CITTA Dl CIAM PINO PROVINCIA Dl ROMA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA Dl CIAM PINO PROVINCIA Dl ROMA"

Transcript

1 , D, ).., CTTA Dl CAM PNO PROVNCA Dl ROMA ( ( L DELBERAZONE ORGNALE DEL CONSGLO COMUNALE zttto v. 28 [Oggetto: Approvazone Alquote Tas Del L anno duernlaquattordc, l gorno nove del mese d aprle, alle ore 10.02, nella sala delle adunanze conslar, convocato con nvt scrtt recaptat a termne d legge, s è runto n seduta ordnara X straordnara X urgente pubblca, d prma convocazone, l Consglo Comunale. Rsultano present ed assent seguent Consgler: Present Assent Present Assent Al)DESS Elo BALMAS Massmo BERARD Stefano BOCCAL van C\NNAV [CC[ Bruno CARENZA Raner COLELLA Roberto COLUCC Guseppe COMELLA Alberto CONTESTABLE Anna Rta CORRJAS Antono COSTANZO Paola... s.,, s,.. s... «s... s... DE PACE Paolo A. P. 1)1 FABO Gan Massmo FERRE1T Alfredo FORN Grazella FUANO Benedetta GGLO Federca LANZLLOT1 A Marco MUZ Marcello PAZENZA Marco PERANDN Andrea PCCAR Franco SUDANO Sandro Donsglere..s s s... ( [ Presentì N. 13 Assent N. 11 Essendo legale l numero degl ntervenut, l Presdente Marcello Muz nvta a procedere alla trattazone dell oggetto sopra ndcato. Partecpa l Vce Segretaro generale Dott. Roberto Antonell con le funzon prevste dall art. 97, comma 4, lett. a), del D.Lgs. 18 agosto 2000, n cngono nomnat scrutator consgler: Pccar. Berard, Cannavcc.

2 Proposta d delberazone n del 25/03/2014 L CONSGUO COMUNALE Premesso che la legge d stabltà 2014 (art. 1, comm , legge 27 dcembre 2013, t. 147), nell ambto d un dsegno complessvo d rforma della tassazone mmoblare locale, ha sttuto lmposta Unca Comunale (UC), composta d tre dstnt prelev: l mposta muncpale propra (MU) relatva alla componente patrmonale; la tassa su rfut (TAR) destnata alla copertura de cost del servzo d gestone de rfut; l trìbuto su servz ndvsbl (TAS), destnata alla copertura de cost de servz ndvìsbl erogat da comun; Rcordato che la TAS; è destnata a sostture dal 2014 l carco fscale connesso all MU sull abtazone prncpale e la maggorazone TARES d 0,30 centesm al mq, quest ultma pagata nel 2013 drettamente a favore dello Stato, entrambe soppresse; e ha come presupposto mpostvo l possesso o la detenzone a qualsas ttolo d fabbrcat, v compresa l abtazone prncpale come defnta a fnì MU, nonché delle aree edfcabl; e è dovuta da chunque posseda o detenga le untà mmoblar d cu sopra, cor vncolo d soldaretà tra possessor da un lato e gl utlzzator dall altro. Nel caso n cu l untà mmoblare sa occupata da soggetto dverso dal possessore, l comune, nell ambto del regolamento, deve stablre la percentuale d trbuto dovuta dall utlzzatore, tra un mnmo del 10% ed un massmo del 30%. La restante parte è dovuta dal possessore; è versata alle scadenze ed n un numero d rate fssate dal Comune con regolamento; Atteso che la dscplna TAS, per quanto rguarda le alquote, prevede: a) un alquota d base dell per mlle, che b) la possbltà d ncrementare l alquota d base, fermo restando che: comun possono rdurre sno all azzeramento (comma 676); per l anno 2014 l alquota non può superare l 2,5 per mlle (comma 677); la somma delle alquote MU e TAS per cascuna tpologa d mmoble ngn può essere superore all alquota massma MU consentta dalla legge statale al 31 dcembre 2013 (comma 677); per 678); fabbrcat rural strumental l alquota non può n ogn caso superare l per mlle (comma o) a possbltà d dfferenzare le alquote n ragone del settore d attvtà nonché della tpologa e destnazone degl mmobl (comma 683); Vsto Regolamento per la drscplna de trbuto su servz ndvsbl (TASl), approvato con delberazone d Consglo Comunale n. 27 n data 9 aprle 2014, mmedatamente eseguble/esecutva a sens d legge;

3 . Rchamat ìn partcolare gl artcol 4 e 8 del Regolamento, a) lapplcazone delle rduzon e detrazon (art 8): b) l qual stablscono: rparto del carco trbutaro complessvo del 30 % a carco dellutlzzatore e del 70 % a carco del possessore (art. 4), Vsta la propra delberazone n 28 n data 9 aprle mmedatamente eseguble. con la quale sono state fssate, per l anno d mposta n corso, le seguent alquote/detrazon a tn del pagamento dell mposta muncpale propra: Alquote MU anno 2014 FATTSPECE ALQUOTA A B D Abtazon prncpal e relatve pertnenze ad esclusone d quelle d cu al punto B) Abtazon prncpal accatastate nelle categore catastalì A/ A/8 A/9, e relatve pertnenze Abtazon assmlate dal regolamento (anzan dsabl resdent estero> mmobl utlzzat da soggett d cu all artcolo 73, comma, lettera c), del Decreto del Presdente della Repubblca 22 dcembre n. 917, destnat esclusvamente allo svolgmento con modaltà non commercal d attvta assstenzal prevdenzal santare d rcerca scentfca ddattche rcettve cultural rcreatve e sportve nonche delle attvta d cu all artcolo 16 lettera a) della Legge 20maggo 1985 n 222 Untà mmoblar appartenent alle cooperatve edlze a propretà ESENT ESENT ESENT E ndvsa adbte ad abtazone prncpale e relatve pertnenze de soc ESENT assegnatar Fabbrcat d cvle abtazone destnat ad allogg socal come defnt dal F decreto del Mnstro delle nfrastrutture 22 aprle 2008, pubblcato nella ESENT Gazzetta Uffcale n 146 del 24 gugno 2008 Case conugal assegnate al conuge a seguto d provvedmento d G separazone legale annullamento scoglmento o cessazone degl ESENT H L effett cvl del matrmono mmobl, n numero massmo d uno per soggetto passvo, scrtt o scrvbl nel catasto edlzo Lrbano come unca unta mmoblare purche l fabbrcato non sa censto nelle categore catastal A/l A/8 A/9 possedut e non concess n locazone ne n comodato d uso dal personale n servzo permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze d polza, ecc. Fabbrcat costrut e destnat dall mpresa costruttrce alla vendta ESENT fntanto che permanga tale destnazone e non sano n ogn caso locat ESENT ne concess n comodato d uso Allogg d propretà degl Ater ( cx acp) regolarmente assegnat 10,6 Allogg regolarmente assegnat dagl Ent d edlza resdenzale M pubblca comunque denomnat avent le stesse fnalta degl Ater (cx 10 6 lacp) sttut n attuazone dell art 93 del Dpr 24 luglo 1977 n 6 6 N Allogg comunal (case Cer) regolarmente assegnat 10,6 Fabbrcat rural ad uso strumentale d cu allart. 13. comma 8 dl. n 201/2011 d propreta o condott da soggett che rvestono la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP> scrtt nella prevdenza agrcola Fabbrcat rural ad uso strumentale d CU all art comma 8 dl a propeta c condott da soggett che non rvestono a qcalfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Q TC e arco arce o t D ESENT ldrod eta o c,.,,rcdt a sogge t cre Qr 06

4 : nvestano la qualfca d cotvator drett o mprend scrtt nella prevdenza agrcola tor agrcol (AP R Aree edfcabl 10 6 Aree edfcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Unta mmoblar a destnazone commercale artganale e ndustrale compres gl mmobl accatastat nella categora D, relatv ad mprese commercal artganal e ndustral utlzzate esclusvamente da parte T del possessore a condzone che ESENT attvta ntrapresa nelle stesse unta 8 8 mmoblar sa regolarmente autorzzata e n regola C09 scrzone n appost alb e/o regstr se prescrtta dalla normatva vgente, Unta mmoblar d propreta delle ONLUS d cu alla legge n 460/1997 U nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvtà prevste dalla normatva, con esclusone degl mmobl accatastat nella categora D Unta mmoblar d propreta delle ONLUS d cu al Dlgs n 460/ V nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvta prevste dalla gettto normatva lmtatamente agl mmobl accatastat nella categora D stato 11 fu mmoblau ud uso btt\o (con csclusonc delle clate pjpeflzc) date n uso o eomodato gatuto padntu _nto l grado d parentela qual, le adbscano a loro dmora abtuale. e v rsedano anagraflcarnente. a condzone che la COfCeSSJOflC avvenga a mezzo d atto debtamente regstrato: ntà mmoblar ad uso abtatvo e relatve pertnenze. concesse n loc wlonl con canonc.oncordato con tont atto upo a sens Z della legge 431/1998 e del relatuo Patto urutoruak a soggett 6 5 che le adbscano a loro dmora abtuale ed n esse abbano la resdenza anauralca Rtenuto necessaro, per anno 2014, non avvalers della possbltà d elevare ralquota massma dello 08/ a condzone che s concedano per le untà mmoblar destnate ad abtazone prncpale e assmlate detrazon o altr benefc fscal Rtenuto qund d fssare le seguent alquote a fn del pagamento della TAS per ranno 2014, nel rspetto de lmt fssat dallartcolo 1. comma 677, della legge n. 147/2013: FATTSPECE ALQUOTA A B Abtazon prncpal e relatve pertnenze ad esclusone d quelle d cu al punto B) Abtazon prncpal accatastate nelle categore catastal All A!8 A/9 e relatve pertnenze C Abtazon assmlate dal regolamento (anzan dsabl res dent estero) 2 5 D mmobl utlzzat da soggett d cu all artcolo 73 comma lettera c) del Decreto del Presdente della Repubblca 22 dcembre n, 917. destnat esclusvamente allo svolgmento con modaltà non commercal d attvta assstenzal prevcenzal santare d rcerca scentfca ddattche rcettve cultural rcreatve e sportve nonche delle attvta d cu all artcolo 16 lettera a della Legge 20 maggc 985 r 222 Untà mmoblan appartenent alle cooperatve edlze a propretà E ndvsa adbte ad abtazone prncpale e relatve pertnenze de soc 2 5 assegnatan F Fabbrrcat d cvle abtazone destn.at ad allogg socar come defnt da 2.5 decre c e tu s o cree ast e ap 2 ìos a bl1 ca o nea 2 5

5 Gazzetta Uffcale n 146 del 24 gugno 2008 Case conugal assegnate al conuge. a seguto d provvedmento d G separazone legale annullamento scoglmento o cessazone degl 2 5 H effett cvl del matrmono mmobl, n numero massmo d uno per soggetto passvo, scrtt o scrvbl nel catasto edlzo urbano come unca untà mmoblare. purche l fabbrcato non sa censto nelle categore catastal A/ A/8 A/9 possedut e non concess n locazone ne n comodato d uso dal personale n servzo permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze d polza, ecc. Fabbrcat costrut e destìnat dallmpresa costruttrce alla vendta, fntanto che permanga tale destnazone e non sano n ogn caso locat 2 5 ne concess n comodato d uso L Allogg d propreta degl Ater ( ex acp) regolarmente assegnat O Allogg regolarmente assegnat dagl Ent d edlza resdenzale M pubblca comunque denomnat avent le stesse fnalta degl Ater (ex O lacp) sttut n attuazone dell art 93 del Dpr 24 luglo 1977 n 616 N Allogg comunal (case Ocr) regolarmente assegnat O Fabbrcat rural ad uso strumentale d cu all art. 13, comma 8 dl. n 201/2011 d propreta o condott da soggett che rvestono la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Fabbrcat rural ad uso strumentale d cu all art. 13, comma 8 dl. n 201/ d propreta o condott da soggett che non rvestono la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Terren agrcol anche ncolt d propretà o condott da soggett che non Q rvestano la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) O scrtt nella prevdenza agrcola R Aree edfcabl O Aree edfcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Unta mmoblar a destnazone commercale artganale e ndustrale compres gl mmobl accatastat nella categora D. relatv ad mprese commercal, artganal e ndustral, utlzzate esclusvamente da parte T del possessore a condzone che attvta ntrapresa nelle stesse unta mmoblar sa regolarmente autorzzata e n regola con scrzone n appost alb e/o regstr se prescrtta dalla normatva vgente Unta mmoblar d propreta delle ONLUS d cu alla legge n 460/1997 U nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvta prevste dalla 2 5 normatva con esclusone degl mmobl accatastat nella categora D Untà mmoblar d propretà delle ONLUS d cu al Dlgs. n. 460/1997. V nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvìtà prevste dalla 2,5 normatva lmtatamente agl mmobl accatastat nella categora D Untà mmoblar ad uso abtatvo (con esclusone delle relatve pertnenze), date n uso o comodato gratuto a parent entro l 1 grado d parentela qua le adbscaro a loro dmora abtuale e rsedano anagrafcamente a condzone che la concessone avvenga a mezzo d atto debtamente regstrato Unta mmoblar ad uso abtatvo e relat,e nertnenze concesse n locazone con canone concordato con contratto tpo a sens della Z legge 431/1998 e del relatvo Patto Terrtorale a soggett che le O adbscano a loro dmora abtuale ed n esse abbano la resdenza anagrafca Rtenuto noltre, n ordne all applcazone delle rduzon/detrazon TAS per abtazone prncpale, d stablre nuanto segue.

6 nessuna rìduzonldetrazon per abtazone prncpale. Stmato n ,00 l gettto TAS denvante dall applcazone defle alquote e delle detrazon d cu sopra; Dato atto che, n base a quanto prevsto daltartcolo 6 del vgente Regolamento TAS, cu copertura è fnalzzato gettto TAS sono seguent: llumnazone pubblca; scurezza: servz ndvsbl alla manutenzone strade, manutenzone del verde: protezone cvle: bbloteca, attvtà cultural: URP/sportello polfunzonale; Vst cost de servz ndvsbl d cu sopra, rsultant dalle schede allegate al presente provvedmento dal numero 1) al numero 8). d cu s rportano le rsultanze fnal: ND SERVZO COST TOTAL 1 lllumnazonepubblca T92 2 scurezza. 742,425,00 3 manutenzone strade ,42 4 manutenzone del verde ,31 5 protezone cvle ,00 6 bbloteca ,80 7 attvtà cultural Trasporto Pubblco locale TOTALE ,83 a fronte d un gettto stmato d ,00 (copertura %); Rtenuto d provvedere n merto: Vst a) l artcolo 172. comma 1. lettera e) del decreto legslatvo 18agosto 2000, n 267, quale prevede che gl ent local alleghno al blanco d prevsone le delberazon con le qual sono determnate, per l eserczo d rfermento, o tarffe, le alquote d mposta e le eventual ;nagg;on cetrazton. le varazon de; lmt d reddto per trbut local e per servz local, nonché, per servz a domanda ndvduale, tass d copertura n percentuale del costo d gest;one d servz; stessf b) lart. 53, comma 16, della legge 23 dcembre n. 388, come sosttuto dall art. 27, comma 8, della legge 28 dcembre 2001, o l quale stablsce che l termne per delberare le alquote e le tarffe de

7 trbut local, compresa alquota dell addzonale comunale all RPEF d cu all art. 1, comma 3, del d.lgs. 28 settembre 1998, n. 360 e le tarffe de servz pubblc local concde con la data fssata da norme statal per la delberazone del blanco d prevsone; c) l artcolo 1. comma 169, della legge 27 dcembre 2006, n 296 (legge fnanzara 2007) quale dspone che Gl ent local delberano le tarffe e le alquote relatve a trbut d loro competenza entro la data fssata da norme statal per la delberazone del blanco d prevsone. Dette delberazon, anche se approvate successvamente al nzo dell eserczo purché entro l term,ne nnanz ndcato, hanno effetto dal 1 gennao dell anno d rfermento, n caso d mancata approvazone entro l suddetto termne, le tarffe e le alquote s ntendono prorogate d anno n anno Vst. l decreto del Mnstero dell nterno del 19 dcembre 2013 (G U. n. 302 ìn data 27 dcembre 2013), con l quale è stato prorogato al 28 febbrao 2014 l termne per l approvazone del blanco d prevsone degl ent local per l eserczo 2014, a sens dell artcolo 151, comma 1, ultmo perìodo, del d.lgs. n 267/2000; l decreto del Mnstero dell nterno del 13/2/2014 con l quale è stato ulterormente prorogato al 30 aprle 2014 l termne d cu sopra: Rchamato nfne l artcolo 13, comma 15. del decreto legge 6 dcembre n. 201, conv. n legge n. 214/2011. l quale testualmente recta: 15. A decorrere dall anno dmposta 2012, tutte le delberazon regolamentar e tarffare relatve alle entrate trbutare degl ent local devono essere nvate al Mnstero dell economa e delle fnanze, Dpalrnento delle fnanze, cotto l termne d cu all artcolo 52. comma 2, del decreto legslatvo n 446 del 1997, e comunque cotto trenta gorn dalla data d scadenza del termne pe vsto per l approvazone del blanco d prevsone. l mancato nvo delle predette delberazon ne termn prevst dal prmo perodo è sanzorato, preva dffda da parte del Mnstero dellnterno, cor l blocco, sno all adempmento dell obblgo dell nvo, delle rsorse a qualsas ttolo dovute agl ent nadempent. Con decreto del Mnstero dell economa e delle fnanze, d concerto con l Mnstero dellnterno, d natura non regolamentare sono stablte le modaltà d attuazone, anche graduale, delle dsposzon d cu a prm due perod del presente comma l Mnste,o dell economa e delle fnanze pubblca, sul propro sto nformatco, le delbemz font nvate da comun Tale pubblcazone sosttusce l avvso n Gazzetta Uffcale prevsto dall artcolo 52, comma 2, terzo perodo, del decreto legslatvo n. 446 del Vsta la nota del Mnstero dell economa e delle fnanze prot. n del 28 febbrao 2014, con la quale s dspongono le nuove procedure d trasmssone telematca de regolament e delle delbere d approvazone delle alquote attraverso l portale wpggaefederahsmoflscae,gjt Vsto l D.Lgs. n. 267/2000 ed n partcolare l artcolo 42, comma 1, lettera f); Vsto lo Statuto Comunale; Presdente, termnata l llustrazone da parte dell Assessore Terzufl dell allegato Emendamento. prot /14. o pone n votazone Con voto espresso n forma palese, all unanmtà de present, par a n. 13 lo stesso vene approvato Al termne del dbattto, come da tra trascrzone n att, l Presdente pone n votazone l punto così come emendato Con voto espresso n forma palese. all unanmtà de present. pan a n 1:3 DELBERA

8 A18 : 1) d approvare, per e motvazon esposte n premessa ed alle qual ntegralmente s rnva, le seguent alquote della TAS per anno 2014: FATTSPECE ALQUOTA A B Abtazon pr;ncpal e relate pertnenze ad esc usone d quelle d cu al punto B) Abtazon prncpal accatastate nelle categone catastal A/ e relatve pertnenze. A/ O Abtazon assmlate dal regolamento tanzan dsabl resdent estero) 2 5 D mmobl utlzzat da soggett d cu all artcolo 73 comrna 1 lettera c) del Decreto del Presdente della Repubblca 22 dcembre 1986, n destnat esclusvamente allo svolgmento con rnodala or commercal d attvta assstenzal prevdenzal santare d rcerca scentfca ddattche rcettve cultural rcreatve e sportve nonche delle attvta d cu all artcolo 16 lettera a della Legge 20maggo 1985 n 222 Unta mmoblar appartenent alle cooperatve edlze a propreta E ndvsa adbte ad abtazone prncpale e relatve pertnenze de soc 2 5 assegnatar Fabbrcat d cvle abtazone destnat ad allogg socal come defnt dal F decreto del Mnstro delle nfrastrutture 22 aprle 2008, pubblcato nella 2,5 Gazzetta Uffcale n 146 del 24 gugno 2008 Case conugal assegnate al conuge. a seguto d provvedmento d G separazone legale. annullamento, scoglmento o cessazone degl 2.5 H effett cvl del matrmono mmobl n numero massmo d uno per soggetto passvo scrtt o scrvbl nel catasto edlzo urbano come unca untà mmoblare, purché l fabbrcato non sa censto nelle categore catastal All,A/8.A19. possedut e non concess n locazone ne n comodato d uso dal personale n servzo permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze d polza ecc Fabbrcat costrut e destnat dall mpresa costruttrce alla vendta fntanto che permanga tale destnazone e non sano n ogn caso locat 2 5 né concess n comodato duso L Allogg d propretà degl Ater ( cx lacp) regolarmente assegnat Allogg regolarmente assegnat dagl Ent d edlza resdenzale M pubblca comunque denomnat avent le stesse fnalta degl Ater (cx 0 lacp) sttut n attuazone dellart 93 del Dpr 24 uglo 1977 n 616 N Allogg comunal (case Cer) egolarmente assegnat O O Fabbrcat rural ad uso strumentale d cu allart 13 comma 8 dl 1 n 201/2011 d propreta o condott da soggett che rvestono la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola P Fabbrcat rural ad uso strumentale d cu all art 13 comma 8 dl n.201/2011, d propretà o condott da soggett che non rvestono la qualfca d coltvator drett o mprendìtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola Terren agrcol anche ncolt d propreta o condott da soggett che non Q rvestano la qualfca d coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) O scrtt nela prevdenza agrcola R Aree edfcabl O Aree edfcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol AP) scrtt da nevdenza agrcola 7

9 Untà mmoblar a destnazone commercale. artganale e ndustrale compres gl mmobl accatastat nella categora D, relatv ad mprese commercal artganal e ndustral utlzzate esclusvamente da parte T del possessore. a condzone che l attvtà ntrapresa nelle stesse untà 1,8 mmoblar. sa regolarmente autorzzata e n regola con l scrzone n appost alb e/o regstr se prescrtta dalla normatva vgente Unta mmoblar d propreta delle ONLUS d cu alla legge n 460/199/ U nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvtà prevste dalla 2 5 normatva con esclusone degl mmobl accatastat nella categora O Untà mmoblar d propretà delle ONLUS d cu al Dlgs n V nelle qual sa effettvamente n eserczo una delle attvta prevste dalla 2 5 normatva lmtatamente agl mmobl accatastat nella categora D Unta mmoblar ad uso abtatvo (con esclusone delle relatve pertnenze) date n uso o comodato gratuto a parent entro l 1 grado d parentela qual, le adbscano a loro dmora abtuale, e v rsedano anagrafcamente, a condzone che la concessone avvenga a mezzo d atto debtamente regstrato Unta mmoblar ad uso abtatvo e relatve pertnenze concesse n locazone con canone concordato con contratto tpo a sens della Z legge 431/1998, e del relatvo Patto Terrtorale, a soggett che le 0 adbscano a loro dmora abtuale ed n esse abbano la resdenza anagrafca 2) stablre l rparto del carco trbutaro complessvo del 30 % a carco dell utlzzatore e del 70 % a carco del possessore; 3) d stablre n numero due rate l pagamento, con scadenza per acconto 16 gugno 2014 e per l saldo 16 dcembre 204 4) d dare atto del rspetto della clausola d salvaguarda d cu all artcolo 1, comma 677, della legge 27 dcembre n ) d stmare n ,00 l gettto della TAS dervante dall applcazone delle alquote/detrazon d cu sopra; 6) d stablre n ,83. cost de servz ndvsbl alla cu copertura è fnalzzato l gettto della TAS. come analtcamente llustrat nelle schede allegate a presente provvedmento dal n. 1) al n. 8) d cu s rportano le rsultanze fìnal: ND SERVZO COST TOTAL 1 llumnazone pubblca ,92 2 scurezza ,00 3 manutenzone strade ,42 4 manutenzone del verde ,31 5 protezone cvle bbloteca ,80 7 athvttà cultural ,00 8 Trasporto Pubblco locale, 41 5:078,38 TOTALE [ ,83

10 7) d trasmettere telematcamente la presente delberazone al Mnstero dell economa e delle fnanze per l tramte del portale,w,ppjta efede a smofscajgpyjt entro 30 gorn dalla data d esecutvtà e comunque entro 30 gorn dal termne ultmo d approvazone del blanco, a sens dell artcolo 13. comma 15, del decreto legge 6dcembre 2011, n (L. n. 214/2011)e della nota MEF prot. n. 5343/2012 del 6 aprle ) d pubblcare la presente delberazone: Su sto nternet del Comune. all Albo Pretoro del Comune, per 30 gorn consecutv. 9) d garantre noltre la massma dffusone del contenuto del presente regolamento, medante le forme ed mezz d pubblctà rtenut pù done ed effcac Successvamente, stante l urgenza d provvedere L CONSGLO COMUNALE Con voto espresso n forma palese, all unanmtà de present, par a n. 13 DELBERA D rendere l agosto presente atto mmedatamente eseguble a sens dell art, 134, c. 4, del D.Lgs. n. 267 del 18

11 cmune d apno PrcccJo enera1e c9a O14 OO1169O lf A Presdente del Consglo Comunale Marcello Muz Oggetto: Emendarnento alla proposta d delberazone Approvazone alquote TAS Questo Assessorato vsta la proposta d delberazone del Consglo Comunale con oggetto Approvazone alquote TAS e verfcato che per mero errore non sono state rportate nel dspostvo le date d scadenza del trbuto propone d nse re nello stesso l seguente punto 3) d stablre n numero due rate l pagamento con scadenza per l acconto 16 gugno 2014 e per l saldo 16 dcembre 2014 : Campno 8 aprle 2014 L

12 ... S CTTÀ D CAMPNO PROVNCA D ROMA (. -\. nno; \ \ ju( DELBERA D CONSGLO CVMUNALE P. (Proposta n. OGGETTO: _ del15j2 Lj) ( DEL A sens dellìrt b. comma d). del Pano trennale per la prevenzone della corruzone 2O132015, approvato dalla Gunta Comunale n data , sottoscrtt dchìrano d non trovars n stuazone d confltto d nteress n relazone al presente atto. l Responsable del procedmento 11 Dk7gente L O1GENTE S ORF ED O Dctt. monc-c Lucam Parer espress a sens deglartt 49, comma 1, e 147 bs, comma 1, D. Lgs 267/2000: S esprme parere FA VQREVOLE/SF,44/9R&OtE d regolartà tecnca, attestante la regolartà e la correttezza dellzone ammnstratva (Th Cmpno, l_zj7] ) L R6 vzo EC 000 NFOE0 T S esprme parere FA VOREVOLE/SFA C REV6LE d regolartà contable Campno, l L RESPONEJ(kAGdRA

13 L CERTFCATO D PUBBLCAZONE Certfco che copa d questa delberazone del Consglo Comunale, a sens dell art. 32 della Legge n. 69 del 18 gugno 2009, è stata pubblcata sull albo pretoro on lne del Comune ogg e v rmaà per qundc gorn consecutv a sens dell art. 124, prmo comma del D,Lgs. 18 agosto 2000, n.267, CERTFCATO D ESECUTVTÀ Certfco che questa delberazone è dvenuta esecutva ad ogn effetto, decors 10 gorn dalla pubblcazone a sens Art.134, comma terzo, del D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267; Q 7, f ertfco che questa delberazone è dvenuta esecutva l gorno...,,.? L.c-t perché dcharata mmedatamente eseguble (Ar 134, comma quarto, del D.Lgs 18 agosto 2000, n, 267); Add / 1 /( L V&SEGRO COMUNA L D7TTNELL[ ORGNALE della Delberazone COPA CONFORME della Delberazone, per uso ammnstratvo Data l Funzonaro/Responsable

14 CTTA D CAMPNO PROVNCA D ROMA Cttà cl Cmpno DELBERAZONE ORGNALE DEL CONSGLO COMUNALE Atto N. 73 Del Oggetto: Modfche alle alquote TAS a seguto d rlevo alla Delbera d CC n. 28 del aprle2014 L anno duemlaquattordc, l gorno ventse del mese d settembre, alle ore 9.10, nella sala delle adunanze conslar, convocato con nvt scrtt recaptat a termne d legge, s è runto n seduta ordnara straordnara X urgente X pubblca, d prma convocazone, l Consglo Comunale. Rsultano present ed assent seguent Consgler: Present Assent Present Assent TERZULU Govann ABBONDAT Guglelmo ALETRAS Maro BALMAS Massmo BARTOLUCC Marco BOCCAL van CARLN Rosanna CHECCH Marlena COTFJT.A Emanuela COLUCC Francesca R COMELLA Alberto CORRTAS Antono DE PACE Paolo A. P. ( Sndaco onsglere NATAL Paola...s.....s... s... s... s....s.. s... DE SST Danele D FABO Gan Massmo MLJZ Marcello NUZZO Crstna PERNELL Anna Mara PERON Luca PZZONA Gennaro PCCAR Franco SST Gabrella SURAC Carmelo ThSTA Mauro Donsglere..s.. Present N. 21 f Assent N. 4 s... s... s... s... Essendo legale l numero degl ntervenut, l Presdente Marcello Muz nvta a procedere alla trattazone dell oggetto sopra ndcato. Partecpa l Segretaro generale Dott. Fabrzo Rta con le funzon prevste dall art. 97, comma 4, lett. a), del D.Lgs. 18 agosto 2000, n Vengono nomnat scrutator Consgler: Pccar, Checch e Surac

15 Proposta d delberazone n CC TR del 11/7/2014 Oggetto: Modfche alle alquote TAS 2014, a seguto d rlevo del MFF alla Delbera d CC n. 28 [el 9 aprle L CONSGLO COMUNALE VST la legge 27/12/20 13, n. 147, e successve modfche: VSTA la propra delberrazone n. 28, del 9/4/20 14, rubrcata: Approvazone alquote TAS; VSTA la nota del Mnstero dell Economa e delle Fnanze n.19514/214, dell 7/7/2014, assunta al protocollo del comune d Campno al n. A , contenente un rlevo alla delbera d consglo su rchamata n. 28, de 9/4/2014, segnatamente, n ordne all alquota d cu al punto S relatva alle aree edtcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola, nella quale s rleva che: al rguardo, che come charto nelle FAQ n matera d 1U e TAS, pubblcate nel sto nformatco n data 4 gugno 2014, le aree fabbrcabl possedute e condotte da coltvator dret e dagl mprendtor agrcol professonal d cu all ar. del Dlgs. 29 marzo 2004,,. 99, scrtt nella prevdenza agrcola, su qual persste l eserczo delle attvtà agrcole, devono consderars escluse (1(111(1 TA S. Cò n quanto trova applcazone anche per tale trbuto la fcto urs prevsta n matera d MU dall art. 2, comma, lett. b), secondo perodo, del Dlgs. 30 dcembre 1992, n. 504, per effetto del quale non s consderano fabbrcabl terren possedut e condott da predett soggett e su qual persste l eserczo delle attvtà agrcole. ; RTENUTO pertanto d dover apportare le dovute modfche alle alquote TAS 2014, gà adottate con Delberazone del Consglo Comunale n. 28, del 9/4/20 14, medante: modfca dell alquota d cu al punto S, della ctata delberazone come segue: Alquota d cu al punto 5 Delbera d C.C. Testo modfcato n.28 del 9/4/2014 S - Aree edfcabl possedute o condotte da S - Aree edtcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola: 2,5 scrtt nella prevdenza agrcola: ESENTE VST parer favorevol d regolartà tecnca, attestante la regolartà e la correttezza dell azone ammnstratva e d regolartà contable, espress rspettvamente dal Drgente del Servzo Trbut e dal Responsable del Servzo Fnanzaro a sens del art. 49, comma e 147-bs, comma, del T.U. sull ordnamento degl ent local d cu al D.L.vo , n. 267; l Presdente dà la parola all Ass. Sav per l llustrazone della proposta d Delberazone n oggetto. ntervengono l Cons. Abbondat e l Ass. Sav. Al termne del dbattto Con voto..espresso n forma palese -Favorevol 15 (Abbondat, Aletras, Cann, Colella, Corras, Muz, Natal, Nuzzo, Peron, Pccar, Surac, Boccal, Pzzona, Colucc, Testa) - Contrar 5 (Bartolucc, Checch, De Sst, Cornela, Sst) - Astenut zero DELBERA D procedere come n premessa alla modfca dell alquota TAS d cu al punto S gà adottata con Delberazone del Consglo Comunale n. 28, del 9/4/2014, come segue, dando atto che le part n grassetto sono quelle oggetto d modfca: Testo modfcato - ]

16 S - Aree edfcabl possedute o condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol (AP) scrtt nella prevdenza agrcola: ESENTE DA atto che la presente delberazone dovrà essere trasmessa per la sua pubblcazone a sens del art.13, comma 13-bs e 15, del D.L. n. 201/2011, a Mnstero dell economa e delle fnanze, Dpartmento delle fnanze - telematche. Portale del federalsmo fscale, con modaltà esclusvamente Successvamente stante l urgenza d provvedere, con votazone espressa n forma palese: Con voto espresso n forma palese Favorevol 15 (Abbondat, Ajetras, Carlr, Colella, Corras, Muz, Natal, Nuzzo, Peron, Pccar, Surac, Boccal, Pzzona, Col ucc, Testa) Contrar 2 (Cornela, Sst) 3 - Astenut (Bartolucc, Checch, l)e Sst) L CONSGLo COMUNALE ) E LBERA D rendere l presente atto mmedatamente eseguble a sens dell art. 134 del T.U.O.E.L. 267/2000.

17 o. (l l (.ì CTTÀ D CAMPNO PROVNCA D ROMA ( AV ( VA ) 009 DELBERA D CONSGLO COMUNALE N. DEL (Proposta n. OGGE1TO: del ) h (- 4C fo(l E J A sens dell art. 8, comma d), del Pano trennale per la prevenzone del/a corruzone , approvato dalla Gunta Comunale n data , sottoscrtt dcharano d non trovars n stuazone d confltto d nteress n relazone a/presente atto. lre 7/&$Jp T SETTORE SETTORE DOtL\\OXJL Ra)Wn O Lucare ECONON4NAFORMAT cc Parer espress a sens degl artt. 49, comma 1, e 147 bs, comma 1,0 Lgs. 267/2000: S esprme parere FA VOREVOLE/ SFA VORE/6/E d regolartà tecnca, attestante la regolartà e la correttezza de/l azone ammntratva C/ampno,l/ L RØf ECO O CO NZFORMATCO flrtt Ramondo Lucarell S esprme parere FA VOREVOLE/ SPA-VGREVetff d regolartà contable Campno, 11 L SPONSA L GONERA GE r TDRE FCON CO F ZAR) RMATCO Dott. Ramondo Lucarell

18 - MODFCHE PUNTO 5 ALL ORDNE DEL GORNO: ALLE ALQUOTE TAS 2014 A SEGUTO DEL RLEVO DEL MEF ALLA DELBERA DEL CONSGLO COMUNALE NUMERO 28 DEL PRESDENTE: Qund penso che sa, Assessore, la stessa motvazone, prego. ASSESSORE: Sì, graze Presdente, anche qu una precsazone dovuta non dssmle consderazon d quelle precedent, coè questa modfca alle alquote è stata fatta a seguto d una nterpretazone anche qu della norma, nello specfco ambto delle mposzon per quanto rguarda le aree agrcole. Sostanzalmente l MEF assersce che anche per tale trbuto sa una fcsu n urs come analogamente per la matera MU, per effetto della quale non s consderano fabbrcabl terren possedut e condott da predett soggett, coè gl agrcoltor drett e su qual terren possedut e condott da predett soggett su qual persste l eserczo dell attvtà agrcola. Qu avevamo prevsto una alquota del 2,5%, l testo modfcato così recta Aree edfcabl possedute e condotte da coltvator drett o mprendtor agrcol, scrtt nella prevdenza agrcola, alquota esente, qund abbamo prevsto una esenzone per tutt coloro che svolgono attvtà d natura agrcola ma che devono essere obblgatoramente scrtt alla prevdenza agrcola. Graze. PRESDENTE: Graze Assessore. Prego Abbondant. CONSGLERE ABBONDANT: Graze. o volevo chedere all Assessore una questone, sccome qua parlamo della rduzone sostanzalmente d una alquota e contrbuent, cttadn d Campno hanno gà provveduto a dare la prma rata della TAS, qund a dcembre s farà la seconda rata, volevo sapere evdentemente come è prevsta la resttuzone d queste somme per ch le ha pagate, se nel conguaglo dell anno successvo, perché non s tratta d un conguaglo evdentemente a dcembre perché se l contrbuto, come c è po pervenuta dal charmento del MEF, non era dovuto, quest cttadn n qualche modo devono rentrare delle somme. Questa è una valutazone p che altro d carattere generale, s è spesso parlato del fatto e pure anche l Ammnstrazone n passato s è posta l tema d 27

19 applcare delle forme d tassazone su mmobl come quell d terren che sono edfcabl e non pù agrcol. Qu m pare che l MEF charsca un punto: che quando terren sono edfcabl, ma sono possedut da soggett che fanno dell attvtà prevalente della conduzone agrcola la funzone del propro reddto e qund sono scrtt anche alla prevdenza agrcola, l esonera, ch nvece s compra terren agrcol perché c vuole costrure, è gusto che paga l MU, per essere char. Graze. PRESDENTE: Prego Assessore. ASSESSORE: Graze Presdente. Sì, prevedremo l prossmo anno una prma d resttuzone a compensazone attraverso gl mport dovut e prevst per l 2015, laddove nvece permanessero le condzon d esenzone, sarà prevsto un rmborso delle mposte medo tempo gà pagata, ma non credo che c sano cas d questo tpo. Comunque laddove ce ne fossero, sarà prevsto un meccansmo d rmborso o attraverso compensazone se c sono mport dovut nell anno 2015 o attraverso un rmborso dretto se non c fossero pù mposte da pagare. Graze. PRESDENTE: Graze Assessore. Se non c sono altr ntervent pongo l punto n votazone, favorevol al punto cnque? Contrar? Astenut? VOTAZONE PRESDENTE: Qundc vot favorevol, contrar cnque, astenut nessuno, l punto qund è approvato. Votamo adesso per l mmedata esecutvtà, favorevol? Contrar? Astenut? VOTAZ ONE PRESDENTE: Passamo qund al punto se. 28

20 GENERALE CERTFCATO D PUBBLCAZONE Certfco che copa d questa delberazone del Consglo Comunale, se_ell art. 32 della Legge n. 69 del 18 gugno 2009, è stata pubblcata sull albo pretoro on lne del Comune ogg L v rmarrà per qundc gorn consecutv a sens dell art. 124, prmo comma del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267. Addì 2 ffcato D ESECUTVTÀ Certfco che questa delberazone è dvenuta esecutva ad ogn effetto, decors 10 gorn dalla pubblcazone a sens Art.134, comma terzo, del D.Lgs 18agosto 2000, a. 267; Certfco che questa delberazone è dvenuta esecutva l gorno?.u4 perché dcharata mmedatamente eseguble (Art.134, comma quarto, del jg 18 agosto 2000, n. 267); Addì 2 L. ORGNALE della Delberazone L COPA CONFORME della Delberazo, per uso ammnstratvo Data 11 Funzonaro/Responsable

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana @ @ COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) D etermnazone del Respons able dell' are a frnanzara Atto N. 09 del 05 03 20ls OGGETTO: Determnazone delf mporto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani r " CTTA D SALEM Lbero Consorzo Comunale d Trapan 4 SETTORE "Ambente Protezone Cvle Servz Cmteral Edlza popolare Uffco Art.5 Patrmono" AVVSO CENSMENTO AMANTO (scadenza 20 maggo 2015) S avvsa la Cttadnanza

Dettagli

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze Comune d Capraa e Lmte Provnca d Frenze COPA MMEDATAMENTE ESEGUT3 LE. VERBALE D DELBERAZ1ONE DELLA GUNTA MUNCPALE Del bera Numero 103 del 13111/2012 Oggetto NZATVA PRESENTATA DALLASSOCAZONE NOt DA GRAND

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' rovnca d Messna COIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 50 del 14-05-2015 OGGETTO: Approvazone studo d fattbltà del progetto "ITINERARI DELL'AGRO E DELL'ALCANTARA".Assegnazone

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA Comune d Pedmonte Etneo PROVINCIALI CATANIA DELIBERAZIONE N. 26 COPIA d Delberazone del Consglo Comunale Aggornamento della Seduta del 04.08.2011 ' v ' OGGETTO: CONFERMA DESTINAZIONE MUTUO CASSA DEPOTI

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n.49 del 24/O1 2014 O ( G E T T O Concessone n comodato duso gratuto per la durata d un anno alla Socetà Cooperatv a Socale

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione; 22 28.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 22 ottobre 2013, n. 59/R Modfche al regolamento emanato con decreto del Presdente della

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Adunanza Ordinaria di Prima convocazione Seduta Pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Adunanza Ordinaria di Prima convocazione Seduta Pubblica COMUNE DI POZZAGLIO ED UNITI Provincia di Cremona ************** Via Roma, 37 26010 POZZAGLIO (Cr) Tel. 037255125 Fax 037255266 C. F. 00330950197 e-mail: info@comune.pozzaglio.cr.it Deliberazione N 15

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

allegato C Abaco dei mezzi pubblicitari (ai sensi dell art. 158 e seg.)

allegato C Abaco dei mezzi pubblicitari (ai sensi dell art. 158 e seg.) RE Regol ament oed l z o Gest oneecont r ol l odelter r t or o Regol ament oed l z o C 43 04/ 11/ 2011 5 06/ 02/ 2012 Abacodemezzpubbl c t ar PROGETTO ECOORDI NAMENTO ar ch.domen coleo GRUPPO DIPROGETTAZI

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2012-2013 Eserctazone: 4 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/41? Aula "Ranzan B" 255 post 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

Risoluzione quesiti I esonero 2011

Risoluzione quesiti I esonero 2011 Rsoluzone quest I esonero 011 1) Compto 1 Q3 Un azenda a a dsposzone due progett d nvestmento tra d loro alternatv. Il prmo prevede l pagamento d un mporto par a 100 all epoca 0 e fluss par a 60 all epoca

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

La finanza locale. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti

La finanza locale. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti La fnanza locale Corso d Scenza delle Fnanze Cleam, classe 3 Unverstà Boccon a.a. 2011-2012 Dott.ssa Smona Scabrosett Modaltà d fnanzamento degl ent decentrat Gl ent terrtoral possono fnanzars con: - trbut

Dettagli

stabilisce le seguenti

stabilisce le seguenti s ~ SENZA INCANTO IL 9 aprle 2014 ORE 15,00 { 4 1 9ep~901\C 114 LI PMP ERGE 2367/2012. TRIBUNALE DI MILANO Sezone Terza Cvle - Esecuzon Immoblar. G.E. Dott.ssa Mennun PRIMO AWISO DI VENDITA E CON INCANTO

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013 PROPOSTA SETI. VI N r DEL REGISTRO PROPOSTE G.C DEL -J'k COMUNE DI AGRIGENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ASÀ de 1 9 HOV. 2013 OGGETTO Confermento resdu sold urban nella dscarca d

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE Socetà cooperatva per azon Sede socale: Vcenza, Va Btg. Framarn n. 18 scrtta al n. 1515 dell Albo delle Banche e de Grupp Bancar, codce AB 5728.1 Capogruppo del "Gruppo Banca Popolare d Vcenza Captale

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N.10 del 03/04/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione Seduta

Dettagli

COMUNE DI CAFASSE Servizio Edilizia/Urbanistica

COMUNE DI CAFASSE Servizio Edilizia/Urbanistica COMUNE DI CAFASSE Servzo Edlza/Urbanstca PERMESSO DI COSTRUIRE N. DEL INTESTATARIO: METODO OPERATIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE a sens degl artt. 6 e 10 della L.R. 28/01/1977 n. 10;

Dettagli

Soluzione esercizio Mountbatten

Soluzione esercizio Mountbatten Soluzone eserczo Mountbatten I dat fornt nel testo fanno desumere che la Mountbatten utlzz un sstema d Actvty Based Costng. 1. Calcolo del costo peno ndustrale de tre prodott Per calcolare l costo peno

Dettagli

Prot. n. 97 /PF/ga 17 gennaio 2019 ALLE IMPRESE EDILI ASSOCIATE

Prot. n. 97 /PF/ga 17 gennaio 2019 ALLE IMPRESE EDILI ASSOCIATE ANCE FOGGA Prot. n. 97 /PF/ga 17 gennao 2019 ALLE MPRESE EDL ASSOCATE LORO SED AVVSO ntervent d rprstno d opere pubblche o d pubblco nteresse danneggate da calamtà natural. Con la presente V nformamo che,

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

COMUNE DI FORZA D'AGRO' (Città Metropolitana di Messina)

COMUNE DI FORZA D'AGRO' (Città Metropolitana di Messina) COMUNE DI FORZA D'AGRO' (Cttà Metropoltana d Messna) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. DEL 75 09/05/2017 OGGETTO: APPROVAZIONE RUOLO TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI (TARI) ANNO 2017.- L'anno duemìladcassette,

Dettagli

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA Art. l Denomnazone e sede E' costtuta, l Assocazone culturale denomnata TUTTI PER ROMA, con sede n Roma, n vale Aventno 67, che, a secondo delle necesstà, potrà avere una o pù sed operatve n altr luogh.

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

I PAOLO BUSCEMA Sindaco x

I PAOLO BUSCEMA Sindaco x REG. DELB. N. 82 DEL 21/04/2015 COMUNE D MONTEROSSO ALMO ( Provincia di Ragusa) *********** DELBERAZONE DELLA GUNTA MUNCPALE - COPA OGGETTO: L.S.U. Anno 2015 - Rinnovo polizza assicurativa - Attribuzione

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Al. ],-r- Isttuto Nazonale d Statstca INCARICHI DIRIGENZIALI INSUSSISTENZA CAUSE DI INCONFERIBILITÀ, E INCOMPATIBILITÀ DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETÀ' (ARTT. 46 E.47

Dettagli

UMBERTO I " Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014...

UMBERTO I  Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014... M À} CENTRO RESDENZE PERNZN UMBERTO " ORGNE 35028 POE D SCCO (Padova) N 244 del 24/09/204 l Segretaro Drettore d uesto sttuto Perìn Dottssa Emanuela a sens del Dgs n 65/ 200 delle successve dsposzon d

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 17 del 9 settembre 2014 OGGETTO: Tributo comunale per i servizi indivisibili (TASI). Approvazione aliquote anno 2014. Il

Dettagli

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi

Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi COPIA DELL'ORIGINALE IN PRIMA BATTUTA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 12 DEL 30/05/2013 OGGETTO: Determinazione delle rate e delle scadenze

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

COMUNE DI SERRALUNGA DI CREA ( Provincia di Alessandria)

COMUNE DI SERRALUNGA DI CREA ( Provincia di Alessandria) COMUNE DI SERRALUNGA DI CREA ( Provincia di Alessandria) DELIBERA n. 11 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2015 L'anno DUEMILAQUINDICI, addì VENTIDUE

Dettagli

COMUNE DI PRADLEVES Provincia di Cuneo

COMUNE DI PRADLEVES Provincia di Cuneo COMUNE DI PRADLEVES Provincia di Cuneo COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 14 OGGETTO : DETERMINAZIONE ALIQUOTE TASI PER L'ANNO 2015. PROVVEDIMENTI. L anno duemilaquindici, addì otto,

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRlBUNALE ORDINARIO DI ROMA SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRlBUNALE ORDINARIO DI ROMA SENTENZA REPUBBLCA TALANA N NOME DEL POPOLO TALANO L TRlBUNALE ORDNARO D ROMA [ - SEZONE V CVLE n composzone monocratca, nella persona del dott. PAOLO D'AvNO Gudce ha pronunzato la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE Provncad Ravenna Ptazzade Cadut per lalbertàt,2 / 4 ff del 0310212 n 37 Pror,'rredmento 09-l t-07 2006t4t0 Classfcazone - AUTORIZZAZIONEATTIVITA' Dl GESTIONEDELL'IMPIANTO - LR 512006 Oggetto DLGS 15212006

Dettagli

CITTÀ DI CARPI IL SINDACO

CITTÀ DI CARPI IL SINDACO w ~ agl att presso l Comune d Carp. ~- IL SINDACO Consderato che: la nutra (lvfyocastor coypus) è un rodtore d meda tagla tpco d ambent acquatc orgnaro del Sud Amerca ed mportato n Itala nel 1929 a scopo

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Nr. 21 del 08/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Nr. 21 del 08/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) COMUNE DI CROPALATI Provnca d Cosnza COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Nr. 21 dl 08/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) L anno dumlaquattordc,

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

COMUNE DI SANTA VENERINA

COMUNE DI SANTA VENERINA COMUNE DI SANTA VENERINA Provnca Catana ORDINANZA SINDACALE n. 13 el 21 agosto 2014 OGGETTO: Mofca el calenaro raccolta porta a porta a partre a gorno 8 settembre 2014. PREMESSO che l Comune Santa Venerna

Dettagli

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA ~ COMUNE D SAN FELCE A rancello PROVNCA D CASERTA DETERl\1NAZONE UOUD~4ZONE ""' (art.184 d.lgs. 267/00 - art.54 reg. contabltà) N._91_ DEL _27_ / _07_ /2015_ REG. GEN. N.' 251- del ~/8' tu~.. 2tl15 SETTORE

Dettagli

ARPAT Agenzia regonaie per a proiezione ambentae deia Toscana

ARPAT Agenzia regonaie per a proiezione ambentae deia Toscana ARPAT Agenza regonaie per a proezone ambentae deia Toscana Decreto del Drettore Ammnstratvo N. del ) M 13 Proponente: Dott. ssa Danela Masn Settore Provvedtorato Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE (Deliberazione n. 121 del 22/05/2014) OGGETTO: ALIQUOTE TASI

Dettagli

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r / ARFAT Anerzc reqonaie P ft b r doua Toscana Decreto del Drettore Generale N ) del Proponente:Dott. ssa Dan ela Masn Settore Provvedtorato Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone ntegrale (sto

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE.

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE. ALLEGATO 1 PREVENTVO FNANZARO DECSONALE PARTE - ENTRATA ANNO FNANZARO N ANNO FNANZARO N - 1 Residui presunti alla fine dell'anno in corso (iniziali anno N) Competenza Cassa Residui iniziali dell'anno N

Dettagli

. CITTA'DI MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE SERVIZIO GESTIONE RISORSE UMANE

. CITTA'DI MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE SERVIZIO GESTIONE RISORSE UMANE . CTTA'D MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZONE E GESTONE RSORSE UMANE SERVZO GESTONE RSORSE UMANE DETERMNAZONE DRGENZALE D MPEGNO A.P.G.R.J. DATA 07 AGOSTO 2O5 OggEttO: CONTROLLO AUTOMATTZZATO

Dettagli

COMUNE IM COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo

COMUNE IM COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo COMUNE IM COLOGNO AL SERIO rovnca d Bergamo l. J) Delberazone n. 68 del 06.05.2009 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELEZIONE DIRETTA DEL RESIDENTE DELLA ROVINCIA E DEL CONSIGLIO

Dettagli

11111111111 111111111111111' 111111111111 1III

11111111111 111111111111111' 111111111111 1III CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI 31'110/2014 U-5s/6249/2014 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI IN'GEGNEHl 11111111111 111111111111111' 111111111111 1III /''''''(1''} l,\{lfij,ae'r'1 '-.;'H/h/rl Crco n. 445/XVIII

Dettagli

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di'

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di' Repertoro N. 26064 Notao Raccolta N. 13000 Salvatore FEDERCO VERBALE D ASSEMBLEA STRAOPRDNARA REPUBBLCA TALANA L'anno duemla undc l gorno ventcnque del mese d luglo alle ore dcotto e ventcnque. n Gula

Dettagli

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013)

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013) p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.I.0045688.30-04-2014.h.13:15 Allegato alla determnazone organzzatva n. del PROVINCIA DI VERONA Settore drezone generale Servzo gestone nformatzzata de fluss documental e trattamento

Dettagli

DI SAN MARCELLIN COMUNE. Importo. Riferimento normativo. Oggetto. Fondo Contratto Decentrato ^ CCNL 22/01/04 art. 31 -c. 2

DI SAN MARCELLIN COMUNE. Importo. Riferimento normativo. Oggetto. Fondo Contratto Decentrato ^ CCNL 22/01/04 art. 31 -c. 2 v COMUNE Fondo Contratto Decentrato ^ D SAN MARCELLN [Data nov-13ì Oggetto Rfermento normatvo mporto Totale delle rsorse d natura stable al 22.1.2004 CCNL 22/01/04 art. 31 -c. 2 COMUNE D SAN MARCELLNO

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. Settore 1 - Servizi Socio-assistenziali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

COMUNE DI AGRIGENTO. Settore 1 - Servizi Socio-assistenziali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI AGRIGENTO Settore 1 - Servz Soco-assstenzal " la nostra cvltà contro l pzzo e l'usura" DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE n. del Oggetto: Sub-mpegno e lqudazone rette d rcovero alla Socetà Cooperatva

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

N. 1468 del 24 novembre 2015

N. 1468 del 24 novembre 2015 DELBERAZONE DEL COMMSSARO STRAORDNARO N. 1468 del 24 novembre 2015 OGGETTO: Programmazione Economica per l anno 2016 L COMMSSARO STRAORDNARO DOTT. MARO CARMNE ANTONO PALERMO VSTO il D. Lgs.n 502/1992 e

Dettagli

G.E. Dott. ssa SCIRPO

G.E. Dott. ssa SCIRPO 9fP e0j[ n ~~>~P ERGE 42087/97+648/2009. Í TRIBUNALE DI MILANO - --- Esecuzon Immoblar. G.E. Dott. ssa SCIRPO QUARTO AWISO DI VENDITA SENZA INCANTO IL 5 gugno 2014 ORE 17,00 E CON INCANTO L'll gugno 2014

Dettagli

ALLEGATO N. 7 AL PTPC COMUNE DI UMBERTIDE

ALLEGATO N. 7 AL PTPC COMUNE DI UMBERTIDE ALLEGATO N. 7 AL PTPC MODELLO N. 1 Al Segretaro Generale, Responsable Antcorruzone OGGETTO: dcharazone generale d conoscenza del Pano 2016-2018 d Prevenzone della Corruzone, del Programma trennale per

Dettagli

COMUNE DI CASTELMAURO Provincia di CAMPOBASSO

COMUNE DI CASTELMAURO Provincia di CAMPOBASSO COMUNE DI CASTELMAURO Provincia di CAMPOBASSO COPIA N 12 DEL REGISTRO DELIBERAZIONI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SEDUTA Ordinaria DI Prima CONVOCAZIONE Oggetto: CONFERMA ALIQUOTE TASI

Dettagli

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE UNVERSTÀ VTA-SALUTE SAN RAFFAELE DECRETO RETTORALE N. 4809 Vsta Vsto Vsta Vste la Legge 2 agosto 1999, n. 264 L RETTORE l Decreto del Mnstero dell'struzone, dell'unverstà e della Rcerca del 22 ottobre

Dettagli

Gli appartamenti Residence Alberti

Gli appartamenti Residence Alberti Gl appartament Resdence Albert Comune d Fren_ Project Fnancng Fren Mobltà _ Ex Deposto ATAF_ Resden per student Albert_ L ntervento d Pazza Albert è stato naugurato l 2 febbrao 2008. Salvo parchegg prvat,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I P R I Z Z I PROVINCIA DI PALERMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Immediatamente esecutiva N. 71 del Registro TARI ANNO 2014 Disposizioni su rateizzazione e scadenze pagamento

Dettagli

COMUNE DI AZZANO DECIMO

COMUNE DI AZZANO DECIMO COMUNE DI AZZANO DECIMO PROVINCIA DI PORDENONE U.O. Manutenzon - Patrmono - Servz cmteral Determnazone Num. Reg. Int. 143 del 27/09/2018 Determnazone Num. Reg. Gen. 654 del 03/10/2018 OGGETTO: CIG 7580919443

Dettagli

'La procedura di espropriazione immobiliare delegata per le. :operazioni di vendita al Dottor ALESSANDRO CABIZZA Notaio in

'La procedura di espropriazione immobiliare delegata per le. :operazioni di vendita al Dottor ALESSANDRO CABIZZA Notaio in 9CP ~BBI\C,.. ~r~~ RGE 1541/2010 TRIBUNALE DI MILANO Sezone Terza Cvle - Esecuzon Immoblar. G.E. Dott. Sergo Rossett TERZO AWISO DI VENDITA SENZA INCANTO IL 10 settembre 2014 ORE I6, 00 E CON INCANTO IL

Dettagli

COMUNE DI CANOSIO Provincia di Cuneo

COMUNE DI CANOSIO Provincia di Cuneo COMUNE DI CANOSIO Provincia di Cuneo COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 6 OGGETTO : DETERMINAZIONE ALIQUOTA PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI SERVIZI ( T.A.S.I.) PER L'ANNO

Dettagli

COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova

COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova N. 25 R.D. N. 2842 P.G. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE UNICA (IMU) ANNO 2015: ALIQUOTE E DETRAZIONI. L anno duemilaquindici

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l PORTO TURSTCO NELLA FRAZONE SAN GORGO DEL COMUNE D GOOSA MAREA (ME) PROGETTO PRELMNARE PANO ECOVOb'TCO E FNANZAF0 NDCE 1. PREMESSA...,.l 2. COSTO DELL'NTERVENTO...,...,...,..,,.,...,,.,,~...,.,.,.,,...l

Dettagli

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA)

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) [ ] ORIGINALE [ ] COPIA VERBALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 49 DEL 05-11-2014 OGGETTO: PRESA ATTO RINNOVO AUTOMATICO CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno

Dettagli

a g e. i t / e - l e g g e - i m p o s t a - u n i c a - c o m u n a l e - i u c - i m u - t a r i - t a s i / # i x z z 2 v 6 u 6 4 j B p

a g e. i t / e - l e g g e - i m p o s t a - u n i c a - c o m u n a l e - i u c - i m u - t a r i - t a s i / # i x z z 2 v 6 u 6 4 j B p a g e. t / e l e g g e m p o s t a u n c a c o m u n a l e u c m u t a r t a s / # x z z 2 v 6 u 6 4 j B p OGGETTO: APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 E DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (D.U.P)

Dettagli