GESTIONE COMMESSE IMPIANTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE COMMESSE IMPIANTI"

Transcript

1 GESTIONE COMMESSE IMPIANTI Dedicato ad Aziende di Impianti Elettrici, Idraulici, etc. Lo scopo del progetto è quello di : Migliorare la gestione dei preventivi Rendere più flessibili le analisi dei costi Ottimizzare la procedura per la gestione dei ricavi e la fatturazione a stato avanzamento commessa (SAL) Via Cefalonia, Brescia Tel

2 ANALISI DEL PREVENTIVO Possiamo classificare le commesse in due grandi categorie : Commesse a preventivo Commesse in economia Quelle su cui intendiamo operare sono le commesse a preventivo, poiché le commesse in economia non hanno analisi dei costi previsti ma solo costi consuntivi. Osservando come si svolge il Vs. lavoro abbiamo notato che : Si parte dal capitolato ( contratto o in qualsiasi altro modo vogliate chiamarlo), documento redatto da chi richiede il preventivo Sulla base di quanto richiesto vengono analizzati i costi di materiale, lavorazione interna, lavorazione esterna e altri oneri. E importante notare che ciò che il capitolato richiede non è necessariamente un prodotto, ma spesso è l insieme di prodotti e servizi L analisi dei costi è laboriosa, poiché deve tener conto delle esigenze finali del cliente, pur sapendo che queste possono variare in funzione della qualità e del costo. Se ne deduce che lo studio preventivo del capitolato è soggetto a numerose revisioni e aggiornamenti Di fatto la formulazione del preventivo non è che l atto finale di uno fase di studio e ricerca in costante evoluzione, dove si deve essere liberi dai vincoli gestionali e strutturali ma aderenti al capitolato, unico strumento di relazione con il cliente. La struttura che vogliamo creare deve inizialmente essere svincolata dai documenti classici del gestionale e diventare uno strumento di analisi. L analisi del preventivo avrà una struttura di tipo gerarchico : A) Anagrafico dell analisi preventivo B) Revisione di analisi preventivo C) Dettagli del preventivo D) Analisi costi del dettaglio preventivo A) Anagrafico dell analisi preventivo E la testata generale dell analisi. Qui si indicano i dati generali del possibile capitolato : Cliente Descrizione generale del capitolato Importo del capitolato Pagamento Banca Listino Sconti Commessa ( solo dopo che la commessa è stata acquisita) Revisione Effettiva Data inizio lavori prevista Data fine lavori prevista

3 B) Revisione di analisi preventivo Poiché l analisi può essere frutto di ipotesi, stime, rifacimenti, etc., si rende necessario creare revisioni diverse della stessa. Su questa tabella si memorizzano : Il codice della revisione Le note generali della revisione % di maggiorazione materie prime per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione lavorazioni interne per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione lavorazioni esterne per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione oneri accessori per il calcolo del prezzo di vendita Le quattro % di maggiorazione saranno proposte sul dettaglio della tabella C e non agiranno sui totali di revisione. Verranno sempre mostrati i Totali di revisione ( in termini di costi e ricavi ) ottenuti dall inserimento delle tabelle successive (C e D). C) Dettagli del preventivo La tabella contiene lo sviluppo del capitolato, ovvero quanto ha richiesto il cliente (chiamiamole righe dell analisi nella revisione corrente ). La tabella conterrà i seguenti dati : Posizione del capitolato Codice articolo ( libero, da compilare solo nel caso in cui quanto richiesto sia imputabile ad un prodotto ) Descrizione del capitolato Unità di Misura % di maggiorazione materie prime per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione lavorazioni interne per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione lavorazioni esterne per il calcolo del prezzo di vendita % di maggiorazione oneri accessori per il calcolo del prezzo di vendita % sconto Prezzo di vendita ( se ottenuto da costi + i ricarichi aggiungere l evidenza che il prezzo di vendita è stato impostato manualmente, altrimenti seguire la logica dei listini e degli sconti come sui documenti ) Data inizio lavori prevista.

4 D) Analisi costi del dettaglio preventivo Come viene fatto oggi sulle singole righe di offerta, qui si raccolgono le informazioni di costo del dettaglio del preventivo. Vengono indicate le informazioni di : Materiali Lavorazioni interne Lavorazioni esterne Oneri accessori Dal punto di vista grafico, si preferisce eliminare le liste per l inserimento dati, e al loro posto utilizzare delle finestre di inserimento singolo record. Verranno mantenute le funzionalità attuali di selezione dei materiali, scelta dei costi, scelta di classe del personale etc. etc. Scindiamo i record di lavorazione interna da quelle di lavorazione esterna. Sulle lavorazioni esterne si può indicare il fornitore e l importo della lavorazione. I dati inseriti sono in funzione di una unita di prodotto del dettaglio ( come adesso ). Funzionalità richieste sulle finestre di gestione dati Sulle attuali righe di offerta c è la possibilità di copiare e/o incollare i dati di analisi costi ( tra righe della stessa offerta o di offerte diverse). La stessa funzionalità deve rimanere anche in questa nuova gestione, appoggiandola sulla tabella C ( dettaglio del preventivo ). Sulle revisioni necessita la possibilità di copiare e/o incollare l intero contenuto della revisione ( record della tabella C e record della tabella D ). Questa farà si che si possa formulare una nuova revisione da una già preparata. In tutti e due i casi va sempre chiesto se calcolare il prezzo di vendita, e se lasciare le percentuali di maggiorazione della riga originale o riapplicare quelle impostate sulla revisione offerta di destinazione. Avete inoltre richiesto un tool che permetta di scontare di una determinata percentuale tutte le lavorazioni esterne di un fornitore. Quindi indicando il fornitore e la percentuale di sconto tutte le lavorazioni verranno diminuite dello sconto impostato. A fronte di questa variazione si dovrà anche richiedere se ricalcolare il prezzo di vendita.

5 PASSAGGIO DA ANALISI DEL PREVENTIVO A OFFERTA TARGET Il documento da sottoporre al cliente è comunque l offerta di Target Cross. La sua funzionalità verrà pero rivista. L offerta conterrà infatti solo il layout finale del capitolato ( non avrà più il dettaglio costi che verrà definito come sopra descritto). Sulla testata principale dell ANALISI PREVENTIVO sarà presente una TOOLBAR con 2 bottoni : 1. GENERA OFFERTA 2. GENERA RIGHE OFFERTA Premendo il bottone 1 si genererà la testata dell offerta con i dati presi dalla tabella A dell analisi del preventivo. Per generare le righe sarà sufficiente selezionare le righe della tabella C (dettaglio della revisione preventivo) e premere il bottone 2. I dettagli di revisione verranno trasferiti come righe offerta indicando : Codice articolo ( libero, da compilare solo nel caso in cui quanto richiesto sia imputabile ad un prodotto ) Descrizione del capitolato Unità di Misura Prezzo unitario di vendita Se la riga della tabella C selezionata non ha un codice articolo specificato, in fase di trasferimento sarà messo di default un articolo virtuale. A questo scopo indicheremo nella tabella dei parametri commesse, quale articolo utilizzare. ASSEGNAZIONE DELLA COMMESSA ALL ANALISI DEL PREVENTIVO Quando si ha l accettazione del preventivo, nasce la commessa. Dal punto di vista operativo, tale operazione consiste nell assegnare all analisi del preventivo il codice di commessa e la revisione dell analisi. Questa operazione, quando eseguita, genererà i record della tabella COMMESSE_4B relativamente ai costi previsti. In sostanza, l operazione che veniva effettuata dal passaggio delle offerte in ordine, verrà sostituito da questa nuova funzione, relativamente ai soli costi previsti. L operazione non sarà automatica, ma comandata da un pulsante sulla toolbar della tabella A. Sarà resa obbligatoria alla prima assegnazione di commessa e revisione di analisi costi. Ma sarà in seguito ripetibile, avendo l accortezza di cancellare da COMMESSE_4B tutti i record preesistenti e rigenerandoli. Questa funzionalità vi permetterà di modificare i costi previsti in caso di varianti di progetto o similari.

6 MODIFICHE ALLA STRUTTURA DI COMMESSE_4B E DOCUMENTI Per come è stato impostata l analisi del preventivo, può diventare importante sapere a quale posizione del capitolato facciamo riferimento. In COMMESSE_4B si dovrà aggiungere quindi un nuovo campo detto : Posizione Notate bene che questo non è un campo chiave, quindi non determina univocità. Da questo se ne deduce che : In fase di generazione dei costi preventivi siamo in grado di compilarlo, poiché ne conosciamo il valore In fase di imputazione dei costi effettivi ( non consolidati e consolidati ) dobbiamo avere la possibilità di specificare la posizione del capitolato Comunque specificare la posizione del capitolato non sarà mai obbligatoria Teniamo a precisare che una riga di documento potrà fare riferimento ad una sola riga di capitolato. Il campo in questione potrà essere utilizzato come campo d ordine nelle varie analisi di commessa. Al momento non prevediamo null altro che la compilazione del campo. L utilizzo della procedura cosi concepita vi suggerirà come usare questa informazione.

7 GENERAZIONE ORDINI A FORNITORI DA ANALISI DEL PREVENTIVO La struttura che abbiamo concepito ci permette di sapere quali materiali e quali lavorazioni esterne sono necessarie all esecuzione della commessa. Si è pensato quindi sfruttare questa possibilità costruendo un interfaccia di generazione degli ordini a fornitori. Le modalità saranno diverse per i materiali e le lavorazioni esterne. I materiali saranno riepilogati in una lista ordinata per : Fornitore abituale ( se presente in anagrafica articoli ) Codice articolo Posizione in capitolato UM Giacenza ( deposito TIN) Ordinato a Fornitori La quantità da ordinare sarà modificabile, in funzione di quanto è realmente presente in magazzino. I dati trasferiti saranno: Codice articolo Descrizione UM Commessa Posizione del capitolato L operazione di definizione della quantità da ordinare si è deciso di affidarla all operatore, poiché si sarebbe reso necessario l utilizzo dell impegno dei materiali. Al momento la gestione degli impegni sarebbe per voi troppo onerosa. Sulla finestra contenente la lista dei materiali sarà presente una TOOLBAR con 2 bottoni : 1. GENERA ORDINE FORNITORE 2. GENERA RIGHE ORDINE FORNITORE Premendo il bottone 1 inserirete una testata di ordine a fornitore. Premendo il bottone 2 le righe di materiale selezionate saranno inserite nell ordine a fornitore precedentemente inserito. Ovviamente ogni riga generata riporterà il riferimento alla commessa e alla posizione in capitolato ( generando dei costi consuntivi non consolidati). Le lavorazioni saranno riepilogate in una lista ordinata per : Fornitore della lavorazione Codice articolo virtuale Posizione in capitolato Valore dell ordine

8 Il codice articolo virtuale da utilizzare sarà fissato sull anagrafica del fornitore e proposto nella lista di default. Questo articolo sarà sempre un articolo con evasione ordine a solo valore. Sarà possibile cambiarlo prima della generazione dell ordine. Si dovrà anche prevedere il possibile raggruppamento di più righe di lavorazione. In caso di raggruppamento : Il valore dell ordine sarà la somma dei valori raggruppati SI perderà il riferimento alla posizione del capitolato Da questo momento in poi l operatività sarà quella descritta sopra per i materiali. I dati trasferiti saranno: Codice articolo Valore Posizione del capitolato Si dovrà comunque registrare sulle righe di materiali e lavorazioni che : è stato già emesso ordine a fornitore il riferimento alla riga d ordine emessa Questo permetterà di non riproporre materiali e lavorazioni per cui si è già provveduto alla generazione degli ordini. L inserimento degli ordini genererà record di COMMESSE_4B, del tipo COSTI EFFETTIVI NON CONSOLIDATI. ANALISI DEL PLANNING FINANZIARIO COSTI Quello che si vuole ottenere è un situazione finanziaria dei costi da sostenere nel tempo per lo svolgimento della commessa. Il planning comincerà ad esaminare ogni posizione di capitolato e il suo dettaglio dei costi. Sarà utilizzata come base di partenza la data di inizio lavori inserita nella posizione di capitolato. Gli importi saranno scadenziati esclusivamente per mese Ogni imputazione di materiale dovrà essere esaminata determinando : L importo totale del materiale impiegato Le condizioni di pagamento del fornitore abituale, e nel caso in cui non sia rintracciabile verrà considerato come un pagamento in unica scadenza e rimessa diretta L importo verrà scadenziato sulla base della rateazione di pagamento Ogni imputazione di lavorazioni esterne dovrà essere esaminata determinando : L importo totale del materiale impiegato Le condizioni di pagamento del fornitore che esegue la lavorazione, L importo verrà scadenziato sulla base della rateazione di pagamento, utilizzando come data di partenza la data di inizio lavori inserita nella posizione di capitolato

9 Ogni imputazione di lavorazioni interne e di oneri accessori dovrà essere esaminata determinando : L importo totale L importo verrà scadenziato ponendo gli importi nel mese successivo alla data inizio lavori I dati cosi ottenuti dovranno essere esportati direttamente in excel secondo un schema di questo tipo : Commessa Posiz. Descrizione COM Allacciamento Impianti idrici COM Allacciamento Impianti termici COM Rivestimento isolanti Data Gen FEB MAR APR MAG Inizio /12/ GIU /12/ LUG /12/ Sarà Vs. cura calcolare i subtotali e totali comesse. Ogni volta che vorrete rifare il planning finanziario, sarete costretti a generare un nuovo fohlio di excel dove reimpostare, formattazioni, stili, totali e subtotali. DEFINIZIONE DEI RICAVI Affrontiamo ora la definizione dei ricavi, che possono essere di tre tipi : Ricavi previsti ( previsti dall analisi dell offerta ) Ricavi effettivi non consolidati ( ordini clienti ancora da evadere ) Ricavi effettivi consolidati ( fatture emesse ) La problematica da affrontare sui ricavi riguarda il tipo di rappresentazione. Il livello di dettaglio fornito sui costi non può essere utilizzato sui ricavi. Nella maggior parte dei casi le posizioni del capitolato vengono accorpate in voci più sintetiche, in modo da poter gestire uno stato avanzamento lavori generico, che prescinda da ciò che è stato effettivamente realizzato. Per far ciò si è pensato di creare una nuova tabella, detta Struttura Ordine sull analisi del preventivo con i seguenti campi : Riga Codice Articolo Descrizione Prezzo Valore

10 Inseriti i dati per ogni riga si dovrà dire quali posizioni del capitolato raggruppa. Ciò sarà fatto attraverso una finestra di selezione delle righe di capitolato non assegnate a righe di struttura ordine. Se la posizione del capitolata scelta è unica, verrà riportato quantità prezzo e valore. Se verranno scelte più posizioni di capitolato il valore sarà calcolato come somma delle righe legate alla struttura ordine, mentre quantità e prezzo saranno azzerati ( si presuppone un ordine cliente con articolo evadibile a solo valore). La definizione della struttura ordine genererà record di COMMESSE_4B, del tipo RICAVI PREVISTI. PASSAGGIO DA ANALISI DEL PREVENTIVO A ORDINE CLIENTE Partendo dalla tabella della Struttura Ordine sarà possibile generare il vero e proprio ordine cliente di Target. Sulla testata della finestra di gestione della Struttura Ordine sarà presente una TOOLBAR con 2 bottoni : 1. GENERA ORDINE 2. GENERA RIGHE ORDINE Premendo il bottone 1 si genererà la testata dell ordine con i dati presi dalla tabella A dell analisi del preventivo. Per generare le righe sarà sufficiente selezionare le righe della tabella Struttura Ordine e premere il bottone 2. I dati trasferiti saranno: Codice articolo Descrizione Prezzo Valore Commessa Sulla tabella Struttura ordine sarà sempre memorizzata la riga d ordine generata. La generazione dell ordine aggiungerà record di COMMESSE_4B, del tipo RICAVI EFFETTIVI NON CONSOLIDATI. GESTIONE DEI COSTI/RICAVI EFFETTIVI Nulla cambia rispetto a ciò che attualmente prevede la procedura. I costi vengono inseriti in funzione dei documenti di evasione ordini e trasferimento verso cantiere. I ricavi vengono inseriti in funzione dell evasione degli ordini clienti. RIASSUNTIVO ORDINI A FORNITORE EVASI PER COMMESSA Prevede un riassuntivo, sulla falsa riga di quelli già esistenti per le righe aperte. CONSIDERAZIONI FINALI Verrà valutato un tabulato detto SAL ( stato avanzamento lavori ) che permette di determinare l avanzamento di una commessa e l importo da fatturare al cliente.

HELP DESK. Questa finestra serve per impostare le classi tariffarie, che dovranno essere associate ai clienti ed hai contratti ad essi applicati.

HELP DESK. Questa finestra serve per impostare le classi tariffarie, che dovranno essere associate ai clienti ed hai contratti ad essi applicati. HELP DESK Il modulo della gestione Help Desk di Target Cross ha lo scopo di fornire agli utenti uno strumento integrato per la gestione dei servizi di assistenza post vendita quali, ad esempio, chiamate

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata.

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata. Mon Ami 3000 Produzione avanzata Distinta base multi-livello e lancio di produzione impegno di magazzino, emissione ordini e schede di lavorazione gestione avanzamento di produzione Prerequisiti La gestione

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI INTRODUZIONE Il progetto nasce dall esigenza dei clienti di sviluppare

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Raccolta ordini Raccolta ordini Raccolta ordini TABLET PC, Raccolta Ordini server client client sincronizzazione

Raccolta ordini Raccolta ordini Raccolta ordini TABLET PC, Raccolta Ordini server client client sincronizzazione Il modulo Raccolta ordini è la soluzione ideale per l azienda che intende automatizzare la raccolta degli ordini (impegni cliente) da parte della propria rete di agenti. L applicazione, pensata per e/,

Dettagli

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Release 5.20 Manuale Operativo CLIENTI PLUS Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Il modulo Clienti Plus è stato studiato per ottimizzare la gestione amministrativa dei clienti, abilitando la gestione

Dettagli

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE Manuale d uso UTILIZZO delle PROCEDURE Versione 1.0 Maint manager è sviluppato da ISI per Sommario. Manuale utente...1 Sommario...2 Gestione della manutenzione:...3 Richieste di servizio...3 Dichiarazione

Dettagli

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini Schema di funzionamento del Carico da Ordini Ordine Archivio di Transito Univoco Evasione Codifica Controllo Articoli Generico Evasione Movimenti Documenti Giacenze Testata Scadenze Vendite Dettaglio Ingrosso

Dettagli

INDICE. Accesso al Portale Pag. 2. Nuovo preventivo - Ricerca articoli. Pag. 4. Nuovo preventivo Ordine. Pag. 6. Modificare il preventivo. Pag.

INDICE. Accesso al Portale Pag. 2. Nuovo preventivo - Ricerca articoli. Pag. 4. Nuovo preventivo Ordine. Pag. 6. Modificare il preventivo. Pag. Gentile Cliente, benvenuto nel Portale on-line dell Elettrica. Attraverso il nostro Portale potrà: consultare la disponibilità dei prodotti nei nostri magazzini, fare ordini, consultare i suoi prezzi personalizzati,

Dettagli

GESTIONE ORDINI CLIENTI (Conferme d ordine Preventivi clienti) Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di un ordine cliente.

GESTIONE ORDINI CLIENTI (Conferme d ordine Preventivi clienti) Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di un ordine cliente. GESTIONE ORDINI CLIENTI (Conferme d ordine Preventivi clienti) Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di un ordine cliente. Per l inserimento di un nuovo ordine: - Tipo Ordine: viene proposto

Dettagli

Entrematic. Guida all e-commerce

Entrematic. Guida all e-commerce Entrematic Guida all e-commerce Introduzione alla guida Introduzione alla guida Introduzione alla guida Indice Attivazione di un account - Gestione dell account e modifica della password - Creazione e

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004 Pag. 1 di 8 1. OBBIETTIVI 2. DESTINATARI 3. CAMPI DI APPLICAZIONE 4. MODALITA OPERATIVE FORNITORE 4.1. Accesso al Sistema...2 4.2. Maschera Principale...3 4.3. Inserimento consuntivo...3 4.4. Non Approvazione

Dettagli

SCHEDE LAVORO. Pagina 1

SCHEDE LAVORO. Pagina 1 Pagina 1 INTRODUZIONE...4 SISTEMA OPERATIVO...5 CONVENZIONI...6 STRUTTURA DEL PROGRAMMA...7 MENU...7 SCHEDE...8 REGISTRO MERCI IN CONTO LAVORAZIONE...8 SERVIZI...8 HELP...8 AVVIAMENTO DELLA PROCEDURA...9

Dettagli

Statistiche Release 4.0

Statistiche Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Statistiche Release 4.0 - COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una fattura pro-forma cliente.

Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una fattura pro-forma cliente. GESTIONE FATTURE PRO-FORMA Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una fattura pro-forma cliente. Per l inserimento di una nuova fattura PRO-FORMA cliente: - Causale Contabile: selezionare

Dettagli

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1 Tibet Manuale Centri di Costo Tibet R 1 Che cosa è la gestione dei Centri di Costo La gestione dei Centri di Costo consente alle aziende di controllare in modo analitico l'aspetto economico della gestione

Dettagli

17. Gift e Fidelity Card

17. Gift e Fidelity Card 17. Gift e Fidelity Card Shop_Net gestisce due diversi tipi di Carte: Gift Card Fidelity Card Le Gift Card sono carte prepagate anonime che possono essere acquistate ed utilizzate presso ogni punto vendita.

Dettagli

AlfaDesk Il Gestionale per Android e Pc

AlfaDesk Il Gestionale per Android e Pc AlfaDesk Il Gestionale per Android e Pc Documentale Aggiornamenti ver. 2.70 Lascia un commento su GooglePlay..non ti costa nulla Sostieni le modifiche con delle ricariche libere Dalla 2.70 AlfaDesk cambia

Dettagli

Il software gestionale per le aziende artigiane, impiantisti elettrici e idraulici. L edizione piu potente della linea Impresa di Tecnos

Il software gestionale per le aziende artigiane, impiantisti elettrici e idraulici. L edizione piu potente della linea Impresa di Tecnos Il software gestionale per le aziende artigiane, impiantisti elettrici e idraulici. L edizione piu potente della linea Impresa di Tecnos E compresa l installazione, la Formazione, aggiornamenti e assistenza

Dettagli

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO...

Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 3. MODA++ : IL TARGET DI MERCATO... Sommario degli argomenti 1. MODA++: IL SOFTWARE PER LE BOUTIQUES...2 2. LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI MODA++...3 2.1 GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI... 4 2.2 GESTIONE LISTINI... 5 2.3 GESTIONE FIDELIZZAZIONE

Dettagli

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO GESTIONE LOTTI La gestione dei lotti viene abilitata tramite un flag nei Progressivi Ditta (è presente anche un flag per Considerare i Lotti con Esistenza Nulla negli elenchi visualizzati/stampati nelle

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente Inventario di Magazzino Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 9 Versione 10 del 23/01/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Prerequisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

Guida alla composizione di modelli OpenOffice

Guida alla composizione di modelli OpenOffice Tekne Informatica & Comunicazione Guida alla composizione di modelli OpenOffice guida rapida per creare e modificare modelli OpenOffice per XDent 01 aprile 2011 Sommario Premessa... 2 Ottenere ed Installare

Dettagli

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI GESTIONE ARCHIVI INVENTARI Sommario 1. FLUSSO OPERATIVO... 1 2. PARAMETRI AZIENDA (Archivi Azienda/Parametri Parametri azienda Parametri azienda)... 2 3. GENERAZIONE ARCHIVIO INVENTARI (Magazzino Attività

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 138/2011: Aumento aliquota IVA al 21%... 3 1.1 Tabella Codici Iva... 3 1.1.1

Dettagli

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori.

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. Release 5.20 Manuale Operativo ORDINI PLUS Gestione delle richieste di acquisto In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. La gestione

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili

LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili Non può mancare in una azienda, anche se di piccole dimensioni, una pianificazione finanziaria. La pianificazione finanziaria è indispensabile per tenere sotto

Dettagli

M46 GDS documentazione Verticale R0

M46 GDS documentazione Verticale R0 1. Introduzione 2. Soluzione proposta 1. Inserimento e/o modifica dei contratti 2. Inserimento e/o modifica dati anagrafici degli articoli 3. Avanzamento flusso documentale ordine di acquisto 3. Personalizzazione

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it PROCEDURE SOFTWARE PER LA GESTIIONE DELLE AZIIENDE METALLURGIICHE//SIIDERURGIICHE BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it Nord Computers

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole Prerequisiti Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole L opzione Lotti e matricole è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione Generale

Dettagli

Novità Principali - 1/2011

Novità Principali - 1/2011 Novità Principali - 1/2011 1 Contabilità e BlackList... 2 1.1 Nuovo nodo gestione IVA 2011... 2 1.2 Elenco... 2 1.3 Black List... 3 1.3.1 Cliente/Fornitore per Black List... 3 1.3.2 Periodo di riferimento

Dettagli

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori SPRING - CONTRATTI La Gestione Contratti di SPRING, in un'azienda, risolve le esigenze relative alla rilevazione dei contratti e delle relative condizioni. In particolare è possibile definire i servizi

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Seconda parte AA 2013/2014 STAMPA Quando si esegue il comando FILE STAMPA, Excel manda alla stampante tutte le celle del foglio di lavoro corrente che hanno un contenuto. Il numero

Dettagli

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche.

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche. ARCHIVI Progressivi Ditta E possibile indicare se la Gestione Avanzata dei Listini debba essere utilizzata solo per i Listini di Vendita, solo per i Listini di Acquisto o entrambi. E stata inserita la

Dettagli

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file.

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file. Archivia Modulo per l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni Il modulo Archivia permette l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni (siano esse un immagine,

Dettagli

Workland CRM. Workland CRM Rel 2570 21/11/2013. Attività --> FIX. Magazzino --> NEW. Nessuna --> FIX. Ordini --> FIX

Workland CRM. Workland CRM Rel 2570 21/11/2013. Attività --> FIX. Magazzino --> NEW. Nessuna --> FIX. Ordini --> FIX Attività Attività --> FIX In alcuni casi, in precedenza, sulla finestra trova attività non funzionava bene la gestione dei limiti tra date impostati tramite il menu a discesa (Oggi, Tutte, Ultima Settimana,

Dettagli

Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo

Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo EASYGEST - GESTIONE ANAGRAFICA MAGAZZINO Per accedere alla gestione magazzino si clicca, da menù generale, su magazzino->magazzino- >magazzino->anagrafica : si apre la finestra sotto e siamo posizionati

Dettagli

illustrativa Affidabile, veloce, trasparente.

illustrativa Affidabile, veloce, trasparente. illustrativa Affidabile, veloce, trasparente. Che cosa è Modulo.XM? Modulo.XM è un modulo creato all interno del programma gestionale Mago.Net per integrare al meglio la piattaforma di gestione documentale

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel Abbiamo completamente eliminato i costi di personalizzazione e di continuo sviluppo per cercare di adattare un prodotto software orizzontale e generalista alle problematiche del nostro settore Un software

Dettagli

APPRODO IMPIANTI Approdo Impianti Approdo Impianti

APPRODO IMPIANTI Approdo Impianti Approdo Impianti APPRODO IMPIANTI Approdo Impianti è la soluzione gestionale progettata specificatamente per il settore impiantistico (elettrico, idraulico, condizionamento, quadristica ecc). E l approdo delle esperienze

Dettagli

I software gestionali per le piccole aziende

I software gestionali per le piccole aziende I software gestionali per le piccole aziende Per aziende commerciali e artigiane Per piccoli installatori elettrici Per piccoli installatori idraulici Da oggi, gestire la tua azienda sara molto piu facile

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

CROSSROAD. Gestione TENTATA VENDITA. Introduzione. Caratteristiche generali. Principali funzionalità modulo supervisore

CROSSROAD. Gestione TENTATA VENDITA. Introduzione. Caratteristiche generali. Principali funzionalità modulo supervisore CROSSROAD Gestione TENTATA VENDITA Introduzione CrossRoad è la soluzione software di Italdata per la gestione della tentata vendita. Nella tentata vendita agenti, dotati di automezzi gestiti come veri

Dettagli

AGGIORNAMENTO Versione 4.3.0 del 31.07.2007

AGGIORNAMENTO Versione 4.3.0 del 31.07.2007 Tek Service S.r.l. S o f t w a r e & C o n s u l e n z a Via Garbini, 15-37135 Verona Tel. 045.581031 Fax. 045.8209777 Partita iva e cod.fiscale 02831920232 www.tekservice.it e-mail: tekservice@tekservice.it

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA PASSO 1 Per prima cosa pensiamo al formato generale della pagina: i margini richiesti da una tesi sono quasi sempre più ampi di quelli di un testo normale. Apriamo ora

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

ATOMS Versione 1.0. Pag. 1 di 18

ATOMS Versione 1.0. Pag. 1 di 18 Accounting Transfer Order Management System Manualle utente Pag. 1 di 18 Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 MENÙ DI AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 3 MENÙ PRINCIPALE... 5 4 FUNZIONI PREVISTE... 6 4.1 Gestione gerarchia

Dettagli

Impiantisti.Net. Figura 1 - Menù principale

Impiantisti.Net. Figura 1 - Menù principale Figura 1 - Menù principale Nel menù principale è riportato in alto a sinistra il nome dell azienda su cui sto operando, a sinistra l utente Windows collegato e sotto la data del giorno. Fax 059 252341

Dettagli

Documenti: magazzino-acquisti-vendita

Documenti: magazzino-acquisti-vendita Documenti: magazzino-acquisti-vendita Indice Premessa 2 Logistica magazzino 3 Documenti 3 Documenti acquisto 8 Ordini 8 Fatture d acquisto 10 Documenti vendita 13 Ordini 13 Fatture vendita 15 Varie 18

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 Adeguamento archivi... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 004_2012 DI LINEA AZIENDA... 3 GESTIONE E-COMMERCE...

Dettagli

Le funzioni dei moduli

Le funzioni dei moduli SellShop applicativo modulare per catene di punti vendita SellShop nasce dalla più che decennale esperienza di SetUp nella realizzazione di programmi applicativi per la gestione della distribuzione, utilizzati

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

IMPIANTI.NET E il gestionale verticale ideato per le aziende che realizzano IMPIANTI TECNOLOGICI

IMPIANTI.NET E il gestionale verticale ideato per le aziende che realizzano IMPIANTI TECNOLOGICI IMPIANTI.NET E il gestionale verticale ideato per le aziende che realizzano IMPIANTI TECNOLOGICI AGGIUNGI NUOVA PROFESSIONALITA ALLA TUA AZIENDA scegliendo la semplicità e l efficienza di IMPIANTI.NET,

Dettagli

Manuale Gestore. Utilizzo Programma. Magazzino

Manuale Gestore. Utilizzo Programma. Magazzino UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Manuale Gestore Utilizzo Programma Magazzino Cosa puoi fare? GESTO: Acquisti OnLine Tramite il modulo di Gesto che verrà illustrato in seguito, potrai gestire in tempo

Dettagli

Mon Ami 3000 Conto Lavoro Gestione del C/Lavoro attivo e passivo

Mon Ami 3000 Conto Lavoro Gestione del C/Lavoro attivo e passivo Prerequisiti Mon Ami 3000 Conto Lavoro Gestione del C/Lavoro attivo e passivo L opzione Conto lavoro è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione L opzione Conto lavoro permette

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA 2015 Guida alla Compilazione online di una CONTENUTI Area Fatture PA... 3 Accesso area riservata... 4 Compila una nuova Fattura online... 5 Selezione del Fornitore o Cedente/Prestatore... 5 Compilazione

Dettagli

Il software gestionale per le piccole aziende

Il software gestionale per le piccole aziende Il software gestionale per le piccole aziende Per piccoli installatori elettrici e idraulici Per piccole imprese che operano nell ediliza Per aziende commerciali e artigiane Con la nuova versione di IMPRESA

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

il modulo copia commissione digitale su tablet

il modulo copia commissione digitale su tablet Android users guide il modulo copia commissione digitale su tablet Ordini...pag. 4 Gestione...pag. 11 Impostazioni...pag. 13 Importa...pag. 14 Esporta...pag. 16 Business...pag. 18 www.ordersender.com ordini

Dettagli

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata:

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata: Creare un Database completo per la gestione del magazzino. Vedremo di seguito una guida pratica su come creare un Database per la gestione del magazzino e la rispettiva spiegazione analitica: Innanzitutto

Dettagli

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it PROCEDURE SOFTWARE PER LA GESTIIONE DELLE AZIIENDE DII PRODUZIIONE DELLE MACCHIINE IINDUSTRIIALII Macchiine Agriicolle Macchiine Ediillii Macchiine Tessiillii Macchiine Uttensiillii Dalla tracciatura del

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA. Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it)

Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA. Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it) Bisanzio Software Srl AMICA IMPORTA Come importare dati nella famiglia di prodotti AMICA GESTIONALE (www.amicagestionale.it) Nicola Iarocci 10/05/2010 AMICA IMPORTA Stato del documento: BOZZA Stato del

Dettagli

ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad

ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad Ordini...pag. 4 Gestione...pag. 11 Impostazioni...pag. 13 Importa...pag. 14 Esporta...pag. 16 Business...pag. 18 www.ordersender.com ordini

Dettagli

Gestione modulo Co.An.

Gestione modulo Co.An. Gestione modulo Co.An. I PDC di contabilità analitica (Centri di costo e Voci di Spesa) possono essere creati sfruttando cinque livelli alfanumerici. L elaborazione del pdc sarà guidata dalle esigenze

Dettagli

Logistica Magazzino: Distinta base

Logistica Magazzino: Distinta base Logistica Magazzino: Distinta base Premessa 2 Centri di lavoro 2 Cicli di lavorazione 3 Fasi cicli di lavorazione 4 Dettaglio costi 4 Distinta base 5 Archivio distinta base 5 Dettaglio distinta 5 Duplicazione

Dettagli

FINE ANNO ORDINI / IMPEGNI PER E/SATTO

FINE ANNO ORDINI / IMPEGNI PER E/SATTO FINE ANNO ORDINI / IMPEGNI PER E/SATTO (ver. 3 07/11/2014)! Sito web: """#$%&$'()*+#*) e-mail istituzionale: *&,%-$%&$'()*+#*) PEC: $%&$'()*+-.(/0.10*.#*) INDICE! Sito web: """#$%&$'()*+#*) e-mail istituzionale:

Dettagli

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE CON ACCESS E PROJECT 2007 In questo articolo esamineremo come una applicazione Access ed una applicazione Project 2007 possono interagire per creare un piano di produzione

Dettagli

Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente

Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 8 Versione 145 del 09/04/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

LA MATRICE ACQUISTI GESTIONE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA 2007-2013 PROGETTI FESR. Programmazione 2007/2013

LA MATRICE ACQUISTI GESTIONE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA 2007-2013 PROGETTI FESR. Programmazione 2007/2013 GESTIONE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA 2007-2013 PROGETTI FESR LA MATRICE ACQUISTI 1 A partire da Lunedì 19 maggio 2008 è stata attivata sul sistema informativo una nuova funzionalità che consente alle

Dettagli

NOTE ACCREDITO FORNITORE GESTIONE MAGAZZINO PER SCONTI SU ACQUISTI

NOTE ACCREDITO FORNITORE GESTIONE MAGAZZINO PER SCONTI SU ACQUISTI ARGOMENTO SISTEMA NOTE ACCREDITO FORNITORE GESTIONE MAGAZZINO TWENTY MANUALE OPERATIVO NOTE ACCREDITO FORNITORE GESTIONE MAGAZZINO PER SCONTI SU ACQUISTI Prima di affrontare l argomento NOTE DI ACCREDITO

Dettagli

Le query di raggruppamento

Le query di raggruppamento Le query di raggruppamento Le "Query di raggruppamento" sono delle Query di selezione che fanno uso delle "Funzioni di aggregazione" come la Somma, il Conteggio, il Massimo, il Minimo o la Media, per visualizzare

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa degli ordini e degli impegni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Gli ordini a fornitore... 5 Gli impegni dei clienti... 7 Evadere gli ordini

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente Prerequisiti Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente L opzione Provvigioni agenti è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

- numero ORDINE È il numero dell Ordine viene proposto il numero successivo all'ultimo Ordine emesso l'elaboratore ma tale valore è modificabile.

- numero ORDINE È il numero dell Ordine viene proposto il numero successivo all'ultimo Ordine emesso l'elaboratore ma tale valore è modificabile. EASYGEST ORDINI CLIENTI ORDINI CLIENTI Tramite questa procedura vengono emessi gli Ordini Clienti. NUOVO: - numero ORDINE È il numero dell Ordine viene proposto il numero successivo all'ultimo Ordine emesso

Dettagli

Gestione della vendita al banco

Gestione della vendita al banco Indice degli argomenti Introduzione Operazioni preliminari Inserimento operazioni di vendita al banco Riepiloghi generali Contabilizzazione scontrini Assistenza tecnica Gestionale 1 0371 / 594.2705 loges1@zucchetti.it

Dettagli

Esperienze. gestione. risorse. * Qualità INVENTARIO. * Produttività. * Controllo di GESTIONE FORNITORE. * Monitoraggio GESTIONE LISTE DI CARICO

Esperienze. gestione. risorse. * Qualità INVENTARIO. * Produttività. * Controllo di GESTIONE FORNITORE. * Monitoraggio GESTIONE LISTE DI CARICO CONTROLLO DI GESTIONE Esperienze GESTIONE STATO APPARATI GESTIONE FORNITORE INVENTARIO GESTIONE LISTE DI CARICO * Qualità * Produttività * Controllo di gestione * Monitoraggio risorse TRACCIABILITA PRODOTTI

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE A COMMESSA

PROCEDURA GESTIONE A COMMESSA PROCEDURA GESTIONE PRODUZIONE METALMECCANICA A COMMESSA Tecnobiemme S.r.l. Via Malavolti 31 41100 Modena Tel. 059 250907 Fax 059 251118 E-mail info@tecnobiemme.it www.tecnobiemme.it GESTIONE RICHIESTE

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Motive CE il gestionale per le aziende di vendita, assistenza, noleggio carrelli elevatori

Motive CE il gestionale per le aziende di vendita, assistenza, noleggio carrelli elevatori Motive CE il gestionale per le aziende di vendita, assistenza, noleggio carrelli elevatori INTRODUZ IIONE MotiveCE è un software studiato specificamente per la gestione delle problematiche di aziende di

Dettagli

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504 SIGeP è la soluzione informatica per la gestione delle attività connesse alla produzione. Sviluppato da GDP Consulting, SIGeP permette una gestione integrata di tutti i processi aziendali. SIGeP è parametrizzabile

Dettagli