RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA"

Transcript

1

2 COMUNE DI MILANO Settre Edilizia Sclastica GRUPPO 4 - ZONA 8 - SCUOLA N RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E ADDUZIONE GAS NELLA SCUOLA ELEMENTARE DI VIA MAGREGLIO, 1. 1

3 INDICE 1.0 IMPIANTO ANTINCENDIO Pg CENTRALE TERMICA Pg OPERE DI RIFACIMENTO IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ED IDRICO SANITARIO Pg OPERE DI ASSISTENZA MURARIA Pg. 6 2

4 1.0 IMPIANTO ANTINCENDIO 1.1 DESCRIZIONE A servizi dell edifici sclastic, ggett dell intervent, attualmente esiste una rete antincendi ad idranti, della quale nn è stat pssibile risalire in md sddisfacente alle caratteristiche cstruttive e dimensinali per la presenza di tratti della rete interrati e stt traccia. Da prve funzinali eseguite dall Amministrazine Cmunale, emerge che la pressine dinamica all ugell idraulicamente più sfavrit è insufficiente. A seguit di queste valutazini, in questa fase prgettuale, si prvvederà al rifaciment della rete di distribuzine antincendi interna all edifici cn l aggiunta di un grupp di pressurizzazine e di una riserva idrica di adeguate dimensini ed un nuv cllegament dirett alla rete idrica cittadina che alimenta le riserva idrica. Il nuv impiant sarà realizzat in analgia a quell attuale e secnd le indicazini cntenute nella pratica VVF apprvata, cn idranti UNI 45 a mur, dispsti in md da cprire l intera area sclastica. 1.2 NUOVO IMPIANTO DI SPEGNIMENTO INCENDI Il nuv impiant antincendi, cme accennat nella relazine descrittiva, sarà dtat di grupp di pressurizzazine cn annessa riserva idrica, per spperire prtata e prevalenza insufficienti della rete cittadina. Il grupp di pressurizzazine e la riserva idrica cstituirann un cmpless preassemblat, cmpst da serbati metallic da interrarsi, suddivis in due setti, di cui un sarà adibit a centrale di pmpaggi (realizzata cnfrmemente ai dettami della nrma UNI 9490), e l altr sarà adibit a riserva idrica. Sia il lcale di pmpaggi (elettrpmpa + mtpmpa diesel + pmpa jlly) sia la riserva idrica sarann dtati di appsiti bccaprti d ispezine (per il lcale pmpaggi è prevista una scala di tip alla marinara per accedervi). La riserva idrica dvrà avere una capacità minima utile di 48 m³, mentre il grupp di pmpaggi, cnfrme alle Nrme UNI 9490, dvrà ergare una prtata nn inferire a 48 m³/h cn una prevalenza nn inferire a 37 m.c.a. 3

5 Il cmpless antincendi di cui spra sarà interrat nel crtile intern alla scula, cme illustrat negli elabrati grafici di prgett; da ess partirà la nuva rete di distribuzine antincendi, che avrà la drsale principale in parte interrata, in parte a vista all estern a sffitt del pian terra, per pi diramarsi in clnne verticali ed alimentare gli idranti UNI 45 previsti ai vari piani. E prevista la realizzazine di un by-pass fra la tubazine di riempiment della riserva idrica e la tubazine antincendi, cn appsita valvla di intercettazine e di ritegn, per casi di emergenza (blcc del grupp di pmpaggi). La nuva rete antincendi sarà realizzata cn tubazini in plietilene ad alta densità PN 16, nel tratt interrati all estern dalla lcale pmpe al fabbricat, e in acciai zincat UNI 8863 nei percrsi in vista, all intern della scula. Le tubazini in vista eventualmente passanti attravers depsiti archivi cmpartimentati REI sarann prtette dal fuc cn cassnetti in calcisilicat aventi caratteristiche di resistenza al fuc nn inferire a REI 120. Il nuv impiant sarà in grad di ergare una prtata di 360 l/min per gni clnna mntante, cn una cntempraneità massima di 2 clnne, garantend una prtata al bcchell idraulicamente più sfavrit di 120 l/min cn una pressine residua di 2 bar. Sulle suddette cndtte, per la lr l identificazine, sarann applicate etichette adesive, a nrma D.P.R. 496/96. Gli idranti UNI 45 sarann cnfrmi alla Nrma UNI All estern del fabbricat sarà previst un nuv attacc dppi mtpmpa UNI 70 e sarà rimss quell singl esistente. Tutti gli Idranti UNI 45 sarann dtati di lancia cnfrme UNI e manichetta di lunghezza 20 metri. In aggiunta all impiant di estinzine fiss spra descritt, sarann previsti degli estintri, tip 34A 233 BC, calclati cnsiderand un estintre gni 200 m² di superficie. Il psizinament degli idranti e degli estintri dvrà essere cnfrme a quant previst ed apprvat nella pratica di prevenzine incendi. 4

6 2.0 CENTRALE TERMICA La centrale termica attualmente esistente è cmpsta da 3 caldaie funzinanti a gasli. Dai rilievi effettuati, supprtati da dcumentazine grafica, si è cnstatat che l impiant di adduzine cmbustibile alla caldaia richiede la sstituzine dei seguenti dispsitivi: - n 3 elettrvalvle gasli in prssimità dell all acciament alla caldaia; - n 3 valvle a strapp d intercettazine rapida de l gasli sulla linea di adduzine principale; - n 3 leve antincendi cn relativa cassetta; - n 3 tappi di caric e sfiat serbati. Il cmpless sclastic è dtat anche di un impiant di ventilazine ad aria cn canalizzazini che attraversan i vari lcali. In crrispndenza degli eventuali attraversamenti di strutture, delimitanti i cmparti antincendi, si prvvederà ad installare adeguate serrande tagliafuc all intern delle canalizzazini in lamiera. Risulta essere presente inltre una rete di distribuzine del gas metan di alimentazine delle apparecchiature di cttura presenti in cucina a pian terra. Nn sn previsti interventi di adeguament in tale impiant. Resta cmunque nere dell impresa, prima della richiesta di visita per l tteniment del CPI, tramite persnale specializzat, verificare che la rete metan e le relative apparecchiature sian a tenuta e dtate delle necessarie certificazini. 3.0 OPERE DI RIFACIMENTO IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ED IDRICO SANITARIO Per quant cncerne gli impianti di riscaldament ed idric sanitari sn previsti interventi lcalizzati al fine di permettere la realizzazine delle pere civili inerenti l adeguament REI delle pareti perimetrali dei lcali interessati. 5

7 Per l impiant idric sanitari sn previsti i seguenti interventi: - pian terra (lcale cucina): rimzine di lavelli esistenti e relative tubazini di alimentazine idrica e scaric; - pian terra (lcale cucina): installazine di nuvi lavelli e relative linee di alimentazine idrica e scaric acque usate; - pian terra (lcale cucina): rimzine di scaldabagni elettrici e relative tubazini di alimentazine idrica ed elettrica; - pian terra (lcale cucina): installazine di nuvi scaldabagni elettrici e relative tubazini di alimentazine idrica ed elettrica. Per l impiant di riscaldament sn previsti i seguenti interventi: - rimzine di crpi scaldanti esistenti e relative tubazini di alimentazine idrica; - installazine di nuvi radiatri in ghisa a piastre e relative tubazini di alimentazine idrica. 4.0 OPERE DI ASSISTENZA MURARIA Sn da intendersi incluse nelle frniture del presente appalt, anche tutte le pere di assistenza muraria agli impianti meccanici di cui spra, in particlare: Fri passanti in pareti tramezze, in slai, in cperture, ecc. Tracce e cavedi in parete per l'allggi di tubazini, ecc. Assistenza alla psa delle tubazini e/ accessri per fissaggi apparecchiature Ripristin dell'intnac al grezz. Trasprt e acquartierament dei materiali e/ utensili di cantiere. Sn inltre cmpresi nella presente fferta: Eventuali pere prvvisinali richieste per la cntinuità di esercizi di utenze terze. Eventuali nleggi di macchine peratrici specifiche. Trasprt dei materiali di risulta in discarica autrizzata, cmprensiv di neri. 6

8 Sn da intendersi inclusi altresì tutti gli neri relativi all'esecuzine di svutament e smantellament dell impiant esistente. Nelle lavrazini di psa delle tubazini interrate sn cmprese: - le pere di scav a sezine bbligata, - il reinterr cn sabbia per cpertura dei tubi e cn terren fin a cpertura; - la eventuale prtezine in cls delle tubazini/apparecchiature da interrare - la psa dei pzzetti in cls necessari cn relativi chiusini in ghisa; - il ripristin delle pavimentazini esistenti (cnglmerat bitumins, massett in cls armat, masselli autblccanti in cls, ecc.) Nelle lavrazini di psa della riserva idrica sn cmprese: - scav a sezine bbligata; - reinterr cn ghiaia lavata sp. 30 cm; - gett di platea di fndazine, spessre almen 30 cm, armata cn rete elettrsaldata, su magrne sp. 10 cm; - reinterr cn terra di scav. E inltre cmpresa la realizzazine dei pzzetti per i bccaprti e per la btla di access, realizzati cn elementi prefabbricati in cls vibrcmpress, muniti di appsit chiusin in ghisa. 7

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 2 - ZONA 9 - SCUOLA N 1277 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E CENTRALE TERMICA NELLA

Dettagli

INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER LA PREVENZIONE INCENDI E PER LA SICUREZZA 2^ FASE PROGETTO DEFINITIVO SCUOLA MATERNA - VIA CASSONI 7

INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER LA PREVENZIONE INCENDI E PER LA SICUREZZA 2^ FASE PROGETTO DEFINITIVO SCUOLA MATERNA - VIA CASSONI 7 COMUNE DI MILANO Settre Edilizia Sclastica GRUPPO 4 - ZONA 5 - SCUOLA N 5402/7 -------- RELAZIONE TECNICA RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO NELLA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 4 - ZONA 6 - SCUOLA N 5269/5 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 4 - ZONA 6 - SCUOLA N 5267-25/8 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO PRESSO LA SCUOLA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 1 - ZONA 2 - SCUOLA N 1170 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E ADDUZIONE GAS NEL

Dettagli

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I

STUDIO TECNICO A. BORGOGNI & A. PISPICO I N G E G N E R I A S S O C I A T I Cmmessa: ASPSIENA090915AI\PROGETTO File: RAI011015_0 Data: 27/10/2015 ASP AZIENDA PUBBLICA SERVIZI ALLA PERSONA CITTA DI SIENA STRUTTURA CAMPANSI VIA CAMPANSI N 18 - SIENA (SI) RELAZIONE TECNICA LAVORI

Dettagli

1 - PREMESSA. 2 2 PRINCIPALI LEGGI DI RIFERIMENTO UTILIZZATE. 3 3 PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO.

1 - PREMESSA. 2 2 PRINCIPALI LEGGI DI RIFERIMENTO UTILIZZATE. 3 3 PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO. SOMMARIO 1 - PREMESSA... 2 2 PRINCIPALI LEGGI DI RIFERIMENTO UTILIZZATE... 3 3 PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO... 4 4 CARATTERISTICHE DELL EDIFICIO E PROBLEMATICHE DI SICUREZZA... 5 4.1 - Descrizine generale

Dettagli

della Mappa Censuaria del Comune di Salo/Campoverde. Pratica Edilizia n.. all Ordine/Albo de della provincia di al n,

della Mappa Censuaria del Comune di Salo/Campoverde. Pratica Edilizia n.. all Ordine/Albo de della provincia di al n, Spett.le Amministrazine Cmunale di Salò Oggett: Dichiarazine attestante la tiplgia di intervent in relazine a quant dispst dal punt 9.2 delle Dispsizini inerenti all efficienza energetica allegate alla

Dettagli

in conformità al D.M. 30/11/1983

in conformità al D.M. 30/11/1983 A P P A R E C C H I AT U R E D I P R E S S U R I Z Z A Z I O N E F I LT R I A P R O V A D I F U M O in cnfrmità al D.M. 30/11/1983 Le apparecchiature sn certificate C/O l Istitut Girdan SPA, Labratri Autrizzat

Dettagli

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio)

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio) Distributre benzina gasli Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 Distributri di carburanti liquidi per auttrazine (benzina, gasli) Sistema di alimentazine: TT, TN-S, Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

Introduzione pag. 3. Interventi di adeguamento derivanti da esigenze architettoniche pag. 3

Introduzione pag. 3. Interventi di adeguamento derivanti da esigenze architettoniche pag. 3 1 Indice Intrduzine pag. 3 Interventi di adeguament derivanti da esigenze architettniche pag. 3 Interventi di adeguament derivanti da esigenze strutturali pag. 4 Individuazine degli interventi e particlari

Dettagli

COMUNE DI AZZANO DECIMO Provincia di Pordenone

COMUNE DI AZZANO DECIMO Provincia di Pordenone COMUNE DI AZZANO DECIMO Prvincia di Prdenne LAVORI DI AMPLIAMENTO, RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO/MIGLIORAMENTO SISMICO ED ENERGETICO DELLA SCUOLA PRIMARIA CESARE BATTISTI DI AZZANO DECIMO DOCUMENTO PRELIMINARE

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO UFFICIO TECNICO DEI LL.PP. DIREZIONE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' SERVIZIO SUOLO E PARCHEGGI Lavr : MANUTENZIONE STRAORDINARIA SEGNALETICA STRADALE VERTICALE, ORIZZONTALE E COMPLEMENTARE - BILANCIO 2014

Dettagli

Inquadramento territoriale dell edificio 2 NOTE STORICHE 4 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 5

Inquadramento territoriale dell edificio 2 NOTE STORICHE 4 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 5 INDICE Inquadrament territriale dell edifici 2 NOTE STORICHE 4 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 5 Allegat 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Inquadrament territriale dell edifici NOTE STORICHE

Dettagli

Guida all alimentazione delle pompe antincendio

Guida all alimentazione delle pompe antincendio Guida all alimentazine delle pmpe antincendi (secnda parte) Guida all alimentazine delle pmpe antincendi Pubblicat il 11/10/2007 Aggirnat al: 09/01/2008 di Gianfranc Ceresini 1 Prgettazine e installazine

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte)

Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impianto elettrico (prima parte) Impianti elettrici nelle strutture alberghiere Caratteristiche generali dell impiant elettric (prima parte) Pubblicat il 21/01/2008 Aggirnat al: 21/01/2008 di Gianluigi Saveri 1 Generalità Le strutture

Dettagli

airpointer in breve ANALIZZATORE COMPATTO PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA airpointer

airpointer in breve ANALIZZATORE COMPATTO PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL ARIA airpointer airpinter Analizzatre cmpatt per la misura di SO2/H2S, NOx, CO, O3 Il sistema airpinter appartiene ai sistemi di mnitraggi di nuva generazine ed ffre agli utenti un pprtunità unica: disprre di misure di

Dettagli

Falegnameria (Scheda)

Falegnameria (Scheda) Ultim aggirnament: 1 feb. 2007 Falegnameria Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire a 1000 V in crrente alternata

Dettagli

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT Allegat B AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT SCHEDA INFORMATIVA PER LA NOTIFICA RELATIVA A COSTRUZIONE, AMPLIAMENTO O RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI O LOCALI DA ADIBIRE AD

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Illuminazine e sicurezza gallerie Ultim aggirnament: 1 nv. 2006 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Illuminazine stradale Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE STRADALE Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo AL RESPONSABILE DEL SETTORE III Gestine del territri DEL COMUNE DI BRUSAPORTO Cmunicazine di inizi lavri attività edilizia libera che nn necessita di titl abilitativ ai sensi dell art. 6 cmma 2 del D.P.R.

Dettagli

Guida agli impianti di rilevazione incendi

Guida agli impianti di rilevazione incendi Guida agli impianti di rilevazine incendi Pubblicat il 11/10/2007 Aggirnat al: 08/01/2008 di Gianfranc Ceresini 10. Dispsizine e suddivisine in zne degli impianti autmatici Un impiant autmatic di rivelazine

Dettagli

Capitolato. localizzazione. www.casatrenno.coop

Capitolato. localizzazione. www.casatrenno.coop Capitlat lcalizzazine www.casatrenn.cp Edilizia sstenibile Gli edifici di prssima realizzazine testimnian l attenzine vers l ambiente, da sempre un principi ed un biettiv della nstra Cperativa. Classe

Dettagli

Ascensori e montacarichi (Prescrizioni particolari e verifiche)

Ascensori e montacarichi (Prescrizioni particolari e verifiche) Ascensri e mntacarichi (Prescrizini particlari e verifiche) Ultim aggirnament: 1 apr. 2008 Prescrizini particlari Cmand di emergenza (vedi scheda "Cmand di emergenza"): In base al DM 8/3/85 il cmand di

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 3 ZONA 5- SCUOLA N 5438 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA

Dettagli

SEMINARI E CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER INGEGNERI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI

SEMINARI E CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER INGEGNERI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI SEMINARI E CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER INGEGNERI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI (ex art. 4 del D.M.05-08-2011 e circlare VVF 7213 del 25-05-2012) Presentazine Da un lat l evluzine nrmativa nel settre

Dettagli

Informazioni generali minime per una corretta esecuzione dell attestato di prestazione energetica

Informazioni generali minime per una corretta esecuzione dell attestato di prestazione energetica Infrmazini generali minime per una crretta esecuzine dell attestat di prestazine energetica Si prega il richiedente dell attestat di prestazine energetica dell edific di rispndere alle seguenti dmande

Dettagli

Alimentazione delle pompe antincendio (Prescrizioni particolari e verifiche)

Alimentazione delle pompe antincendio (Prescrizioni particolari e verifiche) Prescrizini particlari Circuiti di alimentazine delle elettrpmpe: Occrre distinguere fra i due tipi di alimentazine idrica: Alimentazine idrica di tip rdinari (singl secnd EN 12845) : Alimentazine in bassa

Dettagli

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche

Recupero dati da hard disk formattati o danneggiati; Assistenza sulla gestione della rete e delle sue periferiche Prt. n. 5040 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Istitut Cmprensiv Carl Albert dalla Chiesa Sede Legale: Via Mari Rigamnti 10 00142 Rma (Rm) Tel. e Fax. 06/5036231 Sede Uffici Amministrativi:

Dettagli

CAPITOLATO WICLINE 77HI

CAPITOLATO WICLINE 77HI CAPITOLATO WICLINE 77HI ART. 1) SERRAMENTI IN ALLUMINIO Frnitura e psa in pera di serramenti in allumini, realizzati in prfili serie Wicline 77 HI, aventi dimensini secnd quant indicat nei vstri elabrati

Dettagli

CENTRALE TERMICA A GAS METANO O GPL (riscaldamento, produzione acqua calda, grandi cucine, forni da pane, etc.)

CENTRALE TERMICA A GAS METANO O GPL (riscaldamento, produzione acqua calda, grandi cucine, forni da pane, etc.) CENTRALE TERMICA A GAS METANO O (riscaldament, prduzine acqua calda, grandi cucine, frni da pane, etc.) Sistema di alimentazine: TT Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine

Dettagli

... La sottoscritta..., con sede legale in (ragione sociale)..., capitale sociale. Euro.. interamente versato; iscritta al Tribunale di...

... La sottoscritta..., con sede legale in (ragione sociale)..., capitale sociale. Euro.. interamente versato; iscritta al Tribunale di... BOLLO DA 16,00 Mdell 2INST (Aggirnat il 28.9.2015) Al Cmune di Milan Settre Parcheggi e Sprtell Unic per la Mbilità c/ Uffici Prtcll Via Beccaria, 19 20122 MILANO MI OGGETTO: Richiesta di installare un

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO ISO 9001:2000 Prvincia di Firenze Uffici Gestine Rifiuti e Bnifica Siti Inquinati PROGETTO ESECUTIVO DEL SISTEMA DI BONIFICA DEL SITO INDUSTRIALE DI PIANVALLICO FI021 COMUNI DI SCARPERIA SAN PIERO A SIEVE

Dettagli

R.IE01. PROGETTO DEFINITIVO settembre 2011. Università degli Studi di Bari "ALDO MORO" MACROAREA TECNICA P.za Umberto I, 1-70124 Bari

R.IE01. PROGETTO DEFINITIVO settembre 2011. Università degli Studi di Bari ALDO MORO MACROAREA TECNICA P.za Umberto I, 1-70124 Bari Università degli Studi di Bari "ALDO MORO" MACROAREA TECNICA P.za Umbert I, 1-70124 Bari PROGETTO DI ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI E SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DEL PALAZZO

Dettagli

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio

Efficienza energetica: consumare meno, consumare meglio Inln Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322 Efficienza energetica: cnsumare men, cnsumare megli L esigenza La razinalizzazine e il miglirament dell

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizi Prevenzine e Sicurezza negli Ambienti di Lavr Respnsabile: dtt. Girgi Luzzana via Brg Palazz 130 24125 Bergam Ingress 9 C, clre blu 035 2270 599 / 598 - fax 035

Dettagli

DIPARTIMENTO 57123 LIVORNO

DIPARTIMENTO 57123 LIVORNO COMUNE DI LIVORNO DIPARTIMENTO Prgrammazine Ecnmic Finanziaria Prvveditrat Uffici Ecnmat 57123 LIVORNO P.zza del Municipi 1 Tel. 0586-820295 fax 0586 820574 e-mail: ecnmat@cmune.livrn.it Cd. Fiscale e

Dettagli

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Bll (nn dvut dalle ONLUS) Al Cmune di Mntecchi Emilia DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Il sttscritt Cgnme Nme Cdice

Dettagli

Prot. n 4918/M00 Latina, 30 novembre 2012

Prot. n 4918/M00 Latina, 30 novembre 2012 Prt. n 4918/M00 Latina, 30 nvembre 2012 Spett.le Degli Stefani srl Via Tscanini n. 22 04011 APRILIA FAX 06/92854627 Spett.le CR Uffci di Vignarli G. Via S. Francesc n. 59 FAX 0773/610768 Spett.le Cpyline

Dettagli

STUDIO TECNICO COCITO Corso Europa 351/4 16132 Genova Tel. 0103741834 - Fax 0103072147 SOMMARIO

STUDIO TECNICO COCITO Corso Europa 351/4 16132 Genova Tel. 0103741834 - Fax 0103072147 SOMMARIO SOMMARIO 1 - DESCRIZIONE IMPIANTO 2 2 - REALIZZAZIONE 2 3 - CABINA ELETTRICA MT/BT 3 4 - QUADRI ELETTRICI 9 CRITERI COSTRUTTIVI 9 COLLEGAMENTI E CABLAGGIO INTERNO 10 APPARECCHI ELETTRICI 10 COLLETTORI

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA PALAZZINA N. 23 - ALLOGGIO MRM0308 -

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA PALAZZINA N. 23 - ALLOGGIO MRM0308 - MARINA MILITARE DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA ROMA Via dell Acqua Traversa, 151-00135 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA PALAZZINA N. 23 - ALLOGGIO MRM0308 - Indirizz del bene da stimare CITTA

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

ALLEGATO 2. CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 2. CAPITOLATO TECNICO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISISS F. Daveri N. Casula Via Bertlne 13-21100 VARESE Tel. 0332 283200 Fax 0332 239389 Vais01300g@pec.istruzine.it ALLEGATO 2. CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari:

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari: Prescrizini Particlari e Verifiche Ultim aggirnament: dicembre 2008 Prescrizini particlari: Nelle cabine elettriche d'utente MT/BT ccrre installare il cmand di emergenza se l'attività alimentata dalla

Dettagli

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione

Panoramica sulla Direttiva attrezzature in pressione Panramica sulla Direttiva attrezzature in pressine La Direttiva Attrezzature in pressine, cmunemente detta PED dalla denminazine inglese Pressure Equipment Directive, è una direttiva di prdtt (rif. 97/23/CE)

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Determinazine n 259 del 20/08/2012 Oggett: PRESTAZIONE DI SERVIZIO INERENTE L INDAGINE TERMOGRAFICA SU TUTTI GLI INTONACI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI DONORATICO - CIG ZDE061589A. -IMPEGNO SPESA; -APPROVAZIONE

Dettagli

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione

IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavori di manutenzione IL RISCHIO DI CADUTA DAI TETTI PER LAVORI DI RIMOZIONE DEL MANTO DI COPERTURA e lavri di manutenzine Le cadute dall alt determinan spess infrtuni gravi cn lesini permanenti e, in alcuni casi, la mrte.

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo

N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo N NE D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezz Un Imprt 1 OPERE DI SISTEMAZIONE FLUVIALE 1 Opere di sistemazine fluviale 111 Scavi, demlizini, trasprti e rinterri Pag 1

Dettagli

Il sistema dei parcheggi viene ridefinito come mostrato in Figura 5; risultano circa:

Il sistema dei parcheggi viene ridefinito come mostrato in Figura 5; risultano circa: Alternativa 4 - Pednalizzazine frte della penisla Questa alternativa si differenzia dalle altre per la reglamentazine degli accessi alla penisla particlarmente rigida: nn sn autrizzati ad accedere in aut,

Dettagli

ASCENSORI E MONTACARICHI

ASCENSORI E MONTACARICHI Ascensri e mntacarichi Ultim aggirnament: 1 apr. 2008 ASCENSORI E MONTACARICHI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire

Dettagli

in conformità al D.M. 30/11/1983 e rispondente alla NORMA EN 12101-6:2005

in conformità al D.M. 30/11/1983 e rispondente alla NORMA EN 12101-6:2005 1 in cnfrmità al D.M. 30/11/1983 e rispndente alla NORMA EN 12101-6:2005 PRESSURE DIFFERENTIAL SYSTEMS KITS QSLAVE-PLCMICRO E QSLAVE SF Internet: www.sistema-filtr-fumi.it Mail: inf@esseci-antincendi.it

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Uffici Edilizia Privata (spazi riservat all uffici Prtcll) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI di attività libera PER ISTALLAZIONE DI IMPIANTI ENERGIE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN CATANIA PROCEDURE D EMERGENZA PREVISTE DAL PIANO DI EVACUAZIONE La nrma relativa alla predispsizine di un pian di evacuazine dell ambiente sclastic è citata nel

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Art. 26, D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81) OGGETTO: Prcedura

Dettagli

Procedura operativa Manutenzione Impianti

Procedura operativa Manutenzione Impianti POP_MANUT_IMPIANTI.dcx Pag. 1 di 8 Prcedura perativa Manutenzine Impianti Cicl di revisine Attività Funzine Nminativ Data Firma Redatt da: Qualità Omer Austeri Ambra Crescenzi 22/10/2013 Verificat da:

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3000 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs ASPP-RSPP mdul Atec B (dal B1 al B9) Crs prfessinalizzante per la figura esterna di Respnsabili

Dettagli

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA

del 12/02/2014 LMS SRL Sede: Lonigo (VI) Ambito: ambiente ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA ARGOMENTI AFFRONTATI ED ATTIVITÀ SVOLTA EMISSIONI IN ATMOSFERA: relativamente alle emissini in atmsfera nn è stat pssibile visinare la dcumentazine in quant nn ancra reperibile in azienda; sn state tuttavia

Dettagli

ADAMO. Specifiche tecniche

ADAMO. Specifiche tecniche ADAMO Specifiche tecniche Orlgi Assistiv LED di stat spia biclre verde/rss la spia lampeggia quand l rlgi è attiv luce verde = rlgi attiv e stt cpertura luce rssa (impulsi lenti) = rlgi attiv furi cpertura

Dettagli

3.2 IMPIANTO ELETTRICO CENTRALE TERMICA E ADEGUAMENTO IMPIANTO ELETTRICO SCUOLA... 4 3.3 NUOVA SCALA METALLICA DI SICUREZZA ESTERNA...

3.2 IMPIANTO ELETTRICO CENTRALE TERMICA E ADEGUAMENTO IMPIANTO ELETTRICO SCUOLA... 4 3.3 NUOVA SCALA METALLICA DI SICUREZZA ESTERNA... Relazine Illustrativa Prgett adeguament scula Buffli INDICE 1. PREMESSA............ 2 2. INQUADRAMENTO GENERALE DELL'INTERVENTO DI ADEGUAMENT0......... 2 3. DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI PREVISTI NEL PRESENTE

Dettagli

Oggetto: Estensione del reverse charge - Legge di stabilità 2015

Oggetto: Estensione del reverse charge - Legge di stabilità 2015 Oggett: Estensine del reverse charge - Legge di stabilità 2015 L art.1, cmma 629, lett. a), della Finanziaria 2015 mdificand l art. 17, cmma 6, DPR n. 633/72 ha estes il reverse charge anche a: prestazini

Dettagli

3 REPARTO GENIO A.M. RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA. S.S. S. Giorgio Jonico s.n.c. GROTTAGLIE (TA) ATA0981

3 REPARTO GENIO A.M. RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA. S.S. S. Giorgio Jonico s.n.c. GROTTAGLIE (TA) ATA0981 3 REPARTO GENIO A.M. RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA S.S. S. Girgi Jnic s.n.c. GROTTAGLIE (TA) ATA0981 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE 3. DESCRIZIONE E STATO DI MANUTENZIONE 4.

Dettagli

CIG: 6326153A98 CUP: E24H15000470002

CIG: 6326153A98 CUP: E24H15000470002 U.O.C. STRUTTURE E TECNOLOGIE Tel. 0773/6553721-2 - Fax 0773/6553729 email: areaservizitecnlgici@ausl.latina.it Presidi Ospedalier Nrd S. MARIA GORETTI DI LATINA RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE FORNITURA

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione Manuale d us e manutenzine Archivi Cmpattabile TECROLL Dcument generic riferit al prdtt Tecnrll. Per dettagli specifici riferiti ad gni singl impiant persnalizzat cntattare l Uffici Tecnic de La Tecnica

Dettagli

Pronto intervento, messa in sicurezza e classificazione rifiuti a seguito di esplosione in deposito di prodotti chimici

Pronto intervento, messa in sicurezza e classificazione rifiuti a seguito di esplosione in deposito di prodotti chimici Prnt intervent, messa in sicurezza e classificazine rifiuti a seguit di esplsine in depsit di prdtti chimici Relatre Olivier Bistletti 2 Wrkshp - Radar Best Pratices e Strumenti per la prevenzine e la

Dettagli

RICHIESTA CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO E DI CONFORMITA AI REQUISITI IGIENICO SANITARI

RICHIESTA CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO E DI CONFORMITA AI REQUISITI IGIENICO SANITARI Aggirnament 2016 ORIGINALE/COPIA Al Cmune di BRUNATE ISTANZA N. / PROTOCOLLO GENERALE via alla Chiesa 2 22034 BRUNATE (CO) Marca da bll eur 16,00 Area Tecnica Il/La sttscritt/a: RICHIESTA CERTIFICATO DI

Dettagli

CAPITOLATO DI VENDITA

CAPITOLATO DI VENDITA CAPITOLATO DI VENDITA RESIDENCE LETIZIA STRADA DEI MURAZZI SPRESIANO Impresa Cstruttrice: Cstruzini Edili Perin s.n.c. Studi di Prgettazine e D.L.: Arch. Pradal Gianpal Veduta dall alt, lat nrd est. Veduta

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PER L EMITTENZA RADIO E TELEVISIVA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PER L EMITTENZA RADIO E TELEVISIVA Cmune di Rimini Settre Sprtell Unic per le Attività Prduttive Area Tecnica R-TV Dc. 2 Via Rsaspina n 7-47900 Rimini www.sprtellunic.rimini.it E-mail: sprtellareatecnica@cmune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409

Dettagli

PostaCertificat@ Guida Pubblica Amministrazione

PostaCertificat@ Guida Pubblica Amministrazione Cncessine del servizi di cmunicazine elettrnica certificata tra pubblica amministrazine e cittadin (PstaCertificat@) Titl Dcument Guida Pubblica Amministrazine Versine: 1.0 PstaCertificat@ Guida Pubblica

Dettagli

Relazione Tecnica Progetto Esecutivo Impianto di Trattamento RSU 3 Lotto Funzionale 5 Stralcio

Relazione Tecnica Progetto Esecutivo Impianto di Trattamento RSU 3 Lotto Funzionale 5 Stralcio 1 IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI E VALORIZZAZIONE RACCOLTE DIFFERENZIATE A SERVIZIO DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI ORISTANO 3 LOTTO FUNZIONALE 5 STRALCIO -PROGETTO

Dettagli

ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEGATO A SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 20 E 50 kw p SCOPO L scp della presente specifica è quell di

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE SUI MATERIALI

PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE SUI MATERIALI Via di San Salvi 12 50135 Firenze tel. 055 62.631 fax 055 62.63.700 Ospedale Santa Maria Annunziata Intervent di ristrutturazine edilizia per l installazine di una apparecchiatura per la Risnanza Magnetica

Dettagli

INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E MESSA A NORMA STRUTTURALE E IMPIANTISTICA, AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO OSPEDALE BROTZU DI CAGLIARI

INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E MESSA A NORMA STRUTTURALE E IMPIANTISTICA, AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO OSPEDALE BROTZU DI CAGLIARI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E MESSA A NORMA STRUTTURALE E IMPIANTISTICA, AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO OSPEDALE BROTZU DI CAGLIARI QUADRI ELETTRICI PROGRAMMAZIONE FSC 2007-2013 CODICE APQ - AOBROTZU 93-12-25

Dettagli

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE DIMENSIONALI

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE CARATTERISTICHE TECNICHE CARATTERISTICHE DIMENSIONALI AIRTERM UP DISAREATORE ORIENTABILE CT2649.0_00 ITA Aprile 2015 Garantisce l efficienza dell impiant; Mntaggi su tubazini verticali, rizzntali, diagnali; Elevate capacità di scaric. GAMMA DI PRODUZIONE

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI. Interventi di adeguamento atti a conseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti norme

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI. Interventi di adeguamento atti a conseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti norme EDIFICI IN MURATURA CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI Interventi di adeguament atti a cnseguire i livelli di sicurezza previsti dalle presenti nrme Interventi di miglirament atti ad aumentare la sicurezza

Dettagli

~lljj 'W~ ~~ ~ IM lf~[m{] ll!lll~ibs~ «~~~ ~D

~lljj 'W~ ~~ ~ IM lf~[m{] ll!lll~ibs~ «~~~ ~D ~[Q)~!M~ ~ ~lljj 'W~ ~~ ~ IM lf~[m{] ll!lll~ibs~ «~~~ ~D SUPERFICIE PARCELLA: ca mq 492 UMERO DI PIAI: n 2 piani LOCALI: Pian terra: ingress; van scale; lcale dccia; lcale tecnic-lavanderia; cucina-pranz-sggirn.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. il tutto come riportato in dettaglio nel computo metrico estimativo all articolo di elenco prezzi (vedi all. C4 di progetto).

RELAZIONE GENERALE. il tutto come riportato in dettaglio nel computo metrico estimativo all articolo di elenco prezzi (vedi all. C4 di progetto). RELAZIONE GENERALE 1. Premesse: L edifici sclastic S. Pellic di Piazza del Ppl n. 4, sede della scula secndaria di 1 grad e della Direzine Didattica, è stat ggett in questi ultimi anni, di interventi di

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

r e n a t o r i z z i a r c h i t e t t o via tavaredo 21 polpenazze del garda (bs) +39 0365 643908 C U R R I C U L U M P R O F E S S I O N A L E

r e n a t o r i z z i a r c h i t e t t o via tavaredo 21 polpenazze del garda (bs) +39 0365 643908 C U R R I C U L U M P R O F E S S I O N A L E r e n a t r i z z i a r c h i t e t t via tavared 21 plpenazze del garda (bs) C U R R I C U L U M P R O F E S S I O N A L E Nme e Cgnme Data e lug di nascita Renat Rizzi 6 nvembre 1958, Salò (BS) Residenza

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA GIUDICE DELEGATO DR. MAURIZIO ATZORI CURATORE DOTT.SSA CRISTINA BENINI * * * FALLIMENTO IF ENERGIA Spa * * *

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA GIUDICE DELEGATO DR. MAURIZIO ATZORI CURATORE DOTT.SSA CRISTINA BENINI * * * FALLIMENTO IF ENERGIA Spa * * * TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA GIUDICE DELEGATO DR. MAURIZIO ATZORI CURATORE DOTT.SSA CRISTINA BENINI * * * FALLIMENTO IF ENERGIA Spa * * * CONSISTENZA E UBICAZIONE IMMOBILI N. 79/14 R.G. LOTTO 4 (n 1 immbiliare)

Dettagli

IIS Ettore Majorana. Risposte ai quesiti e alla richieste di chiarimenti pervenute in merito al bando. Prot. n. 1025/CONT/G.A.

IIS Ettore Majorana. Risposte ai quesiti e alla richieste di chiarimenti pervenute in merito al bando. Prot. n. 1025/CONT/G.A. Rispste ai quesiti e alla richieste di chiarimenti pervenute in merit al band Prt. n. 1025/CONT/G.A. del 18/03/2015 Cesan Madern lì 14/04/2015 1 Cnsiderazini generali sugli biettivi dell IIS MAJORANA Attravers

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO Prvincia di Padva Piazza Mattetti, 4 35028 Pive di Sacc Allegat alla determinazine dirigenziale n. 1428 del 06/09/2012 Oggett: Band per l ergazine di cntributi per l smaltiment

Dettagli

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture Prvincia dell Ogliastra Gestine Cmmissariale Servizi Viabilità Trasprti Infrastrutture via Pietr Pistis - 08045 LANUSEI cdice fiscale / p. IVA 01174270916 www.prvinciagliastra.gv.it COMPETIZIONI SPORTIVE

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4 Sommario 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2 2. Descrizione degli interventi... 4 2.1 Impianto protezione idrica antincendio... 4 2.1.1 Rete idranti... 4 2.1.2 Sostituzione del gruppo di pressurizzazione

Dettagli

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 -

SOMMARIO STUDIO TECNICO CONTE & PEGORER VIA SIORA ANDRIANA DEL VESCOVO, 7 31100 TREVISO - 2 - SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE SEZIONI IMPIANTISTICHE... 3 3. RESPONSABILITÀ E COMPETENZE... 5 3.1. COMPETENZE DEL RESPONSABILE DEL... 5 4 IL MONITORAGGIO E CONTROLLO AMBIENTALI... 6 5

Dettagli