SICUREZZA ARCHIVI DIGITALI DISASTER RECOVERY

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SICUREZZA ARCHIVI DIGITALI DISASTER RECOVERY"

Transcript

1 SICUREZZA ARCHIVI DIGITALI DISASTER RECOVERY Venezia 19 maggio 2011 Scenario di contesto Documenti - solo digitali - digitali e analogici Archivi - solo digitali - digitali e analogici 1

2 Archivio digitale sintesi dei processi memorizzazione archiviazione preservazione conservazione Normativa 2

3 D.Lvo 196/2003 procedure per il ripristino della disponibilità dei dati e dei sistemi DPCM 31 ottobre 2000 IL PIANO DI SICUREZZA DEI DOCUMENTI INFORMATICI relativo alla formazione, alla gestione, alla trasmissione, all'interscambio, all'accesso, alla conservazione dei documenti informatici DPCM 14 ottobre 2003 Il responsabile del servizio di cui all articolo 61 del D.P.R. 445/2000 ha il compito di predisporre il piano di sicurezza secondo quanto previsto dall articolo 5, comma 2, lett. b), del D.P.C.M. 31 ottobre 2000 CODICE AMMINISTRAZIONE DIGITALE art. 50-bis. Continuità operativa - comma 3-lett. b) il piano di disaster recovery, che costituisce parte integrante di quello di continuità operativa e stabilisce le misure tecniche e organizzative per garantire il funzionamento dei centri di elaborazione dati e delle procedure informatiche rilevanti in siti alternativi a quelli di produzione art Sicurezza dei dati, dei sistemi e delle infrastrutture delle pubbliche amministrazioni I documenti informatici delle pubbliche amministrazioni devono essere custoditi e controllati con modalità tali da ridurre al minimo i rischi di distruzione, perdita, accesso non autorizzato o non consentito o non conforme alle finalità della raccolta 3

4 Sicurezza Disponibilita Integrita Riservatezza Protezione Funzionalita Continuita Integrita Informazioni/documenti/archivi Infrastrutture Piano di sicurezza Rischi Vulnerabilita Minacce Contromisure ( piano di emergenza) Risorse umane Monitoraggio 4

5 Continuita Operativa Insieme di attivita orientate a minimizzare gli effetti dannosi di un evento che ha colpito una organizzazione o una parte di essa che ha l obiettivo di garantire la continuita delle attivita Disaster Recovery Insieme di attivita per ripristinare lo stato del sistema informatico o parte di esso, compresi gli aspetti fisici, organizzativi e le persone necessarie per il suo funzionamento con l obiettivo di riportarlo alle condizioni precedenti un evento disastroso Il Disaster Recovery è una componente, una parte, del piu ampio contesto di Continuita Operativa in genere 5

6 Il piano di emergenza prevede il ripristino mediante varie strategie siti alternativi modalita di back-up procedure di sostituzione equipaggiamenti condivisione di risorse tra piu organizzazioni o servizi esterni con societa specializzate Essenziale il ruolo del team delle responsabilita e delle competenze Disaster Recovery su sito alternativo Distanza superiore a minime tollerabili (resistenza a danni di carattere regionale: terremoto, inondazione,etc) Dipendenza da infrastrutture distinte (fonti elettriche, acquedotto, rete geografica, centrale telefonica,etc) Tempi relativamente ridotti della ripresa del servizio 6

7 Utilizzo dei sistemi di backup - Ripristino delle configurazioni hardware e software - Copie dei back-up consentono il ricaricamento dei dati Tempi relativamente piu lunghi di ripresa del servizio Organizzazione Si devono prevedere diversi gruppi di lavoro con specifiche competenze per provvedere al ripristino in tempi e modalita certe: Responsabile del lavori Gruppo tecnico Gruppo operativo 7

8 Indicatori RTO (recovery time objective). Quantita di tempo nella quale l ente puo fare a meno dell elemento che ha subito l anomalia RPO (recovery point objective). Quantita di dati persi che l ente puo sopportare tra l istante del blocco e l istante in cui i servizi torneranno ad essere disponibli Sintesi soluzioni tecniche Mirroring: Duplicazione in tempo reale sulla stessa piattaforma dell archivio digitale Back-up: duplicazione dell archivio su altre architetture tecnologiche (nastro,..) da riutilizzare sulla stessa piattaforma o su altre corrispondenti Disaster recovery: disponibilita di un sistema parallelo che sostituisce il sistema principale 8

9 Fonoteca Nazionale Svizzera Fonte:SUN 9

Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione

Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione DEFINIZIONI Linee Guida per il DR delle PA, DigitPA 2011 Continuità Operativa (CO) Continuità Operativa: l insieme delle attività

Dettagli

La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda

La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate Cosa è la continuità operativa

Dettagli

Business continuity per la PA, G. Pontevolpe

Business continuity per la PA, G. Pontevolpe Business continuity per la PA Ing. Gianfranco Pontevolpe Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Programma Generalità sul disaster recovery Disaster recovery e sicurezza Aspetti

Dettagli

La sicurezza informatica in Azienda: backup, continuità di servizio e disaster recovery. Stefania Martini

La sicurezza informatica in Azienda: backup, continuità di servizio e disaster recovery. Stefania Martini La sicurezza informatica in Azienda: backup, continuità di servizio e disaster recovery Stefania Martini Business Continuity Vs. Disaster Recovery Business Continuity BC è un processo che si basa su persone,

Dettagli

Continuità operativa - FAQ

Continuità operativa - FAQ Continuità operativa - FAQ Cosa è la Continuità Operativa? La continuità operativa è l insieme di attività volte a minimizzare gli effetti distruttivi, o comunque dannosi, di un evento che ha colpito un

Dettagli

tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER

tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER tt CLOUD SERVIZI DI HOSTING Oggi sono sempre di più le piccole e medie imprese che scelgono di virtualizzare la capacità di un server e le applicazioni aziendali risparmiando

Dettagli

La piattaforma Microsoft per la Business Continuity ed il Disaster Recovery

La piattaforma Microsoft per la Business Continuity ed il Disaster Recovery La piattaforma Microsoft per la Business Continuity ed il Disaster Recovery Roberto Filipelli Application Platform Specialist Manager Enterprise Division Microsoft Agenda La Continuità dei servizi informatici

Dettagli

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Introduzione alla

Dettagli

Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia

Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia La mappa dei rischi Frequenza di Accadimento (Anni) Virus Data Corruption Data driven

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

Aldo Lupi Ancitel Lombardia

Aldo Lupi Ancitel Lombardia BUSINESS CONTINUITY E DISASTER RECOVERY PER LE PA: OBBLIGHI DI LEGGE, STRATEGIE E OPPORTUNITA I RELATORI TELECOM Enzo Mario Bagnacani-Top Clients& Public Sector - Marketing Responsabile Infrastructure

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

La gestione sicura e flessibile della. della infrastruttura IT nell'azienda. Benvenuti. La gestione sicura e flessibile. Sarezzo, 24 settembre 2008

La gestione sicura e flessibile della. della infrastruttura IT nell'azienda. Benvenuti. La gestione sicura e flessibile. Sarezzo, 24 settembre 2008 della infrastruttura IT nell'azienda Benvenuti Benvenuto (Mauro Gaeta Resp.Commerciale Ingest Srl) Criteri per la definizione dei livelli di servizio all'azienda, tramite la gestione dei back up, sistemi

Dettagli

Hanson Brothers. PIANO DI DISASTER RECOVERY delle sale server

Hanson Brothers. PIANO DI DISASTER RECOVERY delle sale server Hanson Brothers PIANO DI DISASTER RECOVERY delle sale server Marzo 2005 Informazioni Documento Nome Documento: Piano di Disaster Recovery Nome File: DRP.doc Ultimo Salvataggio: 16/03/2005 Ultima Data di

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico OGGETTO: 1337 / 2014 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ED EFFICACE DELLA GARA PER LA FORNITURA, L'INSTALLAZIONE,

Dettagli

Allegato 2. Scheda classificazione delle minacce e vulnerabilità

Allegato 2. Scheda classificazione delle minacce e vulnerabilità Allegato 2 Scheda classificazione delle minacce e vulnerabilità LEGENDA In questa tabella si classificano le minacce per tipologia e si indica l impatto di esse sulle seguenti tre caratteristiche delle

Dettagli

! "! " #$% & "! "&% &&

! !  #$% & ! &% && ! "! " #$% & "! "&% && '( " )* '+,-$..$ / 0 1 2 ' 3 4" 5 5 &4&6& 27 &+ PROFILO PROFESSIONALE ESPERTO DATABASE E APPLICATIVI Categoria D Gestisce ed amministra le basi dati occupandosi anche della manutenzione

Dettagli

Elementi del progetto

Elementi del progetto Elementi del progetto Premessa Il CLOUD degli Enti Locali rende disponibile quanto necessario per migrare le infrastrutture informatiche oggi attive nei CED dei singoli Enti: Server in forma di Virtual

Dettagli

Virtualizzazione e Cloud Computing

Virtualizzazione e Cloud Computing Virtualizzazione e Cloud Computing 12 marzo 2015 Claudio Bizzarri claudio@bizzarri.net Ordine degli Ingegneri di Pistoia La virtualizzazione Macchine reali e macchine virtuali Vantaggi della virtualizzazione

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento per le politiche fiscali Ufficio coordinamento tecnologie informatiche Mariano Lupo

Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento per le politiche fiscali Ufficio coordinamento tecnologie informatiche Mariano Lupo Continuità operativa e Disaster recovery Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento per le politiche fiscali Ufficio coordinamento tecnologie informatiche Mariano Lupo Alcuni concetti Gestione

Dettagli

PTDR Disaster Recovery for oracle database

PTDR Disaster Recovery for oracle database PTDR Disaster Recovery for oracle database INTRODUZIONE... 3 INTRODUZIONE... 3 I MECCANISMI BASE DI ORACLE DATA GUARD... 3 COSA SONO I REDO LOG?... 4 IMPATTO SULL'ARCHITETTURA COMPLESSIVA... 4 CONCLUSIONI...

Dettagli

Data protection. Cos è

Data protection. Cos è Data protection Cos è La sicurezza informatica è un problema molto sentito in ambito tecnico-informatico per via della crescente informatizzazione della società e dei servizi (pubblici e privati) in termini

Dettagli

BOZZA PRELIMINARE. Capitolato Tecnico. per l affidamento dei servizi di Disaster Recovery degli Istituti assistenziali e previdenziali pubblici

BOZZA PRELIMINARE. Capitolato Tecnico. per l affidamento dei servizi di Disaster Recovery degli Istituti assistenziali e previdenziali pubblici Capitolato Tecnico per l affidamento dei servizi di Disaster Recovery degli Istituti assistenziali e previdenziali pubblici 1 1 DEFINIZIONI E GLOSSARIO DEI PRINCIPALI TERMINI USATI NEL DOCUMENTO E NEGLI

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING

DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING SERVIZI ON-LINE CONSERVAZIONE DIGITALE SPENDING REVIEW GESTIONI ASSOCIATE TRASPARENZA AMMINISTRATIVA DISASTER RECOVERY FLESSIBILITA ORGANIZZATIVA OPEN DATA Cosa è il

Dettagli

DOUBLE-TAKE 5.0. Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008. www.doubletake.com

DOUBLE-TAKE 5.0. Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008. www.doubletake.com DOUBLE-TAKE 5.0 Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008 Agenda Introduzione a Double-Take Software La nuova piattaforma Double-Take 5.0 Double-Take 5.0: Soluzioni per il Failover e il Ripristino

Dettagli

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Massimiliano D Angelo Forum PA, 30 maggio 2013 1 I numeri

Dettagli

"QUANDO C'E' UNA META, ANCHE IL DESERTO DIVENTA STRADA"

QUANDO C'E' UNA META, ANCHE IL DESERTO DIVENTA STRADA Progettare oggi, significa apportare innovazione, semplicità, aumento della produttività, creare valore aggiunto durante le normale attività di lavoro, sempre senza generare attriti tra la produzione e

Dettagli

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI LA CONTINUITÀ OPERATIVA È UN DOVERE La Pubblica Amministrazione è tenuta ad assicurare la continuità dei propri servizi per garantire il corretto svolgimento

Dettagli

Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace

Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace White paper www.novell.com Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace Indice Misurazione del costo totale di gestione...3 Misurazione delle prestazioni...4 Valutazione

Dettagli

Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web

Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web Policy Argo Software in materia di protezione e disponibilità dei dati relativi ai servizi web Premessa La Argo software srl è impegnata costantemente a pianificare e monitorare le proprie azioni per la

Dettagli

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati Archiviazione, backup e recupero per realizzare la promessa della virtualizzazione Gestione unificata delle informazioni per ambienti aziendali Windows L'esplosione delle informazioni non strutturate Si

Dettagli

Documento Programmatico sulla Sicurezza (D.P.S.) adottato ai sensi dell art. 31 del d. lgs. 196/2003 e dell allegato B

Documento Programmatico sulla Sicurezza (D.P.S.) adottato ai sensi dell art. 31 del d. lgs. 196/2003 e dell allegato B Pagina 1 di 18 Documento Programmatico sulla Sicurezza (D.P.S.) adottato ai sensi dell art. 31 del d. lgs. 196/2003 e dell allegato B Pagina 2 di 18 SCOPO DEL (DPS) GR Elettronica S.r.l. (di seguito azienda),

Dettagli

copie di salvaguardia

copie di salvaguardia Sicurezza informatica copie di salvaguardia Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Sicurezza informatica Le principali problematiche relative alla sicurezza delle informazioni

Dettagli

Disaster Recovery: Aspetti tecnico-organizzativi

Disaster Recovery: Aspetti tecnico-organizzativi Disaster Recovery: Aspetti tecnico-organizzativi Business Continuity and Recovery Services IBM Italia 2002 IBM Corporation 2005 IBM Corporation LA CONTINUITÀ OPERATIVA La continuità operativa ha un perimetro

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASELLE TORINESE VIA GUIBERT 3-10072 - Caselle (TO) Tel: 0119961339 - Fax: 0119914628 C.F. 83003770019 ANALISI DI RISCHIO E MISURE ADOTTATE: 3 / 3 Scopo di questo documento

Dettagli

Urbi DR-ASP. Descrizione servizio di DR per ASP. Aprile 2012

Urbi DR-ASP. Descrizione servizio di DR per ASP. Aprile 2012 Urbi DR-ASP Aprile 2012 Descrizione servizio di DR per ASP PA DIGITALE Spa Documento Riservato Ultima Revisione luglio 2012 E fatto divieto la copia, la riproduzione e qualsiasi uso di questo P.1/3 Premessa...

Dettagli

MANUALE DI CONSERVAZIONE

MANUALE DI CONSERVAZIONE AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA DI SPILIMBERGO Azienda pubblica di servizi alla persona ex L.r. 19/2003 Viale Barbacane, 19-33097 Spilimbergo PN Tel. 0427 2134 Fax 0427 41268 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Google Apps for Education

Google Apps for Education Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Settembre 2010 Google Apps for Education Piattaforma innovativa di comunicazione e collaborazione Le caratteristiche di Google «Focus» sull utilizzatore

Dettagli

Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese

Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese Mantenere le applicazioni sempre disponibili: dalla gestione quotidiana al ripristino in caso di guasto

Dettagli

il CLOUD a norma di legge

il CLOUD a norma di legge il CLOUD a norma di legge COS È IL CLOUD COMPUTING. Con il termine CLOUD COMPUTING, o semplicemente CLOUD, ci si riferisce a un insieme di tecnologie e di modalità di fruizione di servizi informatici che

Dettagli

Procedure d emergenza e Business Continuity Plan. Dott. Ing. Alfiero Ortali Dirigente Servizio Sistema Informativo E-Governmant Provincia di Perugia

Procedure d emergenza e Business Continuity Plan. Dott. Ing. Alfiero Ortali Dirigente Servizio Sistema Informativo E-Governmant Provincia di Perugia Procedure d emergenza e Business Continuity Plan Dirigente Servizio Sistema Informativo E-Governmant Provincia di Perugia Loreto Ottobre 2011 La business continuity è in sostanza l insieme di attività

Dettagli

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY SEDE DI TREVISO Via Mattei, 2 31030 Casier (TV) Tel: 0422.381109 Fax: 0422.1833029 Web:www.dataveneta.it Assistenza: assistenza@dataveneta.it Commerciale:preventivi@dataveneta.it DatavenetaBC Cloud Computing

Dettagli

CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI

CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI Codice Privacy Procedura per la gestione del backup e del restore dei dati CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI 1 Regolamento aziendale per l utilizzo delle risorse informatiche,

Dettagli

Le Soluzioni IBM per la continuità operativa

Le Soluzioni IBM per la continuità operativa Le Soluzioni IBM per la continuità operativa Storage Expo 2006 Verona, 9 Maggio 2006 Sergio Resch IBM System Storage Solutions Manager sergio_resch@it.ibm.com Continuità operativa capacità di adattarsi

Dettagli

Allegato. Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia. per l ENTE UCL Asta del Serio

Allegato. Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia. per l ENTE UCL Asta del Serio Allegato Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia per l ENTE UCL Asta del Serio Contesto Il percorso condotto da Regione Lombardia (RL) per la razionalizzazione dei CED degli ENTI si inserisce

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 24 gennaio 2013. Direttiva recante indirizzi per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionale. IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

San Giovanni Teatino 29 Novembre 2012. Marco Perini Collaboration Value m.perini@computergross.it +39 366 6280251

San Giovanni Teatino 29 Novembre 2012. Marco Perini Collaboration Value m.perini@computergross.it +39 366 6280251 San Giovanni Teatino 29 Novembre 2012 Marco Perini Collaboration Value m.perini@computergross.it +39 366 6280251 Computergross e il Tailor Made L offering di Computer Gross si arricchisce di opportunità

Dettagli

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario 1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 1.1 Introduzione... 19 1.2 Sviluppo tecnologico delle minacce... 19 1.2.1 Outsourcing e re-engineering... 23 1.3 Profili delle minacce... 23 1.3.1 Furto... 24 1.3.2

Dettagli

CONTINUITÀ OPERATIVA E DISASTER RECOVERY NELLA P.A.

CONTINUITÀ OPERATIVA E DISASTER RECOVERY NELLA P.A. CONTINUITÀ OPERATIVA E DISASTER RECOVERY NELLA P.A. DEFINIZIONI CONTINUITÀ OPERATIVA capacità di reagire e rispondere a eventi imprevisti che compromettano il funzionamento ICT DISASTER RECOVERY sinonimo

Dettagli

Centro Unico di Backup: l esperienza INPS

Centro Unico di Backup: l esperienza INPS Centro Unico di Backup: l esperienza INPS I servizi erogati Offre servizi diversi a circa 42 milioni di utenti cittadini, pensionati, lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, lavoratori parasubordinati,

Dettagli

L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery

L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery Versione Data emissione Società Autore 1.0 Giugno 2006 EMC Computer Systems Italia S.p.A. Pierluigi Grassi Autore: Ing. Pierluigi

Dettagli

ALCUNI NUMERI. Comune dell Aquila: 65.000 abitanti, territorio comunale molto esteso con grandi frazioni

ALCUNI NUMERI. Comune dell Aquila: 65.000 abitanti, territorio comunale molto esteso con grandi frazioni 1 2 ALCUNI NUMERI Comune dell Aquila: 65.000 abitanti, territorio comunale molto esteso con grandi frazioni Università degli Studi dell'aquila: 27.000 studenti circa (prima del sisma) e 1.300 dipendenti.

Dettagli

COMUNE DI PIEA Provincia di Asti

COMUNE DI PIEA Provincia di Asti COMUNE DI PIEA Provincia di Asti DECRETO DEL SINDACO N. 2 DEL 08 OTTOBRE 2015 OGGETTO: NOMINA RESPONSABILE DELLA GESTIONE DOCUMENTALE E DEL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE. IL SINDACO VISTI: il D.lgs

Dettagli

La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011)

La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011) La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011) www.skymeeting.net La sicurezza nel sistema di videoconferenza Skymeeting skymeeting è un sistema di videoconferenza web-based che utilizza

Dettagli

MASTER di I Livello AMMINISTRATORE DI SISTEMA IN AMBITO SANITARIO. 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA311

MASTER di I Livello AMMINISTRATORE DI SISTEMA IN AMBITO SANITARIO. 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA311 MASTER di I Livello 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA311 Pagina 1/6 Titolo Edizione 5ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata Durata

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri

Ministero degli Affari Esteri Ministero degli Affari Esteri MaeCloud al lavoro Linea Informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Progetto LIMES Relatore: Direttore Centrale per l ICT Consigliere di Ambasciata Luigi Ferrari Il

Dettagli

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali Gianfranco Barbieri Senior Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente dell Associazione Culturale Economia e Finanza gianfranco.barbieri@barbierieassociati.it

Dettagli

CNIPA. "Codice privacy" Il Documento Programmatico di Sicurezza. 26 novembre 2007. Sicurezza dei dati

CNIPA. Codice privacy Il Documento Programmatico di Sicurezza. 26 novembre 2007. Sicurezza dei dati CNIPA "Codice privacy" 26 novembre 2007 Sicurezza dei dati Quando si parla di sicurezza delle informazioni, i parametri di riferimento da considerare sono: Integrità Riservatezza Disponibilità 1 I parametri

Dettagli

Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i

Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i Nota informativa, 10-10-2013 Documento redatto da: Alfio Fabrizi Solution Architect HA Solution Team Tel. +39 392 3533409 Email alfio.fabrizi@gmail.com

Dettagli

Riproduzione vietata. Tutti i diritti riservati. via Riva di Reno 65 40122 Bologna T. 051 231125 - info@barbierieassociati.it

Riproduzione vietata. Tutti i diritti riservati. via Riva di Reno 65 40122 Bologna T. 051 231125 - info@barbierieassociati.it Virtualizzare lo Studio professionale Giacomo Barbieri Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente di I.D.S.C. Srl Consulenti di direzione giacomo.barbieri@barbierieassociati.it Le

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy COMUNICATO Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy Nel secondo semestre del 2011 l Agenzia delle Entrate avvierà nuovi e più articolati controlli sul rispetto

Dettagli

(Allegato C ) Allegato C. Misure di sicurezza. Il presente allegato descrive le caratteristiche della

(Allegato C ) Allegato C. Misure di sicurezza. Il presente allegato descrive le caratteristiche della (Allegato C ) Allegato C Misure di sicurezza Il presente allegato descrive le caratteristiche della piattaforma e le misure adottate per garantire l'integrita' e la riservatezza dei dati scambiati e conservati,

Dettagli

Soluzioni di firma remota. con PkBox

Soluzioni di firma remota. con PkBox Soluzioni di firma remota con PkBox 18 aprile 2013 Le informazioni contenute in questo documento sono da considerarsi CONFIDENZIALI e non possono essere utilizzate o riprodotte - sia in parte che interamente

Dettagli

direzione didattica 3 circolo Via Boccaccio,25 ingresso Via Bra - 10042 - Nichelino (TO) Tel: 011621097 - Fax: 011621097 C.F.

direzione didattica 3 circolo Via Boccaccio,25 ingresso Via Bra - 10042 - Nichelino (TO) Tel: 011621097 - Fax: 011621097 C.F. direzione didattica 3 circolo Via Boccaccio,25 ingresso Via Bra - 10042 - Nichelino (TO) Tel: 011621097 - Fax: 011621097 C.F. 84509830018 ANALISI DI RISCHIO E MISURE ADOTTATE: 1 / 3 Scopo di questo documento

Dettagli

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza PROCEDURE STANDARD MISURE MINIME DI SICUREZZA DEFINIZIONE E GESTIONE DELLE USER ID Autorizzazione informatica al trattamento Gli Incaricati del trattamento sono autorizzati a livello informatico singolarmente

Dettagli

Altre misure di sicurezza

Altre misure di sicurezza Altre misure di sicurezza Prevenzione dei danni e backup Ombretta Pinazza Altre misure di sicurezza Prevenzione dei danni e backup : Strumenti di protezione hardware Sistemi anti intrusione Backup: supporti

Dettagli

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES 1 CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT Il corso è finalizzato a illustrare in dettaglio le competenze richieste al Business Continuity Manager per guidare un progetto BCM e/o gestire

Dettagli

Business continuity La continuità operativa dell Information Technology all interno di un azienda

Business continuity La continuità operativa dell Information Technology all interno di un azienda Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Hewlett Packard Italiana. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni

Dettagli

Piattaforme tecnologiche per l e-learning

Piattaforme tecnologiche per l e-learning Piattaforme tecnologiche per l e-learning sul valore del compromesso Antonio Baldassarra Seeweb S.r.l. Forum Formazione Somedia - Milano, 7 Novembre 2007 Un utile premessa.. sul successo

Dettagli

Considerazioni sui server

Considerazioni sui server Installatore LAN Progetto per le classi V del corso di Informatica Considerazioni sui server 26/02/08 Installatore LAN - Prof.Marco Marchisotti 1 I server e le informazioni Un server deve offrire una gestione

Dettagli

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA NOMINA E LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI SISTEMA E GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI OSSERVANZA DELLE MISURE DI SICUREZZA PRIVACY 1 ARTICOLO 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali

Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali Si chiude il capitolo, dopo sette anni dalla sua emanazione, della legge 675 sulla privacy. Questa viene sostituita da un testo di legge unico

Dettagli

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it Art.1 Oggetto e scopo del documento Lo scopo principale di questo documento è quello di fornire le regole e le modalità di svolgimento

Dettagli

Knowledge Box Spring 2011. Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA

Knowledge Box Spring 2011. Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA Knowledge Box Spring 2011 Il nuovo CAD Per valorizzare il patrimonio informativo e conoscitivo delle PA Maria Pia Giovannini DigitPA Responsabile Ufficio Sistemi per l efficienza della gestione delle risorse

Dettagli

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Parte 2 - Architetture ICT e soluzioni organizzative per BC e DR, standard, normativa banche e PA Lead Auditor ISO 22301

Dettagli

PON FSE - Competenze per lo sviluppo Asse II Capacità istituzionale - Obiettivo H

PON FSE - Competenze per lo sviluppo Asse II Capacità istituzionale - Obiettivo H PON FSE - Competenze per lo sviluppo Asse II Capacità istituzionale - Obiettivo H Percorso formativo su Semplificazione e nuovo Codice dell Amministrazione Digitale H - 4 - FSE - 2012-1 Semplificazione

Dettagli

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00 Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Ver. 1.00 20 Ottobre 1998 InfoCamere S.C.p.A. Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Indice 1. Introduzione...3 2. Principi

Dettagli

2 Congresso Nazionale Banche Club TI

2 Congresso Nazionale Banche Club TI 2 Congresso Nazionale Banche Club TI Verona 24 giugno 2005 Gianpietro Ravasio Direttore Tecnologia e Gestione Produzione 1 Auditorium del Banco Popolare di Verona e Novara Centro Servizi - Via Meucci,

Dettagli

I SERVIZI DI CONSERVAZIONE DIGITALE DEL POLO ARCHIVISTICO DELL EMILIA- ROMAGNA

I SERVIZI DI CONSERVAZIONE DIGITALE DEL POLO ARCHIVISTICO DELL EMILIA- ROMAGNA I SERVIZI DI CONSERVAZIONE DIGITALE DEL POLO ARCHIVISTICO DELL EMILIA- ROMAGNA ParER: missione e obiettivi Missione Essere la struttura di riferimento della Pubblica Amministrazione in Emilia-Romagna per

Dettagli

Dal mainframe al Cloud, attraverso l hosting e l ASP. Il Capo V del C.A.D.

Dal mainframe al Cloud, attraverso l hosting e l ASP. Il Capo V del C.A.D. Dal mainframe al Cloud, attraverso l hosting e l ASP Milano, 24 maggio 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Il valore dei dati pubblici Dati pubblici: - patrimonio dell'ente

Dettagli

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Lotto 2 - Interoperabilità Allegato C/1 INDICE PROGETTO TECNICO INDICE DEL PROGETTO 1 SERVIZI PER L'INTEROPERABILITÀ NEL DOMINIO DELLA RETE UNITARIA

Dettagli

IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA

IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Premessa Il servizio di posta elettronica della RUN, entrato in esercizio nel novembre del 1999, si è, in questi anni, notevolmente incrementato a causa di: aumento nell

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius L obiettivo del presente progetto consiste nel sostituire il sistema di autenticazione

Dettagli

Soluzioni e servizi a supporto della continuità del business. Padova, 9 ottobre 2008. Francesco Scribano BCRS Leader Italia

Soluzioni e servizi a supporto della continuità del business. Padova, 9 ottobre 2008. Francesco Scribano BCRS Leader Italia Soluzioni e servizi a supporto della continuità del business Padova, 9 ottobre 2008 Francesco Scribano BCRS Leader Italia Agenda Il contesto Le soluzioni Gli asset Information Protection Services CONTESTO

Dettagli

Soluzioni di Business Continuity: Metodologie e tecnologie abilitanti

Soluzioni di Business Continuity: Metodologie e tecnologie abilitanti 2 Congresso Nazionale Banche Club TI Verona 24 giugno 2005 Soluzioni di Business Continuity: Metodologie e tecnologie abilitanti Giovanni Oldani IBM Senior Consultant 1 Auditorium del Banco Popolare di

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

PROGETTO Backup Consolidation

PROGETTO Backup Consolidation PROGETTO Backup Consolidation BENEFICI DELLA SOLUZIONE Consolidamento: il primo vantaggio della soluzione proposta è quello di ottenere una soluzione unica per il salvataggio dei dati dell intero CED.

Dettagli

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 Chi siamo è una società del Gruppo Bancario CREDEM, attiva dal 1989 nell offerta di servizi telematici a Banche, Aziende e Pubblica Amministrazione. 2 2 Presentazione Credemtel

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM Gestione della sicurezza informatica in azienda Guida informativa per le PMI con il contributo della 1 Sommario Introduzione 5 Obiettivi 6 Continuità operativa del

Dettagli