MADISON Euro 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MADISON 125 - Euro 3"

Transcript

1 4T 2T MOTORI PIAGGIO MADISON Euro 3 MANUALE DI OFFIINA

2 - MOTORE Premessa INDIE S Pr P PREMESSA AGGIORNAMENTO DEI MANUALI NOTE DI ONSULTAZIONE NORME GENERALI DI LAVORO RAOMANDAZIONI ANDELE MOTORE PIAGGIO SMONTAGGIO MOTORE DAL VEIOLO TRASMISSIONE AUTOMATIA RIDUZIONE FINALE OPERHIO VOLANO VOLANO E AVVIAMENTO GRUPPO TERMIO E DISTRIBUZIONE ARTER ALBERO DISTRIBUZIONE LUBRIFIAZIONE PARAOLI DI BANO VALVOLA SAS SMONTAGGIO ARBURATORE MONTAGGIO ARBURATORE VERIFIA LIVELLO ONTROLLO VALVOLA E SPILLO EDIZIONE PAGINA 3 SEZIONE 1

3 Premessa - MOTORE 1 PREMESSA Gli interventi di controllo, manutenzione, riparazione, sostituzione di parti, ecc... su tutta la gamma dei nostri motoveicoli richiedono competenza ed esperienza da parte dei tecnici preposti sulle moderne tecnologie, ma anche conoscenza delle procedure più rapide e razionali, caratteristiche tecniche, valori di taratura, coppie di serraggio che, ovviamente, soltanto il ostruttore è in grado di stabilire con sicurezza. La presente raccolta MANUALI DI OFFIINA per motori a quattro tempi fornisce ai tecnici del settore (entri di Assistenza Autorizzata, ecc...) le principali informazioni per operare in perfetta armonia con i moderni concetti di buona tecnica e sicurezza sul lavoro. I Manuali oggetto della presente pubblicazione contemplano i normali interventi tecnici su tutta la gamma dei motori (a 4 tempi) per i motoveicoli MALAGUTI, in produzione al momento della divulgazione dei Manuali stessi. Le informazioni riportate riguardano i MOTORI dei motoveicoli. Alcune informazioni sono state omesse di proposito, poiché (a nostro avviso) facenti parte dell indispensabile cultura tecnica di base. Altre eventuali informazioni possono essere dedotte dai ATALOGHI RIAMBI (di ogni singolo modello). È importante che, prima di leggere il Manuale del motore interessato, si leggano attentamente le pagine che costituiscono questa prima sezione generale, nella quale si riportano le informazioni fondamentali per la buona consultazione di ogni argomento trattato e concetti tecnici di carattere generale. Nota: I presenti Manuali forniscono le informazioni principali per le procedure di normale intervento. Tali informazioni sono a noi trasmesse dai ostruttori dei motori; non possiamo quindi ritenerci responsabili di eventuali errori, omissioni, ecc... MALAGUTI S.p.a. si riserva il diritto di apportare modifiche in qualunque momento, senza obbligo di darne tempestivo preavviso. Per qualsiasi richiesta, ulteriori informazioni, ecc... interpellare il Servizio Assistenza Tecnica di MALAGUTI. 1.1 AGGIORNAMENTO DEI MANUALI Gli aggiornamenti verranno da noi spediti (in un ragionevole lasso di tempo). Per interventi tecnici su motori di versione precedente all eventuale serie di modifiche, si consiglia di non eliminare le versioni pre-modifica. L indice verrà aggiornato nel caso in cui le modifiche e le variazioni alle pagine interne risultino tali da non garantire più una razionale consultazione del Manuale. IMPORTANTE! La collana dei Manuali di Officina deve essere considerata un vero e proprio strumento di lavoro e può mantenere il suo valore nel tempo, soltanto se mantenuta costantemente aggiornata. 4 PAGINA EDIZIONE SEZIONE 1

4 - MOTORE Premessa 1.2 NOTE DI ONSULTAZIONE ONFIGURAZIONE DELLE PAGINE Y X W apitolo Modello del motore N di pagina X Y Z Data di edizione Z W (PAGINA DX) PAGINE MODIFIATE La pagina che ha subito modifiche porterà lo stesso numero della pagina di precedente edizione, seguito da una M e, nella casella inerente, la nuova data di edizione. Nelle pagine modificate è possibile l implementazione di figure; in questo caso, la figura (o le figure) aggiunta porterà il numero della figura precedente seguito da una lettera. PAGINE AGGIUNTIVE Eventuali pagine aggiuntive porteranno l ultimo numero della loro sezione d appartenenza, seguito da una A e la nuova data di edizione. SIMBOLOGIA DI REDAZIONE Per una lettura rapida e razionale sono stati impiegati simboli (pag. 6) che evidenziano situazioni di massima attenzione, consigli pratici o semplici informazioni. Questi simboli possono trovare collocazione a fianco di un testo (sono riferiti quindi solo a tale testo), a fianco di una figura (sono riferiti all argomento illustrato in figura ed al relativo testo), oppure in testa alla pagina (sono riferiti a tutti gli argomenti trattati nella pagina stessa). Nota: Prestare attenzione al significato dei simboli, in quanto la loro funzione é quella di non dovere ripetere concetti tecnici o avvertenze di sicurezza. Sono da considerare, quindi, dei veri e propri promemoria. onsultare questa pagina ogni volta che sorgeranno dubbi sul loro significato EDIZIONE PAGINA 5 SEZIONE 1

5 Premessa - MOTORE SIMBOLOGIA DI REDAZIONE A) AVVERTENZA! onsigli prudenziali ed informazioni riguardanti la sicurezza del motociclista (utente del motoveicolo) e la salvaguardia dell integrità del motoveicolo stesso. B) ATTENZIONE! Descrizioni riguardanti interventi pericolosi per il tecnico manutentore o riparatore, altri addetti all officina o persone estranee, per l ambiente, per il motoveicolo e le attrezzature. A B ) PERIOLO D INENDIO Operazioni che potrebbero innescare incendio. D) PERIOLO DI ESPLOSIONE Operazioni che potrebbero determinare una esplosione. D E) ESALAZIONI TOSSIHE Evidenzia il pericolo di intossicazione o infiammazione delle prime vie respiratorie. E F) MANUTENTORE MEANIO Operazioni che prevedono competenza in campo meccanico/motoristico. F G) MANUTENTORE ELETTRIO Operazioni che prevedono competenza in campo elettrico/elettronico. G H) NO! Operazioni da evitare. H I) MANUALE DI OFFIINA DEL MOTORE Informazioni deducibili da quella documentazione. I M L) ATALOGO RIAMBI Informazioni deducibili da quella documentazione. L R 6 PAGINA EDIZIONE SEZIONE 1

6 - MOTORE Premessa ABBREVIAZIONI DI REDAZIONE F Figura s oppia di serraggio P Pagina Pr Paragrafo S Sezione Sc Schema T Tabella V Vite Nota: nelle illustrazioni, sono richiamate frequentemente viti di fissaggio o di regolazione, evidenziate dalla lettera V. Il numero che segue questa lettera indica la quantità di viti identiche, presenti nel gruppo o componente oggetto della descrizione e relativa illustrazione. La lettera senza numero indica quantità 1. Nel caso di viti diverse, richiamate nella stessa figura, la V sarà seguita dal numero e da una lettera minuscola esempio: (V4a). Il riassemblaggio dei gruppi e dei componenti viene eseguito normalmente in senso inverso agli interventi di smontaggio (salvo descrizione specifica). SIMBOLOGIA OPERATIVA L) LOTITE L O) Lubrificazione (olio) O G) Ingrassare (grasso) G EDIZIONE PAGINA 7 SEZIONE 1

7 Premessa - MOTORE 1.3 NORME GENERALI DI LAVORO I consigli, le raccomandazioni e le avvertenze che seguono garantiscono interventi razionali nella massima sicurezza operativa, abbattendo notevolmente le probabilità di infortuni, danni di ogni natura e tempi morti. Si consiglia, pertanto, di osservarli scrupolosamente. ONSIGLI: Utilizzare sempre attrezzature di ottima qualità. Utilizzare, per il sollevamento del motoveicolo, attrezzatura espressamente realizzata e conforme alle Direttive Europee. Mantenere, durante le operazioni, gli attrezzi a portata di mano, possibilmente secondo una sequenza predeterminata e comunque mai sul veicolo o in posizioni nascoste o poco accessibili. Mantenere ordinata e pulita la postazione di lavoro. Per serrare viti e dadi, iniziare da quelli di diametro maggiore oppure quelli interni, procedendo a croce, con tirate successive. L impiego più corretto delle chiavi fisse (a forchetta), è in tirata e non in spinta. Le chiavi registrabili a rullino (F. 1) sono da utilizzare in condizioni di emergenza, quando cioè si è sprovvisti della chiave della giusta dimensione. Durante lo sforzo, infatti, la ganascia mobile tende ad aprirsi, con possibile danneggiamento del bullone; si ottiene inoltre un momento torcente di serraggio non affidabile. Utilizzarle comunque come illustrato in figura 1. Salvo i casi di assistenza occasionale, preparare per la clientela una scheda di lavoro, sulla quale verranno annotati tutti gli interventi effettuati e gli appunti su eventuali controlli futuri. F. 1 8 PAGINA EDIZIONE SEZIONE 1

8 - MOTORE Premessa 1.4 RAOMANDAZIONI Prima di iniziare qualsiasi intervento sul motoveicolo, attendere il completo raffreddamento di ogni componente del veicolo stesso. Se le operazioni prevedono l impegno di due tecnici, è indispensabile che, preventivamente, essi si accordino per mansioni e sinergie. Verificare sempre il corretto montaggio di ogni componente, prima di montarne un altro. Lubrificare le parti (previste), prima del rimontaggio. Le guarnizioni, gli anelli di tenuta, gli anelli elastici e le copiglie vanno sempre sostituiti, ad ogni loro smontaggio. I valori di coppia indicati nei Manuali si riferiscono al serraggio finale, che deve essere raggiunto progressivamente, con passate successive. Le operazioni di allentamento e serraggio delle parti in lega di alluminio (carter) vanno effettuate a motore freddo. Utilizzare sempre cacciaviti di dimensioni adatte alle viti sulle quali si deve agire. Non lavorare in condizioni disagiate o di precaria stabilità del motoveicolo. Non utilizzare un cacciavite come leva o scalpello. Non svitare o avvitare viti e dadi con l ausilio di pinze, poiché, oltre che non esercitare una forza di bloccaggio sufficiente, si può danneggiare la testa della vite o l esagono del dado. Non battere con martello (o altro) sulla chiave, per allentare o serrare viti e dadi (F. 2). Non aumentare il braccio di leva, infilando un tubo sulla chiave (F. 3). F. 2 F EDIZIONE PAGINA 9 SEZIONE 1

9 Premessa - MOTORE Non utilizzare mai fiamme libere, per nessuna ragione. Non abbandonare recipienti aperti o non adatti a contenere benzina in posizioni di passaggio, vicino a fonti di calore, ecc... Non utilizzare la benzina come detergente per la pulizia del motoveicolo o per lavare il pavimento dell officina. Pulire i vari componenti con detergente a basso grado di infiammabilità. Non aspirare o soffiare nel tubo di alimentazione della benzina. Non eseguire saldature in presenza di benzina. Rimuovere il serbatoio, anche se completamente vuoto, e scollegare il cavo negativo (-) della batteria. Non lasciare il motore avviato in locali chiusi o poco aerati. Prima di ogni intervento, accertarsi della perfetta stabilità del motoveicolo. La ruota anteriore deve risultare ancorata, preferibilmente, sull attrezzatura (A - F. 4), solidale alla pedana di sollevamento. A F PAGINA EDIZIONE SEZIONE 1

10 - MOTORE Premessa 1.5 ANDELE F. 5 1 Isolante 2 orpo 3 Guarnizione 4 Elettrodo 5 Elettrodo massa 6 Filettatura MANUTENZIONE ANDELA La manutenzione della candela si riduce ad una periodica rimozione dal motore, per verificarne (visivamente) le condizioni e la distanza tra gli elettrodi. Procedere ad un accurata pulizia degli elettrodi e dell isolante, utilizzando uno spazzolino metallico. Rimuovere gli eventuali residui con energico getto d aria compressa. Lubrificare la filettatura della candela con olio da motore o grasso grafitato, quindi avvitarla a mano fino in fondo. Serrarla poi con l apposita chiave, moderatamente (vedi coppia di serraggio in F.6). Ogni candela che presenti screpolature sull isolante o elettrodi corrosi deve essere sostituita. SOSTITUZIONE ANDELA Km Al chilometraggio previsto, sostituire sempre la candela con una nuova, scelta tra quelle indicate da MALA- GUTI. In fase di rimozione della candela esausta, controllare sempre l aspetto generale della stessa (come descritto in precedenza), per verificare lo stato di salute del motore EDIZIONE PAGINA 11 SEZIONE 1

11 MANUALI DI OFFIINA

12 - MOTORE 2.0 SMONTAGGIO MOTORE DAL VEIOLO Vedi apitolo A iclistica 2.1 TRASMISSIONE AUTOMATIA operchio trasmissione - Per lo smontaggio del coperchio trasmissione, è necessario rimuovere il coperchietto in plastica, agendo con cacciavite sulle apposite tracce. Per mezzo della chiave di arresto campana frizione indicata in figura, rimuovere il dado di bloccaggio asse puleggia condotta e la rondella. Attrezzatura specifica Y hiave arresto puleggia condotta - Rimuovere il tappo/astina del foro di carico dell'olio motore. - Rimuovere le 10 viti. - Rimuovere ora il coperchio trasmissione. Nel caso in cui questa operazione venga effettuata direttamente sul veicolo, è necessario procedere con la rimozione del manicotto di alimentazione dell'aria di raffreddamento del vano trasmissione. onvogliatore aria - Rimuovere le 4 viti ed il carterino. - Per lo smontaggio della bocca di aspirazione coperchio trasmissione, è sufficiente rimuovere le 2 viti indicate in figura. 14 PAGINA EDIZIONE 04.06

13 - MOTORE Smontaggio cuscinetto supporto albero puleggia condotta - Rimuovere l'anello seeger dal lato interno del coperchio. - Rimuovere il cuscinetto dal carter mediante: Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore 28 x30 mm Y Guida da 15 mm Montaggio cuscinetto supporto albero puleggia condotta - Scaldare leggermente il carter dal lato interno, per non danneggiare la superficie verniciata. - Inserire il cuscinetto nella propria sede. - Rimontare l'anello seeger. ATTENZIONE AL FINE DI NON DANNEGGIARE LA VERNIIATURA DEL OPERHIO, UTILIZZARE UNA SUPERFIIE DI APPOGGIO ADEGUATA. AD OGNI RIMONTAGGIO, SOSTITUIRE SEMPRE IL USI- NETTO ON UNO NUOVO Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore 32 x 35 mm Y Guida da 15 mm EDIZIONE PAGINA 15

14 - MOTORE Smontaggio puleggia condotta - Rimuovere il distanziale, la campana frizione e l'intero gruppo puleggia condotta. IL GRUPPO PUÒ ESSERE SMONTATO ANHE ON LA PU- LEGGIA MOTRIE MONTATA. Verifica campana frizione - Verificare che la campana frizione non sia usurata o danneggiata. - Misurare il diametro interno della campana frizione. aratteristiche tecniche Valore max campana frizione Valore max: Ø 134,5 mm Valore standar campana frizione Valore standard: Ø ,2 mm Verifica eccentricità della superficie di lavoro della campana - Installare la campana su un albero per la puleggia condotta utilizzando 2 cuscinetti (diametro interno 15 e 17 mm). - Bloccare con il distanziale ed il dado originali. - Supportare il complessivo campana/albero sul supporto per il controllo dell'allineamento albero motore. - Mediante un comparatore del tipo a tastatore e la base magnetica, misurare l'eccentricità della campana. - Ripetere la misurazione per 3 posizioni (entro, interno, esterno). - Rilevando anomalie, procedere con la sostituzione della campana. Attrezzatura specifica Y Base di supporto per controllo allineamento albero motore Y Supporto magnetico per comparatore aratteristiche tecniche Verifica campana frizione Eccentricità limite Eccentricità limite ammessa: 0,15 mm 16 PAGINA EDIZIONE 04.06

15 - MOTORE Smontaggio frizione - Allestire l'attrezzo specifico compressore molla puleggia condotta con i perni di media lunghezza in posizione «F» avvitati dal lato interno dell'attrezzo. - Inserire l'anello adattatore n 8 nei perni. - Montare il complessivo puleggia condotta sull'attrezzo, inserendo le teste dei chiodi nell'anello adattatore. - Accertarsi che la frizione sia perfettamente inserita nell'anello adattatore, prima di procedere con le operazioni di sbloccaggio/bloccaggio del dado frizione. - Mediante la chiave specifica 46x55 componente n 9, rimuovere il dado di fissaggio della frizione. - Separare i componenti della puleggia condotta (Frizione, ventola e molla con appoggio in plastica. ATTENZIONE L'ATTREZZO DEVE ESSERE FISSATO SALDAMENTE IN MORSA E LA VITE ENTRALE DEVE ESSERE PORTATA IN ONTATTO ON L'ATTREZZO. UNA OPPIA EESSIVA PUÒ DEFORMARE L'ATTREZZO SPEIFIO. Attrezzatura specifica Y009 chiave 46 X Y010 anello adattatore EDIZIONE PAGINA 17

16 - MOTORE Verifica frizione - Verificare lo spessore del materiale di attrito delle masse frizione. - Le masse non devono presentare tracce di lubrificanti; qualora ciò accadesse, verificare le tenute del gruppo pulegge condotte. LE MASSE, IN FASE DI RODAGGIO, DEVONO PRESENTARE UNA SUPERFIIE DI ONTATTO ENTRALE E NON DEVO- NO DIFFERIRE LE UNE DALLE ALTRE.ONDIZIONI DIVER- SE POSSONO AUSARE LO STRAPPO DELLA FRIZIONE. ATTENZIONE NON APRIRE LE MASSE ON UTENSILI, ONDE EVITARE UNA VARIAZIONE DI ARIO DELLE MOLLE DI RIHIAMO. aratteristiche tecniche Verifica Spessore minimo 1 mm ollare ritegno perni - Rimuovere il collare manualmente con l'azione combinata di rotazione e trazione. RISONTRANDO DIFFIOLTÀ, UTILIZZARE 2 AIAVITI. PRESTARE ATTENZIONE A NON INSERIRE EESSIVAMEN- TE IN PROFONDITÀ I AIAVITI, PER EVITARE DANNEG- GIAMENTI HE POSSANO OMPROMETTERE LA TENUTA DELL'ANELLO O-RING. - Rimuovere i 4 perni dell'asservitore di coppia e separare le semipuleggie. 18 PAGINA EDIZIONE 04.06

17 - MOTORE Smontaggio cuscinetti semipuleggia condotta - Verificare che non siano presenti segni di usura e/o rumorosità; nel caso contrario, procedere con la sostituzione. - Rimuovere l'anello di fermo, utilizzando due cacciaviti a lama piatta. - Supportare adeguatamente mediante un piano in legno il boccolo della puleggia dal lato filettato. - Mediante una spina e martello, espellere il cuscinetto a sfere come mostrato in figura. - Supportare adeguatamente la puleggia mediante la campana specifica, come mostrato in figura. Attrezzatura specifica Y035 ampana per cuscinetti ø esterno 47 mm - Rimuovere il cuscinetto a rulli mediante il punzone componibile. Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore Ø 24 mm Y Guida da 20mm Verifica semipuleggia condotta fissa - Misurare il diametro esterno del boccolo della puleggia. - Verificare che la superficie di contatto con la cinghia non presenti usure anomale. aratteristiche tecniche Diametro standard semipuleggia:ø 40,985 mm Diametro minimo semipuleggia : Ø 40,96 m Verifica semipuleggia condotta mobile - Rimuovere i 2 anelli di tenuta interni e i 2 O-Ring; - Misurare il diametro interno del boccolo della semipuleggia mobile. aratteristiche tecniche Diametro max. Semipuleg. condotta mobile: Ø 41,08 mm Diametro standar semipuleg. condotta mobile: Ø 41,000 41,035 mm EDIZIONE PAGINA 19

18 - MOTORE Montaggio cuscinetti semipuleggia condotta - Supportare adeguatamente mediante un piano in legno il boccolo della puleggia dal lato filettato. - Montare un nuovo astuccio a rullini, come in figura. - Per il montaggio del nuovo cuscinetto a sfere, agire come in figura, utilizzando il punzone componibile. - Montare l'anello di fermo MONTARE IL USINETTO ON LA SHERMATURA A VI- STA Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore 28 x30 mm Y Punzone montaggio astuccio a rulli puleggia condotta Assemblaggio puleggia condotta - Inserire i nuovi paraoli ed anelli O-Ring sulla semipuleggia mobile. - Lubrificare leggermente di grasso gli anelli O-Ring (A) indicati in figura. - Montare la semipuleggia sul boccolo, utilizzando l'attrezzo specifico - Verificare che non siano presenti usure ai perni e procedere con il rimontaggio nelle relative cave. - Procedere con il rimontaggio del collare di chiusura dell'asservitore di coppia. 20 PAGINA EDIZIONE 04.06

19 - MOTORE - Mediante un ingrassatore a becco curvo, lubrificare il gruppo puleggia condotta con circa 6 gr. di grasso; questa operazione deve essere eseguita attraverso uno dei fori all'interno del boccolo, fino ad ottenere la fuoriuscita del grasso dal foro opposto. Tale operazione è necessaria per evitare la presenza di grasso oltre gli anelli O-Ring. L'OPERAZIONE DI INGRASSAGGIO DELL'ASSERVITORE DI OPPIA PUÒ ESSERE EFFETTUATA SIA ON USINETTI MONTATI HE IN FASE DI SOSTITUZIONE DEGLI STESSI; L'INTERVENTO ESEGUITO IN FASE DI REVISIONE DEI U- SINETTI PUÒ RISULTARE PIÙ AGEVOLE. Attrezzatura specifica Y Guaina per assemblaggio puleggia condotta Prodotti consigliati TUTELA MRM 2 Grasso per anello girevole della ruota fonica Grasso al bisolfuro di molibdeno e sapone di litio Verifica molla di contrasto - Misurare la lunghezza libera della molla della semipuleggia condotta mobile. aratteristiche tecniche Lunghezza standard: 106 mm Lunghezza limite dopo l'uso: 101 mm EDIZIONE PAGINA 21

20 - MOTORE Montaggio frizione - Supportare l'attrezzo specifico compressore molla puleggia condotta con la vite di comando in asse verticale. - Disporre l'attrezzo con i perni di media lunghezza in posizione «F» avvitati dal lato interno. - Inserire l'anello adattatore n 8 nei perni. - Preassemblare la ventola di raffreddamento alla frizione nella posizione in cui le sfaccettature di calettamento risultano allineate e le 3 teste dei perni (A) di fulcro masse risultano completamente a vista. - Inserire la frizione sull'anello adattatore. - Lubrificare l'estremità della molla destinata al contatto con il collare di chiusura dell'asservitore di coppia. - Inserire la molla con relativo appoggio in plastica in contatto con la frizione. - Inserire la cinghia di trasmissione nel gruppo pulegge, rispettandone il verso di rotazione. - Inserire il gruppo pulegge completo di cinghia nell'attrezzo. - Precaricare leggermente la molla. - Accertarsi che la frizione sia perfettamente inserita nell'anello adattatore, prima di procedere con le operazioni di bloccaggio del dado frizione. - Posizionare l'attrezzo in morsa con la vite di comando in asse orizzontale. - Precaricare definitivamente la molla. - Applicare il dado di bloccaggio frizione e, tramite la chiave specifica 46x55, serrarlo alla coppia prescritta - Allentare il morsetto dell'attrezzo ed inserire la cinghia, rispettandone il senso di rotazione. - Bloccare nuovamente la puleggia condotta con l'attrezzo specifico. - Precaricare la molla di contrasto frizione con azione combinata di trazione e rotazione, fino a raggiungere la massima apertura delle pulegge e posizionare la cinghia sul diametro minimo di rotolamento. - Rimuovere il gruppo puleggia condotta / cinghia dall'attrezzo. IL DADO, PER MOTIVI OSTRUTTIVI, RISULTA ESSERE LEGGERMENTE ASIMMETRIO; È DA PREFERIRE IL MON- TAGGIO DELLA SUPERFIIE A MIGLIORE PLANARITÀ IN ONTATTO ON LA FRIZIONE. DURANTE LA FASE DI PREARIA DELLA MOLLA, PRESTA- RE ATTENZIONE A NON DANNEGGIARE LA BATTUTA IN PLASTIA DELLA MOLLA E LA FILETTATURA DEL BOO- LO. UNA QUANTITÀ EESSIVA PUÒ PREGIUDIARE LA FUN- ZIONALITÀ DELLA FRIZIONE. Attrezzatura specifica Y011 anello adattatore Y009 chiave 46 X 55 oppie di bloccaggio (N*m) Dado gruppo frizione su puleggia condotta PAGINA EDIZIONE 04.06

21 - MOTORE Montaggio puleggia condotta - Rimontare la campana della frizione e il distanziale. inghia di trasmissione - Verificare che la cinghia di trasmissione non sia danneggiata. - Verificare la larghezza della cinghia. aratteristiche tecniche inghia di trasmissione 125 4T - larghezza standard: 22,5 ± 0,2 mm inghia di trasmissione 125 4T - larghezza minima: 21,5 mm Durante il controllo usura previsto nella manutenzione programmata, si raccomanda di controllare che il fondo gola della dentatura non presenti tracce di incisioni o crettature (vedi figura). in caso contrario, sostituire la cinghia EDIZIONE PAGINA 23

22 - MOTORE Smontaggio puleggia motrice - Mediante l'attrezzo specifico, rimuovere il dado con la rondella a tazza incorporata, la presa di moto comune alle versione con kick-starter e la rondella in acciaio. - Rimuovere la semipuleggia motrice fissa. - Rimuovere la rondella d'acciaio di separazione dal boccolo. Attrezzatura specifica: Y chiave d'arresto puleggia motrice - Rimuovere il complessivo corona di avviamento con il limitatore di coppia. - Rimuovere la semipuleggia motrice fissa completa di anello O-Ring e la rondella d'acciaio posta a contatto con il boccolo. Verifica contenitore a rulli - Verificare che la bronzina interna mostrata in figura non presenti usure anomale e rilevare il diametro interno. - Misurare il diametro esterno del boccolo di scorrimento puleggia mostrato in figura. - Verificare che i rulli non siano danneggiati od usurati. - Verificare che i pattini della piastra di contrasto rulli non siano usurati. - Verificare lo stato di usura delle cave di alloggio dei rulli e delle superfici di contatto cinghia su entrambe le semipulegge. - Verificare che la puleggia motrice fissa non presenti usure anomale al profilo scanalato ed alla superficie di contatto con la cinghia. - Verificare che l'anello O-Ring non presenti deformazioni. ATTENZIONE NON LUBRIFIARE E NON PULIRE LE BUSSOLE SINTERIZ- ZATE aratteristiche tecniche Rullo Diametro minimo ammesso : Ø 18,5 mm 24 PAGINA EDIZIONE 04.06

23 - MOTORE Boccolo di scorrimento Diametro minimo ammesso: Ø 25,95 mm Bronzina semipuleggia motrice mobile Diametro max ammesso: Ø 26,12 mm Rullo Diametro Standard: Ø 18,9 19,1 mm Boccolo di scorrimento Diametro Standard: Ø 25,959 25,98 mm Bronzina semipuleggia motrice mobile Diametro Standard: 26,000 26,021 mm Montaggio puleggia motrice - Preassemblare la semipuleggia mobile con la piastra di contrasto rulli, posizionando i rulli nelle apposite cave con la superficie di appoggio più grande in contatto alla puleggia secondo il verso di rotazione. - Verificare che la piastra di contatto rulli non presenti anomalie o danneggiamenti sul profilo scanalato. - Montare il gruppo completo di boccolo sull'albero motore. - Montare il gruppo puleggia condotta/frizione/inghia sul motore. - Rimontare correttamente nella sua sede il bendix eventualmente rimosso EDIZIONE PAGINA 25

24 - MOTORE - Rimontare i particolari componenti il gruppo (spessore interno, semipuleggia fissa, spessore esterno, presa di moto e dado), applicare sulla filettatura Loctite tipo "Super Rapido" frenafiletti 243 e serrare il dado alla coppia di bloccaggio prescritta. - Impedire la rotazione della semipuleggia mediante attrezzo specifico chiave d'arresto. - Far ruotare manualmente il motore, fino ad ottenere un minimo di tensione della cinghia. ATTENZIONE È IMPORTANTISSIMO HE IL MONTAGGIO DELLA SEMIPU- LEGGIA MOTRIE FISSA VENGA EFFETTUATO ON IN- GHIA PERFETTAMENTE LIBERA, QUESTO, PER EVITARE DI ESEGUIRE UN FALSO SERRAGGIO DELLA SEMIPULEG- GIA MOTRIE. Attrezzatura specifica Y chiave d'arresto puleggia motrice oppie di bloccaggio (N*m) Dado puleggia motrice Montaggio coperchio trasmissione - Accertarsi della presenza dei 2 grani di centraggio e del corretto montaggio della guarnizione di tenuta per la coppa olio sul coperchio trasmissione. - Rimontare il coperchio serrando le 10 viti alla coppia prescritta. - Rimontare il tappo asta carico olio. - Rimontare la rondella in acciaio e il dado asse puleggia condotta. - Mediante l'attrezzo chiave d'arresto e chiave dinamometrica, serrare il dado alla coppia prescritta. - Rimontare il coperchietto in plastica. Attrezzatura specifica Y hiave arresto puleggia condotta oppie di bloccaggio (N*m) Viti coperchio trasmissione Dado asse puleggia condotta PAGINA EDIZIONE 04.06

25 - MOTORE 2.2 RIDUZIONE FINALE Smontaggio coperchio mozzo - Svuotare il mozzo posteriore attraverso il tappo di scarico olio. - Rimuovere le 7 viti flangiate indicate in figura. - Togliere il coperchio mozzo e la relativa guarnizione. Smontaggio asse ruota - Rimuovere l'asse ruota completo di ingranaggio. - Rimuovere l'ingranaggio intermedio. Smontaggio cuscinetti scatola mozzo - Verificare lo stato dei cuscinetti in esame (usure, giochi e rumorosità). Nel caso vengano rilevate anomalie, procedere come di seguito descritto. - Per lo smontaggio dei 3 cuscinetti da 15 mm (2 sul carter e 1 sul coperchio mozzo), utilizzare l'estrattore specifico Attrezzatura specifica Y013 Pinza per estrazione cuscinetti ø 15 mm EDIZIONE PAGINA 27

26 - MOTORE Smontaggio cuscinetto asse ruota - Supportare il coperchio mozzo ed espellere il cuscinetto. Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore 37 mm Y Guida da 30 mm - Mediante gli attrezzi specifici, rimuovere il paraolio come in figura. Attrezzatura specifica Y Adattatore 42 x 47 mm Smontaggio cuscinetto albero puleggia condotta Dovendo procedere con lo smontaggio dell'albero puleggia condotta dal relativo cuscinetto e paraolio, rimuovere il coperchio trasmissione e il gruppo frizione come descritto precedentemente. - Sfilare l'albero puleggia condotta dal cuscinetto. - Rimuovere il paraolio, mediante un cacciavite, agendo dall'interno cuscinetto e avendo cura di non danneggiare la sede, farlo fuoriuscire dal lato trasmissione a cinghia. - Rimuovere l'anello seeger indicato in figura - Mediante il punzone componibile, rimuovere il cuscinetto albero puleggia condotta. Attrezzatura specifica Y Manico per adattatori Y Adattatore 28 x 30 mm Y Guida da 20mm 28 PAGINA EDIZIONE 04.06

27 - MOTORE Verifica alberi mozzo - Verificare che i tre alberi non presentino usure o deformazioni alle superfici dentate, alle portate dei cuscinetti e dei paraoli. - Rilevando anomalie, sostituire i particolari danneggiati. Verifica coperchio mozzo - Verificare che i piani di accoppiamento non presentino ammaccature o deformazioni. - Verificare le portate dei cuscinetti. - Rilevando anomalie, sostituire i componenti danneggiati. Montaggio cuscinetto asse ruota Supportare il coperchio mozzo mediante un piano in legno. - Scaldare il carter coperchio con la specifica pistola termica. - Montare il cuscinetto asse ruota mediante il punzone componibile, come mostrato in figura. Attrezzatura specifica Y Supporto riscaldatore ad aria Y Riscaldatore ad aria Y Manico per adattatori Y Adattatore 52 x 55 mm Y Guida da 30 mm Montare l'anello seeger. - Montare il paraolio con il labbro di tenuta verso l'interno del mozzo e posizionarlo a filo del piano interno mediante l'attrezzo specifico usato dal lato 52 mm. Il lato da 52 mm dell'adattatore deve essere rivolto verso il cuscinetto EDIZIONE PAGINA 29

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

LISTINO MINIMOTO 2013

LISTINO MINIMOTO 2013 LISTINO MINIMOTO 2013 NOTE: - Il presente listino annulla e sostituisce qualsiasi precedente - I prezzi indicati si intendono trasporto ed assicurazione esclusi - BZM Trade Srl si riserva qualsiasi variazione

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione NB/NBG 1. Identificazione... 2 1.1 Targhetta di identificazione... 2 1.2 Descrizione del modello... 3 1.3 Movimentazione... 4 2. Smontaggio e montaggio... 5 2.1 Informazioni

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici HFX-Mag HFX-Mag Plus HFX-9 HFX-9 HD Informazioni sulla sicurezza Questo tipo di freno è stato progettato per l uso su mountain

Dettagli

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Z750 Z750 ABS Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Premessa Per una efficiente spedizione dei veicoli Kawasaki, prima dell imballaggio questi vengono parzialmente smontati. Dal momento

Dettagli

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312 Polg 'Tay. 393 11 97 I T 312 con pto passante Sax 1600-1800-2100 - Tex 2300-2700 - Nico Pos. Codice Denominazione 1 0.312.3001.00 albero passante 2 07.0.069 paraolio

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione

Manuale di installazione, uso e manutenzione Industrial Process Manuale di installazione, uso e manutenzione Valvole azionato con volantino (903, 913, 963) Sommario Sommario Introduzione e sicurezza...2 Livelli dei messaggi di sicurezza...2 Salute

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 Emerson Power Transmission KOP-FLEX, INC., P.O. BOX 1696 BALTIMORE MARYLAND 21203, (419) 768 2000 KOP-FLEX

Dettagli

Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL125 a CL600

Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL125 a CL600 Manuale di istruzioni Valvola ED Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL25 a CL600 Sommario Introduzione... Scopo del manuale... Descrizione... 2 Specifiche... 2 Servizi educativi... 3 Installazione... 3

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

12LD 435-2 12LD 435-2/B1 12LD 475-2 12LD 475-2 EPA

12LD 435-2 12LD 435-2/B1 12LD 475-2 12LD 475-2 EPA MANUALE DI RIPARAZIONE Motori serie12 LD cod. 1-5302-489_ 3 ed. 12LD 435-2 12LD 435-2/B1 12LD 475-2 12LD 475-2 EPA - REGISTRAZIONE MODIFICHE AL DOCUMENTO Qualsiasi modifica di questo documento deve essere

Dettagli

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW

10s CATENA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA ATTENZIONE! ATTENZIONE! HD-LINK ULTRA-NARROW CN-RE400 CX 10 ULTRA NARROW CATNA 10s ULTRA NARROW 1 - SPCIFICH TCNICH 2 - COMPATIBILITA CX 10 HD-LINK ULTRA-NARROW CN-R400 L utilizzo di pignoni e ingranaggi non "Campagnolo" può danneggiare la catena. Una catena danneggiata può

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X)

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X) Cannotto Tappo dell aria (forcelle ad aria) Regolatore dell escursione (TALAS) Manopola del precarico (forcelle a molla) Manopola del ritorno (tutte le forcelle) Levetta di bloccaggio (RL, RLC & RLT) Regolatore

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI Rev. 5 01/07 PRESSOSTATI DIFFERENZIALI STAGNI: SERIE DW Modelli DW40, DW100 e DW160 A PROVA DI ESPLOSIONE: SERIE DA Modelli DA40, DA100 e DA160 A B Modelli DW10 ingresso cavi PESO 6,2 kg A B Modelli DA10

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Wahoo 15 Wahoo 20 MANUALE DI ASSISTENZA

Wahoo 15 Wahoo 20 MANUALE DI ASSISTENZA Wahoo Wahoo 0 MNULE DI SSISTENZ VVETENZ Questo manuale è stato redatto dalla Selva principalmente per l utilizzo da parte dei concessionari Selva e dei loro tecnici esperti nella manutenzione e nella riparazione

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI Catalogo Tecnico Dicembre web edition L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce componenti

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

Supplemento alle ISTRUZIONI PER LE RIPARAZIONI (stampato 354.077) Fig. 3 - Filtro aria a bagno d'olio (modificato).

Supplemento alle ISTRUZIONI PER LE RIPARAZIONI (stampato 354.077) Fig. 3 - Filtro aria a bagno d'olio (modificato). tra t tori serie 400 Supplemento alle ISTRUZIONI PER LE RIPARAZIONI (stampato 354.077) MOTORE 615.022 Il motore 615.022 varia rispetto agli altri tipi montati sui trattori a ruote della serie 400 per alcune

Dettagli

Tutto cio che non avete osato mai fare su un 4tempi (prima parte)

Tutto cio che non avete osato mai fare su un 4tempi (prima parte) Tutto cio che non avete osato mai fare su un 4tempi (prima parte) Testo originale su www.aeromodelisme.com Autore: Olivier ROGEAU eulboyington@libertysurf.fr Foto: Pascale ROGEAU Traduzione e commenti:

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

Valore Unitario. Cod. fornit. Descrizione Quant. Valore TOT

Valore Unitario. Cod. fornit. Descrizione Quant. Valore TOT Cod. fornit. Descrizione Quant. Valore Unitario Valore TOT 61586404 Adattatore contagiri 370 6 45,47 272,82 4721456 Adattatore tachimetro 370 3 37,02 111,06 Alberino cronotachimetro 370 1 6,32 6,32 1905228

Dettagli

Diagnostica dei danni

Diagnostica dei danni Diagnostica dei danni Principi guida per la valutazione dei guasti ai cuscinetti ruota Autovetture Introduzione Indice Osservazioni generali Introduzione 2-5 Diagnostica dei danni 6-9 Istruzioni di montaggio

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Grey Whale 200 EFI Fin Whale 225 EFI MANUALE D'OFFICINA

Grey Whale 200 EFI Fin Whale 225 EFI MANUALE D'OFFICINA Grey Whale 00 EFI Fin Whale EFI MANUALE D'OFFICINA AVVERTENZA Questo manuale è stato redatto dalla Selva principalmente per l utilizzo da parte dei concessionari Selva e dei loro tecnici esperti nella

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

Rider 15V2s AWD. Istruzioni per l uso

Rider 15V2s AWD. Istruzioni per l uso Rider 15V2 Istruzioni per l uso Rider 15V2 AWD Rider 15V2s AWD Prima di usare la macchina, leggere per intero le istruzioni per l uso e accertarsi di averne compreso il contenuto. Italian INDICE Indice

Dettagli

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 Leggete attentamente le istruzioni riportate nel presente manuale. Questo manuale è parte integrante del prodotto e deve essere conservato in un luogo sicuro per future consultazioni.

Dettagli

AVVER. Si raccomanda, dopo la prima ora di allenamento, di controllare tutti i serraggi, con particolare attenzione a:

AVVER. Si raccomanda, dopo la prima ora di allenamento, di controllare tutti i serraggi, con particolare attenzione a: EVO Grazie per la fiducia accordata e buon divertimento. Con questo libretto abbiamo voluto darle le informazioni necessarie per un corretto uso e una buona manutenzione della Sua moto. dati e le caratteristiche

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004 Tavola :01 - Porta, lato esterno Pag.: 1 Tavola :01 - Porta, lato esterno 1 0V1790 PORTA EXEC. NESTLE'VENEZIA (I) SOLO ITALIA 2 0V1791 PORTA FRONTALE NESTLE' VENEZIA VERSIONE FRONTALE 3 0V1936 PORTA EXEC.

Dettagli

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CENNI STORICI Nell anno 1946, l ingegnere americano Ray Arden, un vero pioniere della progettazione dei micromotori ed indiscusso genio in materia, ideò e perfezionò

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung PART 1 PART 1 Manuel dʼinstructions et dʼentretien Manuel de Uso y Manutención Handleiding

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Guida alle situazioni di emergenza

Guida alle situazioni di emergenza Guida alle situazioni di emergenza 2047 DAF Trucks N.V., Eindhoven, Paesi Bassi. Nell interesse di un continuo sviluppo dei propri prodotti, DAF si riserva il diritto di modificarne le specifiche o l

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849 Istruzioni supplementari Adattatore con tubo schermante per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm Document ID: 34849 1 Descrizione del prodotto 1 Descrizione del prodotto L'adattatore con tubo schermante

Dettagli

SEZIONE 22 PAGINA 01

SEZIONE 22 PAGINA 01 TUBO ARIA COMPRESSA GOMMA 20 BAR 22 100 102 Tubo per aria compressa 8x17 22 100 104 Tubo per aria compressa 10x19 22 100 106 Tubo per aria compressa 13x23 22 100 110 Tubo per aria compressa 19x30 Tubo

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.0 Attrezzo N di connesssione moduli terminazioni. esterne IDC con testina in metallo Matr. TELECOM 31429.4 Attrezzo Inserzione

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

Tutto sulle candele ad incandescenza

Tutto sulle candele ad incandescenza www.beru.com Tutto sulle candele ad incandescenza Informazione tecnica n 04 Perfezione integrata Sommario Il motore diesel Principio di funzionamento L avviamento a freddo I sistemi di iniezione 3 3 3

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

STAR Guide lineari con manicotti a sfere. 45 b 1cr. Linear Motion and Assembly Technologies RI 83 100/09.99

STAR Guide lineari con manicotti a sfere. 45 b 1cr. Linear Motion and Assembly Technologies RI 83 100/09.99 STAR Guide lineari con manicotti a sfere 45 b 1cr RI 83 100/09.99 Linear Motion and Assembly Technologies STAR Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia standard Guide

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 462 464 467 Utensili di percussione 475 Mazzuole 468 475 468 476

Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 462 464 467 Utensili di percussione 475 Mazzuole 468 475 468 476 460 www.facom.com 10. Martelli, utensili di percussione Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 Martelli con impugnatura in Graphite... 462 Martelli con impugnatura

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 3.347.5275.106 IM-P148-39 ST Ed. 1 IT - 2004 Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 1. Informazioni generali per la sicurezza

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

Richiesta ai Clienti

Richiesta ai Clienti Richiesta ai Clienti Tutte le riparazioni eseguite su questo orologio, escludendo le riparazioni riguardanti il cinturino, devono essere effettuate dalla CITIZEN. Quando si desidera avere il vostro orologio

Dettagli

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro.

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro. 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042 TRASPORTATORI LEGGERI Non è saggio pagare troppo. Ma pagare troppo poco è peggio. Quando si paga troppo si

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli