JOURNAL SARAS: UN PIANO TRIENNALE N. 6 GIUGNO 2013 CASO UTENTE DI TRASFORMAZIONE ICT PER SERVIRE IL BUSINESS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "JOURNAL SARAS: UN PIANO TRIENNALE N. 6 GIUGNO 2013 CASO UTENTE DI TRASFORMAZIONE ICT PER SERVIRE IL BUSINESS"

Transcript

1 N. 6 GIUGNO 2013 JOURNAL SARAS: UN PIANO TRIENNALE CASO UTENTE DI TRASFORMAZIONE ICT PER SERVIRE IL BUSINESS Le aziende che operano nei settori Oil-Gas & Energy stanno affrontando oggi cambiamenti radicali, che incidono in modo significativo sui loro processi operativi. L attuale contesto presenta una situazione molto complessa e un contesto diverso rispetto al passato. I margini di lavorazione si sono attestati su valori bassi, il mercato petrolifero ha assunto caratteristiche di grande variabilità, i consumi dei prodotti petroliferi si sono generalmente ridotti a causa della situazione di crisi economica generalizzata e la costruzione di nuove raffinerie in stati a economia emergente consente di realizzare prodotti a prezzi più bassi. Per mantenersi competitivi è sempre più necessario incrementare la flessibilità produttiva, lavorando quanto più possibile su materiali grezzi sempre meno pregiati, ma continuando a rilasciare poi prodotti finiti della qualità richiesta dal mercato e dai clienti. Ne discutono in un aperto dibattito e confronto Bruno Demuru, Responsabile ICT Management di Saras, e Gianluca Carta, Direttore BU Telco/Utilities/Transportation/Energy (azienda attiva nel mercato ICT da oltre 12 anni inizialmente controllata dal gruppo Saras e acquisita dal Gruppo Solgenia nel marzo 2012), che segue in prima linea il processo di evoluzione che sta attraversando Saras e invita Demuru a qualche riflessione sul ruolo dell ICT in questo contesto e, al tempo stesso, sugli ambiti tecnologici di maggior focalizzazione del dipartimento ICT interno. CAMBIA IL MONDO, CAMBIANO LE PERSONE, CAMBIANO LE OPERATIONS L Information Technology gioca un ruolo importante in questo contesto, così cambiato rispetto alla tradizione. Fornisce in generale uno strumento molto potente per l incremento dell efficienza di funzionamento, liberando Bruno Demuru, Responsabile ICT Management di Saras Saras sta reagendo a una situazione di complessa trasformazione dettata dalle nuove sfide del mercato Oil-Gas & Energy con una serie di iniziative che vanno dalla reingegnerizzazione dei processi organizzativi interni, ai progetti di miglioramento della resa produttiva, all incremento dell affidabilità dei propri impianti e dell efficienza energetica. Tutte queste evoluzioni devono tener conto, come massima priorità, della sicurezza delle operazioni e della minimizzazione del loro impatto ambientale. Alla base di tutto una eccellenza ICT e innovazione continua 1

2 per esempio risorse e tempo per analizzare e ottimizzare i processi di business, risponde Demuru. Tutto questo ha un impatto importante sulla motivazione delle persone: i sistemi informativi moderni offrono l occasione per sviluppare competenze ed esperienze che oggi non vengono utilizzate in maniera del tutto compiuta. Il vantaggio di un sistema di Information Technology evoluto aiuta le persone a ragionare per processi, anziché per funzioni, come si fa tradizionalmente, aggiunge Demuru. Le specifiche funzioni infatti hanno una visione sempre limitata e di parte rispetto a un certo problema. Passare a un ragionamento per processi consente di vedere tutta la catena di funzionamento dell azienda in uno specifico ambito e di aiutare a comprendere più a fondo i punti di vista degli altri. Tante volte nel passato, anche non remoto, si è considerato l IT uno strumento solo opzionale, nice to have, ma non necessario per gestire il business, e i responsabili IT mantenevano un ruolo puramente tecnologico. L attuale spinta tecnologica proveniente dall esterno e le nuove logiche del mercato petrolifero impongono invece oggi una visione dell informatica strettamente legata al core business aziendale. SERVIZI ICT MISSION CRITICAL PER AZIENDE A CICLO CONTINUO Akhela è nata nel 2004 dall unione delle aziende di IT ed elettronica del Gruppo Saras, ereditando il loro importante patrimonio culturale. L aggregazione e la riorganizzazione delle risorse e delle competenze ha portato alla nascita di un azienda con connotazioni tecnologiche molto specifiche, una potente infrastruttura di data center e un patrimonio di metodologie, skill, esperienze, procedure e sistemi per l erogazione e supervisione di ambienti e servizi mission-critical (come per esempio in aziende a ciclo continuo quali Saras). Pur nascendo da un importante gruppo industriale ed erogando servizi per la casa madre [ricordiamo che Akhela era controllata dal Gruppo Saras fino allo scorso marzo ndr], Akhela è un azienda che si è sempre rivolta al mercato aperto, sul quale ha portato le proprie esperienze e verso il quale attualmente indirizza i propri servizi, puntualizza Gianluca Carta, Direttore BU Telco/Utilities/Transportation/Energy. Garantiamo ai nostri clienti, tra i quali Saras stessa, Ferrari, Enel, Magneti Marelli, nonché importanti strutture finanziarie che basano il proprio successo sull innovazione tecnologica, servizi e soluzioni basati su tecnologie moderne e metodologie riconosciute in ambito cloud computing, mobile systems, internet of things, gestione, ottimizzazione e sicurezza di sistemi IT, sistemi embedded, business intelligence, high performance computing, recependo le tendenze di un mercato sempre più globale e dinamico al fine di garantire il più elevato livello di servizio e aggiornamento. L esperienza sviluppata sui clienti si affianca al lavoro di Ricerca e Sviluppo portato avanti da Akhelab, un laboratorio che partecipa attivamente anche a progetti di ricerca internazionale. Ambito che, fin dalla sua nascita, ha rappresentato un vero e proprio fiore all occhiello di Akhela che si è distinta per lo sviluppo di soluzioni innovative attraverso la collaborazione con università, centri di ricerca e tramite la costante attivazione di tirocini e stage. Importante, per le persone, è anche il potenziamento delle possibilità di accesso ai dati e quindi alle informazioni necessarie per condurre l azienda, interviene Carta. Lavorare sempre più sull integrazione delle applicazioni informatiche e gestire la grande quantità di dati con le tecniche dei big data e della Business Intelligence consentirà alla nostra azienda, ma soprattutto alle persone che vi operano, di effettuare l analisi dei processi organizzativi e di ricercare soluzioni migliorative in tempi molto più brevi di prima, osserva Demuru. Stiamo lavorando su diversi ambiti, alcuni particolarmente innovativi. Il nostro principale obiettivo è di aggiornare tecnologicamente il sistema informativo per stare al passo con le richieste dirette e indirette dei nostri utenti interni, molto più esperti e informatizzati rispetto al passato. Demuru e Carta riflettono infatti su come il mondo sia cambiato in modo dirompente dal punto di vista tecnologico, con un impatto diretto sulla vita privata quotidiana delle persone. Tutti ormai, soprattutto i più giovani, conoscono i sistemi informatici molto di più di quanto fosse nel passato, osserva Carta. Le persone della mia generazione lavoravano soprattutto con dati e informazioni riportati sulla carta, eseguivano i calcoli e le analisi sui vari fogli di calcolo e con questi strumenti prendevano le decisioni operative nel lavoro di tutti i giorni, ricorda Demuru. Allora la conoscenza aziendale rimaneva chiusa nei cassetti delle scrivanie e la comunicazione delle informazioni avveniva solo per la buona volontà e cooperazione tra le persone. Anche oggi la buona volontà e la cooperazione mantengono il loro grande valore organizzativo, ma le applicazioni informatiche hanno stravolto il modo di gestire e conservare questi dati. CLOUD E MOBILITY PER FLESSIBILIZZARE E INNOVARE IL BUSINESS Per supportare questa grande rivoluzione spinta dalla consumerizzazione IT e da fenomeni dirompenti quali cloud e mobility, l ICT di Saras sta focalizzando le proprie attività in diversi ambiti tecnologici, in particolare per identificare una nuova impostazione nelle relazioni con le persone per condividere nuove opportunità, sottolinea il Cio. I principali ambiti di focalizzazione attuali sono lo sviluppo del cloud computing e l utilizzo degli strumenti di mobility. In particolare, stiamo lavorando per sviluppare nuove logiche di Gianluca Carta, Direttore BU Telco/Utilities/ Transportation/Energy 2

3 CLOUD & UTILITY COMPUTING E CONSULTING SERVICES Le profonde trasformazioni intercorse nell ICT durante gli ultimi anni hanno portato a un cambiamento e a un approccio completamente nuovi rispetto all erogazione dei servizi e delle soluzioni offerte. A fronte di continue riduzioni nei budget (operativi e di investimento) è sempre più valido il concetto del do more with less. L evoluzione dell offerta IT Akhela ha introdotto importanti trasformazioni per quanto riguarda le tematiche cloud & utility computing e consulting services e permette a Saras e agli altri clienti di ottenere benefici in termini di riduzione dei costi di investimento utilizzando il paradigma del pay per use applicato sia all infrastruttura sia alle piattaforme applicative e infine ai servizi, commenta Gianni Zucca, DU Data Center & Cloud Services Manager. L approccio utilizzato è di tipo progettuale e indirizza le migliori soluzioni disponibili in base alle esigenze del cliente portandoci a effettuare un continuo scouting tecnologico, specifica Zucca. I nuovi paradigmi tecnologici (cloud, mobile, social, ecc.) e le soluzioni proposte dai maggiori player di riferimento sul mercato, a nostro avviso, spesso lasciano delle aree scoperte come l aderenza alle normative in essere (compliance), la garanzia sulla disponibilità e sulle prestazioni (Sla), l accesso e la protezione dei dati gestiti (security) e infine i processi adottati per la gestione complessiva del progetto o dei servizi (governance e aderenza agli standard e alle best practices internazionali di riferimento). Tutte aree su cui Akhela si è costruita la propria value proposition. Gianni Zucca, DU Data Center & Cloud Services Manager disaster recovery basate sul cloud (perché risultano più flessibili e gestibili a costi più contenuti), da un lato, e dall altro per abilitare strumenti mobile che sostituiranno sempre più le tradizionali interfacce basate su Pc Laptop o telefoni tradizionali con device come i tablet (ipad o Android) e smartphone. I nostri utenti stanno diventando sempre più esigenti e non accettano più soluzioni di tipo tradizionale scelte in maniera unilaterale dalla funzione IT. L utilizzo di questi nuovi strumenti consente di contenere sempre più i costi dell IT, liberando risorse per autofinanziarsi in termini di nuovi sviluppi. Ovviamente gli strumenti del mondo mobility consentiranno di incrementare la produttività dei dipendenti, rispondendo all esigenza di dare risposte più veloci alle domande di ottimizzazione nella gestione del nostro business, aggiunge ancora Demuru. EFFICIENZA ED EFFICACIA: UN PERCORSO CONTINUO Le nuove sfide del mercato Oil-Gas & Energy impongono tuttavia una serie di ragionamenti anche sulla reingegnerizzazione dei processi organizzativi interni, sul miglioramento della resa produttiva, l incremento dell affidabilità degli impianti, l incremento dell efficienza energetica Carta e Demuru ripercorrono insieme alcuni dei progetti più significativi che hanno consentito di ottenere riscontri sia sul piano dell ICT sia su quello del business. Un progetto critico sviluppato nel 2012 era l aggiornamento del sistema relativo alla gestione dei lavori in raffineria - racconta Demuru -. Il progetto ha un importante rilevanza sul piano della sicurezza legata ai lavori svolti all interno degli impianti di raffineria, nonché in termini di efficienza perché con una gestione efficiente delle attività si possono raggiungere gli obiettivi temporali prefissati. LAVORARE SEMPRE PIÙ SULL INTEGRAZIONE DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE E GESTIRE LA GRANDE QUANTITÀ DI DATI CON LE TECNICHE DEI BIG DATA E DELLA BUSINESS INTELLIGENCE CONSENTIRÀ ALLA NOSTRA AZIENDA DI EFFETTUARE L ANALISI DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI E DI RICERCARE SOLUZIONI MIGLIORATIVE IN TEMPI MOLTO PIÙ BREVI DI PRIMA Come innovazione è stato molto interessante il progetto di ampliamento della connessione Mpls tra il data center di Macchiareddu (Cagliari), la sede di Milano e quella di Madrid della consociata spagnola Saras Energia, ricorda Carta. Questa attività ha consentito di utilizzare la tecnologia di telepresence di Cisco, che sta ormai funzionando da ottobre 2012 e sta dando interessanti risultati nella gestione di riunioni a distanza con il risparmio dei costi di trasferta. La telepresence è un primo passo nell utilizzo di sistemi di comunicazione avanzati, che vedranno successivamente l inserimento nella nostra realtà di una rete di comunicazione unificata (Unified Communication Network) per potenziare la produttività dei dipendenti utilizzando sistemi innovativi di connessione, spiega Demuru. Ma il risultato più importante per il business di Saras, evidenziano i due manager, è stato il miglioramento di efficienza nella gestione del data center e di tutta l infrastruttura informativa ad esso collegata. Il nostro Sistema Informativo è centrato su una configurazione molto complessa e articolata di Sap, di cui Akhela è responsabile della manutenzio- Akhela Journal n. 5 - ottobre

4 ne applicativa. Negli anni, Akhela si è specializzata nella gestione dei Sistemi Informativi di una società come la nostra, che lavora a ciclo continuo e che deve possedere sistemi ad alta affidabilità per portare avanti il proprio business in maniera efficace ed efficiente. La tecnologia ha consentito di raggiungere questi traguardi di affidabilità, ma come sempre in questi casi, dietro ai risultati e alla tecnologia vi sono sempre persone formate e preparate nella gestione delle anomalie, quando esse avvengono, e nel raggiungere i valori dei livelli di servizio richiesti, come quelli elevatissimi ottenuti in questi ultimi tre anni, osserva Demuru. RAPPORTO VENDOR/AZIENDA UTENTE: LA VISTA DI AKHELA La gestione della relazione tra un fornitore ICT e una realtà industriale complessa come Saras è certamente una sfida che obbliga il vendor a un costante miglioramento. Abbiamo chiesto a Gianluigi Cocco, Account Manager BU Telco/Utilities/Transportation/Energy di raccontare, dalla prospettiva del vendor, cosa significa collaborare al fianco di una realtà industriale sempre più technology intensive. Le esigenze di una realtà come Saras sono molteplici e ricoprono diversi ambiti tecnologici, risponde Cocco. Per far sì che la relazione possa realmente basarsi su un rapporto di partnership condivisa, superando gli slogan commerciali, credo sia necessario sviluppare due caratteristiche fondamentali: competenza e affidabilità. Competenza significa conoscenza delle tecnologie sulle quali si lavora ma anche conoscenza del mercato, dei competitor e delle nuove opportunità che la continua evoluzione tecnologica offre. L affidabilità, invece, risiede nella capacità di garantire alti livelli di servizio e nella capacità di gestire in tempi rapidi richieste impreviste o straordinarie. Queste caratteristiche vanno continuamente dimostrate sul campo, producendo risultati di valore per il business del cliente, aggiunge Cocco. Ritengo che Akhela, in questi anni, abbia dimostrato di possedere entrambe queste caratteristiche ma oggi, trovandoci a essere non più una società del Gruppo Saras ma un fornitore esterno, è necessario consolidare il nostro posizionamento e confermare in ogni momento le nostre capacità. UN PIANO TRIENNALE PER ESSERE I MIGLIORI Nei prossimi anni la principale sfida della nostra società rimarrà la stessa: essere tra i migliori e più efficienti operatori del mercato petrolifero e dell energia. Rispetto a tale obiettivo l ICT di Saras ha sviluppato un piano strategico triennale per supportare questa sfida di business con gli strumenti tecnologicamente più avanzati, esplica Demuru. L ottimizzazione dei costi di infrastruttura con l utilizzo della tecnologia cloud nella sua versione ibrida è uno dei mezzi con cui pensiamo di affrontare questa competizione. L utilizzo di sistemi di collaboration verrà introdotto per intervenire sulle modalità di lavoro delle persone e potenziare il lavoro di gruppo. L applicazione dei sistemi mobile sempre più diffusa andrà nella medesima direzione. L inserimento diffuso delle modalità di data discovery e di Business Intelligence nella nostra organizzazione consentirà di affrontare il tema dei big data in modo organizzato e gestito per ottenere vantaggi di business che in questo specifico caso possono essere anche notevoli: la nostra realtà è un tipico esempio pratico di Big Data Application (abbiamo numerose applicazioni e produciamo moltissimi dati). Il Sistema Informativo tradizionale dovrà poi essere aggiornato; in particolare, andranno eliminate alcune criticità esistenti: la profonda customizzazione di Sap, l utilizzo di sistemi molto importanti ma di tipo legacy, l infrastruttura di rete da completare e potenziare tutti problemi presi in considerazione nel nostro piano strategico che devono essere gestiti con tempi e modi coerenti. Il tutto deve essere affrontato tenendo conto delle migliori pratiche di Change Management per gestire l impatto sull organizzazione, conclude Demuru. È una sfida importante e difficile, ma non impossibile. Ci stiamo preparando con metodo e motivazione e sono convinto che i risultati si possano ottenere ed essere poi evidenziati nei report gestionali come risultati di business. Gianluigi Cocco, Account Manager BU Telco/ Utilities/Transportation/Energy Akhela Journal n. 5 - ottobre

5 ENEL DISTRIBUZIONE E LA SICUREZZA SUL LAVORO: MAI ABBASSARE LA GUARDIA CASO UTENTE Un efficace sistema di alert che avvisa i lavoratori, attraverso il proprio smartphone, quando le dotazioni di sicurezza per la loro protezione durante le attività lavorative risultano incomplete. Ecco un innovativa soluzione mobile pensata per la sicurezza delle persone sviluppata da Akhela per Enel Distribuzione Da anni Enel Distribuzione opera nell ambito di sistemi di qualità certificati conformi agli standard internazionali di riferimento (ad esempio, per la sicurezza, OHSAS 18001); tuttavia, come in tutte le aziende, si registrano ancora degli infortuni sul lavoro e, nella maggior parte dei casi, quando si vanno ad analizzare alla radice le cause di tali eventi, emerge quasi sempre che il comportamento non sicuro dell operatore è spesso la componente determinante nell accadimento dell infortunio. Siamo quindi molto impegnati nella creazione di una cultura della sicurezza che coinvolge tutti, a tutti i livelli, dal management ai colleghi negli uffici, nelle strade, nei cantieri, compresi gli appaltatori che lavorano per noi e i risultati ci stanno dando ragione, esordisce Andrea Micelotta, Safety Manager Divisione Infrastrutture e Reti, Qualità Sicurezza e Ambiente di Enel Distribuzione. La nostra strategia chiamata Zero Infortuni sta dando risultati molto soddisfacenti: in termini di riduzione del tasso di frequenza degli infortuni abbiamo raggiunto il -70% in soli 7 anni. Per arrivare a quota zero ci resta da eliminare lo zoccolo duro legato purtroppo a un insoddisfacente livello di cultura della prevenzione in materia di salute e sicurezza che abbiamo in noi; ma intendo dire più come elementi della società civile piuttosto che come lavoratori di un azienda. Secondo Micelotta, infatti, il lavoro duro verrà ora, poiché per fare il salto finale di qualità è necessario andare a lavorare sui comportamenti delle persone piuttosto che su procedure, regole, metodi di lavoro, ecc., dice il manager. Andrea Micelotta, Safety Manager Divisione Infrastrutture e Reti, Qualità Sicurezza e Ambiente di Enel Distribuzione SIAMO MOLTO IMPEGNATI NELLA CREAZIONE DI UNA CULTURA DELLA SICUREZZA CHE COINVOLGE TUTTI, A TUTTI I LIVELLI, DAL MANAGEMENT AI COLLEGHI NEGLI UFFICI, NELLE STRADE, NEI CANTIERI, COMPRESI GLI APPALTATORI CHE LAVORANO PER NOI E I RISULTATI CI STANNO DANDO RAGIONE L INNOVAZIONE TECNOLOGICA A PROTEZIONE DEI LAVORATORI Ovviamente nel nostro slancio di migliorarci continuamente non trascuriamo l innovazione tecnologica, puntualizza Micelotta. Enel Distribuzione figura tra le best practice a livello mondiale per quanto riguarda l esercizio delle reti elettriche di distribuzione e contiamo di mantenere tale riconosci- 5

6 mento anche quando queste reti si trasformeranno in smart grid. Nel campo della sicurezza, abbiamo deciso di sviluppare alcune innovative tecnologie di supporto agli operatori, per esempio, nell utilizzo corretto dei Dispositivi di Protezione Individuale (Dpi), approfondisce Micelotta. In alcuni eventi infortunistici abbiamo riscontrato che il personale operativo aveva subito danni fisici o un aggravio degli stessi in conseguenza della mancanza di alcuni Dpi. Ci siamo allora chiesti: qualora, per distrazione, l operatore si fosse dimenticato di indossarne qualcuno, come possiamo far sì che gli arrivi una segnalazione sull incompletezza del suo corredo di Dpi rispetto all attività lavorativa che dovrà condurre?. Valentina Cossu, Business Consultant BU Telco/ Utilities/Transportation/Energy Ciò di cui aveva bisogno Enel Distribuzione era una sorta di allarme simile a quello inserito nelle automobili che entra in funzione quando, avviato il mezzo, qualcuno dei passeggeri non indossa la cintura di sicurezza, interviene Valentina Cossu, Business Consultant BU Telco/Utilities/Transportation/ Energy. Un sistema che in Enel Distribuzione è stato chiamato Active Safety at Work (Asw). Per sviluppare il sistema Asw avevamo bisogno di un partner che fosse in grado di proporci le migliori tecnologie a costi sostenibili, spiega Micelotta. Abbiamo chiesto ad Akhela di sviluppare il sistema utilizzando come hardware principale uno smartphone, strumento di lavoro già oggi di comune utilizzo da parte del nostro personale operativo. Sugli smartphone abbiamo installato infatti applicazioni di Work Force Management, indispensabili per gestire con la massima efficienza le attività operative svolte dalle nostre squadre sparse sul territorio. Abbiamo pertanto iniziato la collaborazione con Akhela circa due anni fa, avendo riconosciuto la capacità di sviluppare applicazioni a elevato contenuto tecnologico, specialmente in campo safety, grazie all esperienza maturata con la raffineria del gruppo Saras. Ci ha colpito il know-how posseduto nelle Safety Wireless Sensor Networks. Era ciò di cui avevamo bisogno per il nostro sistema Asw, che si compone di smartphone e di Dpi da far diventare smart tramite l applicazione di sensori (tag), in grado di dialogare wireless con l unità centrale, sottolinea ancora il Safety Manager della società. Siamo così riusciti a realizzare un sistema per la rilevazione della presenza o assenza dei dispositivi di protezione individuali associati all operatore. La sicurezza del lavoro è uno degli aspetti più critici per chi opera in settori SICUREZZA: UN ASSET TRASVERSALE Una delle aree di maggior focalizzazione per il business di Akhela è quello della sicurezza. La società è stata tra le prime in Italia a introdurre tecniche di Ethical Hacking [termine con il quale si indicano, in sostanza, tutte le attività di verifica relative alla sicurezza di una rete e dei sistemi che la compongono, al fine di individuare il livello effettivo di rischio cui sono esposti i dati, e proporre eventuali azioni correttive, ndr], ma oggi l azienda è specializzata anche nell area della sicurezza delle applicazioni, nella cosiddetta sicurezza industriale (maturata grazie all esperienza su clienti quali Saras) e nella sicurezza fisica, spiega Luca Savoldi, Responsabile Servizi Cyber Security della società. Se pensiamo alla sicurezza logica, la protezione dei dati e la garanzia della continuità dei sistemi informativi sono una condizione irrinunciabile per il business. In un contesto di attacchi informatici sempre più sofisticati che sfruttano ogni possibile vulnerabilità, dall infrastruttura informativa alle applicazioni, dai processi alle prassi comportamentali, è necessario affrontare il problema in modo strutturato. Akhela, sia nella progettazione/realizzazione sia nella gestione/ manutenzione dei sistemi, ha fatto proprio il concetto di visione integrata grazie alle competenze acquisite in diversi ambiti quali infrastrutture IT, sicurezza logica e fisica, sistemi Erp, sistemi e-learning, e alla capacità di creare con i fornitori di tecnologia canali di scambio tecnico-economici privilegiati, interviene Massimo Unali, Responsabile Facility Management e Bpo Management della società. Sul piano della sicurezza, competenze e partnership permettono ad Akhela di disegnare e implementare soluzioni che rispondono a esigenze di completa integrazione (una delle principali criticità dei sistemi di sicurezza di oggi) coprendo i diversi aspetti e le differenti fasi della progettazione e realizzazione di tali sistemi: dall infrastruttura IT all integrazione tra sistemi di sicurezza fisica e logica, oggi sempre più convergenti, senza trascurare l interoperabilità con i sistemi di sicurezza logica dei dati eventualmente già presenti in azienda, fino alla formazione degli utenti finali. continua >> Luca Savoldi, Responsabile Servizi Cyber Security 6

7 pericolosi come quello dell Energy, commenta Cossu. Le criticità riguardano la garanzia dell adozione di un comportamento sicuro del personale in presenza dei rischi tipici di queste attività che possono essere quello elettrico e quello di caduta dall alto. Per l abbattimento di questi rischi abbiamo procedure operative, attrezzature e Dpi d avanguardia, precisa Micelotta. Il passo in più che abbiamo deciso di fare è quindi orientato alla verifica del corretto utilizzo dei Dpi specifici per la protezione degli operatori in presenza di tali rischi: elmetto con visiera, guanti isolanti, vestiario resistente agli effetti termici dell arco elettrico, dispositivi anticaduta per i lavori in elevazione. Massimo Unali, Responsabile Facility Management e Bpo Management APPURATA LA FUNZIONALITÀ DEL SISTEMA, LA ROADMAP PREVEDE SVILUPPI SUCCESSIVI CHE ANDRANNO CERTAMENTE NELLA DIREZIONE DI AFFINARE L INTERFACCIA UOMO- MACCHINA, PENSANDO, PER ESEMPIO, DI FAR INTERAGIRE L OPERATORE CON COMANDI DI TIPO VOCALE O GESTUALE UN PROGETTO CHE NON SI FERMA Entrando nel merito della roadmap del progetto, Micelotta spiega come l obiettivo iniziale fosse definire una specifica tecnico-funzionale completa del sistema Asw, con lo scopo di realizzare in tempi brevi un sufficiente numero di prototipi utili per avviare una significativa sperimentazione con personale impegnato nei diversi lavori della distribuzione. Uno sforzo importante del progetto è stato dedicato all integrazione con gli altri applicativi del Work Force Management (Wfm) presenti sugli smartphone degli operatori per associare automaticamente l assetto dei Dpi con il lavoro delle persone. Appurata la funzionalità del sistema, la roadmap prevede sviluppi successivi che andranno certamente nella direzione di affinare l interfaccia uomo-macchina, pensando, per esempio, di far interagire l operatore con comandi di tipo vocale o gestuale, spiega Micelotta. Per quanto riguarda l hardware, possiamo immaginare un evoluzione che vada nel senso della riduzione delle dimensioni e dei consumi energetici dei tag. Stiamo comunque già lavorando sia sul software, per migliorare l integrazione con le applicazioni Wfm e per la gestione degli allarmi, sia sull hardware dei tag per aumentarne l affidabilità. Alla fine della sperimentazione, per passare a un applicazione su scala industriale, l azienda dovrà puntare alla realizzazione di un sistema perfettamente ottimizzato. Al momento stiamo usando dei tag che hanno dimensioni ancora troppo grandi per alcuni Dpi, come le scarpe e i guanti isolanti. Queste dimensioni dovranno essere ridotte al punto tale che i tag si possano inserire nei Dpi fin dal processo produttivo in fabbrica, con il coinvolgimento dei costruttori, spiega in dettaglio Micelotta. Prevedo inoltre sviluppi di ulteriori funzionalità avanzate in campo di sicurezza, concesse dalla grande versatilità e completezza degli smartphone. Nel contempo dovremo seguire l evoluzione del firmware che fa funzionare gli smartphone di ultima generazione. Enel >> continua Il costante monitoraggio del mercato tecnologico e le nostre attività di scouting, nonché quelle di ricerca e sviluppo portate avanti dai nostri laboratori - conclude Savoldi -, ci permettono di operare sul fronte della sicurezza a più livelli: in ambito cyber security (con servizi di Vulnerability Assessment & Penetration Test, Mobile Cyber Security, Embedded/Automotive Cyber Security, Unified Security Monitoring e soluzioni di Privileged Password Management, gestione e protezione del file sharing, Data Protection & Dlp, Internal fraud detection); in ambito Cyber Crime Computer Forensics, con un servizio di security help desk H24 che prevede la messa in campo di un idonea task force investigativa, per un supporto immediato, a fronte di eventi straordinari come incidenti interni o attacchi informatici, al fine di adottare le necessarie contromisure; nell Industrial Control Systems Cyber Security, dove Akhela dispone di metodologie proprie per la valutazione del rischio in ambienti safety critical e per mitigare l impatto di tecnologie insicure su sistemi di automazione che devono garantire il massimo livello di affidabilità; nel Risk Assessment, Audit & Compliance Assurance. Infine, come già accennato, nell ambito della propria esperienza in ambienti critici, nei quali i temi di security e safety assumono un importanza fondamentale, Akhela si è specializzata nella progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di sistemi legati alla sicurezza fisica, conclude Savoldi. Distribuzione ha scelto per tutti gli sviluppi il sistema operativo Android, in quanto open source. Anche i protocolli di comunicazione wireless, bluetooth in primis, sono in continuo miglioramento, soprattutto per quanto riguarda i consumi energetici. Dovremo presidiare attentamente anche questa tematica per garantirci che la durata dei tag associati ai Dpi sia sempre superiore a quella del Dpi stesso. 7

8 AMS E SAFETY: AKHELA PER SARAS E PER IL MERCATO OIL-GAS & ENERGY Dalla gestione del lifecycle di suite applicative mission critical alla sicurezza fisica. Le competenze Akhela maturate a fianco di Saras oggi replicabili anche in altri contesti industriali Akhela, come abbiamo visto, è nata e cresciuta (prima di venire acquisita dal Gruppo Solgenia nel marzo 2012) all interno del Gruppo Saras, una riconosciuta realtà nel settore della raffinazione in Europa che possiede una delle più grandi raffinerie a elevata complessità del Mediterraneo. Realtà industriali come questa hanno tra gli obiettivi strategici l evoluzione dei propri sistemi verso un modello che preveda un programma completo in grado di garantire pianificazione, tracciabilità, efficienza e affidabilità dei processi, che consenta di ridurre complessivamente i costi e incrementi i livelli di sicurezza, riducendo al contempo l impatto ambientale e i rischi di sicurezza, spiega Daniela Costa, Business Consultant BU Telco/Utilities/Transportation/Energy. Il nostro supporto si esercita anche nell individuare ambiti di efficientamento delle piattaforme applicative, che abilitino e supportino una maggiore efficienza organizzativa mediante incremento delle capacità di pianificazione, una maggiore efficacia esecutiva, efficienza nell utilizzo delle risorse interne ed esterne, e una miglior capacità di misura delle performance. Parliamo di un particolare ambito d offerta che per Akhela ricade sotto l acronimo Ams, ossia Application Management Services, all interno del quale rientrano le soluzioni e i servizi per la gestione del lifecycle di complesse suite applicative. I principali servizi erogati sono relativi all help desk di primo e secondo livello, all assistenza e supporto agli utenti, al Business Process Outsourcing, alla manutenzione correttiva e alla manutenzione ordinaria ed evolutiva, spiega Antonello Oppus, Responsabile Gruppo Progetti e Servizi Ams (Application Management Services) Cliente Saras. La società eroga servizi di Ams su ambienti Sap Erp, Sap Netweaver, Lotus Notes e su altre soluzioni verticali specialistiche di settore e business intelligence (metodologie Soa, web services, J2EE, sistemi open source, MS.net, Cognos...). In ambito Ams adottiamo strumenti software e metodologie dedicate in grado di gestire il ciclo di vita del singolo ticket, monitorare i livelli di servizio prestabiliti, assegnare i relativi task in funzione dei ruoli e delle responsabilità concordate, puntualizza Costa. za sul lavoro abbiamo realizzato un sistema integrato per la gestione lavori sul campo (permessi di lavoro), progettato in aderenza a standard procedurali atti a garantire che i lavori potenzialmente pericolosi, abituali o non abituali, condotti in siti industriali ad alto rischio e impatto ambientale, vengano svolti in sicurezza, spiega Oppus. Abbiamo realizzato una procedura integrata per la produzione e pubblicazione giornaliera automatizzata del Duvri (Documento Unico per la Valutazione dei Rischi da Interferenze), integrato con il sistema di gestione informatizzata dei permessi di lavoro. Il progetto è nato da alcune specifiche esigenze di Saras, in particolare: 1) autorizzare e regolare l operatività dei fornitori all interno degli impianti della raffineria sulla base di criteri ben definiti e consolidati; 2) reingegnerizzare l esistente processo dei permessi di lavoro tenendo conto della necessità di introdurre nuove informazioni e implementare nuove regole per la compilazione dei permessi, garantendo l integrazione e la compatibilità con il vecchio progetto di gestione dei permessi, l integrazione con i moduli di Plant Maintenance su Sap; 3) allineare il processo dei permessi di lavoro con le normative riguardanti la sicurezza, in particolar modo quelle definite dal Testo Unico sulla sicurezza del lavoro che ha introdotto il Duvri, secondo il quale è onere dell azienda committente contattare il fornitore prima dell inizio delle attività affinché prenda visione degli eventuali rischi derivanti dalle interferenze reciproche dovute alla concomitanza di diverse attività. Le competenze e l esperienza maturata in questi specifici ambiti ci consentono oggi di replicare il progetto, pur con le necessarie personalizzazioni, anche su altre realtà industriali, concludono Costa e Oppus. Antonello Oppus, Responsabile Gruppo Progetti e Servizi Ams Cliente Saras Daniela Costa, Business Consultant BU Telco/ Utilities/Transportation/Energy SAFETY: DUVRI INTEGRATO CON I PERMESSI DI LAVORO I temi di security e safety assumono una importanza fondamentale in ambienti critici come quelli delle imprese che operano nel settore energetico. Akhela si è specializzata nella progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di sistemi legati alla sicurezza fisica. Per ciò che riguarda la sicurez- Per ulteriori informazioni mail: testi di Nicoletta Boldrini Next Editore srl via dei Martinitt, Milano 8 progetto grafico Blu GraphicDesign

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli