L outplacement del futuro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L outplacement del futuro"

Transcript

1 PRATICHE strumenti di politica attiva L outplacement del futuro di Tatiana Arini Nato come espressione del mercato americano degli anni 70 e come suo sostegno, l outplacement delle origini non rispondeva a una concezione di tipo assistenzialista né si proponeva come strumento a sostegno dell individuo: con lo spirito, l intenzione e l obiettivo di far migrare competenze, conoscenze, esperienze e idee da aziende e settori in crisi ad altri emergenti, è stato un ponte di collegamento per la valorizzazione di competenze altrimenti imprigionate in aree e mercati in declino. E l outplacement del prossimo futuro? Ha le carte in regola per diventare anche in Italia uno strumento strategico di gestione delle risorse umane, non necessariamente associato a crisi aziendali o di settore? La sfida che il presente impone alle società di outplacement è quella di avere una capacità di lettura e una visione delle organizzazioni e del mercato a 360 gradi. Anche le gestioni degli esuberi devono essere contestualizzate nel quadro degli obiettivi di sviluppo organizzativo delle aziende. Le società di outplacement afferma Simone Oliva, Responsabile del Career Management di Right Management, ManpowerGroup devono essere sempre più strutturate e in grado di lavorare a stretto contatto con le aziende in ottica di partnership in termini di analisi, sviluppo organizzativo, recruiting, formazione manageriale. Parliamo di un approccio consulenziale in senso più ampio dedicato all intero ciclo di vita della workforce in azienda dove il Career Management è una delle capabilities richieste. Non è solo una questione di credibilità ma anche di effettiva efficienza ed efficacia nel processo di outplacement. Simone Oliva Career management practice leader Right Management Una riforma che fa cultura Con l approvazione della recente riforma del lavoro continua Oliva si registrano alcuni cambiamenti culturali in favore dell outplacement in termini di riconoscimento e maggiore sensibilità verso lo strumento. Seguiranno certamente aggiustamenti, aggiornamenti e nuove soluzioni in materia. Non è necessariamente un male procedere per piccoli passi. Dello stesso avviso Gabriella Lusvarghi, responsabile della divisione outplacement di Randstad, attiva dal 1 settembre: per la prima volta la legge italiana prevede l outplacement come supporto al lavoratore in caso di licenziamento; c è stata dunque una valorizzazione dello strumento. La riforma è un primo passo significativo e ci stiamo incamminando sulla strada già percorsa da altri Paesi europei: in primis quelli nordici con i modelli danese e olandese all avanguardia oltre a Belgio e Francia, dove l outplacement è obbligatorio in caso di riduzione consistente di organico. Le società di outplacement diventano attori sempre più attivi sul mercato del lavoro, guadagnandosi un significativo riconoscimento sociale. Gabriella Lusvarghi Divisione Outplacement Randstad Italia Le politiche del lavoro: il ritardo italiano Maggior delusione da parte di Cetti Galante, amministratore delegato di Intoo, che individua nella politica attiva la grande 12

2 Legge 28 giugno 2012, n. 92 Leggiamo all Art. 1 comma 40: il datore di lavoro deve dichiarare l intenzione di procedere al licenziamento per motivo oggettivo e indicare i motivi del licenziamento medesimo nonché le eventuali misure di assistenza alla ricollocazione del lavoratore; e inoltre: se la conciliazione ha esito positivo e prevede la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, si applicano le disposizioni in materia di Assicurazione sociale per l impiego (ASpI) e può essere previsto, al fine di favorirne la ricollocazione professionale, l affidamento del lavoratore ad un agenzia di cui all articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n Ricordiamo il suddetto Art. 4 del 2003 (Agenzie per il lavoro): Presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è istituito un apposito albo delle agenzie per il lavoro ai fini dello svolgimento delle attività di somministrazione, intermediazione, ricerca e selezione del personale, supporto alla ricollocazione professionale. assente nella recente riforma del lavoro: Il problema rimane aperto. A fronte della nuova Aspi (Assicurazione sociale per l impiego) che accorcia i mesi della tutela pur allargandone la platea mi aspettavo che venisse maggiormente incoraggiato l uso di un supporto alla ricollocazione. Contemporaneamente a un sistema di tutela allargato a più persone, dobbiamo creare dei meccanismi che limitino il più possibile la durata dell indennità. Strumento di politica attiva per eccellenza, l outplacement aiuta anche lo Stato a risparmiare risorse accorciando i tempi di ricollocazione. Se Intoo ha come tempi medi di ricollocazione sei mesi, senza questo supporto i tempi si dilatano, sia per i manager figure in fortissima crisi che le aziende tendono ad assumere sempre meno sia per gli operai e gli impiegati di basso livello, che affrontano la ricerca di lavoro con meno strumenti, tra cui un network più ristretto, e quindi più difficoltà. Ma storicamente l Italia destina solo l 1,8% del Pil alle politiche del lavoro, contro il 3% delle best practice europee. Il gap è soprattutto di allocazione delle risorse: sull 1,8%, il nostro Paese dedica l 1,5% alle indennità e lo 0,3% alle politiche attive, impostazione assistenzialista e problema culturale che ci differenzia dai Paesi che adottano un approccio più bilanciato, certamente illuminato e vincente. La spesa per le politiche del lavoro in Europa Quanto hanno speso i Paesi europei per le politiche del mercato del lavoro nel 2010 in % del Pil Totale Servizi per l impiego Politiche attive Sussidi monetari Spagna 3,9 0,12 0,67 3,11 Belgio** 3,79 0,22 1,19 2,38 Danimarca 3,37 0,38 1,41 1,58 Olanda** 2,87 0,39 0,79 1,7 Francia 2,57 0,3 0,83 1,45 Germania 2,26 0,38 0,56 1,33 Portogallo 2,08 0,11 0,58 1,39 Svezia 1,85 0,5 0,81 0,54 Italia 1,84 0,03 0,35 1,46 Regno Unito** 0,66 0,29 0,05 0,33 Ue (27)* 2,13 0,24 0,54 1,35 UE (15)* 2,24 0,25 0,57 1,42 Nota: * Stima derivante dall utilizzo dei dati al 2009 per alcuni Paesi; (**) dati del 2009 Fonte: dati Eurostat L esperienza spagnola La Spagna qualche mese fa ha reso obbligatorio l outplacement per i collettivi, un ottimo passo avanti secondo Galante, poiché il consulente costruisce un curriculum efficace, insegna come affrontare un colloquio di lavoro e come cercare opportunità tramite siti, risposte alle inserzioni e lettere di autocandidatura. La società di outplacement inoltre si sostituisce alla persona in quest attività di ricerca, lavorando in modo capillare sul microterritorio tramite persone specializzate, con ottimi risultati: la percentuale di ricollocazione senza supporto sarebbe molto più bassa. Supportare le persone che fuoriescono dall azienda è una questione di responsabilità sociale: la soluzione non è monetizzare, politica cieca e di breve periodo. Ecco perché appoggio appieno la scelta spagnola che, nei casi di licenziamenti collettivi, tutela le fasce di lavoratori che necessitano di maggior supporto. Diversa l opinione di Oliva: Probabilmente è stata una mossa corretta non adottare in Italia subito la medesima soluzione spagnola: pare infatti che la riforma stia penalizzando gli addetti ai lavori, ingolfando il mercato di operatori improvvisati, soffocando gli operatori più accreditati con ore e ore di over delivery, il tutto a discapito della qualità e dell efficacia. Comunque sia, commenta Lusvarghi, bisogna avere la volontà da parte di tutte le parti in causa di introdurre l outplacement come strumento obbligatorio. Attualmente in Italia le persone vengono lasciate in cassa integrazione o in mobilità, senza preoccuparsi del loro futuro, e questo può essere nocivo in termini psicologici. L esperienza del licenziamento e della perdita del posto di lavoro è infatti un enorme trauma per la persona. Come procedere dunque? La recente riforma commenta Agnese Vogelsang, Responsabile Nazionale Qualità della Consulenza e Responsabile Area Centro Italia di Cross mette il 13

3 nostro Paese nella giusta direzione poiché sancisce l importanza dell outplacement come strumento per eccellenza di supporto al ricollocamento. Il suo riconoscimento istituzionale in caso di licenziamento per motivo oggettivo, determinato cioè da uno stato di sofferenza dell azienda, segna una svolta rispetto alla concezione dell outplacement quale servizio proposto come benefit durante la Agnese Vogelsang Responsabile Nazionale Qualità della Consulenza e Responsabile Area Centro Italia Cross trattativa sindacale. Le società di outplacement diventano dunque parti attive nelle politiche del lavoro. Tuttavia, come sottolinea Maurizio Bottari, amministratore unico di Ambire, è ancora presto per comprendere realmente quanto e come possa potenziarsi l impatto delle società di outplacement, che cominciano sicuramente a diventare protagoniste di un fenomeno culturale di forte incidenza per le aziende e di significativo vantaggio delle persone anche nel mercato italiano. Galante indica come fondamentale l iniziativa delle aziende nell adozione di una politica attiva: Il nostro settore non ha avuto una voce sul tavolo del lavoro; le società di outplacement hanno dunque il compito di fare opera di sensibilizzazione presso le aziende, che ci auguriamo siano più sensibili al tema. Lo strumento in Italia è ancora poco conosciuto: ancora oggi tantissimi direttori Hr non lo conoscono. Il direttore Hr e i vertici dell azienda, anche se non obbligati dalla normativa, possono iniziare ad adottarlo con un senso di responsabilità sociale estremamente auspicabile in questo momento. C è una grossa responsabilità anche a livello sindacale: quando tuttora una parte del sindacato suggerisce di monetizzare indicendo il lavoratore a rinunciare al supporto alla ricollocazione, lo condanna di fatto ad allungare i tempi di ricollocazione, soprattutto nel caso di figure come operai. In generale, urge senza dubbio una maggiore maturità da parte di tutti gli attori coinvolti. Incontro domanda-offerta L outplacement continua Galante è sicuramente un elemento chiave in questo momento congiunturale in cui si registrano maggiori fuoriuscite; è corretto offrire immediatamente il supporto alla ricollocazione, accorciandone così i tempi e risparmiando mesi di indennità, aspetto fondamentale per il nostro sistema Paese. È uno strumento molto efficace per mettere in contatto diretto domanda e offerta: reperire posizioni di lavoro aperte è molto difficile oggi in Italia, e migliaia di posti rimangono vacanti. Il nostro compito sostiene Lusvarghi è leggere il mercato del lavoro e le esigenze specifiche delle aziende; i consulenti Randstad hanno esperienza e un linguaggio aziendale per industry, poiché è importante capire a fondo l attività svolta dalla persona. Lavoriamo in stretta sinergia anche con l attività di ricerca e selezione e somministrazione, come canale preferenziale per ricollocare le persone e sviluppare interventi formativi. La strategia di Randstad è quella di fornire servizi a livello nazionale e internazionale tramite il proprio network. In particolare in Italia prevediamo oltre alla sede di Milano l apertura di sedi specializzate nell outplacement a Roma, Torino, Bologna, Padova, Bari e Catania. Maurizio Bottari Amministratore unico Ambire Il bilancio delle competenze Componente fondamentale del percorso di outplacement è la forte presa di consapevolezza e messa in gioco della persona rispetto al proprio sistema di aspettative, caratteristiche, attitudini e competenze. Ambire lavora in profondità con le singole persone. La società è aggiudicataria a livello nazionale per Confindustria e Federmanager del servizio di bilancio delle competenze per i dirigenti, un vero e proprio censimento del sistema di competenze comportamentali e tecnico-professionali che aiuta a definire prospettive e piano d azione spiega Bottari. In Ambire il bilancio delle competenze è un punto nevralgico di partenza poiché consente di liberare ogni energia posseduta e tutte le potenzialità inespresse della persona: si indaga infatti non soltanto su cosa il candidato sa fare ma soprattutto sul suo saper essere e sul suo voler fare. È importante lavorare introspettivamente e prospetticamente su se stessi dal punto di vista professionale coadiuvati da coach che aiutano a far emergere un ventaglio di opportunità a fronte di ciò che si desidera e si ha l occasione di poter considerare a 360 gradi. In Intoo prepariamo i candidati ad affrontare la ricerca del nuovo lavoro con metodo dice Galante e ne potenziamo gli strumenti: è un percorso di rafforzamento e crescita della persona, che impara ad avere una maggior consapevolezza di sé e delle sue aree di forza, a presentarsi e raccontarsi meglio e a usare le sue risorse. Tutto ciò significa creare una platea di persone che avranno meno paura dei cambiamenti e saranno più forti nelle attività lavorative. Nel bilancio delle competenze iniziale analizziamo insieme alla persona la sua spendibilità sul mercato del lavoro coniugando desideri, hobby, attività lavorative passate e richiesta del mercato e i suoi punti di forza e debolezza. 14

4 Intoo lancia in Italia Career Star Group Cetti Galante Amministratore delegato Intoo Assieme ad altri partner fondatori, Intoo ha costituito un nuovo network internazionale di outplacement Career Star Group, dove Cetti Galante fa parte del Board of Directors costituito dai leader di mercato di vari Paesi che garantiscono i più elevati standard qualitativi: Penna Plc (Uk), Von Rundstedt Hr Partners (Germania), Challenger, Gray and Christmas Inc (Usa), Knightsbridge Human Capital Solutions (Canada) e Mariaca (Brasile). Congiuntamente, i sei operatori operano con il 60% delle aziende Fortune 500 e il 75% delle compagnie FTSE100. Le società che hanno fondato questa partnership stanno esaminando i migliori partner a livello globale per garantire ai propri clienti lo stesso know how ed expertise in tutti i principali Paesi del mondo. L idea è offrire il meglio in ogni Paese, con una piattaforma e sistemi comuni: in questo modo, una società multinazionale che voglia offrire l outplacement in più Paesi può appoggiarsi a un network che garantisce il migliore approccio disponibile sul mercato e, al tempo stesso, fornire assistenza internazionale ai candidati di società italiane che vogliano trovare opportunità professionali nel mondo. Career Star Group nasce come network europeo caratterizzato da una forte valorizzazione del servizio, centralità del candidato e stretto focus sull obiettivo della ricollocazione, aspetti tipici del mercato del lavoro europeo. Non è funzionale infatti adottare qui l impronta americana che permea parte dell offerta, poiché le specificità nei diversi Paesi sono molto forti. In Inghilterra ad esempio, dove tutte le posizioni di lavoro sono trasparenti e reperibili online, il supporto è spostato sulla fase iniziale poiché non serve lo scouting, fondamentale invece in Italia, dove le posizioni nascoste ammontano all 85%. Nel nostro Paese, dunque, una persona che cerca lavoro da sola intercetta il 15% delle posizioni disponibili, più quelle che può reperire tramite il suo network: compito dei consulenti, reperire posizioni non in inserzione. Career Star Group non è dunque a matrice americana e non risente dell influenza di un impostazione culturale lontana dalle esigenze nazionali della maggior parte dei Paesi europei. In Intoo sono un centinaio i consulenti che, tramite il loro network, intercettano posizioni nascoste, oltre a una squadra di persone addetta al reperimento telefonico di posizioni aperte; Intoo ne scova più o meno 4 mila all anno. In un momento in cui il sistema Italia sembra essersi fermato commenta Stefano Colli-Lanzi, Amministratore Delegato di Gi Group e dove la riforma del mercato del lavoro non prevede che timidi suggerimenti a favore dell outplacement, esistono player come Gi Group e Intoo che vanno controcorrente e lavorano per costruire un mercato del lavoro, italiano ed europeo, in cui la parola d ordine non sia il posto fisso, ma la costante employability del lavoratore. Partecipazione attiva dei candidati La metodologia attiva proposta da Cross punta sull attivazione e partecipazione della persona, che è necessario divenga consapevole delle proprie risorse, spesso non attivate per timidezza, insicurezza, pigrizia o altri ostacoli interni... rivela Vogelsang Questo tipo di approccio, di natura in parte psicologica e relazionale, si avvale non solo del bilancio delle competenze ma anche di una formazione sul piano della comunicazione e della promozione di un apertura mentale. Questo processo genera un cambiamento che spinge il candidato a muoversi in modo propositivo, consapevole delle proprie competenze, motivazioni, aspirazioni e possibilità; parte fondamentale dell outplacement è infatti una metodologia di riflessione attiva su se stessi, che influenza fortemente l azione, ovvero il modo di ricerca di lavoro. Su questo fronte Oliva anticipa alcune novità: Quest autunno lanceremo Right Choice Evolution, di fatto l Outplacement 2.0, il nostro nuovo modello di percorso individuale che sorpassa il vecchio paradigma della centralità della relazione consulente/candidato, troppo spesso connotata da un punto di vista assistenziale, passività del candidato e lentezza, ponendo la persona al centro di un processo integrato nel quale il candidato si muove in autonomia, facendo scelte e prendendo decisioni. Il consulente di carriera diventa così una delle risorse che vengono messe a disposizione del candidato nell ambito di un processo molto più completo del quale il coaching one to one rappresenta la parte più nobile. La piattaforma Righteverywhere fornisce ambienti virtuali per gli assessment, ricerche, cv builder, simulazioni di colloqui e sistemi di autopromozione sul network anche a livello internazionale; a questo si aggiunge la novità di diverse Help line alle quali i Candidati accedono attraverso Numero Verde che forniscono loro assistenza real time su tutte le tematiche core in corso di programma. Il candidato viene messo così non solo in una condizione di autonomia, ma anche di proattività: la nostra esperienza (2 milioni di percorsi gestiti nel mondo) ci insegna che i candidati meno passivi si ricollocano prima e ottengono maggiori soddisfazioni perché si ricollocano meglio. Autoimprenditorialità Canale di accesso a nuove opportunità in forte crescita è quello autoimprenditoriale, ce ne parla Oliva: Nel 2010 in Right Management i programmi conclusi con progetti di autoimprenditorialità si attestavano al 5%; nel 2011 erano saliti all 11% e la proiezione del 2012 è in linea con quest ultima. Abbiamo l opportunità di valorizzare talenti, passioni e inclinazioni delle persone 15

5 Luci e ombre della riforma del lavoro Il 17 settembre 2012 si è svolto a Milano il convegno organizzato da Este sulla riforma del mercato del lavoro, che ha affrontato anche la questione delle politiche attive e dell outplacement. Parte del ciclo di convegni di Sviluppo&Organizzazione, l evento ha visto in apertura il colloquio con il Senatore Pietro Ichino, che ha introdotto e approfondito il tema. La tavola rotonda che è seguita è stata un occasione di dibattito, arricchita dalla presenza del Senatore Ichino, a cui hanno partecipato aziende sponsor e rappresentanti di importanti aziende utenti. A conferma del grande interesse per il tema proposto, 226 iscritti all evento (di cui il 63% costituito da manager dell area Risorse Umane e Organizzazione), 152 aziende ed enti rappresentati e una platea gremita. Sul prossimo numero della rivista un articolo di approfondimento sul convegno. Per tutti i dettagli consultare il sito nella sezione convegni. attraverso la creazione di nuove idee di business: è un cambiamento culturale, auspicabile soprattutto in questi tempi in cui nulla è più sicuro. Se nel passato spesso si sacrificavano propensioni e talenti in vista di un approdo sicuro (il posto fisso), oggi l assenza di certezze può favorire l emergere di talenti e qualità altrimenti nascoste. Un vero salto di paradigma. L obiettivo dell assunzione a tempo indeterminato, retaggio della generazione precedente, condiziona gli over 45 nella ricollocazione ma, in parte, caratterizza anche le giovani generazioni, alle prese con il proprio progetto di vita. È evidente tuttavia evidenzia Bottari che nel breve-medio periodo il mercato del lavoro sarà molto diverso: ruoli professionali mutevoli e soluzioni organizzative estremamente liquide. Il cambiamento può trasformarsi in una grande opportunità di conoscenza di se stessi. I giovani hanno molte chance di intraprendere iniziative imprenditoriali. Ma anche le figure più senior devono capire cosa possono fare, magari togliendosi soddisfazioni che erano state accantonate finché lavoravano in azienda con determinati ruoli. Anche in Randstad una ricollocazione possibile passa attraverso lo sviluppo di attività microimprenditoriali: la società infatti è specificamente attrezzata per aiutare sia giovani che senior a sviluppare una propria attività. È una tendenza che sta prendendo sempre più piede. Il cambiamento genera sempre un po di inquietudine ammette Lusvarghi ancor più quando una persona è abituata allo stipendio fisso. Ma siamo convinti che sia una delle strade più importanti da percorrere perché aiutiamo i candidati a valorizzare ciò che sanno fare o che potrebbero imparare a fare: accompagniamo i candidati in questa avventura e li seguiamo nella nuova attività per almeno sei mesi, tempo sufficiente per monitorare la start up. Ci sono molte più opportunità di quelle che si pensi se si ha il coraggio di affrontare la sfida e parecchi casi di successo. È un tema molto interessante da sviluppare per il futuro sempre più competitivo: è un nuovo modo di essere occupati e uno sbocco necessario sul mercato di oggi. Il mercato del lavoro del futuro La sfida da affrontare nei prossimi anni sarà, oltre a quella dei giovani con minore bagaglio di esperienza ed estremamente fragili nel contesto del mercato attuale quella degli over 50 che, come ricorda Lusvarghi, possiedono competenze preziose ben spendibili in piccole e medie aziende per aiutarle a individuare nuovi mercati pure dal punto di vista territoriale, spingendosi anche all estero e capire come affrontare localmente canali distributivi differenti. Gli sbocchi internazionali, per esempio in mercati emergenti come India, Cina e Sudamerica, sono già una realtà in Randstad: attraverso le nostre unità locali aiutiamo le persone a trovare opportunità interessanti in mercati che hanno necessità di acquisire know-how tecnico, commerciale e di risorse umane. Ecco perché in questi contesti i profili più richiesti sono quelli con un certo background. Il mercato del lavoro del futuro sarà dunque non soltanto dei giovani ma anche dei senior: le due generazioni devono imparare a convivere commenta Vogelsang ricostruendo un proficuo scambio. Inoltre, in un mercato più flessibile e internazionale, le dinamiche della media impresa usciranno dall orizzonte locale per estendersi all estero. La richiesta di professionalizzazione, alte competenze e flessibilità aumenta. Dovrà cambiare il rapporto tra l individuo lavoratore e l azienda, che non costituisce più un approdo fisso ma diventa un interlocutore in una logica negoziale dove vengono bilanciati da una parte competenze, contributi e idee e dall altra parte compenso e prospettive di carriera: si affermerà sempre più un modello nel quale ognuno di noi mette a disposizione dell azienda conoscenze, idee e tempo a fronte di un ritorno non solo economico. Lo scenario che si prospetta vedrà cadere la logica dell occupazione di un posto e l idea della presenza e si avrà un rapporto dialettico persona-azienda più esclusivo dove si misura il valore di ognuno e di ciò che può garantire come contributo individuale conclude Oliva. 16

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Il mercato del lavoro danese

Il mercato del lavoro danese 1 AMBASCIATA D ITALIA COPENAGHEN Il mercato del lavoro danese Il modello della Flexicurity Composto dalle parole inglesi flexibility e security, il termine coniuga il concetto della facilità con cui le

Dettagli

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro EXECUTIVE SUMMARY 2 Executive Summary La ricerca si è proposta di indagare il tema del rapporto Giovani e Lavoro raccogliendo il punto di vista di

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

GARANZIA GIOVANI: PRONTI A PARTIRE? Una guida pratica sulla Garanzia Giovani e su come entrare nel mondo del lavoro SEGUICI SU

GARANZIA GIOVANI: PRONTI A PARTIRE? Una guida pratica sulla Garanzia Giovani e su come entrare nel mondo del lavoro SEGUICI SU GARANZIA GIOVANI: PRONTI A PARTIRE? Una guida pratica sulla Garanzia Giovani e su come entrare nel mondo del lavoro SEGUICI SU Sommario Prefazione, di Stefano Colli-Lanzi, AD Gi Group e Presidente Gi Group

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA?

QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA? Allegato 1 Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori QUANTI SONO GLI ISCRITTI AL SINDACATO IN ITALIA? Sono oltre 3 milioni quelli fantasma Alcuni numeri Quando la stampa e gli enti di studio e di ricerca

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

WHITEHALL REPLY SUPPORTA INPS NELLA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA PER LA SIMULAZIONE DELLA PENSIONE.

WHITEHALL REPLY SUPPORTA INPS NELLA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA PER LA SIMULAZIONE DELLA PENSIONE. WHITEHALL REPLY SUPPORTA INPS NELLA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA PER LA SIMULAZIONE DELLA PENSIONE. Whitehall Reply ha supportato INPS nell arricchimento dell offerta online di servizi al cittadino rendendo

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO

IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO MARINA CAPIZZI ULDERICO CAPUCCI IL SALTO DI QUALITà DEI NUMERI UNO Leadership degli scopi, valore e modelli di management in un indagine sul ruolo dei capi d azienda italiani all epoca della crisi Marina

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Al servizio del lavoro

Al servizio del lavoro www.lavoro.regione.lombardia.it Al servizio del lavoro Guida alle politiche di Regione Lombardia a sostegno dell occupazione. Opportunità e iniziative: per chi è disoccupato per i lavoratori colpiti dalla

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

LE POLITICHE DEL LAVORO

LE POLITICHE DEL LAVORO LE POLITICHE DEL LAVORO Sono l insieme di interventi pubblici rivolti alla tutela dell interesse collettivo all occupazione. Tali politiche sono strettamente connesse con altri settori: fiscale, sociale

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA Simone Scerri INTRODUZIONE Questa proposta è rivolta alle aziende con un numero pendenti superiore a 15, le quali sono tenute ad assumere

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della GENOVA 2015-2030 UNA FINESTRA SUL FUTURO Ricerca tipo Delphi a cura della Sezione Terziario di Confindustria Genova Coordinamento della ricerca Sergio Di Paolo PERCHÉ IL FUTURO Immaginare il futuro aiuta

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli