Persone e Tecnologie per la vostra efficienza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Persone e Tecnologie per la vostra efficienza"

Transcript

1 Persone e Tecnologie per la vostra efficienza BILANCIO SOCIALE 202

2 INDICE LETTERA agli STAKEHOLDER INTERVISTA CON L'AMMINISTRATORE UNICO PREMESSA STORIA E ORGANIZZAZIONE Avvio Crescita Organizzazione Ambiti di attività e metodo operativo Ambiti di attività Focus su: formazione sui temi della sicurezza Metodo operativo Dotazione tecnologica Missione aziendale Organigramma aziendale Alcuni clienti che hanno scelto SINE DICONO DI NOI PRINCIPI ETICI Principi generali del Codice Etico Conflitti di interesse Tutela e corretto uso dei beni aziendali Tutela dell immagine e della reputazione Tutela delle informazioni e della privacy IL RAPPORTO CON GLI STAKEHOLDER Risorse umane Strumenti per la gestione delle risorse umane Fornitori Partnership Clienti Assistenza al cliente Partner finanziari SICUREZZA Rischio da stress lavoro correlato La formazione per la sicurezza AMBIENTE vantaggi SOSTENIBILI 38

3 SOSTENIBILITÀ ECONOMICA Andamento delle vendite e composizione del fatturato SINE IMPRESA "VIRTUOSA" CONTABILITÀ SOCIALE Il calcolo e la ripartizione del Valore Aggiunto Equivalenza algebrica e bilanciamento con la contabilità generale di esercizio Il prospetto di determinazione del Valore Aggiunto Il prospetto di ripartizione del Valore Aggiunto OBIETTIVI RAGGIUNTI E SFIDE FUTURE DIFFUSIONE DATA AL BILANCIO SOCIALE CREDITS

4 4 LETTERA agli STAKEHOLDER L'importanza di fermarsi a riflettere sulla propria visione, sulla missione aziendale e sulla capacità di produrre valore per il territorio e per la comunità in cui si opera è un esercizio di basilare importanza per il presente e il futuro della nostra azienda. A testimonianza di questa logica, vi è la stesura della seconda edizione del nostro Bilancio Sociale che riprende e aggiorna i ragionamenti sviluppati nella prima rendicontazione sociale in merito al grado di "responsabilità" raggiunto dal nostro business. Si è trattato di un lavoro di comparazione che si è concretizzato nel rafforzamento di alcuni concetti chiave propri delle nostre strategie operative e di lavoro. All'interno di questa prospettiva, la presente edizione del Bilancio Sociale non può ridursi a una mera risposta alle esigenze informative e conoscitive dei principali interlocutori dell impresa, ossia di tutti coloro che hanno un interesse diretto o indiretto nei confronti della stessa. Vuole, invece, essere testimonianza di un itinerario e di un progetto che ha preso forma attorno a uno strumento che non è mai stato percepito come di facciata ma è sempre stato inteso come un supporto al lavoro del team per aumentare il livello di comunicazione interna, interagire con i portatori d interesse esterni e con il territorio, controllare e valutare le performance dell'organizzazione, guidare le strategie di sviluppo. Da questo lavoro sono emersi alcuni dati significativi per il futuro del nostro business. SINE farà buon uso di queste indicazioni per poter accrescere sempre di più la propria legittimazione e il proprio riconoscimento presso gli stakeholder interni ed esterni. Augurandomi che l'attività svolta per la realizzazione di questo Bilancio Sociale possa essere apprezzata, auguro a tutti una buona lettura. L Amministratore Unico Arch. Roberto Roberti

5 5 INTERVISTA CON L'AMMINISTRATORE UNICO Architetto Roberti come è stata questa seconda esperienza di rendicontazione sociale? Abbiamo speso la maggior parte delle energie nel tentativo di esprimere non tanto ciò che si è fatto ma quanto valore si è riusciti a generare, mettendoci nell ottica dei destinatari del nostro agire e non in quella di noi operatori del settore. Pensiamo che questa sia l'unica strada per rendere il Bilancio Sociale snello e leggibile. In cosa si deve migliorare ancora? Bisognerebbe avviare processi di più ampio raggio, che coinvolgessero gli stakeholder nelle scelte metodologiche del Bilancio Sociale e nella determinazione delle strategie dell'azienda. Muovendo da un progetto condiviso fin dall'inizio si può giungere a forme di rendicontazione più complete. Come attivare questi processi? Attraverso un ascolto continuo degli stakeholder, un rapporto dialettico con la società e il territorio. Che cosa vuol dire essere un imprenditore oggi? Coraggio, dedizione e avere una grande passione per il proprio lavoro. In un settore come il nostro, anche molta trasparenza. Cos è l etica per un imprenditore? Rispetto massimo per le regole e consapevolezza di rivestire un ruolo e una responsabilità nei confronti della comunità. Essere persone corrette, generose e circondarsi di collaboratori con gli stessi principi. Quali sono le principali difficoltà nel fare impresa in Italia? La burocrazia. L incertezza legislativa. La durata eccessiva dei processi civili. Una cultura poco favorevole all impresa.

6 6 PREMESSA SINE presenta ai suoi stakeholder la seconda edizione del Bilancio Sociale. Questo lavoro è stato realizzato con lo scopo di rendicontare le azioni e i progetti più significativi realizzati nel corso dell'anno 202. Vengono fornite, inoltre, indicazioni riguardanti le iniziative di cui l'azienda intende farsi carico per l'esercizio successivo. Il Bilancio Sociale non è un mero documento di comunicazione, ma è anche e prima di tutto uno strumento di governo aziendale. Esso ci offre, infatti, l'opportunità di misurare i risultati ottenuti dalla nostra impresa nelle relazioni con i propri stakeholder, acquisendo una maggiore consapevolezza dei nostri punti di forza e di debolezza, di fissare politiche e obiettivi di miglioramento. Il documento è articolato in quattro sezioni fondamentali, precedute da alcuni paragrafi di presentazione e di carattere metodologico. La prima sezione descrive la struttura organizzativa e, per sommi capi, l operatività dell organizzazione, delineando, al contempo, la sua governance, il sistema dei controlli e i principali sviluppi strategici. La seconda sezione si occupa della relazione di scambio sociale e prevede la descrizione delle principali relazioni intrattenute con gli stakeholder. La terza sezione è dedicata alle politiche ambientali e alla sicurezza aziendale. La quarta sezione presenta la produzione e la distribuzione del valore aggiunto di SINE. Anche per questo secondo suo Bilancio Sociale SINE, nell opera di rendicontazione sociale, ha seguito i principi redazionali e metodologici che vengono sotto descritti e che sono stati codificati, a livello nazionale e internazionale, tra gli altri, dal Global Reporting Initiative, dall Istituto Europeo per il Bilancio Sociale e dal Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale. Trasparenza: gli utenti del report possono raccogliere tutte le informazioni necessarie sui processi, le procedure e gli assunti riportati nel documento. Periodicità: le informazioni contenute nel report sono legate alle attività dell esercizio 202. Coinvolgimento: l azienda ha fatto partecipare i suoi principali stakeholder al processo di redazione del report. Verificabilità: i dati e le informazioni sono riportati e descritti in modo da rendere possibile l identificazione della fonte, per consentire una verifica della loro affidabilità. Contestualizzazione: l'azienda ha ampliato il contesto ambientale e sociale di riferimento del reporting quando ciò attribuiva maggiore significatività alle informazioni. Competenza e comparabilità: il Bilancio Sociale 202 è comparabile con i futuri bilanci sociali di SINE e con il Bilancio Sociale 20.

7 7 Neutralità: il contenuto del Bilancio Sociale è imparziale rispetto agli interessi di singoli gruppi. Chiarezza: il dettaglio delle informazioni è adeguato all'esigenza degli stakeholder di riferimento. Completezza: le informazioni sono riportate in modo coerente con l'oggetto dell'attività economica, con lo scopo del report e con il periodo temporale di riferimento. Rilevanza: le informazioni (gli aspetti gestionali e gli indicatori) sono riportate in modo da evidenziare il grado di significatività che acquisiscono nel processo decisionale dell'azienda. Accuratezza: le informazioni sono esposte evidenziando il grado di esattezza e precisione (vale a dire il margine di errore) che possiedono nella rappresentazione dei fenomeni aziendali.

8 8 STORIA E ORGANIZZAZIONE Avvio SINE, Servizi Integrati del Nord Est, nasce nel 998 grazie all'iniziativa di alcuni professionisti che decidono di mettere le loro esperienze e competenze al servizio delle banche di credito cooperativo locali. SINE si propone inizialmente come fornitore di outsourcing bancario tramite, soprattutto, attività di data-entry. Nei primi anni di attività viene ampliata la gamma dei servizi offerti con la definizione di servizi di back-office, tramite i quali SINE fornisce le proprie risorse a supporto delle attività di specifici uffici bancari (fidi, contabilità, estero, titoli). Aumenta così il valore delle soluzioni proposte e, contestualmente, si allarga il parco clienti con nuovi istituti di credito. Questi step portano, inoltre, all'apertura di nuove sedi operative, in alcuni casi all'interno delle strutture delle banche clienti per facilitare la collaborazione con le risorse dell azienda. Crescita Nel corso degli anni, SINE diversifica le propria offerta puntando sui servizi informatici, come l'assistenza sistemistica, e lo sviluppo di soluzioni WEB e di applicazioni su piattaforma Notes/Domino. Questo nuovo ambito operativo consente a SINE di allargare il mercato al di fuori del mondo degli istituti di credito e di formare al proprio interno un reparto tecnico di supporto nella continua innovazione dei sistemi propri e dei clienti. SINE, inoltre, fin dai primi anni di attività, è stata un'azienda pioniera nel campo dell'archiviazione ottica, e tuttora questo settore fa parte del core business aziendale. SINE può garantire ai clienti una forte specializzazione e una costante evoluzione tecnologica, con particolare attenzione, in questo momento, alla conservazione sostitutiva. Negli ultimi anni SINE ha aperto un nuovo settore operativo proponendosi come figura di supporto di tutte le problematiche legate agli immobili, tramite la gestione della documentazione, delle manutenzioni fornitori e delle attività connesse alla sicurezza (legge 8/08).

9 9 Organizzazione Martignacco UDINE Manzano Cesarolo Staranzano Dal punto di vista logistico e strategico è in corso una fase di accentramento di tutte le attività mediante l'organizzazione del lavoro in uffici specializzati, dove operare in modalità multicliente. Ne è un esempio la filiale operativa presso la Federazione BCC Friuli Venezia Giulia, con cui è in corso una collaborazione, e dove le risorse SINE operano in maniera centralizzata sui diversi sistemi informativi bancari. Attualmente lavorano per SINE circa 50 persone tra dipendenti e collaboratori, operativi nelle diverse filiali illustrate nella tabella più sotto riportata. Presso la sede amministrativa invece operano i dirigenti di SINE: amministratore unico di SINE è Roberto Roberti, che si occupa della gestione aziendale a 360 gradi e si dedica all'attività commerciale col supporto di alcuni collaboratori; Valerio Roberti fornisce il proprio supporto a livello organizzativo e come responsabile dei servizi informatici e di gestione documentale; Vannina Ziraldo si occupa della supervisione di tutte le attività a stampo prettamente bancario; Renzo Liut coordina tutti i servizi legati a logistica, economato, gestione immobili e sicurezza. Infine Paolo Vidus Rosin porta in dote a SINE anni di esperienza come responsabile del servizio organizzazione di un importante Banca di Credito Cooperativo, collaborando nelle attività commerciali e nella definizione di alcuni servizi bancari.

10 0 Di seguito le indicazioni specifiche dalla nostra presenza sul territorio. LOCALITÀ INDIRIZZO AZIENDA OSPITANTE Udine Viale Tricesimo SINE - Sede Udine Udine Udine Udine Via Aquileia Via Agrigento Via Gorghi Via Verzegnis SINE - Uffici SINE - Deposito BCC Manzano Filiale Federazione BCC Udine Viale Duodo Credifriuli Manzano (Ud) Martignacco (Ud) Cesarolo (Ve) Staranzano (Go) Via Braida Via Cividina Via della Conciliazione Piazza della Repubblica BCC Manzano BCC Friuli Centrale BCC San Biagio BCC Staranzano e Villesse Ambiti di attività e metodo operativo SINE si propone da oltre un decennio come fornitore di servizi in outsourcing, portando avanti il processo di terziarizzazione che sempre più aziende, e istituti di credito in particolare, hanno intrapreso. In questo processo, SINE mette a disposizione delle aziende le proprie risorse umane e tecnologiche per organizzare una molteplicità di procedure "chiavi in mano", rispondendo sul risultato finale; il cliente è quindi svincolato dall'esecuzione di attività non strategiche, con una serie di evidenti vantaggi: Contenimento dei costi, legato ai minori oneri per il personale di un outsourcer e alle economie di scala che l'outsourcer può realizzare con servizi multi-cliente. Qualità del servizio, legato alla maggiore specializzazione dell'outsourcer con personale e strumenti dedicati alle specifiche attività.

11 Più facile controllo di gestione, legato alla possibilità di avere un unico interlocutore per più attività, un controllo sui risultati senza preoccuparsi dei processi, costi certi legati a specifiche fasi operative e alle quantità. Riqualificazione di risorse umane, che possono dedicarsi, con maggiori motivazioni, ad attività più redditizie e legate al core business dell'azienda, che mantiene così una struttura più snella ed efficiente. Ambiti di attività SINE opera principalmente nei seguenti ambiti: Outsourcing bancario (data-entry e trattamento flussi elettronici, back-office avanzato). Gestione documentale (digitalizzazione documenti cartacei, stoccaggio, conservazione sostitutiva). Immobili e sicurezza (controllo documentale, gestione manutenzioni, legge 8/08, formazione sui temi della sicurezza, del pronto soccorso e prevenzione e gestione incendi). Assistenza informatica (assistenza hw/sw e sistemistica). Sviluppo software (applicazioni Notes/Domino, siti web Drupal, applicazioni web PHP). Focus su: formazione sui temi della sicurezza Le aziende e, soprattutto, i lavoratori, in quanto diretti interessati all'organizzazione della prevenzione aziendale, sono entrati nell'ottica di credere all'utilità della formazione sui temi della sicurezza sul lavoro, rivendicando percorsi formativi sempre più concreti e aderenti alle proprie mansioni. La formazione sui temi della sicurezza, che si tratti di normativa anti-incendio, o di pronto soccorso, piuttosto che formazione base per preposti, dirigenti o lavoratori, aiuta in maniera decisa le organizzazioni che decidono di approntare un percorso di miglioramento costante in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. SINE considera questa necessità anche un metodo di elevazione del bagaglio culturale di ogni persona e organizza corsi di formazione sia per i propri lavoratori che per quelli delle aziende clienti. Tali corsi vengono personalizzati per l'attività aziendale del cliente e prevedono il coinvolgimento di docenti qualificati che si impegnano a rendere l'evento formativo non solo un semplice adempimento formale di rispetto della normativa vigente, ma anche un efficace strumento di prevenzione per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

12 2 Metodo operativo Le esperienze maturate e le competenze specifiche del personale SINE consentono di ottimizzare i processi produttivi dei vari uffici attraverso una fase di analisi dei requisiti e un'adeguata ridefinizione delle procedure, che vengono poi realizzate con il supporto delle più moderne tecnologie, in alcuni casi tramite lo sviluppo di applicazioni software ad hoc. Una forte personalizzazione sulla base delle specifiche esigenze del cliente è un valore importante delle soluzioni offerte da SINE e garanzia di qualità sul risultato atteso. Dotazione tecnologica La rete SINE si sviluppa su più sedi e filiali operative e fa uso di VPN per consentire collegamenti sicuri su rete internet. Le apparecchiature e i software che costituisco tale rete vengono manutenuti e sistematicamente aggiornati dal personale tecnico presente in azienda. Per la realizzazione dei propri sistemi informativi la SINE impiega le tecnologie più affermate dei più noti marchi quali IBM, Dell, VMware, Microsoft, Cisco e fa largo uso anche di prodotti open source. Ogni sede dell'azienda è composta da uno o più server fisici configurati in modo tale da ospitare le macchine virtuali necessarie per offrire servizi quali Domain Controller, File Server, Mail Server, Web Server, VPN Core/Node, Firewall, Proxy, strumenti di monitoraggio, applicazioni client-server e altro. Sono inoltre presenti sistemi ridondati e sistemi di backup e ripristino, che in caso di guasti o attività di manutenzione, permettono la continuità operativa e l'eventuale recupero di dati. Alcuni di questi sistemi sono situati su server SINE ospitati in un Datacenter e vengono utilizzati anche per fornire servizi a clienti. Un aspetto importate su cui l'azienda porge particolare attenzione durante l'implementazione e l'utilizzo di tutte le tecnologie impiegate riguarda il rispetto delle norme vigenti sulla privacy e sicurezza informatica. Missione aziendale SINE è un azienda che fornisce dal 998 servizi in outsourcing per banche e aziende, con particolare focus in ambito informatico. Questa la nostra mission: Con un costante aggiornamento del proprio know-how e delle proprie risorse umane e tecnologiche, SINE si propone come un riferimento innovativo nell esecuzione di tutti i processi operativi dei clienti, per snellirne la struttura operativa ed incrementarne l efficienza.

13 3 Organigramma AZIENDALE DIREZIONE ATTIVITÀ INTERNE ATTIVITÀ STRATEGICHE SERVIZI A CLIENTI REPARTI OPERATIVI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ ATTIVITÀ COMMERCIALE SERVIZI BANCARI SEDE UDINE 00 ORGANIZZAZIONE E PROCEDURE PROGETTI SPECIALI GESTIONE DOCUMENTALE FILIALE 0 RISORSE UMANE MARKETING LOGISTICA FILIALE 02 LOGISTICA GESTIONE IMMOBILI FILIALE 03 GESTIONE IMMOBILI SICUREZZA AZIENDALE FILIALE 04 SICUREZZA AZIENDALE SERVIZI INFORMATICI FILIALE 05 IT FILIALE 06 ASSISTENZA SISTEMISTICA FILIALE 07 SVILUPPO SOFTWARE FILIALE 08

14 4 Direzione Arch. Roberto Roberti Amministrazione Biljana Spanic Marketing Dott. Andrea Duni Servizi bancari Vannina Ziraldo Gestione documentale Dott. Valerio Roberti Logistica Renzo Liut Gestione immobili Geom. Rino Cominotto Geom. Cristina Marin Sicurezza aziendale Dott. Alessandro Conte Geom. Cristina Marin Servizi informatici Dott. Valerio Roberti Assistenza sistemistica Dott. Matteo Temporini Sviluppo software Emanuele Floreani

15 5 Alcuni clienti che hanno scelto SINE ISTITUTI DI CREDITO Banca di Credito Cooperativo della Bassa Friulana Banca di Credito Cooperativo di Carnia e Gemonese Banca di Credito Cooperativo del Carso Banca di Credito Cooperativo Credifriuli Banca di Credito Cooperativo di Fiumicello ed Aiello del Friuli Banca di Credito Cooperativo del Friuli Centrale Banca di Credito Cooperativo della Marca Banca di Credito Cooperativo di Manzano Federazione Banche di credito cooperativo Friuli Venezia Giulia Banca di Credito Cooperativo Pordenonese Banca di Credito Cooperativo di San Biagio del Veneto Orientale Banca di Credito Cooperativo Friulovest Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse Cassa Rurale e Artigiana di Cortina d'ampezzo e delle Dolomiti Cassa Rurale di Lucinico Farra e Capriva Cassa Rurale di Trento Hypo Alpe Adria Leasing srl ALTRE AZIENDE ED ENTI Comune di Mansuè Comune di Premariacco Consorzio bonifica Ledra Tagliamento Autorità d'ambito ATO Centrale Friuli Irecoop FVG Adecco srl Camel Distillerie spa Collegio Universitario Einaudi Torino Facau srl Legnolandia spa Polimedica "L. Pasteur" Diagnostica Medica srl Pilosio spa Sereni Orizzonti spa Zanichelli spa Provincia di Venezia

16 DICONO DI NOI 6 Di seguito presentiamo una rassegna stampa ragionata di alcuni articoli dedicati a SINE. Dossier Friuli Venezia Giulia (allegato a "il Giornale"), ottobre 202 Il FRIULI Business, dicembre 202

17 7 MadeInNordEst (allegato a "il Sole 24ore"), dicembre 202

18 PRINCIPI ETICI 8 SINE ha da tempo redatto e condiviso al proprio interno con tutti i collaboratori un Codice Etico che tutela l operato, l identità e la reputazione dell azienda. Il Codice Etico è stato prodotto con la finalità di salvaguardare, oltre che l azienda stessa, anche il benessere e la sicurezza delle risorse umane, dei partner, dei clienti e dei fornitori; in questo modo SINE manifesta le garanzie che disciplinano il rapporto tra l impresa e tutte le parti che, a vario titolo, entrano in contatto con essa. I punti salienti del Codice Etico riguardano: Aspetti disciplinari. Azioni che contrastano discriminazioni e molestie nei confronti dei lavoratori. La gestione del know-how aziendale e delle risorse economiche e strumentali. La riservatezza di dati e informazioni riguardanti clienti e fornitori. Il rispetto generale della legge e, in particolare, delle norme che l impresa e le persone sono tenute ad osservare sul lavoro. L accettazione del Codice Etico da parte di tutti i collaboratori rappresenta una forte concretizzazione dei valori che guidano l agire di SINE: collaborazione, correttezza, responsabilità, lealtà, rispetto. Si riportano di seguito i paragrafi che enunciano la sostanza dei principi etici di SINE. Principi generali del Codice Etico Di seguito, una sintesi tratta dal Codice Etico aziendale. SINE opera nel rispetto delle leggi vigenti, dell etica professionale, dei regolamenti interni, della correttezza e dell onestà. Tutti i dipendenti, collaboratori, amministratori sono tenuti a mantenere questi principi durante il loro operato. Nessun dipendente o collaboratore di SINE dovrebbe subire discriminazioni a causa della propria razza, colore, sesso, preferenza sessuale, stato civile, gravidanza, maternità o paternità, religione, opinioni politiche, nazionalità, origine etnica o sociale, stato sociale, invalidità, età, appartenenza sindacale, e così via. SINE non accetta minacce o pressioni volte a indurre comportamenti non corretti, non onesti, contrari all etica, contro la morale, o non professionali. La massima priorità deve essere sempre assicurata alla salute dei lavoratori ed alla sicurezza sul posto di lavoro. Non è consentito rivolgersi ad un collega, ad un superiore o ad un subalterno, in modo offensivo, minaccioso, o comunque in maniera non adeguata alla sua sensibilità personale, recandogli offesa.

19 9 Conflitti di interesse Ai dipendenti di SINE è proibito sfruttare personalmente opportunità economiche, scoperte nello svolgimento delle proprie mansioni, che siano compatibili con l oggetto sociale di SINE, e che possano essere da quest ultima correttamente perseguite. Ai dipendenti di SINE è proibito assumere altri impieghi, anche non remunerati, con particolare aggravante se essi riguardano altre società di outsourcing o informatica, da fornitori, clienti o concorrenti di SINE. Ai dipendenti di SINE è vietato avere legami, anche in assenza di poteri decisionali, con altre società che si occupino delle stesse attività e/o abbiano relazioni di affari con SINE. Ai dipendenti di SINE è vietato offrire o accettare da terzi doni, benefici, rimborsi che possano costituire una violazione della legge o che potrebbero influenzare il proprio giudizio professionale durante lo svolgimento delle proprie mansioni presso SINE o terzi. Tutela e corretto uso dei beni aziendali I beni intellettuali (documentazione, software) sono il bene più prezioso di SINE. I dipendenti di SINE sono tenuti alla massima cura nel proteggere questo tipo di bene attenendosi a tutte le prescrizioni operative scritte o verbali impartite in merito da un qualsiasi superiore (uso di cartelle su server, protezione con password, ecc). I beni intellettuali creati dai dipendenti nel corso della loro attività lavorativa vengono ceduti e trasferiti a SINE secondo le normative vigenti e/o nel rispetto del contratto di assunzione o di altro accordo. I sistemi di comunicazione aziendale, ivi compresi , collegamenti ad internet, strumenti di messaggistica istantanea, telefoni, vanno utilizzati soltanto per svolgere le attività aziendali attinenti allo svolgimento delle mansioni assegnate. Ogni altro uso è vietato. SINE si riserva la facoltà di disporre, secondo le garanzie previste dalla normativa in materia di tutela della privacy e di diritto del lavoro, controlli specifici, non sistematici, sull utilizzo della posta elettronica e di internet, attraverso analisi di dati aggregati, allo scopo di verificare il corretto utilizzo dei servizi; tutti i dati in questione potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di eventuali reati informatici ai danni di SINE. Ogni dipendente deve avere la massima cura nell uso delle password ad esso assegnati; le password non devono essere comunicate ad altri, né devono essere esposte sul PC etichette e/o adesivi riportanti userid e/o password. Ogni dipendente deve avere la massima cura nell uso e nella conservazione di risorse

20 20 e beni aziendali (automobili, personal computer, laptop, telefoni, ecc.) ad esso assegnati per lo svolgimento del proprio lavoro. Ogni risorsa o bene aziendale assegnato ad un dipendente deve essere usata da quest ultimo solo per svolgere attività aziendali o per fini strumentali autorizzati in forma scritta dalla dirigenza aziendale; ogni altro uso per fini personali è vietato. Ogni dipendente ha il dovere di avvisare tempestivamente la direzione aziendale di eventuali danni o malfunzionamenti, perdite o rischi di perdite, di un bene o strumento aziendale. Al termine del rapporto di lavoro o collaborazione ogni dipendente e/o collaboratore deve restituire tutti i beni, materiali ed immateriali, compresi documentazioni e software, alla SINE, anche se non espressamente richiesto; l ex dipendente o collaboratore rimane vincolato alla restrizioni sull uso e sulla divulgazione di informazioni di proprietà SINE. Tutela dell immagine e della reputazione Tutti i dipendenti e tutti i collaboratori di SINE sono tenuti a difendere e promuovere l immagine e la reputazione dell azienda, e devono astenersi da commenti e dichiarazioni che possano lederne l immagine. Ogni dipendente ha l obbligo di comunicare tempestivamente alla direzione aziendale o a un suo superiore, comportamenti scorretti o contrari al Codice Etico da parte di terzi. Tutela delle informazioni e della privacy La riservatezza e la tutela delle informazioni e della privacy sono un dovere di tutti i dipendenti di SINE; essi sono quindi tenuti a non divulgare notizie o informazioni riservate, che, se rese pubbliche, possano recare danno a SINE, ai suoi clienti, o ai suoi partner. Sono considerati rilevanti e riservate le seguenti informazioni: - il know-how dell azienda; - informazioni relative ai clienti, partner, fornitori; - informazioni relative all andamento economico della società; - informazioni relative all andamento delle attività e dei progetti della società; - informazioni commerciali; - informazioni riguardanti i dipendenti, i collaboratori, i soci; - informazioni apprese durante lo svolgimento della propria attività lavorativa. E vietato accedere, duplicare, riprodurre, fare uso, direttamente o indirettamente di informazioni di proprietà aziendale se non nel contesto dei compiti e dei lavori svolti o da svolgere per SINE. E vietato immagazzinare informazioni di SINE su computer privati o su supporti non forniti

21 2 da SINE. E vietato immagazzinare informazioni di SINE a casa propria, o, in generale, fuori dalla sede di SINE. Non è consentito collegare anche remotamente alla rete aziendale di SINE o alla rete aziendale di clienti di SINE, PC non di proprietà SINE, salvo espressa autorizzazione scritta della direzione aziendale. Dovendo portare informazioni all esterno da una sede o filiale SINE per finalità professionali, si dovrà riportarle in sede non appena ultimato tali compiti all esterno. Venendo a sapere di un uso o trattamento illecito di informazioni riservate, si dovrà segnalare tempestivamente il fatto alla direzione aziendale e collaborare pienamente per proteggerle.

22 IL RAPPORTO CON GLI STAKEHOLDER 22 Il termine stakeholder, tradotto letteralmente come portatori di interessi, identifica tutti i soggetti, siano essi singole persone, comunità o società, che sono legati all azienda per la condivisione di obiettivi, per intenzionalità e progetti, per rapporti di business to business o per attività extra-business di ricerca, animazione e promozione sociale. Tutti questi soggetti, insieme a SINE, possono essere complessivamente considerati come un sistema di riferimento all interno del quale le azioni e i comportamenti di ciascun attore possono creare e alimentare sinergie positive per tutto il sistema. La costellazione di stakeholder di SINE comprende l insieme di relazioni che essa intrattiene a diversi livelli di intensità e di contenuto. In questi legami gli attori sociali vivono una relazione reciproca e costruttiva in cui vi è convergenza di intenti e atteggiamenti collaborativi, e in cui il benessere e il successo di ciascuno è legato alle sorti degli altri. In questa sezione del Bilancio Sociale presentiamo una mappa degli stakeholder suddividendoli idealmente tra interni, ovvero quelli che a diverso titolo operano nell azienda, ed esterni, cioè tutti i soggetti che hanno allacciato relazioni con SINE ma che, formalmente, non appartengono all azienda. RISORSE UMANE SOCIETÀ CIVILE FORNITORI CLIENTI PARTNER La posizione centrale dell azienda in questa mappa rappresenta proprio il ruolo di attore principale, di connettore tra gli obiettivi e gli interessi dei diversi soggetti: quanto più l impresa svolge correttamente il proprio ruolo, tanto più i risultati ottenuti influenzano positivamente l operato degli altri stakeholder. I rapporti chiari e trasparenti con i fornitori si tradurranno, ad esempio, in maggiore efficienza di SINE che, a cascata, potrà fornire prodotti di elevata qualità ai propri clienti; anche la cura del benessere, della sicurezza e dello sviluppo delle competenze delle risorse umane avrà significativi influssi sulla soddisfazione dei clienti alimentando, in tal modo, la stabilità economica e finanziaria dell impresa, così come l attenzione a quanto accade nella società e nel territorio consentirà a SINE di poter intervenire con patrocini, sponsorizzazioni e azioni di promozione che sviluppino cultura e sensibilità nella comunità circostante. In sintesi, crediamo che la reputazione dell azienda, intesa come la traccia evidente che l insieme dei valori e dei comportamenti lasciano nel territorio, possa crescere alimentando a sua volta la positività delle culture locali attraverso

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli

Ambiente di lavoro improntato al rispetto

Ambiente di lavoro improntato al rispetto Principio: Tutti hanno diritto a un trattamento rispettoso nell ambiente di lavoro 3M. Essere rispettati significa essere trattati in maniera onesta e professionale, valorizzando il talento unico, le esperienze

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE PREMESSA Il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), costruisce e gestisce le tratte autostradali nell'ambito regionale siciliano, svolgendo

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità.

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità. CODICE ETICO Premessa Il presente Codice Etico (di seguito, anche il Codice ) definisce un modello comportamentale i cui principi ispirano ogni attività posta in essere da e nei confronti di Starhotels

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

Approvato dal CdA del 27.06.12

Approvato dal CdA del 27.06.12 CODICE ETICO Approvato dal CdA del 27.06.12 1 1. INTRODUZIONE...4 1.1 La Missione di BIC Lazio SpA...4 1.2 Principi generali...4 1.3 Struttura e adeguamento del Codice Etico...5 2. DESTINATARI DEL CODICE...5

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 A tutti i dipendenti e collaboratori Oggetto: diffusione del Codice

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PROGETTO PROVINCIALE CONCILIAZIONE TRA TEMPI DI VITA E TEMPI DI LAVORO DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLì-CESENA

PROGETTO PROVINCIALE CONCILIAZIONE TRA TEMPI DI VITA E TEMPI DI LAVORO DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLì-CESENA Servizio Istruzione, Formazione e Politiche del Lavoro Ufficio Pianificazione Azioni di sistema, formazione per utenze svantaggiate e femminili PROGETTO PROVINCIALE CONCILIAZIONE TRA TEMPI DI VITA E TEMPI

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES

ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL ACCORDO-QUADRO EUROPEO SUL TELELAVORO CONCLUSO IL 16 LUGLIO 2002 TRA UNICE/UEAPME, CEEP E CES Addì, 9 giugno 2004 Tra CONFINDUSTRIA, CONFARTIGIANATO, CONFESERCENTI,

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli