Relazione annuale certificata 2012 Nordea 1, SICAV

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione annuale certificata 2012 Nordea 1, SICAV"

Transcript

1 Relazione annuale certificata 2012 Nordea 1, SICAV Société d Investissement à Capital Variable à compartiments multiples Fondo d investimento di diritto lussemburghese 562, rue de Neudorf L-2220 Lussemburgo Granducato di Lussemburgo R.C. Lussemburgo B-31442

2 Non sono ammesse sottoscrizioni effettuate sulla base di questo bilancio. Sono ritenute valide esclusivamente le sottoscrizioni effettuate sulla base dell attuale Prospetto informativo, accompagnato dall ultima relazione annuale e da quella semestrale più recente, ove sia stata successivamente pubblicata.

3 Indice Relazione sulla gestione 2 Relazione del Consulente per gli investimenti 3 Relazione della Società di revisione contabile 4 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/ Rendiconto delle operazioni e delle variazioni al patrimonio netto per l esercizio chiuso al 31/12/ Prospetto delle statistiche al 31/12/ Rendiconto degli investimenti in titoli e altre al 31/12/2012 African Equity Fund 44 Brazilian Equity Fund 46 Climate and Environment Equity Fund 47 Danish Bond Fund 48 Danish Kroner Reserve 49 Danish Mortgage Bond Fund 50 Emerging Consumer Fund 51 Emerging Market Blend Bond Fund 52 Emerging Market Bond Fund 55 Emerging Market Corporate Bond Fund 59 Emerging Market Local Debt Fund 62 Emerging Markets Focus Equity Fund 64 Emerging Stars Equity Fund 66 Euro Bank Debt Fund 68 Euro Diversifi ed Corporate Bond Fund 69 European Alpha Fund 72 European Corporate Bond Fund 74 European Corporate Bond Fund Plus 77 European Covered Bond Fund (già Euro Bond Fund) 80 European Cross Credit Fund 81 European High Yield Bond Fund 82 European High Yield Bond Fund II 84 European Low CDS Government Bond Fund (già Euro Government Bond Fund) 86 European Small and Mid Cap Equity Fund 87 European Value Fund 89 Far Eastern Equity Fund 90 Global Bond Fund 92 Global Emerging Markets Equity Fund 94 Global High Yield Bond Fund 95 Global Infl ation Linked Bond Fund 98 Global Portfolio Fund 99 Global Real Estate Fund 100 Global Stable Equity Fund 102 Global Stable Equity Fund - Unhedged 104 Global Theme Select Fund 106 Global Value Fund 107 Heracles Long/Short MI Fund 108 Indian Equity Fund 109 International High Yield Bond Fund 110 Latin American Equity Fund 112 Low Duration US High Yield Bond Fund 114 Multi-Asset Fund 116 Multi-Asset Fund 117 Nordic Equity Fund 117 Nordic Equity Small Cap Fund 117 North American All Cap Fund 117 North American High Yield Bond Fund 122 North American Small Cap Fund 124 North American Value Fund 126 Norwegian Bond Fund 127 Norwegian Equity Fund 129 Norwegian Kroner Reserve 130 Polish Bond Fund 132 Polish Equity Fund 133 Senior Generations Equity Fund 135 Stable Emerging Markets Equity Fund 136 Stable Equity Long/Short Fund 138 Stable Return Fund 140 Swedish Bond Fund 144 Swedish Equity Fund 145 Swedish Kroner Reserve 146 US Corporate Bond Fund 147 US High Yield Bond Fund 151 US Total Return Bond Fund 155 Note al bilancio chiuso al 31/12/ Avviso agli azionisti 210 1

4 Relazione sulla gestione Relazione del Presidente del Consiglio di amministrazione L anno che ci aspetta sarà senza dubbio denso di eventi interessanti che avranno ripercussioni sui mercati finanziari. Nonostante l instabilità, l anno appena trascorso ha avuto un impatto positivo su quasi tutte le classi di azioni. Pur non essendo scomparse le numerose cause di preoccupazione fronteggiate dai mercati, le azioni dei governi e delle entità sovranazionali hanno fatto sí che i mercati potessero proseguire le loro durante quello che è risultato essere in fin dei conti un anno eccellente per gli investimenti. La maggior parte delle rischiose ha registrato un movimento al rialzo nel 2012, perlomeno senza il contributo delle banche centrali. Tuttavia, i mercati finanziari restano vulnerabili a causa di rendimenti estremamente bassi del debito statale, utili delle aziende sotto pressione, tenendo anche conto del perdurare dei considerevoli rischi politici e strategici. Il debito europeo e la crisi dell euro, le prospettive economiche cinesi e il cattivo funzionamento del sistema fiscale negli Stati Uniti sono le tre principali fonti di preoccupazione che ci accompagneranno nel In Europa, la contrapposizione tra la riduzione del debito e lo stimolo della crescita costituisce il tema prevalente. I processi di razionalizzazione delle aziende hanno portato a buoni profitti ed anche la situazione greca appare momentaneamente sotto controllo. L auspicio per il 2013 è che non vengano toccate le economie più importanti come l Italia e la Spagna. La crisi ha portato la disoccupazione a livelli insostenibili in alcuni paesi, e si è iniziato ad assistere a disordini nei paesi del Mediterraneo provocati dalla frustrazione di chi si è visto costretto ad a un più basso tenore di vita. Tuttavia, se consideriamo la situazione complessiva di un anno fa, riteniamo doveroso dire che i responsabili politici, in media, hanno adottato alcune misure necessarie per evitare ulteriori disordini, indipendentemente dalla brevità della durata di alcune misure attuate. La crescita e la creazione di posti di lavoro saranno fondamentali per rimettere le economie nuovamente in carreggiata. Nonostante la crisi e le moltissime incertezze che ancora ci circondano, il 2012 si è rivelato un anno molto interessante e impegnativo per la Società. 4,9 miliardi di EUR in nuovi flussi netti e un patrimonio netto complessivo di oltre 16 miliardi di EUR registrato alla fine del 2012 ne decretano l anno di maggior successo per la Società fin dalla sua nascita nel Ignorando alcuni valori anomali, la media della performance degli investimenti dei fondi è stata altrettanto soddisfacente in termini sia assoluti che relativi. Nel quadro della revisione costante della gamma di prodotti, abbiamo proceduto alla fusione di 7 comparti e al lancio di 14 nuovi comparti. La motivazione alla base della fusione dei comparti era la natura troppo esigua delle per consentire una gestione efficiente del portafoglio, e non vi erano prospettive per un cambio di rotta. I nuovi comparti servono principalmente a quegli investitori che sono alla ricerca di un esposizione al credito. La principale eccezione a questa regola è l Indian Equity Fund che è stato alimentato da un fondo feeder in Finlandia e lanciato nel mese di luglio. Alcuni anni fa la normativa europea ha permesso di lanciare fondi master-feeder e per la prima volta abbiamo utilizzato questo strumento per incrementare l efficienza e contenere i costi. Non crediamo che la crisi sia finita, ma riteniamo che le economie globali lentamente, ma indiscutibilmente, si stiano muovendo nella giusta direzione, rendendo le prospettive per il 2013 abbastanza positive per le rischiose. In occasione dell assemblea annuale degli azionisti, il Consiglio di amministrazione proporrà che Nordea 1, SICAV proceda al pagamento dei dividendi per azione relativi all esercizio 2012 con i seguenti importi: DKK 5,1149 ai titolari di azioni di classe AI del comparto Danish Mortgage Bond Fund DKK 3,5551 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Danish Mortgage Bond Fund DKK 4,5403 ai titolari di azioni di classe HAIE del comparto Danish Mortgage Bond Fund EUR 0,2449 ai titolari di azioni di classe AI del comparto Emerging Consumer Fund EUR 0,0289 ai titolari di azioni di classe AP del comparto European Alpha Fund EUR 1,1082 ai titolari di azioni di classe AX del comparto European Corporate Bond Fund EUR 0,3010 ai titolari di azioni di classe AP del comparto European Cross Equity Fund EUR 0,1373 ai titolari di azioni di classe AI del comparto European High Yield Bond Fund EUR 0,8588 ai titolari di azioni di classe AP del comparto European High Yield Bond Fund EUR 0,0637 ai titolari di azioni di classe HAG del comparto European High Yield Bond Fund EUR 0,0727 ai titolari di azioni di classe HAIG del comparto European High Yield Bond Fund EUR 3,5640 ai titolari di azioni di classe AP del comparto European Small and Mid Cap Equity Fund EUR 0,0666 ai titolari di azioni di classe AP del comparto European Value Fund USD 0,2498 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Far Eastern Equity Fund EUR 0,2155 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Global Bond Fund USD 0,5388 ai titolari di azioni di classe AI del comparto Global High Yield Bond Fund EUR 0,0717 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Global Stable Equity Fund EUR 0,0048 ai titolari di azionii di classe AP del comparto Global Theme Select Fund EUR 0,1016 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Global Value Fund USD 0,0258 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Low Duration US High Yield Bond Fund USD ai titolari di azioni di classe HAIE del comparto Low Duration US High Yield Bond Fund EUR 0,3644 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Nordic Equity Fund NOK 3,0463 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Norwegian Bond Fund NOK 2,5552 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Norwegian Kroner Reserve EUR 0,0040 ai titolari di azioni di classe HAE del comparto Senior Generations Equity Fund EUR 0,0490 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Stable Return Fund SEK 2,3989 ai titolari di azioni di classe AP del comparto Swedish Bond Fund USD 0,4650 ai titolari di azioni di classe AI del comparto US Corporate Bond Fund USD 0,8378 ai titolari di azioni di classe AI del comparto US Total Return Bond Fund USD 0,6410 ai titolari di azioni di classe AP del comparto US Total Return Bond Fund USD 0,0150 ai titolari di azioni di classe HA del comparto US Total Return Bond Fund USD 0,1060 ai titolari di azioni di classe HAIG del comparto US Total Return Bond Fund USD 0,1772 ai titolari di azioni di classe HAIE del comparto US Total Return Bond Fund USD 0,8134 ai titolari di azioni di classe AI del comparto US High Yield Bond Fund Il Consiglio di amministrazione coglie l occasione per ringraziare nuovamente tutti coloro che hanno contribuito alla gestione del comparto di Nordea 1, SICAV per averci attivamente sostenuto nel corso del In questo spirito, il Consiglio di amministrazione intende continuare a servire gli investitori con impegno e motivazione al meglio delle possibilità nel 2013 e negli anni a venire. 15 gennaio 2013 André Roelants 2

5 Relazione del Consulente per gli investimenti Il 2012 è stato ampiamente caratterizzato dall esigenza di rendimento da parte degli investitori. All interno di un contesto di crescita fragile che ha comportato una notevole volatilità, le rischiose hanno registrato ottime performance, con i rendimenti generalmente solidi generati dal mercato delle azioni globali e delle obbligazioni societarie. La Società ha realizzato solidi flussi netti in tutti i paesi europei, fra cui l Europa meridionale, dove è stata aumentata la distribuzione. Oltremare, le iniziative si sono concretizzate, in particolare in Brasile, dove abbiamo assistito ad afflussi in costante crescita per quanto riguarda i fondi. Anche se le strategie del reddito fisso hanno attirato l attenzione della maggior parte degli investitori, i flussi complessivi sono stati distribuiti in un certo numero di prodotti, nel costante impegno di ridurre la concentrazione fra gli stessi. Per tutto il 2012, i clienti hanno reagito alla grande incertezza in gran parte dell Europa, concentrandosi nuovamente sui nostri comparti nordici del reddito fisso. Inoltre, gli investitori si sono rivolti alla nostra gamma diversificata di fondi obbligazionari statunitensi e, durante la seconda metà dell anno, hanno iniziato a rientrare nei mercati azionari globali, sia pure con cautela, investendo principalmente in titoli azionari stabili. Nel complesso, il patrimonio gestito per i comparti che costituiscono la Società ha registrato un aumento notevole durante l anno - da milioni di EUR registrati a fine 2011 a milioni di EUR a fine Nel 2012 è persistito il forte interesse verso i nostri comparti Nordic Bond e Nordic Reserve. Pertanto, il comparto Norwegian Bond Fund e Norwegian Kroner Reserve hanno registrato gli aumenti più significativi nel patrimonio gestito nel corso dell anno - da milioni di NOK a milioni di NOK e da milioni di NOK a milioni di NOK, rispettivamente, fra la nostra gamma del reddito fisso Nordic. Inoltre, entrambi i comparti hanno prodotto rendimenti importanti, superando i loro indici nel corso dell anno. Peraltro, i comparti Swedish Bond Fund, Swedish Kroner Reserve e Danish Mortgage Bond Fund hanno prodotto rendimenti più che soddisfacenti nel Il comparto US Corporate Bond Fund ha mantenuto la sua posizione di principale multicomparto nel 2012 quasi raddoppiando il suo patrimonio gestito fino a raggiungere milioni di EUR alla fine di dicembre Il fondo ha inoltre reso una forte performance a doppia cifra (nella valuta base), superando il suo indice di riferimento nel In aggiunta, il nuovo comparto US Total Return Bond Fund ha attirato considerevolmente l attenzione degli investitori portando rapidamente il patrimonio gestito a 592 milioni di dollari nel periodo compreso tra il suo lancio e la fine del settembre Fra i comparti azionari, la natura difensiva di Global Stable Equity Fund - Unhedged e Global Stable Equity Fund ha attirato l attenzione degli investitori. Nel corso dell anno entrambi i comparti (classi di azioni BP in EUR) hanno realizzato performance positive pari a +6,23% e +7,62%, rispettivamente. Inoltre, anche European Value Fund ha registrato forti rendimenti, concretizzando discreti flussi e rendimenti consistenti. In quanto tale, il fondo ha realizzato una performance assoluta di +21,86% superando l indice di oltre il 5% nel Infine, anche Emerging Stars Equity Fund ha acquisito popolarità fra gli investitori. Questo fondo, che pone gli investimenti responsabili al centro della scena, è gestito sotto un profilo ambientale, sociale e di governance (ESG) che è completamente integrato nella costruzione del portafoglio. L entità del fondo è aumentata considerevolmente raggiungendo 426 milioni di USD, registrando anche un rendimento significativo in termini assoluti pari a +23,13% (classi di azioni BP in EUR). Per Nordea 1, SICAV, il 2012 ha segnato un altro anno soddisfacente in cui tutti i comparti hanno dato prova di performance positive in termini assoluti. 15 gennaio

6 Ai Sigg. Azionisti di Nordea 1, SICAV 562, rue de Neudorf L-2220 Luxembourg RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE Abbiamo effettuato la revisione contabile dell allegato bilancio di Nordea1 ( SICAV ) e di ciascuno dei suoi comparti, che comprende il rendiconto del patrimonio netto, il rendiconto degli investimenti in titoli e altre al 31 dicembre 2012, il rendiconto delle operazioni e delle variazioni del patrimonio netto per l esercizio chiuso a tale data, nonché un esposizione riassuntiva dei principali criteri contabili e altre informazioni integrative. Competenze del Consiglio di amministrazione della SICAV in materia di redazione di bilancio Il Consiglio di amministrazione della SICAV è responsabile della redazione e della corretta presentazione del bilancio d esercizio in conformità ai requisiti normativi e legali del Lussemburgo relativamente alla preparazione del bilancio d esercizio, nonché dello svolgimento di un interna di controllo ritenuta necessaria dallo stesso Consiglio di amministrazione della SICAV, a consentire una corretta preparazione del bilancio che escluda inesattezze sostanziali dovute a frode o errore. Competenze della Società di revisione contabile. È nostra responsabilità esprimere un parere sul bilancio in base alla nostra revisione contabile. Abbiamo condotto la revisione in conformità alle norme internazionali per la revisione contabile così come adottate per il Lussemburgo dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier. Secondo quanto stabilito da tali principi, la revisione contabile prevede l osservanza di requisiti etici e viene programmata ed effettuata per accertare, con un discreto grado di certezza, l eventuale presenza di inesattezze sostanziali. Una revisione include l attuazione di procedure per verificare gli importi e le dichiarazioni contenute nel bilancio d esercizio. La selezione delle procedure è subordinata al giudizio del revisore, basato anche sulla valutazione dei rischi di inesattezze sostanziali del bilancio dovute a frode o errore. Nell ambito di questa valutazione, il revisore prende in considerazione l interna di controllo sulla redazione e corretta presentazione del bilancio per progettare procedure di revisione adeguate alle circostanze, ma non al fine di esprimere un opinione sull efficacia di tale controllo interno. Una revisione comprende altresì l accertamento dei criteri contabili utilizzati e delle ragionevoli stime effettuate dal Consiglio d amministrazione, così come la valutazione della presentazione complessiva del bilancio d esercizio. Riteniamo che la nostra revisione fornisca un adeguata base su cui formulare il nostro giudizio. Parere Riteniamo che il presente bilancio fornisca una rappresentazione veritiera e corretta della situazione finanziaria di Nordea 1, SICAV e di tutti i suoi comparti al 31 dicembre 2012, nonché dei risultati delle transazioni e delle variazioni dei loro patrimoni netti per l esercizio in esame, in conformità con le prescrizioni legali e normative lussemburghesi in materia. Altro Le informazioni supplementari contenute nella relazione annuale sono state esaminate nell ambito del nostro mandato, pur se non sottoposte a procedure specifiche di verifica in conformità con i principi sopra descritti. Di conseguenza, non esprimiamo alcuna opinione su tali informazioni. Per ciò che concerne tali informazioni nel contesto del bilancio d esercizio complessivamente considerato, non abbiamo osservazioni da rivelare. Lussemburgo, 5 marzo 2013 KPMG Luxembourg S.à r.l. Cabinet de révision agréé Pascale Leroy Partner I revisori hanno esaminato solo la versione inglese del bilancio. Di conseguenza, la Relazione della Società di revisione contabile si riferisce unicamente ad essa; altre versioni sono il risultato di una traduzione scrupolosa effettuata sotto la responsabilità del Consiglio di amministrazione. In caso di discrepanze tra la versione inglese e la sua traduzione, prevale la versione inglese. 4

7 [Questa pagina è stata lasciata vuota intenzionalmente] 5

8 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/2012 Prospetto consolidato African Equity Fund Brazilian Equity Fund (in EUR) (in EUR) (in USD) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , , ,41 Portafoglio fondi al valore di mercato , Portafoglio obbligazioni al valore di mercato , Liquidità presso banche , , ,98 Dividendi e interessi attivi , , ,39 Crediti per strumenti finanziari ceduti , , ,79 Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,24 Altri crediti netti , Crediti su fattore swing (Nota 14) , Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) , Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) , Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) , Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera ,99 130, , , ,81 Passività Altri debiti netti ,24-153,18 Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) , Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) , Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera ,59-192,37 Debiti per strumenti finanziari acquistati , ,38 Ratei passivi , , ,96 Debiti per azioni rimborsate da regolare , , ,61 Pronti contro termine (Nota 6) , , , ,50 Attività , , ,31 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,30 Emerging Market Blend Bond Fund Emerging Market Bond Fund Emerging Market Corporate Bond Fund (in USD) (in USD) (in USD) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato , , ,21 Liquidità presso banche , , ,80 Dividendi e interessi attivi , , ,02 Crediti per strumenti finanziari ceduti Crediti per azioni acquistate da regolare , ,70 Altri crediti netti , ,00 Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) , , ,91 Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , , ,64 Passività Altri debiti netti Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera - 14,70 305,47 Debiti per strumenti finanziari acquistati ,11 - Ratei passivi , , ,45 Debiti per azioni rimborsate da regolare , ,99 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,91 Attività , , ,73 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,98 6

9 Climate and Environment Equity Fund Danish Bond Fund Danish Kroner Reserve Danish Mortgage Bond Fund Emerging Consumer Fund (in EUR) (in DKK) (in DKK) (in DKK) (in EUR) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,02 968,68 171, ,64 2, , , , , , , ,99 304, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,26 Emerging Market Local Debt Fund Emerging Markets Focus Equity Fund Emerging Stars Equity Fund Euro Bank Debt Fund Euro Diversified Corporate Bond Fund (in USD) (in USD) (in USD) (in EUR) (in EUR) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,00 5,87 56, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,53 7

10 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/2012 European Alpha Fund European Corporate Bond Fund European Corporate Bond Fund Plus (in EUR) (in EUR) (in EUR) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato , ,84 Liquidità presso banche , , ,06 Dividendi e interessi attivi , , ,78 Crediti per strumenti finanziari ceduti Crediti per azioni acquistate da regolare , ,65 - Altri crediti netti Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) , ,79 Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) ,43 - Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , , ,47 Passività Altri debiti netti Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 459,94 79,78 - Debiti per strumenti finanziari acquistati ,34 - Ratei passivi , , ,62 Debiti per azioni rimborsate da regolare , ,20 - Pronti contro termine (Nota 6) , , ,62 Attività , , ,85 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,45 European Small and Mid Cap Equity Fund European Value Fund Far Eastern Equity Fund (in EUR) (in EUR) (in USD) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , , ,28 Portafoglio fondi al valore di mercato , Portafoglio obbligazioni al valore di mercato Liquidità presso banche , , ,26 Dividendi e interessi attivi , , ,72 Crediti per strumenti finanziari ceduti Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,78 Altri crediti netti 3.025, Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) ,08 Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , , ,12 Passività Altri debiti netti Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 1.918, ,05 140,55 Debiti per strumenti finanziari acquistati , Ratei passivi , , ,53 Debiti per azioni rimborsate da regolare , , ,57 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,65 Attività , , ,47 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,03 8

11 European Covered Bond Fund (Nota 11) European Cross Credit Fund European High Yield Bond Fund European High Yield Bond Fund II European Low CDS Government Bond Fund (Nota 11) (in EUR) (in EUR) (in EUR) (in EUR) (in EUR) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,39 2, , , , , , , , ,84-50, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,27 Global Bond Fund Global Emerging Markets Equity Fund Global High Yield Bond Fund Global Inflation Linked Bond Fund Global Portfolio Fund (in EUR) (in USD) (in USD) (in EUR) (in EUR) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,31 19, , , , , , ,25-543, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,97 9

12 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/2012 Global Real Estate Fund Global Stable Equity Fund Global Stable Equity Fund - Unhedged (in USD) (in EUR) (in EUR) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , , ,63 Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato Liquidità presso banche , , ,87 Dividendi e interessi attivi , , ,42 Crediti per strumenti finanziari ceduti , Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,07 Altri crediti netti - 0,04 - Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) 1.789, ,06 - Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , , , ,45 Passività Altri debiti netti 190, Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 990, ,39 - Debiti per strumenti finanziari acquistati , Ratei passivi , , ,11 Debiti per azioni rimborsate da regolare , , ,74 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,85 Attività , , ,60 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,55 Latin American Equity Fund Low Duration US High Yield Bond Fund Multi-Asset Fund (in EUR) (in USD) (in EUR) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , ,50 Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato ,41 - Liquidità presso banche , , ,24 Dividendi e interessi attivi , , ,68 Crediti per strumenti finanziari ceduti , Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,89 Altri crediti netti , ,06 Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) , ,29 Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) , ,47 Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) 1.592, , ,53 Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 1.908, , , ,66 Passività Altri debiti netti Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , ,57 Debiti per strumenti finanziari acquistati , Ratei passivi , , ,41 Debiti per azioni rimborsate da regolare , , ,86 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,84 Attività , , ,82 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,46 10

13 Global Theme Select Fund Global Value Fund Heracles Long/Short MI Fund Indian Equity Fund International High Yield Bond Fund (in EUR) (in EUR) (in EUR) (in USD) (in USD) , , , , , , , , , , ,52 0, , , , , , , , ,58 782, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,10 64,01-156, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,54 Multi-Asset Plus Fund Nordic Equity Fund Nordic Equity Small Cap Fund North American All Cap Fund North American High Yield Bond Fund (in EUR) (in EUR) (in EUR) (in USD) (in USD) , , , , , , , , , , , , ,83 11,32 20, , , ,22 335, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,05 11

14 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/2012 North American Small Cap Fund North American Value Fund Norwegian Bond Fund (in USD) (in USD) (in NOK) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , ,21 - Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato ,96 Liquidità presso banche , , ,90 Dividendi e interessi attivi 2.407, , ,57 Crediti per strumenti finanziari ceduti 4.827, ,55 Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,94 Altri crediti netti ,00 Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) 907, ,38 - Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 484, , , ,92 Passività Altri debiti netti 5.040, Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera - 733, ,32 Debiti per strumenti finanziari acquistati , ,00 Ratei passivi , , ,82 Debiti per azioni rimborsate da regolare 1.094, , ,16 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,30 Attività , , ,62 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,75 Stable Emerging Markets Equity Fund Stable Equity Long/Short Fund Stable Return Fund (in USD) (in EUR) (in EUR) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato , , ,39 Portafoglio fondi al valore di mercato Portafoglio obbligazioni al valore di mercato ,21 Liquidità presso banche , , ,72 Dividendi e interessi attivi , , ,57 Crediti per strumenti finanziari ceduti Crediti per azioni acquistate da regolare , , ,53 Altri crediti netti Crediti su fattore swing (Nota 14) Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) , ,41 Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) ,06 Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) , ,35 Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera , , , ,31 Passività Altri debiti netti 373, , ,72 Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) ,06 - Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 140, ,84 - Debiti per strumenti finanziari acquistati , ,78 Ratei passivi , , ,89 Debiti per azioni rimborsate da regolare 3.180, ,91 Pronti contro termine (Nota 6) , , ,30 Attività , , ,01 Portafoglio al costo di acquisizione , , ,09 12

15 Norwegian Equity Fund Norwegian Kroner Reserve Polish Bond Fund Polish Equity Fund Senior Generations Equity Fund (in NOK) (in NOK) (in PLN) (in PLN) (in USD) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,38-0,86 335, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,78 Swedish Bond Fund Swedish Equity Fund Swedish Kroner Reserve US Corporate Bond Fund US High Yield Bond Fund (in SEK) (in SEK) (in SEK) (in USD) (in USD) , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,82 13

16 Rendiconto del Patrimonio netto al 31/12/2012 US Total Return Bond Fund (in USD) Attività Portafoglio azioni al valore di mercato - Portafoglio fondi al valore di mercato - Portafoglio obbligazioni al valore di mercato ,10 Liquidità presso banche ,63 Dividendi e interessi attivi ,08 Crediti per strumenti finanziari ceduti - Crediti per azioni acquistate da regolare ,79 Altri crediti netti ,45 Crediti su fattore swing (Nota 14) - Plusvalenze non realizzate su futures già incassati (Nota 6) - Plusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) - Plusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) ,27 Plusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera 1.577, ,60 Passività Altri debiti netti - Minusvalenze non realizzate su derivati (Nota 6) - Minusvalenze non realizzate su contratti di cambio a termine (Nota 6) - Minusvalenze non realizzate su crediti e debiti in valuta straniera - Debiti per strumenti finanziari acquistati ,39 Ratei passivi ,78 Debiti per azioni rimborsate da regolare ,17 Pronti contro termine (Nota 6) ,34 Attività ,26 Portafoglio al costo di acquisizione ,86 14

17 [Questa pagina è stata lasciata vuota intenzionalmente] 15

18 Rendiconto delle operazioni e delle variazioni al patrimonio netto per l esercizio chiuso al 31/12/2012 Prospetto consolidato African Equity Fund Brazilian Equity Fund (in EUR) (in EUR) (in USD) Patrimonio netto a inizio esercizio , , ,61 Differenza di rivalutazione su patrimonio netto iniziale , Patrimonio iniziale consolidato al tasso di fine anno , Ricavi Interessi netti su obbligazioni , Interessi bancari netti , ,66 (46,51) Interessi netti su strumenti derivati , Dividendi netti , , ,95 Fattore swing (Nota 14) , Altri ricavi (Nota 7) ,00 0, , , ,44 Costi Costi per Internet , ,32 487,96 Taxe d abonnement (Nota 5) , , ,95 Commmissioni per la gestione degli investimenti (Nota 3) , , ,92 Commissioni amministrative (Nota 3) , , ,81 Commmissioni e spese della Banca depositaria (Nota 4) , , ,31 Stampa e pubblicazione , , ,46 Spese di revisione contabile e legali , , ,06 Commissioni e spese del Consiglio di amministrazione ,94 333,70 71,69 Commissione di performance (Nota 3) 6.534, Commissioni di distribuzione per azioni E e HE , ,91 70,07 Costi di transazione (Nota 15) , ,98 Spese varie ,71 400,38 97, , , ,73 Ricavi/(perdite) netti , , ,71 Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su titoli ,58 ( ,42) (96.081,03) Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su derivati ( ,21) - - Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su contratti di cambio a termine ( ,58) - - Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su valute straniere ( ,22) ,97 (52.328,08) Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate ,78 ( ,32) (24.841,40) Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su titoli , , ,16 Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su derivati , Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su contratti di cambio a termine , Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su valute straniere ( ,84) (863,76) (377,39) Aumenti/(diminuzioni) nel patrimonio netto come risultato di operazioni , , ,37 Movimenti sul capitale Ricavi da azioni emesse , , ,99 Costi per azioni rimborsate ( ,24) ( ,06) ( ,66) Distribuzione dividendi ( ,72) - - Patrimonio netto a fine esercizio , , ,31 TER per l anno di esercizio (Nota 9) Azioni AP Azioni BP 2,40% 2,26% Azioni E 3,15% 3,07% Commissione di performance per l esercizio (Nota 3) Azioni AP Azioni BP Azioni E 16

19 Central & Eastern European Equity Fund (Nota 16) Climate and Environment Equity Fund Danish Bond Fund Danish Equity Fund (Nota 16) Danish Kroner Reserve (in EUR) (in EUR) (in DKK) (in DKK) (in DKK) , , , , , , ,16 135,11 676, ,90 934, , , , , , ,38 0, ,11 0, , , , , ,83 581, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,95 79,40 191, ,01 465, , ,14 785, , , , , , , ,43 116,56 289, ,11 713, , , , , , , ,78 ( ,10) ,35 ( ,72) ,92 ( ,76) , , ,73 ( ,73) ,61 - (22.907,77) ,32 (18.767,47) (69.474,29) (52.982,14) ( ,75) , , , , , , , ,69 (84.793,07) (122,02) (243,78) (140,72) - (183,71) , , , , , , , , , ,13 ( ,14) ( ,58) ( ,24) ( ,32) ( ,03) , , ,78 1,92% 1,01% 0,41% 2,66% 1,76% 1,14% 17

20 Rendiconto delle operazioni e delle variazioni al patrimonio netto per l esercizio chiuso al 31/12/2012 Danish Long Bond Fund (Nota 16) Danish Mortgage Bond Fund Emerging Consumer Fund (in DKK) (in DKK) (in EUR) Patrimonio netto a inizio esercizio , , ,79 Differenza di rivalutazione su patrimonio netto iniziale Patrimonio iniziale consolidato al tasso di fine anno Ricavi Interessi netti su obbligazioni , ,54 - Interessi bancari netti 1.651, , ,31 Interessi netti su strumenti derivati ,46 - Dividendi netti ,64 Fattore swing (Nota 14) Altri ricavi (Nota 7) 0, , , , , ,46 Costi Costi per Internet 6.315, , ,92 Taxe d abonnement (Nota 5) , , ,32 Commmissioni per la gestione degli investimenti (Nota 3) , , ,54 Commissioni amministrative (Nota 3) , , ,03 Commmissioni e spese della Banca depositaria (Nota 4) , , ,86 Stampa e pubblicazione , , ,75 Spese di revisione contabile e legali , , ,10 Commissioni e spese del Consiglio di amministrazione 819, , ,08 Commissione di performance (Nota 3) Commissioni di distribuzione per azioni E e HE , , ,34 Costi di transazione (Nota 15) , ,25 - Spese varie 1.263, , , , , ,16 Ricavi/(perdite) netti , , ,30 Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su titoli , , ,38 Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su derivati ,23 - Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su contratti di cambio a termine ,79 555,61 Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate su valute straniere (34.515,23) ( ,85) 9.139,90 Plusvalenze/(minusvalenze) realizzate , , ,19 Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su titoli ( ,59) , ,85 Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su derivati - ( ,50) - Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su contratti di cambio a termine , ,07 Variazioni su plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su valute straniere 1.133,18 427,26 (4.308,52) Aumenti/(diminuzioni) nel patrimonio netto come risultato di operazioni , , ,59 Movimenti sul capitale Ricavi da azioni emesse , , ,65 Costi per azioni rimborsate ( ,59) ( ,78) ( ,34) Distribuzione dividendi - ( ,89) ( ,21) Patrimonio netto a fine esercizio , ,48 TER per l anno di esercizio (Nota 9) Azioni AP 0,97% Azioni BP 0,97% 1,92% Azioni E 1,73% 2,68% Commissione di performance per l esercizio (Nota 3) Azioni AP Azioni BP Azioni E 18

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV )

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) Pagina 1 di 10 EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Modalità di partecipazione:

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi kpmg.com/it Indice 1 Lo scenario di riferimento 4 2 Le opportunità del Decreto Sviluppo 2012 6 Obiettivi e finalità generali Strumenti di

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli