UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT PROVA FINALE IMPRESA E DOCUMENTAZIONE: LA VISIONE STRATEGICA DI ANTEA RELATORE: CH.MO PROF. CORRADO PROVASI LAUREANDO: VASCO LAZZARIN MATRICOLA N ANNO ACCADEMICO

2 2

3 IMPRESA E DOCUMENTAZIONE: LA VISIONE STRATEGICA DI ANTEA INDICE INTRODUZIONE...5 CAPITOLO I: GESTIONE DELLA CONOSCENZA..7 Knowledge management first generation...8 Knowledge management second generation..8 Ciclo di trasmissione dell informazione....9 Sistemi di gestione della conoscenza Strategie di condivisione e gestione della conoscenza. 13 Software di gestione della documentazione L importanza dell archiviazione..15 Problemi e possibili soluzioni..15 CAPITOLO II: STORIA E PRODOTTI ANTEA...17 Storia di Antea..17 Filosofia di Antea Prodotti e servizi Antea 19 Da INSPECTION MANAGER a PALLADIO Servizi svolti da Antea Considerazioni sui prodotti Antea CAPITOLO III: L IMPATTO ECONOMICO DI ANTEA 24 Mercato Analisi costi benefici Analisi della concorrenza Sostenibilità ambientale...31 Sostenibilità sociale..32 Clienti di Antea

4 CONCLUSIONI...33 BIBLIOGRAFIA..34 4

5 INTRODUZIONE Una delle necessità principali degli impianti del settore chimico e petrolchimico è quella di effettuare ispezioni periodiche di tutte le componenti presenti, per assicurare che il lavoro sia svolto in sicurezza. Va da sé che un attività di questo tipo preveda l utilizzo di una quantità ingente di strumenti e metodologie di differente natura, in particolare se si pensa che questi impianti sono operativi da decine d anni e che questo lavoro all epoca veniva gestito e documentato su documenti cartacei. In seguito alla compilazione, questi documenti venivano riposti in archivi che col passare degli anni finivano col diventare polverosi, lontani, e infine dimenticati. In un contesto di questo tipo, l information technology è una risorsa fondamentale che ha rivoluzionato la gestione non solo degli impianti chimici e petrolchimici, ma di tutte le aziende in generale. Tornando all ambito inizialmente descritto, è importante non dimenticare gli attori che hanno reso possibile questo cambiamento radicale nella gestione delle ispezioni. Arriviamo dunque all obiettivo di questo lavoro: lo studio di un azienda che opera da 23 anni con successo in questo settore, Antea S.r.l., prestando particolare attenzione alla sua storia e al suo impatto economico. L intera trattazione dello studio del caso di Antea sarà preceduta da un capitolo propedeutico incentrato sulla definizione della base teorica su cui poggia il suo operato: la gestione della documentazione. La documentazione rappresenta la conoscenza delle aziende, e in un contesto come quello in cui opera Antea, una sua corretta e intelligente gestione può significare per esse un grande vantaggio competitivo. Nel Capitolo I si descrive la nascita e lo sviluppo del knowledge management, prestando grande attenzione al ciclo di trasmissione dell informazione e ai sistemi di gestione della conoscenza, incluse le strategie di condivisione e gestione della conoscenza. In seguito ci si avvicinerà maggiormente al mondo software, spiegando alcuni dei vantaggi rappresentati dall investimento in un software di gestione documentale e l importanza dell archiviazione dei dati, analizzando alcuni problemi che ne derivano fornendo possibili soluzioni ad essi. 5

6 Nel Capitolo II si introduce l impresa protagonista del lavoro svolto, Antea, raccontando brevemente la sua storia e filosofia aziendale. In seguito ci si soffermerà sulle soluzioni software prospettate dall azienda per suoi clienti, presentando i prodotti e i servizi offerti. Nel Capitolo III si rivolge lo sguardo verso l impatto economico che Antea ha sul mercato, descrivendo lo stesso; svolgendo, con l ausilio del CEO e del direttore commerciale, un analisi dei costi-benefici dell investimento in prodotti Antea da parte dei clienti; analizzando la concorrenza e i clienti, senza dimenticare l aspetto della sostenibilità ambientale e sociale. Il lavoro si conclude con delle considerazioni fatte dal sottoscritto, cogliendo il fatto che in Antea si applica un modello di business orientato al mercato e al cliente, e che tale modello è vincente. 6

7 CAPITOLO I GESTIONE DELLA CONOSCENZA KNOWLEDGE MANAGEMENT Non esiste un unica e conclusiva definizione di gestione della conoscenza. In senso lato, il concetto può riferirsi alla preservazione e alla condivisione della conoscenza, avendo origine dall antichità ed evolvendosi nel tempo con lo sviluppo di biblioteche e l uso di strumenti di comunicazione. Nei tempi più recenti della rivoluzione digitale, è chiamato knowledge management quel filone di ricerca teorica e applicativa che sviluppa metodi per raccogliere, conservare e rendere accessibile la conoscenza a tutte le persone che fanno parte di una organizzazione, avvalendosi in genere di strumenti dell information technology. In un'azienda che produca un bene di consumo complesso, quale ad esempio un automobile od un elettrodomestico, con alto contenuto tecnologico, lo sviluppo del prodotto comporta la generazione di una grande quantità di informazioni fortemente correlate per descrivere le attività svolte ed i risultati conseguiti, per progettare ed organizzare la produzione e la logistica, supportare la rete commerciale e di assistenza post vendita, per indagini di mercato, redazione schede requisiti utente, specifiche tecniche, pianificazione attività, progettazione dei diversi sistemi e sotto sistemi meccanici, elettrici ed elettronici, progettazione ed allestimento degli impianti produttivi, rispetto di vincoli legislativi, organizzazione della logistica, report di sperimentazione e test, verbali di riunione, ecc. Tutti questi documenti insieme alle norme, ovvero la formalizzazione, sulla base dell esperienza, di criteri guida nello svolgimento di specifiche attività (dalla pianificazione di un nuovo sviluppo ai criteri per la progettazione delle singole componenti), rappresentano la conoscenza aziendale che, debitamente conservata ed organizzata (gestione della conoscenza o knowledge management in inglese), costituisce lo strumento più importante per migliorare l efficacia e l efficienza dei processi. L effettiva capitalizzazione dello sforzo profuso nella loro compilazione è assicurata solo se si garantisce il semplice e rapido reperimento delle informazioni d interesse per (ad esempio): 7

8 Modificare/aggiornare prodotti preesistenti Analizzare eventuali malfunzionamenti Confrontare diverse opzioni progettuali Fidelizzare la clientela Valutare i fornitori Programmare campagne pubblicitarie Conservare la memoria storica. KNOWLEDGE MANAGEMENT FIRST GENERATION: LA GESTIONE DELL INFORMAZIONE Karl Wiig, autore nel 1993 del libro Knowledge management foundations, enuncia i principi del knowledge management, termine da lui coniato. Molte aziende, soprattutto multinazionali, mostrano un forte interesse verso questa teoria. L obiettivo del knowledge management, infatti, è pragmatico: migliorare l efficienza dei gruppi collaborativi esplicitando e mettendo in comune la conoscenza che ogni membro ha maturato durante il suo percorso professionale. I primi investimenti si concentrano soprattutto sullo sviluppo dei mezzi per rendere veloce e semplice l archiviazione, la descrizione e la comunicazione di dati e informazioni. È una prima fase, la first generation, che tende a ridurre il knowledge mangement alla sua componente strumentale, l information technology, che è fondamentale ma non ne esaurisce le potenzialità. KNOWLEDGE MANAGEMENT SECOND GENERATION: LA CONDIVISIONE DELLA CONOSCENZA Il ciclo della conoscenza non può fermarsi alla trasmissione di dati e informazioni perché il loro rapporto è gerarchico e può essere schematizzato con la forma di una piramide. 8

9 Schema della gerarchia piramidale del knowledge management Alla base ci sono i dati, materiale grezzo e abbondante dell informazione. Su un gradino più in alto c è l informazione, cioè dati selezionati e organizzati per essere comunicati. Poi la conoscenza, cioè informazione rielaborata e applicata alla pratica. Al vertice troviamo la saggezza, conoscenza distillata dall intuizione e dall esperienza. La seconda fase del knowledge management si focalizza su come poter mettere al servizio di tutta l azienda le conoscenze professionali specifiche di ogni membro della stessa. Questa logica spinge il knowledge management a diventare una sorta di filosofia della collaborazione e della condivisione negli ambienti di lavoro. Può incontrare una certa resistenza da parte di esperti gelosi dell indispensabilità del proprio ruolo, spesso raggiunto dopo molti anni di lavoro. Questa visione riduce la conoscenza a una sorta di "bagaglio" personale che il proprietario può portare via quando lascia l'azienda, arrecando in tal modo un grave danno economico. Invece, quello della conoscenza è un ciclo che può portare alla produzione di nuova conoscenza solo tramite la condivisione e l'elaborazione di informazioni. CICLO DI TRASMISSIONE DELL INFORMAZIONE Creazione/Modificazione o o o Utilizzo applicato e ragionato dell'informazione per la creazione di nuova conoscenza Conversione della conoscenza in nuova informazione Edizione e pubblicazione 9

10 Organizzazione/Indicizzazione o o o Cattura e integrazione delle informazioni Descrizione dell informazione tramite metadati Indicizzazione Archiviazione/Recupero o o archiviazione di documenti fisici documenti digitali metadati dei documenti e dati ad essi correlati recupero tramite strumenti di ricerca Distribuzione/Networking o Trasmissione dell informazione Servizi di informazione Servizi di distribuzione Accesso/Filtro o o o Localizzazione delle informazioni Selezione dell informazione rilevante Recupero dell informazione Ciclo di trasmissione dell'informazione 10

11 SISTEMI DI GESTIONE DELLA CONOSCENZA (KNOWLEDGE MANAGEMENT SYSTEM) I knowledge management system sono sistemi software che supportano le fasi del ciclo dell'informazione e la comunicazione, supportando in particolare le seguenti funzioni: Cattura delle competenze collettive Controllo per realizzare obiettivi comuni Integrazione delle conoscenze frammentate Attualmente non è disponibile una unica tecnologia software per la Gestione della Conoscenza, ma solo soluzioni parziali con sistemi quali: E-learning, per l'apprendimento a distanza, e non necessariamente in simultanea, basati tipicamente su tecnologie web, con fruizione di video e corredati da software di collaborazione. Product Data Management (PDM), utilizzati nei dipartimenti di ingegneria e progettazione delle aziende manifatturiere per controllare il processo di sviluppo attraverso la gestione dei risultati prodotti (distinta base, controllo di versioni, ticket di modifica, dati CAD/CAM/CAE, gestione del workflow, specifiche, testing, ) al fine di centralizzare e potenziare la circolazione delle informazioni e abilitarne la tracciabilità. Supply Chain Management (SCM), utilizzati per organizzare e riconfigurare dinamicamente la rete dei rifornimenti agli stabilimenti produttivi in funzione della localizzazione, disponibilità, capacità e tempi d approvvigionamento dei singoli fornitori, della fluttuazione delle richieste del mercato, ecc.; per minimizzare i tempi d inattività a causa di mancanza di materiale o i costi di gestione di un magazzino (just in time production). Customer Relationship Management (CRM), utilizzati dalle grandi aziende per raccogliere tutti i dati ritenuti necessari per capire la propria clientela e anticiparne i bisogni così da poter programmare adeguati interventi sulla gamma dei prodotti offerti, sulle capacità di produzione, sul marketing e sulle attività di supporto alla vendita. 11

12 Enterprise Resource Planning (ERP), utilizzati dalle aziende (in special modo quelle manifatturiere) per meglio gestire e pianificare la produzione, l approvvigionamento, i magazzini, le relazioni con i fornitori e con i clienti, gli ordini. Computer Aided Software Engineering (CASE), utilizzati per la gestione del ciclo di vita di un prodotto software (specialmente della sua parte alta) attraverso l utilizzo di formalismi grafici (ad es. UML per l Object Oriented), integrati con tool per la gestione dei requisiti e del testing. Ai quali occorre ancora aggiungere la miriade di sistemi informativi più o meno grandi, normalmente sviluppati ad hoc o ottenuti con forti personalizzazioni di sistemi commerciali, che risolvono specifiche problematiche proprie delle risorse umane, della gestione della documentazione, della registrazione dei risultati di sperimentazione o di utilizzo di particolari apparati, ecc. Da quanto appena detto si può ben capire come la conoscenza aziendale risulti frammentata tra sistemi dissimili per tecnologie, linguaggi e piattaforme, oltre che poco accessibile e scarsamente integrata. In particolare, i problemi d integrazione non sono addebitabili solo a difficoltà tecniche (sempre superabili con opportuni investimenti), ma anche, e soprattutto, all adozione di modelli di rappresentazione dati specifici per i diversi domini: da record e relazioni dei sistemi anagrafici, tipici della gestione del personale, ai documenti classificati dei sistemi di document management, tipici dei PDM. In particolar modo l utilizzo del documento come unità minima elaborata appare particolarmente limitativo, soprattutto quando si ha a che fare con contenuti molto complessi e ricchi che richiederebbero, invece, una risoluzione più fine per semplificare il reperimento e la correlazione automatica delle informazioni. Questa situazione è particolarmente sentita soprattutto dove il progresso tecnologico induce lo sviluppo di apparati intelligenti (ovvero ricchi di contenuti e funzionalità). 12

13 STRATEGIE DI CONDIVISIONE E GESTIONE DELLA CONOSCENZA Si può accedere alla conoscenza in tre fasi: prima, durante o dopo attività connesse alla gestione della conoscenza. Diverse organizzazioni hanno tentato di utilizzare vari incentivi per la raccolta delle informazioni, anche rendendo obbligatoria la presentazione dei contenuti e incorporando i premi nei piani di misurazione delle performance. Una delle strategie di KM è quella che coinvolge attivamente nella gestione della conoscenza (strategia di tipo push). In tale caso, le persone si sforzano di codificare in modo esplicito le loro conoscenze in un archivio della conoscenza condivisa, ad esempio un database. Questo approccio è comunemente conosciuto come la codifica della conoscenza. Un'altra strategia di KM prevede la richiesta di conoscenza da parte di individui agli esperti di un particolare argomento (strategia di tipo pull). In tale caso, i singoli esperti sono in grado di fornire le loro conoscenze alle persone che ne fanno richiesta. Questo è anche comunemente noto come l'approccio della personalizzazione della conoscenza. Altre importanti strategie di gestione della conoscenza e strumenti per le aziende/istituzioni comprendono: Premi, come mezzo di stimolo per la condivisione delle conoscenze Storytelling (narrativa), come mezzo di trasferimento della conoscenza tacita Knowledge mapping, una mappa della conoscenza all'interno di una società accessibile a tutti Comunità di pratica Fiera della condivisione della conoscenza Gestione delle competenze, valutazione sistematica e pianificazione delle competenze dei singoli membri all'interno di un'organizzazione Software sociale "Archivi" della conoscenza (database) 13

14 SOFTWARE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Qualsiasi azienda che gestisce grandi quantità di documenti in forma cartacea dovrebbe considerare di richiedere i servizi di gestione documentale. Oggi le aziende sono alla continua ricerca di efficienza e risparmi sui costi. Con poco o nessun disturbo per il business, e un costo giustificabile di ingresso, un sistema elettronico di document management rappresenta una soluzione altamente efficiente che garantisce un ritorno impressionante di investimento e permette alle aziende di concentrarsi su ciò che per loro è importante. Alcuni dei vantaggi rappresentati dall investimento in un software di gestione documentale sono: - la riduzione delle problematiche ambientali (non si utilizza il support cartaceo per i documenti); - la riduzione dei costi (in particolare quelli non riconosciuti di esercizio per il mantenimento di un sistema cartaceo di archiviazione); - la diminuzione dell area di stoccaggio; - l efficienza del tempo (le informazioni vengono reperite molto più velocemente se sono ben organizzate in un archivio digitale); - la creazione di un ambiente collaborativo virtuale (le persone possono collaborare tra di loro, anche se dislocate a grande distanza, in qualsiasi parte del mondo per creare e modificare contemporaneamente i documenti); - l offerta di un migliore servizio alla clientele; - il rafforzamento della protezione sul lavoro d ufficio. Le Aziende possono in questo modo creare valore grazie all aumento della produttività ed al miglioramento delle relazioni con l esterno e, contemporaneamente, usufruire della riduzione dei costi di gestione. 14

15 L IMPORTANZA DELL ARCHIVIAZIONE L archiviazione e la conservazione dei documenti sono un importante problema da risolvere per la corretta ed efficiente gestione dei medesimi. I documenti devono essere conservati in maniera ottimale per soddisfare al meglio diverse esigenze, quali: - la gestione del business con successo (è necessario analizzare rapidamente e continuamente i risultati e le tendenze per prendere decisioni aziendali informate); - una migliore gestione dell azienda (specifiche dei prodotti e dei materiali, manuali operativi, tempi di produzione e manutenzione e manuali di garanzia della qualità); - archiviazione dei contratti stipulati e controllo del rispetto degli stessi; - aderenza ai requisiti delle norme aziendali (che richiedono di mantenere alcuni record e di conservarli per periodi specificati); - rispetto dei requisiti richiesti dalle leggi fiscali (che impongono di dimostrare i ricavi imponibili, proventi, ecc.). Sono questi i motivi che creano la necessità di adottare sistemi efficienti di gestione dei documenti. PROBLEMI E POSSIBILI SOLUZIONI I due problemi principali che possono sorgere in questo ambito sono la perdita dei dati e la loro protezione da occhi indiscreti. Per quanto riguarda il primo problema, i dati potrebbero essere danneggiati e diventare illeggibili, oppure si potrebbero perdere del tutto se il sistema va in crash. Attacchi di virus possono cancellare dati voluminosi che erano stati creati faticosamente nel corso degli anni. Questo è il problema più grave, e per risolverlo si sono sviluppate diverse soluzioni: dispositivi di backup, di recupero dei dati software, e servizi e pratiche come il mirroring dei dati. 15

16 Con l arrivo di Internet, è diventato possibile memorizzare i dati su server remoti. Questi server possono appartenere anche ai fornitori di servizi indipendenti, che si fanno pagare per la fornitura dei servizi di stoccaggio. Il costo è di gran lunga inferiore rispetto al mantenimento dei dati nella propria attrezzatura. Per quanto riguarda il secondo problema, questo deriva dalla tendenza attuale di business process outsourcing: gran parte della documentazione si muove al di fuori dell organizzazione di origine. Inoltre con un deposito immenso di dati vi è la necessità di trovare un modo per proteggerlo da fonti esterne indesiderate o manomissioni da parte di chiunque all interno. Per questo motivo i servizi di gestione dei documenti possono rendere l esposizione del materiale sensibile limitata, richiedendo l autorizzazione corretta per il recupero di questi documenti. 16

17 CAPITOLO II STORIA E PRODOTTI DI ANTEA L azienda in cui ho svolto il mio tirocinio è Antea S.r.l. Antea è specializzata nello sviluppo di soluzioni software e nella fornitura di servizi integrati per diversi settori industriali quali chimico, petrolchimico, energia e utility; tutto ciò è reso possibile grazie alla realizzazione ed implementazione di soluzioni altamente flessibili. Sin dagli esordi, Antea ha lavorato a fianco dei propri clienti sia per meglio rispondere alle loro richieste ed esigenze sia per sviluppare e costruire un software di facile utilizzo e di rapida comprensione per gli utenti finali. STORIA DI ANTEA Antea è stata fondata 1989 perché, a seguito di esperienze personali, i soci fondatori si sono resi conto che nel settore della gestione degli impianti chimici e petrolchimici c era una nicchia scoperta di mercato per quanto riguardava la raccolta, il coordinamento e la gestione delle informazioni relative alle ispezioni che vengono fatte negli impianti stessi. Il mondo delle ispezioni ha una storia di qualche decina d anni; nel 1989 le ispezioni erano gestite ancora manualmente in maniera non strutturata, con file cartacei che spesso finivano in contenitori lontani, poi dimenticati e comunque poco o nulla consultabili. I soci fondatori hanno dato vita ad Antea per cercare di porre rimedio a questa situazione. Il problema che subito hanno affrontato è stato quello della presa di coscienza della enorme quantità di informazioni che dovevano essere gestite. Gli impianti chimici e petrolchimici industriali in generale, sono composti da migliaia e migliaia di parti, e tutte queste parti sono, prima o dopo, suscettibili di una qualche forma di ispezione, di interventi di manutenzione, di taratura o di monitoraggio. Nonostante l esistenza di metodi per affrontare questa situazione, i soci fondatori ne hanno inventati di nuovi, poiché quelli esistenti non erano, a loro avviso, proponibili 17

18 ai clienti per la loro insostenibilità economica e/o tecnologica (a quei tempi l information technology era ancora allo stato embrionale). Fin da subito si è pensato ad un criterio che permettesse di poter censire le liste degli argomenti ai quali prestare attenzione, e si è andati alla ricerca dei documenti aziendali di proprietà del cliente che potessero dare un supporto a tale scopo; sono stati indivuati in un documento, sul quale a tutt oggi ci si basa, per questa funzione: il P&I (Piping & Instrument). I P&I sono i documenti che, per ogni unità di processo, sintetizzano le funzioni che l impianto andrà a fare e ne danno una rappresentazione logica. Di prassi nei P&I sono menzionati tutti gli argomenti di interesse dell operatore (apparecchiature, pompe, macchinari, linee, strumentazione, ecc.). Antea ha concentrato l attenzione su dei tools che potessero estrarre in automatico dai P&I queste liste e le presentassero a browser, e leggendo quindi il browser risultante come indice delle loro attenzioni. I P&I sono alcune centinaia per stabilimento, e nel fare questa estrazione ci si è resi conto della difficoltà di capire da dove provenivano gli argomenti messi a browser. Per questo motivo Antea ha realizzato una corrispondenza biunivoca fra i tag estratti e i disegni sorgente, così è nata la capacità bidirezionale di ricerca, che rende gli strumenti di Antea molto apprezzati. 23 anni fa i file informatizzati erano una percentuale molto bassa rispetto ai cartacei, e quindi Antea ha dovuto fare un opera di proselitismo per indurre i clienti a convertire i P&I da formato cartaceo a vettoriale (gestiti quindi da autocad o altri.cad disponibili sul mercato), questo per agevolare la funzione di estrazione. In qualche caso questo compito (detto porting) è stato affidato ad Antea, come servizio. Una volta estratta la lista degli argomenti, è sorta un altra problematica; questi argomenti sono a loro volta composti da altre parti che possono essere autonomamente oggetto di interesse a fini documentali (in ogni apparecchiatura ci sono altre componenti che devono a loro volta essere soggette a revisioni). Quindi non è stato sufficiente estrarre dai P&I le informazioni, ma si è reso necessario avere degli ulteriori dettagli, andando più in profondità (attività detta drill in). Antea ha realizzato allo scopo la possibilità di scomporre ulteriormente gli elementi di interesse attraverso la modellazione tridimensionale delle apparecchiature e delle linee; questo ha permesso di mettere a database come record ogni componente attribuito a queste parti. 18

19 Realizzata questa base di dati, Antea l ha utilizzata allo scopo di consentire il collegamento di dati (tutte le informazioni tipiche di ognuno di questi elementi possono essere messe a database), e di documenti esterni, come coordinamento documentale (es. report dopo un ispezione associata all elemento esaminato). FILOSOFIA DI ANTEA Il know-how acquisito da partnership di lunga durata con i key players del mercato e la profonda esperienza di un team di ingegneri chimici e informatici, spingono Antea a focalizzarsi sulla ricerca e sullo sviluppo costante di nuove soluzioni competitive. Il suo scopo è quello di supportare le attività di ispezione e manutenzione, quindi di migliorare l affidabilità e sicurezza dell impianto. PRODOTTI E SERVIZI ANTEA Quando in Antea hanno cominciato a scrivere il software, 23 anni fa, non c era ancora il concetto di suite multifunzionale. Il nome del primo software da loro sviluppato è INSPECTION MANAGER ed è per questo prodotto che l azienda è conosciuta tuttora. In seguito ad Antea si sono resi conto che la gestione delle ispezioni era solo una parte, seppur molto apprezzata, dei servizi che il software poteva svolgere, e soprattutto non era l unica per cui i clienti lo sceglievano: qualche cliente apprezzava maggiormente altre funzioni che non erano necessariamente da inquadrare come un gestore di ispezioni. Questo comportamento da parte dei clienti ha orientato l azienda nello scegliere un nome più corretto. A seguito di queste considerazioni è stato fatto un bando all università di Padova per la scelta di un nome nuovo, a cui hanno partecipato degli studenti di marketing; da questa esperienza è nata l idea di proporre i software sviluppati da Antea come suite che ha diverse funzionalità, e di chiamare la suite PALLADIO. 19

20 I clienti potevano così comprare le funzioni di cui necessitavano singolarmente, mentre con INSPECTION MANAGER non era possibile scegliere di comprarne una sola, essendo questo un software non spacchettabile. In PALLADIO sono presenti tutte le funzioni esistenti nella precedente versione del software INSPECTION MANAGER, che non è stato abbandonato, e altre che si sono a queste aggiunte. DA INSPECTION MANAGER A PALLADIO Il prodotto INSPECTION MANAGER essenzialmente gestisce le ispezioni degli impianti chimici e petrolchimici. Le ispezioni sono attività svolte per monitorare il livello di affidabilità dell oggetto ispezionato, per fare in modo che questo possa operare in sicurezza personale, ambientale, e di produttività. Qualora le parti vadano incontro ad usura, corrosione, e degradamento in generale, è importante poter pianificare gli interventi di manutenzione nei tempi canonici: le fermate di impianto. Ora è necessario in primis fare una distinzione tra gli interventi di manutenzione che si effettuano ad impianto in marcia e quelli che si effettuano ad impianto in fermata. I primi sono interventi che preoccupano di meno gli operativi, e sono svolti all occorrenza, naturalmente sempre prima che ci siano danni. Per effettuare i secondi, invece, è necessario fermare una parte o tutto l impianto, che deve quindi fermare la produzione, con tutte le conseguenza intuibili. Le componenti da sottoporre a ispezione in fermata devono garantire un efficienza tale da garantire la sicurezza entro la data della prossima fermata, e a quel punto si decide se si può attendere la fermata successiva, o se è necessario intervenire alla fermata stabilita. INSPECTION MANAGER memorizza i dati di tutte le ispezioni fatte su tutte le componenti dell impianto monitorato, e assiste i clienti nell analizzare tutte le parti di cui è composto, calcolando così la loro vita residua ed aiutando la pianificazione necessaria. Al fine di documentare al meglio le ispezioni si è resa necessaria una rappresentazione schematica, e ad Antea hanno pensato che il modo migliore per ottenerla fosse la costruzione del modello 3D di ogni singola componente 20

21 dell impianto. La modellazione 3D è uno strumento molto utile agli ispettori, ma anche molto apprezzato dai clienti di Antea: ad esempio per compiere interventi di manutenzione, per dare una visione dell impianto univoca e chiara agli enti esterni (ad esempio ad una compagnia assicurativa). Così facendo i clienti hanno aggiunto funzioni a quella originaria di gestore delle ispezioni, e con la suite PALLADIO queste sono state razionalizzate ed enfatizzate. È importante ricordare che quando Antea ha cominciato a sviluppare INSPECTION MANAGER, il sistema operativo in uso era DOS 3.0, nell anno La filosofia di Antea è stata in tutti questi anni quella di rendere il meno traumatico possibile per il cliente il passaggio da un sistema operativo ad un altro: pertanto Antea ha sempre seguito la portabilità dei suoi prodotti ogni volta che si verificava un cambio di sistema operativo, con il minor impatto possibile verso il cliente, al fine di garantire la sostenibilità del prodotto. Antea vuole essere ritenuta dal cliente come suo partner, che cura la sfera informatica (sempre nell ambito delle sue competenze). Aggiungendo sempre novità e conservando l esperienza acquisita, un prodotto, INSPECTION MANAGER, si è trasformato in una suite, PALLADIO. SERVIZI SVOLTI DA ANTEA Antea svolge in primis servizi di coordinamento documentale: il cliente mette a disposizione il suo archivio cartaceo, e Antea attraverso l uso di scanner ad alta velocità (fino a 60 pagine/minuto) trasforma le pagine in file complessi. In seguito dei dipendenti di Antea ripercorrono questi file complessi, dividendoli in tanti file con veste logica per poter poi essere allegati ai vari componenti messi a browser o a particolari di questi componenti. Si tratta di un attività immane, che comporta da parte di Antea un certo sforzo per capire la struttura dei dati che il cliente ha utilizzato per non stravolgerla, cui si aggiunge lo sforzo di razionalizzare le scelte di catalogazione che non sono state produttive nel tempo e che quindi non danno risultati in sede di ricerca. Il sistema di Antea è molto flessibile ed è in grado di gestire i rapporti tra i disegni degli elementi dell impianto che si vuole monitorare e i P&I messi ad elenco, creando 21

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli