LEGGE REGIONALE N. 3/07. Art. 9 - Barriere Architettoniche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGGE REGIONALE N. 3/07. Art. 9 - Barriere Architettoniche"

Transcript

1 LEGGE REGIONALE N. 3/07 Art. 9 - Barriere Architettoniche GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE INDICE SCHEDA A1 Parte I. Pag. 2 SCHEDA A1 Parte II Pag. 6 SCHEDA B1.. Pag. 10 Si prega di non riferirsi più all indirizzo ma di inoltrare i messaggi ai seguenti indirizzi: e 1

2 SCHEDA A1 RILIEVO EDIFICIO - Parte I Una volta entrati nel programma: SELEZIONA IL COMUNE (accedi alla tendina); Conferma il nome del Comune (clicca su CONFERMA); Selezionare il tipo di SCHEDA su cui lavorare: A1 Parte I, A1 Parte II o B1 Digitare l indirizzo, il n. civico e il CAP dell edificio; Digitare il Codice EDIFICIO (da 0001 a 9999); In automatico appare il CODICE SCHEDA; Selezionare la DESTINAZIONE D USO (accedi alla tendina); In automatico appare il CODICE DESTINAZIONE D USO; Selezionare il TITOLO DI GODIMENTO (accedi alla tendina); In automatico appare il CODICE TITOLO DI GODIMENTO; VINCOLI (se l edificio è soggetto a vincoli artistici, architettonici, ambientali, etc.) Scegliere SI o NO (l uno esclude l altro); EMERGENZA SOCIALE (se l edificio riveste un particolare grado di emergenza, un alto livello di afflusso e presenza di pubblico, etc.) Scegliere SI o NO (l uno esclude l altro); INTERVENTI IN ATTO (se l edificio è interessato da interventi edilizi in atto di diversa natura) Scegliere SI o NO (l uno esclude l altro); PRIORITA - Scegliere 1, 2 o 3 a seconda del grado d urgenza d intervento (l uno esclude l altro); Sezione PARCHEGGIO 1) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Inserimento (n.) Solo se si è risposto NO: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI PARCHEGGI RISERVATI DA REALIZZARE; 2) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto NO: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DI SEGNALETICA VERTICALE DA REALIZZARE; 2.1) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); 2

3 - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto NO: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DI SEGNALETICA ORIZZONTALE DA REALIZZARE; Il TOTALE della Sezione PARCHEGGIO appare in automatico. Sezione ACCESSO ALL EDIFICIO 3) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (mq.) Solo se si è risposto NO: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ. DI SUPERFICIE DA ADEGUARE; 4) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (mq.) Solo se si è risposto NO: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ. DI SUPERFICIE DA ADEGUARE; 5) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (mq.) Solo se si è risposto SI: Inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ. DI SUPERFICIE DA ADEGUARE; Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I 6) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Sostituzione: Zerbino, Griglia, Altro (n.) Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA SOSTITUIRE; - ( /Cad.): Zerbino, Griglia, Altro Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 7) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (n.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI RAMPE DA REALIZZARE; 3

4 8) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (n.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA INSERIRE; 9) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Rifacimento (mq.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ. DA SOSTITUIRE; 10) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; 11) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Inserimento (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA INSERIRE; 12) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Sostituzione (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA SOSTITUIRE; Pulsante TORNA digita per tornare sui campi precedenti per eventuali correzioni o integrazioni; Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I ; 13) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Sostituzione: Campanello, Citofono, Interruttore (n.) - Solo se si è risposto NO: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA SOSTITUIRE; - ( /Cad.) Campanello, Citofono, Interruttore - Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; Il TOTALE della Sezione ACCESSO ALL EDIFICIO appare in automatico. 4

5 Sezione SERVIZI IGIENICI 14) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Spostamento WC, Spostamento Lavabo, Sostituzione WC, Sostituione Lavabo (n.) Solo se si è risposto NO: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Spostamento WC, Spostamento Lavabo, Sostituzione WC, Sostituzione Lavabo Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 15) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Rialzo WC, Maniglioni, Specchi, Luci d emergenza (n.) Solo se si è risposto NO: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Rialzo WC, Maniglioni, Specchi, Luci d emergenza - Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 16) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Piatto Doccia, Seggiolino (n.) - Solo se si è risposto NO: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Piatto Doccia, Seggiolino - Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; Il TOTALE della sezione SERVIZI IGIENICI appare in automatico. Pulsante SELEZIONARE, IN ALTO, LA SECONDA PARTE DELLA SCHEDA Terminata la SCHEDA A1 Parte I, per accedere alla SCHEDA A1 RILIEVO EDIFICIO Parte II seleziona, nella fascia in alto, nel quadro delle schede, il tipo di SCHEDA su cui lavorare: A1 Parte II. 5

6 SCHEDA A1 RILIEVO EDIFICIO - Parte II Pulsante COD. SCHEDA Seleziona il Codice Scheda accedendo alla tendina. Attenzione a selezionare lo stesso codice della Scheda A1 Parte I. Sezione ACCESSO COLLEGAMENTI VERTICALI 17) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Inserimento: Ascensore, Piattaforma Elevatrice, Servoscala, Scoiattolo (n.) - Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA INSERIRE; - ( /Cad.) Ascensore, Piattaforma Elevatrice, Servoscala, Scoiattolo - Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 18) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; 19) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; 20) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Citofono, Allarme, Autolivellamento, Avvisatore Acustico, Etc. (n.) - Solo se si è risposto NO: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Citofono, Allarme, Autolivellamento, Avvisatore Acustico, Etc. Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 21) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Aggiunta/Ripristino/Sostituzione Finiture, Bocciardatura, Fasce (mq.) - Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Aggiunta/Ripristino/Sostituzione Finiture, Bocciardatura, Fasce inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 22) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (ml.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO di ml DI CORRIMANO DA REALIZZARE; 6

7 23) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (ml.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO di ml DI PARAPETTO DA REALIZZARE; 24) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - A Corpo (n.) - Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI INTERVENTI DA REALIZZARE; Il TOTALE della Sezione ACCESSO COLLEGAMENTI VERTICALI appare in automatico. Sezione PERCORSO INTERNO 25) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Aggiunta/Ripristino/Sostituzione Finiture, Bocciardatura, Fasce (mq.)- Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI ELEMENTI DA ADEGUARE; - ( /Cad.) Aggiunta/Ripristino/Sostituzione Finiture, Bocciardatura, Fasce - inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 26) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione (mq) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ DI RAMPE DA REALIZZARE; 27) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione (mq) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI MQ DI RAMPE DA SOSTITUIRE; 28) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) - Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DA REALIZZARE; Pulsante TORNA digita per tornare sui campi precedenti per eventuali correzioni o integrazioni; 7

8 Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I ; 29) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Eliminazione/Spostamento Arredo (n.) Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI ELIMINAZIONE E/O SPOSTAMENTO DELL ARREDO; - ( /Cad.) Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 30) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione Nicchia per Estintori, Radiatori, Telefoni (mq.) - Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DI MQ. DI ALLOGGIAMENTO DA REALIZZARE; - ( /Cad.) Nicchia per Estintori, Radiatori, Telefoni - Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 31) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Sostituzione (n.) Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI SOSTITUZIONE DELLA SEGNALETICA INFORMATIVA; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 32) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELLE PORTE INTERNE; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 33) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERRUTTORI DA SOSTITUIRE; Il TOTALE della Sezione PERCORSO INTERNO appare in automatico. Il TOTALE della SCHEDA A1 RILIEVO EDIFICIO Parte I e Parte II appare in automatico 8

9 Pulsante CALCOLA - ciccando su CALCOLA appare la STIMA TOTALE della SCHEDA A1 RILIEVO EDIFICIO Parte I e Parte II. Pulsante SELEZIONARE, IN ALTO, SCHEDA B1 RILIEVO URBANO Per accedere alla SCHEDA B1 RILIEVO URBANO seleziona, in alto nel riquadro delle SCHEDE, la SCHEDA B1. Per passare alla compilazione della SCHEDA A1 di un nuovo edificio selezionare il TASTO (*) in basso a sinistra sulla barra dei record per accedere al record successivo. Sul nuovo record, selezionare SCHEDA A1 Parte I per un nuovo edificio cui assegnare nuovo Codice Pulsante per la stampa delle SCHEDE finali di sintesi degli interventi di cui alle SCHEDE A1 Parte I e Parte II Ciccare per avere il relativo Quadro di sintesi 9

10 SCHEDA B1 RILIEVO URBANO Una volta entrati nel programma, SELEZIONA IL COMUNE (accedi alla tendina); Confermare il Comune (clicca su CONFERMA); Selezionare il tipo di SCHEDA su cui lavorare: A1 Parte I, A1 Parte II o B1 Digitare l indirizzo, il n. civico e il CAP; Digitare il Codice STRADA (da 0001 a 9999); In automatico appare il CODICE SCHEDA; EMERGENZA SOCIALE (particolare grado di emergenza, alto livello di afflusso e presenza di pubblico, etc.) Scegliere SI o NO (l uno esclude l altro); INTERVENTI IN ATTO (sono in atto interventi edilizi) Scegliere SI o NO (l uno esclude l altro); PRIORITA - Scegliere 1, 2 o 3 (l uno esclude l altro); Sezione PAVIMENTAZIONE 1) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEI PERCORSI PEDONALI; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 2) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELLE PENDENZE; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 3) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELLE SUPERFICI DEI PERCORSI; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 4) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELLE FINITURE DEI 10

11 PERCORSI; - Stima Unitaria ( ) Inserire nel campo sottostante il COSTO UNITARIO DEL SINGOLO INTERVENTO; 5) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento: Pozzetti, Griglie, Cordoli, Altro (n.) Solo se si è risposto SI: Inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI; - ( /Cad.) Pozzetti, Griglie, Cordoli, Altro inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 6) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Adeguamento (mq.) Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; Il TOTALE della Sezione PAVIMENTAZIONE appare in automatico. Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I Sezione DISLIVELLI 7) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione (mq.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEI MQ. DI INTERVENTO; 8) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione (mq.) Solo se si è risposto NO: inserire nel campo a destra il NUMERO DI INTERVENTI; 9) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Rifacimento (mq.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEI MQ. DI INTERVENTO; 10) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Inserimento: Servoscala, Piattaforme Elevatrici (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI 11

12 INTERVENTI PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI; - ( /Cad.) Servoscala, Piattaforme Elevatrici inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; Il TOTALE della Sezione DISLIVELLI appare in automatico. Sezione PERCORSO 11) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Quantità (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; 12) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento: Rastrelliere, Panchine, Dissuasori, Portarifiuti, Etc. (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI INTERVENTI PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI; - ( /Cad.) Rastrelliere, Panchine, Dissuasori, Portarifiuti, Etc. inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; Pulsante TORNA digita per tornare sui campi precedenti per eventuali correzioni o integrazioni; Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I ; 13) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; 14) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; 12

13 15) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; 16) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento: Insegne, Tende, Altro (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI INTERVENTI PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI; - ( /Cad.) Insegne, Tende, Altro inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 17) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Spostamento (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; Il TOTALE della Sezione PERCORSO appare in automatico. Sezione PARCHEGGI RISERVATI 18) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione (n.) Solo se si è risposto SI: inserire nel campo a destra il NUMERO DEGLI INTERVENTI; Pulsante TORNA digita per tornare sui campi precedenti per eventuali correzioni o integrazioni; Pulsante CONTINUA digita per accedere alla pag. successiva della SCHEDA A1 Parte I ; 19) Rispondere alla domanda con SI o NO (l uno esclude l altro); - Realizzazione: Segnaletica Verticale, Segn. Orizzontale, Altro (n.) Solo se si è risposto NO: inserire nei campi sottostanti alle singole tipologie il NUMERO DEGLI INTERVENTI PER OGNUNO DEGLI ELEMENTI; - ( /Cad.) Segnaletica Verticale, Segn. Orizzontale, Altro Inserire nei campi sottostanti i COSTI UNITARI relativi alle singole tipologie; 13

14 Il TOTALE della Sezione PARCHEGGI RISEVATI appare in automatico. Il TOTALE della SCHEDA B1 RILIEVO STRADA appare in automatico Pulsante CALCOLA - ciccando su CALCOLA appare la STIMA TOTALE della SCHEDA B1 RILIEVO URBANO. Per passare alla compilazione della SCHEDA B1 di una nuova strada selezionare il TASTO (*) in basso a sinistra sulla barra dei record per accedere al record successivo. Sul nuovo record, selezionare SCHEDA B1 per una nuova strada cui assegnare nuovo Codice. Pulsante per la stampa delle SCHEDE finali di sintesi degli interventi di cui alle SCHEDE B1 Ciccare per avere il relativo Quadro di sintesi Ai fini dell invio del programma così compilato alla Regione, lo stesso dovrà essere copiato su CD. Oltre al CD, si invierà anche copia cartacea delle sole schede riepilogative, firmate in originale. 14

COMUNE DI COLLESALVETTI Regione Toscana Provincia di Livorno PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

COMUNE DI COLLESALVETTI Regione Toscana Provincia di Livorno PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE COMUNE DI COLLESALVETTI Regione Toscana Provincia di Livorno PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Scheda n. 21 Data rilievo: 25-07-2005 Foglio n. 2 di 4 RILIEVO URBANO STATO ATTUALE LOC.

Dettagli

PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Regione Toscana - Provincia di Livorno PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Scheda n. 54 Data rilievo : 15/03/2005 Foglio n. 1 di 4 ACCESSIBILITA' DEI PERCORSI - STATO ATTUALE: VIA DI NUGOLA

Dettagli

PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Regione Toscana - Provincia di Livorno PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Scheda n. 51 Data rilievo : 15/03/2005 Foglio n. 1 di 4 ACCESSIBILITA' DEI PERCORSI - STATO ATTUALE: Via L. Sturzo

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO BRONZO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: CRITERIO DA RISPETTARE STRUTTURA ESTERNA DEVE ESSERE PRESENTE UN PARCHEGGIO PRIVATO.

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE UN PARCHEGGIO PRIVATO.

Dettagli

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE BIGLIETTERIA DELLA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE NOTE RIASSUNTIVE MEZZI DI COLLEGAMENTO Mezzi di

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE PUBBLICI ESERCIZI E RISTORANTI LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA BAR E RISTORANTE CRITERIO DA RISPETTARE

Dettagli

Nuovo Regolamento Edilizio

Nuovo Regolamento Edilizio CITTA DI CESANO MADERNO PROVINCIA DI MILANO Nuovo Regolamento Edilizio Allegato tecnico LINEE GUIDA PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE modificato a seguito delle controdeduzioni alle osservazioni

Dettagli

EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA

EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA EX-DIREZIONE DELLE SALINE NEL CENTRO STORICO DI CERVIA Complesso di proprietà di Pentagramma Romagna Spa in via XX Settembre n.38 e Corso Mazzini n.41, sito nel Comune di Cervia (RA). OPERE DI RESTAURO

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE PUBBLICI ESERCIZI E RISTORANTI LIVELLO BRONZO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: CRITERIO DA RISPETTARE STRUTTURA ESTERNA BAR E RISTORANTI

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI)

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI) Parco Orsiera Rocciavrè e riserve di Chianocco e Foresto INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CENTRO DI SOGGIORNO DI PRA CATINAT (EDIFICIO E. AGNELLI) La struttura, immersa in boschi

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ESERCIZI COMMERCIALI Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE IN PRESENZA DI PARCHEGGIO PRIVATO, E PRESENTE

Dettagli

Impianti sportivi all'aperto 2 Campo sportivo 3 Campi da tennis e spazi collettivi Via del Campo sportivo

Impianti sportivi all'aperto 2 Campo sportivo 3 Campi da tennis e spazi collettivi Via del Campo sportivo Id Denominazione Indirizzo Edifici con resede 1 Scuola Elementare via De Gasperi 2 Microasilo (Asilo nido) 3 Badia di Soffena 5 Scuola Materna Via Giovanni XXIII 6 Scuola elementare e media Via Molino

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ORO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE PRESENTE UN POSTO MACCHINA

Dettagli

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 AL G. NDACO DEL COMUNE DI SABBIO CHIESE (BS) D.P.R. 380/01 art. 77 e succ. VERIFICA DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 Allegata al progetto di Sportello Unico Attività Produttive da realizzarsi nel Comune

Dettagli

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Anche un solo gradino all ingresso può compromettere l accessibilità del locale alle persone che utilizzano la carrozzina. ACCESSIBILITÀ

Dettagli

Oggetto: Relazione tecnica ex art. 10 punto 10,2 D.M. 236/89, allegata al P.L. via della Resistenza a Molinetto di MAZZANO Comune di Mazzano (Bs)

Oggetto: Relazione tecnica ex art. 10 punto 10,2 D.M. 236/89, allegata al P.L. via della Resistenza a Molinetto di MAZZANO Comune di Mazzano (Bs) Mazzano (Bs) li, 27 febbraio 2012 Al Signor Sindaco del Comune di Mazzano (Bs) Oggetto: Relazione tecnica ex art. 10 punto 10,2 D.M. 236/89, allegata al P.L. via della Resistenza a Molinetto di MAZZANO

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato Studio Tecnico Ing. MASSIMO CECCARINI Cod. Fisc. CCC MSM 56H14 G999V Part. I.V.A. 00036530970 Viale V. Veneto, 13 59100 PRATO Tel. e Fax 0574 29062 / 607600 Prato, li 27/12/10. e-mail: studiomcmp@conmet.it

Dettagli

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a

1) E previsto un trasferimento adattato per il trasporto dei clienti con mobilità ridotta? SI NO A richiesta a NOME STRUTTURA Hotel Domina Cassia LOCALITA Roma TELEFONO 0039 063035931 E-MAIL romacassia@domina.it DATA 11/02/2006 RESPONSABILE STRUTTURA SITO WEB www.dominaromacassia.com RILEVATORE Passetto L. LA STRUTTURA

Dettagli

Quadro normativo. Art. 9 L.13/89. Finanziamenti e contributi

Quadro normativo. Art. 9 L.13/89. Finanziamenti e contributi Finanziamenti e contributi I contributi per abbattimento barriere architettoniche e acquisto di presidi e ausili Silvia Pellegrini (Comune di Parma) Rappresentano un opportunità per i cittadini che devono

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA

COMUNE DI SENIGALLIA COMUNE DI SENIGALLIA PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI EDIFICI RESIDENZIALI NEL COMPARTO 17R DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE SITO IN CESANO DI SENIGALLIA DITTA: EDRA IMMOBILIARE S.r.l. Via Cimabue, n 7 - SENIGALLIA

Dettagli

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO Parco Laghi di Suviana e Brasimone INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ MUSEO DEL BOSCO DI PORANCETO Il Museo è situato in località Poranceto nel comune di Cumugnano ed è ospitato all interno di un unico edificio

Dettagli

COMUNE DI CARASCO Provincia di Genova ALLEGATO E RELAZIONE TECNICA LEGGE 13/89

COMUNE DI CARASCO Provincia di Genova ALLEGATO E RELAZIONE TECNICA LEGGE 13/89 . COMUNE DI CARASCO Provincia di Genova ALLEGATO E RELAZIONE TECNICA LEGGE 13/89 oggetto : relazione tecnica ai sensi della Legge 13/89 allegata alla richiesta di permesso di costruire diretto convenzionato

Dettagli

(ai sensi della legge 9/1/1989, n. 13) Il/la sottoscritto/a C.F. nato/a a il abitante (1) in qualità di proprietario affittuario altro (2)

(ai sensi della legge 9/1/1989, n. 13) Il/la sottoscritto/a C.F. nato/a a il abitante (1) in qualità di proprietario affittuario altro (2) DOMANDA DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI ESISTENTI ALLA DATA DELL 11 AGOSTO 1989 (ai sensi della legge 9/1/1989, n.

Dettagli

Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di "Alto Adige per tutti" - www.altoadigepertutti.

Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di Alto Adige per tutti - www.altoadigepertutti. Criteri di valutazione completi utilizzati per la valutazione delle strutture presenti sul sito di "Alto Adige per tutti" - www.altoadigepertutti.it eccellente asfalto, cemento distanza dall'ingresso

Dettagli

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.004 INDICE - PREMESSA - TIPOLOGIA DELL INTERVENTO - RIFERIMENTI NORMATIVI -

Dettagli

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_.

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_. GianRenato Piolo Architetto Oggetto_ Variante alla P.E. n. 2012/0533 ai sensi della L.R. 14/2009 e ss.mm.ii. e delle Norme Tecniche del Piano degli Interventi 2008/C per l'attuazione dei Comparti n.1,

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA Parco Adamello Brenta INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA La struttura è costituita da un unico edificio di quattro piani, in cui sono collocate sia le attività

Dettagli

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte)

Impianti elettrici e abbattimento delle barriere architettoniche (seconda parte) Pubblicato il: 04/01/2005 Aggiornato al: 18/01/2005 (seconda parte) di Gianluigi Saveri Relativamente all impianto elettrico devono essere rimosse tutte quelle barriere che non permettono o che in qualunque

Dettagli

Scheda di sintesi delle indicazioni della normativa tecnica per l accessibilità

Scheda di sintesi delle indicazioni della normativa tecnica per l accessibilità Universal Design: Progettazione inclusiva e sostenibile Corso di Perfezionamento Politecnico di Torino a.a. 2012-2013 18 marzo 2013 - IL QUADRO NORMATIVO ITALIANO NEL PANORAMA INTERNAZIONALE: COMFORT E

Dettagli

Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze. Settore Formazione e orientamento

Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze. Settore Formazione e orientamento Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Settore Formazione e orientamento ACCREDITAMENTO DELLE BOTTEGHE SCUOLA FORMULARIO ONLINE Guida alla compilazione

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22

ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1428 del 06 settembre 2011 pag. 1/22 TESTO COMPARATO Prescrizioni Tecniche atte a garantire la fruizione degli edifici residenziali privati, degli

Dettagli

Protocollo C H I E D E

Protocollo C H I E D E Protocollo Marca da Bollo. 16,00 Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino DOMANDA DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Dettagli

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti 5.1 Assegnazione e correzione di compiti preimpostati All interno del corso il docente, l insegnante può impostare o assegnare dei compiti, che gli studenti

Dettagli

ESERCIZIO N. 9 aprire il programma Microsoft Word 2010

ESERCIZIO N. 9 aprire il programma Microsoft Word 2010 ESERCIZIO N. 9 aprire il programma Microsoft Word 2010 1. Fare doppio clic sull icona con la W blu. Terzo passaggio: salvare nella cartella creata 1. Fare clic su File > Salva con nome. 2. Fare doppio

Dettagli

Criteri di accessibilità

Criteri di accessibilità Persona allergica All interno della camera assenza di: moquette, tappeti, arredi in tessuto Menù personalizzabili previa richiesta Quando si verifica solo una delle due ipotesi elencate nel grado buono

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di FrontPage Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo1 CREARE UN NUOVO SITO INTERNET Aprire Microsoft FrontPage facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

COMUNE DI AVETRANA (Provincia di Taranto)

COMUNE DI AVETRANA (Provincia di Taranto) COMUNE DI AVETRANA (Provincia di Taranto) RELAZIONE TECNICA E ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' relative alle prescrizioni della L. 9/1/1989 n.13 e D.M. 14.06.1989 n.236. " Prescrizioni tecniche necessarie a

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini RELAZIONE TECNICA Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini della legge 13/89 per l eliminazione delle barriere architettoniche. Premessa: Ai fini

Dettagli

Provincia di Bergamo

Provincia di Bergamo Provincia di Bergamo COME PIANIFICARE I TERRITORI PER FAVORIRE LO SPOSTAMENTO DI CHI HA DIFFICOLTA MOTORIE RAPPRESENTAZIONE di Un Percorso Metodologico Architetto Aldo Capodaglio - VENEZIA FASE PRELIMINARE

Dettagli

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA SETTORE LAVORI PUBBLICI PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA SETTORE LAVORI PUBBLICI PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI QUARTU SANT ELENA SETTORE LAVORI PUBBLICI PROVINCIA DI CAGLIARI STRUTTURA SOCIALIZZAZIONE PRIMA INFANZIA VIA BOITO RECUPERO EX ASILO NIDO PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO RELAZIONE ACCESSIBILITA

Dettagli

Allegato A) MAGGIORAZIONE DEL COSTO MASSIMO AMMISSIBILE A CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE, RECUPERO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Allegato A) MAGGIORAZIONE DEL COSTO MASSIMO AMMISSIBILE A CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE, RECUPERO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Allegato A) MAGGIORAZIONE DEL COSTO MASSIMO AMMISSIBILE A CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE, RECUPERO E MANUTENZIONE STRAORDINARIA 1) NUOVA COSTRUZIONE Di seguito sono indicate le opere,

Dettagli

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento.

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Guida all uso del sito E Commerce Axial Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Innanzitutto,

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE REGIONE LOMBARDIA DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA U.O. INFRASTRUTTURE VIARIE E AEROPORTUALI OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PROGRAMMI TRIENNALI Manuale

Dettagli

Utilizzo del Terminalino

Utilizzo del Terminalino Utilizzo del Terminalino Tasti: - ENT: funzionano come INVIO - SCAN: per attivare il lettore di barcode - ESC: per uscire dal Menù in cui si è entrati - BKSP: per cancellare l ultimo carattere digitato

Dettagli

L amministratore di dominio

L amministratore di dominio L amministratore di dominio Netbuilder consente ai suoi clienti di gestire autonomamente le caselle del proprio dominio nel rispetto dei vincoli contrattuali. Ciò è reso possibile dall esistenza di un

Dettagli

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE I tecnici: Ing. Marco Galperti Geom. Fabio Drufovka PREMESSE Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni

Dettagli

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato REGIONE PUGLIA SEZIONE BANDI TELEMATICI Servizio Politiche di benessere sociale e pari opportunità Manuale Utente Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' relative alle prescrizioni della L. 9/1/1989 n.13 e D.M. 14.06.1989 n.236.

RELAZIONE TECNICA E ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' relative alle prescrizioni della L. 9/1/1989 n.13 e D.M. 14.06.1989 n.236. RELAZIONE TECNICA E ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' relative alle prescrizioni della L. 9/1/1989 n.13 e D.M. 14.06.1989 n.236. "Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità

Dettagli

Periodico informativo n. 103/2015

Periodico informativo n. 103/2015 Periodico informativo n. 103/2015 OGGETO: Alberghi: bonus per ristrutturazioni e riqualificazione energetica Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma Fidenza, 21 Febbraio 2013 Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche BARRIERE SOCIALI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA, DI CONFORMITA ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Il sottoscritto.progettista delle opere suddette, nato

Dettagli

Classificazione: pubblico

Classificazione: pubblico Manuale per la compilazione del modulo di Adesione del bando: Nuova procedura BARCH regionale comma 3 bis art. 34 ter. Legge regionale 20 febbraio 1989 N 6 Anno 2014 Rev. 01 Manuale GeFO Pagina 1 Indice

Dettagli

Ai sensi della normativa citata per tale intervento è richiesto il soddisfacimento dei seguenti livelli di qualità:

Ai sensi della normativa citata per tale intervento è richiesto il soddisfacimento dei seguenti livelli di qualità: PREMESSA La presente relazione tecnica è redatta in ottemperanza alle prescrizioni contenute nel D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503 Regolamento recante norme per l eliminazione delle barriere architettoniche

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ONLINE E L INVIO DELLA DOMANDA DI ACCREDITAMENTO REGISTRAZIONE UTENTE Per accedere al sistema cliccare su Non hai ancora un account per l'accreditamento? Iscriviti ora Si

Dettagli

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO L edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità Geom. Silvia Trolli CAAD di Reggio Emilia Bologna, 18 maggio 2012 CAAD - Centri per l Adattamento

Dettagli

BARRIERE ARCHITETTONICHE

BARRIERE ARCHITETTONICHE Comune di Castel San Pietro Terme Piazza XX Settembre, 3 40024 Castel San Pietro Terme (BO) rea Servizi al Territorio SPORTELLO UNICO PER L EDILIZI BRRIERE RCHITETTONICHE 1 DICHIRZIONE DI CONFORMIT I SENSI

Dettagli

RELAZIONE Tecnico- Illustrativa e PROGETTO BARRIERE ARCHITETTONICHE. Ass.ne Cultori della Storia delle Forze Armate

RELAZIONE Tecnico- Illustrativa e PROGETTO BARRIERE ARCHITETTONICHE. Ass.ne Cultori della Storia delle Forze Armate BARRIERE ARCHITETTONICHE LEGGE del 9/1/89 n. 13, D.M. del 14/6/89 n. 236, D.P.R. del 24/7/96 n.503 Dgrv n.509 del 2/3/2010 Allegato A Dgrv n.1428 del 6/9/2011 Allegato A e B RELAZIONE Tecnico- Illustrativa

Dettagli

EDIFICI PRIVATI APERTI AL PUBBLICO

EDIFICI PRIVATI APERTI AL PUBBLICO Comune di Milano Settore Concessioni e Autorizzazioni Edilizie QUADERNI TECNICI SULLA FRUIBILITÀ AMBIENTALE Guida alla progettazione senza barriere architettoniche secondo l applicazione delle prescrizioni

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba

Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba Centro Servizi Informatici Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba La presente guida ha la finalità di fornire le indicazioni per: Esportare/Importare la rubrica Webmail di Horde pg.2 Rimuovere

Dettagli

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO Pagina 1 di 5 ALLEGATO H Il Datore di Lavoro Il R.S.P.P: visto l R.L.S. Prof.ssa Margherita Ventura Geom. Gabriele Sbaragli Ins. Nadia Capezzali Pagina 2 di 5 In via generale per tutti i plessi scolastici.

Dettagli

Sommario. Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01

Sommario. Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01 Sommario Informazioni aziendali Pag 01 Aeroporto di partenza Pag 01 Aeroporto di arrivo Pag 01 Trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto Pag 01 Ingresso principale Pag 02 Aree comuni ed altri servizi Pag

Dettagli

GestCert Guida alla gestione dei documenti di transazione online. ECOGRUPPO ITALIA S.r.l. CONTROLLO E CERTIFICAZIONE. GestCert

GestCert Guida alla gestione dei documenti di transazione online. ECOGRUPPO ITALIA S.r.l. CONTROLLO E CERTIFICAZIONE. GestCert GestCert Guida alla gestione dei Pagina 1 di 11 ECOGRUPPO ITALIA S.r.l. CONTROLLO E CERTIFICAZIONE GestCert la certificazione on line di Ecogruppo Italia s.r.l. GUIDA GESTIONE DOCUMENTI TRANSAZIONE ON

Dettagli

Manuale dell operatore turistico Suggerimenti progettuali per una migliore fruizione degli spazi

Manuale dell operatore turistico Suggerimenti progettuali per una migliore fruizione degli spazi Manuale dell operatore turistico Suggerimenti progettuali per una migliore fruizione degli spazi REGIONE LAZIO Assessorato alle Politiche Sociali COIN Cooperative Integrate Onlus PRESIDIO del LAZIO PRESIDIO

Dettagli

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente CERTIFICATI DIGITALI Procedure di installazione, rimozione, archiviazione Manuale Utente versione 1.0 pag. 1 pag. 2 di30 Sommario CERTIFICATI DIGITALI...1 Manuale Utente...1 Sommario...2 Introduzione...3

Dettagli

QG Gestione Assenze. Inserimento per Classe. Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni

QG Gestione Assenze. Inserimento per Classe. Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni QG Gestione Assenze Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni Le voci principali che permettono l inserimento delle assenze sono: Inserimento per Classe Inserimento

Dettagli

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA -

ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - DICHIARAZIONE DEL PROGETTISTA - ai sensi del comma 4 dell art. 77 del D.P.R. 380/01 come modificato dal D.lgs 301/02, L. 13/1989 e D.M.

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO TAVOLA: 9 COMUNE DI SANSEPOLCRO OGGETTO: PIANO DI RECUPERO Edificio Via N. Aggiunti n. 90 TITOLO TAVOLA: ASSEVERAZIONE L. 13/89 COMMITTENTE: FINTRUCKS S.p.a Ing. Bacchi Camillo PROGETTISTA: Dott. ENRICO

Dettagli

Università degli Studi di Padova Centro di Calcolo di Ateneo

Università degli Studi di Padova Centro di Calcolo di Ateneo Università degli Studi di Padova Centro di Calcolo di Ateneo GeBeS Abilitazione Guida rapida all uso Versione del 29 aprile 2011 Sommario Descrizione generale del modulo GeBeS Abilitazione... 2 La funzione

Dettagli

Iscrizione al CTP BRIOSCO di PADOVA

Iscrizione al CTP BRIOSCO di PADOVA Iscrizione al CTP BRIOSCO di PADOVA SOMMARIO GUIDA RAPIDA... 2 PRIMA ISCRIZIONE AL CTP BRIOSCO DI PADOVA... 3 ISCRIZIONE AI CORSI... 5 ELIMINARE ISCRIZIONE A CORSI... 6 MODIFICA DATI RELATIVI ALLA ISCRIZIONE

Dettagli

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti Manuale Utente Sistema Informativo Ufficio Sistema di registrazione Registrazione Utenti.doc Pag. 1 di 18 Accesso al sistema Il, quale elemento del NSIS, è integrato con il sistema di sicurezza e di profilatura

Dettagli

N. 181 DEL 28.03.2007

N. 181 DEL 28.03.2007 N. 181 DEL 28.03.2007 U.T. - LEGGE 09.01.1989 N. 13 RICHIESTA DI CONTRIBUTI STATALI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI ANNO 2007 Premesso: LA GIUNTA COMUNALE che l

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

3. RICHIESTA RIMBORSO SPESE SANITARIE

3. RICHIESTA RIMBORSO SPESE SANITARIE 3. RICHIESTA RIMBORSO SPESE SANITARIE Si ricorda che le richieste di rimborso delle prestazioni sanitarie devono essere conformi al Regolamento Programmi Sanitari CADGI. In caso contrario la richiesta

Dettagli

Tratto di ciclabile monodirezionale esistente in sede stradale

Tratto di ciclabile monodirezionale esistente in sede stradale Tratto di ciclabile monodirezionale esistente in sede stradale Separata dal flusso viario, da migliorare con interventi localizzati e mirati sulla segnaletica orizzontale e verticale, posa di manto bituminoso

Dettagli

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli.

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli. Report sugli adempimenti normativi riguardanti l abbattimento delle barriere architettoniche con particolare attenzione a quelle che impediscono l orientamento, la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti

Dettagli

B come Barriere Architettoniche

B come Barriere Architettoniche B come Barriere Architettoniche La definizione sintetica di barriera architettonica la troviamo nel d.m. 236/89, art 2. E riassumibile : A) gli ostacoli fisici che limitano e impediscano la mobilità dei

Dettagli

Indicazioni per la compilazione della scheda delle iniziative di formazione:

Indicazioni per la compilazione della scheda delle iniziative di formazione: Indicazioni per la compilazione della scheda delle iniziative di formazione: Lo schema di tabella, che viene fornito attualmente sul sito del Ministero, è stato riformulato, per rendere più efficiente

Dettagli

EUROPEAN COMMISSION Directorate-General for Education and Culture

EUROPEAN COMMISSION Directorate-General for Education and Culture MANUALE UTENTE ECAS Il Sistema di Autenticazione della Commissione Europea (ECAS) è il servizio che consente agli utenti di accedere alla maggior parte dei sistemi digitali sviluppati o utilizzati dalle

Dettagli

Ripartizione Servizio Tecnico

Ripartizione Servizio Tecnico UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Ripartizione Servizio Tecnico Ufficio Lavori Pubblici via Savonarola 9-11 - 44121 Ferrara REALIZZAZIONE DI UN NUOVO EDIFICIO UNIVERSITARIO DA DESTINARE AD ANIMAL FACILITY

Dettagli

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione Servizio pulizie - ALLEGATO N 2 Pagina 1 di 6 PULIZIA GIORNALIERA AREE AD ALTO RISCHIO 1 Servizi

Dettagli

I Servizi self-service: procedura per la compilazione del modello 730-1

I Servizi self-service: procedura per la compilazione del modello 730-1 I Servizi self-service: procedura per la compilazione del modello 730-1 A partire dal mese di aprile, potrai usufruire del servizio di assistenza fiscale diretta. Da quest anno, il servizio sarà disponibile

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

GUIDA INTRODUTTIVA INSERIMENTO CONTENUTI NELLA INTRANET AZIENDALE http://intranet.ausl.fe.it/

GUIDA INTRODUTTIVA INSERIMENTO CONTENUTI NELLA INTRANET AZIENDALE http://intranet.ausl.fe.it/ GUIDA INTRODUTTIVA INSERIMENTO CONTENUTI NELLA INTRANET AZIENDALE http://intranet.ausl.fe.it/ 1. AUTENTICAZIONE Per prima cosa bisogna effettuare la login (riconoscimento) sul sistema attraverso il box

Dettagli

COMUNE DI BARGA - REGOLAMENTO URBANISTICO - P.E.B.A. PROGRAMMA D'INTERVENTO PER L'ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

COMUNE DI BARGA - REGOLAMENTO URBANISTICO - P.E.B.A. PROGRAMMA D'INTERVENTO PER L'ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE - EDIFICI USO PUBBLICO data: SCHEDA N oggetto/deminazione: Banca Unicredit ubicazione: località: Barga -giardi piazza: via: FUNZIONE PRINCIPALE: IMMOBILE SCHEDATO COME DI VALORE DA RU BAR Lorenzo de'medici

Dettagli

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSA L edificio in esame è soggetto alle prescrizioni tecniche di cui alla Legge 9 gennaio 1989, n 13 e relativo regolamento d attuazione D.M. LL.PP., 14 giugno 1989, n 236. Nel caso specifico è

Dettagli

MANUALE FORNITORI. Portale Fornitori. Guida alla registrazione per consultare i dati contabili

MANUALE FORNITORI. Portale Fornitori. Guida alla registrazione per consultare i dati contabili MANUALE FORNITORI Portale Fornitori Guida alla registrazione per consultare i dati contabili Edizione 01/15 1 Cronologia Edizione Modifica 02/2012 Prima Edizione 04/2013 Seconda Edizione 09/2013 Terza

Dettagli

COMUNE DI COPERTINO PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI COPERTINO PROVINCIA DI LECCE REGIONE PUGLIA ASSESSORATO ASSSETTO DEL TERRITORIO SETTORE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA COMUNE DI COPERTINO PROVINCIA DI LECCE REALIZZAZIONE FABBRICATO EDILIZIA SPERIMENTALE IN ZONA GELSI FSC FONDO PER

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Lavori Pubblici Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto Maurizio Conte Marialuisa

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

Client Email: manuale d uso Versione 2010.05af Ottobre 2010

Client Email: manuale d uso Versione 2010.05af Ottobre 2010 Versione 2010.05af Ottobre 2010 Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A. 1. Client Email Alla funzionalità Client Email, integrata a Wingesfar, sono state applicate revisioni grafiche e funzionali

Dettagli

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Sistema informativo SINTESI Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Provincia Settore Cultura, Formazione e Lavoro Servizio Politiche

Dettagli

Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba

Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba Centro Servizi Informatici Importare/esportare la rubrica di Webmail Uniba La presente guida ha la finalità di fornire le indicazioni per: Esportare/Importare la rubrica Webmail di Horde Rimuovere definitivamente

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Allegato alla nota n. 6592 del 10 maggio 2013 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Premessa Il seguente documento illustra

Dettagli

IL MALATO ANZIANO E LE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Patrizia Bianchetti Abano T.me 27/04/05 1

IL MALATO ANZIANO E LE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Patrizia Bianchetti Abano T.me 27/04/05 1 IL MALATO ANZIANO E LE BARRIERE ARCHITETTONICHE Patrizia Bianchetti Abano T.me 27/04/05 1 Invecchiare è l unico modo per non morire giovani Woody Allen Patrizia Bianchetti Abano T.me 27/04/05 2 Un po di

Dettagli

Guida alla compilazione della richiesta di sussidio

Guida alla compilazione della richiesta di sussidio Guida alla compilazione della richiesta di sussidio Accedendo al link http://www.ac.infn.it/sussidi/priv/index.php?inf=newrequest è possibile compilare e presentare le domande di sussidio per l anno 2014.

Dettagli

Sistema Informativo Anagrafe Fondi - SIAF

Sistema Informativo Anagrafe Fondi - SIAF DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO II Piano sanitario nazionale e Piani di settore DIREZIONE GENERALE DELLA DIGITALIZZAZIONE, DEL SISTEMA INFORMATIVO SANITARIO E DELLA STATISTICA

Dettagli