SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE"

Transcript

1 P IANO T ER R A VANO 2_21 SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE b Ubicazione: Soffitto voltato al primo piano nobile Soggetto: Volta a padiglione sottese a dodici lunette, tre per ciascun lato, con storie di Didone ed Enea e partizione a stucco. Al centro riquadro ottagonale con cornice a stucco con Venere che intercede per Enea in Olimpo, intorno quattro riquadri ovali. Autore: attribuzione incerta a Lazzaro Calvi Anno: seconda metà secolo XVI Misure: vano quadrangolare, lato est 6.30m, lato sud 7.50m, lato ovest 6.30m, lato nord 7.50m, altezza del vano nella parte centrale 6.70m Confini: confina al di sotto con due vani del mezzanino, al di sopra con il vano principale del palazzo (sala Cambiaso), a nord in parte con un vano ed in parte con il chiostro di distribuzione, a sud affaccia su strada, a ovest ed a est confina con altri vani. SOFFITTO VOLTATO_ DIPINTI MURALI CARATTERISTICHE TECNICHE INTERVENTO PRINCIPALE: Descrizione: Tecnica di esecuzione: dipinto murale ad affresco, le giornate sono state individuate tra ai limiti Tecnica di riporto del disegno: rare incisioni Spessore e caratteristiche intonaco di supporto: malta a base di calce aerea ed aggregati a granulometria fine, spessore strato 2 mm Spessore e caratteristiche arriccio: malta a base di calce aerea ed aggregati a granulometria grande, spessore strato 2-3 cm Caratteristiche del supporto murario: volta in canniccio ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 3

2 INTERVENTI SUCCESSIVI INDIVIDUATI: Descrizione: Sono stati individuati due fasi di interventi successive: a Candido Leonardi: sovrapposizione con tecnica a tempera di veli a coprire i corpi nudi, ridecorazione sfondati e unghie b Coppedè ha visto la ridecorazione con tecnica a tempera degli sfondati e delle unghie. 1. intervento sec XVI 2. intervento sec XIX 3. intervento sec XX ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 4

3 ANALISI DELLO STATO DI CONSERVAZIONE I principali fattori di degrado che interessavano i dipinti murali prima dell intervento di restauro, riguardavano principalmente la conservazione della pellicola pittorica e la conservazione del supporto nelle parti interessate da infiltrazioni di acqua. Le decorazioni cinquecentesche si presentavano uniformemente ricoperte da un deposito superficiale incoerente di notevole spessore (1-3 mm), con una diffusa craquelore del colore ed efflorescenze. Macchie erano localizzate in particolar modo sui colori rosati degli incarnati. Le decorazioni novecentesche a tempera erano caratterizzate da diffusi distacchi e decoesione del colore. ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 5

4 DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA PRIMA DEL RESTAURO ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 6

5 ANALISI CHIMICHE Analisi di: L.A.R.A. SNC Data: maggio 2007 Campione n 21 Vano 2-21 Tipologia Azzurro panneggio Il frammento opportunamente preparato in sezione lucida trasversale è stato studiato al microscopio in luce riflessa (Leitz Laborlux. 12 Pol S), con l ausilio di test ed analisi microchimiche. I risultati hanno permesso di rilevare la seguente stratigrafia (dall'interno verso la superficie): 1 Intonaco 2 Straterello rosso: spesso 0.05 mm caratterizzato da poche particelle di ossidi di ferro. 3 Strato azzurro: steso a tempera, spesso 0.08 mm caratterizzato da smaltino. ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 7

6 Campione n 22 Vano 2-21 Tipologia Incarnato Il frammento opportunamente preparato in sezione lucida trasversale è stato studiato al microscopio in luce riflessa (Leitz Laborlux. 12 Pol S), con l ausilio di test ed analisi microchimiche. I risultati hanno permesso di rilevare la seguente stratigrafia (dall'interno verso la superficie): 1 Intonachino 2 Strato rosato: spesso 0.07 mm, caratterizzato da carbonati e poche particelle di ossidi di ferro 3 Tracce di straterello rosso discontinuo: steso a tempera, spesso mm, caratterizzato da particelle rosse di ossidi di ferro ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 8

7 Campione n 23 Vano 2-21 Tipologia Efflorescenze Il campione in polvere è stato sottoposto ad analisi qualitative e semiquantitative dei principali sali solubili in acqua ANALISI CHIMICA DEI SALI SOLUBILI NH² + Cl NO NO SO Note: - assenza dello ione ± concentrazione dello ione ai limiti della sensibilità del saggio + presenza dello ione ++ presenza dello ione in quantità notevoli +++ presenza dello ione come quantità principale ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 9

8 INTERVENTO DI RESTAURO PRECONSOLIDAMENTO La prima fase di intervento è consistita nel preconsolidamento della pellicola pittorica in fase di distacco mediante impregnazione con resina acrilica diluita al 3% in acqua demineralizzata. PULITURA La rimozione meccanica dalla superficie pittorica dai depositi superficiali incoerenti che si sono depositati nel tempo (polveri atmosferiche) o sovrammessi ai fini conservativi (protettivo applicato dal Coppedè) si è eseguita mediante pennelli morbidi e aspirapolvere. La metodologia di intervento è stata valutata in seguito ad una mirata campagna di prove di pulitura e consolidamento. L intervento di pulitura si è svolto dapprima con l eliminazione dei depositi superficiali incoerenti di polveri nelle aree dove la pellicola pittorica si presentava ben coesa attraverso un passaggio di pulitura molto delicato eseguito con pennelli morbidi e aspiratori. Nelle aree interessate da efflorescenze, si è proceduto con l estrazione dei sali solubili degli strati più superficiali dell intonaco mediante impacchi di acqua demineralizzata e carta giapponese, con tempi di contatto variabili e ripetuti. Sulla base dei risultati ottenuti dalle analisi e dalle prove di pulitura si è proceduto ad effettuare alcune prove di pulitura per valutare il metodo migliore per ottenere gli obiettivi concordati con la Direzione Lavori: rimozione di strati pittorici protettivi sovrammessi, eliminazione dei depositi parzialmente coerenti, eliminazione delle macchie. L eliminazione dei depositi parzialmente coerenti, delle macchie e del protettivo è stato eseguita mediante tre passaggi di impacchi su carta giapponese con breve tempo di contatto di una miscela composta da edta tetrasodico e carbonato d ammonio diluiti in acqua demineralizzata fino ad ottenere una miscela basica e successiva neutralizzazione con acqua demineralizzata. È stata infine eseguita una rifinitura localizzata con vapore. CONSOLIDAMENTO Le operazioni di consolidamento hanno visto la riadesione puntuale dell intonaco al supporto mediante iniezioni localizzate con malta da iniezione a basso peso specifico a base di calci naturali esenti da sali efflorescibili (PLM-AL), previa veicolarizzazione dei canali con acqua ed alcool. Le iniezioni sono state eseguite sfruttando come canali di adduzione le fessurazioni esistenti, previa chiusura di queste ultime, per evitare fuoriuscite di malta. Il consolidamento della pellicola pittorica è stato effettuato tramite l utilizzo della resina acrilica in soluzione idroalcolica (ACRILMAT) applicata a spruzzo; mentre per le parti con sollevamenti più pronunciati, sono stati eseguiti piccoli interventi localizzati di carta giapponese bagnata con resina acrilica, in concentrazione al 3% (ACRIL 33) tramite pennelli e spugne naturali. STUCCATURE Verificato il corretto ristabilimento della coesione dell intonaco al supporto si è proceduto, previa demolizione delle stuccature esistenti instabili e decoese, alla stuccatura delle fessurazioni con una malta la cui composizione fosse il pìù possibile compatibile con il supporto esistente mediante l utilizzo di malta composta da grassello, stagionato 24 mesi, sabbia fine e polvere di marmo. Le stuccature delle microfessurazioni sono state eseguite con una malta composta da grassello e carbonato di calcio. REINTEGRAZIONE CROMATICA A seguito di valutazioni effettuate, in collaborazione con la Direzione Lavori, sulla base di campionature eseguite con diverse tecniche di reintegrazione cromatica della superficie, si è proceduto al ritocco pittorico eseguito con tecniche differenti con l obiettivo di rendere l intervento omogeneo con il contesto ma allo stesso tempo leggibile ad un analisi ravvicinata. ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 10

9 Le stuccature e le lacune dei dipinti murali cinquecenteschi sono state reintegrate ad acquarello con la tecnica del rigatino, con tonalità lievemente sottotono. Le parti abrase e le lacune dei dipinti murali novecenteschi sono state reintegrate con velature sottotono. dove il colore era molto assottigliato sono state riproposte con velature ad acquarello sottotono. DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA DEL RESTAURO ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 11

10 .. ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 12

11 DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA A FINE RESTAURO ref. ct700 L.C. - Gerso s.r.l. restauro opere d arte Pagina 13

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE.

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE. SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE. 1 8 7 N Ubicazione: Soffitto voltato al secondo piano nobile Soggetto: la raffigurazione è suddivisa in cinque scene di dipinti murali delimitate

Dettagli

Relazione finale di Restauro

Relazione finale di Restauro Relazione finale di Restauro Lavori di restauro dei soffitti decorati Palazzo Pace Via Schioppettieri, n 11 Palermo Direttore Lavori Restauratori Anna Badagliacca Maria Teresa Caruso Daniela D Angelo Giorgia

Dettagli

CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA

CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA restauro degli affreschi delle decorazioni a tempera di soffitti e pareti degli elementi in cotto e materiale lapideo RELAZIONE TECNICA

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Relazione tecnica Elementi lapidei dell altare L'intervento eseguito é consistito in una prima pulitura delle superfici dell'altare rimuovendo le impurità

Dettagli

Verona 02/11/2007. Chiameremo i due soffitti 1 e 2

Verona 02/11/2007. Chiameremo i due soffitti 1 e 2 Verona 02/11/2007 OGGETTO: RELAZIONE FINALE SUL RESTAURO DI DUE SOFFITTI LIGNEI A CASSETTONI, E DI UN PICCOLO BRANO AFFRESCATO A GROTTESCHE, IN UN APPARTAMENTO IN VIA C.CATTANEO 4 A VERONA Chiameremo i

Dettagli

RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI

RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI CINCOTTO ADRIANO RESTAURO CONSERVATIVO Cannaregio, 1333/c 30121 VENEZIA PALAZZO COLOMBO VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI 1 RELAZIONE DI INTERVENTO RESTAURO CONSERVATIVO FACCIATA

Dettagli

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo CAMPO VALLEMAGGIA chiesa parrocchiale di san Bernardo Campagna di restauro 2010-2012 Cappella della Madonna del Carmelo Muralto, dicembre 2012 Gabriele Vittorio Grimbühler Conservatore-restauratore SKR

Dettagli

Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia

Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia Relazione Tecnica Introduzione e Descrizione delle Superfici Nei mesi di Giugno-Novembre 2009, su incarico

Dettagli

Interventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino

Interventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino nterventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino Relazione Tecnica Stralcio della relazione relativa alla sola parte centrale zona originale dell Alessi Stucchi modellati:

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio MODULARIO B.C. - 130 MOD. 51 (Teste) MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio Caprarola (VT). Palazzo Farnese. Lavori di Restauro

Dettagli

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE PRESENTE ALLE PARETI DECORATE DELLA CAPPELLA GENTILIZIA DI VILLA SIMONETTA.

Dettagli

LARES Diagnostica e conservazione di opere d arte

LARES Diagnostica e conservazione di opere d arte Palazzo Ducale Caminetti Lapidei Caminetto della sala degli Scarlatti Il caminetto che orna la Sala degli Scarlatti al primo piano di Palazzo Ducale, oggetto della proposta d intervento di restauro conservativo,

Dettagli

PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO. Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale

PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO. Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale RELAZIONE CON SCHEDE TECNICHE PER IL RESTAURO DI SUPERFICI DECORATE DI BENI ARCHITETTONICI

Dettagli

OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNA-AFFRESCHI INTERNO- UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI

OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNA-AFFRESCHI INTERNO- UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNAAFFRESCHI INTERNO UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI LOGGIA ESTERNA Nel soffitto della loggia esterna sono posti

Dettagli

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02)

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) In Convenzione con l ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E DELL'IDENTITA SICILIANA

Dettagli

Progetto di pulitura dai graffiti

Progetto di pulitura dai graffiti Chiostro dell Abbazia di San Mercuriale Progetto di pulitura dai graffiti Luogo: Forlì Data: 24 febbraio 2009 Esecuzione progetto: LEONARDO S.R.L. Chiostro dell Abbazia di San Mercuriale, Forlì. Progetto

Dettagli

LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA

LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA Diocesi di Adria-Rovigo LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA restauro Committente: PARROCCHIA DI SANTA MARGHERITA V.M. SARZANO,

Dettagli

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3.

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI

Dettagli

PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI:

PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI: PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI: L'opera è un dipinto a olio su tela, potrebbe risalire a fine 800 inizio 900, non vi è traccia dell autore. Il dipinto ha subito

Dettagli

ELABORATI GRAFICI CORRELATI

ELABORATI GRAFICI CORRELATI SCHEDA CS27 SG UBICAZIONE AMBIENTE Recupero e valorizzazione della Villa Reale di Monza e dei Giardini di pertinenza 1 lotto funzionale - Corpo centrale SCHEDA GENERALE DI VANO PROGETTO DI RESTAURO DELLE

Dettagli

Sommario FACCIATA... 2

Sommario FACCIATA... 2 LICEOMICHELANGIOLO COMPLETAMENTODELRESTAUROSULFRONTEDIVIADELLACOLONNA Sommario FACCIATA...2 DIPINTIASECCO......3 AFFRESCHI......3 SAGGISTRATIGRAFICI......3 DESCIALBO......3 PULITURA......4 STUCCATURE......4

Dettagli

RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO

RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO SALA 1 Soffitto ligneo - Stato di conservazione Il soffitto a cassettoni era ricoperto da numerosi strati di pitture

Dettagli

Relazione finale di restauro

Relazione finale di restauro Relazione finale di restauro Oggetto: restauro delle superfici del Chiostro Bramantesco di Santa Maria delle Grazie a Milano, detto anche chiostro delle rane. Epoca: XV-XVI secolo Descrizione dell opera

Dettagli

SCHEDA RESTAURO 01 PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE

SCHEDA RESTAURO 01 PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE 01 Materiale: marmo bianco di Carrara e pietra di Bellona (calcare bianco compatto proveniente dalle cave di Santo Iorio presso Capua denominato impropriamente

Dettagli

Restauro conservativo eseguito sull apparato decorativo in stucco del gabinetto cinese o Boudoir di Maria Teresa d Austria

Restauro conservativo eseguito sull apparato decorativo in stucco del gabinetto cinese o Boudoir di Maria Teresa d Austria Restauro conservativo eseguito sull apparato decorativo in stucco del gabinetto cinese o Boudoir di Maria Teresa d Austria Relazione Tecnica Il primo intervento in ordine di tempo (2004) è stato realizzato

Dettagli

LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA CORTONA IN PALAZZO PITTI IL RESTAURO DELLE PITTURE MURALI E DEGLI STUCCHI

LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA CORTONA IN PALAZZO PITTI IL RESTAURO DELLE PITTURE MURALI E DEGLI STUCCHI Opificio delle Pietre Dure di Firenze Settore Pitture murali e stucchi Fabrizio Bandini, Alberto Felici, Cecilia Frosinini, Mariarosa Lanfranchi, Paola Ilaria Mariotti LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA

Dettagli

Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto

Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto Relazione tecnica Data di realizzazione: GIUGNO 2013 - MAGGIO 2014

Dettagli

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI)

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI) UNIVERSITÀ DELGLI STUDI DI GENOVA -FACOLTÀ DI ARCHITETURA Corso di laurea Magistrale in Architettura LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI) a.a.

Dettagli

L IMMACOLATA Chiesa Conventuale di San Giovanni Battista Pesaro

L IMMACOLATA Chiesa Conventuale di San Giovanni Battista Pesaro LETIZIA BRUSCOLI VIA CANALE,30 ABITAZIONE VIA FAZI,3 LABORATORIO 61121 PESARO C.F. BRS LTZ 60P43G479V P.I.02492140419 CELL. 3497204135 - TEL. ABIT. 0721/24693 Pesaro 14/01/14 L IMMACOLATA Chiesa Conventuale

Dettagli

CINCOTTO ADRIANO. Restauro conservativo. Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA

CINCOTTO ADRIANO. Restauro conservativo. Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA CINCOTTO ADRIANO Restauro conservativo Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA 1 RELAZIONE D INTERVENTO RESTAURO CONSERVATIVO FACCIATA INDICE 1. STATO CONSERVATIVO ANTECEDENTE INTERVENTO.

Dettagli

INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE

INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE Consegna dei lavori: i lavori sono stati consegnati il 21/05/2003 Data di ultimazione

Dettagli

Alessandro Becattini

Alessandro Becattini IL RESTAURO DELLA VETRATA Alessandro Becattini La vetrata raffigura quattro santi e quattro imperatori a coppia: Silvestro e Costantino, Traiano e Gregorio, Girolamo e Teodosio, Graziano e Ambrogio, questi

Dettagli

M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE

M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE Paramenti storico-architettonici e superfici lapidee - Affreschi e decorazioni - Manufatti lignei, lapidei e stucchi M.B.F. EDILIZIA S.p.A. - Divisione

Dettagli

Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte

Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte Relazione tecnica Su incarico dell Impresa Borghini s.a.s.

Dettagli

BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO

BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO L intervento di restauro sul grande dipinto è stato condotto in loco,

Dettagli

Si è verificato che le coperture della chiesa appaiono in buone condizioni ad eccezione dei punti di deflusso e raccolta delle acque piovane foto 2.

Si è verificato che le coperture della chiesa appaiono in buone condizioni ad eccezione dei punti di deflusso e raccolta delle acque piovane foto 2. Presentazione 1. L oggetto della tesi è lo studio della parete sud della Basilica di Santa Maria Assunta in Carignano a Genova. 2. Abbiamo creato un contenitore di archiviazione in formato PDF di tutte

Dettagli

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice Studio di Restauro di Valentina Muzii Dipinti su tela e tavola, pitture murali, cornici, dorature, ceramica, materiale cartaceo, opere in metallo, oggetti lapidei e lignei policromi. Via Cona, 94-64100

Dettagli

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo)

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo) Chiara Bettinzoli Conservazione e restauro opere d arte Via Mons. Romero n 5-10022 Carmagnola ( To ) P.I. 08461530019 - Tel. 338/ 6811593 Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato

Dettagli

OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTOED ALLA PULITURA

OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTOED ALLA PULITURA I dipinti murali del piano nobile delle Reggia Borbonica di Portici ( schede 01/D. 11/D ) si trovano in un pessimo stato di conservazione; infatti, oltre ad abbondanti depositi di pulviscolo, presentano

Dettagli

ORATORIO BIONDETTI VENEZIA

ORATORIO BIONDETTI VENEZIA ORATORIO BIONDETTI VENEZIA Restauro conservativo elementi lapidei facciate RELAZIONE DI INTERVENTO 1 Descrizione dell opera da restaurare L Oratorio Biondetti è sito in Campo San Vio a Venezia. La sua

Dettagli

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia Le due superbe colonne di Marco e Todaro sorgono in quell incantevole spazio denominato piazzetta San Marco affacciata sul Bacino tra Palazzo Ducale e la

Dettagli

Ma d o n n a d e l l at t e e

Ma d o n n a d e l l at t e e Ma d o n n a d e l l at t e e San Benedetto e San Giuseppe Roma Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini ROMA CHIESA DELLA SANTISSIMA TRINITA DEI PELLEGRINI RESTAURO DEI DIPINTI RAFFIGURANTI LA MADONNA

Dettagli

PROGETTO DI INTERVENTO PER IL RESTAURO CONSERVATIVO DEGLI APPARATI DECORATIVI DELLE FACCIATE E DEL PORTICATO. Dati dell immobile

PROGETTO DI INTERVENTO PER IL RESTAURO CONSERVATIVO DEGLI APPARATI DECORATIVI DELLE FACCIATE E DEL PORTICATO. Dati dell immobile PROGETTO DI INTERVENTO PER IL RESTAURO CONSERVATIVO DEGLI APPARATI DECORATIVI DELLE FACCIATE E DEL PORTICATO Dati dell immobile EDIFICIO UBICAZIONE Palazzo Verità Montanari Via C. Montanari, 5 già contrada

Dettagli

Cà Corner della Regina

Cà Corner della Regina Cà Corner della Regina Progetto di restauro delle superfici intonacate delle superfici in stucco e marmorino delle travi decorate e degli elementi lapidei piano secondo nobile e piano terzo Progettisti:

Dettagli

Estratto del Report di Analisi Termografica sulla volta della Sala Cambiaso presso Palazzo della Meridiana Genova

Estratto del Report di Analisi Termografica sulla volta della Sala Cambiaso presso Palazzo della Meridiana Genova Estratto del Report di Analisi Termografica sulla volta della Sala Cambiaso presso Palazzo della Meridiana Genova Genova, 3 maggio 2006 diogene snc di Simona Mazzotti e Corrado Poggio Via Greto di Cornigliano,

Dettagli

Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice

Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice Il primo gruppo della processione dei Misteri, la Separazione, è formato dalla figura di Gesù, al centro, leggermente

Dettagli

COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE

COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE RESTAURO DEGLI APPARATI DECORATIVI INTERNI: ALTARI IN PIETRA E STUCCHI CORNICI, CAPITELLI E ARCHITRAVE IN PIETRA DIPINTO

Dettagli

PALAZZO BELLONI BATTAGGIA

PALAZZO BELLONI BATTAGGIA CINCOTTO ADRIANO Cannaregio, 1333/c 30123 VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO PALAZZO BELLONI BATTAGGIA VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO DELL ORATORIO INDICE 1. STATO ATTUALE 2. DEGRADO 3. PROGETTO DI RESTAURO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI

RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI L intervento prevede il restauro con adeguamento finalizzato ad una migliore fruizione del visitatore del percorso museale proposto per tale parte dell ospedale del Ceppo.

Dettagli

COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA, EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONALI, ATTIVITÀ VULCANICA

COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA, EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONALI, ATTIVITÀ VULCANICA CAUSE DI DEGRADO CAUSE INTRINSECHE ALL EDIFICIO -CARATTERISTICHE GEOLOGICHE -QUALITÀ DEI MATERIALI -ERRORI DI ESECUZIONE -ETC. CAUSE ESTRINSECHE ALL EDIFICIO -EVENTI IMPROVVISI COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA,

Dettagli

Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica

Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica ANALISI DEL RESTAURO Nell ambito del restauro verranno ristrutturati completamente i locali del primo piano,

Dettagli

Edificio per abitazioni

Edificio per abitazioni R. Del Monaco Edificio per abitazioni Via Cavalieri del santo sepolcro 6, Milano 1962 1965 LUIGI CACCIA DOMINIONI I prospetti presi in oggetto sono a pianta rettangolare dell inizio degli anni sessanta,

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELL'EDIFICIO DEL PALAZZO DEL PODESTA' DI MONTEVARCHI APPROVATO CON DEL.G.C. N.182/2008 7 STRALCIO DI ULTIMAZIONE

Dettagli

marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 Code B615/2007-II CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE

marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 Code B615/2007-II CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE Stucco minerale di terre colorate naturali a base di grassello selezionato di pura calce CL 90-S conforme alla norma EN 459-1.

Dettagli

RESTAURO CONSERVATIVO DIPINTO MURALE TRASPORTATO NEL SOFFITTO DELLA LOGGIA

RESTAURO CONSERVATIVO DIPINTO MURALE TRASPORTATO NEL SOFFITTO DELLA LOGGIA PALAZZO CAVAZZA ISOLA DEL GARDA CONSUNTIVO SCIENTIFICO FINE LAVORI RESTAURO CONSERVATIVO DIPINTO MURALE TRASPORTATO NEL SOFFITTO DELLA LOGGIA TECNICO RESTAURATORE: PROGETTISTA: COMMITTENTI: IMPRESA ESECUTRICE:

Dettagli

FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO

FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO INDICAZIONI STORICHE: Nel 1706 Torino fronteggiò con successo un prolungato assedio da parte delle truppe francesi. Luogo simbolo della resistenza

Dettagli

STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742

STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742 STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742 La statua presentava depositi superficiali addensati, in particolare, sulle zone aggettanti come la porzione superiore delle braccia, le spalle e la base. Sotto

Dettagli

Recupero e valorizzazione della Villa Reale di Monza e dei Giardini di pertinenza 1 lotto funzionale Corpo centrale

Recupero e valorizzazione della Villa Reale di Monza e dei Giardini di pertinenza 1 lotto funzionale Corpo centrale SCHEDA CS17 SG UBICAZIONE AMBIENTE Recupero e valorizzazione della Villa Reale di Monza e dei Giardini di pertinenza 1 lotto funzionale Corpo centrale SCHEDA GENERALE DI VANO PROGETTO DI RESTAURO DELLE

Dettagli

OMA. 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche chimiche

OMA. 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche chimiche OMA Legante a base di calce idraulica naturale per la preparazione di malte per il restauro e consolidamento di intonaci storici 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche

Dettagli

BASILICA DI SANT APOLLINARE

BASILICA DI SANT APOLLINARE BASILICA DI SANT APOLLINARE Progetto di restauro conservativo del dipinto a olio su tela raffigurante San Giovanni Nepomuceno dinanzi alla Vergine con Bambino e angeli Relazione tecnica sullo stato di

Dettagli

Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI. Relazione fotografica dell intervento di restauro

Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI. Relazione fotografica dell intervento di restauro Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI Relazione fotografica dell intervento di restauro Marzo 2008 Fronte palchi Le operazioni di pulitura effettuate sulle zone del fronte palchi sono il risultato di tre

Dettagli

Analisi delle malte originali e di rifacimento del mosaico di controfacciata nella chiesa di Santa Sabina (V sec. d.c)

Analisi delle malte originali e di rifacimento del mosaico di controfacciata nella chiesa di Santa Sabina (V sec. d.c) Analisi delle malte originali e di rifacimento del mosaico di controfacciata nella chiesa di Santa Sabina (V sec. d.c) Paola Santopadre, Pierluigi Bianchetti, Giancarlo Sidoti La composizione e la tessitura

Dettagli

Il colore di un edificio è, da sempre, la caratteristica che maggiormente

Il colore di un edificio è, da sempre, la caratteristica che maggiormente TINTEGGIATURA TRADIZIONALE VESUVIANA Il colore di un edificio è, da sempre, la caratteristica che maggiormente contribuisce alla migliore percezione della forma architettonica esaltando le articolazioni

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI N.P.1 DIPINTO CENTRALE SU TELA OPERAZIONI PRELIMINARI IN LOCO Fermatura dei sollevamenti pericolanti, ove necessario con velinature parziali con colla di coniglio e carta giapponese

Dettagli

Disegni, carta, restauro IL RESTAURO DEI DISEGNI SU CARTA TRASPARENTE

Disegni, carta, restauro IL RESTAURO DEI DISEGNI SU CARTA TRASPARENTE Disegni, carta, restauro IL RESTAURO DEI DISEGNI SU CARTA TRASPARENTE Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro Restauro del disegno su carta trasparente Studio preparatorio per Sul Fienile di

Dettagli

IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012. DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO

IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012. DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012 DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO CRISTO CROCIFISSO, Maestro di Camaiore, scultura lignea policroma

Dettagli

Restauri della chiesa di Santa Maria Podone e del complesso dell ex canonica

Restauri della chiesa di Santa Maria Podone e del complesso dell ex canonica Restauri della chiesa di Santa Maria Podone e del complesso dell ex canonica Relazione Tecnica Il portale romanico In uno scritto del 1991 Lucia Lojacono testimonia il recente rinvenimento lungo la parete

Dettagli

Cenni storici. PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI Nichelino (To) sec. XVIII

Cenni storici. PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI Nichelino (To) sec. XVIII PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI Nichelino (To) sec. XVIII Eseguito dall impresa Arte Restauro Conservazione di Arlotto Cristina Maria e C. S.a.s. Lavori di restauro in OS. Cenni storici Soprintendenza

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PROGETTISTA:

SCHEDA INFORMATIVA PROGETTISTA: SCHEDA INFORMATIVA 1) DATI RELATIVI AL PROGETTISTA: arch. Ilaria Venturi DIRETTORE DEI LAVORI ----------------------------------------------- ----------------------------------------------------- 2) ALTRE

Dettagli

PROGETTO PAIKULI - IRAQ

PROGETTO PAIKULI - IRAQ Dario Federico Marletto PROGETTO PAIKULI - IRAQ RAPPORTO TECNICO SUI LAVORI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PRESSO LA SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI OSTIA ANTICA Intervento sul mosaico pavimentale del Cortile

Dettagli

INTERVENTO DI RESTAURO DELLE PITTURE MURALI SULLE PARETI INTERNE E SULLA FACCIATA PRINCIPALE DELLA CHIESA DI SANT APOLLINARE A CROSIO DELLA VALLE (VA)

INTERVENTO DI RESTAURO DELLE PITTURE MURALI SULLE PARETI INTERNE E SULLA FACCIATA PRINCIPALE DELLA CHIESA DI SANT APOLLINARE A CROSIO DELLA VALLE (VA) INTERVENTO DI RESTAURO DELLE PITTURE MURALI SULLE PARETI INTERNE E SULLA FACCIATA PRINCIPALE DELLA CHIESA DI SANT APOLLINARE A CROSIO DELLA VALLE (VA) Parrocchia di Sant Apollinare in Crosio della Valle

Dettagli

Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE)

Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE) Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE) Tesi di Specializzazione in Restauro dei Monumenti Anno Accademico 2006-2007 Andreea Enache Caterina Zanone La Chiesa

Dettagli

RELAZIONE STORICO ARTISTICA

RELAZIONE STORICO ARTISTICA Cagliari, chiesa di San Mauro, Restauro cinque sculture lignee raffiguranti gli arcangeli Raffaele, Geudiele, Sealtiele, Uriele e Barachiele (XVIII secolo) RELAZIONE STORICO ARTISTICA Le opere sono conservate

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - PITTORE- Il pittore edile

Dettagli

IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI. Tra tradizione e innovazione tecnologica

IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI. Tra tradizione e innovazione tecnologica IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI Tra tradizione e innovazione tecnologica LA CONOSCENZA DELL OPERA D ARTE L ARAZZO DELLA DEPOSIZIONE DALLA CROCE MUSEO DEL DUOMO DI MILANO L ARAZZO DELLA DEPOSIZIONE DALLA

Dettagli

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO Stemma Francescano dell Altare di San Francesco INTERVENTO CONSERVATIVO SULLA PARTE SINISTRA DEL BASAMENTO

Dettagli

Immagine 3: Maniglia porta Tipo 2, vista frontale, porta Pm28. Immagine 12: Maniglia porta Tipo 6, vista frontale, porta P22

Immagine 3: Maniglia porta Tipo 2, vista frontale, porta Pm28. Immagine 12: Maniglia porta Tipo 6, vista frontale, porta P22 RES. PRG. 102 30/ 1 1/ 201 1 I NTERVENTO El ement iedappar at il i gnei :I nt er vent ioper ei nvar i ant e( mani gl i e,specchi,cor ni cit el e) Immagine 11: Maniglia porta Tipo 6, vista frontale, porta

Dettagli

Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre

Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre Relazione Tecnica L intervento di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della Torre prevede prioritariamente i seguenti

Dettagli

Paola Centurini RELAZIONE TECNICA FINALE

Paola Centurini RELAZIONE TECNICA FINALE Paola Centurini RELAZIONE TECNICA FINALE OGGETTO SOGGETTO Dipinti murali Madonna col Bambino e Santi vescovi N. INVENTARIO AUTORE DATAZIONE Sec. XV - XVI PROVENIENZA LUOGO DI CONSERVAZIONE Carovigno BR

Dettagli

TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA

TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA INTONACHINO INTONACO A CALCE SCIALBATA (O CALCE TIRATA) INTONACO A GRAFFITO INTONACI A STUCCO E A MARMORINO INTONACHINO La ricetta tradizionale

Dettagli

E8. Il rilievo materico e del degrado

E8. Il rilievo materico e del degrado Università degli Studi di Bergamo Corso di Laurea in ingegneria Edile A.A. 2014/2015 E8. Il rilievo materico e del degrado Corso Integrato di CONOSCENZA DEL COSRUITO STORICO Modulo di FONDAMENTI DI RESTAURO

Dettagli

COMPUTO METRICO COMUNE DI NAPOLI. Restauro delle cappelle laterali e dell'altare centrale OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 06/03/2014 IL TECNICO. pag.

COMPUTO METRICO COMUNE DI NAPOLI. Restauro delle cappelle laterali e dell'altare centrale OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 06/03/2014 IL TECNICO. pag. COMUNE DI NAPOLI pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Restauro delle cappelle laterali e dell'altare centrale Data, 06/03/2014 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 R

Dettagli

Very High Durability Repair & Prevention Systems

Very High Durability Repair & Prevention Systems 18 FASCIATURE CON MATERIALI COMPOSITI: STRUTTURE VOLTATE IN MATTONI O PIETRA INDICE ANALITICO DELLE OPERE a) Preparazione del supporto b) Preparazione delle piste che ospiteranno il tessuto in materiale

Dettagli

pag. 2 unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE Num.Ord.

pag. 2 unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE Num.Ord. pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA CHIESA SAN GIUSEPPE (SpCat 1) 1 / 1 DISFACIMENTO DI RIVESTIMENTO ESTERNO IN COCCIO PESTO, applicato P.01 sull'estradosso delle volte, compreso l'onere delle cautele

Dettagli

Restauro e risanamento conservativo facciate Scuola G. Alberoni.

Restauro e risanamento conservativo facciate Scuola G. Alberoni. ALLESTIMENTO CANTIERE 1 Recinzioni ed impianto cantiere: - fornitura e posa in opera di recinzione di cantiere costituita da pannelli metallici prefabbricati in ferro zincato h min. ml. 2,00 d'applicazione

Dettagli

Scheda edificio via S. Sofia 33 - Milano

Scheda edificio via S. Sofia 33 - Milano S. Sofia 33 - Milano Data prestazione: 2000-2001 Committente: Condominio via S. Sofia, 33 - Milano Professionista incaricato: Ing. Roberto Dell Acqua Bellavitis e Ing. Filippo Dell Acqua Bellavitis, via

Dettagli

Studio di caso specifico nazionale su tecniche e materiali artigianali

Studio di caso specifico nazionale su tecniche e materiali artigianali Studio di caso specifico nazionale su tecniche e materiali artigianali ARCHE - L'istruzione e la formazione professionale in materia di conservazione dei beni culturali Project No. LLP-LdV-TOI-2010-DE-147

Dettagli

Premessa p. 2. Scheda riassuntiva del Monumento p. 2

Premessa p. 2. Scheda riassuntiva del Monumento p. 2 INDICE Premessa p. 2 Scheda riassuntiva del Monumento p. 2 Relazione tecnica conclusiva del Restauro conservativo p. 3 Operazioni preliminari p. 3 Superfici in pietra p. 3 Elementi decorativi in bronzo

Dettagli

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata LE SOLUZIONI PAULIN 1. Preparazione del supporto mediante completa asportazione e demolizione con l ausilio di mezzi meccanici o manuali di tutte le parti in calcestruzzo degradate o invia di distacco

Dettagli

ARDEX PANDOMO Floor Stucco plasmabile autolivellante K1 CAPITOLATO. Preparazione del sottofondo:

ARDEX PANDOMO Floor Stucco plasmabile autolivellante K1 CAPITOLATO. Preparazione del sottofondo: ARDEX PANDOMO Floor Stucco plasmabile autolivellante K1 CAPITOLATO Preparazione del sottofondo: Pos. ) Levigatura e spazzolatura con mezzi meccanici del sottofondo, compresa la rimozione dei resti di lavorazione,

Dettagli

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO www.colorificiopaulin.com info@colorificiopaulin.com IL DEGRADO DEL CEMENTO ARMATO Le cause principali che determinano il degrado del cemento armato sono riconducibili principalmente a: A) Cattivo confezionamento:

Dettagli

La nuova interpretazione del living

La nuova interpretazione del living La nuova interpretazione del living La nuova interpretazione del living Oggi chi acquista una pittura cerca un prodotto che renda la propria casa unica e inimitabile. Baldini risponde a questo bisogno

Dettagli

I graffiti: per una viva tradizione dott. arch. Roberta Tongini Folli

I graffiti: per una viva tradizione dott. arch. Roberta Tongini Folli dott. arch. Roberta Tongini Folli Intervenire sulle superfici decorate di un edificio novecentesco dove rivive la tecnica del graffito, comporta significative scelte progettuali ed operative. L edificio

Dettagli

Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro. Opere interne di restauro conservativo

Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro. Opere interne di restauro conservativo Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro Opere interne di restauro conservativo Il rilievo Analisi del degrado Gli interventi Il pavimento del presbiterio in quadrelle di marmo bianco botticino e pietra

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA. AZIENDA USL 3 PISTOIA Area Tecnica Piazza Giovanni XXIII 51100 Pistoia tel.: 0573 352070 fax: 0573 352059

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA. AZIENDA USL 3 PISTOIA Area Tecnica Piazza Giovanni XXIII 51100 Pistoia tel.: 0573 352070 fax: 0573 352059 RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA INTERVENTI DI RESTAURO ED OPERE EDILI: Storia: L ospedale del Ceppo è l antico ospedale di Pistoia, fondato nel 1277 dalla compagnia di Santa Maria o denominato del Ceppo

Dettagli

CALCI, LEGANTI, GESSI

CALCI, LEGANTI, GESSI CALCI, LEGANTI, GESSI 39 LINEA RESTAURO CEPRO LAFARGE SINOPIA distribuisce l'intera gamma dei prodotti CEPRO LAFARGE composta da: Pitture a calce e silicati Tonachini a calce e silicati Marmorini a calce

Dettagli

- Provincia di Taranto - INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE.

- Provincia di Taranto - INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. Comune di Lizzano - Provincia di Taranto - INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. - Rifacimento della facciata esterna e sostituzione dei pluviali, sistemazione

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 21/09/2009 PROVINCIA DI TRIESTE U.O.C. EDILIZIA LAVORI - 1 A.01 APPRONTAMENTO CANTIERE Approntamento cantiere, lievo e accatastamento di eventuali arredi quali tappeti, quadri, copri termosifoni, bacheche

Dettagli

prodotti bio a base di calce aerea o calce idraulica naturale

prodotti bio a base di calce aerea o calce idraulica naturale prodotti bio a base di calce aerea o calce idraulica naturale La calce è uno dei materiali da costruzione più antichi e più sani. Il crescente inquinamento dei centri abitati va di pari passo con la tendenza

Dettagli