Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop"

Transcript

1 Lean Six Sigma Workshop 1

2 Origini del Six Sigma La metodologia Six Sigma nasce a metà degli anni 80 in Motorola estendendosi poi ad altre grandi aziende americane; è una metodologia per il miglioramento dei processi, prodotti e servizi che mira all eliminazione dei difetti, con un forte impatto sul cliente. In seguito altre ditte hanno abbracciato tale filosofia, prima fra tutte GE con savings pari a $300 millioni nel 1997 e $750 milioni nel 1998, ma non meno importanti sono ABB, American Express, Canon, Ericson, Hitachi, Hertz, Honda, Honeywell, Microsoft, Nokia, Polaroid, Sony, Texas Instruments, Toshiba, Toyota, Whirpool e tanti altri. Il nome si riferisce alla dispersione di un processo attorno al suo valore medio, nel caso di una distribuzione statistica gaussiana, c è il % di probabilità che un valore cada all interno dell intervallo compreso tra 6 sigma e + 6 sigma, quindi il Six Sigma è inteso come standard di eccellenza dei processi corrispondente a 3,4 parti per milione di DPMO. 4

3 Cosa è il Six Sigma? Esistono numerose descrizioni di Six Sigma, a partire da un livello qualitativo pari a 3,4 difetti per milione di opportunità fino a definirlo come una vera e propria filosofia di cambiamento! Una definizione più pratica è data driven problem solving. E un approccio focalizzato sul problema E un approccio strutturato per risolvere i problemi E una disciplina rigorosa E un approccio semplice e chiaro E un approccio applicabile a qualsiasi ambiente Utilizza la potenza di strumenti statistici a fondamento delle decisioni Rinforza l importanza delle tecniche grafiche di analisi Si focalizza sulla disponibilità e qualità dei dati Ogni fase è data driven 5 5

4 Approccio Tradizionale vs Six Sigma Approccio Tradizionale Approccio Six Sigma Problema Focalizzato sui sintomi Focalizzato sulle cause Comportamento Reattivo Proattivo Decisioni Basate sulle opinioni Basate sui dati Scelta fornitore Costo Capability Pianificazione A breve termine A medio termine 6

5 Perché Six Sigma? Si adotta Sei Sigma per: 1. Aumentare la soddisfazione dei clienti 2. Aumentare il profitto e ridurre i costi della non-qualità 3. Ridurre la variabilità dei processi, prodotti o servizi 7

6 I tre anelli della percezione del valore (per un ristorante) Cibo Pulizia Prenotazioni rispettate Menù e conto di facile lettura Carte di credito accettate Rapidità nel servizio Sala fumatori Menù speciale per bambini Piccoli assaggi per facilitare la scelta dei piatti Il personale si ricorda il nome e i piatti preferiti dei clienti 8

7 9

8 COPQ (Cost Of Poor Quality) Identificato con facilità sebbene sia solo la PUNTA dell ICEBERG Ispezione Straordinario Tempi di fermo Difetti Rilavorazioni (tangibili) Tempi di ciclo lunghi Vendite perse Costo del capitale Processi ridondanti Costi di sollecito Eccesso di magazzino (meno ovvio) Opportunità mancate Colli di bottiglia Tempi di attesa Perduta lealtà dei clienti Duplicazione sforzi Dati e report inaccurati Pianificazione eccessiva Il COPQ può superare il 20-40% del fatturato 10

9 Il costo ottimo Esiste un livello di qualità ottimo oltre il quale I costi di miglioramento superano I risparmi ricavabili da un ulteriore riduzione del numero dei difetti Impact of Quality Level on Cost Cost Optimum Sigma Quality Level 11

10 Introduzione alla variabilità 12

11 Con quale pilota preferiresti viaggiare? PILOTA 1 PILOTA 2 13

12 Variabilità Perchè i piloti ad ogni atterraggio non atterrano nello stesso punto? Quali sono le cause di variabilità? La variabilità è sempre presente in ogni fenomeno naturale In certi casi è difficile rilevare la variabilità, ma c é La variabilità di un prodotto è dovuta dalla variabilità insita nel processo 14

13 L equazione predittiva Six Sigma L equazione fondamentale alla base del Six Sigma. Il risultato è una funzione dei fattori in ingresso e del processo. Y = f(x) Y: Risultati (fattori importanti per l azienda) f: Funzione X: Variabili da controllare per comprendere il fattore Y 15

14 Controllo delle fonti di variazione Root Cause Machine I People O N Methods U P Equipment T U Measure System y = f(x1,...,xn) P T Measurement U S Prior Ops T (x) Process (y) Materials Materials Rimuovere le root cause non solo elimina deviazioni da compliance ma Man Environment accresce la capability delle nostre azioni 16

15 Non Conformità: ottimizzare il processo Quando si ottengono dei risultati fuori dalla specifica (VOC) si ha un: Difetto o Non Conformità 17

16 Six Sigma e DPMO L.S.L. U.S.L. σ Processo a 6 sigma 3,4 ppm (shift 1,5σ) 6s P(d) 18

17 Livello Sigma e parti per milione a lungo termine Livello Sigma Parti per milione a lungo termine ,4 19

18 1% di difetti 2 atterraggi non corretti al giorno nei principali aereoporti Assenza di elettricità 7 ore al mese pacchi urgenti persi alla settimana Acqua non potabile 5 minuti al giorno operazione chirurgiche errate la settimana prescrizioni mediche sbagliate l anno Capacità 3σ standard attuale 93,319% Capacità 4σ standard settore autoveicoli 99,379% Capacità 6σ Sei Sigma standard 99,99966% Resa a lungo termine 20

19 Strategia applicativa 21

20 Le Fasi del DMAIC: Profondità di Diagnosi Best Practices per la realizzazione del modello Sistema Azienda (secondo principi di Process Excellence, Design Excellence, Lean, Supply Chain Management, etc.) D C M I A 22

21 La struttura del metodo Six Sigma Define Definizione del problema Identificazione delle specifiche del cliente e dei gaps di performance nell output Y del processo attuale Measure Mappatura del processo e identificazione dei fattori X i che influenzano maggiormente l output Y Validazione del sistema di misurazione Misurazione della capacità del processo attuale di rispondere alle specifiche del cliente Analyze Conferma dell influenza dei fattori di inputs X i sull output Y mediante analisi statistica dei dati Descrizione delle relazioni Y=f(X i ) Prioritizzazione dei fattori critici X i Improve Identificazione di soluzioni per eliminare le cause di variazione degli inputs Ottimizzazione dei fattori di influenza per il miglioramento dell output del processo Y Control Monitoraggio degli input critici per assicurare un processo in controllo nel tempo 23

22 L organizzazione Six Sigma 24

23 Ruoli e responsabilità Six Sigma Black Belt Green Belt Champion/Sponsor Process Owner Six Sigma Team 25

24 Protagonisti chiave Champion: sponsor del progetto garantisce l indirizzo strategico Master Black Belt: approfondite competenze statistiche responsabili progetti strategici e alta leadership responsabile formazione e mentor BB Black Belt: approfondite competenze statistiche responsabile del progetto e del team dedica al 6 sigma il 100% del suo tempo responsabile formazione e mentor GB 26

25 Protagonisti chiave Green Belt: competenze statistiche di base membri dell azienda dedica al 6 sigma il 20% del suo tempo Yellow Belt: supporto per lo sviluppo dei progetti o come responsabili di progetti semplici preparazione inferiore alle altre Belt impiegano il 10% del loro tempo nei progetti Process Owner: fa parte del team al completamento del progetto, ne assume la responsabilità ha la responsabilità di mantenere i nuovi livelli prestazionali raggiunti 27

26 Il Business Case 28

27 Una necessità... Per valutare i progetti aventi un impatto massimo sul miglioramento della soddisfazione del Cliente e sulla performance economica. Per assegnare un ordine ai progetti. Per mettere a disposizione i mezzi necessari al buon sviluppo del progetto. Sono sufficienti valutazioni approssimate per selezionare i progetti, sapendo che dovranno essere successivamente affinate. 29

28 Categorie di impatto sull impresa Miglioramento potenziale Riduzione del livello di stock Messa sul mercato più rapida Riduzione dei tempi di fermo Riduzione di scarti e rilavorazioni Riduzione dei tempi di consegna Riduzione dei resi dal Cliente Eliminazione di un rischio tecnico identificato su un prodotto Impatto potenziale Minore investimento di capitale nelle scorte Riduzione superfici di stoccaggio Aumento delle vendite, dunque del margine Aumento della capacità Riduzione dei costi dei materiali, miglior margine Aumento delle vendite e diminuzione degli stock Riduzione dei costi diretti e indiretti dei resi Aumento della soddisfazione, fidelizzazione dei Clienti, da cui aumento delle vendite Eliminazione di un rischio di ripresa del parco installato 30

29 Define Sviluppare business case Ascoltare la voce del cliente Tracciare una mappa del processo attuale Sviluppare Project charter 31

30 32

31 Measure Raccolta Dati Campionam ento Analizzare tendenze nei dati MSA Det la capacità processo 33

32 34

33 Analyze Analisi Qualitativa Analisi Quantitativa Regressione Test delle Ipotesi 35

34 36

35 Improve Generare, valutare e selezionare soluzioni per le cause identificate Soppesare i rischi e pilotare le soluzioni 37

36 38

37 Control 39

38 40

Applicare il Six Sigma. Un esempio

Applicare il Six Sigma. Un esempio Applicare il Six Sigma Un esempio Indice 1. Oggetto e Scenario 2. Obiettivi dell intervento 3. L approccio Festo Consulenza e Formazione 4. Struttura del progetto Oggetto e Scenario Il progetto in oggetto

Dettagli

Programma Lean Six Sigma (LSS)

Programma Lean Six Sigma (LSS) GRUPPO TELECOM ITALIA Programma Lean Six Sigma (LSS) Incontro AIDP Liguria Sede Confindustria Genova, 28 Gennaio 2011 Aldo Gallarà Responsabile Programma LSS Telecom Italia LSS: di cosa si tratta Disciplina

Dettagli

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel di Rinaldo Tartari Consulente Qualità e Affidabilità Excel

Dettagli

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing Il miglioramento in AVIO Il sei sigma e il lean manufacturing 1 Contenuti Introduzione ad AVIO S.p.A. La decisione di avviare il programma Il programma Cartesio Plus Lean Sei Sigma Alcuni esempi Conclusioni

Dettagli

Qui di seguito riportiamo un esempio per meglio comprendere gli obiettivi e finalità del Six Sigma:

Qui di seguito riportiamo un esempio per meglio comprendere gli obiettivi e finalità del Six Sigma: Un metodo per l analisi quantitativa di processi interni con l applicazione di una parte della metodologia 6 sigma S. Gorla (*), M. Maisano (**) (*) Responsabile Qualità e Certificazione Citroën Italia

Dettagli

Diventare GREEN BELT

Diventare GREEN BELT La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Diventare GREEN BELT Accrescere le proprie potenzialità nel mondo del lavoro Percorso di Formazione e Certificazione

Dettagli

Percorso Formativo Six Sigma - Green Belts A roadmap for the right use of Statistical Tools for Six Sigma. WorkShop Assago 22 Maggio 2006

Percorso Formativo Six Sigma - Green Belts A roadmap for the right use of Statistical Tools for Six Sigma. WorkShop Assago 22 Maggio 2006 Percorso Formativo Six Sigma - Green Belts A roadmap for the right use of Statistical Tools for Six Sigma WorkShop Assago 22 Maggio 2006 Six Sigm History 1987: nel Motorola pone come obiettivo di raggiungere

Dettagli

Le origini di Lean Six Sigma

Le origini di Lean Six Sigma 1 Le origini di Lean Six Sigma Le origini di Lean e Six Sigma risalgono agli anni 80 (e più indietro) Lean emerse come metodo per ottimizzare la produzione di automobili Venne sviluppato nei primi anni

Dettagli

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo Un primo passo verso PAT Un applicazione di controllo preventivo Sommario Situazione iniziale: linea di produzione con controllo peso off-line Cambiamento vs. una linea con controllo peso automatico on-line

Dettagli

LA METODOLOGIA SIX SIGMA (prima parte)

LA METODOLOGIA SIX SIGMA (prima parte) LA METODOLOGIA SIX SIGMA (prima parte) Sommario Definizione di Six Sigma Cosa significa sigma? Una considerazione Perché proprio Six Sigma? L algoritmo DMAIC DFSS DEFINIZIONE DI SIX SIGMA Il Six Sigma

Dettagli

L approccio Festo Consulenza e Formazione

L approccio Festo Consulenza e Formazione L approccio Festo Consulenza e Formazione Festo Consulenza e Formazione opera con un approccio integrato, attraverso un Customer Team che integra le competenze nei diversi ambiti aziendali (Operations,

Dettagli

SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi

SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi Mario Vianello Politecnico di Torino - Ingegneria dell Autoveicolo Incontro su SEI SIGMA SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi 1 Il Sei Sigma, è senz

Dettagli

FORMAZIONE SIX SIGMA IN POLONIA PROGRAMMA E TARIFFE

FORMAZIONE SIX SIGMA IN POLONIA PROGRAMMA E TARIFFE FORMAZIONE SIX SIGMA IN POLONIA PROGRAMMA E TARIFFE OBIETTIVI DEL PROGETTO Gli obiettivi del progetto proposto sono sintetizzati in: fornire alla Direzione ed ai responsabili di Linea, le necessarie conoscenze

Dettagli

Corso di formazione e certificazione. Transazionale

Corso di formazione e certificazione. Transazionale Corso di formazione e certificazione Black Belt Six Sigma Transazionale con i docenti della Accademia Italiana del Sei Sigma in collaborazione con Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto Ente

Dettagli

EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA

EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA http://www.sinedi.com ARTICOLO 3 LUGLIO 2006 EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA A partire dal 1980 sono state sviluppate diverse metodologie per la gestione della qualità

Dettagli

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt Accademia Italiana del Sei Sigma Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt 19/20/21 novembre 2014 17/18/19 dicembre 2014 dalle 9,30 alle13 e dalle 14 alle 17,30 Prato Viale Vittorio Veneto,

Dettagli

Sei Sigma per Black Belts

Sei Sigma per Black Belts M Fornire le informazioni e gli strumenti idonei alla impostazione di un sistema di gestione del miglioramento continuo in ottica sei sigma Formare le Black Belt operanti in azienda Inquadrare le metodologie

Dettagli

La metodologia Six Sigma

La metodologia Six Sigma HUMANWARE S.A.S. Via Tino Buazzelli, 51 00137 - Roma Tel.: +39 06 823861 Fax.:+39 06 233214866 Web: www.humanware.it Email: humanware@humanware.it La metodologia Six Sigma Page 2 1. Origini La metodologia

Dettagli

Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II

Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II Milano, 20 luglio 2010 Finalità e Destinatari e Costi per le Imprese Il Piano di Formazione intende sviluppare le competenze

Dettagli

La metodologia Six Sigma per la gestione dei progetti di miglioramento Alessandro BRUN Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale

La metodologia Six Sigma per la gestione dei progetti di miglioramento Alessandro BRUN Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale La metodologia Six Sigma per la gestione dei progetti di miglioramento Alessandro BRUN Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale 1 - Motorola, General Electric e il Six Sigma La metodologia

Dettagli

BLACK BELT, UPGRADING

BLACK BELT, UPGRADING MASTER 6 sigma(*) Business Excellence: l eccellenza in tutti i processi aziendali Percorso formativo sul 6 sigma: BLACK BELT, UPGRADING da GREEN BELT a BLACK BELT, GREEN BELT Milano, febbraio-giugno 2012

Dettagli

Premio Manager per la Qualità

Premio Manager per la Qualità Premio Manager per la Qualità Dal primo progetto Sei Sigma al "Miglioramento Continuo di oggi" Quality Plant Manager Stabilimento Ciriè (TO) P. Colosimo Informazioni generali sito produttivo Ciriè (TO)

Dettagli

GESTIONE TOTALE DELLA QUALITA GESTIONE TOTALE DELLA QUALITA. Sei Sigma: una strategia per la competitività

GESTIONE TOTALE DELLA QUALITA GESTIONE TOTALE DELLA QUALITA. Sei Sigma: una strategia per la competitività Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo dell Accademia Italiana del Sei Sigma (www.aiss.it). Suggerimenti per migliorare l utilità di queste guide e per indicare

Dettagli

SIX SIGMA. Catalogo Corsi. Sistema Aziendali a Zero Difetti

SIX SIGMA. Catalogo Corsi. Sistema Aziendali a Zero Difetti SIX SIGMA Catalogo Corsi Sistema Aziendali a Zero Difetti Six Sigma Indice Il metodo Six Sigma pag. 1 Caratteristiche del metodo pag. 1 Cosa sono i corsi six sigma pag. 2 Esami e Certificazioni pag. 2

Dettagli

Total Quality Management

Total Quality Management Corso di Sistemi di Produzione Prof. Dario Antonelli Total Quality Management 28 settembre 2007 dott.ssa Brunella Caroleo Il concetto di qualità Conformità alle specifiche Conformità nel tempo di utilizzo

Dettagli

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I)

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) 203 APPENDICE A: Tabella Process Sigma (II) 204 APPENDICE B: Tipologie di variabili Lo schema sottostante è utile per la corretta scelta degli indicatori durante

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli Capitolo 6 Total quality management: orientamento al Six Sigma

Dettagli

Six Sigma uno strumento manageriale di innovazione e miglioramento

Six Sigma uno strumento manageriale di innovazione e miglioramento Six Sigma uno strumento manageriale di innovazione e miglioramento 6 Maggio 2014 Milano Auditorium Federchimica Prof. G. Arcidiacono Consulenza Aziendale Consulenza Legale e Tributaria Business School

Dettagli

Open Day Lean Six Sigma 25 Giugno 2012, Milano. Lean Six Sigma Dalla Teoria alla Pratica: criticità e opportunità

Open Day Lean Six Sigma 25 Giugno 2012, Milano. Lean Six Sigma Dalla Teoria alla Pratica: criticità e opportunità Open Day Lean Six Sigma 25 Giugno 2012, Milano Lean Six Sigma Dalla Teoria alla Pratica: criticità e opportunità Gabriele Arcidiacono g.arcidiacono@unimarconi.it All rights are strictly reserved A&C 2010

Dettagli

Il Programma 6 sigma è stato messo a punto in

Il Programma 6 sigma è stato messo a punto in LORETTA DEGAN DESIGN FOR SIX SIGMA Da alcuni anni numerose aziende internazionali hanno sposato il Programma 6-sigma ottenendo risultati economici e di performance molto importanti. Le basi teoriche per

Dettagli

Fasi di un progetto SIX SIGMA (DMAIC)

Fasi di un progetto SIX SIGMA (DMAIC) PREMESSA Come noto un progetto SIX SIGMA si articola in cinque fasi diverse, che abitualmente sono in sequenza ma che talvolta possono anche essere temporalmente in parte sovrapposte : DEFINIZIONE MISURA

Dettagli

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17 Indice Prefazione 15 Introduzione 17 1. Pianificazione della qualità 1.1. Il concetto di 6 sigma 1.1.1. Le aree e le fasi del sei sigma 1.2. I processi produttivi e la variabilità 1.2.1. Cause comuni 1.2.2.

Dettagli

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale TRW Automotive Italia Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale Marco Vallone HSE Manager - Black Belt Six Sigma TRW Automotive Italia Milano, 29 Ottobre 2010 TRW Automotive

Dettagli

Catalogo Humanform 2013. Lean Six Sigma

Catalogo Humanform 2013. Lean Six Sigma Catalogo Humanform 2013 Lean Six Sigma PROFILO AZIENDALE Humanform, società di formazione soggetta all attività di direzione e coordinamento di Humangest S.p.A., nata nel 2005, è certificata UNI EN ISO

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

I METODI DEL MIGLIORAMENTO

I METODI DEL MIGLIORAMENTO I METODI DEL MIGLIORAMENTO 1 Le macro-tipologie di intervento di miglioramento: Su base giornaliera: è un intervento che può essere applicato quando i processi rispondono agli obiettivi aziendali, ma possono

Dettagli

ISO Revisions Whitepaper

ISO Revisions Whitepaper ISO Revisions ISO Revisions ISO Revisions Whitepaper Processi e procedure Verso il cambiamento Processo vs procedura Cosa vuol dire? Il concetto di gestione per processi è stato introdotto nella versione

Dettagli

La disciplina Lean Six Sigma per coniugare efficienza ed efficacia. Ridurre i Costi Migliorando la Qualità. Maurizio Giacalone

La disciplina Lean Six Sigma per coniugare efficienza ed efficacia. Ridurre i Costi Migliorando la Qualità. Maurizio Giacalone La disciplina Lean Six Sigma per coniugare efficienza ed efficacia Ridurre i Costi Migliorando la Qualità Maurizio Giacalone 28 Gennaio 2011 INDICE 1. La filosofia ed i principi pag. 2 2. Dalla filosofia

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Corso di Specializzazione LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Meno sprechi in azienda! La globalizzazione dei mercati ha imposto alle aziende standard qualitativi del prodotto/servizio offerto sempre

Dettagli

Lean Value Stream Analysis

Lean Value Stream Analysis Articolo a firma di: Valentina Palazzo Inspearit Consultant Lean Value Stream Analysis Complessità, rilavorazioni, variabilità delle attività, sovrallocazioni, colli di bottiglia e debito tecnico rappresentano

Dettagli

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSI DI FORMAZIONE PROJECT GROUP AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. Project Management Introduzione 2. Project Management Corso avanzato 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma Project

Dettagli

SEI SIGMA e approcci globali a Qualità/Affidabilità

SEI SIGMA e approcci globali a Qualità/Affidabilità TAVOLA ROTONDA SUL TEMA SEI SIGMA e approcci globali a Qualità/Affidabilità Cosa si può fare concretamente per un reale miglioramento di Qualità/Affidabilità dei nostri prodotti? 1 Conviene riconoscere

Dettagli

Continuous/ Improvement/and/ Project/ Management!

Continuous/ Improvement/and/ Project/ Management! easypoli Continuous/ Improvement/and/ Project/ Management / / Lagestionedeiprogetticonil metododmaic www.easypoli.it facebook.com/easypoli contatti@easypoli.it Continuous(Improvement(and$Project$Management$

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Corso di formazione e certificazione

Corso di formazione e certificazione Corso di formazione e certificazione Black Belt Six Sigma transactional Six Sigma Program Trainer Ing. PierGiorgio Della Role Six Sigma Master Black Belt Perché Six Sigma? Al suo nascere, nella metà degli

Dettagli

Sei Sigma nelle aziende di servizi

Sei Sigma nelle aziende di servizi M > Sei sigma generali Fornire le informazioni e gli strumenti idonei alla impostazione di un sistema di gestione del miglioramento continuo in ottica Sei Sigma. Formare il personale che dovrà applicare

Dettagli

Il Total Quality Management e il Sei Sigma

Il Total Quality Management e il Sei Sigma Il Total Quality Management e il Sei Sigma Francesco Aggogeri Università di Brescia, Dip. di Ingegneria Meccanica, Brescia, Italy; aggogeri@yahoo.it Abstract The dynamism of the market, defined by the

Dettagli

La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti

La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti Torino, Febbraio 2006 La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti Ing. Pier Giorgio DELLA ROLE Six Sigma Master Black Belt e-mail: pgrole@yahoo.it La metodologia Six Sigma è nota e la sua efficacia

Dettagli

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA CORSO DI FORMAZIONE PER GREEN BELT I Green Belt sono una figura importantissima nell implementazione della Lean Six Sigma: essi ricoprono il ruolo, part time, di Project Leader dei progetti di miglioramento

Dettagli

Excellence Production System

Excellence Production System Workshop Project Management 2012 Beyond The Project Lean Manufacturing un nuovo modello per l eccelenza Excellence Production System Salerno 27 Gennaio 2012 Giovanni Tullio Scenario : Superare la crisi

Dettagli

Percorso di formazione e Certificazione delle Competenze 6 sigma GREEN BELT @ BLACK BELT @ UPGRADING da GREEN BELT a BLACK BELT

Percorso di formazione e Certificazione delle Competenze 6 sigma GREEN BELT @ BLACK BELT @ UPGRADING da GREEN BELT a BLACK BELT La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso di formazione e Certificazione delle Competenze 6 sigma GREEN BELT @ BLACK BELT @ UPGRADING da

Dettagli

Efficienza Produttiva. Il Piano d azione dell efficienza

Efficienza Produttiva. Il Piano d azione dell efficienza Efficienza Produttiva Il Piano d azione dell efficienza Nino Guidetti Direttore Commerciale Grandi Clienti Schneider Electric per eliminare le inefficienze La Lean Manufacturing è una strategia operativa,

Dettagli

RIMINI, 27 Maggio 2011. Relatore: Dott. Ing. Antonio Via

RIMINI, 27 Maggio 2011. Relatore: Dott. Ing. Antonio Via ORDINE degli INGEGNERI della Provincia di RIMINI COMMISSIONE INFORMATICA,ELETTRONICA,TELECOMUNICAZIONI, GESTIONALE ed AUTOMAZIONE SEMINARIO RIMINI, 27 Maggio 2011 INCONTRI TEMATICI PILLOLE DI INGEGNERIA

Dettagli

LA METODOLOGIA SIX SIGMA (seconda parte)

LA METODOLOGIA SIX SIGMA (seconda parte) LA METODOLOGIA SIX SIGMA (seconda parte) Sommario 6 obiettivi tipici del Six Sigma I principi della metodologia Un po di terminologia Un concetto chiave Ma serve? Torniamo sulla definizione 6 OBIETTIVI

Dettagli

Rinascimento della Manifattura Bolognese

Rinascimento della Manifattura Bolognese Bologna, 28/03/2013 Rinascimento della Manifattura Bolognese Progetto UNINDUSTRIA-CNA con il contributo di 0 Agenda: 17.00-17.20 Apertura dei Lavori Mauro Ferri - Presidente PROTESA SpA 17.20-17.50 Presentazione

Dettagli

Confronto tra metodologia PQMI, Six Sigma e 5S

Confronto tra metodologia PQMI, Six Sigma e 5S Confronto tra metodologia PQMI, Six Sigma e 5S S. Gorla (*), R. Grassi (**) (*) Responsabile Qualità e Certificazione Citroën Italia S.p.A. e consigliere di giunta AicqCN, (**) Partner Reconsult Per essere

Dettagli

LA MESSA IN EFFICIENZA DELL ORGANIZZAZION E CON IL METODO DELL ANALISI PER ATTIVITA

LA MESSA IN EFFICIENZA DELL ORGANIZZAZION E CON IL METODO DELL ANALISI PER ATTIVITA LA MESSA IN EFFICIENZA DELL ORGANIZZAZION E CON IL METODO DELL ANALISI PER ATTIVITA 1 Contenuti L azienda snella e la lean organization Cosa è l analisi per attività 2 Lean organization Per Lean organization

Dettagli

Design For Six Sigma. Strategic Business Improvement

Design For Six Sigma. Strategic Business Improvement Strategic Business Improvement 0.11 0.11 0.10 0.10 0.09 0.09 0.08 0.08 0.06 108.6 98.8 0.06 1-Di namico_sx _(g) 1-Di namico_sx _(g) 0.05 0.05 0.04 0.04 88.9 79.0 69.1 0.03 0.03 0.02 0.02 59.3 49.4 0.01

Dettagli

QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE

QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE QUANDO L EFFICIENZA CREA VALORE Tendenze del settore alimentare Numero di prodotti e personalizzazioni Normative, regolamenti e certificazioni Variabili del processo produttivo Dimensione del lotti o degli

Dettagli

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96 1. Il Lean Thinking Nelle Aziende Di Servizi 1.1 Introduzione... 27 1.2 Significato di azienda di servizi... 28 1.2.1 Intangibilità dei servizi... 29 1.2.2 Contestualità tra produzione e consumo... 29

Dettagli

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 CONFINDUSTRIA ALESSANDRIA Unione Industriale della provincia di Asti FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 Corsi di alta formazione per dirigenti 1 LEAN MANUFACTURING L intervento formativo persegue l obiettivo

Dettagli

Corso di Analisi dei Processi Aziendali

Corso di Analisi dei Processi Aziendali Corso di Analisi dei Processi Aziendali PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it Ridurre i tempi e i costi operativi mediante l efficace

Dettagli

SEI SIGMA. l indice di conformità, collocato al livello del 99,99966% con una logica che esamineremo

SEI SIGMA. l indice di conformità, collocato al livello del 99,99966% con una logica che esamineremo SEI SIGMA di Pietro P. Jalamoff ** Con questo nome è conosciuta una ormai importante metodica, di definizione e gestione dei processi di un organizzazione. 1 Nonostante il nome, che evoca paludati metodi

Dettagli

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production)

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production) Sistemi produttivi Just In Time Just-In-Time Systems (Lean Production) 1 Origini del JIT e della Produzione Snella Introdotto da Toyota Adottato da altre aziende giapponesi Introdotto successivamente nelle

Dettagli

Incontro su SEI SIGMA

Incontro su SEI SIGMA Silvia Martin Tesi di Laurea - Politecnico di Torino Contatto: silviavarese87@libero.it Incontro su SEI SIGMA Confronto parametrico fra i sistemi di Total Quality Management 1 Il Sei Sigmaa confronto con

Dettagli

Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività

Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività Dr. Emanuele Martelli Managing Director - STEMMA SAS Confindustria Mantova, 23 Luglio 2013 2013 Copyright Stemma Sas Tutti i diritti riservati

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Un approccio organizzativo integrato all analisi analisi e alla misurazione dei processi di supporto

Un approccio organizzativo integrato all analisi analisi e alla misurazione dei processi di supporto Un approccio organizzativo integrato all analisi analisi e alla misurazione dei processi di supporto Roma 12 luglio 2012 Dario Russo 1. Introduzione 2. Le strutture di supporto 3. Il quadro evolutivo (obiettivi

Dettagli

ALBERT. copyright hventiquattro

ALBERT. copyright hventiquattro ALBERT ALBERT MONETIZZARE LE SCORTE Il tuo magazzino: da deposito a risorsa Albert agisce sulle fonti di finanziamento interno. Non tanto in termini di puro taglio dei costi, quanto di recupero di flussi

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

Innovazione e cambiamento

Innovazione e cambiamento ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1 Innovazione e cambiamento 2 Contenuti del capitolo Innovare o perire: il ruolo strategico del cambiamento Cambiamento tecnologico Nuovi prodotti e servizi Cambiamenti strategici

Dettagli

ID e Operations. KPI produttivi e logistici con il supporto della identificazione automatica. Bologna, 15 Maggio 2012

ID e Operations. KPI produttivi e logistici con il supporto della identificazione automatica. Bologna, 15 Maggio 2012 ID e Operations KPI produttivi e logistici con il supporto della identificazione automatica Bologna, 15 Maggio 2012 Dott. Alessandro Pacelli Partner Opta Dott. Gianluca Spada Partner Opta Presentazione

Dettagli

Creating Your Future

Creating Your Future Creating Your Future CONSULENZA GESTIONE PROGETTI 1 Sviluppo ad-hoc della metodologia di Project Management 2 Coaching a supporto di team di progetto 3 Organizzazione del Project Management Office 4 Gestione

Dettagli

From Statistical Process Control to Continuous Improvement

From Statistical Process Control to Continuous Improvement From Statistical Process Control to Continuous Improvement Webinar February 23rd 2016 Research and Management Consulting Business School Qualcosa su di me Metà degli anni 90: Interesse per l ottimizzazione

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Le caratteristiche distintive di Quick Budget

Le caratteristiche distintive di Quick Budget scheda prodotto QUICK BUDGET Mercato imprevedibile? Difficoltà ad adeguare le risorse a una domanda instabile e, di conseguenza, a rispettare i budget?tempi e costi troppo elevati per la creazione di budget

Dettagli

Informazioni contenute nel registro progetti: codice identificativo del progetto responsabile (project manager) e % di tempo dedicata al progetto

Informazioni contenute nel registro progetti: codice identificativo del progetto responsabile (project manager) e % di tempo dedicata al progetto BIBLIOGRAFIA G. Spina, La gestione dell impresa, Etas Daft, Organizzazione Aziendale, Apogeo, 2001 Grandori, L organizzazione delle attività economiche, Il Mulino, 1995 Mintzberg, La progettazione dell

Dettagli

Master. Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt. Un master full immersion per certificarsi sul campo.

Master. Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt. Un master full immersion per certificarsi sul campo. Master Lean Six Sigma Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt Un master full immersion per certificarsi sul campo. Bonfiglioli Consulting Consulenza e competenza per favorire lo

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.04 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Implementare i principi di Supply Chain Management per ottenere un vantaggio competitivo: nuovi modelli di qualità nelle Operations

Implementare i principi di Supply Chain Management per ottenere un vantaggio competitivo: nuovi modelli di qualità nelle Operations Implementare i principi di Supply Chain Management per ottenere un vantaggio competitivo: nuovi modelli di qualità nelle Operations Alessandro BRUN Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale

Dettagli

A&C Business School LEAN SIX SIGMA. Certificazioni Green Belt e Black Belt. I corsi sono finanziabili con fondi interprofessionali

A&C Business School LEAN SIX SIGMA. Certificazioni Green Belt e Black Belt. I corsi sono finanziabili con fondi interprofessionali A&C Business School LEAN SIX SIGMA Certificazioni Green Belt e Black Belt I corsi sono finanziabili con fondi interprofessionali LEAN SIX SIGMA Certificazioni Green Belt e Black Belt Maggio - Ottobre 2012

Dettagli

. PRODUZIONE: Diminuire il denominatore cioè ridurre la variabilità del processo produttivo e centrare il suo valore medio sul valore target

. PRODUZIONE: Diminuire il denominatore cioè ridurre la variabilità del processo produttivo e centrare il suo valore medio sul valore target Tolerance Design Confronto tra metodo tradizionale (WCA) e metodo statistico (RSS) Ing. Pier Giorgio DELLA ROLE Six Sigma Master Black Belt 1. Introduzione C è un interesse crescente nell industria per

Dettagli

LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA. QualitiAmo La Qualità gratis sul web

LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA. QualitiAmo La Qualità gratis sul web LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA GLI SPRECHI DA EVITARE Quali erano gli sprechi che Toyota voleva evitare, applicando la Produzione snella? Essenzialmente 3: le perdite di tempo legate alle rilavorazioni

Dettagli

Presentazione delle attività di consulenza relative a: LEAN WAREHOUSING

Presentazione delle attività di consulenza relative a: LEAN WAREHOUSING Presentazione delle attività di consulenza relative a: LEAN WAREHOUSING Via Durando, 38-20158 Milano Italy Tel +39 02 39 32 56 05 - Fax +39 02 39 32 56 00 www.simcoconsulting.it - E-mail c.cernuschi@simcoconsulting.it

Dettagli

AFTER SALES MANAGEMENT

AFTER SALES MANAGEMENT Esperienza e Innovazione AFTER SALES MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per trasformare il post-vendita in un Service Eccellente Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati Information Technology

Dettagli

Workshop Lean Six Sigma

Workshop Lean Six Sigma Workshop Lean Six Sigma Confindustria Salerno - 26 Maggio 2016 In collaborazione con 1 Agenda dell incontro 9.00 Registrazione partecipanti 9.30 Introduzione La scelta del Lean Six Sigma 9.50 L applicazione

Dettagli

Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 «

Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 « Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 «Iso 9001:2015 i «Kata del miglioramento» Gazoldo, 28 Novembre 2014 CRITICITA E NODI Problema 5 Aumento della turbolenza e contrazione dei tempi operativi 1- Impegno

Dettagli

Fabbrica Futuro. Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO.

Fabbrica Futuro. Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO. Fabbrica Futuro Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani 27 giugno 2013 WEGE LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO. MCS, Q&O e PTM tre società di consulenza che,

Dettagli

Studiare nuovi prodotti è oggi una questione LEAN INNOVATION M I X. NEL RISPETTO DELLA DISCIPLINA 6 σ

Studiare nuovi prodotti è oggi una questione LEAN INNOVATION M I X. NEL RISPETTO DELLA DISCIPLINA 6 σ LEAN INNOVATION LA PROGETTAZIONE DI UN NUOVO PRODOTTO NEL RISPETTO DELLA DISCIPLINA 6 σ M I X L articolo vuole mostrare come con il lavoro di gruppi interfunzionali e con l utilizzo di tecniche e metodologie

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SNELLA

ORGANIZZAZIONE SNELLA presenta ORGANIZZAZIONE SNELLA interventi semplici e rapidi -> maggior efficienza dei processi -> riduzione dei costi Pollenzo, 21 maggio 2014 Albergo dell Agenzia GIANLUCA BARALE Consulente in organizzazione

Dettagli

MASTER IN OPERATIONS MANAGEMENT PER PMI

MASTER IN OPERATIONS MANAGEMENT PER PMI MASTER IN OPERATIONS MANAGEMENT PER PMI Innovation in Operations Management Un master dedicato alla piccola e media impresa, per consentire un approccio pratico ma nello stesso tempo metodico e strutturato,

Dettagli

Prefazione. Parte I Informazioni preliminari 1. Capitolo 1 Introduzione 3

Prefazione. Parte I Informazioni preliminari 1. Capitolo 1 Introduzione 3 Prefazione IX Parte I Informazioni preliminari 1 Capitolo 1 Introduzione 3 Immaginate.................................................... 3 Contenuto del libro..............................................

Dettagli

Quali sono le caratteristiche distintive dei due approcci (BPR e CI)? Proviamo a considerare ciò che hanno in comune: la finalità di incrementare le

Quali sono le caratteristiche distintive dei due approcci (BPR e CI)? Proviamo a considerare ciò che hanno in comune: la finalità di incrementare le BIBLIOGRAFIA Masaaki Imai - Gemba Kaizen: A Commonsense Approach to a Continuous Improvement Strategy Second Edition Jun 13, 2012 Mike George e David T. Rowlands Che cos è la Lean Six Sigma? - 31 dic.

Dettagli

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean :

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : Consulenza di Direzione Management Consulting Formazione Manageriale HR & Training Esperienza e Innovazione La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : un passo chiave nel percorso

Dettagli

Catalogo Offerta Formativa

Catalogo Offerta Formativa Catalogo Offerta Formativa Indice delle Aree Tematiche Area A - Amministrazione & Finanza Area B - Area Legale Area C - Sicurezza Qualità e Ambiente Area D - Produzione & Manutenzione Area E - Sviluppo

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.03 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli