WeeklyNews. Sommario. Il Punto. 12 marzo Quadro macro. 02. Mercati azionari. 03. Mercati obbligazionari. 04. Commodities

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WeeklyNews. Sommario. Il Punto. 12 marzo 2013. 01. Quadro macro. 02. Mercati azionari. 03. Mercati obbligazionari. 04. Commodities"

Transcript

1 WeeklyNews i commenti e le analisi qui riportati sono elaborate dalla Direzione Advisory di Banca Intermobiliare 12 marzo 2013 Sommario 01. Quadro macro 02. Mercati azionari 03. Mercati obbligazionari 04. Commodities 05. Mercati valutari Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, è leader tra le società italiane specializzate nelle attività di private banking. Quotata alla Borsa Italiana dal 1991, fa parte del Gruppo Bancario Veneto Banca. Banca Intermobiliare ha circa 14 miliardi di euro di patrimoni amministrati e gestiti, circa 900 dipendenti ed è presente nelle principali città italiane con 29 filiali e circa 200 Private Bankers con esperienza pluriennale nell'ambito della consulenza finanziaria. Banca Intermobiliare controlla, tra l altro, Symphonia sgr - società leader in Italia nella gestione di portafoglio - e Banca IPIBI Financial Advisory S.p.A. Il Punto L analisi dei mercati finanziari può essere sintetizzata con i nuovi massimi storici del Dow Jones e la chiusura di ieri del più rappresentativo S&P500 a 20 punti (1,3%) dal record dell ottobre Uno degli elementi a supporto di questo ottimo andamento della Borsa americana è costituito dal buono stato dell economia, che negli ultimi giorni ha trovato ulteriori conferme nei dati sul mercato del lavoro. L impressione è che l austerity fiscale potrebbe alla fine avere impatti inferiori al previsto sull economia statunitense grazie alla compensazione di una serie di aspetti: - wealth effect sui consumatori dal buon andamento del mercato azionario, dai segnali di recupero del comparto immobiliare e dal miglioramento del mercato del lavoro; - buoni segnali di ripresa sul fronte degli investimenti, dopo il brusco rallentamento di fine 2012 in vista del fiscal cliff; - il ciclo del credito, che è un Leading Indicator del ciclo economico, è migliorato significativamente; - le aspettative di lungo termine legate agli effetti diretti ed indiretti della rivoluzione energetica dello shale gas. Dal punto di vista dell analisi bottom-up va sottolineato come: - i profitti delle aziende americane sono su livelli record, così come i livelli di cash nei bilanci; - sui fondamentali le valutazioni, pur non evidenziando una significativa sottovalutazione, non possono essere considerate tirate. Senza poi dimenticare la politica monetaria della FED, apertamente a favore dei mercati azionari, che sulla base delle recenti dichiarazioni dei suoi membri più rappresentativi (Bernanke e Yellen) non è destinata a cambiare in tempi stretti. Se le considerazioni presentate supportano l ottima performance di Wall Street, quest ultima trova una ulteriore conferma nell analisi dei flussi: in questa prima parte dell anno vi è stato un forte afflusso di capitali verso l equity USA e nella sola prima settimana di marzo la raccolta è stata di 4,9 mld di $, un ammontare superiore a quello che usualmente si raggiunge nell arco di un mese D altra parte, il forte afflusso di capitali sui prodotti azionari potrebbe essere letto come un segnale contrarian e vanno in questa direzione anche altri indicatori di sentiment (Bull/Bear Ratio e Vix) ed il quadro tecnico un po tirato: tutta una serie di elementi che suggeriscono quindi un certa prudenza nel breve termine.

2 Il punto In questa fase i rischi allo scenario, che potrebbero alimentare una fase di consolidamento, risiedono probabilmente al di fuori degli Stati Uniti ed in primo luogo in Europa. La crisi dei debiti sovrani semi periferici resta latente e l incertezza sul quadro politico italiano è una potenziale miccia, che potrebbe alimentare delle temporanee fasi di forte incremento dell avversione al rischio. D altra parte, da un lato il meccanismo di protezione di BCE e Comunità europea e dall altro le elezioni politiche in Germania in autunno rendono meno probabile un ritorno ai livelli di stress sperimentati lo scorso anno. Non si può poi escludere e soprattutto è auspicabile che, passata la tornata elettorale tedesca, prevalga a livello europeo una linea che sposti l attenzione dall austerity alle riforme strutturali. Nelle ultime settimane qualche elemento di incertezza in più è arrivato anche dalla Cina, come conferma l andamento della Borsa di Shanghai: i dati macro dello scorso week-end sono risultati inferiori alle attese e si sommano al calo registrato nelle ultime rilevazioni degli indici PMI. Senza voler trascurare i fattori di rischio, sul medio periodo riteniamo resti premiante la politica monetaria estremamente espansiva di tutte le principali Banche Centrali dei paesi sviluppati a cui si aggiunge la buona intonazione dell economia americana, combinazione che supporta gli assets rischiosi, fermo restando che per un investitore italiano è imprescindibile una elevata diversificazione.

3 Quadro macro Nella riunione mensile la BCE ha lasciato fermi sia i tassi che le misure di politica monetaria non convenzionale. Sul fronte tassi un eventuale taglio è stato oggetto di discussione, ed è possibile che la Banca Centrale decida di metterlo in atto in caso di peggioramento dello scenario economico. Visti i dati più deboli del previsto di fine 2012 la BCE ha inoltre tagliato le stime per il 2013 a -0,5% (medio) dal precedente -0,3%, e sul 2014 da +1,2% a +1%. Il Beige Book di marzo ha constatato una crescita tra modesta e moderata in tutte le aree degli Stati Uniti, in sostanza confermando la view precedente e andando in parziale contrasto con quanto emerso dai numerosi (e positivi) dati di sentiment. Area Euro Il Pil area Euro del 4Q ha fatto registrare un calo dello 0,6% t/t e dello 0,9% a/a. A livello di componenti domanda interna e investimenti sono stati i più negativi, mentre il contributo della bilancia commerciale è stato nullo. Il 1Q dovrebbe vedere un timido rimbalzo dell economia europea (trainato dalla Germania), ma in generale sul 2013 i rischi sono maggiori verso il basso che verso l alto. In Italia il Pil 4Q è stato confermato a -0,9% t/t, mentre il dato annuale è sceso di un decimo a -2,8%. Deludenti i dati sulla produzione industriale di gennaio. In Germania la produzione è stata stabile, contro attese di +0,4% m/m, e al netto del settore costruzioni (+3%) sarebbe in realtà scesa di 4 decimi di punto. Buona parte del contributo negativo è arrivato dal settore energia, anche se il manifatturiero in generale ha fatto segnare un calo dello 0,2%. Negativi a sorpresa anche gli ordinativi alle industrie tedesche, scesi a gennaio di quasi il 2% mensile a causa principalmente del calo degli ordini dagli altri paesi dell Europa; il dato sugli ordini pone dei rischi sulla ripresa della produzione e, in generale, dell economia tedesca nel 1Q13. In Francia il dato sulla produzione industriale è stato decisamente negativo, con un calo mensile dell 1,2%; la sorpresa è però in gran parte spiegata dalla accentuata revisione al rialzo del dato di dicembre (da -0,1% a +0,9%). La bilancia commerciale tedesca si è attestata a +13,7 mld di euro a gennaio, in aumento dai 12,1 mld di dicembre grazie al recupero (+1,4%) delle esportazioni dopo qualche mese di stagnazione. Stati Uniti Ancora nella parte bassa del range le nuove richieste di sussidi di disoccupazione, in calo di 7 mila unità a 340 migliaia; stabili sotto i 3,1 mln le richieste continue. L employment report di febbraio ha mostrato dati migliori delle attese, con la creazione di 236 mila nuovi posti di lavoro (consensus +165 k), una dinamica in accelerazione rispetto alla media degli ultimi 3 mesi (inferiore a 200 k). Il settore privato ha creato 246 mila nuovi occupati, che hanno controbilanciato il nuovo calo dell occupazione nel settore pubblico. Il tasso di disoccupazione è sceso di due decimi di punto al 7,7%, minimo da fine 2008, calo però in parte legato alla discesa del tasso di partecipazione al lavoro di un decimo di punto al 63,5%. Nel complesso i dati sono positivi, e sono propedeutici a un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro nei prossimi mesi. La bilancia commerciale ha nuovamente visto il deficit allargarsi a gennaio, dopo l exploit di fine Il saldo negativo si è attestato a 44,4 mld $, dai 38,1 mld $ di dicembre, principalmente a causa della componente petrolio, al netto del quale il saldo sarebbe variato di solo mezzo miliardo di $. In calo comunque le esportazioni (-1,2%), anche se il dato è stato influenzato negativamente dal settore dell aeronautica civile, di per sé molto volatile. Il dato potrebbe avere effetti negativi sul Pil 1Q13. Nei prossimi giorni focus sulla produzione industriale area Euro e poco altro nel vecchio continente; negli Usa molti dati, tra cui le vendite al dettaglio di febbraio, l indice Empire della Fed di New York, prezzi al consumo e produzione industriale di febbraio.

4 Mercati azionari INDICI AZIONARI ITALIA Price % 5 day % YTD FTSE Italia 17, FTSE Mib 16, EUROPA DAX 7, CAC 40 3, FTSE 100 6, SMI 7, DJ STOXX Analisi tecnica Prosegue il rialzo dell S&P 500 in direzione dei massimi storici ( ) L indice americano mantiene il passo andando a registrare nell ultima settimana nuovi massimi relativi sopra Gli indicatori tecnici quali l RSI sono sempre più prossimi alla fascia di ipercomprato: tale configurazione, tuttavia, amplifica la forza del trend positivo di breve finche il grafico dei prezzi non dovesse presentare i primi segnali di debolezza. Sulla parte bassa l eventuale perdita di 1530 incontrerebbe il primo importante supporto offerto dall area USA S&P 500 1, NASDAQ 3, DOW JONES 14, ASIA NIKKEI , HANG SENG 23, SHANGHAI COMP 2, SENSEX Index 19, S&P 500 SETTORI EUROPA MIGLIORI 6 Price % 5 day % YTD DJS Telecom DJS Insur DJS Fin Svcs DJS Aut&Prt DJS Cns&Mat DJS Banks DJS Retail PEGGIORI 6 DJS Util DJS Hea Care DJS Bas Res DJS Trv&Lsr DJS Chem DJS Oil&Gas Nell ultima settimana il Ftse Mib si è portato a ridosso della parete superiore del canale ribassista, riguadagnando temporaneamente la soglia punti. Un ritorno della debolezza su tale livello ripristinerebbe la tendenza negativa del trend di fondo, individuando un primo significativo supporto nell area (media mobile a 200 giorni a 15345). Livello successivo in area FTSEMIB SETTORI USA MIGLIORI 6 Price % 5 day % YTD Specialized Consumer Serv Computer & Electronics Health Care Fac Metal & Mining Coal Fuel Houseware & Specialties PEGGIORI 6 Industrial Reits Specialty Stores Apparel & Accessories Trading Co. & Dist Internet Software & Serv Indice Supporto Resistenza S&P ; 1500/1485; 1465/ NASDAQ ;2700; 2660; 2600; ; 2878 RUSSELL /890; 870; 850; 820; ; 970; 1000 DJ STOXX ; 2600/2563; 2500; ; 2800; 2887 DAX 7880; 7537; 7400; FTSE MIB 15600; 15400; 15100/ ; 16400; 16800/16884

5 Mercati obbligazionari FUTURES Price var YTD US Treasury 30 Y US Treasury 10 Y US Treasury 5 Y US T 2Y GER Buxl 30 Y GER Bund 10 Y GER Bobl 5 Y GER Schatz 2 Y UK Gilt 10 Y FR Btan 10 Y JAPAN 10Y RENDIMENTI % var YTD US Govt 30Y Yld US Govt 10Y Yld US Govt 5Y Yld US Govt 2Y Yld GER Govt 30Y Yld GER Govt 10Y Yld GER Govt 5Y Yld GER Govt 2Y Yld Italy Govt 30Y Yld Italy Govt 10Y Yld Italy Govt 5Y Yld Italy Govt 2Y Yld UK Govt 10Y Yld FR Govt 10Y Yld Jap Govt 10Y Yld Commento La settimana è stata caratterizzata da una diminuzione dei tassi sulle curve governative dei paesi periferici e dalla contestuale crescita dei rendimenti sui governativi tedeschi e USA. A favorire tale movimento hanno contribuito il generale clima di risk on dopo la pubblicazione dei buoni dati macroeconomici provenienti dagli USA e l apertura dell Ecofin a rivedere i termini dei piani di salvataggio in Irlanda e Portogallo con un possibile allungamento delle scadenze. L agenzia di rating S&P inoltre ha alzato l outlook del Portogallo da negativo a stabile. Nella riunione di marzo la BCE ha deciso di lasciare i tassi invariati. Durante la conferenza stampa Draghi ha ribadito di ritenere adeguate le misure di politica monetaria non convenzionale fin qui adottate allontanando la possibilità di nuove misure nei prossimi mesi. La Bce prevede un calo per l economia europea nel 2013 dello 0.5% (- 0.3% la stima precedente) mentre l inflazione dovrebbe rimanere ampiamente sotto la soglia del 2% (1.6%). Per quanto riguarda l Italia, nonostante il downgrade effettuato da Fitch da A- a BBB+, sulla curva governativa vi è stato un calo dei tassi, con i rendimenti sul tratto a due e dieci anni scesi rispettivamente di 9 bps (all 1.77%) e 12 bps (al 4.62%). Da segnalare il restringimento del differenziale di rendimento con i governativi spagnoli che sulla scadenza decennale è sceso a 10 bps mentre lo spread verso Bund si è ristretto di 13 bps a 463 bps. Analisi tecnica L effetto rollover pesa particolarmente sull analisi grafica del bund nell ultima settimana. L aggiornamento del contratto ha infatti riportato le quotazioni dal massimo a quota , a quotare nuovamente a ridosso della media mobile a 200 giorni transitante in area Un eventuale segnale di debolezza resta vincolato alla perdita del minimo relativo a quota mentre, sulla forza, il superamento di riproporrebbe l area 145/146 come primo target. Grafico del Bund Future ITRX Generic index Valore var YTD ITRAXX Europe ITRAXX Crossover Indice Supporto Resistenza BUND FUTURE ; 140/139.45; TBOND 142; 140; 137/ ; 145/145.80; /146.26; /146-17; 148/148-25; 150

6 Commodities COMMODITIES Price % 5 day % YTD CRUDE OIL WTI CRUDE OIL BRENT NATURAL GAS ORO 1, ARGENTO PLATINO 1, PALLADIO RAME ALLUMINIO 1, NICKEL 16, PIOMBO 2, ZINCO 1, CORN GRANO SOIA 1, RISO ZUCCHERO CAFFE' CACAO 2, COTONE LIVE CATTLE LEAN HOGS Commento Settimana positiva per le quotazioni petrolifere nonostante le incertezze legate alla morte di Hugo Chavez. A sostenere il comparto hanno contribuito i buoni dati relativi alle esportazioni cinesi e al mercato del lavoro USA. Il report settimanale del DOE ha evidenziato un aumento delle scorte di greggio di 3.8 milioni di barili al giorno, dato superiore alle stime (+0.78 milioni). Positivo anche il gas naturale che ha beneficiato di una diminuzione delle scorte superiore alle attese. Andamento eterogeneo per i metalli di base con il rame e il nickel in territorio positivo, mentre scendono le quotazioni di alluminio, piombo e zinco. A penalizzare il settore hanno contribuito i dati sulle importazioni della Cina, sui minimi degli ultimi 20 mesi. Tuttavia gli analisti non ritengono che il dato implichi una diminuzione della domanda cinese nel corso del Positivi i metalli preziosi con l oro che si è portato vicino alla soglia dei 1600$, nonostante proseguano i movimenti di uscita dagli ETF. Questo trend unito all apprezzamento del dollaro e il miglioramento dell economia USA sono tutti elementi a favore di un andamento debole per il comparto. Contrastate anche le materie agricole. In lieve crescita le quotazioni della soia poiché i ritardi nelle spedizioni dal Brasile hanno sostenuto la domanda di esportazioni USA. Negativo invece il grano che è stato penalizzato dalle nuove nevicate che hanno colpito le regioni di produzione USA. Analisi tecnica Trascurabile il movimento che ha interessato il future sull oro nell ultima settimana. I prezzi della commodity gialla hanno lateralizzato nell intorno di quota dollari l oncia, a ridosso della parete inferiore del canale ribassista tracciato da metà ottobre. L eventuale prosecuzione del ribasso sotto incontrerebbe il successivo ed immediato supporto nell area dollari l oncia. Sulla forza, invece, resistenza nella soglia psicologica 1600 dollari prima dei recenti massimi in area Grafico del future sull oro Indice Supporto Resistenza Crude Oil 90/89.33; 88; 85.21/ ; 98.24; 100/ Gold 1554; 1530/1520; /1615; 1640/1650; 1680; 1700

7 Mercati valutari VALUTE Price % 5 day % YTD EURUSD Curncy EURGBP Curncy EURJPY Curncy EURCHF Curncy EURCAD Curncy USDJPY Curncy USDGBP Curncy EURZAR Curncy EURTRY Curncy EURPLN Curncy EURHUF Curncy EURCZK Curncy EURBRL Curncy EURMXN Curncy EURARS Curncy EURVEF Curncy EURCNY Curncy EURINR Curncy EURHKD Curncy EURKRW Curncy 1, EURTWD Curncy Commento Nonostante sui mercati finanziari prevalga la propensione al rischio, grazie al recedere dei timori legati all impatto economico dell austerità fiscale negli Stati Uniti, alla comunicazione complessivamente dovish delle Banche Centrali dei Paesi Sviluppati ed allo scarso peso che sta venendo attribuito alle vicende politiche italiane, il mercato valutario continua ad essere guidato più dai fattori di rischio locali che sistemici e la correlazione tra i cross (e tra i cross ed i mercati azionari) rimane storicamente bassa. Le sorprese positive sul fronte dei dati macroeconomici americani (in particolare i nonfarm payrolls di venerdì) sostengono il dollaro che rimane ben intonato sia contro Euro che contro le valute emergenti. Il cambio EUR/US$ è rimasto nella scorsa settimana intorno a quota 1,30, favorito anche da un crescente differenziale percepito di politica monetaria: la linea di politica monetaria della BCE rimane invariata, ma le deboli condizioni macroeconomiche (in particolare la discesa dell inflazione) richiederebbero un ulteriore allentamento della politica monetaria; anche la Fed rimane saldamente in modalità ultraespansiva, ma l andamento dei dati macroeconomici migliore delle attese alimenta la speculazione che sarà la Fed la prima ad abbandonare le misure monetarie non ortodosse. Inoltre il trend crescente dei rendimenti dei Treasuries appare più solido rispetto a quello dei rendimenti del Bund, allargando il differenziale di rendimento a favore del US$. Le valute con le Banche Centrali percepite come più espansive (GBP e JPY) hanno ripreso ad indebolirsi dopo una breve pausa nelle scorse settimane. Deboli anche gran parte delle commodity-related currencies, in particolare AUD, NZD, CAD e RUB nonostante le buone condizioni del ciclo economico; anche in questo caso però si tratta in gran parte di una storia di politica monetaria, come testimonia l ulteriore rialzo del real (dove la Banca Centrale è chiaramente restrittiva). Analisi tecnica Settimana contrastata per l eurodollaro. Successivamente al pesante ribasso delle ultime ottave, il cross ha momentaneamente arrestato la discesa al raggiungimento dell area di supporto La divisa sta ora continuando ad oscillare nell intorno di tale livello dopo aver individuato un minimo intraday a quota Sulla debolezza l eventuale prosecuzione del ribasso sotto il minimo citato incontrerebbe nell immediata area il supporto statico sul grafico unito alla media mobile a 200 giorni. Livello successivo i minimi a Sulla forza, invece, resistenza in area 1.33; ostacolo intermedio a /1.32. Grafico Eur/Usd Indice Supporto Resistenza EUR/USD 1.30; 1.28; 1.266/1.2624; /1.32; 1.33; 1.35; EUR/CHF 1.225; 1.21; ; 1.25/1.257 EUR/GBP /0.84; ; 0.89; USD/JPY 92; 91; 90.6/90; /101.45; 103

8 Legenda EBITDA EBIT Margine operativo lordo, vale a dire il risultato del gruppo prima degli ammortamenti e accantonamenti, della gestione finanziaria e delle imposte. Reddito operativo, vale a dire il risultato del gruppo prima della gestione finanziaria e delle imposte. EV (enterprise value) Dividend yield Embedded Value P/E (price/eps) CAGR (compound annual growth rate) Book Value P/BV PFN e IFN Somma della capitalizzazione di mercato e dell indebitamento finanziario netto. Tale dato viene impiegato nel calcolare i multipli EV/Sales, EV/EBITDA e EV/EBIT. Rapporto tra il dividendo annuo e il prezzo in chiusura dell anno dell azione. È un indicatore del rendimento immediato. È la somma tra il patrimonio netto rettificato ed il valore del portafoglio in essere. È un elemento centrale per stimare il valore di una compagnia vita, vi è escluso il valore attribuito alle nuove vendite previste per il futuro. Rapporto tra prezzo e utile per azione (dove quest ultimo può essere indicato come eps - earnings per share) Tasso di crescita medio annuo, serve a smorzare l effetto di volatilità dei rendimenti periodici Il patrimonio netto (mezzi propri) della società. L eventuale specificazione tangible sta a indicare che il dato è rettificato (in diminuzione) degli avviamenti presenti in bilancio e di eventuali altre poste immateriali. Rapporto tra il prezzo e il patrimonio netto della società. Serve per avere un idea immediata di quanto il mercato valuta il patrimonio netto di un azienda. Sono rispettivamente la posizione e l indebitamento finanziario netto. Core Tier 1 Misura della solidità patrimoniale delle banche, determinata come rapporto tra patrimonio netto rettificato (prevalentemente degli avviamenti) e RWA (risk weighted assets), le attività ponderate per il rischio. Solvency ratio SOP (sum of parts - somma delle parti) NAV (net asset value) Buy back Il rapporto preso a riferimento dall autorità di vigilanza per verificare i livelli minimi di patrimonializzazione delle compagnie assicurative. Metodo di valutazione solitamente impiegato per la valorizzazione dei gruppi conglomerati, che prevede la somma delle singole business units (valutate indipendentemente) al netto delle voci negative di bilancio (indebitamento, fondi pensioni, fondi rischi-spese, etc). Metodo di valutazione solitamente impiegato per la valorizzazione delle holdings, che prevede la rettifica della patrimonio netto con le plusvalenze/minusvalenze latenti sulle partecipazioni detenute. Operazione realtiva all acquisto di azioni proprie VIX Indice che misura la volatilità implicita nelle opzioni dell indice S&P500. Asset Swap Spread ITRAXX Europe ITRAXX Crossover CDS (Credit Default Swap) Rendimento differenziale in basis points dell emissione rispetto al corrispondente rendimento sulla curva dei tassi swap. L Asset Swap Spread è un indicatore immediato della percezione del rischio sulla singola obbligazione: tanto più alto è lo spread tanto più basso è il suo rating implicito. Appartiene alla famiglia degli indici standardizzati del credito ITRAXX creati e gestiti dalla International Index Company. L indice Itraxx Europe è costituito dai CDS di 125 emittenti europei investment grade maggiormente liquidi (i componenti sono equi pesati). Vi sono due differenti indici per i CDS a 5 ed a 10 anni; sono disponibili anche sub indici settoriali. Composto dai CDS di 50 emittenti europei sub investment grade maggiormente liquidi. Vi sono due differenti indici per i CDS a 5 ed a 10 anni. Costo della protezione in basis point per coprirsi contro il rischio di default di un determinato emittente. Il costo si intende annuo. Può essere utilizzato come hedging di una posizione in portafoglio o può assumere un ottica speculativa. Tutti gli scambi avvengono OTC. Il CDS a 5 anni è quello standard (più liquido), ma è possibile ottenere quotazioni per tutta la curva.

9 Importanti informazioni Il documento allegato (Weekly) non costituisce ricerca indipendente in materia di investimenti ai sensi degli artt del Regolamento della Banca d Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche. Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le stesse sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Tali informazioni sono state elaborate da BIM avvalendosi di varie fonti, incluse fonti commerciali, statistiche, mercati, previsioni economiche e altre, considerate attendibili. L esattezza e l integrità di queste informazioni non sono garantite e sono soggette a cambiamenti senza preavviso. BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti. È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni contenute nel Sito e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata. Per ricevere ogni settimana sulla tua casella di posta il Weekly, il report sui mercati finanziari studiato dalla Direzione Advisory di Banca Intermobiliare o per essere informato sui prossimi eventi scrivi a:

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Fincantieri. Accelera sulle navi da crociera. 19 novembre 2014. Nota societaria. Inizio di copertura. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Fincantieri. Accelera sulle navi da crociera. 19 novembre 2014. Nota societaria. Inizio di copertura. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche Accelera sulle navi da crociera Fincantieri è il più grande gruppo cantieristico occidentale e il quarto al mondo per dimensioni. Il Gruppo è presente con 21 cantieri navali e impianti produttivi in 13

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010

2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010 2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova al 31 dicembre 2010 Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Mantova (*) Banca Popolare di Mantova Società per Azioni Sede legale: Via Risorgimento,

Dettagli

! " " # # # " " " $ % # & #

!   # # #    $ % # & # ! " " " " " $ % & '( Cocoa Futures COCOA Future Cacao Valore 10 $ Coffee Futures 10 ton metriche (22.046 libbre) 1$ per ton metrica Dollari per ton metriche Marzo, Maggio, Luglio, Settembre, Dicembre Il

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato:

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Obbligazioni Zero Coupon Banca Monte

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Resoconto Intermedio di Gestione. del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011

Resoconto Intermedio di Gestione. del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 2011 Resoconto Intermedio di Gestione del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 Resoconto Intermedio di Gestione del Gruppo Bipiemme al 30 settembre 2011 (*) Società Cooperativa a r.l. fondata nel 1865

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli