SCUOLA DI ECONOMIA MANAGEMENT E STATISTICA AA.2013/2014. LA MiFID II E L IMPATTO SULLA CONSULENZA FINANZIARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA DI ECONOMIA MANAGEMENT E STATISTICA AA.2013/2014. LA MiFID II E L IMPATTO SULLA CONSULENZA FINANZIARIA"

Transcript

1 SCUOLA DI ECONOMIA MANAGEMENT E STATISTICA AA.2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN FINANZA INTERMEDIARI E MERCATI LA MiFID II E L IMPATTO SULLA CONSULENZA FINANZIARIA RELATORE: CHIAR.MO PROFESSORE ATOS CAVAZZA PRESENTATA DA: IANA STAMATI

2 L EVOLUZIONE NORMATIVA DELLA CONSULENZA Legge n.1/1991 La consulenza in materia di valori mobiliari tra le attività di intermediazione mobiliare Direttiva 93/22CEE (ISD) La consulenza in materia di investimenti tra i servizi accessori D.Lgs.n.415/ 1996 Consob n. DI/30441/200 Elementi 0 caratterizzanti della Consulenza: - Personalizzazione - Neutralità del consulente - Adeguata remunerazione Direttiva 2004/39/CE (MiFID) Per via della sempre maggiore dipendenza degli investitori dalle raccomandazioni personalizzate, e opportuno includere la consulenza in materia di investimenti tra i servizi di investimento che richiedono un'autorizzazione. D.Lgs.n. 165/2007 La prestazione di raccomandazioni personalizzate ad un cliente, dietro sua richiesta o per iniziativa dell impresa di investimento riguardo ad una o più operazioni relative a strumenti finanziari. (Art. 1, comma 5, TUF) Direttiva 2014/65/UE (MiFID II) Conferma la definizione della consulenza apportata dalla MiFID e introduce la specie di consulenza indipendente 2

3 I SOGGETTI AUTORIZZATI A PRESTARE IL SERVIZIO DI CONSULENZA Art. 3 MiFID I SOGGETTI ABILITATI E PROMOTORI FINANZIARI CONSULENTI INDIPENDENTI LA SOCIETÀ DI CONSULENZA Art.18, TUF Art.18-bis,TUF Art.18-ter, TUF Soggetti Polifunzionali Soggetti Monofunzionali Non detenere spettanze della clientela Requisiti di onorabilità professionalità, indipendenza e patrimoniali Iscrizione all Albo di categoria Remunerazione fee-only 3

4 IL PROMOTORE FINANZIARIO Iscritti all'albo dei Promotori Finanziari Portafoglio medio per promotore finanziario (in milioni di dollari) * ,6 12, ,1 10, *Alla data di 10 novembre 2014 Fonte: Assoreti,

5 IL PROMOTORE FINANZIARIO La raccomandabilità del proprio promotore finanziario No sa 22% No 6% Si 72% Fonte: ISPO Ricerche,

6 IL PROCESSO DI CONSULENZA ELEMENTI NORMATIVI 1 Fase di ingegnerizzazione 2 dei prodotti finanziari Fase distributiva Consulenza Manufacturiers Profilatura Adeguatezza Consiglio Questionario MiFID Conoscenze ed esperienze Situazione finanziaria Obiettivi di investimento Informazioni chiare corrette e non fuorvianti sulla natura e le caratteristiche sia del servizio che degli strumenti finanziari Conflitti di interesse Inducements DILIGENZA, CORRETTEZZA E TRASPARENZA 6

7 SCENARIO GLOBALE DELLA DOMANDA DI CONSULENZA % investitori che almeno occasionalmente utilizzano la consulenza GLOBAL 2013 = 53% Fonte: Natixis Global Asset Management,

8 SCENARIO NAZIONALE DELLA DOMANDA DI CONSULENZA In Italia gli investitori sono combattuti tra la ricerca del rendimento e la protezione del capitale. Il rendimento rappresenta una priorità rispetto alla protezione del capitale 63% Sono disposti ad assumersi solo livelli minimi di rischio Non hanno degli obiettivi ben definiti 66% 61% Rendimento annuo atteso 8% % di investitori che afferma di rivolgersi al consulente finanziario % 72% 8

9 IL COLLOCAMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI CON IL SERVIZIO DI CONSULENZA Quota degli strumenti finanziari collocati dagli intermediari italiani oggetto del servizio di consulenza 70,00% 60,00% 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 61,80% 62,60% 53,90% 41% 32% 1,70% 1,10% 0,80% 4,30% 3,30% (Q1)2014 clientela professionale clientela retail Fonte: Bollettino Statistico Consob, ottobre

10 Profondità dell analisi L EVOLUZIONE DELLE FORME DI CONSULENZA + Remunerazione Nessuna % Asset Under management (bassa) Consulenza base Consulenza evoluta Possibili strutture di pricing Su base oraria %Asset under Management % di performance Mix tra le varie forme Collocamento Valore per il cliente + 10

11 LA DOMANDA DELLA CONSULENZA 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% Cresce l'interesse per l'advisory 36% 28% 17% 14% Consulenza base Consulenza evoluta Fonte: Multifinanziaria Retail Market - GfK Eurisko,

12 IL CONTRIBUTO DELLE COMMISSIONI ATTIVE DELLA CONSULENZA ALLA REDDITIVITA BANCARIA Commissioni consulenza / Commissioni attive (%) 0,30% 1,10% Banche Commerciali Banche Reti di PF 0,70% Banche Private Numero soggetti analizzati Fonte: Excellence Consulting,

13 LA CONSULENZA EVOLUTA I PRINCIPALI PLAYERS Players Consulenza base Consulenza evoluta Pricing della Consulenza Banca Fideraum (Sei) Commissione % RFA Fineco BSI - Generali Credit Suisse (Advicer) Commissione % RFA (Advisory) Commissione % RFA (TPC) Commissione % RFA Banca Euromobiliare (cons Euromobiliare) Commissione % RFA MPS (Advice) Commissione % RFA 13

14 LA BANCA IPIBI FINANCIAL ADVISORY UFFICI PROMOTORI FINANZIARI 34 FILIALI PRIVATE OFFICE MASSE GESTITE CLIENTI ,2 MLD Fonte: Banca IPIBI Financial Advisory, 2013 La prima banca nazionale che ha assunto come core business la consulenza evoluta 14

15 IL PROCESSO DI ADVISORY Analisi Consiglio Proposta Monitoraggio Esigenze clientela Profilo di Rischio Obiettivi Ricerca strumenti finanziari top Appropriato Adeguato Universo investibile Watch List Gamma strumenti e servizi finanziari Risk Management Wealth Management Watch List Monitoraggio rispetto agli obiettivi 15

16 PROCESSO DI CONSULENZA A MONTE POLICY BANCA IPIBI FTSE ITALIA ALL SHARE ETF / ETC EUROSTOXX600 S&P500 NASDAQ100 DJ SEC TITAN COMPOSITE MOT EXTRA MOT TLX EUROTLX FONDI/OICR GP UNIT (OICR sottostanti) WATCH LIST Strumenti Finanziari Consulenziabili Strumenti Finanziari In Osservazione Strumenti Finanziari Non Consulenziabili LISTA STRUMENTI FINANZIARI TOP 16

17 CONSULENZA IN ASSENZA DI CONFLITTO D INTERESSE Rimborso totale delle commissioni di gestione percepite dalla Banca IPIBI Financial Advisory Rimborso del 50% delle commissioni di collocamento percepite dalla Banca IPIBI Financial Advisory La remunerazione consiste in una % del patrimonio oggetto del servizio di consulenza La consulenza in assenza di conflitti d interesse La raccomandazione si estende a elementi patrimoniali fiscali, immobiliari. La consulenza completa e personalizzata in base alle peculiarità del cliente 17

18 VANTAGGI PER IL CLIENTE VANTAGGI ECONOMICI VANTAGGI STRUMENTALI Retrocessione Servizi gratuiti Condizioni agevolate Assistenza Comodità - Commissioni negoziazione titoli - Commissioni sottoscrizione parziale/totale strumenti sofisticati - Commissioni parziali/totali management fee - Carta di credito, carta di debito - SMS - Home Banking - Condizioni migliorative tasso C/C - Condizioni migliorative operazioni breve termine - Condizioni migliorative prestito titoli - Diario di bordo - Watch List - Lista strumenti finanziari selezionati - Monitoraggio Portafoglio, Performance, Rischio - Osservazione, Rilevazione e Controllo di qualsivoglia attività operata dal consulente - Alert via mail, sms, Pc/Tablet - Posizione complessiva (compreso c/o terzi) - Firma digitale - Registrazione telefonica VANTAGGI PER IL CLIENTE 18

19 CONSULTIQUE FEE ONLY FINANCIAL PLANNERS Network 200 STUDI PROFESSIONALI Fondata 2001 Mette a disposizione degli advisors: Centro Studi e Ricerche Software di analisi monitoraggio e reportistica La società leader in Italia nella consulenza finanziaria indipendente fee-only 19

20 IL PERCHE DELLA MiFID REVIEW MiFID Sviluppi del mercato e tecnologici Crisi finanziaria che ha evidenziato i limiti e le lacune nella disciplina della MiFID G20 MiFID II 20

21 STUDIO SYNOVATE % degli advisors che ottengono accuratamente le informazioni dalla clientela Conoscenze ed esperienze in materia di investimenti Titolo di studio Professione 20% 29% 46% 80% 71% 54% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Legenda SI NO Reddito e altre attività Gli impegni finanziari Spese ordinarie 31% 29% 52% 69% 71% 48% 0% 20% 40% 60% 80% 100% %degli advisors che esplicitano chiaramente le informazioni Disclosure relativa alle caratteristiche dell investimento Esplicazione dei rischi inerenti agli investimenti consigliati 8% 77% 92% 23% 0% 20% 40% 60% 80% 100% 21

22 I RISULTATI DELL ANALISI La distribuzione degli strumenti finanziari oggetto della consulenza 5,20% 2,90% 0,70% Fondi di investimento 7,80% 14,40% 50,30% 18,70% I drivers dell'"inadeguatezza" Prodotti assicurativi Conti deposito Obbligazioni Prodotti Strutturati Investimenti alternativi Azioni Consulenti finanziari 6% 6% 88% Banche(N=382) 8% 5% 87% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Inadeguatezza dovuta al rischio elevato e scarsa liquidità Inadeguatezza dovuta alla scarsa liquidità Inadeguatezza dovuta al livello di rischio 22

23 TIMELINE MiFID II DICEMBRE OTTOBRE GENNAIO LUGLIO GENNAIO Consultation Paper CE Proposta di revisione della MiFID Accordo politico sul testo della MiFID II APRILE Pubblicazione del mandato per ESMA da parte della CE MAGGIO Adozione MiFID II da parte del Consiglio UE Pubblicazione del DC CP da parte di ESMA (Misure di secondo livello) GIUGNO Pubblicazione MiFID II Nella G.U.UE LUGLIO Entrata in vigore MiFID II Trasposizione Applicazione della MiFID MiFID II II nelle legislazioni nazionali AGOSTO Fine periodo consultazione CP e DC DICEMBRE ESMA presenta i consigli tecnici sugli atti delegati alla CE 23

24 LE PRINCIPALI NOVITA APPORTATE DALLA MiFID II Il potere di Product intervention per le autorità Poteri ad ESMA per limitare le posizioni in derivati su commodities Nuovo regime per le imprese di investimento di paesi terzi 4 Poteri autorità e passaporto unico MiFID / MiFIR Mercati 1 Trasparenza pre e post negoziazione estesa a strumenti non equity Incremento degli obblighi di trasparenza per gli intermediari e le trading venues. Nuova trading venue per strumenti non equity Nuovo regime per High Frequency Trading Nuovo concetto di management body Revisione dei sistemi di remunerazione per il personale 3 Governance e controlli interni Protezione degli investitori 2 Maggiori obblighi informativi Nuova forma di consulenza Product Governance Report di adeguatezza Obblighi di formazione del personale 24

25 MiFID II E LA CONSULENZA Evitare sistemi di incentivazione e remunerazione tali da generare conflitti d interesse Tolleranza al rischio Capacità del cliente di sostenere le perdite Il report di adeguatezza Adeguatezza periodica Adeguatezza nell ottica di portafoglio Manufacturiers: Product Approval Process Distributors: Meccanismi per ottenere e comprendere il product approval process, le caratteristiche degli strumenti finanziari e il target di clientela riferimento Adeguatezza dinamica Product Governance Remunerazione del personale MiFID II Consulenza Product Intervention Consulenza indipendente Adeguatezza Professionale Il potere d intervento alle Autorità nella distribuzione dei prodotti finanziari Ampio range di strumenti finanziari No Inducements Adeguate competenze professionali relative ai strumenti e servizi finanziari raccomandati 25

26 IL PROCESSO DI CONSULENZA SECONDO LA MiFID II Product intervention Per evitare la distribuzione dei prodotti che possano mettere a repentaglio la stabilità o la tutela degli investitori Product Governance 1 2 Fase di ingegnerizzazione dei prodotti finanziari Fase di distribuzione attraverso la consulenza Manufacturiers Product Approval Process Target di clientela Product Approval Process Profilatura Adeguatezza Consiglio Questionario MiFID Conoscenze ed esperienze Obiettivi di investimento Situazione finanziaria Tolleranza al rischio Capacità di sostenere le perdite Inducements Costi (del servizio e del prodotto) Conflitti di interesse Report di adeguatezza Adeguatezza periodica Natura della consulenza 26

27 IL CONFRONTO TRA MiFID II E RDR MiFID II RDR Aumento degli standard professionali Incremento della trasparenza Divieto degli inducements solo per la forma di consulenza indipendente Divieto degli inducements per tutte le forme di consulenza 27

28 GLI EFFETTI DELLA RDR NEL MERCATO FINANZIARIO UK Numero dei consulenti finanziari Q2(2012) Gennaio 2014 Financial Adviser Banche Altri % 80% 60% 40% 20% 0% % dei collocamenti oggetto della consulenza 32% 35% 34% 33% 34% 41% 50% 68% 65% 66% 67% 66% 59% 50% 2006/ / / / / / /13 % collocamenti con consulenza %collocamenti senza consulenza Fonte: APFA, The Financial Adviser Market: In Numbers, edition 2.0, marzo

29 CONCLUSIONI La consulenza assume un ruolo sempre più importante nell allocazione del risparmio Nel mercato finanziario nazionale prevale la forma di consulenza base, che data la presenza dei conflitti d interesse rappresenta un costo per l investitore Tuttavia, negli ultimi anni si sviluppa sempre di più anche la forma di consulenza evoluta, che costituisce una prestazione ad elevato valore aggiunto per il cliente e per la quale è prevista un esplicita remunerazione La MiFID II apporta una nuova forma di consulenza - la consulenza indipendente, prevedendo la disclosure nei confronti degli investitori sulla forma e le caratteristiche della consulenza prestata L insieme dei vincoli di trasparenza previsti dalla MiFID II saranno un veicolo indiretto di education per gli investitori Con la revisione della MiFID l adeguatezza assume natura dinamica e si estende sull intero processo della consulenza, attraverso le nuove disposizioni di product governance e product intervention. La product governance prevede l obbligo per i manufacturiers di definire un product approval process, al fine di generare solo prodotti adeguati ad una certo target di clientela. La product intervention assegna il potere alle Autorità competenti di vietare la distribuzione dei prodotti finanziari che possano mettere a repentaglio la stabilità del sistema finanziario e compromettere la tutela degli investitori. 29

Policy aziendale in tema di incentivi nella prestazione dei servizi e delle attività di investimento

Policy aziendale in tema di incentivi nella prestazione dei servizi e delle attività di investimento Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

MiFID, un anno dopo... Focus sui prodotti di risparmio gestito: i rapporti tra società prodotto e distributori e tra distributori e clienti

MiFID, un anno dopo... Focus sui prodotti di risparmio gestito: i rapporti tra società prodotto e distributori e tra distributori e clienti MiFID, un anno dopo... Focus sui prodotti di risparmio gestito: i rapporti tra società prodotto e distributori e tra distributori e clienti Alessandro Pagani Head of Compliance & Operational Risks Milano,

Dettagli

consulenza finanziaria per gli investitori istituzionali: a che punto siamo? giuseppe patriossi 4 ottobre 2011 itinerari previdenziali

consulenza finanziaria per gli investitori istituzionali: a che punto siamo? giuseppe patriossi 4 ottobre 2011 itinerari previdenziali 4 ottobre 2011 consulenza finanziaria per gli investitori istituzionali: itinerari previdenziali le esigenze degli investitori istituzionali e le proposte del mercato: un connubio possibile? a che punto

Dettagli

La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2. L evoluzione del servizio di consulenza negli intermediari finanziari

La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2. L evoluzione del servizio di consulenza negli intermediari finanziari La consulenza finanziaria nella prospettiva della MiFID2 Tolleranza al rischio degli investitori, valutazione di adeguatezza e selezione degli investimenti L evoluzione del servizio di consulenza negli

Dettagli

"MIFID EMIFID. Divisione Intermediari. Flavio Bongiovanni CONSOB. Sorrento, 14-15 giugno 2012

MIFID EMIFID. Divisione Intermediari. Flavio Bongiovanni CONSOB. Sorrento, 14-15 giugno 2012 "MIFID EMIFID REVIEW: LA POSIZIONE DELL'AUTORITÀ DI VIGILANZA ITALIANA" Flavio Bongiovanni CONSOB Divisione Intermediari Sorrento, 14-15 giugno 2012 LaMIFID1: Indice degli argomenti Evoluzione del quadro

Dettagli

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.)

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) LA CONSULENZA FINANZIARIA Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) Dott. Federico Taddei 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello

Dettagli

Il servizio di Consulenza «evoluto» nella esperienza di una Banca Locale. Daniele Caroni BCC Roma 2 ottobre 2014

Il servizio di Consulenza «evoluto» nella esperienza di una Banca Locale. Daniele Caroni BCC Roma 2 ottobre 2014 Il servizio di Consulenza «evoluto» nella esperienza di una Banca Locale Daniele Caroni BCC Roma 2 ottobre 2014 La Banca di Credito Cooperativo di Roma all interno di un grande sistema 385 BANCHE LOCALI

Dettagli

La consulenza Finanziaria

La consulenza Finanziaria Convegno AIPB/ODCEC La consulenza Finanziaria Dott. Federico Taddei 22/03/2012 - luogo S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello di servizio e analisi delle criticità Modelli di servizio

Dettagli

PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL N B.5 Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 16/07/2015 Data di efficacia: 16/07/2015 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

MiFID review: scenari e prospettive. Siena, 11 maggio 2013 Pasquina Petruzzi

MiFID review: scenari e prospettive. Siena, 11 maggio 2013 Pasquina Petruzzi MiFID review: scenari e prospettive Siena, 11 maggio 2013 Pasquina Petruzzi AGENDA MiFID I: ricapitoliamo MiFID review: le ragioni MiFID review: le novità MiFID review: stato dell arte 2 MiFID I: ricapitoliamo

Dettagli

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A. PER L INDIVIDUAZIONE E LA GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE NELLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA DI INVESTIMENTO E DEI SERVIZI ACCESSORI 1.

Dettagli

La consulenza finanziaria nel private banking

La consulenza finanziaria nel private banking La consulenza finanziaria nel private banking Paolo Magnani Vice Direttore Generale Milano, 10.2.2011 Premessa 2 Il mondo è cambiato ma ancora noi non vogliamo accorgercene... Perchè il private banker

Dettagli

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Paolo Manuelli Gruppo Banca Etruria Michele Tanzi Gruppo ObjectWay 1

Dettagli

La norma prevede diverse tipologie di incentivo prevedendo per ciascuna un regime specifico ed in particolare:

La norma prevede diverse tipologie di incentivo prevedendo per ciascuna un regime specifico ed in particolare: GESTIONE, DISCLOSURE E MONITORAGGIO DEGLI INCENTIVI ( INDUCEMENTS ) VERSATI E/O PERCEPITI DALLA BANCA NELLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO ED ACCESSORI 1. PREMESSA La disciplina MiFID sugli incentivi

Dettagli

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private L incrocio tra clusterizzazione e approccio di finanza comportamentale Il delegatore impegnato Informato di finanza

Dettagli

Consulenza nel Private Banking:

Consulenza nel Private Banking: Consulenza nel Private Banking: soluzioni tecnologiche e organizzative Bruno Zanaboni Apertura dei lavori 10 febbraio 2011 Perché il Private Banking crede nella consulenza? 1Perché la normativa lo richiede

Dettagli

La consulenza in materia d investimenti : dalle tutele alle opportunità economiche. Alcune considerazioni della vigilanza.

La consulenza in materia d investimenti : dalle tutele alle opportunità economiche. Alcune considerazioni della vigilanza. CONVEGNO ASCOSIM Palazzo delle Stelline 1 FORUM NAZIONALE SULLA CONSULENZA FINANZIARIA La consulenza in materia d investimenti : dalle tutele alle opportunità economiche. Alcune considerazioni della vigilanza.

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente Fee-Only. Dott. Massimiliano Siviero Analisi e Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Fee-Only. Dott. Massimiliano Siviero Analisi e Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Fee-Only 1 Gli Gli interlocutori attori sul sul mercato Dipendenti Bancari e Postali Promotori Finanziari Assicuratori Traders Consulenti Finanziari Indipendenti Fee-Only

Dettagli

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE Partner di: Private Equity LAB Associato a: Shadow Banking e AIFMD G20 Pittsburgh 2009 Rivedere l intero

Dettagli

La Consulenza Finanziaria in Italia attori e metodologia operativa

La Consulenza Finanziaria in Italia attori e metodologia operativa La Consulenza Finanziaria in Italia attori e metodologia operativa Se pensate che la cultura sia costosa, provate l ignoranza (Derek Book, già presidente dell Università di Harvard) La Consulenza Finanziaria

Dettagli

Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari

Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari Le prospettive dell Albo dei Consulenti finanziari IV Forum Nazionale sulla Consulenza Finanziaria ASCOSIM Relatore: Joe Capobianco Direttore Generale APF Milano, 10 aprile 2014 Agenda o La funzione del

Dettagli

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010 CONSULENZA AVANZATA Convegno Sec - 22 ottobre 2010 - Indice - - Premessa e benchmark di mercato - Come cambia il modello di relazione con il cliente - Come cambia il raccordo tra direzioni centrali e rete

Dettagli

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI CHI SIAMO Consultique SIM è una società di analisi e consulenza finanziaria indipendente sotto il controllo di Consob e Banca d Italia, che eroga servizi a investitori privati (family office), aziende,

Dettagli

INVESTMENT ADVISORY. Consulenza personalizzata per Investitori Privati

INVESTMENT ADVISORY. Consulenza personalizzata per Investitori Privati INVESTMENT ADVISORY Consulenza personalizzata per Investitori Privati Novembre 2015 ADB Analisi Dati Borsa SpA ADB - Analisi Dati Borsa SpA è una società di Consulenza in materia di Investimenti, fondata

Dettagli

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Winning Software Solutions ObjectWay Group ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Il Gruppo ObjectWay Il Gruppo ObjectWay, fondato nel 90, è il primo

Dettagli

Il perimetro della consulenza: fabbisogno e processi di erogazione

Il perimetro della consulenza: fabbisogno e processi di erogazione LA CONSULENZA FINANZIARIA Il perimetro della consulenza: fabbisogno e processi di erogazione Prof. Marco Oriani 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I primordi della consulenza

Dettagli

studi professionali finanziari indipendenti

studi professionali finanziari indipendenti studi professionali finanziari indipendenti SERVIZI dedicati www.consultique.com CHI SIAMO Consultique è leader in Italia nell analisi e consulenza finanziaria indipendenti fee only. La società è remunerata

Dettagli

Consulenza in materia di investimenti ed evoluzione del quadro normativo. Aspetti critici ed opportunità

Consulenza in materia di investimenti ed evoluzione del quadro normativo. Aspetti critici ed opportunità A S C O S I M 3 FORUM NAZIONALE SULLA CONSULENZA FINANZIARIA Consulenza in materia di investimenti ed evoluzione del quadro normativo. Aspetti critici ed opportunità Giovanni Musella CONSOB -Divisione

Dettagli

recepimento della Direttiva MiFID (2004/39/CE)

recepimento della Direttiva MiFID (2004/39/CE) Le principali novità introdotte con il recepimento della Direttiva MiFID (2004/39/CE) Direttiva 2004/39/CE ( dirett. di 1 livello ) Markets in Financial Instruments Directive o MiFID Direttiva 2006/73/CE

Dettagli

LA RESPONSABILITA DEL PROMOTORE FINANZIARIO

LA RESPONSABILITA DEL PROMOTORE FINANZIARIO . LA RESPONSABILITA DEL PROMOTORE FINANZIARIO Gorizia, 21 novembre 2014 Monica Damian mdamian@bancafideuram.it Albo PF n. 375088 1 QUADRO NORMATIVO DIRETTIVA MIFID 2004/39/CE D.lgs. 24-2-1998 n.58 Testo

Dettagli

Sintesi della politica di prestazione dei servizi di investimento (Investment Policy)

Sintesi della politica di prestazione dei servizi di investimento (Investment Policy) Sintesi della politica di prestazione dei servizi di investimento (Investment Policy) La banca per un mondo che cambia Disposizioni generali La Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. ( BNL ), capitale sociale

Dettagli

«Consulenza Finanziaria e Private Banking: Le opportunità della nuova normativa»

«Consulenza Finanziaria e Private Banking: Le opportunità della nuova normativa» «Consulenza Finanziaria e Private Banking: Le opportunità della nuova normativa» Gianfranco Venuti Responsabile Private Banking e Wealth Management Milano, 25 novembre 2015 Principali novità previste dalla

Dettagli

Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari

Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari 5 Forum Nazionale sulla Consulenza Finanziaria Milano, 22 aprile 2015 «Bisogna conoscere il passato per capire il presente e, nei limiti dell'umano, orientare

Dettagli

Policy sintetica di Banca delle Marche S.p.A. per la gestione dei conflitti d interesse

Policy sintetica di Banca delle Marche S.p.A. per la gestione dei conflitti d interesse Policy sintetica di Banca delle Marche S.p.A. per la gestione dei conflitti d interesse 1. Introduzione Banca Marche nel normale esercizio della propria attività e nell erogazione dei propri molteplici

Dettagli

MiFID TUF Regolamento Emittenti

MiFID TUF Regolamento Emittenti La responsabilità dell'intermediario finanziario nelle negoziazioni e nelle gestioni patrimoniali a partire dall'arresto delle Sezioni Unite (19 dicembre 2007, n. 26725) e alla luce della normativa MiFID

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1 SOMMARIO Introduzione... 1 CAPITOLO 1 I SERVIZI E LE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO 1. L elenco dei servizi (e delle attività) di investimento... 9 2. Gli strumenti finanziari... 10 3. La nozione di prodotto

Dettagli

Policy per la Rilevazione e la Gestione degli Incentivi

Policy per la Rilevazione e la Gestione degli Incentivi Policy per la Rilevazione e la Gestione degli Incentivi Approvata dal CdA in data 15 febbraio 2012 Pagina 1 di 16 INDICE PREMESSA Pag. 3 LINEE GUIDA PER LA RILEVAZIONE E LA GESTIONE DEGLI INCENTIVI Pag.

Dettagli

DIREZIONE INVESTMENT BANKING. Il Ruolo del Nomad. Roma, 22 aprile 2009

DIREZIONE INVESTMENT BANKING. Il Ruolo del Nomad. Roma, 22 aprile 2009 DIREZIONE INVESTMENT BANKING Il Ruolo del Nomad Roma, 22 aprile 2009 Il Gruppo Montepaschi Overview Il Gruppo MPS ha perfezionato il 30 maggio 2008 l acquisizione di Banca Antonveneta divenendo il 3 gruppo

Dettagli

Relatori: Fausto Fasciani

Relatori: Fausto Fasciani Relatori: Fausto Fasciani GLI ALBORI DELLA PROMOZIONE E DELLA CONSULENZA FINANZIARIA Alla fine degli anni 60 nascono i cosiddetti fondi atipici ed i Lussemburghesi storici Attività svolta da consulenti

Dettagli

Documento sulla politica di gestione dei conflitti di interesse e informativa ai clienti sui conflitti di interesse non eliminabili

Documento sulla politica di gestione dei conflitti di interesse e informativa ai clienti sui conflitti di interesse non eliminabili BANCA POPOLARE DEL LAZIO Soc. Coop. per azioni Sede sociale e Direzione Generale Via Martiri delle Fosse Ardeatine, 9 00049 VELLETRI (Roma) Iscr. Registro Imprese di Roma al n. 04781291002 Iscritta al

Dettagli

Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE. L'evoluzione strutturale e normativa. Prefazione di Roberto Caparvi. FrancoAngeii

Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE. L'evoluzione strutturale e normativa. Prefazione di Roberto Caparvi. FrancoAngeii Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE L'evoluzione strutturale e normativa Prefazione di Roberto Caparvi FrancoAngeii INDICE Prefazione di Roberto Caparvi pag. XIII I. La disciplina del mercato mobiliare

Dettagli

http://www.newsoftsrl.it

http://www.newsoftsrl.it Applicazione software per la Consulenza Finanziaria secondo la normativa MiFID http://www.newsoftsrl.it 1 MiFid Markets in Financial Instruments Directive MiFid e' la direttiva 2004/39/Ce relativa ai mercati

Dettagli

Global Wealth Advisory SIM SpA

Global Wealth Advisory SIM SpA Global Wealth Advisory SIM SpA Multi Family Office Indice Introduzione 3 Team 4 Offerta 5 Benchmark 6 Asset Allocation 7 Reporting 8 Performance Attribution 9 Risk Management 10 Conclusioni 11 Contatti

Dettagli

Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO

Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO I SERVIZI DI INVESTIMENTO Tali investimenti danno origine alla raccolta bancaria indiretta, termine con il quale si identificano alcuni

Dettagli

Conoscenze e competenze dei consulenti finanziari in tema di caratteristiche del cliente e valutazione di adeguatezza

Conoscenze e competenze dei consulenti finanziari in tema di caratteristiche del cliente e valutazione di adeguatezza Conoscenze e competenze dei consulenti finanziari in tema di caratteristiche del cliente e valutazione di adeguatezza Nadia Linciano Ufficio Studi Economici Outline I comportamenti degli investitori italiani

Dettagli

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO SCHEDE DI APPROFONDIMENTO I SERVIZI E LE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO. ALCUNE NOZIONI. 1. LA NEGOZIAZIONE PER CONTO PROPRIO E QUELLA PER CONTO TERZI. CONTINUITÀ E NOVITÀ RISPETTO AL REGIME VIGENTE. 1.1 IL

Dettagli

HCINQUE. Descrizione sintetica

HCINQUE. Descrizione sintetica HCINQUE Descrizione sintetica La Consulenza Finanziaria Indipendente è stata finalmente accettata anche in Italia così come negli Stati Uniti, dove esiste da 30 anni, e come in molti altri Paesi dove la

Dettagli

indice Unicità Leadership Innovazione

indice Unicità Leadership Innovazione indice Unicità Leadership Innovazione Esclusività Eccellenza unicità Una mission distintiva Un modello di business unico nel mercato Un grande Gruppo Una rete, benchmark di eccellenza Una banca solida

Dettagli

Policy per la gestione dei prodotti complessi

Policy per la gestione dei prodotti complessi Policy per la gestione dei prodotti complessi Versione Giugno 2015 Storia delle modifiche apportate al documento Politica per la gestione dei prodotti complessi data prima emissione: 24 giugno 2015 data

Dettagli

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 mercoledì 28 e giovedì 29 maggio 2014 In collaborazione con DESTINATARI Il

Dettagli

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 1 Inquadramento normativo - la Mifid La Mifid ha introdotto nuove ed importanti modifiche alla disciplina del servizio di consulenza

Dettagli

Le nuove regole di Best Execution della Mifid

Le nuove regole di Best Execution della Mifid Le nuove regole di Best Execution della Mifid TLX s.p.a. Agosto 2006 Pag. 1 Mifid: le nuove regole di Best Execution (B.E.) Agenda: Principi e obiettivi della Mifid: la centralità delle nuove regole di

Dettagli

SIA-EAGLE Clients & Friends Controlli MiFID e revisione periodica dell Execution Policy: il modello di controllo MiFID e i suoi obiettivi

SIA-EAGLE Clients & Friends Controlli MiFID e revisione periodica dell Execution Policy: il modello di controllo MiFID e i suoi obiettivi SIA-EAGLE Clients & Friends Controlli MiFID e revisione periodica dell Execution Policy: il modello di controllo MiFID e i suoi obiettivi A cura della Direzione Organizzazione e Sistemi Informativi Milano,

Dettagli

Il ruolo dell Advisor nei Fondi pensione

Il ruolo dell Advisor nei Fondi pensione Il ruolo dell Advisor nei Fondi pensione Massimo Scolari Rimini, 23 maggio 2013 Criteri e limiti di investimento dei Fondi Pensione Consultazione sullo schema di regolamento ministeriale recante norme

Dettagli

Luca Zitiello Socio Zitiello e Associati Studio Legale

Luca Zitiello Socio Zitiello e Associati Studio Legale Luca Zitiello Socio Zitiello e Associati Studio Legale Impatto della MiFID sul sistema organizzativo interno degli intermediari. La consulenza e l impatto nell operatività dei promotori finanziari Milano,

Dettagli

Una mission distintiva

Una mission distintiva Una mission distintiva Unicità Assistere i Clienti nella gestione consapevole dei loro patrimoni, sulla base dei loro bisogni e profili di rischio. Offrire servizi di consulenza finanziaria e previdenziale

Dettagli

La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo

La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo La presentazione è stata realizzata da Intesa SanPaolo Private Banking

Dettagli

Provvedimenti di carattere generale delle autorità creditizie Sezione II - Banca d'italia

Provvedimenti di carattere generale delle autorità creditizie Sezione II - Banca d'italia Comunicazione del 25 marzo 2015. Recepimento della direttiva 2011/61/UE (AIFMD). Modifiche alla disciplina in materia di risparmio gestito. Adempimenti per le SGR che intendono essere iscritte all'albo

Dettagli

La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana

La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana COMPETEN ZE E CONOSCENZE PER LA CRESCITA Milano, 22 aprile 2013 Palazzo Mezzanotte Congress Centre and Services Piazza degli

Dettagli

Vantaggi e svantaggi del contratto di consulenza (l esperienza di Banca Esperia)

Vantaggi e svantaggi del contratto di consulenza (l esperienza di Banca Esperia) LA CONSULENZA FINANZIARIA Vantaggi e svantaggi del contratto di consulenza (l esperienza di Banca Esperia) Dott. Robert Rausch 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda

Dettagli

INFORMATIVA SINTETICA SULLA POLITICA SEGUITA DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE

INFORMATIVA SINTETICA SULLA POLITICA SEGUITA DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE INFORMATIVA SINTETICA SULLA POLITICA SEGUITA DALLA BANCA IN MATERIA DI CONFLITTI DI INTERESSE 1. PREMESSA Il presente documento ha lo scopo di descrivere sinteticamente la politica che il Gruppo bancario

Dettagli

WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE,

WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE, CONVEGNO ASSBANK-ACRI MIFID: A DUE ANNI DAL VARO Spoleto, 16-17 ottobre 2009 WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE, STANDARD DI COMPORTAMENTO Prof. Marco Oriani Università Cattolica

Dettagli

6^ Commissione Finanze e tesoro - Senato della Repubblica

6^ Commissione Finanze e tesoro - Senato della Repubblica 6^ Commissione Finanze e tesoro - Senato della Repubblica Indagine conoscitiva sulle condizioni del sistema bancario e finanziario italiano e la tutela del risparmio Audizione del Presidente di Ascosim

Dettagli

La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio

La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio Roma 24 maggio 2013 Avv. Agostino Papa 1 Gestione collettiva del risparmio: cenni La gestione collettiva del risparmio è il servizio che

Dettagli

Politica di Valutazione Adeguatezza e Appropriatezza INDICE

Politica di Valutazione Adeguatezza e Appropriatezza INDICE Politica di Valutazione Adeguatezza e Appropriatezza Modalità, Organizzazione e Procedure Valutazione Adeguatezza e Appropriatezza INDICE A PREMESSA...2 1. Normativa di riferimento...2 D APPROPRIATEZZA...4

Dettagli

Il servizio di consulenza avanzata in materia di investimenti

Il servizio di consulenza avanzata in materia di investimenti Il servizio di consulenza avanzata in materia di investimenti Milano, 27 giugno 2013 Prof. Emanuele Maria Carluccio Prof. Paolo Antonio Cucurachi Le legittime esigenze del cliente Dal proprio consulente

Dettagli

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto Le problematiche operative e le soluzioni possibili Roma 28 ottobre 2005 SORGENTE Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

Dettagli

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Chi siamo Consulenza di Investimento ADB Analisi Dati Borsa mette a disposizione dei suoi Clienti il know-how

Dettagli

Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina della gestione collettiva del risparmio

Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina della gestione collettiva del risparmio FINANCIAL INSTITUTIONS ENERGY INFRASTRUCTURE, MINING AND COMMODITIES TRANSPORT TECHNOLOGY AND INNOVATION PHARMACEUTICALS AND LIFE SCIENCES Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina

Dettagli

Oggetto: DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

Oggetto: DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Borsa Italiana S.p.A. Sede Legale Piazza degli Affari, 6 20123 Milano Italia Telefono +39 02 72426 1 Fax +39 02 72004333 www.borsaitaliana.it Oggetto: DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI

Dettagli

Policy per la rilevazione e gestione degli incentivi ********** CDA 11/03/2015

Policy per la rilevazione e gestione degli incentivi ********** CDA 11/03/2015 Policy per la rilevazione e gestione degli incentivi ********** 2015 CDA 11/03/2015 INDICE 1. PREMESSA...3 2. CONTENUTI E RELAZIONE CON ALTRE NORME E DOCUMENTI...4 3. PROCESSO DI IDENTIFICAZIONE E GESTIONE

Dettagli

1. Premessa. 1. Comunicazione n. DIN/1083623 del 7 novembre 2001

1. Premessa. 1. Comunicazione n. DIN/1083623 del 7 novembre 2001 1. Premessa La realtà del settore finanziario ha registrato, in particolare negli ultimi anni, una chiara trasformazione della figura del promotore finanziario. Questi infatti, superando l originario ruolo

Dettagli

La realtà di Banca Aletti

La realtà di Banca Aletti CAPIRE CAPIRE E GESTIRE GESTIRE I RISCHI RISCHI FINANZIARI FINANZIARI Sistemi di risk management a confronto: La realtà di Banca Aletti Christian Donati Milano, 7 Novembre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA

Dettagli

La consulenza finanziaria verso la Mifid2

La consulenza finanziaria verso la Mifid2 La consulenza finanziaria verso la Mifid2 Ascosim Roma, 9 giugno 2015 «Bisogna conoscere il passato per capire il presente e, nei limiti dell'umano, orientare il futuro» TUCIDIDE 2 La funzione del promotore

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017 Roma, 23.09.2015 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 30.06.2015

Dettagli

Oggetto: Documento di consultazione sulla distribuzione di prodotti complessi ai clienti retail.

Oggetto: Documento di consultazione sulla distribuzione di prodotti complessi ai clienti retail. Spett.le C O N S O B Divisione Intermediari Via Broletto, n. 7 20121 MILANO Milano, 20 giugno 2014 Oggetto: Documento di consultazione sulla distribuzione di prodotti complessi ai clienti retail. Spett.le

Dettagli

La normativa regolamentare della consulenza finanziaria

La normativa regolamentare della consulenza finanziaria LA CONSULENZA FINANZIARIA La normativa regolamentare della consulenza finanziaria Edoardo Guffanti - Nunzia Melaccio Commissione Banche e Intermediari Finanziari ODEC Milano 22 marzo 2012 - Milano S.A.F.

Dettagli

CONSULENZA INDIPENDENTE: ASCOSIM E LA PROPOSTA DI REVISIONE DELLA MIFID.

CONSULENZA INDIPENDENTE: ASCOSIM E LA PROPOSTA DI REVISIONE DELLA MIFID. CONSULENZA INDIPENDENTE: ASCOSIM E LA PROPOSTA DI REVISIONE DELLA MIFID. Successo per l'evento dell'associazione presieduta da Zeno D'Acquarone con l'intervento di Abi, Consob, Mef, Aifa, Assoreti e Bankitalia

Dettagli

Il presente e il futuro della Professione Finanziaria in Italia

Il presente e il futuro della Professione Finanziaria in Italia Conferenza istituzionale Il presente e il futuro della Professione Finanziaria in Italia D o c e n t e : Marco Oriani P r o f. O r d i n a r i o d i E c o n o m i a d e g l i i n t e r m e d i a r i f

Dettagli

selezione degli investimenti: il valore aggiunto di una Sim di consulenza

selezione degli investimenti: il valore aggiunto di una Sim di consulenza Istanbul 30 settembre 2012 selezione degli investimenti: il valore aggiunto di una Sim di consulenza Davide Squarzoni Direttore Generale riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale,

Dettagli

POLITICHE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PROFILATURA DELLA CLIENTELA AI FINI MIFID

POLITICHE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PROFILATURA DELLA CLIENTELA AI FINI MIFID INDIRIZZO E CONTROLLO - GESTIONE DEL RISCHIO DI NON CONFORMITÀ POLITICHE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PROFILATURA DELLA CLIENTELA AI FINI MIFID Destinatari: Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Mantova

Dettagli

Il retail funding da parte delle banche Lineamenti normativi di Luigi Rizzi

Il retail funding da parte delle banche Lineamenti normativi di Luigi Rizzi Il retail funding da parte delle banche Lineamenti normativi di Luigi Rizzi Le ragioni della regolamentazione Nell'ambito del retail funding, le obbligazioni bancarie costituiscono lo strumento di raccolta

Dettagli

LA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI Massimo Scolari Segretario Generale Ascosim. Milano, 29 maggio 2014

LA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI Massimo Scolari Segretario Generale Ascosim. Milano, 29 maggio 2014 1 LA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI FINANZIARI COMPLESSI Massimo Scolari Segretario Generale Ascosim Milano, 29 maggio 2014 2 Agenda La distribuzione alla clientela retail e la governance dei prodotti finanziari

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI Il presente documento descrive le misure per l esecuzione e la trasmissione degli ordini alle condizioni più favorevoli per il cliente (art. 45 e 48 del Regolamento Consob in materia di Intermediari) e

Dettagli

Indipendenza, Innovazione e Trasparenza a servizio dei nostri clienti. E-mail: info@finanza-indipendente.com Sito: www.finanza-indipendente.

Indipendenza, Innovazione e Trasparenza a servizio dei nostri clienti. E-mail: info@finanza-indipendente.com Sito: www.finanza-indipendente. Studio Consulting Indipendenza, Innovazione e Trasparenza a servizio dei nostri clienti. E-mail: info@finanza-indipendente.com Sito: www.finanza-indipendente.com Obiettivi Studio di L obiettivo: Lo studio

Dettagli

la finanza senza sorprese

la finanza senza sorprese ap equity asset allocation interest rate options risk management alth management dcf advisory etc value at risk commodities rrencies hedging covered bond benchmark fed funds fair value igation alternative

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

FeeOnly4You per i Consulenti

FeeOnly4You per i Consulenti La prima piattaforma online di Consulenza MiFID compliant FeeOnly4You per i Consulenti Introduzione Il recepimento della Direttiva MIFID ha ufficializzato e valorizzato il ruolo della attività del Consulente

Dettagli

SERVIZI DI INVESTIMENTO - LE NUOVE NORME DI COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DEI CLIENTI

SERVIZI DI INVESTIMENTO - LE NUOVE NORME DI COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DEI CLIENTI maggio 2007 SERVIZI DI INVESTIMENTO - LE NUOVE NORME DI COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DEI CLIENTI INTRODUZIONE La MiFID (Markets in Financial Instruments Directive) affronta in modo globale la disciplina

Dettagli

Comunicato Stampa. Presentato al Salone del Risparmio 2016 l Osservatorio Risparmi delle Famiglie - 20 edizione

Comunicato Stampa. Presentato al Salone del Risparmio 2016 l Osservatorio Risparmi delle Famiglie - 20 edizione Comunicato Stampa Milano, 7 aprile 2016 GfK Italia Via Tortona, 33 20144 Milano Chiara Gallina Marketing & Communication T +39 02 8705 3340 chiara.gallina@gfk.com Prometeia Via Marconi, 44 40122 Bologna

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

CODICE ETICO 1. PREMESSA

CODICE ETICO 1. PREMESSA 1. PREMESSA a. Le Sim di Consulenza e le Società di Consulenza Finanziaria associate ad ASCOSIM ( le società ) concordano sui principi contenuti nel presente Codice Etico ( Codice ) e si impegnano applicarne

Dettagli

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Financial Services Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Crisi Finanziaria/ Impegni del G20 Impatti della tecnologia Integrazioni Comunitarie Nuovo schema di vigilanza EU www.pwc.com/it

Dettagli

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari La valutazione degli attivi illiquidi detenuti dagli intermediari finanziari La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari Stefano Deleo Investire Immobiliare SGR S.p.A. 12 luglio 2012 - Milano S.A.F.

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 15

SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 15 987-88-386-6873-9 Saunders, Cornett, Anolli, Alemanni, Economia degli intermediari finanziari 4e 2015 McGraw-Hill Education (Italy) S.r.l. SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 15 1. Le società di intermediazione

Dettagli