MASTER IN MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE PER TURISMO E SERVIZI I VANTAGGI DEL PERCORSO FORMATIVO Il vantaggio è ciò che fa la differenza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER IN MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE PER TURISMO E SERVIZI I VANTAGGI DEL PERCORSO FORMATIVO Il vantaggio è ciò che fa la differenza."

Transcript

1 C E N T R O S T U D I C T S MASTER IN MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE PER TURISMO E SERVIZI I VANTAGGI DEL PERCORSO FORMATIVO Il vantaggio è ciò che fa la differenza. Sentirsi competenti e riconoscibili in un preciso mercato del lavoro. In collaborazione con T R A I N I N G C E N T E R A L B A L O N G A

2 Organizzazioni partner del Master COLLABORANO ALL ATTIVITÀ FORMATIVA OBIETTIVO PSICOLOGIA srl progetta e realizza interventi formativi altamente professionalizzanti nel campo delle discipline psicologico-sociali; gestisce inoltre, attraverso un team di esperti, diverse tipologie di attività e servizi innovativi nel campo dell elearning e delle web community rivolti alle organizzazioni. L'ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI DI MESSINA, sorta nel 1944, è costituita da un gruppo di aziende produttrici di beni o servizi, di piccole e medie dimensioni, che operano sul territorio messinese. Aderisce a Confindustria, la principale organizzazione nazionale rappresentativa delle imprese manifatturiere e di servizi in Italia, che si propone di contribuire alla crescita economica e al progresso economico del paese. ENTROPY KNOWLEDGE NETWORK è una società di consulenza specializzata nella gestione dei processi di cambiamento e governo della complessità aziendale, attraverso metodologie basate sull empowerment delle competenze organizzative e sullo sviluppo delle risorse umane. DIPLOMATICI è un associazione, costituita da studenti universitari e da giovani professionisti, che cura e gestisce la partecipazione degli studenti italiani ai Model United Nations. Ogni anno, centinaia di studenti che hanno frequentato i corsi di Diplomatici possono prendere parte a tali eventi internazionali che si svolgono principalmente a New York, Boston ed in svariate altre città europee e asiatiche. L IITD - Istituto Internazionale per il Turismo e lo Sviluppo (International Institute for Tourism and Development) è una organizzazione indipendente, senza fini di lucro, che nasce con la finalità di contribuire ad una più approfondita conoscenza del fenomeno turismo e delle sue dinamiche allo scopo di diffonderne le potenzialità e promuoverlo quale motore di uno sviluppo sostenibile per le società e gli ambienti in cui esso si pratica. I PATROCINI DEI NOSTRI PERCORSI FORMATIVI MINISTERO DELL AMBIENTE Organo del Governo, il Ministero dell Ambiente e Tutela del Territorio sovrintende e coordina su tutto il territorio nazionale la protezione della natura, la qualità della vita, la ricerca ambientale e lo sviluppo, la salvaguardia ambientale e la difesa del suolo. IULM Libera Università di Lingue e Comunicazione Fondata nel 1968, uno dei primi Atenei in Italia a occuparsi specificamente di comunicazione in tutti i suoi ambiti di applicazione. FEDERPARCHI La Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali, fondata nel 1989, è un'associazione volontaria di promozione sociale. Riunisce 140 soci: parchi nazionali e regionali, riserve terrestri e marine, amministrazioni e associazioni che gestiscono quasi 300 aree protette. FEDERCULTURE È la federazione nazionale che raggruppa Regioni, Enti Locali, Aziende di Servizio Pubblico Locale e tutti i soggetti che hanno responsabilità di programmazione nel settore della cultura, del turismo, dello sport e del tempo libero. ASTOI Associazione Tour Operator Italiani che raggruppa 60 tra i principali tour operator italiani e persegue l obiettivo di sviluppare il turismo italiano incoming e outgoing. FEDERTURISMO E' la Federazione Nazionale dell Industria dei Viaggi e del Turismo del sistema Confindustria. Rappresenta la filiera produttiva dell industria del turismo in Italia ed è articolata in 18 organizzazioni di categoria, 10 soci impresa e 60 associazioni. ADA - Associazione Direttori Albergo ha l'obiettivo di promuovere iniziative atte a contribuire all'aggiornamento, alla formazione ed al perfezionamento professionale di direttori di Alberghi e Villaggi Turistici, Commissari di Bordo, Gestori o Titolari di Aziende alberghiere, Quadri con mansioni direttive.

3 Centro Studi CTS Il Centro Studi CTS nasce dalle esperienze maturate dal CTS in oltre trent anni di attività nel turismo con un attenzione particolare e crescente ai temi dell ambiente. Attualmente è impegnato in attività di ricerca per conto di enti e organizzazioni. Nel corso della sua attività rileva costantemente una crescente domanda di figure manageriali che possano contribuire alla crescita del settore all interno di uno scenario globalizzato e complesso, caratterizzato da un trend in continua ascesa. Il Master in Management delle Risorse Umane per Turismo e Servizi è il risultato della collaborazione tra il Centro Studi CTS, che vanta una pluriennale esperienza nella ricerca e nella formazione in ambito turistico, e lo studio Panzarani & associates, che rappresenta oggi un riferimento d eccellenza rispetto allo studio dei processi di innovazione organizzativa a livello nazionale e internazionale. Studio Panzarani & associates La globalizzazione e i processi di innovazione in atto nel business e nella politica mondiale comportano una maggiore complessità di strategie e soluzioni da adottare. Le organizzazioni e i manager riconoscono la necessità di "sfidare" la complessità dei cambiamenti in atto, focalizzandosi su nuove opportunità di crescita e competitività mediante l'uso di strumenti formativi innovativi e diversificati. In tale contesto, lo Studio Panzarani & associates si propone come valido supporto per le aziende che riconoscono la necessità di adeguarsi e affrontare gli attuali processi di cambiamento. Lo Studio Panzarani & associates (www.robertopanzarani.it) ha sede a Roma e a New York presso Wall Street Italia. Questa partnership ha lo scopo di offrire una visione complessiva dell economia, guardando in tempo reale i mercati del futuro. 1

4 I Nuovi Manager delle Risorse Umane per Turismo e Servizi Il Master in Management delle Risorse Umane Turismo e Servizi offre ai partecipanti il beneficio di un impostazione didattica rigorosa nell ambito delle Risorse Umane, orientandone il contesto all interno di uno dei settori trainanti dell economia nazionale e internazionale: il Turismo nelle sue innumerevoli sfaccettature. Il Master esce dagli stereotipi generalisti della formazione, trasformandosi in uno strumento di alta precisione per raggiungere l obiettivo di un inserimento professionale di eccellenza. Destinatari Il Master è riservato a laureati e laureandi nelle diverse discipline di età non superiore ai 32 anni. Altre candidature saranno oggetto di valutazione e potranno riguardare persone già inserite in ambito professionale o provenienti da altri percorsi formativi, motivate al raggiungimento delle specializzazioni del Master. Durata e articolazione II Master dura 6 mesi, tre in aula e tre di stage (maggio ottobre 2006). La fase d aula è articolata in 400 ore di lezione ed 80 ore di sviluppo Project Work. Il programma prevede una frequenza giornaliera full time, dal lunedì al giovedì. Il venerdì è destinato ad integrazioni didattiche ed allo sviluppo del Project Work. Obiettivi formativi E un progetto d alta formazione che nasce dalla volontà di contribuire a diffondere valori, modelli e strumenti derivanti dalle moderne scienze del management, attraverso l inserimento di giovani professionisti capaci di applicare le competenze tecniche in area Risorse Umane, nella specifica dimensione del turismo in tutte le sue articolazioni. 2

5 Sbocchi occupazionali L innovativo piano di studi del Master offre l opportunità unica di conciliare l acquisizione di conoscenze manageriali e tecniche specifiche nell ambito delle risorse umane, contestualizzandole all interno dei settori turismo e servizi che nel panorama industriale internazionale si collocano al primo posto per dinamismo e opportunità di inserimento professionale. Imprese turistiche Tour operator nazionali ed internazionali Gruppi per la distribuzione del prodotto turistico attraverso canali fisici e siti Internet Hotel e catene alberghiere, navi da crociera, villaggi turistici Compagnie aeree, ferroviarie e di navigazione Società specializzate nell organizzazione di eventi Industria dello spettacolo e della ristorazione Istituzioni del sistema dei beni culturali e ambientali Parchi divertimento Docenti Il corpo docente è formato da titolari di cattedre universitarie, ricercatori e professionisti inseriti in ambiti specialistici dell area Turismo e Risorse Umane. Metodi didattici Il percorso formativo prevede l'organizzazione di lezioni frontali, con supporti tecnologici e multimediali, arricchite da esercitazioni e simulazioni finalizzate alla costruzione di abilità e competenze da spendere in contesti reali. Durante la fase d aula sono previsti check di verifica sui livelli di apprendimento. Project Work Nella fase finale del Master i partecipanti sono chiamati ad ideare e sviluppare un Project Work che nelle diverse fasi (analitica, strategica e operativa) ripercorre operativamente gli insegnamenti impartiti durante il percorso formativo. E prevista la presentazione dei lavori di gruppo davanti ad una commissione che premierà il miglior Project. Stage Lo stage è parte integrante del programma formativo ed è assicurato a tutti i partecipanti al Master entro un mese dal termine della didattica. Dura tre mesi e potrà essere svolto presso aziende turistiche, agenzie di viaggi, tour operator, hotel, catene alberghiere, villaggi turistici e società di servizi collegate. 3

6 Certificazioni dell iter di studio A conclusione dell iter formativo viene rilasciato il Diploma Master sottoscritto da tutte le organizzazioni che hanno contribuito alla realizzazione del Master, spendibile come credito individuale sul mercato del lavoro. Voucher formativi Sono previsti voucher formativi a copertura totale e parziale della quota di partecipazione. QUOTA DI PARTECIPAZIONE La quota di partecipazione è di euro + IVA (20%) e comprende: Retta Materiale didattico Spese d iscrizione La quota complessiva potrà essere versata in tre soluzioni. È possibile richiedere il finanziamento a tasso zero della quota di partecipazione. Selezioni L accesso al Master è subordinato alla valutazione del Curriculum Vitae e al risultato ottenuto durante una prova di selezione articolata in test psico-attitudinali e motivazionali, test scritto di lingua inglese e un colloquio informativo. La prova di selezione è gratuita e non comporta nessun impegno. Centro Studi CTS Segreteria organizzativa TRAINING CENTER ALBALONGA Via Albalonga, Roma Tel Fax Sede del Master Training Center Albalonga Via Albalonga, Roma Per partecipare alla selezione è necessario inviare il Curriculum Vitae all indirizzo oppure contattare la segreteria organizzativa. 4

7 Il programma del Master AREA PROPEDEUTICA Fornire le conoscenze di base per comprendere il fenomeno del turismo da un punto di vista sociale, economico e culturale: Sistema turismo Complessità organizzativa e innovazione nella filiera turistica Economia del turismo Marketing del turismo AREA ISTITUZIONALE Analizzare i contenuti di tipo normativo e legale al fine di l azione manageriale: Quadro istituzionale Strumenti normativi AREA GESTIONALE Esaminare modelli e strumenti di organizzazione usati nelle moderne aziende per garantire efficacia ed efficienza ai sistemi: Qualità e cultura del servizio Project management Comunicazione interna Principi e modelli organizzativi Management strategico e competenze distintive Pianificazione e controllo di gestione AREA SVILUPPO Offrire competenze manageriali fondamentali per svolgere ruoli che prevedono la guida ed il coordinamento di Risorse Umane: Processi d innovazione nello sviluppo delle RU Comunicazione efficace Leadership ed efficacia personale Lavoro in gruppo, conflitto e negoziazione Problem solving e creatività Strumenti di sviluppo personale AREA OPERATIVA Garantire strumenti e competenze tecniche relative alle principali funzioni delle risorse umane, quali la selezione, la formazione, la valutazione e lo sviluppo: Selezione del personale Assessment Center Progettazione formativa La formazione in aula Strumenti di people development (coaching, mentoring, counselling) TECHNICAL EMPOWERMENT Approfondire alcune competenze trasversali tra le più diffuse a livello manageriale necessarie alla programmazione e pianificazione delle attività: Excel Business English DIREZIONE SCIENTIFICA PROF. ROBERTO PANZARANI Docente di Processi di Innovazione nelle organizzazioni presso la Facoltà di Psicologia 2 dell Università La Sapienza di Roma. RESPONSABILE PROGRAMMA FORMATIVO MAURIZIO DI MARCO PROGETTAZIONE TECNICA ROBERTO VARDISIO 5

8 AREA PROPEDEUTICA SISTEMA TURISMO E ORGANIZZAZIONE TURISTICA PUBBLICA Fornire conoscenze aggiornate e critiche sulle principali caratteristiche strutturali e distinzioni funzionali che qualificano le imprese private e pubbliche presenti all interno del sistema turismo. COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVA E INNOVAZIONE NELLA FILIERA TURISTICA Esaminare le criticità e i possibili elementi di contrasto caratterizzanti i settori peculiari e strategici delle imprese turistiche, allo scopo di offrire un quadro di riferimento critico della complessità organizzativa. Evidenziare il rapporto tra gestione della complessità, qualità dei servizi offerti e necessità di innovazione dei sistemi. Si analizzeranno le caratteristiche funzionali, i ruoli e le peculiarità organizzative delle diverse imprese turistiche: Agenzie di Viaggi, Tour operator, strutture alberghiere, reti di distribuzione, compagnie aeree, ferroviarie e di navigazione, all interno del sistema turismo. Sarà inoltre analizzata l organizzazione turistica pubblica in tutte le sue principali articolazioni e rispetto alle funzioni di promozione, formazione e tutela del territorio. Il modulo, attraverso il contributo di manager di settore e lo studio di casi concreti applicati, trasferisce modelli creativi di problem solving, favorendo la comprensione degli aspetti critici legati alla gestione dei diversi generi di aziende turistiche: da quelle che operano nell ambito dell ospitalità, al tour operating, al settore villaggistico e crocieristico e alla distribuzione. 6

9 AREA PROPEDEUTICA ECONOMIA DEL TURISMO Fornire gli elementi per una chiara comprensione degli aspetti caratterizzanti e delle conseguenze economiche del fenomeno turistico. Si seguirà l approccio specifico dell economia politica, di cui l economia del turismo è una disciplina applicata. Saranno affrontati temi quali i modelli dell economia turistica, l analisi dei settori economici dell industria turistica, il mercato, la produzione nel turismo e il modello del turista-consumatore. Inoltre, saranno analizzate le decisioni d investimento in strutture che compongono l offerta turistica privata e pubblica e gli effetti del turismo sull economia nazionale ed internazionale. MARKETING DEL TURISMO Offrire una vasta panoramica dei principi fondamentali del marketing attraverso le sue metodologie applicative principali. Gli aspetti specialistici riguarderanno principalmente l applicazione dei modelli di marketing che permeano l attività turistica verso l obiettivo della soddisfazione dell utente finale all interno di un più vasto sistema di responsabilità d impresa. Dopo una panoramica generale sulle origini del marketing fino al suo attuale sviluppo, saranno analizzati i modelli propri del marketing e come tali strumenti potranno essere applicati operativamente. Il modulo analizzerà, inoltre, gli effetti che un impostazione di marketing genera all interno dell organizzazione in termini di cambiamento culturale, visione condivisa e allineamento delle risorse umane. 7

10 AREA ISTITUZIONALE QUADRO ISTITUZIONALE Analizzare i contenuti fondamentali di tipo normativo e legale necessari per la gestione delle Risorse Umane all interno di organizzazioni complesse. Al termine del modulo i partecipanti avranno compreso il quadro legislativo che regolamenta i rapporti di lavoro con particolare riferimento all ambito turistico. Il modulo si focalizza sul tema del rapporto di lavoro dal punto di vista normativo, fino ai cambiamenti introdotti dalla recente riforma. E approfondito il tema legato alla gestione dei contratti con particolare riferimento all ambito turistico. STRUMENTI NORMATIVI Trasferire la capacità di comprendere ed utilizzare i principali strumenti relativi all amministrazione del personale dal punto di vista normativo. Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di contestualizzare il ruolo di gestore di risorse umane alla luce dei vincoli e delle opportunità offerti dalle attuali normative. Il modulo approfondisce i temi legati all amministrazione del personale: busta paga, TFR, ecc. Vengono, inoltre, introdotti temi legati al diritto sindacale ed alla normativa riguardante la sicurezza sul lavoro. 8

11 AREA SVILUPPO COMUNICAZIONE EFFICACE Trasferire modelli e strumenti in grado di incrementare l efficacia sociale dei partecipanti. Al termine del modulo i partecipanti avranno incrementato la loro capacità di interpretare le dinamiche comunicative e di rispondere in maniera efficace sia sotto il profilo della positività dei rapporti interpersonali sia sotto quello del raggiungimento degli obiettivi. Il modulo integra contributi relativi a diversi approcci, dall assertività, all analisi transazionale alla PNL. Viene inoltre dato spazio all acquisizione e alla sperimentazione di skill specifiche come ad esempio quelle riferite al public speaking. LEADERSHIP ED EFFICACIA PERSONALE Potenziare il senso di efficacia personale, contribuendo allo sviluppo delle competenze che consentono di esercitare un influenza sull ambiente e sugli altri. Al termine del percorso i partecipanti avranno acquisito gli strumenti per valutare l efficacia del proprio stile di leadership e saranno in grado di intervenire sulle cause che limitano la capacità di esercitare il loro potere personale. Il modulo si avvale di contributi di diversa natura, dalle teorie sulla leadership situazionale all intelligenza emotiva, consentendo ai partecipanti di perfezionare la capacità di valutare la propria efficacia nell esercizio di ruoli di guida. Il modulo prevede, inoltre, un approfondimento dei temi legati all empowerment organizzativo. 9

12 AREA SVILUPPO LAVORO IN GRUPPO, CONFLITTO E NEGOZIAZIONE Incrementare la capacità di collaborazione e di lavoro in team. Al termine del percorso i partecipanti avranno appreso i principali modelli relativi al funzionamento dei gruppi e dei gruppi di lavoro. Avranno, inoltre, incrementato la loro capacità di operare secondo una logica di squadra attraverso un lavoro sulle competenze di negoziazione e di gestione dei conflitti. Il modulo si focalizza su contributi relativi alla psicologia dei gruppi, sul tema delle strategie di negoziazione e di gestione dei conflitti. Verranno inoltre trasferiti modelli e strumenti che consentiranno di saper interpretare e valorizzare le diversità all interno di sistemi organizzativi complessi. PROBLEM SOLVING E CREATIVITA Incrementare la capacità di analisi e risoluzione dei problemi arricchendo la gamma di strategie decisionali a disposizione. Al termine del percorso i partecipanti avranno valutato il loro stile di approccio ai problemi alla luce dei modelli presentati e sapranno ragionare in maniera differenziale, selezionando le strategie di problem solving più adeguate rispetto a tipologie differenti di problemi. Il modulo presenta contributi differenti relativi al tema degli stili di apprendimento e delle strategie di decisione. Viene, inoltre, introdotto il modello del pensiero sistemico come quadro di riferimento per l analisi dei problemi relativi ad ambienti organizzativi complessi. Il discorso sul problem solving efficace viene completato con i contributi relativi al pensiero laterale ed alla creatività. 10

13 AREA SVILUPPO PROCESSI DI INNOVAZIONE E GESTIONE DELLE RU STRUMENTI DI SVILUPPO PERSONALE Trasferire modelli in grado di consentire ai partecipanti una sintesi del proprio piano di sviluppo personale espresso in termini di competenze. Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di redigere un proprio bilancio di competenze, definire autonomamente obiettivi di sviluppo ed individuare attività di supporto al proprio piano di crescita. Il modulo si focalizza sulla descrizione e sull utilizzo di modelli, attualmente in uso in importanti organizzazioni, che consentono la sintesi del bilancio di competenze e la definizione di obiettivi di sviluppo personali. Identificare le dimensioni che caratterizzano i processi di cambiamento nelle attuali organizzazioni: velocità, interconnessione, immaterialità. Definire un percorso di sviluppo dei sistemi organizzativi che va dall'organizzazione come intermediario tra lavoratore e mercato, all'organizzazione come individuo capace di interconnessione con il mercato attraverso le proprie competenze. Definire la conoscenza, nuovo bene di scambio con il mercato, come tutto l'insieme di rapporti e di capitale immateriale che ciascuno ha accumulato nel corso della propria carriera. Il modulo presenta un quadro d insieme indispensabile per comprendere l utilità ed il valore tecnico e culturale delle metodologie di gestione delle RU. 11

14 AREA OPERATIVA SELEZIONE DEL PERSONALE Trasferire le competenze metodologiche ed operative necessarie per gestire una selezione. Al termine del modulo, i candidati saranno in grado di realizzare un percorso di selezione padroneggiando i modelli e gli strumenti tipici di ciascuna fase. Avranno, inoltre, incrementato la capacità di fornire e raccogliere informazioni e migliorato la capacità di giudizio critico dei candidati. Il modulo prende in considerazione l intero processo di selezione: dalla definizione del profilo di riferimento, secondo il modello delle competenze, alla comunicazione dei risultati. Un attenzione particolare viene data all intervista come strumento per la raccolta di informazioni sui candidati. VALUTAZIONE E SVILUPPO IN AZIENDA: L ASSESSMENT CENTER Presentare la metodologia dell Assessment Center inteso come strumento principale utilizzato nelle moderne organizzazioni rispetto alle funzioni di valutazione e sviluppo. Al termine del modulo i partecipanti avranno compreso la logica dell Assessment Center, sia sotto il profilo metodologico che degli strumenti utilizzati, e padroneggeranno la stretta relazione tra processi di valutazione e processi di sviluppo. Il modulo si focalizza sui principali strumenti utilizzati in Assessment (test e questionari, dinamiche di gruppo, role play, ecc), andando inoltre ad esplorare i concetti di prestazione e potenziale. L approccio esperienziale adottato nell analisi di tali metodologie fornirà ai partecipanti un ulteriore momento di confronto con le proprie competenze specie sotto il profilo relazionale. 12

15 AREA OPERATIVA PROGETTAZIONE FORMATIVA Trasferire le competenze necessarie per la progettazione di interventi di formazione. Al termine del modulo i partecipanti avranno acquisito conoscenze e capacità per gestire efficacemente attività di progettazione formativa. Avranno, inoltre, riflettuto sul valore e sulle difficoltà insite nella definizione di azioni che generano cambiamento all interno dell organizzazione ed appreso a contestualizzare i loro interventi in base alle caratteristiche del contesto e dei partecipanti. Il modulo prende in considerazione sia i diversi momenti relativi al processo di progettazione, dall analisi dei bisogni alla valutazione dell efficacia degli interventi formativi, sia problematiche di natura più generale relative al ruolo del progettista all interno dell organizzazione ed al rapporto fra formazione e cambiamento organizzativo. LA FORMAZIONE IN AULA Acquisire la capacità di condurre percorsi di apprendimento rivolti ad adulti. Al termine del corso i partecipanti avranno acquisito competenze teorico-pratiche che consentiranno loro di gestire efficacemente attività di formazione in aula, sia sotto il profilo del trasferimento di contenuti sia sotto quello della gestione delle dinamiche socio-emotive. Il modulo si focalizza sulle variabili che occorre saper gestire per svolgere un intervento formativo di successo fornendo, in tal modo, gli elementi e le chiavi di lettura in grado di incrementare l efficacia dei partecipanti in qualità di relatori. 13

16 AREA OPERATIVA AREA GESTIONALE COACHING E STRUMENTI DI PEOPLE DEVELOPMENT Presentare metodologie e strumenti di sviluppo delle risorse umane innovativi. Al termine del modulo i partecipanti avranno compreso le differenze fra approcci tradizionali e non, rispetto allo sviluppo, e saranno in grado di valutarne pregi e limiti. PRINCIPI E MODELLI ORGANIZZATIVI Acquisire la capacità di comprendere il funzionamento di una organizzazione dal punto di vista della struttura e dei processi che la caratterizzano. Al termine del modulo i partecipanti saranno in possesso di modelli di analisi e strumenti che consentiranno loro di comprendere le differenze fra tipologie di organizzazioni diverse e fare analisi relative all efficacia-efficienza di queste ultime. Il modulo si focalizza sulla conoscenza e l utilizzo di metodologie quali il coaching, il team-coaching ed il counseling. Il modulo prende in considerazione l organizzazione a tre livelli: macrostruttura, ruoli e processi. Rispetto a questo ultimo livello viene presentato il modello del BPR: business process reengeneering. 14

17 AREA GESTIONALE STRATEGIC MANAGEMENT E COMPETENZE DISTINTIVE Trasferire modelli e strumenti che caratterizzano l approccio dello strategic management. Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di comprendere il funzionamento organizzativo in chiave di competenze distintive, di ipotizzare azioni di sviluppo organizzativo basate sul modello del management strategico. Il modulo approfondisce i diversi momenti previsti dal modello dello strategic management : dall analisi dell ambiente esterno, alla formulazione di una strategia competitiva, all implementazione della strategia formulata. PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Presentare i principali modelli e strumenti di cui le moderne organizzazioni si avvalgono per svolgere attività di pianificazione e di controllo. Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di comprendere i principi della pianificazione e del controllo di gestione e di cogliere il nesso fra tale funzione ed i risultati economici raggiunti dall organizzazione. Il modulo si focalizza sugli strumenti necessari per l interpretazione di un bilancio economico e per l analisi dei costi e della contabilità industriale. Verranno inoltre forniti gli strumenti per la pianificazione strategica ed operativa effettuata attraverso la realizzazione di un business plan. 15

18 AREA GESTIONALE PROJECT MANAGEMENT Trasferire la capacità di gestire progetti complessi utilizzando la metodologie di lavoro per obiettivi. Al termine del percorso i partecipanti avranno compreso il valore e l utilità dell approccio per progetti, sapranno gestire le principali variabili che occorre tenere presenti nello svolgimento di un piano di lavoro complesso. Il modulo parte da una definizione delle specificità dell approccio del project management per arrivare ad identificare le fasi che caratterizzano ogni progetto. Per ciascuna fase vengono trasferiti modelli e strumenti operativi. Viene inoltre svolta una analisi delle competenze che devono essere possedute da chi aspira a ricoprire ruoli di project leader. QUALITA E CULTURA DEL SERVIZIO Saper utilizzare il modello della Qualità per interpretare il comportamento di una organizzazione e rileggerlo in chiave migliorativa. Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di comprendere le diverse dimensioni che determinano la qualità del servizio offerto e di comprendere i legami tra qualità del lavoro svolto e servizio. Il modulo prende in considerazione il problema della qualità all interno delle organizzazioni da un triplice punto di vista: istituzionale (norme che regolamentano la qualità), organizzativo (orientamento ai processi ed al cliente interno), psicologico (orientamento al cliente esterno e qualità percepita). 16

19 TECHNICAL EMPOWERMENT BUSINESS ENGLISH EXCEL Raggiungere una conoscenza dello strumento Excel tale da consentire la creazione e la manipolazione di elenchi di dati, la determinazione di nuovi dati attraverso l utilizzo di formule e funzioni, la generazione di grafici e di semplici analisi statistiche. Obiettivi Il modulo, totalmente interattivo, introduce ai linguaggi generali del business nei contesti principali in cui la conoscenza di tali linguaggi favorisce lo scambio di idee e di partnership. Il modulo parte dai concetti fondamentali di Excel ed affronta le varie problematiche operative attraverso numerosi esempi pratici di difficoltà crescente. I temi affrontati saranno incentrati sulla comprensione delle strutture linguistiche ricorrenti nel business: le applicazioni legate alla negoziazione, al marketing, al management ed alla socializzazione. 17

20 IL TRAINING CENTER ALBALONGA DOVE SI SVOLGE IL MASTER Il centro dispone di una moderna struttura polifunzionale con la totale accessibilità e praticabilità per disabili. E' dotata di tre moderne aule attrezzate e di un laboratorio informatico tecnologicamente all'avanguardia. LE AULE Aula Magna con 70 posti Aula A1 con posti Aula A2 con posti Aula Informatica con 15 posti, fornita di: PC Pentium 4 Accesso Internet da ogni postazione Windows XP Professional LE ATTREZZATURE Impianto multimediale (DVD, videoregistratore) Videoproiettore Lavagne a fogli mobili Microfoni Ambienti climatizzati 18

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli