VOLANDO IL TERRITORIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VOLANDO IL TERRITORIO"

Transcript

1 VOLANDO IL TERRITORIO I droni nella professione del Geometra e del Perito Agrario Acquisiamo le competenze e le abilità per utilizzare i droni. Brevetto da Pilota per l attività professionale PROGRAMMA DEL CORSO In collaborazione con: Scuola Agraria Salesiana: Istituto Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio Istituto Tecnico Agraria ed Agroindustria

2 Volando il territorio I droni nella professione del Geometra e del Perito Agrario Una collaborazione fra: Scuole Salesiane di Lombriasco, Eurodrone, Collegi professionali dei Geometri della Provincia di Cuneo e di Torino, il Collegio Interprovinciale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati di Alessandria, Asti, Cuneo, Torino e Valle d'aosta FASI PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL VOLO Syllabus addestramento teorico 33 ore II programma di addestramento prevede la frequenza di un corso teorico in aula di almeno 33 ore, tale da garantire un livello minimo di conoscenza assimilabile a quello fornito dai corsi per ottenere l attestato di volo da diporto o sportivo, riguardante i seguenti argomenti: I. REGOLAMENTO ENAC SISTEMI AEROMOBILI PILOTAGGIO REMOTO ore Informazioni generali 2. SAPR con mezzi aerei di massa massima al decollo minore di 25 kg 3. SAPR con mezzi aerei di massa massima al decollo maggiore di 25 kg 4. Disposizioni generali per i SAPR 5. Aeromodelli 6. Disposizioni finali II. NORMORMATIVA AERONAUTICA ore Conferenza di Chicago e convenzione di Chicago 2. ICAO Struttura, obiettivi e pubblicazioni 3. Enti ed organizzazioni europee: ECAC EUROCONTROL JAA EASA 4. Enti nazionali: ENAC ENAV ANSV 5. Classificazione degli spazi aerei ed enti ATS III. DOVERI E RESPONSABILITÁ DEL PILOTA ore Cenni sul Codice della navigazione 2. Diritti e doveri del comandante di un aeromobile IV. DOCUMENTI DI BORDO ore Certificato di immatricolazione 2. Certificato di navigabilità 3. Certificato di revisione dell Aeronavigabilità 4. Licenza di stazione radio

3 5. Certificato acustico 6. Giornale di bordo 7. Certificato di assicurazione 8. Quaderno tecnico di bordo 9. Libretto dell aeromobile V. REGISTRAZIONI MACCHINA E PILOTA SUL LOGBOOK ore Struttura del logbook 2. Compilazione del logbook VI. REGOLE DEL VOLO ore Annesso II ICAO Le regole dell aria 2. Regole generali 3. Regole del volo VFR 4. Regole del volo IFR VII. SPAZIO AEREO SEGREGATO E NOTAM ore Istituzione, modifica e cancellazione di zone soggette a restrizioni 2. Modulistica per richiesta spazio aereo segregato e tariffazione 3. Struttura di un NOTAM ed emissione di un NOTAM VIII. METEOROLOGIA ore Nozioni generali 2. I moti verticali dell aria 3. I moto orizzontali dell aria i venti 4. Le nubi e i temporali 5. I fronti e le masse d aria 6. Le nebbie IX. AERODINAMICA ore Principi del sostentamento dell ala fissa 2. Principi del sostentamento dell ala rotante 3. Movimento attorno agli assi di rotazione dell ala fissa 4. Movimento attorno agli assi di rotazione dell ala rotante 5. Carico e centraggio X. MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA E MOTORI ELETTRICI ore Motori a combustione interna 2. Alimentazione dei motori a combustione interna 3. Motori elettrici 4. Alimentazione dei motori elettrici XI. ATC TRANSPONDER ore Pannello dello strumento 2. Funzionamento del transponder

4 3. Radar primario e secondario di sorveglianza XII. NAVIGAZIONE GPS ore Segmenti di utilizzo 2. Funzionamento 3. Caratteristiche del segnale 4. Errori del sistema GPS XIII. COMUNICAZIONI VFR ore Frequenze utilizzate in campo aeronautico 2. Alfabeto ICAO, la trasmissione dei numeri, nominativi di chiamata radiotelefonica 3. Inizio delle comunicazioni, prova radio e scala della intelligibilità 4. Riporti di posizione e trasferimento della comunicazione 5. Messaggi di emergenza e messaggi di urgenza 6. Esempi di comunicazione VFR Verifica delle conoscenze acquisite La verifica delle conoscenze relative agli argomenti trattati nel corso teorico, avviene per mezzo della somministrazione di un finalqualificationcheck composto da 70 domande a risposta multipla. Per il superamento del check, l allievo dovrà rispondere correttamente ad almeno 60 dei 70 quesiti somministrati. Tali domande sono prese da un database interno di domande. Syllabus addestramento pratico 16 ore II programma di addestramento pratico prevede la frequenza di un corso suddiviso in due parti. La prima parte si terrà in aula, avrà una durata di almeno 8 ore, e sarà dedicata alla conoscenza del SAPR per il quale l allievo desidera effettuare l addestramento. La seconda parte sarà l effettivo addestramento pratico, con il quale l allievo acquisirà gli skills necessari a garantire un livello adeguato di safety nella condotta del mezzo. Tale parte di corso avrà una durata di 8 ore minimo, sarà variabile a discrezione dell istruttore in base alle abilità dimostrate dall allievo e sarà variabile anche in base al SAPR utilizzato in fase di addestramento. I progressi dimostrati durante l addestramento saranno registrati su un training record apposito del quale si allega il template.

5 5.1 Elenco missioni di addestramento pratico SAPR I. Corso in aula 1. Primo modulo Caratteristiche costruttive dell APR sul quale l allievo si addestrerà in volo e studio degli impianti di bordo 2. Secondo modulo Funzionamento dei comandi della SPR e modalità di volo previste dal costruttore II. Ambientamento 1. L allievo osserverà l istruttore svolgere una missione di volo dimostrativa 2. L allievo, insieme all istruttore, inizierà a prendere confidenza con i comandi di volo della SPR III. Effetto comandi 1 Il pilota si trova alle spalle dell APR 1. Utilizzo del comando Throttle 2. Utilizzo del comando Flight yoke 3. Utilizzo del comando Yaw IV. Effetto comandi 2 Il pilota si trova di fronte all APR 1. Utilizzo del comando Throttle 2. Utilizzo del comando Flight Yoke 3. Utilizzo del comando Yaw V. Hovering Solo elicotteri e multi rotori 1. Il pilota dovrà mantenere stabile l APR all altezza degli occhi VI. Volo rettilineo livellato / Volo traslato 1. Il pilota dovrà mantenere l APR alla stessa quota e volare in una sola direzione VII. Volo in virata 1. Il pilota dovrà imparare a condurre il mezzo eseguendo dei cambi di direzione VIII. Salite e discese 1. Il pilota dovrà imparare ad effettuare delle manovre di salita e di discesa

6 IX. Figure 1. Esecuzione in volo manuale del quadrato, del cerchio e dell otto X. Volo automatico e GPS 1. L allievo dovrà interrompere una missione svolta in automatico dal SAPR e riportarlo al suolo in modalità di volo manuale XI. Emergenze 1. L allievo dovrà compiere le manovre di volo utilizzando gli automatismi del SAPR riportarlo al suolo in modalità di volo manuale 2. L allievo dovrà interrompere una missione di volo utilizzando l elettronica di bordo. Periodo di svolgimento Parte teorica Nei mesi di gennaio marzo si svolgerà il corso in orario serale. Le date previste: Data prevista Ore di lezione Data prevista Ore di lezione 18/01/ /02/ /01/ /02/ /01/ /02/ /02/ /02/ /02/ /02/ /02/ Totale 33 Parte pratica Nei mesi di aprile-maggio si svolgeranno le lezioni di volo, verranno svolte singolarmente e si stabiliranno le date personalizzate con i partecipanti

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 Approvato il 25.06.2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA

Dettagli

N ORTH W EST S ERVICE

N ORTH W EST S ERVICE N ORTH W EST S ERVICE APPROVED TRAINING ORGANIZATION IT.ATO.0044 Fornitore ufficiale corsi di abilitazione al pilotaggio per la Croce Rossa Italiana CORSO DI ABILITZIONE TEORICO - PRATICO PER IL RILASCIO

Dettagli

Nuovi Orizzonti Nuove Professioni

Nuovi Orizzonti Nuove Professioni Corsi di Formazione SAPR Nuovi Orizzonti Nuove Professioni 2015 PROGRAMMAZIONE CORSO BASE Corso PER qualifica LA QUALIFICA per piloti DI Sapr PILOTA SAPR Nuova edizione aggiornata Costi iscrizione; Calendario;

Dettagli

GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR

GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR Prova: Capacità di comando e controllo alla max distanza e max quota (70m) operativa in condizioni di peso max Questa prova è volta alla verifica dei comandi

Dettagli

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA 1. LA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI E DEGLI OPERATORI AEREI - La sicurezza delle operazioni dei vettori aerei e dei loro aeromobili è garantita da un complesso di

Dettagli

CORSO PRATICO PER PILOTA APR E CERTIFICAZIONE AL VOLO

CORSO PRATICO PER PILOTA APR E CERTIFICAZIONE AL VOLO Pag. 1 di 5 REGOLE GENERALI PREREQUISITI CANDIDATO CORSO PRATICO PER PILOTA APR E CERTIFICAZIONE AL VOLO 1. I candidati devono avere almeno 18 anni di età. 2. I candidati devono fornire prova di aver superato

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE

NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE Questa nota è a beneficio degli operatori che intendono svolgere operazioni specializzate, a titolo oneroso (commerciali o

Dettagli

Relatore: Gen. Fabio DEL MEGLIO Direttore Generale Aero Club d Italia. Roma, 23 Ottobre 2010 CONI Salone d Onore

Relatore: Gen. Fabio DEL MEGLIO Direttore Generale Aero Club d Italia. Roma, 23 Ottobre 2010 CONI Salone d Onore Convegno sulla applicazione del nuovo Regolamento di attuazione della Legge 106 del 25 Marzo 1985, concernente la disciplina del volo da diporto o sportivo Roma, 23 Ottobre 2010 CONI Salone d Onore Relatore:

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica

FONDAZIONE MALAVASI. Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica FONDAZIONE MALAVASI Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Logistica DOCENTE: Chiovaro Lorenzo CLASSE III A.S.2014 /2015 1. ANALISI INIZIALE

Dettagli

REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO

REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Edizione 2 del 16 luglio 2015 Emendamento 1 del 21 dicembre 2015 MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Ed. 2 pag. 2 di 36 STATO DI AGGIORNAMENTO Edizione Data Delibera

Dettagli

Programma didattico per il conseguimento dell Attestato abilitante alla condotta di Apparecchi VDS provvisti di motore.

Programma didattico per il conseguimento dell Attestato abilitante alla condotta di Apparecchi VDS provvisti di motore. Programma didattico per il conseguimento dell Attestato abilitante alla condotta di Apparecchi VDS provvisti di motore Edizione 2010 Riferimento: DPR 133 del 9 Luglio 2010 INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE.

REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE. REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE. 1. RIFERIMENTI RIFERIMENTI : DPR n. 133, 9 luglio 2010 - Nuovo regolamento di attuazione della legge

Dettagli

Geom. Gabriele Santiccioli Presidente di FlyTop. 25 Settembre 2015 Milano Dronitaly

Geom. Gabriele Santiccioli Presidente di FlyTop. 25 Settembre 2015 Milano Dronitaly Geom. Gabriele Santiccioli Presidente di FlyTop FLYTOP: PASSATO, PRESENTE E FUTURO 25 Settembre 2015 Milano Dronitaly SCOPRIAMO INSIEME COME LA NOSTRA ATTIVITA SIA MIGLIORATA GRAZIE ALL AVVENTO DI NUOVE

Dettagli

Abilitazione teorica per il pilotaggio del DRONE

Abilitazione teorica per il pilotaggio del DRONE Abilitazione teorica per il pilotaggio del DRONE Il regolamento ENAC per i Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto, in vigore dal 30 aprile 2014, prevede che il Pilota di SAPR deve conseguire un Attestato di volo

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xiii. Capitolo 1 Da dove iniziare... 1. Come vola un drone...27. Dedicato a tutti gli amanti del volo...

Indice generale. Introduzione...xiii. Capitolo 1 Da dove iniziare... 1. Come vola un drone...27. Dedicato a tutti gli amanti del volo... Introduzione...xiii Dedicato a tutti gli amanti del volo... xiii Capitolo 1 Da dove iniziare... 1 Breve storia del drone... 1 I primi UAV... 1 Il primo quadricottero... 5 Tipi di drone... 7 I giorni nostri...

Dettagli

Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano

Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano Edizione 4 approvata con delibera CdA n 38/06 del 19/06/2006 Elenco delle

Dettagli

Corso di Formazione. Pilota di S.A.P.R. Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto

Corso di Formazione. Pilota di S.A.P.R. Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto Corso di Formazione Pilota di S.A.P.R. Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto Spett.le Partner, Analist Group è stata inserita da ENAC nell elenco delle sedi riconosciute per l addestramento per i piloti

Dettagli

AERO CLUB F. BARACCA LUGO DI ROMAGNA SCUOLA DI ACROBAZIA

AERO CLUB F. BARACCA LUGO DI ROMAGNA SCUOLA DI ACROBAZIA Il presente regolamento è stato redatto per dare a tutti la possibilità di uniformarsi alle procedure che permettono il volo acrobatico in sicurezza. Tutti i piloti sono tenuti a seguire, divulgare e meditare

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI FUNZIONI DI DOCENZA E TUTORAGGIO DOCENZA

AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI FUNZIONI DI DOCENZA E TUTORAGGIO DOCENZA AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI FUNZIONI DI DOCENZA E TUTORAGGIO DOCENZA La Fondazione Istituto Tecnico Superiore per la filiera dei trasporti e della logistica intermodale rende noto che è aperto

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Parte 1 - AERODINAMICA 1 Come si definisce la velocità? A) la distanza percorsa moltiplicata per il tempo impiegato

Dettagli

REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO. Edizione n 1 (Draft)

REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO. Edizione n 1 (Draft) REGOLAMENTO MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Edizione n 1 (Draft) MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Ed. 1 Draft pag. 2 di 27 STATO DI AGGIORNAMENTO Emendamento Data Delibera C.d.A. N MEZZI AEREI A PILOTAGGIO

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT.

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. Parte 8 - ELEMENTI DI LEGISLAZIONE AERONAUTICA 1 È consentito pilotare un apparecchio VDS facendo uso, da parte del pilota, di medicinali,

Dettagli

Il 16 luglio 2015 l ENAC (Ente Nazionale per l Aviazione Civile) ha approvato la seconda versione del Regolamento sui mezzi aerei a pilotaggio remoto.

Il 16 luglio 2015 l ENAC (Ente Nazionale per l Aviazione Civile) ha approvato la seconda versione del Regolamento sui mezzi aerei a pilotaggio remoto. organizzato da Il 16 luglio 2015 l ENAC (Ente Nazionale per l Aviazione Civile) ha approvato la seconda versione del Regolamento sui mezzi aerei a pilotaggio remoto. Il Regolamento in vigore dal 15 settembre

Dettagli

DRONI: Istruzioni per l'uso Nuove soluzioni professionali con i droni in fotografia e non solo 14/05/2015 CNA Bologna sala conferenze.

DRONI: Istruzioni per l'uso Nuove soluzioni professionali con i droni in fotografia e non solo 14/05/2015 CNA Bologna sala conferenze. 14/05/2015 CNA Bologna sala conferenze Argomenti DRONI cosa sono Tipologie principali Applicazioni pratiche e campi di utilizzo Aspetti Normativi ENAC Il termine DRONE non è altro che il nome comune per

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: / / Pag. di

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: / / Pag. di INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA DOCENTI CLASSI PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014 / 2015 MECCANICA e MECCATRONICA ELETTRONICA X LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO SCIENZE DELLA NAVIGAZIONE AEREA Buonincontri

Dettagli

Formazione per l abilitazione al traino di alianti

Formazione per l abilitazione al traino di alianti Documento di formazione per: Cognome: Nome: Federazione Svizzera Volo a Vela (FSVV) Formazione per l abilitazione al traino di alianti Formazione al traino di alianti per piloti con licenze LAPL (A), PPL

Dettagli

Avv. Giovanni Battista Gallus LL.M. Ph.d. ISO 27001 Lead Auditor @gbgallus

Avv. Giovanni Battista Gallus LL.M. Ph.d. ISO 27001 Lead Auditor @gbgallus Il regolamento ENAC sugli APR e l impiego dei mezzi aerei a pilotaggio remoto per i Corpi dello Stato e le attività di studio e ricerca LL.M. Ph.d. ISO 27001 Lead Auditor I Droni pubblici Droni come aeromobili

Dettagli

QUESTIONARIO SULLA RESPONSABILITÀ VERSO TERZI DALL USO DI AEROMOBILI A PILOTAGG I O REMOTO ( APR)

QUESTIONARIO SULLA RESPONSABILITÀ VERSO TERZI DALL USO DI AEROMOBILI A PILOTAGG I O REMOTO ( APR) QUESTIONARIO SULLA RESPONSABILITÀ VERSO TERZI DALL USO DI AEROMOBILI A PILOTAGG I O REMOTO ( APR) NOME E COGNOME DEL PROPONENTE (COLUI CHE CONTRAE): INDIRIZZO: CODICE FISCALE/P.IVA: NOME E COGNOME DELL

Dettagli

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81)

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) PROGRAMMA DEL CORSO CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) Durata del corso 10 ore Introduzione al corso Presentazione del corso Presentazione docenti

Dettagli

con la partecipazione del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell Università Federico II di Napoli presentano

con la partecipazione del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell Università Federico II di Napoli presentano La Facoltà di Ingegneria Architettura e delle Scienze Motorie dell Università Kore Il Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale e delle Infrastrutture Aeronautiche con la partecipazione del Dipartimento

Dettagli

HEMS 2005. Elisoccorso in Trentino

HEMS 2005. Elisoccorso in Trentino HEMS 2005 Elisoccorso in Trentino Dott. Paolo Dallapè Responsabile medico elisoccorso U.O. di Anestesia e Rianimazione - Ospedale S.Chiara di Trento Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - Provincia

Dettagli

Traino Aliante Manuale Operativo I-RF-083. Ed. 2 - Rev. 0 01.01.2012. Traino Aliante. Manuale Operativo

Traino Aliante Manuale Operativo I-RF-083. Ed. 2 - Rev. 0 01.01.2012. Traino Aliante. Manuale Operativo I-RF-083 Traino Aliante Page 2 di 16 INTENTIONALLY BLANK Page 3 di 16 Sommario 1 Parte generale... 4 1.1 Tipi di traino... 4 1.2 Aeromobili trainatori... 4 1.3 Piloti trainatori... 4 1.4 Condizioni minime

Dettagli

TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY

TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY CONTACT US: Winfly Corso Sempione 32B - Milano Aviosuperficie E. Mattei Via Sant Angelo 75010 Pisticci Scalo (Matera) +39 0236683102 TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY www.winfly.eu www.basilicata-airport.eu

Dettagli

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO INDICE Introduzione (Prof. Alfredo Antonini)... XIII Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI 1. Profili storici.... 1 2. Caratteri... 2 Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

Aeroporto di Lugo. Modifiche alle regole dell aria

Aeroporto di Lugo. Modifiche alle regole dell aria Aeroporto di Lugo Modifiche alle regole dell aria Documenti fonte REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 923/2012 DELLA COMMISSIONE del 26 settembre 2012 + determinazioni ENAC ad esito GDL SERA ENAV-ENAC-AM

Dettagli

Roma, 1 marzo 2012. Prot. 2012/31289

Roma, 1 marzo 2012. Prot. 2012/31289 CIRCOLARE N. 6/E Direzione Centrale Normativa Roma, 1 marzo 2012 Prot. 2012/31289 OGGETTO: Imposta erariale sugli aeromobili privati di cui all articolo 16, commi da 11 a 15-bis, del decreto legge 6 dicembre

Dettagli

1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica. Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM. Corso di fonia aeronautica [GRATIS]

1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica. Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM. Corso di fonia aeronautica [GRATIS] SCUOLA DI VOLO ARIA DELL'ELBA A.S.D. 1 CORSO INTEGRATO Vola da Diporto e Sportivo + Fonia aeronautica Corso base di pilotaggio su apparecchi VDS-ULM Corso di fonia aeronautica [GRATIS] Corso base di pilotaggio,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO ATTIVITA ACROBATICA

REGOLAMENTO INTERNO ATTIVITA ACROBATICA REGOLAMENTO INTERNO ATTIVITA ACROBATICA Il seguente regolamento interno per l attività di allenamento alla acrobazia in aliante fa riferimento al Regolamento Tecnico Attività Acrobatica Aliante edizione

Dettagli

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Ente Nazionale per l'aviazione Civile Regolamento Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Edizione 1-30/06/2003 REGOLAMENTO ENAC Operazioni ogni tempo nello spazio aereo nazionale Art. 1 Definizioni

Dettagli

Parla la prima azienda italiana che ha ottenuto il permesso di volare anche nello spazio aereo non segregato

Parla la prima azienda italiana che ha ottenuto il permesso di volare anche nello spazio aereo non segregato Parla la prima azienda italiana che ha ottenuto il permesso di volare anche nello spazio aereo non segregato tenere i permessi per le nostre macchine. Siamo stati noi a spingere per la nascita dell associazione,

Dettagli

Contenuti dei corsi per operati di PLE

Contenuti dei corsi per operati di PLE Contenuti dei corsi per operati di PLE I contenuti del corso IPAF per operatori di PLE sono i medesimi indicati nell allegato III dell Accordo sia per quanto riguarda i moduli teorici (modulo giuridico-normativo

Dettagli

FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014

FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014 FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014 enav.it Web conference 02/12/2014 Documenti fonte REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 923/2012 DELLA COMMISSIONE del 26 settembre 2012 + determinazioni ENAC ad esito

Dettagli

ELICOTTERO AB212. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

ELICOTTERO AB212. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com ELICOTTERO AB212 Descrizione generale COSTRUTTORE AGUSTA su licenza della Bell Helicopter Company ( U.S.A. ). TIPOLOGIA DELLE MISSIONI Addestramento al volo; Concorso in operazioni S.A.R. ( Search And

Dettagli

CIRCOLARE ENAC MEZZI AEREI

CIRCOLARE ENAC MEZZI AEREI CIRCOLARE ENAC MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Roma, 10 giugno 2014 Carmine Cifaldi Direttore Direzione Regolazione Navigabilità Operazioni si effettuano sotto Dichiarazione Autorizzazione PROCESSO OPERATORE

Dettagli

SOCIETÀ ITALIANA SISTEMI 118 PERUGIA, 21 32 MAGGIO 2009

SOCIETÀ ITALIANA SISTEMI 118 PERUGIA, 21 32 MAGGIO 2009 LA GESTIONE E LA FORMAZIONE DELLE RISORSE IN TEMPI DI EVOLUZIONE DEL SISTEMA COORDINAMENTO REGIONALE ELISOCCORSO PIEMONTE 118 RESPONSABILI MEDICI E COORDINATORI INFERMIERISTICI BASI ELISOCCORSO: ALESSANDRIA

Dettagli

«Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere»

«Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere» 1 Settore Ricerca, Certificazione e Verifica «Gli apparecchi di sollevamento utilizzati in cantiere» L Aquila 06 Febbraio 2015 Ing. Raffaele Iovene Ing. Roberta Vasile 2 PRINCIPALI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

Dettagli

Anno scolastico 2012-2013

Anno scolastico 2012-2013 ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN - CATANIA Anno scolastico 2012-201 Classe V Sez. D Materia : TRAFFICO AEREO ED ESERCITAZIONI PROFF. : SALVATORE OLIVELLI SALVATORE ARANCIO (ITP) PIANO DI LAVORO

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI NUOVE PROFESSIONI CORSO DI FORMAZIONE

NUOVI ORIZZONTI NUOVE PROFESSIONI CORSO DI FORMAZIONE NUOVI ORIZZONTI NUOVE PROFESSIONI CORSO DI FORMAZIONE Operatori di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto SAPR per applicazioni di aerofotografia, aerofotogrammetria e telerilevamento Corso base di gestione

Dettagli

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010 Allegato a) LA INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO DEI LAVORATORI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI SECONDO GRADO AI SENSI DELL ART. 37 DEL D.LGS. 81/08 COME MODIFICATO DAL D.LGS. 106/09 LINEE GUIDA CTS01/3-2011

Dettagli

ATC nell area di Milano. Voghera 26 Gennaio 2014

ATC nell area di Milano. Voghera 26 Gennaio 2014 ATC nell area di Milano Voghera 26 Gennaio 2014 AIP Italia Struttura AIP Italia: È composta da 3 parti ognuna delle quali a sua volta è suddivisa in paragrafi che scendono nei particolari degli argomenti

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-492

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-492 Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-492 Parte 1 - AERODINAMICA Parte 2 - METEOROLOGIA Parte 3 - TECNOLOGIA E PRESTAZIONI DEGLI APPARECCHI VDS Parte 4 -

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE INCIDENTI DI VOLO /INCONVENIENTI DI VOLO

OGGETTO: SEGNALAZIONE INCIDENTI DI VOLO /INCONVENIENTI DI VOLO AERO CLUB D'ITALIA Prot. nr.: TO - S.V./ 00031917-30.11.2011 Roma, 10 gennaio 2012 CIRCOLARE NR: 44 / 2011 Ai PRESIDENTI AERO CLUB FEDERATI PRESIDENTI ASSOCIAZIONI AGGREGATE DIRETTORI DELLE SCUOLE DI VOLO

Dettagli

Odinanza del DATEC sulle categorie speciali di aeromobili

Odinanza del DATEC sulle categorie speciali di aeromobili Odinanza del DATEC sulle categorie speciali di aeromobili (OACS) 1 748.941 del 24 novembre 1994 (Stato 1 febbraio 2013) Il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni

Dettagli

Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione. Ing. Galileo Tamasi Program Manager

Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione. Ing. Galileo Tamasi Program Manager Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione Ing. Galileo Tamasi Program Manager Contents - Introduzione - Lo schema logico della procedura di mitigazione - La costruzione

Dettagli

SERVIZIO SPAZIO AEREO CERVIA

SERVIZIO SPAZIO AEREO CERVIA SERVIZIO SPAZIO AEREO C CAPO Sezione Add.to & Stand.ne UFF.LE SV/ATM CAP AAras CSA-TA Angelo STICCO 15 STORMO C/SAR 415 Gr.STO Servizio CSA STRUTTURA C ARO TWR GCA 1 PUNTI di CONTATTO CAPO SERVIZIO C.S.A.

Dettagli

Firenze, 9 Giugno 2014. Processi Certificativi nel settore Aeronautico cenni

Firenze, 9 Giugno 2014. Processi Certificativi nel settore Aeronautico cenni Firenze, 9 Giugno 2014 Processi Certificativi nel settore Aeronautico cenni Riferimenti normativi nazionali D.Lgs. 25/07/1997 n. 250 del Presidente della Repubblica L art. 1 istituisce l ENAC L art. 2

Dettagli

Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali

Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali Div. XII decreto n. 1986/05 Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali VISTA la legge 06 febbraio 2004, n. 36 concernente il nuovo ordinamento del Corpo Forestale dello Stato; VISTI i decreti in

Dettagli

RIEPILOGO CONTENUTI 1. CHI SIAMO 2. APPLICAZIONI 3. PRODOTTI 4. FORMAZIONE 5. SERVIZI 6. PERCHE SIAMO DIFFERENTI 7. CONTATTI

RIEPILOGO CONTENUTI 1. CHI SIAMO 2. APPLICAZIONI 3. PRODOTTI 4. FORMAZIONE 5. SERVIZI 6. PERCHE SIAMO DIFFERENTI 7. CONTATTI www.eurodrone.it RIEPILOGO CONTENUTI 1. CHI SIAMO 2. APPLICAZIONI 3. PRODOTTI 4. FORMAZIONE 5. SERVIZI 6. PERCHE SIAMO DIFFERENTI 7. CONTATTI 2 1. CHI SIAMO Valori Vision Mission Background 2. APPLICAZIONI

Dettagli

Gli argomenti trattati fanno riferimento alle normative vigenti in materia di Aviazione Civile, ICAO, gli Annessi 6 e 14 con i relativi cenni;

Gli argomenti trattati fanno riferimento alle normative vigenti in materia di Aviazione Civile, ICAO, gli Annessi 6 e 14 con i relativi cenni; 2-3 SETTEMBRE 2014 Sede del Corso: HELIAIME Centro di Formazione e Addestramento H.E.M.S. c/o Polo Formativo Universitario Ente Ecclesiastico Ospedale Generale Regionale F. Miulli S.P. 127 Acquaviva delle

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AI CORSI FORMATIVI

AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AI CORSI FORMATIVI AVVISO DI SELEZIONE PER L AMMISSIONE AI CORSI FORMATIVI RILANCIO DELL OCCUPAZIONE NEL SETTORE ATTRAVERSO NUOVE PROFESSIONI DELLA PESCA NELL AMBITO DEL PROGETTO NUOVE ATTIVITÀ ECONOMICHE E COMPETENZE PROFESSIONALI

Dettagli

DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO

DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO REV. 0 PAG. 1/ DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO INDICE 6.0 SCOPO... 3 6.1 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 6.2 RIFERIMENTI... 5 6.3 RESPONSABILITÀ ED ATTIVITÀ... 6 6.4 Eventi per

Dettagli

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili 748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili (ONCA) del 20 maggio 2015 (Stato 15 luglio 2015) Il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e

Dettagli

25 TROFEO CITTA DI LUGO

25 TROFEO CITTA DI LUGO 25 TROFEO CITTA DI LUGO Aeroporto Lugo di Romagna (LIDG) 08-09-10-11 Luglio 2010 Gara di acrobazia aerea Per i giudici di gara Per i partecipanti 1 NORME PER LE OPERAZIONI DI VOLO 2 PARTE PRIMA NORME PER

Dettagli

G. D ANNUNZIO LEGALMENTE RICONOSCIUTO

G. D ANNUNZIO LEGALMENTE RICONOSCIUTO ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO G. D ANNUNZIO LEGALMENTE RICONOSCIUTO indirizzo assistenza alla navigazione aerea http://www.galvani.edu dannunzio@galvani.edu dannu@spidernet.it TEL. 030 264 06 41/2 - FAX

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SAVONA

COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SAVONA Prot. N. 2307/15 Savona, addì 23 settembre 2015 Ai Sigg.ri GEOMETRI iscritti al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Savona LORO SEDI Preg.me Colleghe e Colleghi, si comunica che

Dettagli

CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 Data di avvio: 24 marzo 2015 Area: Sicurezza CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 PRESENTAZIONE OBIETTIVI DESTINATARI L aggiornamento

Dettagli

Zona Atterraggio Elicotteri

Zona Atterraggio Elicotteri Caserma L. Pierobon 18 marzo 2010 Zona Atterraggio Elicotteri U.N.U.C.I. sezione di Padova SOMMARIO definizioni caratteristiche del terreno marcatura Z.A.E. diurna notturna (omissis) segnalazioni manuali

Dettagli

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA L organizzazione tiene in altissima considerazione la Sicurezza del Volo e per questo, con il supporto e

Dettagli

Materia: Circolazione Aerea. Programmazione dei moduli didattici

Materia: Circolazione Aerea. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V)

ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V) ISTITUTO TECNICO TRASPORTI E LOGISTICA M. Faraday ANNO SCOLASTICO 014/015 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DIRITTO AERONAUTICO (CLASSE V) MATERIA 1: LEGISLAZIONE AERONAUTICA TITOLO MATERIA 1: DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Emergency Simulation Training Academy Bologna, 18/9/2015 Via Emilia Ponente 56 - Bologna Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Nasce per il volere del Comitato Provinciale

Dettagli

I professionisti guidano meglio.

I professionisti guidano meglio. I professionisti guidano meglio. I nuovi corsi carrellisti Jungheinrich Uno strumento indispensabile per la formazione dei lavoratori sulle modalità di impiego in sicurezza dei carrelli, nelle varie fasi

Dettagli

Materia: MECCANICA E MACCHINE

Materia: MECCANICA E MACCHINE Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

7.2 Controlli e prove

7.2 Controlli e prove 7.2 Controlli e prove Lo scopo dei controlli e delle verifiche è quello di: assicurare che l ascensore sia stato installato in modo corretto e che il suo utilizzo avvenga in modo sicuro; tenere sotto controllo

Dettagli

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 I Centri di Qualificazione Provinciale, in collaborazione con il Centro di Qualificazione Regionale e le Commissioni Provinciali

Dettagli

QUESTIONARIO SITUAZIONE ENTE

QUESTIONARIO SITUAZIONE ENTE QUESTIONARIO TUAZIONE ENTE MINATIVO ENTE: DATA DI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA: INDIRIZZO ENTE Via nr. C.A.P. Località ( ) Tel. cell. Fax e-mail NR. SOCI VOLO LIBERO AEROMOBILI POSSEDUTI (Velivoli/elicotteri/Alianti/ULM

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Training su LIRP. - Conoscenza almeno delle basi del volo IFR, intercettazioni radiali VOR, Holding

Training su LIRP. - Conoscenza almeno delle basi del volo IFR, intercettazioni radiali VOR, Holding Training su LIRP Col presente documento si vuol cercare di aiutare i piloti virtuali alle prime armi che si cimentano a volare Online su IVAO ad effettuare correttamente procedure IFR pubblicate, holding,

Dettagli

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013.

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013. Conferenza Stato Regioni Province autonome: atto n. 53 del 22 febbraio 202, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 2/03/202. L Accordo entra in vigore dopo 2 mesi

Dettagli

REGOLAMENTO REGOLE DELL ARIA ITALIA

REGOLAMENTO REGOLE DELL ARIA ITALIA REGOLAMENTO REGOLE DELL ARIA ITALIA Edizione 2 del 25 marzo 2015 Regole dell Aria Italia Ed. 2 pag. 2 di 22 STATO DI AGGIORNAMENTO Emendamento Data Delibera N Edizione 1 18/11/2014 Delibera 51/2014 Emendamento

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

Corso in collaborazione con:

Corso in collaborazione con: Formazione e Informazione www.cnim.it Roma e Latina 12 e 13 febbraio 2013 Info: TEL. 06.4745340 06 42010534 FAX 06.4745512 E-MAIL: cnim.roma@cnim.it FORMAZIONE TEORICO-PRATICA PER ADDETTI CHE OPERANO IN

Dettagli

TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI

TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI TRAFFICO AEREO AUTORIZZAZIONI 1 1 AUTORIZZAZIONI DEL CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO... 3 1.1 Autorizzazioni a volare provvedendo alla propria separazione in condizioni meteorologiche a vista... 6 1.2 Informazioni

Dettagli

Procedura accesso, circolazione, sosta mezzi ed attrezzature in air side Aeroporto di Crotone

Procedura accesso, circolazione, sosta mezzi ed attrezzature in air side Aeroporto di Crotone Procedura accesso, circolazione, sosta mezzi ed attrezzature in air side Aeroporto di Crotone 1. Descrizione e scopo La presente procedura disciplina le modalità di accesso, circolazione e sosta di mezzi

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

Paolo Marras AERMATICA

Paolo Marras AERMATICA Paolo Marras AERMATICA Agenda L Azienda e il percorso di sviluppo I SAPR AERMATICA e le applicazioni 2 Agenda L azienda e il percorso di sviluppo I SAPR AERMATICA e le applicazioni 3 AERMATICA AERMATICA

Dettagli

Impianto pneumatico. 25 mag. 07IMPIANTO PNEUMATICO-libro 1

Impianto pneumatico. 25 mag. 07IMPIANTO PNEUMATICO-libro 1 Impianto pneumatico La finalità di tale impianto è quella di fornire ad una serie di utenze aria a pressione e temperatura controllate. Queste sono raggiungibili con una rete di distribuzione, composta

Dettagli

Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)

Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) Per il lavoro in quotaatt. 01 - Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) con stabilizzatori e senza stabilizzatori ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile Socata TB 9, marche I-IAEP

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile Socata TB 9, marche I-IAEP INCONVENIENTE GRAVE aeromobile Socata TB 9, marche I-IAEP Tipo dell aeromobile e marche Data e ora Località dell evento Descrizione dell evento Esercente dell aeromobile Natura del volo Persone a bordo

Dettagli

QUALIFICAZIONE DEL PERSONALE DI VOLO APR

QUALIFICAZIONE DEL PERSONALE DI VOLO APR LINEE GUIDA Numero: 2014/001 Le Linee Guida contengono elementi di dettaglio di tipo interpretativo o procedurale per facilitare l utente nella dimostrazione di rispondenza ai requisiti normativi. Sono

Dettagli

LANGUAGE PROFICIENCY REQUIREMENTS INFORMAZIONI PER I PILOTI E I CENTRI DI ADDESTRAMENTO AL VOLO

LANGUAGE PROFICIENCY REQUIREMENTS INFORMAZIONI PER I PILOTI E I CENTRI DI ADDESTRAMENTO AL VOLO Il Direttore Regolazione Personale di Volo gs LANGUAGE PROFICIENCY REQUIREMENTS INFORMAZIONI PER I PILOTI E I CENTRI DI ADDESTRAMENTO AL VOLO Come noto il Consiglio dell ICAO ha adottato il 5 Marzo 2003

Dettagli

D I R I T T I E T A R I F F E

D I R I T T I E T A R I F F E DIRITTI E TARIFFE Edizione Dicembre 2013 DEFINIZIONE DEI TERMINI Definizione dei termini Società il soggetto cui spetta l esecuzione delle operazioni aeroportuali. Vettore la persona giuridica che svolge

Dettagli

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l.

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Aerofotogrammetria Dettagli costruttivi Aerofotogrammetria con SAPR Introduzione Al-To Drones Srl 2 Introduzione Lunghezza focale

Dettagli

CIRCOLARE A.F. Imposta erariale sugli aeromobili privati le novità contenute nella legge di conversione al DL 16/2012. N. 67 del 8 Maggio 2012

CIRCOLARE A.F. Imposta erariale sugli aeromobili privati le novità contenute nella legge di conversione al DL 16/2012. N. 67 del 8 Maggio 2012 CIRCOLARE A.F. N. 67 del 8 Maggio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Imposta erariale sugli aeromobili privati le novità contenute nella legge di conversione al DL 16/2012 Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Training Manual I-RF-083. Ed. 2 - Rev. 0 01.01.2012 PPL (A) Training Manual. Corso PPL (A) Teorico - Pratico

Training Manual I-RF-083. Ed. 2 - Rev. 0 01.01.2012 PPL (A) Training Manual. Corso PPL (A) Teorico - Pratico I-RF-083 Training Manual Corso Teorico - Pratico Page 2 di 52 INTENTIONALLY BLANK Page 3 di 52 Sommario 0 PARTE GENERALE... 6 0.1 Scopo del Manuale... 6 0.2 Contenuto del Manuale... 6 1 IL PIANO D ADDESTRAMENTO...

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 1 BIENNIO OBIETTIVI DELLA DISCIPLINA Acquisire la consapevolezza della propria corporeità, intesa come conoscenza, padronanza,

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014. Piloti Responsabili, Titolari di COA

NOTA INFORMATIVA. REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014. Piloti Responsabili, Titolari di COA NI-2012-016 del 4 dicembre 2012 NOTA INFORMATIVA REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014 Le note informative contengono informazioni attinenti l area della

Dettagli

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna (LIPE) su un aereo da addestramento Cessna C172SP Skyhawk,

Dettagli

Patente AM CIGC patentino

Patente AM CIGC patentino Patente AM CIGC patentino MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione generale per la motorizzazione Divisione

Dettagli