CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO"

Transcript

1 CONSIP FM3 LOTTO 6 MARCHE E ABRUZZO ABSTRACT Febbraio

2 SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI, ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO, IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI CONSIP ATI GUERRATO GUERRATO (CAPOGRUPPO) CICLAT (MANDANTE) CSG (AFFIDATARIO) COPMA (MANDANTE) CM SERVICE (MANDANTE) P.A. da convenzionare P.A. già in convenzione 2

3 CONVENZIONE CONSIP CONSIP: è la società del Ministero dell economia e delle Finanze dedicata alla razionalizzazione degli acquisti della Pubblica Amministrazione. CONVENZIONE: Accordo-quadro, sulla base del quale le imprese fornitrici - aggiudicatarie di gare indette da Consip - s'impegnano ad accettare (alle condizioni e ai prezzi stabiliti in gara e in base agli standard di qualità previsti nei capitolati) ordinativi di fornitura da parte delle Pubbliche Amministrazioni, fino al limite massimo previsto. DURATA APPALTO (Convenzione attivata il 18/12/2012) CONVENZIONE + CONTRATTI 18 MESI + 12 MESI (eventuali) MIN 4 ANNI FM LIGHT MAX 7 ANNI FM IMPORTO CONVENZIONE ,00 Importo massimo ,00 Plafond aggiuntivo IPOTESI VALORE CONVENZIONE ,00 Importo massimo complessivo 3

4 PROCEDURE: PUNTI DI FORZA possibilità di acquisizione diretta e in tempi celeri di tutti i servizi presso un unico referente; ECONOMICO: risparmio conseguente all eliminazione dei costi di istruzione e gestione di una procedura di gara per la selezione dei fornitori; prezzi di acquisto predeterminati che consentono di usufruire di condizioni economiche vantaggiose notevolmente inferiori alle quotazioni del mercato; CONTROLLO: possibilità di controllo dei livelli di servizio erogati e di monitoraggio della spesa per ogni servizio acquisito conoscenza e valorizzazione del patrimonio immobiliare personalizzazione dei servizi CONVENZIONE CONSIP REQUISITI PER L ATTIVAZIONE Per aderire alla Convenzione Facility Management Uffici 3 gli immobili devono: Ricadere all interno delle Regioni Marche o Abruzzo Essere adibiti prevalentemente ad uso ufficio (Requisito di prevalenza (in mq): la superficie delle aree destinate ad uso ufficio a cui, eventualmente, accedono immobili o parti pertinenti e/o accessori ed aventi destinazione differente dall uso sopra descritto, dev essere >50% rispetto alla superficie netta totale) accesso a servizi erogati secondo standard riconosciuti a livello nazionale, garantiti dal Capitolato Consip 4

5 SERVIZI IN CONVENZIONE A Servizi di Governo Implementazione e Gestione Sistema Informativo Costituzione e Gestione Anagrafica Tecnica Gestione Call Center B Servizi Operativi Servizi di Manutenzione Imp. Elettrici Imp. Antincendio Imp. Idrico-Sanitari Imp. Sicurezza e Controllo Accessi Imp. di Riscaldamento Reti Preventivazione Attività e Gestione Ordini di Imp. di Raffrescamento Mantenimento Edile Intervento Imp. Elevatori Reperibilità Programmazione e Controllo Operativo delle Attività Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Pulizia Raccolta/smaltimento rifiuti speciali Sistema di Monitoraggio e Controllo Disinfestazione Giardinaggio Ottimizzazione e Supporto alle Decisioni Integrazione Gestionale di Servizi Appaltati a Terzi Gestione e Ottimizzazione Utenze Anagrafica Postazioni di Lavoro e Arredi Altri Servizi Operativi Reception Facchinaggio Interno Facchinaggio Esterno/Traslochi Attivazione automatica Attivazione automatica solo per FM (non attivabile per FML) Attivazione facoltativa solo per FM (non attivabile per FML) 5

6 ADESIONE CHI PUO ADERIRE: Le amministrazioni centrali e periferiche dello Stato Le altre amministrazioni pubbliche come: Enti Pubblici Territoriali Locali (Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane e loro Consorzi e Associazioni) Istituzioni Universitarie Camere di Commercio, Industria e Artigianato Enti Pubblici Non Economici Nazionali, Regionali o Locali Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona (ASP) con personalità giuridica di diritto pubblico Tali enti sono comunque tenuti ad utilizzare i parametri di prezzo-qualità della Convenzione Consip, come limiti massimi per la stipula di contratti di acquisto di beni e servizi comparabili. 6

7 MODALITA DI EROGAZIONE DEI SERVIZI Con FM3 Uffici le Pubbliche Amministrazioni hanno la possibilità di personalizzare i servizi richiesti attraverso 2 modalità di erogazione: A FACILITY MANAGEMENT Durata 7 anni Set minimo di Servizi 6 Servizi Operativi di cui almeno 3 di Manutenzione Applicazione franchigia sui servizi manutentivi (manutenzioni a guasto per il ripristino della normale funzionalità) B - FACILITY MANAGEMENT LIGHT Durata 4 anni Set minimo di Servizi 3 Servizi Operativi di cui almeno 1 di Manutenzione + SERVIZIO DI GOVERNO SIA PER LA MODALITA FACILITY MANAGEMENT SIA PER LA MODALITA FACILITY MANAGEMENT LIGHT INCENTIVO ALL ATTIVAZIONE MULTIPLA Ulteriore sconto pari al 3% da applicarsi sui prezzi dei servizi ordinati in caso di attivazione di almeno 10 servizi operativi (esclusa la Reperibilità) all atto dell emissione dell Ordinativo Principale di Fornitura 7

8 1. Registrazione sito Convenzione 3. Verifica validità RPF comunicazione scritta esito al Supervisore della P.A. Entro (t RPF + 7gg) 2. Emissione formale di RPF (compilazione modello Richiesta Preliminare Fornitura) t RPF 4. Si concorda SOPRALLUOGO t s = (t RPF + 15gg) 5. Definizione PDI (Piano Dettagliato Interventi) con le seguenti tempistiche: t PDI = (t RPF + 40gg) edifici 5000 m 2 t PDI = (t RPF + 60gg) ed m 2 t PDI = (t RPF + 90gg) edifici > m 2 7. Definizione PDI.rev1 t PDI.rev1 = (t VALPDI + 20gg) 6. Valutazione PDI t VALPDI = (t PDI + 40gg) Risultato valutazione: a. Approvazione PDI (si veda punto 9) b. Osservazioni/Richiesta revisione PDI (si veda punto 7) 8. Valutazione PDI.rev1 t VALPDI.rev1 = (t PDI.rev1 + 30gg) 11.Erogazione dei servizi t ES = (t OPF + 30gg) t ES = (t OPF + 50gg) edifici >50000 m 2 9. Firma congiunta PDI 10.Emissione OPF (compilazione modello Ordinativo Principale Fornitura) con allegato PDI (o PDI.rev1) t OPF = t VALPDI o t OPF = t VALPDI.rev Firma congiunta VERBALE DI CONSEGNA Data Verbale Consegna = Data inizio erogazione servizi

9 Tempi di attivazione dei servizi dalla Richiesta Preventivo di Fornitura (RPF) al Verbale di Consegna Ipotesi a. Piano Dettagliato degli Interventi (PDI) senza bisogno di correzioni gg + 40 gg + 30 gg = 110 gg se edificio < 5000 m gg + 40 gg + 30 gg = 130 gg se edificio tra 5001 m 2 e m gg + 40 gg + 30 gg = 160 gg se edificio tra m 2 e m gg + 40 gg + 50 gg = 180 gg se edificio > m 2 Ipotesi b. Piano Dettagliato degli Interventi (PDI) con bisogno di correzioni (PDI.rev1) gg + 40 gg + 20 gg + 30 gg + 30 gg = 160 gg se edificio < 5000 m gg + 40 gg + 20 gg + 30 gg + 30 gg = 180 gg se edificio tra 5001 m 2 e m gg + 40 gg + 20 gg + 30 gg + 30 gg = 210 gg se edificio tra m 2 e m gg + 40 gg + 20 gg + 30 gg + 50 gg = 230 gg se edificio > m 2 TEMPI MASSIMI DI ATTIVAZIONE DEI SERVIZI SUP. EDIFICIO (m 2 ) ATTIVAZIONE con PDI.rev0 (gg) ATTIVAZIONE con PDI.rev1 (gg) < 5000 m gg 160 gg 5001<m 2 < gg 180 gg 30001<m 2 < gg 210 gg 9 > m gg 230 gg

10 INFORMAZIONI SPECIFICHE Tutte le informazioni relative alla Convenzione (Capitolato Tecnico, Allegati, Listini prezzi, Guida alla Convenzione, ecc ) possono essere scaricate dal portale degli acquisti della Pubblica Amministrazione attraverso il seguente link: https://www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/main/pa/strumenti/dettaglio.jsp?idt=10023&tipovis=catdoc&id_cat=905&vetrina=pa&idl=&n ome=facility+management+uffici+3&orderby=attivazione& pagina=3& element=paginazione&frompage=convenzioni.jsp&categoria=1&altri bsemp=&nomebsemp=&adfgen_menuid=0&user_id=9d621efd-c454-39a9-a475-bd1f828bb103 Oppure accedere al sito Sei un Amministrazione? Che strumento vuoi usare Vetrina delle Convenzioni Facility management uffici 3. CONTATTI CALL CENTER: N. verde Fax RESPONSABILE CONVENZIONE: Ing. Stefano Nicolato Viale delle Industrie Rovigo Tel Fax cell e mail: 10

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP FACILITY MANAGEMENT 3 CATEGORIE DI SERVIZI

CONVENZIONE CONSIP FACILITY MANAGEMENT 3 CATEGORIE DI SERVIZI CONVENZIONE CONSIP FACILITY CATEGORIE DI SERVIZI I oggetto dell appalto sono classificati nelle seguenti macro categorie e categorie di servizio così suddivise: Macro Categoria Categoria previsti dalla

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 119 TIPO DI DOCUMENTO: CAPITOLATO TITOLO: Gara per la fornitura del servizio di gestione integrata (Global Service) degli immobili in uso SOTTOTITOLO: DATI CAPITOLATO TECNICO:

Dettagli

ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI, ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO, IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

Servizi di Facility Management per gli immobili in uso alle Pubbliche Amministrazioni adibiti prevalentemente ad uso ufficio

Servizi di Facility Management per gli immobili in uso alle Pubbliche Amministrazioni adibiti prevalentemente ad uso ufficio 1 Facility Management per gli immobili in uso alle Pubbliche Amministrazioni abiti prevalentemente ad uso ufficio Convenzione Consip Lotto 3 2 Ince Premessa................... pag. 03 Il Raggruppamento

Dettagli

La gestione integrata dei servizi agli immobili: la Convenzione Consip Facility Management per immobili ad uso ufficio

La gestione integrata dei servizi agli immobili: la Convenzione Consip Facility Management per immobili ad uso ufficio La gestione integrata dei servizi agli immobili: la Convenzione Consip Facility Management per immobili ad uso ufficio INTRODUZIONE ALL INIZIATIVA La Convenzione Facility Management Uffici ha per oggetto

Dettagli

Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP

Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP Un modello di governance applicato al patrimonio immobiliare della P.A. nell ambito delle Convenzioni CONSIP Roberto Di Napoli, Direttore Operativo, Romeo Gestioni Presentazione della Consip S.p.A. Consip

Dettagli

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 0015 Roma Le gare bandite da Consip per le Convenzioni di Facility Management (FM2 e FM3) sono suddivise in 12 lotti geografici e le singole

Dettagli

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI IN USO A

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI IN USO A ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT PER IMMOBILI IN USO A QUALSIASI TITOLO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ADIBITI PREVALENTEMENTE AD USO UFFICIO Allegato

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia Consip SIE 3 Servizio Integrato Energia per le Pubbliche Amministrazioni Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3 La Pubblica Amministrazione è attualmente impegnata

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE A7 - CULTURA E POLITICHE GIOVANILI --- TEATRO Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 808 del 06/11/2013 Registro del Settore N. 89 del 05/11/2013 Oggetto: SERVIZI DI FACCHINAGGIO OCCORRENTI

Dettagli

DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015

DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015 1 DETERMINA DEL DIRETTORE DELL ERSU DI URBINO N. 100/ERSUURB DEL 15/05/2015 Oggetto: proroga del servizio Facility Management per il periodo maggio dicembre 2015. Ditta Cofely Italia SpA, via Ostiense

Dettagli

ARPA Emilia Romagna e convenzione Intercenter: l informatizzazione dei processi di controllo Claudio Candeli, Responsabile gestione patrimonio, ARPA

ARPA Emilia Romagna e convenzione Intercenter: l informatizzazione dei processi di controllo Claudio Candeli, Responsabile gestione patrimonio, ARPA ARPA Emilia Romagna e convenzione Intercenter: l informatizzazione dei processi di controllo Claudio Candeli, Responsabile gestione patrimonio, ARPA Emilia Romagna Andrea Mongelli, Amministratore Delegato,

Dettagli

Il Facility Management nel Settore Bancario

Il Facility Management nel Settore Bancario Il Facility Management nel Settore Bancario Roma, 9 dicembre 2013 MARCO IACONIS Coordinatore Competence Center ABI sul Facility Management Agenda Banche e FM: scenario di riferimento Il Report di analisi

Dettagli

MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP

MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP MANUALE OPERATIVO CONVENZIONI CONSIP Le convenzioni sono accordi-quadro, sulla base dei quali le imprese fornitrici - aggiudicatarie di gare indette da Consip su singole categorie merceologiche - s'impegnano

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1593 DEL 20/12/2012. Comune di Parma

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1593 DEL 20/12/2012. Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1593 DEL 20/12/2012 Comune di Parma Centro di Responsabilità: 13050 - S.O. ECONOMATO E LAYOUT Centro di Costo: Vari Servizi vari Determinazione n. proposta PD\2012-3305

Dettagli

Il Facility Management nel Settore Bancario

Il Facility Management nel Settore Bancario Il Facility Management nel Settore Bancario Roma, 14 marzo 2013 MARCO IACONIS Coordinatore Competence Center ABI sul Facility Management Agenda Banche e FM: scenario di riferimento Il Report di analisi

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

Procedura Gestione Settore Manutenzione

Procedura Gestione Settore Manutenzione Gestione Settore Manutenzione 7 Pag. 1 di 6 Rev. 00 del 30-03-2010 SOMMARIO 1. Scopo 2. Generalità 3. Applicabilità 4. Termini e Definizioni 5. Riferimenti 6. Responsabilità ed Aggiornamento 7. Modalità

Dettagli

Mantenere le Infrastrutture e le Attrezzature

Mantenere le Infrastrutture e le Attrezzature Scopo Responsabile Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Output Indicatori Riferimenti Normativi Processi Correlati Sistemi Informatici Mantenere e migliorare l efficienza e la sicurezza delle

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE, FACILITY MANAGEMENT e CONTRATTI DI GLOBAL SERVICE

GESTIONE IMMOBILIARE, FACILITY MANAGEMENT e CONTRATTI DI GLOBAL SERVICE GESTIONE IMMOBILIARE, FACILITY MANAGEMENT e CONTRATTI DI GLOBAL SERVICE di Francesco Scriva Responsabile contratto Global Service Provincia di Genova 1. PRINCIPI E DEFINIZIONI Per poter affrontare la materia

Dettagli

Il Facility Management diventa facile. Guida agli acquisti razionali per la Pubblica Amministrazione

Il Facility Management diventa facile. Guida agli acquisti razionali per la Pubblica Amministrazione Il Facility Management diventa facile. Guida agli acquisti razionali per la Pubblica Amministrazione Cosa possiamo fare per voi? Ci occupiamo di semplificare l attività della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Atto Dirigenziale N. 3663 del 21/09/2012

Atto Dirigenziale N. 3663 del 21/09/2012 Atto Dirigenziale N. 3663 del 21/09/2012 Classifica: 005.11.05 Anno 2012 (4540924) Oggetto REVOCA DELLA DETERMINAZIONE A CONTRARRE N. 765 DEL 08/05/2012 DI APPROVAZIONE DEGLI ATTI DI GARA A "PROCEDURA

Dettagli

Il Facility Management nelle banche italiane

Il Facility Management nelle banche italiane Il Facility Management nelle banche italiane Roma, 29 maggio 2012 Dott. Gabriele Zito Consulente OSSIF - docente di Gestione dell innovazione Politecnico di Bari 1 Banche: il mercato Concorrenza internazionale

Dettagli

COMUNE di VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza

COMUNE di VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza COMUNE di VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza SERVIZIO TECNICO DETERMINAZIONE N. 452 DEL 27/10/2014 Oggetto: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACILITY MANAGEMENT DEGLI STABILI COMUNALI MEDIANTE CONVENZIONE

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

RELAZIONE SUI RISPARMI DI SPESA 2013 CONSEGUENTI ALL ADESIONE A CONVENZIONI CONSIP E A CONVENZIONI STIPULATE DA ALTRE CENTRALI DI COMMITTENZA

RELAZIONE SUI RISPARMI DI SPESA 2013 CONSEGUENTI ALL ADESIONE A CONVENZIONI CONSIP E A CONVENZIONI STIPULATE DA ALTRE CENTRALI DI COMMITTENZA RELAZIONE SUI RISPARMI DI SPESA 2013 CONSEGUENTI ALL ADESIONE A CONVENZIONI CONSIP E A CONVENZIONI STIPULATE DA ALTRE CENTRALI DI COMMITTENZA Rilevazione per l anno 2013 Dalla rilevazione effettuata per

Dettagli

ex LSU/ATA: dai 4 Consorzi alla Gara CONSIP

ex LSU/ATA: dai 4 Consorzi alla Gara CONSIP 1 In questo primo vademecum cercheremo di chiarire e semplificare alcuni passaggi contenuti nella Gara CONSIP bandita dal Ministero dell Economia e dal Ministero dell Istruzione in merito al servizio di

Dettagli

COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce

COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce COMUNE DI ANDRANO Provincia di Lecce SETTORE 2 - AREA ECONOMICA E FINANZIARIA COPIA DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 523 Registro Generale N. 77 Registro del Servizio DEL 29-12-2014 OGGETTO:

Dettagli

Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it

Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it Confacility srl Viale Andrea Doria 24-20124 Milano P.iva 09320780969 info@confacility.it Confacility s.r.l. società del gruppo Constructors, è la nuova realtà rivolta ai Multiservizi integrati. La gamma

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI DEL FONDO DI PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI DEL FONDO DI PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE REGOLAMENTO ALBO FORNITORI DEL FONDO DI PREVIDENZA PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE (ENTE MORALE RICONOSCIUTO CON D.P.R. 14-2-1963 N. 439) Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

DECRETO n. 324 del 06/06/2014

DECRETO n. 324 del 06/06/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 119 TIPO DI DOCUMENTO: CAPITOLATO TITOLO: Gara per la fornitura del servizio di gestione integrata (Global Service) degli immobili in uso SOTTOTITOLO: DATI CAPITOLATO TECNICO:

Dettagli

8 Benchmarking IFMA Italia Strumenti di. valutazione dei servizi

8 Benchmarking IFMA Italia Strumenti di. valutazione dei servizi 8 Benchmarking IFMA Italia Strumenti di valutazione dei servizi Il Caso Edison - Dall Analisi interna al processo di outsourcing 14 Febbraio 2013 Alferio Paolillo Head of Facility Management & Services

Dettagli

ARPAT. Decreto del Direttore Generale n del. Oggetto: Direzione - Area Patrimonio Ufficio Tecnico e provveditorato - Adesione alla

ARPAT. Decreto del Direttore Generale n del. Oggetto: Direzione - Area Patrimonio Ufficio Tecnico e provveditorato - Adesione alla Decreto del Direttore Generale n del ( 2LIÀ4 A ARPAT Vista la L.R. 22 giugno 2009 no 30 avente per oggetto Nuova disciplina dell Agenzia regionale per nominato Direttore Generale dell Agenzia Regionale

Dettagli

Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio Settimo Nota prot. n. 5743 del 17

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 -

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 - Energia Elettrica 3 - lotto 2 - INDICE 1. Premessa... 3 2. Oggetto della Convenzione... 3 2.1 Fornitura... 3 2.2 Durata... 4 3. Modalità della Fornitura... 4 4. Condizioni Economiche... 5 4.1 Determinazione

Dettagli

Relazione 2011. Il Grafico 1 illustra la relativa spesa suddividendo gli acquisti per categoria merceologica. servizi nel campo sociale

Relazione 2011. Il Grafico 1 illustra la relativa spesa suddividendo gli acquisti per categoria merceologica. servizi nel campo sociale Relazione 2011 sui risultati conseguiti attraverso l attuazione del sistema delle Convenzioni Consip (applicazione del D.L. 12/07/04, n. 168, convertito dalla L. 30/07/04, n. 191) L attività di controllo

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA Pagina 1 di 56 N.ro di protocollo del / / ATI Guerrato & ALL - ( ) Tel Fax ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO

Dettagli

Report di analisi. Il Facility Management nel Settore Bancario

Report di analisi. Il Facility Management nel Settore Bancario Report di analisi Il Facility Management nel Settore Bancario Sintesi dei principali risultati Il Report di analisi nella versione completa è riservato ai soli aderenti al Competence Center ABI-OSSIF sul

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Oggetto dell iniziativa è l affidamento del Servizio Integrato Energia, ovvero di tutte le attività di gestione, conduzione

Dettagli

ALLEGATO 3 SERVIZIO DI FACILITY MANAGEMENT CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 3 SERVIZIO DI FACILITY MANAGEMENT CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 3 SERVIZIO DI FACILITY MANAGEMENT CAPITOLATO TECNICO INDICE 1. PREMESSA...5 2. OGGETTO DELL APPALTO...5 2.1 CLASSIFICAZIONE E DENOMINAZIONE DEI SERVIZI... 6 2.2 TIPOLOGIE DI PRESTAZIONE... 6 3.

Dettagli

MANUTENZIONE ORDINARIA PREVENTIVA E/O A GUASTO DELLA COMPONENTE EDILE DEGLI EDIFICI IN PROPRIETA E/O GESTIONE ALLA PROVINCIA DI TRIESTE

MANUTENZIONE ORDINARIA PREVENTIVA E/O A GUASTO DELLA COMPONENTE EDILE DEGLI EDIFICI IN PROPRIETA E/O GESTIONE ALLA PROVINCIA DI TRIESTE AREA SERVIZI TECNICI U.O. Edilizia MANUTENZIONE ORDINARIA PREVENTIVA E/O A GUASTO DELLA COMPONENTE EDILE DEGLI EDIFICI IN PROPRIETA E/O GESTIONE ALLA PROVINCIA DI TRIESTE RELAZIONE ILLUSTRATIVA CAPITOLATO

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Registro generale n. 3703 del 2011 Determina con Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Oggetto Convenzione per

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E GENERALI U.O. STATISTICA E SVILUPPO ECONOMICO

AREA SERVIZI FINANZIARI E GENERALI U.O. STATISTICA E SVILUPPO ECONOMICO AREA SERVIZI FINANZIARI E GENERALI U.O. STATISTICA E SVILUPPO ECONOMICO Determinazione nr. 1321 Trieste 21/05/2013 Proposta nr. 338 Del 21/05/2013 Oggetto: Affidamento del servizio di stima immobiliare

Dettagli

SERVIZIO BILANCIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

SERVIZIO BILANCIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SERVIZIO BILANCIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 15 DEL 23/01/2015 OGGETTO SERVIZIO DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI UFFICI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA (C.I.G. 607697BED). AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA.

Dettagli

COMUNE DI PISA COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-14 / 239 del 25/02/2013 Codice identificativo 876951

COMUNE DI PISA COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-14 / 239 del 25/02/2013 Codice identificativo 876951 COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-14 / 239 del 25/02/2013 Codice identificativo 876951 PROPONENTE Manutenzioni - Manifestazioni storiche - Sport OGGETTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE n. 1458 del 29/12/2015

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE n. 1458 del 29/12/2015 Servizio Sanitario Nazionale Regione dell'umbria AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE UMBRIA 1 Sede Legale Provvisioria: Via Guerra 21 Perugia Codice Fiscale e Partita IVA 03301860544 DELIBERA DEL DIRETTORE

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Patrimonio

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Patrimonio Registro generale n. 1561 del 2011 Determina con Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizio Patrimonio Oggetto Servizio patrimonio. Atto aggiuntivo alla

Dettagli

#scuolebelle2015 Iter procedurale

#scuolebelle2015 Iter procedurale #scuolebelle2015 Iter procedurale Nell ambito del progetto #scuolebelle2015 il MIUR ha stanziato dei finanziamenti che saranno gestiti dalle scuole che hanno aderito alla convenzione Consip Scuole, dal

Dettagli

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 691 approvata

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA CASA ALBERGO COMUNALE PER UN PERIODO DI 4 ANNI DECORRENTI DALLA STIPULA DEL CONTRATTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 4 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE E FORMAZIONE Rev.

Dettagli

Lotto 03. Comune di San Donà di Piave. Piano Dettagliato degli Interventi. PDI 030181 Rev.10 del 23/11/2010

Lotto 03. Comune di San Donà di Piave. Piano Dettagliato degli Interventi. PDI 030181 Rev.10 del 23/11/2010 Pia Dettagliato degli Interventi Lotto 03 Comune di San Donà di Piave PDI 030181 Rev.10 del 23/11/2010 Fornitura di servizi di Facility Management per immobili in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n. 409 del 23/05/2014

Delibera del Direttore Generale n. 409 del 23/05/2014 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

RELAZIONE CONSIP ANNO 2010

RELAZIONE CONSIP ANNO 2010 RELAZIONE CONSIP ANNO 2010 Relazione annuale sui risultati, in termini di riduzione di spesa, ai sensi dell art. 26 c. 4 della Legge n. 488/99, così come modificato dal D.L. n.168 del 12 luglio 2004, convertito

Dettagli

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO DETERMINA N. 3 ANNO 2015 DEL 14-01-2015 NUMERO DETERMINA DI SETTORE: 2 OGGETTO: TRAPANI IACP SEF FORNITURA ANNUALE DI ENERGIA ELETTRICA PER LA SEDE IACP

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 681 Area A1 - Area Amministrativa, Economico Finanziaria, Informatica e Innovazione, Polizia Locale OGGETTO: ACQUISIZIONE A NOLEGGIO

Dettagli

Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio

Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Efficienza energetica nelle Convenzioni di Multiservizi Tecnologici: metodiche, dinamiche e monitoraggio Ing. Marco Sbrolli

Dettagli

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013

Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Relazione ex art. 26, comma 4 L. 488/99 Anno 2013 Il Segretario generale Dott.ssa Cristina Martelli 1 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della L. 488/1999 (Legge Finanziaria 2000) regolamenta le

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Registro generale n. 2289 del 2011 Determina con Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Oggetto Convenzione per l'affidamento

Dettagli

La gestione di un patrimonio immobiliare a rete : l esperienza di Poste Italiane

La gestione di un patrimonio immobiliare a rete : l esperienza di Poste Italiane 1 Allegato 3 La gestione di un patrimonio immobiliare a rete : l esperienza di Poste Italiane Roma, 11 maggio 2011 2 Il Facility Management di un patrimonio a rete complesso e diffuso sul territorio Il

Dettagli

CO.GE.DA S.r.l. Facility management & outsourcing

CO.GE.DA S.r.l. Facility management & outsourcing CO.GE.DA S.r.l. Facility management & outsourcing CO.GE.DA. è sinonimo di affidabilità Siamo una società leader in Lombardia nel mercato del facility management e dell outsourcing, con una consolidata

Dettagli

ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ABBONAMENTI A PERIODICI, BANCHE DATI E SERVIZI CONNESSI PER LE BIBLIOTECHE DELLE AMMINISTRAZIONI E AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA GUIDA ALLA CONVENZIONE Premessa La presente Guida contiene

Dettagli

Sostenibilità ambientale e comportamenti virtuosi nella gestione dei rifiuti. Il caso Poste Italiane.

Sostenibilità ambientale e comportamenti virtuosi nella gestione dei rifiuti. Il caso Poste Italiane. Sostenibilità ambientale e comportamenti virtuosi nella gestione dei rifiuti. Il caso Poste Italiane. Amedeo Urbano De Marco, Responsabile di Commessa, CNS Consorzio Nazionale Servizi Poste Italiane: un

Dettagli

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA!

PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA! PadovaFIT! A Financing Investment Tool for the retrofitting of housing and service facility buildings in the PADOVA area PADOVA IN FORMA! Padova FIT! - PREMESSA Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Dettagli

MODELLO ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA

MODELLO ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO ATTO AGGIUNTIVO ALL ORDINATIVO PRINCIPALE DI FORNITURA Pag. 1 di 5 N.ro di protocollo del.. Fornitore / Assuntore indirizzo cap Città N tel N Fax Il sottoscritto..

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook con criterio di aggiudicazione all Offerta Economicamente più Vantaggiosa Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione

Dettagli

Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Verde

Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Verde Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Giugno 203 . Cos è il Marchio Il Marchio La Sardegna Compra, concesso dal Servizio SAVI (Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA Allegato Relazione sull applicazione delle misure di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 2, commi 569-574 Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia

Dettagli

Convenzione A.R.I.S. Manitalidea per i servizi di Facility Management e Specialty Services a favore delle strutture associate

Convenzione A.R.I.S. Manitalidea per i servizi di Facility Management e Specialty Services a favore delle strutture associate Convenzione A.R.I.S. Manitalidea per i servizi di Facility Management e Specialty Services a favore delle strutture associate PRESENTAZIONE DELLA CONVENZIONE (All.1) Giugno 2013 Indice PREMESSA CARATTERISTICHE

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2012-513 del 05/07/2012 Oggetto Direzione Amministrativa. Adesione

Dettagli

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa.

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa. OGGETTO: Bando di gara per la fornitura ed installazione degli apparati necessari all implementazione di un area WIFI nella scuola Numero di Gara CIG Z910EB074F In esecuzione del Decreto Prot N 1073 del

Dettagli

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO Multiservizio tecnologico per le strutture sanitarie della Regione Lazio Il presente caso studio riguarda l affidamento,

Dettagli

Affidamento di appalto di global service

Affidamento di appalto di global service SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 1 TRIESTINA VIA GIOVANNI SAI, 1-3 34128 TRIESTE MISSION Promuovere la salute delle persone e della comunità presente sul territorio triestino.

Dettagli

camerale ha approvato il preventivo economico per l'esercizio 2015;

camerale ha approvato il preventivo economico per l'esercizio 2015; Determinazione n. 66 del 27 novembre 2015 Oggetto: Sede Camerale Riparazione del bruciatore della caldaia dell'impianto di riscaldamento Affidamento incarico alla ditta SIRAM S.p.A. (C.I.G. Z7C17316AF)

Dettagli

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO ORIGINALE SETTORE IV - URBANISTICA - INFRASTRUTTURE E SERVIZI ALLE IMPRESE SUAP N. Generale : 344 del 14/10/2014 DETERMINAZIONE N. 116 DEL 14 ottobre

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA Viale Gramsci, 40-76123 ANDRIA (BT) - Tel. 0883/599941 - Fax 0883/594578

Dettagli

Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999. Anno 2011

Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999. Anno 2011 COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Relazione risultati conseguiti attraverso l attuazione di quanto previsto all art.26 Legge 488/1999 Anno 2011 Servizio Bilancio e Programmazione U.O Programmazione e Controllo

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public MEPA e fatturazione elettronica: misure di supporto alle PMI 2 Principali risultati del MePA Nell ambito del

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE COMUNE DI CHARVENSOD COPIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA OGGETTO: N. 15 DEL 24/02/2015 ADESIONE

Dettagli

degli edifici pubblici Rovereto 3-aprile-2009

degli edifici pubblici Rovereto 3-aprile-2009 Prof. Arch. Silvano Curcio Università di Napoli Federico II GESTIONE & EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI PUBBLICI UNI Comitato Normativo Europeo CEN TC 348 Facility Management Energy & Facility Management:

Dettagli

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali,

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, Controllo Strategico e Direzionale 2015 07136/008 Servizio Controllo Utenze e Contabilità Fornitori CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 689 approvata il 16 dicembre 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

il facility management da un altro punto di vista

il facility management da un altro punto di vista facility management il facility management da un altro punto di vista facility management Siamo l interfaccia tra il cliente e tutte le attività che ruotano intorno alla fornitura di servizi rivolti agli

Dettagli

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova

COMUNE DI MONZAMBANO Provincia di Mantova Reg. Det. Gen. n. 140 Monzambano, lì 08/10/2014 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATO il Decreto Sindacale n 10325 del 31/12/2010 con il quale le funzioni di cui all art.107 del D.Lgs. n. 267/2000 del

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

I-San Donato Milanese: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 196-319917. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

I-San Donato Milanese: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 196-319917. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:319917-2011:text:it:html I-San Donato Milanese: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 196-319917 Avviso di gara Settori speciali Servizi

Dettagli

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A.

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Seminario sulle Convenzioni CONSIP in ambito ICT 28 Novembre 2003 Palazzo del Consiglio Regionale Sala Sinni Agenda 1. Apertura

Dettagli

COMUNE DI MELISSANO. prov. di Lecce LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL ENERGIA PROCEDURA DI CONFRONTO FRA OFFERTE ECONOMICHE INDAGINE DI MERCATO

COMUNE DI MELISSANO. prov. di Lecce LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL ENERGIA PROCEDURA DI CONFRONTO FRA OFFERTE ECONOMICHE INDAGINE DI MERCATO COMUNE DI MELISSANO prov. di Lecce LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL ENERGIA PROCEDURA DI CONFRONTO FRA OFFERTE ECONOMICHE INDAGINE DI MERCATO In esecuzione della Determina del Responsabile n.76 del 05/02/2014

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Servizio Patrimonio

CARTA DEI SERVIZI Servizio Patrimonio CARTA DEI SERVIZI Servizio Patrimonio Servizio Patrimonio FBK Carta dei Servizi 2014 pag. 1 Premessa La Carta dei Servizi rappresenta uno strumento dedicato a tutti coloro che, a diverso titolo, interagiscono

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO MODELLO DI RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA Pag. 1 di 5 N.ro di protocollo Fornitore/Assuntore Indirizzo, N civico Cap Città N tel N Fax RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE O G G E T T O IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE O G G E T T O IL DIRETTORE GENERALE Centro Direzionale di Napoli isola F9 80143 NAPOLI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 20 del 29 SET 2014 L anno 2014, il giorno 29 del mese di Settembre, in Napoli nella sede dell A.R.SAN., il Direttore

Dettagli