GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto"

Transcript

1 i Quaderni di Adiuto GUIDA ALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA cultura e tecnologia I prodotti e i marchi Adiuto sono di proprietà esclusiva di JM Consulting. Altri marchi o nomi di prodotti citati sono di proprietà delle rispettive aziende. Adiuto è un progetto via Donatori di Sangue Gossolengo (PC) Italy t f Testo pubblicato in novembre Questa pubblicazione è puramente informativa e non può essere copiata, fotocopiata, riprodotta, tradotta o ridotta né in parte né integralmente, senza la preventiva autorizzazione scritta di Jm Consulting srl Tutti i diritti riservati. per la gestione documentale

2 Sommario Introduzione Introduzione 3 Evoluzione della normativa 4 Il processo di Conservazione 5 La Firma Digitale 6 Documenti conservati secondo normativa 7 Il Responsabile della Conservazione 7 La conservazione sostitutiva oggi 8 Cosa serve per fare conservazione sostitutiva? 10 La procedura di conservazione sostitutiva 10 Conclusione 11 Quali documenti rientrano nella conservazione sostitutiva? Quali sono le fasi del processo? Come tradurre le indicazioni normative nella pratica quotidiana? Conservare faldoni, predisporre scaffali o intere stanze per la conservazione dei documenti cartacei è troppo spesso per le aziende un operazione complicata, onerosa e inefficiente. Pubblichiamo la Guida Adiuto alla conservazione sostitutiva per fornire risposte sintetiche e concrete ai quesiti che ricorrono più di frequente. Illustreremo il processo di conservazione sostitutiva da un punto di vista tecnico e organizzativo, le tematiche regolamentari e di gestione, gli adempimenti richiesti e chi se ne debba far carico. Scopriremo come la dematerializzazione dei documenti aumenti la sicurezza negli accessi e nell autenticità dei documenti, garantendo benefici in termini di efficienza della gestione aziendale, di rapidità nella ricerca e recupero dei dati e di risparmio di spazio. Una Guida che vuole essere uno strumento di consultazione e un vademecum per tutti coloro che con la gestione dei documenti desiderano massimizzare la propria efficienza e produttività. Daniele Mocchi Direttore Generale JM Consulting

3 4 Evoluzione della normativa Gli albori della normativa in materia di archiviazione sostitutiva risalgono al 1968, anno della legge che consentiva alla PA e ai privati di sostituire i documenti cartacei degli archivi con la corrispondente riproduzione fotografica anche se costituita da fotogramma negativo. Dopo questo spunto normativo pionieristico, si dovrà attendere il 1993 per la nuova norma che prevede la conservazione dei documenti su archivi ottici non riscrivibili. Ma in quegli anni la tecnologia per garantire l autenticità e l integrità del documento non è ancora disponibile. Risulta così troppo oneroso e complesso certificare la conformità all originale e rilevare eventuali manomissioni o falsificazioni. La delibera CNIPA del febbraio 2004 individuerà i criteri e le regole tecniche per la riproduzione e la conservazione dei documenti sui supporti digitali, affidando alla firma digitale e alla marca temporale la garanzia di una corretta conservazione in relazione a integrità, autenticità e attestazione della data. La norma ribadisce la modalità di conservazione delle due categorie di documenti - analogici e informatici - e afferma la distinzione tra analogico unico e non unico. Consente la firma di file di documenti di qualunque dimensione e ammette e regolamenta la distruzione dei documenti analogici una volta completato il processo di conservazione sostitutiva. Rende inoltre possibile l impiego di qualsiasi supporto magnetico per la conservazione dei documenti informatici e pone l accento sulla figura del Responsabile della Conservazione - ruolo che deve essere ricoperto da un componente del management. Questa figura ha il compito di attestare l aderenza del procedimento con i requisiti normativi affinchè sia gestito secondo i criteri di sicurezza, tracciabilità e leggibilità dei documenti. Nel 2005 è stato emanato il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD), l elemento normativo più importante che coinvolge tutto il panorama della validità giuridica a pieno titolo dei documenti informatici e della loro conservazione. Nel corso del 2008 e del 2009, l Agenzia delle Entrate ha emanato delle risoluzioni in risposta a diversi interpelli, con l obiettivo di semplificare l adozione e le procedure operative legate alla conservazione. La normativa completa fornisce finalmente definizioni univoche e semplifica i procedimenti previsti, proponendo regole meno restrittive per i documenti analogici di cui esistono copie o sia possibile risalire al loro contenuto tramite scritture anche se in possesso di terzi. Tutti i documenti tipici dell azienda - fatture attive e passive, bolle di trasporto, libri contabili, cedolini paga, registri IVA, dichiarazioni fiscali e Libro Unico del Lavoro - possono essere portati in conservazione sostitutiva, lasciando all azienda la facoltà di decidere se distruggere o nemmeno produrre la copia cartacea. La normativa per i documenti fiscali DMEF 23 gennaio 2004 Delibera CNIPA 19 febbraio 2004 num.11 D.Lgs. 20 febbraio 2004 num.52 Codice Amministrazione Digitale: D.Lgs. 82 marzo 2005 Circolare Agenzia delle Entrate num.45/e (ottobre 2005) Circolare Agenzia delle Entrate num.36/e (dicembre 2006) Decreto Ministero del lavoro del 9 luglio 2008 (LUL) Varie Risoluzioni da parte dell Agenzia delle Entrate nel corso del 2008 e 2009 Il processo di conservazione Le basi della conservazione Sottoscrizione elettronica Apposizione di una firma elettronica qualificata (firma digitale) basata su un certificato qualificato e prodotta attraverso un dispositivo sicuro (smart card, certificato di firma rilasciato da Certification Authority e PIN di attivazione del certificato) Marca Temporale Evidenza informatica che consente di rendere opponibile a terzi un riferimento temporale Documento statico non modificabile Documento informatico redatto in modo tale che il contenuto risulti non alterabile durante le fasi di accesso e conservazione Il processo di conservazione ha lo scopo di rendere un documento non alterabile, autentico e integro nel tempo. Il volume è caratterizzato da una firma digitale apposta sui documenti conservati e da una marca temporale, un evidenza informatica che consente di rendere opponibile a terzi un riferimento temporale. Si tratta di una nuova forma di data certa, che si 5

4 6 ottiene in modo immediato attraverso il collegamento via Internet ad una Certification Authority. Il DMEF del gennaio 2004 specifica gli obblighi da soddisfare per la conservazione dei documenti informatici e analogici: i primi devono esser documenti statici (senza macro istruzioni e codici eseguibili) con l attestazione della data, dell autenticità e dell integrità. I documenti conservati devono essere resi leggibili e disponibili, su richiesta, su supporto cartaceo o informatico, presso il luogo di conservazione delle scritture per i controlli da parte dell Agenzia Entrate e della Guardia di Finanza. Per la memorizzazione dei documenti rilevanti ai fini fiscali, la conservazione è valida su qualunque supporto magnetico in grado di garantirne la leggibilità nel tempo. I termini temporali entro cui far concludere il processo di conservazione sono due: 15 giorni per le sole fatture elettroniche e almeno un anno per tutti gli altri documenti. La conservazione può essere limitata ad una o più tipologie di documenti purché venga assicurato l ordine cronologico e non vi sia soluzione di continuità per periodo di imposta. Il decreto indica che il volume prodotto dal processo di conservazione deve avere le funzioni di ricerca ed estrazione delle informazioni e dei documenti e prevede l invio all Agenzia delle Entrate dell impronta dell intero archivio prodotto nel corso dell anno. Va anche specificato che fino a quando l Agenzia delle Entrate non avrà descritto le modalità di trasmissione e il relativo formato, le aziende non sono tenute a inviare tali dati, pur rimanendo perfettamente valide le sessioni e i volumi prodotti. La normativa fa una distinzione tra archiviazione digitale e conservazione sostitutiva: per la prima non vengono previste particolari modalità operative, per la seconda sono date indicazioni specifiche sul procedimento. L archiviazione documentale non è strettamente vincolata alla conservazione ma è propedeutica a quest ultima. La firma digitale Il meccanismo di firma si basa su un sistema di crittografia con due chiavi: una privata, la sola con cui si può codificare firmandolo il documento, e una pubblica che consente a chiunque di decodificarlo e di accertare l autenticità della firma. Con questo metodo la firma può essere verificata con successo esclusivamente con la corrispondente chiave pubblica. La sicurezza in questo caso è data dall impossibilità di ricostruire la chiave privata a partire da quella pubblica. Il documento viene chiuso in una busta nella quale viene inserita la sua impronta e il certificato con chiave pubblica. Il file a questo punto prende una diversa estensione:.p7m. Per poterlo leggere serve un programma opportuno, in grado di estrarre il file originale e di verificarne l autenticità. Quando il documento giunge al destinatario e viene aperto, viene ricalcolata l impronta e confrontata con quella compresa nella busta informatica. Se l impronta è uguale, allora il documento non ha subito alcuna modifica e può essere considerato attendibile. Viceversa, se il calcolo dell impronta genera un valore diverso dal contenuto della busta, il documento non può essere considerato attendibile e deve essere rigettato. Documenti conservati secondo normativa Per i documenti informatici la conservazione fa seguito alla loro creazione e memorizzazione su supporto digitale. Ciò comporta la successiva apposizione del riferimento temporale e della firma digitale. Per altri tipi di documenti, in prevalenza cartacei, il processo richiede un iniziale acquisizione attraverso un sistema di scanner. In questo caso il procedimento di conservazione viene avviato memorizzando le relative immagini (in formato TIFF, JPEG o PDF) direttamente su supporti digitali. La conformità rispetto al documento originale è garantita dal Responsabile della Conservazione. Soltanto i documenti analogici originali unici richiedono la presenza di un Pubblico Ufficiale che apponga la firma digitale a garanzia della conformità del documento acquisito. Per quanto riguarda l obsolescenza tecnologica, la normativa prevede una verifica di leggibilità dei supporti entro massimo 5 anni. In caso di obsolescenza del supporto o del formato del file, la normativa introduce il concetto di Riversamento, e ne individua due tipologie: Diretto, nel caso di trasferimento della sessione di conservazione da un supporto ad un altro: da CD a DVD, Blue Ray, chiavette USB o dischi esterni; Sostitutivo, nel caso si debba convertire il formato file in un altro formato più aggiornato o adeguato - da PDF a PDF/A -. In questo ultimo caso, laddove i documenti fossero firmati digitalmente all origine, è necessaria la presenza del Pubblico Ufficiale che attesti la conversione eseguita correttamente. Il responsabile della conservazione Il ruolo del Responsabile della Conservazione, previsto dalla normativa, è generalmente ricoperto dall amministratore delegato, dal responsabile dell organizzazione, dal direttore amministrativo o da una persona espressamente delegata. È possibile delegare ad una persona esterna tale ruolo, ma anche in questo caso l azienda non può ritenersi sollevata dalla responsabilità di tenuta dei propri documenti fiscali. L Agenzia delle Entrate ha più volte ribadito che la responsabilità 7

5 8 della conservazione dei documenti fiscali rimane sempre in capo all azienda per le controversie con le autorità di controllo. In caso di multe comminate per cattiva o mancata tenuta dei documenti fiscali l azienda, in virtù di un contratto di servizi, potrà rivalersi sul Responsabile della Conservazione esterno. Il Responsabile deve organizzare le attività legate al processo di conservazione dei documenti, pianificando tempi e modalità delle operazioni legate al processo, delegandone alcune parti a persone interne o esterne all azienda. Il Responsabile ha il compito di: selezionare il formato dei documenti che assicuri la leggibilità nel tempo degli stessi; apporre la firma digitale sull insieme dei documenti e sul file delle impronte attestando il corretto svolgimento del processo; mantenere nel tempo la validità della firma digitale posta sui documenti (e al file delle impronte) mediante il sistema della marca temporale; verificare, con cadenza non superiore ai 5 anni, l effettiva leggibilità dei supporti prodotti; provvedere al riversamento del contenuto dei supporti in caso di non leggibilità di una delle copie; redigere il Manuale della Conservazione che riporti nel dettaglio l organizzazione in azienda del processo di conservazione sostitutiva descrivendo chi fa cosa come e quando ; riportare quali documenti fiscali sono sottoposti a conservazione, con quali indici, quante copie dei volumi di conservazione sono prodotte e dove sono conservate. La conservazione sostitutiva oggi A partire dal anno in cui per la prima volta un Decreto Ministeriale ha dato ufficialmente il via alla dematerializzazione - si sono succedute una serie di risoluzioni e pareri che hanno dato linfa ad un idea innovativa: non conservare più i documenti fiscali solamente su supporto cartaceo ma anche, ed eventualmente solo, su supporto informatico. Dal 2006 gli organi competenti lavorano per chiarire gli ultimi dubbi e lanciare il messaggio che la conservazione sostitutiva si può fare in tutta serenità grazie ad una normativa che risulta oggi essere chiara, flessibile e completa. Le aziende possono ottenere dei benefici, utilizzando questo metodo per tutti i documenti fiscali che hanno conservato per anni su carta. Il processo di conservazione di uno specifico documento fiscale si esaurisce in un tempo che è enormemente inferiore rispetto al tempo investito dal personale amministrativo per stamparlo. In più, se prima le aziende erano chiamate a rendere di- sponibili tali documenti per dieci anni, oggi possono invece renderli visibili come immagini su supporto magnetico. Tutto ciò comporta dei vantaggi in termini di costi e di spazi: i documenti possono infatti essere comodamente riposti su un piccolo e pratico server per le copie informatiche. L attuale normativa è chiara e completa e definisce che: l azienda è libera di scegliere se adottare un sistema di conservazione sostitutiva dei documenti fiscali o del Libro Unico del Lavoro: ad oggi non esiste l obbligatorietà dell adozione l azienda non deve comunicare a nessuno la sua volontà di fare conservazione sostitutiva. Sarà cura dell organo di controllo procedere con accertamenti in fase di ispezione fiscale e preoccuparsi di effettuare il controllo iniziale sulla correttezza del processo. I controllori sono in azienda per fare verifiche sui dati fiscali e non sulla peculiarità del processo informatico in sé. L azienda inoltre potrebbe anche decidere, per ipotesi, di sospendere il processo di conservazione sostitutiva e tornare al supporto cartaceo l azienda non è obbligata ad estendere il processo di conservazione sostitutiva a tutti i documenti fiscali, ma può scegliere di volta in volta su quale tipologia di documenti fiscali fare conservazione. Potrebbe ad esempio iniziare con i libri giornale, inventari e registri IVA per poi passare, l anno fiscale successivo, alle fatture attive e alle fatture passive l azienda non è obbligata ad introdurre il processo di conservazione sostitutiva all inizio dell anno. Può iniziare in qualunque momento dell anno fiscale in corso, a patto che per la tipologia di documenti che sceglie di portare in sostitutiva per quell anno non vi sia soluzione di continuità per periodo di imposta. Se l azienda decide di fare conservazione delle fatture passive a giugno, non potrà tenere le fatture da gennaio a maggio su carta e quelle da giugno a dicembre in volumi o supporti magnetici. Tutte queste fatture dovranno essere su carta o in volumi di sostitutiva. Dovrà perciò acquisire e trasformare in immagini le fatture passive da gennaio a maggio, portarle in conservazione sostitutiva o poi procedere regolarmente da giugno in poi con la produzione dei volumi dal giugno 2009 tutti i documenti fiscali sono equiparati dal punto di vista dei tempi di conservazione. Restano escluse le sole fatture elettroniche che ad oggi sono adottate dall 1% delle aziende italiane, specificamente nelle grandi organizzazioni o laddove vi sia interscambio di grandi moli di dati (GDO, farmaceutica, elettrodomestici, ecc.). Tutti i documenti (fatture analogiche in PDF comprese) possono essere portati in conservazione sostitutiva entro i tre mesi successivi alla presentazione della dichiarazione dei redditi, come 9

6 10 cita la normativa. Diverso il discorso per il Libro Unico del Lavoro: in questo caso il termine per portare in conservazione il singolo LUL prodotto è il 15 del mese successivo. I documenti su cui si può fare conservazione sostitutiva: Libro giornale Libro inventari Fatture attive e passive Mastri contabili Scritture ausiliarie di magazzino Registri IVA DDT e Bolle di accompagnamento (escluso DAA e DAS) F24 e F23 Libro Unico del Lavoro Cosa serve per fare conservazione sostitutiva? L azienda che decide di adottare un processo di conservazione, dovrà: identificare e nominare il Responsabile della Conservazione redigere il Manuale della Conservazione acquisire una smart card o una chiave USB contenente il certificato di firma digitale del Responsabile. Tale smart card o chiave USB con certificato, possono essere acquistate presso un qualunque ente certificato in Italia acquisire un applicazione di semplice utilizzo e conforme alla normativa acquistare un lotto di marche temporali da un ente certificato e abilitato a rilasciare tali marche. Queste sono una sorta di data certa informatica che garantisce inequivocabilmente quando sia stato creato il volume di conservazione creare uno spazio su dischi magnetici o magneto-ottici dove archiviare le sessioni di dati La procedura di conservazione sostitutiva Le applicazioni per la conservazione sostitutiva devono essere intuitive e conformi alla normativa. La produzione di un volume di conservazione deve essere semplice, guidata e garantire la completezza della sessione. Questo senza obbligare l utente a studiare e conoscere i requisiti normativi: è il software che effettuerà tutti i controlli necessari a garantire la corrispondenza del volume prodotto con la normativa vigente. Un software di conservazione sostitutiva deve: selezionare i documenti da portare in conservazione per categorie di appartenenza (Fatture attive, Fatture passive, Registri IVA, Libri Giornale, ecc.) estrarre i documenti e i relativi indici (alcuni di questi espressamente richiesti dalla normativa) effettuare controlli in relazione a: - mancanza di valori negli indici (la mancanza di un indice richiesto dalla normativa potrebbe creare difficoltà in fase di verifica da parte delle autorità) - rilevare eventuali buchi di numerazione o numerazione doppia, per quelle categorie di documenti che lo prevedono (Fatture clienti e fornitori) riepilogare il totale dei documenti che si stanno portando in conservazione, al fine di operare ulteriori controlli visivi permettere l inserimento di elementi informativi sulla sessione di conservazione a disposizione del Responsabile della Conservazione o dei suoi delegati (es: Descrizione volume di archiviazione, Responsabile della Conservazione in carica, Estremi del delegato, Luogo di conservazione dei supporti e così via) consentire la selezione di un percorso locale, di rete o di un supporto ottico dove depositare il risultato dell operazione apporre massivamente il riferimento temporale e la firma digitale a ciascun documento portato in conservazione produrre un evidenza informatica, chiamata File delle impronte, contenente oltre agli indici associati al documento, l impronta informatica di ogni singolo documento firmato firmare digitalmente e marcare temporalmente il File delle impronte e acquisire automaticamente la marca temporale Time Stamp Authority del cliente aggiungere alla sessione tutti gli elementi che permettano di creare un supporto ottico completamente indipendente dal computer di origine. Il supporto ottico deve essere totalmente navigabile e dovrà essere consultabile da qualsiasi computer, al fine di esibire i documenti conservati alle autorità competenti. Conclusione Abbiamo visto come la firma digitale e la conservazione sostitutiva rappresentino strumenti validi per ottenere risparmi e aumenti di efficienza in azienda a fronte di investimenti economici e procedurali contenuti. Il processo è semplice, guidato e veloce: la normativa ha risolto e superati alcuni dubbi e non è più un ostacolo all adozione di tali sistemi. In pochi minuti l azienda può oggi conservare in modalità sostitutiva documenti informatici che prima dovevano essere prodotti su carta, senza più preoccuparsi dei tempi, delle modalità di produzione e degli spazi da organizzare per la conservazione. La conservazione dei libri giornale di un intero anno si risolve realisticamente nella produzione di un volume in una tempistica vicina ai dieci minuti: la stessa procedura fatta su carta occupa probabilmente la giornata lavorativa di una o più persone. Perciò l adozione di un sistema di conservazione sostitutiva porta l azienda a risparmiare in termini di tempo e di investimento economico fin dal primo giorno di operatività. Per questo il ROI è garantito al massimo entro un anno. 11

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: White Paper Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 12 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1... 1 White Paper... 1 1. Introduzione... 3 2.

Dettagli

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro.

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro. SCHEDA DEL CORSO Titolo: La gestione elettronica e la dematerializzazione dei documenti. Il Responsabile della La normativa, l operatività nelle aziende e negli studi professionali. Come sfruttare queste

Dettagli

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009 LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI 16 gennaio 2009 Premessa La dematerializzazione dei documenti: esigenze comuni alle imprese e all Amministrazione Finanziaria; DM 23/01/2004; Delibera CNIPA

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono creare, emettere, gestire, archiviare e conservare fatture

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Firma digitale e conservazione sostitutiva Gabriele Faggioli MIP Politecnico Milano Milano, 18 gennaio 2007 Aspetti introduttivi L evoluzione e la diffusione delle

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Cerreto Guidi 27 luglio 2011 La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile www.umbertozanini.it

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ a cura del Col. t.st Danilo PETRUCELLI Comandante del Nucleo PT Torino Guardia di Finanza Politecnico di Torino, 25 novembre 2011 Sviluppo tecnologico

Dettagli

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010 ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Obblighi & Opportunità 8 Gennaio 2010 Conservazione di documenti dal 2000 al 2006 2 MEMORIZZAZIONE, ARCHIVIAZIONE, CONSERVAZIONE 3 COSA SERVE 4 DOCUMENTO INFORMATICO

Dettagli

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi.

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. www.opendotcom.it 1 Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. Innovazione dei processi e quadro normativo di riferimento. Dott. Fabio Aimar Dott. Francesco Cappello 2 Premessa L aumento delle

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO a cura del Ten.Col. t.st Gaetano Cutarelli Comandante del I Gruppo Tutela Entrate del Nucleo Polizia Tributaria Torino della Guardia

Dettagli

Informazioni Generali

Informazioni Generali Information Technology Solutions Scheda tecnica Rev. 10/11/2014 Sede legale: Via Conciliazione 90 46100 Mantova (Italy) Sede operativa: Cisa 146/B 46034 Borgo Virgilio (MN) P.Iva / C.Fisc. e Registro Imprese

Dettagli

La fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica La fatturazione elettronica Corso Nuove tecnologie e diritto a.a. 2007/2008 Claudia Cevenini claudia.cevenini@unibo.it D.Lgs. 20 febbraio 2004, n. 52 Attuazione della direttiva 2001/115/CE che semplifica

Dettagli

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Milano, 4 giugno 2004 Avv. Luigi Neirotti Studio Legale Tributario - EYLaw 1 Normativa

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l.

Datagraf Servizi S.r.l. Datagraf Servizi S.r.l. La Conservazione Sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari e.non Addio alla carta. Oggi è possibile gestire e conservare in modo completamente informatizzato documenti

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA I documenti contabili e fiscali rappresentano circa l 80% dei documenti prodotti da un azienda, dunque rappresentano anche il maggior costo di gestione documentale. Se l azienda

Dettagli

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Padova 20 febbraio 2007 Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Modena Tel.059/2929777/2929483 Fax 059/2926210

Dettagli

ARCHIVIA PLUS CHIUSURA ARCHIVI

ARCHIVIA PLUS CHIUSURA ARCHIVI ARCHIVIA PLUS CHIUSURA ARCHIVI Istruzioni per la chiusura degli archivi Versione n. 2014.11.19 Del: 19/11/2014 Redatto da: Veronica Gimignani Luca Mattioli Approvato da: Claudio Caprara Categoria: File

Dettagli

RISOLUZIONE N. 220/E. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.M. 23 gennaio 2004, è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 220/E. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.M. 23 gennaio 2004, è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 220/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 13 agosto 2009 OGGETTO: Istanza di interpello - Art. 11 della legge n. 212 del 2000 - Conservazione sostitutiva dei documenti analogici

Dettagli

Scenario: bisogni aziendali

Scenario: bisogni aziendali Scenario: bisogni aziendali Per gestire i propri processi le aziende, indipendentemente dal settore di riferimento, producono documentazione eterogenea, che spesso è causa di inefficienze e disorganizzazione.

Dettagli

programma di informatica e sistemi informativi

programma di informatica e sistemi informativi programma di informatica e sistemi informativi Catania, 18 giugno 2008 1 Programma per gli esami di abilitazione nozioni di base di informatica: bit, Byte, Ram, Rom, linguaggi di programmazione, funzionamento

Dettagli

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE RESI LEGGIBILI NEL TEMPO IN ORDINE CRONOLOGICO NON CRITTOGRAFATI RICERCABILI OMOGENEITA PER PERIODO D IMPOSTA ESIBIZIONE & MEMORIZZAZIONE CONSERVAZIONE RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Focus di pratica professionale di Luca Signorini La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Introduzione Da tempo l informatica costituisce parte

Dettagli

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212.

OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 14/E Roma, 21 gennaio 2008 OGGETTO: Conservazione elettronica. Istanza di interpello 2007 Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Con l interpello

Dettagli

Gestione Documentale Conservazione Ottica Sostitutiva Firma Digitale

Gestione Documentale Conservazione Ottica Sostitutiva Firma Digitale Gestione Documentale Conservazione Ottica Sostitutiva Firma Digitale GMC Consulting s.n.c. - Via Visconti di Modrone, 2-20122 Milano La soluzione KarthaDoc Descrizione funzionalità KarthaDoc I sistemi

Dettagli

la possibilità di usufruire di un sistema di gestione documentale.

la possibilità di usufruire di un sistema di gestione documentale. UTAX propone ai propri clienti una vasta gamma di prodotti in grado di soddisfare tutte le svariate richieste che ogni giorno vengono sottoposte ad agenti e rivenditori. Elevata affidabilità, facilità

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti Relatore : Mautino Luisella INDICE Quadro normativo vigente Documenti da archiviare definizioni

Dettagli

ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA. Archiviazione sostitutiva

ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA. Archiviazione sostitutiva ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA L ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA La Deliberazione n. 11/2004 (G.U. 9 marzo 2004, n. 57) stabilisce le Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico

Dettagli

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma Postedoc PPT-Postedoc-CSN-05/2011 Conservazione sostitutiva a norma Tradizione e innovazione si crea si firma si spedisce si archivia si conserva Ieri Oggi Documenti elettronici Firma digitale Posta Elettronica

Dettagli

K-Archive. Conservazione Sostitutiva

K-Archive. Conservazione Sostitutiva K-Archive per la Conservazione Sostitutiva Descrizione Prodotto Per informazioni: MKT Srl Corso Sempione 33-20145 Milano Tel: 02-33104666 FAX: 20-70039081 Sito: www.mkt.it Email: ufficio@mkt.it Copyright

Dettagli

La smaterializzazione dei documenti: la gestione del ciclo di vita e i controlli

La smaterializzazione dei documenti: la gestione del ciclo di vita e i controlli La smaterializzazione dei documenti: la gestione del ciclo di vita e i controlli Resp. Prodotti e Servizi La carta Oggi ci troviamo a vivere contemporaneamente in due mondi paralleli e diversi: quello

Dettagli

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 Pagina 2 di 6 Versione 2.0 Sommario 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 1.2. Cos'è la conservazione sostituiva?... 3 1.3. La conservazione

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Allegato n. 6 PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli è composto anche dal quadro di classificazione (Titolario), dal massimario

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI Circolare informativa per la clientela Settembre Nr. 2 DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI In questa Circolare 1. Codice dell amministrazione digitale 2. Modifiche

Dettagli

SCHEMA DI DELIBERAZIONE

SCHEMA DI DELIBERAZIONE Allegato al verbale dell'adunanza AIPA del 17 ottobre 2001 SCHEMA DI DELIBERAZIONE Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO. Capitolo II DISCIPLINA GENERALE: LA FATTURA COMUNITARIA

SOMMARIO. Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO. Capitolo II DISCIPLINA GENERALE: LA FATTURA COMUNITARIA SOMMARIO Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO 1. Evoluzione del quadro normativo e situazione attuale... 3 1.1. Premessa... 3 1.2. Un po di storia: primi tentativi di abbandono della

Dettagli

Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001

Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001 Autorità per l'informatica nella pubblica amministrazione Deliberazione n. 42/2001 Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei

Dettagli

Incarico a Unimatica Spa per la Conservazione Sostitutiva Digitale a Norma di Fatture, DDT, Libri, Registri e Scritture Contabili

Incarico a Unimatica Spa per la Conservazione Sostitutiva Digitale a Norma di Fatture, DDT, Libri, Registri e Scritture Contabili Incarico a Unimatica Spa per la Conservazione Sostitutiva Digitale a Norma di Fatture, DDT, Libri, Registri e Scritture Contabili La Società: Sede legale: Indirizzo PEC: Codice Fiscale: Partita IVA: Numero

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Bollo virtuale: in scadenza il 2013 Il prossimo 31 gennaio 2013 scadono sia il versamento dell imposta di bollo virtuale dovuta sui libri

Dettagli

Di cosa stiamo parlando?

Di cosa stiamo parlando? Genova, 17 novembre 2010 Di cosa stiamo parlando?..del passaggio culturale, sociologico, economico e, quindi, giuridico da un documento pesante e statico ad un documento dinamico, che si condivide e che

Dettagli

LA FORMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA DIGITALE

LA FORMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA DIGITALE Prof. Stefano Pigliapoco LA FORMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA DIGITALE ANAI, Cagliari 6 marzo 2006 s.pigliapoco@fastnet.it L Amministrazione Pubblica Digitale Il complesso delle norme di recente

Dettagli

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI Nell ambito della propria gamma di soluzioni di gestione documentale e conservazione sostitutiva DeltaDator propone un innovativo servizio

Dettagli

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Cronologia della normativa di riferimento DPR 513-97 Regolamento per la modalità di formazione, archiviazione e trasmissione di documenti DPCM 8/2/99 Regole tecniche sulla materia Circolare AIPA n24, 19/06/2000

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione FATTURA ELETTRONICA non solo verso la pubblica amministrazione Fattura Emissione documento IVA cartaceo prestampato personalizzato da tipografia Registrazione documento IVA registri IVA manuali registri

Dettagli

Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili. Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere.

Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili. Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere. Archiviazione e conservazione sostitutiva di documenti, fatture e scritture contabili Michele De Lazzari michele.delazzari@infocamere.it 1 Catena del valore del documento Archiviazione Fase di Deposito/Storica

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

Dematerializzazione: lo stato attuale della normativa

Dematerializzazione: lo stato attuale della normativa Dematerializzazione: lo stato attuale della normativa Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna, già Presidente della Commissione Interministeriale per la dematerializzazione Seminario Di.Tech

Dettagli

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art(

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art( Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici Decreto 23 gennaio 2004 Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento politiche fiscali Ufficio tecnologie informatiche

Dettagli

Conservazione Sostitutiva a Norma. OK il momento è giusto! alessandro.spaccarelli@postecom.it

Conservazione Sostitutiva a Norma. OK il momento è giusto! alessandro.spaccarelli@postecom.it Conservazione Sostitutiva a Norma OK il momento è giusto! alessandro.spaccarelli@postecom.it Una tradizione costosa! 2 L'abbandono della carta porta a un'immediata riduzione dei costi sia per quanto riguarda

Dettagli

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto Corso Z-Web DMS Oltre il 70% delle informazioni aziendali sono destrutturate in formati e supporti vari (carta, fax, mail, pdf) altre stime arrivano al 90% La gestione dei documenti cartacei assorbe (Week.it)

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

Soluzione ARCHIVIA PLUS Conservazione digitale PRESENTAZIONE ARCHIVIA PLUS

Soluzione ARCHIVIA PLUS Conservazione digitale PRESENTAZIONE ARCHIVIA PLUS Soluzione ARCHIVIA PLUS Conservazione digitale 1 Il software Archivia Plus è il software per creare e gestire l archivio elettronico, elaborare qualsiasi tipo di file, ricercare, visualizzare. Firma è

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Cedacri S.p.A. Sede legale: Via del Conventino n. 1 43044 Collecchio (Parma) C.F./Partita IVA e Iscrizione al Registro delle Imprese di Parma: 00432960342 R.E.A.: 128475

Dettagli

Il documento informatico nel Comune di Cuneo. Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo

Il documento informatico nel Comune di Cuneo. Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo Il documento informatico nel Comune di Cuneo Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo 1 Firma digitale e documento informatico L acquisizione della firma digitale

Dettagli

Mercoledì, 26 novembre 2014. slide 1 di 23

Mercoledì, 26 novembre 2014. slide 1 di 23 La transizione al digitale per gli enti pubblici locali opportunità e criticità operative sala Zodiaco Sede della Provincia di Bologna Mercoledì, 26 novembre 2014 slide 1 di 23 Gli argomenti Saluti e introduzione

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE @PEC

LA FIRMA DIGITALE @PEC LA FIRMA DIGITALE @PEC Che cos è la Firma Digitale concetti La Firma Digitale o firma elettronica qualificata è un particolare tipo di firma elettronica che, nell'ordinamento giuridico italiano, ha lo

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Documento n. 8 - Allegato al manuale di gestione PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli

Dettagli

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA ROMA, 14 OTTOBRE 2005 ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA Prof. Avv. Benedetto Santacroce IL PUNTO NORMATIVO FATTURAZIONE ELETTRONICA Direttiva 2001/115/CE Stabilisce

Dettagli

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI PRESENTA LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI CONSERVAZIONE ELETTRONICA: LA NORMATIVA Ai fini tributari, l emissione, la conservazione e l esibizione di documenti sotto forma di documenti informatici,

Dettagli

DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004

DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004 DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004 Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la - Art. 6, commi 1 e 2, del testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Questo vademecum ha lo scopo di riassumere i concetti relativi alla PEC. Per approfondimenti e verifiche, si rimanda alla legislazione vigente. 1 COS E ED A COSA SERVE PEC

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 23 gennaio 2004: Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto. (Pubblicato nella G.U. n. 27 del 3 febbraio

Dettagli

DATANET Innovation & Integration

DATANET Innovation & Integration DATANET Innovation & Integration Archiviazione Documenti Fiscali Ciclo Attivo e Passivo La Soluzione di gestione documentale economica, pronta per l integrazione l con il tuo gestionale! Agenda Il Costo

Dettagli

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP Prof. Stefano Pigliapoco L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP s.pigliapoco@unimc.it La società dell informazione e della conoscenza La digitalizzazione delle comunicazioni,

Dettagli

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di (G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 20 marzo 2015

La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 20 marzo 2015 La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 20 marzo 2015 Filippo Ciaravella Arancia-ICT Srl 20/03/2015 Conservazione Digitale dei Documenti 1 Un lungo viaggio

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11 1 2 Indice 1.1 Cos è la Conservazione digitale a Norma? --------------------------------------------------------------------------------------------- 6 1.2 Quali sono le condizioni da rispettare, indipendentemente

Dettagli

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale Servizio Segreteria della Giunta Disciplinare sull utilizzo della posta elettronica certificata

Dettagli

Conservazione Sostitutiva Libro Unico del Lavoro

Conservazione Sostitutiva Libro Unico del Lavoro Manuale Operativo Conservazione Sostitutiva Libro Unico del Lavoro (Adempimenti B.Point verso ARKManager) UR1404143000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi

Dettagli

Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione

Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione 1 Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione Pisa, 25 ottobre 2010 2 Visione d insieme FIRMA DIGITALE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Dettagli

La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 18 febbraio 2015

La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 18 febbraio 2015 La Conservazione Digitale dei Documenti un'opportunità per le imprese e le PPAA Palermo, 18 febbraio 2015 Filippo Ciaravella Arancia-ICT Srl 17/02/2015 Conservazione Digitale dei Documenti 1 Un lungo viaggio

Dettagli

TARGET DEL PRODOTTO DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DEL PRODOTTO DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE PRESENTAZIONE 2 TARGET DEL PRODOTTO CHE COSA E Docuvision Workflow Digitale è uno strumento studiato per: la gestione elettronica dei documenti, acquisiti trami- te scanner, clipboard o file (disco, supporto

Dettagli

Dati e informazioni in azienda: sicurezza, vincoli legali e novità legislative. Gabriele Faggioli

Dati e informazioni in azienda: sicurezza, vincoli legali e novità legislative. Gabriele Faggioli Dati e informazioni in azienda: sicurezza, vincoli legali e novità legislative Gabriele Faggioli La Tutela dei dati personali: il D.lgs 196 del 2003 Concetti fondamentali: - Dati personali: Dati comuni

Dettagli

Archiviazione ottica per i documenti contabili

Archiviazione ottica per i documenti contabili Pagina 1 di 5 Pubblicato su FiscoOggi (http://www.fiscooggi.it) Archiviazione ottica per i documenti contabili La firma elettronica va comunicata alle Agenzie fiscali per via telematica entro il 30 novembre

Dettagli

MANUALE DI CONSERVAZIONE

MANUALE DI CONSERVAZIONE AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA DI SPILIMBERGO Azienda pubblica di servizi alla persona ex L.r. 19/2003 Viale Barbacane, 19-33097 Spilimbergo PN Tel. 0427 2134 Fax 0427 41268 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze.

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. NORMATIVA Le disposizioni della legge finanziaria 2008 prevedono

Dettagli

Ecosistema, obblighi e principali soluzioni per i fornitori della P.A.

Ecosistema, obblighi e principali soluzioni per i fornitori della P.A. Sezione dei Servizi Innovativi e Tecnologici Ecosistema, obblighi e principali soluzioni per i fornitori della P.A. Gianpaolo Malizia Rappresentante Piccola Industria Sezione dei Servizi Innovativi e Tecnologici

Dettagli

digitale della documentazione

digitale della documentazione I controlli fiscali alle aziendeche adottanola conservazione digitale della documentazione Verifica della corrispondenza fra l impronta dell archivio inviata all Agenzia delle Entrate e quella riscontrata

Dettagli

dei documenti fiscali

dei documenti fiscali Archiviazione e conservazione dei documenti fiscali OPPORTUNITÀ PER GLI STUDI E LA CLIENTELA LaMagna Carta Srl PADOVA 1 IL DOCUMENTO Qualunque oggetto materiale che possa essere utilizzato a scopo di studio,

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1 PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI E DEGLI ARCHIVI 1 Allegato 8 al Manuale per la gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi della Provincia di Pavia 1. Composizione

Dettagli

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Articolo pubblicato sulla rivista tributaria L IVA n.5/2006 -Wolters Kluver Italia Srl La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Dott.Giorgio Confente Agenzia delle Entrate

Dettagli

Denominazione azienda/studio Associato: Indirizzo sede legale: Indirizzo PEC: Recapito telefonico: Codice Fiscale: Partita IVA: Forma giuridica:

Denominazione azienda/studio Associato: Indirizzo sede legale: Indirizzo PEC: Recapito telefonico: Codice Fiscale: Partita IVA: Forma giuridica: Incarichi e Deleghe a Unimatica Spa per la Gestione della Fattura Elettronica Attiva e per la Conservazione Sostitutiva Digitale a Norma di Messaggi PEC, Fatture e altri documenti amministrativi Regole

Dettagli

Manuale informativo per l utilizzo del Servizio di Firma Elettronica Avanzata (FEA) e Servizio Dematerializzazione Documenti

Manuale informativo per l utilizzo del Servizio di Firma Elettronica Avanzata (FEA) e Servizio Dematerializzazione Documenti Manuale informativo per l utilizzo del Servizio di Firma Elettronica Avanzata (FEA) e Servizio Dematerializzazione Documenti Documento predisposto ai sensi dell art. 57 commi 1 e 3 del DPCM 22.2.2013 Regole

Dettagli

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi Dott.sa Paola Callegari Fatturazione Elettronica Emissione/ Trasmissione Archiviazione Conservazione CHIAVI

Dettagli

InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti.

InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti. InfoCert progetta e sviluppa servizi e soluzioni di alto livello per la dematerializzazione, gestione e trasmissione dei documenti. Con pieno valore legale. 2 InfoCert InfoCert. Garanzia di soluzioni.

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA Documento predisposto da Reale Mutua Assicurazioni ai sensi dell articolo 57, commi 1 e 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/02/2013,

Dettagli

Le novità in tema di impronte degli archivi

Le novità in tema di impronte degli archivi Convegno organizzato da Associazione ICT Dott.Com Le novità in tema di impronte degli archivi Direzione Regionale del Piemonte a cura di Sandra Migliaccio Ufficio Fiscalità Generale 1 23 novembre 2012

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E. Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DM 23/01/2004, è stato esposto il seguente QUESITO

RISOLUZIONE N. 195/E. Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione del DM 23/01/2004, è stato esposto il seguente QUESITO RISOLUZIONE N. 195/E Roma, 30 luglio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 D.M. 23 gennaio 2004 conservazione sostitutiva

Dettagli

Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA. L esperienza di Postecom

Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA. L esperienza di Postecom Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA L esperienza di Postecom Roma, 15 maggio 2008 Postecom: 7 anni di gestione documentale 2 2001 Lancio servizio Bollettino Report per la pubblicazione

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

Gestione Elettronica Documentale

Gestione Elettronica Documentale Gestione Elettronica Documentale PER LE AZIENDE E I PROFESSIONISTI Servizi - Consulenza - Soluzioni Software Premessa Il Gruppo Maggioli propone soluzioni e servizi per la conversione di documenti analogici

Dettagli