Indice. Unità 1 L arte dell Africa Subsahariana 4. Unità 2 L arte islamica 12. Unità 3 L arte cinese e giapponese 18

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. Unità 1 L arte dell Africa Subsahariana 4. Unità 2 L arte islamica 12. Unità 3 L arte cinese e giapponese 18"

Transcript

1 Indice Unità 1 L arte dell Africa Subsahariana 4 1. Conoscere l arte africana 6 2. L influenza dell arte primitiva sull arte contemporanea 8 Leggere un opera d arte Maschera Kifwebe 10 Laboratorio d arte interculturale Le maschere 11 Unità 2 L arte islamica Conoscere l arte islamica 14 Leggere un opera d arte Il tappeto persiano 16 Laboratorio d arte interculturale La decorazione nell arte islamica 17 Unità 3 L arte cinese e giapponese Conoscere l arte cinese Conoscere l arte giapponese 22 Leggere un opera d arte Il giardino Zen 24 Laboratorio d arte interculturale La giada e la ceramica cinese 25 Unità 4 L arte indiana e del Sud-est asiatico Conoscere l arte indiana Conoscere l arte del Sud-est Asiatico 30 Leggere un opera d arte Le decorazioni del tempio di Surya a Konarak 32 Laboratorio d arte interculturale La decorazione dei templi indiani 33 Indice 3 Unità 5 L arte delle civiltà precolombiane Conosecere l arte maya e azteca Conosecere l arte inca 38 Leggere un opera d arte Il sito archeologico di Machu Picchu 39 Laboratorio d arte interculturale I simboli sacri dell arte azteca 40 Unità 6 L arte dei Balcani Conoscere l arte in Romania Conoscere l arte in Bulgaria 45 Leggere un opera d arte Icona con San Giorgio e il Drago 46 Laboratorio d arte interculturale La raffigurazione sacra nell arte balcanica 47 Indice analitico 48

2 Unità 1 L arte dell Africa Subsahariana Arte per l educazione interculturale 4 La storia dell arte africana Per molto tempo l arte africana è stata ritenuta priva di storia; sembra, infatti, che essa abbia lasciato poche tracce di sé rispetto all arte del resto del mondo. La difficoltà nel ricostruire la storia, i cambiamenti e gli stili dell arte africana, ha principalmente le seguenti cause: l assenza di scrittura nelle civiltà africane le quali sono basate su una cultura orale; la mancanza di una mentalità conservatrice del patrimonio culturale ed artistico; la deperibilità dei materiali utilizzati per la realizzazione di manufatti artistici (come paglia, terra e legno); la mancanza di scavi archeologici adeguati per il ritrovamento dei reperti. L arte africana è stata scoperta ed apprezzata solo in tempi relativamente recenti, grazie anche e soprattutto all interesse di alcuni artisti europei che collezionarono e studiarono con passione le maschere e le sculture del continente nero. Breve quadro storico Avanti Cristo Fine del I millennio: sviluppo delle tecniche legate alla lavorazione del ferro nell Africa occidentale. 500: cultura di Nok (Nigeria). Dopo Cristo 200: fine della cultura di Nok. X secolo: scambi commerciali tra alcune tribù e alcuni regni africani e asiatici. XII/XIV secolo: nel Congo e nel Niger maturano varie culture artistiche. 1200/1400: Regno di Ife in Nigeria. 1400/1900: Regno del Benin. 1885: Conferenza di Berlino; gli stati occidentali si spartiscono quasi tutta l Africa. XIX secolo: distruzione del palazzo del re del Benin. I principali luoghi dell arte africana La geografia relativa alla produzione artistica africana resta molto imprecisa; i luoghi artistici che possiamo indicare con precisione sono: il Gabon con le sue maschere Fang; il Congo con le sue maschere Batéké; la Nigeria con le sue statuette Mumuye; la Costa d Avorio; il Regno del Benin, sempre in Nigeria, con i suoi bassorilievi e le statue in bronzo; il Burkina Faso con le sue maschere legate ai rituali. Tribio (Nigeria), Figura in legno e pigmenti seduta su un barile, XIX secolo. Altezza 87 cm. Londra, Museo Horniman. RCS LIBRI EDUCATION SPA Igbo (Nigeria), Statua lignea ikenga. Altezza 49 cm. Collezione privata. Ashanti (Ghana), Kente. Inizio XX secolo. Tessuto in seta e cotone, Birmingham, Museum and Art Gallery.

3 Per l insegnante Si possono guidare gli alunni nello studio attraverso le seguenti operazioni: inserire gli argomenti che riguardano l arte africana parallelamente a quelli trattati nel programma; coinvolgere gli alunni di origine africana nella discussione in classe sulle origini, la storia e i luoghi del proprio paese; confrontare opere d arte africana ed europea per evidenziarne aspetti comuni e diversità; spiegare il significato simbolico rituale dell arte africana partendo dalla lettura di una maschera; organizzare un laboratorio per produrre maschere con materiali diversi e discutere sulle varie funzioni; lavorare con gli insegnanti di Lettere e di Educazione Musicale sull uso della narrazione di storie e sull uso della danza e del corpo nella comunicazione. Per lo studente Nel corso di questa Unità imparerai a: conoscere la storia e i principali luoghi geografici in cui si è sviluppata l arte africana subsahariana; comprendere il significato, la funzione dell arte e il ruolo dell artista nella società africana; confrontare e riconoscere l influenza dell arte africana sull arte moderna e su quella delle avanguardie europee; saper leggere e confrontare il significato simbolico di una maschera e di una statua africane; partendo da una maschera africana, rielaborarne di nuove in modo creativo e personale. GHANA GABON NIGERIA CONGO Gabon, maschera di Fang, XIX-XV sec.. Legno scolpito e dipinto, altezza 70 cm. Parigi, Museo dell Uomo. Yaka (Congo R.D.), Poggiatesta in legno con supporto a figura femminile. Altezza 19 cm. Zurigo, Rietberg Museum. Approfondimenti interdisciplinari Ti forniamo alcune indicazioni utili ad arricchire le tue conoscenze sulla cultura africana. Letteratura Mbacke Gadji, Lo spirito delle sabbie gialle, Bologna, Edizioni dell Arco, Joseph Conrad, Cuore di tenebra, Torino Einaudi, Musica Cinema Ejagham (Nigeria), Cimiero, XIX-XX secolo. Altezza 73,6 cm. Seattle, Museo d Arte di Seattle. La mia Africa, regia di Sidney Pollack. U.S.A., Kirikú e la strega Karaba, regia di Michel Ocelot, Francia/Belgio/Lussemburgo, Sognando l Africa, regia di Hugh Hudson, U.S.A., L arte dell Africa Subsahariana Unità 5

4 1. Conoscere l arte africana obiettivi Capire il significato, la funzione dell arte e il ruolo dell artista nella società africana. Arte per l educazione interculturale 6 Il concetto africano di Arte Il concetto di arte nella cultura africana non corrisponde al nostro. Nel continente africano l arte deve possedere anche e soprattutto una sua utilità nella vita sociale e religiosa. La funzione dell opera d arte All opera d arte africana, oltre alla funzione di mezzo espressivo di grande efficacia nella trasmissione orale della cultura, è affidato anche l importante ruolo di mediazione comunicativa con l aldilà, permettendo così l incontro tra esperienza visibile, quotidiana, con un mondo invisibile e mistico. Igbo (Nigeria), Statua lignea ikenga. Altezza 49 cm. Collezione privata. Congo, Figura lignea di maternità. Londra, British Museum. Nelle società prive di un sistema di scrittura, sono molto importanti la concretezza dell esperienza e della pratica; per cui, il decorare una parete, il costruire una maschera, il fabbricare un vaso, sono azioni che possiedono precisi significati e senso pratico e non sono finalizzate solamente alla creazione dell opera d arte. Regno di Benin (Nigeria), Testa in ottone di regina madre, XVI secolo. Altezza 51 cm. Lagos, National Museum. Chi è l artista africano Per le finalità sociali, politiche e religiose dell oggetto artistico, l artista, nella realizzazione dell opera d arte non ha un ruolo centrale. Le sue abilità sono richieste e riconosciute, ma l opera non è legata al suo artefice e non ne deve rappresentare la personalità. Infatti, l oggetto artistico è considerato come la manifestazione visibile e tangibile delle divinità che si mostrano agli uomini tramite l artista, per cui quest ultimo, essendo solo un intermediario, non può sovrapporsi alla loro volontà. Inoltre, in genere l opera d arte non è frutto esclusivo di un unico artista, ma vede la partecipazione di più figure nella sua realizzazione: ad esempio, deve rispondere alle esigenze di un committente e la maggior parte delle volte deve poi essere consacrata da uno o più sacerdoti. L artista è dunque solo un anello di una lunga catena.

5 La scelta dei materiali I materiali con cui vengono realizzati i manufatti artistici, sono scelti in base alle disponibilità offerte dal territorio e a ragioni simboliche e culturali. Gli artisti usano spesso materiali deperibili, ma la decomposizione della materia non è vista come una minaccia alle loro opere, perché per la cultura africana non è necessario che l opera d arte duri nel tempo. Ghana, Kente, inizio XX secolo. Tessuto in seta e cotone. Birmingham, Museum and Art Gallery. I materiali usati Ogni materiale ha specifiche proprietà curative, può essere associato a determinate divinità e simboleggiare virtù umane. Ad esempio, l avorio, materiale prezioso ricavato dalle zanne dell elefante, viene utilizzato per rappresentare la forza, la salute e la prosperità. Il legno verde, quindi tagliato da poco e non ancora essiccato, rimanda all albero vivo e pieno di linfa e serve a simboleggiare la forza vitale. La lavorazione dei metalli è associata a poteri di natura sacra. La terracotta è invece il materiale maggiormente utilizzato per la realizzazione di vasellame e statue legate ai riti funebri. Infine, nelle arti tessili hanno una considerevole importanza sia la scelta dei colori che dei disegni utilizzati per la realizzazione di tappeti, stuoie, stoffe per abbigliamento. Il volto e il corpo per comunicare Yaka (Congo R.D.), Poggiatesta in legno con supporto a figura femminile. Altezza 19 cm. Zurigo, Rietberg Museum. RCS LIBRI EDUCATION SPA 1 L arte dell Africa Subsahariana Unità 7 L arte è anche attenzione alla forma, ad iniziare dalla cura per il volto e il corpo considerate come superfici da decorare, incidere, modellare attraverso acconciature elaborate, colori particolari, tatuaggi e marchi impressi con il fuoco. Controlla se hai capito 1 Chi è l artista africano e quale è il suo compito nella realizzazione delle opere? 2 Che funzione ha il manufatto artistico? 3 Elenca alcuni materiali usati nell arte africana e descrivi che cosa rappresentano.

6 Leggere e capire un opera d arte Provenienza: Repubblica Democratica del Congo, etnia Songye Materiale: Legno e pigmenti colorati Dimensioni: altezza 59,6 cm Luogo di conservazione: Zurigo, Museo Rietberg. Maschera Kifwebe Arte per l educazione interculturale 10 Maschere femminili e maschili Possiamo distinguere i due tipi di maschera, quella femminile e quella maschile, sulla base del colore utilizzato e dei tratti del volto più o meno accentuati. Le maschere femminili hanno il volto decorato con sottili incisioni di colore bianco, i tratti del volto marcati di nero e sono associate alla fecondità e agli spiriti benevoli. Le maschere maschili, dette Kilume, possiedono tratti e colori più potenti e aggressivi; tra le funzioni che rivestivano c erano la protezione durante le guerre tra tribù, la sorveglianza dei campi coltivati, delle strade e dei luoghi dedicati alle iniziazioni. La funzione della maschera Queste maschere fanno parte degli oggetti cerimoniali di società omonime che ricorrono all uso dei poteri mistici della stregoneria, alle quali si appoggia ancora oggi il potere politico delle varie etnie per esercitare il controllo sociale del territorio. RCS LIBRI EDUCATION SPA Il significato simbolico dei colori Bianco e nero, nella loro polarità, assumono il significato del contrasto tra bontà e cattiveria, vita e morte, salute e malattia, purezza e impurità. Il colore rosso ha una funzione di mediazione e ambiguità tra questi due opposti. Controlla se hai capito Il significato simbolico delle incisioni Le incisioni sulle superfici delle maschere richiamano i luoghi (le grotte, secondo le credenze tribali) dai quali provengono gli spiriti fondatori delle società Kifwebe. Ricostruisci il significato dell opera 1 Qual era la funzione della maschera Kifwebe? 2 Da chi veniva usata? 3 Qual era il significato simbolico dei colori e delle incisioni?

7 Laboratorio Le maschere Osserva obiettivi d arte interculturale Realizzare una maschera ispirandosi a quella africana. La funzione della maschera è quella di nascondere il volto di chi la indossa e dunque anche quella di poter assumere una nuova identità. È un oggetto molto importante nell arte africana ed è legato alla simbologia religiosa utilizzata in riti di tipo sociale e religioso, come ad esempio quelli che richiedono la protezione degli spiriti o che segnano il passaggio da una fase della vita all altra (il passaggio dall infanzia all età adulta, da ragazza a sposa, a madre). Mettiti alla prova Proposta operativa 1 Realizza una maschera di cartone o compensato Materiale Per realizzare questo elaborato ti occorrono: una fotocopia ingrandita della fig.1; un foglio di carta da lucido; una matita morbida (HB), colla, taglierino e forbici; un cartoncino pesante o un foglio di compensato sottile; colori a tempera o ad olio. Procedimento Esegui le seguenti operazioni: a. fai una fotocopia ingrandita della fig. 1 grande all incirca quanto il tuo volto e, utilizzando il foglio di carta lucida, ricava lo schema della maschera (fig. 2); b. sullo schema puoi aggiungere dei particolari come ad esempio i capelli, delle decorazioni o la barba (fig. 3); c. fai una fotocopia dello schema su un foglio bianco e incolla questo sul cartoncino pesante o sul compensato; d. aiutandoti con un taglierino fai i buchi per gli occhi e, volendo, anche quelli per le orecchie; e. con le forbici (se utilizzi un cartoncino pesante) o con un seghetto (se utilizzi il compensato) ritaglia la maschera e poi colorala con i colori a tempera o ad olio. Fig. 2. Fig. 1. Boa (Congo), Maschera Pongdudu, inizi del XX secolo. Altezza 30 cm. Tervuren, Museo Reale dell Africa Centrale. Fig L arte dell Africa Subsahariana Unità 11

8 Leggere e capire un opera d arte Titolo: San Giorgio che uccide il Drago Epoca: XV secolo Stile: Scuola di Novgorod Luogo di conservazione: San Pietroburgo. Icona con San Giorgio e il Drago Notizie sull opera L icona rappresenta San Giorgio che lotta contro il drago, tema che simboleggia la sconfitta del Male operata attraverso la Chiesa Cristiana. Arte per l educazione interculturale 46 Chi era San Giorgio San Giorgio visse nel III secolo e fu venerato come santo e martire dai cristiani fin dal IV secolo. Non ci sono notizie certe sulla sua vita; tuttavia, sembra che si arruolò nell esercito dell imperatore Diocleziano, comportandosi da valoroso soldato. Gli sono stati attribuiti straordinari miracoli compiuti in vita, compreso quello dell uccisione del Drago. Morì probabilmente a Lydda (presso l odierna Tel Aviv), secondo alcune fonti nel 303. Il soggetto L opera rappresenta San Giorgio, vestito come un antico cavaliere, che cavalca un cavallo bianco, mentre trafigge la testa di un mostruoso drago. I colori I colori sono prevalentemente caldi: su uno sfondo dorato risalta il rosso del mantello di San Giorgio. Sullo scudo di forma rotonda è dipinto il sole, simbolo della natura solare del Santo. Le decorazioni dell abito e dei paramenti del cavallo sono raffinate e preziose. La struttura compositiva La geometria della composizione prodotta dalla posizione diagonale del cavaliere, dalla sua lancia e il profilo del cavallo, fanno di quest opera un vero capolavoro di semplicità e di efficacia. RCS LIBRI EDUCATION SPA L icona Il termine può essere tradotto con immagine e nel campo dell arte religiosa identifica una raffigurazione sacra dipinta su tavola. Si tratta di una creazione bizantina del V secolo. L icona veniva dipinta su tavole di legno iniziando con l applicazione di una lamina in oro e argento o altro metallo su tutti i particolari (bordi dell icona, pieghe dei vestiti, sfondo e corone), poi si procedeva a dipingere il volto, le mani e i piedi dei soggetti raffigurati (principalmente il Cristo, la Madonna o i Santi), per completare con gli altri dettagli presenti nell opera. Spesso era decorata anche con pietre preziose e smalti. Controlla se hai capito 1 Quale significato ha la figura di San Giorgio che uccide il Drago? 2 In quale epoca nasce il culto di San Giorgio? 3 Cos è un icona? 4 Qual è lo stile compositivo usato in quest opera?

9 Laboratorio obiettivi d arte interculturale La raffigurazione sacra nell arte balcanica Osserva Dopo aver osservato l icona alla pagina precedente, prova rielaborarla per realizzarne una anche tu su una base di vetro o plexiglas. Rielaborare un icona lavorando su vetro o plexiglas. Mettiti alla prova Proposta operativa Rielabora un icona Materiali Per realizzare questo elaborato ti occorrono: una lastra di vetro o plexiglas; un pennarello a punta fine nero per scrivere sul vetro; colori per il vetro; pasta per il vetro di color oro; pennelli. Fig. 1. Fig. 2. Procedimento a. Fai una fotocopia ingrandita della figura 1 e posizionala sotto la lastra di vetro o plexiglas; b. con il pennarello nero ricalca i contorni dell immagine; c. ripassa i contorni con la pasta per il vetro di colore oro (fig. 2); d. colora la lastra utilizzando i colori che preferisci e i pennelli di diverse misure (fig. 3). 6 L arte dei balcani Unità 47 La figura 3 è la nostra rielaborazione dell icona di San Giorgio alla pagina precedente: è stata eseguita su plexiglas, materiale plastico simile al vetro ma infrangibile. La gamma cromatica che abbiamo usato rispetta quella originale ad eccezione del blu usato per dipingere il cavallo. Abbiamo utilizzato pennelli sottili per colorare i particolari decorativi e medi per le campiture più estese, in particolare per lo sfondo. Fig. 3.

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 Il mese di gennaio da sempre rappresenta il cuore dell Iniziativa di Carità nel percorso formativo dell Acr, una traduzione concreta - a misura dei bambini e ragazzi attraverso

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design Fruttidibosco P R I M A V E R A 2 0 1 0 Portafoto da tavolo e da parete in laccato lucido e pastellato bicolore da 7 cm. Varianti colori:

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo.

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Con questa attività, il bambino, non solo si avvicina alla musica e

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine

La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine La realtà e la sua rappresentazione Ipotesi di progettazione didattica in arte e immagine Insegnante Chiara Zanotto Istituto Comprensivo Gianni Rodari di Rossano Veneto Anno scolastico 2014/2015 Disciplina

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

A COSA SERVONO LE FOGLIE?

A COSA SERVONO LE FOGLIE? A COSA SERVONO LE FOGLIE? Le foglie fabbricano il cibo della pianta, trasformando aria e acqua in glucosio (zucchero). Una foglia è formata da: Di solito la foglia è formata LAMINA da una parte appiattita

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Atelier SottoSopra. Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s.

Atelier SottoSopra. Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s. Atelier SottoSopra Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s. 2014-2015 Obiettivi delle varie proposte: - permettere ai bambini di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO

MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO rt MARMI ARTISTICI E SU MISURA FATTI A MANO PAVIMENTI E RIVESTIMENTI, TAVOLI, SCALE, PROGETTI. FORNITURA MARMI E PIETRE PER ABITAZIONI, HOTEL, EDILIZIA. Art Carrara by Amso International Carrara Italy

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle scatole alle figure piane Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli Tácticas de Guerra Torneo Imperivm e Sfida Civitas Torneo Imperivm 1. Registrazione 2. Schermata principale 3. Livelli 4. Se lo vuoi, ti guidiamo passo passo Sfida Civitas Torneo Imperivm Questa modalità

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici.

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici. Teoria musicale - 8 ALTRI MODI E SCALE Nell iniziare questo capitolo bisogna subito premettere che questi argomenti vengono trattati con specifiche limitazioni in quanto il discorso è estremamente vasto,

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

14.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 335/3

14.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 335/3 14.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 335/3 REGOLAMENTO (UE) N. 1332/2013 DEL CONSIGLIO del 13 dicembre 2013 che modifica il regolamento (UE) n. 36/2012 concernente misure restrittive in

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

L altra metà del cielo. l evoluzione della donna

L altra metà del cielo. l evoluzione della donna L altra metà del cielo l evoluzione della donna l evoluzione della donna nel tempo e nello spazio, a partire dagli anni del primo dopoguerra fino agli anni 2000. La donna è stata e continuerà ad essere

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli