Lo sforzo dellʼinnovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lo sforzo dellʼinnovazione"

Transcript

1 Provincia di Bergamo 9 giugno 2010 Seminario: Posta elettronica certificata (PEC) Firma digitale Conservazione sostitutiva ed archiviazione digitale

2 Lo sforzo dellʼinnovazione 2

3 Lo sforzo dellʼinnovazione Al centro della spinta all innovazione nella PA c è la dematerializzazione dei procedimenti. 2

4 Lo sforzo dellʼinnovazione Al centro della spinta all innovazione nella PA c è la dematerializzazione dei procedimenti. Al centro della dematerializzazione c è la necessità di creare e gestire documenti originali elettronici 2

5 Lo sforzo dellʼinnovazione Al centro della spinta all innovazione nella PA c è la dematerializzazione dei procedimenti. Al centro della dematerializzazione c è la necessità di creare e gestire documenti originali elettronici Quindi documenti trasmessi tramite PEC, creati più facilmente grazie all evoluzione della firma digitale, conservati nel tempo più facilmente. 2

6 Lo sforzo dellʼinnovazione Al centro della spinta all innovazione nella PA c è la dematerializzazione dei procedimenti. Al centro della dematerializzazione c è la necessità di creare e gestire documenti originali elettronici Quindi documenti trasmessi tramite PEC, creati più facilmente grazie all evoluzione della firma digitale, conservati nel tempo più facilmente. Perché la doppia gestione cartacea / informatica del documento, ha contraddittorie conseguenze di aumento dei costi e del lavoro necessario per svolgere una determinata attività 2

7 La Posta Elettronica Certificata (PEC) 3

8 Posta Elettronica Certificata: cosʼè 4

9 Posta Elettronica Certificata: cosʼè Usa le stesse tecnologie della posta elettronica Internet standard 4

10 Posta Elettronica Certificata: cosʼè Usa le stesse tecnologie della posta elettronica Internet standard Ma garantisce la spedizione, ricezione ed integrità del messaggio elettronico 4

11 Posta Elettronica Certificata: cosʼè Usa le stesse tecnologie della posta elettronica Internet standard Ma garantisce la spedizione, ricezione ed integrità del messaggio elettronico Quindi equivale alla raccomandata con ricevuta di ritorno (o fax) 4

12 Posta Elettronica Certificata: cosʼè Usa le stesse tecnologie della posta elettronica Internet standard Ma garantisce la spedizione, ricezione ed integrità del messaggio elettronico Quindi equivale alla raccomandata con ricevuta di ritorno (o fax) Per questo chi offre il servizio è sotto la vigilanza di un ente publico 4

13 Posta Elettronica Certificata: cosʼè Usa le stesse tecnologie della posta elettronica Internet standard Ma garantisce la spedizione, ricezione ed integrità del messaggio elettronico Quindi equivale alla raccomandata con ricevuta di ritorno (o fax) Per questo chi offre il servizio è sotto la vigilanza di un ente publico Il primo bimestre 2010 sono state attivate quasi 1.5 milioni di caselle PEC (contro le 340 mila del primo bimestre 2009) 4

14 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) 5

15 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Gestore di PEC 5

16 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Gestore di PEC DigitPA 5

17 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Mittente Gestore di PEC Destinatario DigitPA 5

18 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Messaggio inviato Mittente Gestore di PEC Destinatario DigitPA 5

19 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Messaggio inviato Mittente Ricevuta di accettazione Gestore di PEC Destinatario DigitPA 5

20 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Messaggio inviato Mittente Ricevuta di accettazione Gestore di PEC Messaggio certificato Destinatario DigitPA 5

21 Posta Elettronica Certificata: come funziona (1) Gestore di PEC Messaggio inviato Mittente Ricevuta di accettazione Gestore di PEC Ricevuta di consegna Messaggio certificato Destinatario DigitPA 5

22 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) 6

23 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) 6

24 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) La PEC è una firmata del gestore di PEC e contiene: 6

25 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) La PEC è una firmata del gestore di PEC e contiene: daticert.xml 6

26 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) La PEC è una firmata del gestore di PEC e contiene: daticert.xml <postacert tipo="posta-certificata" errore="nessuno"> oppure <postacert tipo="accettazione" errore="nessuno"> oppure <postacert tipo="avvenuta-consegna" errore="nessuno"> 6

27 Posta Elettronica Certificata: come funziona (2) La PEC è una firmata del gestore di PEC e contiene: daticert.xml <postacert tipo="posta-certificata" errore="nessuno"> oppure <postacert tipo="accettazione" errore="nessuno"> oppure <postacert tipo="avvenuta-consegna" errore="nessuno"> messaggio originale (o un riferimento al messaggio stesso) 6

28 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile

29 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile E gratuita (limitazioni: 10 al giorno, < 30 MB) 7

30 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile E gratuita (limitazioni: 10 al giorno, < 30 MB) Può essere usata solo nei rapporti fra cittadino e Pubblica Amministrazione. 7

31 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile E gratuita (limitazioni: 10 al giorno, < 30 MB) Può essere usata solo nei rapporti fra cittadino e Pubblica Amministrazione. Al 6 giugno: richieste, attivazioni 7

32 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile E gratuita (limitazioni: 10 al giorno, < 30 MB) Può essere usata solo nei rapporti fra cittadino e Pubblica Amministrazione. Al 6 giugno: richieste, attivazioni Non ci sono differenze tecniche nei messaggi. CEC-PAC è il nome tecnico del servizio 7

33 Posta Elettronica Certificata: la PEC al cittadino Da aprile E gratuita (limitazioni: 10 al giorno, < 30 MB) Può essere usata solo nei rapporti fra cittadino e Pubblica Amministrazione. Al 6 giugno: richieste, attivazioni Non ci sono differenze tecniche nei messaggi. CEC-PAC è il nome tecnico del servizio Per approfondire: 7

34 PEC: le conseguenze per gli enti 8

35 PEC: le conseguenze per gli enti Organizzazione per Aree Organizzative Omogenee (AOO). 8

36 PEC: le conseguenze per gli enti Organizzazione per Aree Organizzative Omogenee (AOO). Dotarsi di una casella PEC (per ciascuna Area Organizzativa Omogena) 8

37 PEC: le conseguenze per gli enti Organizzazione per Aree Organizzative Omogenee (AOO). Dotarsi di una casella PEC (per ciascuna Area Organizzativa Omogena) Iscriversi all indice della PA (www.indicepa.gov.it). Modalità cambiate l 8 giugno

38 PEC: le conseguenze per gli enti Organizzazione per Aree Organizzative Omogenee (AOO). Dotarsi di una casella PEC (per ciascuna Area Organizzativa Omogena) Iscriversi all indice della PA (www.indicepa.gov.it). Modalità cambiate l 8 giugno Dotarsi di un protocollo informatico interoperabile e di in titolario di classificazione (funzioni minime) 8

39 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile 9

40 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Documento principale (firmato) Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

41 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: Documento principale (firmato) Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

42 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

43 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) l'indicazione della casella di posta elettronica nella quale l'amministrazione intende ricevere le risposte; Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

44 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) l'indicazione della casella di posta elettronica nella quale l'amministrazione intende ricevere le risposte; le informazioni amministrative di identificazione dell'amministrazione mittente; Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

45 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) l'indicazione della casella di posta elettronica nella quale l'amministrazione intende ricevere le risposte; le informazioni amministrative di identificazione dell'amministrazione mittente; l'oggetto della richiesta; Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

46 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) l'indicazione della casella di posta elettronica nella quale l'amministrazione intende ricevere le risposte; le informazioni amministrative di identificazione dell'amministrazione mittente; l'oggetto della richiesta; informazioni sul documento principale e sugli allegati del messaggio di posta. Allegato n. 1 Allegato n. 2 9

47 PEC: lʼinteroperabilità del protocollo Amministrazione PEC istituzionale Canale sicuro Altre amministrazioni Protocollo interoperabile Messaggio di PEC Segnatura.xml Segnatura.xml contiene: le informazioni minime di protocollo - numero e data; Documento principale (firmato) l'indicazione della casella di posta elettronica nella quale l'amministrazione intende ricevere le risposte; le informazioni amministrative di identificazione dell'amministrazione mittente; l'oggetto della richiesta; Allegato n. 1 Allegato n. 2 informazioni sul documento principale e sugli allegati del messaggio di posta. Per approfondire: (sezione Protocollo informatico) 9

48 PEC: riferimenti normativi DPR 11 febbraio 2005, n. 68 (G.U. 28 aprile 2005, n. 97) - disciplina le modalità di utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) non solo nei rapporti con la PA, ma anche tra privati cittadini Decreto 2 novembre 2005 e Regole Tecniche - requisiti tecnico-funzionali del servizio dettati dal CNIPA DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n,82 - Codice dell'amministrazione Digitale Legge n. 2 del 28 Gennaio 2009 PEC al cittadino, obbligo per professionisti, imprese ed amministrazioni 10

49 La firma digitale 11

50 La firma digitale è utile e necessaria Garantisce l integrità dei dati. La sicurezza del documento rimane valida indipendentemente dal contesto. Garantisce la provenienza del documento (identità). Garantisce la datazione del documento. E indispensabile per i procedimenti senza carta 12

51 Firme leggere e firme forti 13

52 Firme leggere e firme forti Firma elettronica 13

53 Firme leggere e firme forti Firma elettronica 13

54 Firme leggere e firme forti Firma elettronica Non è mia. Dimostratelo. 13

55 Firme leggere e firme forti Firma elettronica Non è mia. Dimostratelo. Firma digitale 13

56 Firme leggere e firme forti Firma elettronica Non è mia. Dimostratelo. Firma digitale Non è mia. Lo dimostrerò 13

57 Firme leggere e firme forti Firma elettronica Non è mia. Dimostratelo. Firma digitale Non è mia. Lo dimostrerò Firma su carta 13

58 Firme leggere e firme forti Firma elettronica Non è mia. Dimostratelo. Firma digitale Non è mia. Lo dimostrerò Firma su carta Non è mia. Dimostratelo. 13

59 La firma digitale: la Carta Regionale dei Servizi 14

60 La firma digitale: la Carta Regionale dei Servizi E una CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che consente l identificazione certa e, opzionalmente, la firma digitale 14

61 La firma digitale: la Carta Regionale dei Servizi E una CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che consente l identificazione certa e, opzionalmente, la firma digitale Nove milioni di CRS distribuite, tre milioni di PIN, 312 mila lettori e 290 mila download di software per usarle. 14

62 La firma digitale: la Carta Regionale dei Servizi E una CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che consente l identificazione certa e, opzionalmente, la firma digitale Nove milioni di CRS distribuite, tre milioni di PIN, 312 mila lettori e 290 mila download di software per usarle. Meno di mille firme digitali distribuite. 14

63 La firma digitale: la Carta Regionale dei Servizi E una CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che consente l identificazione certa e, opzionalmente, la firma digitale Nove milioni di CRS distribuite, tre milioni di PIN, 312 mila lettori e 290 mila download di software per usarle. Meno di mille firme digitali distribuite. Distribuzione gratuita agli enti locali di firme per CRS (Per informazioni: 14

64 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata 15

65 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata La firma digitale distribuita, a causa dell installazione ed utilizzo di hardware locale, comporta un alto costo di messa in opera, manutenzione e supporto. 15

66 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata La firma digitale distribuita, a causa dell installazione ed utilizzo di hardware locale, comporta un alto costo di messa in opera, manutenzione e supporto. L evoluzione tecnica e normativa ha prodotto sistemi di firma remota o centralizzata, più semplici da usare ed integrare. 15

67 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata La firma digitale distribuita, a causa dell installazione ed utilizzo di hardware locale, comporta un alto costo di messa in opera, manutenzione e supporto. L evoluzione tecnica e normativa ha prodotto sistemi di firma remota o centralizzata, più semplici da usare ed integrare. L utente dispone di uno strumento di autenticazione forte che gli consente di utilizzare con maggiore facilità il suo certificato di firma ospitato su un server sicuro. 15

68 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata La firma digitale distribuita, a causa dell installazione ed utilizzo di hardware locale, comporta un alto costo di messa in opera, manutenzione e supporto. L evoluzione tecnica e normativa ha prodotto sistemi di firma remota o centralizzata, più semplici da usare ed integrare. L utente dispone di uno strumento di autenticazione forte che gli consente di utilizzare con maggiore facilità il suo certificato di firma ospitato su un server sicuro. Soluzione già adottata da numerose amministrazioni ed enti italiani. 15

69 Lʼevoluzione della firma remota o centralizzata La firma digitale distribuita, a causa dell installazione ed utilizzo di hardware locale, comporta un alto costo di messa in opera, manutenzione e supporto. L evoluzione tecnica e normativa ha prodotto sistemi di firma remota o centralizzata, più semplici da usare ed integrare. L utente dispone di uno strumento di autenticazione forte che gli consente di utilizzare con maggiore facilità il suo certificato di firma ospitato su un server sicuro. Soluzione già adottata da numerose amministrazioni ed enti italiani. Canale sicuro 15

70 Firma digitale: i formati accettati (da DigitPA) Il formato P7M, ovvero PKCS#7 (public key cryptographic standard) ovvero CMS (cryptographic message syntax), ora evoluto in CAdES (CMS Advanced Electronic Signature): Il formato XML (ora XAdES): i vantaggi del documento strutturato (es. XBRL) Firma PKCS7# n.1 Firma PKCS7# n.2 DOC-1 DOC-2 DOC-3 <Signature> <SignedInfo> <SignatureMethod /> <CanonicalizationMethod /> <Reference> <Transforms> <DigestMethod> <DigestValue> </Reference> <Reference /> etc. </SignedInfo> <SignatureValue /> <KeyInfo /> <Object /> </Signature> PKCS#7 Il formato PDF : i vantaggi della firma embedded (in futuro) OOXML ovvero Office 2007 e successivi PKCS#7 16

71 La firma digitale e lʼarchiviazione dei documenti 17

72 La firma digitale e lʼarchiviazione dei documenti Il documento digitale può essere più o meno complicato da visualizzare o verificare a seconda del formato. La scelta del formato è quindi critica. 17

73 La firma digitale e lʼarchiviazione dei documenti Il documento digitale può essere più o meno complicato da visualizzare o verificare a seconda del formato. La scelta del formato è quindi critica. La firma del documento rappresenta spesso il completamento di un passo del procedimento e l attivazione del passo successivo. E quindi necessario che gli applicativi siano in grado di verificare le firme dei documenti 17

74 La firma digitale e lʼarchiviazione dei documenti Il documento digitale può essere più o meno complicato da visualizzare o verificare a seconda del formato. La scelta del formato è quindi critica. La firma del documento rappresenta spesso il completamento di un passo del procedimento e l attivazione del passo successivo. E quindi necessario che gli applicativi siano in grado di verificare le firme dei documenti I documenti digitali firmati devono essere messi in conservazione a lungo termine esattamente come d coumenti che contengono le immagini dei documenti dematerializzati 17

75 Firma digitale: riferimenti normativi Per la normativa europea, alla base di quella italiana, vedere la direttiva 93 del 1999 e la decisione della commissione del 14 luglio 2003 La legge primaria italiana è il Codice dell'amministrazione digitale - CAD, decreto legislativo del 2005, modificato nel 2006 ed in fase avanzata di revisione quest anno. Le regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica della firma digitale sono state recentemente aggiornate con il DPCM marzo 2009 Con l'occasione sono state tolti dalle regole tecniche i riferimenti agli algoritmi ed ai formati di sottoscrizione, dando al DigitPA il potere di regolare la materia tramite deliberazione, effettivamente poi emanata nel maggio 2009: Regole per il riconoscimento e la verifica del documento informatico Infine i decreti che hanno consentito l'autodichiarazione ed ora l'autocertificazione dei dispositivi sicuri per la creazione delle firme digitali: DPCM 12 ottobre 2007, pubblicato in GU il 16 gennaio Gli effetti del decreto, esauriti a gennaio 2010 sono stati prorogati (tramite autocertificazione) per 22 mesi, quindi con validità dal 1 febbraio fino a novembre 2011: DPCM 10 febbraio

76 Conservazione sostitutiva ed archiviazione elettronica 19

77 Archiviare e conservare: le soluzioni 20

78 Archiviare e conservare: le soluzioni Protocollo interoperabile Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva 20

79 Archiviare e conservare: le soluzioni Protocollo interoperabile Archivio corrente Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva Archivio storico 20

80 Archiviare e conservare: le soluzioni Protocollo interoperabile Archivio corrente Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva Archivio storico 2009 / / Licenze Caccia e pesca / Mario Rossi 20

81 Archiviare e conservare: le soluzioni Protocollo interoperabile Archivio corrente Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva Archivio storico 2009 / / Licenze Caccia e pesca / Mario Rossi Il mercato offre molte soluzioni per protocollo, il fascicolo digitale e la conservazione 20

82 Archiviare e conservare: le soluzioni Protocollo interoperabile Archivio corrente Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva Archivio storico 2009 / / Licenze Caccia e pesca / Mario Rossi Il mercato offre molte soluzioni per protocollo, il fascicolo digitale e la conservazione Da privilegiare la semplicità d uso e la capacità di integrarsi fra loro e con gli altri sistemi 20

83 Il processo di conservazione sostitutiva (1) 21

84 Il processo di conservazione sostitutiva (1) Consente di risparmiare i costi della conservazione della carta nel tempo 21

85 Il processo di conservazione sostitutiva (1) Consente di risparmiare i costi della conservazione della carta nel tempo Il processo di conservazione sostitutiva è finalizzato a rendere un documento non deteriorabile e quindi disponibile nel tempo in tutta la sua integrità ed autenticità. Il processo di conservazione è in generale successivo all'eventuale archiviazione elettronica 21

86 Il processo di conservazione sostitutiva (1) Consente di risparmiare i costi della conservazione della carta nel tempo Il processo di conservazione sostitutiva è finalizzato a rendere un documento non deteriorabile e quindi disponibile nel tempo in tutta la sua integrità ed autenticità. Il processo di conservazione è in generale successivo all'eventuale archiviazione elettronica Per la PA è più semplice: non c è il problema della distinzione fra originale unico e non unico 21

87 Il processo di conservazione sostitutiva (2) 22

88 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale 22

89 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale Scansione immagine ed aggiunta di metadati 1 22

90 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale Scansione immagine ed aggiunta di metadati 1 Creazione di un lotto di conservazione formato da più immagini e relativi metadati 2 22

91 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale Scansione immagine ed aggiunta di metadati 1 Creazione di un lotto di conservazione formato da più immagini e relativi metadati 2 Indice del lotto di conservazione con le evidenze informatiche delle immagini 3 22

92 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale Scansione immagine ed aggiunta di metadati Creazione di un lotto di conservazione formato da più immagini e relativi metadati Indice del lotto di conservazione con le evidenze informatiche delle immagini 4 Firma digitale dell indice con marca temporale (Responsabile della conservazione o suo delegato) 22

93 Il processo di conservazione sostitutiva (2) Documento originale Scansione immagine ed aggiunta di metadati Creazione di un lotto di conservazione formato da più immagini e relativi metadati Archivio di Stato Indice del lotto di conservazione con le evidenze informatiche delle immagini 4 Firma digitale dell indice con marca temporale (Responsabile della conservazione o suo delegato) 22

94 Il processo paperless 23

95 Il processo paperless I costi maggiori della carta non sono nella stampa, sono nella movimentazione e nella conservazione nel tempo 23

96 Il processo paperless I costi maggiori della carta non sono nella stampa, sono nella movimentazione e nella conservazione nel tempo I benefici concreti si ottengono quindi se si riesce a trattare documenti digitali in originale. In questo senso l evoluzione del CAD per facilitare i passaggi carta / digitale e viceversa 23

97 Il processo paperless I costi maggiori della carta non sono nella stampa, sono nella movimentazione e nella conservazione nel tempo I benefici concreti si ottengono quindi se si riesce a trattare documenti digitali in originale. In questo senso l evoluzione del CAD per facilitare i passaggi carta / digitale e viceversa La doppia gestione cartaceo / digitale aggrava i costi ed il lavoro. 23

98 Il processo paperless I costi maggiori della carta non sono nella stampa, sono nella movimentazione e nella conservazione nel tempo I benefici concreti si ottengono quindi se si riesce a trattare documenti digitali in originale. In questo senso l evoluzione del CAD per facilitare i passaggi carta / digitale e viceversa La doppia gestione cartaceo / digitale aggrava i costi ed il lavoro. Non è necessario utilizzare un workflow strutturato per i procedimenti amministrativi. Non è necessario porsi immediatamente l obiettivo di dematerializzare tutti i procedimenti. 23

99 Conservazione ed archiviazione: le norme DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n,82 - Codice dell'amministrazione Digitale DPCM 13 gennaio il documento informatico Delibera del Cnipa del 19 febbraio 2004 Circolare E/36 del Ministrero dell Economia e Finanze Legge n. 2 del 28 Gennaio il pubblico ufficiale per i privati 24

100 Il quadro di insieme: lʼamministrazione digitale Amministrazione PEC istituzionale Canali sicuri Altre amministrazioni Cittadini Servizio firma Protocollo interoperabile Fascicolo digitale e workflow Conservazione digitale e sostitutiva Interfaccia web ed autenticazione forte Autenticazione forte Canali sicuri Utenti 25

101 Grazie per lʼattenzione Bergamo, 9 giugno 2010 Dott. Gianni Sandrucci 26

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Il presente manuale è adottato ai sensi dell art. 3, primo comma, lettera c) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II Indice 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... 8 1.1 PREMESSA... 8 1.2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 9 1.3 SISTEMA DI MONITORAGGIO E AGGIORNAMENTO DEL MANUALE...

Dettagli

QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE

QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE Aree tematiche: 1. Classificazione e fascicolazione 2. Conservazione & accreditamento 3. Dematerializzazione 4. Documenti informatici 5. Fatturazione

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013. Versione 1.1

SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013. Versione 1.1 SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013 Versione 1.1 INDICE 1. INTRODUZIONE 4 1.1 DEFINIZIONI 4 2. MODALITÀ DI EMISSIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE A cura di Gerardo De Caro: La fatturazione elettronica obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione Executive Summary Il formato fattura PA

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013. Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5 -bis, 23-ter, comma

Dettagli

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Contenuti Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Le indicazioni e gli obiettivi fondamentali Gli scenari Il servizio di protocollo informatico in ASP del CNIPA Le check list Protocollo

Dettagli

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Commissione Ingegneria dell Informazione La Firma Digitale e La PEC Come Strumenti di Comunicazione Nell era digitale GdL:Ingg Luigi Di Santo Filippo Filippella

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO Copyright Questo dell Azienda Ospedaliera di Padova è il frutto della personalizzazione, effettuata a cura del gruppo di lavoro della S.C. Amministrazione

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale COMUNE DI PADOVA Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale Padova 2003 Questo manuale è stato scritto dal Comitato di progetto, nominato dalla Giunta comunale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese Guida all utilizzo del servizio di Fatturazione Elettronica Data ultimo aggiornamento:16/07/2014 Pagina 1 di 39 Indice 1. INTRODUZIONE E PRINCIPI

Dettagli

GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE

GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE IRIDE e un sistema integrato ed innovativo di Gestione Documentale. Si presenta come una piattaforma modulare che realizza da un lato il tracciamento e la esecuzione automatica

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

La posta elettronica certificata

La posta elettronica certificata La posta elettronica certificata Redazione a cura di Claudio Petrucci Marco Orazi Francesco Tortorelli Con la collaborazione di Progetto Europa Consulting Supplemento al n. 1/2007 del periodico Innovazione,

Dettagli

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Guida alla Firma Digitale Versione 1.3 aprile 2009 SOMMARIO 1. Scopo e destinatari del documento...4 2. Definizioni...5 3. Il quadro normativo...6

Dettagli

Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata

Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata Regole tecniche del servizio di trasmissione di documenti informatici mediante posta elettronica certificata Pagina 1 di 48 INDICE 1 MODIFICHE DOCUMENTO...4 2 RIFERIMENTI...4 3 TERMINI E DEFINIZIONI...4

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE PER IL CITTADINO

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE PER IL CITTADINO Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. 1 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 2 PROGETTO POSTACERTIFICAT@... 4 3 LA POSTACERTIFICAT@... 5 3.1 COME RICHIEDERE LA POSTACERTIFICAT@... 5 3.2

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 2834 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Ulteriore modifica della deliberazione della Giunta provinciale n. 1322 del giorno

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015)

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) 1 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 24 maggio 2013 (= quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE Pag. 1 di 14 INDICE 1. Glossario... 3 2. il servizio SPCoop - Ricezione... 5 3. Il web-service RicezioneFatture... 8 3.1 Operazione RiceviFatture... 9 3.1.1

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO

MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO Versione 1.1 INDICE 1. PREFAZIONE 3 1.1 Autori 3 1.2 Modifiche Documento 3 1.3 Riferimenti 4 1.4 Acronimi e Definizioni 4 2. OBIETTIVI E CONTESTO DI RIFERIMENTO

Dettagli

Guida Galattica per Giuristi Telematici

Guida Galattica per Giuristi Telematici CAMERA CIVILE DEGLI AVVOCATI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO presenta Guida Galattica per Giuristi Telematici Guida teorico-pratica al processo civile telematico Luca Sileni Sommario Prefazione... 3 Capitolo

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

49-15-000905 Alle Imprese di assicurazione e di riassicurazione con sede legale in Italia

49-15-000905 Alle Imprese di assicurazione e di riassicurazione con sede legale in Italia SERVIZIO GESTIONE RISORSE DIVISIONE ORGANIZZAZIONE Roma 20/03/2015 Prot. n. All.ti n. 49-15-000905 Alle Imprese di assicurazione e di riassicurazione con sede legale in Italia Alle Imprese di assicurazione

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE 1.1 CARATTERISTICHE DEL SUPPORTO IMMODIFICABILE E SUO FILE-SYSTEM... 2 1.2 SICUREZZA

Dettagli

INTRODUZIONE. Il presente manuale viene redatto secondo lo schema proposto dall Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione.

INTRODUZIONE. Il presente manuale viene redatto secondo lo schema proposto dall Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. INTRODUZIONE Il protocollo informatico, secondo quanto stabilito dal DPR 28 dicembre 2000 n 445 e ss.mmm.ii. (Testo Unico sulla documentazione amministrativa) è stato introdotto il 1 gennaio 2002. Il D.P.C.M.

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Vademecum. Modalità di pubblicazione dei documenti nell Albo online. Versione

Vademecum. Modalità di pubblicazione dei documenti nell Albo online. Versione Vademecum Modalità di pubblicazione dei documenti nell Albo online Versione 2011 Il presente documento, realizzato all interno delle attività finalizzate alla elaborazione delle Linee guida siti web delle

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche abilitanti della Regione Marche

Infrastrutture tecnologiche abilitanti della Regione Marche Infrastrutture tecnologiche abilitanti della Regione Marche II contenuto del presente documento costituisce materiale riservato e soggetto a copyright. 1 di 39 REDATTO DA < Amici Cinzia > Firma Data 18/01/2011

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO ALLEGATO A Deliberazione UdP del 4 settembre 2012, n. 71 1 PREMESSA Il progetto Archivi del Consiglio nasce con la deliberazione dell

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli