CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione"

Transcript

1 CoregainCRM v 5.0 Guida rapida installazione

2 CGSTGRI_ 30 aprile 2012 Vecomp SPA Via A. Dominutti Verona tel fax P.I Rea Vr Il contenuto del presente documento è riservato e di proprietà di VECOMP SPA. La riproduzione del presente documento in qualsiasi forma e con qualunque mezzo, se non preventivamente autorizzata da VECOMP SPA, è vietata Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 2 di di 26

3 Sommario 1. Caratteristiche generali dell applicazione Sequenza di installazione INSTALLAZIONE SERVER CoregainCRM Creazione ODBC CoregainCRM Installazione Client CoregainCRM primo avviamento di CoregainCRM...17 A. Definizione parametri connessione al database...17 B. attivazione della procedura...18 C. Definizione azienda e operatori...19 D. Definizione profili utenti...19 E. Definizione accessi e accessi alle linguette...20 F. impostazione/revisione parametri generali dell applicazione...20 G. precaricamento...20 H. generazione viste logiche in presenza del modulo connector...21 I. messa a punto azioni guidate...21 J. revisione eventuali template per d.e.s. e per connector...22 K. personalizzazione dei menu disinstallazione dei client...22 Appendice A...24 Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 3 di di 26

4 1. CARATTERISTICHE GENERALI DELL APPLICAZIONE CoregainCRM è un applicazione che lavora in modalità client-server e come tale necessita di una installazione distribuita tra server e client. Quando gli operatori si connettono al sistema utilizzando esclusivamente la LAN aziendale si parla di modalità locale (o on line ), quando gli operatori si connettono al sistema con un laptop si parla di modalità mobile (o off line ). La procedura si basa sul gestore di database Microsotf SQL Server, in questo manuale vengono fornite le indicazioni per una configurazione ottimale dell ambiente database Microsoft SQL server La cartella per il setup contiene i seguenti elementi: CoregainCRM OCX v5.exe: eseguibile per installare le componenti aggiuntive sui singoli client CoregainCRM Runtime 5.1.exe: eseguibile per installare il runtime di Omnis 5.1 CoregainCRM Server 5.0.exe: eseguibile per installare l ambiente operativo sul server, compreso il modulo connector Connector 3.8: cartella contenente l occorrente per installare il modulo connector 3.8 lato esolver 2. SEQUENZA DI INSTALLAZIONE Considerando il rilevante cambiamento subito sia dall applicazione che dal database riteniamo necessario procedere con una Nuova installazione anche in caso di aggiornamento di una versione esistente. Si raccomanda inoltre di non far coesistere l installazione con runtime Omnis 4.2 con questa nuova installazione, se non è strettamente necessario. Operazioni preliminari: verificare che sia installato il gestore del database (Microsoft SQL server 2005 o superiore) reperire le password di accesso come amministratore del database Per l installazione è necessario procedere con questa sequenza: Nuova Installazione -Lato server 1. Configurazione dell ambiente database a. Abilitare i protocolli della configurazione di rete SQL Server 2005: i. Shared Memory ii. Named pipes iii. TCP/IP 2. Creazione del database di CoregainCRM a. Aprire enterprise manager o Management studio e creare un database es. CoreCRM Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 4 di di 26

5 b. Il file di log deve essere impostato in modo tale che abbia dimensione massima di 512 MB. c. Il livello di compatibilità po essere lasciato al valore di default del sistema. d. Il Recovery Model (in options) deve essere = simple e. Autoshrink = True 3. Creazione di un utente specifico con tutti i diritti sul database di CoregainCRM a. E necessario creare in Microsoft SQL Server l utente CoreCRM, che accede al database CoreCRM con tutti i diritti di accesso. E importante che sia usato un nome standard diverso ad sa per evitare di trovarsi di fronte a modifiche di password che potrebbero creare problemi di accesso. Questo utente è utilizzato dalla fonti dati (DNS ODBC di sistema) con le quali il programma accede al database. Accedere alla funzionalità Nuovo account di accesso del sotto menu Account di accesso del menù Protezione. b. Inserire nel TAB Generale: i. Nome account di accesso = CoreCRM ii. Password = CoreCRM (*) iii. Database predefinito = CoreCRM c. Nel TAB Ruoli del server, abilitare tutti i ruoli. d. Nel TAB Mapping utenti selezionare il database CoreCRM. e. Abilitare tutte le appartenenze a ruoli del database per CoreCRM. (*) Attenzione: in ambiente Microsoft SQL server 2008 le password devono essere più composite: devono essere più lunghe di 8 caratteri e contenere almeno un carattere speciale. Al termine si potrà eseguire l eventuale ripristino del database se si sta aggiornando una versione preesistente 3. INSTALLAZIONE SERVER COREGAINCRM Per installare sul server la libreria applicativa è necessario creare una nuova cartella base destinata a contenere l applicazione e le sue componenti, es. c:\coregaincrm; su questa cartella tutti gli utenti dovranno avere diritti di accesso di tipo Full. Dal server lanciare l eseguibile CoregainCRM Server 5.0.exe: nel corso dell installazione il programma proporrà la cartella di default su cui eseguire l installazione, va indicata la cartella creata poc anzi. Nota: con la procedura di setup viene installato il modulo esolver connector per esolver 3.8 e 3.9; chi avesse la necessità di utilizzare il modulo per le versioni 3.6 e 3.7 di esolver dovrà farne richiesta al servizio assistenza. Per completare l installazione del modulo esolver connector occorre solo spostare alcune cartelle per la creazione delle viste logiche: dalla cartella base dell installazione sul server aprire la cartella Views e poi la cartella Esolver 3.8, indi copiare / spostare le due cartelle ivi presenti (standard e multiazienda) all interno della cartella Views. Per disinstallare il modulo Connector rinominare la libreria COREGAINCRM_ESOLVER_02.lbs contenuta nella cartella Personalizations in COREGAINCRM_ESOLVER_02.OLD. Una volta entrati ed effettuate le conversioni delle tabelle e le Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 5 di di 26

6 configurazioni di cui al punto 6 si dovranno ricreare le viste logiche con il nome del database di esolver da collegare. In esolver si dovranno aggiornare i formati di importazione: i template si trovano nella cartella fimpexp che sta sotto connector 3.8\esolver. I nomi dei template sono volutamente diversi da quelli utilizzati nelle versione precedente, nel caso di procedure automatizzate su esolver bisognerà modificare i riferimenti ai formati per le diverse tipologie. E stato definito anche un template per l acquisizione di articoli non codificati in esolver, nelle note di rilascio vi sono ulteriori elementi. 4. CREAZIONE ODBC COREGAINCRM A partire da questa versione non è più necessario utilizzare l amministratore ODBC per definire sui client il DSN che verrà utilizzato per l accesso al database tramite il programma CoregainCRM. Al primo login sarà sufficiente indicare le credenziali per l accesso al database: nome del server, nome del database, codice utente e password per l accesso al database. 5 INSTALLAZIONE CLIENT COREGAINCRM Attenzione: è fortemente sconsigliata la coesistenza in contemporanea sullo stesso client della versione attuale e della nuova versione 5.0. In caso di installazione su computer che utilizzano anche la versione con runtime di Omnis 4.2 è necessario che in ogni collegamento sia specificato esplicitamente il percorso che contiene il runtime di Omnis, quindi ad esempio nel collegamento in cui si lancia la versione 5 si indicherà: C:\Program files(x86)\vecomp\coregaincrm5.1\coregaincrm.exe C:\CoregainCRM\Corecrm.lbs, mentre nel collegamento in cui si lancia la vecchia versione si indicherà: C:\Program files(x86)\omnis 4.2\Omnis.exe C:\CoreCRM\Corecrm.lbs I passi di installazione lato client sono: 1. Installazione CoregainCRM Omnis (run time di Omnis Studio) 2. Registrazione licenza Omnis 3. Installazione CoregainOCX 4. Collegamento al programma CoregainCRM Passo 1 Installazione CoregainCRM Omnis Runtime Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 6 di di 26

7 Nota: il numero di versione 5.1 è la versione del runtime di Omnis e non va confuso con il numero di versione di CoregainCRM che è 5.0. Eseguire il programma: CoregainCRM Runtime 5.1.exe Il sistema visualizza la finestra Setup. Cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 7 di di 26

8 Abilitare il radio button Accetto l accordo e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 8 di di 26

9 Lasciare la selezione di default Current User e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Confermare il percorso proposto di default (scelta consigliata) C:\Program Files (x86)\vecomp\coregaincrm5.1 o scegliere un altra cartella dove installare il run time Omnis e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Attenzione: accertarsi che l utente che userà l applicazione abbia i diritti di amministratore (quindi completi) sulla cartella in cui è installato l ambiente Omnis runtime. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 9 di di 26

10 Cliccare sul pulsante Avanti per avviare l installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 10 di di 26

11 Il sistema inizia il processo di installazione e visualizza la barra di completamento che indica la percentuale di completamento dell installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Terminata l installazione cliccare sul pulsante Fine. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 11 di di 26

12 Passo 2 -Registrazione licenza Omnis Vecomp Spa Dopo l esecuzione di CoregainCRM Omnis 5.1.exe, è necessario effettuare la registrazione del runtime di Omnis e della licenza Omnis. Eseguire il programma: CoregainCRM 5.1 Cliccando sulla relativa icona creata nel desktop. Il programma si trova nella cartella: C:\Program Files (x86)\vecomp\coregaincrm5.1\coregaincrm.exe. Questo permette di registrare il serial number di omnis, che viene fornito da Vecomp. Si apre la finestra Omnis Studio nella quale è visualizzata la finestra Welcome Please enter your serial number. Nei seguenti campi inserire: User Name nome operatore destinatario del serial number Company name ragione sociale destinataria del serial number Serial Number il serial number che vi verrà fornito da Vecomp su richiesta. Cliccare sul pulsante OK Al termine della registrazione il sistema non dà alcun messaggio di effettuata registrazione ed è sufficiente chiudere la finestra del programma. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 12 di di 26

13 Passo 3 Installazione CoregainOCX Vecomp Spa Eseguire il programma: CoregainCRM OCX - v5.exe Il sistema visualizza la finestra Installazione - CoregainOCX. Cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 13 di di 26

14 Confermare il percorso proposto di default (scelta consigliata) C:\Program Files (x86)\vecomp\coregainocx o scegliere un altra cartella dove installare CoregainCRM OCX e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Attenzione: accertarsi che l utente che userà l applicazione abbia i diritti di amministratore (quindi completi) sulla cartella in cui è installato CoregainOCX. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 14 di di 26

15 Selezionare la versione di Outlook utilizzata sul PC in cui si sta installando CoregainCRM e cliccare sul pulsante Avanti. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 15 di di 26

16 Cliccare sul pulsante Avanti per avviare l installazione. Per annullare l installazione cliccare sul pulsante Annullare. Per ritornare al passo precedente cliccare sul pulsante Indietro. Al termine dell installazione cliccare sul pulsante Fine. Terminata l installazione il sistema crea la cartella C:\Program Files (x86)\coregainocx, nella quale sono presenti le cartelle: Codejock CoregainEditor Gantt Graph MsProject Outlook Ribbon TAPI YesNo Contenenti le componenti necessarie al programma CoregainCRM. Passo 4 Collegamento al programma CoregainCRM Creare un collegamento sul desktop che punti alla libreria Corecrm.lbs installata sul server (normalmente viene installata sull unità disco V:). Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 16 di di 26

17 Attenzione: in caso di installazione su computer che utilizzano anche la versione con runtime di Omnis 4.2 è necessario che in ogni collegamento sia specificato esplicitamente il percorso che contiene il runtime di Omnis, quindi ad esempio nel collegamento in cui si lancia la versione 5 si indicherà: C:\Program files(x86)\ Vecomp\CoregainCRM5.1\CoregainCRM.exe C:\CoregainCRM\Corecrm.lbs ; è comunque fortemente sconsigliata la coesistenza sollo stesso client dei due runtime di Omnis. 6 PRIMO AVVIAMENTO DI COREGAINCRM Il primo avviamento di CoregainCRM richiede i seguenti passaggi, sia in caso di nuova installazione sia in caso di aggiornamento: A. Definizione parametri connessione al database B. Attivazione della procedura C. Definizione Azienda e operatori D. Definizione profili utenti E. Definizione degli accessi e accessi alle linguette F. Revisione parametri generali dell applicazione G. Precaricamento H. Generazione viste logiche in presenza del modulo Connector I. Messa a punto Azioni guidate J. Revisione eventuali template per il DES K. Personalizzazione dei menu A. DEFINIZIONE PARAMETRI CONNESSIONE AL DATABASE Lanciare l applicazione cliccando sull icona del prodotto, compare la finestra di Log In. Cliccare sul pulsante Opzioni e compilare la finestra con i parametri per la connessione al database: Nel campo Host indicare il nome del server SQL che ospita il database di CoregainCRM nel campo Database indicare il nome del database al quale collegarsi nel campo Username l operatore da utilizzare per l accesso al database (per esempio operatore CoreCRM) Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 17 di di 26

18 nel campo Password la password dell operatore (per esempio CoreCRM - Attenzione: in ambiente Microsoft SQL server 2008 le password devono essere più composite: devono essere più lunghe di 8 caratteri e contenere almeno un carattere speciale). Cliccare poi sul pulsante Login. Il sistema successivamente richiede di immettere utente e password dell operatore del sistema CoregainCRM: nel campo Operatore inserire le credenziali dell operatore Superuser che vi verranno comunicate assieme alla chiave di attivazione e cliccare poi sul pulsante Login. Se si sta aggiornando una precedente versione il sistema chiederà conferma per effettuare la conversione delle tabelle; in alcuni casi è necessario anche effettuare la conversione delle String Tables in formato testo Unicode rispondendo affermativamente alle richieste del sistema. B. ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA Attenzione: prima di procedere è necessario accertarsi che sia attivo il collegamento ad Internet: la procedura di attivazione richiede infatti uno scambio di informazioni con il server di Vecomp che provvede alla validazione delle chiavi di licenza. L utente Superuser ha a disposizione un menu ridotto che consente di eseguire le funzioni di configurazione ed attivazione della procedura, non è quindi da usare per la normale operatività. Nella finestra About Informazioni su CoregainCRM cliccare sul pulsante Attiva CRM e nel riquadro che compare trascrivere la chiave di licenza composta da 6 gruppi di codici fornita da Vecomp, cliccare sul pulsante Attivazione chiave rappresentato da una piccola chiave sulla destra dei gruppi di codici. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 18 di di 26

19 Il sistema effettuerà una connessione al server Vecomp che controllerà i codici forniti e produrrà un messaggio di conferma dell attivazione della chiave o segnalerà eventuali anomalie se la chiave non fosse valida. C. DEFINIZIONE AZIENDA E OPERATORI Se si sta aggiornando una versione preesistente si può passare al punto successivo in quanto non vi sono azioni particolari da attuare. L azienda viene creata dal menu Contatti Aziende: cliccando sul pulsante Inserisci della finestra Aziende, si possono inserire i dati anagrafici dell azienda titolare della licenza. Nota: gli operatori devono essere inseriti tra le persone dell azienda indicata in Parametri Dati azienda. Se si prevede di gestire i costi degli operatori all interno di commesse è necessario che gli operatori siano prima inseriti come privati perché solo sui privati è possibile aprire la scheda personale nella quale si definiscono i costi delle persone, in caso contrario è sufficiente inserire gli operatori tra le persone dell azienda. L inserimento degli operatori viene sempre fatto con l utente Superuser D. DEFINIZIONE PROFILI UTENTI Sempre con l utente Superuser è necessario definire i profili degli utenti/operatori per indicare i moduli che ciascun operatore potrà utilizzare. Non è previsto il riporto automatico delle vecchie chiavi di licenza, che non sono più valide. Con la gestione profili sarà possibile abilitare i moduli di cui è stata acquisita la licenza, bisognerà tener conto che alcuni moduli sono a licenza nominale (Contact, CTI, esolver connector/c), altri sono a licenza concorrente /(Marketing, Sales). Per i moduli a licenza nominale va definito un numero di utenti pari al numero totale di licenze acquisite, per i moduli a licenza concorrente è possibile specificare un numero maggiore di utenti, il sistema controllerà quanti utenti stanno usando contemporaneamente le funzioni ad accesso concorrente e impedirà l accesso a queste funzioni agli utenti che portano a superare il numero previsto. Se sono già stati definiti gli operatori è possibile indicare all interno della gestione profili quali sono gli operatori abilitati ad accedere alle funzioni definite nel profilo, altrimenti sarà possibile specificare in fase di creazione del singolo operatore a quale profilo appartiene. Sono previste 4 tipologie di profilo: a. C/S : profilo client server. b. WEB: profilo per accesso via WEB con Internet Explorer (non sono supportati attualmente altri browser). c. Offline: profilo per accesso in modalità offline. d. ipad: profilo per accesso tramite ipad. La finestra di gestione si presenta così: Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 19 di di 26

20 Nel tab operatori saranno elencati gli operatori definiti nel sistema; per inserirli nel profilo corrente sarà sufficiente spuntare la check box a fianco del nome. E. DEFINIZIONE ACCESSI E ACCESSI ALLE LINGUETTE In caso di aggiornamento da versione precedente questo passaggio può essere saltato; occorre notare solamente che quanto nella versione precedente veniva gestito con la funzione Accessi ora è stato sdoppiato in due funzioni: Accessi e Accessi alle Linguette. F. IMPOSTAZIONE/REVISIONE PARAMETRI GENERALI DELL APPLICAZIONE In caso di aggiornamento da versione precedente è comunque consigliato verificare le impostazioni presenti in Sistema Parametri ed eventualmente integrare le informazioni mancanti. Nelle note di rilascio vengono riportati i valori aggiunti. In Appendice A riportiamo in dettaglio le modifiche. G. PRECARICAMENTO In caso di nuova installazione vengono fornite le tabelle di base precaricate. Se si effettua l aggiornamento da una versione precedente ed è attiva l integrazione con esolver è disponibile uno script SQL per aggiornare le tabelle geografiche Comuni, province e CAP con nuovi elementi. Lo script, denominato script_aggiorna_tabelle_geografiche.txt, si trova nella cartella connector 3.8\corecrm e può essere lanciato da Management Studio previa indicazione del database su cui agire. Operazioni accessorie Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 20 di di 26

21 Dopo aver effettuato le operazioni di primo avviamento è possibile entrare con un operatore che abbia diritti amministrativi per poter eseguire queste ulteriori impostazioni: H. GENERAZIONE VISTE LOGICHE IN PRESENZA DEL MODULO CONNECTOR In presenza del modulo connector è necessario creare le viste logiche che consentono il collegamento con alcune tabelle di esolver. La funzione si attiva dal menu specifico esolver Viste logiche. Importante è aver aggiornato la cartella Views con il contenuto della cartella La creazione delle viste logiche si effettua indicando il nome del database di esolver, il codice del gruppo da collegare ed il codice del listino di riferimento per gli acquisti; si selezionano poi tutti gli elementi presenti nella lista dei template e si clicca sul pulsante Esegui. Nota: la procedura di setup server crea nella cartella views due sottocartelle Esolver 3.8 ed esolver 3.7, bisogna copiare Il contenuto della cartella Esolver 3.8 (Standard e Multiazienda) nella cartella Views. I. MESSA A PUNTO AZIONI GUIDATE Con la nuova versione le azioni guidate (Wizard) sono organizzate in passi (costituiti da finestre specializzate in una specifica funzione, ad esempio ricerca su nominativi esistenti) e sono modificabili dall utente; nel sistema vengono fornite alcune Azioni guidate standard che vanno messe a punto indicando i parametri da utilizzare in ciascun passo. La modifica è possibile dal menu Sistema Personalizza Azioni guidate. Ecco un esempio dell azione guidata Associa al nominativo: Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 21 di di 26

22 J. REVISIONE EVENTUALI TEMPLATE PER D.E.S. E PER CONNECTOR Poiché l accesso al database viene effettuato direttamente e non tramite driver ODBC, in caso di aggiornamento da precedente versione, è necessario modificare i template utilizzati dal D.E.S. e dal modulo Connector in presenza del modulo offline. Per ogni template vanno indicati i seguenti parametri di connessione: Host name: nome del server SQL completo di eventuale istanza Database: nome del database User name: nome dell utente che accede al database Password: password dell utente che accede al database K. PERSONALIZZAZIONE DEI MENU Una prima personalizzazione può essere effettuata dal singolo utente per impostare i menu sotto forma di Ribbon: dal menu Strumenti Parametri operatore, nella finestra Generali si spunta il Radio Button Usa Ribbon Bar che può essere abbinato all opzione Nascondi ribbon automaticamente. Questa modifica necessita un logout per essere resa operativa. Una seconda personalizzazione può essere effettuata dall utente con diritti amministrativi usando la funzione Sistema Struttura Menu: con questa funzione è possibile definire menu specifici per profilo o variare lo stesso menu di default (è possibile ripristinare i valori di default con l apposito pulsante nella barra dei pulsanti). 7 DISINSTALLAZIONE DEI CLIENT Per disinstallare l applicazione client è possibile utilizzare le voci di menù: Uninstall CoregainCRM 5.1 Uninstall CoregainOCX Accessibili da Start CoregainCRM e cancellare il collegamento al programma CoregainCRM. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 22 di di 26

23 Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 23 di di 26

24 APPENDICE A Sono stati aggiunti rivisti i seguenti parametri: Dati Azienda Valuta preferenziale: viene specificato il codice della valuta utilizzato generalmente all azienda; eventuali offerte formulate con valute diverse avranno comunque un controvalore espresso in questa valuta. Lingua azienda: viene specificato il codice della lingua di default che sarà utilizzato per visualizzare le descrizioni dei prodotti Attiva gestione prodotti complessi e versioni: spuntando questo flag verrà data la possibilità di gestire articoli complessi e/o con versioni sia nella definizione del catalogo prodotti che nella formulazione di offerte. Questi valori risultano operativi con il modulo Sales. Encyclopedia Usa lingua preferenziale azienda, usa altra lingua (da specificare con selezione da apposita lista): poiché è stata introdotta la possibilità di gestire i documenti dell encyclopedia con riferimento alla lingua, questo parametro consente di specificare la lingua principale da utilizzare per la catalogazione dei documenti. Offerta Dati generali o E possibile inserire un nuovo articolo non presente nel sistema: con questo flag si abilita la possibilità di inserire nelle offerte prodotti non presenti nel catalogo. Nella finestra di inserimento dati riga ci sarà un Radio Button che permette di specificare se il prodotto proposto è presente nel listino o se è un nuovo articolo non presente nel sistema. o E ammesso l inserimento del prezzo di acquisto: con questo flag si abilita l inserimento manuale del prezzo di acquisto per i prodotti commercializzati. o Salva il documento di offerta associandolo al nominativo: con questo flag si abilita il salvataggio del documento di offerta anche tra i documenti del nominativo o Abilita il flag di elaborazione condizionata del totale offerta: con questo flag si abilita la possibilità di indicare se un determinato tab contenente righe valorizzate partecipa o meno al calcolo del totale opportunità e/o del totale offerta. o Mostra linguetta riepilogo fornitori: con questo flag si abilita la visualizzazione del tab di riepilogo fornitori in cui compaiono gli articoli dell offerta da acquistare dai singoli fornitori o Inserimento automatico in listino di un prodotto fuori listino: con questo flag si abilita la possibilità di inserire un prodotto fuori listino nel listino fornitore Documenti o Parametri per la registrazione del documenti di offerta Tipo documento: vi è la possibilità di indicare quale tipo documento utilizzare per i documenti di offerta inviati da procedura guidata Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 24 di di 26

25 Tipo offerta di default: è possibile indicare il tipo offerta di default da proporre nella procedura guidata di invio offerta o Parametri per la procedura di invio automatico tramite Oggetto: indicare l oggetto da proporre quando si invia l offerta Riporta titolo catena: spuntando la casella nell oggetto verrà riportato il titolo della catena Tipo documento per invio specificare il tipo documento con cui l sarà archiviata nei documenti del contatto Tipo contatto: specificare il tipo contatto che verrà proposto Tipo documento per invio offerta: specificare il tipo documento per il solo documento di offerta Metodologia per invio offerta: specificare la metodologia da associare Passo per invio offerta: specificare il passo relativo alla metodologia Titolo catena: indicare il titolo della catena proposto Tipo catena: specificare il tipo catena Famiglia primaria: specificare la famiglia primaria Oggetto attività: specificare l oggetto dell attività Gestione prezzi di vendita o Determinazione prezzo prodotti configurabili: con questo flag si abilita la possibilità di determinare il prezzo di vendita dei prodotti configurabili a partire dal prezzo dei componenti o E ammesso l inserimento del prezzo di vendita: con questo flag si permette all operatore di digitare direttamente il prezzo di vendita o E ammesso l inserimento del margine: con questo flag si abilita l operatore ad indicare la percentuale di margine da applicare: se spuntato vengono chiesti i valori minimo e massimo applicabili. o E ammesso l inserimento della ricarica: con questo flag si abilita l operatore ad indicare la percentuale di ricarica da applicare: se spuntato vengono chiesti i valori minimo e massimo applicabili. o E consentita la modifica della descrizione del prodotto: con questo flag si abilita l operatore a modificare la descrizione del prodotto per una specifica riga dell offerta. o E consentita la modifica della descrizione aggiuntiva del prodotto: con questo flag si abilita l operatore a modificare la descrizione aggiuntiva del prodotto per una specifica riga dell offerta. o Numero massimo di sconti: in questo campo è possibile indicare il livello massimo di sconti da utilizzare nelle righe di offerta: è previsto un massimo di 5 livelli Costi aggiuntivi o Viene data la possibilità di inserire costi aggiuntivi per arrivare a determinare con maggior precisione la marginalità di un offerta. In questo tab è disponibile una griglia in cui è possibile inserire (Tasto destro del mouse) una serie di elementi che saranno poi quantificati nella redazione della singola offerta; vedere nella sezione relativa alle modifiche sull offerta strutturata. Con questi elementi si definirà la tipologia di costo e di applicazione dello stesso; i parametri sono: Costo finanziario: se spuntata questa casella il tipo costo sarà automaticamente impostato sul valore assoluto complessivo Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 25 di di 26

26 Riferito a Articolo / offerta: si specifica se il costo può essere inserito ad ogni riga articolo o se vale per l intera offerta Tipo costo, scelta tra i seguenti valori: Percentuale del prezzo applicato, Percentuale del prezzo scontato, Valore assoluto complessivo, Valore assoluto unitario Numero decimali: va indicato il numero di decimali da utilizzare per il valore Etichetta: va indicata una descrizione che indicherà all operatore la natura del costo Valore di default: si può indicare un eventuale valore di default Opportunità Gestione autorizzazioni: con questo parametro si abilita la gestione delle autorizzazioni sulle offerte dopo che queste sono state confermate. Con l abilitazione è possibile specificare quali sono gli operatori e/o quali sono i ruoli che hanno la facoltà di approvare le opportunità. Per questi operatori nella Home Page vi sarà un nuovo tab Autorizzazioni in cui vengono collocate le opportunità chiuse positivamente in attesa di autorizzazione. Cliccando sul singolo elemento l autorizzatore potrà approvare l opportunità agendo sull apposito pulsante. o Invio di richiesta autorizzazione: se questo flag è spuntato, quando viene chiusa un opportunità con esito positivo verrà inviata agli autorizzatori un messaggio di richiesta di autorizzazione alla conferma dell ordine associato all opportunità. Se non indicato diversamente con la spunta del flag successivo, compare una finestra per l invio di una a chi è preposto all autorizzazione: l operatore può integrare il testo e spedirlo. o Invio senza conferma dell operatore: se questo flag è spuntato, il messaggio verrà inviato automaticamente senza richiesta di conferma da parte dell operatore. o Oggetto e corpo del messaggio: in questi due campi è possibile preimpostare l oggetto ed il testo del messaggio di richiesta autorizzazione. o Operatori che possono autorizzare: in questa griglia è possibile selezionare quali sono gli operatori che hanno il compito di autorizzare le opportunità chiuse positivamente. A questi operatori verrà indirizzata la mail di richiesta autorizzazione. o Ruoli che possono autorizzare: in questa griglia è possibile selezionare quali sono i ruoli degli operatori che hanno il compito di autorizzare le opportunità chiuse positivamente. Agli operatori con questi ruoli verrà indirizzata la mail di richiesta autorizzazione. Listini Abilita inserimento automatico prezzo da offerta: con questo parametro diventa possibile aggiornare il listino in modo automatico in base al prezzo digitato in offerta. Prodotti complessi: il prezzo è calcolato come somma dei componenti: abilitando questa voce il prezzo di un prodotto complesso viene calcolato sulla base dei prezzi dei componenti obbligatori che lo compongono; l aggiunta in offerta dei componenti opzionali incrementa il prezzo. Versione 5.0 aprile 2012 Pagina 26 di di 26

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 MANUALE TECNICO N.01.00 DEL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 Indice Reperibilità e scarico del software di accesso alla Server Farm Pag. 2 Installazione del software di accesso

Dettagli

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015]

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Premessa... 2 Fase di Login... 2 Menù principale... 2 Anagrafica clienti...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP)

CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP) CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE DI RETE WIRELESS IULM_WEB (XP) Di seguito le procedure per la configurazione con Windows XP SP2 e Internet Explorer 6. Le schermate potrebbero leggermente differire in

Dettagli

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1 Introduzione 3 2 Moduli dell applicazione 3 3 Installazione 4 3.1 Installazione da Setup Manager 4 3.2 Installazione da pacchetto

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express In questa guida viene spiegato come creare un account di posta elettronica certificata per gli utenti che hanno acquistato il servizio offerto da puntozeri.it

Dettagli

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015]

Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [10/09/2015] Manuale d uso [del 10/09/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Introduzione... 2 Guida all installazione... 2 Login...

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Guida all uso dei servizi Mail:

Guida all uso dei servizi Mail: Guida all uso dei servizi Mail: - Install. certificato digitale - Outlook Web Access (OWA) - Configurazione di Outlook - Configurazione palmare V 1.0 Installazione del Certificato Digitale Fare doppio

Dettagli

Manuale di Installazione

Manuale di Installazione Manuale di Installazione a cura di INAPA Sistemi informativi Sommario: Manuale di Installazione...1 KIT di Installazione...2 Schema Installazione...3 A1 - Setup di Ambiente...4 A2 Prima Installazione...6

Dettagli

WINDOWS XP. Aprire la finestra che contiene tutte le connessioni di rete in uno dei seguenti modi:

WINDOWS XP. Aprire la finestra che contiene tutte le connessioni di rete in uno dei seguenti modi: Introduzione: VPN (virtual Private Network) è una tecnologia informatica che permette, agli utenti autorizzati, di collegare i PC personali alla rete del nostro Ateneo, tramite la connessione modem o ADSL

Dettagli

Istruzioni per il cambio della password della casella di posta

Istruzioni per il cambio della password della casella di posta Istruzioni per il cambio della password della casella di posta La password generata e fornita al cliente in fase di creazione della casella di posta è una password temporanea, il cliente è tenuto a modificarla.

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP Premessa Le informazioni contenute nel presente documento si riferiscono alla configurazione dell accesso ad una condivisione

Dettagli

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express 1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express In questo capitolo vengono descritte le operazioni per la configurazione dell account di posta su MS Outlook Express. 1.1 Configurazione

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Manuale di istruzioni per la configurazione delle caselle PEC

Manuale di istruzioni per la configurazione delle caselle PEC Manuale di istruzioni per la configurazione delle caselle PEC Posta Elettronica Certificata Il presente documento illustra i possibili metodi di accesso alle caselle di Posta Elettronica Certificata, successivamente

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2 PROCEDURA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET Sono di seguito riportate le istruzioni necessarie per l attivazione del servizio.

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO DEL POLICLINICO A. GEMELLI E DELL UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI ROMA

IL SISTEMA INFORMATIVO DEL POLICLINICO A. GEMELLI E DELL UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI ROMA Questo documento vuole essere di supporto al nuovo servizio Web-mail per l'utilizzo della posta elettronica dell Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Roma (UCSC) attraverso il web. La nuova release

Dettagli

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO Sommario Installazione dell applicazione... 3 L applicazione... 4 Requisiti... 4 Avvio dell applicazione... 4 Connessione al Database di EuroTouch

Dettagli

Configurazione client in ambiente Windows XP

Configurazione client in ambiente Windows XP Configurazione client in ambiente Windows XP Il sistema operativo deve essere aggiornato con il Service Pack 2, che contiene anche l aggiornamento del programma di gestione delle connessioni remote. Visualizzare

Dettagli

Client Email: manuale d uso Versione 2010.05af Ottobre 2010

Client Email: manuale d uso Versione 2010.05af Ottobre 2010 Versione 2010.05af Ottobre 2010 Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A. 1. Client Email Alla funzionalità Client Email, integrata a Wingesfar, sono state applicate revisioni grafiche e funzionali

Dettagli

Prima di cominciare verificare la disponibilità di tutti i componenti e le informazioni necessarie. Modem ADSL DSL-300T. CD-ROM (contenente manuale )

Prima di cominciare verificare la disponibilità di tutti i componenti e le informazioni necessarie. Modem ADSL DSL-300T. CD-ROM (contenente manuale ) Il presente prodotto può essere configurato con un qualunque browser web aggiornato, per esempio Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-300T Modem ADSL Prima di cominciare Prima di cominciare

Dettagli

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista DNNCenter Installazione standard di DotNetNuke 5 per Windows Vista Copyright OPSI Srl www.opsi.it Pag. 1 of 28 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. Pre-requisiti... 3 2. DOWNLOAD DOTNETNUKE... 4 2.1. Download

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 Il passaggio dalla versione 2.2.xxx alla versione 2.3.3729 può essere effettuato solo su PC che utilizzano il Sistema Operativo Windows XP,

Dettagli

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Internet Explorer

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Internet Explorer Collegamento a Raiffeisen OnLine di Internet Explorer A. Presupposti La connessione ad Internet via Raiffeisen OnLine presuppone l installazione di diversi componenti nel Suo sistema. In particolare, oltre

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

VERIFICARE E MODIFICARE LA CONFIGURAZIONE DI RETE SU

VERIFICARE E MODIFICARE LA CONFIGURAZIONE DI RETE SU Via P. Giuria, 7 10125 Torino Italy VERIFICARE E MODIFICARE LA CONFIGURAZIONE DI RETE SU Nel potrebbe caso essere fosse impossibile l errata WINDOWS configurazione accedere ad della internet XP scheda

Dettagli

PORTALE DELLA DISTRIBUZIONE

PORTALE DELLA DISTRIBUZIONE CAPITALE SOCIALE 1.500.000,00 INT. VERS. Gruppo Dondi PORTALE DELLA DISTRIBUZIONE Rel. 3.0 - Manuale operativo Sommario 1 Il Portale della Distribuzione.... 3 2 Accesso al Portale (login form).... 4 3

Dettagli

Guida reinstallazione < UniEmens > Guida Operativa. Reinstallazione. UniEmens

Guida reinstallazione < UniEmens > Guida Operativa. Reinstallazione. UniEmens Guida Operativa Reinstallazione UniEmens Se sui PC Client ci sono Utenti con Restrizioni, l aggiornamento deve essere eseguito dall Utente AMMINISTRATORE. Questa guida deve essere presa in considerazione

Dettagli

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server La prima cosa da fare è installare SQL sul pc: se si vuole utilizzare SQL Server 2012 SP1 versione Express (gratuita), il link attuale

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Pagina 1 Indice SPECIFICHE TECNICHE...3 TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE...4 INSTALLAZIONE MONO UTENZA (INSTALLAZIONE SEMPLICE)...5 INSTALLAZIONE DI RETE...17 Installazione lato SERVER...17

Dettagli

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico Progetto Pilota 3 MANUALE PER L INSTALLAZIONE DEI SOFTWARE

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009)

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) I N D I C E VISUALIZZAZIONE PDF COLORE E RIDUZIONE.4 INVIO MAIL MULTIPLA IN PDF O SOMMARIO.5 GESTIONE 9 GESTIONE TESTATE..9

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente II 2004 Airtel s.a.s. Tutti i diritti riservati. Guida utente di Gestione Airtel per Windows. Se questa

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Indice 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Procedure Web Oracle 9iAS. Manuale di Installazione Client

Procedure Web Oracle 9iAS. Manuale di Installazione Client Indice e Sommario Installazione componenti... 3 Installazione Jinitiator 1.3.1.13... 3 Installazione certificato applicativo... 5 Installazione di Acrobat Reader... 6 Installazione JAVA 6 Update 13 (Solo

Dettagli

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup Sommario I Sommario Premessa 1 Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 2 Utility Modifica IVA 6 Stampa delle etichette barcode Configurazione del backup 12 14 1 1 Premessa

Dettagli

1. ACCESSO AL PORTALE easytao

1. ACCESSO AL PORTALE easytao 1. ACCESSO AL PORTALE easytao Per accedere alla propria pagina personale e visualizzare la prescrizione terapeutica si deve possedere: - un collegamento ad internet - un browser (si consiglia l utilizzo

Dettagli

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0 BACKUP APPLIANCE User guide Rev 1.0 1.1 Connessione dell apparato... 2 1.2 Primo accesso all appliance... 2 1.3 Configurazione parametri di rete... 4 1.4 Configurazione Server di posta in uscita... 5 1.5

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Introduzione La nota descrive l utilizzo del database Microsoft SQL Express 2008 in combinazione con progetti Premium HMI per sistemi Win32/64

Dettagli

Indice documento. 1. Introduzione 1 1 2 2 2 3 3 3 4 4 4-8 9 9 9 9 10 10-12 13 14 14-15 15 15-16 16-17 17-18 18

Indice documento. 1. Introduzione 1 1 2 2 2 3 3 3 4 4 4-8 9 9 9 9 10 10-12 13 14 14-15 15 15-16 16-17 17-18 18 Indice documento 1. Introduzione a. Il portale web-cloud b. Cloud Drive c. Portale Local-Storage d. Vantaggi e svantaggi del cloud backup del local backup 2. Allacciamento a. CTera C200 b. CTera CloudPlug

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA CAMPUS STUDENTI Configurazione

Dettagli

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni Giugno 2007 LUCA A SISTEMI s.r.l. Via Cicerone,13 Matera Tel 0835/381935 - Fax 381937 Pag. 1 di 47 Indice 1. PREMESSA... 3 1.1 Icone utilizzate... 3 2. I STALLAZIO E GESTIO E ATTI... 4 2.1 Prerequisiti...

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Installazione di GFI MailArchiver

Installazione di GFI MailArchiver Installazione di GFI MailArchiver Requisiti di sistema di GFI MailArchiver Windows 2000/2003 Server oppure Advanced Server. Microsoft Exchange Server 2000/2003 (il prodotto è installato sulla macchina

Dettagli

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Questo argomento include le seguenti sezioni: "Punti preliminari" a pagina 3-17 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-17 "Altri metodi

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

AGGIORNAMENTO Versione 1.3.0 Versione 4.0.0

AGGIORNAMENTO Versione 1.3.0 Versione 4.0.0 Tek Service S.r.l. S o f t w a r e & C o n s u l e n z a Via Garbini, 15-37135 Verona Tel. 045.581031 Fax. 045.581031 Partita iva e cod.fiscale 02831920232 www.tekservice.it e-mail: tekservice@tekservice.it

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

INDICE. - COPIA EBRIDGE uso interno 1. INTRODUZIONE... 3 2. PREREQUISITI... 3 3. MENÙ, DIRETTORI E FILES... 4

INDICE. - COPIA EBRIDGE uso interno 1. INTRODUZIONE... 3 2. PREREQUISITI... 3 3. MENÙ, DIRETTORI E FILES... 4 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. PREREQUISITI... 3 3. MENÙ, DIRETTORI E FILES... 4 4. FUNZIONALITÀ GENERALI... 5 4.1 CREAZIONE DI UNA COPIA... 5 4.2 ATTIVAZIONE DI UNA COPIA...7 4.3 RUN-TIME 429... 9 5.

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

REVISIONI. 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura

REVISIONI. 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura Data: 07 ottobre 2010 Redatto da: RTI REVISIONI Rev. Data Redatto da Descrizione/Commenti 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura Si precisa che la seguente procedura necessita, nel computer con il quale

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 3 Configurazione di una rete locale Versione 1.0 del 18/05/2004 Guida 03 ver 02.doc Pagina 1 Scenario di riferimento In figura è mostrata una possibile soluzione di rete

Dettagli

Guida a. versione 1.0 (2010.10.29) 2010 ENPAP

Guida a. versione 1.0 (2010.10.29) 2010 ENPAP Guida a versione 1.0 (2010.10.29) 2010 ENPAP Sommario Caratteristiche Generali... 3 Licenza Creative Commons... 3 Requisiti... 4 Installare GeCo... 5 Utenti Windows... 5 Versione portabile... 5 Versione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Manuale utente PDFONE

Manuale utente PDFONE Manuale utente PDFONE Servizio GEDCONS Societàcon socio unico, soggetta ad attività di direzione e coordinamento (ex art. 2497 bis c.c.) da parte di Credito Emiliano SpA INDICE CENNI SULL ORDINAMENTO DELLE

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

Indice GAMMA. Guida utente

Indice GAMMA. Guida utente Indice GAMMA Schermata di benvenuto... 3 1.1.1 Connessione a SQL Server... 5 Uscita dalla procedura di installazione... 7 1.1.2 Aggiornamento DATABASE... 9 1.1.3 Aggiornamento CLIENT... 12 II Aggiornamento

Dettagli

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 Sommario Introduzione... 3 Download dell applicazione Desktop... 4 Scelta della versione da installare... 5 Installazione... 6 Installazione

Dettagli

Professional IS / Standard. Manuale per l utente

Professional IS / Standard. Manuale per l utente Professional IS / Standard Manuale per l utente 1 2 3 4 5 Verifica preliminare Accesso e uscita Visualizzazione delle informazioni sui dispositivi Download e installazione dei pacchetti Appendice Leggere

Dettagli

MODALITÀ DI ACCESSO ALLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

MODALITÀ DI ACCESSO ALLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA MODALITÀ DI ACCESSO ALLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA L utente, per poter accedere alla propria casella di posta certificata, ha due possibilità: 1) Accesso tramite webmail utilizzando un browser

Dettagli

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Download: 1) Assicurarsi di avere una versione di Winzip uguale o superiore alla 8.1 Eventualmente è possibile scaricare questo applicativo dal

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

Installazione Client/Server

Installazione Client/Server Installazione Client/Server Sommario 1. Moduli di BIM...3 2. Installazione della suite...5 3. Configurazione moduli...9 3.1. BIMVision / BIMReader...9 3.1.1. Configurazione file di amministrazione...9

Dettagli

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 VADEMECUM TECNICO Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 1) per poter operare in Server Farm bisogna installare dal cd predisposizione ambiente server farm i due file: setup.exe

Dettagli

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido Proteggi ciò che crei Guida all avvio rapido 1 Documento aggiornato il 10.06.2013 Tramite Dr.Web CureNet! si possono eseguire scansioni antivirali centralizzate di una rete locale senza installare il programma

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Manuale d Uso. Portale ERM Gestione Risorse Umane Web

Manuale d Uso. Portale ERM Gestione Risorse Umane Web Manuale d Uso Portale ERM Gestione Risorse Umane Web ACCESSO AL SISTEMA... 3 Apertura del programma... 3 Primo accesso al sistema... 4 UTILIZZO DEL PORTALE... 7 Il layout principale... 7 GESTIONI ANAGRAFICHE

Dettagli