Manuale redazionale siti DiRe

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale redazionale siti DiRe"

Transcript

1 Manuale redazionale siti DiRe Ariadne Enterprise Web Content Manager Versione aprile 2014 Redatto da: Giulia Biasini - Ariadne Aggiornato da: Valentina Castoldi - Ariadne Approvato da: Claudia di Socio - Università degli Studi Milano

2 Sommario La gestione di contenuti, file e pagine... 7 Introduzione a EWCM... 7 Introduzione a Contenuti, File e Pagine... 7 I File: allegati, immagini e multimedia... 7 Contenuti e File... 8 Contenuti e Pagine... 9 Staging e On-line Flusso di lavoro tipici Contenuti redazionali / Contenuti dinamici Area di lavoro La login e la scelta del Progetto La Dashboard e gli elementi principali dell interfaccia Sezione Redazione» Contenuti Sezione Redazione» Pagine Inserire i contenuti Scelta del Canale Scelta del Tipo Contenuto Contenuti: dati e opzioni Come inserire un Link Inserire un Link esterno Inserire un Link interno Avviso Elenco Avvisi Bando Elenco Bandi Evento in calendario Banner Come inserire un immagine Gli attributi delle immagini: alt e title Contenuto di pagina Come utilizzare l Editor HTML Documento generico Come inserire un file allegato Come inserire un documento generico in un altro contenuto Come linkare ad un file

3 Foto Elaborare delle immagini Link Notizia Elenco notizie Persona Sede Struttura Modificare i Contenuti Modulo Calendario Introduzione al modulo Calendario Calendario di Eventi Calendario di Bandi La gestione delle Pagine I dati delle Pagine Le Pagine e i Modelli Portlet Cache Colonna unica con contenuto e lista Due colonne: contenuto e spalla Creare una nuova Pagina Modificare una Pagina esistente Impaginazione Impaginare un Contenuto Configurare una Lista di Contenuti Pubblicazione Cancellare una pagina Gestione della Homepage Canale Inglese Tradurre i Contenuti Creare la versione inglese di una Pagina

4 Indice delle Figure Figura 1 - Albero di Staging (a sinistra), Albero di On-line (a destra) Figura 2 - Dashboard Figura 3 - Elementi di navigazione strutturale del CMS Figura 4 - Elenco dei contenuti Figura 5 - La sezione Pagine Figura 6 - Menù contestuale di pagina Figura 7 Visulializzazione dei due canali (italiano e inglese) Figura 8 - Selezione di un Tipo contenuto in Italiano Figura 9 - Title e Meta-Description nei risultati di ricerca Google Figura 10 - Protezione e associazione a Gruppi Figura 11 - Inserimento di un link Figura 12 - Link ad una Pagina Figura 13 Lista statica che compone il tipo contenuto elenco avvisi Figura 14 Configurazione editoriale di un contenuto di tipo elenco avvisi Figura 15 L elenco avvisi impaginato nella homepage Figura 16 Pagina archivio avvisi Figura 17 Bandi per il personale Figura 18 Archivio bandi Figura 19 Lista di documenti correlati Figura 20 Elemento Calendario nel tipo contenuto evento in calendario Figura 21 Un Evento associato al giorno 10 luglio Figura 22 - Backoffice inserimento banner Figura 23 - Homepage di SPS: si noti la presenza di banner Figura 24 - Caricare una immagine dal proprio PC Figura 25 - Risultati di ricerca immagini Figura 26 - Contenuto di pagina, nella colonna centrale Figura 27 - Contenuto di pagina e portlet dati esterni Figura 28 Contenuto di pagina e contenuto struttura Figura 29 - Contenuto di pagina con immagine grande Figura 30 - Editor HTML del CMS Figura 31 - Inserimento link tramite Editor HTML Figura 32 - Inserimento di un'ancora Figura 33 Documenti correlati nel tipo contenuto contenuto di pagina e evento in calendario Figura 34 Campo Elenco Documenti nel tipo contenuto bando Figura 35 Documenti correlati nella colonna sinistra Figura 36 Documenti correlati nella colonna destra Figura 37 - Schermata di caricamento e ricerca di file allegati Figura 38 Inserimento di un contenuto generico, step Figura 39 Inserimento di un contenuto generico, step Figura 40 Inserimento di un contenuto generico, step Figura 41 Contenuto di pagina con link a documento Figura 42 Landing page con dettaglio descrizione Figura 43 - Contenuto di pagina con galleria di Foto Figura 44 - Presentazione del Dipartimento con Foto Figura 45 Campo foto correlate nel contenuto di pagina Figura 46 Frontend foto correlate Figura 47 Esempio di immagine e elaborazione

5 Figura 48 - Riepilogo delle elaborazioni Figura 49 - Tool di ridimensionamento Figura 50 - Ritaglio di una immagine Figura 51 - Elaborazione intermedia Figura 52 - Il box Accesso rapido mostra un elenco di Link Figura 53 Campo link correlati nel contenuto di pagina Figura 54 Layout lista link Figura 55 Layout lista link elenco Figura 56 Link correlati e portlet di lista link Figura 57 Box notizie in Homepage: notizie e primo piano Figura 58 Pagina notizie Figura 59 - Un esempio di Notizia, con immagine piccola e collegamenti Figura 60 - Un esempio di Notizia, con immagine grande, allegati e collegamenti Figura 61 Configurazione Elenco notizie Figura 62 L elenco notizie impaginato Figura 63 Frontend lista contenuti persona Figura 64 Configurazione tipo contenuto persona Figura 65 Box dove siamo homepage Figura 66 Mappa con layout mappa sedi e lo zoom di default Figura 67 - Schermata di localizzazione su mappa Figura 68 Parametri di pubblicazione tutte le sedi Figura 69 Mappa con layout mappa sedi lf e con parametri di pubblicazione Figura 70 Contenuto di pagina e contenuto struttura Figura 71 - Elenco contenuti e azioni disponibili nel Back-office Figura 72 Sezione modulo calendario Figura 73 Scelta del canale sezione modulo calendario Figura 74 Schermata di inserimento calendario Figura 75 - Elemento Calendario nel tipo contenuto evento in calendario Figura 76 Customizzazione tipo contenuto evento Figura 77 Filtro custom nei criteri di selezione Figura 78 Criteri di estrazione - calendario eventi Figura 79 Limitazioni - calendario eventi Figura 80 Layout - calendario eventi Figura 82 Layout calendario (visualizzazione classica) Figura 83 Layout lista eventi mensile Figura 84 Configurazione calendario bandi scelta tipo contenuto Figura 85 Configurazione calendario bandi criteri Figura 86 Configurazione calendario bandi limitazioni Figura 87 Layout - calendario bandi Figura 88 Calendario bandi backoffice Figura 89 Calendario bandi layout archivio bandi Figura 90 - Dati di una pagina Figura 91 Impaginazione pagina due colonne contenuto e spalla Figura 92 Portlet preconfigurata in pagina due colonne contenuto e spalla Figura 93 Contenuto di pagina per titolo pagine struttura Figura 94 - Modello "Colonna unica con contenuto e lista" Figura 95 - Pagina da una colonna, con contenuto Figura 96 - Pagina da una colonna, con lista Figura 97 - Modello "Due colonne: contenuto e spalla" Figura 98 - Pagina da due colonne: contenuto e liste

6 Figura 99 - Schermata di impaginazione Figura Configurazione di una Lista statica: scelta dei Tipi Figura Configurazione di una Lista statica: selezione dei contenuti Figura Configurazione di una Lista statica: parametri di pubblicazione Figura Configurazione di una Lista dinamica: criteri di estrazione Figura Configurazione di una Lista dinamica: dimensione e ordinamento Figura Homepage: vista in Staging Figura 106 Bandiera per l accesso al canale EN Figura Pannello azioni contenuto traduzione Figura 108 Creare traduzione di un contenuto Figura 109 Versione per altri canali Figura Scelta del canale Figura 111 Scelta del tipo di pagina: clone Figura 112 Scelta della pagina sorgente Figura Clonazione di una pagina Figura 114 Scelta della griglia e riassegnazione delle zone Figura 115 Riassegnazione delle zone completata Figura 116 Esclusione di portlet Figura 117 Fine configurazione zone Figura 118 Contenuti statici aggiuntivi

7 La gestione di contenuti, file e pagine Introduzione a EWCM Ariadne EWCM (Enterprise Web Content Manager) è un software per il Content Management e l Enterprise Application Integration che permette la gestione di portali internazionali e multicanale, integrando contenuti e servizi applicativi. Ariadne ECM principalmente di tre componenti: - Portal Server JSR-168 per l integrazione applicativa e il rendering della presentazione, - Content Management System per la gestione del ciclo di vita dei contenuti redazionali - Content Repository per la conservazione degli oggetti digitali. Questo CMS proprietario è stato scelto per la realizzazione e mantenimento dei trentuno siti dipartimentali dell università di Milano. Questa guida si propone come un supporto offline per il redattore, che deve in un primo momento completare il sito dipartimentale che gli viene proposto con una struttura in parte preconfigurata e a seguito del go live, aggiornare i contenuti dello stesso. Introduzione a Contenuti, File e Pagine Le operazioni che un utente redattore compie sul proprio sito dipartimentale sono tipicamente: Creazione di un contenuto Modifica di un contenuto esistente Creazione di una pagina Impaginazione dei contenuti nella pagina Nella redazione (o backoffice) queste operazioni sono presenti in un unico tab redazione : Redazione--- contenuti Redazione--- file Redazione--- pagine Questi sono i tre concetti basi con cui un redattore deve avere familiarità: contenuti, file e pagine. I File: allegati, immagini e multimedia Un file corrisponde ad un file binario e ad una serie di metadati utili alla sua conservazione e gestione. I file sono divisi in tre macro-tipologie: 7

8 1. Allegati (es. documenti.pdf,.doc,.xsl,.zip ecc.) 2. Immagini (es..gif,.jpg,.png - e in generale tutti i formati adatti al web) 3. Multimedia (es..flv,.swf,.avi ecc.). Gli allegati sono generalmente documenti di testo, che si caricano nel sistema per essere utilizzati a complemento di contenuti redazionali, in modo da renderli scaricabili. Alcuni esempi di formati file di allegati sono i documenti Office (.doc,.docx,.xsl,.xslx,.ppt,.pptx) i documenti.pdf, gli archivi (es..zip,.rar) ecc. Le immagini sono file di tipo grafico destinate alla visualizzazione on-line all'interno dei contenuti. I formati file per le immagini che possono essere utilizzati in questo senso sono quelli compatibili con il web, quindi.gif,.jpg,.jpeg,.png,.bmp; altri formati di file immagine non supportati dai browser, come i.psd o i.tiff, vengono considerati "allegati". I multimedia sono generalmente file video, audio o audio/video che vengono caricati nel sistema per essere scaricati o eseguiti (se nel potrale è presente un player compatibile). Alcuni formati file di multimedia sono i file musicali (es..mp3,.ogg ecc.) o i file video (.mp4,.flv,.avi,.mpg ecc.). I file possono essere corredati da: - un Nome (obbligatorio; se non specificato corrisponde al nome del file) - un campo file (obbligatorio), che contiene il file vero e proprio - una Descrizione testuale - uno o più tag - un campo testuale Sorgente che può indicarne l'origine. - un flag Utilizzabile (che può valere "sì" o "no") e che determina se il file può essere caricato all'interno di un contenuto per la pubblicazione. - delle opzioni di visibilità (internamente alla redazione ) che stabiliscono se il file può essere visto da tutti o solo da chi lavora in un determinato Workspace. Oltre a questi metadati, di tipo redazionale (e quindi compilabili da parte del redattore) il file è corredato da altri metadati di sistema (es. peso, mime-type) ricavati automaticamente in fase di caricamento, e non modificabili direttamente. Contenuti e File Una prima necessaria distinzione è quella tra i contenuti e le file. In linea generale possiamo dire che: - un contenuto è una unità informativa indipendente e semanticamente non divisibile (anche se spesso composta da più elementi (una o più immagini, un testo formattabile, un allegato, ecc.) - un file non è una unità indipendente, ma deve essere legato ad un contenuto. I file in Ariadne EWCM sono considerati come materiale sulla base dei quali contenuti e, rispetto a questi, hanno alcune limitazioni: - non possono essere direttamente pubblicati on-line nelle pagine, ma solo per tramite di un contenuto (es. l'allegato - che è un file - viene inserito come "campo" all'interno di un contenuto di tipo "Notizia" e quest'ultimo viene impaginato e pubblicato); - non hanno una struttura dati personalizzata, ma hanno metadati fissi; - hanno un ciclo di vita semplificato basato su due soli "stati": Utilizzabile o Non utilizzabile; 8

9 - non hanno un versionamento storico (una nuova versione di un file pdf rappresenta a tutti gli effetti un nuovo file); - non hanno versioni per canale (il pdf che descrive in italano le caratteristiche di un prodotto e un pdf che le descrive in inglese saranno due file diversi). Quindi il contenuto è l unico elemento impaginabile. Il file non vive di vita propria, pertanto per avere un file nel sito online (o frontend) sarà necessario includerlo in un contenuto. Due tipi contenuto che utilizzano file sono: Documento generico: serve ad inserire e a pubblicare sul sito dei file scaricabili, che potranno trovare posto nella colonna destra della pagine oppure essere allegati a contenuti come le notizie o gli eventi in calendario. Foto: insieme di file di tipo immagine di dimensioni diversi e di una descrizione testuale. Il file può essere caricato nell apposita sezione: Redazione--- file oppure direttamente nella configurazione del tipo contenuto. Indipendentemente dalla sezione scelta per il caricamento del file, una volta inserito e salvato nel sistema, esso sarà disponibile per qualsiasi contenuto. Pertanto se intendo utilizzare una immagine in più parti del sito dipartimentale e in contenuti diversi, sarà sufficiente caricarla una volta e ricercarla poi nella apposita sezione di scelta della fotografia. Contenuti e Pagine Una seconda fondamentale distinzione è quella tra i contenuti e le pagine. In linea generale: un contenuto è una unità informativa indipendente e semanticamente non divisibile (anche se spesso composta da più elementi (una o più immagini, un testo formattabile, un allegato, ecc.) una pagina è un raccoglitore di uno o più contenuti, e corrisponde ad un elemento di navigazione strutturale, come una voce di menù o della sitemap. In casi piuttosto semplice la distinzione riesce naturale: è una pagina (Homepage), mentre (Al via le immatricolazioni e le iscrizioni ai test d'ingresso) è un contenuto; in altri casi la distinzione è leggermente più complessa. Ciò che è importante è però distinguere a grandi linee le due cose, e tenere a mente che le Notizie, i Link, le Foto, gli Avvisi, gli Eventi in calendario sono contenuti ; possono essere visualizzati all interno di un contesto di pagina oppure in dettaglio (tipicamente a seguito di un clic); Dipartimento, Eventi, Ricerca ecc. sono pagine, e possono contenere uno o più contenuti. I contenuti seguono delle strutture chiamate Tipi di contenuto, che determinano gli elementi di cui sono composti. Similmente le pagine seguono delle strutture chiamate Modelli di pagina, che determinano il loro aspetto generale e la loro suddivisione in colonne, e sono collocate in una gerarchia ad albero, detta Albero di navigazione. 9

10 I contenuti vengono quindi inseriti, in modo leggermente differente in funzione del loto Tipo di riferimento; le pagine vengono create sulla base di un Modello; il collegamento tra contenuti e le pagine è dato dall impaginazione, che è quell operazione che permette ad un contenuto, o ad un insieme di contenuti cioè, come lo chiameremo di seguito, una lista di contenuti -, di occupare un certo spazio della pagina. Perché queste operazioni siano visibili on-line è necessaria la pubblicazione per spiegare la quale la quale dobbiamo introdurre i concetti di Staging e On-line. Staging e On-line Ciascuna pagina del sito può essere vista in due diverse modalità o versioni: la versione di Staging, accessibile solo agli utente dotati di permessi di utilizzo del CMS, che rappresenta l ambiente di lavoro; la versione On-line, pubblica, non modificabile direttamente e potenzialmente visibile a chiunque (se non si è scelto di proteggerla) I contenuti possono essere aggiunti o modificati, tramite impaginazione, esclusivamente nella versione di Staging. Pubblicare una pagina significa fare in modo che tutte le sue impostazioni e i suoi contenuti configurati in ambiente di Staging vengano resi visibili pubblicamente, in ambiente On-line. Figura 1 - Albero di Staging (a sinistra), Albero di On-line (a destra) La presenza del segno triangolare sul simbolo della cartella, nell albero di staging, sta ad indicare che sono state compiute operazioni, in Staging, ma la pagina non è stata ancora pubblicata. Flusso di lavoro tipici Una volta chiarita la distinzione tra contenuti e pagine, possiamo identificare alcuni tipici flussi di lavoro: 10

11 la modifica di contenuto esistente su una pagina esistente: in questo caso occorre identificare il contenuto presente sulla pagina, e quindi modificarlo; l aggiunta o la sostituzione di un contenuto su una pagina esistente: in questo caso si tratterà di inserire questo nuovo contenuto, per poi andarlo a impaginare e pubblicare sulla pagina; la creazione di una nuova pagina e il suo popolamento con un contenuto esistente: l operazione in questo caso consiste nel creare la nuova pagina assegnandole un modello, salvare, impaginare un contenuto dopo averlo ricercato e pubblicare; la creazione di una nuova pagina e il suo popolamento con un nuovo contenuto: si tratterà in questo caso di inserire, per prima cosa, il contenuto; quindi creare la pagina, scegliendo il modello e salvando; quindi di impaginare il contenuto inserito prima e pubblicare. Contenuti redazionali / Contenuti dinamici Alcune sezioni del sito presentano automaticamente dei dati che derivano dal Sistema Informativo di Ateneo. Queste sezioni vengono chiamate pagina applicative e non sono editabili dagli utenti redattori, ma solo dagli amministratori del sistema. Le sezioni di questo tipo sono: l elenco dei Progetti finanziati e delle Pubblicazioni nella sezione Ricerca; l elenco dei Corsi di laurea, degli Insegnamenti e dei Docenti con incarichi di insegnamento nella sezione Didattica; l elenco dei Professori, dei Ricercatori e dei Tecnici - Amministrativi nella sezione Persone. In altri casi il CMS viene utilizzato per supplire a dati al momento mancanti sul Sistema Informativo: è ad esempio il caso dei contenuti di tipo Struttura, destinati ad alimentare le pagine del ramo Dipartimento (Uffici, Strutture amministrative, Strutture didattiche ecc.) e dei contenuti di tipo Persona, destinati ad alimentare le pagine Assegnisti e borsisiti e Dottorandi e specializzandi nel ramo Persone. Le pagine che presentano questi dati provenienti dal Sistema Informativo di Ateneo risulatano bloccate ai redattori! Se in circostanze particolari dovessero risultare non bloccate, le portlet impaginate in tali sezioni non devono essere in alcun modo modificate. In caso di dati non corretti contattate l help desk dire 11

12 Area di lavoro Di seguito viene fatta una rapidissima panoramica delle sezioni del CMS. La login e la scelta del Progetto Per accedere alla sezione amministrativa del CMS (backoffice), utilizzate l indirizzo: In tal modo verrete rediretti alla form di autenticazione di Ateneo (CAS). Utilizzate il vostro account di ateneo per loggarvi (indirizzo e password). Una volta passata l autenticazione si viene reindirizzati sul CMS, dove viene presentata una lista dei Progetti cui abbiamo accesso. Il nome di ciascun Progetto corrisponde ai nome dei Dipartimenti. Il vostro utente risulterà associato ad uno, o in casi estramamente rari, a due dipartimenti. Selezionate il vostro dipartimento e buon lavoro! La Dashboard e gli elementi principali dell interfaccia Una volta selezionato il Progetto nella sezione dedicata, la schermata che si presenta è la cosiddetta Dashboard (o cruscotto), suddivisa in tre sezioni: contenuti da approvare contenuti presi in carico attività recenti Il contenuto può avere diversi stati: In lavorazione, Approvato oppure Archiviato. Pertanto i contenuti da approvare sono dei contenuti creati dall utente redattore che non sono però pronti per l essere presentati nel frontend. In redazioni complesse, un contenuto che si trova nello stato da approvare necessita dell approvazione da parte di un redattore, con permesso di approvazione. Mentre in redazioni di piccole dimensioni tipicamente la persona che crea il contenuto, possiede i permessi d approvazione. Quindi la dashboard ci permette di capire se vi sono dei contenuti non pubblicabili online: solo i contenuti approvati possono essere presentati nel frontend. Nella configurazione del contenuto, la sezione bloccato può valere Sì o No: se un contenuto risulta bloccato sarà modificabile solo dalla persona che lo ha bloccato. Per impostazione predefinita quando viene creato o modificato un contenuto, esso non è bloccato. Pertanto se esso comparirà nella sezione Contenuti presi in carico nella Dashboard di Redazione questa operazione è stata compiuta consapevolmente dal redattore. I contenuti che abbiamo in carico : sono dei contenuti su cui stiamo lavorando, e che non possono essere modificati da altre persone fino a quando non li sbloccheremo, agendo sul controllo Bloccato che si trova tra le 12

13 opzioni della parte destra della schermata di modifica. Questo contenuto non potrà essere modificato da altri se il responsabile non lo rilascia. Infine nella sezione attività recenti sono riportate le ultime 20 attività registrate sul sistema. Queste operazioni non includono solo quelle compiute dall utente con cui si è loggati, ma tutti i redattori del dipartimento. Se ci troviamo in una redazione complessa, questa sezione ci permette di sapere rapidamente se un contenuto è stato preparato o se una pagina pubblicata. Il tasto verde [+] permette di vedere i dati dell attività: chi e quando l ha eseguita Figura 2 - Dashboard Vediamo ora brevemente i principali elementi che compongono l interfaccia della redazione. La parte alta delle schermate del CMS presenta, da sinistra a destra: 13

14 nella parte bianca: il logo Ariadne Content Manager, la frase di benvenuto e alcune utilities: Cambia lingua, Cambia Progetto (se abbiamo permessi di gestione di più progetti), Cambia password e Esci. Data l integrazione con il sistema di autenticazione di Ateneo (CAS) la funzionalità Cambia password non può essere utilizzata. nella parte a fondo scuro: il nome del progetto - in Figura 3 - Elementi di navigazione strutturale del CMS il valore è Dire (Prototipo) e il link On-line che apre la homepage. Sulla sinistra si vedono la data e l ora corrente; il menù principale, con le voci di primo livello Redazione e Configurazione. Figura 3 - Elementi di navigazione strutturale del CMS Nella redazione tutte le operazioni che l utente redattore deve compiere sono presenti nell unico tab redazione, in particolare nelle tre sezioni: Redazione--- contenuti Redazione--- file Redazione--- pagine Vediamo ora brevemente gli elementi che compongono la sezione contenuti e pagine. Sezione Redazione» Contenuti La sezione Contenuti in Redazione presenta l elenco dei contenuti inseriti in ordine di data di ultima modifica decrescente. Per impostazione predefinita l elenco dei contenuti è limitato a quelli la cui data di ultima modifica è compresa negli ultimi 2 mesi; per modificare questa impostazione si può agire sul checkbox Limitato agli ultimi 2 mesi. 14

15 Figura 4 - Elenco dei contenuti Sopra l elenco dei contenuti sono presenti le funzionalità di ricerca (semplice e avanzata) e il link Inserisci nuovo; mentre nella colonna degli ordinamenti è presente il pulsante Filtra, che permette di ridurre i contenuti in pagina secondo uno o più criteri. Ciascun contenuto è rappresentato da una riga in tabella. Le funzioni e i dati disponibili sono i seguenti: [+] permette di vedere altri dati sul contenuto: chi e quando lo ha inserito e da chi e quando è stata effettuata l ultima modifica; la seconda colonna mostra l icona se il contenuto è Pubblicabile e l icona in caso contrario. Questi concetti sono sviluppati nel capitolo relativo ai dati comuni a tutti i contenuti, al quale si rimanda. La terza colonna mostra l icona se il contenuto è stato Approvato, o l icona in tutti gli altri casi. Questi concetti sono sviluppati nel capitolo relativo ai dati comuni a tutti i contenuti, al quale si rimanda. La quarta colonna mostra il Nome e il Tipo di contenuto. Al clic sul nome si viene portati nella schermata di dettaglio, in cui sono visibili tutti i dati e i metadati del contenuto. La colonna Ultima modifica mostra la data e l ora dell ultima modifica; la colonna Canale (Italiano o Inglese) mostra la lingua per la quale il contenuto è stato creato; il pulsante di anteprima permette di visualizzare il contenuto; Il pulsante di anteprima fornisce una visualizzazione del contenuto al di fuori dal proprio contesto di pagina, e utilizza un layout predefinito. Di conseguenza è attendibile quasi esclusivamente per valutare il contenuto testuale (intitolazioni, paragrafi, liste, grasssetti ecc) il pulsante di modifica permette di accedere alla schermata di modifica; il pulsante traduci permette di inserire una versione in lingua differente del contenuto. 15

16 Sezione Redazione» Pagine La sezione Pagine presenta l albero di navigazione del sito nelle sue due versioni di Staging e On-line, e viene utilizzata per tutte le operazioni relative alla navigazione. Figura 5 - La sezione Pagine La tendina Scegli Canale permette di passare dalla versione italiana a quella inglese del sito. La schermata si divide verticalmente in due sezioni: Staging rappresenta la parte su cui si effettuano le operazioni di creazione, modifica, pubblicazione e ordinamento delle pagine, e quindi presenta il pannello Azioni; On-line rappresenta la parte visibile a tutti. L operazione che fa sì che le informazioni presenti in Staging diventino visibili on-line è detta pubblicazione. Alcune azioni sono possibili a livello di singola pagina: cliccando sul nome compare un menù contestuale che presenta: Figura 6 - Menù contestuale di pagina Modifica: permette di accedere alla schermata di modifica della pagina; Impagina: permette di impaginare contenuti e configurare liste nelle sezioni previste; 16

17 Anteprima: visualizza la versione staging della pagina Pubblica: permette di pubblicare Elimina: mette la pagina nel cestino; Proprietà pagina: permette di accedere ai dati della pagina senza modificarli Riabilita: toglie la pagina dal cestino Crea una pagina figlia: permette di aggiungere una nuova pagina nella sezione. Nel pannello Azioni sono presenti le azioni multiple, attivabile a valle di una selezione di più pagine: Crea una pagina figlia: permette di aggiungere una nuova pagina nella sezione Ordina: modifica l ordinamento delle pagine tramite dei campi numerici Pubblica: permette di pubblicare più pagine contemporaneamente Elimina: permette di eliminare più pagine contemporaneamente Svuota cestino: rende definitiva la cancellazione in Staging delle pagine cestinate. L ordinamento delle pagina utilizza i decimali. Pertanto per spostare una pagina al primo posto devo assegnarle il valore di 10. Il sistema automaticamente rinumera le pagine seguenti. L ordinamento vale però solo ed unicamente all interno della stessa pagina padre. Pertanto se voglio spostare quella pagina da una pagina padre all altra, non devo utilizzare la funzione di ordinamento, ma nella configurazione della pagina pagina padre. Ad esempio posso modificare l ordinamento di una pagina figlia di ricerca fra le sue pari (o pagine sorelle), mentre per spostare quella pagina nella sezione didattica, dovrò cambiare la pagina padre (da ricerca a didattica). 17

18 Inserire i contenuti Scelta del Canale Per creare un nuovo contenuto dovete essere a conoscenza di due elementi: 1. Quale tipo contenuto scegliere 2. Quale canale scegliere Se il tipo contenuto definisce quali campi compongono il nostro contenuto ed è quindi necessario sapere quale tipo contenuto ci permette di realizzare il contenuto che desideriamo, d altro canto l interfaccia di inserimento di un nuovo contenuto ci pone la scelta obbligata del canale. I siti dipartimentali dell università statale di Milano sono infatti stati pensati per essere multilingua e multicanale. I due canali disponibile al redattore sono: 1. Canale italiano 2. Canale inglese I tipi contenuto sono presentati in entrambi in canali e, salvo piccole eccezioni, non presentano caratteristiche dissimili all interno dello stesso progetto. In rari casi, è possibile che alcuni tipi contenuto del canale inglese abbiano delle configurazioni semplificate rispetto all equivalente italiano. In particolare alcuni campi a scelta multipla che vengono utilizzati per comporre liste dinamiche, possono essere limitati nel canale inglese. Si vedrà in seguito in questo manuale come inserire una versione in lingua differente del contenuto, al momento ci basti aver introdotto il concetto di canale e il vincolo progettuale che richiede la presenza della versione italiana ed inglese. Figura 7 Visulializzazione dei due canali (italiano e inglese) Scelta del Tipo Contenuto Nella fase di progettazione e configurazione dell ambiente per la creazione dei siti dipartimentali, sono stati definiti alcuni tipi di contenuto. Ricordo che quanto visto nell introduzione di questo manuale: i contenuti seguono delle strutture, delle matrici dette tipi di contenuto. 18

19 Sono i tipi contenuto a determinare gli elementi di cui i contenuti sono composti. Questo rapporto è molto simile a quello che vedremo nella prossima sezione del manuale fra le pagine e le strutture che le determinano: chiamate modelli di pagina. I tipi contenuto stabiliscono un mondo di possibilità: offrendo al redattore una serie di campi configurabili. Alcuni campi sono obbligatori, quindi il vostro contenuto non potrà non averli. Altri campi sono opzionali, spetterà a voi decidere se il contenuto che state creando deve averli. La renderizzazione di tali campi, ovvero come vengono mostrati nel sito online è definita dal layout. Il layout può essere visto come il vestito che il vostro contenuto indossa. Alcuni contenuti hanno una sola renderizzazione possibile, mentre in altri casi sarete voi redattori a scegliere quali abito il contenuto debba vestire. I tipi contenuto sono stati definiti e i loro campi configurati per permettere una gestione agevola dei portali dipartimentali: ciascuno di questi assolve ad una specifica funzione. La totalità di tipi contenuto dovrebbe rendervi possibile creare ogni contenuto necessario e utile per il vostro dipartimento. I tipi contenuto fra cui dovete scegliere per la creazione di un contenuto sono: Avviso, Elenco avvisi, Bando, Elenco bandi, Banner, Contenuto di pagina, Documento generico, Evento in calendario, Foto, Link, Notizia, Elenco notizie, Persona, Sede, Struttura Di seguito si descriveranno le modalità di inserimento di tutti i tipi contenuto disponibili. L inserimento dei contenuti prevede, in tutti i casi: 1. l accesso alla sezione Redazione» Contenuti 2. il clic sul pulsante Inserisci nuovo 3. la selezione della canale 4. la selezione del tipo di contenuto 5. la compilazione dei campi e il salvataggio. 19

20 Figura 8 - Selezione di un Tipo contenuto in Italiano Prima di affrontare in dettaglio i singoli tipi, vediamo le caratteristiche comuni a tutti loro. Contenuti: dati e opzioni La parte destra della schermata di inserimento e modifica di ogni contenuto presenta una serie di dati e opzioni comuni. Vediamo di seguito i principali (alcuni non saranno presi in esame in quanto non funzionali al Progetto). La sezione Redazione raduna alcuni dati relativi al ciclo di vista del nostro contenuto: Stato: può valere In lavorazione, Approvato oppure Archiviato e stabilisce quale sia lo stato di lavorazione del contenuto in esame. Solo i contenuti approvati possono essere pubblicati on-line; Pubblicabile: può valere Sì oppure No ed è indipendente dallo Stato un contenuto potrebbe essere approvato ma non ancora pubblicabile. Solo i contenuti con flag impostato a Sì possono essere pubblicati on-line. Immaginiamo di aver pubblicato on-line un contenuto, e che questo pur essendo stato a suo tempo approvato e reso pubblicabile abbia bisogno di una revisione consistente. Mentre il contenuto viene rivisto però (operazione destinata a durare alcuni giorni) vogliamo evitare che questo sia tolto dalla pubblicazione. Procederemo così: lasceremo il flag Pubblicabile al valore di sì, e porteremo lo stato a In lavorazione : sul sito continuerà a comparire l ultima versione approvata, fintanto che quella cui stiamo lavorando non passerà in stato Approvato. La sezione Visibilità raduna opzioni relative a chi sia in grado di vedere o modificare il contenuto in esame, nelle schermate di Ariadne Enterprise WCM: 1 Visibile agli altri Redattori può valere Sì o No: se impostato a no l opzione serve a rendere segreto il contenuto (a tutti tranne agli utenti amministratori); Bloccato può valere Sì o No: se un contenuto risulta bloccato sarà modificabile solo dalla persona che lo ha bloccato; comparirà nella sezione Contenuti presi in carico nella Dashboard di Redazione e non potrà 1 Si precisa che in questa sezione l impostazione di visibilità riguarda il back-office di Ariadne Enterprise WCM, e quindi gli utenti autenticati come Redattori o Amministratori, non i navigatori registrati. 20

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone PRIMI PASSI Se è la prima volta che aprite l'applicazione MAIL vi verrà chiesto di impostare o creare il vostro account di posta e le gli step

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli