Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti EPD Microfibra in PET riciclato

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti. 2015 - EPD Microfibra in PET riciclato"

Transcript

1 Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti EPD Microfibra in PET riciclato

2 Miko S.r.l. nasce nel 1997 a Gorizia come produttrice di tessuti-non-tessuti per il settore arredo. Il core business di Miko è la produzione di Dinamica by Miko, una microfibra ecologica ottenuta da fibre in PET riciclato. Negli ultimi 10 anni Miko ha ampliato la sua gamma prodotti per incontrare le esigenze di altri settori d applicazione come l automotive. Il rivestimento di interni d auto costituisce ad oggi il principale settore d impiego di Dinamica. Nel 2015, la maggioranza delle azioni di Miko sono state acquistate da Sage Automotive Interior, uno dei principali produttori al mondo di tessuti per automotive con sede in South Carolina (USA). Miko ha sede a Gorizia in via Ressel 3. In questa unica sede in Italia viene svolto tutto il processo di trasformazione, tintura e finissaggio del supporto greggio fornito dal partner giapponese Asahi Kasei, fino al raggiungimento dei requisiti richiesti dal settore o dal cliente. Le principali aree geografiche di attività dell azienda sono: Europa, Nord e Sud America, Asia e Australia. La produzione di Dinamica per il settore automotive è in forte espansione e attualmente costituisce il 91% della produzione di Miko EPD Microfibra in PET riciclato 1

3 Ambiente Miko ha dimostrato nel corso degli anni il suo impegno costante e attivo a prevenire e minimizzare gli impatti dei suoi processi e prodotti verso l ambiente, impegno testimoniato nella Politica Ambientale adottata. L attenzione di Miko alle tematiche ambientali è testimoniata dalla certificazione del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) in accordo alla norma ISO 14001, che permette di tenere sotto controllo in modo sistemico gli impatti dovuti alle attività svolte dalle varie fasi produttive e che garantisce la conformità normativa dell organizzazione. I processi produttivi di Miko sono certificati dalla ISO 9001 e ISO che attesta la conformità dei propri processi aziendali al più evoluto sistema di gestione per la qualità nell industria automobilistica. Miko considera il rispetto dell ambiente e lo sviluppo sostenibile fattori strategici nell esercizio e nello sviluppo delle proprie attività e determinanti per consolidare la propria leadership nel mercato. Per questi motivi l organizzazione, a partire dall anno 2010, ha adottato un approccio orientato al Life Cycle Thinking e alla comunicazione credibile delle prestazioni ambientali dei propri prodotti. In quest ottica, gli obiettivi strategici perseguiti dalla Miko sono: comunicare dati ambientali oggettivi, accurati e scientificamente dimostrati sui propri prodotti; monitorare gli impatti ambientali connessi al ciclo di vita dei prodotti mediante metodologia LCA; migliorare le prestazioni ambientali dei prodotti mediante eco-design, in sinergia con gli obiettivi di politica ambientale; attivare partnership con i propri clienti e fornitori allo scopo di ottenere informazioni sulle prestazioni ambientali dei prodotti durante le varie fasi della filiera e valutare le possibilità di miglioramento; orientare le parti interessate attraverso specifiche iniziative, verso una conduzione responsabile della loro attività dal punto di vista ambientale, e aggiornare i dipendenti sulle questioni ambientali più rilevanti. La certificazione EPD di Dinamica Auto e Auto Pure registrata nell aprile 2012 ha posto le basi di un progetto più ampio completato nel maggio 2013 con la certificazione dell EPD Process. Questa certificazione dà a Miko la possibilità di gestire internamente e autonomamente i dati EPD coinvolti nella procedura di verifica ed emettere nuovi EPD per la registrazione. Questo porterà all eco-design: prodotti progettati per essere rispettosi dell ambiente. Il mantenimento della Certificazione Ambientale prevede una serie di adempimenti che devono essere rispettati dall organizzazione: in particolare l attività prevede la pianificazione e il monitoraggio degli aspetti ambientali relativi a emissioni in atmosfera, scarichi acque reflue, inquinamento acustico, rifiuti, energia, risorse idriche, protezione del suolo e sottosuolo, nonché la comunicazione periodica dei risultati di tale attività alle autorità competenti. Con lo scopo di migliorare le proprie performance ambientali, Miko ha preso degli importanti provvedimenti negli ultimi anni. A partire dal 2013, Miko ha ottimizzato il ciclo produttivo portando ad una significativa riduzione del consumo di energia, acqua a prodotti chimici usati nelle varie fasi della produzione. Nel corso del 2014 Miko ha ridotto il consumo delle acque di processo adottato un sistema di ricircolo interno della quota di acqua utilizzata per la fase di lavaggio. L azienda ha inoltre investito nel revamping del depuratore delle acque di processo che assicura un elevato livello di purificazione e una riduzione dei reagenti utilizzati, adottando le più moderne tecnologie attualmente presenti nel mercato. Questi cambiamenti hanno contribuito a migliorare le prestazioni ambientali del Dinamica come indicato nella revisione di questo EPD. Responsabilità Il Consiglio di Amministrazione della MIKO S.r.l., nella seduta del 26 Luglio 2013, ha formalmente adottato il Modello di Organizzazione e Gestione (MOG), di cui al D.Lgs nr. 231/01 (Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche), unitamente al relativo Codice Etico e di Comportamento. Tale fondamentale EPD Microfibra in PET riciclato

4 Documento è orientato ad assicurare condizioni di correttezza e di trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, a tutela della propria posizione ed immagine, nonchè delle aspettative dei propri stakeholder. Nel corso del 2014 l azienda, a fronte delle modifiche sostanziali degli impianti asserviti alla produzione, ha presentato l istanza per l ottenimento dell autorizzazione unica ambientale (AUA) ai sensi del decreto legislativo n. 59/2013. Miko ha ottenuto a fine anno 2014 l autorizzazione alle emissioni in atmosfera, allo scarico delle acque reflue industriali e la conformità alle previsioni della futura zonizzazione acustica della zona industriale con una validità di 15 anni. Nel corso della seconda metà del 2014 l azienda ha superato la verifica ad opera del competente organo ministeriale, sulle corrette modalità di gestione di sostanze e preparati chimici ai sensi del Regolamento comunitario n. 1907/2006 e 1272/2008 rispettivamente noti come REACH e CLP. Nel corso del 2014 l organizzazione ha implementato un sistema di prevenzione e protezione degli incidenti gestione dell emergenze aggiornando tecnicamente il proprio personale e sperimentando specifici scenari di rischio. Dinamica è una microfibra ecologica per il settore automotive. Il suo processo produttivo è simile a quello usato per il riciclaggio della carta in cui non vengono impiegate sostanze chimiche dannose. II poliestere riciclato contenuto in Dinamica deriva da fibre di poliestere (T-Shirt, tessuti, fibre) e PET (bottiglie, plastica, etc..). Riciclare il poliestere significa ridurre i consumi di energia e di emissioni di CO 2 nell atmosfera dell 80% se paragonato al tradizionale processo produttivo del poliestere derivante da petrolio. Al microscopio, Dinamica è formata da tre strati: face, inner scrim e backing. Lo scrim interno, immerso in una soluzione acquosa, attira su entrambe le superfici piccole fibre di poliestere sospese nel liquido che vengono compattate attraverso un aggugliatura ad acqua. La microfibra viene poi immersa in un bagno di poliuretano all acqua, in cui, a differenza dei normali cicli produttivi, non vengono aggiunti solventi dannosi per la salute e per l ambiente. Questo procedimento compatta le fibre, conferendo loro doti di elasticità e resistenza. In fase di tintura, l impiego di coloranti neutri ed atossici sono un ulteriore garanzia di naturalità e di rispetto per la salute e l ambiente. Miko garantisce eco-sostenibilità durante tutto il ciclo produttivo di Dinamica garantendo un basso livello di emissioni inquinanti e di consumo durante la produzione. Infine, Dinamica è disegnata per essere facilmente smaltibile e riciclabile al 100% alla fine del suo utilizzo. Nel settore arredo, la conformità all Oeko-Tex Standard 100 nella classe di prodotto I è un ulteriore garanzia di grande qualità e sicurezza certificando la microfibra per applicazioni a diretto contatto con la pelle. Per il settore automotive, Dinamica è disponibile nella versione Auto in cui 2 dei 3 strati provengono da poliestere riciclato. Cambiando lo strato del face è possibile ottenere altre 2 tipologie di varianti: Melange e Silk. Ma la ricerca di Miko ha voluto spingersi oltre. Da poco, infatti, l azienda sta lavorando alla messa a punto di Dinamica Auto Pure, un nuovo prodotto per l auto in cui anche lo scrim interno proviene da fibre riciclate. Per completare la gamma prodotti per il settore automobilistico, sono stati introdotti Dinamica Auto Stretch e Dinamica Wide. La loro struttura elastica permette di ricoprire superfici curve attraverso produzioni industriali e non necessariamente manuali. A livello di performance tecniche, Dinamica Auto e Dinamica Auto Pure hanno gli stessi valori di tabella ma i risultati delle performance ambientali relativi all emissione di CO 2 sono sensibilmente diversi, dovuti alla differenza di percentuale di poliestere riciclato contenuto. Di seguito sono riportate le caratteristiche tecniche del prodotto Dinamica Auto, Dinamica Auto Pure, Dinamica Auto Stretch e Dinamica Wide EPD Microfibra in PET riciclato 3

5 Specifica tecnica Riferimento normativo Unità di misura Auto/Auto Pure Auto Stretch Wide Peso DIN EN ISO 29073/1 g/m / / /- 30 Spessore DIN EN ISO 5084 mm 1,10 +/- 0,10 1,10 +/- 0,10 1,05 +/- 0,12 Larghezza UNI EN 1773 mm Resistenza a trazione DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Resistenza a trazione (dopo 2h in acqua) DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Resistenza a trazione (dopo 3 cicli ISO 105 B06) DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Allungamento a rottura massima DIN EN ISO 13934/1 % Resistenza allo strappo DIN EN ISO 13937/2 N Resistenza all abrasione con Martindale DIN EN ISO N di cicli Resistenza all abrasione con Martindale (dopo 1ciclo ISO 105 B06) DIN EN ISO N di cicli Solidità del colore alla luce (Ci 4000, 3 cicli) DIN EN ISO 105-B06(set of conditions n 3) Grey scale ISO 105-A02 3/4 3/4 3/4 Solidità del colore allo sfregamento DIN EN ISO 105-X12 Grey scale ISO 105-A03 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Solidità del colore al sudore (alcalino) DIN EN ISO 105-E04 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Solidità del colore al sudore (acido) DIN EN ISO 105-E04 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Solidità del colore all acqua DIN EN ISO 105-E01 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Fogging DIN (metodo A) Fogging scale Specifiche del ritardante di fiamma FMW SS 302 Velocità (mm/min.) Tab.1.1 -Specifiche tecniche del non-tessuto Dinamica Auto, Dinamica Auto Pure, Dinamica Auto Stretch e Dinamica Wide EPD Microfibra in PET riciclato

6 Dinamica Auto: 92% poliestere e 8% poliuretano. Analizzando la percentuale di poliestere, si può fare questa distinzione: FACE: microfibra 100% poliestere riciclato 0,15d INNER SCRIM: 100% poliestere 150d BACKING: microfibra 10% poliestere riciclato 0,15d e 90% poliestere FR 0,50d Il poliestere riciclato deriva da: Bottiglie in PET Uniformi Vestiti/indumenti Banner pubblicitari Scarti di produzione Dinamica Auto Pure: 92% poliestere e 8% poliuretano. Analizzando la percentuale di poliestere, si può fare questa distinzione: FACE: microfibra 100% poliestere riciclato 0,15d INNER SCRIM: 100% poliestere riciclato 150d BACKING: 10% microfibra 10% poliestere riciclato 0,15d e 90% poliestere FR 0,50d Dinamica Auto Stretch: 88% poliestere e 12% poliuretano Analizzando la percentuale di poliestere, si può fare questa distinzione: FACE: microfibra 100% poliestere riciclato 0,15d INNER SCRIM: 100% poliestere stretch 150d BACKING: microfibra 10% poliestere riciclato 0,15d e 90% poliestere FR 0,50d Dinamica Auto Stretch è disponibile in rotoli da 1,42m di altezza. Dinamica Wide: 88% poliestere e 12% poliuretano Analizzando la percentuale di poliestere, si può fare questa distinzione: FACE: microfibra 100% poliestere riciclato 0,15d INNER SCRIM: 100% poliestere stretch 150d BACKING: microfibra 10% poliestere riciclato 0,15d e 90% poliestere FR 0,50d Dinamica Wide è disponibile in rotoli da 1,60m di altezza. Dinamica Auto e Auto Pure sono microfibre usate per il rivestimento della seduta, schienale, poggiatesta, cruscotto, cappelliere posteriori, pannelli porta e braccioli. Dinamica Stretch e Wide sono adatti per ricoprire il cielo, montanti, parasole e pannelli porta. Lo smaltimento di Dinamica a fine vita viene gestito seguendo le direttive dell auto previste nei diversi paesi di utilizzo e smaltimento. Miko sta allacciando delle partnership con alcune case automobiliste europee interessate per monitorare il ciclo di vita di Dinamica from cradle to grave. Questo studio permetterà di conoscere l impatto concreato di Dinamica sull ambiente, ma anche di dare degli spunti per la gestione di fine vita del non-tessuto. Alcune prime prove dimostrano che Dinamica può essere riciclato, trasformato completamente nell aspetto e riutilizzato all interno dell auto come filler EPD Microfibra in PET riciclato 5

7 Negli ultimi anni, Miko ha ricevuto due importanti riconoscimenti che dimostrano un apprezzamento per la sua filosofia aziendale e di prodotto da parte di esperti in ambito ambientale. Nel luglio 2013 Miko ha vinto come Campione Nazionale all European Business Awards sono state le aziende che hanno mandato la loro candidatura al premio, ma solo 551 sono stati selezionati tra le migliori in Europa, tra cui Miko grazie ai progressi compiuti all interno dell azienda in termini di fatturato e impegno ambientale (certificazioni, sistemi avanzati, prodotti innovativi). Nel marzo 2011 Miko ha vinto il primo premio al concorso Premio Impresa Ambiente nella categoria Miglior Prodotto dell anno. Le prestazioni ambientali del prodotto Dinamica sono state valutate mediante la metodologia di analisi del ciclo di vita LCA (Life Cycle Assessment), a partire dall estrazione delle materie prime fino ad ottenere il prodotto finito. Lo studio e stato condotto in conformità con la serie di norme ISO 14040, seguendo le regole per la categoria di prodotto (PCR), approvate dal comitato tecnico dell International EPD System: PCR 2011:06 NONWOVENS FOR CLOTHING, PROTECTIVE CLOTHING AND UPHOLSTERY. L unità funzionale è rappresentata da 1 m 2 di tessuto non tessuto Dinamica avente un peso di: 330 g/m 2 per Dinamica Auto, Auto Pure e Auto Stretch 295 g/m 2 per Dinamica Wide I confini del sistema, presentati in Figura 2.1, comprendono le fasi di pre-produzione e produzione del tessuto non tessuto Dinamica. La definizione dei confini del sistema rispetta le regole definite dal documento PCR di riferimento EPD Microfibra in PET riciclato

8 I processi di pre-produzione (Upstream Processes) comprendono: Estrazione e lavorazione delle materie prime; Produzione dei materiali di input per la produzione del tessuto non tessuto greggio; Produzione dei prodotti chimici per la tintura, il finissaggio e il trattamento acque; Produzione del packaging per il non-tessuto e per il prodotto finito; Trasporto di rifiuti per la produzione di PET riciclato. UPSTREAM Confini del sistema ESTRAZIONE E LAVORAZIONE MATERIE PRIME Rifiuti in PET Energia Transporti PRODUZIONE SEMILAVORATI PRODOTTI CHIMICI PACKAGING I processi di produzione (Core Processes) comprendono: Produzione del tessuto non tessuto greggio; Processi di tintura e finissaggio; Trattamento delle acque di processo; Trattamento rifiuti e acque di processo CORE Transporti PRODUZIONE NON TESSUTO GREGGIO Transporti TINTURA E FINISSAGGIO NON TESSUTO Transporti Transporti Processi di riciclo rifiuti Trasporto dei materiali di input per la produzione del tessuto non tessuto greggio; Trasporto dei prodotti chimici per la tintura, il finissaggio e il trattamento acque; Trasporto del tessuto non tessuto greggio; Trasporto e trattamento dei rifiuti prodotti nelle diverse fasi. I trattamenti delle acque di processo e dei rifiuti di produzione sono stati inclusi nei confini del sistema. DOWNSTREAM US0 FINE VITA Per mancanza di dati attendibili, la fase d uso e il trattamento di fine vita sono esclusi dai confini del Fig 2.1 Confini del sistema sistema EPD Microfibra in PET riciclato 7

9 Circa l 1% dei dati di inventario relativi agli input totali nella fase di produzione (Core Processes) è stato escluso, rispettando le percentuali massime di esclusione definite dal documento PCR di riferimento. Consumo di risorse non rinnovabili con contenuto Risorsa con contenuto Petrolio g 222,41 164,23 386,63 Carbone g 292,67 676,93 969,60 I requisiti di qualità dei dati che sono stati considerati nello studio sono quelli definiti dal documento PCR di riferimento. In linea con tali regole, sono stati utilizzati dati specifici ricavati direttamente nei siti di produzione nell anno 2014 e dati secondari, ricavati dalla banca dati ecoinvent v.3.1 Gas Naturale g 206,32 748,77 955,10 Uranio g 0,01 0,02 0,03 Consumo di risorse non rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Si riportano in seguito, i profili ambientali dei prodotti Dinamica Auto, Dinamica Auto Pure, Dinamica Auto Stretch e Dinamica Wide. I dati sono relativi alla produzione di 1m 2 di tessuto non-tessuto, suddivisi nelle fasi di pre-produzione (Upstream Processes) e produzione (Core Processes). Nelle tabelle i totali possono non corrispondere a causa di arrotondamenti nei dati. Ghiaia g 150,89 865, ,90 Cloruro di sodio g 225,45 31,63 257,08 Calcite g 63,84 147,22 211,06 Ferro g 31,73 67,25 98,98 Argilla g 21,05 63,85 84,90 Ganga, bauxite g 19,72 35,59 55,32 Altro g 31,12 17,31 48, EPD Microfibra in PET riciclato

10 Consumo di risorse rinnovabili con contenuto Categorie di impatto ambientale Risorsa con contenuto Categoria di impatto Idroelettrico MJ 0,604 2,230 2,834 Riscaldamento globale kg CO 2 eq 1,41 4,22 5,63 Biomassa MJ 1,407 0,864 2,270 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 0,0005 0,0009 0,0014 Eolico MJ 0,058 0,257 0,315 Solare MJ 0,000 1,569 1,569 Acidificazione kg SO 2 eq 0,0077 0,0176 0,0254 Eutrofizzazione kg PO 43 - eq 0,0021 0,0045 0,0066 Geotermico MJ 0,078 0,931 1,010 Consumo di risorse rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Legno g 8,44 0,00 8,44 Cartone g 43,56 0,00 43,56 Produzione di rifiuti Rifiuti (Core Processes) Unità Non-pericolosi Riciclaggio g 21,99 Consumo di acqua Acqua* litri 130, , ,63 * il 34% del consumo è rappresentato da acqua di raffreddamento utilizzata nei processi industriali, in particolare in quelli legati alla produzione dell energia elettrica per i quali sono stati utilizzati i mix energetici della nuova banca dati ecoinvent 3.1. Termovalorizzazione g 50,65 Discarica g 97,78 Contenuto di materiale riciclato per unità funzionale di prodotto. Per la produzione di 1m 2 di Dinamica Auto vengono utilizzati 147g di fibra in PET riciclato, corrispondenti a circa il 45% del peso totale del prodotto EPD Microfibra in PET riciclato 9

11 Consumo di risorse rinnovabili con contenuto Consumo di risorse non rinnovabili con contenuto Risorsa con contenuto Risorsa con contenuto Idroelettrico MJ 0,561 2,230 2,791 Petrolio g 159,09 164,23 323,32 Carbone g 265,73 676,93 942,66 Gas Naturale g 164,68 748,77 913,45 Uranio g 0,01 0,02 0,03 Biomassa MJ 1,337 0,864 2,201 Eolico MJ 0,051 0,257 0,308 Solare MJ 0,000 1,569 1,569 Geotermico MJ 0,082 0,931 1,014 Consumo di risorse non rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Ghiaia g 138,53 865, ,53 Cloruro di sodio g 225,23 31,63 256,86 Calcite g 61,37 147,22 208,59 Ferro g 30,76 67,25 98,01 Argilla g 16,60 63,85 80,45 Ganga, bauxite g 17,25 35,59 52,84 Altro g 30,15 17,31 47,46 Consumo di risorse rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Consumo di acqua Legno g 8,44 0,00 8,44 Cartone g 43,56 0,00 43,56 Acqua* litri 114, , ,90 * il 34% del consumo è rappresentato da acqua di raffreddamento utilizzata nei processi industriali, in particolare in quelli legati alla produzione dell energia elettrica per i quali sono stati utilizzati i mix energetici della nuova banca dati ecoinvent EPD Microfibra in PET riciclato

12 Categorie di impatto ambientale Categoria di impatto Riscaldamento globale kg CO 2 eq 1,22 4,22 5,45 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 4,41E-04 9,12E-04 1,35E-03 Acidificazione kg SO 2 eq 0,0069 0,0176 0,0246 Eutrofizzazione kg PO 43 - eq 0,0018 0,0045 0,0064 Consumo di risorse non rinnovabili con contenuto Risorsa con contenuto Petrolio g 240,32 187,09 427,42 Carbone g 311,02 784, ,86 Gas Naturale g 221,74 865, ,68 Uranio g 0,01 0,03 0,03 Consumo di risorse non rinnovabili senza contenuto Produzione di rifiuti Risorsa senza contenuto Rifiuti (Core Processes) Unità Non-pericolosi Riciclaggio g 21,99 Termovalorizzazione g 50,65 Discarica g 97,78 Contenuto di materiale riciclato per unità funzionale di prodotto. Per la produzione di 1m 2 di Dinamica Auto Pure vengono utilizzati 240g di fibra in PET riciclato, corrispondenti a circa il 72% del peso totale del prodotto. Ghiaia g 160, , ,66 Cloruro di sodio g 255,89 36,52 292,41 Calcite g 70,71 171,30 242,01 Ferro g 35,91 78,06 113,97 Argilla g 23,14 74,34 97,48 Ganga, bauxite g 22,06 41,33 63,39 Altro g 34,61 20,09 54,69 La maggior percentuale di PET riciclato utilizzato in Dinamica Auto Pure consente di diminuire le emissioni di CO 2 del 3,3% rispetto a Dinamica Auto. Ciò equivale a 184g CO 2 eq. in meno per ogni metro quadrato di non-tessuto prodotto EPD Microfibra in PET riciclato 11

13 Consumo di risorse rinnovabili con contenuto Categorie di impatto ambientale Risorsa con contenuto Categoria di impatto Idroelettrico MJ 0,641 2,585 3,225 Riscaldamento globale kg CO 2 eq 1,50 4,88 6,38 Biomassa MJ 1,537 1,002 2,539 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 5,26E-04 1,05E-03 1,57E-03 Eolico MJ 0,063 0,297 0,360 Solare MJ 0,000 1,811 1,811 Acidificazione kg SO 2 eq 0,0082 0,0202 0,0284 Eutrofizzazione kg PO 43 - eq 0,0022 0,0052 0,0074 Geotermico MJ 0,079 1,077 1,156 Consumo di risorse rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Consumo di acqua * il 34% del consumo è rappresentato da acqua di raffreddamento utilizzata nei processi industriali, in particolare in quelli legati alla produzione dell energia elettrica per i quali sono stati utilizzati i mix energetici della nuova banca dati ecoinvent 3.1. Legno g 9,74 0,00 9,74 Cartone g 45,33 0,00 45,33 Acqua* litri 139, , ,46 Produzione di rifiuti Rifiuti (Core Processes) Unità Non-pericolosi Riciclaggio g 25,38 Termovalorizzazione g 58,61 Discarica g 112,82 Contenuto di materiale riciclato per unità funzionale di prodotto. Per la produzione di 1m 2 di Dinamica Auto Stretch vengono utilizzati 123g di fibra in PET riciclato, corrispondenti a circa il 37% del peso totale del prodotto EPD Microfibra in PET riciclato

14 Consumo di risorse rinnovabili con contenuto Consumo di risorse non rinnovabili con contenuto Risorsa con contenuto Risorsa con contenuto Idroelettrico MJ 0,558 2,291 2,849 Petrolio g 210,54 165,67 376,21 Carbone g 271,24 695,71 966,95 Gas Naturale g 193,88 767,58 961,45 Uranio g 0,01 0,02 0,03 Biomassa MJ 1,385 0,888 2,273 Eolico MJ 0,055 0,263 0,318 Solare MJ 0,000 1,605 1,605 Geotermico MJ 0,069 0,955 1,024 Consumo di risorse non rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Ghiaia g 141,73 891, ,64 Cloruro di sodio g 223,94 32,37 256,31 Consumo di risorse rinnovabili senza contenuto Risorsa senza contenuto Legno g 8,64 0,00 8,64 Cartone g 43,82 0,00 43,82 Calcite g 62,34 151,87 214,21 Ferro g 31,79 69,20 100,99 Argilla g 20,41 65,91 86,31 Ganga, bauxite g 19,49 36,64 56,14 Altro g 31,37 17,81 49,18 Consumo di acqua Acqua* litri 123, , ,31 * il 34% del consumo è rappresentato da acqua di raffreddamento utilizzata nei processi industriali, in particolare in quelli legati alla produzione dell energia elettrica per i quali sono stati utilizzati i mix energetici della nuova banca dati ecoinvent EPD Microfibra in PET riciclato 13

15 Categorie di impatto ambientale Categoria di impatto Riscaldamento globale kg CO 2 eq 1,31 4,32 5,63 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 4,78E-04 9,29E-04 1,41E-03 Acidificazione kg SO 2 eq 0,0072 0,0179 0,0251 Eutrofizzazione kg PO 43 - eq 0,0019 0,0046 0,0066 Il seguente grafico mostra l andamento dei dati della Carbon Footprint per Dinamica Auto a partire dall anno 2010 (EPD revisione nr. 0). Lo schema mette in evidenza l impatto dei processi upstream e core realizzati da Asahi Kasei (Giappone) e Miko (Italia). I risultati si riferiscono al 1m² di microfibra. L andamento della Carbon Footprint dimostra come la corretta gestione dell EPD Process abbia permesso a Miko di ottenere un effettivo miglioramento delle proprie prestazioni ambientali. CARBON FOOTPRINT EDP rev. 0 (2010 data) 2,06 2,06 3,30 7,42 EDP rev. 1 (2013 data) 1,38 2,06 2,22 5,66 Produzione di rifiuti Rifiuti (Core Processes) Unità Non-pericolosi EDP rev. 2 (2014 data) 1,46 2,03 2,15 5,63 Riciclaggio g 22,49 Termovalorizzazione g 51, kg CO 2 eq. per m 2 Discarica g 100,00 Contenuto di materiale riciclato per unità funzionale di prodotto. Per la produzione di 1m 2 di Dinamica Wide vengono utilizzati 109g di fibra in PET riciclato, corrispondenti a circa il 37% del peso totale del prodotto. UPSTREAM PROCESSES I processi di upstream includono l estrazione e la lavorazione delle materie prime, la produzione di tutti i materiali di input per il non tessuto greggio, la tintura e finissaggio nonché per la produzione di imballaggi. CORE PROCESSES ASAHI KASEI I processi core di Asahi Kasei includono tutte le operazioni per la produzione del tessuto non tessuto greggio. CORE PROCESSES MIKO I processi core svolti da Miko includono tutte le operazioni di tintura e finissaggio del tessuto non tessuto greggio che portano alla produzione di Dinamica EPD Microfibra in PET riciclato

16 EPD Microfibra in PET riciclato 15

17 Contatti: Supporto tecnico: MIKO S.r.l. via Ressel n. 3 Gorizia, Italia Tel Telefax Quota Sette S.r.l. - Thiene (VI) Differenze dalla pubblicazione dell EPD rev. 1, marzo 2014 Sono stati utilizzati dati specifici dell anno 2014 Il profilo ambientale del prodotto è ora conforme all ultima versione del documento PCR Il paragrafo 1.3 è stato aggiornato con informazioni sull approccio di Life Cycle Thinking, sulle azioni volte a migliorare le prestazioni ambientali dell azienda e la responsabilità d impresa Per ulteriori informazioni su questa dichiarazione EPD contattare: Benedetta Terraneo, responsabile marketing MIKO s.r.l. - Revisione del documento PCR condotta da: PCR Moderator: Verifica indipendente della dichiarazione e dei dati, conforme alla ISO 14025: Verificatore di parte terza: Comitato tecnico dell International EPD System. Chair: Massimo Marino. Contatto: Paolo Simon Ostan Esterna EPD Process Certification SGS Italia S.p.A. via Caldera, Milano Tel Fax Simon Ostan P., Life Cycle Assessment (LCA) di un tessuto non tessuto in microfibra di PET Dinamica Auto, Dinamica Auto Pure, Dinamica Auto Stretch, Dinamica WIde, rev. 2 Aprile PCR 2011:06, NONWOVENS FOR CLOTHING, PROTECTIVE CLOTHING AND UPHOLSTERY, version 2.0 of , IEC, General Programme Instructions for the International EPD System. The International EPD Cooperation. Document version 2.01 dated , ISO (UNI), Environmental labels and declarations - Type III environmental declarations - Principles and procedures, ISO 14025:2006, International Organization for Standardization, Geneve, Switzerland. Per ulteriori informazioni sull International EPD System consultare il sito EPD all interno della stessa categoria di prodotto, ma provenienti da differenti programmi possono non essere confrontabili. La presente EPD è valida fino a: 16 APRILE 2018 Download Close to Nature EPD Microfibra in PET riciclato

18 MIKO è un azienda del Gruppo Sage. Per maggiori informazioni visitate: MIKO S.r.l. Via Ressel n Gorizia - Italiy T F Miko makes use of Fedrigoni X-Per paper, ecological and recyclable paper.

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti comunicare dati ambientali oggettivi, accurati e scientificamente dimostrati sui propri prodotti; monitorare gli impatti ambientali connessi

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL

Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL L Azienda L Azienda 1 Lean Six Sigma : Combining Six Sigma

Dettagli

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra Biagio Naviglio a, Massimiliano Fabbricino b, Anna Cozzolino b a. Stazione Sperimentale

Dettagli

Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi

Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi CE.Si.S.P. Centro per lo Sviluppo della Sostenibilità dei Prodotti Università costituenti:

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI 28/10/2014 Duccio Bianchi, Ambiente Italia Ambiente Italia, istituto indipendente di analisi e ricerca ambientale, ha analizzato

Dettagli

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Impronta Ambientale Siamo tra le 95 imprese italiane selezionate per l analisi dell impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo.

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II

Università degli Studi di Napoli Federico II Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Edile, Civile e Ambientale Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Abstract

Dettagli

La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato

La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato Fabrizio Piva e Giuseppe Garcea - CCPB srl Bologna fpiva@ccpb.it ggarcea@ccpb.it Chi Siamo Bologna 1988 Bologna 2004 Certificazione Prodotti

Dettagli

Strumenti per ottimizzare i processi e valorizzare i prodotti. Life-Cycle Assessment e ISO 14064 per la gestione del Carbon Footprint

Strumenti per ottimizzare i processi e valorizzare i prodotti. Life-Cycle Assessment e ISO 14064 per la gestione del Carbon Footprint Centro Studi Qualità Ambiente c/o Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università di Padova tel +39 049 8275539/5536 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Responsabile: Prof. Antonio Scipioni Relatore:

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Piacenza, 22 Novembre 2013 Agricoltura e Sostenibilità Perchè l agricoltura ha la necessità

Dettagli

Economia dell ambiente

Economia dell ambiente Economia dell ambiente Impresa e ambiente Elisa Montresor 2008-2009 1 Ambito aziendale L integrazione dell ambiente con gli obiettivi dell impresa Strategie d acquisto e produzione Bilancio ambientale

Dettagli

Servizi Integrati. Per realizzare una ef cace AAI devono essere svolti i seguenti passi:

Servizi Integrati. Per realizzare una ef cace AAI devono essere svolti i seguenti passi: Analisi di Prodotto Scheda 1/10 Analisi i inizialei i dei processi Aziendali ambientale secondo operativa 15033 Introduzione: L Analisi (AAI) è una dettagliata e metodica indagine dello stato dell Organizzazione

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

GreenBoxX & GreenTray

GreenBoxX & GreenTray DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER GreenBoxX & GreenTray SCATOLE E VASSOI IN CARTONE ONDULATO CPC CODE: 32153 REVISIONE 1 DEL 13-02-2012 CONVALIDA N. S-P-00221 VALIDA FINO AL 10/1/2014 PRESENTAZIONE

Dettagli

Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio

Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio Esperienza metodologica: servizio di gestione mense scolastiche Scuola elementare "G.Bombonati" di Ferrara Applicazione dell'lca Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio L Analisi del Ciclo di Vita L Analisi

Dettagli

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE)

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2004 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) 1. Cosa significa gestione ambientale? La gestione ambientale è l individuazione ed il

Dettagli

Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza

Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza 7 Conferenza Annuale Responsible Care Giuseppe Abello ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità per l Industria

Dettagli

Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale

Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale Sviluppo sostenibile Lo sviluppo è sostenibile quando soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle

Dettagli

Anno 2014. Rapporto ambientale

Anno 2014. Rapporto ambientale Anno 2014 Rapporto ambientale 1 ANNO 2014 Nell anno 2005 la SITI TARGHE S.r.l. ha ottenuto la certificazione ambientale secondo la norma internazionale ISO 14001:2004, rinnovata nel 2008, nel 2011 e nel

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI CODICE CPC 35322 GRUPPO CODICE CPC 35 PCR PCR 2011:10 DETERGENTS AND WASHING PREPARATIONS, VERSION 1.0, 2011 08 30 NUMERO

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION. RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna

EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION. RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION Il ruolo del certificatore RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna 9 Aprile 2010 Che cos è l EPD? Foto L EPD è un etichetta di tipo III Dichiarazione Ambientale di Prodotto

Dettagli

Il nostro impegno quotidiano è teso al miglioramento continuo per ridurre l impatto ambientale delle nostre attività produttive.

Il nostro impegno quotidiano è teso al miglioramento continuo per ridurre l impatto ambientale delle nostre attività produttive. Sostenibilità Lo stabilimento di Brindisi di Basell Poliolefine Italia S.r.l. opera in maniera sostenibile in linea con la politica aziendale che prevede l'uso responsabile ed etico delle risorse naturali

Dettagli

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni Workshop Chi Siamo EQO S.r.l. da oltre 10 anni riunisce professionisti provenenti da diversi settori e con differenti esperienze professionali,

Dettagli

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO Giuseppe Bitonti Product Manager Lo scenario socio economico

Dettagli

Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto tra batterie usa e getta e ricaricabili

Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto tra batterie usa e getta e ricaricabili Rifiuti e Life Cycle Thinking Per un uso sostenibile delle risorse ed una gestione virtuosa dei rifiuti Milano, 24-06-2015 Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto

Dettagli

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto Mantova, 25 novembre 2015 Consumatore e mercato globale: ogni giorno più esigenti - Sicurezza (conditio

Dettagli

CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE. Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato

CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE. Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato Fabrizio Piva - Amministratore Delegato - CCPB srl Bologna e mail:

Dettagli

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale Azienda leader nel campo della nutrizione, della salute e del benessere, Nestlé ambisce a migliorare

Dettagli

IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI VERDI Life Cycle Assessment

IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI VERDI Life Cycle Assessment Forum Internazionale degli Acquisti Verdi terza edizione - Fiera di Cremona, 8-10 ottobre 2009 www.forumcompraverde.it IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI

RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI di Fabrizio Piva CCPB srl Bologna fpiva@ccpb.it BIOENERGY Verona 04.02. 2010 1 SOMMARIO CHI SIAMO LA SITUAZIONE A LIVELLO EUROPEO GLI

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE CERTIQUALITY Via. G. Giardino, 4 - MILANO 02.806917.1 SANDRO COSSU VALUTATORE SISTEMI DI GESTIONE CERTIQUALITY Oristano 27 Maggio 2008 GLI STRUMENTI

Dettagli

La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing

La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing Convegno La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing Milano, 14 aprile 2011 Comunicare l innovazione ambientale attraverso il green marketing: la Environmental Product

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE Convegno SURFACE TREATMENTS News 2011 Fiera di Milano Rho LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE PER ANODIZZATORI E VERNICIATORI DELL ALLUMINIO Ing. Rolando Ragazzini 1 Principali aspetti ambientali nel settore

Dettagli

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI Temi della presentazione 1. Politica Ambientale e Certificazioni 2. Studio LCA sui prodotti Olio Extra Vergine di Oliva 3.

Dettagli

ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO

ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO P.I. Luciano Sonda Amm. Delegato di ISOLARE srl 78 Isolamento termico degli edifici.

Dettagli

Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy

Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy n. 022 - Martedì 31 Gennaio 2012 Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy Questo breve report dell Agenzia Europea per l'ambiente prende in esame il ruolo del riciclo nella

Dettagli

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio Titolo intervento Ambiente e sostenibilità per la tua Azienda sono un costo?.noi lo trasformiamo in ricchezza. Relatore: : Gian Piero Zattoni Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione

Dettagli

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it POSITION PAPER Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE 1 La sostenibilità ambientale della carta prodotta da fibre vergini o riciclate è oggi uno dei fattori in grado di

Dettagli

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 La gestione degli imballaggi è impostata su due cardini legislativi

Dettagli

Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare EXECUTIVE SUMMARY

Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare EXECUTIVE SUMMARY Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare Piatti monouso in PP, PS, PLA, polpa di cellulosa e piatti riutilizzabili in porcellana Bicchieri monouso in PP, PS, PLA, cartoncino

Dettagli

RAPPORTO AMBIENTALE 2015. Rapporto Ambientale 2015

RAPPORTO AMBIENTALE 2015. Rapporto Ambientale 2015 Rapporto Ambientale 2015 RAPPORTO AMBIENTALE 2015 Printer Trento s.r.l. PREMESSA L attenzione verso le tematiche ambientali è ormai sempre presente e sempre più clienti chiedono garanzie e attestazioni

Dettagli

Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale

Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale Strumenti di miglioramento: la certificazione ambientale La spirale perversa LEGGI SOCIALI ED AMBIENTALI PIÙ RESTRITTIVE POLITICI INDUSTRIA PERCEZIONE NEGATIVA DEGLI STAKEHOLDER PRESSIONE PER UNA MIGLIORE

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

Rapporto ambientale Anno 2012

Rapporto ambientale Anno 2012 Rapporto ambientale Anno 2012 Pagina 1 di 11 1 ANNO 2012 Nell anno 2005 la SITI TARGHE srl ha ottenuto la certificazione ambientale secondo la norma internazionale ISO 14001:2004, rinnovata nel 2008 e

Dettagli

Introduzione. 02» Prodotto oggetto del report e unità funzionale

Introduzione. 02» Prodotto oggetto del report e unità funzionale » Spinaci Cubello Foglia Più 01» Introduzione Questo documento è un estratto del Report relativo al calcolo dell impronta di carbonio (Carbon Footprint) di 8 prodotti orticoli surgelati a marchio Orogel,

Dettagli

Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile?

Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile? Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile? Prima di rispondere a questa domanda esponendo i risultati di uno studio scientifico effettuato sulla problematica

Dettagli

POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA

POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA 01.04 La Politica per la Qualità e per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro definita dalla Direzione contiene

Dettagli

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio Commissionata da Dicembre 2012 Sommario Elementi del Sistema...3 Infisso in Legno...8 Risultati...9 Infisso in PVC...13 Risultati...14 Infisso

Dettagli

ADVANCE SAN MARINO. Ovvero FARE SQUADRA PER MIGLIORARE

ADVANCE SAN MARINO. Ovvero FARE SQUADRA PER MIGLIORARE ADVANCE SAN MARINO Ovvero FARE SQUADRA PER MIGLIORARE Progetto interdipartimentale della Segreteria di Stato per l Industria, Segreteria di Stato per il Turismo, Segreteria di Stato per il Territorio In

Dettagli

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim PREMESSA Negli ultimi anni il settore delle costruzioni è stato interessato

Dettagli

GLI INDICATORI AMBIENTALI

GLI INDICATORI AMBIENTALI GLI INDICATORI AMBIENTALI L identificazione e l utilizzo di adeguati indicatori ambientali si dimostra indispensabile per misurare e tenere sotto controllo il miglioramento delle prestazioni ambientali

Dettagli

LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010).

LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010). LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010). Relazione interna e confidenziale 6 luglio 2011 1 Indice Premessa... 3 1. L azienda

Dettagli

Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali

Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali Assunta Filareto, Life Cycle Engineering - 4 Dicembre 2013 - 2 Chi siamo Life Cycle Engineering (LCE) è una società di INGEGNERIA

Dettagli

Marcatura CE. Controllo di produzione in fabbrica - FPC. Segnaletica stradale. Caratteristiche energetiche prodotti per edilizia

Marcatura CE. Controllo di produzione in fabbrica - FPC. Segnaletica stradale. Caratteristiche energetiche prodotti per edilizia ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei prodotti Le tipologie di certificazione rilasciate da ICMQ riguardano sia le certificazioni cogenti, cioè obbligatorie secondo la

Dettagli

PANORAMICA SULLE ISO 14000

PANORAMICA SULLE ISO 14000 PANORAMICA SULLE ISO 14000 Premessa La motivazione di fondo che induce un azienda, sia essa pubblica o privata, ad investire nell ambiente è sostanzialmente fondata sulla volontà di organizzare attività

Dettagli

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Il Gruppo Dani 2010 Profilo aziendale Fatturato Addetti Struttura produttiva 120 milioni

Dettagli

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali.

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali. MODALITA' AREA TEMATICA COD TITOLO CONTENUTI DURATA ORE TIPOLOGIA FORMATIVA N. LAVORATORI IN FORMAZIONE Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta 1 applicazione di un Sistema di Gestione

Dettagli

PIANO DI MONITORAGGIO REPORT ANNO 2014 Relazione Tecnica

PIANO DI MONITORAGGIO REPORT ANNO 2014 Relazione Tecnica DOCUMENTO REDATTO IN COLLABORAZIONE CON: PIANO DI MONITORAGGIO REPORT ANNO 2014 Relazione Tecnica Il presente documento costituisce la relazione annuale sul piano di monitoraggio e controllo come prevista

Dettagli

XVII Master in Marketing Management Project Work

XVII Master in Marketing Management Project Work XVII Master in Marketing Management Project Work GREEN MARKETING Baveno 14/02/2014 Letizia Marzulli Roberta Pazienza Serena Zammartini Vito Macaddino COS È IL GREEN MARKETING? Un APPROCCIO DEL MARKETING

Dettagli

Certificazione Ambientale ISO14001. Ottobre 2008

Certificazione Ambientale ISO14001. Ottobre 2008 ertificazione Ambientale ISO14001 Ottobre 2008 La certificazione ISO 14001 La certificazione ISO 14001 di un Sistema di gestione ambientale è la dichiarazione di un ente certificatore, accreditato dal

Dettagli

EMAS ed Ecolabel Integrazione tra i due schemi dott.ssa Giulia Maggiorelli, ing. Marina Masone

EMAS ed Ecolabel Integrazione tra i due schemi dott.ssa Giulia Maggiorelli, ing. Marina Masone EMAS ed Ecolabel Integrazione tra i due schemi dott.ssa Giulia Maggiorelli, ing. Marina Masone Introduzione La politica integrata dei prodotti (IPP), secondo quanto riportato nel Libro Verde della Commissione

Dettagli

Un azienda sostenibile

Un azienda sostenibile Un azienda sostenibile I combustibili fossili (greggio, gas e carbone) sono ancora oggi le fonti energetiche più utilizzate, contribuendo per oltre l 80% al consumo mondiale di energia. Il loro indiscusso

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis Life Cycle Engineering: www.studiolce.it 0 Introduzione: Certificazione ambientale Il Sistema di Gestione Ambientale L'obiettivo del Sistema

Dettagli

Innovazione ambientale per la crescita e la competitività del sistema industriale. I SISTEMI GESTIONE AMBIENTALE EMAS E ISO 14001 nell industria

Innovazione ambientale per la crescita e la competitività del sistema industriale. I SISTEMI GESTIONE AMBIENTALE EMAS E ISO 14001 nell industria Innovazione ambientale per la crescita e la competitività del sistema industriale I SISTEMI GESTIONE AMBIENTALE EMAS E ISO 14001 nell industria Relatore: Roberto Luciani Sistemi di gestione ambientale:

Dettagli

Coniugare sostenibilità e biodiversità: un approccio agronomico

Coniugare sostenibilità e biodiversità: un approccio agronomico Coniugare sostenibilità e biodiversità: un approccio agronomico Giuseppe Garcea Ufficio Controllo e Certificazione di Prodotto CCPB srl E mail: ggarcea@ccpb.it Fiera SANA 2013 Etimologia dei termini Sostenibilità:

Dettagli

RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI

RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI AMBIENTE ITALIA IN SINTESI Ambiente Italia è un azienda

Dettagli

Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale

Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale Torino, 18 Aprile 2012 Arch. Stefano Dotta Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE O E UNA REALE ESIGENZA DI TUTELA DEI CITTADINI? La salvaguardia dell'ambiente ha visto in questi ultimi anni una costante crescita di sensibilità

Dettagli

Il Sistema di Gestione Integrato in una realtà complessa e differenziata nel territorio

Il Sistema di Gestione Integrato in una realtà complessa e differenziata nel territorio 26 settembre 2014 Il Sistema di Gestione Integrato in una realtà complessa e differenziata nel territorio Pasquale DEL NORD Responsabile HSE di Trenitalia Trenitalia ed il gruppo FS Controllata al 100%

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA. Convegno sul tema

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA. Convegno sul tema ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA Convegno sul tema SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO Prospettive e sinergie con i sistemi di gestione ambiente e qualità

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE

SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE Q.TEAM SRL Società di Gruppo Medilabor HSE Via Curioni, 14 21013 Gallarate (VA) Telefono 0331.781670 Fax 0331.708614 www.gruppomedilabor.com Azienda con Sistema Qualità,

Dettagli

ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA)

ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA) ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA) ATTIVITA FORMATIVE GRUPPO 0 FORMAZIONE PROPEDEUTICA DI BASE Generale Elementi di analisi matematica e geometria analitica Elementi di fisica Elementi

Dettagli

OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ

OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ DICHIARAZIONE DI VERIFICA (ISO 14064-3) 23 febbraio 2015 Copia controllata del presente documento è solamente quella elettronica disponibile on-line sulla

Dettagli

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO UNI EN ISO 14001:2004 CERTIQUALITY È MEMBRO DELLA FEDERAZIONE CISQ SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE CERTIFICATO produttore di pellet dal 1994 Fondata nel 1969, La TiEsse di Cimadolmo

Dettagli

Manuale di Gestione Integrata POLITICA AZIENDALE. 4.2 Politica Aziendale 2. Verifica RSGI Approvazione Direzione Emissione RSGI

Manuale di Gestione Integrata POLITICA AZIENDALE. 4.2 Politica Aziendale 2. Verifica RSGI Approvazione Direzione Emissione RSGI Pag.1 di 5 SOMMARIO 4.2 Politica Aziendale 2 Verifica RSGI Approvazione Direzione Emissione RSGI. Pag.2 di 5 4.2 Politica Aziendale La Direzione della FOMET SpA adotta e diffonde ad ogni livello della

Dettagli

Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale:

Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale: LCA Food Lazio Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale: le aziende del Lazio verso l EXPO Milano 2015 Fondo Euorpeo Agricolo per lo sviluppo: L Europa investe nelle zone rurali Regione Lazio

Dettagli

Scheda di partecipazione

Scheda di partecipazione Scheda di partecipazione Reagire alla CRISI con la RSI Da compilare e inviare entro il 20 settembre 2011 a: Dott.ssa Manuela Caramanna email: manuela.caramanna@ge.camcom.it oppure per posta ordinaria in

Dettagli

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA Fase 1: Analisi iniziale L analisi iniziale prevede uno studio dello stato attuale della gestione interna dell Ente. Metodo: si prevede l individuazione dei referenti

Dettagli

Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa. Andrea Ivaldi Sotral S.p.A.

Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa. Andrea Ivaldi Sotral S.p.A. Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa Andrea Ivaldi Sotral S.p.A. Due Linee di Business Consulenza sui temi ecologici della ristorazione: ricerca e sviluppo di sistemi di

Dettagli

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 SR.G.GE.S.A..S.A. SRL Società Gestione Servizi Ambientali www.sogesa.biz Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 Il contenuto di questo documento è di proprietà della So.. La riproduzione, la comunicazione

Dettagli

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE 0 PREMESSA La scienza dei trattamenti galvanici e di verniciatura e le attinenti applicazioni industriali sono relativamente antiche. Il progresso delle conoscenze in campo medico e scientifico ha evidenziato

Dettagli

Servizi per la sostenibilità

Servizi per la sostenibilità Servizi per la sostenibilità Servizi per la sostenibilità Analisi del ciclo di vita o LCA (Life Cycle Assessment) Carbon Footprint di prodotto o impronta di carbonio Water Footprint Inventario delle emissioni

Dettagli

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva MARIA GISELLA CONCA GESTIONE DELLA QUALITÀ Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva LIUC - Castellanza febbraio - maggio 2001 CERTIFICAZIONE: DIFFUSIONE E NORMATIVA

Dettagli

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE)

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) Procedura Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: MSG HSE 1 Questo pro hse documento 009 eniservizi

Dettagli

Certificazione ambientale delle imprese secondo Regolamento EMAS e norma ISO 14001. Cuneo, 14 gennaio 2011

Certificazione ambientale delle imprese secondo Regolamento EMAS e norma ISO 14001. Cuneo, 14 gennaio 2011 Certificazione ambientale delle imprese secondo Regolamento EMAS e norma ISO 14001 Cuneo, 14 gennaio 2011 Gli Strumenti di Gestione Ambientale Norma UNI EN ISO 14001: Norma internazionale emanata nella

Dettagli

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane

Benefici, costi e aspettative della certificazione ISO 14001 per le organizzazioni italiane Università degli Studi di Padova Dipartimento Ingegneria Industriale Centro Studi Qualità Ambiente In collaborazione con ACCREDIA Ente Italiano di Accreditamento Benefici, costi e aspettative della certificazione

Dettagli

LA MARIE sedia des. Philippe Stark

LA MARIE sedia des. Philippe Stark LA MARIE sedia des. Philippe Stark Azienda leader nella produzione e distribuzione di accessori e complementi di design industriale in materiali plastici, Kartell da sempre ripone grande attenzione e impegno

Dettagli

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA Green Update Dicembre 2009 TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA A poco più di un anno dal lancio dell Eco-philosophy, TREND GROUP presenta i primi, importanti risultati frutto della nuova

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università degli Studi di Padova 049 8275536-9 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Prof. Antonio Scipioni Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria

Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria Dalla certificazione qualità e ambiente di Comieco una proposta per la filiera cartaria Carlo Montalbetti Comieco: un sistema imprenditoriale per il raggiungimento degli obiettivi di recupero e riciclo

Dettagli

Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9. Piccolo scarico O-R... pag. 27. Sifoni... pag. 33. Valvole antiriflusso... pag. 39

Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9. Piccolo scarico O-R... pag. 27. Sifoni... pag. 33. Valvole antiriflusso... pag. 39 Indice Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9 Piccolo scarico O-R... pag. 27 Sifoni... pag. 33 EDILIZIA Valvole antiriflusso... pag. 39 Connessioni speciali Easyclip... pag. 53 Raccordi fognatura... pag.

Dettagli

AIM Magazine Pagina 1 di 6 MONOUSO O RIUSO? M. Marino, S. Rossi

AIM Magazine Pagina 1 di 6 MONOUSO O RIUSO? M. Marino, S. Rossi AIM Magazine Pagina 1 di 6 MONOUSO O RIUSO? M. Marino, S. Rossi PREMESSA Il costante incremento dell utilizzo di materiali plastici nel settore alimentare permette innegabili vantaggi di praticità. Trascurando

Dettagli

IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale. Andrea Zanfini EQO Srl

IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale. Andrea Zanfini EQO Srl IL TURISMO SOSTENIBILE uno strumento innovativo per lo Sviluppo Rurale Giovedì 29 Marzo ore 14,30 18,30 Mercato Saraceno, Sala del Consiglio Andrea Zanfini EQO Srl Via Verde, 11 Bologna P.za Falcone Borsellino,

Dettagli