ITALIA 2009 RESPONSABILITÀ D IMPRESA RISULTATI PER PAESE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ITALIA 2009 RESPONSABILITÀ D IMPRESA RISULTATI PER PAESE"

Transcript

1 ITALIA 2009 RESPONSABILITÀ D IMPRESA RISULTATI PER PAESE

2 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ Sonae Sierra è lo specialista internazionale dei centri commerciali e il suo obiettivo consiste nell apportare innovazione ed entusiasmo nel settore commerciale. Fondata in Portogallo nel 1989, Sonae SGPS (Portogallo) e Grosvenor (Regno Unito) controllano il 50% dell azienda. Ci occupiamo di business integrato che comprende la proprietà, lo sviluppo e la gestione di centri commerciali. La nostra sede si trova a Maia, in Portogallo. Al 31 dicembre 2009, i centri commerciali di nostra proprietà in Portogallo, Spagna, Italia, Germania, Grecia, Romania e Brasile ammontavano a 51, con una GLA totale di oltre due milioni di metri quadrati. Due centri commerciali sono in fase di costruzione e dieci sono in diverse fasi di sviluppo in Portogallo, Italia, Germania, Grecia, Romania e Brasile con una GLA totale di quasi metri quadrati. Inoltre, gestiamo per conto terzi anche altri 17 centri commerciali (GLA di m 2 ). Il nostro obiettivo consiste nel creare mete preferite dai consumatori e nel 2009, i centri commerciali di nostra proprietà e operativi hanno avuto oltre 412 milioni di visite. Gestiamo un portafoglio comprensivo di centri commerciali di proprietà di terzi che complessivamente ha avuto oltre 436 milioni di visite. 1.1 La nostra Vision e la nostra mission La nostra vision è quella di diventare ed essere riconosciuti come il miglior specialista di centri commerciali, secondo gli standard internazionali con una presenza internazionale e un business sostenibile a lungo termine. La nostra mission consiste nel creare valore per i nostri azionisti, attraverso l'attività del centro commerciale, mantenendo al contempo la nostra responsabilità sociale nei confronti degli altri soggetti interessati, così come le nostre responsabilità verso l ambiente. 1.2 Il nostro sistema di gestione della CR Le questioni di CR che identifichiamo come le più essenziali del nostro business sono gestite dal nostro sistema di gestione della CR. Questo sistema si basa su un modello ciclico che ci aiuta a raggiungere continue migliorie nei nostri risultati, in tutte le nove aree di impatto: energia e clima, acqua, rifiuti, biodiversità e habitat, fornitori, affittuari, comunità e visitatori, dipendenti e sicurezza e salute. Definiamo politiche e strategie al fine di tradurre i nostri valori e impegni in azioni concrete. Monitoriamo i nostri progressi affidandoci ad indicatori di risultato e obiettivi chiave su base annuale in modo che ci garantiscano che siamo sulla buona strada per la realizzazione dei nostri obiettivi a lungo termine. Reporting Verifica & Convalida VALORI D IMPRESA & PRINCIPI CHIAVE Vision & Missione Assicurazione CR Assicurazione Sull Ambiente, Sicurezza E Salute Gestione Review & Reporting Obiettivi Impegni CR SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 01

3 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ continua SOMMARIO DEI RISULTATI RELATIVI AL 2009 Valore economico diretto generato : 296 milioni 2008: 311 milioni Valore economico diretto distribuito : 276 milioni 2008: 313 milioni Valore economico diretto conservato : 20 milioni 2008: (2) milioni 0,067 Emissioni di gas ad effetto serra (GHG) del portafoglio e uffici aziendali di nostra proprietà (tco 2 e/m 2 GLA) 527 Efficienza elettrica (affittuari esclusi) del portafoglio di nostra proprietà (kwh/m 2 del centro commerciale e zona servizi igienici / anno) 3,8 Efficienza idrica (affittuari esclusi) del portafoglio di nostra proprietà (litri/visita/anno) 46% Totale rifiuti riciclati in proporzione a quelli prodotti (% in peso) considerati su tutto il portafoglio di nostra proprietà 0,081 0,074 0,071 0, ,2 4,0 3,6 5 3, ,5% Indice di occupazione medio (% per GLA) 1,143 Investimenti in marketing in CR e altri contributi comunitari ( ) Investimenti nella formazione del personale e nello sviluppo ( a persona) Numero di ore uomo dedicate alla formazione sulla sicurezza e salute (numero) 95,6 95,5 94,3 94,5 2, , n.d. n.d. 1 Il valore economico diretto generato comprende le entrate (incassi diretti + incassi indiretti provenienti da utili sulle vendite di investimenti). 2 Il valore economico diretto distribuito comprende:(1) Costi operativi; (2) Remunerazioni dei dipendenti (49 milioni di euro nel i2009); (3) Pagamenti ai fornitori di capitale; (4) Imposte e (5) Investimenti nella comunità (0,1 milioni di euro nel 2009). 3 Il valore economico conservato è calcolato come differenza fra il generato e il distribuito. 4 I valori del 2008 relativi alla Grecia e al Brasile sono stati aggiornati nel 2009 al fine di rettificare alcuni dati errati che sono stati rilevati e corretti solo ora. 5 I valori del 2008 relativi al Portogallo e al Brasile sono stati aggiornati nel 2009 al fine di rettificare alcuni dati errati che sono stati rilevati e corretti solo ora. 6 L abbreviazione n.d. sta per nessun dato. Ciò significa che non ci sono dati disponibili per questo periodo di tempo. SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 02

4 2. GLI OBIETTIVI DELLA NOSTRA CR Lo sviluppo e la gestione dei centri commerciali può causare un certo numero di potenziali impatti significativi sull'ambiente, sulla società e sull'economia. Abbiamo definito obiettivi a lungo termine considerando ciascuna delle aree di impatto essenziali della CR. Queste zone sono riportate nella tabella sottostante. Energia e clima Raggiungere una riduzione del 25% di emissioni di gas GHG per m 2 di spazio affittabile lordo entro il 2020, rispetto ai livelli del 2005 (Obiettivi 1 e 2 del protocollo GHG, oltre ai viaggi aerei aziendali). Sforzarsi di aumentare entro il 2020 l'efficienza energetica delle nostre operazioni, al fine di ottenere un valore massimo nel consumo dell energia elettrica di 400 kwh/m 2 (centro commerciale e zona servizi igienici) all anno nei centri commerciali di proprietà di Sierra. Definire e attuare entro il 2020 una strategia a lungo termine riguardante l adattamento al cambiamento climatico relativamente a investimenti, sviluppo, gestione e attività aziendali. Impegnarsi con i nostri affittuari al fine di aiutarli a ridurre l'impatto diretto associato al consumo di energia delle unità di vendita al dettaglio all'interno dei nostri edifici. Acqua Entro il 2020, ottenere un livello di consumo di acqua pari o inferiore a 3 litri per ogni visita (valore riferito alla totalità dei centri commerciali di proprietà di Sierra). Entro il 2020 almeno il 10 % dei nostri consumi di acqua dovranno provenire da acqua riutilizzata, come acqua piovana raccolta o acque grigie. Definire e attuare entro il 2020 una strategia a lungo termine per garantire un approvvigionamento sicuro di acqua nei nostri centri commerciali, con particolare attenzione ai luoghi che sono soggetti a scarsità d'acqua. Contribuire a fare in modo che i nostri fornitori e i nostri affittuari riducano il consumo di acqua. Rifiuti Entro il 2020, aumentare la proporzione di rifiuti totale (in peso) che vengono riciclati, recuperati o riutilizzati e ottenere un tasso minimo di riciclaggio del 50% per tutti i nostri centri commerciali. Ridurre entro il 2020 la proporzione di rifiuti (in peso) che viene inviata in discarica, al fine di mantenere sotto un limite massimo del 30% i rifiuti conferiti in discarica dai nostri centri commerciali. Entro il 2020, aumentare la proporzione di rifiuti totale (in peso) che vengono riciclati, recuperati o riutilizzati e ottenere un tasso minimo di riciclaggio del 80% per tutti i nostri uffici. Mantenere un elevato livello di prestazioni in termini di riciclaggio edile su progetti portati a termine e allo scopo di aumentare la proporzione di materiali edili che vengono riciclati come materiali in ingresso. Biodiversità e habitat Evitare l'utilizzo di terreni vergini per i progetti dei nuovi centri commerciali e adottare misure di compensazione per eventuali progetti sviluppati su siti ecologicamente sensibili. Cercare di tutelare e valorizzare la biodiversità dei siti esistenti e dei nuovi progetti e aggiungere valore ai nuovi progetti in modo da integrare attivamente la biodiversità, quando possibile, tenendo conto del contesto regionale. Cercare di comprendere e affrontare i rischi e le opportunità connessi con gli ecosistemi relativi alla nostra attività, compresi gli impatti associati alla catena commerciale. Fornitori Promuovere la fedeltà tra i fornitori usati frequentemente e cercare di aiutare e incoraggiare le imprese ad adottare pratiche più responsabili. Affittuari Fornire esperienza e un servizio di alta qualità agli affittuari in modo proattivo e affrontare assieme a loro i problemi ambientali e quelli relativi alla sicurezza. Comunità e visitatori Applicare entro il 2012 il Community Advisory Panel (CAP) a tutto il nostro portafoglio di centri attualmente in esercizio e quelli in sviluppo. Essere riconosciuti entro il 2011 come una società di livello superiore in termini di capacità di coinvolgimento lavoratori dalle comunità locali. Definire e attuare entro il 2012 una strategia a lungo termine che mira a coinvolgere il maggior numero di soci di comunità locali dei nostri centri commerciali, al fine di migliorare il benessere delle comunità stesse. Dipendenti Offrire entro il 2012 ai nostri dipendenti contratti più flessibili con l intento di essere riconosciuti come leader in questo settore. Adottare e attuare entro il 2014 una strategia a lungo termine con l'obiettivo di creare le migliori condizioni di lavoro possibili per tutto il nostro personale. Migliorare entro la fine del 2012 le condizioni della manodopera in base a standard approvati. Sicurezza e salute Anticipare e prevenire tutti i rischi per la salute e la sicurezza che influenzano la crescita sostenibile di Sonae Sierra, con l'obiettivo finale di azzerare gli incidenti. Cercare di ridurre i rischi di malattia professionale e migliorare il benessere dei nostri dipendenti. Continuare a diffondere e radicare una cultura basata sulla consapevolezza della sicurezza e della salute tra i nostri azionisti. Migliorare tutte le prestazioni del nostro sistema di gestione della salute e della sicurezza. SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 03

5 3. SONAE SIERRA IN ITALIA Siamo i proprietari di quattro centri commerciali italiani. Nel 2005 abbiamo acquisito Airone a Padova e Valecenter a Venezia. Nel 2008 sono stati inaugurati Freccia Rossa a Brescia e Gli Orsi a Biella, centri sviluppati da Sonae Sierra. Nel dicembre del 2009, abbiamo avviato la costruzione di Le Terrazze a La Spezia, la cui apertura è prevista per il novembre del 2011 e dovrebbe aggiungere ulteriori m 2 di GLA al nostro portafoglio italiano. 3.1 Riconoscimenti nel 2009 PREMI Quotidiano Immobiliare Daily Real Estate Awards Miglior azienda nella vendita al dettaglio e nel settore immobiliare commerciale in Italia, marzo Associazione italiana dei manager e consulenti immobiliari (AICI Junior) Álvaro Portela e Fernando Guedes Oliveira hanno ricevuto il premio fedeltà, giugno : Airone 2: Freccia Rossa 3: Gli Orsi 4: Valecenter CERTIFICAZIONI ISO14001 per l EMS (Environmental Management System Sistema di gestione ambientale) de Gli Orsi. OHSAS per l S&HMS (Safety and Health Management System sistema di gestione della salute e della sicurezza) de Gli Orsi. PRINCIPALI OBIETTIVI RAGGIUNTI Nuovi contratti di energia elettrica rinnovabile, firmato ad Airone, Valecenter e Gli Orsi, che ci permettono di ridurre di oltre il 50% le emissioni di gas serra associate al consumo di energia indiretta. Green Travel Plan lanciato per promuovere delle modalità di spostamento sostenibile a Freccia Rossa. Oltre tonnellate di rifiuti non gettati in discarica e smaltiti attraverso il riciclaggio, il compostaggio e l'incenerimento con recupero di energia. Il miglioramento delle attrezzature di raccolta dei rifiuti e le rigorose procedure di controllo di gestione dei rifiuti degli affittuari ci hanno aiutato a raggiungere livelli elevati di riciclaggio al Airone e a Gli Orsi. 3.2 Punti fondamentali 57 dipendenti diretti 23,5 milioni di euro ricevuti dalle locazioni dei centri di proprietà 10,8 al 31 dicembre 2009 milioni di euro per costi operativi 4 centri commerciali di nostra proprietà con un GLA totale di m 2 1 progetto in via di sviluppo con un GLA di m 2 18,7 milioni di visite presso i nostri centri commerciali Formazione sulla sicurezza, la salute e l ambiente (SHE) fornita agli affittuari e ai fornitori di tutti i centri commerciali. Nonostante le difficili condizioni economiche, aumento del livello di soddisfazione degli affittuari del 2%. Nuovo CAP (Community Advisory Panel ) lanciato presso Gli Orsi 181 ore del personale dedicate ad iniziative di volontariato per la comunità. 41 dipendenti hanno partecipalo al mese della salute, un iniziativa che migliora il benessere del personale. Premio Personæ per il miglior affittuario assegnato ad Ipercoop (Gli Orsi) e al Ristorante da Giovanni (Valecenter) per gli sforzi eccezionali profusi nel promuovere la sicurezza e la salute. 455 ore di SPO (Safety Preventive Observation Rispetto della prevenzione della salute) sviluppate presso i centri commerciali e gli uffici aziendali. 7 Questo valore corrisponde agli affitti totali fatturati (100%) ai locatari dei centri commerciali di proprietà di Sierra in Italia. E stato calcolato basandosi sui risultati ottenuti fra l 01/01/09 e il 31/12/09. 8 I costi operativi sono stati calcolati in base ai risultati ottenuti fra l 01/01/09 e il 31/12/09. 9 Questo valore corrisponde al numero dei visitatori ospitati dai centri commerciali di Sierra in Italia durante il periodo compreso fra l'01/01/09 e il 31/12/09. SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 04

6 4. RISULTATI DELLA CR IN ITALIA 4.1 Indicatori di risultati chiave Indicatore Andamento Miglior/i centro/i dei risultati nel Emissioni di gas ad effetto serra (GHG) del portafoglio e uffici 0,042 0, , Valecenter, aziendali di nostra proprietà (tco 2 e/m 2 GLA) 0,020 tco 2 e/m 2 GLA Efficienza elettrica (affittuari esclusi) del portafoglio di nostra Valecenter, 559 kwh/m 2 proprietà (kwh/m 2 del centro commerciale e zona servizi igienici / anno) Efficienza idrica (affittuari esclusi) del portafoglio di nostra 0,7 6,0 7,6 13 Airone, 0,9 litri a visita proprietà (litri/visita/anno) Totale rifiuti riciclati in proporzione a quelli prodotti (% in peso) 36% 44% 51% Presso Airone, tasso di riciclaggio considerati su tutto il portafoglio di nostra proprietà del 77% e presso Gli Orsi, tasso di riciclaggio del 55% 14 Indice di occupazione medio (% per GLA) 76,6% 86,1% 87,9% Freccia Rossa, tasso di occupazione del 98,5% Investimenti in marketing in CR e altri Freccia Rossa, contributi comunitari ( ) investiti nelle iniziative della comunità e donati in beneficienza 15 Investimenti nella formazione del personale e nello sviluppo ( a persona) Numero di ore uomo dedicate alla formazione sulla Gli Orsi con 759 ore sicurezza e salute (numero) uomo di formazione 10 Il valore del 2008 è stato aggiornato nel 2009 al fine di rettificare alcuni dati errati che sono stati rilevati e corretti solo ora. 11 Questo indicatore esclude Gli Orsi a causa di un guasto dei contatori di energia in questo centro commerciale 12 Questo indicatore esclude Gli Orsi a causa di un guasto dei contatori di energia in questo centro commerciale. 13 Questo indicatore esclude Gli Orsi a causa di un guasto dei contatori di acqua in questo centro commerciale 14 Mentre Airone ha ottenuto i migliori risultati, non si ritiene comparabile con gli altri centri commerciali dato che il tasso di riciclaggio di rifiuti raggiunto è dovuto al fatto che Sierra gestisce anche i rifiuti di carta e cartone del supermercato. Per questo motivo, abbiamo sottolineato anche il risultato de Gli Orsi. 15 Include le donazioni raccolte dai visitatori del centro commerciale. Ulteriori riferimenti Questo documento è destinato a riassumere i dati e le informazioni più importanti in relazione alla nostra attività in Italia. Il nostro report annuale, In Review 2009: Economic, Environmental and Social Performance (Recensione 2009: risultati economici, ambientali e sociali) contiene un rendiconto dei rendimenti finanziari e della CR mondiali. Il report è disponibile all indirizzo: Il nostro report 2009 sulla CR, compatibile con il livello A + del Global Reporting Initiative (GRI) Sustainability Reporting Guidelines, contiene un resoconto più completo delle nostre attività e sui risultati mondiali della CR. Il report è disponibile all indirizzo: SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 05

7 Casi studiati RIDURRE LE EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA DE GLI ORSI I nostri centri commerciali in Italia sono grandi consumatori di energia, in media 632 kwh di elettricità consumata per ogni m 2 del centro commerciale e della zona dei servizi igienici all anno. È, quindi, particolarmente importante focalizzarsi sull'efficienza energetica e sull'approvvigionamento di energia rinnovabile. Quest anno abbiamo adottato parecchie misure per ridurre il consumo energetico e le emissioni di anidride carbonica presso il centro commerciale Gli Orsi, comprendenti: Modifica delle impostazioni predefinite del BMS (Building Management System Sistema di gestione dell edificio) per i condizionatori e le unità di trattamento aria. Questo ci ha permesso di ridurre il consumo di energia elettrica a kwh al giorno, quantità che consente di risparmiare quotidianamente circa 500. La stipula di un contratto con un nuovo fornitore di energia elettrica con una più alta percentuale di energie rinnovabili nel suo pacchetto energetico. Il fattore di emissioni di anidride carbonica associate a questo nuovo contratto è 222 gco 2 /KWh, rispetto ai 470 gco 2 / kwh associati al contratto precedente. Questo ci ha permesso di ridurre le emissioni di GHG indirette di oltre il 50%. Nel corso del 2009 sono stati firmati nuovi contratti per energia rinnovabile per Airone e Valecenter. Casi studiati FORMAZIONE SULLA CR E CONSAPEVOLEZZA DEGLI EVENTI Sonae Sierra svolge un ruolo attivo nel cambiamento della società attraverso la formazione e campagne di sensibilizzazione, sfruttando la sua capacità di comunicare con il pubblico che visita i centri commerciali. Nel 2009 abbiamo organizzato numerosi eventi ambientali per i visitatori dei nostri centri commerciali in Italia. Gli Orsi ha investito in Giornate ambientali: due eventi da due giorni si sono tenuti presso il centro commerciale con lo scopo di educare 600 studenti e i loro genitori su temi ambientali. Questo centro commerciale ha organizzato un evento sulla sicurezza per 360 studenti di sette scuole locali che hanno partecipato a un corso di tre giorni sulla sicurezza stradale. Inoltre, assieme alla Polizia di Stato è stata organizzata una manifestazione della durata di tre giorni sui pericoli di una guida negligente. Valecenter ha ospitato un carnevale ecologico di due giorni, durante il quale oltre 300 bambini e giovani hanno realizzato delle maschere usando scarti e materiali riciclati. Gli stessi hanno poi sfilato con le maschere realizzate al carnevale di Venezia. Valecenter ha anche ospitato una manifestazione di tre giorni sulla sicurezza, facente parte della campagna nazionale per aumentare la consapevolezza dei pericoli della guida negligente. La manifestazione è stata organizzata con la collaborazione della polizia municipale di Marcon, la protezione civile di Airone e le Famiglie delle vittime della strada. Freccia Rossa ha investito in un evento di 12 giorni EcoLeonardo per celebrare la cultura e promuovere la consapevolezza ambientale. Un artista locale ha ricreato le invenzioni di Leonardo da Vinci usando solo materiale riciclato e i bambini sono stati invitati al centro commerciale per fare lo stesso. La miglior invenzione creata dai bambini è stata premiata con premi fino a 250 da spendere nella libreria Mondadori Multicenter. Inoltre, circa visitatori e 300 studenti hanno partecipato a una visita guidata del centro commerciale per conoscere le pratiche sociali e ambientali di Sierra. VOGLIAMO SENTIRE QUALI SONO I VOSTRI COMMENTI Accogliamo con favore i vostri commenti sul nostro approccio alla CR. Un modulo elettronico in cui lasciare i vostri commenti è disponibile sul sito: SONAE SIERRA Responsabilità d impresa Risultati per paese ITALIA 06

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.)

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.) La stazione di rifornimento M. Rea (SOL S.p.A.) Chi è SOL Il Gruppo SOL Fondata nel 1927, SOL è una multinazionale italiana presente in 23 paesi con oltre 2.500 dipendenti. SOL è focalizzata in due aree

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Brochure La verità sull inchiostro

Brochure La verità sull inchiostro Brochure La verità sull inchiostro Sommario Fai clic sui collegamenti per vederne i paragrafi 1 mito: Le cartucce non originali HP sono affidabili tanto quanto le cartucce originali HP. 2 mito: La resa

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13 MONINI S.p.A. S.S 3 Flaminia Km. 129-06049 Spoleto (PG) Tel. 0743.2326.1 (r.a.) Partita IVA 02625300542- Cap.Soc. EURO 6.000.000,00 I.V. www.monini.com e-mail: info@monini.com Posta Certificata: monini@legalmail.it

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale LA NOSTRA GENTE Europa continentale LA NOSTRA GENTE 02 IL NOSTRO TEAM Il nostro Retail Team Europa gestisce parchi commerciali in Francia, Italia, Portogallo e Spagna con uffici a Londra, Parigi e Madrid.

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente OECD Insights Sustainable Development: Linking Economy, Society, environment Summary in Italian Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente Sintesi in italiano L espressione

Dettagli

Business Process Redesign

Business Process Redesign Business Process Redesign I servizi offerti da Nòema 1 Riorganizzare le strutture organizzative significa cercare di conciliare l efficienza delle attività con le aspettative delle persone che costituiscono

Dettagli

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE local waste market for second life products LAYMAN S REPORT INDICE LOWaste... Il progetto in 4 step... I numeri di LOWaste...

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti una valutazione comparata della gestione dei rifiuti Parte una valutazione comparata della gestione dei rifiuti La Commissione europea nell Aprile del 01 ha presentato gli esiti di una ricerca eseguita

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Attuazione di buone prassi nel quadro della direttiva sull utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari: il punto di vista degli agricoltori

Attuazione di buone prassi nel quadro della direttiva sull utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari: il punto di vista degli agricoltori Marzo 2011 Attuazione di buone prassi nel quadro della direttiva sull utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari: il punto di vista degli agricoltori Attuazione di buone prassi nel quadro della direttiva

Dettagli

Risorse e strumenti per l efficienza energetica nel settore marittimo

Risorse e strumenti per l efficienza energetica nel settore marittimo Risorse e strumenti per l efficienza energetica nel settore marittimo Enrico Biele, FIRE Green shipping summit 2014 26 giugno 2014, Napoli Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent.

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Immagine copertina Verifica routing Questa pagina Visualizzazione spazio

Dettagli

Green economy e green management : aziende e territori

Green economy e green management : aziende e territori Green economy e green management : aziende e territori di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile La coincidenza della grande recessione del 2008-2009,una crisi finanziaria e

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

www.toscanaenergia.eu bilancio di sostenibilità

www.toscanaenergia.eu bilancio di sostenibilità www.toscanaenergia.eu bilancio di sostenibilità Toscana Energia 2013 bilancio di sostenibilità Toscana Energia 2013 INDICE LETTERA DEL PRESIDENTE E DELL AMMINISTRATORE DELEGATO 05 NOTA METODOLOGICA 06

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli