Appalti europei - 20 dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Appalti europei - 20 dicembre 2013"

Transcript

1 Appalti europei - 20 dicembre 2013 Servizi Lesotho-Maseru: DCI - Supporto alla strategia di risposta al cambiamento climatico Numero: 2013/S Ordinatore nazionale, Maseru, REGNO DI LESOTHO. Dopo la fase di identificazione e formulazione durante la prima metà del 2012, è stato firmato un accordo di finanziamento per definire il sostegno specifico alla strategia di risposta al cambiamento climatico in Lesotho. L'obiettivo del presente appalto è sostenere il governo del Lesotho nel creare il necessario quadro istituzionale e politico per invertire il degrado ambientale e adattarsi al cambiamento climatico, con la messa a punto di: - una politica e strategia nazionale sul cambiamento climatico, - una strategia nazionale per l'energia sostenibile, - richiesta di un quadro politico e istituzionale per sostenere la realizzazione di politiche e strategie. L'appalto sarà realizzato nel corso di un periodo di 2 anni e comprenderà 2 esperti a lungo termine e competenze a breve termine in vari settori, come sarà descritto. L'appalto comprenderà anche prestazioni in merito a formazione/sviluppo delle capacità EUR 13 gennaio

2 Regno Unito-Londra: BERS - Assunzione di un ingegnere indipendente nell'ambito del progetto di riattamento di centrali idroelettriche Numero: 2013/S Technical Assistance for Hydropower Rehabilitation Project in Ukraine, UKRAINE Le Banche, rappresentata dalla BERS, desiderano coinvolgere un consulente indipendente per fungere da ingegnere per Progetto di riabilitazione della OJSC Ukrhydroenergo (UHE) nell'intento di (i) monitorare l'avanzamento del progetto in linea con il piano di attuazione del progetto predisposto dal Cliente, (ii) garantire la conformità con gli appalti della Banca e politiche e norme ambientali EUR 14 gennaio 2014 Regno Unito-Londra: BERS - Progetto di potenziamento della rete di trasmissione elettrica in Ucraina Numero: 2013/S Progetto di rinforso per il Power Transmission Network ucraino, UCRAINA NEC Ukrenergo ha firmato due prestiti da 175 milioni di euro con la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) e la Banca europea per gli investimenti (BEI) (o collettivamente, le banche), per finanziare il rafforzamento della rete di trasmissione 750kV nel sud-est dell'ucraina. I prestiti potranno finanziare la costruzione della sezione di 750kV OHL Zaporizhzhia-Kakhovska e le relative connessioni 330KV essere commissionati entro il 2014 (il progetto). La BERS intende coinvolgere un consulente indipendente per agire come ingegnere del Prestatore per il progetto nell'intento di (i) monitorare lo stato di avanzamento del progetto in linea con il piano di attuazione del progetto predisposto dal Cliente, (ii) garantire la conformità con gli appalti della Banca e politiche e norme ambientali. 14 gennaio

3 Liberia-Monrovia: Servizi di sicurezza per la delegazione dell'ue in Liberia EEAS-215-DELLBRM-SER-FWC Numero: 2013/S Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE), delegazione dell'ue in Liberia, Monrovia, LIBERIA L'obiettivo del presente bando è concludere un contratto quadro con una società specializzata in servizi di sicurezza per persone e beni. La portata dei servizi comprende, senza peraltro limitarsi a tanto: 1) la sorveglianza e il pattugliamento dei locali (edificio degli uffici e residenza dell'ambasciatore) al fine di evitare intrusioni e aggressioni alle persone o ai loro beni; 2) il controllo dell'accesso ai locali da parte di visitatori; 3) la comunicazione fra i locali tramite una rete radio che colleghi tutti i locali a un centro operativo presso il quale lavoreranno operatori messi a disposizione dalla società; 4) l'intervento immediato mediante il ricorso ad un'unità di pattugliamento mobile in caso di incidente; 5) altri servizi di sicurezza connessi quali l'installazione di un sistema di allarme. I servizi saranno prestati sotto la supervisione di un responsabile della sicurezza, messo a disposizione dal contraente e impiegato in modo permanente in Liberia. Tra e EUR 16 gennaio 2014 Etiopia-Addis Abeba: FES - Attuazione di una strategia di formazione relativa al programma «monitoraggio per l'ambiente e la sicurezza in Africa» Numero: 2013/S Commissione dell'unione africana, quale ordinatore nazionale delegato, Addis Abeba, ETIOPIA. Il presente avviso relativo ad un appalto di servizi per il programma finanziato dal decimo FES «monitoraggio per l'ambiente e la sicurezza in Africa» riguarda l'appalto di servizi n. 1, «Attuazione di una strategia di formazione». Obiettivo principale dell'appalto è sviluppare capacità nella gestione delle informazioni, nei processi decisionali e nella pianificazione di istituzioni africane continentali, regionali e nazionali incaricate nei settori ambientale, climatico, e della sicurezza alimentare e responsabilità connesse migliorando l'accesso e l'utilizzo di applicazioni pertinenti per l'osservazione terrestre in Africa. I temi della formazione comprenderanno manutenzione e funzionamento delle stazioni di ricezione satellitare e il relativo software d'applicazione, i dati e il sistema EUMETCast, l'osservazione terrestre, strumenti GIS open source, la personalizzazione dell'elaborazione di immagini e software GIS, sviluppo di servizi e comunicazione relativa a servizi di monitoraggio per l'ambiente e la sicurezza in Africa ai responsabili politici. La durata prevista del contratto è di 36 mesi. Il contratto comprenderà la messa a disposizione di esperti principali (1 direttore della formazione, 1 progettista nel settore dell'istruzione) ed esperti non principali in diverse specializzazioni EUR 17 gennaio

4 Belgio-Bruxelles: UCA 065/13 - Prestazione di servizi TIC al segretariato generale del Consiglio dell'unione europea Numero: 2013/S Lotti: Consiglio dell'unione europea, segretariato generale, all'attenzione di: unità di coordinamento degli acquisti, ufficio JL KL 77, Bruxelles, BELGIO Prestazione di servizi TIC al segretariato generale del Consiglio dell'unione europea. I servizi sono richiesti in 3 aree principali e sono classificati in 17 lotti, ogni lotto corrispondente a un settore specifico: - area 1: servizi di sviluppo di applicazioni (9 lotti), - area 2: servizi operativi e di assistenza (4 lotti), - area 3: servizi orizzontali (4 lotti). Si prevedono i seguenti tipi di servizi: - servizi TIC regolari: in base a tempi e mezzi e a prezzo fisso durante il normale orario di lavoro, - servizi TIC straordinari: al di fuori dei normali orari/giorni lavorativi e servizi a disposizione in caso di necessità. In base alle necessità i servizi verranno prestati: - in uno dei locali del segretariato a Bruxelles, - nei locali del contraente, - in qualsiasi altro luogo richiesto dal segretariato per supportare le proprie attività. Il contratto è suddiviso in 17 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Soluzioni Microsoft Lotto 2 Soluzioni Java Lotto 3 Soluzioni Oracle Lotto 4 Soluzioni ColdFusion Lotto 5 Soluzioni Macintosh Lotto 6 Soluzioni ITSM Lotto 7 Soluzioni Adabas/Natural Lotto 8 Soluzioni PowerBuilder Lotto 9 Soluzioni Front-end Lotto 10 Soluzioni per centri dati Lotto 11 Soluzioni mobili e desktop Lotto 12 Soluzioni LAN (reti locali) Lotto 13 Soluzioni WAN (reti ad estensione geografica) Lotto 14 Soluzioni di sicurezza in materia di TIC Lotto 15 Soluzioni di continuità dei servizi TIC Lotto 16 Studi Lotto 17 Assicurazione della qualità 17 gennaio

5 Turchia-Ankara: IPA - Acquisto e creazione di ortofoto nell'ambito della digitalizzazione del sistema di individuazione degli appezzamenti di terra Numero: 2013/S Unità centrale per i finanziamenti e i contratti (CFCU), Ankara, TURCHIA. Lo scopo del contratto è migliorare le capacità del beneficiario nell'implementazione di un sistema di sostegno all'agricoltura basato sulle aree in linea con l'«acquis» dell'ue attraverso la creazione di un sistema di individuazione degli appezzamenti di terra, tramite la messa a disposizione di ortofoto digitali che coprano l'intero paese, da utilizzarsi in seguito per la realizzazione del sistema integrato di controllo e amministrazione (IACS) e come dati di base per altre misure correlate (protezione, valutazione ambientale ecc.). Nell'ambito di tale finalità, il contraente si occuperà principalmente dell'acquisto di immagini grezze e della fornitura di informazioni riguardanti l'intera Turchia concernenti una banca dati (ortofoto) aggiornata e omogenea in formato predefinito di «file» e foglio di mappa, incluso qualsiasi prodotto intermedio da utilizzare per la creazione del sistema di individuazione degli appezzamenti di terra EUR 20 gennaio 2014 Turchia-Ankara: IPA - Assistenza tecnica per il miglioramento dei servizi carcerari Numero: 2013/S Unità centrale per i finanziamenti e i contratti (CFCU), Ankara, TURCHIA. Obiettivo dell'appalto è prestare assistenza tecnica al sistema penitenziario in Turchia in piena conformità agli standard di detenzione europei e internazionali. A tal fine l'appalto mira a realizzare servizi carcerari strutturati, standardizzati e ben definiti, comprendenti un sistema pienamente operativo volto a garantire la riabilitazione, la gestione e il reinserimento con esito positivo di detenuti con diverse esperienze criminali, con il personale penitenziario che esegue le sue mansioni in conformità agli standard europei EUR 20 gennaio

6 Turchia-Ankara: IPA - Controllo esterno della qualità nell'ambito della digitalizzazione del sistema di identificazione delle parcelle agricole Numero: 2013/S Unità centrale per i finanziamenti e i contratti (CFCU), Ankara, TURCHIA. L'obiettivo del contratto è migliorare le capacità del beneficiario per la realizzazione di un sistema di sostegno all'agricoltura basato sulle aree in linea con l'«acquis communautaire» dell'ue creando un sistema di identificazione delle parcelle agricole (SIPA), mediante l'esecuzione del controllo di qualità indipendente, il flusso di dati e l'integrazione tra le ortofoto digitali e una banca dati geografica digitale relativa alle parcelle di riferimento che copra l'intero paese. Nell'ambito di tale obiettivo, il consulente dovrà realizzare principalmente le seguenti attività: - produzione delle informazioni riguardanti l'intera Turchia in relazione alla necessità di assicurare lo stesso livello di coerenza e qualità dei dati geografici in confomità dei requisiti tecnici su scala nazionale e produzione dei risultati consolidati dell'intero progetto, - sviluppo di applicazioni web basate sul SIG per monitorare e valutare i progressi della produzione e digitalizzazione di ortofoto EUR 21 gennaio 2014 Costa d Avorio-Abidjan: FES - Raccolta di dati per l'aggiornamento della banca dati stradale Numero: 2013/S Ordinatore nazionale del FES nella Repubblica della Costa d'avorio, cellula di coordinamento della cooperazione Costa d'avorio/unione europea, edificio Azur, 18 rue du Docteur Crozet, Abidjan - Plateau, 01 C.P. V 306, Abidjan 01, REPUBBLICA DELLA COSTA D'AVORIO. L'appalto prevede la raccolta di dati, di prima generazione, per alimentare la banca dati stradale «Visage» attualmente istituita in Costa d'avorio, affinché questa sia operativa per condurre studi di pianificazione e programmare la manutenzione stradale. Occorrerà pertanto: - fornire i file di misure «Viziroad» (stato, geometria, rilievo, dati di riferimento ecc.) sui km della rete principale (di cui km di strade pavimentate) e «Bump Integrator» o qualsiasi altro strumento di misura accettato dalla Banca mondiale (su km di strade pavimentate), - fornire i dati geotecnici e di portanza per 600 sezioni di riferimento della rete pavimentata (riguardanti km), - fornire i dati sul traffico stradale per senso di corsa e per categoria di veicoli relativi ai km della rete principale, - materializzare con demarcazione, sui km della rete pavimentata, i punti di localizzazione che segnano l'inizio di eventi stradali all'interno delle sezioni di riferimento utilizzate per il rilevamento dei dati destinati alla banca dati stradale. Elaborare anche un registro contenente il riferimento dei vari punti di localizzazione EUR 23 gennaio

7 Grecia-Eraklion: Misure di sicurezza per le comunicazioni elettroniche interbancarie Numero: 2013/S Agenzia dell Unione europea per la sicurezza delle reti e dell informazione, punti di contatto: funzionario per gli appalti, Eraklion, GRECIA In un precedente studio su questo argomento, sono state elaborate alcune conclusioni, compresa la necessità di una comprensione migliore e più precisa delle misure tecniche di sicurezza generalmente adottate. La presente gara mira a esaminare ulteriormente le questioni rilevanti quali: - la reale consapevolezza del rischio tra i professionisti delle TIC del settore finanziario, - lo stato della prevenzione dei rischi per la sicurezza, - le modalità di individuazione degli incidenti, - le modalità di mitigazione degli incidenti e di risoluzione delle carenze nella sicurezza ecc EUR 24 gennaio 2014 Grecia-Eraklion: Un quadro di valutazione per le strategie nazionali in materia di sicurezza informatica Numero: 2013/S Agenzia dell Unione europea per la sicurezza delle reti e dell informazione, funzionario per gli appalti, Eraklion, GRECIA In questo studio, l'enisa vuole richiamare l'attenzione sulla procedura di valutazione delle strategie nazionali in materia di sicurezza informatica, il processo di verifica degli indicatori principali delle prestazioni durante la fase di attuazione e i passi verso le prossime strategie nazionali in materia di sicurezza informatica per gli Stati membri. L'obiettivo è quello di ottenere una guida dettagliata sulle buone prassi a favore di paesi che hanno già elaborato e attuato strategie nazionali in materia di sicurezza informatica e che ora hanno la necessità di sviluppare la prossima versione EUR 24 gennaio

8 Filippine-Manila: DCI - Assistenza tecnica al progetto di riforma del settore sanitario delle Filippine Numero: 2013/S Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese beneficiario, Manila, FILIPPINE. L'obiettivo del programma è contribuire al conseguimento degli obiettivi politici del governo nel settore sanitario nell'ambito della politica relativa all'assistenza sanitaria universale, verso il raggiungimento di migliori risultati nel settore sanitario, in particolare nelle aree povere e mal servite, mediante migliori capacità finanziarie del governo, migliore governance del settore sanitario e migliore erogazione dei servizi sanitari. Questo nuovo programma pone una grande enfasi sullo sviluppo di capacità mediante la prestazione di supporto complementare, sia sotto forma di assistenza tecnica a breve termine che a lungo termine. Il contraente per l'assistenza tecnica finanziata dall'ue presterà assistenza al dipartimento della sanità e alle unità di governo locali al fine di accelerare e sostenere i processi di riforma e assicurare il conseguimento degli obiettivi di assistenza sanitaria universale per il Tale assistenza tecnica presterà assistenza nel conseguire i seguenti risultati attesi: - migliori sistemi di erogazione dei servizi sanitari, in particolare in relazione alle reti di riferimento funzionanti, alla qualità dei servizi e alla disponibilità di medicinali di base, - fornitura adeguata ed equa distribuzione delle risorse umane nel settore sanitario, - migliore utilizzo del regime nazionale di assicurazione sanitaria e finanziamento pubblico maggiore e più efficiente a favore degli indigenti, - migliori capacità di regolamentazione del governo al fine di garantire la qualità dei servizi, dei medicinali e delle forniture, - migliori capacità nell'attuare, monitorare e valutare politiche e riforme, in particolare in relazione al miglioramento dell'accesso equo, della qualità e della gestione efficiente del settore EUR 24 gennaio

9 Portogallo-Lisbona: Servizi generali di comunicazione e pubblicazione Numero: 2013/S Lotti: Agenzia europea per la sicurezza marittima, Lisbona, PORTOGALLO La procedura di appalto EMSA/OP/19/2013 comprende una serie di servizi di pubblicazione e comunicazione - suddivisi in 3 lotti specifici - per sostenere l'agenzia per la sicurezza marittima nell'esercizio delle proprie attività di comunicazione interne ed esterne. L'Agenzia intende concludere un contratto quadro di 4 anni per ciascuno dei lotti 1, 2 e 3. Per il lavoro da eseguire nell'ambito dei contratti quadro EMSA/OP/19/2013 (lotti 1, 2 e 3), si richiedono progetti a breve termine oggetto di un modulo d'ordine o di un contratto specifico, ad es. per la stampa di un opuscolo informativo o la consegna di regali aziendali marchiati. Il contratto è suddiviso in 3 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Servizi stampa, editoriali, progettazione grafica, editoria elettronica, multimediali, illustrazioni, sourcing immagine e fotografia ( EUR) Lotto 2 Materiali promozionali marchiati, materiali espositivi mobili marchiati, abbigliamento marchiato e cancelleria marchiata ( EUR) Lotto 3 Servizi di produzione web, open source, servizi di gestione dei contenuti web ( EUR) EUR 27 gennaio

10 Germania-Colonia: Esternalizzazione dei compiti di certificazione alle autorità aeronautiche nazionali e agli enti qualificati - riapertura limitata Numero: 2013/S Lotti: Agenzia europea per la sicurezza aerea, all'attenzione di: ufficio appalti, Colonia, GERMANIA A sostegno delle proprie attività relative ad approvazioni e certificazioni, l'aesa intende firmare dei contratti con dei prestatori di servizi competenti, esperti e qualificati che dovranno eseguire una certa parte di tali attività per conto dell'agenzia. Le necessità dell'agenzia, in termini di risorse qualificate per l'esecuzione delle attività di certificazione, comprendono un'ampia gamma di competenze. Ai fini limitati della presente procedura d'appalto, i settori in cui si cercano risorse sono i seguenti: I) certificazione del prodotto: - lotto 2: attività relative a prove di volo, - lotto 1: CS-25 & CS-29: modifiche/riparazioni minori, - lotto 1: elicottero leggero (CS-CLR, CS-27 & CS-29): sostegno alla certificazione per convalida (CSV) e mantenimento dell aeronavigabilità (CAW). II) Sorveglianza e approvazione delle organizzazioni: - lotti 1 e 2: certificato di aeronavigabilità per l'esportazione - EcoFA. III) Approvazione degli standard di volo: - lotti 1 e 2: FSTD - incarichi relativi al dispositivo di addestramento al volo simulato. Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Distribuzione degli incarichi (inclusa la gestione del progetto) Lotto 2 Trasferta degli esperti 27 gennaio 2014 Spagna-Alicante: Prestazione di servizi esterni per la sicurezza informatica di software Numero: 2013/S Ufficio per l armonizzazione nel mercato interno (marchi, disegni e modelli), Alicante, SPAGNA L'Ufficio per l armonizzazione nel mercato interno (UAMI) indice il presente bando di gara per fornire una via contrattuale per soddisfare le necessità relative alla sicurezza informatica di software, sotto la supervisione, il controllo e l'autorità di funzionari/membri del personale dell'uami. La sicurezza informatica di software garantirà che i prodotti e i processi relativi al ciclo di vita dei software siano conformi ai requisiti, agli standard e alle procedure a un prezzo competitivo e al livello, alla qualità e alla rapidità richiesti EUR 27 gennaio

11 Belgio-Bruxelles: Assistenza tecnica per attuare la revisione dei valori di riferimento di cogenerazione ad alto rendimento (articolo 14, paragrafo 10, della direttiva in materia di efficienza energetica) Numero: 2013/S Commissione europea, direzione generale dell'energia, all'attenzione di: ENER/C3/ , Bruxelles, BELGIO La direzione generale dell'energia, e in particolare l'unità responsabile per l'efficienza energetica, intende avvalersi di competenze esterne per assistere la Commissione nell'eseguire una valutazione dell'efficienza energetica della produzione separata di elettricità e delle tecnologie di produzione di calore nell'unione europea e negli Stati membri in vista del riesame dei valori di rendimento di riferimento armonizzati, stabiliti decisione di esecuzione 2011/877/UE della Commissione sulla base della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione (direttiva CHP). La direttiva sulla promozione della cogenerazione deve essere abrogata dalla direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica (direttiva sull'efficienza energetica) a decorrere dal Secondo la direttiva sull'efficienza energetica, la Commissione è autorizzata a rivedere i valori di rendimento di riferimento armonizzati di cui alla decisione di esecuzione 2011/877/UE della Commissione. Tale riesame deve essere effettuato a decorrere del Tali valori di rendimento di riferimento sono necessari a calcolare la quantità di elettricità da cogenerazione e l'efficienza del processo di cogenerazione, conformemente alla metodologia di cui agli allegati I e II della direttiva sull'efficienza energetica. In tale contesto, la Commissione intende concludere un contratto di servizi a sostegno del riesame. 28 gennaio

12 Grecia-Eraklion: Sicurezza e resilienza di reti e servizi di comunicazione elettronica Numero: 2013/S Lotti: Agenzia dell Unione europea per la sicurezza delle reti e dell informazione, Funzionario per gli appalti, Eraklion, GRECIA L'avviso riguarda un appalto pubblico non oggetto di rinnovo per la sicurezza e resilienza di reti e servizi di comunicazione elettronica. Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Metodologie per l'identificazione di servizi ed elementi infrastrutturali critici relativi alle informazioni (L'obiettivo dello studio del 2014 è proseguire il lavoro delle «Linee guida volte ad aumentare la resilienza delle reti di comunicazione di dati» del 2013 e, sulla base dei risultati, sviluppare una metodologia che aiuti gli Stati membri ad individuare servizi ed elementi infrastrutturali critici relativi alle informazioni; sostenere la cooperazione transfrontaliera su tali questioni e aiutare i prestatori di servizi critici a fornire gli appropriati servizi e reti di comunicazione resilienti relativi alla sicurezza) Lotto 2 Raccomandazioni per affrontare le dipendenze delle comunicazioni elettroniche in relazione a servizi e prodotti TIC (L'ENISA richiede un contraente che presterà assistenza all'agenzia nel determinare: Le esistenti dipendenze in relazione a prodotti e servizi TIC, che sostengono i processi principali; i tipi più comuni di prodotti e servizi TIC acquistati o esternalizzati; i requisiti di sicurezza relativi agli accordi sul livello dei servizi che regolano prodotti e servizi esternalizzati; il modo in cui gli operatori attualmente stabiliscono e impongono requisiti di sicurezza relativi a prodotti e servizi TIC acquistati o esternalizzati a parti terze; le questioni o i problemi che gli operatori stanno riscontrando in merito all'acquisto o esternalizzazione di servizi e prodotti TIC; quale materiale esistente è già disponibile per aiutare gli operatori in tali questioni; sviluppare linee guida che consentono agli operatori di gestire meglio i requisiti di sicurezza nell'acquisto o esternalizzazione di servizi e prodotti TIC) EUR 30 gennaio

13 Spagna-Alicante: Servizi di manutenzione di edifici, opere e prestazioni connesse presso le sedi dell'uami ad Alicante (Spagna) Numero: 2013/S Ufficio per l'armonizzazione nel mercato interno (marchi, disegni e modelli), Alicante, SPAGNA La presente gara d'appalto riguarda le prestazioni/i servizi di manutenzione e conservazione di opere civili, impianti e apparecchiature negli edifici occupati dall'ufficio ad Alicante (Spagna). Questa manutenzione consisterà, oltre che nella riparazione di guasti, in revisioni periodiche comprendenti ispezioni visive, prove e misurazioni pertinenti per garantire il buon stato di funzionamento e conservazione degli elementi, nonché in qualsiasi altro intervento predisposto dalle norme e specifiche tecniche stabilite al riguardo. Di seguito sono enumerate le varie tipologie di servizi che il contraente dovrà prestare. 1. Manutenzione preventiva e programmata. 2. Manutenzione correttiva. 3. Lavori o servizi speciali richiesti dall'ufficio. 4. Fornitura di materiali. 5. Noleggio. 6. Servizi generali. 7. Assistenza all'équipe di gestione degli edifici EUR 31 gennaio 2014 Lussemburgo-Lussemburgo: Organizzazione e realizzazione di attività di formazione sui principi e sui metodi di valutazione dei rischi per la sicurezza alimentare nell'ambito dell'iniziativa «Migliorare la formazione per rendere più sicuri gli alimenti» - EAHC/2013/BTSF/17 - nuova indizione del bando EAHC/2013/BTSF/06 Numero: 2013/S Agenzia esecutiva per la salute e i consumatori, Unité Consommateurs et Sécurité Alimentaire, Lussemburgo, LUSSEMBURGO Il contraente si occuperà dell'organizzazione e della realizzazione di attività di formazione sui principi e sui metodi di valutazione dei rischi per la sicurezza alimentare. L'attività sarà rivolta a scienziati provenienti da istituzioni pubbliche coinvolte nella valutazione dei rischi per la sicurezza alimentare. Al contraente sarà richiesto di organizzare e realizzare un totale di 16 sessioni di formazione di 4 giorni, ovvero 2 sessioni per corso. Tali corsi si terranno in 3 o più località distinte, che verranno scelte dal contraente, equamente ripartite dal punto di vista geografico tra i diversi Stati membri dell'ue EUR 31 gennaio

14 Lussemburgo-Lussemburgo: Organizzazione e realizzazione di attività di formazione sull'igiene alimentare al livello della produzione primaria nell'ambito dell'iniziativa «Migliorare la formazione per rendere più sicuri gli alimenti» - EAHC/2013/BTSF/18 - nuova indizione del bando EAHC/2013/BTSF/12 Numero: 2013/S Agenzia esecutiva per la salute e i consumatori, unità per la sicurezza alimentare e consumatori, Lussemburgo, LUSSEMBURGO L'attività porrà l'attenzione sulle attività di formazione del personale di controllo sulla produzione primaria nei seguenti settori: a) animali terrestri domestici e prodotti di origine animale da essi derivati; b) animali acquatici e prodotti di origine animale da essi derivati; c) prodotti vegetali. Il contraente organizzerà e realizzerà 14 corsi di formazione di 4 giorni che riguarderanno gli aspetti pertinenti applicabili ai controlli da eseguire al fine di verificare la conformità per quanto concerne le norme in materia di igiene che si applicano alla produzione primaria. L'obiettivo della formazione sarà la sensibilizzazione e promozione di una comprensione comune delle norme da rispettare da parte degli operatori dei prodotti alimentari attivi al livello della produzione primaria, diffondendo migliori pratiche per i controlli ufficiali relativi alle attività di produzione primaria in tutti i settori alimentari e favorendo lo scambio di esperienze al fine di individuare soluzioni pratiche per affrontare le questioni relative all'attuazione al livello della produzione primaria. La formazione è rivolta sia ai funzionari delle autorità competenti coinvolte in attività di pianificazione e controllo (preferibilmente a livello di sede centrale) sia agli ispettori del settore coinvolti in attività di controllo relativi all'igiene alimentare al livello della produzione primaria. I corsi si terranno e saranno uniformemente distribuiti in almeno 3 distinte località che verranno scelte dal contraente e distribuite equamente dal punto di vista geografico tra i diversi Stati membri dell'ue EUR 31 gennaio

15 Lussemburgo-Lussemburgo: Organizzazione e realizzazione di attività di formazione sulla supervisione ufficiale in relazione a sperma, ovuli ed embrioni nell'ambito dell'iniziativa «Migliorare la formazione per rendere più sicuri gli alimenti» - EAHC/2013/BTSF/19 - nuova indizione del bando EAHC/2013/BTSF/16 Numero: 2013/S Agenzia esecutiva per la salute e i consumatori, Unité Consommateurs et Sécurité Alimentaire, Lussemburgo, LUSSEMBURGO Il contraente provvederà all'organizzazione e all'attuazione di attività formative sulla supervisione ufficiale della raccolta dello sperma e dei centri di raccolta, raccolta degli embrioni ed équipe di produzione, commercio e importazioni nell'unione di sperma, ovuli ed embrioni.il contraente organizzerà e attuerà 10 corsi formativi di 4 giorni che coprano gli aspetti rilevanti applicabili ai controlli da svolgere per verificare la conformità con la normativa su produzione, raccolta, trattamento, conservazione e trasporto di sperma, ovuli ed embrioni. La formazione è rivolta a veterinari ufficiali di servizi veterinari locali responsabili per la supervisione ufficiale della raccolta di sperma e dei centri di raccolta, della raccolta di embrioni e delle équipe di produzione nonché ai funzionari delle autorità veterinarie centrali competenti e responsabili per questo settore della regolamentazione. I corsi si terranno presso 3 o più località distinte, scelte dal contraente e distribuite equamente dal punto di vista geografico tra i diversi Stati membri dell'ue. Dato che le tematiche trattate richiederanno dimostrazioni pratiche, il luogo dovrà essere vicino a strutture/tenute che possano rendere possibile tale formazione pratica EUR 31 gennaio 2014 Svezia-Stoccolma: Sostegno in relazione alla comunicazione a favore dell'ecdc Numero: 2013/S Lotti: Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, all'attenzione di: Appalti, Stoccolma, SVEZIA L avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro della durata di 48 mesi con massimo 3 operatori per servizi a sostegno delle attività di comunicazione dell'ecdc. Il contratto è suddiviso in 3 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Analisi e monitoraggio dei media (Valore stimato: EUR) Lotto 2 Servizi audiovisivi (Valore stimato: EUR) Lotto 3 Fornitura di esperti di comunicazione in materia di sanità per incarichi di breve termine (Valore stimato: EUR) EUR 3 febbraio

16 Francia-Parigi: Servizi di consulenza Numero: 2013/S Lotti: Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), all'attenzione di: Appalti, FRANCIA La procedura di gara è per 2 lotti separati per la prestazione di servizi di consulenza/personale. Il lotto 1 riguarda i profili di consulenza informatica mentre il lotto 2 riguarda profili di supporto amministrativo. Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Lotto 1 Profili di consulenza informatica (Valore stimato EUR) Lotto 2 Profili di supporto amministrativo (Valore stimato EUR) EUR 6 febbraio 2014 Belgio-Bruxelles: Noleggio di un sistema di votazione elettronico interattivo wireless per il Comitato economico e sociale europeo (CESE/REU/01/2013) Numero: 2013/S Comitato economico e sociale europeo (CESE), direzione Risorse umane e Servizi interni, unità Servizi interni, Bruxelles, BELGIO L avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro con un unico operatore della durata di 24 mesi al fine dinoleggiare un sistema di votazione elettronico interattivo wireless da utilizzare principalmente per le sue sessioni plenarie che avvengono in diversi luoghi a Bruxelles EUR 6 febbraio

17 Francia-Valenciennes: ERA INTEROP OP «Studio sulla progettazione della linea aerea di contatto universale (fase 2)» Numero: 2013/S Agenzia ferroviaria europea, all'attenzione di: Appalti, Valenciennes, FRANCIA L'Agenzia ferroviaria europea è responsabile dello sviluppo e della revisione delle specifiche tecniche di interoperabilità (STI), in conformità alla direttiva 2008/57/CE relativa all'interoperabilità. Tra i sottosistemi rientranti nelle STI è presente il sottosistema energetico definito all'allegato II, punto 2.2 della direttiva relativa all'interoperabilità (come modificata dall'allegato I della direttiva 2011/18/UE). In tale allegato, le «linee elettriche aeree» sono comprese nel sottosistema energetico. Il presente costituisce il prosieguo dello studio intitolato: «Studio sull'interfaccia dei pantografi Euro/1950 e sulla progettazione della linea aerea di contatto» eseguito nell'anno L'obiettivo del presente studio è definire i requisiti e le condizioni necessarie affinché la progettazione della linea aerea di contatto accetti sia pantografi 1600 che Tale fase delle studio sarà eseguita negli anni 2014 e febbraio 2014 Austria-Vienna: Servizi di sicurezza e di accoglienza Numero: 2013/S Agenzia dell'unione europea dei diritti fondamentali, Sezione appalti, Vienna, AUSTRIA La portata dei servizi, oggetto dell'appalto tra l'ente appaltante e l'aggiudicatario, comprende tutti gli aspetti dei servizi relativi alla prestazione di servizi di sicurezza nei locali dell'ente appaltante. Inoltre, dovrà essere svolto il lavoro generico di ricezione, ovvero gestione delle telefonate in arrivo, degli elenchi di visitatori, della posta in arrivo ecc EUR 10 febbraio

18 Italia-Parma: Riprogettazione relativa all'esperienza dell'utente del sito web dell'efsa Numero: 2013/S Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), Parma, ITALIA Gli obiettivi del contratto derivante dalla presente procedura d'appalto sono i seguenti: strategia relativa al sito web: esigenze dell'utente e obiettivi del sito: - rifocalizzare le comunicazioni dell'efsa sul suo impatto sulla tutela dei consumatori, la salute animale e la sicurezza ambientale nonché sui suoi valori fondamentali e sulle sue attività di valutazione dei rischi, - aiutare a rendere l'efsa una risorsa e un riferimento globale primario nonché un centro UE per le informazioni scientifiche sui rischi connessi alla catena alimentare, - ottenere una chiara comprensione tramite la ricerca utenti del pubblico dell'efsa al fine di rispondere alle loro specifiche esigenze in termini di livello di interesse, complessità, tono, linguaggio, - individuare le opportunità e gli approcci per l'integrazione del sito con i media sociali e le piattaforme esterne. Progettazione relativa all'esperienza dell'utente: - riprogettazione dalle fondamenta del sito web dell'efsa, compreso il «giornale dell'efsa», in linea con gli obiettivi aziendali e legati alla comunicazione strategica dell'efsa e sulla base della ricerca utenti e di test di utenza approfonditi, - esaminare e riprogettare l'attuale struttura e architettura dell'informazione del sito web dell'efsa fornendo le necessarie specifiche funzionali per la sua realizzazione, - fornire una strategia relativa ai contenuti per il sito web dell'efsa al fine di assicurare contenuti che siano accessibili e trasparenti, comunicati con un tono di voce chiaro, comprensibile e significativo per diversi utenti (contestuali e pertinenti), - esaminare e proporre una riprogettazione visuale del sito web dell'efsa tenendo conto degli obiettivi summenzionati e delle linee guida del marchio dell'efsa, - esaminare l'attuale insieme di formati e strumenti online dell'efsa e proporre un piano strategico per il loro sviluppo innovativo, comprese soluzioni creative per visualizzare dati e divulgare processi scientifici, - fornire linee guida per l'integrazione del sito web con gli altri strumenti basati sul web dell'efsa. Tra e EUR 14 febbraio

19 Lettonia-Riga: Il valore della neutralità di rete per i consumatori europei Numero: 2013/S Ufficio dell'organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (Ufficio BEREC), Riga, LETTONIA L'Ufficio BEREC intende concludere un contratto di servizi per la fornitura di uno studio che analizzerà il valore della neutralità di rete per i consumatori europei. In questo studio, sarà possibile raccogliere dati empirici su: a) il comportamento e la percezione dei consumatori finali, ad esempio la loro comprensione delle informazioni relative alla neutralità di rete, l'impatto dell'abbonamento degli utenti diretti a fornitori di applicazioni di contenuti (CAP) ecc.; b) gli incentivi e i limiti a cui sono sottoposti i fornitori di servizi di autenticazione su internet (IAS) per differenziare il traffico, con particolare attenzione alla differenziazione dei fornitori di applicazioni di contenuti dovuta a partenariati come accesso raggruppato e servizio relativo ai contenuti (per facilitare, in particolare, il traffico dati sul servizio di accesso da parte di tali partner CAP) EUR 17 febbraio 2014 Grecia-Salonicco: Misurare le prestazioni dei sistemi di competenze degli Stati membri dell'ue e attribuire priorità alle discrepanze tra domanda e offerta di competenze Numero: 2013/S Cedefop - Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale, Salonicco, GRECIA L'obiettivo del presente appalto è duplice: 1) sviluppare una metodologia e uno strumento politico - un indice di monitoraggio delle competenze - che possa essere utilizzato per valutare le prestazioni dei sistemi di competenze degli Stati membri dell'eu (ad es. in termini di sviluppo, attivazione e utilizzo delle competenze); 2) utilizzare un «approccio basato sui rischi» al fine di individuare e attribuire priorità ad occupazioni che possono creare una discrepanza tra domanda e offerta di competenze (ad es. lacune o esuberi di competenze) e sono di elevata importanza economica in ciascun Stato membro dell'ue. Per conseguire tali obiettivi sia a livello nazionale che occupazionale, il sistema proposto dovrà servirsi (e combinare sotto forma di indici compositi idonei) di un insieme di indicatori informativi e quantitativi trasparenti di competenze (ad es. domanda di competenze, offerta di competenze e utilizzo di competenze) in aggiunta a contributi qualitativi. L'obiettivo del presente progetto è valutare le prestazioni dei sistemi di competenze degli Stati membri dell'ue e fornire segnali di allarme rapido relativi alla presenza di discrepanze tra domanda e offerta di competenze nelle occupazioni di prioritaria rilevanza economica EUR 20 febbraio

20 Belgio-Bruxelles: Valutazione e sostegno linguistico online per la mobilità degli individui nell'ambito del programma Erasmus+ Numero: 2013/S Lotti: Commissione europea, direzione generale dell Istruzione e della cultura, direzione A: Europa 2020: sviluppo di politiche e analisi per paese, Agenzia esecutiva per l istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA), Bruxelles, BELGIO Nel quadro del nuovo programma pluriennale per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, la Commissione europea intende fornire uno servizio online centralizzato al fine di valutare, monitorare e sostenere le competenze linguistiche dei partecipanti alle azioni di mobilità finanziate dal programma Erasmus+. Il bando di gara mirerà a selezionare 1 o 2 prestatori per la fornitura e la gestione dei seguenti servizi: - valutazione online standardizzata delle competenze linguistiche (lotto 1), e - sostegno linguistico sotto forma di corsi di lingua online (lotto 2). Gruppi beneficiari: entrambi i servizi devono essere utilizzabili e significativi per un'ampia gamma di utenti partecipanti ai progetti di mobilità offerti dai diversi settori del nuovo programma puriennale. Questo comprenderà la mobilità ai fini di apprendimento, insegnamento e formazione/collocamento/volontariato. I principali gruppi/utenti beneficiari da considerare comprenderanno insegnanti e allievi nell'istruzione superiore e secondaria (sia generale che professionale) e i giovani al di fuori delle strutture educative formali (ad es. volontari, apprendisti ecc.) Entrambi i servizi dovranno: - riguardare almeno 5 delle lingue più ampiamente utilizzate nell'ambito della mobilità europea, ovvero l'inglese, il francese, il tedesco, l'italiano e lo spagnolo, - essere strutturati in base al quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER), - soddisfare le esigenze di una gamma diversificata di gruppi beneficiari, - operare sui maggiori sistemi operativi, dispositivi e motori di ricerca, - essere conformi ai regolamenti di protezione dei dati. Entrambi i servizi dovranno essere operativi a tempo debito per i progetti in corso durante l'anno accademico 2014/2015. Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Lotto 1 Valutazione online delle competenze linguistiche (Valore tra e EUR) Gruppi beneficiari: tutti i partecipanti alle azioni di mobilità a lungo termine che si sottopongono a una prova di valutazione in 1 delle lingue (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo come minimo) previste dal servizio. Lotto 2 Corsi di lingua online (Valore tra e EUR) Gruppi beneficiari: i partecipanti ad azioni di mobilità a lungo termine che abbiano espresso il proprio interesse a seguire corsi di lingua online in 1 delle lingue offerte prima o durante la mobilità al fine di migliorare le loro competenze linguistiche EUR 24 febbraio

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO 26.4.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 120/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO del 22 aprile 2013 sull'istituzione di una garanzia

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2006R1083 IT 25.12.2008 002.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 1083/2006 DEL CONSIGLIO dell'11 luglio

Dettagli

L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006

L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006 L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006 DIRETTIVA 2006/32/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 aprile 2006 concernente l'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

(Atti legislativi) DIRETTIVE

(Atti legislativi) DIRETTIVE 28.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 94/1 I (Atti legislativi) DIRETTIVE DIRETTIVA 2014/23/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 febbraio 2014 sull aggiudicazione dei contratti

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 28.11.2006 COM(2006)759 definitivo 2004/0218 (COD) PARERE DELLA COMMISSIONE a norma dell'articolo 251, paragrafo 2, terzo comma, lettera c) del trattato CE,

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Strasburgo, 16.12.2014 COM(2014) 910 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Programma

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy CONSIGLIO EUROPEO IL PRESIDENTE Bruxelles, 26 giugno 2012 EUCO 120/12 PRESSE 296 PR PCE 102 VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota.

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 10 ottobre 2014 (OR. en) 14141/14 NOTA PUNTO "A" Origine: Destinatario: Oggetto: presidenza Consiglio JAI 765 ASIM 88 FRONT 215 RELEX 826 COMIX 544 Progetto di

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 6.10.2011 COM(2011) 607 definitivo 2011/0268 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE)

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE) COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 23.11.2011 COM(2011) 785 definitivo 2011/0370 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che istituisce il programma Europa creativa (Testo rilevante

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce ~ ~ ID: 292415 MEF - RGS - Prot. 2565 del 14/01/2015 - U ' J/tn~o ~//'g'cononu;a, e~~ w::- J't?UM?/.:ce DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO!SPETTO RATO GENERALE DEL BILANCIO UFFICIO II -

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 25.06.2008 SEC(2008) 2193 DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE CODICE EUROPEO DI BUONE PRATICHE PER FACILITARE L ACCESSO DELLE PMI AGLI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI FORUM PA 2014 Roma, 27 maggio 2014 CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI PERCHÉ UNA P.A. DI TUTTI HA BISOGNO DI TUTTI 1 - TRASPARENZA 2.0 Per render conto ai cittadini Garantire l'accessibilità totale Siamo

Dettagli

Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione

Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione VERSO UNA CULTURA DELLA SICUREZZA ORGANIZZAZIONE PER LA COOPERAZIONE E LO SVILUPPO ECONOMICO ORGANIZZZIONE PER LA COOPERAZIONE

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli