Webgate400 Manuale Interfaccia Utente V75

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Webgate400 Manuale Interfaccia Utente V75"

Transcript

1 Webgate400 Manuale Interfaccia Utente V75 2-1

2 SOMMARIO 1 Interfaccia Grafica Elementi base dell interfaccia Ribbon Categorie WGHome Azioni Strumenti Opzioni Quick Access Toolbar (QAT) Modalità di attivazione degli elaborati Shortcut e chiavi di menu Command Services Affiancamento finestre Sincronizzazioni Creazione e salvataggio Attivazione Cancellazione Sospensione Funzionalità griglie Funzionalità standard Spostamento colonne Ridimensionamento Nascondimento Zoom Ordinamento colonne Esportazione in Excel Gerarchizzazioni Creazione Richiamo di una gerarchizzazione Modifica Concatenazione raggruppamenti Filtri Gestione avanzata filtri Wizard Salvataggio Richiamo/Reset/Elimina Funzionalità particolari Totalizzazioni Altre funzionalità Opzioni multiple Doppio click Verifica allegati Funzioni click destro del mouse Area vuota del video Campo Funzioni disponibili per tutti i campi Campi numerici Campi data Acceleratori da tastiera

3 Interfaccia Grafica 1.1 Elementi base dell interfaccia L immagine seguente descrive i principali componenti dell interfaccia Webgate V75: 2-3

4 2 RIBBON Categorie Bottone principale 2.1 Categorie L oggetto ribbon è suddiviso in categorie, all interno delle quali i bottoni sono raggruppati in pannelli. Le categorie presenti nella ribbon sono: WGHome Pannelli Le funzioni disponibili in questa categoria sono accessibili da qualunque video: Selezione del Sistema informativo. Immissione dello shortcut. Generic Command Prompt: emula la riga comandi 5250, ma ogni comando lanciato viene eseguito in sessioni distinte (se viene lanciato un ADDLIBLE e poi una CALL, la libreria aggiunta non è disponibile per la CALL stessa, come se i 2 comandi fossero stati lanciati in sessioni telnet diverse). Generic Query Prompt: consente l esecuzione di comandi SQL, esclusivamente di tipo SELECT. Help Contestuale: attiva il programma di visualizzazione degli Help, che si sincronizza automaticamente sull help del campo che ha il focus (se l help esiste), e mostra l insieme di help disponibili sulla videata corrente. 2-4

5 Elaborati Attivi: mostra il pannello laterale con la lista degli elaborati attivi nella sessione di lavoro. Il colore indica la modalità di apertura dell elaborato. Gli stessi colori sono ripresi nel campo shortcut e sul menu che consente di definire la modalità di lancio. Taglia/Copia/Incolla: Funzioni standard di taglia, copia, incolla dati tra le varie applicazioni Windows. Comandi gerarchizzazione griglie: consentono di espandere/collassare tutti i livelli/un livello per volta delle griglie gerarchizzate. Pannello Avvio Veloce: consente di richiamare le funzioni salvate come Quick Launchers o come WGBookmarks (vedi paragrafo relativo alla categoria Opzioni, 2.1.4). 2-5

6 2.1.2 Azioni La categoria Azioni è suddivisa in 4 pannelli i cui bottoni variano dinamicamente in base alle caratteristiche del programma in uso e del campo che ha il focus. Tasti Funzione: i bottoni presenti in questo pannello rappresentano i tasti funzione (Enter, F1,, F24) attivi per il programma corrente Tasti Opzione: il contenuto di questo pannello si attiva solamente se il focus del programma è su una griglia, avente opzioni disponibili per l utente. In tutti gli altri casi compare un bottone inattivo con la dicitura Tasti Opzione Non Disponibili : Tasti Comando: contiene i Command Services disponibili sul campo che ha il focus. Nel caso non ci siano comandi disponibili, compare un bottone inattivo con la dicitura Tasti Comando Non Disponibili : Allegati: compare solamente se sul campo con il focus sono disponibili degli allegati. 2-6

7 2.1.3 Strumenti La categoria Strumenti è suddivisa in 2 pannelli: Utilità: consente di attivare i componenti pc dell intefaccia di Webgate. Aggiornameto Display Files: attiva il componente che consente l aggiunta e/o l aggiornamento di file video presenti nella cache utente: Aggiornamento Componenti: forza l esecuzione del programma Live Update che verifica se i componenti dell interfaccia sono aggiornati rispetto a quelli presenti sul server cui si è collegati. PSG Report Editor: richiama il programma per la generazione dei report di stampa (fare riferimento al relativo manuale utente). Instant Report: attiva il programma per la configurazione dei report relativi all elaborato in uso (fare riferimento al manuale relativo al PSGReportEditor). Print Box: attiva il programma di visualizzazione delle stampe di spool dell'iseries e delle stampe grafiche create tramite PSG (Processore Stampe Grafiche), se installato. Shared Notes: attiva la gestione delle shared notes, se l utente ha la relativa abilitazione. Notify Agent: attiva lo strumento di notifica degli eventi pendenti, se la gestione è attiva sulla macchina server. Fast Query: : lancia l applicazione FastQuery (fare riferimento al relativo manuale utente). 2-7

8 System Utilities: Attiva il menu per l accesso alle utilità di controllo dei lavori e messaggi utente e opzionalmente lavori di sistema: Work with the active jobs: utilità per la gestione dei lavori attivi sui Series: 2-8

9 Display User Jobs: utilità che consente di visualizzare i lavori attivi sull iseries per l utente corrente: Messages Utilities: utilità per l invio di messaggi tra utenti collegati allo stesso iseries. QSysOpr Messages: utilità per la gestione dei messaggi operatore. Altro: File Download: visualizza il menu contenete lista dei download disponibili per l utente; selezionandone uno compare la finestra di esecuzione del download, con eventuale richiesta immissione parametri, che consente anche di modificare il percorso e il nome del file di destinazione. Data Interceptor: : lancia l applicazione DataInterceptor, che consente di salvare in un file di testo locale i valori dei campi presenti a video. Per i dettagli fare riferimento al relativo manuale utente. Navigate Bar: attiva/disattiva la visualizzazione della navigate bar (equivale alla combinazione da tastiera ALT+A). WGFile Manager: attiva il componente che consente di navigare l IFS del server cui si è collegati e di spostare/editare/cancellare i file presenti (in base alle autorizzazioni specifiche dell IFS e alla configurazione dei permessi utente di Webgate). Graph: visualizza il grafico relativo ai dati visualizzati, se a video è presente una tab SQL o un campo SQL opportunamente configurati tramite Fast Query. Barcode Sequence:utilità per la stampa interna di etichette generiche pre-numerate per il pacchetto Acquisizione Documentale Differita (ADD) (supporta solo sequenze numeriche). Fare riferimento al manuale ADD per i dettagli. Personalizzazioni: punto d accesso per i programmi di personalizzazione della lingua, delle videate, per l aggiunta di tab sql e di colonne alle griglie. Il livello di personalizzazione è determinato dalle scelte effettuate sulla maschera iniziale estremi di personalizzazione. Per i dettagli sull utilizzo di queste funzionalità, fare riferimento al manuale per Sistemisti di Webgate

10 Default: punto d accesso per le funzionalità di impostazione Default e Presettings, che consente di memorizzare e richiamare set di valorizzazione standard per il video corrente. Una volta valorizzata una schermata e validati i valori con un enter (o altro tasto funzione) è possibile salvare i valori correnti per tutti i campi (esclusi quelli delle griglie) richiamando l opzione Salvataggio Default : Una volta selezionati i criteri di personalizzazione, è necessario assegnare un codice e un nome al Default: Se su una videata ha dei Presettings definiti, è possibili richiamarli per essere impostati o cancellati mediante la combinazione da tastiera ALT+Q, oppure dal menu Gestione Default : Sincronizzazioni: vedere il capitolo relativo alle Sincronizzazioni (5) Lingua: consente di modificare la lingua con cui sono definiti gli elementi dell intefaccia (Menu, toolbar, finestre di personalizzazione): il cambio è immediato. 2-10

11 2.1.4 Opzioni La categoria Opzioni è suddivisa in 3 pannelli: Configurazione Interfaccia: contiene tutte le funzionalità di personalizzazione dell aspetto del client. Configurazione: attiva le finestre di configurazione delle proprietà avanzate del client, di organizzazione/cancellazione della cronologia degli indirizzi IP di collegamento, delle opzioni di stampa per il modulo Acquisizione Documentale Differita (ADD) e della configurazione del pannello Internal Viewer: 2-11

12 Dimensione font: imposta la dimensione del font di default per tutte le videate. Ottimizza visualizzazione griglie: se attivato, il valore del campo Dimensione minima font viene utilizzato per cercare la dimensione del carattere (tra quelle disponibili) che consente di visualizzare il maggior numero di colonne nelle griglie, in base alla risoluzione video corrente. Dimensione minima font: dimensione minima del font impostabile dalla funzione Ottimizza visualizzazione griglie. Ottimizza larghezza griglia: consente l espansione orizzontale delle griglie compatibilmente alla risoluzione video corrente. Disabilita completamento automatico: se attivato, quando un campo perde il focus, il contenuto non viene allineato a destra aggiungendo zeri iniziali (se la funzione di riempimento è attiva). Abilita salvataggio ultimo utente: se non abilitato, ad ogni connessione verrà richiesto il nome utente. Disabilita selezione text box: se attivato, il posizionamento del cursore nei text box non comporta la selezione del contenuto. Disattiva timer barra comandi: per PC con configurazione hardware minime modifica la modalità di riempimento della barra command service. Menu sempre attivo: se attivato, il menu applicazione resta sempre visibile. Abilita segnalazione sonora errori: se attivato, alla presenza di messaggi informativi programmi il client emette un segnale acustico configurabile tramite i campi frequenza e durata. Frequenza/durata: condizionano frequenza e durata del Beep emesso dalla scheda madre del computer (se il flag WAVE è disattivo). WAVE: se attivo, il suono emesso è quello predefinito di windows e non il Bepp della scheda madre del pc (richiede la presenza di casse acustiche o cuffie). Tale modalità non funziona in modalità Terminal Server. Cronologia IP: consente di gestire (cancellare/aggiungere/riordinare) la cronologia degli indirizzi IP mostrati nella maschera di collegamento: Acquisizione Documenti: fare riferimento al manuale Acquisizione Documentale Differita (ADD). 2-12

13 Configurazione Internal Viewer: consente di definire la modalità di apertura dei link a documenti Office Nel WgInternalViewer (pannello laterale scorrevole per la visualizzazione di link contestuali). Gestione Colori: attiva la finestra di personalizzazione dei colori dell interfaccia: Colori principali: impostazione colori dell interfaccia. Il campo WebgateStyle è attivo solamente per la personalizzazione Utente, e consente di impostare lo stile di interfaccia Windows voluto. System Colors: modifica l associazione tra colori impostati dal programma in esecuzione per i campi a video e i colori visualizzati. Display attribute colors: crea corrispondenza tra i display attributes e i colori visualizzati. Quick Launchers: funzione che consente di creare un bottone nella categoria WGHome per accedere ad altri programmi Windows installati sul PC. La finestra di salvataggio richiede l immissione del percorso pc dell eseguibile, un nome da associare al bottone e eventuali parametri da riga di comando per il programma. 2-13

14 WGBookmarks: consente di accedere alla finestra di gestione dei WGBookmarks, cioè delle voci di menu, delle Generic Query e dei Genric Command salvati come WGBookmark. Per salvare una voce di menu come WGBookmarks, è necessario fare un click col tasto destro del mouse sulla voce di menu e selezionare l opzione Aggiungi ai WGBookmarks per aggiungerlo solo per il sistema informativo corrente; oppure l opzione Aggiungi ai WGBookmarks (tutte le aziende) per renderlo disponibile in tutti i sistemi informativi: Per salvare un Generic Command o una Generic Query bisogna invece spuntare la voce di salvataggio che compare nella finestra di definizione: Modifica Password: attiva la finestra che consente di modificare la password sul server: 2-14

15 Configurazione pannelli Ribbon: attiva la finestra che consente di personalizzare il numero di bottoni presenti in ogni pannello della categoria Azioni. I parametri sono gli stessi per tutti i pannelli: numero di bottoni con icona grande sempre presenti; numero di bottoni con icona la cui dimensione dipende dallo spazio disponibile per la ribbon (se ci sono + bottoni rispetto a quelli fissati con icona grande), tutti i bottoni che eccedono la somma dei 2 precedenti valori, vengono raggruppati sotto il bottone Altro. E possibile poi specificare se tra i diversi gruppi di bottoni deve essere presente un separatore e il numero massimo di bottoni presenti sotto il bottone Altro. Modalità Visualizzazione Elaborati: consente di indicare se si vuole utilizzare la modalità Workbook Mode (colorando o meno le intestazioni delle schede): Menu: attiva/disattiva la visualizzazione del menu dell applicazione. Barra di Stato: attiva/disattiva la visualizzazione della barra di stato. Finestra Ausiliaria: attiva/disattiva la visualizzazione della finestra ausiliaria. Calendario: attiva/disattiva la visualizzazione del calendario. WGInternal Viewer: attiva/disattiva la visualizzazione del visualizzatore contestuale dei link Modalità tasti Funzione\Opzione: consente di specificare come devono essere visualizzati i tasti opzione di un subfile e i tasti funzionali attivi. Sono disponibili 3 scelte per entrambe le voci: Selezionando la modalità a Pannello Scorrevole, i bottoni compaiono in un pannello laterale a scomparsa. Nel caso si selezioni la Modalità Compatta, i bottoni finiscono nel pannello Opzioni della categoria Azioni della Ribbon. La modalità compatta solo per le nuove finestre fa si che nella schermata principale i bottoni siano nel pannello laterale, mentre nelle finestre esterne nella ribbon (vedere capitolo sulle modalità di attivazione degli elaborati). Gestione cache: consente di gestire il contenuto della cache locale e di visualizzarla nell esplora risorse di Windows. 2-15

16 Ripristina Impostazioni: consente di ripristinare varie impostazioni: Ripristina Layout: al successivo riavvio tutti i pannelli scorrevoli vengono riposizionati nella posizione di default. Ripristina Posizione Finestre: vengono azzerate le posizioni salvate per le Windows dell applicativo. Ripristina Impostazione di Lancio Elaborati: azzera le modalità di lancio impostate per i diversi programmi. Ripristina Impostazioni Clent: nel caso sia stato salvato un profilo aziendale di default per l azienda, consente di: Reimpostare ai valori del default aziendale Reimpostare i valori di default del client (quelli impostati alla prima installazione). 2-16

17 3 QUICK ACCESS TOOLBAR (QAT) La Quick Access Toolbar (QAT) consente di accedere ad alcune funzioni di uso frequente senza dover navigare tra le categorie della Ribbon. Le funzioni disponibili sono, nell ordine,: Selezione sistema informativo; Inserimento shortcut; Funzioni di Taglia/Copia/Incolla Funzioni di espansione/collassamento delle griglie gerachizzate; PrintBox; System Utilities (vedi paragrafo 2.1.3); Instant Report; Generazione grafici su campi sql (se configurati per tale funzione); Attivazione NavigateBar; Acesso ai WGBookmarks Cliccando sulla freccia in fondo a destra della QAT compare la lista dei bottoni con la possibilità di eliminarne alcuni dalla visualizzazione: 3-17

18 4 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE DEGLI ELABORATI 4.1 Shortcut e chiavi di menu Il client V7 di Webgate consente di attivare gli elaborati in 4 modalità diverse, attivabili mediante click col tasto destro del mouse sul campo degli shortcut e sulle voci di menu: Le quattro modalità sono: Attivazione nella finestra principale: è la modalità di lancio classica, che apre la finestra all interno del frame principale (in modalità Workbook o a finestre, a seconda di quanto impostato dall utente). Attivazione in una nuova finestra: l elaborato viene lanciato in un nuovo frame, con una nuova ribbon (che però ha solamente la categoria Azioni ). Attivazione in una finestra laterale scorrevole: l elaborato viene lanciato in una finestra laterale, scorrevole e pinnabile. Le finestre aperte in questa modalità, se pinnate, possono essere trascinate cliccando sulla barra del titolo e spostate a destra/sinistra, posizionando il mouse sulle frecce di posizionamento che compaiono a video: 4-18

19 Attivazione nell area ausiliaria a scomparsa: l elaborato viene lanciato nella finestra ancorata al fondo dell interfaccia; più elaborati possono essere attivati in questa finestra, organizzata a tab. La modalità selezionata viene memorizzata localmente sul pc, in questo modo il lancio successivo riattiva l elaborato sfruttando l ultima configurazione selezionata. 4.2 Command Services I command services, per default, se lanciati all interno della finestra principale, vengono attivati nella finestra pricipale., tuttavia facendo click con il tasto destro del mouse sul bottone nella Ribbon, è possibile attivarli in una nuova finestra. 4-19

20 Se lanciati da una finestra secondaria, vengono attivati in una nuova finestra secondaria, senza possibilità di scelta. 4.3 Affiancamento finestre Gli elaborati lanciati nella finestra principale in modalità Workbook possono essere affiancati in orizzontale/verticale: tale impostazione non viene salvata. Per ottenere l affiancamento, bisogna trascinare la linguetta con il titolo fino a quando l interfaccia mostra il rettangolo di destinazione. Affiancamento verticale: 4-20

21 Affiancamento orizzontale: 4-21

22 5 SINCRONIZZAZIONI Questa funzionalità consente di creare un legame attivo tra une finestra master e una finestra slave, in modo che il contenuto della seconda si aggiorni automaticamente ogni volta che il cursore si muove tra le righe del subfile della finestra master. 5.1 Creazione e salvataggio I passi per creare una sincronizzazione sono i seguenti: attivare il programma master e quello slave (non importa in quale modalità, ma per comodità operativa è meglio attivare lo slave come pannello laterale scorrevole o come finestra ausiliaria a scomparsa); mettere il focus sul programma master; attivare la categoria strumenti della ribbon e nel pannello Altro, dal menu che compare premendo il bottone Sincronizzazioni, selezionare la voce Ragistra Sincronizzazione ; draggare i campi di interesse presenti sul video Master nei corrispondenti campi del video Slave (quando la sincronizzazione verrà attivata, i valori dei campi del video Master verranno copiati nei campi del video Slave); dopo aver draggato tutti i campi di interesse, riassegnara il focus al video master, attivare la categoria strumenti della ribbon e nel pannello Altro, dal menu che compare premendo il bottone Sincronizzazioni, selezionare la voce Salva Sincronizzazione (o Annulla Sincronizzazione se non si vuole salvare quanto fatto); a questo punto compare una finestra che consente di definire alcune caratteristiche della sincronizzazione: nel campo shortcut (opzionale) va specificato lo shortcut da lanciare al momento dell attivazione della sincronizzazione. Se lo shortcut non viene definito, al momento dell attivazione viene ricercato (tra i video attivi, in qualunque modalità) il primo che combacia con quello Slave; se tale video non è attivo, la sincronizzazione non si attiva; il campo Comando PRE (opzionale) definisce il tasto funzione da eseguire appena dopo l emissione del video Slave (se è definito il campo Shortcut) prima di attivare effettivamente la sincronizzazione; il campo Comando PRE (opzionale), terzo campo della finestra, agisce quando la sincronizzazione è già attiva e specifica quale tasto funzione eseguire se la combinazione formati attiva non è quella definita per ricevere i dati di sincronizzazione; il campo Comando POST (opzionale) specifica quale tasto funzione eseguire dopo che i campi del video Slave sono stati valorizzati per farli acquisire dal programma. Dopo aver confermato i dati precedenti, viene presentatat la finestra di salvataggio, per specificare un nome e la chiave di personalizzazione di salvataggio (compatibilmente con le abilitazioni Webgate): 5-22

23 5.2 Attivazione Per accedere alle sincronizzazioni attivabili su un video (Master), accedere al pulsante Sincronizzazioni della categoria Strumenti della ribbon e visualizzare il menu Sincronizzazioni disponibili e selezionare la sincronizzazione desiderata: Una volta attivata una sincronizzazione, il video slave si sincronizza ogni volta in cui cambio riga nel subfile del video Master: se però il video slave è attivo in una finestra laterale scorrevole o nella finestra ausiliaria a scomparsa, la sincronizzazione si attiva solo se tale finestra è visibile. 5.3 Cancellazione Per cancellare una sincronizzazione, accedere allo stesso menu e selezionare la voce Rimuovi e selezionare la sincronizzazione da cancellare: 5.4 Sospensione Per sospendere temporaneamente una sincronizzazione attiva, bisogna attivare il menu evidenziato nell immagine seguente: Il meno identifica le sincronizzazioni per cui il video è Master o Slave, e consente con un semplice click di attivare/disattivare la sincronizzazione. Le sincronizzazioni attive, accanto al nome, hanno un icona verde, quelle sospese un icona rossa. 5-23

24 6 FUNZIONALITÀ GRIGLIE 6.1 Funzionalità standard Spostamento colonne Selezionare la colonna che si desidera spostare cliccando sulla sua intestazione e trascinarla con il mouse nella nuova posizione sulla griglia (durante il trascinamento appare una riga rossa che indica la posizione di destinazione) e rilasciare il tasto del mouse Ridimensionamento Per ridimensionare la larghezza di una colonna, è necessario posizionarsi con il mouse all estremo destro dell intestazione (il puntatore del mouse cambia forma) e tendendo premuto il bottone di selezione del mouse muoverlo a destra o sinistra per allargare/stringere la colonna. Uscendo e entrando nel programma la nuova impostazione verrà mantenuta. Per ripristinare il dimensionamento selezionare Reset disposizioni colonna dal menu opzioni griglia (click col tasto destro del mouse sulla prima cella in alto a sinistra) Nascondimento Premere il tasto destro del mouse sull intestazione della colonna per far apparire il menu delle opzioni disponibili e selezionare la voce relativa al nascondimento e dare conferma alla finestra successiva: Zoom Utilizzare la sequenza di tasti CTRL+<rotellina mouse> per effettuare zoom del carattere avanti e indietro sui dati della griglia. Per ripristinare la visualizzazione originale selezionare Reset zoom dal menu opzioni griglia (click col tasto destro del mouse sulla prima cella in alto a sinistra) Ordinamento colonne E possibile cambiare l ordinamento dei dati presentati nella griglia diversamente da quanto proposto dal programma (funzione non attiva se la griglia è gerarchizzata) nel seguente modo: posizionare il mouse sull intestazione della colonna e contemporaneamente premere il tasto ALT+<bottone selezione mouse>. I dati nella griglia saranno ordinati in modalità ascendente. (A-Z) Utilizzando la stessa sequenza di tasti sulla stessa colonna i dati saranno ordinati in modalità discendente (Z-A) e viceversa. Sull intestazione della colonna compare una freccia che indica il tipo di ordinamento attivo. Uscendo dal programma le impostazioni di ordinamento verranno perse. 6-24

25 Un altra modalità di ordinamento consiste nel posizionarsi su una cella della colonna da ordinare e premere la combinazione di tastiera ALT+O 6.2 Esportazione in Excel E possibile esportare in excel l intera griglia o una sua sottoparte. Per esportare l intero contenuto della griglia selezionare l intero contenuto della griglia (cliccando con il mouse la prima cella in alto a sinistra della griglia); per fare sottoselezioni (di colonne, righe o singole celle) tenere premuto il tasto CTRL e cliccare sulle celle, le intestazione di colonna o i numeri di riga. Terminata la selezione è possibile esportare in 2 modi: 1. Tramite copia e incolla su Excel; 2. Richiamando il menu Opzioni griglia (facendo click col tasto destro del mouse sulla prima cella della griglia) e selezionando Esporta in Excel. Tale modalità consente di esportare anche le intestazioni delle colonne. Se Webgate funziona in modalità Table, il PC in uso ha installata una versione di Office 2003 o superiore e viene slezionata l intera griglia (o un intera colonna o gruppo di colonne), verranno esportati in Excel tutti i dati caricati dal programma, anche se non ancora visualizzati. 6.3 Gerarchizzazioni E lo strumento che consente di raggruppare i record delle griglie e di applicare le funzioni di riepilogo (totalizzazione, conteggio, media, minimo e massimo) per ogni sottogruppo individuato Creazione Attivare il menu Opzioni griglia (cliccando con il mouse la prima cella in alto a sinistra della griglia) e selezionare il menu Gerarchizzazioni e poi Aggiunta : 6-25

26 Compare la finestra di creazione/modifica delle gerarchie: a questo punto selezionare la colonna che si desidera usare per il raggruppamento o la funzione di riepilogo (clic cando sull intestazionre) e trascinarla fino a premere il bottone della funzione richiesta sulla finestra. Procedere nello stesso modo per aggiungere altri campi di raggruppamento/ordinamento o per attivare funzioni di riepilogo. Nel caso si siano definiti dei campi di ordinamento o di raggruppamento, cliccando sul bottone corrispondente all ordinamento compare la lista dei campi di ordinamento: cliccando ora sul pulsante evidenziato nella prossima immagine si attiva la finestra che consente di modificare il verso dell ordinamento: 6-26

27 Dopo aver definito tutte le caratteristiche della gerarchizzazione, premendo il bottone Salva è possibile salvare la gerarchizzazione (impostando le chiavi di personalizzazione consentite dalle impostazioni Webgate) e richiamarla successivamente: Selezionando l opzione Default, la gerarchizzazione salvata viene ad essere richiamata automaticamente ogni volta che si chiama il programma. Premendo il bottone Salva la gerarchizzazione viene archiviata. Premendo Elimina la gerarchia viene cancellata. Premendo Esci, la gerarchia resta impostata ma andrà persa uscendo dal video. 6-27

28 6.3.2 Richiamo di una gerarchizzazione Dalla griglia attivare menu Opzioni griglia selezionare Gerarchizzazioni. Nella seconda parte del menu sono visualizzate i nomi delle gerarchizzazioni disponibili: La voce di menu Impostazione Programma compare se è attiva una gerchizzazione impostata dall utente (o di default) e consente di rivisualizzare il subfile come previsto dal programma in uso Modifica Dalla griglia attivare menu Opzioni griglia selezionare Gerarchizzazioni poi Modifica e selezionare quale modificare: compare la finestra di aggiunta/modifica. Utilizzare le procedure descritte nel paragrafo di creazione per apportare le modifiche volute. E possibile modificale l ordine di raggruppamento/ordinamento utilizzando le frecce presenti sopra la lista dei campi: Per cancellare un campo selezionarlo nella lista e premere la x rossa sopra la lista dei campi: 6-28

29 6.3.4 Concatenazione raggruppamenti Le colonne utilizzate per la funzione di raggruppamento possono essere concatenate creando di fatto una compressione del livello di visualizzazione senza compromettere la struttura della gerarchizzazione. Per concatenare i campi è possibile durante la creazione o la modifica della gerarchizzazione trascinare un campo sull altro nella finestra di configurazione. 6.4 Filtri Oltre alle selezioni rese disponibili dal programma per la visualizzazione del contenuto di una griglia, è possibile effettuare ulteriori selezioni attraverso la funzione filtri. La funzione si richiama premendo contemporaneamente i tasti ALT+F dalla visualizzazione del contenuto della griglia, oppure posizionando il puntatore del mouse sopra le intestazioni di colonna della griglia. Il puntatore cambia forma a questo punto cliccando e trascinandolo verso il basso vengono visualizzate righe filtro: Sopra la griglia vengono visualizzate una serie di righe (max 50) dove in corrispondenza di ogni colonna è possibile immettere un valore di filtro. Il valore immesso in ogni cella deve rispettare la sintassi SQL. Le condizioni indicate sulle diverse colonne per la stessa riga operano in AND tra di loro. Mentre le condizioni indicate su righe diverse operano tra loro in OR. Una volta definito il filtro, premere invio per renderlo effettivo (se il filtro è attivo, nella cella in alto a sinistra compare l icona di un imbuto e l intestazione delle colonne filtrate diventa rossa): Qualora il programma convertito abbia caricato un numero di record pari al numero massimo di record impostato dal programmatore, l icona dell imbuto cambia, in quanto il sistema non è in grado di stabilire se esistano altri record corrispondenti al filtro impostato: 6-29

30 6.4.1 Gestione avanzata filtri Wizard Attivando la funzione filtri è possibile accedere ad uno wizard premendo l icona alla destra della colonna dove si desidera immettere una selezione: Nella parte di sinistra è possibile impostare la funzione voluta, mentre nel campo editabile al centro si specifica il valore; cliccando sulla freccia del campo editabile, compare la lista dei valori emessi dal programma per quel campo: Se sulla griglia sono già attivi dei filtri, il campo Raffina Filtro risulta impostato e la lista dei valori mostrata è il risultato dell applicazione dei filtri; togliendo il flag, verranno nuovamente visualizzati tutti i valori disponibili per il campo. Premendo il bottone Salva le impostazioni vengono riportate sulla riga filtri. Premendo Invio il filtro viene applicato alla visualizzazione del contenuto della griglia. 6-30

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Principali funzionalità di Tustena CRM

Principali funzionalità di Tustena CRM Principali funzionalità di Tustena CRM Importazione dati o Importazione da file dati di liste sequenziali per aziende, contatti, lead, attività e prodotti. o Deduplica automatica dei dati importati con

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli