UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Materiali didattici A.A. 201O/2011 Prof. Arch. Francesco Suraci Coll. Arch. PietroAntonio Gaetano Il Project Management (P.M.), o Management by Projects o by Systems, consiste essenzialmente in una vera e propria filosofia gestionale elaborata per gestire in modo ottimale (o tendente all ottimo) ogni lavoro, iniziativa o programma che possa essere definito come progetto. In generale con il termine management si indica un "processo di coordinamento di risorse materiali e umane allo scopo di raggiungere determinati obiettivi". Un'attività elementare di management si riscontra sempre dove esiste un'attività economica (ad esempio nell'impresa privata, nell'impresa pubblica, nelle Amministrazioni dello Stato eccetera). È comunque evidente che il management, inteso come fenomeno economico e sociale, acquista un certo peso quando si è in presenza di una attività organizzativa complessa, ovvero caratterizzata da un numero elevato di variabili, tra loro connesse tramite un sistema di reciproche interdipendenze altamente articolate, da richiedere l'impiego di metodi di gestione manageriale. 1 Con il termine project si intende indicare l'insieme delle attività necessarie alla realizzazione di un'iniziativa. Il project management può essere considerato un valido punto di riferimento metodologico e culturale per rispondere a due ordini di problemi. Il primo è rappresentato dalla ricerca di modalità risolutive della crisi di determinati sistemi produttivi, dalla globalizzazione dei mercati e dalla crescente esigenza della massima flessibilità del processo di fabbricazione. Il secondo deriva dalla diffusa crisi di managerialità e, contestualmente, dall'incremento della responsabilizzazione del progettista introdotta dall'ordinamento legislativo nazionale. Tale quadro di riferimento mette in evidenza la necessità di "ridisegnare" l'architettura organizzativa generale delle strutture e delle attività operative, attraverso l'individuazione di linee strategiche, che consentano di effettuare interventi innovativi e di raggiungere gli obiettivi prefissati. Il project management deve essere perciò considerato come una nuova filosofia di approccio globale ai problemi organizzativi e gestionali, e costituisce una delle leve strategiche mediante le quali diventa possibile dare razionalità ed efficacia ai comportamenti dell'impresa. Secondo la definizione di Miscia, il project management consiste nella: "gestione sistemica di un'impresa complessa, unica e di durata determinata, rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito mediante un processo continuo di pianificazione e controllo di risorse differenziate e con vincoli interdipendenti di costi - tempi - qualità" (R. D. Archibald, 1997, "Project management - La gestione di progetti e programmi"). Le tecniche di project management consentono al sistema imprenditoriale da un lato, e alla pubblica amministrazione dall'altro, di dotarsi di metodologie operative in grado di migliorare l'efficienza e l'efficacia gestionale e di ottenere risultati interfunzionali e globali. Il project

2 management è uno strumento che permette di valutare e di gestire in modo integrato il processo progettuale e costruttivo, attraverso un controllo continuo ed efficace delle attività connesse alla realizzazione del progetto. Attraverso la valutazione integrata è possibile analizzare il progetto nella sua globalità in modo da: assicurare la maggiore trasparenza possibile delle interdipendenze tra costi, tempi e performance tecnica lungo tutto il progetto; individuare preventivamente i problemi in modo da evitare o contenere gli effetti; individuare le opportunità in modo da accelerare la schedulazione, ridurre i costi e migliorare gli aspetti tecnici. La valutazione integrata del progetto può essere schematizzata in tre fasi: la prima fase prevede la verifica del lavoro effettivamente eseguito, dei risultati tecnici ottenuti e previsti e delle risorse (umane, materiali e finanziarie) utilizzate; la seconda fase prevede la verifica della situazione di piano per quanto riguarda le schedulazioni, i costi budgetati e i costi previsti, le specifiche tecniche; la terza fase prevede l'identificazione degli scostamenti tra i costi, la schedulazione e i relativi piani. Successivamente il processo di valutazione cede il passo alla gestione del progetto per la definizione delle iniziative atte a eliminare gli scostamenti tra la performance e il piano. Il project management si pone perciò i seguenti obiettivi: - disporre di una visione realistica del progetto - responsabilizzare gli enti operativi su obiettivi specifici - evidenziare le eventuali situazioni critiche e/o deviate rispetto a quelle prefigurate preventivamente - facilitare la valutazione degli effetti conseguenti alle soluzioni alternative considerate - rendere tempestiva l'applicazione degli eventuali interventi correttivi - tracciare un quadro previsionale degli scenari progettuali - garantire la coerenza tra gli obiettivi prefissati. 2 La struttura organizzativa del project management Il project management, ovvero "gestione per progetto", è un sistema che comporta modifiche sostanziali all'indirizzo strategico generale dell'impresa. In linee generali, la struttura tradizionale di un'impresa o di una pubblica amministrazione ha un'impostazione gestionale di tipo gerarchicofunzionale, ovvero una struttura organizzativa che prevede la suddivisione in specializzazioni funzionali e competenze in diverse aree, al loro interno suddivise per livelli e ruoli di tipo gerarchico.

3 In tal modo le informazioni seguono percorsi di tipo verticale, dall'alto verso il basso e viceversa (top down e bottom up), senza un processo orizzontale di comunicazione strutturato e senza un coordinamento e un'integrazione delle proprie competenze, comportando spesso, soprattutto se si tratta di progetti complessi, perdite di efficienza nella gestione. L'impiego del project management richiede il ricorso a un modello organizzativo multidimensionale "a matrice", che supera i vincoli imposti dalle strutture gerarchico-funzionali (e/o dalle strutture divisionali) e prevede la presenza simultanea di due strutture di coordinamento, che operano in direzioni tra loro ortogonali. una verticale, specializzata per funzione; l altra, orizzontale, finalizzata al singolo progetto. L'organizzazione gerarchica strutturata per funzioni ruota intorno agli input tecnici (engineering, marketing eccetera); l'organizzazione strutturata per progetti, invece, ruota intorno all'output che si propone di ottenere (una nuova costruzione, un nuovo prodotto eccetera). A entrambe si pone il problema dell'equilibrio fra l'obiettivo di lungo termine delle unità specialistiche (ad esempio accrescere la loro competenza tecnica) e gli obiettivi di breve termine dei singoli progetti. In tale modello strutturale la configurazione gerarchico-funzionale a sviluppo tipicamente verticale, convive con una serie di raggruppamenti di risorse umane che attraversano in senso orizzontale la struttura organizzativa dell'impresa. I vantaggi principali dell'organizzazione "a matrice" sono: - l'equilibrio fra gli obiettivi - il coordinamento delle funzioni - l'evidenza degli obiettivi del progetto. Gli eventuali problemi gestionali che possono insorgere tra le due strutture organizzative possono risolversi definendo con chiarezza per ciascun soggetto: - i ruoli - le responsabilità - l'autorità. 3 Gli strumenti metodologici del project management: Le tecniche di project management consistono in una serie di procedure organizzative finalizzate alla programmazione e al controllo sistemico delle fasi di sviluppo del processo realizzativo di un'opera edilizia (o di un prodotto, o di un servizio, eccetera). Tale struttura organizzativa e informativa consente di pianificare, monitorare e gestire le attività componenti un progetto, di compararle con quelle previsionali in modo da valutarne gli scostamenti, di guidare le eventuali azioni correttive, ottenendo il coordinamento e l'integrazione delle fasi realizzative e raggiungere perciò gli obiettivi prefissati. Le tecniche di project management si avvalgono di strumenti metodologici di tipo: - organizzativo - tecnico-organizzativo - tecnico-scientifico - economico-finanziario I principi organizzativi e tecnico-organizzativi si riferiscono agli aspetti della struttura operativa di un'impresa o di una pubblica amministrazione. I principi tecnico-scientifici ed economico-finanziari riguardano i meccanismi opertivi informatizzati. Le procedure ed il sistema informativo necessari a supportare adeguatamente il project management nella gestione del progetto nel rispetto dei criteri di:

4 - trasparenza - efficienza - efficacia Project Management: organizzazione e tecnica I principi organizzativi del project management possono essere riassunti nella filosofia della gestione per obiettivi. Il processo di decisione per obiettivi è un processo interno che si pone come principale fine l'ottimizzazione degli obiettivi attraverso il miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia interna della struttura organizzativa. Tale processo può riguardare sia un'amministrazione che un'azienda in genere. A differenza del classico sistema gerarchico, tipico delle strutture tradizionali, il processo di decisione per obiettivi è un processo collettivo, che si sviluppa in funzione delle diverse fasi dell'intervento e coinvolge tutti gli operatori del team, al fine di perseguire gli obiettivi prefissati. Il modello decisionale per obiettivi è dunque un processo decisorio stabilito da: -i diversi attori (quali ad esempio l'amministrazione committente, la direzione dei lavori, i capocantiere, i subappaltatori eccetera) - la definizione dell'opera/intervento/prodotto da realizzare (contratti, norme eccetera) - i sistemi organizzativi in cui operano i diversi componenti del processo - i vincoli esterni (logistici, funzionali eccetera). 4 Si stabilisce un processo logico di formazione della decisione in cui gli operatori, in relazione al proprio livello di responsabilità, rispondono alle domande in modo tale da ottenere alla fine la decisione migliore, compatibilmente con i vincoli e con la disponibilità di risorse. La decisione finale è supportata da un sistema di pianificazione complesso che prevede una delega di responsabilità a un gruppo di lavoro coordinato da un responsabile di progetto (project manager). I principi tecnico-organizzativi del Project management fanno riferimento alla scomposizione del progetto secondo la tecnica del Work Breakdown Structure (WBS) - struttura di suddivisione del lavoro. Secondo la definizione del Project Management Institute, la Work Breakdown Structure costituisce "un sistema per suddividere un progetto in parti di lavoro, componenti ed elementi gestibili, per fornire una comune struttura per comunicazioni, allocazioni di responsabilità e di monitoraggio e gestione dello scopo del lavoro, dei costi e del programma". La WBS prevede la scomposizione strutturata del progetto per livelli successivi, secondo un grado di approfondimento legato a criteri gestionali. Graficamente utilizza una struttura a forma di albero rovesciato (o di una piramide) in cui i componenti sono: -il vertice che rappresenta lo scopo del progetto - le foglie che rappresentano le attività suddivise per livelli in cui il progetto è scomposto - i rami che indicano i sistemi di connessione delle foglie e costituiscono il legame logico di interconnessione tra un livello e i successivi.

5 Nella costruzione di una WBS vi è una dipendenza di tipo logico-gerarchico delle attività di un livello con quello sovrastante. La somma delle attività di ogni livello deve essere equivalente a quella del livello successivo; il vertice della piramide rappresenta lo scopo del lavoro, il cui valore economico, temporale o di risorse è costante per tutti i livelli successivi. Quando si tratta di opere complesse, la relazione dei progetti dovrebbe essere corredata da: a) una rappresentazione grafica di tutte le attività costruttive suddivise in livelli gerarchici (struttura ad albero) b) un diagramma che rappresenta graficamente la pianificazione dei lavori nei suoi aspetti di sequenze logiche e temporali, con l'identificazione del cammino critico, ovvero della serie di attività che producono un aumento dei tempi di realizzazione dei lavori. È inoltre necessario individuare il parametro guida della scomposizione del progetto in entità elementari. In linee generali, la suddivisione di un'opera complessa può avvenire: per parti; per aree, per fasi funzionali. Le regole generali sono riconducibili ad un metodo sintetico standard denominato MOGSA e formulato da D. I. Cleland nel suo Matrix Management Handbook. L'acronimo del modello MOGSA è il seguente: 5 M, mission: scopo del progetto O, objectives: obiettivi e fasi del progetto G, goals: obiettivi e fasi intermedie che costituiscono il master network S, strategy: mezzi ed attività del network, A, actions: pacchetti di lavoro elementari. Condizione fondamentale è che il criterio guida di un livello sia coerente con gli obiettivi gestionali del livello stesso. I criteri guida per le scomposizioni che ricorrono maggiormente sono: - la suddivisione per aree geografiche o planimetriche - la suddivisione per capitoli contrattuali - la suddivisione per fasi temporali - la suddivisione per capitoli di spesa - la suddivisione per funzione specialistica - la suddivisione per opera - la suddivisione per metodologia di realizzazione - la suddivisione per categoria d'opera - la suddivisione per capitoli di costo. La scomposizione consente l'individuazione di attività successive costituenti un albero di interventi e cioè una matrice di più livelli (solitamente non conviene superare sei livelli). La sistematicità e la struttura gerarchica della WBS offre al Project Manager un quadro completo del progetto nelle sue grandi linee e nei suoi elementi più piccoli, evidenziandone i criteri guida di scomposizione di ogni livello e le dipendenze logico-gerarchiche di un livello con gli altri livelli. Il processo di scomposizione consiste in pratica nella costruzione di una matrice dove nelle righe sono riportate le attività operative necessarie a completare la fornitura (ABS = Activity Breakdown Structure) e nelle colonne sono riportate le componenti elementari, nelle quali è scomposto il prodotto finale (PBS = Product Breakdown Structure).

6 Ciascun modulo elementare (work package = WP) viene identificato dalla coppia di codici binari ed alfanumerici ABS e PBS. La fase conclusiva consiste nella codifica dei livelli e delle attività componenti, in modo da avere un comune linguaggio interpretativo con una comune logica di classificazione, per connettere tutte le attività operative e direzionali della struttura aziendale. Una volta definita la struttura della WBS, il Project Manager provvede alla definizione dei contenuti dei singoli pacchetti di lavoro secondo la metodologia roll-up, che prevede l'attribuzione di un obiettivo parziale dello scopo del lavoro ad ogni pacchetto di lavoro e la preparazione di una serie di documenti indirizzati alle strutture di servizio al progetto. Queste strutture costituiscono una sorta di contratto interno o la base per le successive richieste di offerta. Il documento che ne scaturisce è il risultato della fase di pianificazione. Una volta effettuata l'analisi temporale e la schedulazione delle attività, sono inserite le informazioni relative alle attività critiche, alle date di inizio e di fine delle attività e ai possibili slittamenti, secondo la metodologia bottom-up. La descrizione dei pacchetti di lavoro corrisponde al capitolato speciale di appalto, il quale contiene una serie di norme dettagliate per le diverse categorie d'opera. Quando la suddivisione dello scopo del lavoro riguarda specificatamente l'organizzazione aziendale per livelli e per responsabilità, viene definita OBS (Organization Breakdown Structure). Quando la suddivisione dello scopo del lavoro è direttamente connessa all'individuazione di un budget per ogni singola attività, la suddivisione del progetto in centri di costo è definita CBS (Cost Breakdown Structure). Tale suddivisione può coincidere con il piano dei conti della contabilità industriale. Filosofia organizzativa del project management Chi >> Che cosa e come >> Quando >> Quanto >> Principi organizzativi Gestione per obiettivi Gruppo di progetto Principi tecnico-organizzativi Tecnica di pianificazione e di scomposizione W.B.S. (Work Breakdown Strucure) Principi tecnico-scientifici Tecnica di programmazione reticolare C.P.M. (Critical Path Method) Principi economici-finanziari Tecniche di valutazione e di controllo a) Contabilità industriale b) indici di gestione c) earned value 6

7 PROGETTO IN AMBITO GESTIONALE DEFINIZIONE DI PROGETTO Il Project Management (P.M.), o Management by Projects o by Systems, consiste essenzialmente in una vera e propria filosofia gestionale elaborata per gestire in modo ottimale (o tendente all ottimo) ogni lavoro, iniziativa o programma che possa essere definito come progetto. 7 interpretazione semantica di progetto nell ambito delle discipline gestionali, ed in particolare del Project (o del Construction) Management. La disciplina del Project Management assume il nome di Construction Management quando viene applicata ad un processo costruttivo edilizio (o prevalentemente tale) da professionisti specializzati in management delle costruzioni IL PROGETTO COME PROCESSO DEFINIZIONE DI PROCESSO in senso letterale = una successione di fatti o fenomeni aventi tra di loro un nesso più o meno profondo, ovvero anche un modo di procedere in rapporto ad un determinato fine. nel campo gestionale del Project (o Construction) Management, il processo può essere definito in maniera abbastanza simile dal punto di vista concettuale, ma piuttosto mediante gli elementi caratteristici della produzione (in particolare per commessa ) come: le attività, gli obiettivi, gli apporti specialistici, il controllo, la coordinazione, il tempo, ecc..

8 IL PROGETTO: insieme di attività richieste per raggiungere un determinato obiettivo occasionale (e quindi non ripetitivo) raggiunto attraverso l organizzazione di contributi specialistici coordinati, ed il controllo a vita intera (dall ideazione all avviamento o alla consegna) sul raggiungimento dell obiettivo stesso alle condizioni predeterminate. project nel modo anglosassone = una iniziativa o un programma afferente qualsivoglia tipo di attività design = traduce invece il puro progetto tecnico o, in particolare, architettonico Dal confronto dei due termini si deduce pertanto che per progetto si intende l intero processo necessario per raggiungere un ben determinato risultato (scopo contrattuale). complesso contiene in sé una molteplicità di fattori appartenenti a svariate discipline tecnologiche e gestionali ed una nutrita serie di competenza specialistiche che devono essere anzitutto individuate chiaramente ed isolate singolarmente ( strutturare il progetto ) e quindi gestite in maniera integrata, o sistemica. 8 Contenuti e origine del Cost Engineering ENGINEERING (INGEGNERIA e ARCHITETTURA) Progettazione Specifiche tecniche Specifiche di processo Controllo progetti Management progetti ECONOMIA (ESTIMO) Finanziamenti Costi e stime (parametriche ed analitiche) Mercato Concorrenza Profittabilità Statistiche Banche dati DIRITTO Contrattualistica (nazionale e inter.le) Clausole contrattuali Strategia contrattuale Revisione giuridica Procedure commerciali Claiming, arbitrato

9 COST ENGINEERING MANAGEMENT SCIENCE RICERCA OPERATIVA PROJECT MANAGEMENT PREVISIONI SIMULAZIONE BREAK EVEN POINT, ecc. COST Engineering 9 COST CONTROL SCHEDULE CONTROL STIMA COSTI PROFITTABILITA MODELLIZZAZIONE PIANIFICAZIONE TEMPI, COSTI E RISORSE Le funzioni del Professional Construction Manager (P.C.M.) Il C.M. infatti deve monitorare sistematicamente: l Avanzamento del Progetto esecutivo (Avanzamento disegni) la Gestione dei materiali la Gestione delle Maestranze l Avanzamento Fisico dei Lavori (Tempi) l Avanzamento Contabile (Costi)

10 le variabili al Progetto, e quindi, in particolare: - Lavori Extra (Extra Works) - Nuovi Prezzi - aumento o diminuzioni delle quantità - Contenziosi (claims) - imprevisti che possono inficiare il budget programmato quant altro è necessario per portare a buon fine l Appalto. Il metodo del C.M.: l approccio sistemico e la costruzione per fasi La costruzione per fasi Si vide subito che la costruzione per fasi poteva portare a risparmi di tempo notevoli e benefici economici rilevanti, a patto di poter disporre di: efficiente Organizzazione Aziendale esperienza nella tecnica delle costruzioni coordinazione tra ingegneria, forniture, costruzioni ed avviamento Controllo economico accurata Pianificazione e Programmazione. 10 Le fasi del Progetto di costruzione Possiamo generalmente distinguere almeno cinque fasi principali, dall idea iniziale dell Opera alla sua realizzazione: 1. Pianificazione di base (Feasibility Studies) 2. Progettazione di base (Preliminary Engineering) 3. Progettazione di dettaglio (Detailed Engineering) 4. Approvvigionamento e Costruzione (Procurement and Construction)

11 5. Collaudo e Consegna dell Opera ed eventuale Avviamento degli Impianti tecnologici (Start-up) I servizi propri del Professional Construction Management 1) Pianificazione di base (Pre-design, Feasibility Studies) 2) Progettazione di base (Preliminary Engineering) STRUTTURAZIONE DEL PROGETTO PREPARAZIONE DEL PROGRAMMA GENERALE DI SVILUPPO DEL PROGETTO PREPARAZIONE DELLA STIMA PRELIMINARE DI BUDGET PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PROGETTAZIONE PIANIFICAZIONE DEGLI ACQUISTI 3) Progettazione di dettaglio (Detailed Engineering) CONTROLLO DELLA PROGETTAZIONE CONTROLLO DEI DISEGNI E DELLE SPECIFICHE IDENTIFICAZIONE DEI MATERIALI CHE NECESSITANO DI UN LUNGO TEMPO DI CONSEGNA RIESAME DEL PROGRAMMA GENERALE DEI LAVORI 4) Fase di approvvigionamento e costruzione (Procurement and Construction) 11 PIANIFICARE E PROGRAMMARE UN DETTAGLIATO PIANO DI COSTRUZIONE MONITORARE IL LAVORO DEGLI APPALTATORI CONTROLLO DEI LAVORI EXTRA 5) Fase di Collaudo e Consegna dell Opera ed eventuale Avviamento degli impianti tecnologici (Start-up) COORDINARE LE ISPEZIONI DI ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO DELL OPERA COORDINARE CON L APPALTATORE L EVENTUALE COMPLETAMENTO DI CIASCUN CONTRATTO, A SEGUITO DI RISERVE COORDINARE L OCCUPAZIONE DEGLI EDIFICI DA PARTE DEL COMMITTENTE ELABORARE UN PROGRAMMA DI GARANZIA.

IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 3

IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 3 IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE: TECNICHE DI SCOMPOSIZIONE DI UN PROJECT (WBS) IL PROCESSO TECNICO DI PIANIFICAZIONE Un progetto è un insieme complesso di numerose attività finalizzate al raggiungimento

Dettagli

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base)

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) ISIPM Base Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) Gruppo B Conoscenze Tecniche e Metodologiche Syllabus da 2.1.1 a 2.7.1 1 Tema: Gestione Ambito del Progetto e Deliverable

Dettagli

La procedura di programmazione e gestione del progetto

La procedura di programmazione e gestione del progetto Università degli Studi di Trento Programmazione Costi e Contabilità lavori a.a. 2003-4 La procedura di programmazione e gestione del progetto Marco Masera, dott. arch., d.d.r. ing. marco.masera@ing.unitn

Dettagli

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 LEZIONE LA GESTIONE DEI PROGETTI DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 1.1 La prima fase di impostazione ---------------------------------------------------------------------7

Dettagli

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico wwwisipmorg Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico Arch Eugenio Rambaldi Presidente ISIPM Istituto Italiano di Project Management wwwisipmorg Intervento all interno del

Dettagli

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Alta Formazione per il Business Executive master GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Bologna, 4 maggio 2013 introduzione al Project management a cura del dott. Stefano Soglia Materiale riservato alla

Dettagli

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Minimaster in PROJECT MANAGEMENT IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO Giovanni Francesco Salamone Corso Professionale di Project Management secondo la metodologia IPMA (Ipma Competence Baseline)

Dettagli

Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore)

Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore) Corso Base di Project Management 3 giorni (21 ore) Mettere in grado i partecipanti di acquisire la conoscenza della disciplina del project management affinchè essi possano successivamente affrontare e

Dettagli

Introduzione. Il Project Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti

Introduzione. Il Project Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti Università degli Studi di Cagliari D.I.M.C.M. Introduzione Il Proect Management (PM) riguarda il raggiungimento di risultati grazie all ottimizzazione delle risorse esistenti Gestione dei Progetti Prof.

Dettagli

Il project management: tecniche e strumenti

Il project management: tecniche e strumenti 122109CFC1209_0982a0987.qxd 30-11-2009 8:47 Pagina 982 pianificazione, finanza Il project management: tecniche e strumenti Le fasi: tre momenti fondamentali Fabrizio Bencini Dottore commercialista, Partner

Dettagli

Proposte formative CHANGE MANAGEMENT MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO NELLA PMI

Proposte formative CHANGE MANAGEMENT MANAGEMENT DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO NELLA PMI Proposte formative Un team di esperti in progettazione formativa è a disposizione per lo sviluppo di soluzioni personalizzate e la realizzazione di percorsi costruiti intorno alle esigenze di ciascuna

Dettagli

La gestione manageriale dei progetti

La gestione manageriale dei progetti PROGETTAZIONE Pianificazione, programmazione temporale, gestione delle risorse umane: l organizzazione generale del progetto Dimitri Grigoriadis La gestione manageriale dei progetti Per organizzare il

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE La Work Breakdown Structure La WBS è uno strumento di pianificazione delle attività progettuali che comporta un lavoro di: 1) suddivisione

Dettagli

Scopo della WBS. La regola del 100% Orientamento ai risultati

Scopo della WBS. La regola del 100% Orientamento ai risultati Le problematiche delle fasi del progetto CONCEZIONE ELABORAZIONE FINANZIAMENTO NEGOZIAZIONE ATTUAZIONE ATTUAZIONE - Definizione della successione delle attività esecutive - Allocare le risorse - Pianificare

Dettagli

Esempio di check list per la gestione di un progetto. nel settore dello spettacolo dal vivo LUCIO ARGANO

Esempio di check list per la gestione di un progetto. nel settore dello spettacolo dal vivo LUCIO ARGANO Lucio Argano Esempio di check list nella gestione di progetti di spettacolo 1 LUCIO ARGANO Esempio di check list per la gestione di un progetto nel settore dello spettacolo dal vivo sintesi da L.Argano

Dettagli

Sviluppo e Gestione Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it

Sviluppo e Gestione Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Sviluppo e Gestione Progetti docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Struttura del corso - ID CONTENUTI TEORIA PROJ. WORK DATA WORK SHOP Conoscenza dei principi di base, metodi e tecniche

Dettagli

AVVIO E LANCIO DI UN NUOVO PROGETTO

AVVIO E LANCIO DI UN NUOVO PROGETTO AVVIO E LANCIO DI UN NUOVO PROGETTO Giordano Renato Gariboldi Responsabile Controllo di Gestione e Controllo Progetti Divisione E.& P. giordano. gariboldi@sini.it Comitato Direttivo Corsi ANIMP 1 PIANIFICAZIONE

Dettagli

LA GESTIONE DEI PROGETTI

LA GESTIONE DEI PROGETTI Mara Bergamaschi LA GESTIONE DEI PROGETTI Copyright SDA-Bocconi Nota didattica PA 2365 LA GESTIONE DEI PROGETTI Di Mara Bergamaschi SOMMARIO: La nozione di progetto; L importanza di un project management

Dettagli

Il Project management. Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto

Il Project management. Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto Il Project management Lo sviluppo di attività complesse in un ottica di progetto Progetto. La nozione Un progetto costituisce un insieme di attività, complesse e interrelate, aventi come fine un obiettivo

Dettagli

Il Project Management

Il Project Management Il Project Management con l ausilio di strumenti informatici A cura di Paolo Tateo Il Project Management Tecnica per la gestione sistemica di un'impresa complessa, unica e di durata determinata, rivolta

Dettagli

Il Project Management. Dott.ssa Alessia Sozio

Il Project Management. Dott.ssa Alessia Sozio Il Project Management Dott.ssa Alessia Sozio PROJECT Un insieme di persone e di altre risorse temporaneamente riunite per raggiungere uno specifico obbiettivo, di solito con un budget determinato ed entro

Dettagli

Scope Management. IT Project Management. Lezione 3 Scope Management. Monitoring del progetto (Earned Value) Creazione diagrammi Pert/CPM/Gantt

Scope Management. IT Project Management. Lezione 3 Scope Management. Monitoring del progetto (Earned Value) Creazione diagrammi Pert/CPM/Gantt IT Project Management Lezione 3 Scope Management Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Check list del PM Identificare i requisiti del cliente Monitoring del progetto (Earned Value) Identificare i deliverable

Dettagli

Il Progetto e il Project Management

Il Progetto e il Project Management Il Progetto e il Project Management Metodologie di Specifica del Software Per contattare il docente Dr. Anna Rita Laurenzi email: annarita.laurenzi@insiel.it cell.+39 3356368206 Agenda Progetto e Project

Dettagli

La gestione per progetti

La gestione per progetti La gestione per progetti Uno sforzo temporaneo intrapreso per creare un prodotto, un servizio o un risultato (PMI- Project Management Institute,, da PMBOK 3rd edition, 2004), ovvero sforzo complesso comportante

Dettagli

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE Urbino: 3 e 4 ottobre 2008 A cura di: Stefano Santini sve@provincia.ps.it Definizione di progetto Opera complessa, unica e di durata limitata rivolta a produrre un risultato

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management Introduzione al Project Management Che cos è il project management Gestione di un impresa complessa, unica e di durata determinata rivolta al raggiungimento di un obiettivo chiaro e predefinito mediante

Dettagli

Lezione n 15 17 Maggio 2013 Alberto Balducci

Lezione n 15 17 Maggio 2013 Alberto Balducci Lezione n 15 17 Maggio 2013 Alberto Balducci Obiettivi conoscitivi Il Budget nel sistema di programmazione e controllo I documenti che compongono il budget Le finalità e gli obiettivi di budget Il processo

Dettagli

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione :

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione : Il Project Management nelle Aziende Sanitarie Tipologie di progetti nelle ASL-AOAO I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione

Dettagli

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO Anno Accademico 2013 2014 PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLE IMPRESE TURISTICHE Lezione 4 Project Management PROJECT MANAGEMENT Il project management

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

INDICE. PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte)

INDICE. PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte) INDICE PARTE I I BILANCI NELL ECONOMIA PUBBLICA (Francesco Forte) Capitolo I BILANCIO PER OBBIETTIVI E PROJECT MANAGEMENT NELL ECONOMIA PUBBLICA IL BILANCIO PER OBBIETTIVI E IL PROJECT MANAGEMENT NELLE

Dettagli

Domanda: 1. Domanda: 2. Domanda: 3

Domanda: 1. Domanda: 2. Domanda: 3 Domanda: 1 In un gruppo di progetto si ha uno stato di crisi allorché Esiste una situazione di conflitto in cui non riescono ad essere utili e durature logiche di win-win Esiste una situazione di conflitto

Dettagli

COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA

COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA Roma, aprile 2015 Project Management (Prof. A. Rocchi) A cosa si riferisce Diverse sono le problematiche relative alla gestione dei progetti all interno di ogni

Dettagli

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management

Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management isedi_indice_cantamessa 27-04-2007 9:25 Pagina V Indice XI Prefazione XIII Premessa XVII Introduzione Un approccio sistemico alla gestione dei progetti: dalle strategie al project management PARTE I Aspetti

Dettagli

DAL PROGETTO/DESIGN PROGETTO/PROJECT

DAL PROGETTO/DESIGN PROGETTO/PROJECT DAL PROGETTO/DESIGN AL PROGETTO/PROJECT Dal Progetto / Design al Progetto / Project. Il Project Management come strumento per la competitività. Una panoramica su strumenti e tecniche per la gestione efficace

Dettagli

La gestione dei tempi IL CRONOPROGRAMMA

La gestione dei tempi IL CRONOPROGRAMMA Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 Corso di Project Management, Gestione OO.PP e Cantiere - C prof. Renato G. Laganà La gestione dei

Dettagli

Il ciclo di progetto focus su. Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT

Il ciclo di progetto focus su. Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT Il ciclo di progetto focus su Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT analisi periodica e finale di: efficienza, efficacia, impatto atteso, sostenibilità

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

Project Management MANAGEMENT

Project Management MANAGEMENT Project Management IL PROCESSO EDILIZIO MANAGEMENT È la progressione di azioni connesse tra di loro, temporalmente e logicamente, per il conseguimento di uno o più obiettivi 1 MANAGEMENT AZIONE DIREZIONALE

Dettagli

Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management. Work Breakdown Structure (WBS) (2) Work Breakdown Structure (WBS) (3)

Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management. Work Breakdown Structure (WBS) (2) Work Breakdown Structure (WBS) (3) Work Breakdown Structure (WBS) (1) Strumenti del Project Management Work Breakdown Structure, Organizational Breakdown Structure, GANTT, Pert È una illustrazione (grafica) del progetto che articola il

Dettagli

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune.

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune. ATTIVITÀ ORDINARIA : operazione svolta periodicamente con obiettivo implicito e tempi, risorse e costi standard (Es.di Attività Ordinaria: buste paga, pagamento fornitori) PROGETTO : ha un obiettivo esplicito

Dettagli

La WBS. Lo scopo del progetto

La WBS. Lo scopo del progetto La WBS Lo scopo del progetto La WBS è lo strumento di pianificazione e controllo applicabile a qualsiasi tipo di progetto al fine di fornire una completa descrizione dello scopo del progetto. Col nome

Dettagli

Governare il tempo IV Bando l.r. 28/2004

Governare il tempo IV Bando l.r. 28/2004 Governare il tempo IV Bando l.r. 28/2004 Progettare il tempo Il metodo, il processo e gli strumenti della progettazione in ottica temporale Costantina Regazzo, Antiforma srl - Milano Percorso formativo

Dettagli

Gestione dei Progetti (2005-2006)

Gestione dei Progetti (2005-2006) Gestione dei Progetti (2005-2006) Alessandro Agnetis DII Università di Siena (Alcune delle illustrazioni contenute nella presentazione sono tratte da PMBOK, a guide to the Project Management Body of Knowledge,

Dettagli

6. La gestione del contenuto del progetto

6. La gestione del contenuto del progetto 6. La gestione del contenuto del progetto Il primo processo di pianificazione riguarda la definizione di tutto e solo ciò che riguarda il progetto. Occorre passare dalla descrizione dell oggetto finale

Dettagli

Lezione n.15 IL CRONOPROGRAMMA

Lezione n.15 IL CRONOPROGRAMMA Lezione n.15 IL CRONOPROGRAMMA Prof. arch. Renato Laganà Articolo 17. All. XXI Codice Appalti Cronoprogramma. 1. Il progetto definitivo è corredato dal cronoprogramma delle lavorazioni, redatto anche al

Dettagli

IL CRONOPROGRAMMA 04/05/2015

IL CRONOPROGRAMMA 04/05/2015 Corso di Progettazione e Organizzazione della Sicurezza nel Cantiere - prof. arch. Renato G. Laganà IL CRONOPROGRAMMA Prof. arch. Renato Laganà Articolo 17. All. XXI Codice Appalti Cronoprogramma. 1. Il

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale

ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO. Prof. Alberto Pasquale ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE DELLO SPETTACOLO Prof. Alberto Pasquale Programma 1. Elementi di economia e organizzazione aziendale 2. Contabilità e bilancio 3. Finanza aziendale 4. Sistemi di programmazione

Dettagli

CAPITOLO 5. Gestione dell'ambito del progetto

CAPITOLO 5. Gestione dell'ambito del progetto CAPITOLO 5 Gestione dell'ambito del progetto 5 La gestione dell ambito di progetto comprende i processi necessari ad assicurare che il progetto includa tutto il lavoro richiesto, e soltanto il lavoro richiesto,

Dettagli

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Materiale di supporto alla didattica Tecnologie dell informazione e della comunicazione per le aziende CAPITOLO 3: Progettazione e sviluppo

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato

PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION. Project Management Base. Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT CORSI DI ALTA FORMAZIONE A.A. 2013-2014 MANAGEMENT.LUM.IT IPMA EDUCATION E REGISTRATION Project Management Base Project Management Avanzato PROJECT MANAGEMENT PREMESSA Il Project Management

Dettagli

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale Dirigere con successo un impresa del settore edile Corso executive di alta formazione in gestione aziendale ITALSOFT GROUP per la formazione degli imprenditori del settore edile Il settore dell edilizia

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1 IMPIANTI INDUSTRIALI Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it Andrea Chiarini 1 PARTE 5 PIANIFICAZIONE DELLE FASI DI UN PROGETTO Andrea Chiarini 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO E DEL PROCESSO

Dettagli

Organizzazione aziendale e controllo di gestione

Organizzazione aziendale e controllo di gestione Organizzazione aziendale e controllo di gestione I nostri servizi: Definizione procedure di pianificazione e controllo Studio e miglioramento lay-out Studio tempi e metodi di lavorazione Ottimizzazione

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Amir Baldissera amir.baldissera@mentis.it Milano, 18 Ottobre 2008 Cos è IWA/HWG IWA/HWG è un Associazione professionale no profit riconosciuta

Dettagli

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali.

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Project Management. di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Maggio 2010 Project Management: definizioni Progetto: Progetto si definisce, di regola, uno

Dettagli

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi Programmazione didattica 2009 Project Management Catalogo dei corsi Alta Formazione in Project Management Project Management: principi e criteri organizzativi Metodi e tecniche di avvio ed impostazione

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DEI LAVORI

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DEI LAVORI PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DEI LAVORI OBIETTIVI Individuazione delle singole attività elementari Loro organizzazione su differenti livelli di dettaglio Definizione di una struttura di controllo P.D.Patrone,

Dettagli

Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne

Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne 1 LA FORZA DI UN TEAM A VANTAGGIO DEL PROGETTO è un consorzio di professionisti singoli e società di ingegneria che offre servizi

Dettagli

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI PROFF. A. MION N. CECCON. Organizzazione d impresa. Unità Didattica 1 Economia e Microeconomia

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI PROFF. A. MION N. CECCON. Organizzazione d impresa. Unità Didattica 1 Economia e Microeconomia Istituto di Istruzione Superiore Euganeo Istituto tecnico del settore tecnologico Istituto professionale del settore servizi socio-sanitari Istituto professionale del settore industria e artigianato PROGRAMMA

Dettagli

La Gestione del progetto

La Gestione del progetto Il Laboratorio e la Professione La Gestione del progetto Padova 25-26 settembre 2009 M. Iside Bruschi REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO Il Project Management è un sistema che utilizza ed applica conoscenze

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Manutenzione degli edifici

Manutenzione degli edifici Corsi di PRODUZIONE EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Manutenzione degli edifici Prof. Ing. Pietro Capone a.a. 2011-2012 PROCESSO EDILIZIO La sequenza organizzata di fasi operative che

Dettagli

Programmazione operativa. Organizzazione del cantiere con laboratorio

Programmazione operativa. Organizzazione del cantiere con laboratorio Programmazione operativa Programmazione operativa La programmazione operativa è la traduzione della progettazione dei sistemi edilizi, in termini di programma temporale della fase esecutiva dell opera

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 5 Anno Scolastico 2015/16 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina: GESTIONE PROGETTO, ORGANIZZAZIONE D IMPRESA Classe 5^ DATI IN EVIDENZA

Dettagli

Sviluppo del ruolo dirigenziale. Firenze, Dicembre 2012. Modulo II

Sviluppo del ruolo dirigenziale. Firenze, Dicembre 2012. Modulo II Sviluppo del ruolo dirigenziale Firenze, Dicembre 2012 Modulo II Obiettivi del modulo Sviluppare modelli e strumenti manageriali per l applicazione della strategia e per guidare le persone verso i risultati

Dettagli

Gli strumenti del project management

Gli strumenti del project management Gli strumenti del project management Il ciclo di pianificazione e controllo dei progetti Pianificazione e controllo è il processo mediante il quale si governa lo svolgimento di un attività. In sostanza

Dettagli

Indice. pagina 2 di 8

Indice. pagina 2 di 8 LEZIONE SOURCING, PROCUREMENT E METODOLOGIE PER L'OTTIMIZZAZIONE DELLA CATENA DEL VALORE DOTT.SSA ROSAMARIA D AMORE Indice 1 Catena del valore e creazione del valore --------------------------------------------------------------

Dettagli

Descrizione dettagliata delle attività

Descrizione dettagliata delle attività LA PIANIFICAZIONE DETTAGLIATA DOPO LA SELEZIONE Poiché ciascun progetto è un processo complesso ed esclusivo, una pianificazione organica ed accurata è indispensabile al fine di perseguire con efficacia

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E PROJECT MANAGEMENT

ORGANIZZAZIONE E PROJECT MANAGEMENT MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI ORGANIZZAZIONE E PROJECT BARBARA SORESINA Project Manager 16 DICEMBRE 2013 01.1 GESTIONE STRATEGICA PREMESSA PIANIFICAZIONE DI PROGRAMMI E PROGETTI scelta delle

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI. Definizione, classificazioni

SISTEMI INFORMATIVI. Definizione, classificazioni SISTEMI INFORMATIVI Definizione, classificazioni IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE A cosa serve una definizione? a identificare i confini del SI a identificarne le componenti a chiarire le variabili progettuali

Dettagli

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Dopo aver affrontato la prima stesura del POP, si deve passare piano al vaglio del committente per avere il via definitivo. Se OK Si procede

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino COSTI DI PRODUZIONE E GESTIONE AZIENDALE A.A. 1999-2000 (Tutore: Ing. L. Roero) Scheda N. 12 CONTROLLO DEI COSTI DI COMMESSA/PROGETTO

Dettagli

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald

Project management. La gestione di progetti e programmi complessi. Russell D. Archibald M A N A G E M E N T Project La gestione di progetti e programmi complessi Russell D. Archibald FRANCOANGELI Informazioni per il lettore Questo file PDF è una versione gratuita di sole 20 pagine ed è leggibile

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU) A.A. 2014-2015

PROJECT MANAGEMENT GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU) A.A. 2014-2015 CORSO DI PROJECT MANAGEMENT GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU) A.A. 2014-2015 Prof.ssa Maria Teresa Lucarelli Collaboratori: Arch.tti Deborah Pennestrì, Mariateresa Mandaglio, Caterina Musarella

Dettagli

IL PROCESSO TECNICO DI SCHEDULAZIONE: TEMPI E COSTI DI UN PROJECT LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 4

IL PROCESSO TECNICO DI SCHEDULAZIONE: TEMPI E COSTI DI UN PROJECT LABORATORIO INTEGRATO DI COSTRUZIONE E PRODUZIONE LEZIONE 4 IL PROCESSO TECNICO DI SCHEDULAZIONE: TEMPI E COSTI DI UN PROJECT UNA VOLTA CREATA LA WBS E, QUINDI, INDIVIDUATA CIASCUNA PARTE ELEMENTARE DEL PROJECT, SI PASSA ALLA SCHEDULAZIONE CHE CONSISTE NELL ASSEGNARE

Dettagli

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività.

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Nella precedente Unità formativa si è fatto cenno ad alcuni strumenti molto diffusi per la programmazione delle attività e, in particolare,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ Emanato con D.R. n. 159 del 22 febbraio 2016 INDICE TITOLO I NORME GENERALI... 4 Art. 1 Principi e finalità del regolamento... 4 Art. 2 Principi e

Dettagli

TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE

TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE TECNICA E SICUREZZA DEI CANTIERI TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE Nicola Marotta La programmazione nel cantiere edile La programmazione dei lavori all interno di un cantiere

Dettagli

Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM. 1 Marco Bettucci Gestione della produzione II - LIUC

Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM. 1 Marco Bettucci Gestione della produzione II - LIUC Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM 1 Che cos è un progetto? Una serie complessa di attività in un intervallo temporale definito... finalizzate al raggiungimento di obiettivi

Dettagli

Sviluppo e Gestione di Progetti. Primo modulo: Introduzione al PM. Filippo Ghiraldo - Sviluppo e Gestione di Progetti per Informatici

Sviluppo e Gestione di Progetti. Primo modulo: Introduzione al PM. Filippo Ghiraldo - Sviluppo e Gestione di Progetti per Informatici Università di Padova - e Gestione di Progetti Primo modulo: Introduzione al PM docente: Filippo Ghiraldo filippo.ghiraldo@unipd.it Progetti e loro ciclo di vita Esempi Materiale didattico sottoposto a

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Corso di introduzione al Project Management

FORMAZIONE AVANZATA. Corso di introduzione al Project Management FORMAZIONE AVANZATA Corso di introduzione al Project Management 1 1. Scenario di riferimento La costante diminuzione delle risorse di bilancio e dei trasferimenti pubblici, da un lato, e la necessità di

Dettagli

TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO

TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO AUTORE: LUCA CRIVELLARO TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO 1. Introduzione e Dati di progetto 2. Complessità del progetto e criticità 3. Analisi

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE METODI E STRUMENTI DI PROJECT MANAGEMENT E DESIGN MANAGEMENT NEGLI APPALTI DI PROGETTAZIONE, DI COSTRUZIONE E IMPIANTISTICI, PUBBLICI E PRIVATI Argomento Contenuti

Dettagli

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Il continuum delle strutture tra efficienza ed efficacia Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura a matrice Struttura orizzontale

Dettagli

Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie

Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie Master EMSS VIII edizione Lugo, 15 Aprile 2010 Il processo di Budgeting nelle aziende sanitarie Prof.ssa Monia Castellini Monia Castellini Università di Ferrara 1 Obiettivi conoscitivi Il Budget nel sistema

Dettagli

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Le forme gerarchico-funzionali e la loro evoluzione

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Le forme gerarchico-funzionali e la loro evoluzione ORGANIZZAZIONE AZIENDALE Le forme gerarchico-funzionali e la loro evoluzione Prof. Armando Urbano - A.A. 2011-2012 PASSAGGIO DA FORMA SEMPLICE A FORMA GERARCHICO-FUNZIONALE La forma semplice è caratterizzata

Dettagli

Approccio alla logica della finanza aziendale

Approccio alla logica della finanza aziendale Corso Formazione Approccio alla logica della finanza aziendale OBIETTIVI Capire il contenuto del bilancio per creare valore. A CHI SI RIVOLGE Tutti i manager. IMPARERETE A Capire il contenuto del bilancio

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie Pagina1 Formazione e Informazione Itinerante sui LL.PP. per la Pubblica Amministrazione, Liberi professionisti, Imprese Giornata di Studio Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche:

Dettagli

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita

Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING. Profilo di uscita Istituto Tecnico AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Profilo di uscita Il Perito in Amministrazione, finanza e marketing ha competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni economico aziendali nazionali

Dettagli

GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU)

GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU) CORSO DI PROJECT MANAGEMENT GESTIONE OPERE PUBBLICHE E CANTIERE (6 CFU) Prof.ssa Maria Teresa Lucarelli Collaboratori: Arch.tti Deborah Pennestrì, Mariateresa Mandaglio, Caterina Musarella DISPENSA I PROCESSO

Dettagli

Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management

Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management Condizioni organizzative per la gestione di progetti di successo Project Management L organizzazione del lavoro per progetti è stata per lungo tempo una caratteristica prevalente delle aziende che operano

Dettagli

Nuovi sviluppi nella progettazione e nell esecuzione dell opera pubblica con il Project Management (Salerno, 16 Aprile 2012)

Nuovi sviluppi nella progettazione e nell esecuzione dell opera pubblica con il Project Management (Salerno, 16 Aprile 2012) Nuovi sviluppi nella progettazione e nell esecuzione dell opera pubblica con il Project Management (Salerno, 16 Aprile 2012) Il Project Management: approcci gestionali e processi (Prof. Ing. Guido Capaldo)

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA. Linee Guida alle Tecniche di Project Management

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA. Linee Guida alle Tecniche di Project Management ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Indice degli Argomenti Definizioni Contesto organizzativo Ciclo di vita del progetto Processi del Project Management Aree di conoscenza Modello metodologico Pianificazione

Dettagli

La gestione dei progetti informatici

La gestione dei progetti informatici Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Ingegneria del Software La gestione dei progetti informatici Giulio Destri Ing. del Sw: Gestione - 1 Scopo

Dettagli