Rassegna stampa del 28/01/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna stampa del 28/01/2011"

Transcript

1 Ufficio Stampa Rassegna stampa del 28/01/ Prodotta da Kikloi s.r.l.

2 Rassegna stampa del 28/01/2011 Il Resto del Carlino Ravenna Ricorso contro l'outlet (Prima pagina Lugo)(Prime Pagine) I sopravvissuti raccontano gli incubi e la salvezza(bagnacavallo) Nessunopagaper i danni dei caprioli(cotignola) Vite sospese, ecco cosa successe nel Ghetto di Varsavia(Lugo) Check up del cuore in diretta attraverso loceano Atlantico(Cotignola) Valore della diversità, ne parla Canevaro(Lugo) Al cinema per vedere un mondo migliore(bagnacavallo) Centrale a biomasse, i consigli di zona: «Serve più tutela per lambiente(bagnacavallo) Listituto Stoppa dice addio al turismo «Studenti costretti a fare i pendolari»(lugo) Tutti a lezione per imparare a prevedere il tempo(lugo) «Serve un mercatino a chilometro zero»(alfonsine) Il Corriere Romagna di Ravenna Volo di venti metri: 35enne muore in cantiere (prima pagina)(prime Pagine) Cinema dessai questa sera con la pellicola di Susan Bier(Bagnacavallo) Idee alternative per il mercato(alfonsine) Internet veloce ora arriva anche alle frazioni(bagnacavallo) La diversità a scuola Incontro con il pedagogista(lugo) Ultimo weekend di musica per San Pevel(Massa Lombarda) Improvvisazione teatrale Sfida tra gioc-attori al Goldoni di Bagnacavallo(Bagnacavallo) La Voce di Romagna Ravenna Dal pm per parlare coi parenti(lugo) Turismo, per la costa 2010 in rosso(lugo) Gioc-attori per improvvisazione(bagnacavallo) Le vite sospese nel Ghetto(Lugo) Musica lirica per il patrono(massa Lombarda) Sgarbo alla scuola lughese(lugo) A Lugo è ormai allarme sangue(lugo) - Prodotta da Kikloi s.r.l.

3 Si discute sul futuro della città(lugo) Mercato coperto Vanno ricavati spazi per la vendita di prodotti agricoli(alfonsine) LAdsl è arrivata a nuovi utenti(bagnacavallo) Il Sole 24 Ore Cedolare light, salta il bonus famiglia(pubblica Amministrazione) Imu: le imprese rischiano di pagare il conto(pubblica Amministrazione) Irpef liberata in metà dei comuni(pubblica Amministrazione) Sindaci soddisfatti ma con cautela(pubblica Amministrazione) Senza concorsi l'architettura non riparte(pubblica Amministrazione) Italia Oggi Federalismo, la vittoria dei comuni(pubblica Amministrazione) Contratti pubblici, nuovo restyling(pubblica Amministrazione) Firma digitale, cortocircuito al ministero(pubblica Amministrazione) Gare, parola alle regioni(pubblica Amministrazione) Qualifiche Soa, serve più tempo(pubblica Amministrazione) Utility, partecipate ai raggi X(Pubblica Amministrazione) Il federalismo delle scatole vuote(pubblica Amministrazione) - Prodotta da Kikloi s.r.l.

4 press LIETE 28/01 /2011 il Resto dei Orlino RAVENNA Rsto 4 we4 9, v,hts, \\ ky *!Uf' " \s,\\z,ẓ, FERIALI ore FESTIVI ore l6. co FERIALI ste 20:00 REST 0 t e P 'EFFE // r,e f4:î1 Venerdì 28 gennaio 2011.ItreMMode karunoit e-rnait : cranaca.faenzaf'slcarlinc.ne t Redazione via XX settembre 15, Faenza Tei Fax Pu, bfcita. _,P.E. via Celia Repubblica, 2 Fucignana Tal, / Fax F EN.Z? I COMMERCIANTI AL TAR CONTRO LE APERTURE DOMENICALI Servizioa pagina 26 m _ ENZA «LA PROPRIETÀ DEVE PRESENTARE UN PIANO CREDIBILE» Omsa, basta con te prese in gíro» a \ w1,veu.etateclsaaal8gg, it t FOTOVOLTAICI, SOLARE TERMIC O IMPIANTI ELETTRICI a ELETTRONIC I IMPIANTI MECCANICI - CLIMATIZZAZIONE VIA MENGOLINA, 27 - FAENZA TEL FAX ec Iz irinaz o z o, r fei e F IJY{ lei. PrAn % rl, au\ ~ fel. 7c L' '~r\~yo p s-srcnihern t s pl,i tl fd<ì te mosap7 a' ì Co. oiz' o o 8 onfo - Solare termico con 3`'. nt'/tra assistenza

5 press LIETE 28/01/2011 itresto de Colino RAVENNA l sopravvissuti raccontan i ]nn e la,..w% w.,u zza Consegnate in Préfettum le medaglie ai deportati nei cmiopi di prigionia e agli internati militari LA CERIMONI A Rícorao Le medaglie d'onor e della Repubblica son o andate a 51 reduci della provincia di Ravenna, 34 dei quali scomparsi ; pe r questi ultimi sono stat i familiari a ritirare te onorificenz e A consegnare le medaglie sono stat i sindaci dei Comani de l Ravennate, [a president e del consiglio provinciale, il prefetto, R questore, i l procuratore capo e comandanti militari di FRANCESCO MONTI SI AGGRAPPANO al bastone e al braccio dei loro figli, ma quando raccontano il dramma della deportazione la loro voce è ferma. Ieri 51 reduci dall'internamento ne i lager nazisti e nei campi di lavoro coatto hanno ricevuto in Prefettura la medaglia d'onore della Re - pubblica, in occasione del Giorn o della memoria che commemora l'apertura delle porte di Au - «Portavano via un prigioniero ogni dieci : dì toro non h o più saputo nulla» schwitz (27 gennaio 1945). Per 34 di loro si è trattato di medaglie al - la memoria, ritirate dai loro paren - ti. NON È il caso di Mario Tesselli, 86 anni e nessuna difficoltà a ricordare. E a raccontare. «Mi han - no catturato dopo 1'8 settembr e del 1943 dice. Prima ci han - no raggruppati a Rovereto, poi, i n treno, siamo stati trasferiti in u n campo di concentramento in Germania. Quando siamo arrivati, gli ufficiali tedeschi ci hanno mess i in fila, ci hanno squadrato e po i hanno scelto un soldato ogni die - ci, Che fine abbiano fatto que i miei compagni, io non l'ho mai s a- puto». Tesselli rigira tra le mani le piastrine di identificazione i n ferro, che gli furono consegnat e proprio quel giorno. «Dovevamo portarle al collo, in modo che fossimo riconoscibili in caso di morte, La vita dentro il campo? Difficile parlarne, ricordo il freddo, l a fame. Le settimane passavano e diventavano mesi : là dentro si perdeva la cognizione del tempo». Poi la svolta. «Tornarono a selezionare gli uomini da portare via, e quella volta scelsero anche me. Pensai `Ecco, adesso mi fucilano'. E invece fummo caricati in tren o e portati al campo di lavoro di AIlenstein. Avevamo compito di pulire la sala macchine del treno : un giorno un tedesco mi grido u n ordine nella sua lingua, io non l o capii e lui mi colpì a una gamba. Durante un trasferimento a piedi, poi, un mio compagno, che aveva le scarpe rotte e non riusciva più a camminare, fu fucilato sul posto», A differenza di quel compagno, Mario Tesselli alla fine è riuscito a tornare a casa, «Tempo fa son o andato nelle scuole a parlare de i campi di concentramento ag - giunge. Una volta mi sono ac - corto che i ragazzi erano molto commossi, e mi è venuto sponta - neo dire al professore Torse è me - glio se cambiamo argomento'. Ma io a quegli anni ripenso ogn i giorno». CESARE FOSCHINI, di Bagna - cavallo, 90 anni, si considera u n fortunato. «Quando mi hanno ar - restato stavo combattendo in Gre - cia spiega. Mi è andata be - ne perché, assieme a una quindi - cina di compagni, mi hanno man - dato in un campo di lavoro a Là - sa, in Polonia. Facevo le pulizie, lavoravo in cucina, e per forza d i cose ho dovuto imparare il tede - sco, perché tutti si rivolgevano a noi solo in quella lingua, anche i polacchi. Sono rimasto lì finch é non sono arrivati i russi a liberar - ci». Il ritorno in Italia, però, non fu immediato. «Da sibilato, per un po' rimasi a lavorare come con - ladino, in casa di una famiglia lo - cale», Poi la guerra finì, lasciando un'europa da ricostruire e un pas - sato pesante da affrontare, Sessan - tasei anni dopo, i ravennati che quel passato l'hanno vissuto sulla propria pelle hanno ancora la for - za di spiegarci perché è giust o continuare a ricordare. CESARE FOSCHIM I «Mi CATTURARONO DOPO L S SETTEMBRE. RIMASI IN POLONI A FINCHÉ NON ARRIVARONO i RUSSI»

6 press LIETE 28/01 /2011 il Resto del Carlino RAVENNA Nessuno paga per danni dei capriol i In caso di incidenti, l'automobilista non è tísarcito nè dqlla Regione nè dalla Provincia ATTENTI ai caprioli. Non son o infrequenti i casi di incident i coinvolgenti questi animali, co n esiti spesso mortali per la bestiola e con gravi danni per le auto (l'ultimo è accaduto mercoledì sulla via Emilia alle porte di Faenza) : il fatto è che in casi come questi la probabilità che un giudice riconosca la responsabilità della Regio - ne (che ha in capo, per delega sta - tale, la gestione e la talchi della fauna selvatica) in primis e del Co - mune o della Provincia nella qualità di ente proprietario della strada, è sostanzialmente vicino all o zero. Ne è prova l'ulteriore senten - za di merito del tribunale di Ravenna (sentenza del giudice onorario Federico Buratti) che vede - va opposti una automobilista (assi - stita dall'avvocato Ivano Guadagnini) che lamentava danni per quasi cinquemila curo asserita - mente provocati da un capriolo e la Provincia (tutelata dall'avvocato Alberto Gamberini) che ha visto soccombere la parte attrice sot - to due profili : mancata prova da parte dell'automobilista di quanto sostenuto e mancata prova d i profili di colpa della Provincia. SENTENZA Ancora una causa civil e che vede soccombente chì ha subito i dann i E' ORMAI principio giurisprudenziale assodato il fatto che per i danni causati dalla fauna selvatica che per definizione non è contenibile nè gestibile, quind i non assoggettabile a controllo e custodia lo stato (e per esso l a Regione), quale proprietario, no n può risponderne sotto il profilo della responsabilità del custode (ovvero l'articolo 2052 del codice civile), ma ne risponde sotto il profilo della responsabilità agaià - liana (ovvero del principio del neminem ledere, 'non arrecare dann o ad alcuno') fissato nell'articol o 2043 dello stesso codice. La distin - zione è fondamentale: nel cas o della colpa del custode, questa è presunta a fronte del fatto-dann o e proprietario va esente da censura solo in presenza di un cas o fortuito, mentre in tema di responsabilità aquiliana spetta a ch i chiede i danni dimostrare pratica - mente tutto : l'evento, il nesso causale, la responsabilità del convenuto (Stato, Regione, Provincia). L'incidente al centro della causa avvenne alle 4.30 del mattino del 18 maggio 2001 sulla provincial e Naviglio nel territorio del comune di Cotignola all'altezza di via Stecchetti. L'avvocato Guadagni - ni, nella citazione nei confronti della Provincia, lamentò la colpa di quest'ultima sotto il profilo del - la mancata adozione di cautel e quali segnaletica indicante il peri - colo di attraversamento di anima - li selvatici, illuminazione, altri interventi per il contenimento dei rischi connessi alla presenza dì tale fauna. IL GIUDICE Buratti, nell'accogliere il rilievo mosso dall'avvocato Gamberini circa l'estraneit à della Provincia sotto il profilo d i gestione della fauna selvatica ricadendo questa in capo alla Regio - ne, ha tuttavia ritenuto che all a Regione, sotto il profilo della responsabilità, vada affiancata ne l caso in esame la Provincia quale ente proprietario della strada la Naviglio è strada provinciale in relazione alla circostanza per cui lungo quel tratto di strada non era installata la segnaletica d i pericolo connesso alla presenza di caprioli. Ma scrive il giudice nella sentenza «assodato questo, si ritiene ugualmente di non poter accogliere» la domanda del - la parte attrice. Il motivo è prest o spiegato : non è stata data prova al - cuna di omissioni colpose da par. - le della Provincia. Infatti non è stato dimostrato che l'area circo - stante quel tratto di strada fosse densamente popolata di caprioli, né che si fossero in precedenza ve - rificati incidenti analoghi o attraversamenti di caprioli. Insomma la segnaletica deve essere messa in atto solo in presenza «di effetti - vi elementi che la rendano cogente». Inoltre, anche in relazione al - la dinamica dell'incidente e pu r tenendo presente la moderata velocità tenuta dall'automobilista, i l giudice ritiene che l'incidente s i sarebbe verificato anche in presenza dell'adeguata segnaletica. Da tutto questo è conseguito mancato accoglimento della richiesta dì risarcimento. VA DA SE CHE, a fronte del ripetersi di incidenti del genere e degli ingenti danni, una soluzione deve essere trovata e dovrà esse - re ricercata per via legislativa a li - vello statale e regionale. Sulla scorta della legge sulla caccia del 1992 la Regione già stanzia un discreto fondo per gli indennizzi dei danni arrecati dalla fauna selvatica all'agricoltura : analoga - mente dovrebbe essere previst o per i danni arrecati agli utenti del - la strada. Carlo Raggi OIUDISIO esckusa la responsabilità per 'màncata custodia ' dell'ente che gestisce la fauna selvatic a Accadde nel 2001 sulla 'Naviglio' a Cotignola. Per qli indennizzi no n resta che un intervento Legislativo

7 press LIETE 28/01 /2011 il Resto dei Carlino RAVENNA... W QUESTA SERA UCEO CLASSIC O s sospese{, ecco cosa successe Ghetto dí Varsavi a : sospese : a aaotidia ai :<a iae. (: hf_ di arsasie : il. tà a>k della e:nilszea za che pan a Dalla Valle e Silvia t-oh a: a e rannn questa era :alle ore 21 nell'aula tigna 1,ieep ;ls zs ~f, ìa~a ìna;/a c si -, a I,r,o. ; el corso deal'ìneea r-e, c :a lz.za d l'unhe_rsita pe r Modi di!,xsgo, se ra xaa aia la dcammatie,nona de l (iheuo d3 Varsavia innnaeiei, doeua 3entf, nixaafroianz a e ia;wai ;sta ri i che raccordano &eno che do - vet ero sr l í e decine di fiala dì ebaeí. 5_a cerri J nda i W Frî.n_, ai. a ~~.ei ri.m.nra

8 press LIETE 28/01 /2011 Resto del Carlino RAVENNA COTIGNOLA OTTIMO RISULTATO PER IL CARDIOCHIRURGO NOERA Check up del cuore in diretta attraverso l'oceano Atlantico DA MASSA Lombarda alla Maratona di New York, passando per la sala operatori a del Villa Maria Cecilia Hospital di Cotigno - la. E' la strana storia di Lorenzo Lo Preiato, 50enne podista massese, che nello scorso novembre ha corso la 4lesima maraton a della `Grande Mela'. Nient e di eccezionale, potrebbe obiet - tare qualcuno: lo fanno tutti gli anni in quarantamila, d i cui quasi quattromila italiani. Ma la cosa speciale è che Lorenzo ha affrontato la gara lunga 26 miglia con sei by - pass. Un record anche questo, a dimostrazione che la scienza medica continua ad avanza - re ed imprese che fino a poch i anni fa sembravano impensabili, oggi sono assolutamente possibili. «MI CHIAMO Lorenzo, vivo in Emilia- Romagna (Italia), corro con sei bypassi> : è questo il messaggio che ha esibito sulla maglietta Lo Preiato, mentre correva per l e strade di New York. A riaccendere le su e speranze era stato Giorgio boera, 56enn e cardiochirurgo del Maria Cecilia Hospital di Cotignola e presidente di `Health Ricerca e Sviluppo' dell'università di Bologna, che nel 2004 aveva utilizzato i ferri per restaurare con un intervento di rivascolarizzazione con arterie mammarie il cuore del maratoneta romagnolo. E ieri lo stesso Noera a Bologna ha presentato i risultati dell a sua ricerca medica, condotta e finanziata da Confindustria Emilia-Romagna, dall'università di Bologna e dai Giardin i St Lucia. La ricerca si chiama e ha permesso a Lo Preiato di correre a New York sotto il costante monitoraggi o dei medici in Italia. Si tratta di un apparecchio di 118 grammi che, con dodici sensor i applicati al torace, compie un check-up cardio-vascolare a distanza, trasmettendo attraverso una sofisticata rete di comunicazione i tracciati del cuore su monitor o s u i-phone, dovunque essi siano. «Un'invenzione tecnologica e medica ch e permette di seguire il paziente in libertà e che, grazie alle trasmissione dei dati, forni - sce anche la possibilità di prevenire un attacco di cuore ha spiegato Noera. Dietro questa scoperta ci sta uno studio tecno - logico e medico che va avanti da dieci ann i con l'obiettivo di allargare la tecnologia di sistemi alla salute della popolazione con problemi cardiovascolari». DURANTE la Maratona l 'apparecchio ha trasmesso le frequenze cardia - che sul monitor di Giorgio No - era, cardiochirurgo di Somm a Lombarda, che su una pagin a web e in tempo reale ha potu - to controllare il tracciato de l cuore di un atleta impegnato dall'altra parte del globo. Dun - que una maratona speciale, quella di Lorenzo, iniziata nel 2004 su un tavolo operatorio, «I risultati ha aggiunto Noe - ra - hanno confermato l'impor - tanza dell'attività fisica in funzione preventiva nel corso di uno sforz o prolungato, anche in soggetti con problem i cardiaci. Le distanze fra paziente e medico vengono annullate grazie a questa straodinaria apparecchiatura, che può rilevare anche eventuali anomalie ed intervenire tempestivamente salvando tante vite umane». M'incontro era presente, fra gli altri, l'olimpionica Laura Fogli, che seguirà l a preparazione atletica del podista con se i bay pass in vista della Maratona di Roma, in programma il 20 marzo. il medico Giorgio Noera con il paziente maratoneta Lorenzo Lo Preiato

9 press LIETE 28/01 /2011 il Resto dei Carlino RAVENNA LUGO SALONE ESTENSE Valore detta diversità, parta Canevaro OGGI, rf l Sa o ie Estenwe d H a Rocca, alle ore 20,30, sí_ tìe: m i - SUl tema `l calor delle d nella scuola'. n.ro.e,>a o s aperto al azhlslàe ) e partecipa 31 Yfrr 3 ped agogisla aeri.. (;a31evaf o,doceute i. i erri a- 5_a arri,lnda i W Frî.n_a n_a a ~~.ei ria~.nra_

10 press LIETE 28/01 /2011 il Resto del Colino RAVENNA... G ` r V ALLO,i cinema per vedere un 'mondo migliore' PROSEGUE ii cinema di giaixt aìia rassegn a Nos Cinema BaagnacayAe' presso i i convc ntn di San Francese*. Oggi, ~ani e domenica si proietterà In dn mondo mig fiore', didia regista danese Basarne Ber, vincitore. dei Gran Premici epe ta Giuri a aii'ditirnn Festiva.i lncerdazíonaie dei nevi d i ima, dove e scalo anche ii pícì votato dai pubbiico.. n un mondo s ìigìior, candidato anche ai Co ded C nbe 20i i conce miglior f lag s ranierd, e un viaggia ara pi d i nontaggin a.iternato tra ì'africa dei medici da campo eia Danimarca op er ta dei borghesi. aâesti â gìern3 e orari d3 preg <inimazione t venerdì e zdomeníca (salvo iniziative speciaii ) ore 2 i 5, sabato ere 2030 e 22,3e, big netta intere a -,S.4 e gra, ridotto a à,so,

11 press LIETE 28/01 /2011 Resto del Carlino RAVENNA BAGNACAVALLO Centrale a biomasse i consigli di zona : «Serve più tutela per l'ambiente» DOPO l'ordine del giorn o votato in consiglio, anche i consigli di zona in questi giorni si sono espressi in merito alla centrale a biomasse di Russi, Nei vari documenti si evidenzi a la preoccupazione dei cittadin i rispetto al progetto di riconversione dell'ex zuccherificio. Nella discussione e nei contenuti dei vari documenti emerge una sintoni a e un sostegno al lavoro che l'amministrazione in quest i anni ha portato avant i proponendo numeros e osservazioni per la tutela dell a salute pubblica, dell'ambiente e delle produzioni agricole. Queste richieste dì maggior e tutela si evidenziano sia ne l dispositivo finale del documento elaborato dall e presidenze dei consigli di zona, sia in altri votati in alcun i consigli di zona quando chiedono: «Che il procedimento di VIA in cors o debba procedere e concludersi nel pieno rispetto delle normative vigenti in materi a ambientale. In particolare l'eventuale autorizzazione a l funzionamento della central e dovrà rispettare i seguenti punti: l'approvvigionamento della legna vergine, la materi a prima necessaria al funzionamento dovrà effettuarsi nel raggio di 70 km dall'impianto. Il rispetto dei 70 km assicura infatti, in centrali come questa che si basa sulla piantumazione finalizzata d i ridurre, a parità di energia prodotta, del 90%95% l'emissione dì gas climalteranti. L'autorizzazione dell e emissioni in atmosfera devono essere inferiori a quelle prodotte dall' ex Zuccherificio, nel pieno rispetto del piano sulla qualità dell'aria nella provincia di Ravenna che, giustamente, prevede che i l bilancio ambientale delle emissioni debba essere sempre positivo, sia predisposto un piano preciso chiaro e dettagliato di controllo dell e materie prime in entrata in azienda, della quantità e qualità delle emissioni in atmosfera i cui dati vanno comunicati agl i enti e alla popolazione anch e attraverso l'ausilio di appositi tabelloni elettronici d a posizionarsi nei centri adiacenti».

12 press LIETE 28/01 /2011 il Resto del Carlino RAVENNA L'istituto professionale Stoppa ha perso l'indirizzo turistic o SCUOLA CANCELLATO UN INDIRIZZO, PROTESTA DELL'ITAL1A DEI VALOR I L'istituto Stoppa dice addio al turismo «Studenti costretti a fare i pendolari» L'ISTITUTO professional e Stoppa ha perso l'indirizzo turisti - co. Lo segnala Beniamino Tiro - ne, referente comunale dell'hali a dei Valori di Lugo, che manifesta la contrarietà dei 'dipietristi' lughesi a questa scelta «che priva Lugo di un'importante opportunità formativa». L'indirizzo turistico dello Stoppa è stato cancellato nell'ambito del Piano dell'offerta formativ a che, approvato dall a Provincia, includere I nuovi indi - rizzi previsti dalla normativa introdotta dalla riforma Gelmini. L'assessore provinciale all'istruzione Nadia Simoni, afferma Tiro - ne, «nel dare questo annuncio h a spiegato che tale scelta è stata compiuta dopo un confronto con i Comuni e le forze economiche e sociali, raccordando i percorsi for - mativi agli obiettivi di svilupp o del territorio, in base alle sue peculiarità. E così abbiamo appres o che l'indirizzo turistico introdotto a Ravenna e Faenza per il pros - simo anno scolastico, si distingue - rà per ambiti di approfondimento: a Ravenna si studieranno le te - matiche relative alla costa, mentre a Faenza ci si applicherà in particolare a quelle dell'entroterra, mentre Lugo, come al solito la 'cenerentola' di turno, perde l'indirizzo turistico gia presente da anni allo Stoppa». L'istituto professionale Stoppa è unito all'istitut o tecnico commerciale (, ragioneria) Compagnoni sotto un'unica direzione e amministrazione, ma, prosegue Tirone, «l'indirizzo turistico non passa al Compagnoni, e co - sì si creerà ulteriore disagio per le famiglie del territorio lughese, e per gli studenti che dovranno affrontare il pendolarismo. Si tratta indubbiamente di una sconfitta, riguardante anche le politiche su l turismo portate avanti dall'unione dei Comuni della Bassa Roma - gna e dal Comune di Lugo, oltre che per le associazioni economi - che, per via della conseguente per - dita di risorse e competenze uma - ne e professionali necessarie per uno sviluppo turistico del territorio della Bassa Romagna». La per - dita dell'indirizzo turistico all o Stoppa contrasta con l'acquisizio - ne, da parte denti Marconi d i Lugo, dell'indirizzo di informati - ca che sarà attivato nell'anno scolastico Per una nuov a opportunità introdotta, un'altra dunque viene cancellata. Tra l'altro, è di pochi giorni fa la notizi a che la Provincia ha stanziato 200mila curo per realizzare u n ascensore allo Stoppa, con l 'obiettivo di rendere accessibili tutti i piani dell'istituto anche ai molti ragazzi disabili che frequentano questa scuola, che è anche l'istitu - to lughese dove si conta il maggior numero di studenti stranieri, delle etnie più diverse. Lo Stoppa, che fu fondato nel 1881 dall a lughese Ernesta Galletti Stoppa e che dall'anno scolastico 19977'9 8 ha sede nell'ex convento dei Salesiani in via Baracca, manterrà comunque gli indirizzi socio-sanita - rio e di servizi commerciali.

13 press LIETE 28/01 /2011 il Resto del Carlino RAVENNA Tutti a lezione per imparare a prevedere il temp o A CAUSA di un cambio di programma, corso base di meteorologia tenuto da Pierluigi Randi e Roberto Ghisel - rispettivamente vicepresidente e col - laboratore di Meteoromagna.com., sarà caratterizzato da 10 lezioni e non, come abbiamo pubblicato ieri, da sei. Prenderà il via giovedì 3 febbraio alle 20.30, presso la sede del Liceo Classi - co, in piazza Trisi 4 ( ). Ogni lezione durerà due ore. di cors o spiega Roberto Ghisa i affronterà svariati aspetti della meteorologia e della climatologia. Trattandosi di u n corso base, sarà facilmente fruibile an - che da parte dei non addetti ai lavori, anche se non mancheranno svariati ap - profondimenti. Tra i numerosi argomenti figurano la composizione e l a struttura chimica dell 'atmosfera, la tipologia delle nubi, le perturbazioni, gli uragani, i tornado e i temporali. Si affronterà la tematica relativa a com e prevedere il tempo». Ghiselli, collaborato - re di Meteororno - roagna.com

14 pressune 28/01 /2011 il Resto del Carlino RAVENNA ~OMISE PROPOSTA (E POLEMICA) DELLA LEGA NORD A DIFESA DEL MERCATO COPERT O «Serve un mercatino a 'chilometro zero» «LA LUNGA vertenza in difesa del mercato coperto è giunta a un epilogo che non ci può tro - vare consenzienti». Ad affermarlo è Luca Leoni, segretario del - la Lega Nord di Alfonsine. «Non comprendiamo prosegue come un'amministrazione che ha speso tempo e risors e nel restauro del Palazzo Marin i e nel progetto `Strada della memoria' non si curi di tutelar e una 'memoria' ben più consistente quale è il mercato coper - to che ha ottenuto, per la parte architettonicamente rilevante, il riconoscimento ministeriale di bene culturale». ll Carrocci o sostiene che il porticato e i negozi sul fronte non devono essere alienati, non solo per la loro valenza storica e culturale ma anche per la funzione sociale che potrebbero svolgere. Non ha invece obiezioni sulla vendita, anche a destinazione residenziale, della parte posteriore. «La nostra proposta --- prosegue --- è d i abbattere i tramezzi tra alcun i negozi per ottenere uno spazi o sufficiente a ospitare un mercatino a 'chilometro zero' che potrebbe essere gestito da giovani, operanti in stretto contatto con i produttori agricoli e artigian i residenti nei Comuni di Alfonsine, Bagnacavallo e Fusignano. Questa soluzione non avrebb e un impatto significativo su l commercio consentendo al con - tempo un sollievo alle famiglie in difficoltà e contribuendo anche a migliorarne la dieta». Pagina 30., n1 (.1 n'',.r n......si.,,i, :.nn.1 : li li,.-n. :...

15 press LIf1E 28/01 /2011 CrM'ere di Ravenn a di Ravenna Faenza-Lugo e Imola euro 1,20 Anno XIX E N REDAZIONE E PUBBLICITÀ: VIA DE GASPERI, 5 - RAVENNA TEL: FAX : SPEDII. IN A.P. -45% ART.2 GOMMA2018 LEGGE FILIALE DI FORO. ALTRE SEDI: RIMINI ( ). FDRL1( ), CESENA ( ),FAENZA-LUGO ( ), IMOLA (6542-2X780), RSM ( ) - IT- IN ABBINAMENTO CON LA STAMPA VENERD Ì 28 GENNAIO Agi. alla ricerca del Prato perduto Slumrners e..lydecore domani al Bronson Volo di venti metri: 35enne muore in cantiere Imola: lascia la moglie e duefigli E' la terza tragedia in meno di un mese IMOLA. Il terzo infortunio mortale sul lavoro in meno di un me - se. I12010 è iniziato nella manier a peggiore con questo record negativo. Ieri la morte è toccata a un Antonell a Ranald i intervien e sul tem a dei gazebo e dei serviz i pubblic i in centro Fondazione Cassa : il segretario generale lascia dopo 19 anni RAVENNA. Mario Bacigalupo, "storico" segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio conclude il suo mandato do - po 19 anni di at- Mario Bacigalupo tività. Gli succe - de Giancarlo Bagnariol. SERVIZIO a pagina 8 e operaio campano di 35 anni che la - scia moglie e due figli. E' precipi - tato per 20 metri dall'impalcatura di mi cantiere in via Don Sturzo. SERVIZIO a pagina 13 Dehors sì, ma solo leggeri La soprintendente boccia i prefabbricati RAVENNA. «Sul progetto dei dehors in piazza de l Popolo vale il parere de l mio precedessore Giorgi o Cozzolino, che comunqu e non esclude la presenza di strutture leggere come, ad esempio, ombrelloni e fioriere nel periodo primavera-estate per ber e un caffè all'aperto». A parlare è la soprintendente ai Beni architettonici Antonella Ranaldi. SERVIZIO a pagina 3 Gli ultimi testimoni dell'orrore Giorno della memoria: cer 'none in prefettura e in stazione FAENZA. «Così si concedono ingiustificati vantaggi ai colossi della grande distribuzione» Commercianti al Tar contro il Comun e Contestano la delibera che consente le aperture domenical i FAENZA. Le associazioni dei commercianti ricorrono al Tar contro la delibera con cui si revisionano gli indirizzi i n materia di orari di apertura e chiusura degli e- sercizi di vendita, lasciando la piena libertà d i tenere aperti i negozi la domenica. DONATI a pagina 10 Sono state consegnate cinquantadue medaglie d 'oro SERVIZIO a pagina 8 In 2mila a Ravenna per la convention dell'algida SERVIZIO a pagina 7 DOGANA Al pollo accertata evasione da 7,7 milioni RAVENNA. Oltre 7 milioni e 700mila euro di maggiori di - ritti accertati nel2510. Una cifra da capogiro, soprattutt o se si considera che è in gran parte riferita all'attività ch e la Dogana di Ravenna ha svol - to all'interno dell'area portuale. La visita del sindaco. SERVIZIO a pagina 6 CERVIA Il mattone tiene ma tira di più l'usato CERVIA. I prezzi degli appartamenti tengono, ma a Milano Marittima adesso va di moda l'usato. Il risparmio è notevole, circa dell a metà. SERVIZIO a pagina 1 9 FAENZA Omsa, nuovo rinvio Errani agoldenlady: «Piano vero osi tratta» FAENZA. Rinviato l'incontro di oggi al ministero sull'omsa. Ier i l'iniziativa al Sarti col presidente della Regione Vasco Errani, che ha chiesto un piano vero. ISOLA a pagina 1 1 lì L à 1. a.- - a il.a L il tot»o ù N. IL l IN CLI LUf ~.

16 press LIf1E 28/01/2011 CrM'ere di Ravenn a r Cinema d'essa.' questa sera con la pellicola di Susan Bier BAGNACAVALLO. Prosegue il cinema di qualità alla rassegna "Nuovo Cinema Bagnacavallo" al con - vento di San Francesco. Oggi, domani e domenica s i proietterà "In un mondo migliore", della regista danese Susanne Bier, vincitore del Gran Premio della Giuria all'ultimo Festival Internazionale del Fil m di Roma, dove è stato anche il più votato dal pubblico. "In un mondo migliore", candidato anche ai Golden Globe 2011 come miglior film straniero, è un viaggio tra l'africa dei medici da campo e la Danimarca opulenta dei borghesi. Info / , Pagina 12

17 press L.If1E 28/01/2011 CrM'ere di Ravenn a Idee alternative per il mercato La Lega nord chiede di mantenere la struttura ALFONSINE. Proposte alternative per il futuro del mercato coperto di Alfonsine arrivano dal gruppo consiliare della Leg a Nord. Nell'ultima seduta del consiglio comunale si è discusso del bilancio preventivo del 2011 e in questo contesto si è anche parlato dell'alienazione dell' important e struttura cittadina. Una proposta che non ha trovato concorde il gruppo leghista. «Non comprendiamo come un'amministrazione che ha speso tempo e risors e nel restauro del palazzo Marini e del progetto "strada della Memoria" non si curi di tutelare una memoria ben più consistente qua - le è il mercato coperto, almeno per la parte architettonicament e rilevante, quella che ha ottenuto il riconoscimento ministeriale come bene culturale». Luca Leoni, segretario della Lega di Alfon - sine riferisce: «Per quanto riguarda la parte posteriore, siamo d'accordo sulla vendita, ma abbiamo proposto di mantenere la facciata, il porticato e i negozi sul fronte, magari valorizzandoli con il ri - cavato dalla parte alienata. Oltre - tutto dal punto di vista economico, vendere il capannone retro - stante e dare il concessione il re - sto potrebbe consentire un margine di profitto sia immediato che sul lungo termine. La nostra pro - posta è abbattere i tramezzi tra alcuni dei negozi e ottenere un o spazio sufficientemente grande per ospitare un mercatino a "chilometri zero", gestito esclusiva - mente da produttori agricoli e artigiani dei Comuni di Alfonsine, Bagnacavallo, e Fusignano». Un a proposta che farebbe il ben e dell'economia locale, delle tasche dei cittadini e, promuovendo l'acquisto di frutta e verdura, anche della loro salute», questo second o quando afferma la locale Leg a Nord. «Il bando proposto dal Comune parte da 560/580mila eur o per la vendita dell'intera struttura e temo che in realtà la decisione sia già stata presa. Spero che le proposte presentate possano suggerire qualcosa di diverso». Tra le idee della Lega per il mercato coperto c'è anche quella di sfruttar e i rimanenti negozi per ospitare l'edicola e per rivitalizzare i mestieri della tradizione Pagina 1 2 Una veduta di Alfonsine

18 press L.If1E 28/01/2011 CrM'ere di Ravenn a «Nell'esprimere la soddisfazione dell'amministrazione comunale d i Bagnacavallo - sottoline a il sindaco Laura Rossi - desidero ringraziare tutt i coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questa importante oper a che i nostri cittadini attendono da anni : le società Lepida Spa, Infratel I- talia Spa e Telecom Italia, Romagna Acque, il Dipartimento per le Comunicazioni del Minister o per lo Sviluppo Economico, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia d i Ravenna, i Consigli di Zona di Villanova e Villa Prati. Quello che si è appena concluso, infatti, è un progetto piuttost o complesso, primo esempio nella nostra region e di una sorta di mosaico, realizzato grazie alla collaborazione fra più soggetti». Per consentire questa notevole estensione de i servizi a banda larga è stato necessario collegare, tramite fibra ottica, la centrale Telecom di Bagnacavallo, situata in vi a Minella, con quella di Villanova, in via Cocchi angolo via Superiore. Il tracciato dell'opera, che si è sviluppato per oltre otto chilometri, ha richiesto l'esecuzione di lavori di scavo, posa in o- pera di pozzetti e collocazione di un cavo in fibra ottica lungo via Minella, Bagnacavallo. Interesserà 1200 famiglie Internet veloce ora arriva anche alle frazioni Completate con due mesi di anticipo le connessioni per Villanova e Villa Prat i BAGNACAVALLO. È stato attivato il servizio Adsl per oltre utenze telefoniche collegate all a centrale Telecom Italia di Villanova e nelle frazioni di Villanov a via Marconi, largo Darsena, largo Di Vittorio, largo De Gasperi, via Zamprante, via Fossa, vi a Stradello, via Cocchi, via Superiore e via Rampa. Le nuove opere si sono integrate con infrastrutture già esistenti, come i l cavo in fibra ottica già posato da Romagna Acque, per il progetto Lepida, lungo via Destra Canal e Naviglio Inferiore, e oltr e tre chilometri e settecento metri di canalizzazioni della pubblica illuminazione messe a disposizione dal Comune di Bagna - cavallo. Terminati quindi gli interventi infrastrutturali, Telecom Italia ha realizzato, con due mesi di an - Anch e le frazion i adess o posson o navigar e in velocit à e Villa Prati. I cittadini interessati a usufruire del servizio possono sottoscrivere l'abbonamento rivolgendosi direttamente ai gestori dei servizi di telefonia. ticipo rispetto alle previsioni, tutte le attività necessarie al potenziamento degli apparati di rete, consentendo ora ai clienti di poter usufruire del servizio Adsl con una velocità di connessione fin o a 20 Mbits. Pagina 1 2

19 press LIf1E 28/01/2011 CrM'ere di Ravenn a Andrea Canevaro a Lugo La diversità a scuola Incontro con il pedagogista LUGO. La scuola al centro del di - battito. Questa sera nel salone E - stense della Rocca, alle 20.30, si tie - ne un incontro sul tema «il valor e delle diversità, la ricchezza dell'in - clusion e nella scuo - Stasera alle la». al Salone Estense aperto ai genitori «L'incon - tro èaperto al pubblic o partecipa il noto peda - gogista Andrea Canevaro, docent e universitario a Bologna e Cesena - ha sottolineato l'assessore all a scuola del Comune di Lugo Patri - zia Randi - e spero siano numeros e le presenze di genitori, insegnanti, personale scolastico e studenti. L'incontro fa parte di un ciclo pro - mosso dal Tavolo provinciale pe r la scuola ed il coordinamento de i consigli di istituto della Provinci a di Ravenna. Si tratta di incontri-approfondimenti su tematich e di particolare interesse per favorire la partecipazione dei genitori alle attività e alla vita delle nostr e scuole». Pagina 12

20 press LIf1E 28/01/2011 CrM'ere di Ravenn a Ultimo weekend di musica per San Pevel A Massa Lombarda pienone per la festa delpatrono della città Da oggi a domenica gli ultimi appuntamenti con i concerti e le iniziativ e MASSA LOMBARDA. Con il prossimo fine settimana si chiudono i festeggiamenti di San Peval de Segn. Tre ancora gli appuntamenti. Spazio alla lirica con voci del territorio, i n programma al Carmine domani all e 21, serata che raccoglie sul palcosce - nico i cantanti della Bassa Romagn a con un repertorio eterogeneo. A esibirsi saranno il mezzosoprano Margherita dall'olio (Lugo), il tenor e Giuseppe Pietrantoni (Massa Lombarda), il baritono Luigi Sebastiani (Lugo), il soprano Annarita Venieri (Cotignola) e il controtenore Carl o Vistoli (Lugo), mentre l'accompagnamento al pianoforte è affidato a l pluripremiato imolese Luigi Moscatello. L'ingresso è gratuito. Gran finale il sabato 29 gennaio in cui, com e ormai da qualche anno, l'assessorato propone un momento di festa in piazza a conclusione del programma. Quest'anno la piazza, a partire dalle 20.30, sarà l'arena per i colori, le sug - gestioni e le favole del grande illustratore Gek Tessaro, che, con il su o spettacolo Aquaria, affasciner à grandi e piccoli. A riscaldare i partecipanti saranno vin brulè e sabadoni per tutti. A chiudere il program - ma l'appuntamento di domenica 3 0 alle 12 presso il Centro di quartiere di Fruges con l'iniziativa "A tanti a tavola per l'oppio", pranzo di raccolta fondi per le ultime rate del mutu o con cui si è pagata la ristrutturazione della chiesetta di campagna a cui i massesi sono tanto affezionati. Pagina 12

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i press UnE 02/01 /2011 Resto del Orlino Ravenna BAG NACAVALLO La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i «ANCHE a Bagnacavallo i nodi delle politiche degli an - ni passati vengono al

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Bologna, 24 febbraio 2014 I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Il P.O.F. La DIAGNOSI Il PDP Il GIUDIZIO

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi INDICE RASSEGNA STAMPA Si parla di noi Repubblica Firenze 27/03/2014 p. XIV KOREA FILM FESTIVAL 1 Nazione Massa Carrara Si gira in Toscana 27/03/2014 p. 26 Si cercano attori e comparse per un film che

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli