INFERMIERISTICA IN EMERGENZA E URGENZA SANITARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFERMIERISTICA IN EMERGENZA E URGENZA SANITARIA"

Transcript

1 Dipartiment di Medicina Sperimentale e Clinica MASTER INFERMIERISTICA IN EMERGENZA E URGENZA SANITARIA ann accademic curriculum di massima Allegat b) di PG POF 003 rev. 1 Pagina 1 di 22

2 SCOPO DEL MASTER La finalità del master è di frmare l specialista* in Infermieristica in Emergenza e Urgenza Sanitaria, cn funzini specialistiche nell area, in grad di analizzare i bisgni di assistenza in emergenza, gestire il prcess assistenziale e i percrsi relativi, garantire una rispsta immediata e efficace ai bisgni urgenti dei cittadini. Il prfil dell infermiere in pssess del master in Infermieristica in Emergenza e Urgenza Sanitaria prevede le seguenti cmpetenze tecnic-prfessinali: affrntare le situazini di emergenza e urgenza che pngn la persna in cndizini critiche;gestire l assistenza alla persna in situazini di emergenza e urgenza intra ed extraspedaliera; attuare interventi di educazine e educazine terapeutica rivlti alla persna e ai familiari; garantire l integrazine multiprfessinale e la cntinuità delle cure; attuare attività di frmazine del persnale infermieristic e di supprt; realizzare attività di ricerca infermieristica e di cnsulenza. Svlge le sue attività nelle Centrali Operative, sui mezzi di sccrs, nei DEA di prim e secnd livell *in derga alla nrmativa di Atene si fa riferiment alla L.43/2006, art. 6 cmma c) prfessinisti specialisti in pssess del master di prim livell per le funzini specialistiche rilasciat dall'università ai sensi dell'articl 3, cmma 8, del reglament di cui al decret del Ministr dell'università e della ricerca scientifica e tecnlgica 3 nvembre 1999, n. 509, e dell'articl 3, cmma 9, del reglament di cui al decret del Ministr dell'istruzine, dell'università e della ricerca 22 ttbre 2004, n. 270 Il Master in Infermieristica in Emergenza e Urgenza Sanitaria intende sviluppare cmpetenze specialistiche necessarie alla gestine di strategie assistenziali glbali, cntinue e di elevata qualità in rispsta ai bisgni di salute presenti nell area dll emergenza e urgenza sanitaria. Il prfessinista dell area infermieristica che ha cnseguit il titl di Master Infermieristica in Emergenza e Urgenza Sanitaria sviluppa cmpetenze specifiche nelle seguenti funzini/ada: Gestine Frmazine Cnsulenza Ricerca e Ricerca Applicata Gestine del triage Infermieristica applicata nei percrsi di Emergenza ARCHITTETTURA DEL PROGRAMMA Il Master è strutturat in n. 3 mduli, cn una durata cmplessiva di 1500 re, crrispndenti a 60 crediti frmativi universitari; a questi vengn inltre aggiunti 10 crediti frmativi universitari (CFU), assegnati per l elabrazine della tesi finale. Ogni CFU crrispnde a 25 re di attività di apprendiment varie: didattica frntale ( lezine, seminari) didattica interattiva (esercitazini, lavri di grupp, ricerca sul camp) e tircini. Una percentuale delle re cmplessive è dedicata all studi individuale, calclata sulla stima del lavr studente, necessari per l apprendiment persnale delle cmpetenze previste dal master. Il suddett lavr studente è inltre da dedicare a ricerche, elabrazine di dati e apprfndimenti tematici, richiesti dal percrs frmativ. Allegat b) di PG POF 003 rev. 1 Pagina 2 di 22

3 Prima dell inizi del Master, è previst il wrkshp di rientament, ciè un mment frmativ dedicat alla cndivisine delle lgiche del percrs e del sistema di valutazine prgettat. Ess è necessari per stabilire un dirett e cnsapevle cntratt frmativ tra i partecipanti e l staff del crs, attravers l esplicitazine delle aspettative reciprche e delle infrmazini generali del Master. Ogni mdul prevede l'alternanza fra frmazine in aula e cntestualizzazine perativa attravers labratri e tircini; al termine dell stess, accertata la frequenza, è previst un esame finale, il cui vt scaturisce dalla valutazine delle cmpetenze acquisite sia nella parte terica che pratica. Per il cnseguiment del titl di Specialista in Infermieristica in Emergenza e Urgenza Sanitaria l studente sstiene un esame finale che cnsiste nella dissertazine di una tesi su tematiche trattate nel percrs frmativ. APPROCCIO METODOLOGICO AL PROGETTO FORMATIVO L apprcci metdlgic è fndat sull analisi e la certificazine delle cmpetenze. La mappatura delle cmpetenze rilasciate dal Master deriva da un studi sulle cnscenze, abilità e cmprtamenti (cmpetenza, appunt) seguend il metd elabrat apprvat dalla Regine Tscana. Secnd quest metd si identifican 4 cluster di cmpetenze che descrivn il prfessinista: COMPETENZE DI BASE sn le capacità che tutti i prfessinisti devn pssedere all ingress nel mnd del lavr, COMPETENZE TRASVERSALI sn le capacità cmunicative e relazinali che gni prfessinista dvrebbe pssedere in qualunque settre prfessinale, COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI sn le capacità distintive della figura prfessinale, COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TRASVERSALI AL SETTORE SANITARIO dimstran la cntestualizzazine del mdell nell ambit sanitari, identificand le ADA/funzini caratterizzanti che descrivn le cmpetenze tipiche di gni prfessinista che pera in quest settre. Il master svilupperà le cmpetenze tecnic prfessinali ciè quelle che caratterizzan il prfessinista specialista in un ttica di Lifelng Learning. Quindi trverete di seguit allegata una mappa delle cmpetenze suddivise per mdul. Ogni cmpetenza verrà sviluppata in un più ambiti di apprendiment (aula, labratri e tircini) cme specificat in gni Unità Capitalizzabile prevista in ciascun mdul. L attività di tircini ricpre un aspett significativ del percrs frmativ, in quant rappresenta l spazi perativ per apprendere ed applicare nella realtà le cmpetenze previste. Il tircini si svlge nei servizi specifici per il prfil prfessinale in frmazine ed è supprtat dalle attività tutriali presenti nella sede prescelta. L studente, per la dimstrazine del grad di raggiungiment degli biettivi prepsti, elabra alla fine di gni mdul il prject wrk indicat, sul quale riceve la valutazine della cmmissine d esame. Il master si articla nelle seguenti attività di apprendiment: ATTIVITA DI APPRENDIMENTO CREDITI UNIVERSITARI FORMATIVI ORE COMPLESSIVE Attività didattica frntale/ interattiva Tircini/Labratri Studi individuale 387 Prva Finale Ttale Il prgett frmativ cmprta l utilizz di validi metdi di valutazine. Allegat b) di PG POF 003 rev. 1 Pagina 3 di 22

4 La valutazine degli studenti ha l scp di verificare il raggiungiment delle cmpetenze; per quest mtiv la scelta dei metdi di valutazine tende a: ridurre la distanza tra mment frmativ e mment dell esercizi prfessinale, cnsentend l immediat utilizz delle cmpetenze acquisite nell ambit del sistema rganizzativ; frnire un feed back in itinere sul percrs di apprendiment in att; ciò è utile sia per l studente che per il dcente ed i tutr; questi ultimi ptrann csì apprtare eventuali tutrati integrativi per guidare il recuper delle cmpetenze; facilitare i frmatri nella prgettazine di percrsi frmativi tali da implementare le cmpetenze prfessinali necessarie per affrntare i cambiamenti rganizzativi ed i prblemi di qualità dei servizi. Bibligrafia di riferiment: Isfl, Unità Capitalizzabili e crediti frmativi. I repertri sperimentali, Franc Angeli, Milan, 1998 Marc Rtndi, Facilitare l'apprendere: mdi e percrsi per una frmazine di qualità, Assciazine Italiana Frmatri, Franc Angeli Editre, Milan, 2001 Regine Tscana, Sistema reginale delle cmpetenze Unine Eurpea, FSE, 2004 L. Falchini, E. Spsat il prgett della Regine Tscana per la cstruzine di un sistema di cmpetenze, FOR, rivista per la frmazine, n. 63, 2005 Federazine Nazinale IPASVI, Linee Guida per il master di I Livell, IPASVI, Rma, 2008 Allegat b) di PG POF 003 rev. 1 Pagina 4 di 22

5 ARTICOLAZIONE Bilanci delle Cmpetenze in entrata Cmpetenze Capitalizzate e Capitalizzabili MOD. 1 MOD. 2 MOD. 3 La ricerca applicata alla clinica/assisten za nei diversi cntesti perativi dell emergenza -urgenza valutazine Gestine della presa in caric della persna e analisi qualitativa dei diversi cntesti perativi dell emergenzaurgenza valutazine Gestine dei percrsi assistenziali dal territri al DEA valutazine T E S I Certificazine delle Cmpetenze di Specialista in Emergenza e Urgenza Sanitaria Labratri/Tircini Studi individuale applicat TUTORING/COACHING Certificazine Cmpetenze capitalizzate Certificazine Cmpetenze capitalizzate Certificazine Cmpetenze capitalizzate Allegat b) di PG POF 003 rev. 1 Pagina 5 di 22

6 PIANO DI STUDI aa 2014/2015 Insegnament Settre Scientific CFU Disciplinare Mdul 1 :La ricerca applicata alla clinica/assistenza nei diversi cntesti perativi dell emergenza-urgenza Igiene generale e applicata: MED/42 rganizzazine dei servizi, epidemilgia e statistica, sicurezza e 5 rischi clinic Psiclgia del lavr e delle rganizzazini: gestine del grupp e gestine dei prcessi culturali M-PSI/01 3 Scienze Infermieristiche: metdlgie di valutazine nei diversi setting e tecnlgie a dispsizine dell équipe e gestine dell'assistenza nelle situazini di MED-45 4 emergenza-urgenza che pngn la persna in cndizini di criticità vitale Scienze Infermieristiche: EBN e ricerca applicata MED-45 3 Ttale mdul 15 Mdul 2: Gestine della presa in caric della persna e analisi qualitativa dei diversi cntesti perativi dell emergenza-urgenza Anestesilgia : trattamenti intensivi, farmaclgici,stabilizzazine MED/41 funzini vitali, terapia del dlre nei cntest territriale ed 3 spedalieri Medicina Interna: Epidemilgia e gestine della casistica minre e cmplessa delle urgenze sanitarie MED-09 3 Scienze Infermieristiche: MED-45 inquadrament algritmi del triage e gestine degli interventi 4 infermieristici secnd il principi di prirità nel cntest territriale,spedalier e nelle maxiemergenze Scienze Infermieristiche: qualità, pianificazine e frmazine nell emergenza MED-45 3 Ttale mdul 13 Mdul 3 : Gestine dei percrsi assistenziali dal territri al DEA Psiclgia clinica:gestine del vissut emtiv nelle situazine critiche, prevenzine di stress e burn-ut M-PSI/08 3 Medicina Interna: Applicazine algritmi di dispatch e gestine triage spedalier; maxiemergenze intra ed extra spedaliere MED-09 3 Scienze Infermieristiche: I percrsi assistenziali integrati MED/45 3 Scienze Infermieristiche: La gestine dei casi clinici per prblemi priritari di salute MED/45 3 Ttale mdul Tircini 20 Prva finale 10 Ttale 70 Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 6 di 22

7 CALENDARIO DIDATTICO L rari delle lezini sarà cnsultabile n-line ed è previst secnd la seguente articlazine: dal Lunedì al Venerdì al mattin e al pmeriggi, cn pausa pranz dalle re alle 14.00, ed il Sabat sl al mattin, per un impegn girnalier massim di 8/9 re di didattica frntale. Il calendari delle lezini si svlge cn una frequenza di 3/4 girni a settimana per un ttale di 6/8 girni al mese. Le attività di Frmazine a distanza (Fad), nn cmprese nell rari delle lezini, pssn essere svlte entr le scadenze indicate per gni mdul, ma senza limitazini di rari. La cmunicazine definitiva del calendari sarà data almen 60 girni prima dell inizi del crs. Le re di teria sn di 50 minuti. Le re di tircini sn di 60 minuti. Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 7 di 22

8 MODULO n.1 LA RICERCA APPLICATA ALLA CLINICA/ASSISTENZA NEI DIVERSI CONTESTI OPERATIVI DELL EMERGENZA-URGENZA Ore Frmazine Aula Ore studi individuale Ore LABORATORIO/ TIROCINIO e labratri prgettuale TUTORATO Valutazine TOTALE ORE UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. QUALITA E SICUREZZA Gestire il rischi clinic Garantire la sicurezza del paziente Gestire gli strumenti di analisi reattiva Gestire gli strumenti di analisi prattiva Elabrare la mappa del rischi Identificare i rischi cnnessi alla sicurezza di paziente e peratri nel cntest lavrativ Applicare strumenti e metdlgie per la gestine del rischi clinic Organizzare audit multidisciplinari x x x Il Risk Management La mappa del rischi in area critica La sicurezza sui lughi di lavr Strumenti e metdi nella gestine del rischi clinic Lezine ESERCITAZIONE UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. GESTIONE Pianificare il lavr Utilizzare apprpriatamente le risrse umane e prfessinali Analizzare criticamente gli aspetti etici legati al prpri prfil Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 8 di 22

9 Individuare gli biettivi sanitari in relazine alle risrse dispnibili in cllabrazine cn altri prfili Cndurre il grupp di lavr Individuare i livelli di respnsabilità prfessinale Dcumentare il prcess di assistenza Tecniche di creatività di grupp. La gestine dei cnflitti e il ricnsciment dei valri Le stagini dell etica in medicina Evluzine legislativa e della respnsabilità prfessinale dell infermiere Le cmpetenze dell infermiere specialista in emergenza Analisi del prfil antrplgic di una cmunità I mdelli rganizzativi/assistenziali in Sanità: Sinergy Mdel, MAP e ICA. Il mdell per l'intensità di Cure Lezine ESERCITAZIONE UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. GESTIONE Analizzare il cntest sci-sanitari Garantire ai cittadini pari pprtunità di access a servizi di qualità Individuare i principali mdelli sanitari Analizzare i prcessi di cambiament istituzinale e rganizzativ del SSN PSR PAL Individuare i prcessi rganizzativi del cntest Prcess di cambiament istituzinale ed rganizzativ del SSN. Prgrammazine strategica reginale e aziendale I determinanti e le disuguaglianze in salute Il mdell del Chrnic Care Mdel. Lezine ESERCITAZIONE Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 9 di 22

10 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.ESP.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire la crretta applicazine di algritmi e prcedure Attuare crrettamente i prtclli per la sicurezza del paziente e degli peratri Gestire cn funzini di team leader l assistenza nelle situazini di emergenza urgenza che pngn la persna in cndizini di criticità vitale Garantire la pervietà delle vie aeree Garantire l intubazine tracheale in cndizini di emergenza cn paziente incsciente Gestire efficacemente ed in sicurezza i casi nn critici Creare un mdell mgene per le prestazini ergate ai pazienti sviluppand nuvi prtclli Creare prtclli di cntinuità assistenziale tra infermieri che peran in regime extra ed intraspedalier Accmpagnare il paziente durante il percrs clinic assistenziale dal territri al Prnt Sccrs garantend l apprpriatezza del ricver Trattare in maniera ttimale i pazienti plitraumatizzati secnd standard internazinali Advanced Trauma care fr Nurses Applicare i prtclli PTC per il sstegn delle funzini vitali Applicare i prtclli ALS per il supprt avanzat delle funzini vitali I presidi a dispsizine del prfessinista per le emergenze traumatiche e nn La gestine extraspedaliera del paziente plitraumatizzat La gestine intraspedaliera del paziente Plitraumatizzat Intrassea e pnx nella pratica La gestine avanzata delle vie aeree Algritm ALS in situazini particlari: Iptermia, smmessne, avvelenamenti, flgrazine, ustini, gravidanza ALS e PHTC Lezine ESERCITAZIONE labratri Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 10 di 22

11 UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. RICERCA Sviluppare prgetti di ricerca Prmuvere la buna pratica clinica Utilizzare banche dati per la ricerca delle evidenze Effettuare revisine di letteratura scientifica Identificare gli indicatri per la valutazine dei risultati di ricerca Utilizzare la metdlgia di diffusine dei risultati di ricerca Utilizzare l evidenza e la ricerca per la pratica clinica Generalità sugli studi epidemilgici descrittivi, analitici, sperimentali Fnti dei dati epidemilgici Misure di assciazine e stima del rischi Principi fndamentali di statistica EBN: la revisine e l analisi critica. La ricerca qualitativa Metdlgia della ricerca sciale Il sistema infrmativ, i fabbisgni infrmativi, le fnti e i flussi Lezine ESERCITAZIONE labratri UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. RICERCA APPLICATA Attuare prgetti di ricerca selezinati Utilizzare la ricerca nella pratica clinica Leggere i fenmeni e i bisgni di cmunità x Identificare prblemi specifici e aree di ricerca Effettuare la ricerca bibligrafica su specifici prblemi e aree di interesse Identificare le fasi per la stesura di un prtcll di ricerca Effettuare studi epidemilgici in ambienti di vita e di lavr in cllabrazine cn altri prfessinisti Verificare l applicazine dei risultati delle ricerche per ttenere un miglirament della qualità Divulgare i risultati delle ricerche all equipe x x x Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 11 di 22

12 Le stesura di prtclli di ricerca Analisi abstract Lezine ESERCITAZIONE labratri ESAME FINE MODULO Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 12 di 22

13 MODULO n.2 GESTIONE DELLA PRESA IN CARICO DELLA PERSONA E ANALISI QUALITATIVA DEI DIVERSI CONTESTI OPERATIVI DELL EMERGENZA-URGENZA Ore Frmazine Aula Ore studi individuale Ore LABORATORIO/ TUTORATO Ore di TIROCINIO+ lab. prgettuale Valutazine TOTALE ORE UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. QUALITA E SICUREZZA Analizzare i percrsi per la qualità Elevare la qualità dell assistenza infermieristica COMPETENZE AULA TIROCINIO LABORATORI O Identificare aree di miglirament della qualità x dell assistenza Prmuvere prgetti di miglirament x Elabrare un prgett di miglirament x x Utilizzare i sistemi infrmativi/infrmatici per la racclta e l analisi dei dati Definire standard e indicatri di efficacia e di efficienza Utilizzare gli indicatri di efficacia ed efficienza dei servizi sanitari Valutare il funzinament dei servizi cinvlgend la cittadinanza x x x La qualità dell assistenza infermieristica:sistema qualità, gestine dei prcessi, input, utput, utcme, sistemi di mnitraggi e di valutazine Lezine ESERCITAZIONE labratri UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. FORMAZIONE Gestire percrsi Frmativi Realizzare interventi educativi/frmativi adeguati agli biettivi aziendali Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 13 di 22

14 Rilevare il gap frmativ del prpri grupp di lavr Elabrare un prgett frmativ Cndurre l incntr frmativ Facilitare l apprendiment dei discenti tramite sistemi innvativi Valutare l efficacia della frmazine a livell rganizzativ in cllabrazine cn il frmatre Il prcess di apprendiment degli adulti. Gli strumenti per la gestine del grupp. L e-learning Prgettazine di percrsi di frmazine Valutazine del prcess di frmazine Lezine ESERCITAZIONE labratri UNITA CAPITALIZZABILE CTPT.SPEC.EME. FORMAZIONE Gestire l ambit di apprendiment Prmuvere la frmazine cntinua del persnale sanitari e del grupp prfessinale Prgettare percrsi di tircini in cllabrazine cn il frmatre Valutare percrsi di tircini in cllabrazine cn il frmatre Effettuare tutrat clinic a studenti del prpri prfil di peratri di supprt Facilitare l inseriment del persnale di nuva assegnazine La frmazine cntinua in medicina: la nrmativa Analisi dei bisgni frmativi Il rul del Tutr Clinic Lezine Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 14 di 22

15 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Analizzare il cntest dell emergenza Identificare i prcessi assistenziali del cntest di riferiment Individuare ruli e respnsabilità all intern del prpri settre Individuare i prcessi rganizzativi Intrduzine al sistema integrat dell emergenza Evluzine culturale dei mdelli rganizzativi del dipartiment di emergenza-urgenza Mdelli rganizzativi del sistema 118 in Italia a cnfrnt: servizi territriali La nrmativa nazinale sul sccrs. Il numer unic 112 Tecniche e strumenti infrmatici per l utilizz dei flussi in emergenza Lezine UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire l intervent di emergenza Realizzare interventi assistenziali nelle situazini di emergenza Garantire l intervent assistenziale nei vari cntesti perativi Identificare segni e sintmi caratteristici del prblema principale Garantire la cntinuità assistenziale cn l spedale attravers una cmunicazine efficace Valutare l stat neurlgic utilizzand i relativi strumenti Ricnscere le principali alterazini metabliche,respiratrie e cardiache Gestire l ansia e la smatizzazine nel paziente Ricnscere le principali alterazini ematchimiche nella diagnstica di labratri in emergenza Lezine Cenni di semeitica in urgenza, l interpretazine della diagnstica di Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 15 di 22

16 base. Le emergenze trac-addminali La farmaclgia in emergenza La metdlgia nell emergenza: gli algritmi Le varie tiplgie di shck: diagnsi e prtclli di intervent Le centrali perative: integrazine territri e DEA Alterazini dell stat di cscienza, il cma L ecgrafia in emergenza Il ricnsciment all ECG dei ritmi e delle principali alterazini ischemiche La gestine degli accessi vensi periferici cn ultrasuni nella casistica cmplessa ESERCITAZIONE labratri UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire l intervent nel cntest extraspedalier Garantire l assistenza in emergenza attravers la rilevazine delle prirità e l analisi delle risrse dispnibili Valutare la richiesta di Sccrs Utilizzare il sistema Dispatch Garantire la selezine della strategia di intervent più efficace Identificare i prblemi priritari sttesi alla richiesta di sccrs Assicurare il crrett utilizz della tecnlgia per la gestine della chiamata Assicurare la crretta trasmissine dell allarme Assicurare apprpriate infrmazini, istruzini al chiamante Applicare i prtclli per il Triage Extraspedalier Crdinare l attività di equipaggi cstituiti da peratri nn prfessinisti Frnteggiare le diverse situazini Il percrs assistenziale nelle sindrmi crnariche acute Strategie di gestine della chiamata. Ricezine della richiesta di sccrs. Criteri per la centralizzazine/assegnazine dell utente Il percrs assistenziale della persna cn ictus dal territri all spedale. La strke unit Lezine ESERCITAZIONE labratri Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 16 di 22

17 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire l intervent nelle maxiemergenze Realizzare interventi assistenziali in crs di calamità Affrntare le situazini di emergenza e urgenza che pngn più persne in cndizini critiche Applicare i principi di triage nelle maxiemergenze Identificare le prirità di intervent Assicurare il crrett funzinament del pst medic Avanzat Ridurre il rischi di cntaminazine negli eventi NBCR Descrivere il pian di maxiemergenza del prpri territri Descrivere le misure da adttare per la decntaminazine, la derattizzazine e la disinfezine Trattare le principali lesini da agenti chimici Individuare strategie di gestine di eventi critici all ester Infrmare la pplazine sui piani di intervent Identificare ruli, respnsabilità e cmpetenze ricnscend i prpri limiti di peratività x x La medicina delle Catastrfi: la catena del sccrs, la pianificazine, la gestine perativa e l rganizzazine dei sccrsi. Triage territriale Rul dell infermiere specialista nella medicina delle catastrfi Prtclli d intervent nei principali eventi catastrfici. La prtezine civile Lezine ESERCITAZIONE ESAME FINE MODULO Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 17 di 22

18 MODULO N.3 GESTIONE DEI PERCORSI ASSISTENZIALI DAL TERRITORIO AL DEA Ore Frmazine Aula Ore studi individuale Ore LABORATORIO/ TIROCINIO + lab. Prge. TUTORATO Valutazine TOTALE ORE UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSITENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire l intervent assistenziale nel cntest del DEA Realizzare interventi assistenziali nell ambit del DEA Gestire la casistica minre Eseguire valutazini cliniche cmplesse Ricnscere le migliri mdalità di valutazine del dlre utilizzand le relative scale Assicurare l apprcci terapeutic al dlre acut e crnic Assistere il malat sttpst a ventilazine a pressine psitiva Intervenire nelle principali aritmie e nella traumatlgia Intervenire nelle principali alterazini metabliche e respiratrie Prvvedere alla cannulazine arterisa dei distretti distali Cntrllare il crrett funzinament delle apparecchiature Prendere delle decisini per la salvaguardia delle funzini vitali - Infezini in PS - Ventilazine, CPAP - Assistenza alla persna cn insufficienza respiratria - Mrbility e mrtality review e check list - Mbile medicine - Crisis Resurce Management - I traumi cranici vertebr midllari - L emergenza Ostetric-Gineclgica - L emergenza nei quadri ORL e culistici - Le ustini - Il dlre nell emergenza Lezine Esercitazini Analisi di casi Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 18 di 22

19 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. GESTIONE DELL EMERGENZA-URGENZA NEI DIVERSI CONTESTI OPERATIVI Gestire i percrsi assistenziali Utilizzare strumenti specifici di pianificazine infermieristica Effettuare la presa in caric del paziente x Identificare i bisgni e i prblemi priritari di salute della persna Analizzare i percrsi di assistenza, pianificazine x e crdinament dei percrsi assistenziali al fine di garantire una rispsta immediata ed efficace ai bisgni urgenti dei cittadini Gestire interventi infrmativi sui percrsi assistenziali Gestire la cntinuità assistenziale Pianificare interventi assistenziali al persnale di supprt Garantire la sicurezza dei percrsi e nella fase di triage Gestire la dcumentazine del prcess di assistenza x x x x x x - Prgettazine dei percrsi assistenziali - La dcumentazine infermieristica nel DEA - Respnsabilità in emergenza - Qualità e rischi clinic in Triade Lezine Labratri Tircini Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 19 di 22

20 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.ESP.EME. GESTIONE DELL EMERGENZA-URGENZA NEI DIVERSI CONTESTI OPERATIVI Garantire l assistenza al bambin in emergenza urgenza Garantire l assistenza al paziente pediatric in situazini di emergenza Applicare gli algritmi di triage x Attuare le manvre di PBLSD Gestire l iperpiressia x Gestire la casistica minre e cmplessa nel bambin e nel nenat Garantire la sicurezza del bambin nel trasprt primari e secndari Identificare gli elementi critici per la centralizzazine del bambin - Rianimazine nenatale - Part precipits - Assistenza pediatrica in emergenza urgenza - Trasprt prtett del bambin - Triage pediatric - Il bambin ustinat Lezine Labratri Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 20 di 22

21 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. GESTIONE DI SE Gestire l stat emtiv Attuare i principi generali per la rielabrazine degli eventi emtivamente critici a tutta l equipe Affrntare emtivamente gli aspetti spiacevli dvuti alla situazine di emergenza Ricnscere le manifestazini crpree del prpri stat emtiv Cmunicare adeguatamente durante le situazini di crisi Gestire l stress dell incidente critic x Ricnscere cmprtamenti e reazini a rischi di burn ut Descrivere le fasi dell elabrazine del lutt Ricnscere i prpri limiti x - Burnut nei servizi di emergenza urgenza - La psiclgia dell emergenza - Prblem slving, decisin making, gestine delle risrse, cmprtament di squadra, cmunicazine efficace, leadership e situatin awareness - La gestine della dnna e del bambin che hann subit vilenza - Urgenze psichiatriche - Cmunicazine in triage Lezine Labratri Esercitazini Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 21 di 22

22 UNITA CAPITALIZZABILE CTP.SPEC.EME. PROCESSI ASSISTENZIALI IN EMERGENZA URGENZA Garantire la presa in caric del paziente attravers il Triage spedalier Garantire l apprpriatezza del cdice di prirità assegnat Accgliere il paziente e i sui familiari Utilizzare mdalità cmunicative verbali e nn verbali cerenti Adttare un asclt attiv e un atteggiament empatic Instaurare una prficua relazine d aiut Valutare la persna assistita cn x assegnazine di cdice clre di prirità Operare secnd le linee guida adttate in x U.O Gestire l attesa delle persne assistite e dei x familiari Rivalutare i malati cn frequenza temprale x in base al cdice di assegnazine Individuare le prirità vitali immediate x anche di frnte alla cntempraneità di mlteplici richieste Garantire il crrett passaggi di x infrmazini sui bisgni del malat Gestire gli interventi infermieristici secnd x il principi di prirità vitale/assistenziale Applicare i cncetti di prirità sciale Agire nel rispett della nrmativa di riferiment Adattare i piani e i prgrammi in base alle nuve prirità - Percrsi assistenziali in PS - Triage - Fast Track e See and Treat Lezine ESAME DI FINE MODULO Allegat b) di PG POF 002 rev. 0 Pagina 22 di 22

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it CORSO ANNUALE PER PSICOLOGO SCOLASTICO AD ORIENTAMENTO SISTEMICO - RELAZIONALE La psiclgia sclastica è un camp in espansine ed il settre sclastic rappresenta un degli ambit disciplinari che nei prssimi

Dettagli

PRONTO SOCCORSO PROGRAMMA DEL CORSO

PRONTO SOCCORSO PROGRAMMA DEL CORSO art. 45 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. (D.M. 388 del 15 lugli 2003) CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO per le aziende di grupp A Durata 16 re PROGRAMMA DEL CORSO Respnsabile del prgett

Dettagli

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Reginale Direzine Generale Diritt alla Salute e Plitiche di Slidarietà La gestine del rischi clinic PIANO DI FORMAZIONE 50127 Firenze, Via di Nvli 26 Tel. 055/4382111 http:\\www.regine.tscana.it

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l OMS ha presentat i lavri cnclusivi della Cmmissine sui Determinanti Sciali di

Dettagli

Corso per massaggiatore Capo bagnino degli istituti idroterapici

Corso per massaggiatore Capo bagnino degli istituti idroterapici Crs per massaggiatre Cap bagnin degli istituti idrterapici Lcandina Diventa anche tu un peratre del benessere cn il crs per massaggiatre e cap bagnin degli istituti idrterapici Una figura prfessinale che

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Linee programmatiche Pof 2015/2016 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado

Linee programmatiche Pof 2015/2016 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado Linee prgrammatiche Pf 2015/2016 Scula Primaria e Secndaria di Prim grad Nella cnsapevlezza della relazine che unisce cultura, scula e persna, la finalità della scula è l svilupp armnic e integrale della

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

Sperimentiamo in inglese

Sperimentiamo in inglese Istitut Omnicmprensiv Statale Beat Simne Fidati Scula d Infanzia, Primaria, Secndaria prim grad e Secndaria Superire (IPSIA) Lcalità La Stella - 06043 Cascia (PG) 074376203 0743751017 074376180 E-mail

Dettagli

L UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO. con la collaborazione della. QUALITY AND MANAGEMENT SERVICES s.r.l.

L UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO. con la collaborazione della. QUALITY AND MANAGEMENT SERVICES s.r.l. L UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA DI VITERBO cn la cllabrazine della QUALITY AND MANAGEMENT SERVICES s.r.l. - Rma ORGANIZZA Labratri di Micrsft Prject Durata 16 re PROGRAMMA DEL CORSO Direttre didattic:

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

TECNICO SISTEMISTA HARDWARE E SOFTWARE CERTIFICATO EUCIP IT ADMINISTRATOR INFORMAZIONI GENERALI ATTESTATO CHE IL CORSO RILASCIA

TECNICO SISTEMISTA HARDWARE E SOFTWARE CERTIFICATO EUCIP IT ADMINISTRATOR INFORMAZIONI GENERALI ATTESTATO CHE IL CORSO RILASCIA BANDO-SCHEDA INFORMATIVA DEL CORSO: TECNICO SISTEMISTA HARDWARE E SOFTWARE CERTIFICATO EUCIP IT ADMINISTRATOR INFORMAZIONI GENERALI ATTESTATO CHE IL CORSO RILASCIA Attestat di TECNICO SISTEMISTA HARDWARE

Dettagli

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa.

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa. Dettagli attività frmativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibligrafica semplice e cmplessa. Crediti assegnati: in accreditament Durata: 7:00 re Tip attività frmativa: Frmazine Residenziale Tiplgia: Crs

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN rganizzan il Secnd Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) 1.Denminazine prgett OPERATORI IN PET THERAPY 2.Respnsabile prgett ASSOCIAZIONE

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO GESU -MARIA VIA FLAMINIA, 63 009 ROMA Tel. 06333722 fax 063322046 Mail: ist.gesu-maria@mclink.it

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

Parte di approfondimento

Parte di approfondimento CORSI IN FASE DI PROGRAMMAZIONE Girnate frmative sulla prgettazine eurpea 9 e 10 settembre 2014 Frmazine sul tema della cartgrafia Ottbre 2014 La nuva prgrammazine Eurpea 2014 2020 è rmai quasi del tutt

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte X Scietà sprtiva (campinat categria di appartenenza ) Centr fitness Centr sprtiv natatri/acquatic Centr riabilitativ/rieducativ Centr assistenziale per anziani, malati e disabili Ente sclastic Ente pubblic

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

http://www.comsport.org/ in collaborazione con

http://www.comsport.org/ in collaborazione con U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i F i r e n z e - M a s t e r i n c m u n i c a z i n e s p r t i v a http://www.cmsprt.rg/ in cllabrazine cn U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i F i r

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme/Nme Cammarta Viviana Cittadinanza Italiana Data di nascita 14/04/1976 Esperienza prfessinale dal 01 febbrai 2007 al 18 marz 2007 - cntratt di cllabrazine

Dettagli

I.N.PE.F ISTITUTO NAZIONALE

I.N.PE.F ISTITUTO NAZIONALE I.N.PE.F ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE (Reg. Ag. Entrate Rma P.I. 11297531003 - Cd. Att. 855920 Frmazine ed Aggirnament Prfessinale) Ente di Frmazine Accreditat press l Uffici Sclastic Reginale

Dettagli

IL MODELLO DI RIFERIMENTO

IL MODELLO DI RIFERIMENTO allegat 1 Alternanza Scula Lavr Il Prgett Rete telematica delle Imprese Frmative Simulate-IFSper la diffusine dell innvazine metdlgica ed rganizzativa IL MODELLO DI RIFERIMENTO Sit Web: www.ifsitalia.net

Dettagli

Corso di Project Management

Corso di Project Management Crs di Prject Management I edizine L prpne un percrs frmativ sul prject management. La cmplessità rmai raggiunta dai vari prgrammi di ricerca e di cperazine internazinale e l estrema cmpetitività in ambit

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1. Oggetto : DETERMINAZIONI IN MERITO AI PERCORSI PER ACCONCIATORI ED ESTESTISTI

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1. Oggetto : DETERMINAZIONI IN MERITO AI PERCORSI PER ACCONCIATORI ED ESTESTISTI Giunta Reginale DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO ATTUAZIONE DELLE RIFORME E CONTROLLI Piazza Città di Lmbardia n.1 20124 Milan www.regine.lmbardia.it frmazine@pec.regine.lmbardia.it Tel

Dettagli

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA Sn circa 450 milini le persne che in tutt il mnd sffrn di disturbi neurlgici, mentali e cmprtamentali. Persne che sn spess sggette a islament sciale, bassa qualità della vita e alta mrtalità. I disturbi

Dettagli

PROGETTO PEDIATRIC EMERGENCY CARD

PROGETTO PEDIATRIC EMERGENCY CARD PROGETTO PEDIATRIC EMERGENCY CARD La Scietà Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica (SIMEUP), affiliata SIP (Scietà Italiana di Pediatria), in virtù delle sue cmpetenze e della sua esperienza

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

ALLEGATO A) DEFINIZIONE DEI REQUISITI SPECIFICI PER L ESERCIZIO E L ACCREDITAMENTO DELL ASSISTENZA DOMICILIARE

ALLEGATO A) DEFINIZIONE DEI REQUISITI SPECIFICI PER L ESERCIZIO E L ACCREDITAMENTO DELL ASSISTENZA DOMICILIARE ALLEGATO A) DEFINIZIONE DEI REQUISITI SPECIFICI PER L ESERCIZIO E L ACCREDITAMENTO DELL ASSISTENZA DOMICILIARE A. REQUISITI SPECIFICI PER L ESERCIZIO A) Il sggett gestre deve garantire le seguenti figure

Dettagli

PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE

PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE Versine 1.5 del 1 febbrai 2010 Indice Indice... 2 Intrduzine... 3 Ambiti...

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management Dipartiment di Medicina Veterinaria in cllabrazine cn Crs di Prject Management Premesse Il crs nasce a seguit dell esperienza vissuta da un un grupp di dcenti e ricercatri del Dipartiment di Medicina Veterinaria

Dettagli

ORGANIZZAZIONE FORMATIVA. III ANNO - recupero -

ORGANIZZAZIONE FORMATIVA. III ANNO - recupero - 1 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, DEI BENI CULTURALI E DEL TURISMO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Ann accademic 2013/14 ORGANIZZAZIONE FORMATIVA III ANNO - recuper - Indirizz

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it Direttre Tullia Tscani e.mail: inf@itfb.it - sit internet: www.itfb.it CORSO BIENNALE DI MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA Patrcinat e ricnsciut dall A.I.M.S. Assciazine Internazinale Mediatri Sistemici E

Dettagli

La Qualità nei servizi alle persone

La Qualità nei servizi alle persone La Qualità nei servizi alle persne Le rganizzazini che peran nel settre dei servizi sci assistenziali alle persne hann sempre più a cure il cncett di Qualità, che in quest ambit sta avend una rapida evluzine.

Dettagli

PRONTO SOCCORSO per le aziende di gruppo B e C

PRONTO SOCCORSO per le aziende di gruppo B e C art. 45 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. (D.M. 388 del 15 lugli 2003) CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI DESIGNATI AL PRONTO SOCCORSO per le aziende di grupp B e C Durata 12 re PROGRAMMA DEL CORSO Respnsabile del

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO CONVENZIONE PER ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE FIGURE PROFESSIONALI NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO D.LGS. N. 81/08 E SMI TESTO UNICO E ALTRI SERVIZI

Dettagli

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese Allegat A Tecnic superire per il marketing, l internazinalizzazine delle imprese 2011 Prgett didattic frmativ Nuve Tecnlgie per il Made in Italy nel settre dei servizi alle imprese ITS SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per Laurea triennale in: Ingegneria Gestinale Ingegneria Infrmatica e dell'infrmazine Vademecum per Tircini Prva Finale Piani di studi e crediti Erasmus Trasferimenti Tircini Quand. E' cnsigliabile che la

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L.

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L. UNIVERSITÀ DIFFUSA PROGETTO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PERMANENTE in cllabrazine cn QUANDO E DOVE I Edizine della Summer Schl di Eurprgettazine per l ecnmia sciale, dal 16 al 20 settembre 2013, nell

Dettagli

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO Dipartiment di Scienze Plitiche VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO 1)TEMA DEL CORSO LA NUOVA DISCIPLINA DEL LAVORO PUBBLICO

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut Cmprensiv Statale di Merate via Manzni, 43 23807 Merate (LC) CF 94018900137 Tel. 039 9902016 segreteria@cmprensivmerate.it - LCIC81800E@pec.istruzine.it

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale Peter Pan Servizi di Ludteca Il gic cme strument di crescita individuale e sciale CARTA DEL SERVIZIO E MANSIONARIO Quand pensiam ai nstri figli, prima di chiederci cme li vrremm, pensiam bene a quali sn

Dettagli

Regolamento della Formazione. della Azienda Unità Sanitaria Locale di Ravenna

Regolamento della Formazione. della Azienda Unità Sanitaria Locale di Ravenna Reglament della Frmazine della Azienda Unità Sanitaria Lcale di Ravenna Apprvat cn delibera del D.G. n. 727 dell 1.12.2008 1 INDICE Titl pag. Premessa 3 Il Sistema di Educazine Cntinua in Medicina 6 La

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Corso di formazione del buon proprietario

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Corso di formazione del buon proprietario BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL PATENTINO Crs di frmazine del bun prprietari L assciazine nlus L amic fedele in cllabrazine cn i Cmuni di San Benedett del Trnt, Grttammare, Acquaviva Picena, Mnteprandne

Dettagli

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione Criteri di apprpriatezza strutturale, tecnlgica e clinica nella prevenzine, diagnsi e cura delle patlgie andrlgiche Rma, 19 marz 2012, Auditrium Biagi d Alba Rul dei Medici di Medicina Generale nella prevenzine

Dettagli

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future Plitiche Cmunitarie Sintesi dell esistente e prgettualità future 1. La Cmmissine Eurpa: analisi e prpste di lavr Nel mandat 2005 2009 la Cmmissine UPI Eurpa e Plitiche Internazinali ha raggiunt i seguenti

Dettagli

Catalogo della formazione

Catalogo della formazione TrainerMKT Catalg della frmazine FndPrfessini - Ann 2014/15 Indice Sviluppare relazini efficaci cn il cliente: apprcci cnsulenziale e strumenti p. 3 Guidare e mtivare le risrse per aumentare l efficacia

Dettagli

AIECCS e CSEN Organizzano il terzo Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN Organizzano il terzo Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN Organizzan il terz Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) OBIETTIVI E ATTESTAZIONI È rivlt ad appassinati, educatri e istruttri cinfili,

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY

ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN. Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY ASSOCIAZIONE G.A.I.A e CSEN rganizzan il Secnd Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) 1.Denminazine prgett OPERATORI IN PET THERAPY 2.Respnsabile prgett

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

Procedura generale sanitaria Attività attribuibili e delegabili agli operatori sanitari di supporto Pagina di 1/12

Procedura generale sanitaria Attività attribuibili e delegabili agli operatori sanitari di supporto Pagina di 1/12 agli peratri sanitari di supprt Pagina di 1/12 ORIGINALE N CONSEGNATO A INDICE 1. Scp... 2 2. Camp di applicazine... 2 3. Diagramma di fluss (mess)... 2 4. Respnsabilità... 3 5. Descrizine delle attività...

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Indirizz COSCIA PAOLA MARIA LODOVICA MILANO Telefn uffici 0257993289 cell.az. 3666812785 Fax 0257993325 E-mail

Dettagli

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Gestine della cnscenza (Knwledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Schema dell intervent del dtt. Michele Tringali Azienda Ospedaliera di Udine - www.spedaleudine.it/kc 1. Intrduzine Grandi successi

Dettagli

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0)

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0) Dp l eur ecc un altra nvità che avvicina sempre più i paesi dell EU: un curriculum vitae in frmat eurpe: CVE. A prmuverl è la cmmissaria eurpea Viviane Reding, cn una Raccmandazine pubblicata nella Gazzetta

Dettagli

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania L'Assessra Plitiche Sciali, Plitiche Givanili, Pari pprtunità. Prblemi dell Immigrazine, Demani e Patrimni e l Area Generale Di Crdinament - 17 Istruzine, Musei, Plitiche Givanili, Lavr, Frmazine Prfessinale,

Dettagli

Istituto Tecnico Statale G. P. Chironi via Toscana n 29, 08100 Nuoro (NU) - 0784 30067

Istituto Tecnico Statale G. P. Chironi via Toscana n 29, 08100 Nuoro (NU) - 0784 30067 Istitut Tecnic Statale G. P. Chirni via Tscana n 29, 08100 Nur (NU) - 0784 30067 Lgistica e Trasprti Aernautici Amministrazine Finanza e Marketing Sistemi Infrmativi Aziendali L Istitut è accreditat da

Dettagli

Gestione del rischio e Sicurezza del paziente. Corso di I livello. Date 21 ottobre ore 14.00 18.30. Data Medica via Zanchi 89, Padova (PD)

Gestione del rischio e Sicurezza del paziente. Corso di I livello. Date 21 ottobre ore 14.00 18.30. Data Medica via Zanchi 89, Padova (PD) Titl: Gestine del rischi e Sicurezza del paziente. Crs di I livell 21 ttbre re 14.00 18.30 Sede Data Medica via Zanchi 89, Padva (PD) Premessa: Sintetica descrizine dei cntenuti La sicurezza del paziente

Dettagli

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015

Prot.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO. Bando pubblico per il reclutamento di esperti esterni. anno scolastico 2014/2015 Prt.n. 7028 del 20/10/2014 Melfi, 20/10/2014 AVVISO PUBBLICO Band pubblic per il reclutament di esperti esterni ann sclastic 2014/201 Oggett: Reclutament esperti esterni Prgett Cambridge - insegnament

Dettagli