L ECOGRAFIA CLINICA INTEGRATA NELL ARRESTO CARDIACO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ECOGRAFIA CLINICA INTEGRATA NELL ARRESTO CARDIACO"

Transcript

1 ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA URGENZA APPROCCIO BASE Università Cattolica del Sacro Cuore Facolta di Medicina e Chirurgia ROMA MASTER EMERGENZE PEDIATRICHE UNIVERSITA LA SAPIENZA di ROMA Roma, 20 Aprile 2012 Scuola di Ecografia Clinica in Urgenza, D.E.A. U.C.S.C - ROMA L ECOGRAFIA CLINICA INTEGRATA NELL ARRESTO CARDIACO Americo Testa Scuola S.I.M.E.U. di Ecografia Clinica in Emergenza-Urgenza Dipartimento di Emergenza ed Accettazione POLICLINICO UNIVERSITARIO A. GEMELLI L.go A. Gemelli, 8 ROMA Scuola Specialistica S.I.U.M.B. di Ecografia in Emergenza-Urgenza

2 ARRESTO CARDIACO Il giorno dopo, 1894/95. Olio su tela, Oslo. Edvard Munch

3 ALGORITMO ALS PER ARRESTO CARDIACO Non riponde? Apri le vie aeree Cerca segni di vita RCP 30:2 Fino al collegamento del monitor/defibrillatore Valuta il ritmo Defibrillabile (FV/TV senza polso) Non defibrillabile (PEA/Asistolia) 1 Shock J bifasico o 360 monofasico Ricomincia RCP 30:2 per 2 min Ricomincia RCP 30:2 per 2 min Considera cause reversibili: 4I e 4T Ecografia nelle pause

4 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ERC (ALS) / AHA guidelines (ACLS) recommend: 1. Minimal interruption of CPR to reduce the no-flow intervals 2. Identification and Treatment of reversible causes Nolan JP et al. Resuscitation 67: S39-S86, 2005 Hazinski MF et al. Circulation 112: , 2005 Christenson J et al. Circulation 120: , 2009 J.P. Nolan et al. Resuscitation 81: , 2010

5 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO 1. Minimal interruption of CPR to reduce the no-flow intervals La Emergency US non ostacola la RCP 2. Identification and Treatment of reversible causes La Emergency US identifica le cause reversibili di ACC e guida il trattamento Breitkreutz R et al. Crit Care Med 35:S , 2007 Hayhurst C et al. Emerg Med J 28: , 2011

6 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO Quali cause reversibili sono indagabili con US? 4 I Ipovolemia Ipotermia Ipossia Ipo- iperpotassiemia 4T Tamponamento cardiaco PneumoTorace iperteso Tromboembolia polmonare / coronarica Tossici Hughes S and McQuillan PJ. Resuscitation 37: 51, 1998 Hernandez C et al.. Resuscitation 76: , 2008

7 Use of ultrasound imaging during advanced life support ultrasound may be of use in assisting with diagnosis and treatment of potentially reversible causes of cardiac arrest. pp

8 Use of US to detect and treat reversible causes during CPR Sir, We agree with Dr. Sloth and colleagues that ultrasound (including cardiac echocardiography) can have a useful role for identifying and treating reversible causes of cardiac arrest. The use of ultrasound is already recommended in the current guidelines to help treatment of cardiac arrest in certain special circumstances. Soar J, Nolan JP (Letter). Resuscitation doi: /j.resuscitation Echocardiography during CPR: more studies needed Echocardiography during ALS is a promising advance in resuscitation care. However, further studies are needed to help clarify the true value and praticality of ecochardiography in cardiac arrest patients. Its use during CPR appears to be useful in expert hands. Rani Robson (Editorial). Resuscitation 81: , 2010.

9 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO Cardiac contractile activity visualized on bedside US may be used as prognostic factor in cardiac arrest Immediate subxiphoid or parasternal cardiac ultrasound examination by EP plus brief repeat US examination during the CPR when pulses were checked. 169 out-of-hospital pts with cardiac arrest: 65/169 had asystole, 38/169 had PEA and 66/169 had VF. 136/169 without wall motion on US: no survived 33/169 with wall motion on US: 20/33 survived. Cardiac standstill on US resulted in a positive predictive value of 100% for death in the ED, with a negative predictive value of 58%. It may be an additional marker for cessation of resuscitative efforts. Blaivas M., Fox JC. Academic Emergency Medicine 8: , 2001 Salen P et al. Acad Emerg Med 8: , 2001 Tayal VS, Kline JA. Resuscitation 59: , 2003

10 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO Cardiac contractile activity visualized on bedside US may be used as prognostic factor in cardiac arrest after trauma The pericardial view of the FAST can differentiate between patients with and without organized cardiac activity and may assist in the decision to terminate ongoing resuscitation. 28 pts presenting to a trauma center who had PEA: 12/28 patients had contractile cardiac activity on US; 3/12 survived, with tension pneumothorax, tension hemothorax, and hypovolemia. Bedside US may identify those patients with potential for survival. Schuster KM et al.. J Trauma 67: , 2009

11 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO It may not be an additional marker for cessation of resuscitative efforts. Initial lack of cardiac motion in 18/20 patients: it returned in 4/18, of whom 2 survived. Lack of cardiac motion on single10 sec evaluation alone is not a reliable indication to stop CRP (NPV of 97% for predicting ROSC). On the other hand, vigorous cardiac motion is a powerful reason to continue CRP (PPV of 55% for predicting ROSC). ECoCG verification of a pseudo-pea state enabled additional treatment and cessation of chest compressions. It is associated to high rate of ROSC (15/16 = 94%). Varriale P and Maldonado JM. Crit Care Med 25: , 1997 Hayhurst C et al. Emerg Med J 28: , 2011 Prosen G et al. J Intern Med Res 38: , 2010 Breitkreutz R et al. Resuscitation 81: , 2010

12 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO Many of the conditions underlying PEA are associated with specific cardiac US findings ECHOCARDOGRAPHIC observation in conjunction with conventional CPR in 20 in-hospital patients. PORTABLE echocardiographic system and alerted CARDIOLOGY team skilled in this technique. ECHOCARDOGRAPHIC examination feasible during CPR and may depict the cause of cardiac arrest: PULMONARY EMBOLISM, CARDIAC TAMPONADE and HYPOVOLEMIA. Varriale P and Maldonado JM. Crit Care Med 25: , 1997

13 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Focused Assessed Transthoracic Echocardiography Jensen MB et al. Eur J Anaesthesiol 21: , 2004

14 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Focused Assessed Transthoracic Echocardiography Focused cardiac ultrasound (3 standard views) in cardiac arrest performed by non cardiologist Jensen MB et al. Eur J Anaesthesiol 21: , 2004 Rapid cardiac ultrasound (subcostal view) of inpatients suffering PEA arrest performed by nonexpert sonographers Niendorff DF et al. Resuscitation 67:81-87, 2005

15 Nonexpert sonographers Effectiveness of a standardised one-day training course designed to be the first step to deliver ALS-compliant Ecochardiography skills. All 41 students obtained a subcostal view of diagnostic quality, with acquisition in less than 10 sec during rhythm checks in 86% of cases. Price S et al. Resuscitation 81: , 2010.

16 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO Focused ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF Assessment with Sonography for Trauma, ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Cardiac arrest / failure, Respiratory arrest / failure, Acute abdomen and Shock and Hypotension Cibinel GA. Ecografia Clinica in Emergenza-Urgenza. C.G. Edizioni Medico Scientifiche, 2005

17 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO FAST-CRASH IMPATTO DIAGNOSTICO E TERAPEUTICO 30 pazienti: 14 in ACC e 16 in Periarresto FATTIBILITA : 100% dei casi senza interferenza con manovre rianimatorie. IMPATTO DIAGNOSTICO: nel 63% dei casi diagnosi grazie ad ecografia tra cui 7 EP, 1 Tamponamento, 2 IMA, 3 Ipovolemia, 1 PNX etc. IMPATTO TERAPEUTICO: 43% dei casi terapia grazie ad ecografia tra cui 6 trombolisi, 1 pericardiocentesi, 2 fluidi, 1 drenaggo toracico, 2 sospensioni massaggio etc. + 30% manovre interventistiche ecoguidate. Cibinel GA et al. VI Congresso Nazionale SIMEU, Nov. 2008, Atti p.141

18 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Focused Echocardiographic Evaluation in Resuscitation management Breitkreutz R et al. Crit Care Med 35:S , 2007

19 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Focused Echocardiographic Evaluation in Life support Breitkreutz R et al. Resuscitation 81: , 2010

20 Focused Echocardiographic Evaluation in Resuscitation management L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO FEER Protocol DIAGNOSTIC AND THERAPEUTIC IMPACT Patients: 77 out-of-hospital CPR cases, 30 with suspected PEA. Methods: developed an algorythm to obtain an EcoCG within 5 sec pause of CPR with Subcostal long axis 4chamber view, alternatively with Parasternal short and/or long axis or Apical 4 chamber view Results: Accuracy: 19/30 cases: pseudo-pea. Detected cardiac wall movement (3 pericardial tamponade, 14 poor ventricolar function, 2 hypovolemia): 13/19 survived. 11/30 cases: true PEA, with true cardiac standstill: all died. Therapy: FEER based changes in 24/30 cases. Breitkreutz R et al. Crit Care Med 35:S , 2007

21 Focused Echocardiographic Evaluation in Life support L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO FEEL Protocol DIAGNOSTIC AND THERAPEUTIC IMPACT Patients: prospective observational study in a pre-hospital emergency setting. Results: 88/230 patients had a suspected PEA or asystole. Feasibility: images of diagnostic quality were obtained in 96%. Incidence of potentially treatable conditions: 51/88 PEA, 13/51 without wall motion (1 survived) e 38/51 with wall motion (21 survived); 37/88 asystole, 24/37 without wall motion (4 survived) e 13/37 with wall motion (9 survived); Conclusion: Application of FEEL in pre-hospital care is feasible, and alters diagnosis and management in a significant number (78%) of patients. Breitkreutz R et al. Resuscitation 81: , 2010

22 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Cardiac Arrest Ultra Sound Examen Hernandez C et al.. Resuscitation 76(2): , 2008

23 Cardiac Arrest Ultra Sound Examen L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO CAUSE Protocol DIAGNOSTIC AND THERAPEUTIC IMPACT It reasserts the use of THORACIC other than classic CARDIAC scans to look for the most common and easily reversible underlying causes, including TENSION PNEUMOTHORAX. Conclude that the C.A.U.S.E. protocol reduces the time required to determine the etiology of a cardiac arrest and the time between arrest and the time therapy Hernandez C et al.. Resuscitation 76(2): , 2008

24 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Echo in Life Support Hayhurst C et al. Emerg Med J 28: , 2011

25 Echo in Life Support L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ELS Is it feasible? What does it add? Patients: ELS was performed on 50 patients during CA with subxiphoid, parasternal, apical or combined view: 7 traumatic e 43 non-traumatic Results: 43/50 patients had a suspected PEA or asystole. Feasibility: adequate views obtained in 97%, within the 10 sec rhythm check in 90%. Incidence of potentially treatable conditions: 20/50 (40%) with wall motion (1 survived) e 38/51 with wall motion (21 survived); 3/50 (6%) with pericardial effusion; Management: 7/50 (14%) treated as result of ELS (thrombolysis, insert of chest drain and pericardiocentesis). Hayhurst C et al. Emerg Med J 28: , 2011

26 L ECOGRAFIA NELL ARRESTO CARDIACO ALGORITHMIC APPROACH FOR THE USE OF ULTRASOUND DURING CARDIAC ARREST Pulmonary Epigastric Abdominal Testa A et al. Eur Rev Med Pharmacol Sci 14:77-88, 2010

27 ARRESTO CARDIACO: PEA protocol Approccio con 3 sequenze di scansioni mirate ( focused o goal-directed ) su Cuore, Polmoni, Addome e Arti Abdominal and other scans (Aorta, bowel occlusion, abdominal effusion, DVT) Pulmonary scans (Pneumothorax, pleural effusion, wet or dry lung) Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) Testa A et al. Eur Rev Med Pharmacol Sci 14:77-88, 2010

28 SCANSIONI FONDAMENTALI Il cuore è come LA SCATOLA NERA di un aereo : Meglio non aspettare ad aprirla per vedere cosa non ha funzionato!!! Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) Hayhurst C et al. Emerg Med J 28: , 2011

29 J Am Soc Echocardiogr 2010;23: Goals of the focused cardiac US: 1. PEA vs pseudopea; 2. the assessment for pericardial effusion; 3. the RV enlargement/dysfunction; 4. global cardiac LV systolic function; 5. patient volume status.

30 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) 1. Cuore fermo (PEA)

31 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) 4. Tamponamento cardiaco

32 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) 5. Embolia polmonare

33 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) 2. Cuore ipocinetico

34 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) 3. Cuore piccolo ipercinetico

35 SCANSIONI FONDAMENTALI Epigastric and other scans (Tamponade, IVC, heart sides and motion) Riempimento VCI

36 SCANSIONI COMPLEMENTARI Pulmonary scans (Pneumothorax, pleural effusion, wet or dry lung) Sì Gliding = Normale NO Gliding = PNX

37 SCANSIONI COMPLEMENTARI Pulmonary scans (Pneumothorax, pleural effusion, wet or dry lung) Tendina Normale Versamento

38 SCANSIONI COMPLEMENTARI Pulmonary scans (Pneumothorax, pleural effusion, wet or dry lung) Normale Wet lung

39 SCANSIONI SUPPLEMENTARI Abdominal and other scans (Aorta, bowel occlusion, abdominal effusion, DVT) CUS Comprimibile= Normale CUS NON Comprimibile=TVP

40 P Not running E Ectasic IVC A TRUE PEA STOP CPR?

41 Wet lung P Small effusion Not running Hypokinetic E Ectasic IVC Ectasic IVC Smal effusion A TRUE PEA STOP CPR? MYOC. INSUFFIC. THROMBO- LISIS / PTCA

42 Wet lung Normal lung P Not running Small effusion Hypokinetic Normal pleura Empty hyperkinetic E Ectasic IVC Ectasic IVC Small effusion Flat IVC Occlusion A TRUE PEA STOP CPR? MYOC. INSUFFIC. THROMBO- LISIS / PTCA HYPOVOLEMIA VOLUME REPLACEMENT

43 Wet lung Normal lung Normal lung P Small effusion Normal pleura Normal pleura Not running Hypokinetic Empty hyperkinetic Effusion E Ectasic IVC Ectasic IVC Flat IVC Ectasic IVC Smal effusion Occlusion TAA A TRUE PEA MYOC. INSUFFIC. HYPOVOLEMIA TAMPONADE STOP CPR? THROMBO- LISIS / PTCA VOLUME REPLACEMENT PERICARDIO- CENTESIS

44 Wet lung Normal lung Normal lung Normal lung P Small effusion Normal pleura Normal pleura Normal pleura Not running Hypokinetic Empty hyperkinetic Effusion Large RV E Ectasic IVC Ectasic IVC Flat IVC Ectasic IVC Ectasic IVC Smal effusion Occlusion TAA DVT A TRUE PEA MYOC. INSUFFIC. HYPOVOLEMIA TAMPONADE PULM. EMBOL. STOP CPR? THROMBO- LISIS / PTCA VOLUME REPLACEMENT PERICARDIO- CENTESIS THROMBO- LYSIS

45 Wet lung Normal lung Normal lung Normal lung No gliding P Small effusion Normal pleura Normal pleura Normal pleura Normal pleura Not running Hypokinetic Empty hyperkinetic Effusion Large RV Normal E Ectasic IVC Ectasic IVC Flat IVC Ectasic IVC Ectasic IVC Ectasic IVC Smal effusion Occlusion TAA DVT Normal abdomen A TRUE PEA MYOC. INSUFFIC. HYPOVOLEMIA TAMPONADE PULM. EMBOL. PNEUMOTHORAX STOP CPR? THROMBO- LISIS / PTCA VOLUME REPLACEMENT PERICARDIO- CENTESIS THROMBO- LYSIS THORACIC DRAINAGE

46 The Emergency US integrata nella gestione ABCDE del paziente critico (periarresto, arresto, post-rosc): la FAST-ABCDE A=Airway B=Breath C=Circulation D=Disability E=Exposure Assistenza alla tracheostomia. Controllo malposizione tubo oro-tracheale. Ricerca di PNX iperteso. Assistenza a decompressione con ago / drenaggio PNX. Ricerca di emotorace, emopericardio ed emoperitoneo. Assistenza a toracentesi / pericardiocentesi. Assistenza ad accesso venoso periferico o centrale. Performance cardiaca e riempimento VCI. Pressione endocranica da nervo ottico. Fratture sternali, costali. Contusioni. PNX minimo. Ricerca di lesioni parenchimali organi addominali. Lesioni tessuti molli superficiali. Blocco anestetico loco-regionale. Neri L, Storti E, Lichtenstein D. Crit Care Med, 35: S290-S304, 2007.

47 L ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA - URGENZA -NB: L esame ecografico in urgenza è uno strumento diagnostico accessorio mirato al quesito clinico, pertanto con valore limitato, e non sostituisce l esame ecografico in elezione. -Dr. Mario Rossi 1234 Referto -Ecografia eseguita in urgenza, mirata alla valutazione clinica integrata in paziente in arresto cardiaco: -Esame tecnicamente adeguato. -Esito: -Attività cardiaca rilevata. Non versamento pericardico tamponante. Sezioni destre non prevalenti, cinesi conservata. VS con funzione contrattile non compromessa. Camere normo-dilatate. non ectasica e responsiva a dinamica respiratoria. VCI Non segni di PNX. Non versamento pleurico. Non segni di s. interstiziale bilateralmente. Non ectasia aorta toracica/addominale. Non versamento endoperitoneale o segni di occlusione/perforazione. Non segni di trombosi venosa a carico degli assi venosi profondi. -Commenti e rilievi collaterali: nessuno. Testa A. Manuale di Ecografia Clinica in Urgenza. Verduci Editore, Roma, 2008

48 ERC chain of survival Aggiunta degli US nel 3 anello Cibinel GA. Corso Eco-ALS, SIMEU. Pinerolo (To), 2007.

49 ERC chain of survival Aggiunta di un 5 anello con US Sloth E et al. Resuscitation 74(1):

50 Among the BLIND, the ONE-EYED man is KING (Erasmo da Rotterdam) Perché restare ciechi

51 quando si può lavorare protetti?

52 BUON LAVORO Vi ringrazio per l attenzione.

ECOGRAFIA NELLA GESTIONE DEL PERIARRESTO E NELL ALGORITMO ALS

ECOGRAFIA NELLA GESTIONE DEL PERIARRESTO E NELL ALGORITMO ALS Congresso Nazionale IRC Expo Napoli Congress Palace, Napoli 6-7 Giugno 2008 INTEGRAZIONE DELL ECOGRAFIA ECOGRAFIA NELLA GESTIONE DEL PERIARRESTO E NELL ALGORITMO ALS Gian A. CIBINEL Istruttore e Direttore

Dettagli

USCMC COURSE BL1 PROVIDER P R O G R A M. Sponsor Local Promoters Partners & Technical Secretariat

USCMC COURSE BL1 PROVIDER P R O G R A M. Sponsor Local Promoters Partners & Technical Secretariat International Program Director Dr Daniel Lichtenstein International Program Co-directors Dr Luca Neri, Dr Enrico Storti ULTRASOUND-ENHANCED CRITICAL MANAGEMENT COURSE ULTRASOUND IN CRITICAL CARE MEDICINE

Dettagli

CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI. ULSS 10 Veneto Orientale TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI. ULSS 10 Veneto Orientale TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Cognome e nome BARILLARI ALFREDO Data di nascita 20.02.1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale dirigente medico di I livello, Pronto Soccorso, Ospedale di Portogruaro

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

Corso Monotematico Teorico-Pratico di Formazione in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA URGENZA TORACE

Corso Monotematico Teorico-Pratico di Formazione in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA URGENZA TORACE UNIVERSITÀ LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Policlinico Umberto I ROMA www.ecourgenza.com Direttore: Dr. Americo Testa MEDICINA D URGENZA E PRONTO SOCCORSO DIPARTIMENTO DI EMERGENZA E ACCETTAZIONE

Dettagli

Le urgenze in età pediatrica. Introduzione al PBLSD

Le urgenze in età pediatrica. Introduzione al PBLSD Le urgenze in età pediatrica Roma - 24 gennaio 2015 Introduzione al PBLSD Fabio Carlucci Pietro Gallegra BLS-D / PBLS-D ILCOR EPILS / EPLS P-ALS PTC / ETC BLS / PBLS AHA ILS PEARS ERC International Liaison

Dettagli

Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive

Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive Il legame diseguale delle competenze del cardiologo e del rianimatore nelle terapie intensive e sub intensive S Valente AOU Careggi, Firenze Lucca 28-11-2013 Il legame diseguale delle competenze del cardiologo

Dettagli

Policlinico A. Gemelli ROMA. Corso Monotematico Teorico-Pratico di Formazione in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA URGENZA TORACE

Policlinico A. Gemelli ROMA. Corso Monotematico Teorico-Pratico di Formazione in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA URGENZA TORACE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Policlinico A. Gemelli ROMA MEDICINA D URGENZA E PRONTO SOCCORSO DIRETTORE PROF. FRANCESCO FRANCESCHI DIPARTIMENTO DI EMERGENZA E ACCETTAZIONE

Dettagli

Dott.ssa Rita Imeneo 1

Dott.ssa Rita Imeneo 1 Dott.ssa Rita Imeneo 1 INDAGINI 2007 Regione Piemonte Questionario Emergenze Ospedaliere Progetto GCA: indagine delle Direzioni Sanitarie dei Presidi Ospedalieri pemontesi (escluse le aree critiche) Variabile

Dettagli

BLS-D Basic Life Support Defibrillation

BLS-D Basic Life Support Defibrillation BLS-D Basic Life Support Defibrillation Università degli Studi di Sassari U.O. di Anestesia e Rianimazione Obiettivi e Struttura del corso Obiettivi: Acquisire conoscenze teorico pratiche in tema di Rianimazione

Dettagli

10 Congresso Nazionale

10 Congresso Nazionale 10 Congresso Nazionale medico - infermieristico MI PUO CAPITARE! L URGENZA IN PEDIATRIA sul territorio, in pronto soccorso, in reparto Il pediatra d urgenza e l ecografia: un connubio sempre più stretto

Dettagli

Defibrillazione Precoce

Defibrillazione Precoce Capitolo 3 Defibrillazione Precoce RegioneLombardia 2006 Obiettivi Sapere - Saper Fare - Saper Essere utilizzando il DAE Struttura del Corso Regionale ILCOR 2000-2005 (ERC ed AHA) 5 ore verifica manovre

Dettagli

Basic Life Support and early Defibrillation. Supporto vitale di base e defibrillazione precoce B.L.S.-D.

Basic Life Support and early Defibrillation. Supporto vitale di base e defibrillazione precoce B.L.S.-D. Basic Life Support and early Defibrillation Supporto vitale di base e defibrillazione precoce Prof. M. Scafuro B.L.S.-D. E l insieme delle procedure salvavita necessarie per soccorrere un soggetto che

Dettagli

ACLS GESTIONE AVANZATA DELLE EMERGENZE CARDIOVASCOLARI

ACLS GESTIONE AVANZATA DELLE EMERGENZE CARDIOVASCOLARI ACLS GESTIONE AVANZATA DELLE EMERGENZE CARDIOVASCOLARI LINEE GUIDA ILCOR ERC 2010 AEFFE AGGIORNAMENTI INFORMAZIONE www.aeffetraining.it www.formazioneaeffe.it aeffe@aeffetraining.it Tel. 320/8331205 i

Dettagli

Modello di Accreditamento della Regione Emilia Romagna. Procedura di attivazione del Team Medico d Eemergenza INDICE

Modello di Accreditamento della Regione Emilia Romagna. Procedura di attivazione del Team Medico d Eemergenza INDICE Sez. 8 Pag. 1 di 6 INDICE MODIFICHE... 2 OGGETTO... 2 SCOPO... 2 CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 DEFINIZIONI... 3 CONTENUTO... 3 RESPONSABILITÀ OPERATIVE... 3 CRITERI DI ATTIVAZIONE

Dettagli

Metodo clinico della medicina d emergenza

Metodo clinico della medicina d emergenza Metodo clinico della medicina d emergenza Luigi Aronne Il primo approccio ad un soggetto in pericolo di vita va sotto il nome di valutazione primaria, nel corso della quale si effettuano, nel minor tempo

Dettagli

BLS E PRIMO SOCCORSO. M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia

BLS E PRIMO SOCCORSO. M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia BLS E PRIMO SOCCORSO M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia DEFINIZIONE Il Bls (Basic Life Support) è una sequenza coordinata di azioni da intraprendere immediatamente

Dettagli

Via Donizetti 25 95037 San Giovanni La Punta (CT) 095/7415306 340/5502495 francescapadiglione@msn.com

Via Donizetti 25 95037 San Giovanni La Punta (CT) 095/7415306 340/5502495 francescapadiglione@msn.com INFORMAZIONI PERSONALI Francesca Padiglione Via Donizetti 25 95037 San Giovanni La Punta (CT) 095/7415306 340/5502495 francescapadiglione@msn.com Sesso F Data di nascita 10/04/1980 Nazionalità Italiana

Dettagli

ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA-URGENZA

ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA-URGENZA www.ecourgenza.com DIPARTIMENTO DI EMERGENZA E ACCETTAZIONE DIRETTORE PROF. RODOLFO PROIETTI POLICLINICO UNIVERSITARIO A. GEMELLI - ROMA Corso di perfezionamento universitario teorico-pratico in ECOGRAFIA

Dettagli

Pavia, Giugno 2012. Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna

Pavia, Giugno 2012. Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna Pavia, Giugno 2012 Gualtiero Palareti U.O. di Angiologia e Malattie della Coagulazione Policlinico S. Orsola-Malpighi Bologna I principali problemi che vedo e il contributo delle ultime LG ACCP Diagnosi

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Capitolo 18 MASSAGGIO CARDIACO ESTERNO

Capitolo 18 MASSAGGIO CARDIACO ESTERNO Capitolo 18 MASSAGGIO CARDIACO ESTERNO Luca Dutto, Marco Ricca Il massaggio cardiaco esterno (MCE) rappresenta il cardine della rianimazione cardio-polmonare (RCP), facendo parte dell insieme di procedure

Dettagli

L ECOGRAFIA IN EMERGENZA SUL TERRITORIO PROGETTO DEM118 (DIAGNOSTICA ECOGRAFICA MObILE 118)

L ECOGRAFIA IN EMERGENZA SUL TERRITORIO PROGETTO DEM118 (DIAGNOSTICA ECOGRAFICA MObILE 118) L ECOGRAFIA IN EMERGENZA SUL TERRITORIO PROGETTO DEM118 (DIAGNOSTICA ECOGRAFICA MObILE 118) Emergency Ultrasound in the field. The Mobile Diagnostic Ultrasound 118 EMS project The Mobile Diagnostic Ultrasound

Dettagli

Palliative Care in Older Patients

Palliative Care in Older Patients Palliative Care in Older Patients Perchèla cura palliativa degli anziani sta diventando una prioritàsanitaria mondiale? 1) Population Ageing Chi cura chi Proiezioni in % 2) Polipatologie croniche Cause

Dettagli

CORSO DI ECOGRAFIA AL LETTO DEL MALATO 23 settembre 2014 Fondazione IRCCS Cà Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, Milano

CORSO DI ECOGRAFIA AL LETTO DEL MALATO 23 settembre 2014 Fondazione IRCCS Cà Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, Milano CORSO DI ECOGRAFIA AL LETTO DEL MALATO 23 settembre 2014 Fondazione IRCCS Cà Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Ecografia bedside: definizione, strumenti e percorso formativo Vincenzo Arienti

Dettagli

Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come?

Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come? Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come? R. Albisinni UOC Medicina Infettivologica e dei Trapianti Ospedale Monaldi Seconda Università di Napoli Introduzione La terapia anticoagulante

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA ccreditato SRVZO STRO RGOL ML ROMG zienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza Dipartimento di mergenza Urgenza Pronto Soccorso e Medicina d'urgenza SMU Società taliana di Medicina d mergenza-urgenza Qualità

Dettagli

Tigullio 2014 Cardiologia

Tigullio 2014 Cardiologia Tigullio 2014 Cardiologia Dott.ssa Roberta Volpin Dott. Franco Tosato Santa Margherita Ligure 3-4 Aprile Medico di Pronto Soccorso Specialista SEGNI E SINTOMI DIAGNOSI Gestione del Paziente Critico Rapido

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ROMA. www.ecourgenza.com

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ROMA. www.ecourgenza.com SCUOLA DI FORMAZIONE SPECIALISTICA S.I.U.M.B. DI ECOGRAFIA IN EMERGENZA-URGENZA UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ROMA SCUOLA S.I.M.E.U. DI ROMA DI ECOGRAFIA CLINICA

Dettagli

in Emergenza-Urgenza e Terapia Intensiva

in Emergenza-Urgenza e Terapia Intensiva PROMOSSO DA SIMPOSIO ECOGRAFIA POINT-OF-CARE in Emergenza-Urgenza e Terapia Intensiva UN NUOVO MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA SUL TERRITORIO E IN OSPEDALE 2 ottobre 2014 CORSO ULTRASOUND LIFE SUPPORT BASIC

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Inserire una fotografia (facoltativo, v. istruzioni) Alfredo BARILLARI Occupazione desiderata/settore professionale Esperienza professionale

Dettagli

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone 3 Master Universitario di Pneumologia Interventistica 2011-2012 Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone Francesca Mazzoni SC di Oncologia Medica 1 Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

BLSD e Aspetti giuridici della professione infermieristica

BLSD e Aspetti giuridici della professione infermieristica 2 CONVENTION DELLE UTIC DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA BLSD e Aspetti giuridici della professione infermieristica Laura Pozzo Laura Pozzo ASL TO2 osp. Maria Vittoria Torino La formazione in emergenza di

Dettagli

Corso BLSD per Laici. Basic Life Support Defibrillation Supporto Vitale di Base e Defibrillazione

Corso BLSD per Laici. Basic Life Support Defibrillation Supporto Vitale di Base e Defibrillazione Corso BLSD per Laici Dott. Claudio Pagliara European Resuscitation Council Corso BLSD per Laici Basic Life Support Defibrillation Supporto Vitale di Base e Defibrillazione ARRESTO CARDIORESPIRATORIO Negli

Dettagli

POLMONARE IN GRAVIDANZA CON INSTABILITÀ EMODINAMICA. dott. Enrico Bernardi

POLMONARE IN GRAVIDANZA CON INSTABILITÀ EMODINAMICA. dott. Enrico Bernardi APPROCCIO ALL EMBOLIA POLMONARE IN GRAVIDANZA CON INSTABILITÀ EMODINAMICA dott. Enrico Bernardi Sommario Ipotesi Diagnosi Terapia Epidemiologia Il TEV (TVP+EP) rappresenta la prima causa di morte materna

Dettagli

Direttore: dott. Massimo Leone

Direttore: dott. Massimo Leone Direttore: dott. Massimo Leone Totale Arresti Cardiaci 1 Gennaio-30 Aprile 2009: 2755 AC confermati Area Sud 571 (21%) Non tentate 184 (32%) Non cardiaca 83 (35%) Rianimazioni tentate 236 (41%) Eziologia

Dettagli

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA Nel 1969 la World Federation of Societies of Anaesthesia, basandosi sui lavori di Safar e collaboratori, diffuse, per la prima volta, una metodologia d'approccio agli stati

Dettagli

Corso di Perfezionamento Universitario Teorico-Pratico in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA - URGENZA

Corso di Perfezionamento Universitario Teorico-Pratico in ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA - URGENZA SCUOLA DI FORMAZIONE SPECIALISTICA S.I.U.M.B. DI ECOGRAFIA IN EMERGENZA-URGENZA UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ROMA SCUOLA S.I.M.E.U. DI ROMA DI ECOGRAFIA CLINICA

Dettagli

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale A cura di Andrea Franci FRATTURE VERTEBRALI Il paziente traumatizzato deve essere sempre considerato come portatore di una lesione vertebrale

Dettagli

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari

PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER Progetto Sperimentale: dati preliminari VI Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA DI VALUTAZIONE ALZHEIMER (UVA)NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA Roma 16 novembre 2012 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ADI PER PAZIENTI CON DEMENZA E LORO CAREGIVER

Dettagli

Versatile. Facile da usare. Completo. Discover Innovation 3. Versatile Facile da usare Completo

Versatile. Facile da usare. Completo. Discover Innovation 3. Versatile Facile da usare Completo TELIGEN ICD Defibrillatore cardioverter impiantabile Specifiche meccaniche 5 Dispositivo Modello Numero * GDT-LLHH = 4-SITE. Non ancora disponibile nell AEE. Dispositivo Tipo Dimensioni (cm) Massa (g)

Dettagli

UPDATE DEFIBRILLAZIONE PRECOCE

UPDATE DEFIBRILLAZIONE PRECOCE Regione Lombardia Azienda Ospedaliera Sant Anna DIPARTIMENTO DI EMERGENZA-URGENZA Presidio Ospedaliero Sant Anna U.O. ANESTESIA E RIANIMAZIONE II Servizio Sanitario Urgenza-Emergenza 118 Direttore: dr.

Dettagli

Dirigente ASL I fascia - medicina e chirugia accettazione e urgenza

Dirigente ASL I fascia - medicina e chirugia accettazione e urgenza INFORMAZIONI PERSONALI Nome Calandra Salvatore Data di nascita 04/07/1967 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico AZIENDA OSPEDALE PIEMONTE Dirigente

Dettagli

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly?

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Rodolfo Ferrari, Fabrizio Giostra, Giorgio Monti, Mario Cavazza Unità Operativa di Medicina d'urgenza

Dettagli

CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA

CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA Rivolto a medici di pronto soccorso, medici dell emergenza territoriale, medici d urgenza, anestesisti rianimatori, cardiologi. Premessa: l ecografia

Dettagli

BLS (Basic Life support)

BLS (Basic Life support) BLS (Basic Life support) BLS-D (Basic Life support and Defibrillation) Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI SAPERE BLS Basic Life Support OBIETTIVI BLS e BLS-D La catena della sopravvivenza SAPER FARE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PETROZZINO GERARDINA MARINA LOCALITÀ LE STREGONIE 110, GABBRO,57016 ROSIGNANO MARITTIMO (LIVORNO)

Dettagli

Università degli Studi di Sassari U.O. Anestesia e Rianimazione. AOU Sassari BLS-D. Basic Life Support and Defibrillation

Università degli Studi di Sassari U.O. Anestesia e Rianimazione. AOU Sassari BLS-D. Basic Life Support and Defibrillation Università degli Studi di Sassari U.O. Anestesia e Rianimazione AOU Sassari BLS-D Basic Life Support and Defibrillation A cura di: Prof. Luca Brazzi Dott.ssa Elena Mannu Dott. Giacinto Staffa Dott. Daniel

Dettagli

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA CENTRO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA Centro di Simulazione Avanzata La formazione professionale e l aggiornamento in chirurgia e area critica, con lo scopo di

Dettagli

BLS-D Basic Life Support Defibrillation

BLS-D Basic Life Support Defibrillation Manovre di rianimazione BLS-D Basic Life Support Defibrillation Catena della sopravvivenza Supporto vitale di base-defibrillazione Manovre di rianimazione BLS-D Basic Life Support Defibrillation La cosa

Dettagli

VATS e tumore del polmone

VATS e tumore del polmone VATS e tumore del polmone Utilizzo della vats nella diagnosi, stadiazione e trattamento del tumore del polmone VATS Linfonodi mediastinici Versamento pleurico e pericardico Nodulo polmonare Exeresi VATS

Dettagli

Myerburg RJ, Castellanos A 1980; Task-force on SD of ESC. Eur Heart J 2001; 22: 1374-1450

Myerburg RJ, Castellanos A 1980; Task-force on SD of ESC. Eur Heart J 2001; 22: 1374-1450 Morte naturale, preceduta da improvvisa perdita della conoscenza, che si verifica entro un ora dall inizio dei sintomi, in soggetti con o senza cardiopatia nota preesistente, ma in cui l epoca e la modalità

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

NEL CUOREUORE DELLO SPORTPORT FONDAZIONE ANTONIO VALENTINO ONLUS

NEL CUOREUORE DELLO SPORTPORT FONDAZIONE ANTONIO VALENTINO ONLUS NEL CUOREUORE DELLO SPORTPORT FONDAZIONE ANTONIO VALENTINO ONLUS Introduzione La opera dal 2000 nel settore della ricerca scientifica per lo studio delle cardiomiopatie di origine genetica, causa di morte

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Basic Life Support Defibrillazione Automatica Esterna nell adulto (BLS DAE) Linee guida AHA 2005

Basic Life Support Defibrillazione Automatica Esterna nell adulto (BLS DAE) Linee guida AHA 2005 Basic Life Support Defibrillazione Automatica Esterna nell adulto (BLS DAE) Linee guida AHA 2005 Catena della sopravvivenza AHA 2005 Traduzione da: Circulation: part IV - 13 December, 2005. Daniel Pasquali

Dettagli

L arresto cardiocircolatorio e gli algoritmi ACLS

L arresto cardiocircolatorio e gli algoritmi ACLS L arresto cardiocircolatorio e gli algoritmi ACLS Dott Alessio Borrelli Coordinatore Gruppo Emergenze-Urgenze Società Italiana di Cardiologia Dipartimento di Cardiologia Policlinico Casilino alessioborrelli@libero.it

Dettagli

L arresto cardiocircolatorio

L arresto cardiocircolatorio Michele Gallina L arresto cardiocircolatorio Definizione L arresto della attività cardiaca, dunque del circolo sanguigno, dovuto a condizione patologica meccanica (ischemia, scompenso), aritmica (fibrillazione,

Dettagli

LAUREA MEDICINA E CHIRURGIA Sede Università degli Studi di Perugia Voto 110/110 Data 25/10/1983

<Emilia Filicetti> LAUREA MEDICINA E CHIRURGIA Sede Università degli Studi di Perugia Voto 110/110 Data 25/10/1983 INFORMAZIONI PERSONALI Nome FILICETTI EMILIA CF FLC MLE 57B55I896I Indirizzo Via Roma 191/D, 87058 Spezzano Sila- Cosenza Telefono 0984 435940 340 6884568 e-mail emiliafilicetti@tiscali.it Nazionalità

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

ETG Renale è una Tecnica Diagnostica Accreditata presso la SIN

ETG Renale è una Tecnica Diagnostica Accreditata presso la SIN DIAGNOSI ECOGRAFICA NELLE NEFROPATIE VASCOLARI ETG Renale è una Tecnica Diagnostica Accreditata presso la SIN il GSER si occupa di mettere a punto dei criteri condivisi sulla metodologia di indagine, sulla

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi

Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi C.A. Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi Argomento: Curriculum Vitae come da richiesta Dr. STEFANO SPECIALE - Medico Chirurgo Ordine di appartenenza: MEDICI CHIRURGHI

Dettagli

LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE

LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE Materiale e-learning per la preparazione al corso di ecografia d urgenza 2014 Manuel Weibel FMH medicina interna Medico d urgenza SGNOR/SSMUS Certificato di ecografia addominale

Dettagli

MODALITÀ D IMPIEGO DEL DEFIBRILLATORE

MODALITÀ D IMPIEGO DEL DEFIBRILLATORE MODALITÀ D IMPIEGO DEL DEFIBRILLATORE Come già illustrato, l impiego del defibrillatore semiautomatico esterno è riservato ai pazienti in arresto cardiocircolatorio. Il soccorritore che utilizza l apparecchiatura

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici CONGRESSO NAZIONALE 6-8 maggio Como- Hotel Palace PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici TRAUMA CRANICO LIEVE E NUOVI E VECCHI ANTICOAGULANTI QUALI STRATEGIE? Dott. Lerza Roberto

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE BRUNO Emiliano Nato a Torre Annunziata il 01/04/1973 residente a Beinasco (To) Via Principe Amedeo 31 Recapito tel. 011 3497206 / 3383088341 e-mail: unosettetre@libero.it

Dettagli

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 Armonizzazione del processo di notifica nell ambito dell economia dello smaltimento e recupero dei rifiuti nell Euroregione Carinzia FVG Veneto Interreg IV Italia Austria Programma

Dettagli

Dipartimento Interaziendale Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza AO Padova - Direttore Scuola SIMEU Ecografia in Emergenza-Urgenza d

Dipartimento Interaziendale Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza AO Padova - Direttore Scuola SIMEU Ecografia in Emergenza-Urgenza d Diffusione e pratica dell ecografia nei Dipartimenti di Emergenza in Italia Diffusion and practice of ultrasound in emergency medicine departments in Italy S. Sofia a,*, F. Angelini b, V. Cianci c, R.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail CARMELLO,ROSA rosa.carmello@sanita.padova.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

E-mail Cognome e Nome

E-mail Cognome e Nome CORSO INTEGRATO DI EMERGENZE MEDICO-CHIRURGICHE Settore Scientifico-Disciplinare: MED/41, MED/09, MED/11, MED/18, MED/33 Pertinenza crediti per settore scientifico-disciplinare: MED/41: 3 MED/09: 4 MED/11:

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

Dr. Giuseppe Francesco Sferrazza Papa CURRICULUM VITAE

Dr. Giuseppe Francesco Sferrazza Papa CURRICULUM VITAE Dr. Giuseppe Francesco Sferrazza Papa CURRICULUM VITAE CURRICULUM FORMATIVO DI BASE - Data di nascita: 03/09/1983 - Laureato con Lode in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Milano nel

Dettagli

Date (da a) 1972-1985 (1-3); 2000-2002(4) Nome e tipo di istituto di. Università G. D Annunzio Chieti-Pescara (1-3); istruzione o formazione

Date (da a) 1972-1985 (1-3); 2000-2002(4) Nome e tipo di istituto di. Università G. D Annunzio Chieti-Pescara (1-3); istruzione o formazione Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Indirizzo Telefono 0871358478-9 Fax 0871358479 E-mail Amedeo Costantini (CSTMDA54E23G838I) via G.N. Durini, 5. 66100 CHIETI terapiadolore.chieti@asl2abruzzo.it

Dettagli

SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI

SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) CORSO ACLS ESECUTORE AMERICAN HEART ASSOCIATION 1 RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI RESPONSABILE DEL

Dettagli

La gestione perioperatoria della terapia anticoagulante - antaggregante

La gestione perioperatoria della terapia anticoagulante - antaggregante La gestione perioperatoria della terapia anticoagulante - antaggregante Con particolare riferimento all impianto di CIEDs Guido Rossetti S.C. Cardiologia A.S.O. S.Croce e Carle - Cuneo CHEST 2012 Raccomandazioni

Dettagli

Pressione Positiva Continua CPAP

Pressione Positiva Continua CPAP FADOI ANIMO Bologna, 17 maggio 2010 La ventilazione non invasiva Pressione Positiva Continua CPAP Dott. G. Bonardi Pneumologia e Fisiopatologia Respiratoria Medicina Generale Az.Ospedaliera Ospedale Civile

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail FABRIZIO ZORZAN Nazionalità ITALIANA Data di nascita 28/05/1973 ESPERIENZA

Dettagli

Cardiopatia ischemica e fibrillazione atriale: Antiaggreganti e anticoagulanti orali

Cardiopatia ischemica e fibrillazione atriale: Antiaggreganti e anticoagulanti orali Cardiopatia ischemica e fibrillazione atriale: Antiaggreganti e anticoagulanti orali Francesco Di Pede Dipartimento Cardiologico ULSS 10 Portogruaro-San Donà di Piave CIRCA IL 20% DEI PAZIENTI IN FIBRILLAZIONE

Dettagli

Ecografia clinica in Pronto Soccorso: implicazioni medico-legali e criteri di refertazione

Ecografia clinica in Pronto Soccorso: implicazioni medico-legali e criteri di refertazione emergency care journal Ecografia clinica in Pronto Soccorso: implicazioni medico-legali e criteri di refertazione Americo Testa, Francesca Cittadini*, Stefano Ursella, Ernesto d Aloja**, Nicolò Gentiloni

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 051683248

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 051683248 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI FERRARA Staff - Pronto Soccorso 0516838248

Dettagli

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Guanti in vinile Stent coronarici Valvola aortica percutanea Mammografo

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DOTT. Pasquale Ceratti Data di nascita: 03/10/1973 Luogo di nascita: Melito P.S. Residenza: Via Margherita, 20-89030 Caraffa del Bianco (RC) Recapito: Cell: 3403034235; Tel.0964/911976

Dettagli

www.gimsi.it Registro GIMSI

www.gimsi.it Registro GIMSI www.gimsi.it Registro GIMSI Registro GIMSI Board: Ammirati if Badami A Brignole M (responsabile progetto) Casagranda I De Seta F Furlan R Registro multicentrico prospettico costituito dai pazienti valutati

Dettagli

Emergenza / Urgenza in Radiologia

Emergenza / Urgenza in Radiologia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Emergenza / Urgenza in Radiologia ANNO ACCADEMICO 2010/2011

Dettagli

SEDA S.p.A. ZOLL AutoPulse. La premessa per il ripristino di un flusso di sangue normale nei casi di arresto cardiaco improvviso

SEDA S.p.A. ZOLL AutoPulse. La premessa per il ripristino di un flusso di sangue normale nei casi di arresto cardiaco improvviso SEDA S.p.A. ZOLL AutoPulse La premessa per il ripristino di un flusso di sangue normale nei casi di arresto cardiaco improvviso SEDA S.p.A. Via Tolstoi 7 20090 Trezzano S/N (Milano) Tel 02/48424.1; Fax

Dettagli

Il Ruolo del Chirurgo Federico Rea

Il Ruolo del Chirurgo Federico Rea Il Ruolo del Chirurgo Federico Rea UOC CHIRURGIA TORACICA Università degli Studi di Padova Ruolo della chirurgia nel PDTA del tumore polmonare DIAGNOSTICO TERAPEUTICO Interventi Diagnostici Se possibile

Dettagli

GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA. Genova, 12 marzo 2011

GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA. Genova, 12 marzo 2011 GRANDANGOLO IN MEDICINA INTERNA Genova, 12 marzo 2011 Il portfolio e la certificazione professionale dell internista L. Parodi Portfolio (Oxford dictionary of English).A set of creative work collected

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Dichiarazione resa ai sensi dell'art. 46 D.P.R 28 dicembre 2000, n.445, consapevole che in caso di dichiarazione mendace sarà punito ai sensi dell'art. 76 cod.

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari?

Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari? Quali farmaci antidolorifici utilizzare nell anziano con malattie cardiovascolari? Stefano Maria Zuccaro 12 GIUGNO 2015 18 marzo 2014 Cascata dell acido arachidonico CASCATA DELL ACIDO ARACHDONICO Il mismatch

Dettagli

CORSO AVANZATO IN MEDICINA

CORSO AVANZATO IN MEDICINA www.gruppoemergenzecardiologiche.it CORSO AVANZATO IN MEDICINA TRATTAMENTO DELLE EMERGENZE CARDIOLOGICHE E RESPIRATORIE PROMOSSO DALLA SOCIETA SCIENTIFICA GIEC AFFILIATA ALLA FISM (Federazione Italiana

Dettagli

La morte cardiaca improvvisa. Ogni anno colpisce 1 persona su 1000. Le malattie cardiovascolari sono la causa più frequente

La morte cardiaca improvvisa. Ogni anno colpisce 1 persona su 1000. Le malattie cardiovascolari sono la causa più frequente BLS-D Basic Life Support Defibrillation: La corsa contro il tempo La morte cardiaca improvvisa Ogni anno colpisce 1 persona su 1000 Le malattie cardiovascolari sono la causa più frequente La morte cardiaca

Dettagli

Management dei pazienti nelle strutture residenziali di assistenza

Management dei pazienti nelle strutture residenziali di assistenza Management dei pazienti nelle strutture residenziali di assistenza Maria Luisa Moro La rete dei servizi si è profondamente modificata Long term care facility with ventilator and psychiatric patients Long

Dettagli

Artrosi primaria Cuff Arthropaty Necrosi Avascolare Fratture a più frammenti Pseudoartrosi Artrite reumatoide Spondilite anchilosante Delitala 1945 Neer fu il primo a comprendere che le protesi vincolate

Dettagli

Tavola rotonda: La consulenza genetica come strumento fondamentale nel trasferimento delle nuove conoscenze alla clinica

Tavola rotonda: La consulenza genetica come strumento fondamentale nel trasferimento delle nuove conoscenze alla clinica Corso postcongressuale XV congresso SIGU Come refertare e comunicare varianti genomiche Tavola rotonda: La consulenza genetica come strumento fondamentale nel trasferimento delle nuove conoscenze alla

Dettagli

Anita Antonich Corso di Defibrillazione Precoce Versione 2.0 del 18 aprile 2000

Anita Antonich Corso di Defibrillazione Precoce Versione 2.0 del 18 aprile 2000 Anita Antonich Corso di Defibrillazione Precoce Versione 2.0 del 18 aprile 2000 Contenuti del Corso : Defibrillazione Cardiaca Precoce con Defibrillatore Semiautomatico - La catena della sopravvivenza

Dettagli