CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione"

Transcript

1 CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione

2 CGSTGRI_ 30 aprile 2012 Vecomp SPA Via A. Dominutti Verona tel fax P.I Rea Vr Il contenuto del presente documento è riservato e di proprietà di VECOMP SPA. La riproduzione del presente documento in qualsiasi forma e con qualunque mezzo, se non preventivamente autorizzata da VECOMP SPA, è vietata Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 2 di di 26

3 Sommario 1. Caratteristiche generali dell applicazione Sequenza di installazione INSTALLAZIONE SERVER CoregainCRM Creazione ODBC CoregainCRM Installazione Client CoregainCRM primo avviamento di CoregainCRM...17 A. Definizione parametri connessione al database...17 B. attivazione della procedura...18 C. Definizione azienda e operatori...19 D. Definizione profili utenti...19 E. Definizione accessi e accessi alle linguette...20 F. impostazione/revisione parametri generali dell applicazione...20 G. precaricamento...20 H. generazione viste logiche in presenza del modulo connector...21 I. messa a punto azioni guidate...21 J. revisione eventuali template per d.e.s. e per connector...22 K. personalizzazione dei menu disinstallazione dei client...22 Appendice A...24 Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 3 di di 26

4 1. CARATTERISTICHE GENERALI DELL APPLICAZIONE CoregainCRM è un applicazione che lavora in modalità client-server e come tale necessita di una installazione distribuita tra server e client. Quando gli operatori si connettono al sistema utilizzando esclusivamente la LAN aziendale si parla di modalità locale (o on line ), quando gli operatori si connettono al sistema con un laptop si parla di modalità mobile (o off line ). La procedura si basa sul gestore di database Microsotf SQL Server, in questo manuale vengono fornite le indicazioni per una configurazione ottimale dell ambiente database Microsoft SQL server La cartella per il setup contiene i seguenti elementi: CoregainCRM OCX v5.exe: eseguibile per installare le componenti aggiuntive sui singoli client CoregainCRM Runtime 5.1.exe: eseguibile per installare il runtime di Omnis 5.1 CoregainCRM Server 5.0.exe: eseguibile per installare l ambiente operativo sul server, compreso il modulo connector Connector 3.8: cartella contenente l occorrente per installare il modulo connector 3.8 lato esolver 2. SEQUENZA DI INSTALLAZIONE Considerando il rilevante cambiamento subito sia dall applicazione che dal database riteniamo necessario procedere con una Nuova installazione anche in caso di aggiornamento di una versione esistente. Si raccomanda inoltre di non far coesistere l installazione con runtime Omnis 4.2 con questa nuova installazione, se non è strettamente necessario. Operazioni preliminari: verificare che sia installato il gestore del database (Microsoft SQL server 2005 o superiore) reperire le password di accesso come amministratore del database Per l installazione è necessario procedere con questa sequenza: Nuova Installazione -Lato server 1. Configurazione dell ambiente database a. Abilitare i protocolli della configurazione di rete SQL Server 2005: i. Shared Memory ii. Named pipes iii. TCP/IP 2. Creazione del database di CoregainCRM a. Aprire enterprise manager o Management studio e creare un database es. CoreCRM Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 4 di di 26

5 b. Il file di log deve essere impostato in modo tale che abbia dimensione massima di 512 MB. c. Il livello di compatibilità po essere lasciato al valore di default del sistema. d. Il Recovery Model (in options) deve essere = simple e. Autoshrink = True 3. Creazione di un utente specifico con tutti i diritti sul database di CoregainCRM a. E necessario creare in Microsoft SQL Server l utente CoreCRM, che accede al database CoreCRM con tutti i diritti di accesso. E importante che sia usato un nome standard diverso ad sa per evitare di trovarsi di fronte a modifiche di password che potrebbero creare problemi di accesso. Questo utente è utilizzato dalla fonti dati (DNS ODBC di sistema) con le quali il programma accede al database. Accedere alla funzionalità Nuovo account di accesso del sotto menu Account di accesso del menù Protezione. b. Inserire nel TAB Generale: i. Nome account di accesso = CoreCRM ii. Password = CoreCRM (*) iii. Database predefinito = CoreCRM c. Nel TAB Ruoli del server, abilitare tutti i ruoli. d. Nel TAB Mapping utenti selezionare il database CoreCRM. e. Abilitare tutte le appartenenze a ruoli del database per CoreCRM. (*) Attenzione: in ambiente Microsoft SQL server 2008 le password devono essere più composite: devono essere più lunghe di 8 caratteri e contenere almeno un carattere speciale. Al termine si potrà eseguire l eventuale ripristino del database se si sta aggiornando una versione preesistente 3. INSTALLAZIONE SERVER COREGAINCRM Per installare sul server la libreria applicativa è necessario creare una nuova cartella base destinata a contenere l applicazione e le sue componenti, es. c:\coregaincrm; su questa cartella tutti gli utenti dovranno avere diritti di accesso di tipo Full. Dal server lanciare l eseguibile CoregainCRM Server 5.0.exe: nel corso dell installazione il programma proporrà la cartella di default su cui eseguire l installazione, va indicata la cartella creata poc anzi. Nota: con la procedura di setup viene installato il modulo esolver connector per esolver 3.8 e 3.9; chi avesse la necessità di utilizzare il modulo per le versioni 3.6 e 3.7 di esolver dovrà farne richiesta al servizio assistenza. Per completare l installazione del modulo esolver connector occorre solo spostare alcune cartelle per la creazione delle viste logiche: dalla cartella base dell installazione sul server aprire la cartella Views e poi la cartella Esolver 3.8, indi copiare / spostare le due cartelle ivi presenti (standard e multiazienda) all interno della cartella Views. Per disinstallare il modulo Connector rinominare la libreria COREGAINCRM_ESOLVER_02.lbs contenuta nella cartella Personalizations in COREGAINCRM_ESOLVER_02.OLD. Una volta entrati ed effettuate le conversioni delle tabelle e le Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 5 di di 26

6 configurazioni di cui al punto 6 si dovranno ricreare le viste logiche con il nome del database di esolver da collegare. In esolver si dovranno aggiornare i formati di importazione: i template si trovano nella cartella fimpexp che sta sotto connector 3.8\esolver. I nomi dei template sono volutamente diversi da quelli utilizzati nelle versione precedente, nel caso di procedure automatizzate su esolver bisognerà modificare i riferimenti ai formati per le diverse tipologie. E stato definito anche un template per l acquisizione di articoli non codificati in esolver, nelle note di rilascio vi sono ulteriori elementi. 4. CREAZIONE ODBC COREGAINCRM A partire da questa versione non è più necessario utilizzare l amministratore ODBC per definire sui client il DSN che verrà utilizzato per l accesso al database tramite il programma CoregainCRM. Al primo login sarà sufficiente indicare le credenziali per l accesso al database: nome del server, nome del database, codice utente e password per l accesso al database. 5 INSTALLAZIONE CLIENT COREGAINCRM Attenzione: è fortemente sconsigliata la coesistenza in contemporanea sullo stesso client della versione attuale e della nuova versione 5.0. In caso di installazione su computer che utilizzano anche la versione con runtime di Omnis 4.2 è necessario che in ogni collegamento sia specificato esplicitamente il percorso che contiene il runtime di Omnis, quindi ad esempio nel collegamento in cui si lancia la versione 5 si indicherà: C:\Program files(x86)\vecomp\coregaincrm5.1\coregaincrm.exe C:\CoregainCRM\Corecrm.lbs, mentre nel collegamento in cui si lancia la vecchia versione si indicherà: C:\Program files(x86)\omnis 4.2\Omnis.exe C:\CoreCRM\Corecrm.lbs I passi di installazione lato client sono: 1. Installazione CoregainCRM Omnis (run time di Omnis Studio) 2. Registrazione licenza Omnis 3. Installazione CoregainOCX 4. Collegamento al programma CoregainCRM Passo 1 Installazione CoregainCRM Omnis Runtime Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 6 di di 26

7 Nota: il numero di versione 5.1 è la versione del runtime di Omnis e non va confuso con il numero di versione di CoregainCRM che è 5.0. Eseguire il programma: CoregainCRM Runtime 5.1.exe Il sistema visualizza la finestra Setup. Cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 7 di di 26

8 Abilitare il radio button Accetto l accordo e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 8 di di 26

9 Lasciare la selezione di default Current User e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Confermare il percorso proposto di default (scelta consigliata) C:\Program Files (x86)\vecomp\coregaincrm5.1 o scegliere un altra cartella dove installare il run time Omnis e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Attenzione: accertarsi che l utente che userà l applicazione abbia i diritti di amministratore (quindi completi) sulla cartella in cui è installato l ambiente Omnis runtime. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 9 di di 26

10 Cliccare sul pulsante Avanti per avviare l installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 10 di di 26

11 Il sistema inizia il processo di installazione e visualizza la barra di completamento che indica la percentuale di completamento dell installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Terminata l installazione cliccare sul pulsante Fine. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 11 di di 26

12 Passo 2 -Registrazione licenza Omnis Vecomp Spa Dopo l esecuzione di CoregainCRM Omnis 5.1.exe, è necessario effettuare la registrazione del runtime di Omnis e della licenza Omnis. Eseguire il programma: CoregainCRM 5.1 Cliccando sulla relativa icona creata nel desktop. Il programma si trova nella cartella: C:\Program Files (x86)\vecomp\coregaincrm5.1\coregaincrm.exe. Questo permette di registrare il serial number di omnis, che viene fornito da Vecomp. Si apre la finestra Omnis Studio nella quale è visualizzata la finestra Welcome Please enter your serial number. Nei seguenti campi inserire: User Name nome operatore destinatario del serial number Company name ragione sociale destinataria del serial number Serial Number il serial number che vi verrà fornito da Vecomp su richiesta. Cliccare sul pulsante OK Al termine della registrazione il sistema non dà alcun messaggio di effettuata registrazione ed è sufficiente chiudere la finestra del programma. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 12 di di 26

13 Passo 3 Installazione CoregainOCX Vecomp Spa Eseguire il programma: CoregainCRM OCX - v5.exe Il sistema visualizza la finestra Installazione - CoregainOCX. Cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 13 di di 26

14 Confermare il percorso proposto di default (scelta consigliata) C:\Program Files (x86)\vecomp\coregainocx o scegliere un altra cartella dove installare CoregainCRM OCX e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Attenzione: accertarsi che l utente che userà l applicazione abbia i diritti di amministratore (quindi completi) sulla cartella in cui è installato CoregainOCX. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 14 di di 26

15 Selezionare la versione di Outlook utilizzata sul PC in cui si sta installando CoregainCRM e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 15 di di 26

16 Cliccare sul pulsante Avanti per avviare l installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Al termine dell installazione cliccare sul pulsante Fine. Terminata l installazione il sistema crea la cartella C:\Program Files (x86)\coregainocx, nella quale sono presenti le cartelle: Codejock CoregainEditor Gantt Graph MsProject Outlook Ribbon TAPI YesNo Contenenti le componenti necessarie al programma CoregainCRM. Passo 4 Collegamento al programma CoregainCRM Creare un collegamento sul desktop che punti alla libreria Corecrm.lbs installata sul server (normalmente viene installata sull unità disco V:). Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 16 di di 26

17 Attenzione: in caso di installazione su computer che utilizzano anche la versione con runtime di Omnis 4.2 è necessario che in ogni collegamento sia specificato esplicitamente il percorso che contiene il runtime di Omnis, quindi ad esempio nel collegamento in cui si lancia la versione 5 si indicherà: C:\Program files(x86)\ Vecomp\CoregainCRM5.1\CoregainCRM.exe C:\CoregainCRM\Corecrm.lbs ; è comunque fortemente sconsigliata la coesistenza sollo stesso client dei due runtime di Omnis. 6 PRIMO AVVIAMENTO DI COREGAINCRM Il primo avviamento di CoregainCRM richiede i seguenti passaggi, sia in caso di nuova installazione sia in caso di aggiornamento: A. Definizione parametri connessione al database B. Attivazione della procedura C. Definizione Azienda e operatori D. Definizione profili utenti E. Definizione degli accessi e accessi alle linguette F. Revisione parametri generali dell applicazione G. Precaricamento H. Generazione viste logiche in presenza del modulo Connector I. Messa a punto Azioni guidate J. Revisione eventuali template per il DES K. Personalizzazione dei menu A. DEFINIZIONE PARAMETRI CONNESSIONE AL DATABASE Lanciare l applicazione cliccando sull icona del prodotto, compare la finestra di Log In. Cliccare sul pulsante Opzioni e compilare la finestra con i parametri per la connessione al database: Nel campo Host indicare il nome del server SQL che ospita il database di CoregainCRM nel campo Database indicare il nome del database al quale collegarsi nel campo Username l operatore da utilizzare per l accesso al database (per esempio operatore CoreCRM) Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 17 di di 26

18 nel campo Password la password dell operatore (per esempio CoreCRM - Attenzione: in ambiente Microsoft SQL server 2008 le password devono essere più composite: devono essere più lunghe di 8 caratteri e contenere almeno un carattere speciale). Cliccare poi sul pulsante Login. Il sistema successivamente richiede di immettere utente e password dell operatore del sistema CoregainCRM: nel campo Operatore inserire le credenziali dell operatore Superuser che vi verranno comunicate assieme alla chiave di attivazione e cliccare poi sul pulsante Login. Se si sta aggiornando una precedente versione il sistema chiederà conferma per effettuare la conversione delle tabelle; in alcuni casi è necessario anche effettuare la conversione delle String Tables in formato testo Unicode rispondendo affermativamente alle richieste del sistema. B. ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA Attenzione: prima di procedere è necessario accertarsi che sia attivo il collegamento ad Internet: la procedura di attivazione richiede infatti uno scambio di informazioni con il server di Vecomp che provvede alla validazione delle chiavi di licenza. L utente Superuser ha a disposizione un menu ridotto che consente di eseguire le funzioni di configurazione ed attivazione della procedura, non è quindi da usare per la normale operatività. Nella finestra About Informazioni su CoregainCRM cliccare sul pulsante Attiva CRM e nel riquadro che compare trascrivere la chiave di licenza composta da 6 gruppi di codici fornita da Vecomp, cliccare sul pulsante Attivazione chiave rappresentato da una piccola chiave sulla destra dei gruppi di codici. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 18 di di 26

19 Il sistema effettuerà una connessione al server Vecomp che controllerà i codici forniti e produrrà un messaggio di conferma dell attivazione della chiave o segnalerà eventuali anomalie se la chiave non fosse valida. C. DEFINIZIONE AZIENDA E OPERATORI Se si sta aggiornando una versione preesistente si può passare al punto successivo in quanto non vi sono azioni particolari da attuare. L azienda viene creata dal menu Contatti Aziende: cliccando sul pulsante Inserisci della finestra Aziende, si possono inserire i dati anagrafici dell azienda titolare della licenza. Nota: gli operatori devono essere inseriti tra le persone dell azienda indicata in Parametri Dati azienda. Se si prevede di gestire i costi degli operatori all interno di commesse è necessario che gli operatori siano prima inseriti come privati perché solo sui privati è possibile aprire la scheda personale nella quale si definiscono i costi delle persone, in caso contrario è sufficiente inserire gli operatori tra le persone dell azienda. L inserimento degli operatori viene sempre fatto con l utente Superuser D. DEFINIZIONE PROFILI UTENTI Sempre con l utente Superuser è necessario definire i profili degli utenti/operatori per indicare i moduli che ciascun operatore potrà utilizzare. Non è previsto il riporto automatico delle vecchie chiavi di licenza, che non sono più valide. Con la gestione profili sarà possibile abilitare i moduli di cui è stata acquisita la licenza, bisognerà tener conto che alcuni moduli sono a licenza nominale (Contact, CTI, esolver connector/c), altri sono a licenza concorrente /(Marketing, Sales). Per i moduli a licenza nominale va definito un numero di utenti pari al numero totale di licenze acquisite, per i moduli a licenza concorrente è possibile specificare un numero maggiore di utenti, il sistema controllerà quanti utenti stanno usando contemporaneamente le funzioni ad accesso concorrente e impedirà l accesso a queste funzioni agli utenti che portano a superare il numero previsto. Se sono già stati definiti gli operatori è possibile indicare all interno della gestione profili quali sono gli operatori abilitati ad accedere alle funzioni definite nel profilo, altrimenti sarà possibile specificare in fase di creazione del singolo operatore a quale profilo appartiene. Sono previste 4 tipologie di profilo: a. C/S : profilo client server. b. WEB: profilo per accesso via WEB con Internet Explorer (non sono supportati attualmente altri browser). c. Offline: profilo per accesso in modalità offline. d. ipad: profilo per accesso tramite ipad. La finestra di gestione si presenta così: Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 19 di di 26

20 Nel tab operatori saranno elencati gli operatori definiti nel sistema; per inserirli nel profilo corrente sarà sufficiente spuntare la check box a fianco del nome. E. DEFINIZIONE ACCESSI E ACCESSI ALLE LINGUETTE In caso di aggiornamento da versione precedente questo passaggio può essere saltato; occorre notare solamente che quanto nella versione precedente veniva gestito con la funzione Accessi ora è stato sdoppiato in due funzioni: Accessi e Accessi alle Linguette. F. IMPOSTAZIONE/REVISIONE PARAMETRI GENERALI DELL APPLICAZIONE In caso di aggiornamento da versione precedente è comunque consigliato verificare le impostazioni presenti in Sistema Parametri ed eventualmente integrare le informazioni mancanti. Nelle note di rilascio vengono riportati i valori aggiunti. In Appendice A riportiamo in dettaglio le modifiche. G. PRECARICAMENTO In caso di nuova installazione vengono fornite le tabelle di base precaricate. Se si effettua l aggiornamento da una versione precedente ed è attiva l integrazione con esolver è disponibile uno script SQL per aggiornare le tabelle geografiche Comuni, province e CAP con nuovi elementi. Lo script, denominato script_aggiorna_tabelle_geografiche.txt, si trova nella cartella connector 3.8\corecrm e può essere lanciato da Management Studio previa indicazione del database su cui agire. Operazioni accessorie Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 20 di di 26

21 Dopo aver effettuato le operazioni di primo avviamento è possibile entrare con un operatore che abbia diritti amministrativi per poter eseguire queste ulteriori impostazioni: H. GENERAZIONE VISTE LOGICHE IN PRESENZA DEL MODULO CONNECTOR In presenza del modulo connector è necessario creare le viste logiche che consentono il collegamento con alcune tabelle di esolver. La funzione si attiva dal menu specifico esolver Viste logiche. Importante è aver aggiornato la cartella Views con il contenuto della cartella La creazione delle viste logiche si effettua indicando il nome del database di esolver, il codice del gruppo da collegare ed il codice del listino di riferimento per gli acquisti; si selezionano poi tutti gli elementi presenti nella lista dei template e si clicca sul pulsante Esegui. Nota: la procedura di setup server crea nella cartella views due sottocartelle Esolver 3.8 ed esolver 3.7, bisogna copiare Il contenuto della cartella Esolver 3.8 (Standard e Multiazienda) nella cartella Views. I. MESSA A PUNTO AZIONI GUIDATE Con la nuova versione le azioni guidate (Wizard) sono organizzate in passi (costituiti da finestre specializzate in una specifica funzione, ad esempio ricerca su nominativi esistenti) e sono modificabili dall utente; nel sistema vengono fornite alcune Azioni guidate standard che vanno messe a punto indicando i parametri da utilizzare in ciascun passo. La modifica è possibile dal menu Sistema Personalizza Azioni guidate. Ecco un esempio dell azione guidata Associa al nominativo: Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 21 di di 26

22 J. REVISIONE EVENTUALI TEMPLATE PER D.E.S. E PER CONNECTOR Poiché l accesso al database viene effettuato direttamente e non tramite driver ODBC, in caso di aggiornamento da precedente versione, è necessario modificare i template utilizzati dal D.E.S. e dal modulo Connector in presenza del modulo offline. Per ogni template vanno indicati i seguenti parametri di connessione: Host name: nome del server SQL completo di eventuale istanza Database: nome del database User name: nome dell utente che accede al database Password: password dell utente che accede al database K. PERSONALIZZAZIONE DEI MENU Una prima personalizzazione può essere effettuata dal singolo utente per impostare i menu sotto forma di Ribbon: dal menu Strumenti Parametri operatore, nella finestra Generali si spunta il Radio Button Usa Ribbon Bar che può essere abbinato all opzione Nascondi ribbon automaticamente. Questa modifica necessita un logout per essere resa operativa. Una seconda personalizzazione può essere effettuata dall utente con diritti amministrativi usando la funzione Sistema Struttura Menu: con questa funzione è possibile definire menu specifici per profilo o variare lo stesso menu di default (è possibile ripristinare i valori di default con l apposito pulsante nella barra dei pulsanti). 7 DISINSTALLAZIONE DEI CLIENT Per disinstallare l applicazione client è possibile utilizzare le voci di menù: Uninstall CoregainCRM 5.1 Uninstall CoregainOCX Accessibili da Start CoregainCRM e cancellare il collegamento al programma CoregainCRM. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 22 di di 26

23 Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 23 di di 26

24 APPENDICE A Sono stati aggiunti rivisti i seguenti parametri: Dati Azienda Valuta preferenziale: viene specificato il codice della valuta utilizzato generalmente all azienda; eventuali offerte formulate con valute diverse avranno comunque un controvalore espresso in questa valuta. Lingua azienda: viene specificato il codice della lingua di default che sarà utilizzato per visualizzare le descrizioni dei prodotti Attiva gestione prodotti complessi e versioni: spuntando questo flag verrà data la possibilità di gestire articoli complessi e/o con versioni sia nella definizione del catalogo prodotti che nella formulazione di offerte. Questi valori risultano operativi con il modulo Sales. Encyclopedia Usa lingua preferenziale azienda, usa altra lingua (da specificare con selezione da apposita lista): poiché è stata introdotta la possibilità di gestire i documenti dell encyclopedia con riferimento alla lingua, questo parametro consente di specificare la lingua principale da utilizzare per la catalogazione dei documenti. Offerta Dati generali o E possibile inserire un nuovo articolo non presente nel sistema: con questo flag si abilita la possibilità di inserire nelle offerte prodotti non presenti nel catalogo. Nella finestra di inserimento dati riga ci sarà un Radio Button che permette di specificare se il prodotto proposto è presente nel listino o se è un nuovo articolo non presente nel sistema. o E ammesso l inserimento del prezzo di acquisto: con questo flag si abilita l inserimento manuale del prezzo di acquisto per i prodotti commercializzati. o Salva il documento di offerta associandolo al nominativo: con questo flag si abilita il salvataggio del documento di offerta anche tra i documenti del nominativo o Abilita il flag di elaborazione condizionata del totale offerta: con questo flag si abilita la possibilità di indicare se un determinato tab contenente righe valorizzate partecipa o meno al calcolo del totale opportunità e/o del totale offerta. o Mostra linguetta riepilogo fornitori: con questo flag si abilita la visualizzazione del tab di riepilogo fornitori in cui compaiono gli articoli dell offerta da acquistare dai singoli fornitori o Inserimento automatico in listino di un prodotto fuori listino: con questo flag si abilita la possibilità di inserire un prodotto fuori listino nel listino fornitore Documenti o Parametri per la registrazione del documenti di offerta Tipo documento: vi è la possibilità di indicare quale tipo documento utilizzare per i documenti di offerta inviati da procedura guidata Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 24 di di 26

25 Tipo offerta di default: è possibile indicare il tipo offerta di default da proporre nella procedura guidata di invio offerta o Parametri per la procedura di invio automatico tramite Oggetto: indicare l oggetto da proporre quando si invia l offerta Riporta titolo catena: spuntando la casella nell oggetto verrà riportato il titolo della catena Tipo documento per invio specificare il tipo documento con cui l sarà archiviata nei documenti del contatto Tipo contatto: specificare il tipo contatto che verrà proposto Tipo documento per invio offerta: specificare il tipo documento per il solo documento di offerta Metodologia per invio offerta: specificare la metodologia da associare Passo per invio offerta: specificare il passo relativo alla metodologia Titolo catena: indicare il titolo della catena proposto Tipo catena: specificare il tipo catena Famiglia primaria: specificare la famiglia primaria Oggetto attività: specificare l oggetto dell attività Gestione prezzi di vendita o Determinazione prezzo prodotti configurabili: con questo flag si abilita la possibilità di determinare il prezzo di vendita dei prodotti configurabili a partire dal prezzo dei componenti o E ammesso l inserimento del prezzo di vendita: con questo flag si permette all operatore di digitare direttamente il prezzo di vendita o E ammesso l inserimento del margine: con questo flag si abilita l operatore ad indicare la percentuale di margine da applicare: se spuntato vengono chiesti i valori minimo e massimo applicabili. o E ammesso l inserimento della ricarica: con questo flag si abilita l operatore ad indicare la percentuale di ricarica da applicare: se spuntato vengono chiesti i valori minimo e massimo applicabili. o E consentita la modifica della descrizione del prodotto: con questo flag si abilita l operatore a modificare la descrizione del prodotto per una specifica riga dell offerta. o E consentita la modifica della descrizione aggiuntiva del prodotto: con questo flag si abilita l operatore a modificare la descrizione aggiuntiva del prodotto per una specifica riga dell offerta. o Numero massimo di sconti: in questo campo è possibile indicare il livello massimo di sconti da utilizzare nelle righe di offerta: è previsto un massimo di 5 livelli Costi aggiuntivi o Viene data la possibilità di inserire costi aggiuntivi per arrivare a determinare con maggior precisione la marginalità di un offerta. In questo tab è disponibile una griglia in cui è possibile inserire (Tasto destro del mouse) una serie di elementi che saranno poi quantificati nella redazione della singola offerta; vedere nella sezione relativa alle modifiche sull offerta strutturata. Con questi elementi si definirà la tipologia di costo e di applicazione dello stesso; i parametri sono: Costo finanziario: se spuntata questa casella il tipo costo sarà automaticamente impostato sul valore assoluto complessivo Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 25 di di 26

26 Riferito a Articolo / offerta: si specifica se il costo può essere inserito ad ogni riga articolo o se vale per l intera offerta Tipo costo, scelta tra i seguenti valori: Percentuale del prezzo applicato, Percentuale del prezzo scontato, Valore assoluto complessivo, Valore assoluto unitario Numero decimali: va indicato il numero di decimali da utilizzare per il valore Etichetta: va indicata una descrizione che indicherà all operatore la natura del costo Valore di default: si può indicare un eventuale valore di default Opportunità Gestione autorizzazioni: con questo parametro si abilita la gestione delle autorizzazioni sulle offerte dopo che queste sono state confermate. Con l abilitazione è possibile specificare quali sono gli operatori e/o quali sono i ruoli che hanno la facoltà di approvare le opportunità. Per questi operatori nella Home Page vi sarà un nuovo tab Autorizzazioni in cui vengono collocate le opportunità chiuse positivamente in attesa di autorizzazione. Cliccando sul singolo elemento l autorizzatore potrà approvare l opportunità agendo sull apposito pulsante. o Invio di richiesta autorizzazione: se questo flag è spuntato, quando viene chiusa un opportunità con esito positivo verrà inviata agli autorizzatori un messaggio di richiesta di autorizzazione alla conferma dell ordine associato all opportunità. Se non indicato diversamente con la spunta del flag successivo, compare una finestra per l invio di una a chi è preposto all autorizzazione: l operatore può integrare il testo e spedirlo. o Invio senza conferma dell operatore: se questo flag è spuntato, il messaggio verrà inviato automaticamente senza richiesta di conferma da parte dell operatore. o Oggetto e corpo del messaggio: in questi due campi è possibile preimpostare l oggetto ed il testo del messaggio di richiesta autorizzazione. o Operatori che possono autorizzare: in questa griglia è possibile selezionare quali sono gli operatori che hanno il compito di autorizzare le opportunità chiuse positivamente. A questi operatori verrà indirizzata la mail di richiesta autorizzazione. o Ruoli che possono autorizzare: in questa griglia è possibile selezionare quali sono i ruoli degli operatori che hanno il compito di autorizzare le opportunità chiuse positivamente. Agli operatori con questi ruoli verrà indirizzata la mail di richiesta autorizzazione. Listini Abilita inserimento automatico prezzo da offerta: con questo parametro diventa possibile aggiornare il listino in modo automatico in base al prezzo digitato in offerta. Prodotti complessi: il prezzo è calcolato come somma dei componenti: abilitando questa voce il prezzo di un prodotto complesso viene calcolato sulla base dei prezzi dei componenti obbligatori che lo compongono; l aggiunta in offerta dei componenti opzionali incrementa il prezzo. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 26 di di 26

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta alla Rubrica PA da client di Posta Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. 1 Indice INDICE... 2 PREMESSA... 3 CONFIGURAZIONE OUTLOOK 2007... 3 CONFIGURAZIONE EUDORA 7... 6 CONFIGURAZIONE

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli