P15 Gestire i servizi della biblioteca

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P15 Gestire i servizi della biblioteca"

Transcript

1 P15 Gestire i servizi della biblioteca Responsabile processo: Strutture interessate: Dirigente Unità complessa studi documentazione e biblioteca Unità complessa studi documentazione e biblioteca Edizione 4 Aggiornamento a seguito dell apertura al pubblico della biblioteca 06 set 2012 Redattore P. Ciprian Responsabile funzione set 2012 Responsabile processo C. Rizzato 06 set 2012 Responsabile qualità P. Vedovato 07 set 2012 Segretario generale R. Zanon Protocollo n data 07 set 2012

2 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE SCOPO AMBITO DI APPLICAZIONE ED ESCLUSIONI ELEMENTI IN INGRESSO DEL PROCESSO IDENTIFICAZIONE DEI FORNITORI PRINCIPALI DEL PROCESSO PRODOTTI DEL PROCESSO IDENTIFICAZIONE DEI CLIENTI/UTENTI PRINCIPALI DEL PROCESSO NORME DI RIFERIMENTO E VINCOLI RISORSE E STRUMENTI UTILIZZATI RESPONSABILITÀ MODALITÀ OPERATIVE ACQUISIZIONE DI BENI Acquisizione periodici Acquisizione libri INVENTARIAZIONE E CATALOGAZIONE DEI MATERIALI Inventariazione e catalogazione descrittiva dei periodici Inventariazione e catalogazione dei libri EROGAZIONE DEI SERVIZI Attività di reference Attività di ricerca rapida di base per i Consiglieri e attività di documentazione Produzione del Bollettino di Spoglio Accesso del pubblico alla biblioteca MONITORAGGIO E REGISTRAZIONI ISTRUZIONI OPERATIVE MODULI E MODELLI ALLEGATI...15 Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 2 di 15

3 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Scopo Questa procedura ha lo scopo di descrivere l attività della biblioteca del Consiglio regionale nelle seguenti tre articolazioni: a) acquisizione di beni e servizi; b) inventariazione e catalogazione dei materiali; c) erogazione dei servizi agli utenti. 1.2 Ambito di applicazione ed esclusioni La biblioteca del Consiglio regionale è una biblioteca parlamentare, aperta ad un pubblico qualificato nei modi e con i criteri coerenti con la sua natura di biblioteca specialistica, dedicata in via prioritaria al servizio dell Assemblea legislativa, con la missione istituzionale fondamentale di fornire supporto all attività dell Assemblea tramite una corretta, tempestiva, aggiornata ed imparziale fornitura delle informazioni. L apertura limitata ad un pubblico qualificato non significa assenza di servizi verso un pubblico generalizzato e in particolare verso la collettività regionale. La biblioteca, infatti, attraverso il servizio di document delivery elettronico ed i servizi di comunicazione e documentazione on line (pagina web della biblioteca) è al centro di una rete di utenti che va dai privati cittadini agli enti pubblici, dalle biblioteche di assemblea legislativa ai centri studi ed alle università. 1.3 Elementi in ingresso del processo L input del processo consiste nella richiesta da parte delle strutture politiche ed amministrative del Consiglio, della Giunta regionale, degli enti ed organismi esterni, dei privati cittadini di documentazione, informazioni e di servizi bibliografici. 1.4 Identificazione dei fornitori principali del processo Fornitori di beni materiali e di servizi: case editrici, librerie, legatorie, società specializzate in servizi bibliografici. Soggetti richiedenti i servizi della biblioteca: A) Consiglieri regionali, gruppi consiliari, commissioni consiliari, strutture amministrative del Consiglio, singoli dipendenti del Consiglio; B) Strutture politiche ed amministrative della Giunta regionale, singoli dipendenti della Giunta regionale, enti regionali, enti locali, consigli regionali di altre regioni, centri e istituzioni culturali, educativi e di studio, privati cittadini (prevalentemente professionisti, docenti, laureandi, studiosi). 1.5 Prodotti del processo L output del processo è costituito dall erogazione dei seguenti servizi: - Attività di reference; - Attività di ricerca rapida di base esclusiva per i consiglieri; Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 3 di 15

4 - Attività di documentazione elementare, complessa ed avanzata; - Attività di accoglienza, assistenza e orientamento per gli utenti che accedono alla biblioteca - Produzione del Bollettino di Spoglio; - Prestito librario; - Servizi web della biblioteca: OPAC, Libri in Primo piano, Indici delle riviste, Riviste telematiche ad accesso diretto, Bibliografie. 1.6 Identificazione dei clienti/utenti principali del processo Gli utenti istituzionali privilegiati che si avvalgono dei servizi della biblioteca sono i membri dell Ufficio di Presidenza e i Consiglieri in genere, che hanno priorità sugli altri utenti; i gruppi politici consiliari, le commissioni consiliari, le strutture amministrative del Consiglio. Gli altri utenti appartengono alle seguenti categorie: enti pubblici di livello nazionale, regionale e locale; università e centri studi, privati cittadini. 1.7 Norme di riferimento e vincoli Per quanto concerne la parte tecnica di catalogazione: Regole Italiane di Catalogazione Reicat; CDD versione 14; ISBD; AACR, RDA. Per quanto concerne la parte relativa all acquisizione dei materiali e dei servizi: D.Lgs. n. 163/2006 e successive modificazioni e integrazioni; D.P.R. n. 207/2010; Regolamento interno per l amministrazione, la contabilità e i servizi in economia, approvato con DCR n. 27/2008. Per quanto riguarda l attività di documentazione: Legge n. 633/1941 e successive modificazioni e integrazioni. Per quanto riguarda le attività e i servizi in generale della biblioteca e l accesso al pubblico, il Regolamento della Biblioteca del Consiglio regionale, approvato con DUP n. 276 del 28/04/1976, modificato ed integrato dalla DUP n. 15 del 04/04/2012. Per quanto riguarda l accesso del pubblico alla biblioteca: si fa riferimento alle norme fondamentali relative alla sicurezza, alle barriere architettoniche ed alle procedure di accesso agli uffici del Consiglio. 1.8 Risorse e strumenti utilizzati Software di catalogazione Alexandrie 5.5. Pacchetto Microsoft Office; Adobe Professionale; Banche dati giuridiche e documentali a pagamento fornite da Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato; Wolters Kluwer; Il Sole 24 Ore; Astrid. 2. RESPONSABILITÀ La responsabilità del processo è del dirigente della Unità complessa studi documentazione e biblioteca. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 4 di 15

5 3. MODALITÀ OPERATIVE L analisi del processo ha portato ad individuare le seguenti fasi di attività descritte nella figura A: Figura A Acquisizione Periodici P15D01 Libri P15D02 Inventariazione, registrazione e catalogazione dei materiali Periodici e relativi articoli P15D03 Libri P15D04 Attività di reference P15D05 Erogazione dei servizi Attività di ricerca rapida di base e di documentazione P15D06 Bollettino di spoglio P15D07 Apertura al pubblico della biblioteca Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 5 di 15

6 3.1 Acquisizione di beni Acquisizione periodici P15D01: acquisizione periodici Strutture Consiglio Richiesta abbonamento a periodici UCSDB Registra richieste Direzione Amministrazione bilancio e servizi Predispone elenco periodici da acquisire Decreto dirigenziale No Impegna la spesa? Sottoscrizione abbonamento e liquidazione di spesa si P15D03 L acquisizione dei periodici avviene tramite abbonamento annuale. La preparazione della lista dei periodici è effettuata dall Ufficio biblioteca. La lista viene aggiornata, eliminando le testate cessate, le testate rivelatesi poco utili, inserendo nuovi periodici di sicuro interesse individuati dall Ufficio biblioteca o richiesti dalle strutture del Consiglio (attività questa non proceduralizzata che avviene in modo informale). Il decreto dirigenziale di impegno della spesa include sia la sottoscrizione degli abbonamenti che l acquisto dei libri (3.1.2). L Ufficio biblioteca prepara l ordine di abbonamento, firmato dal dirigente dell Unità complessa studi, documentazione e biblioteca, che viene inviato al fornitore. L Ufficio biblioteca controlla la regolarità delle forniture e provvede agli adempimenti contabili di sua competenza. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 6 di 15

7 3.1.2 Acquisizione libri P15D02: acquisizione libri Strutture Consiglio UCSDB Desiderata Inserimento in ordini no Disponibilità di bilancio? si Acquisto libri P15D04 L attività di acquisizione dei libri avviene tenendo presente i desiderata espressi dalle strutture del Consiglio (attività non proceduralizzata che avviene in modo informale) e le esigenze di sviluppo ed aggiornamento delle raccolte. Ci sono due tipologie di ordini: 1. ordini che hanno il fine di aggiornare le raccolte nelle varie materie di interesse regionale, in particolare in ambito giuridico amministrativo; 2. ordini che rispondono ad urgenti necessità di documentazione; 3. ordini di singole opere in molte copie, destinate alla distribuzione presso istituzioni culturali, che promuovono la conoscenza di vari aspetti dell identità storico - culturale veneta. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 7 di 15

8 Il responsabile dell Ufficio biblioteca predispone le liste dei libri da acquistare e prepara gli ordini, che vengono firmati dal dirigente della Unità complessa studi, documentazione e biblioteca. L Ufficio biblioteca controlla la regolarità delle forniture e provvede agli adempimenti contabili di sua competenza. 3.2 Inventariazione e catalogazione dei materiali Questa fase riguarda l attività di inventariazione e catalogazione descrittiva e semantica dei libri, dei periodici, delle pubblicazioni su qualsiasi supporto (cartaceo, elettronico, multimediale) e degli articoli selezionati dai periodici correnti Inventariazione e catalogazione descrittiva dei periodici P15D03 - registrazione e catalogazione descrittiva dei Periodici P15D01 Arrivo fascicolo del periodico Registrazione nel database S i tratta di nuovo abbonamento? SI no Inventariazione e catalogazione descrittiva Il fascicolo passa ai catalogatori sì S i tratta di fascicolo di periodico da destinare allo spoglio? Esame del fascicolo del periodico da destinare allo spoglio no Catalogazione degli articoli ritenuti interessanti e contestuale inserimento nel database Collocazione a scaffale P15D07 Fine Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 8 di 15

9 I fascicoli dei periodici in abbonamento che pervengono alla biblioteca vengono registrati nel database di catalogazione nella sezione periodici, aggiornando così la consistenza delle raccolte e la regolarità del flusso. Nel caso di nuovo periodico in abbonamento, si attribuisce il numero di inventario al primo fascicolo pervenuto in biblioteca e si crea una nuova scheda nel database di catalogazione con i dati descrittivi del nuovo periodico. I fascicoli dei periodici destinati allo spoglio vengono passati dopo la registrazione ai catalogatori, che esaminano gli articoli, individuando i più interessanti e utili, secondo i criteri dell utilità delle informazioni, della competenza istituzionale regionale, dell autorevolezza delle fonti, dello spessore culturale. Gli articoli vengono catalogati in modo completo, con catalogazione descrittiva e semantica; viene loro attribuito in un apposito campo del record il numero di bollettino, che servirà poi da filtro per estrarre il bollettino mensile di spoglio. Il database di catalogazione permette l immediata visualizzazione dei nuovi dati nel catalogo on line già in questa fase. A fine mese viene fatto l export dei dati per la pubblicazione del nuovo bollettino. Una volta effettuato lo spoglio. I fascicoli vengono collocati temporaneamente nell area scanner per l acquisizione ottica degli indici, poi vengono collocati a scaffale. I fascicoli dei periodici non destinati allo spoglio vengono collocati a scaffale subito dopo la registrazione. I dati sono immediatamente visibili nel catalogo on line della biblioteca Inventariazione e catalogazione dei libri P 1 5 D c a t a lo g a z io n e lib r i P 1 5 D 0 2 I n g r e s s o lib r i I n v e n t a r ia z io n e C a t a lo g a z io n e d e s c r it t iv a d e l lib r o ( I S B D ) C a t a lo g a z io n e s e m a n t ic a d e l lib r o ( T h e s a u r u s ) c o llo c a z io n e a scaffale F in e Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 9 di 15

10 Si procede alla catalogazione descrittiva e semantica dei libri, non appena questi arrivano in biblioteca. La parte descrittiva viene effettuata conformemente alle Regole Italiane di Catalogazione REICAT, alle norme internazionali SSBD (International Standard Bibliographic Description) e, in casi particolari, conformemente alle norme AACR (Anglo American Cataloguing Rules) e alle RDA (Resourse Descritpion & Access). La parte semantica viene effettuata utilizzando il thesaurus della biblioteca e la classificazione delle materie di competenza istituzionale regionale, elaborata e suddivisa per commissione di competenza dalla biblioteca. I dati sono immediatamente visibili nel catalogo on line della biblioteca. 3.3 Erogazione dei servizi Questa fase riguarda l attività di documentazione, di fornitura di informazioni e consulenze agli utenti istituzionali ed esterni. E la fase, che caratterizza sempre più la biblioteca come un utile risorsa documentale, che garantisce l autorevolezza, l aggiornamento, la rispondenza alle esigenze informative dell utenza, la pertinenza della documentazione Attività di reference P15D05 - Attività di reference Richiesta Registrazione richiesta Risposta al quesito Registrazione dell attività L avvio dell attività di reference avviene a seguito di una richiesta (telefonica, per posta interna o ordinaria, per posta elettronica, via fax). La richiesta viene immediatamente inserita nel Registro richieste, si tratta di un registro elettronico dove riportare i dati identificativi della richiesta, da quando arriva alla sua evasione. Il registro è condiviso dagli operatori della biblioteca. Non sono previsti moduli di richiesta precostituiti. Ad ogni richiesta viene attribuito un numero progressivo. Si tratta di soddisfare: richieste di informazioni; richieste di consulenze riguardanti pubblicazioni, siti internet o banche dati on line; richieste di consulenze per assistere gli utenti nelle loro ricerche o attività istituzionali; richieste di bibliografie. L attività viene registrata in un database, dove vengono riportati i dati fondamentali dell utente, della struttura di appartenenza, della richiesta. Queste richieste vengono classificate attribuendo loro la classe I. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 10 di 15

11 3.3.2 Attività di ricerca rapida di base per i Consiglieri e attività di documentazione P15D06 - attività di documentazione Richiesta Registrazione richiesta Produzione documentazione pertinente con richieste Invio del materiale Registrazione dell attività svolta L avvio dell attività di ricerca rapida di base e di documentazione avviene a seguito di una richiesta (telefonica, per posta interna o ordinaria, per posta elettronica, via fax). La richiesta viene immediatamente inserita nel Registro richieste, si tratta di un registro elettronico dove riportare i dati identificativi della richiesta, da quando arriva alla sua evasione. Il registro è condiviso dagli operatori della biblioteca. Non sono previsti moduli di richiesta precostituiti. Ad ogni richiesta viene attribuito un numero progressivo. L attività si distingue in: Attività di ricerca rapida di base esclusiva per i Consiglieri, che viene avviata su loro richiesta per soddisfare urgenti necessità di informazione non specialistica; Documentazione elementare: l utente indica uno specifico documento con i dati per rintracciarlo; Documentazione complessa a carattere compilatorio: l utente indica un tema, il documentalista cerca e seleziona i documenti pertinenti e li organizza per renderne agevole la lettura; Documentazione avanzata: oltre al carattere di raccolta ragionata di documenti, questa attività prevede una sintesi dei materiali per un rapido e chiaro inquadramento dell argomento trattato, spesso prevede traduzioni - sintesi. L attività viene registrata in un apposito database, dove vengono registrati i dati fondamentali dell utente, della struttura di appartenenza, della richiesta. Le richieste vengono classificate nelle tre tipologie seguenti: A articoli tratti dai periodici, DG documentazione giuridica, DN documentazione non giuridica. Gli ambiti principali nei quali si svolge l attività di documentazione sono i seguenti: Giuridico legislativo; Materie di competenza amministrativa e legislativa regionale; Storico culturale; Economico sociale. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 11 di 15

12 3.3.3 Produzione del Bollettino di Spoglio Diagramma di flusso P15D07: produzione Bollettino di spoglio P15D03 Estrazione articoli dal database di catalogazione Analisi dei dati versati in excel Preparazione bozza Correzione bozza Costruzione degli indici Ultimo controllo per versione definitiva Invio bollettino ai destinatari Inserimento del bollettino nella pagina Web del Consiglio Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 12 di 15

13 A seguito dell attività descritta in (inventariazione e catalogazione dei materiali), si procede, con cadenza mensile, all estrazione dal database di catalogazione degli articoli da segnalare nel Bollettino di Spoglio. Si effettua un primo export in formato txt, che viene caricato in Excel, per eseguire l analisi dei dati e per effettuare una prima rapida correzione da parte dei catalogatori. Il file Excel viene poi controllato dal responsabile dell Ufficio biblioteca, che verifica la corretta attribuzione della classe di appartenenza degli articoli. Viene poi prodotta dai catalogatori una bozza senza indici in formato Word del bollettino, suddivisa in classi, coincidenti con le aree di competenza delle commissioni consiliari. La bozza viene corretta dal responsabile dell Ufficio biblioteca, che controlla la pertinenza delle classi e dei termini di thesaurus ed elimina gli articoli ritenuti non conformi ai criteri di selezione. La bozza con le indicazioni delle correzioni viene inviata ai catalogatori, che preparano la bozza avanzata del bollettino con gli indici. Il responsabile dell Ufficio biblioteca effettua un ultimo controllo e stampa il bollettino in formato pdf e lo invia ai catalogatori per il caricamento nella pagina web della biblioteca. Il responsabile invia il bollettino ai Consiglieri, al personale delle strutture del Consiglio Regionale, alle principali strutture della Giunta regionale, alle biblioteche dei Consigli delle Regioni e delle Province autonome, alla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative delle Regioni e delle Province autonome. Una copia viene inviata alla stamperia del Consiglio Regionale, che procede alla stampa delle copie da inviare ai Consiglieri. Una copia viene inviata alla società Ifnet di Firenze, che provvede a caricarla nella pagina web del catalogo on line della biblioteca Accesso del pubblico alla biblioteca E ammesso l accesso alla biblioteca di un pubblico costituito da docenti, studenti universitari, studiosi, professionisti, i cui interessi si rivolgano ai seguenti campi: scienze regionali, storia del Veneto, diritto regionale, diritto costituzionale, diritto parlamentare e diritto amministrativo. La biblioteca è aperta a questo pubblico qualificato nei giorni di lunedì e giovedì, dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Gli utenti che accedono compilano un modulo P15Mu01 con i dati identificativi e, in caso di uso del PC loro dedicato, con gli estremi di un documento di identità. Il personale della biblioteca provvede all accoglienza degli utenti, fornendo loro i moduli cartacei suddetti, facendo accomodare gli utenti nella sala interna di consultazione o nella postazione di lavoro loro dedicata fornita di PC, abilitato alla navigazione in Internet. Il personale della biblioteca fornisce i materiali richiesti in consultazione ed assiste gli utenti nelle ricerche. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 13 di 15

14 Conclusa la consultazione, gli utenti lasceranno i materiali nella sala interna di consultazione, spettando esclusivamente al personale della biblioteca l accesso agli scaffali. Agli utenti è consentita la riproduzione di materiali coperti da diritto d autore in base alle norme di legge vigenti, potendo utilizzare direttamente la fotocopiatrice in dotazione alla biblioteca. In caso di utenti portatori di handicap, il personale collabora, unitamente alla guardia giurata in portineria, ad agevolarne l accesso alla biblioteca, anche attraverso l ausilio dell apposita sedia per il superamento dei gradini dell entrata nel palazzo di Bacino Orseolo e per quanto riguarda l eventuale uso dei servizi igienici appositamente predisposti. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 14 di 15

15 4. MONITORAGGIO E REGISTRAZIONI Le richieste pervenute nelle varie forme e le copie delle trasmissioni di accompagnamento della documentazione sono contrassegnate da un numero progressivo di richiesta e sono conservate presso l Ufficio biblioteca. La richieste vengono inserite non appena pervenute nel Registro richieste. Si tratta di un registro elettronico dove sono riportati i dati identificativi delle richieste, da quando arrivano alla loro evasione. Il registro è condiviso dagli operatori della biblioteca. I dati generali sui record relativi all attività di catalogazione vengono registrati dal software di catalogazione stesso e resi visibili in tempo reale nella pagina web del catalogo elettronico della biblioteca. Col software di catalogazione gestito esclusivamente dai catalogatori, si possono ottenere dati maggiormente disaggregati ad uso interno. Il software di catalogazione permette di controllare il regolare flusso dei fascicoli dei periodici. Una base dati Access è dedicata alla gestione degli ordini dei libri e permette di verificare la situazione dei vari ordini e il rispetto dei limiti di budget. I dati vengono conservati per almeno 5 anni. I dati relativi all accesso del pubblico vengono registrati nei moduli cartacei relativi all accesso di ogni singolo utente e poi inseriti in un apposita base dati. 5. ISTRUZIONI OPERATIVE La presente procedura non ha istruzioni operative collegate. 6. MODULI E MODELLI P15Mu01: scheda di accesso alla biblioteca. 7. ALLEGATI La presente procedura non ha allegati. Edizione n. 4 Data 10 set 2012 Pagina 15 di 15

16 Modulo P15Mu01 Ed. 01 del 10 set 2012 Consiglio regionale del Veneto Scheda di accesso alla Biblioteca Registrazione presenze a fini statistici Data Nome Cognome Professione (barrare le caselle corrispondenti) Consigliere/Assessore regionale Collaboratore Assemblea legislativa Collaboratore Giunta/Enti regionali Dipendente di ente pubblico Dipendente di ente/azienda privata Libero professionista Studente Altro. Motivo della visita (barrare le caselle corrispondenti) Consultazione materiali Ricerca bibliografica Ricerca giurisprudenziale Ricerca legislativa Ricerca statistica Consultazione Internet Consultazione audiovisivi Prestito/Restituzione materiali Altro. In caso di utilizzo del computer da parte dell Utente vanno inseriti i dati di un documento di riconoscimento: tipo n. Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali", i dati personali vengono raccolti al fine di soddisfare la Sua richiesta di accesso ai servizi della Biblioteca. Tali dati sono raccolti e trattati con strumenti manuali e informatici e, adempiute le finalità indicate, sono trasformati in forma anonima. La comunicazione dei dati personali è facoltativa, ma necessaria per l erogazione del servizio. I dati personali non saranno né comunicati né forniti ad altri.

P16 Fornire consulenze ed effettuare studi e ricerche ad hoc

P16 Fornire consulenze ed effettuare studi e ricerche ad hoc Procedura P16 Fornire consulenze ed effettuare studi e ricerche ad hoc Responsabile processo: Strutture interessate: Dirigente Unità complessa studi, documentazione e biblioteca Tutte Edizione 2 Ridefinizione

Dettagli

Il Segretario generale

Il Segretario generale Il Segretario generale Visto il Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento degli uffici amministrativi e degli altri uffici con compiti strumentali e di supporto alle attribuzioni della Corte

Dettagli

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI Art. 1 Finalità La Biblioteca del Ministero dello Sviluppo Economico-Commercio Internazionale, denominata

Dettagli

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA ART. 1 PRINCIPI GENERALI La Biblioteca di Storia della Musica del Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali è una struttura di supporto alla didattica

Dettagli

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI ORDINE degli AVVOCATI di MILANO Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI Approvato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano in data 15 ottobre 2009 DISPOSIZIONI GENERALI L accesso

Dettagli

PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI

PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI Pagina 1 di 8 PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI STATO DEL DOCUMENTO REV. PAR. PAG. MOTIVO DATA 00 - - Emissione documento 31.05.2013 Responsabile Area Servizi per la Didattica

Dettagli

Manuale della qualità

Manuale della qualità Sistema di gestione per la qualità Pag. 1 di 10 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ 1. REQUISITI GENERALI L ISTITUTO SUPERIORE L. LOTTO di Trescore Balneario si è dotato di un Sistema di gestione per la

Dettagli

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000)

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Ricerca veloce degli atti, archiviazione, fascicolazione ed inventario Inserimento semplice e funzionale Collegamento tra protocolli tramite la gestione dei fascicoli

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUCENTRE 1. PRINCIPI GENERALI Obiettivo della Biblioteca e Centro di Documentazione di Eucentre è garantire servizi di informazione, fonti e documentazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain CARTA DEI SERVIZI Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain Via Torino, 125/A 00184 Roma Tel.: 06.4874336 Fax: 06.4825188 biblioteca@maritain.org www.maritain.org Principi di erogazione

Dettagli

BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI

BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA DI AREA GIURIDICA CARTA DEI SERVIZI Nello svolgimento della propria attività istituzionale la Biblioteca di Area Giuridica si ispira ai principi fondamentali contenuti nella Direttiva del Presidente

Dettagli

PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI

PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI Pagina 1 di 7 PS_01 PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI DOCUMENTI E DELLE REGISTRAZIONI STATO DEL DOCUMENTO REV. PAR. PAG. MOTIVO DATA 00 / / Emissione documento 31/01/2010 01 Aggiunto Resposanbile Ripartizione

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle biblioteche scolastiche della provincia di Bolzano

Regolamento per l utilizzo delle biblioteche scolastiche della provincia di Bolzano 1 Regolamento per l utilizzo delle biblioteche scolastiche della provincia di Bolzano Premessa Il sistema delle biblioteche scolastiche eroga i propri servizi secondo criteri di imparzialità, equità, inclusione

Dettagli

IL SERVIZIO INFORMAHANDICAP

IL SERVIZIO INFORMAHANDICAP CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI ROVIGO IL SERVIZIO INFORMAHANDICAP 1. OBIETTIVO DEL SERVIZIO L obiettivo primario del Servizio è quello di migliorare l intervento nelle politiche sociali promuovendo, anche

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato,

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato, CARTA DEI SERVIZI Del Servizio Bibliotecario Integrato, Attuale orario: apertura dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, e il martedì e il giovedì dalle 14.00 alle 17.00, chiusa il lunedì I principi

Dettagli

Biblioteca. Questionario

Biblioteca. Questionario Biblioteca Questionario Gentile utente, Le chiediamo di dedicare alcuni minuti del Suo tempo per rispondere alle domande proposte e per formulare, se lo ritiene opportuno, suggerimenti e osservazioni.

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 Articolo 1 Carattere e finalità La Biblioteca si propone prioritariamente di fornire strumenti utili alla ricerca, all aggiornamento

Dettagli

PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ

PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 - SC MEDICINA LEGALE TO1 - OBITORIO CIVICO PROCEDURA PR03 - Documentazione e Registrazioni del SGQ Edizione 2 Approvata dal Direttore della SC Medicina Legale Emessa dal Referente

Dettagli

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO INTEGRATO DELLE BIBLIOTECHE C. GENTILI DELL ISTITUTO DI PSICHIATRIA, P. OTTONELLO DELL UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E G.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I FINALITA E COMPITI Art. 1 Finalità La biblioteca del Comune di Monte Porzio Catone è istituita come servizio informativo e culturale di base da rendere alla

Dettagli

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000)

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Ricerca veloce degli atti, archiviazione, fascicolazione ed inventario semplice e funzionale Collegamento tra protocolli tramite la gestione dei fascicoli e visualizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Emanato con Decreto Rettorale n. 15, prot. n. 2214/A3 del 09 marzo 2012 REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO INDICE Art. 1 - Servizio biblioteca Art. 2 Orari del Servizio Biblioteca

Dettagli

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi La Carta dei servizi La Carta dei servizi precisa ciò che gli utenti possono attendersi dai Servizi bibliotecari dell Università di Bergamo e le attese

Dettagli

Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi

Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi Biblioteca del Senato Giovanni Spadolini Ricerca materiale bibliografico Dal 2007 la Biblioteca fa parte - insieme a quella

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITA Revisione: Sezione 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

MANUALE DELLA QUALITA Revisione: Sezione 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Pagina: 1 di 5 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4.0 SCOPO DELLA SEZIONE Illustrare la struttura del Sistema di Gestione Qualità SGQ dell Istituto. Per gli aspetti di dettaglio, la Procedura di riferimento

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELL ASSOCIAZIONE ARCHIVIO STORICO OLIVETTI

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELL ASSOCIAZIONE ARCHIVIO STORICO OLIVETTI CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DELL ASSOCIAZIONE ARCHIVIO STORICO OLIVETTI Aggiornata a gennaio 2013 Indirizzo: Via Miniere 31 - Tel. 0125.641238 Amministrazione: segreteria@arcoliv.org Posta elettronica:

Dettagli

Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca.

Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca. Comunicare con chiarezza Laboratorio pagine web siti biblioteche Incontro del 20 maggio 2008 / 4 Orari Accesso e consultazione Tutti possono accedere e consultare il materiale all interno della biblioteca.

Dettagli

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame PREMESSA Il documento ha lo scopo di definire e regolamentare le procedure connesse con la prenotazione degli esami on line in fase di prima applicazione.

Dettagli

LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Esercitazione del 11.11.2005 Dott.ssa Michela Ferri LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4. SISTEMA

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA REGOLAMENTO BIBLIOTECA di INGEGNERIA Art. 1) Art.2) Art. 3) Art. 4) Art. 5) Art. 6) Art. 7) Art. 8) La Biblioteca di Ingegneria mette a disposizione dell utenza un organica raccolta di periodici, libri

Dettagli

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE Premessa L esigenza di una rilevazione puntuale e condotta con criteri uniformi su tutto il

Dettagli

regolamento scuola primaria e secondaria

regolamento scuola primaria e secondaria regolamento scuola primaria e secondaria La mia biblioteca FINALITÀ ED OBIETTIVI GENERALI Sostenere e valorizzare gli obiettivi delineati nel progetto educativo e nel curriculo; Sviluppare e sostenere

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014 50888 50889 50890 Sezione 1 - Offerta Formativa Trasversale e di Base Sezione Percorso Il sistema e le procedure degli Uffici Giudiziari Formativo Obiettivi del modulo Livello Durata (in ore) Prerequisiti

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Capitolo 4

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Capitolo 4 1. REQUISITI GENERALI L Azienda DSU Toscana si è dotata di un Sistema di gestione per la qualità disegnato in accordo con la normativa UNI EN ISO 9001:2008. Tutto il personale del DSU Toscana è impegnato

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO (Approvato con Delibera del C.C. n. 80 del 30/11/2005) 1 REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE... 1 DEL COMUNE DI BORGO A

Dettagli

Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA)

Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI Informazioni generali Strutture, spazi e attrezzature Consistenza e disponibilità

Dettagli

(Finalità e ambito di applicazione)

(Finalità e ambito di applicazione) 6 15.1.2003 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 gennaio 2003, n. 3/R Regolamento per lo svolgimento delle procedure telematiche di acquisto

Dettagli

INFORMATIVA GENERALE

INFORMATIVA GENERALE UNIMEC S.R.L. Via Palazzo, 36 Albano S. Alessandro Bg Informazioni rese ai sensi dell art. 13 del D. Lgs.vo 196/03 Codice in materia di protezione dei dati personali e successive modifiche ed integrazioni.

Dettagli

Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna

Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna Carta dei Servizi della Biblioteca della Banca Popolare dell Emilia Romagna 1. PREMESSA a. Finalità della Biblioteca b. Regolamento e Carta dei Servizi c. Principi d. Promozione e attività culturali e.

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

La procedura «GestCorr» consente di : -Archiviare documenti in entrata e creare documenti in uscita; -Accedere ai documenti con estrema semplicità e

La procedura «GestCorr» consente di : -Archiviare documenti in entrata e creare documenti in uscita; -Accedere ai documenti con estrema semplicità e La procedura «GestCorr» consente di : -Archiviare documenti in entrata e creare documenti in uscita; -Accedere ai documenti con estrema semplicità e velocità; -Eliminare la movimentazione del cartaceo;

Dettagli

Una biblioteca per il Sociale

Una biblioteca per il Sociale Una biblioteca per il Sociale Torino Esposizioni, Aula Blu, mercoledì 20 aprile 2011 La Biblioteca del Centro Studi, Documentazione e Ricerche del Gruppo Abele incontra gli studenti della Facoltà di Scienze

Dettagli

P22 Effettuare gli audit del Sistema di gestione del Consiglio regionale Veneto certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008

P22 Effettuare gli audit del Sistema di gestione del Consiglio regionale Veneto certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 Procedura P22 Effettuare gli audit del Sistema di gestione del Consiglio regionale Veneto certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 Responsabile processo: Strutture interessate: Segretario generale

Dettagli

LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA SEZIONE 4 - SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA SEZIONE 4 - SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4.1 Requisiti generali LICEO ETTORE MAJORANA - ROMA Il LS Majorana ha stabilito, tiene aggiornato, attua e documenta il proprio Sistema di gestione della qualità (SGQ) in accordo con in requisiti della

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) INDICE Pagina TITOLO I Disposizioni Generali

Dettagli

Linee guida per il prestito interbibliotecario e lo scambio di riproduzioni. (ILL: Interlibrary Loan - DD: Document Delivery)

Linee guida per il prestito interbibliotecario e lo scambio di riproduzioni. (ILL: Interlibrary Loan - DD: Document Delivery) Linee guida per il prestito interbibliotecario e lo scambio di riproduzioni (ILL: Interlibrary Loan - DD: Document Delivery) Sommario Linee guida per il prestito interbibliotecario e lo scambio di riproduzioni,

Dettagli

Comune di Lograto. Provincia di Brescia

Comune di Lograto. Provincia di Brescia Comune di Lograto Provincia di Brescia REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) (approvato con la deliberazione del Consiglio

Dettagli

All ingresso è necessario presentare il badge magnetico o un altro documento di riconoscimento con foto.

All ingresso è necessario presentare il badge magnetico o un altro documento di riconoscimento con foto. Comunicare con chiarezza Laboratorio pagine web siti biblioteche Incontro del 6 maggio 2008 / 3 Orari Accesso e consultazione (bozza incontro 2) Tutti / Chiunque / Tutte le categorie di utenti possono

Dettagli

MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO. Pagina 1 di 48

MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO. Pagina 1 di 48 MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO Pagina 1 di 48 1 DESCRIZIONE DELL APPLICAZIONE...4 1.1 INTRODUZIONE...4 1.2 ACCESSO AL SISTEMA...4 1.3 MENU...5 2 FUNZIONI DELL'APPLICAZIONE...6 2.1 GESTIONE...6 2.1.1 Sottogruppo...6

Dettagli

LA COMPLETEZZA E LA PERSONALIZZAZIONE DI UN SISTEMA AVANZATO

LA COMPLETEZZA E LA PERSONALIZZAZIONE DI UN SISTEMA AVANZATO LA COMPLETEZZA E LA PERSONALIZZAZIONE DI UN SISTEMA AVANZATO CREAZIONE E AFFIDAMENTO DELLA PRATICA CON GESTIONE PERSONALIZZATA DELLE INFORMAZIONI PIANIFICAZIONE ATTIVITÀ INTERNE E ASSEGNAZIONE DI RUOLI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Rep. Gen. n 423 del 15/09/2015 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA N 214 DEL 15/09/2015 OGGETTO: CANONE DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA PROGRAMMA DI GESTIONE SISTEMI

Dettagli

Biblioteca della Libera Università di Bolzano Regolamento

Biblioteca della Libera Università di Bolzano Regolamento Biblioteca della Libera Università di Bolzano Regolamento Approvato con delibera del Consiglio istitutivo n. 31 del 29.12.1998 Modificato con delibera del Consiglio istitutivo n. 74 del 03.11.1999 Modificato

Dettagli

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto)

Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte. Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 (Finalità e oggetto) Regolamento della Biblioteca della Regione Piemonte Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Finalità e oggetto) 1. La Biblioteca persegue la finalità primaria di fornire alle strutture e agli organi del

Dettagli

Le informazioni raccolte tramite l applicativo ARIS sono le seguenti:

Le informazioni raccolte tramite l applicativo ARIS sono le seguenti: APPLICATIVO ARIS (AREA RISERVATA SCUOLE DEL VENETO) Aggiornamento al 01/10/2015 ARIS (Area Riservata Scuole del Veneto) è uno strumento informatico realizzato per semplificare, uniformare e rendere più

Dettagli

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico 1. Oggetto Con il presente atto si definiscono le linee di indirizzo per l affidamento, mediante procedimento ad evidenza

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca. di Ilaria Moroni

Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca. di Ilaria Moroni Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 BdA - sommario Introduzione: perché, dove e quando, cosa e come Servizi: fai da te, di prestito,

Dettagli

L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178

L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178 L.R. 17/2007, art. 5 B.U.R. 22/4/2015, n. 16 Reg. int. Consiglio regionale, art. 178 DELIBERA DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE 17 marzo 2015, n. 231 Regolamento Biblioteca consiliare

Dettagli

Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196.

Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196. Informazioni in materia di protezione dei dati personali. - Art. 13 del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 196. Ai sensi dell articolo 13 del decreto legislativo 30 maggio 203 n.196:

Dettagli

LE SOLUZIONI AXIOMA PER LE BANCHE. Acquisire, contabilizzare e archiviare in modo automatico i documenti dell'ufficio economato

LE SOLUZIONI AXIOMA PER LE BANCHE. Acquisire, contabilizzare e archiviare in modo automatico i documenti dell'ufficio economato LE SOLUZIONI AXIOMA PER LE BANCHE Acquisire, contabilizzare e archiviare in modo automatico i documenti dell'ufficio economato Come gestire in modo intelligente i documenti aziendali dell'area economato?

Dettagli

Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica.

Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica. Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica. Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 PREPARAZIONE DEI DOCUMENTI... 4 3 LETTURA OTTICA... 5 4 ELABORAZIONE DELLE GRADUATORIE... 6

Dettagli

Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice:

Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice: SCHEDA DI RILEVAZIONE SULLE RIVISTE DI SOCIOLOGIA ITALIANE Nome della rivista: Nome del direttore: Nome/i del/i condirettori: Indirizzo del sito web: Eventuale casa editrice: Componenti il comitato di

Dettagli

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Modulo B Duplicare e compilare il Modulo B per ogni Plesso che possiede una Biblioteca Sezione 1 Dati Plesso Denominazione Codice Comune CAP Prov. Indirizzo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE 1. La dematerializzazione degli

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi Regolamento per il funzionamento dell Ufficio relazioni con il Pubblico Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale N.128 del 15.09.2005 SOMMARIO Art. 1 Principi generali Art. 2 Finalità e funzioni

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE. CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI

MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE. CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI MIUR ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE CONSERVATORIO DI MUSICA GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA Piazza E. Porrino, 1 CAGLIARI REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Parere del Consiglio Accademico del 23/05/2011

Dettagli

I10 Gestione e utilizzo sale riunioni

I10 Gestione e utilizzo sale riunioni I10 Gestione e utilizzo sale riunioni Responsabile processo: Strutture interessate: Segretario generale tutte Edizione 3 Modifiche a seguito modifiche organizzative a aggiunta descrizione sala biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI UNIVERSITA' DEGLI STUDI - L'AQUILA Sistema Bibliotecario di Ateneo REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI Approvato dal Consiglio per il Sistema Bibliotecario di Ateneo in data 12 dicembre 2005 REGOLAMENTO QUADRO

Dettagli

Gestione documentale e Protocollo informatico

Gestione documentale e Protocollo informatico Gestione documentale e Protocollo informatico Settembre 2003 Cosa tratteremo La gestione dei documenti produzione, acquisizione, trasmissione organizzazione e conservazione reperimento ed accesso alle

Dettagli

SERVIZIO TRASFORMAZIONI EDILIZIE. Carta di Qualità dei Servizi

SERVIZIO TRASFORMAZIONI EDILIZIE. Carta di Qualità dei Servizi SERVIZIO TRASFORMAZIONI EDILIZIE Carta di Qualità dei Servizi Presentazione del servizio 1. Presentazione generale Il SUE (Sportello Unico per l'edilizia) - art. 5 D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Testo unico

Dettagli

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Seminario La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Bologna, 21 marzo 2014 Atena Spa Via di Corticella, 89/2 b-c ORARIO 10.00-13.00

Dettagli

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO Premessa Il Sistema Bibliosan promosso dal Ministero della Salute si avvale della rete delle biblioteche degli Enti di ricerca biomedici italiani. A Bibliosan

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement

Manuale d uso del Sistema di e-procurement Manuale d uso del Sistema di e-procurement Guida all utilizzo del servizio di generazione e trasmissione delle Fatture Elettroniche sul Portale Acquisti in Rete Data ultimo aggiornamento: 03/06/2014 Pagina

Dettagli

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL INTRODUZIONE A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011 PREMESSA Le istruzioni fornite nel 2010 per la compilazione del PMV riferito

Dettagli

Via P.Gaggia n. 1/a - 20139 Milano tel. 02.57408940 info@mioconcorso.it www.mioconcorso.it

Via P.Gaggia n. 1/a - 20139 Milano tel. 02.57408940 info@mioconcorso.it www.mioconcorso.it Gestione dei processi di selezione di personale Descrizione del servizio MioConcorso è un network specializzato nella fornitura di servizi e soluzioni chiavi in mano per la gestione dei processi di selezione

Dettagli

Protocollo. Outlook Documenti

Protocollo. Outlook Documenti Scanner FAX server Protocollo Outlook Documenti P R O T O C O L L O - Generazione documenti in USCITA; - Acquisizione da scanner; - Gestione FAX via server; - Gestione email; - Gestione della Rubrica;

Dettagli

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Centro Territoriale di Supporto Alceo Selvi ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PIAZZA MARCONI - VETRALLA P.

Dettagli

Breve guida. all uso delle biblioteche UniPa SBA. www.unipa.it/biblioteche. Scienze umane e patrimonio culturale. Medicina e chirurgia

Breve guida. all uso delle biblioteche UniPa SBA. www.unipa.it/biblioteche. Scienze umane e patrimonio culturale. Medicina e chirurgia Breve guida all uso delle biblioteche UniPa SBA Scienze umane e patrimonio culturale Scienze giuridiche economico-sociali Scienze di base e applicate Politecnica Medicina e chirurgia www.unipa.it/biblioteche

Dettagli

Cari utenti, [info: bibliotecagiorgioaprea@unicas.it; m.scaramuzzino@unicas.it]

Cari utenti, [info: bibliotecagiorgioaprea@unicas.it; m.scaramuzzino@unicas.it] Cari utenti, siamo interessanti a conoscere la vostra opinione sui servizi che avete utilizzato in biblioteca, per questo vi chiediamo pochi minuti per compilare un questionario di gradimento. Il questionario

Dettagli

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi NORME GENERALI La carta dei servizi definisce tutti i servizi che la Biblioteca si impegna ad erogare, le loro modalità d uso, le forme di controllo e le

Dettagli

Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT

Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT Sistema Informativo Gestione Impianti Termici - SIGIT Contesto Secondo la normativa Europea sul rendimento energetico dell'edilizia (Direttiva 2002/91/CE) la Legge regionale 28 maggio 2007, n. 13 Disposizioni

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE QUALITA PGQ 4.2.3

PROCEDURA GESTIONE QUALITA PGQ 4.2.3 03-10-05 Pagina 1 di 9 Copia on line controllata Questo Documento è emesso con distribuzione riservata e non può essere riprodotto senza il benestare scritto dell I.P.S.S.C.T. P. Verri MODIFICHE AL DOCUMENTO

Dettagli

Processo rispettato. Si rimanda alla visione dei risultati dei questionari di customer satisfaction. Gestione del colloquio informativo

Processo rispettato. Si rimanda alla visione dei risultati dei questionari di customer satisfaction. Gestione del colloquio informativo FATTORI DI QUALITA DEL SERVIZIO INFORMAGIOVANI Orario del servizio 5 giorni di apertura settimanale per un totale di 30 ore con possibilità di appuntamento negli orari di servizio Servizio operativo al

Dettagli

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini Art. 1. PRINCIPI GENERALI Regolamento dei servizi In conformità alle indicazioni contenute nel Regolamento Quadro dei Servizi di Biblioteca

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI 1.PREMESSA

CARTA DEI SERVIZI 1.PREMESSA CARTA DEI SERVIZI 1.PREMESSA 1.1Finalità La Biblioteca di Bisignano è un servizio pubblico di base istituito dal Comune per rispondere al bisogno di formazione permanente, informazione e cultura della

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI Comune di Modena Settore Sistemi Informativi Comunicazione e Servizi Demografici Servizio Comunicazione e Relazione con i Cittadini Allegato

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 1 - Finalità del Piano L articolo 11, comma 1, del decreto legislativo n.150 del 2009 definisce la trasparenza come accessibilità totale, anche

Dettagli

FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA DI INFORMATICA APPLICATA

FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA DI INFORMATICA APPLICATA FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA DI INFORMATICA APPLICATA Titolo I Disposizioni generali Art. 1 Informatica applicata 1. Presso la Facoltà di Agraria sono impartiti insegnamenti

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 SERVIZIO STUDI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECA 101 Scheda Progetto 67.1 GESTIONE ORDINARIA ABBONAMENTO AI PERIODICI ED ACQUISTO MONOGRAFIE 1

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

La Proposta Isfol di Carta dei servizi. Il CDS: impianto metodologico e struttura della Carta

La Proposta Isfol di Carta dei servizi. Il CDS: impianto metodologico e struttura della Carta La Proposta Isfol di Carta dei servizi. Il CDS: impianto metodologico e struttura della Carta Isabella Pitoni Struttura di Comunicazione e Documentazione Istituzionale Roma, 7 luglio 2011 Contesto normativo

Dettagli

Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca. di Ilaria Moroni

Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca. di Ilaria Moroni Biblioteca di Ateneo: servizi e strumenti per la ricerca di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: maggio 2012 BdA - sommario Introduzione: perché, dove e quando, cosa e come Servizi: fai da te, di prestito,

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli