Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 STR Vision Tutorial

2

3 Sommario Come lavorare con STR Vision... 1 STR Vision... 1 Servizi di assistenza... 1 Sfoglia la Guida di STR Vision... 1 L'interfaccia di STR Vision... 2 L'interfaccia di STR Vision... 2 Riquadro di navigazione... 4 Interfaccia dell'area di lavoro... 7 Barra multifunzione Barra del titolo Riquadro di aiuto Modificare l'impostazione dell'interfaccia I documenti di lavoro I documenti di lavoro Organizzazione dei dati in archivi L'area di lavoro I documenti per la gestione dei dati I cruscotti per l'analisi dei dati I documenti di testo con variabili Le stampe Le funzioni generali Le funzioni generali Attivazione licenza Personalizza Vision Importa / Esporta Esporta dati in formato SIX Importa archivio STR Vision Esporta archivio STR Vision Gestione multilingua Impostazioni di sistema Impostazioni di sistema Controllo accesso Controllo accesso Utenti Ruoli Tabelle/elenchi TabelleElenchi Diametri e pesi Categorie SOA Anagrafica Nominativi Anagrafica Comuni Percentuali e formule Valute Listini e prezzari Listini e prezzari I listini I campi di Tutti i listini Le schede di dettaglio Creare un nuovo Listino con la procedura guidata Creare un nuovo modello di Listino Articoli Il documento di lavoro 'Gestione articoli di Listino' I dati di articolo Le schede di dettaglio Gli oneri per la sicurezza Percentuale di ribasso o aumento iii

4 STR Vision Tutorial Flag di Imposto Il subappalto Tempo di esecuzione Aggiorna Codifica Modifica prezzi Copia analisi Modifica proprietà Aggiorna prezzi Analisi prezzi La scheda di dettaglio Analisi Le espressioni di calcolo Gli oneri per la sicurezza Ricalcolo prezzi Funzione 'Disabilita' Il piede di analisi - Spese generali ed Utile d impresa Ulteriori campi di componente Unità di misura Arrotondamenti Nozioni di base sugli Arrotondamenti I Tipi di dato Classi di prezzo Percentuali e formule I tipi di funzione I campi specifici di ogni funzione Dove è possibile immettere dati relativi a 'Percentuali e formule Stampe Stampa di Listino Stampa di Analisi Prezzi Progetti e commesse Organizzazione progetti e commesse Aziende e studi I campi di Aziende e Studi Le schede di dettaglio Creare una nuova azienda Creare un nuovo modello di Listino Funzioni specifiche di Aziende e Studi Progetti e commesse I campi della griglia di Progetti e commesse Le schede di dettaglio Nozioni di base sulla gestione Progetti e commesse Specificità della gestione Progetti e commesse I dati comuni del progetto corrente Progetto Corrente Elenchi prezzi Approvvigionamenti Unità di misura Arrotondamenti Classi di prezzo Percentuali e formule WBS Preventivazione Preventivazione Tutti i preventivi I campi della gestione Tutti i preventivi Le schede di dettaglio Preventivo Preventivo Rilevazioni Gestione offerta iv

5 Sommario Programmazione lavori - cronoprogramma Cruscotto preventivo Cruscotto confronto Fabbisogni Budget Documenti Stampe Contabilità lavori Contabilità lavori Tutte le Contabilità I campi della gestione 'Tutte le contabilità' Le schede di dettaglio Come creare una nuova Contabilità Come creare un nuovo modello di Contabilità Contabilità Libretto misure Liste in economia Libretto ferri S.A.L S.I.L Rilevazione SIL Certificati di pagamento Tabelle Cruscotto libretto Cruscotto libretto/prev Cruscotto libretto/sil Cruscotto Cons/Prev Documenti Stampe Contabilità subappalti Contabilità subappalti Tutte le contabilità subappalti I campi della gestione 'Tutte le contabilità' Le schede di dettaglio Come creare una nuova Contabilità Come creare un nuovo modello di Contabilità Contabilità Libretto misure Prestazioni previste Liste in economia Libretto ferri S.A.L S.I.L Rilevazione SIL Certificati di pagamento Tabelle Cruscotto libretto Cruscotto libretto/prev Cruscotto libretto/sil Cruscotto SIL Cruscotto SIL/prev Documenti Stampe Vision per le Imprese Vision per le Imprese Processi e Funzioni di Integrazione Processi e Funzioni di Integrazione Associazione tra gli archivi di base Acquisizione ed associazione risorse aziendali ed articoli di listino v

6 STR Vision Tutorial Invio RDA e verifica evasione Invio Budget economico Acquisizione righe di contratto Invio dati di preventivo a PCC Invio dati di contabilità attiva e subappalto vi

7 Come lavorare con STR Vision STR Vision Guida in linea e procedure STR Vision STR Vision, grazie alle sue caratteristiche di flessibilità e modularità, è un software completo che risponde alle esigenze di tutti gli attori che operano in ambito edile: Professionisti, Società di Ingegneria, PMI, Grandi Imprese, General Contractor, Pubblica Amministrazione, Utilities. Servizi di assistenza Sono a Sua disposizione i seguenti servizi SUPPORTO ON LINE E disponibile un servizio on line all indirizzo: ASSISTENZA TECNICA Telefono: Fax: Il Call Center è a vostra disposizione tutti i giorni feriali, dalle 8.30 alle e dalle alle Sfoglia la Guida di STR Vision I principali argomenti contenuti nella guida sono: L'interfaccia di STR Vision I documenti di lavoro Le funzioni generali Impostazioni di sistema Listini e prezzari Progetti e commesse Preventivazione Contabilità Lavori Contabilità subappalti Vision per le imprese 1

8 STR Vision Tutorial L'interfaccia di STR Vision STR Vision Come lavorare con STR Vision L'interfaccia di STR Vision In questo capitolo: Che cosa c'è da sapere per partire Le parti che compongono l'interfaccia La pagina iniziale di STR Vision L'avvio di STR Vision Lo spazio di lavoro di STR Vision è flessibile e dinamico. E' progettato per consentire all'utente di accedere in modo efficace alle funzionalità del sistema; la flessibilità e dinamicità dei riquadri di lavoro permettono di personalizzare l'interfaccia di STR Vision in relazione alle proprie esigenze operative. Inoltre, gli strumenti contestuali vengono attivati solo quando sono necessari per l'attività che si sta eseguendo, in modo da massimizzare gli spazi di lavoro. Le parti che compongono l'interfaccia 1. Riquadro di navigazione 2. Area di lavoro 3. Barra Multifunzione 4. Barra del titolo 5. Riquadro di aiuto La pagina iniziale di STR Vision 2

9 Come lavorare con STR Vision La pagina iniziale di STR Vision permette di essere aggiornati sulle novità e notizie STR. Contiene: Canali RSS di STR Link al sito SUGGERIMENTO: per non visualizzare la pagina di STR Vision all'avvio di ogni sessione di lavoro deselezionare la voce L'avvio di STR Vision All'avvio di ogni sessione di lavoro, l'utente troverà le stesse impostazioni lasciate alla chiusura dell'applicazione. Il documento corrente che STR Vision propone all'avvio è immediatamente visibile nella Barra del titolo Vedere anche Modificare l'impostazione dell'interfaccia 3

10 STR Vision Tutorial STR Vision Come lavorare con STR Vision Riquadro di navigazione In questo articolo: Le parti che compongono il documento La struttura del riquadro di navigazione Che cosa c'è da sapere per partire Cartelle di lavoro Lista documenti di progetto Riquadro Preferiti La struttura del Riquadro di navigazione Il Riquadro di navigazione permette di accedere a tutte le funzionalità del sistema STR Vision; è ancorato alla parte sinistra della finestra di lavoro. Il Riquadro di navigazione è a sua volta suddiviso in tre riquadri: 1. Cartelle di lavoro 2. Lista documenti di progetto 3. Riquadro preferiti Cartelle di lavoro I pulsanti delle Cartelle di lavoro si trovano nella parte bassa del riquadro di navigazione. Ogni Cartella di lavoro permette di accedere ad una serie specifica di documenti di lavoro (fogli di lavoro o cartelle) che vengono visualizzati nella Lista documenti di progetto. ESEMPIO: Selezionare la Cartella di lavoro "Listini e prezzari" per visualizzare, nella Lista documenti di progetto, i listini, prezzari e tariffari da richiamare nei vari lavori. 4

11 Come lavorare con STR Vision Le Cartelle di lavoro principali sono: Impostazioni di Sistema: contiene le definizioni generali del sistema, indipendenti dal progetto o commessa specifico Listini e prezzari: contiene i listini, prezzari e tariffari da richiamare nei vari lavori Progetti e commesse: contiene informazioni relative alle aziende e studi che utilizzano STR Vision, l'elenco dei progetti o delle commesse e i dati generali della commessa corrente Preventivazione: contiene tutti i preventivi presenti nel sistema STR Vision Contabilità lavori: contiene tutte le contabilità presenti nel sistema STR Vision Come visualizzare/nascondere i pulsanti delle cartelle di lavoro E' possibile visualizzare i pulsanti in forma estesa o come icona. Fare clic su e scegliere una delle possibili opzioni: mostra più pulsanti: mostra un pulsante in più nella modalità estesa mostra meno pulsanti: elimina un pulsante dalla visualizzazione in modalità estesa e lo aggiunge come icona nella barra sottostante aggiungi o rimuovi pulsanti: selezionare uno dei pulsanti per aggiungerlo o eliminarlo dall'elenco delle cartelle di lavoro (in questo modo viene eliminato sia dalla visualizzazione estesa che come icona) Per visualizzare rapidamente più [o meno] pulsanti, posizionare il puntatore su e trascinare la barra di divisione orizzontale verso l'alto [o verso il basso] quando il puntatore assume la forma di doppia freccia. Trascinando la barra di divisione orizzontale verso il basso i pulsanti grandi si trasformeranno in pulsanti piccoli e verranno visualizzati su un'unica riga nella parte inferiore del riquadro. SUGGERIMENTO: Per aumentare lo spazio riservato alla Lista documenti di progetto, trascinare la barra di divisione orizzontale verso il basso, quindi utilizzare i pulsanti piccoli per passare da una Cartella di lavoro ad un'altra. Lista documenti di progetto La lista documenti di progetto mostra la struttura gerarchica dei documenti di lavoro (fogli di lavoro o cartelle) relativi alla Cartella di lavoro selezionata ed è quindi contestuale (gli elementi visualizzati dipendono dal contesto in cui si sta lavorando). I documenti di lavoro sono organizzati in cartelle ed eventuali sottocartelle, e possono essere del seguente tipo: Gestione dei dati Cruscotto per le analisi Documento di testo con variabili 5

12 STR Vision Tutorial Elenco delle stampe Aprire un documento di lavoro Per aprire un documento di lavoro fare doppio click sulla voce desiderata. Visualizzare il contenuto di una cartella nella Lista dei documenti Per visualizzare il contenuto di una cartella fare click su ; per comprimere il contenuto di una cartella fare click su. NOTA: Se dopo aver creato un nuovo documento di lavoro (fogli di lavoro o cartelle), questo non viene visualizzato nella Lista documenti di progetto, fare click con il tasto destro e selezionare Aggiorna. Riquadro Preferiti Nel riquadro Preferiti è possibile visualizzare con immediatezza i documenti di lavoro utilizzati più frequentemente. Le voci in elenco fungono da comandi rapidi (sono comandi usati per compiere operazioni comuni che altrimenti richiederebbero procedure di avvio più lunghe): fare doppio click per avviare la gestione di un documento di lavoro (fogli di lavoro o cartelle). L'utente può aggiungere o eliminare le voci in elenco a seconda delle proprie esigenze operative. Aggiungere/eliminare una voce al Riquadro Preferiti Per aggiungere una voce al Riquadro Preferiti fare click con il tasto destro sul documento di lavoro nella Lista documenti di progetto e quindi su Aggiungi ai Preferiti. Per eliminare una voce dall'elenco dei Preferiti fare click con il tasto destro e quindi su Rimuovi. Vedere anche Modificare l'impostazione dell'interfaccia I documenti di lavoro 6

13 Come lavorare con STR Vision STR Vision Come lavorare con STR Vision Interfaccia dell'area di lavoro In questo articolo: Le parti che compongono il documento La struttura dell'area di lavoro Che cosa c'è da sapere per partire La griglia di caricamento dei dati La struttura della Griglia di caricamento dei dati Visualizzare i contenuti dei Documenti di lavoro Eliminare, aggiungere e spostare le colonne Modificare la visualizzazione delle colonne Le cartelle di dettaglio Cartelle di dettaglio L'albero di navigazione Comprimere/espandere l'albero di navigazione del documento corrente Come ordinare e filtrare con l'albero di navigazione Specificità/particolarità La funzione Personalizza dell'albero La funzione Proprietà dell'albero La funzione Gruppi dell'albero La struttura dell'area di lavoro L'area di lavoro è caratterizzata da un' interfaccia dinamica (la sua struttura è personalizzabile dall'utente ed è contestuale alla gestione avviata) ed è costituita da: 1. Griglia di caricamento dati 2. Cartelle di dettaglio 3. Albero di navigazione 7

14 STR Vision Tutorial Nell' area di lavoro vengono avviati i documenti di lavoro (fogli di lavoro o cartelle), che possono essere della tipologia: Gestione dei dati Cruscotto per le analisi Documento di testo con variabili Elenco delle stampe Ogni Documento di lavoro, è sempre composto da una Griglia di caricamento dati, mentre le Cartelle di dettaglio e l' Albero di navigazione sono presenti solo in alcuni tipi di documenti. ATTENZIONE: L'area di lavoro è multi-documento (consente di aprire più documenti di lavoro in un'unica finestra), ogni documento è identificato da una linguetta che riporta nome del documento e icona del tipo di documento. Nel caso di numerosi fogli di lavoro aperti è possibile che non tutte le linguette siano visibili. Utilizzare le frecce di scorrimento per visualizzare tutte le linguette. SUGGERIMENTO: Utilizzare le Linguette per passare velocemente da un Documento di lavoro ad un'altro. Griglia di caricamento dei dati La struttura della Griglia di caricamento dei dati E' la griglia principale in cui sono visualizzati i dati di archivio ed è costituita da celle del tutto simili ad Excel TM. Le righe riportano le registrazioni dell'archivio, mentre le colonne rappresentano i campi: codice, descrizione, prezzo, etc. 8

15 Come lavorare con STR Vision La struttura della Griglia varia a seconda che il documento visualizzato sia di tipo: Gestione dei dati, Cruscotto per le analisi, Documento di testo con variabili, Elenco delle stampe. Visualizzare i contenuti dei Documenti di lavoro Utilizzare i pulsanti di navigazione per selezionare le righe del documento. Utilizzare la barra di scorrimento per scorrere le pagine del documento. 9

16 STR Vision Tutorial Eliminare, aggiungere e spostare le colonne Per eliminare una colonna trascinare l'intestazione di colonna verso il basso fino a quando il cursore del mouse assume la forma a X. Per aggiungere una colonna: 1. fare click con il tasto destro sull'intestazione di colonna. 2. Selezionare la voce Seleziona colonne 3. Nella finestra Personalizzazione selezionare la colonna che si vuole aggiungere e trascinarla nella griglia di caricamento dati. Per spostare una colonna fare click sull'intestazione della colonna che si vuole spostare e trascinarla verso destra o verso sinistra. Nella posizione desiderata rilasciare il pulsante del mouse. Modificare la visualizzazione delle colonne E' possibile modificare alcune impostazioni di visualizzazione delle colonne: fare click con il tasto destro del mouse sull'intestazione delle colonne e selezionare una delle voci disponibili. Ordinamento ascendente 10 Ordina i dati dal minore al maggiore Ordinamento discendente Ordina i dati dal maggiore al minore Rimuovi ordinamento Rimuove il criterio di ordinamento applicato alla colonna corrente Seleziona colonne Permette di accedere alla finestra 'Personalizzazione' dove sono elencati i campi colonna che possono essere aggiunti alla griglia. Adatta automaticamente Adatta automaticamente ai dati contenuti la larghezza della colonna selezionata. Cancella filtro Elimina il filtro applicato Editor filtro Attiva la funzione di filtro avanzato Adatta automaticamente colonne Adatta automaticamente la larghezza di tutte le colonne. Non fissata E' possibile modificare la larghezza della colonna trascinando sia il margine sinistro che quello destro. Fissata a sinistra Il margine sinistro della colonna è fisso nella posizione attuale. Fissata a destra Il margine destro della colonna è fisso nella posizione attuale.

17 Come lavorare con STR Vision Cartelle di dettaglio Le Cartelle di dettaglio sono relative al documento di lavoro aperto e consentono di visualizzare, modificare e creare informazioni aggiuntive. Le Cartelle di dettaglio sono contestuali (gli elementi visualizzati dipendono dal contesto in cui si sta lavorando) al documento corrente. NOTA: Le Cartelle di dettaglio sono presenti solo per alcune tipologie di Documenti di lavoro. Albero di navigazione L'albero di navigazione permette di filtrare e ordinare i dati del documento di lavoro corrente; è presente solo in alcune tipologie di documenti di lavoro ed è contestuale (gli elementi visualizzati dipendono dal contesto in cui si sta lavorando). L'Albero di navigazione è ancorato alla sinistra dell'area di lavoro e può essere mantenuto in modalità flottante (si apre o chiude in funzione del movimento del cursore fatto scorrere su di esso, mantenendosi in primo piano davanti all'area di lavoro) o ancorata (una volta ancorato, il riquadro rimane aperto anche se si lavora la di fuori di esso). Comprimere/espandere l'albero di navigazione del documento corrente Modalità flottante: per aprire l'albero di navigazione posizionarsi con il cursore del mouse sulla barra del titolo Albero. In questa modalità il riquadro si richiuderà automaticamente all'uscita del mouse dal riquadro stesso. Modalità ancorata: per bloccare l'albero di navigazione in posizione aperta cliccare sulla "puntina da disegno" nell'angolo in alto a destra sulla barra del titolo orizzontale. Per lasciare maggiore spazio dello schermo agli altri riquadri, l'albero di navigazione può essere compresso in modo automatico togliendo, con un semplice click, la puntina da disegno, a questo punto ritornerà alla modalità flottante. Come ordinare e filtrare con l'albero di navigazione 11

18 STR Vision Tutorial E' possibile utilizzare l'albero di navigazione per filtrare i dati mostrati nella Griglia. L'Albero propone una visualizzazione iniziale (per modificarla vedere il paragrafo La funzione Personalizza dell'albero) di cartelle e fogli: selezionando uno di questi elementi vengono modificate le condizioni di visualizzazione degli elementi presenti nella griglia. 1. Nell'Albero di navigazione selezionare la linguetta Albero. 2. Selezionare la voce desiderata: è possibile selezionare sia una cartella che un foglio. 3. In questo modo, nella griglia di caricamento dati, verranno visualizzate esclusivamente le registrazioni relative all'elemento selezionato nell'albero di navigazione. ATTENZIONE: controllare sempre l'indicatore delle righe totali per verificare l'esatta quantità di elementi filtrati Approfondimenti La funzione Personalizza dell'albero 1. Nell'Albero di navigazione selezionare la linguetta Personalizza. 2. Selezionare un campo dall'elenco Valori disponibili e trascinarlo nell'area soprastante di visualizzazione struttura. Selezionare la voce 'Default' per impostare la personalizzazione corrente come di default. 3. E' possibile creare una nuova struttura gerarchica di personalizzazione: selezionare e trascinare i campi per modificare il loro livello di gerarchie. 4. Salvare la struttura così creata eventualmente definendo un nuovo nome. 12

19 Come lavorare con STR Vision 5. Il nuovo albero di navigazione è ora disponibile. La funzione Proprietà dell'albero E' possibile personalizzare la struttura del codice di ogni archivio di STR Vision che presenta la linguetta 'Albero'. La struttura del codice può essere di tipo: Strutturato alfanumerico questa opzione vincola la codifica delle registrazioni ad una struttura precisa impostata nel pannello 'proprietà'; così facendo, oltre a controllare la correttezza del codice immesso è possibile ottenere automaticamente la struttura di tipo padre-figlio tra le registrazioni dell archivio e quindi ottenere ordinamenti e raggruppamenti su esso, disponibili sia a video che in stampa Numerico con passo il codice sarà numerico e con passo di incremento impostato Non strutturato libero il codice sarà libero senza alcun controllo; è comunque possibile impostare legati di tipo padre-figlio NOTA: L impostazione della codifica è possibile solo se l archivio è vuoto, quindi deve essere effettuata prima di inserire le registrazioni. In ogni caso la lunghezza massima del codice è di 50 caratteri Se la codifica è strutturata, ad ogni inserimento viene verificata la correttezza del codice inserito. Per modificare la struttura del codice: 1. aprire l'albero di navigazione 2. selezionare la linguetta 'Proprietà' 3. selezionare una delle opzioni Strutturato alfanumerico Sono abilitati i campi necessari per descrivere le regole di codifica. 13

20 STR Vision Tutorial Il campo 'saparatore' permette di definire il carattere di separazione dei vari livelli. Il campo 'gerarchico' autorizza la creazione del legame padre-figlio. ESEMPIO: al codice '1.1' viene associato il padre in base al livello superiore, quindi il codice '1'. La struttura può essere organizzata su più livelli utilizzando i seguenti caratteri (la legenda viene attivata premendo il bottone ) x: sia numero che lettera, maiuscola o minuscola 0: solo numero z: lettera sia maiuscola che minuscola A: lettera maiuscola a: lettera minuscola *:qualsiasi carattere escluso il separatore.: elemento saparatore \: utilizzare prima di un preciso carattere []: permette di utilizzare più tipi di caratteri in alternativa ESEMPI0: se si vuole utilizzare un codice del tipo A.123 impostare la struttura come A.000, oppure x.xxx Il bottone abilita la funzione avanzata di gestione della codifica. Per ciascuna sezione di codice è possibile indicare il numero minimo di caratteri 14

21 Come lavorare con STR Vision obbligatori. Numerico con passo Questa opzione abilita la codifica automatica delle registrazioni. Occorre definire il passo di incremento: ad esempio impostando passo 10 si avranno i codici automatici 10,20,30, ecc. Utilizzare il campo passo per impostare il passo di incremento. Non strutturato libero Questa opzione abilita la codifica libera delle registrazioni: i codici potranno avere lunghezza fino a 50 caratteri. In questo caso le registrazioni verranno visualizzate tutte allo stesso livello 4. Annullare o salvare le modifiche apportate utilizzando i pulsanti La funzione Gruppi dell'albero Tutti gli archivi di STR Vision possono essere arricchiti con campi di raggruppamento tabellari liberamente definibili utilizzando la funzione Gruppi dell'albero Ecco alcuni esempi: Anagrafica progetti e commesse - i vari progetti possono essere arricchiti della zona geografica, oppure della tipologia di lavoro Preventivo - suddivisione delle righe di preventivo secondo una classificazione di tipo lotto, oppure mappale, oppure opera Elenco prezzi e listino - è possibile associare un capitolo merceologico oppure altre suddivisioni utili alla stampa o alla ricerca I raggruppatori possono essere associati ai vari archivi secondo i seguenti gradi di visibilità: Sistema - utilizzabile da qualunque archivio di sistema, quindi tutti i listini, i preventivi, gli elenchi prezzi, le contabilità Azienda - utilizzabili da tutti gli archivi di azienda (tutti i preventivi, epu, contabilità dell azienda) Progetto - utilizzabile da tutti gli archivi di progetto (i preventivi, epu, contabilità del progetto corrente) 15

22 STR Vision Tutorial Archivio - utilizzabile solo nello specifico archivio (preventivo oppure epu oppure listino oppure contabilità) Come creare un nuovo raggruppatore 1. Posizionarsi sull albero della gestione e selezionare la scheda 'gruppi' 2. Posizionarsi col mouse sul campo raggruppatori disponibili e, sul livello scelto, premere il tasto dx mouse e selezionare la voce Aggiungi 3. Nel campo digitare il nome del raggruppatore 4. Trascinare il raggruppatore nel riquadro 'Raggruppatori associati' per utilizzarlo nell archivio corrente. Come associare valori al raggruppatore Per associare valori al raggruppatore: posizionarsi su esso e con dx mouse scegliere l opzione modifica, oppure selezionare il raggruppatore tramite il bottone raggruppatori nella barra multifunzione. I raggruppatori così creati possono essere utilizzati nella selezione a video (in griglia o su albero), nelle stampe, nelle analisi dati, etc. NOTA: Ogni raggruppatore è costituito dai campi codice e descrizione. Il campo codice può essere strutturato (vedere la sezione La funzione Proprietà dell'albero) Funzione Trascina 16

23 Come lavorare con STR Vision E' possibile assegnare ad articoli/rilevazioni/etc., raggruppatori o proprietà (ad esempio Lotto, Mappale, Opera) Per effettuare questa operazione è necessario selezionare una o più righe e trascinarle su un Nodo dell'albero di navigazione. La funzione di trascinamento può essere utilizzata per: SPOSTARE le righe selezionate. Verranno assegnate agli articoli/rilevazioni selezionati le proprietà del nodo sul quale sono stati trascinati. COPIARE le righe selezionate trascinando e tenendo premuto il tasto Ctrl della tastiera. Verranno creati nuovi articoli/rilevazioni aventi le proprietà del nodo sul quale sono stati copiati. Vedere anche Modificare l'impostazione dell'interfaccia I documenti per la gestione dei dati 17

24 STR Vision Tutorial STR Vision Come lavorare con STR Vision Barra multifunzione In questo capitolo: Le parti che compongono il documento La struttura della Barra Multifunzione Specificità/particolarità Scheda delle Opzioni Ridurre ad icona della barra multifunzione La struttura della Barra Multifunzione La Barra multifunzione consente di individuare rapidamente i comandi necessari al Documento di lavoro corrente. I comandi della barra multifunzione sono suddivisi in gruppi e quindi in schede (identificate tramite linguette); ogni scheda è correlata ad un tipo di operazioni. Per ottimizzare lo spazio disponibile, le schede vengono visualizzate solo quando necessario. Essendo contestuale, i pulsanti della Barra multifunzione variano a seconda dell'attività svolta. L'unica scheda comune a tutte le attività del sistema STR Vision è la Scheda delle Opzioni. Specificità/particolarità Scheda delle Opzioni Questa scheda contestuale è comune a tutte le attività di Str Vision poiché contiene comandi funzionali all utilizzo del sistema, indipendentemente dalla cartella di lavoro in cui si sta operando. I gruppi disponibili in questa scheda sono: Stili disponibili 18

25 Come lavorare con STR Vision Con questo gruppo a tendina è possibile scegliere tra 24 skin la combinazione di colori/forme di barre e pulsanti per personalizzare l aspetto di STR Vision. La scelta dello skin può essere fatta in qualsiasi momento senza che questo influenzi l uso del programma. Layout Tramite queste 5 icone è possibile, oltre che manualmente con i pulsanti, disporre o chiudere in modo automatico tutti i documenti di lavoro aperti nella barra multifunzione. Cascata Dispone tutti i documenti di lavoro aperti, sovrapposti in ordine di apertura, in modo che rimanga visibile in titolo. Affianca orizzontalmente Consente di affiancare orizzontalmente tutti i documenti di lavoro aperti. Affianca verticalmente Consente di affiancare verticalmente tutti i documenti di lavoro aperti. Massimizza Riporta il documento attivo alla massima dimensione nell area di lavoro. Chiudi tutte le schede Chiude tutti i documenti di lavoro. Opzioni Pagina iniziale Riapre la pagina iniziale Impostazioni Permette di accedere a procedura di attivazione della licenza finestra 'Personalizza Vision' Importa SIX Permette di importare dati per l'edilizia in formato SIX. Per maggiori informazioni consultare il paragrafo Import Six Esporta dati in formato SIX Permette di esportare dati per l'edilizia in formato SIX. Per maggiori informazioni consultare il paragrafo Export Six Ridurre ad icona la barra multifunzione Ridurre a icona la barra multifunzione Fare doppio click sulla linguetta della scheda attiva Utilizzare la barra multifunzione ridotta a icona Per utilizzare la barra multifunzione quando è ridotta a icona, fare click sulla linguetta della scheda che si desidera utilizzare e quindi scegliere l'opzione o il comando desiderato. La Barra multifunzione scomparirà automaticamente una volta selezionato il pulsante. 19

26 STR Vision Tutorial Ripristinare la barra multifunzione Per rendere sempre visibile la Barra durante tutte le fasi di lavoro fare doppio click su una delle linguette. Vedere anche Le funzioni generali STR Vision Come lavorare con STR Vision Barra del titolo La barra del titolo, situata nella parte superiore sinistra, indica il progetto corrente (a cui fa riferimento il Documento di lavoro corrente). Nella Barra del titolo sono presenti alcuni simboli utilizzati per modificare le dimensioni e la posizione della finestra di STR Vision sullo schermo. Riduci a icona: la finestra del programma verrà ridotta a icona e visualizzata come pulsante sulla barra delle applicazioni. Ripristina in basso: la finestra del programma assumerà dimensioni ridotte. 'Ripristina in basso' modifica il pulsante che diventa cioè Ingrandisci; a questo punto è possibile utilizzare il comando per ripristinare la finestra alla dimensione "a tutto schermo". Chiudi: selezionare questo comando per uscire dal STR Vision. 20

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Alzex Personal Finance

Alzex Personal Finance Finanze personali software Alzex Personal Finance Manuale d'uso 2014 Tabella contenuti Finanze personali software Alzex Personal Finance...4 Iniziare...5 Creazione di un nuovo database...6 Scelta di valute...7

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE Premesse : Obblighi e Procedure di Sicurezza: 1. Il soggetto che invia gli archivi DEVE avere una versione di contabilità uguale o inferiore a chi riceve gli archivi

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli