EURO: Swap Rate Curve & weekly change in basis points. EURO: Govt Future & Yield Curve

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EURO: Swap Rate Curve & weekly change in basis points. EURO: Govt Future & Yield Curve"

Transcript

1 La settimana obbligazionaria EURO Yield Curve & weekly change in basis points Y 3Y 4Y 5Y 6Y 7Y 8Y 9Y 1Y 15Y 2Y 3Y WeeklyDelta Govt Yield% EURO: Swap Rate Curve & weekly change in basis points Y 3Y 4Y 5Y 6Y 7Y 8Y 9Y 1Y 15Y 2Y 3Y WeeklyDelta Swap Yield% EURO: Govt Future & Yield Curve INDEX Px Last CHG_NET_5D CHG_NET_YTD Yield Modified Duration EURO-SCHATZ FUT Sep % 1.94 EURO-BOBL FUTURE Sep % 4.54 EURO-BUND FUTURE Sep % 8. EURO BUXL 3Y BND Sep % 2.17 INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Swap Swap-Govt GECU2YR Index -.27% % 36 GECU5YR Index.3% % 37 GECU1YR Index.65% % 35 GECU3YR Index 1.32% % 2 Il bondmarket europeo reagisce al rialzo all azione della PBOC Il mercato dei titoli di stato in settimana ha beneficiato di un outperformance, da un lato, per via dell annuncio di svalutazione da parte della People s Bank of China della divisa cinese nei confronti del dollaro, e, dall altro, per via della perdurante bassezza delle quotazioni petrolifere, A sostenerne i corsi del mercato obbligazionario resta comunque all unisono il QE della BCE. I titoli di stato free-risk si sono mossi in alto in velocità in concomitanza dell azione della PBOC che ha procurato un balzo di circa il 5-percento dell euro-yuan nell arco di poche sedute. Sulla base di quanto dichiarato da molti analisti all interno del mercato, la svalutazione dello yuan potrebbe rappresentare un tentativo da parte della Cina di esportare la deflazione al di fuori dei propri confini geografici. Al newsflow cinese dal sapore deflattivo si è aggiunta la strutturale debolezza delle quotazioni petrolifere sugli oil-markets, incapaci di rimbalzare, innescando il tutto una reazione rialzista da parte del bond-market. Il Bund, partito dal livello di 154,43, nella settimana si è apprezzato fino a 155,48, per poi rintracciare e concludere a 154,66. I tassi a 1-anni governativi tedeschi sono caduti avvicinandosi ai supporti passanti nella zona di,55%-,58%, ma concludendo l ottava al di sopra di essi, in area,66%. In alto la resistenza si colloca a,78%. I tassi d interesse a 5-anni tedeschi si sono riportati sulla soglia dello zero-percento, con quelli a 2-anni a -,27%. Il Buxl, il future sui titoli trentennali teutonici, avviatosi dal livello di 154,26, dopo aver disegnato un picco relativo a 158,2 punti è ricaduto concludendo le contrattazioni a 155,98 punti. I tassi trentennali governativi della Germania si sono deprezzati di 5 basis-points circa, ritrovandosi nel finale a 1,33%. La curva swap europea ha reagito con uno shifting verso il basso, così da presentare ora tassi a 2-5 anni a,8%-,38% e tassi a 1-3 anni a,99%-1,33%. Per quanto riguarda il creditrisk, gli spread di credito sovrani non hanno riportato escursioni ampie, limitandosi al fine-tuning. Lo spread a 1-anni di Italia- Germania ha concluso le contrattazioni intra-settimanali leggermente più in alto e a +114 basis-points. Lo spread a 1-anni di Spagna-Germania viaggia più allargato rispetto al paritetico italiano, girando a +13 basis-points. A riscuotere cassa delle attenzioni nella settimana è stata pur sempre gioco-forza anche la crisi finanziaria greca. Nella settimana era in ballo il sigillo dell accordo del terzo bailout (salvataggio) concesso alla Grecia dai suoi creditori da 86 Bln. Nella serata/nottata della seduta di giovedì il Parlamento greco ha approvato il pacchetto di 35 misure di liberalizzazione e di austerità racchiuse in un documento dalla cui approvazione dipende appunto l erogazione degli 86 miliardi di euro di bail-out. L approvazione parlamentare greca darebbe sulla carta il via libera ad un erogazione da parte dei creditori ad una prima tranche di aiuti da Bln. I creditori sono rappresentati non più dalla Troika bensì dalla Quadriga. La Quadriga è formata dalla Banca Centrale Europea, dal Fondo Monetario Internazionale, dalla Commissione Europea e dallo European-Stability-Mechanism, il fondo salva-stati dotato al momento di 8 Bln di paid-up capital, e con un potenziale di finanziamento complessivo di 5 Bln. L ESM potrebbe essere eventualmente capitalizzato da statuto fino a 7 Bln, per una bocca di fuoco di investimenti nel range di 4,2-4,5 trillion euros. Il ministro delle finanze greco, Euclid Tsakalotos, ha lavorato allo scopo di completare l accordo entro la data del 2 agosto, giorno in cui è prevista in agenda la scadenza di un prestito da 3,2 Bln erogato dalla BCE. L approvazione in parlamento dell accordo di bail-out consente alla Grecia di sbloccare quei fondi necessari a ripagare le rate di debito in scadenza. Allo stesso tempo, il ministro delle finanze tedesco, Wolfang Schaeuble, nelle ultime sue uscite mediatiche, avrebbe caldeggiato anche l opzione di erogare alla Grecia soltanto i fondi necessari a rendere questa nazione solvente per quanto riguarda le rate di debito in scadenza, fino a quando la Grecia non avrà guadagnato una più esaustiva credibilità. Tre sono le tematiche che andrebbero affrontate sul fronte ellenico: l eventuale ristrutturazione del debito pubblico allo scopo di abbattere a livelli sostenibili il ratio di debito-governativo/pil, la ricapitalizzazione delle banche previo stress-trest per il tramite di eventuale erogazione di Bln da parte dell ESM, la probabilità di assistere a nuove elezioni. 41

2 USA: Yield Curve & weekly change in basis points Y 3Y 5Y 7Y 1Y 3Y WeeklyDelta Govt Yield% USA: Swap Rate Curve & weekly change in basis points Y 3Y 4Y 5Y 6Y 7Y 8Y 9Y 1Y 3Y WeeklyDelta SWAP Yield% USA: Govt Future & Yield Curve INDEX Px Last CHG_NET_5D CHG_NET_YTD Yield Modified Duration US 2YR NOTE (CBT) Sep % 1.91 US 5YR NOTE (CBT) Sep % 4.41 US 1YR NOTE (CBT)Sep % 7.86 US LONG BOND(CBT) Sep % 13.5 INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Swap Swap-Govt USGG2YR Index.72% USGG5YR Index 1.59% USGG1YR Index 2.19% USGG3YR Index 2.83% Riuscirà la PBOC a sconvolgere i piani della FED? La settimana è trascorsa favorevolmente per il bond-market americano. I titoli di stato statunitensi si sono mossi abbastanza bene dopo la notizia di rivalutazione del peg-dinamico di dollaro-yuan data dalla People s Bank of China (PBOC). Il dollaro-yuan, che aveva intrapreso le contrattazioni da 6,2, si è ritrovato nel finale d ottava a 6,4. Al di là dell ampiezza dello swing di suddetto cross valutario, mai prima ad ora nel corso degli ultimi anni si era parlato di politica di svalutazione per la divisa cinese, ritenendola molti tra gli addetti ai lavori come sottovalutata, anziché sopravvalutata. La discussione sul tema all interno della comunità finanziaria negli ultimi tempi aveva subito una svolta, assistendo ad un insolita divergenza di opinioni tra Jacob J Lew, il Treasury-Secretary USA, la cui idea è che la divisa cinese sia sottovalutata, ed il Fondo Monetario Internazionale, dell idea che ora lo yuan non sia più sottovalutato. Peraltro, sulla base dell agenda ordinaria, l IMF a novembre 215 sarebbe chiamato ad una ridefinizione delle valute che concorrono a formare la propria unità di misura di riferimento, lo Special Drawing Right, valutando l eventualità di inserire tra queste il renminbi cinese, secondo quanto mai accaduto prima ad ora, mancando allo yuan tuttora ancora la piena convertibilità. Andando a ritroso, il dollaro-yuan aveva iniziato a fluttuare più dinamicamente a metà, allorquando si assistette allo sblocco del peg statico di 8,28 e ad una rivalutazione della divisa cinese cumulata da allora del % nominale. Uno spostamento nel senso contrario costituisce senz altro una novità sopraggiunta sui mercati per giunta a sorpresa, nonché in una fascia temporale molto importante per la Federal Reserve. La svalutazione dello yuan potrebbe rappresentare un tentativo da parte della Cina di esportare la deflazione al di fuori dei propri confini geografici. Già i prezzi all import di luglio americani hanno fatto segnare un passo di -1,4% y/y. Un dollaro-yuan più alto costituisce una dinamica già di per sé restrittiva per gli Stati Uniti, tanto più che su questo tasso di cambio nel corso di tutto il 214 si sarebbe dipanato un international-trade da 555 Bln $. La svalutazione dello yuan giunge a non molte sedute di distanza dal Jackson-Hole Summit, il conclave dei banchieri centrali e dei macroeconomisti che si terrà in Wyoming nelle giornate del agosto. Tuttavia, secondo indiscrezioni, il governatore centrale americano, Janet Yellen, potrebbe non prendere parte all evento quest anno. Prima di questa settimana il parterre degli analisti si divideva quasi equamente tra coloro prospetticamente propensi ad immaginare una stretta monetaria negli USA e coloro scettici su questa possibilità già a partire dal FOMC del settembre. Un valore più basso dello yuan cinese è una variabile che si aggiunge a ciò che i banchieri centrali americani saranno chiamati ad analizzare prima di decidere se innalzare per la prima volta i FED-funds-rates nel prossimo FOMC. Il Jackson-Hole di solito costituisce un opportunità per coloro che vogliono cercare di cogliere degli spunti preliminari sul futuro della politica monetaria americana che sarà. Prima dell azione della PBOC, Dennis Lockhart, il presidente della Federal Reserve Bank of Atlanta, aveva affermato che la banca centrale americana sarebbe vicina al primo rialzo dei tassi d interesse ufficiali dal lontano 26. Lockhart non figura tra le colombe in seno alla Federal Reserve, ma egli non è nemmeno un falco, alla stregua ad esempio di Jeffrey Lacker, il presidente della Federal Reserve Bank of Richmond, non avendo mai dissentito dal parere generale espresso dai membri votanti del FED-board. In un clima in cui regna assoluta incertezza su ciò che la Federal Reserve deciderà di fare nel prossimo FOMC di settembre, la rivalutazione, la rivalutazione del biglietto verde contro yuan costituisce una dinamica dalle implicazioni restrittive, che si insinua così da rappresentare un elemento che potrebbe distogliere i banchieri centrali americani dall alzare i tassi d interesse. Da questo punto di vista a ricadere in via diretta sotto le attenzioni degli analisti è la parte a breve-termine della curva dei tassi governativi americani. I tassi a 2-5 anni si sono mossi in consolidamento nell ottava, terminando in area,72%-1,57%. Essi erano partiti nella settimana dal livello di,73%-1,6%. I tassi d interesse sulla parte a lungo-termine a 1-3 anni, avevano, invece, intrapreso l ottava da quota 2,2%-2,84%, ritrovandosi nel finale grossomodo agli stessi livelli, ma non immuni dalla volatilità che in certi frangenti è risultata molto marcata. Il T-bond nella prima parte era riuscito ad innalzarsi in spike fino a 16-22, per poi ricadere e concludere la seduta a I dati macro americani dell ottava hanno evidenziato che le vendite al dettaglio crescono al ritmo di +,6% m/m e di +3,4% y/y e che la produzione industriale si muove al ritmo di +,3% m/m e di +3,% y/y. In risalita la produzione industriale a +,6% m/m ma a +1,2% y/y. Parametri cardine della macroeconomia americana così come quelli di labor-market, indicherebbero che la discussione in seno alla FED circa l eventuale rialzo dei tassi d interesse ufficiali americani al prossimo FOMC non sia quantomeno fuori luogo, continuando il ciclo economico a muoversi in senso espansivo. 42

3 UK Generic Yield Curve & weekly change in basis points Y 2Y 3Y 4Y 5Y 6Y 7Y 8Y 1Y 15Y 2Y 3Y WeeklyDelta Govt Yield% UK: Generic Govt Yield Curve INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp UK Government Bonds 3 Month Ge.54% -1 8 UK Government Bonds 6 Month Ge.57% UK Govt Bond Generic 1 Y.5% UK Govt Bond Generic 2Y.57% UK Govt Bond Generic 3 Y.95% UK Govt Bond Generic 5 Y 1.42% UK Govt Bond Generic 7 Y 1.68% UK Govt Bond Generic 1 Y 1.87% UK Govt Bond Generic 3 Y 2.53% JAPAN Generic Yield Curve & weekly change in basis points Y 2Y 3Y 4Y 5Y 6Y 7Y 8Y 9Y 1Y 15Y 2Y 3Y WeeklyDelta Govt Yield% JAPAN: Generic Govt Yield Curve INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Japan Treasury Discount Bills 3-m % 7 Japan Treasury Discount Bills 6-m -.8% Japan Govt Bond Generic 1 Y.1% 3 Japan Govt Bond Generic 2 Y.1% 1 3 Japan Govt Bond Generic 3Y.2% -2 4 Japan Govt Bond Generic 5 Y.8% -2 5 Japan Govt Bond Generic 7 Y.18% Japan Govt Bond Generic 1 Y.4% Japan Govt Bond Generic 3 Y 1.41%

4 CHINA Generic Yield Curve & weekly change in basis points 8 5.% % 2 3.% % -6 1.% M 6M 1Y 2Y 3Y 5Y 7Y 1Y % WeeklyDelta Govt Yield% 2.12% 2.15% 2.22% 2.59% 2.86% 3.16% 3.43% 3.48% CHINA: Generic Govt Yield Curve INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Spread CHINA-USA CGB/PBOC Bill Yield 3 Month 2.12% CGB/PBOC Bill Yield 6 Month 2.15% China Govt Bond Yield 1Y 2.22% China Govt Bond Yield 2Y 2.59% China Govt Bond Yield 5Y 3.16% China Govt Bond Yield 1Y 3.48% INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Spread CHINA-USA Shanghai Interbank Off Rate 3M 3.9% Shanghai Interbank Off Rate 6M 3.21% Shanghai Interbank Off Rate 12M 3.39% INDIA Generic Yield Curve & weekly change in basis points M 6 M 1Y 2Y 3Y 5Y 7Y 1Y WeeklyDelta Govt Yield% 8.31% 8.35% 7.54% 7.76% 7.82% 7.87% 7.99% 7.74% 12.% 1% 8.% 6.% 4.% 2.% INDIA: Generic Govt Yield Curve INDEX Last Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp Spread INDIA-USA India Treasury Bill 3 Month Yield 8.31% India Treasury Bill 6 Month Yield 8.35% India Govt Bond Yield 1Y 7.54% India Govt Bond Yield 2Y 7.76% India Govt Bond Yield 3Y 7.82% India Govt Bond Yield 5Y 7.87% India Govt Bond Yield 7Y 7.99% India Govt Bond Yield 1Y 7.74% India Govt Bond Yield 3Y 7.96%

5 La settimana monetaria MONEY-MARKET MONEY-MARKET YIELDS Money-Market RATES YIELD % Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp EURO 3-months -.21% months -.2% Year -.19% Years -.27% USA 3-months.8% months.23% Year.37% Years.72% 5 5 UK 3-months.54% months.57% Year.5% Years.57% JAPAN 3-months % 7 6-months -.8% Year.1% 3 2 Years.1% 1 3 Interbank RATES Name Px Last CHG_NET_5D CHG_NET_1M EURO Euribor 3-Months -.3% -1-1 Euribor 6-Months.5% -13 Euribor 1-Year.16% USA Libor 3-Months $.32% Libor 6-Months $.52% Libor 1-Year $.84% EURO Var 1wk bp Rate% MONEY-MARKET-CURVES USA Var 1wk bp Rate% UK JAPAN Var 1wk bp Rates% Var 1wk bp -1 1 Rate%

6 La settimana degli Euro-Zone Government Bonds EURO-ZONE GOVERNMENT BOND YIELDS GOVERNMENT BONDS YIELDS COUNTRIES GOVT YIELD % Var 5D in bp Var 1M in bp Var YTD in bp GERMANY 2 Years -.27% Years.3% Years.65% Years 1.32% FRANCE 2 Years -.2% Years.16% Years.96% Years 1.89% ITALY 2 Years.6% Years.77% Years 1.78% Years 2.77% SPAIN 2 Years.9% Years.91% Years 1.98% Years 2.91% NETHERLANDS 2 Years -.23% Years.8% Years.83% Years 1.47% BELGIUM 2 Years -.18% Years.17% Years.99% Years 1.87% AUSTRIA 2 Years -.2% Years.9% Years.92% Years 1.57% GREECE 2 Years Years Years Years IRELAND 2 Years -.5% Years.3% Years 1.% Years 2.19% PORTUGAL 2 Years.33% Years 1.19% Years 2.4% THE SPREAD-MARKET (vs Germany) (in basis points) 2 Years 5 Years 1 Years 3 Years Finland Netherlands Austria France Belgium Italy Ireland Spain Portugal Greece

7 EURO-ZONE 5Y CREDIT DEFAULT SWAPS GOVERNMENT BONDS CREDIT DEFAULT SWAPS COUNTRIES 5 Years Spread Chg Net 5d Chg Net Ytd High 52week Low 52week PORTOGALLO ITALIA SPAGNA IRLANDA BELGIO 4 #N/A N/A FRANCIA AUSTRIA OLANDA 19 #N/A N/A GERMANIA FRANCIA 19-May 26-May 2-Jun 9-Jun 16-Jun 23-Jun 3-Jun 7-Jul 14-Jul 21-Jul 28-Jul 4-Aug 11-Aug 22 PORTOGALLO May 27-May 4-Jun 12-Jun 22-Jun 3-Jun 8-Jul 16-Jul 24-Jul 3-Aug 11-Aug SPAGNA 7 19-May 27-May 4-Jun 12-Jun 22-Jun 3-Jun 8-Jul 16-Jul 24-Jul 3-Aug 11-Aug IRLANDA May 28-May 5-Jun 15-Jun 23-Jun 1-Jul 1-Jul 2-Jul 28-Jul ITALIA May 27-May 4-Jun 12-Jun 22-Jun 3-Jun 8-Jul 16-Jul 24-Jul 3-Aug 11-Aug 47

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E. La crisi globale del 2007-2009: cause e conseguenze Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.) Stiamo ancora

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale n. 30 - febbraio 2012 a cura di Franco Bruni e Antonio Villafranca 1 ABSTRACT: La Nota fornisce una breve analisi e delle indicazioni di policy

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia DEL VIZIO E DELLA VIRTÙ 15 maggio 2014 Dollaro ed euro, cicale intelligenti e formiche così così Dissertazione per un esame di filosofia morale. È da considerare

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

L Italia: una crisi nella crisi

L Italia: una crisi nella crisi Moneta e Credito, vol. 64 n. 255 (2011), 189-227 L Italia: una crisi nella crisi CARLO D IPPOLITI e ALESSANDRO RONCAGLIA * 1. Introduzione La nostra rivista ha offerto e continua ad offrire contributi

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica 32 l uscita dall euro non è la soluzione più pratica Lorenzo Bini Smaghi, precedentemente parte del del consiglio d amministrazione della BCE, e per molti anni uomo italiano a Francoforte (sede della BCE),

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco

Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco Il modello tedesco ha una grande rilevanza pratica nell Europa di oggi e la capacità di Berlino di portare a termine riforme economiche può servire

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa?

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Editoriale n. 6 del 18/5/2009 Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Dai dati del Taxing wages

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Rimini, 26 aprile 2006 1 The Inter temporal Effects of International Trade Valore in $ del consumo di beni oggi G D F H 1/(1+r) G Valore

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde LETTERA DA WALL STREET Di John Mauldin Dio salvi il dollaro Tutti i privilegi del biglietto verde Il termine privilegio esorbitante si riferisce al presunto vantaggio da parte degli Stati Uniti di avere

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

vwd market manager financials Il terminale finanziario per gli operatori professionali

vwd market manager financials Il terminale finanziario per gli operatori professionali vwd market manager financials Il terminale finanziario per gli operatori professionali Introduzione Overview Contenuti Tools & funzioni Contatti & supporto vwd market manager financials 2 A chi si rivolge

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Politica economica e finanziaria applicata

Politica economica e finanziaria applicata Politica economica e finanziaria applicata Appunti delle lezioni A cura di Alessio Brunelli AFC 2011/12 1 Punto sulla situazione finanziaria corrente: home page di banca carige e in basso a sinistra c

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SULLE TEMATICHE RELATIVE AGLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

INDAGINE CONOSCITIVA SULLE TEMATICHE RELATIVE AGLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Sezioni riunite in sede di controllo INDAGINE CONOSCITIVA SULLE TEMATICHE RELATIVE AGLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI VI COMMISSIONE PARLAMENTARE Maggio 2015 INDAGINE CONOSCITIVA SULLE TEMATICHE RELATIVE

Dettagli

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO La finanziarizzazione dell economia Di Osvaldo Lamperti Per valutare meglio l attuale fase di crisi del capitalismo globalizzato è necessario fare alcune considerazioni sui

Dettagli