N Titolo Testata-Edizione Data 1 La minoranza slovena e' spaccata Il Piccolo Gorizia Repellenti chimici anti cinghiali Il Piccolo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N Titolo Testata-Edizione Data 1 La minoranza slovena e' spaccata Il Piccolo Gorizia 15-04-2007 2 Repellenti chimici anti cinghiali Il Piccolo"

Transcript

1 N Titolo Testata-Edizione Data 1 La minoranza slovena e' spaccata Il Piccolo Gorizia Repellenti chimici anti cinghiali Il Piccolo Gorizia La sanita' in regione Il Piccolo Monfalcone Il prete sara' sostenuto Messaggero Veneto Gorizia Mosetti e Bellavite dividono gli sloveni Messaggero Veneto Gorizia Paselli: ben venga l'intesa Messaggero Veneto Gorizia Venerdi' la Costituzione ai diciottenni Messaggero Veneto Gorizia Rotonda cambia la viabilita' Messaggero Veneto Gorizia Rotatorie, appuntamento domani Messaggero Veneto Gorizia Ecco i nuovi organi Messaggero Veneto Nazionale Mosetti e Bellavite Messaggero Veneto Nazionale

2 15 APR 2007 Il Piccolo Gorizia Citta' pagina 19 La Slovenska skupnost appoggia Giulio Mosetti mentre parte della sinistra punta sull ex direttore di Voce Isontina La minoranza slovena è spaccata fra i due candidati Il centrosinistra si è spaccato alle prossime elezioni comunali. E - con esso - anche le forze politiche che rappresentano la minoranza slovena: da una parte, infatti, c è la Slovenska skupnost che fa parte dell Ulivo e appoggia la candidatura di Giulio Mosetti (nella foto). Dall altra si schiera, invece, parte della componente di sinistra della stessa comunità etnica. Tanto per citare due nomi: Igor Komel (Ds) e Marko Marincic (Verdi) che sono parte integrante della coalizione che appoggia il nome di Bellavite. Ieri, al congresso regionale della Margherita, è intervenuto anche il segretario regionale della Slovenska skupnost Damijan Terpin che ha ringraziato la Margherita per avere aiutato la Ss «ad entrare nel gioco politico con il seggio in Regione. Il patto federativo - ha sottolineato - ha funzionato sia a livello regionale che locale. Vorremmo che questa colaborazione continuasse con il nuovo Partito democratico». Ma il suo intervento è stato in buona parte dedicato anche dedicato alla vicenda di Gorizia. «Promuoviamo l operato della giunta Brancati - le sue parole - per le scelte che sono state fatte e che hanno sfidato i fantasmi del passato (vedi applicazione della legge 38 in tutto il territorio comunale e collaborazione transfrontaliera). Sono onorato di aver fatto parte di questa squadra di governo: non ho condiviso certamente, e l ho detto in tempi non sospetti, l esclusione dei due assessori comunali Ceccotti e Di Matteo ma ritengo sbagliato e sciocco aver demolito la figura di un sindaco senza avere pronta subito un alternativa». Una frase - non serve essere dei maghi per capirlo - tutta rivolta a chi il sindaco Brancati non l ha più voluto candidare. Ma l Unione slovena resta un partito dell Ulivo. «Riteniamo che possiamo giocarcela nella prossima competizione elettorale. Il nome di Mosetti l abbiamo proposto proprio noi ed è ovvio che lo consideriamo un ottimo candidato che potrà raccogliere risultati importanti». Su Andrea Bellavite, Damijan Terpin si era già pronunciato nei giorni scorsi. E - vista la schiettezza che lo contraddistingue - erano state parole chiare, senza mediazioni. «Credo che don Andrea Bellavite sia una persona squisita. Ma i sacerdoti devono fare i sacerdoti. La Margherita ha fatto fuori il sindaco senza avere un candidato alternativo, a livello regionale è stato fatto fuori anche Brandolin: è giusto che candidi Giulio Mosetti». fra. fa. Giulio Mosetti Taglio basso

3 15 APR 2007 Il Piccolo Gorizia Citta' pagina 22 Soddisfazione dell assessore Mara Cernic Repellenti chimici anti cinghiali, l esperimento della Provincia ha avuto successo a Piedimonte È andata a buon fine la sperimentazione, nel quartiere di Piedimonte, del repellente per tenere i cinghiali lontani dal centro abitato e dai campi coltivati. L annuncio arriva dall assessore provinciale all Ambiente Mara Cernic, a seguito di un incontro con i presidenti dei consigli di quartiere di Lucinico, Piedimonte e Piuma-Oslavia, incontro al quale hanno preso parte anche Mario Leopoli, presidente del Distretto venatorio del Collio, e il consulente dell Amministrazione provinciale per quel che concerne il «Progetto Cinghiale», Renato Semenzato. Come era stato deciso nello scorso autunno, per tutto l inverno nell area circostante il parco giochi di Piedimonte è stato sperimentato l uso di una schiuma repellente, un prodotto già largamente utilizzato in Germania per tenere lontani gli animali dalle autostrade. A inverno finito, le segnalazioni giunte al consiglio di quartiere così come le testimonianze di cittadini che hanno visto i cinghiali cambiare percorso in prossimità dei punti trattati con il repellente hanno sancito il successo della sperimentazione, che ora è destinato a proseguire. Il repellente verrà utilizzato in tutte le zone in cui i cinghiali si dovessero avvicinare al centro abitato, dove non sarebbe praticabile l abbattimento. Per quanto riguarda la protezione dei terreni coltivati, invece, si è dimostrato molto efficace l utilizzo del «pastore elettronico», ovvero una triplice fila di cavi elettrificati, sufficiente per tenere gli animali lontani dalle viti cariche d uva o dai campi coltivati. «L idea di partenza spiega l assessore provinciale all Ambiente Mara Cernic è che l abbattimento non potrà mai essere la soluzione definitiva per debellare le invasioni da parte dei cinghiali. Dobbiamo capire che questo fenomeno è un qualcosa che non potrà essere estirpato, ma solamente contenuto e gestito. In quest ottica, soprattutto in quartieri a rischio quale è Piedimonte, L assessore Mara Cernic il nostro obbiettivo è quello di far restare gli animali sul Calvario o sul Collio, dirottando però il loro percorso grazie al repellente, che li infastidisce a tal punto da non farli avvicinare». Per il futuro, allora, i progetti si moltiplicheranno. «Abbiamo intenzione di avviare una collaborazione con il Comune di Gorizia conferma Mara Cernic - per rendere sempre più efficace la nostra azione di prevenzione di problemi e incidenti legati ai cinghiali». Accanto a queste iniziative, poi, è stato seguito con successo anche il Piano regionale di abbattimento: per il distretto Collio era previsto un tetto di 394 cinghiali, coperto attualmente per l 86%, con 341 capi abbattuti. Marco Bisiach Taglio basso

4 15 APR 2007 Il Piccolo Monfalcone Citta' pagina 20 Domani pomeriggio La sanità in regione: conferenza al De Gasperi Il punto sulla situazione sanitaria nel Friuli Venezia Giulia con particolare riferimento alla ristrutturazione dei distretti sanitari: è questo il tema centrale di una conferenza in programma domani alle 18 al Centro «De Gasperi«di via Nino Bixio 3. Interverranno l assessore regionale alla Salute Ezio Beltrame, il consigliere di An Adriano Ritossa ed Enrico Gherghetta, presidente della Provincia di Gorizia. Il dibattito sarà moderato da Roberto Lucci. Breve

5 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Cronaca pagina 2 INDISCREZIONI SULL ULIVO Il prete sarà sostenuto da Rc, Forum e Progetto Gorizia Sonogiornifreneticiperleforzepolitiche impegnate nelle elezioni di maggio. Èlottacontroiltempo, infatti, perpreparare le liste e poi raccogliere le firme, da unminimo di 175 a un massimo di 350 per presentare, poi, il tutto, in Comune entro il 27 aprile. Per quanto riguarda il candidato sindaco Andrea Bellavite, dovrebbe essere affiancato da tre liste, Rifondazione comunista, Progetto Gorizia, di area cattolica, dove dovrebbero essere presenti anche componenti dell areadella Margherita 2, e, questa lanovità maggiore, la lista Forum per Andrea Bellavite, dove saranno presenti esponenti del Forum, della sinistra slovena, dei Verdi e del Pdci. Quasi certa anche la partecipazione di alcuni esponentideids, fracui, molto probabilmente, Dario Ledri, che ha sostenuto fin dall iniziolapropostadicandidaturadelsacerdote. Ma si vocifera pure che potrebbeessercianchequalchealtronome pesante dell area diessina. Per quanto riguarda il Forum degli elettori, sembra che si candideranno, fraglialtri, ancheannadigianantonioe il direttore di Isonzo Soca, Dario Stasi. Potrebbe invece scendere in campo, per quanto riguarda i Verdi l attuale assessore provinciale Marco Marincic. E evidente, però, che il tempo stringe e le scelte dovranno essere fatte nel giro di qualche giorno perchè poi si dovrà procedere con la raccolta delle firme e adempiere a tutte le pratiche burocratiche che non sono poche. Passiamo alla lista unica dell Ulivo, dove dovrebbe concludersi a breve l elenco dei nomi. Secondo indiscrezioni, ci sarebbero 10 della Margherita 1, fra cui, probabilmente anche l attuale presidente del consiglio, Federico PortelliealtrettantidellaMargherita2, altri 10 candidati spetterebbero ai Ds e cinque per ciascuno allo Sdi e ai Repubblicani europei. Per quanto riguarda i rappresentanti della Margherita 2, sembra che della partita potrebbe essere anche il consigliere comunale Franco Miccoli, che sembrava dovesse, invece, far parte della lista a sostegno di Bellavite. «Se dovessi candidarmi sarà nella lista dell Ulivo precisa. Vedremo». Sarà peraltro interessante capire a chi darà l appoggio il sindaco, Vittorio Brancati che ha già annunciato che non smetterà di fare politica anche se non saràcandidatoallecomunali. Moltoprobabilmente, invece, lo si potrà vedere in corsa il prossimo anno, alle elezioni regionali. Nel centro-destra le cose sembrano più definite. Alleanza nazionale ha già completato la lista e reso noti i nomi, mentreforzaitaliaelealtrelisteasostegno di Romoli, ce ne dovrebbero essere complessivamente sette od otto, sono in via di ultimazione. AncheilPartitopensionati,chesostiene Luigi Ferone, dovrebbe ormai essere in dirittura d arrivo, così come la lista Per Gorizia di Erminio Tuzzi. Rimangono ancora aperte le liste dei candidati StefaniaAtti,FabianaReaaGianniGlessi.Nellesingoleliste, chedovrannoessere dotate di nome e simbolo e collegate al candidato sindaco prescelto, potranno esserci da 27 a 40 nomi. (p.a.) Spalla sinistra

6 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Cronaca pagina 2 Mosetti e Bellavite dividono gli sloveni Il partito di Spacapan appoggia l avvocato, la sinistra si è schierata col sacerdote La comunità slovena di Gorizia si divide sull appoggio ai due candidati del centro-sinistra, Giulio Mosetti e Andrea Bellavite. Mentrel Unioneslovena,entratanell Ulivo, ha già dato ufficialmente il suo appoggio al primo, la sinistra slovena, almeno in parte, sosterrà l ex direttore divoceisontina.addiritturacisaranno esponenti che saranno presenti in una delle liste che affiancheranno il sacerdote e, fra questi, molto probabilmente anche il direttore del Kulturni dom, Igor Komel, che, pur essendo iscritto ai Ds, ha deciso d intraprendere, assieme ad altri, una strada diversa da quella indicatadalpartito.«èpossibilesicuramente una mia candidatura in appoggio a Bellavite conferma Komel e su questa linea è tutto il movimento Convivenza, costituito dalla sinistra slovena».komeltiene aprecisarechesi tratta di una scelta convinta, maturata in questo periodo, che però non vuol entrare in rotta di collisione con l altro candidato, Giulio Mosetti, e con l Ulivo: Ma c è anche chi ritiene che nel segreto dell urna gli elettori non seguano le indicazioni dei partiti «Speravo indubbiamente che il centrosinistra riuscisse a compattarsi su Andrea Bellavite rimarca, ma questo non è accaduto e dobbiamo prenderne atto. L importante, in ogni caso, è che ci siritrovialsecondoturnoecheilcandidato rimasto fuori del ballottaggio, con ilsuoschieramento,appoggil altrocandidato del centro-sinistra». Sull altro versante, l Unione slovena ha già dichiaratoil suoappoggioagiuliomosetti e sarà presente nella lista dell Ulivo conquattoocinquecandidaticonsiglieri, fra cui l attuale assessore Silvestro PrimosigeBozidarTabaj,mentrenonè ancora certa la partecipazione degli altri consiglieri, Mara Cernic, impegnata Il direttore del Kulturni Igor Komel (pro Andrea): l importante è riunirsi al ballottaggio come assessore nella giunta provinciale, e Bernardo Spacapan. Pare peraltro, che anche fra diversi dei cosiddetti sloveni bianchi ci sia una simpatia marcata verso Andrea Bellavite e potrebbe esserci quindi, nel segreto dell urna, qualche ulteriore defezione nei confronti di Giulio Mosetti. Com era prevedibile e paventato, dunque, la doppia candidatura nel centro-sinistra non avrà una connotazione netta per quantoriguardailconsensochesiriverserà sui nomi di Mosetti e di Bellavite, ma, molto probabilmente, ci saranno elettori che non seguiranno le indicazioni dei rispettivi partiti e daranno il loro voto in modo autonomo, seguendo laloroinclinazione.unasituazioneche rende difficile, oggi, capire quale dei due candidati del centro-sinistra sia più forte e abbia maggiori possibilità di arrivare al ballottaggio. Va ricordato che, ufficialmente, Giulio Mosetti è sostenuto dall Ulivo, ovvero da Margherita,Democraticidisinistra,SdieRepubblicanieuropei,mentreAndreaBellavite avrà l appoggio esplicito di Rifondazionecomunista,Italiadeivalori,Verdi e Comunisti italiani. Accanto a questi partiti ci sarà inoltre il Forum per l Unione, ovvero il movimento degli elettori del centro-sinistra. Le forze in campo, guardando i risultatidelleelezioniprecedenti,favorirebbero Mosetti, ma va tenuto in considerazione che il centro-sinistra si presentaallecomunalidiquest annoinmodo completamente diverso dal 2002 e, molto probabilmente, nessuno, in questo momento, è in grado di dire chi fra Bellavite e Mosetti arriverà a un eventuale ballottaggio. Patrizia Artico Apertura

7 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Cronaca pagina 2 Difficile al momento capire quale dei due candidati sia più forte Sulla carta il legale dovrebbe spuntarla ma permangono molte incognite Apertura

8 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Cronaca pagina 2

9 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 8 Dolegna. Il consigliere regionale: l impianto di Vencò alimenta l offerta turistica Paselli: ben venga l intesa con la proprietà del casinò per il rilancio del Collio DOLEGNA. Si è creato un acceso dibattito sulle potenzialità turistichedelcollio, dopol annunciodell aperturaprevistaper giugnodel casinò-hotel divencò, al dilà del valico confinario, a 400 metri dal territorio dolegnese, e il possibile insediamento sulversanteslovenodiuncentrotermaledapartediunasocietà austriaca. È già in stato avanzato, invece, un secondo progetto nel settore termale: a Vertoiba, dietro il Preval, hanno già effettuatolegeoispezioninelterreno, trovandol acquaallatemperatura di 40 gradi, ottimale per la costruzione delle terme. In questo caso si tratta di unasocietà mista, composta disocisiaaustriacisiasloveni. Bruno Bizjak, uno dei quattrosociprivatidelgruppo Trine, che ha investito 10 milioni di euro nel progetto del casinò-hotel, aveva su questepaginegiàmanifestato la volontà di collaborare con le realtà istituzionali e di promozione turistica italiane per creare un circuito di attrazione più ampio, al di là dei confini, e dare così nuove prospettive di sviluppo alla Toscana isontina. Fra i punti di forza della struttura ricettiva, immersa nello splendido paesaggio delcollio,cisonolasalacongressi e la taverna sotterranea per la promozione dei vitigniautoctoni e delle specialità locali, che potrebbe essere sfruttata anche dai Oltre il confine anche due progetti per centri termali produttori vitivinicoli nostrani per far conoscere i pregiati uvaggi dell Isontino. Le iniziative sul versante slovenopotrebberocollegarsi al progetto del Marketing del Collio, la cui prima fase è in dirittura d arrivo, come ha spiegato il consigliere regionale dei Cittadini per il presidente Maurizio Paselli, già sindaco di Cormòns,unodeiprotagonisti principali dell iniziativa di promozione del territorio. «Ben vengano le collaborazioni: siamo d accordissimo ha dichiarato Paselli. Una delle carenze più vistose dell offerta turistica isontina è proprio quella della ricettivitàalberghierainsufficiente. Mancano i grandi alberghi, le beauty farm, i centri benessere. In questo senso siamo in sintonia con il progetto sloveno. Per quanto riguarda invece il marketing del Collio, ormai è in cantiere; la sua esecutività è stata affidata alla Provincia di Gorizia. La primafaseprevedelarealizzazione delle infrastrutture (piste ciclabili capillarmente distribuite sul territorio, arredi urbani), per 4 milioni dieuro.poisipasseràall implementazione di una ricettivitàdiffusasulterritorio, con bed and breakfast, agriturismi, alberghi, aree di sosta per i camper, colmando così le lacune della nostra offerta turistica». Pasellihaapplauditoildinamismo della realtà imprenditoriale slovena: «Benvengalasveglia. Quandohaiunvicinodicasaveloce di idee scatta la competizionevirtuosa. Forsequesto ci farà capire che è il momento giusto per scuoterci dal torpore». Ilaria Purassanta Taglio alto

10 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 8 Il super-casinò di Vencò dovrebbe essere ultimato entro aprile ed essere aperto in giugno

11 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 9 MEDEA Venerdì la Costituzione ai diciottenni MEDEA. Ilsindacodi Medea, AlbertoBergamin,scriveaidiciottenniperinvitarliacelebrareassieme al Comune la cerimonia civile del 25aprile, anniversariodellaliberazionedelnostropaesedalladittatura. Quello della Festa della liberazione, infatti, rappresenta la tradizionale occasione d incontro con i giovani delle generazioni che entrano a far parte del mondo degli adulti, chiamati a partecipare alle commemorazioni che a Medea si svolgono principalmente dinanzi al monumento nazionale dell Ara pacis mundi. La cerimonia quest anno, per motividiconcomitanza conaltre di livelloprovinciale eregionale, verrà anticipata a venerdì 20 aprile con il seguente programma: alle 17.30ilritrovodavantiall Arapacis per il minuto di raccoglimento e per la deposizione delle corone d alloro da parte dellaprovincia di Gorizia e del Comune, quindi alle 18, nella sala civica dedicata ad Aldo Gallas, in corso Friuli, l incontro vero e proprio con i diciottenni del paese, ai quali verrà consegnata copia della Costituzione italiana, alla presenza del presidente della Provincia, Enrico Gherghetta. Nell occasione verrà pure presentatoilvolumedilucianoalberton Viaggio nella Shoah - La Polonia della soluzione finale. Nell invitare i giovani alla cerimonia, Bergamin ricorda che «è consuetudine nel nostro Comune celebrare la ricorrenza del 25 aprile anche incontrando i diciottenni per affidare loro una copia della Carta costituzionale. È un gesto simbolico attraverso il quale trasmettere ai nuovi cittadini-elettori laresponsabilitàdi difendereil valorediunamemoriaeprincipiifondamentali trasmessici da chi, oltre sessant annifa,hacombattutoedato la sua vita per la libertà e la democrazia.èancheilmodoperchiamaretuttiicittadinialdovered impegnarsi nella vita civile e sociale del Paese e della comunità nella quale vivono». Michele Calligaris Taglio basso

12 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 9 Scatteranno domani i lavori di adeguamento dell incrocio pericoloso nei pressi del cimitero Rotonda, cambia la viabilità Coinvolti altri Comuni. L opera pronta prima dell estate MORARO Apt, a Mariano una sola fermata per gli autobus MORARO. Domani scatterannoamoraro ilavoriperl adeguamento funzionale e il miglioramento della sicurezza dell intersezione fra lestrade provinciali 4 Capriva-Gradisca e 5 San Lorenzo-Mariano. La Provincia, per eliminare il pericolo d incidenti all incrocio delcimitero,haprogettatodirealizzare una rotonda. La nuova opera permetterà anche di rendere più scorrevole il traffico. I lavori iniziali interesserannolarealizzazionedelleopere di intubazione del canale irriguo principale dell agro, che comprende anche il rifacimento del manufatto di attraversamento esistente,interferente conlarealizzazione della rotatoria. Questi primi lavori saranno realizzati in un breve tratto di strada subito dopo l incrocio e comportano la sospensione della circolazione dituttelecategorie diutenti, dalle 8 del 16 alle 24 del 24 aprile, La fermata Apt di Mariano, nella zona della pesa della San Lorenzo-Mariano. La Provincia, sentito il parere dell Anas,hapredispostolaviabilitàalternativa. L incrocio di Moraro sarà percorribile solamente lungo la Capriva-Gradisca. I veicoliprovenientidaiduepaesi,all incrocio di Moraro, potranno svoltare verso San Lorenzo. Per recarsi a Mariano dovranno usare invece il percorso comprendente la Capriva-Gradisca e le statali 252 di Palmanova e 305 di Redipuglia. La tempistica è stata concordataconilconsorziodibonifica, al fine di non interferire conl esercizioirriguo delcanale. Ilposizionamentodellasegnaleticaconledeviazionisaràcurato dalla Provincia. La chiusura della provinciale San Lorenzo- Mariano provocherà disagi anche ai mezzi dell Apt. L Azienda provinciale trasporti ha diramato una nota per informare gli utenti che la linea extraurbana 2 Gorizia-Mariano-Cormòns subirà una deviazione di percorso, sempredal16al24aprile. In particolare, in comune di Mariano sonosospeseinentrambeledirezionilefermate inpiazzamunicipio, davanti alle scuole in via Roma e nella frazione di Corona. L unicafermataprevistaamarianoinentrambeledirezionisarà in via Manzoni, nella zona della pesa. Tale situazione durerà soltanto una settimana, dato che in seguito il passaggio dell incrocio, pur con qualche prevedibile disagio, sarà consentito in tutte ledirezioniedurantetuttoiltempodeilavori,chedovrebberoconcludersi all inizio dell estate. Marco Silvestri Taglio medio

13 15 APR 2007 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 9 GRADISCA.Domani,inoccasione della visita del vicepresidentedellaregioneeassessore regionale a lavori pubblici,ambienteeprotezione civile, Moretton, si conosceràquasisicuramenteildestino del progetto (con una richiesta di contributo di 350 milaeuro)cheprevedelarealizzazione di una rotonda in sostituzione dell attuale incrociosemaforicocheregolamenta il traffico nella borgata del Mercaduzzo, ma nell ancora ipotetico piano della nuova viabilità cittadina sono altre le rotonde che avrebbero ragione di esistere. GRADISCA Rotatorie, appuntamento domani con Moretton Lo ha confermato nei giorni scorsi l assessore ai Lavori pubblici, Enea Giuliani, che pur sottolineando come la fattibilità di simili opere sia necessariamentevincolataalla disponibilità di finanziamenti da parte di Regione e Provincia, ha rilevato come aifinidiunarealeregolamentazione e messa in sicurezza della viabilità cittadina sia quanto meno consigliabile una rotonda anche in coincidenza dell incrocio tra le vie Udine,RomaeFratelliVenuti e borgo Trevisan. «Loimporrebbelalogicavisto che siamo in presenza di unastradastataleadaltotraffico come via Udine, ma anche della zona industriale di Gradisca, di una delle principalivied accessoalcentrocittadino e di un parco commercialechecomprendel Ipercoop, senza considerare che si tratta di viabilità ordinaria a supporto e in alternativa al raccordo. La rotonda in Mercaduzzo,perquantociriguarda,restaunaprioritàintermini di viabilità, ma non sicuramente l unico intervento, né tanto meno quello risolutivo di tutti i problemi che stanno emergendoagradiscae legatial traffico, sia ordinarioche di mezzi pesanti». (ma.c.) Taglio alto

14 15 APR 2007 Messaggero Veneto Nazionale Regione pagina 8 ECCO I NUOVI ORGANIGRAMMI Il secondo congresso della Margherita del Friuli Vg ha eletto il segretario regionale Antonio Ius e l esecutivo regionale del partito. I vicesegretari sono Silvia Altran, Arnaldo Scarabelli e Ivano Strizzolo. Fanno parte dell organismo direttivo Massimiliano Verona, Alfio Cecutti, Matteo Apuzzo, Renzo Mazzer, Alessandro Fabbro, Federico Portelli, Franco Bosio, Maurizio Di Matteo, Bruna Tam, DavideMiriam.E statonominataanchel assemblearegionale composta da Lorella Baron, Paolo Braida, Daniele Salvador,Paolo Fontanini, Gabriele Renzulli,Roberto De Grassi, Mariastella Maiafronte, Paola Benes, Mauro Gaddi, Walter Godina, Gaetano Santangelo, Emilio Insacco, Carlo Tassan Viol, Enzo Paier, Stefano Antonel, Claudio Cosmaro, Carmen Galdi, Angelo Curreli, Giuseppe Pellin, Antonio Piva, Federico Vidic, Giovanni Fantino, Daniele Perlih, FiorenzoZoccano. Fragli amministratori: Stefano Lucchini, Paolo Dean, Mario Toncelli, Damiani Roberto, Flora Bomben, Tiziano Bomuna, Fabio Cri, Franco Micoli, Flavio Pressacco, Daniele Cortolezzis, Maurizio Di Matteo,MariolinaPatat,EnricoMasarà,TizianoFelcher.Fanno parte dell organismo anche i membri di diritto. Box

15 15 APR 2007 Messaggero Veneto Nazionale Regione pagina 8 Mosetti e Bellavite dividono gli sloveni GORIZIA.Lacomunitàslovena di centro-sinistra, a Gorizia si divide sull appoggio ai due candidati Giulio Mosetti e AndreaBellavite.Mentrel Unione slovena, entrata nell Ulivo, ha già dato ufficialmente il suo appoggioalprimo,lasinistraslovena, almeno in parte, sosterrà l ex direttore di Voce isontina. Addiritturacisarannoesponenti che saranno presenti in una delle liste cheaffiancheranno il sacerdote e, fra questi, molto probabilmente anche il direttore del Kulturni dom, Igor Komel, che, pur essendo iscritto ai Ds, ha deciso d intraprendere, assieme ad altri, una strada diversadaquellaindicatadalpartito. «È possibile sicuramente una mia candidatura in appoggio a Bellavite conferma Komel e su questa linea è tutto il movimento Convivenza,costi- tuitodallasinistraslovena».ko- meltienea precisarechesitratta di una scelta convinta, maturatain questoperiodo, cheperò nonvuolentrareinrottadicollisionecon l altro candidato, Giulio Mosetti, e con l Ulivo: «Speravo indubbiamente che il centro-sinistra riuscisse a compattarsi su Andrea Bellavite rimarca, ma questo non è accaduto e dobbiamo prenderne atto». Sull altro versante, l Unione slovena ha già dichiarato il suo appoggio a Giulio Mosetti e sarà presente nella lista dell Ulivo con quatto o cinque candidaticonsiglieri,fracuil attuale assessore Silvestro Primosig e Bozidar Tabaj, mentre non è ancora certa la partecipazione deglialtriconsiglieri,maracernic, impegnata come assessore nella giunta provinciale, e Bernardo Spacapan. Taglio medio

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI 1 ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA del 12 ottobre 2014 PROVINCIA DI POTENZA VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 2 VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 1. INSEDIAMENTO DELL

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

INCROCI CON ROTATORIA

INCROCI CON ROTATORIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / INCROCI E ATTRAVERSAMENTI INCROCI CON ROTATORIA Visione d insieme Le rotatorie semplici a una sola corsia costituiscono il tipo di incrocio più sicuro

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Visione d insieme Una pista ciclabile in sede propria è l infrastruttura ciclabile di qualità

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N.

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N. SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA E SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE A CONFRONTO Nell articolo vengono messe in luce le differenze radicali tra il procedimento disciplinato dal DPR 447/1998, per

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : RAVENNA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : RAVENNA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE NOTA INFORMATIVA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 Aprile 2014 PREMESSA Le prossime elezioni amministrative, fissate per il 25 maggio, segneranno il rinnovo di 4106 amministrazioni comunali.

Dettagli

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali SEZIONE TERZA Le fonti degli enti locali 2.1. Presentazione di Edmondo Mostacci L insieme delle fonti endogene degli enti locali costituisce un sottoinsieme un microcosmo, secondo la efficace definizione

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli