A. Relazione illustrativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A. Relazione illustrativa"

Transcript

1 Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001; circlare n. 25 del19lugli2012). A.Relazineillustrativa Mdul1 Illustrazinedegliaspettiprceduraliesintesidelcntenutdelcntratt La presente relazine illustra gli aspetti prcedurali e sintetizza il cntenut del cntratt integrativ utilizzand la mdulistica allegata alla Circlare del Minister dell Ecnmia e Finanze, DipartimentdellaRagineriaGeneraledellStat,n.25del19lugli2012;illustrainltrel articlat del cntratt e ne attesta la cmpatibilità cn i vincli derivanti da nrme di legge e di cntratt nazinale;indicalemdalitàdiutilizzdellerisrseaccessrie,irisultatiattesiinrelazineagliutilizzi delfndedall ergazinedellerisrsepremiali;cntieneinfinealtreinfrmaziniritenuteutili. Il presente cntratt integrativ è un cntratt integrativ ecnmic che rende cnt della prgrammazinedellerisrseperl ann2012. Mdul1 Scheda1.1 Illustrazinedegliaspettiprcedurali,sintesidelcntenutdelcntratted autdichiarazinirelativeagliadempimentidellalegge Datadisttscrizine Peridtempraledivigenza Cmpsizine delladelegazinetrattante Sggettidestinatari Materietrattatedalcntratt integrativ(descrizinesintetica) Ilcntrattintegrativèstatsttscrittil24settembre2012 Ilcntrattintegrativèriferitall ann2012. PartePubblica(ruli/qualifichericperti): DirettreGenerale presidente DirigentetitlarefunzinediCrdinatreDipartimentIV Risrse finanziarieeumane membr DirigenterespnsabiledellaDirezineOrganizzazine membr Organizzazinisindacaliammesseallacntrattazine:CGIL,CISL,UIL Organizzazinisindacalifirmatarie:CGIL,CISL,UIL Tuttilpersnaledelcmpart,dignicategriaetiplgiacntrattuale, a temp indeterminat, determinat cmandat in ingress da altr ente. Il cntrattdefinisce l ammntaredeifndiprevistidall art.17delccnl 01/04/1999. Destina pertant le risrse che cmpngn il fnd ann 2012allaremunerazinedeivariistituticntrattuali Rispettdell iter adempimentiprcedurale edegliattiprpedeuticiesuccessivialla cntrattazine Intervent dell Organdi cntrllintern. Allegazinedella Certificazine dell Organdi cntrllintern allarelazine illustrativa. Attestazinedel rispettdegli bblighidileggeche incasdi inadempiment cmprtanla IlCllegideiRevisrideiCntiharilasciatcertificazinepsitivail 17settembre2012 Il parere del Cllegi è subrdinat alla frmalizzazine della vlntà di prcedere al recuper richiest dal Minister del Ecnmia e delle Finanze, cn indicazine dell arc temprale e della quantificazine del recuper per single annualità, e alla analisi e certificazine preventiva, rispett all ergazine delle risrse variabili quantificate nel fnd 2012, dapartedell UfficiRagineria,delrispettdegliequilibridibilanciedel pattdistabilitàperl esercizi2012 IlPiandellaperfrmanceprevistdall art.10deld.lgs.150/2009èstat adttatcndeliberazinedellagiuntaprvincialen.85del12/06/2012 IlPrgrammatriennaleperlatrasparenzael integritàprevistdall art.11, cmma2deld.lgs.150/ èstatadttatcndeliberazinedella GiuntaPrvincialen.86del12/06/2012 1

2 sanzinedeldiviet diergazinedella retribuzine accessria Eventualisservazini L bblig di pubblicazine di cui ai cmmi 6 e 8 dell art. 11 del d.lgs. 150/2009 è stat asslt nella sezine Trasparenza, valutazine e merit delsitwebdellaprvincia La Relazine della Perfrmance è stata validata dall OIV ai sensi dell articl14,cmma6,deld.lgs.n.150/2009cmerisultadalverbale dellasedutadell 8/06/2012 Mdul2 Illustrazinedell articlatdelcntratt a) b) c) il presente cntratt integrativ regla esclusivamente la destinazine del fnd per la cntrattazineintegrativaann2012,cstituitaisensidell art. 31,cmmi2e3,CCNL , prvvedend alla individuazine delle risrse dei vari sttfndi di cui all art. 17, cmma 2, CCNL esuccessiveintegrazini,neilimitidell imprtdispnibile. d) Il presente cntratt integrativ destina una smma significativa, pari a circa il 21% dell imprt cmplessiv, al fnd di cui all art. 17, cmma 2 lettera a), del CCNL e ciè alla remunerazinedeiprcessidittimizzazinedellavrall interndell ente;laparteprevalentedi talesmmaèfinalizzataalricnscimentdellaperfrmance,secndilsistemadimisurazinee valutazine stabilit dall Amministrazine in applicazine delle dispsizini cntenute nel Decret Legislativ n.150/2009. La parte restante è finalizzata a remunerare prgetti di increment qualitativequantitativdeiservizi,secnduncmplesseselettivsistemadiindividuazinee rendicntazine dei prgetti medesimi. Una ulterire smma pari a circa il 3,5% del fnd è destinataafinanziarelaretribuzinedirisultatdeidipendentiincaricatidipsizinerganizzativa. Cmplessivamente, quindi, una quta pari a circa il 25% del fnd viene destinata a finanziare cmpensilegatialraggiungimentdibiettivipredeterminati edassegnati,secnd ilprcessdi valutazinesulraggiungimentdeglibiettividell Entechesirealizzacnlapresad att,daparte dellagiuntaprvinciale,delrefertdelcntrlldigestinesuccessivamenteinviatallacrtedei Cnti e sulla qualità della prestazine individuale effettuata dal Dirigente di assegnazine. Il cntenut del presente cntratt integrativ è pertant cerente cn le previsini in materia di meritcraziaepremialitàdicuialtitliiideldecretlegislativn.150/2009. e) Il presente cntratt integrativ prende att della smma necessaria a finanziare le prgressini ecnmicherizzntali in essere enndestinaalcunasmmaulterirealfinanziamentdinuve prgressiniecnmicherizzntali. f) Cnlasttscrizinedelcntrattintegrativsiintendeprcedereadunaripartizinecrrettae trasparente delle risrse del fnd 2012, cme peraltr previst dalla cntrattazine nazinale. Mediante la crretta prgrammazine dell utilizz delle risrse si intende altresì individuare, all intern del fnd, risrse da destinare al recuper di smme che il MEF ha ritenut irreglarmente attribuite ai fndi degli anni 2004/2008, pur mantenend per quant pssibile i livelliretributivipregressi. B.RelazineTecnic finanziaria MdulI LacstituzinedelFndperlacntrattazineintegrativa Il Fnd per la cntrattazine integrativa è stat cstituit, per la parte stabile, cn determinazinedirigenzialen.384del2marz2012e,perlapartevariabile,cndeliberazinedella Giunta Prvinciale n. 127 del 18/09/2012. Sugli imprti individuati viene applicata la percentuale di riduzinederivantedall applicazinedelledispsizinicntenutenell art.9,cmma2bis,d.l.78/2010, secnd il metd di calcl cntenut nella Circlare del Minister dell Ecnmia e delle Finanze, adttata di cncert cn il Minister per la pubblica amministrazine e l innvazine, n. 12 del 15 aprile2011perquantriguardal individuazinedellapercentualediriduzinedelfnd2012rispett 2

3 aquell2010pereffettdellariduzinedelnumerdeidipendentiinservizienellacirclaremefdi accmpagnament al cnt annuale 2012 per quant riguarda l applicazine della percentuale individuata. SezineI Risrsefisseaventicaratteredicertezzaestabilità L art.31,cmma2,ccnl stabiliscechelerisrsedecentratec.d. risrsestabili (art. 31, cmma 2, CCNL ) cmprendn le fnti di finanziament espressamente elencate, già previstedaivigenticntratticllettiviechehannlacaratteristicadellacertezza,dellastabilitàedella cntinuitàneltemp. Lerisrsestabiliperl ann2012calclatesecndicriterielemdalitàspraindicatesncsì determinate Risrsestrichecnslidate pereur ,18cmprendentilesmme: dicuiall art.14,cmma4,delccnl di cui all art. 15, cmma 1, lettere a), b), g), h), j), l), m) del CCNL , cme aggirnateperlaslaparterelativaalcalcldelmntesalaridiriferiment, la smma derivante dall increment stabile di funzini attribuite alla Prvincia, cme previstdall art.15,cmma5,delccnl , lasmmadicuiall art.4,cmma1,delccnl ; IncrementiesplicitamentequantificatiinsedediCCNL pereur ,67derivantidaiirinnvicntrattualiattribuitiallapartestabiledelfndedin particlaregliincrementidicui: all art.32,cmmi1e2,delccnl , all art.4,cmma1,delccnl , all art.8,cmma2,delccnl , Altriincrementiaventicaratteredicertezzaestabilità pereur ,88derivantidaiirinnvicntrattualiattribuitiallapartestabiledelfndedin particlaregliincrementidicui: alladichiarazinecng.n.14 CCNL 2004 en.1 CCNL200932, cmmi1 e 2, del CCNL all art.4,cmma2,delccnl SezineII Risrsevariabili L art.31,cmma3,ccnl stabiliscechelerisrsec.d. risrsevariabili cmprendn tutte le fnti di finanziament eventuali e variabili da utilizzare secnd le previsini del cntratt di lavr decentrat integrativ, per interventi di incentivazine salariale accessria, cn priritaria attenzineagliincentiviperlaprduttività; Lerisrse variabiliper l ann2012calclatesecnd icriterie le mdalitàspra indicatefann riferimentalleseguentivci: art.15,cmma1,letterakdelccnl art.15,cmma2,delccnl : ,84 lasmmaderivantedaprcessidirirganizzazinecmeprevistdall art.15,cmma 5,delCCNL : ,85 3

4 SezineIII DecurtazinidelFnd Lacstituzinedelfndhatenutcntdituttiivinclinrmativichelimitanlacrescitariducn l ammntare del Fnd (articl 9 Decret Legge n. 78/2010 cnvertit cn Legge n. 122/2010). Per quant riguarda la mdalità di applicazine si è prcedut secnd l schema elabrat dal MEF in ccasinedelcntannualedelpersnale2011(tab.15). In particlare, la parte fissa del fnd è stata cstituita a nrmativa invariata e quindi sn state attribuitelerisrsederivantidallariacessati2011,èstataaltresìcmpresafralerisrsefisselaquta pe finanziata a bilanci; dall imprt csì determinat è stata data evidenza della sttrazine dell imprtnecessariperriprtarelapartefissadelfndall imprtdell ann2010edell imprt derivantedallariduzinedelpersnale. Analgamente si è prcedut per le risrse variabili mediante l attribuzine delle risrse derivanti dall applicazinedell art.15, cmma2e5, CCNL ;dall imprtcsìdeterminat èstatadata evidenzadellasttrazinedell imprtnecessariperriprtarelapartevariabiledelfndall imprt dell ann2010edell imprtderivantedallariduzinedelpersnale. La percentuale di riduzine è stata calclata cn le mdalità cntenute nella circlare 12/2011, sulla base del persnale in servizi all e quell stimat in servizi al e ptrà subire ulteriri variazini per effett di mdifiche che interverrann successivamente alla presente data sul numer del persnale in servizi l ultim girn dell ann slare. La percentuale di decurtazine applicataèparial4,38%rispettall ann2010. L evidenza dell avvenut rispett è riprtata nel Mdul III, nel quale vengn cmparati i fndi cstituitiperglianni2010,2011e2012. SezineIV SintesidellacstituzinedelFndsttpstacertificazine a) Ttalerisrsefisseaventicaratteredicertezza estabilitàsttpstacertificazine,determinat dal ttale della sezine III.1.1 ridtta per le relative decurtazini cme quantificate nella sezine III.1.3 eur ,01 b) Ttale risrse variabili sttpst a certificazine, determinat dal ttale della sezine III.1.2 ridttaperlerelativedecurtazinicmequantificatenellasezineiii.1.3 eur ,44 c) TtaleFndsttpstacertificazine,determinatdallasmmadelleduevciprecedenti eur ,45 SezineV Risrsetempraneamenteallcateall esterndelfnd Il fnd è tempraneamente cstituit allcand all estern del fnd le risrse derivanti dall applicazine dell art. 27 CCNL (liquidazine sentenze favrevli all ente) e le risrse derivantidall applicazinedell art.92,cmmi5 e6,deld.lgs.163/2006(incentiviallaprgettazine). Talismmesarannallcatealfndacnsuntiv,unavltaaccertatillrammntaredefinitiv.Il lr ammntare nn incide sulle dispsizini previsini di cui all art. 9, cmma 2 bis, del D.L.78/2010 cnvertitinlegge122/2010 Mdul II Definizine delle pste di destinazine del Fnd per la cntrattazine integrativa Sezine I Destinazini nn dispnibili alla cntrattazine integrativa cmunque nn reglatespecificatamentedalcntrattintegrativsttpstacertificazine. 4

5 Perl ann2012lepstennsggetteaspecificacntrattazinesncsìarticlate: Indennitàdicmpartdicuiall art.33cmma4allineab)edallineac)delccnl Prgressiniecnmicherizzntalidicuiall art.17cmma2letterab)ccnl1.4.99già inessereprimadelpresenteccdi Psizinirganizzativedicuiagliartt.8,9,10ed11CCNL exviiiqualificadicuiall art.17,cmma2letterac),ccnl Maggirazinidicuiall art.24,cmma1e2,ccnl Indennità di turn, rischi, disagi, reperibilità di cui all art. 17, cmma 2, CCNL che,perl ann2012,nnrisultanespressamentereglatedalccdi SezineII DestinazinispecificatamentereglatedalCntrattIntegrativ LepstesggetteaspecificacntrattazinedapartedelpresenteCCDIsncsìarticlate: Specificherespnsabilitàdicuiall art.17,cmma2letteraf),ccnl Indennitàdidisagidicuiall art.17,cmma2letterae),ccnl Remunerazine dei prcessi di ttimizzazine del lavr e dei prgetti di increment qualitativ quantitativ dei servizi di cui all art.17, cmma 2 lettera a), CCNL SezineIII Destinaziniancradareglare LaDelegazineTrattantediPartePubblica,vistigliesitidellaverificaamministrativcntabiledispsta dalmefnelcrsdel ,hadichiaratchenell ann2012prcederàalrecuperdiunasmma perquantpiùpssibilevicinaad1/5diquellacmplessivamenteindividuatadalmefavvalendsidelle smme nndestinate dell ann2012editutteleecnmiechesiaccerterannacnsuntivneivari sttfndi.nnsussistnpertantdestinazinidareglare. SezineIV SintesidelladefinizinedellepstedidestinazinedelFndperlacntrattazine integrativasttpstacertificazine. a) Ttale destinazini nn dispnibili alla cntrattazine integrativa cmunque nn reglate esplicitamentedalcntrattintegrativ,determinatdalttaledellasezineiii.2.1 eur ,00 b) Ttale destinazini specificamente reglate dal Cntratt Integrativ determinat dal ttale dellasezineiii.2.2. eur ,00 c) Ttaledelleeventualidestinaziniancradareglare,cmeespstenellasezineIII.2.3 eur55.672,45 d) Ttale pste di destinazine del Fnd sttpst a certificazine, determinat dalla smma delle tre vci precedenti e che deve cincidere, per definizine, cn il ttale espst nella SezineIVdelMdulI(CstituzinedelFnd) eur ,45 SezineV Destinazinitempraneeallcateall esterndelfnd Il fnd è tempraneamente cstituit allcand all estern del fnd le risrse derivanti dall applicazine dell art. 27 CCNL (liquidazine sentenze favrevli all ente) e le risrse derivantidall applicazinedell art.92,cmmi5 e6,deld.lgs.163/2006(incentiviallaprgettazine). Tali smme sarann allcate al fnd a cnsuntiv, una vlta accertat l ammntare definitiv. Tale ammntare nn incide sulle dispsizini di cui all art. 9, cmma 2 bis, del D.L.78/2010 cnvertit in legge122/

6 SezineVI Attestazinemtivata,dalpuntdivistatecnicfinanziari,delrispettdeivincli dicaratteregenerale Perl ann2012laprvinciaha: ridttlaspesadipersnalerispettall annprecedente rispettatilpattdistabilitàinternnell annprecedente unaincidenzadellaspesadipersnalesullaspesacrrente,ivicmpreselespesesstenute dallescietàpartecipate,inferireal50% rispettatlenrmesullatrasparenzaelavalutazine MdulIII DefinizinedellepstedidestinazinedelFndperlacntrattazineintegrativa Descrizine FONDO FntidiFinanziament 6 Fnd ann2010 Fnd ann2011 Fnd ann2012 Risrsestabili: Art.14,cmma4CCNL1/4/ , , ,32 Art.15CCNL1/4/1999: cmma1a) , , ,59 cmma1b) , , ,91 cmma1c) cmma1f) cmma1g) , , ,17 cmma1h) , , ,46 cmma1i) cmma1j) , , ,40 cmma1l) , , ,16 cmma5(aumentdtazinerganica) , , ,29 Art.4CCNL5/10/2001 cmma , , ,88 cmma , , ,88 Art.32CCNL22/01/2004 cmma , , ,47 cmma2e , , ,99 Art.4CCNL9/5/2006 cmma1

7 85.085, , ,41 Art.8CCNL11/4/2008 cmma , , ,00 RideterminazineincrementistipendialiP.e.. dich.ne cng. n. 14 CCNL 2004 e n. 1 CCNL , , ,00 Fndpartefissa:riduzineper ,24 Fndpartefissa:rid.prp.lerid.Persnale ,48 Ttalerisrsestabili , , ,01 Risrsevariabiliedeventuali: Art.15CCNL1/4/1999: cmma1d) cmma1e) cmma1k)(prgetticdicedellastrada) ,25 cmma1m) cmma2* , , ,84 cmma5(rirganizzazine) , , ,85 Art.16,cmma1 Art.48CCNL14/9/2000 Art.4,cmmi2e3CCNL9/06/2006 Art.8,cmmi3e4CCNL11/4/2008 Art.4,cc2e3CCNL31/7/09 Fndpartevariabile:riduzineper ,85 Fnd parte variabile: rid. prp.le riduzine Persnale , ,40 Ttalerisrsevariabili , , ,44 Ttalefnd , , ,45 7

8 Mdul IV Cmpatibilità ecnmic finanziaria e mdalità di cpertura degli neri del Fndcnriferimentaglistrumentiannualiepluriennalidibilanci IdatiriprtatineimduliIIeIIIcheprecedncnsentndidimstrarecmele destinazini fisse cn carattere di certezza e stabilità, ammntanti cmplessivamente ad eur , nn risultan superiri alle relative risrse fisse aventi carattere di certezza e stabilità, ammntanti ad eur ,01. Le risrse a destinazine vinclata nn sn al mment citate. Il lr utilizz, verificatacnsuntiv,nneccedeivinclididestinazineprescritti. Ledestinazinicntrattateinsedelcalerispettanquindii limitidispesa siacmplessiviche riferitiaspecificistt insiemistabilitidallacntrattazinenazinale. SezineI Espsizine finalizzata alla verifica che gli strumenti della cntabilità ecnmicfinanziariadell AmministrazinepresidiancrrettamenteilimitidispesadelFndnellafase prgrammatriadellagestine La verifica del rispett dei limiti di spesa cn riferiment ai sttsistemi specifici (le destinazini fisse cn carattere di certezza e stabilità nn risultan superiri alle relative risrse fisse aventi carattere di certezza e stabilità) viene attuata attravers il sistema cntabile di gestine deglistipendi,invirtùdelqualeperciascunatiplgiadirisrsafissavariabilepresenteèindividuata una appsita vce stipendiale. Le vci csì individuate, pprtunamente aggregate, sn ribaltate sul bilancidell entecnsentendilcntrllmensiledellaspesa. SezineII Espsizine finalizzata alla verifica a cnsuntiv che il limite di spesa del Fnd dell annprecedenterisultarispettat Lapresentesezinesaràcmpilatainccasinedelcntannualedelpersnaleriferitall ann SezineIII Verifica delle dispnibilità finanziarie dell Amministrazine ai fini della cpertura dellediversevcididestinazinedelfnd DESCRIZIONECAPITOLO CAPITOLO STANZIAMENTO BILANCIO2012 ALTRERISORSEDECENTRATEART ,00 RISORSEDECENTRATEART.32FUNZIONIGENERALI ,00 RISORSEDECENTRATEART.32FUNZIONITURISMO ,00 RISORSEDECENTRATEART.32FUNZIONIGESTIONEDELTERRITORIO ,00 RISORSEDECENTRATEART.32FUNZIONITUTELAAMBIENTALE ,00 RISORSEDECENTRATEART.32FUNZIONIMERCATODELLAVORO , ,00 ONERIPREVIDENZIALIEDASSISTENZIALI ,00

9 Firenze,lì25settembre2012 ILDIRIGENTEDELLADIREZIONEORGANIZZAZIONE Dtt.ssaLauraMnticini 9

ANALISI CONTO CONSUNTIVO

ANALISI CONTO CONSUNTIVO La I Revisri sn: ANALISI CONTO CONSUNTIVO VERBALE N. 2015/004 "R. DONATELLI" di TERNI, l'ann 2015 il girn 28, del mese di aprile, alle re 11 dei Cnti dell'ambit A TS n. 14 prvincia di TERNI. press Via

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CALABRIA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE V. GERACE PIAZZA SAN ROCCO 89022 CITTANOVA (RC) Cdice Fiscale: 82001760808

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4704 del 24 nvembre 2014 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2016

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2016 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "GIOVANNI XXIII" (SONCINO) VIA FRANCESCO GALANTINO 36 26029 SONCINO (CR)

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO ISTITUTO COMPRENSIVO ISTITUTO COMPRENSIVO MOZZECANE VIA DANTE ALIGHIERI 39 37060 MOZZECANE (VR) Cdice

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartiment Lavri Pubblici - Uffici Tecnic - Lavri Pubblici Determinazine n. 161 del 13/02/2014 Oggett: CIG. Z940D93ED2

Dettagli

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO.

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO. I. R. C. C.5. ustltut di Ricver e Cura a Carattere Scientific C. R. O. B. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA Riner in Vulture (PZ) REGIONE BASILICATA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE...

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1857 / 2014 OGGETTO: CIG 6048522640 - SERVIZIO

Dettagli

Banca Popolare FriulAdria Spa

Banca Popolare FriulAdria Spa INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Pplare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX settembre 2, 33170 Prdenne Iscritta all Alb delle Banche al n. 5391 - Scietà sggetta all attività di direzine e crdinament

Dettagli

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO L articl 11.1 del Band di invit a presentare Prgetti di Ricerca Industriale e Svilupp Sperimentale nei settri strategici di Regine Lmbardia

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 311 del 13/05/2015 Registr del Settre N. 44 del 05/05/2015 Oggett: Acquist del certificat di sicurezza SSLMIME

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Roma, 05-11-2013. Messaggio n. 17768

Roma, 05-11-2013. Messaggio n. 17768 Direzine Centrale Pensini Direzine Centrale Entrate Direzine Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzine Centrale Sistemi Infrmativi e Tecnlgici Rma, 05-11-2013 Messaggi n. 17768 Allegati n.2 OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Centr Nazinale per l infrmatica nella Pubblica Amministrazine Allegat 2c alla lettera d invit LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS.

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA BUDGET ECONOMICO 2015 ITALIA LAVORO S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA BUDGET ECONOMICO 2015 ITALIA LAVORO S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA BUDGET ECONOMICO 2015 ITALIA LAVORO S.P.A. 1 ITALIA LAVORO S.P.A. Sede Legale Rma - Via Guidubald del Mnte 60 Capitale Sciale 74.786.057,00 i.v. C.F.01530510542 - Part. IVA 05367051009

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DA UFFICIO: TECNICO SERVIZIO: TUTELA AMBIENTALE E GESTIONE DEL TERRITORIO CENTRO DI COSTO: RSU N. 15/PP OGGETTO: Incaric alla ditta

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO ECONOMICO - FINANZIARIO DEI PIANI DI ZONA TRIENNIO 2009-2011 Racclta dati di Budget preventiv triennale 2009-2011 e annuale 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel)

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

ADEGUAMENTO Gestione TFR per invio ad INPDAP 2008

ADEGUAMENTO Gestione TFR per invio ad INPDAP 2008 Servizi di svilupp e gestine del Sistema Infrmativ del Minister della Pubblica Istruzine SPECIFICHE ADEGUAMENTO Gestine TFR per invi ad INPDAP 2008 IDENTIFICATIVO CO-CS-AR-USGRSC-TFR2008-1.0PUBBL.dc VERSIONE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

Valutazione della didattica. Nucleo di Valutazione

Valutazione della didattica. Nucleo di Valutazione RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI IN MERITO ALLE ATTIVITÀ DIDATTICHE a.a. 2013-2014 (articl 1, cmma 2, Legge 370/99) Aprile 2015 DOC 04/15 1 4. Descrizine e valutazine

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE PG N 37924 Titlazine: del 05/11/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.A.D. 1526 del 07/11/2014 PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' Dirigente: MEGGIATO Arch. Alessandr PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

Dettagli

ABI ASSONIME ASSOSIM

ABI ASSONIME ASSOSIM ABI ASSONIME ASSOSIM Linee guida per l invi delle cmunicazini assembleari ex art. 22 del Prvvediment cngiunt Banca d Italia/Cnsb del 22 febbrai 2008 recante la disciplina dei servizi di gestine accentrata,

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE 204 29/12/12 LINEE D'INDIRIZZO ALLA DELEGAZIONE TRATTANTE DI PARTE PUBBLICA PER L'ADEGUAMENTO DEL CCDI - PARTE NORMATIVA - ALLE DISPOSIZIONI DEL D.LGS 150/09

Dettagli

IPOTESI DI MODIFICHE AL CCRL 2002-2005 DEL PERSONALE REGIONALE E DEGLI ENTI VIGILATI DEL COMPARTO NON DIRIGENZIALE - BOZZA

IPOTESI DI MODIFICHE AL CCRL 2002-2005 DEL PERSONALE REGIONALE E DEGLI ENTI VIGILATI DEL COMPARTO NON DIRIGENZIALE - BOZZA IPOTESI DI MODIFICHE AL CCRL 2002-2005 DEL PERSONALE REGIONALE E DEGLI ENTI VIGILATI DEL COMPARTO NON DIRIGENZIALE - BOZZA Orari di lavr 1. L'rari rdinari di lavr è di 36 re settimanali ed è, di nrma,

Dettagli

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio Inln Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322 Efficienza energetica: cnsumare men, cnsumare megli L esigenza La razinalizzazine e il miglirament dell

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

Corso di CONTABILITA E BILANCIO

Corso di CONTABILITA E BILANCIO CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 Crs di CONTABILITA E BILANCIO Dcente: dtt. Riccard Russ Lezine 1 www.lezine-nline.it 1 LEZIONE 1- IL BILANCIO CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 Il bilanci di esercizi è l

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA Aggirnament del MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO Cnsrzi di Bnifica ai sensi della L. R. 79/2012 (ente pubblic ecnmic) SEDE DI: PISA STRUTTURA PROPONENTE: Area affari generali DETERMINA DEL DIRETTORE DI N. 62 DEL 04.08.2015 OGGETTO: Prgett LIFE +11 NAT/IT/00094

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA Via Blgna, 148 TORINO Delibera del Direttre Generale n. 36 del 24/01/2011 S. Tecnica Permanente per la Misurazine della Perfrmance

Dettagli

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA)

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 1 Smmari LA CORNICE NORMATIVA...3 PREMESSA METODOLOGICA...4 1. FINALITA DEL PROGRAMMA...5 2. PRINCIPI GENERALI PER LA GARANZIA DELLA TRASPARENZA

Dettagli

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR calabrese, secnd i Prgrammi perativi di cui all'articl 2, cmma 88, della legge 30 dicembre

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 16 del 19/01/2015 Registr del Settre N. 2 del 16/01/2015 Oggett: Acquist servizi di manteniment annuale del

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Unità di staff Urbanistica DIRETTORE MASSERDOTTI arch. MARCO Numer di registr Data dell'att 99 02/02/2015 Oggett : Legge Reginale 11/03/2005 n 12 Cap III Artt. 70-71-

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

Una Promozione è costituita dalla definizione di una proposta di vendita di uno o più Articoli ad un prezzo diverso da quello normale di vendita.

Una Promozione è costituita dalla definizione di una proposta di vendita di uno o più Articoli ad un prezzo diverso da quello normale di vendita. Scnti, Buni e Prmzini Shp_Net è dtat di un sistema di gestine dei Buni e delle Prmzini cmplet e flessibile, in grad di generare autmaticamente Buni di Acquist destinati ai Clienti secnd specifiche definite

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

INPS. Area Aziende. Procedura Internet per la trasmissione delle domande relative agli sgravi contrattazione di II livello per l anno 2009

INPS. Area Aziende. Procedura Internet per la trasmissione delle domande relative agli sgravi contrattazione di II livello per l anno 2009 Istitut Nazinale Previdenza Sciale INPS Direzine Centrale Sistemi Infrmativi e Tecnlgici Area Aziende Prcedura Internet per la trasmissine delle dmande relative agli sgravi cntrattazine di II livell per

Dettagli

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti Linee guida per la determinazine dell ammntare dei crediti edilizi Nta di lavr Antnella Faggiani, Mesa srl Venezia, 15 ttbre 2008 L biettiv della nta è di illustrare i criteri per determinare l ammntare

Dettagli

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato.

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato. 4 cembre 2014, n. 7803 utliquidazine 2014/2015. Prspett "Basi calcl premi" Si infrma che sn in crs spezine le basi calcl per l autliquidazine 2014/2015, cn il relativ prspett aggirnat. Si ricrda che cn

Dettagli

D.G.R. FINANZIAMENTO ALLE AASSRR PER L ANNO 2003 20 gennaio 2003

D.G.R. FINANZIAMENTO ALLE AASSRR PER L ANNO 2003 20 gennaio 2003 D.G.R. FINANZIAMENTO ALLE AASSRR PER L ANNO 2003 20 gennai 2003 PREMESSA Mediante il finanziament delle ASR per l ann 2003, l Assessrat intende recuperare in md cmpiut la prassi di cllegare strettamente

Dettagli

RAVVISATA la disponibilità di risorse assegnate dalla Regione Basilicata ai sensi dell art. 4 dell Avviso; PRESO ATTO che l art.

RAVVISATA la disponibilità di risorse assegnate dalla Regione Basilicata ai sensi dell art. 4 dell Avviso; PRESO ATTO che l art. Prvvediment di cncessine delle agevlazini per il sstegn all innvazine delle PMI relativ alla linea di intervent III.2.1.B dell biettiv specific III.2 dell Asse III Cmpetitività prduttiva del PO FESR 2007-2013

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

RICHIAMATO, infatti, quanto disposto dall art. 114 TUEL:

RICHIAMATO, infatti, quanto disposto dall art. 114 TUEL: PREMESSO: - che il Cnsigli Prvinciale, cn deliberazine n. 49 del 13 settembre 2004, per la gestine delle attività frmative previste dall art. 32 della L.R. 23/92, dall art. 68 della Legge 144/99 e dalla

Dettagli

...//,;a~~zt:::jrew a~/d :~~~~UXI;'a;

...//,;a~~zt:::jrew a~/d :~~~~UXI;'a; FDULAR'O iustizia - 87 Md. 40/255... I ; '*...//,;azt:::jrew a/d :UXI;'a; DIPARTIMENTO DELL' AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Ente di Assistenza per il persnale dell' Amministrazine penitenziaria LETTERA

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 COMUNE DI POMPIANO Cpia DETERMINAZIONE REPERTORIO GENERALE N. 18 AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA COOPERATIVA COLIBRÌ DI BRESCIA DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

OGGETTO: Avviso bando di gara ad invito per l Assistenza Specialistica.

OGGETTO: Avviso bando di gara ad invito per l Assistenza Specialistica. SITO WEB OGGETTO: Avvis band di gara ad invit per l Assistenza Specialistica. Si cmunica che in data 22/10/2014 è stat indett un band ad invit cn prcedura ristretta per l affidament della Assistenza Specialistica

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALS PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Press l'istitut TERN "R. DONA TELL" di TERN, l'ann 2015 il girn 12, del mese di marz, alle re 08:00, si sn riunìti i Revisri dei Cnti dell'ambit A TS n. 14 prvincia

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA Per la Ricerca di sggetti qualificati per un servizi di prentazine alberghiera per l edizine 2015 della manifestazine Internet Festival - CIG: Z831526940 Nell ambit della manifestazine

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartiment Amministrativ e Tecnic centrale Servizi Acquisti e Lgistica OGGETTO: Adesine alla cnvenzine denminata Servizi di Tesreria per le Aziende Sanitarie della regine Emilia Rmagna sttscritta da Intercent-Er

Dettagli

Reverse charge Iva ampliato a nuove operazioni

Reverse charge Iva ampliato a nuove operazioni Reverse charge Iva ampliat a nuve perazini È APPLICABILE ALLE FATTURE EMESSE DALL 01.01.2015 Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190/2014 decrrenza ampliamenti Reverse Charge) dal 01.01.2015 L art.1, cmma

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA ALLEGATO A) SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA [ ] C.F. 80017210727, cn sede in [ ], Via [ ], in persna del legale rappresentante pr tempre dtt. [ ] (di seguit, anche sl Operatre) E L Istitut di Servizi

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO....(Acronimo).. (Codice)

CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO....(Acronimo).. (Codice) Obiettiv Cperazine Territriale Eurpea Italia Svizzera 2007-2013 CONVENZIONE DI ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO...(Acrnim).. (Cdice) P.O. Italia - Svizzera 2007-2013.

Dettagli

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare LaReS Labratri Relazini Sindacali Il sistema pensinistic e la previdenza cmplementare a cura di Matte Zendrn, Pensplan Centrum spa A partire dagli anni 90, gverni e maggiranze di divers rientament plitic

Dettagli

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO Dipartiment di Scienze Plitiche VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO 1)TEMA DEL CORSO LA NUOVA DISCIPLINA DEL LAVORO PUBBLICO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 766 SETTORE Settre Lavri Pubblici NR. SETTORIALE 185 DEL 26/06/2015 OGGETTO: CANDIDATURA AL C.S.E. 2015 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

SPECIALE NEW TFR - FOGLIO DI INFORMAZIONE PER GLI ISCRITTI ALLA FISAC CGIL

SPECIALE NEW TFR - FOGLIO DI INFORMAZIONE PER GLI ISCRITTI ALLA FISAC CGIL TFR è temp di scegliere, cnsapevlmente. Il prssim 30 giugn scade il perid di temp utile per esprimere la prpria vlntà circa la destinazine del trattament di fine rapprt (TFR) maturand. La scelta ptrà essere

Dettagli

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 -

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 - SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE SEZIONI IMPIANTISTICHE... 3 3. RESPONSABILITÀ E COMPETENZE... 5 3.1. COMPETENZE DEL RESPONSABILE DEL... 5 4 IL MONITORAGGIO E CONTROLLO AMBIENTALI... 6 5

Dettagli

Regione Siciliana Rafforzamento delle capacità d azione delle Autorità per l Amministrazione della Giustizia della Regione Siciliana Progettazione

Regione Siciliana Rafforzamento delle capacità d azione delle Autorità per l Amministrazione della Giustizia della Regione Siciliana Progettazione Regine Siciliana Raffrzament delle capacità d azine delle Autrità per l Amministrazine della Giustizia della Regine Siciliana Prgettazine Struttura Siti Web Prcure Milan, 8 Maggi 2013 INDICE 1 MAPPA DEL

Dettagli

Bilancio relativo alla impresa partecipata "La TV della Libertà srl con unico socio in liquidazione"

Bilancio relativo alla impresa partecipata La TV della Libertà srl con unico socio in liquidazione Bilanci relativ alla impresa partecipata "La TV della Libertà srl cn unic sci in liquidazine" LA TV DELLA LIBERTA' S.R.L. CN UNIC SCI IN LIQUIDAZINE Sede Legale: Rma - Piazza di San Lrenz in Lucina, 4

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015 COMUNE DI VERGATO Prvincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavri Pubblici, Manutenzine Determinazine n. 62 del 19/06/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFURTO E RILEVAZIONE INCENDI PRESSO

Dettagli

Società Cooperativa Idroelettrica di Forni di Sopra S.r.l.

Società Cooperativa Idroelettrica di Forni di Sopra S.r.l. PREMESSA 1. DEFINIZIONI MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv INDICE 2. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 2.1 Dati

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

La gestione amministrativo contabile del personale

La gestione amministrativo contabile del personale La gestine amministrativ cntabile del persnale CAMERE DI COMMERCIO Blgna, Unine Reginale delle Camere di Cmmerci dell Emilia Rmagna Lunedì 13 febbrai 2012 1 LA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE DOPO IL CCNL

Dettagli

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE P R OVI N C I A DI PIACE N ZA COPIA FIN. Uffici di Staff Prvveditrat - Ecnmat ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. UEC2008/25 Determ. n. 1253 del 27/06/2008 Oggett: SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento 11 Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione Tecnologica, Alta formazione

REGIONE CALABRIA Dipartimento 11 Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione Tecnologica, Alta formazione ALLEGATO A BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA IN MATERIA DI SCIENZE UMANE, ECONOMICHE E SOCIALI Art. 1 Finalità 1. La Regine Calabria, in attuazine dell art. 37-quater della legge reginale

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Rma, 10-02-2011 Messaggi n. 3487 OGGETTO: Fnd per il perseguiment di plitiche attive a sstegn del reddit e dellâ ccupazine per il persnale delle scietà

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Uffici Edilizia Privata (spazi riservat all uffici Prtcll) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI di attività libera PER ISTALLAZIONE DI IMPIANTI ENERGIE

Dettagli

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per Laurea triennale in: Ingegneria Gestinale Ingegneria Infrmatica e dell'infrmazine Vademecum per Tircini Prva Finale Piani di studi e crediti Erasmus Trasferimenti Tircini Quand. E' cnsigliabile che la

Dettagli