RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI"

Transcript

1 CINCOTTO ADRIANO RESTAURO CONSERVATIVO Cannaregio, 1333/c VENEZIA PALAZZO COLOMBO VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO ELEMENTI LAPIDEI E INTONACI 1

2 RELAZIONE DI INTERVENTO RESTAURO CONSERVATIVO FACCIATA INDICE 1. STATO CONSERVATIVO ANTECEDENTE INTERVENTO Indagine stato conservativo Progetto di restauro 2. INTERVENTO DI RESTAURO Pulitura elementi lapidei Consolidamento elementi lapidei Ricostruzioni Consolidamento e ripristino intonaci storici 2

3 STATO CONSERVATIVO ANTECEDENTE INTERVENTO Indagine stato conservativo Palazzo Colombo è ubicato nel sestiere di Santa Croce a Venezia. La facciata interessata dall intervento di restauro e quella principale che si affaccia sul canale sottostante, rio Le operazioni di restauro interessano gli elementi lapidei e parte degli intonaci originali ancora presenti su alcune lunette e specchiature. Si nota la presenza di crosta carboniosa sulle parti lapidee, più o meno estesa. Alcuni elementi lapidei risultano danneggiati, fratturati e con lacune con conseguente perdita di materiale. Gli elementi dei poggioli, balaustre e colonnine non sono più presenti, molto probabilmente rimossi durante un precedente intervento e successivamente non ricollocati. Infatti attualmente la recinzione del poggiolo risulta essere in ferro. Gran parte dell intonaco originale è andato perduto, rimangono delle specchiature su finestre tamponate e nella zona sottostante gli archi delle finestre al piano nobile. 3

4 Progetto di restauro L intervento di restauro conservativo prevede la pulitura generale delle superfici lapidee con particolare attenzione per le parti interessate da crosta nera carboniosa. Rimozione delle stuccature cementizie ed incoerenti nella pietra. Consolidamento strutturale degli elementi fratturati mediante inserimento perni in acciaio inox e sostituzione degli arpesi ormai completamente deteriorati. Nelle lacune più evidenti della pietra verranno realizzati dei tasselli modanati in pietra d Istria da valutare di volta in volta durante i lavori di restauro. Per quel che concerne gli intonaci delle lunette verrà concordato con la Soprintendenza ai B.B.A.A. di Venezia il tipo di intervento da effettuare per una miglior conservazione e recupero degli stessi. 4

5 INTERVENTO DI RESTAURO Eseguita una mappatura degli elementi distaccati e fratturati, delle lacune sugli intonaci e del deterioramento generale. Realizzati alcuni campioni di pulitura sia sulla pietra d Istria che nelle colonne in Cipollino del poggiolo da sottoporre al tecnico della Soprintendenza di Venezia ed alla D.L. I campioni di pulitura sono stati eseguiti mediante impacchi con polpa di carta ed una soluzione di Sali basici a ph controllato con tempi di esecuzione variabili in base allo strato di depositi carboniosi. Per i campioni di pulitura sulle colonne in marmo cipollino è stato utilizzato un apparecchio a vapore atto al distaccamento delle polveri grasse senza intervenire direttamente sulla superficie che in alcune zone si presentava particolarmente friabile. I campioni sono stati approvati e si è quindi proceduto con le opportune operazioni di pulitura. 5

6 PULITURA ELEMENTI LAPIDEI Rimozione degli strati di dipinture sulle spallette e gli architravi delle finestre con l utilizzo di bisturi affilati per consentire la pulitura della pietra sottostante. Infatti su alcune finestre, lo strato carbonioso era stato coperto da dipinture con tempera. Spurgatura dei cementi e delle stuccature incoerenti. Eseguiti impacchi con polpa di carta e soluzione di Sali basici per la rimozione dello strato carbonioso sulla cornice di gronda in pietra d Istria, sulle spallette e gli architravi delle finestre. 6

7 CONSOLIDAMENTO ELEMENTI LAPIDEI Gli elementi fratturati venivano ripuliti dalle polveri e dai residui terrosi e quindi incollati con resina epossidica. Dove erano evidenti crepe profonde e distaccamenti interni, si ripuliva anche in profondità dalle polveri utilizzando dell acetone, quindi si effettuavano delle iniezioni di resina epossidica liquida per incollaggio caricata, ove necessario, con della silice micronizzata per darle consistenza. La piana del poggiolo presentava due profonde fessure longitudinali ed alcune fratture sulla pietra con conseguente perdita di materiale. In accordo con la D.L. si interveniva con l inserimento di due perni in acciaio inox incamiciati con resina epossidica, a scomparsa, per ognuna delle due fessurazioni. 7

8 RICOSTRUZIONI Per la lacuna più evidente si realizzava un tassello in materiale nano polimerico a base di pietra d Istria, mentre per le altre lacune si realizzavano delle ricostruzioni strutturali a base di resine e parti della stessa pietra, riconvertibili. 8

9 Le fessurazioni e le piccole lacune venivano stuccate utilizzando un impasto a base di polvere di pietra d Istria e calce idraulica. Le lacune presenti sulla piana del poggiolo dove, in origine, erano poste le basi delle colonnine venivano imbonite con impasto a granulometria differenziata per una maggior tenuta della stuccatura stessa. 9

10 CONSOLIDAMENTO E RECUPERO INTONACI ORIGINALI Degli intonaci originali rimanevano solo alcune specchiature sulle quali venivano evidenziate numerose lacune con perdita di materiale. Si procedeva con la realizzazione di un fondo in graniglia di pietra e grassello di calce, successivamente veniva steso uno strato di intonachino dello stesso litotipo di quello esistente. Consolidamento delle parti distaccate mediante iniezioni di malte colloidali previa autorizzazione della D.L. e della Soprintendenza ai B.B.A.A. 10

11 Per rendere omogenea la tonalità cromatica si eseguiva una leggera scialbatura delle integrazioni con utilizzo di terre naturali. 11

12 CONSOLIDAMENTI LAPIDEI Sugli architravi di tre finestre che si affacciano sulla calle, al pianterreno, erano visibili dei cedimenti con fessurazioni che richiedevano intervento di consolidamento. Anche la spalletta di sinistra del portone principale presentava una fessurazione longitudinale. Venivano inseriti dei perni in acciaio inox a scomparsa fissati con resina epossidica. 12

13 Dopo la rimozione delle stuccature cementizie, le lacune presenti sulla pietra venivano integrate con dei tasselli in pietra d Istria realizzati in loco, e stuccatura con impasto di pietra d Istria e calce dei fori e delle fessure d congiunzione tra conci e conci. 13

14 14

CINCOTTO ADRIANO. Restauro conservativo. Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA

CINCOTTO ADRIANO. Restauro conservativo. Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA CINCOTTO ADRIANO Restauro conservativo Cannaregio 1333/c - 30121 VENEZIA PALAZZO EMO VENEZIA 1 RELAZIONE D INTERVENTO RESTAURO CONSERVATIVO FACCIATA INDICE 1. STATO CONSERVATIVO ANTECEDENTE INTERVENTO.

Dettagli

ORATORIO BIONDETTI VENEZIA

ORATORIO BIONDETTI VENEZIA ORATORIO BIONDETTI VENEZIA Restauro conservativo elementi lapidei facciate RELAZIONE DI INTERVENTO 1 Descrizione dell opera da restaurare L Oratorio Biondetti è sito in Campo San Vio a Venezia. La sua

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Relazione tecnica Elementi lapidei dell altare L'intervento eseguito é consistito in una prima pulitura delle superfici dell'altare rimuovendo le impurità

Dettagli

CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE

CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE V E N E Z I A RESTAURO E RIALZAMENTO DELLA PAVIMENTAZIONE DELLA CAPPELLA DELLA VERGINE 1 INDICE 1. STATO CONSERVATIVO ANTECEDENTE INTERVENTO Indagine

Dettagli

LARES Diagnostica e conservazione di opere d arte

LARES Diagnostica e conservazione di opere d arte Palazzo Ducale Caminetti Lapidei Caminetto della sala degli Scarlatti Il caminetto che orna la Sala degli Scarlatti al primo piano di Palazzo Ducale, oggetto della proposta d intervento di restauro conservativo,

Dettagli

CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA

CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA CASA GIORGI, poi GUACCIMANNI (1492-98) VIA ARMANDO DIAZ, RAVENNA restauro degli affreschi delle decorazioni a tempera di soffitti e pareti degli elementi in cotto e materiale lapideo RELAZIONE TECNICA

Dettagli

PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO. Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale

PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO. Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale PROGETTO A4 n. 170/2012 ESECUTIVO Interventi di ripristino e miglioramento strutturale-sismico del Teatro Comunale RELAZIONE CON SCHEDE TECNICHE PER IL RESTAURO DI SUPERFICI DECORATE DI BENI ARCHITETTONICI

Dettagli

PALAZZO BELLONI BATTAGGIA

PALAZZO BELLONI BATTAGGIA CINCOTTO ADRIANO Cannaregio, 1333/c 30123 VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO PALAZZO BELLONI BATTAGGIA VENEZIA RESTAURO CONSERVATIVO DELL ORATORIO INDICE 1. STATO ATTUALE 2. DEGRADO 3. PROGETTO DI RESTAURO

Dettagli

FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO

FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO FACCIATE PALAZZO UFFICI FINANZIARI C.SO VINZAGLIO 8, TORINO INDICAZIONI STORICHE: Nel 1706 Torino fronteggiò con successo un prolungato assedio da parte delle truppe francesi. Luogo simbolo della resistenza

Dettagli

SCHEDA RESTAURO 01 PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE

SCHEDA RESTAURO 01 PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE PARAMENTO LAPIDEO IN CONDIZIONI CONSERVATIVE CATTIVE 01 Materiale: marmo bianco di Carrara e pietra di Bellona (calcare bianco compatto proveniente dalle cave di Santo Iorio presso Capua denominato impropriamente

Dettagli

Progetto di pulitura dai graffiti

Progetto di pulitura dai graffiti Chiostro dell Abbazia di San Mercuriale Progetto di pulitura dai graffiti Luogo: Forlì Data: 24 febbraio 2009 Esecuzione progetto: LEONARDO S.R.L. Chiostro dell Abbazia di San Mercuriale, Forlì. Progetto

Dettagli

Indagine con controllo visivo sullo stato di conservazione statica degli elementi lapidei delle facciate nord, ovest e sud

Indagine con controllo visivo sullo stato di conservazione statica degli elementi lapidei delle facciate nord, ovest e sud 30 aprile 2015 Z245 Castello 5170 COMMITTENTE: Commissione Sinodale per la Diaconia Foresteria Valdese di Venezia LAVORO: Palazzo Cavagnis Castello 5170 INTERVENTO: Indagine con controllo visivo sullo

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE P IANO T ER R A VANO 2_21 SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 2_21 AL PRIMO PIANO NOBILE 2-29 2-27b -4-2-28 2-26 2-18 2-19 2-21 2-25 Ubicazione: Soffitto voltato al primo piano nobile Soggetto: Volta a

Dettagli

OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNA-AFFRESCHI INTERNO- UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI

OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNA-AFFRESCHI INTERNO- UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI OGGETTO: RELAZIONE FINALE RESTAURI ESEGUITI PRESSO VILLA POMPEI CARLOTTI ILLASI LOGGIA ESTERNAAFFRESCHI INTERNO UN SOFFITTO VANO SCALEAFFRESCHI LOGGIA ESTERNA Nel soffitto della loggia esterna sono posti

Dettagli

Verona 02/11/2007. Chiameremo i due soffitti 1 e 2

Verona 02/11/2007. Chiameremo i due soffitti 1 e 2 Verona 02/11/2007 OGGETTO: RELAZIONE FINALE SUL RESTAURO DI DUE SOFFITTI LIGNEI A CASSETTONI, E DI UN PICCOLO BRANO AFFRESCATO A GROTTESCHE, IN UN APPARTAMENTO IN VIA C.CATTANEO 4 A VERONA Chiameremo i

Dettagli

Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia

Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia Interventi di restauro conservativo di parte degli intonaci e finiture antiche del cortile Farmacia Relazione Tecnica Introduzione e Descrizione delle Superfici Nei mesi di Giugno-Novembre 2009, su incarico

Dettagli

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02)

Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) Università degli Studi di Palermo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02) In Convenzione con l ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E DELL'IDENTITA SICILIANA

Dettagli

PROGETTO PAIKULI - IRAQ

PROGETTO PAIKULI - IRAQ Dario Federico Marletto PROGETTO PAIKULI - IRAQ RAPPORTO TECNICO SUI LAVORI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PRESSO LA SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI OSTIA ANTICA Intervento sul mosaico pavimentale del Cortile

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI

RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI RELAZIONE TECNICA ASPETTI GENERALI L intervento prevede il restauro con adeguamento finalizzato ad una migliore fruizione del visitatore del percorso museale proposto per tale parte dell ospedale del Ceppo.

Dettagli

LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA

LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA Diocesi di Adria-Rovigo LAVORI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE DELLA CHIESA PARROCCHIALE DI SARZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA restauro Committente: PARROCCHIA DI SANTA MARGHERITA V.M. SARZANO,

Dettagli

Sommario FACCIATA... 2

Sommario FACCIATA... 2 LICEOMICHELANGIOLO COMPLETAMENTODELRESTAUROSULFRONTEDIVIADELLACOLONNA Sommario FACCIATA...2 DIPINTIASECCO......3 AFFRESCHI......3 SAGGISTRATIGRAFICI......3 DESCIALBO......3 PULITURA......4 STUCCATURE......4

Dettagli

Relazione finale di Restauro

Relazione finale di Restauro Relazione finale di Restauro Lavori di restauro dei soffitti decorati Palazzo Pace Via Schioppettieri, n 11 Palermo Direttore Lavori Restauratori Anna Badagliacca Maria Teresa Caruso Daniela D Angelo Giorgia

Dettagli

Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte

Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte Interventi di restauro delle facciate, delle sculture del coronamento, di tutti gli altorilievi, e degli androni di Villa Begiojoso Bonaparte Relazione tecnica Su incarico dell Impresa Borghini s.a.s.

Dettagli

Alessandro Becattini

Alessandro Becattini IL RESTAURO DELLA VETRATA Alessandro Becattini La vetrata raffigura quattro santi e quattro imperatori a coppia: Silvestro e Costantino, Traiano e Gregorio, Girolamo e Teodosio, Graziano e Ambrogio, questi

Dettagli

COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE

COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE COMUNE DI BRINDISI Chiesa dell ex Convento dei Cappuccini RELAZIONE TECNICA FINALE RESTAURO DEGLI APPARATI DECORATIVI INTERNI: ALTARI IN PIETRA E STUCCHI CORNICI, CAPITELLI E ARCHITRAVE IN PIETRA DIPINTO

Dettagli

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3.

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI

Dettagli

DOCUMENTAZIONE ATTIVITA DI RESTAURO E CONSERVAZIONE

DOCUMENTAZIONE ATTIVITA DI RESTAURO E CONSERVAZIONE DOCUMENTAZIONE ATTIVITA DI RESTAURO E CONSERVAZIONE Predisposizione e inserimento di piastre e barre filettate acciaio inox AISI 316 per consolidamento strutturale Collegamenti degli elemnti di consolidamento

Dettagli

INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE

INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE INTERVENTO DI RECUPERO DELL ACCESSO RESURRECTURIS DEL CIMITERO MONUMENTALE DI VERONA E DELLE ALI LATERALI CONNESSE Consegna dei lavori: i lavori sono stati consegnati il 21/05/2003 Data di ultimazione

Dettagli

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE PRESENTE ALLE PARETI DECORATE DELLA CAPPELLA GENTILIZIA DI VILLA SIMONETTA.

Dettagli

RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO

RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO RELAZIONE DI RESTAURO DEI LAVORI DI QUATTRO SALE DEL PALAZZO CLEMENTINO IN CAMPIDOGLIO SALA 1 Soffitto ligneo - Stato di conservazione Il soffitto a cassettoni era ricoperto da numerosi strati di pitture

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PROGETTISTA ARCH. CRISTIANO GEMMA DIRETTORE DEI LAVORI ARCH. CRISTIANO GEMMA IMPRESA: EDIL ARS SRL - ROMA CENTRO STORICO

SCHEDA INFORMATIVA PROGETTISTA ARCH. CRISTIANO GEMMA DIRETTORE DEI LAVORI ARCH. CRISTIANO GEMMA IMPRESA: EDIL ARS SRL - ROMA CENTRO STORICO SCHEDA INFORMATIVA 1) DATI RELATIVI AL PROGETTISTA ARCH. CRISTIA GEMMA DIRETTORE DEI LAVORI ARCH. CRISTIA GEMMA (RUP, CSFP, CSFE, RESTAURATORI, EVENTUALE UFFICIO DL) 2) ALTRE FIGURE PROFESONALI COINVOLTE

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. Rel.O.E.01 PROGETTO DEFINITIVO

COMUNE DI ROVIGO. Rel.O.E.01 PROGETTO DEFINITIVO COMUNE DI ROVIGO RESTAURO EX PALAZZO VESCOVADO - II STRALCIO OPERE DI COMPLETAMENTO E RECUPERO LOCALI AL PIANO TERRA DA DESTINARE ALLE ATTIVITA' DIDATTICHE PROGETTO DEFINITIVO Rel.O.E.01 OPERE EDILI RELAZIONE

Dettagli

IL RESTAURO. Da monumento ad abitazione. 88 RISTRUTTURA Case e Casali

IL RESTAURO. Da monumento ad abitazione. 88 RISTRUTTURA Case e Casali Da monumento ad abitazione 88 RISTRUTTURA Case e Casali Il recupero della Badia di Santa Maria a Vigesimo nel Mugello trasformata in una serie di abitazioni che la ditta Gecof ha saputo rinnovare ed adeguare

Dettagli

STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742

STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742 STATUA DI ERCOLE Numero Inventario: 9742 La statua presentava depositi superficiali addensati, in particolare, sulle zone aggettanti come la porzione superiore delle braccia, le spalle e la base. Sotto

Dettagli

Relazione finale di restauro

Relazione finale di restauro Relazione finale di restauro Oggetto: restauro delle superfici del Chiostro Bramantesco di Santa Maria delle Grazie a Milano, detto anche chiostro delle rane. Epoca: XV-XVI secolo Descrizione dell opera

Dettagli

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione...

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... Sommario 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... 4 Pagina 1 di 6 1. Premessa Il recupero funzionale della conca di navigazione

Dettagli

A.S.P. San Domenico - Pescia Restauro del portale e di parte della facciata della Chiesa di San Domenico

A.S.P. San Domenico - Pescia Restauro del portale e di parte della facciata della Chiesa di San Domenico A.S.P. San Domenico - Pescia Restauro del portale e di parte della facciata della Chiesa di San Domenico N art. DESCRIZIONE Unità di Misura PREZZI UNITARI 1 2 3 4 5 6 Opere di installazione di cantiere

Dettagli

Cà Corner della Regina

Cà Corner della Regina Cà Corner della Regina Progetto di restauro delle superfici intonacate delle superfici in stucco e marmorino delle travi decorate e degli elementi lapidei piano secondo nobile e piano terzo Progettisti:

Dettagli

PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI:

PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI: PROCEDIMENTO RESTAURO CONSERVATIVO DEL DIPINTO AD OLIO CON CORNICE ANALISI: L'opera è un dipinto a olio su tela, potrebbe risalire a fine 800 inizio 900, non vi è traccia dell autore. Il dipinto ha subito

Dettagli

CREVALCORE SCUOLA G. LODI. Crevalcore, 26 Maggio 2013 Ing. Tommaso PAZZAGLIA Arch. Christian ZAMBONINI Geom. Roberto FORCELLATI

CREVALCORE SCUOLA G. LODI. Crevalcore, 26 Maggio 2013 Ing. Tommaso PAZZAGLIA Arch. Christian ZAMBONINI Geom. Roberto FORCELLATI SISMA MAGGIO 2012 CREVALCORE SCUOLA G. LODI Crevalcore, 26 Maggio 2013 Ing. Tommaso PAZZAGLIA Arch. Christian ZAMBONINI Geom. Roberto FORCELLATI SISMA MAGGIO 2012: Scuola G.Lodi - Crevalcore Corpo laterale

Dettagli

Interventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino

Interventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino nterventi di restauro della sala d Onere- oggi detta sala dell Alessi Palazzo Marino Relazione Tecnica Stralcio della relazione relativa alla sola parte centrale zona originale dell Alessi Stucchi modellati:

Dettagli

M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE

M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE M.B.F. EDILIZIA S.p.A. DIVISIONE RESTAURI D ARTE Paramenti storico-architettonici e superfici lapidee - Affreschi e decorazioni - Manufatti lignei, lapidei e stucchi M.B.F. EDILIZIA S.p.A. - Divisione

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio MODULARIO B.C. - 130 MOD. 51 (Teste) MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Lazio Caprarola (VT). Palazzo Farnese. Lavori di Restauro

Dettagli

L azione dell acqua piovana ha causato un generale fenomeno di deterioramento delle superfici lapidee, pur con un degrado differenziato in relazione

L azione dell acqua piovana ha causato un generale fenomeno di deterioramento delle superfici lapidee, pur con un degrado differenziato in relazione L Arengario di Monza: interventi di restauro dal 1997/1998 Relazione Tecnica Con il progetto di restauro redatto nel 1984, si decise di suddividere gli interventi in due lotti il primo Lotto A che è stato

Dettagli

Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro. Opere interne di restauro conservativo

Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro. Opere interne di restauro conservativo Chiesa San Michele Arcangelo di Lardaro Opere interne di restauro conservativo Il rilievo Analisi del degrado Gli interventi Il pavimento del presbiterio in quadrelle di marmo bianco botticino e pietra

Dettagli

Restauro e risanamento conservativo facciate Scuola G. Alberoni.

Restauro e risanamento conservativo facciate Scuola G. Alberoni. ALLESTIMENTO CANTIERE 1 Recinzioni ed impianto cantiere: - fornitura e posa in opera di recinzione di cantiere costituita da pannelli metallici prefabbricati in ferro zincato h min. ml. 2,00 d'applicazione

Dettagli

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia Colonna del Todaro Piazzetta San Marco, Venezia Le due superbe colonne di Marco e Todaro sorgono in quell incantevole spazio denominato piazzetta San Marco affacciata sul Bacino tra Palazzo Ducale e la

Dettagli

Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice

Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice Descrizione, tecnica di esecuzione ed intervento di restauro Mariarita Morfino Restauratrice Il primo gruppo della processione dei Misteri, la Separazione, è formato dalla figura di Gesù, al centro, leggermente

Dettagli

Si è verificato che le coperture della chiesa appaiono in buone condizioni ad eccezione dei punti di deflusso e raccolta delle acque piovane foto 2.

Si è verificato che le coperture della chiesa appaiono in buone condizioni ad eccezione dei punti di deflusso e raccolta delle acque piovane foto 2. Presentazione 1. L oggetto della tesi è lo studio della parete sud della Basilica di Santa Maria Assunta in Carignano a Genova. 2. Abbiamo creato un contenitore di archiviazione in formato PDF di tutte

Dettagli

Renzo Simoncini, Luisa Landi L ultimo restauro

Renzo Simoncini, Luisa Landi L ultimo restauro Renzo Simoncini, Luisa Landi L ultimo restauro Al momento dell acquisizione da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, la chiesa di San Domenico era da tempo inutilizzata e la bellezza del monumento

Dettagli

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila)

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) Cap. 67028 Viale Dante Alighieri n. 1 Tel. 0862 810834 C.F. 80002710665 E mail: s.demetrio@katamail.com Fax. 0862 810017 P.I. 00193050663 c.c.b.

Dettagli

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014.

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014. Il progetto di Risanamento e restauro conservativo dell ex sede della Società Operaia di Mutuo soccorso a Breno (BS) in Via Prudenzini è nato dalla necessità di recuperare un immobile di ampie dimensioni

Dettagli

RTP - Architetti Giorgio Rossi, Chiara Avagnina, Paolo Bovo Saluzzo (CN) Pag. 1

RTP - Architetti Giorgio Rossi, Chiara Avagnina, Paolo Bovo Saluzzo (CN) Pag. 1 Saluzzo (CN) Pag. 1 Saluzzo (CN) Pag. 2 La proposta di recupero della manica (o castello) di mezzo è destinata a completare i restauri conservativi avviati precedentemente sull edificio nel corso delle

Dettagli

Very High Durability Repair & Prevention Systems

Very High Durability Repair & Prevention Systems 18 FASCIATURE CON MATERIALI COMPOSITI: STRUTTURE VOLTATE IN MATTONI O PIETRA INDICE ANALITICO DELLE OPERE a) Preparazione del supporto b) Preparazione delle piste che ospiteranno il tessuto in materiale

Dettagli

ELABORATI GRAFICI CORRELATI

ELABORATI GRAFICI CORRELATI SCHEDA CS27 SG UBICAZIONE AMBIENTE Recupero e valorizzazione della Villa Reale di Monza e dei Giardini di pertinenza 1 lotto funzionale - Corpo centrale SCHEDA GENERALE DI VANO PROGETTO DI RESTAURO DELLE

Dettagli

L IMMACOLATA Chiesa Conventuale di San Giovanni Battista Pesaro

L IMMACOLATA Chiesa Conventuale di San Giovanni Battista Pesaro LETIZIA BRUSCOLI VIA CANALE,30 ABITAZIONE VIA FAZI,3 LABORATORIO 61121 PESARO C.F. BRS LTZ 60P43G479V P.I.02492140419 CELL. 3497204135 - TEL. ABIT. 0721/24693 Pesaro 14/01/14 L IMMACOLATA Chiesa Conventuale

Dettagli

ARCHH. RENZO SIMONCINI, LUISA LANDI L ULTIMO RESTAURO

ARCHH. RENZO SIMONCINI, LUISA LANDI L ULTIMO RESTAURO ARCHH. RENZO SIMONCINI, LUISA LANDI L ULTIMO RESTAURO Al momento dell acquisizione da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, la chiesa di San Domenico era da tempo inutilizzata e la bellezza

Dettagli

- Progetto di massima interventi di diagnostica scala 1:100

- Progetto di massima interventi di diagnostica scala 1:100 - Progetto di massima interventi di diagnostica scala 1:100 - Progetto di massima interventi di conservazione scala 1:100 - Computi metrici estimativi per l intervento di conservazione N.B: Le valutazioni

Dettagli

INTERVENTO DI RESTAURO DELLE FACCIATE E DEL TETTO EDIFICIO IN LARGO REZZARA-PIAZZA PONTIDA, BERGAMO RELAZIONE TECNICA

INTERVENTO DI RESTAURO DELLE FACCIATE E DEL TETTO EDIFICIO IN LARGO REZZARA-PIAZZA PONTIDA, BERGAMO RELAZIONE TECNICA OGGETTO: INTERVENTO DI RESTAURO DELLE FACCIATE E DEL TETTO UBICAZIONE INTERVENTO: EDIFICIO IN LARGO REZZARA-PIAZZA PONTIDA, BERGAMO RELAZIONE TECNICA Lo scrivente arch. Leonardo Angelini, con studio in

Dettagli

RELAZIONE STORICO ARTISTICA

RELAZIONE STORICO ARTISTICA Cagliari, chiesa di San Mauro, Restauro cinque sculture lignee raffiguranti gli arcangeli Raffaele, Geudiele, Sealtiele, Uriele e Barachiele (XVIII secolo) RELAZIONE STORICO ARTISTICA Le opere sono conservate

Dettagli

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo CAMPO VALLEMAGGIA chiesa parrocchiale di san Bernardo Campagna di restauro 2010-2012 Cappella della Madonna del Carmelo Muralto, dicembre 2012 Gabriele Vittorio Grimbühler Conservatore-restauratore SKR

Dettagli

B2.5. RELAZIONE TECNICA: progetto di conservazione e restauro. COMUNE DI MELZO - Provincia di Milano. Dott. Arch. Sara Pivetta

B2.5. RELAZIONE TECNICA: progetto di conservazione e restauro. COMUNE DI MELZO - Provincia di Milano. Dott. Arch. Sara Pivetta COMUNE DI MELZO - Provincia di Milano timbri e firme CUP B91E15000190000 - CIG 632870221B Progetto di Riqualificazione ex scuola dell infanzia "Umberto Primo" via Luigi Invernizzi n. 5-20066 Melzo ai sensi

Dettagli

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata LE SOLUZIONI PAULIN 1. Preparazione del supporto mediante completa asportazione e demolizione con l ausilio di mezzi meccanici o manuali di tutte le parti in calcestruzzo degradate o invia di distacco

Dettagli

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI)

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI) UNIVERSITÀ DELGLI STUDI DI GENOVA -FACOLTÀ DI ARCHITETURA Corso di laurea Magistrale in Architettura LABORATORIO DI RESTAURO IV anno PRE-CONSOLIDAMENTI ESTRAZIONE DI SALI SOLUBILI (DESOLFATAZIONI) a.a.

Dettagli

Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica

Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica Lavori di ristrutturazione e restauro di Palazzo Rho a Borghetto Lodigiano Relazione Tecnica ANALISI DEL RESTAURO Nell ambito del restauro verranno ristrutturati completamente i locali del primo piano,

Dettagli

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO www.colorificiopaulin.com info@colorificiopaulin.com IL DEGRADO DEL CEMENTO ARMATO Le cause principali che determinano il degrado del cemento armato sono riconducibili principalmente a: A) Cattivo confezionamento:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA. AZIENDA USL 3 PISTOIA Area Tecnica Piazza Giovanni XXIII 51100 Pistoia tel.: 0573 352070 fax: 0573 352059

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA. AZIENDA USL 3 PISTOIA Area Tecnica Piazza Giovanni XXIII 51100 Pistoia tel.: 0573 352070 fax: 0573 352059 RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA INTERVENTI DI RESTAURO ED OPERE EDILI: Storia: L ospedale del Ceppo è l antico ospedale di Pistoia, fondato nel 1277 dalla compagnia di Santa Maria o denominato del Ceppo

Dettagli

OMA. 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche chimiche

OMA. 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche chimiche OMA Legante a base di calce idraulica naturale per la preparazione di malte per il restauro e consolidamento di intonaci storici 4 Caratteristiche di base, Roma A Roma B 5 Le tonalità 6 Caratteristiche

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza e realizzazione di dotazioni impiantistiche presso il Sant

Dettagli

CITTA di CAMPI SALENTINA. Relazione Specialistica Protezione e Riparazione del calcestruzzo

CITTA di CAMPI SALENTINA. Relazione Specialistica Protezione e Riparazione del calcestruzzo CITTA di CAMPI SALENTINA INTERVENTI URGENTI SUL PATRIMONIO SCOLASTICO SCUOLA DELL INFANZIA DI VIA KENNEDY PROGETTO ESECUTIVO Relazione Specialistica Protezione e Riparazione del calcestruzzo 1.0 Premessa

Dettagli

Enrica Borra. Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte. Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email.

Enrica Borra. Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte. Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email. Enrica Borra Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email.it www.restaurienricaborra.com Enrica Borra Diplomata in pittura

Dettagli

marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 Code B615/2007-II CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE

marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 Code B615/2007-II CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE marmorino CL 90 SALUTE EN 459-1 CALCE AEREA CALCICA ANTIBATTERICO NATURALE Stucco minerale di terre colorate naturali a base di grassello selezionato di pura calce CL 90-S conforme alla norma EN 459-1.

Dettagli

Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre

Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre Lavori di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della torre Relazione Tecnica L intervento di restauro, ristrutturazione e consolidamento statico della Torre prevede prioritariamente i seguenti

Dettagli

Scheda edificio via S. Sofia 33 - Milano

Scheda edificio via S. Sofia 33 - Milano S. Sofia 33 - Milano Data prestazione: 2000-2001 Committente: Condominio via S. Sofia, 33 - Milano Professionista incaricato: Ing. Roberto Dell Acqua Bellavitis e Ing. Filippo Dell Acqua Bellavitis, via

Dettagli

COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA, EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONALI, ATTIVITÀ VULCANICA

COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA, EVENTI METEOROLOGICI ECCEZIONALI, ATTIVITÀ VULCANICA CAUSE DI DEGRADO CAUSE INTRINSECHE ALL EDIFICIO -CARATTERISTICHE GEOLOGICHE -QUALITÀ DEI MATERIALI -ERRORI DI ESECUZIONE -ETC. CAUSE ESTRINSECHE ALL EDIFICIO -EVENTI IMPROVVISI COME SISMI, TERREMOTI, GUERRA,

Dettagli

05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710

05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710 VILLA FIGOLI DES GENEYS - PROGETTO DEFINITIVO DOSSIER RESTAURO PROSPETTI 05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710 LAVORAZIONE A Ripristino significativo di intonaco esistente deteriorato: A Rimozione delle porzioni

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE.

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE. SCHEDA TECNICA DI RESTAURO DEL VANO 8 AL SECONDO PIANO NOBILE. 1 8 7 N Ubicazione: Soffitto voltato al secondo piano nobile Soggetto: la raffigurazione è suddivisa in cinque scene di dipinti murali delimitate

Dettagli

BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO

BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO BIELLA Chiesa di San Filippo Giuseppe Mazzola L estasi di San Filippo Neri, 1797, olio su tela cm 420 x 330 circa RELAZIONE DI RESTAURO L intervento di restauro sul grande dipinto è stato condotto in loco,

Dettagli

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo)

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo) Chiara Bettinzoli Conservazione e restauro opere d arte Via Mons. Romero n 5-10022 Carmagnola ( To ) P.I. 08461530019 - Tel. 338/ 6811593 Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato

Dettagli

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO COMUNE DI NICHELINO SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO DEL PIEMONTE SOPRINTENDENZA PER I BENI STORICO-ARTISTICI E DEMOANTROPOLOGICI DEL PIEMONTE CNA - POLITECNICO DI TORINO IL

Dettagli

PROBLEMATICHE PER EDILIZIA NUOVA - EDILIZIA ESISTENTE RESTAURO

PROBLEMATICHE PER EDILIZIA NUOVA - EDILIZIA ESISTENTE RESTAURO PROBLEMATICHE PER EDILIZIA NUOVA - EDILIZIA ESISTENTE RESTAURO RIPARAZIONE, RIPRISTINO E PROTEZIONE DI STRUTTURE IN CALCESTRUZZO DEGRADATO 1. Rialcalinizzazione e consolimento dei supporti 2. Protezione

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8 Allegato E COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico (art. 55 LRT n. 1/05) Norme Tecniiche dii Attuaziione Variante parziale Allegato 8 Elenco dei materiali da impiegare

Dettagli

Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto

Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto Castello da Corte di Bellusco (MB) - Intervento di restauro Risanamento conservativo del Castello Ala Nord e androne d ingresso III Lotto Relazione tecnica Data di realizzazione: GIUGNO 2013 - MAGGIO 2014

Dettagli

TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie

TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie TITOLO III Regole sul decoro, sull ornato e dipintura delle facciate edilizie Art. 17 - Decoro degli edifici Le costruzioni devono rispettare nel loro aspetto esterno il decoro edilizio ed inserirsi armonicamente

Dettagli

RAPPORTO DI RESTAURO. Crocifisso processionale

RAPPORTO DI RESTAURO. Crocifisso processionale RAPPORTO DI RESTAURO Crocifisso processionale Scultura lignea proveniente dalla cappella cimiteriale Comune di Cabbio Sommario 1 SCHEDA DELL'OPERA 2 2 DESCRIZIONE DELL'OPERA E STATO DI CONSERVAZIONE 2

Dettagli

LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA CORTONA IN PALAZZO PITTI IL RESTAURO DELLE PITTURE MURALI E DEGLI STUCCHI

LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA CORTONA IN PALAZZO PITTI IL RESTAURO DELLE PITTURE MURALI E DEGLI STUCCHI Opificio delle Pietre Dure di Firenze Settore Pitture murali e stucchi Fabrizio Bandini, Alberto Felici, Cecilia Frosinini, Mariarosa Lanfranchi, Paola Ilaria Mariotti LE SALE DEI PIANETI DI PIETRO DA

Dettagli

Di seguito alleghiamo foto dei principali interventi realizzati negli ultimi anni.

Di seguito alleghiamo foto dei principali interventi realizzati negli ultimi anni. Profilo Aziendale Engeco S.r.l. con sede operativa a Erba (CO) in via Lecco n. 3/E e sede legale in Milano in via Medici n. 6, nasce nel 1999 dalla fusione di due Società: Tecnoline s.r.l e Tecnobrianza

Dettagli

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO

IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO IMMAGINI DEL RESTAURO DELL ALTARE LIGNEO MONUMENTALE XVIII sec. DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO DI STILO Stemma Francescano dell Altare di San Francesco INTERVENTO CONSERVATIVO SULLA PARTE SINISTRA DEL BASAMENTO

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELL'EDIFICIO DEL PALAZZO DEL PODESTA' DI MONTEVARCHI APPROVATO CON DEL.G.C. N.182/2008 7 STRALCIO DI ULTIMAZIONE

Dettagli

Edificio per abitazioni

Edificio per abitazioni R. Del Monaco Edificio per abitazioni Via Cavalieri del santo sepolcro 6, Milano 1962 1965 LUIGI CACCIA DOMINIONI I prospetti presi in oggetto sono a pianta rettangolare dell inizio degli anni sessanta,

Dettagli

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA DELLA MADONNA DEL CARMINE E DELLE SUPERFICI ESTERNE DELL ABSIDE 18 marzo 2005 Mario Colella 1

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA DELLA MADONNA DEL CARMINE E DELLE SUPERFICI ESTERNE DELL ABSIDE 18 marzo 2005 Mario Colella 1 IL RESTAURO DELLA CAPPELLA DELLA MADONNA DEL CARMINE E DELLE SUPERFICI ESTERNE DELL ABSIDE 18 marzo 2005 Mario Colella 1 Nel 2002 si e concluso il complesso intervento di recupero e conservazione della

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di BONDENO Provincia di Ferrara OGGETTO: COMMITTENTE: COMUNE DI BONDENO. Data, 07/09/2012 IL TECNICO

COMPUTO METRICO. Comune di BONDENO Provincia di Ferrara OGGETTO: COMMITTENTE: COMUNE DI BONDENO. Data, 07/09/2012 IL TECNICO Comune di BONDENO Provincia di Ferrara pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: COMMITTENTE: COMUNE DI BONDENO Data, 07/09/2012 IL TECNICO PERIZIA TECNICA ESTIMATIVA AI SENSI ORD.N.13 RER DEL 25.07.2012 -RIPARAZIONE

Dettagli

2013 Diploma di laurea in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro, Ca' Foscari Ve

2013 Diploma di laurea in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro, Ca' Foscari Ve GIOVANNI ROSSETTO: rodjen je i studirao u Trevisu. Diplomirao je konzervaciju u Veneciji. Suradjuje sa Ars et Labor, i vodi Hinc d.o.o. za usluge i komunikacije sa sjedištem u Porecu. TITOLI ED ESPERIENZE

Dettagli

Piano di manutenzione

Piano di manutenzione Piano di manutenzione Descrizione dell intervento L intervento in oggetto prevede la realizzazione dei seguenti corpi di fabbrica: - Ampliamento dei loculi per le inumazioni. La nuova stecca di loculi

Dettagli

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice

di Valentina Muzii DOCUMENTAZIONE di RESTAURO Committenza : Pinacoteca Civica Teramo Direttrice Dott.ssa Paola Di Felice Studio di Restauro di Valentina Muzii Dipinti su tela e tavola, pitture murali, cornici, dorature, ceramica, materiale cartaceo, opere in metallo, oggetti lapidei e lignei policromi. Via Cona, 94-64100

Dettagli

tecnologia viadotti 0 120022012 A N N I

tecnologia viadotti 0 120022012 A N N I tecnologia viadotti 0 12002 201 2 A N N I te.via. te.via. nasce nel 2002, ha sede a Vermezzo (MI) in via Ravello 12, su un area complessiva di 3.000 mq. te.via. è un azienda specializzata nel ripristino,

Dettagli

Recupero conservativo della Villa Crosti Colombo a Nova Milanese Relazione tecnica

Recupero conservativo della Villa Crosti Colombo a Nova Milanese Relazione tecnica Recupero conservativo della Villa Crosti Colombo a Nova Milanese Relazione tecnica Il progetto per il restauro della villa Brivio-Crosti-Colombo ha interessato l edificio nella sua interezza, e si è proposto

Dettagli

ADESIT SF. Caratteristiche tecniche. Campi di applicazione. Stucco cementizio a grana finissima per la fugatura di piastrelle ceramiche da 0 a 4 mm.

ADESIT SF. Caratteristiche tecniche. Campi di applicazione. Stucco cementizio a grana finissima per la fugatura di piastrelle ceramiche da 0 a 4 mm. STUCCATURA DELLE FUGHE E SIGILLATURE ELASTICHE Stucco cementizio a grana finissima per la fugatura di piastrelle ceramiche da 0 a 4 mm. 1504-2 IP-MC-IR Caratteristiche tecniche Prodotto in polvere a base

Dettagli

Il gravoso impegnativo compito

Il gravoso impegnativo compito IRSINA: UN CASO EMBLEMATICO DELLE COMPLESSE PROBLEMATICHE DEL RESTAURO di Benedetta Di Mase BASILICATA REGIONE Notizie Il gravoso impegnativo compito della tutela, conservazione e valorizzazione di ogni

Dettagli

pag. 2 unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE Num.Ord.

pag. 2 unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE Num.Ord. pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA CHIESA SAN GIUSEPPE (SpCat 1) 1 / 1 DISFACIMENTO DI RIVESTIMENTO ESTERNO IN COCCIO PESTO, applicato P.01 sull'estradosso delle volte, compreso l'onere delle cautele

Dettagli