CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, Aosta Tel: Fax: COMUNE DI AOSTA SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, 11100 Aosta Tel: 0165. 300.429 Fax: 0165. 231871 COMUNE DI AOSTA SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI"

Transcript

1 COMUNE DI AOSTA PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2010 Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 1 di 28

2 Indice PREMESSA 3 IL SISTEMA COMUNALE ATTUALE E I PRINCIPALI PROGETTI REALIZZATI 4 OBIETTIVI PER L ANNO SINTESI E LOGICHE DELLE ATTIVITÀ PER IL ELENCO INTERVENTI 10 DETTAGLIO DELLE ATTIVITA SISTEMI INFORMATIVI INFRASTRUTTURE ESERCIZIO E SERVIZI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE 24 BILANCIO ORGANIZZAZIONE DI SUPPORTO 26 ATTUAZIONE E MONITORAGGIO DEL PIANO 26 CONCLUSIONI 27 GLOSSARIO 28 Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 2 di 28

3 PREMESSA Il Piano Operativo Annuale (POA) per lo sviluppo e la gestione dell innovazione, dell informatica e delle telecomunicazioni rappresenta lo strumento di programmazione per l individuazione organica degli interventi che s intendono attuare nel corso del Il Comune di Aosta, sulla base delle linee guida definite dal Piano di e- Government varate dal Ministero per le riforme e le innovazioni nella PA e degli indirizzi generali del Comune, vuole definire, con il POA, le priorità orientate all innovazione ed in particolare alle componenti applicative dei vari servizi, all utilizzo produttivo dei sistemi informativi attualmente esistenti, all evoluzione della propria infrastruttura di base ed al miglioramento dei processi e dei risultati. Lo scenario nel quale opera la Pubblica Amministrazione si è fortemente modificato nel corso degli ultimi anni e il Comune di Aosta ha scelto l innovazione quale elemento strategico per la revisione della propria organizzazione. Il Piano Operativo Annuale 2010 indirizzerà in logica di continuità operativa interventi già iniziati nel corso del 2009 e in logica evolutiva nuovi interventi, in linea con gli indirizzi strategici del comune. La normativa di riferimento a livello nazionale è il Codice dell Amministrazione digitale (D.L.vo 82 del 2005 e successive variazioni). A livello regionale, il Comune partecipa al progetto PARTOUT: Servizi in rete Valle d Aosta e al progetto RIVA-PEOPLE volti alla collaborazione tra tutti gli Enti della pubblica amministrazione regionale. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 3 di 28

4 IL SISTEMA COMUNALE ATTUALE E I PRINCIPALI PROGETTI REALIZZATI La costante crescita dell informatizzazione del Comune è stata accompagnata dalla realizzazione di iniziative progettuali sia internamente all ente sia verso i cittadini, iniziando un percorso di veicolazione di servizi on-line. Questo ha determinato il diffuso utilizzo di internet come abituale strumento di lavoro, portando allo sviluppo di sistemi informativi e all incremento del numero di caselle di posta elettronica e di utenti abilitati ad internet (rif. fig.1) Utenti Personal Computer Caselle di posta elettronica Utenti abilitati ad Internet Figura 1: il trend di crescita dell'informatizzazione del Comune Questo denota la crescente importanza dell informatizzazione nei processi dell Ente e dell utilizzo di Internet e della intranet come veicolo di scambio di informazioni attraverso S.I. mirati, utilizzabili in rete o per l utilizzo della mail in sostituzione alle vecchie comunicazioni cartacee, ove possibile. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 4 di 28

5 Q.tà % Personal Computer ,7% Terminali AS ,0% Server ,8% Stampanti (di cui 26 stampanti ,9% di rete) Caselle di posta elettronica ,6% Utenti abilitati ad Internet ,4% Apparati di rete ,6% Sistemi Informativi Gestiti ,45% Scanner n/a n/a 24 PEC n/a n/a 5 Firma digitale n/a n/a 8 Fotocopiatori con funzionalità di stampante di rete n/a n/a 14 Tabella 1: i numeri dell'informatizzazione del Comune I principali progetti realizzati nel 2009 sono relativi a tre differenti aree logiche: Sistemi informativi: quest area raggruppa tutte le iniziative relative allo sviluppo di sistemi informativi e applicativi. L iniziativa che ha rappresentato una svolta nel rapporto dell amministrazione con i cittadini e che ha richiesto un notevole sforzo organizzativo e finanziario è la partecipazione al progetto PEOPLE, che ha permesso al Comune di veicolare servizi on-line accessibili per mezzo dell utilizzo della carta di identità elettronica la cui introduzione ha comportato attività di sperimentazione ed emissione. All interno del progetto è stata anche configurata una postazione di lavoro dislocata presso la sede dell ACI per agevolare la fruizione dei servizi da parte dei cittadini. Un altro progetto ad elevata visibilità all esterno dell ente, è stato il rinnovamento del sito internet, mentre l aggiornamento della intranet comunale ha permesso una più efficace veicolazione delle informazioni internamente all ente. Il 2009 ha visto la realizzazione del sistema di bollettazione dei servizi a domanda individuale e l analisi circa l evoluzione dell attuale sistema di gestione presenze (integrato nell applicativo Ascot web). Nel 2009 sono state condotte attività di integrazione del sistema di gestione degli atti amministrativi (IRIDE) con il sistema di gestione della finanziaria e dell applicativo di gestione dell anagrafe (Concilia) con le soluzioni di People per permettere l accesso alle informazioni dei servizi demografici on-line. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 5 di 28

6 Nel 2009 è stato realizzato uno studio per l evoluzione dell attuale sistema di voto del salone del Consiglio comunale. Per quanto riguarda i sistemi informativi territoriali, si evidenzia il passaggio alla versione web di ZEROGIS per gli operatori della protezione civile. E stata avviata una concreta collaborazione con l Azienda Pubblici Servizi (A.P.S.) per la condivisione delle banche dati e degli strumenti informatici (sito internet/intranet). La redazione del regolamento di utilizzo degli asset informatici ha infine permesso la definizione di regole utili alla gestione della sicurezza informatica all interno dell ente. Infrastrutture: oltre al rinnovamento continuo del parco dei PC, l infrastruttura comunale si è evoluta grazie all aggiornamento dei server centrali e all ampliamento del cablaggio strutturato della rete internamente al Palazzo municipale e alle sedi periferiche. Il miglioramento della connettività tra le sedi del Comune, l evoluzione dei sistemi telefonici e l attivazione del nuovo centralino con tecnologia VoIP sono stati oggetto di progettualità specifiche. Esercizio: la continuità operativa e la qualità del sistema informativo comunale è stata garantita da attività di manutenzione continua ed assistenza sia a livello hardware che dei S.I. attivabile per mezzo di un servizio di service desk. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 6 di 28

7 OBIETTIVI PER L ANNO 2010 Gli interventi del POA 2010 hanno l obiettivo di garantire la continuità operativa di quanto iniziato nel corso del 2009 mantenendo un trend positivo di crescita dei sistemi informativi, di servizi in rete per funzionari e cittadini e di nuovi strumenti informatici per il miglioramento dell azione amministrativa dell ente comunale. L anno 2010 vede il rafforzamento del rapporto di partnership tra il comune ed INVA: questo, in linea con gli obiettivi del POA, permette di garantire la continuità operativa sui progetti in corso e sull esercizio dei servizi attivati e, contemporaneamente, di definire una strategia di evoluzione che si sostanzia nella predisposizione di interventi su nuovi ambiti di sviluppo. Coerentemente con gli obiettivi dell innovazione tecnologica del 2009, il POA 2010 prevede l ottimizzazione dei costi negli investimenti informatici (hardware e software) e il potenziamento della condivisione degli strumenti e delle banche dati (sempre nel rispetto della sicurezza) per la cooperazione con la pubblica amministrazione centrale, locale e con le società partecipate dell Ente (Azienda Pubblici Servizi S.p.A. (APS) IN.VA. S.p.A.). In breve, l innovazione e l adeguamento del Sistema Informativo Generale sarà garantito attraverso: 1. La cooperazione con gli altri enti: Partecipazione ai progetti PARTOUT, SIGMATER, PEOPLE, RIUSO, CIE e collaborazioni con l Università (Università della Valle d Aosta e Bocconi); 2. L ampliamento server centrali; 3. L aggiornamento delle misure tecniche per mantenere alto ed aggiornato il livello della Sicurezza informatica; 4. L evoluzione servizi telefonici e cablaggio: aggiornamento in tecnologia VOIP, cablaggi e infrastrutture di collegamento con le sedi periferiche in collaborazione con l ufficio tecnico e l economato; 5. L aggiornamento del sito internet, della intranet e avviamento servizi in rete al cittadino mediante l utilizzo della Carta d Identità Elettronica; 6. L aggiornamento annuale nell arco del triennio del parco Hardware; 7. Lo sviluppo di processi informatizzati che consentano la dematerializzazione dei documenti cartacei. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 7 di 28

8 8. Completamento del piano triennale già avviato nel corso del Aggiornamento dei processi interni di gestione dei servizi del SIC in linea con la metodologia ITIL, adottata da IN.VA. Spa ed aggiornamento delle competenze tecniche Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 8 di 28

9 Città di Aosta Ville d Aoste SINTESI E LOGICHE DELLE ATTIVITÀ PER IL 2010 Il POA 2010 propone di affiancare a una logica di aggregazione degli interventi più orientata alla tecnologia (POA 2009) una nuova modalità di pensare gli interventi ponendo al centro dell azione di programmazione il destinatario dell intervento. Una doppia vista degli interventi (vista tecnica-tecnologica e vista per destinatario dell intervento) rende possibile profilare l informazione relativa all azione di programmazione a seconda dell interlocutore: il politico sarà maggiormente interessato al destinatario finale dell intervento, mentre il tecnico potrà porre l accento sugli aspetti tecnologici e informatici. Come rafforzativo della scelta effettuata, si evidenzia la coerenza delle logiche di aggregazione degli interventi con le linee guida definite dal DIGITPA per supportare le pubbliche amministrazioni nella predisposizione di documenti di programmazione 1. I quattro ambiti di sviluppo che integrano la costruzione logica del Piano Operativo annuale 2010 e che consentono di dare una vista per destinatario dell azione di programmazione sono: 1. : volte a realizzare e ottimizzare strumenti e sistemi di gestione internamente all ente preposto al governo del territorio, contribuendo a migliorare la qualità dell azione amministrativa nei confronti del tessuto socio-economico. 2. Cittadini e Imprese: raccoglie gli interventi con cui la pubblica amministrazione governa il territorio garantendo i servizi che migliorano le condizioni di vita di ogni cittadino e che agevolano le imprese nell interazione (soprattutto dove prevista dalla normativa) nei confronti dell ente pubblico. In questa categoria rientrano i servizi on-line per cittadini e imprese. 3. Il Comune nel rapporto con le altre amministrazioni e enti: in linea con le indicazioni espresse a livello nazionale e con le iniziative intraprese a livello regionale (Sistema Partout e RIVA People), il Comune è impegnato in iniziative che tendono a vedere in ottica di disegno condiviso tra enti lo sviluppo tecnologico ed applicativo della pubblica amministrazione. 4. Territorio e Collettività: oltre alle azioni previste nell ambito di un rapporto diretto tra amministrazione e singolo cittadino (o impresa), il Piano Operativo annuale prevede la realizzazione di interventi per la comunità intesa come tessuto sociale (Collettività) ed economico-produttivo (Territorio). 1 Linee strategiche volte ad indirizzare le amministrazioni nella predisposizione del piano triennale per l ICT (DIGITPA) Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 9 di 28

10 Città di Aosta Ville d Aoste ELENCO INTERVENTI Nel seguente prospetto sono riportate nel dettaglio le specifiche attività previste per il 2010: Area di sviluppo Sistemi Informativi Infrastrutture Esercizio e servizi ID Intervento 1 Consolidamento della gestione documentale IRIDE 2 3 Implementazione di strumentazioni informatiche a supporto dell'ufficio Protocollo Supporto informatico alla gestione integrata delle entrate - Evoluzione SDI WEB 4 Analisi migrazione del protocollo da INSIEL a IRIDE 5 Evoluzione della procedura SIGLA realizzata dal SIC 6 Evoluzione del sito Internet e della Intranet comunale Cittadini e Imprese 7 Partecipazione al progetto RIVA People Cittadini e Imprese Collaborazione del Comune con altri Enti della PAC, PAL e Università Utilizzo del SITR regionale (attualmente visibile sul portale istituzionale della Regione) per la parte relativa al Comune di Aosta e accessibile dal sito istituzionale del Comune. Realizzazione grafo stradale Azioni legate al sistema informativo di gestione dei servizi finanziari (es: controllo di gestione) Cooperazione, condivisione e interoperabilità con altri enti pubblici o società partecipate 12 Impostazione generale del Sistema informativo comunale 13 Assistenza agli sviluppi di altri settori, che dovessero manifestarsi durante l anno 2010, di cui si ha solo l indicazione degli intenti e non è ben definito il perimetro degli sviluppi 14 Analista Funzionale 1 Evoluzione tecnologica del salone consiliare 2 Attivazione comunicazione VoIP con altri enti pubblici regionali e società partecipate 3 Aggiornamento delle infrastrutture di rete - postazioni di lavoro Il Comune nel rapporto con le altre amministrazioni ed enti Territorio e Collettività 4 Risparmio energetico Territorio e collettività 1 Sportello unico: strumenti e servizi per la gestione del rapporto con cittadini e imprese Cittadini e Imprese 2 Servizi di rete o connessioni ad internet attraverso il Sistema Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 10 di 28

11 Area sviluppo di ID Intervento 3 Pubblico di Connettività Servizi di mantenimento dei sistemi e delle infrastrutture in esercizio 4 Evoluzione del servizio di posta elettronica 5 Aggiornamento dei processi interni di gestione dei servizi del SIC in linea con la metodologia ITIL, adottata da INVA Spa ed aggiornamento delle competenze tecniche Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 11 di 28

12 DETTAGLIO DELLE ATTIVITA 1. Sistemi informativi Codice Intervento SIC S.01 Consolidamento della gestione documentale IRIDE. Nell autunno 2007 è iniziato il progetto di informatizzazione degli atti amministrativi e la gestione degli organi collegiali, che ha portato all inizio del 2008 ad abbandonate l AS400 in funzione del nuovo applicativo IRIDE. Oramai l utilizzo del nuovo strumento è consolidato ed il momento è maturo per estendere il suo utilizzo a nuovi procedimenti. L oggetto del presente intervento è la creazione di nuovi iter per informatizzare la gestione degli atti amministrativi, (che ad oggi avviene totalmente tramite procedure manuali basandosi solo sul cartaceo) uniformando, come già fatto per gli atti amministrativi gestiti ora da IRIDE, le procedure all interno dell ente. Alcuni spunti di lavoro, potrebbero essere: Liquidazioni fatture (Ref. Ragioneria) Gestione Pubblicazioni all albo pretorio Gestione notifiche dei messi Gestione della commissione edilizia con Iride Completamento pratica Ordinanze dirigenti/sindaco con creazione del fascicolo (successivamente all avvio del protocollo) Analisi dei tempi dei procedimenti Introduzione di Iride nei procedimenti dello sportello unico Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.02 Implementazione di strumentazioni informatiche a supporto dell'ufficio Protocollo. Successivamente all attivazione di IRIDE per la gestione degli atti amministrativi e sedute degli organi collegiali, si rende necessaria l attivazione del protocollo della suite IRIDE per avere maggiori possibilità di sviluppo dei procedimenti amministrativi. Durante il 2010 è prioritario attivare il nuovo protocollo e migrare la gestione e i dati presenti sull attuale protocollo comunale, al fine di dare continuità al Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 12 di 28

13 servizio. Con l avvio del nuovo protocollo è importante anche iniziare la scannerizzazione dei documenti in ingresso, che costituisce un primo passo verso la dematerializzazione dei documenti e la condivisione degli stessi, al fine di avere un procedimento completamente digitale. Contestualmente alla scannerizzazione dei documenti in ingresso, si prevede di completare la decentralizzazione della protocollazione dei documenti in uscita direttamente sui servizi/aree per sgravare l ufficio protocollo da tale attività e trovare quindi le risorse umane per operare la scannerizzazione dei documenti in ingresso. Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.03 Supporto informatico alla gestione integrata delle entrate - Evoluzione SDI WEB. A seguito dell introduzione nel corso del 2009 del nuovo sistema di bollettazione dei servizi a domanda individuale, si sono raccolte alcune osservazioni da parte degli utenti e nuovi spunti di sviluppo per ulteriori funzionalità per rendere l applicativo più aderente alle esigenze del Comune. In particolare si rende necessario intervenire nei seguenti punti: Ampliamento delle funzionalità della gestione dei morosi, in particolare l aggiunta di stampe e miglioramento dei meccanismi di gestione Sviluppo del modulo di gestione della riscossione coattiva, da integrare nell attuale modulo di gestione dei morosi Miglioramento della gestione dello scarico degli incassi parziali Miglioramento della gestione dei riscontri di pagamento manuali Miglioramento dell interfaccia utente per rendere più fruibile le funzioni a disposizione, sulla base dei nuovi flussi di lavoro Introduzione di nuovi report per aiutare gli uffici nel loro lavoro, eliminando parti di lavoro eseguite manualmente Al fine di aumentare i benefici ottenibili per mezzo dell utilizzo di SDI WEB (trasversale a tutte le strutture dell Ente), nel corso del 2010 saranno individuati i servizi del comune per i quali sviluppare le verticalizzazioni (che andranno a supportare l operatività interna delle singole strutture) che si appoggiano su SDI WEB, come ultima parte di gestione del servizio, ovvero la bollettazione Ad oggi in alcune strutture la gestione operativa avviene su applicativi in MS Access o Excel costruiti da dipendenti e di difficile manutenzione/aggiornamento (in alcuni casi i dipendenti che hanno costruito lo strumento applicativo non lavorano più nello stesso servizio) Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 13 di 28

14 Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.04 Analisi migrazione del protocollo da INSIEL a IRIDE Azione sviluppo Destinatario dell intervento di. Analisi costi/benefici della migrazione da INSIEL ad IRIDE e successiva valutazione economica delle offerte per la realizzazione della migrazione. 01- Organi Istituzionali, Organizzazione, Protocollo, Mobilità e Traffico/ Servizio OOII/Ufficio Protocollo e Archivio Codice Intervento SIC S.05 Evoluzione della procedura SIGLA realizzata dal SIC. A seguito dell utilizzo quotidiano della procedura SIGLA, realizzata dal SIC e mantenuta in questa anni, sono nate delle nuove esigenze evolutive e di nuovi ambiti di sviluppo. Si è cercato di analizzare le richieste pervenute dal Settore Ambiente e dall ufficio Stabili per valutarne l impatto economico anche in relazione alla disponibilità di risorse finanziarie a disposizione. Le nuove richieste sono le seguenti: aggiunta di informazioni strutturate nell ambito della gestione dei problemi scaturiti dalle segnalazioni, in particolare: o o o Perdita idrica (Scheda modulo registrazione rotture e perdite) Richiesta di allacciamento (Scheda modulo richiesta di allacciamento) Sostituzione contatore (Scheda modulo sostituzione contatore) Collegamento con l anagrafica comunale e identificazione della tipologia di soggetto (soggetti privati, enti locali, attività commerciali) con informazioni personalizzate a seconda della tipologia. Collegamento dell informazione del distretto (tecnologico) allo stradario Rimangono da analizzare in dettaglio le richieste pervenute dal settore Ambiente relative ai punti seguenti, che non saranno però oggetto di sviluppi nel 2010: Collegamento ai files dei documenti protocollati Gestione magazzino Gestione elettropompe Integrare la contabilità con informazioni relative al centro di costo per Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 14 di 28

15 migliorare il controllo di gestione Gestione piano di manutenzione con pianificazione dei lavori da eseguire Area 11 - Servizio Idrico integrato, Igiene urbana, Ambiente, Distr. Gas naturale e Prot. Civile Area 10 - Stabili Codice Intervento SIC S.06 Evoluzione del sito Internet e della Intranet comunale. Cittadini e Imprese Le attività da svolgere sono orientate su due assi di riferimento, uno rivolto al cittadino/impresa e al turista (sito web), l altro al dipendente comunale (intranet). Sito web Pubblicazione dell Albo Pretorio Riprogettazione del sito web e della home page. Sistema di newsletter-sms. Accesso ai mandati di pagamento per i fornitori dell ente. Integrazione con sito del turismo (www.lovevda.it) Avviamento della nuova sezione del sito filrouge già finanziata nel 2009 Intranet Rinnovo dei certificati per il i siti web, intranet. Accesso intranet tramite Microsoft Active Directory. Aggiornamento redazionale intranet. Assistenza tecnica ai sistemi web Aggiornamento delle pagine della intranet del SIC e della sezione Innovazione tecnologica. Creazione catalogo dei servizi disponibili sulla intranet; Creazione delle nuove sezioni Personale e Ragioneria; 03- Personale, Accoglienza, Sistemi Informativi e Servizi Sociali//Servizio SIC/Ufficio SIC Trasversale all ente per la parte relativa al sito internet Codice Intervento SIC S.07 Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 15 di 28

16 Partecipazione al progetto RIVA People Cittadini e Imprese. A seguito dell approvazione nel corso del 2009 del progetto di riuso presentato nel 2007 congiuntamente alla RAVDA e alle comunità montane Grand Combin e Monte Emilius, il Comune di Aosta procederà all attivazione dei servizi relativi ai Tributi, pagamenti on-line, che sono ritenuti prioritari e successivamente anche quelli di sport e cultura e alla persona. Tale progetto rappresenta l evoluzione in ottica regionale dei servizi al cittadino già attivati nel mese di aprile 2009, con servizi di maggiore impatto sui cittadini del Comune. Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.08 Collaborazione del Comune con altri Enti della PAC, PAL e Università Rapporto con le altre amministrazioni e enti. Il Comune intende proseguire nel corso del 2010 con le attività di collaborazione e partecipazione a differenti tavoli regionali e interregionali con l obiettivo di condividere esperienze, promuovere lo sviluppo di iniziative congiunte e assicurare l evoluzione dell innovazione e delle tecnologie in linea con gli orientamenti delle altre Pubbliche Amministrazioni. I principali ambiti di interesse e di partecipazione sono rappresentati da: a) Gruppo Guida di PARTOUT e tavoli tecnici PARTOUT-CELVA Il Comune di Aosta aderisce e partecipa al Gruppo Guida e ai tavoli tecnici di PARTOUT per promuovere e realizzare, in accordo con gli altri Enti Pubblici della Valle d Aosta, iniziative di sviluppo dell e-government e della società dell informazione sul territorio regionale, così come definito nell accordo stipulato il 16 marzo 2005 con la Regione Autonoma Valle d Aosta, il Consiglio regionale, il Consiglio Permanente degli Enti Locali, l Azienda USL, l Università della Valle d Aosta e la Camera valdostana delle Imprese e delle Professioni; in particolare gli ambiti e le tematiche di rilevante interesse per il Comune risultano essere: Modello di autenticazione digitale Gestione del documentale digitale Cooperazione applicativa con gli altri Enti Pubblici Servizi applicativi e banche dati condivise Riuso La collaborazione permette al Comune di essere parte attiva nella creazione delle infrastrutture e dei servizi in rete orientati ai cittadini e imprese, nonché al miglioramento della stessa PA. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 16 di 28

17 Oltre ai tavoli tecnici di PARTOUT il Comune di Aosta è rappresentato anche nell ambito del CELVA, dove partecipa a: Comitato scientifico sull innovazione tecnologica Gruppo di lavoro PARTOUT b) Incontri nazionali ANCI, CNIPA e ANUSCA riguardanti l innovazione tecnologica Il Comune considera di rilevante interesse proseguire con la partecipazione agli incontri promossi dall ANCI, dal CNIPA e da ANUSCA per recepire gli orientamenti e le strategie sull innovazione tecnologica avviate e gestite a livello nazionale. La partecipazione ai tavoli nazionali permette, inoltre, di essere parte attiva nelle scelte che si ripercuoteranno sull Ente nel breve-medio periodo, evitando di effettuare scelte contrarie alle direttive nazionali e pertanto poco proficue per il Comune. Progetto trasversale all intero Ente Codice Intervento SIC S.09 Utilizzo del SITR regionale (attualmente visibile sul portale istituzionale della Regione) per la parte relativa al Comune di Aosta e accessibile dal sito istituzionale del Comune- Realizzazione grafo stradale Cittadini e Imprese. Obiettivo dell intervento è l integrazione tra le banche dati regionali ed un primo insieme di dati mediante l utilizzo di strumenti informatici sviluppati a livello regionale nell ambito del SITR e attualmente aggiornati con l avvio del progetto SCT (Sistema delle Conoscenze Territoriali), ai fini dell erogazione di nuovi servizi a cittadini ed imprese. L intervento di articola su tre assi: - Creazione di servizi di ricerca e localizzazione di località/indirizzi e di calcolo di percorsi riferiti al territorio comunale, utilizzando come base cartografica la carta topografica e l ortofoto ottenute come integrazione tra i dati geografici e fotografici disponibili a livello regionale (ortofoto, CTRN e grafo stradale) e a livello comunale (toponomastica, numerazione civica, informazioni topografiche di dettaglio); - pubblicazione di una carta dei lavori sulla rete stradale e sulle altre reti (acquedotto, fognatura, illuminazione pubblica, etc.) in corso, previsti e programmati con indicazioni su inizio, durata ed informazioni correlate (viabilità alternativa, ore di apertura, etc.) - avvio di un processo partecipativo nelle politiche di evoluzione nell utilizzo del territorio (trasformazione di aree, varianti alla viabilità, rilocalizzazione di servizi, etc.) mediante la pubblicazione delle ipotesi di lavoro e l apertura di un forum di discussione a disposizione dei cittadini per esprimere valutazioni e suggerimenti. Trasversale all Ente Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 17 di 28

18 Codice Intervento SIC S.10 Azioni legate al sistema informativo di gestione dei servizi finanziari e del personale (es: controllo di gestione). Tra le azioni legate alla realizzazione di applicativi del Servizio Contabilità finanziaria, si evidenzia: la realizzazione di una procedura informatica per la gestione della stesura della Relazione Previsionale e Programmatica (RPP) in linea con i modelli approvati dalla Giunta Regionale (delibera n 2328 del 24/06/2002). la realizzazione di una procedura informatica per la gestione della stesura del Piano Esecutivo di Gestione nelle fasi di Previsione, gestione e consuntivo. implementazione del modulo avanzato Self-Service Dipendente con cui il dipendente può visualizzare il proprio CUD e il proprio cedolino in formato PDF. Gestione delle autorizzazioni di ferie e permessi attraverso la intranet. Passaggio alla nuova versione della gestione autoparco. Analisi per la sostituzione dell inventario dell economato. Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.11 Cooperazione, condivisione e interoperabilità con altri enti pubblici o società partecipate. Possibilità per alcuni uffici di pubblicare le informazioni direttamente sul sito internet e intranet del comune, trasmissione dei documenti con Posta Elettronica Certificata, condivisione del sistema informativo territoriale. E previsto inoltre la definizione dei possibili ambiti di condivisione di banche dati e scambio documentale con INVA e APS anche attraverso strumenti di firma digitale. Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.12 Impostazione generale del Sistema informativo comunale Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 18 di 28

19 . Il Comune di Aosta, negli scorsi esercizi, ha attivato un rilevate numero di applicativi che supportano l operatività delle varie strutture, acquisendo specifici package di mercato. L impostazione seguita ha consentito il raggiungimento di importanti risultati operativi, che tuttavia nel tempo, evidenziano una scarsa integrazione tra applicazioni e basi dati. Con questa iniziativa, si intende dare continuità all analisi già avviata nel 2009 che consenta, di realizzare un percorso per l integrazione dei flussi informativi evidenziati dall analisi precedentemente accennata, come strategici per l ente. Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.13 Assistenza agli sviluppi di altri settori, che dovessero manifestarsi durante l anno 2010, di cui si ha solo l indicazione degli intenti e non è ben definito il perimetro degli sviluppi. Il SIC nel corso del 2010 cercherà di fornire supporto alle esigenze non pianificate che potrebbero manifestarsi nel corso dell anno, compatibilmente con le risorse tecnico/economiche a disposizione. Alcuni interventi che si potrebbero manifestare nel 2010 sono: Nuove telecamere ZTL Sostituzione dei terminali portatili della Polizia Locale (avviata la sperimentazione nel 2009) Eventuale integrazione dei BlackBerry con il sistema di posta elettronica comunale Potenziamento della procedura Esprosit in accordo con il progetto regionale ORVI Trasversale all Ente Codice Intervento SIC S.14 Analista Funzionale Trasversale a tutte le aree:. Cittadini e Imprese. Rapporto con le altre amministrazioni e enti. Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 19 di 28

20 Territorio e Collettività. Anno dopo anno la costante evoluzione dei sistemi applicativi e funzionali c è l esigenza di condurre delle analisi per comprendere meglio situazioni da far evolvere o per capire situazioni nuove che richiedono una informatizzazione dei processi amministrativi dell Ente. Il servizio prevede di avere a disposizione del comune di Aosta un plafond di giornate di un analista funzionale senior, che il SIC attiverà durante l arco dell anno, su tutti quei progetti che richiedono l analisi di situazioni non ancora ben definite all atto della stesura del presente POA o che dovessero manifestarsi durante l anno e che quindi non possono essere incluse in uno specifico progetto. 03- Personale, Accoglienza, Sistemi Informativi e Servizi Sociali//Servizio SIC/Ufficio SIC A seconda delle esigenze di volta in volta saranno le aree di interesse per le analisi 2. Infrastrutture Codice Intervento SIC I.01 Evoluzione tecnologica del salone consiliare. Aggiornamento dell impianto per la gestione delle sedute del Consiglio Comunale del Comune di Aosta, il progetto prevede il rifacimento dell impianto attualmente in uso per adeguarlo alle ultime tecnologie e l inserimento di nuove funzionalità attualmente non presenti come la Video Verbalizzazione e la possibilità di implementare un servizio di Streaming sul Portale Web sulla base dello studio già effettuato nel Area 01 - Organi Istituzionali, Organizzazione, Appalti, Contratti e Supporto alla tutela legale Codice Intervento SIC I.02 Attivazione comunicazione VoIP con altri enti pubblici regionali e società partecipate. L utilizzo della tecnologia VoIP adottata internamente dal Comune di Aosta per la comunicazione telefonica, permette di telefonare ed utilizzare le applicazioni dati utilizzando la stessa linea di comunicazione. La condivisione dello stesso mezzo di comunicazione permette di estendere anche alla voce le stesse prerogative proprie delle applicazioni dati, che sfruttando la rete IP, mette in comunicazione i sistemi informatici di Comune di Aosta_POA 2010 Pagina 20 di 28

PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2011

PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2011 COMUNE DI AOSTA COMUNALI PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2011 Autore: Roberto Gens Comune di Aosta_POA 2011 Pagina 1 di 33 Indice PREMESSA 3 IL SISTEMA COMUNALE ATTUALE E

Dettagli

PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2012

PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2012 COMUNE DI AOSTA (S.I.TE.C.) PIANO OPERATIVO PER L INFORMATICA E LE TELECOMUNICAZIONI ANNO 2012 Autore: Roberto Gens Comune di Aosta_POA 2012.doc Pagina 1 di 39 Indice PREMESSA 3 IL SISTEMA ATTUALE E I

Dettagli

Prot. n. Aosta, 2 Aprile 2010 SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI

Prot. n. Aosta, 2 Aprile 2010 SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI Prot. n. Aosta, 2 Aprile 2010 OGGETTO: Relazione Rendiconto Consuntivo 2009 Il Comune di Aosta, sulla base delle linee guida definite dal Piano di e-government varate dal Ministero per le riforme e le

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 SERVIZIO COMUNALI SERVICE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE INFORMATICHE E TECNOLOGICHE 2012-2014 Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n... del././ 1 SERVIZIO COMUNALI SERVICE INDICE

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE, GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE E CONTROLLO TRA I COMUNI DI ARQUA POL., FRASSINELLE POL., COSTA DI

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna

Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Direzione Segreteria dell Assemblea regionale Settore Progettazione, Sviluppo e Gestione Sistemi Informativi e Banca dati Arianna Attività 2004 1 SISTEMA INFORMATIVO CONSILIARE E BANCA DATI ARIANNA Sono

Dettagli

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda

Contributi per evento dell 8 maggio 2015 c/o UNiVda Région Autonome Vallée d Aoste Regione Autonoma Valle d Aosta Présidence de la Région Secrétaire Général de la Région Presidenza della Regione Segretario Generale della Regione Piano Pluriennale 2014-201

Dettagli

Prospettive. La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella. Aosta, 8 maggio 2015

Prospettive. La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella. Aosta, 8 maggio 2015 Prospettive dell Innovazione Digitale La visione strategica di INVA S.p.A. Relatore: Dr. Enrico Zanella Aosta, 8 maggio 2015 Modello in house Fonte: rapporto Assinter Chi siamo INVA S.p.A. è una società

Dettagli

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 MUDE Piemonte Adempimenti per i Comuni STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 Aggiornamento casella di posta elettronica per comunicazioni 3 3.3; 3.3.1;

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Relazione Attività Di Progetto Uno degli obiettivi del progetto CST Area di TARANTO è stato quello di garantire la diffusione dei servizi innovativi

Dettagli

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi MIUR AOODGSSSI REGISTRO UFFICIALE Prot. 2172 del 19.04.2011 - USCITA Alle Istituzioni Scolastiche Statali LORO SEDI OGGETTO PROGETTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. Come è noto

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica in materia Presentazione in sintesi del servizio in gestione Incontri territoriali Gennaio 2013 1 Finalità dell incontro Con questi incontri d ambito ci poniamo l obiettivo di illustrare ad amministratori

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE Avviso per il cofinanziamento di progetti proposti dalle Alleanze Locali per l Innovazione (ALI) pubblicato sulla G.U. n 31 del 7/2/2007

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA 1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA La Regione Siciliana ha intrapreso nell'ultimo decennio un percorso di modernizzazione che ha come frontiera la creazione della Società dell Informazione, ovvero

Dettagli

PRESENTAZIONE Taurus Informatica S.r.l. Area Lotus

PRESENTAZIONE Taurus Informatica S.r.l. Area Lotus Pag. 1 di 9 PRESENTAZIONE Taurus Informatica S.r.l. Sommario...2 IL MONDO LOTUS...2 LA NOSTRA ESPERIENZA...4 Formazione...4 Sviluppo e Sistemi...4 LA NOSTRA PROPOSTA...8 Area formazione...8 Area sviluppo...8

Dettagli

Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano

Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Il ruolo di ITIL nell ICT Governance per il Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA. Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere.

SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA. Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere. Allegato A SERVIZIO INFORMATICA E TELEMATICA Nel seguito si descrivono le azioni adottate nel 2011 e per il triennio 2012-2014 si propongono quelli a valere. Gestione Infrastruttura Sistema Informativo

Dettagli

IL MINISTRO PER L INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

IL MINISTRO PER L INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE IL MINISTRO PER L INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE VISTO l articolo 5 della legge 23 agosto 1988, n. 400, recante Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dettagli

I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE V6.2 LC

I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE I PROGETTI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE V6.2 LC V6.2 LC Provincia di Roma SIDG Sistema Informativo Deliberazioni Giunta (RIUSO ) SID Sistema Informativo Determinazioni (RIUSO) SIL Sistema Informativo Liquidazioni ((RIUSO) DOCUMENTI CONTABILE (RIUSO

Dettagli

III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI

III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI III SETTORE UFFICIO SISTEMI INFORMATICI PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Approvato con deliberazione della Giunta comunale n del 16 febbraio 2015 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE 1. Presupposti. Il Piano di Informatizzazione

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Dms24 Document Management System

Dms24 Document Management System Dms24 Document Management System La soluzione ideale per gestire i flussi documentali, migliorare la diffusione delle informazioni e garantire l ordine e la conservazione dei documenti per aziende, studi

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Evento Regione Veneto 1 Le nuove sfide di dematerializzazione per gli Enti Locali Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Marco di Luzio Responsabile Business Consulting Evento Regione

Dettagli

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende Software Servizi Progetti per la Pubblica Amministrazione e le Aziende SOLUZIONI AD ELEVATO VALORE AGGIUNTO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E LE AZIENDE Maggioli Informatica unitamente ai suoi marchi Cedaf,

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA SETTORE PROGRAMMAZIONE E FINANZA Spinea, lì OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO - TRIENNIO 2013/2015 Allegato 1: DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE

Dettagli

Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo)

Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo) Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo) TIPOLOGIA DELLE PROPOSTE PROGETTUALI La misura di agevolazione promuove e ammette tipologie

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA

COMUNE DI BARDONECCHIA COMUNE DI BARDONECCHIA PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE SERVIZIO AFFARI GENERALI N. 69 DEL 06 NOVEMBRE 2014 OGGETTO: SOSTITUZIONE PROGRAMMA PROTOCOLLO INFORMATICO DELL ENTE AFFIDAMENTO FORNITURA ALLA

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT

NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT Dalla consulenza alla systems integration, alla completa gestione delle soluzioni IT, LUNACOM guida le performance del vostro business. REGOLA NUMERO UNO: COMPRENDERE

Dettagli

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Marco Gentili Area Governo e Monitoraggio delle Forniture ICT 1 Area Governo e Monitoraggio Forniture ICT Governo

Dettagli

e/dms pro Esa Software spa www.esasoftware.com 800-016756

e/dms pro Esa Software spa www.esasoftware.com 800-016756 e/dms pro FLUSSI E DOCUMENTI All interno degli studi e nei rapporti tra studi e aziende circolano documenti e informazioni; queste rappresentano un patrimonio prezioso ma oneroso da organizzare, condividere

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Presentazione al G-Award 2012 Responsabile del progetto: Francesco Lazzaro Capo dell Ufficio DGAI IV Sviluppo

Dettagli

Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE. (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005)

Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE. (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005) Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005) ----------------------------------------------------- IL MINISTRO

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Evoluzione del CST 1. Introduzione Il prossimo 30 settembre 2008 termina il progetto di esercizio sperimentale dei servizi e, quindi, il Centro Servizi

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN GIOVANNI BOSCO Via Dante n. 18 92028 Naro (AG) Tel. 0922 956081 Fax 0922 956041 E- mail agic85300c@istruzione.it P.E.C. agic85300c@pec.istruzione.it C.F. 82002930848 PROGRAMMA

Dettagli

Servizio di IT Asset Inventory e Management

Servizio di IT Asset Inventory e Management Servizio di IT Asset Inventory e Management Dexit S.r.l. Sede legale: via G. Gilli, 2-38121 Trento (TN) Tel. 0461/020500 Fax 0461/020599 Cap.Soc. Euro 700.000,00 - Codice Fiscale, P.IVA, Registro Imprese

Dettagli

DELIBERAZIONE della Giunta comunale

DELIBERAZIONE della Giunta comunale Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste Giunta Comunale Junte Communale AREA-A4 Servizio: SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI Ufficio: SIC DELIBERAZIONE della Giunta comunale Seduta N. 65

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Comune di Dueville (Provincia di Vicenza)

Comune di Dueville (Provincia di Vicenza) Comune di Dueville (Provincia di Vicenza) DIREZIONE GENERALE Servizio programmazione e sviluppo organizzativo Servizio informatica Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014 2016 1 Introduzione:

Dettagli

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni ai sensi dell articolo 24, comma 3 bis del D.L.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ANNI 2015 2016 2017 1 Il Programma Triennale della Trasparenza e Integrità è strutturato in sezioni relative a: 1) Premessa; 2) Supporto normativo; 3)

Dettagli

Tutto ciò premesso, si stipula e si conviene quanto segue

Tutto ciò premesso, si stipula e si conviene quanto segue PROTOCOLLO TRA I COMUNI DI BIENNO, BRENO, MALEGNO, NIARDO E PRESTINE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI INFORMATIVI ALL UNIONE DEI COMUNI DEGLI ANTICHI BORGHI DI VALLECAMONICA L anno duemilaundici, il giorno

Dettagli

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Andrea Boer Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi U.C. e-government Treviso,

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 1 PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità, di seguito denominato Programma,

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2009-2011 sul contenimento e riduzione dei costi di funzionamento dell Ente (art. 2, comma dal 594 e seguenti L.

PIANO TRIENNALE 2009-2011 sul contenimento e riduzione dei costi di funzionamento dell Ente (art. 2, comma dal 594 e seguenti L. ALLEGATO A) PIANO TRIENNALE 2009-2011 sul contenimento e riduzione dei costi di funzionamento dell Ente (art. 2, comma dal 594 e seguenti L. 244/2007) Comma 594 lettera A) Sono garantiti gli strumenti

Dettagli

COMUNE DI CESENATICO Provincia di Forlì - Cesena Via M. Moretti n.4 C.F. 00220600407 Tel.0547/79111 fax 0547/83820

COMUNE DI CESENATICO Provincia di Forlì - Cesena Via M. Moretti n.4 C.F. 00220600407 Tel.0547/79111 fax 0547/83820 COMUNE DI CESENATICO Provincia di Forlì - Cesena Via M. Moretti n.4 C.F. 00220600407 Tel.0547/79111 fax 0547/83820 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 178 DEL 01/06/2010 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

UNA SOLUZIONE COMPLETA

UNA SOLUZIONE COMPLETA P! investimento UNA SOLUZIONE COMPLETA La tua azienda spende soldi per l ICT o li investe sull ICT? Lo scopo dell informatica è farci lavorare meglio, in modo più produttivo e veloce, e questo è l obiettivo

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009 UNITA COMPLESSA PER IL SISTEMA INFORMATIVO 127 SOMMARIO Scheda 1 GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO... 2 Scheda 2 MANUTENZIONE

Dettagli

ALLEGATO A) Comma 594 lettera A)

ALLEGATO A) Comma 594 lettera A) ALLEGATO A) PIANO TRIENNALE 2008-2010 sul contenimento e riduzione dei costi di funzionamento dell Ente (art. 2, comma dal 594 e seguenti L. 244/2007) approvato con Delibera di Giunta n. 313 del 30/12/2008

Dettagli

Scheda rilevazione sistemi ICT e strumenti ICT. Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO.

Scheda rilevazione sistemi ICT e strumenti ICT. Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO. Scheda rilevazione sistemi e strumenti sistemi ICT e strumenti ICT Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO Allegato Sommario 1 Dotazioni informatiche

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

Sezione I Identificazione e contenuto tecnico

Sezione I Identificazione e contenuto tecnico Programma Operativo Regionale Sicilia 2000/2006 Complemento di Programmazione adottato con delib.n.273 del 07.08.2002 Scheda tecnica della misura Misura 6.05 Reti e servizi per la Società dell Informazione

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 3 del 18/01/2013

Delibera della Giunta Regionale n. 3 del 18/01/2013 Delibera della Giunta Regionale n. 3 del 18/01/2013 A.G.C. 19 Piano Sanitario regionale e rapporti con le UU.SS.LL. Settore 1 Programmazione Oggetto dell'atto: POR CAMPANIA FESR 2007/2013 - OBIETTIVO OPERATIVO

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

Provincia di Genova. Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto con lo Stato e le Regioni

Provincia di Genova. Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto con lo Stato e le Regioni Provincia di Genova Convegno: Le Province e il digital divide: un crocevia tra innovazione, sviluppo e territorio settembre 2006 Il ruolo degli Enti Locali nello sviluppo dello E-government, loro rapporto

Dettagli

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino Sommario 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 2 2 SOLUZIONE PROPOSTA... 2 2.1 Assessment... 3 2.2 Articolazione del progetto... 5 2.3

Dettagli

L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL

L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL Seminario sulla Società dell informazione, cooperazione territoriale e sviluppo locale Catania, 9 novembre 2005 Mauro Savini CNIPA, Progetto

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

Efficienza e innovazione nella PA

Efficienza e innovazione nella PA Roma, 10 dicembre 2009 Efficienza e innovazione nella Fausto Bolognini CEO Agenda Lo scenario di riferimento per la Le soluzioni di Quercia Software per la Le nuove opportunità legate al nodo CBI 2 I principali

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Via Napoli, n.3-00045 GENZANO DI ROMA Tel.06121125600

Dettagli

COMUNE DI COPPARO Provincia di Ferrara

COMUNE DI COPPARO Provincia di Ferrara PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DOTAZIONI STRUMENTALI, ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO O DI SERVIZIO TRIENNIO 2015 2017 Approvato con Delibera

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av)

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av) Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av) Circolare DigitPA 1 dicembre 2011 n. 58 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 30 del

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

Relazione sintetica relativa alle azioni di competenza dei CST Province

Relazione sintetica relativa alle azioni di competenza dei CST Province Relazione sintetica relativa alle azioni di competenza dei CST Province La presente relazione del sottogruppo Province compendia tutte le attività sviluppate all interno delle azioni WP1.3 WP1.4 WP2.1

Dettagli

Soluzione 360. S I G e s t S. r. l.

Soluzione 360. S I G e s t S. r. l. Soluzione 360 Nel mercato odierno, estremamente competitivo e soggetto a veloci cambiamenti tecnologici, risulta indispensabile individuare un fornitore in grado di seguire, consigliare e gestire gli strumenti

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli