3 AUTOCAD 2D ALTRE PRIMITIVE DI DISEGNO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3 AUTOCAD 2D ALTRE PRIMITIVE DI DISEGNO"

Transcript

1 AUTOCAD 2D Unità Didattica 1 HARDWARE Generalità Periferiche (tastiera, mouse, schermo, scheda video) SOFTWARE Window XP Gestione files, comandi essenziali Autodesk Autocad: introduzione L INTERFACCIA GRAFICA Area di schermo Linea di comando Menu di schermo Menu a tendina Spiegazione sul significato del menù a tendina: File, Modify,View,... Unità Didattica 2 COMANDI ESSENZIALI Come creare un nuovo disegno Come salvare un disegno Come aprire un vecchio disegno Come delimitare l area di disegno PRIMITIVE DI DISEGNO Line Circle Donut Spline Ray Construction line Polygon Multiline Disegno delle primitive tramite snap Point Esercizio 2 - PRIMITIVE DI DISEGNO Unità Didattica 3 ALTRE PRIMITIVE DI DISEGNO Polyline Rectangle Ellipse Arc Coordinate assolute e relative GLI AIUTI AL DISEGNO Layers Drawing Aids Object Snap, Grid Drawing Limits Esc, U, Erase List Area Distance COMANDI DI VISUALIZZAZIONE Zoom ( windows, dynamic, previous, all, extents, max, realtime) Pan Aerial View Esercizio 3 - PITTOGRAMMI Unità Didattica 4 PRIMI COMANDI DI EDITING Move Rotate Copy Offset Chamfer Fillet Explode Pickbox Mledit Pdmode, Pdsize SUCCESSIVI COMANDI DI EDITING Change ( point, propriety ) 1

2 Entity Polyedit Esercizio 4 - PIANTA Unità Didattica 5 ALTRI COMANDI DI EDITING Extend Trim Scale Array Mirror Stratch Esercizio 5 -PIANTA MODIFICHE Unità Didattica 7 TESTI Text Dtext Ddstyle (come editare un testo) Ddedit Esercizio 7 - PIANTA CON TESTO Unità Didattica 8 LE QUOTE Dim Variabili fondamentali di quotatura Esercizio 8 - PIANTA CON QUOTE Unità Didattica 9 I RETINI Hatch - Gradient dialog box Esercizio 9 PIANTA CON RETINI Unità Didattica 6 BLOCCHI Blocks Wblocks Insert Gestione dei blocchi Attributi Esercizio 6 - PIANTA CON BLOCCHI Unità Didattica 10 STAMPA Plot Settaggio stampa Formato dxb STB CTB Esercizio 10 - PIANTA SCALATA E CON SPESSORI 2

3 Unità Didattica 11 RASTER Cosa sono i formati raster ( gif, jpg, tif ) La gestione del formato raster (draworder) Inserimento e modifiche di un immagine Esercizio 11 - PIANTA CON IMMAGINI RASTER Unità Didattica 12 ESERCITAZIONE FINALE AUTOCAD 2D Unità Didattica 3 LA PROSPETTIVA Dview Vpoint (axes, presents, setview) View Esercizio 3 - PIANTA IN PROSPETTIVA AUTOCAD 3D Unità Didattica 1 LO SPAZIO TRIDIMENSIONALE Sistema di Coordinate Globali (wcs) Sistema di Coordinate Entità (ecs) Sistema di Coordinate Utente (ucs) Comando UCS Comando Vpoint Comando Plan Esercizio 1 - CREAZIONE DI OGGETTI 3D CON UCS Unità Didattica 2 COMPORTAMENTO DEI COMANDI DI EDITING IN 3D Trim Extend Offset PRINCIPALI PRIMITIVE GRAFICHE COMPLESSE 3D Box Cone Dish Dome Pyramid Sphere Torus Wedge Mesh Esercizio 2 - CREAZIONE DI OGGETTI 3D Unità Didattica 4 COMPORTAMENTO DEI COMANDI DI EDITING IN 3D Move Copy Rotate 3D Esercizio 4 Unità Didattica 5 COMANDI PER LA CREAZIONE DI SUPERFICI 3Dface Change thickness Rulesurf Revsurf Tabsurf Edgesurf Pface MODELLAZIONE SOLIDA Region 3

4 Extrude Revolve Esercizio 5 - MODELLAZIONE PIANTA IN 3D Unità Didattica 6 LE PRIMITIVE SOLIDE Box Cone Cylinder Sphere Torus Wedge LE OPERAZIONI BOOLEANE Union Subtract Intersect Esercizio 6 - BOOLEANE SULLA PIANTA Unità Didattica 7 ALTRE OPERAZIONI DI EDITING 3D Cut solid Change Primitive Chamfer Fillet Esercizio 7 - MODIFICHE SULLA PIANTA Unità Didattica 8 RENDER La scena Luci e materiali Landscape object Esercizio 8 - RENDER DELLA PIANTA Unità Didattica 9 LO SPAZIO CARTA E L'IMPOSTAZIONE DI UNA TAVOLA Tilmode Toggle vp Model space Mview Paper Space Zoom Esercizio 9 - RENDER E PIANTA NELLO SPAZIO CARTA Unità Didattica 10 BLOCCHI ed ETICHETTE Blocchi Wblocks Insert e minsert Gestione dei blocchi Definizione di un attributo Display attributo Edita un attributo Estrai i dati degli attributi (da un disegno ad un file.txt ) Esercizio 10 - CREAZIONE DI BLOCCHI CON ETICHETTE Unità Didattica 11 RASTER Definizione di pixel, concetto di risoluzione Cosa sono i formati raster ( gif, jpg, tif ) La gestione del formato raster in autocad draworder) Inserimento e modifiche di un immagine Generare un file raster da un dwg mantenendo gli spessori delle linee che ho assegnato in fase di stampa Esportare in.eps STAMPA Plot CTB e STB Settaggio stampa Formato.dxb,.wmf Layer manager: save and restore layer setting Esercizio 11 - STAMPARE UNA PIANTA 3D Unità Didattica 12 ESERCITAZIONE FINALE AUTOCAD 3D 3D STUDIO MAX 2010 & VARAY Unità Didattica 1 INTERFACCIA GRAFICA 3d MAX 2010 Area di schermo viste Menù a tendina Main toolbar Pannello comandi Strumenti di visualizzazione Comandi da tastiera Track view 4

5 LO SPAZIO TRIDIMENSIONALE Terna cartesiana - il cubo Terna cartesiana associata ad un oggetto (GIZMO) Griglia COMANDI DI SELEZIONE E TRASFORMAZIONE Selezione diretta Selezione indiretta Selezione multipla Gruppi di selezione Select and Move (Seleziona e muovi). Select and Rotate (Seleziona e ruota). Select and Scale (Seleziona e scala). Seleziona e copia IL MENU FILE New, reset, open, exit Save, save as, save copy as Merge, replace Import, export Archive File Properties, summary info Esercizio 1 - PINOCCHIO Testa, gli occhi, il naso Cappello Select and move per posizionare gli oggetti Unità Didattica 2 PARAMETRI PER LA CREAZIONE DI PRIMITIVE 3D STANDARD Cosa sono le primitive 3d standard ed estese, come richiamarle Perché un oggetto 3d è parametrico in Max Name and Color Creation Method Keyboard Entry Parallelepipedo Sfera, geosfera PARAMETRI PER LA CREAZIONE DI PRIMITIVE 3D ESTESE Name and Color Creation Method Keyboard Entry Parallelepipedo e cilindro smussato Serbatoio e capsula Prisma e poligono Anello ed edre INTRODUZIONE ALLA CREAZIONE DI PRIMITIVE 2D Cosa sono le primitive 2d standard ed avanzate e come richiamarle Perché un oggetto 2d è parametrico in Max Panoramica di tutte le principali forme (shape) Esercizio 2 - PRATO CON COCCINELLE Le coccinelle I funghi I fiori Select and move per posizionare gli oggetti Unità Didattica 3 PARAMETRI PER LA CREAZIONE DI PRIMITIVE 2D STANDARD Introduzione alla finestra di creazione di una forma bidimensionale La finestra Rendering La finestra Interpolation La finestra Creation Method La finestra Keyboard Entry La finestra Parameters Come creare un cerchio, un ellisse Come creare un rettangolo, poligono Come creare una stella, un elica Come creare il testo La linea MODIFICARE UNA LINEA: SUBOBJECTS Vertex: Punti Segment: Segmenti o Linee Spline: Curva intera MODIFICARE UNA LINEA: ROLLOUT Rendering Interpolation Soft selection Selection 5

6 Geometry Rollout attivi in funzione del sotto oggetto vertex, segment, spline LE SEZIONI Cosa si intende per sezione Parametri della sezione Esercizio 3 - LE FORME PER l ES. 4 Creazione della forma vassoio Creazione della spline bottiglia, bicchiere, ciotolina Unità Didattica 4 I PIÙ IMPORTANTI MODIFICATORI 2D Cosa sono i modificatori e come si richiamano I modificatori principali e quelli basati sulla spline LATHE (TORNIO) Align Degrees (gradi) Flip Normals Segments Capping Direction EXTRUDE (ESTRUSIONE) Material IDs Segments Capping Output Amount MODIFICATORI 3D Bend: Piega Taper: Rastremazione Twist: Torsione Noise: Disturbo Wave: Ondulare Stretch: Stira Slice: Affetta Lattice: Reticolo Mirror: Specchia e Symmetry Simmetria FFD Lattice Esercizio 4 - VASSOIO CON OGGETTI Modellazione vassoio Modellazione bottiglia, bicchiere Modellazione della ciotolina con i pistacchietti Unità Didattica 5 SNAP, UNITÀ DI MISURA E GRIGLIA Come impostare le unità di misura Come cambiare in corso d opera l unità di misura Cosa sono gli snap, la griglia La finestra grid e snap satting Gli snap: grid point, grid line, pivot, perpendicular La finestra option La finestra home grid La finestra user grid COPIA - REFERENZA - ISTANZA Differenza tra copia, referenza ed istanza La finestra di copia Esempio di applicazione IMPORTARE IL CAD 3dMax2010 e Autocad2010 Preparare il disegno in cad La finestra import in MAX Prima di lavorare con i modificatori Esercizio 5 - LA CASETTA Importare la piantina dal cad Modellare la casetta utilizzando extrude Creare e posizionare il pavimento e il soffitto. Unità Didattica 6 OGGETTI LOFT Cos è un oggetto generato Loft Cenni sul metodo di creazione Il path e lo Shape (la forma ed il percorso) LA FINESTRA LOFT Creation method Path parameters: percentage,distance Skin parameters, smoothing, mapping 6

7 Surface parameters MODIFICA DI UN OGGETTO LOFT Le deformazioni La deformazione ed i diagrammi SCALED La deformazione ed i diagrammi TWISTED La deformazione ed i diagrammi TEETER La deformazione e i diagrammi BEVEL La deformazione FIT LE OPERAZIONI BOOLEANE Cosa si intende per operazione booleana Il rollout ed i parametri da impostare Esempio di applicazione Intersezione tra un cubo ed una sfera Esercizio 6 A - LA MANIGLIA Disegnare la sezione SHAPE Disegnare il percorso di estrusione Utilizzare il comando Loft per estrudere Applicare il modificatore SCALE deformation presente all interno del comando Loft per rifinire la maniglia Alignment Pivot ADJUST TRANSFORM Come trasformare il pivot point CREAZIONE DI UNA GERARCHIA Come stabilire una gerarchia Il pannello LINK INFO Le finestre Locks ed Inherit SISTEMI DI RIFERIMENTO I sistemi per posizionare gli oggetti nella scena Gli allineamenti: World, Screen, View, Parent, Local ARRAY DI OGGETTI Cosa si intende per serie Richiamo al concetto di copia, istanza e referenza La finestra array Esercizio 7 - SCALA A CHIOCCIOLA I gradini Il corrimano Esercizio 6B - PIANO DI LEGNO CON GROVIERA Modelliamo un piano di legno Modelliamo un coltello da formaggio Modelliamo la groviera utilizzando le booleane Unità Didattica 7 PIVOT POINT Cos è il pivot point Differenza tra il pivot e la terna cartesiana. Cenni sul concetto di gerarchia ADJUST PIVOT Come aggiustare il pivot point Move/Rotate/Scale Unità Didattica 8 STRUMENTO DI ALLINEAMENTO Quando si utilizzano gli strumenti di allineamento La finestra di allineamento STRUMENTO NORMAL ALIGN Quando si utilizzano gli strumenti di allineamento La finestra normal align SPACING TOOL (DISPOSIZIONE LUNGO UN PATH) Come si utilizza il comando La finestra Spacing tool MIRROR Come si utilizza il comando La finestra mirror Esercizio 8 - MOBILI CONTEMPORANEI Lampada di Achille Castiglioni Divano di Citterio Libreria di Ivano Redaelli Tavolino dell Arch. Elisabetta Cenci 7

8 Esercizio 8B - LA COLLANINA Le perle, il filo e la clonazione Unità Didattica 9 MODELLAZIONE CON EDIT POLY Cosa si intende per modellazione a livello mesh La finestra edit poly introduzione generale La finestra selection La finestra edit geometry La finestra soft selection MODELLAZIONE CON I SUB OBJECT La finestra edit vertex La finestra edit border La finestra edit edge La finestra edit poligons La finestra poligon properties material ID MODIFICATORI INTERNI EDIT POLY Come modificare radicalmente i solidi in Edit Geometry partendo dai sub object poligon Extrude, outline, bevel, bridge, flip Lo strumento Paint deform Esercizio 9 LA CASETTA Partendo dal modello dell esercizio 5 definiamo le forme del modello Con il modificatore bridge creiamo le finestre con il modificatore bevel ed extrude rifiniamo l esterno Unità Didattica 10 EDITOR MATERIALI Introduzione ai materiali nella grafica computerizzata. Tipologia dei materiali standard, procedurali e mappati La finestra editor dei materiali Sfere campione Pulsanti dell editor Material editor option Applicare un materiale della libreria di 3d max ad un oggetto ROLLOUT DELLA FINESTRA EDITOR MATERIALI Shader Basic Parameters Blinn Basic Parameters Extended Parameters SuperSampling Maps Dynamic Properties FINESTRA MAP ED I CANALI Cosa sono i canali I principali canali: diffuse, opacity, bump. Gli altri canali: specular level, glossiness, self illumination, reflection, refraction COME CREARE I PIU IMPORTANTI MATERIALI STANDARD Il metallo Lo specchio La plastica Il vetro Esercizio 10 - MATERIALI STANDARD AI MOBILI DELL ES. 8 Lampada (metallo e marmo) Divano (stoffa) Libreria (legno) Tavolino (legno e vetro) Unità Didattica 11 CREAZIONE DI UN MATERIALE MAPPATO Cos è un materiale mappato Cos è una texture Come si inserisce un materiale mappato La finestra Map all interno dell editor dei materiali La finestra Bitmap parameters Come creare una ripetizione della mappatura: la finestra coordinate o il concetto di Uvmap I CANALI E LE MAPPE Il canale diffuse e la mappa Il canale opacity e la mappa in bianco e nero Il canale bump e la mappa in bianco e nero Gli altri canali e le mappe MODIFICATORE UVW MAPPING Introduzione all Uvmap La finestra Uvmap, parameters, channel, alignment Esercizio 11 - UNA STANZA CON I MATERILI MAPPATI Il pavimento (parquet) 8

9 Le pareti (intonaco bianco) Soffitto (intonaco bianco) Finestra (legno e vetro) Il gradino (travertino) Unità Didattica 12 LUCI STANDARD Come inserire l illuminazione nella nostra scena Tipologie di luci standard e loro peculiarità PARAMETRI GENERALI Cambiare il tipo di luce una volta creata Come attivare le ombre Ombre di tipo Raytrace, Area Shadow, Shadow map CONFIGURARE UNA LUCE Intensità e colore Cosa si intende per decadimento e come impostarlo correttamente Decay Near attenuation Far attenuation Hotspot Falloff - decadimento laterale EFFETTI DI LUCE AVANZATI Diffuse e Specular Projector Map per creare un videoproiettore OMBRE Diffuse e Specular Projector Map per creare un videoproiettore Esercizio 12 - HOME THEATRE Creare una stanzetta Iserire il telo del proiettore Proiettare dalla luce un immagine. Unità Didattica 13 CINEPRESE Cos è una cinepresa Tipi di cineprese: target e free I parametri Multipass effect LE ICONE CAMBIANO Introduzione al cambiamento delle icone di visualizzazione quando si è nella finestra camera Utilizzare le icone per modificare i parametri della camera PANNELLO SETTAGGI RENDER Cosa si intende per render La finestra Render Scene Common Parameters Max default scanline PRINT SIZE ASSISTANT Cos è una risoluzione La finestra Print size Cenni sui formati Esercizio 13 - VISTE DELLA STANZA ARREDATA (ES8 ed ES 11) Inserisco i mobili nella stanza Posizioni tre camere Elaboro tre immagini (render) dimensioni 800 x dpi Unità Didattica 14 MODELLAZIONE PATCH Introduzione al concetto di patch, caratteristiche ed utilizzi Come creare una patch Conversione da patch grid a edit patch Modellazione a livello di sub-object Vertex Edge Patch TERRAIN Cos è un Terrain e come crearlo Utilizzo di curve di livello per creazione di terrain Modalità di visualizzazione: Graded surface, Graded solid, Layered solid 9

10 Color by elevation MODELLAZIONE CON LE NURBS Cosa sono le NURBS (Non Uniform Rational B-Splines) quali sono le differenze rispetto agli altri tipi di modellazione 3D Curve Nurbs Superfici Nurbs MENU DI CREAZIONE E MODIFICA DELLE NURBS Utilizzo del menu per la modellazione delle Nurbs a livello di Sub-object Points: modellazione attraverso punti Curves: modellazione attraverso curve Surfaces: modellazione attraverso superfici Modificatori interni Esercizio 14 - LAVABO Le sezioni di riferimento Passaggio da splines a superficie Nurbs Realizzazione del mobile lavabo Unità Didattica 15 MODIFICATORE SHELL A cosa serve il modificatore Shell Parametri per creare uno spessore esterno e/o interno Come mantenere perpendicolare lo spessore MODIFICATORE FFD Le varie tipologie di modificatori FFD: FFD2x2x2, FFD3x3x3, FFD 4x4x4 A cosa serve il modificatore FFD Lattice e Source volume MODIFICATORE SLICE A cosa serve il modificatore Slice, differenza con gli altri metodi di sezione Refine mesh Split mesh Rimuovere la parte superiore o inferiore MODIFICATORE OPTIMIZE Il concetto di Economia di poligoni Come ridurre il numero dei poligoni di un modello complesso Parametri generali MODIFICATORE CLOTH A cosa serve il modificatore Cloth Il pannello Object properties Selezione e parametri dell oggetto Cloth e dell oggetto Collision I Preset Simulazione della caduta Parametri della simulazione Esercizio 15 - TAVOLO CON TOVAGLIA Realizzazione del modello tavolo Creazione della tovaglia Uso del modificatore Cloth Unità Didattica 16 MATERIALI RAYTRACE Cosa sono i materiali Raytrace, caratteristiche e principali differenze con i materiali di tipo Standard Come creare un materiale di tipo Raytrace Impostare i parametri - Raytrace Basic Parameters MATERIALI MULTI/SUB-OBJECT Cosa sono i materiali Multi/Sub Object Come creare un materiale di tipo Multi/Sub Object Parametri per il controllo del numero e la gestione dei sotto-materiali Assegnazione di materiale multisubobject ad un oggetto Un nuovo metodo di selezione: Select by ID MATERIALI DOUBLE-SIDED Cosa sono i materiali Double-Sided Come creare un materiale Double-Side Parametri del materiale Double Sided MATERIALI BLEND Cosa sono i materiali Blend Come creare un materiale Blend Parametri principali Esercizio 16 - TAVOLO CON PORTACENERE, CARTE, DADO E FICHES Il portacenere dell Alessi con raytrace Il dado con multisubobject Le carte con double side Le fiches con material blend 10

11 Unità Didattica 17 MATERIALI PROCEDURALI Cosa sono i materiali procedurali, caratteristiche generali e vantaggi del loro utilizzo Come inserire una mappa procedurale in un materiale TILES Colore del mattone - Bricks Colore della fuga - Mortar Come cambiare lo stile di muratura o pavimentazione Preset Type Utilizzo della mappa Tiles per creare materiali diversi dai mattoni SPLAT Selezione e modifica dei colori dello sfondo e delle macchie Regolazione della percentuale e della forma delle macchie di colore GRADIENT Concetto di gradiente di colore Utilizzo della mappa Noise per creare effetti speciali STUCCO Come creare differenti stili di intonaco Size Thickness Threshold Swap MODIFICATORE UNWRAP UVW MAP Concetto di mappatura avanzata Interfaccia del menù Edit UVW Gestione della mappatura a livello di poligoni Esercizio 17 - SALONE Realizzazione di arredo e soprammobili Assegnazione di materiale Stucco Creazione ed assegnazione di materiale Tile per la pavimentazione Creazione ed assegnazione di materiale Tile per le finestre Unità Didattica 18 LUCI AVANZATE ED EFFETTI LUMINOSI Cos è una luce di tipo fotometrico, caratteristiche e vantaggi rispetto alle luci standard Tipologie fotometriche, Point, Linear, Area Controllo di intensità e colore della lampadina: Intensity/Color/ Distribution Come inserire valori reali di resa fotometrica di lampadine e sistemi di illuminazione con il parametro WEB PRINCIPALI EFFETTI DI LUCE Come creare effetti speciali lenticolari e di riverbero senza l ausilio di post-produzione Collegamento di un effetto luminoso ad una luce Lens Effect Ring Glow Ray Star EFFETTI ATMOSFERICI Come aggiungere drammaticità ad una scena con l ausilio di effetti di luce visibile, nebbia, fumo o polvere Il menù Environment & Effects Volume Light. Fog. Volume Fog. Esercizio 18 - ILLUMINAZIONE SALONE Illuminazione tramite luci fotometriche Inserimento di effetti speciali Volume Light e Fog 11

12 Unità Didattica 19 ANIMAZIONE DI BASE Introduzione generale all animazione tridimensionale Animazione attraverso il metodo di interpolazione tra fotogrammi chiave Keyframe TIMELINE L interfaccia di controllo dei comandi di animazione Aggiungere un Keyframe Setkey KeyFilters Play/Pause Autokey TIME CONFIGURATION Frame Rate Time Display Playback Animation Key Step ANIMAZIONE DEI MODIFICATORI I modificatori animati Come controllare l animazioni dei modificatori 3D più comuni ANIMAZIONE DI UNA CAMERA Registrare gli spostamenti della camera per realizzare filmati Utilizzo dello strumento Autokey per ottenere e salvare una serie di render in una singola istanza Esercizio 19 - ANIMAZIONE KEYFRAME Creazione di primitive standard Animazione delle stesse Interazione tra i movimenti dei singoli oggetti Animazione dei modificatori Unità Didattica 20 ANIMAZIONE SU PATH Un differente metodo di animazione tridimensionale, quella di un oggetto su di un percorso Il menu MOTION ed i suoi parametri Assign Controller Vincolare il movimento su un path Path Constraint PATH PARAMETERS Come controllare il movimento lungo il percorso Selezione della spline - Add Path Come scegliere il punto di partenza Parametri di controllo del verso e dell inclinazione dell oggetto in movimento CAMERA VINCOLATA A PATH Animare una camera lungo un percorso stabilito tramite il comando Path Constraint Come creare riprese a volo d elicottero Metodi per la realizzazione di presentazioni di modelli 3D con rotazione a 360 Esercizio 20 - MONTAGNE RUSSE Creazione del percorso Creazione del tunnel Animazione di sfera lungo il percorso Rotazione della sfera Creazione di cinepresa e anteprima del filmato Unità Didattica 21 SISTEMI PARTICELLARI Cosa sono i sistemi particellari Creare un emettitore di particelle Spray Snow Pcloud I parametri degli emettitori più semplici SUPERSPRAY Come controllare un emettitore di particelle complesso Tipi di particelle standard Metaparticelle Instanced Geometry, usare gli oggetti come particelle Velocità e tempi di emissione Dimensione delle particelle SPACE WARPS Cosa sono gli Space Warp e come collegarli agli emettitori Gravità 12

13 Vento Far seguire un percorso alle particelle DEFLETTORI Cosa si intende per deflettori di particelle Come creare ed attivare i deflettori PdynaFlect Deflettore planare SdynaFlect Deflettore sferico UdynaFlect Come far diventare qualsiasi oggetto un deflettore Esercizio 21 - FONTANA Modellare la fontana Creare il getto d acqua con le particelle Far cadere le particelle attivando la gravità Far scivolare l acqua nelle varie vasche con i deflettori Unità Didattica 22 FOTOMONTAGGIO Principi fondamentali per la realizzazione di fotomontaggi perfetti senza fotoritocco in post-produzione Inserimento di una fotografia come sfondo di una viewport Display Background (Mostra sfondo) Use Environmen Background.(Usa lo sfondo ambiente) Aspect ratio (Proporzione dell immagine) Analisi della fotografia Utilizzo della griglia Allineamento alle vie di fuga OMBRE E RIFLESSI Come ricreare la giusta illuminazione Creazione degli oggetti per ombre e riflessione Materiale Matte/Shadow Materiale Standard con mappatura Environ Screen IL TOCCO FINALE I parametri della camera virtuale Effetti speciali Lens Flare Esercizio 22 - PALAZZO IN CITTA Modellare un semplice edificio Renderlo realistico con i materiali mappati Inserire la luce solare Creare il piano e gli oggetti per visualizzare correttamente le ombre ed i riflessi Unità Didattica 23 IL MOTORE V-RAY Cos è il programma V-Ray Il motore di rendering di V-ray Differenza tra luci e materiali V-Ray e standard Come inizializzare il plugin L ILLUMINAZIONE GLOBALE Cos è l illuminazione globale e come influisce sulla resa finale del render Configurazione della Global Illumination GI Environment (Skylight) override L ILLUMINAZIONE INDIRETTA Cosa si intende per illuminazione indiretta Attivazione dell Illuminazione Indiretta Scelta e configurazione dei motori di calcolo del rimbalzo primario e secondario Irradiance Map Brute Force Light Cache OTTIMIZZARE V-RAY I parametri da modificare per velocizzare i tempi di rendering Parametri di Antialiasing Come ridurre gli artefatti Esercizio 23 -ILLUNAZIONE GLOBALE Realizzazione di un modello di esterno Creazione di oggetti 3d Creazione di illuminazione solare Pove con i vari settaggi V-Ray Unità Didattica 24 MATERIALI V-RAY Introduzione ai materiali e principali differenze con quelli standard 13

14 Parametri generali Vetro (incolore, colorato, ruvido, acidato) Metallo Legno Plastica Pelle Velluto Acqua MATERIALI CHE GENERANO LUCE V-Ray Lightmaterial Applicazione di mappe bitmap, procedurali e mascheramento della luce MATERIALI IN RILIEVO Il modificatore V-Ray Displacement mod Parametri generali Creare effetti 3D sulle superfici col solo utilizzo di immagini bidimensionali EFFETTO PLASTICO NEI RENDER Cosa si intende per effetto plastico La funzione V-Ray Override material V-Ray Dirt ed effetto Ambient Occlusion Esercizio 24 -ILLU MINAZIONE DI ESTERNO Realizzazione di una scena esterna Creazione di illuminazione Vray ed ambientazione Applicazione di vari materiali V- ray funzionali alla resa ottimale della scena Dimensione della sorgente luminosa PARAMETRI AVANZATI Come rendere la luce invisibile nella scena Affect diffuse Affect specular V-RAY SUN Vantaggi e svantaggi dell uso del sole V-Ray Come creare il V-Ray sun e attivare automaticamente un cielo virtuale Turbidity Ozone Size multiplier Dare la giusta intensità alla luce solare ILLUMINARE CON FOTO HDRI Cos è una mappa V-Ray Hdri Creazione di mappa V-Ray Hdri per inserire riflessi ed illuminazione GI Environment override Reflection/Refraction override Esercizio 25 - ILLUMINAZIONE DI INTERNO Realizzazione di un modello di un interno Inserimento di arredi Creazione di illuminazione di V-ray esterna ed interna Applicazione di materiali V-ray Unità Didattica 25 LE LUCI V-RAY Principali differenze tra luci standard, fotometriche e V-Ray Plane Sphere Dome Parametri delle luci V-Ray Inserimento di valori di luminosità in Watt e Lumen Unità Didattica 26 INTRODUZIONE AI V-RAY PROXY Cosa sono i V-Ray proxy Caratteristiche e vantaggi dell uso dei proxy Limiti INSERIMENTO DI V-RAY PROXY Gli oggetti V-Ray Come si inserisce un V-ray Proxy nella scena Parametri di visualizzazione del Proxy CONVERSIONE IN V-RAY MESH Cosa sono le V-Ray mesh Come creare le proprie V-Ray mesh Conversione in edit poly 14

15 Attaccare tutti gli elementi in un oggetto complesso Assegnare i diversi ID material alle varie parti Creare il materiale Multisub/object Spostare il Pivot point Esportare in V-Ray mesh Come esportare il materiale da attribuire alla mesh Esercizio 26 - ESTERNO CON ALBERI E PERSONE Realizzazione di un modello di un esterno Creazione di illuminazione di V-ray esterna Applicazione di materiali V-ray Inserimento di Proxy vegetali e personaggi Marmo Cemento Vetro strutturale ALTRI MATERIALI V-RAY Cera Acqua per esterni MATERIALI COMPOSITI V-RAY VRayBlendMtl VRay2SidedMtl Unità Didattica 29 CAUSTICHE Cosa sono le caustiche Come simulare l effetto delle caustiche con V- Ray Impostazione dei parametri V-Ray Caustics Esercizio 7 BICCHIERE CON CAUSTICHE Modellazione di bicchiere e tavolo Impostazione dell illuminazione Applicazione di materiali V-Ray Impostazione delle V-Ray Caustics Unità Didattica 27 ESERCITAZIONE FINALE 3D STUDIO MAX SCENA INTERNO Realizzazione di un modello di un interno Inserimento di porte e finestre tramite gli oggetti parametrici doors windows Creazione di illuminazione di V-ray esterna ed interna Inserimento di modelli di arredi di design Applicazione di materiali V-ray V-ray render Unità Didattica 28 MATERIALI ARCHITETTONICI V-RAY Unità Didattica 30 GIOCHI DI LUCE IN PISCINA Realizzazione di scena con piscina e lettini Impostazione dell illuminazione Applicazione di materiali V-Ray Impostazione delle V-Ray Caustics Unità Didattica 31 VRAY PHYSICAL CAMERA Concetti generali di fotografia ( lunghezza focale, tempo di esposizione, apertura del diaframma, sensibilità della pellicola) Impostazione della fotocamera V-Ray nella scena Effetti speciali (vignettatura, effetto Bokeh) 15

16 VRAY FRAME BUFFER Come impostare il V-Ray Frame Buffer Correzione Gamma Correction VRAY-IES Come creare luci fotometriche in V-Ray Parametri delle luci V-Ray IES Dove reperire i profili fotometrici (file IES) Anteprima dei file IES Come caricare i profili fotometrici Unità Didattica 32 ESERCITAZIONE FINALE Realizzazione di un modello di esterno Inserimento della piscina Impostazione delle caustiche Creazione di illuminazione V-ray Applicazione di materiali V-Ray Impostazione della V-Ray Physical Camera Scelta del formato di stampa (Print Size Assistant) Renderizzazione finale della scena. ADOBE - PHOTOSHOP CS5 Unità Didattica 1 PHOTOSHOP CS Area di lavoro L INTERFACCIA GRAFICA Barra dei menù Finestra di immagine Barra del titolo Barra di stato Finestra degli strumenti Le palette Casella dell ingrandimento Casella dell anteprima Browser File Pennelli COMANDI ESSENZIALI (new, open, save, save as) PSD EPS BMP TIFF PICT PCX JPEG PDF GIF & GIF89A Unità Didattica 2 FUNZIONAMENTO DELL IMMAGINE DIMENSIONE E RISOLUZIONE MODIFICARE LA RISOLUZIONE DI STAMPA: DIMENSIONE IMMAGINE DIMENSIONE QUADRO UTILIZZO DEGLI STRUMENTI LAVORARE CON LE SELEZIONI Selezionare con lo strumento selezione rettangolare (m) Selezionare con lo strumento selezione ellittica (Shift+m) Selezione riga colonna/singola Sposta Strumento lazo (L) Strumento lazo poligonale (MAIUSC+L) Strumento lazo magnetico (MAIUSC+L) Strumento bacchetta magica Selezionare cerchi e quadrati Taglierina Disegnare partendo dal centro Spostare la selezione I CONTORNI DI SELEZIONE GEOMETRICI Mantenere le proporzioni Disegnare selezioni sfumate Specificare numericamente le dimensioni della selezione CONTORNI A MANO LIBERA Sfumature e anti-alias Disegnare poligoni SELEZIONI MAGNETICHE Utilizzare lo strumento lazo magnetico Bacchetta magica Modifiche veloci 16

17 Unità Didattica 3 STRUMENTI PER IL DISEGNO Strumento toppa (J) Strumento Sostituzione colore (J) Strumento pennello Strumento matita Strumento timbro (S) Strumento timbro con pattern Strumento pennello storie (Y) Strumento pennello artistico storie Strumento gomma (E) Strumento secchiello (G) BARRA DELLE OPZIONI Pennello correttivo Toppa Pennello Matita Timbro Timbro con pattern Gomma Secchiello METODI DI FUSIONE Normale Dissolvi Scurisci Moltiplica Colore brucia e Brucia lineare Schiarisci Scolora Colore scherma Scherma lineare Sovrapponi Luce soffusa e Luce intensa Luce vivida Luminosità Luce puntiforme Differenza Esclusione Tonalità Saturazione Colore Luce lineare STRUMENTI DI TONALITA Sfumino STRUMENTI DI CONTROLLO DEL FUOCO Strumento sfoca Strumento contrasta Strumento spugna Unità Didattica 4 LIVELLI La finestra livelli Eliminate il livello Creazione di un nuovo livello Spostamento dei livelli Lavorare con più livelli Modificare l opacità e il riempimento Unire tutti i livelli Unione di un livello con il livello sottostante Unire tutti i livelli collegati visibili Unire tutti i livelli visibili di un immagine Duplicare un livello Copiare un livello tra due immagini TESTO PALETTE OPZIONI TESTO L allineamento Testo bitmap Creare del testo in un immagine Modificare i livelli di testo Selezionare un testo Modifica dell orientamento del livello di testo Convertire un livello di testo in un livello normale Font La dimensione del testo L interlinea Spostamento dalla linea di base Rotazione del testo ALTERA TESTO Unità Didattica 5 STRUMENTO CONTAGOCCE VISUALIZZARE L IMMAGINE STRUMENTI DI VISUALIZZAZIONE Mano Zoom Ingrandire Ridurre Vincolare la dimensione della finestra Adattare l immagine allo schermo Ingrandire trascinando STRUMENTO MANO STRUMENTO MASCHERA 17

18 MASCHERA VELOCE Creare una maschera Codificare la maschera MASCHERA DI LIVELLO Disattivare e riattivare una maschera di livello Unità Didattica 6 STRUMENTO SFUMATURA (G) TIPI DI SFUMATURA Sfumatura lineare Sfumatura radiale Sfumatura angolare Sfumatura riflessa Sfumatura a rombi Strumenti sfumatura angolare e sfumatura a rombi Finestra Editore sfumatura creare o modificare una sfumatura Per creare aree di trasparenza nella sfumatura STRUMENTO PENNA E I TRACCIATI Penna Penna Magnetica Penna Mano Libera Cambia punto di ancoraggio Aggiungi punto di ancoraggio Sottrai punto di ancoraggio Penna Magnetica STRUMENTO SELEZIONE TRACCIATI Selezione componente tracciato Selezione diretta Come generare i Tracciati La traccia di un tracciato STRUMENTI VETTORIALI Unità Didattica 7 METODI DI COLORE Bitmap 12K Scala di colore 90K Scala di grigio 90K Colore RGB 270K Duetoni 90K Colore CYMK 359K Multicanale 90K Colore Lab 270K Convertire un immagine da un metodo ad un altro SELETTORE COLORE Indicatori di colori esterni alla gamma Per modificare il colore di avvertimento gamma Immagine originale e anteprima dei colori fuori gamma MODIFICARE IL COLORE DI PRIMO PIANO E DI SFONDO Specificare un nuovo colore Usare selettore colore Selettore colore Scegliere un colore dalla palette Colori di base Nuovo colore TRASFORMAZIONI Potete trasformare un livello collegato Spostare il centro della trasformazione Ruotare o riflettere un immagine intera TRASFORMAZIONE SPECIFICA Riflettere e ruotare Ripetere una trasformazione Duplicare un elemento durante la trasformazione Trasformazione libera Spostare Ridimensionare Ruotare Distorsione libera Distorsione in base al centro del bordo di delimitazione Inclinare Applicare la prospettiva Il comando Numerico Unità Didattica 8 REGOLAZIONI Contrasto automatico Colore automatico Luminosità e contrasto Regolazione con le curve Bilanciamento Colore Tonalità e saturazione Correzione colore Mappa sfumatura Inverti Soglia Posterizza LIVELLI DI REGOLAZIONE Creare un livello di regolazione 18

19 Modificare un livello di regolazione Unire i livelli di regolazione Modificare una maschera di livello di regolazione Per visualizzare la maschera del livello di regolazione Unità Didattica 9 STILE LIVELLO OPZIONI DI FUSIONE Applicare un ombra esterna o interna Applicare un bagliore interno o esterno Applicare lo smusso e il rilievo Finitura lucida COLORE SFUMATURA PATTERN Traccia Dimensione Posizione Opacità Tipo di riempimento Scala Opzioni degli effetti di livello Anteprima Metodo Opacità Colore Angolo Impostare un angolo di illuminazione globale Impostare un angolo di illuminazione locale Sfoca Intensità Modificare gli effetti di livello Copiare gli effetti tra i livelli Incollare su più livelli Incollare su un solo livello Eliminare un effetto di livello Eliminare tutti gli effetti di livello applicati a un livello Convertire gli effetti di livello in livello Unità Didattica 10 FILTRI FILTRO ARTISTICO Affresco Contorni poster Effetto pennellate Effetto ritaglio Matita colorata Pennello a secco Grana pellicola Luce al neon Effetto spatola Involucro di plastica Pastelli su superficie ruvida Effetto spugna Vernice di fondo Effetto acquerello FILTRI DISTORSIONE Bagliore diffuso Vetro Increspatura oceano FILTRI SCHIZZO FILTRI STILIZZAZIONE TEXTURE TRATTI PENNELLO FILTRI RENDERING Nuvole Nuvole in differenza Riflesso lente Effetti di luce EFFETTO LUCE Tre tipi di luce Omni Direzionale Faretto Filtri Contrasta Filtri Texture Filtri Video Filtri Altro Filtri Digimarc FILTRO SFOCA Controllo sfocatura Effetto movimento Sfocatura radiale FILTRI DISTORSIONE Coordinate polari Effetto increspatura Effetto lente Effetto sfera Effetto spirale Effetto onda ZigZag FILTRI DISTURBO Aggiungi disturbo Polvere e grana Fluidifica 19

20 Esercizio 10 - PALAZZO FARNESE Punti nei concorsi indetti dagli Enti Provinciali e Regionali Ottima conoscenza dei software più utilizzati nel settore della computer grafica Attestati internazionali AUTODESK, personali e numerati, validi in tutta Europa. Al termine del corso verranno rilasciati: Attestato della Regione Lazio di QUALIFICA PROFESSIONALE DISEGNATORE CAD La qualifica vi permetterà di ottenere: Ottima conoscenza dei software CAD di ultima generazione 20

INDICE - 3D STUDIO MAX 2010 - AVANZATO. Lezione14. Lezione 13 LEZ.13 LE CINEPRESE LEZ.14 SUPERFICI CURVE

INDICE - 3D STUDIO MAX 2010 - AVANZATO. Lezione14. Lezione 13 LEZ.13 LE CINEPRESE LEZ.14 SUPERFICI CURVE INDICE - 3D STUDIO MAX 2010 - AVANZATO Lezione 13 LEZ.13 LE CINEPRESE A. CINEPRESE 1. Cos è una cinepresa Tipi di cineprese : target e free 2. I parametri 3. Multipass effect B. LE ICONE CAMBIANO 1. Introduzione

Dettagli

INDICE - 3D STUDIO MAX 2011 - BASE. Lezione 2. Lezione1 LEZ.2 - LE FORME TRIDIMENSIONALI - LEZ.1 - MAX 2010 LA PRIMA VOLTA -

INDICE - 3D STUDIO MAX 2011 - BASE. Lezione 2. Lezione1 LEZ.2 - LE FORME TRIDIMENSIONALI - LEZ.1 - MAX 2010 LA PRIMA VOLTA - INDICE - 3D STUDIO MAX 2011 - BASE Lezione1 LEZ.1 - MAX 2010 LA PRIMA VOLTA - A. INTERFACCIA GRAFICA 3d MAX 2010 1. Area di schermo viste 2. Menù a tendina 3. Main toolbar 4. Pannello comandi 5. Strumenti

Dettagli

AUTOCAD 2D. Esercizio 2 - PRIMITIVE DI DISEGNO. Unità Didattica 1. HARDWARE Generalità Periferiche (tastiera, mouse, schermo, scheda video)

AUTOCAD 2D. Esercizio 2 - PRIMITIVE DI DISEGNO. Unità Didattica 1. HARDWARE Generalità Periferiche (tastiera, mouse, schermo, scheda video) AUTOCAD 2D Esercizio 2 - PRIMITIVE DI DISEGNO Unità Didattica 1 HARDWARE Generalità Periferiche (tastiera, mouse, schermo, scheda video) SOFTWARE Window XP Gestione files, comandi essenziali Autodesk Autocad:

Dettagli

3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering.

3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering. 300 INFO E CONTATTI +39.380.9049170 3D STUDIO MAX + VRAY Corso per studenti e professionisti che vogliono specializzarsi nel campo della modellazione tridimensionale e rendering. Architetti che insegnano

Dettagli

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D,

Dettagli

3D STUDIO MAX [ PROGRAMMA CORSO ]

3D STUDIO MAX [ PROGRAMMA CORSO ] FFA 3D STUDIO MAX [ PROGRAMMA CORSO ] OBIETTIVI Il corso si propone di formare gli allievi sul noto programma di grafica vettoriale 3d e di animazione, introducendolo attraverso una panoramica più generale

Dettagli

CAD 2D/3D E RENDERING

CAD 2D/3D E RENDERING FFA CAD 2D/3D E RENDERING OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D, 3D e RENDERING con

Dettagli

CORSO DI 3DS MAX+VRAY

CORSO DI 3DS MAX+VRAY @.com..com IL SOFTWARE Realizzato da Autodesk, 3d Studio Max è un programma di grafica vettoriale tridimensionale e animazione particolarmente indicato a quanti vogliano, in maniera assolutamente professionale,

Dettagli

2 Le prime forme tridimensionali 13 2.1 Primitive 3D standard 13 2.2 Primitive 3D estese 19 Esercitazione: prato con coccinelle

2 Le prime forme tridimensionali 13 2.1 Primitive 3D standard 13 2.2 Primitive 3D estese 19 Esercitazione: prato con coccinelle Prefazione Ringraziamenti XII XV 1 Max la prima volta! 1 1.1 Area di schermo 1 1.2 Spazio tridimensionale 6 1.3 Comandi di selezione e trasformazione 7 1.4 Novità nell interfaccia di 3ds Max 9 2 Le prime

Dettagli

Programma didattico Accademia di Belle Arti Palermo. informatica per la grafica Prof.Luca Pulvirenti

Programma didattico Accademia di Belle Arti Palermo. informatica per la grafica Prof.Luca Pulvirenti Introduzione al disegno digitale ed alla grafica web Gli standard grafici La tecnologia : hardware e software Il computer l'unità centrale (CPU, HD) le schede grafiche gli schermi gli scanner le stampanti

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO: CORSO DI GRAFICA TEORICA

PROGRAMMA DIDATTICO: CORSO DI GRAFICA TEORICA Durata Titolo del Corso Descrizione Tipologia 21 ore Corso di Computer Grafica: Le basi di Illustrator Completo Corso di Computer Grafica: Le basi di Photoshop Sintetico 19 ore Corso di Grafica Teorica

Dettagli

Master in Grafica Pubblicitaria ed Editoriale

Master in Grafica Pubblicitaria ed Editoriale in PCAcademy Via Capodistria 12 Tel.: 06.97.84.22.16 06.85.34.44.76 Cell. 393.93.64.122 - Fax: 06.91.65.92.92 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni generali Da anni PC Academy eroga con successo

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing - Versione 2.0 Copyright 2010 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Tutti I diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta

Dettagli

SOMMARIO. Informazioni sull autore. Introduzione. 1 Novità di Photoshop CS3 1. 2 Area di lavoro di Photoshop CS3 7. 3 Strumenti 17

SOMMARIO. Informazioni sull autore. Introduzione. 1 Novità di Photoshop CS3 1. 2 Area di lavoro di Photoshop CS3 7. 3 Strumenti 17 02-Sommario_PHSCS3.qxd 2-10-2007 16:09 Pagina V Informazioni sull autore Introduzione xiii 1 Novità di Photoshop CS3 1 Adobe Bridge ha cambiato look 2 Elenco delle novità di Photoshop CS3 3 2 Area di lavoro

Dettagli

AUTODESK 3D STUDIO MAX

AUTODESK 3D STUDIO MAX AUTODESK 3D STUDIO MAX UN BUON MOTIVO PER [cod. G102] Rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto. Realizzazione di immagini fotorealistiche ed animazioni di modelli tridimensionali,

Dettagli

Programma del corso Web Design

Programma del corso Web Design Programma del corso Web Design Il corso mira a formare professionisti in grado di realizzare siti web efficaci in termini di comunicazione ed indicizzazione nei motori di ricerca. Introduzione La figura

Dettagli

DECIMA LEZIONE FILTRI FILTRO ARTISTICO Affresco: Contorni poster: Effetto pennellate: Effetto ritaglio: Matita colorata:

DECIMA LEZIONE FILTRI FILTRO ARTISTICO Affresco: Contorni poster: Effetto pennellate: Effetto ritaglio: Matita colorata: DECIMA LEZIONE FILTRI Dal menu filtro scegliere la voce Galleria filtri I filtri si dividono in 6 categorie: Artistico Distorsione Schizzo Stilizzazione Texture Tratti pennello Con la Galleria filtri è

Dettagli

Sommario. 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13

Sommario. 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13 Sommario 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13 2. Filosofia di lavoro e interfaccia... 17 Filosofia di lavoro...17 Interfaccia utente...18 Menu...21

Dettagli

Programma del corso. Web Design e SEO. ScuolaSi di CIP.SA s.a.s. 84124 Salerno (Sa) Via del Carmine, 127 P.IVA C.F. 04485840658 info: 800 03 51 41

Programma del corso. Web Design e SEO. ScuolaSi di CIP.SA s.a.s. 84124 Salerno (Sa) Via del Carmine, 127 P.IVA C.F. 04485840658 info: 800 03 51 41 ScuolaSi di CIP.SA s.a.s. 84124 Salerno (Sa) Via del Carmine, 127 P.IVA C.F. 04485840658 info: 800 03 51 41 Programma del corso Web Design e SEO Programmi oggetto d'insegnamento: HTML CSS Wordpress Adobe

Dettagli

ADOBE PHOTOSHOP per la progettazione Moda - Programma del corso

ADOBE PHOTOSHOP per la progettazione Moda - Programma del corso Piazza Bargagli Petrucci n 16/18 53100 Siena - (SI) Telefono +39 0577 288045 Fax +39 0577 281598 www.istitutosassetti.it info@istitutosassetti.it TRAINING DI GRAFICA PER FASHION DESIGN ADOBE PHOTOSHOP

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Le date degli incontri saranno stabilite e programmate con ogni singolo gruppo di partecipanti

PROGRAMMA DEL CORSO. Le date degli incontri saranno stabilite e programmate con ogni singolo gruppo di partecipanti CORSO BASE ArchiCAD 17 - progettazione architettonica CAD 2D / 3D Obiettivo del corso: fornire nozioni di base ad utilizzatori che intendono approcciare la progettazione architettonica CAD tridimensionale.

Dettagli

Corso di Grafica Pubblicitaria

Corso di Grafica Pubblicitaria Corso di Grafica Pubblicitaria Il corso mira a formare grafici professionisti in grado di occuparsi a 360 gradi della grafica tradizionale per la stampa (Manifesti, brochure, depliant, volantini, etc).

Dettagli

design illustrazione

design illustrazione Grafica vettoriale disegno progettazione COREL DRAW grafica creazione elementi grafici design illustrazione Il programma offre strumenti che consentono ai designer un livello di produttività qualitativamente

Dettagli

Programma Corso Adobe Photoshop CS5. Cap. 1 L AREA DI LAVORO. Cap. 2 GESTIONE DELL IMMAGINE. Cap. 3 DIMENSIONE E RISOLUZIONE

Programma Corso Adobe Photoshop CS5. Cap. 1 L AREA DI LAVORO. Cap. 2 GESTIONE DELL IMMAGINE. Cap. 3 DIMENSIONE E RISOLUZIONE 1. L interfaccia 2. Creare e gestire le aree di lavoro. 3. Impostare le preferenze. 4. La modalità dello schermo. 1. Aprire i documenti. 2. Aggiungere info alle immagini. 3. Disporre le schede. 4. Disporre

Dettagli

FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray

FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray ANTEPRIMA SOMMARIO FOTOGRAFIA E RENDER con V-Ray Un rendering è esattamente come una foto: un immagine bidimensionale il cui effetto di tridimensionalità è solo un illusione generata da giochi di luci,

Dettagli

Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base

Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base Corso: ADOBE PHOTOSHOP Base Codice PCSNET: ADOB-2 Cod. Vendor: - Durata: 3 gg. Obiettivi Rendere operativi sulle funzionalit di base e di comune interesse del prodotto. Dare una informativa sulle funzionalità

Dettagli

3DSMAX 6. Una panoramica su l interfaccia e gli strumenti a disposizione

3DSMAX 6. Una panoramica su l interfaccia e gli strumenti a disposizione 3DSMAX 6 Una panoramica su l interfaccia e gli strumenti a disposizione Vediamo di capire l interfaccia e i comandi base con i quali iniziare a lavorare con MAX, con le prossime guide affronteremo la modellazione

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO 3DS MAX & VRAY AVANZATO 3D STUDIO MAX

PROGRAMMA DEL CORSO 3DS MAX & VRAY AVANZATO 3D STUDIO MAX 3D STUDIO MAX E VRAY AVANZATO 3D Studio Max e Vray avanzato. Corso di modellazione e rendering avanzato per approfondire e specializzarsi in materia di grafica 3D e Rendeing. 35 ore in aula di teoria e

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Image Editing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Image Editing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Image Editing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard Modulo 9 Image Editing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di

Dettagli

Master Operatore Grafico GRAFICA EDITORIALE E PER WEB, STAMPA PROFESSIONALE, FOTORITOCCO, ANIMAZIONI.

Master Operatore Grafico GRAFICA EDITORIALE E PER WEB, STAMPA PROFESSIONALE, FOTORITOCCO, ANIMAZIONI. Master Operatore Grafico GRAFICA EDITORIALE E PER WEB, STAMPA PROFESSIONALE, FOTORITOCCO, ANIMAZIONI. L operatore grafico è una figura professionale in grado di effettuare tutte le operazioni dell'area

Dettagli

ARCHVIZMASTER. Advanced Techniques in 3D Visualization for Architecture & Design

ARCHVIZMASTER. Advanced Techniques in 3D Visualization for Architecture & Design Il percorso formativo Il percorso formativo ARCHVIZMASTER nasce per fornire una soluzione veloce ed immediata alle esigenze di chi, in breve tempo, intende ottenere conoscenze professionali e approfondite

Dettagli

Partiamo dalla creazione di un semplice testo in 3d, poi aggiungeremo una luce, una camera, un materiale e degli effetti video post.

Partiamo dalla creazione di un semplice testo in 3d, poi aggiungeremo una luce, una camera, un materiale e degli effetti video post. Basi di modellazione by Joyrayd Creazione di un testo 3D Partiamo dalla creazione di un semplice testo in 3d, poi aggiungeremo una luce, una camera, un materiale e degli effetti video post. Andate sul

Dettagli

Indice. Indice vi- III. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice. Indice vi- III. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Percezione Costruzioni e comunicazione geometriche Indice vi- III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa,

Dettagli

CORSO CGI E COMPOSITING

CORSO CGI E COMPOSITING CORSO CGI E COMPOSITING per la fotografia pubblicitaria INTERNO GRIGIO IL CORSO Introduzione il corso è pensato per fornire una conoscenza completa degli strumenti di cui il settore della fotografia pubblicitaria

Dettagli

Sfumatura riflessa Sfumature che usano sfumature lineari simmetriche su un lato del punto iniziale.

Sfumatura riflessa Sfumature che usano sfumature lineari simmetriche su un lato del punto iniziale. SESTA LEZIONE STRUMENTO SFUMATURA (G) All apertura del comando Sfumatura la barra delle opzioni diventa come nella figura riportata qui sopra. E possibile regolare: i colori del gradiente, il tipo di sfumatura,

Dettagli

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap.

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap. Origine delle immagini Elaborazione delle immagini Adobe Photoshop I programmi per l elaborazione di immagini e la grafica permettono in genere di: Creare immagini ex novo (con gli strumenti di disegno)

Dettagli

Centro Studi Internazionale Corso di Grafica e modellazione 3D

Centro Studi Internazionale Corso di Grafica e modellazione 3D Nel programma vengono riportati gli argomenti che si affronteranno su applicativi di disegno e modellazione, passando per la conoscenza base (per quanto riguarda il principiante) dell applicativo di grafica

Dettagli

Corso di Tecniche di rappresentazione dello spazio - Arch. Emilio Di Gristina

Corso di Tecniche di rappresentazione dello spazio - Arch. Emilio Di Gristina Corso di Tecniche di rappresentazione dello spazio - Arch. Emilio Di Gristina principali comandi di 3D studio max - glossario e traduzione barra strumenti principale annulla/ripeti undo/redo annulla o

Dettagli

Sommario. 4. Modellare una copertura a falde... 51 Introduzione...51 Realizzare la copertura...51 Primo piano con terrazzo...57

Sommario. 4. Modellare una copertura a falde... 51 Introduzione...51 Realizzare la copertura...51 Primo piano con terrazzo...57 Sommario Introduzione... 11 1. Passare a Rhinoceros... 13 I paradigmi di modellazione...14 Perché Rhinoceros, un modellatore di superfici?...16 Adottare il paradigma di modellazione di Rhinoceros...18

Dettagli

02 web. designer. info. certificazioni. specializzazioni avanzate

02 web. designer. info. certificazioni. specializzazioni avanzate info durata: 10 mesi inizio: novembre 2010 frequenza: 4 ore a settimana software: Adobe Illustrator, Photoshop, Flash, Dreamweaver certificazioni Adobe Certified Expert (ACE) per i software: Illustrator,

Dettagli

1 CONOSCERE L INTERFACCIA

1 CONOSCERE L INTERFACCIA SOMMARIO INIZIARE 1 Informazioni su questo libro................................ 1 Novità di questa edizione................................... 2 Photoshop Extended.......................................

Dettagli

I tracciati sono contorni che potete trasformare in selezioni o a cui potete applicare un riempimento o una traccia di colore. tracciato temporaneo

I tracciati sono contorni che potete trasformare in selezioni o a cui potete applicare un riempimento o una traccia di colore. tracciato temporaneo Disegnare Il disegno (1) Quando si disegna in Adobe Photoshop si creano forme vettoriali e tracciati. Per disegnare potete usare gli strumenti: Forma Penna Penna a mano libera Le opzioni per ogni strumento

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione a PhotoShop

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione a PhotoShop Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione a PhotoShop I pacchetti software di grafica Cos è Photoshop? Adobe Photoshop è un pacchetto software di elaborazione di immagini.

Dettagli

Programma del Master Game Design

Programma del Master Game Design Programma del Master Game Design Il corso di Game design mira a realizzare non solo un corso di design e programmazione ma anche a sviluppare nell alunno competenze in tecnologia, team building e conoscenza

Dettagli

Programma del Master di Produzione digitale 3d

Programma del Master di Produzione digitale 3d Programma del Master di Produzione digitale 3d Master di produzione digitale 3d Introduzione Il corso e rivolto principalmente agli appassionati di cinema 3D e di effetti speciali (digitali e tradizionali).

Dettagli

L illuminazione in Kray le impostazioni di base di Matt Vanni

L illuminazione in Kray le impostazioni di base di Matt Vanni L illuminazione in Kray le impostazioni di base di Matt Vanni con la collaborazione di Gianandrea Ghirri - LAV In questo tutorial basico tenterò di spiegare come impostare una illuminazione basica principalmente

Dettagli

Gli strumenti di ritocco pittorico Introduzione

Gli strumenti di ritocco pittorico Introduzione Pagina 1 di 16 Gli strumenti di ritocco pittorico Introduzione I software di ritocco pittorico offrono diverse possibilità nell'elaborazione di immagini digitali attraverso l'utilizzo di specifici strumenti

Dettagli

L autrice... xix Il team creativo... xix

L autrice... xix Il team creativo... xix Prefazione.... xvii Ringraziamenti....xix L autrice... xix Il team creativo... xix Ringraziamenti...xx Introduzione.... 1 Le novità di Photoshop CS6... 1 Informazioni sul libro...5 La struttura...6 Per

Dettagli

GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp.

GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp. GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp.org >> area download >> Scarica: ultima versione del programma compatibile

Dettagli

Esercizio 1. Foto 1: eliminare la testa utilizzando lo strumento Timbro clona provare a campionare più punti sorgente e a variare le proporzioni

Esercizio 1. Foto 1: eliminare la testa utilizzando lo strumento Timbro clona provare a campionare più punti sorgente e a variare le proporzioni Esercizio 1 Foto 1: eliminare la testa utilizzando lo strumento Timbro clona provare a campionare più punti sorgente e a variare le proporzioni Esercizio 2 Con il tibro clone duplicare il gabbiano in altre

Dettagli

SVG Editor. Istituto Italiano Edizioni Atlas 1

SVG Editor. Istituto Italiano Edizioni Atlas 1 SVG Editor SVG-edit è un applicazione per la creazione e modifica di grafica vettoriale in formato svg disponibile on-line. E compatibile con qualsiasi browser, essendo realizzato in linguaggio JavaScript.

Dettagli

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Livello I - Modellazione Base - In questi primi tre giorni di corso, gli allievi impareranno a disegnare e modificare accuratamente modelli in NURBS-3D.

Dettagli

LEZIONE 6 MAGGIO 2005 1_TRASFERIMENTO DA AUTOCAD A PHOTOSHOP. Apriamo il file in Autocad

LEZIONE 6 MAGGIO 2005 1_TRASFERIMENTO DA AUTOCAD A PHOTOSHOP. Apriamo il file in Autocad LEZIONE 6 MAGGIO 2005 1_TRASFERIMENTO DA AUTOCAD A PHOTOSHOP Apriamo il file in Autocad Per trasferire il nostro file da Autocad a Photoshop dobbiamo creare in Autocad una stampante apposita: file - plotter

Dettagli

WNSOFT. PixBuilder. Versione 2.2 MANUALE UTENTE. Traduzione Carmelo Battaglia

WNSOFT. PixBuilder. Versione 2.2 MANUALE UTENTE. Traduzione Carmelo Battaglia WNSOFT PixBuilder Versione 2.2 MANUALE UTENTE Traduzione Carmelo Battaglia 2012 INDICE Introduzione 3 Caratteristiche 4 I livelli 5 Il Pannello Livelli 6 Raggruppare i livelli 8 Opzione "Come selezione"

Dettagli

Le texture. Mappatura avanzata. Informatica Grafica per le arti. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata

Le texture. Mappatura avanzata. Informatica Grafica per le arti. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata. Mappatura avanzata Informatica Grafica per le arti Le texture Oltre alla proiezione piana, esistono altri tipi di proiezione, che possono risultare utili in alcune circostanze. Queste sfruttano altri sistemi di coordinate

Dettagli

Adobe Photoshop Prof. Filippo Stanco

Adobe Photoshop Prof. Filippo Stanco Adobe Photoshop 1 Introduzione Adobe Photoshop è uno strumento software standard di elaborazione delle immagini. Photoshop permette di operare su immagini bitmap digitalizzate (ovvero immagini a tono continuo

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione... XIII. Capitolo 1 - Concetti e terminologie dell ambiente AutoCAD 3D... 1

SOMMARIO. Introduzione... XIII. Capitolo 1 - Concetti e terminologie dell ambiente AutoCAD 3D... 1 SOMMARIO Introduzione... XIII - Come utilizzare questo libro...xiii o Come è strutturato il libro...xiv o Supporto al libro...xiv o Contenuto del cd-rom...xiv o Convenzioni...XIV - Conversione dei fi le

Dettagli

Syllabus P.E.K.I.T. CAD

Syllabus P.E.K.I.T. CAD Syllabus P.E.K.I.T. CAD 1 Fase 1 Concetti di base 1.1 Cominciare a lavorare 1.1.1 Campi di applicazioni del CAD Sistemi di disegno tecnico computerizzato (CAE, CAM, GIS) Autodesk e le versioni di AutoCAD,

Dettagli

Lavorare con gli sfondi

Lavorare con gli sfondi Ritocco 3 a parte Lavorare con gli sfondi Nell anteprima, potete scegliere di visualizzare solo il livello attivo o visualizzare altri livelli come sfondi. Grazie alle opzioni Metodo, potete posizionare

Dettagli

di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina

di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina 16corso di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray introduzione

Dettagli

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Mod. 50 Rev. 0 01.09.2011 Documento PROGRAMMA SVOLTO Disciplina COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Linguaggi

Dettagli

AUTODESK. SITO DI RIFERIMENTO: http://www.autodesk.it EMAIL DI RIFERIMENTO: arch.oraziosciuto@libero.it. Argomenti livello Avanzato

AUTODESK. SITO DI RIFERIMENTO: http://www.autodesk.it EMAIL DI RIFERIMENTO: arch.oraziosciuto@libero.it. Argomenti livello Avanzato AUTODESK prof. Arch. Orazio AUTOCAD Sciuto 1 OBIETTIVI: ARGOMENTI Acquisire capacità e competenza nella creazione e nella modifica di elaborati grafici sviluppati in C.A.D. SITO DI RIFERIMENTO: http://www.autodesk.it

Dettagli

Corso di Rendering (Vray 3.0+3dStudio)

Corso di Rendering (Vray 3.0+3dStudio) L Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e promuove, per i suoi iscritti, il primo: Corso di Rendering (Vray 3.0+3dStudio) Il Corso, immaginato per un numero di 30 iscritti per ciclo, si articola

Dettagli

SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI...

SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI... SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI...20 CREAZIONI DI FILE DI IMMAGINI...20 APERTURA DI FILE DI IMMAGINI...21

Dettagli

Effetti creativi. I metodi che esamineremo sono:

Effetti creativi. I metodi che esamineremo sono: Effetti vari Effetti creativi I metodi che esamineremo sono: 1. Dietro al vetro 2. Lomografia 3. Esplosione 4. Miniatura (Tilt Shift) 5. Old photo 6. Image Pattern 7. Collage (Mosaico Polaroid) 8. Out

Dettagli

3D, video e analisi delle immagini

3D, video e analisi delle immagini Appendice 3D, video e analisi delle immagini 3D Photoshop consente di aprire e usare file 3D creati con programmi come Adobe Acrobat 3D Versione 8, 3D Studio Max, Alias, Maya e Google Earth. I modelli

Dettagli

ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria

ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria ADOBE PHOTOSHOP CC Postproduzione professionale nella fotografia pubblicitaria Docente: Frank Mendoza Genovez Phone: +39 328.9113416 mail: info@themediumgray.com web: www.themediumgray.com PREMESSA: Un

Dettagli

01. Conoscere l area di lavoro

01. Conoscere l area di lavoro 01. Conoscere l area di lavoro Aprire documenti in Photoshop. Selezionare ed usare alcuni pannelli. Settare le opzioni di uno strumento selezionato. Usare lo strumento Zoom. Annullare azioni per correggere

Dettagli

Corsi Informatica 2009/10

Corsi Informatica 2009/10 Corsi Informatica 2009/10 Partner: Power Point Excel Ai Illustrator W Word ID Indesign Dw Dreamweaver Office Automation Grafica Computer Web Design.com Corsi di formazione a distanza Segui i corsi comodamente

Dettagli

Programma Master Video Editing e Montaggio

Programma Master Video Editing e Montaggio Programma Master Video Editing e Montaggio 1 PC Academy Via Capodistria 12 Tel.: 06.97.84.22.16 06.85.34.44.76 Cell. 393.93.64.122 - Fax: 06.91.65.92.92 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni

Dettagli

Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica

Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica La rappresentazione tridimensionale in AutoCAD comprende oltre alle viste assonometriche anche quelle prospettiche. Il comando VISTAD (_dview) consente di

Dettagli

Modellare un bottiglia

Modellare un bottiglia Modellare un bottiglia In alcuni modelli è necessario prestare particolare attenzione ai dettagli e la modellazione della bottiglia illustrata di seguito ne rappresenta un esempio. Verranno descritte inoltre

Dettagli

BLENDER. LEZIONI DI LABORATORIO Lezione 1

BLENDER. LEZIONI DI LABORATORIO Lezione 1 BLENDER LEZIONI DI LABORATORIO Lezione 1 Sito ufficiale: www.blender.org BLENDER Sito ufficiale italiano: www.blender.it Wiki: http://wiki.blender.org/ Quick start: http://wiki.blender.org/index.php/file:quickstart_guide.png

Dettagli

Le texture. Le texture. Informatica Grafica per le arti. Le texture. Le texture. Le texture. Le texture

Le texture. Le texture. Informatica Grafica per le arti. Le texture. Le texture. Le texture. Le texture Informatica Grafica per le arti Per rendere realistici gli oggetti modellati occorre definire accuratamente l'aspetto delle loro superfici. Il modo piu' semplice consiste nel sovrapporvi speciali immagini.

Dettagli

Indice generale Introduzione... xv Parte I I principi fondamentali del disegno 3D...1 Capitolo 1 Introduzione al disegno tridimensionale...

Indice generale Introduzione... xv Parte I I principi fondamentali del disegno 3D...1 Capitolo 1 Introduzione al disegno tridimensionale... Indice generale Introduzione... xv Parte I I principi fondamentali del disegno 3D...1 Capitolo 1 Introduzione al disegno tridimensionale...3 I fondamenti del disegno 3D... 3 Le barre degli strumenti del

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione ad AutoCAD Autodesk AutoCAD COS È AUTOCAD? Autodesk AutoCAD è un pacchetto software per la costruzione e modifica di disegni

Dettagli

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 5 L icona del sistema di

Dettagli

CORSO AUTODESK ACCREDITATO 3DS MAX DESIGN

CORSO AUTODESK ACCREDITATO 3DS MAX DESIGN CORSO AUTODESK ACCREDITATO Il software 3ds Max Design è una soluzione completa per la progettazione, la modellazione, l'animazione e il rendering con programmi 3D per ingegneri civili e meccanici, architetti,

Dettagli

Tutorial rendering esterno architettonico

Tutorial rendering esterno architettonico Rendering di un esterno. Materiali per l'architettura Dopo aver importato il modello dell'edificio da autocad, assegnare un modificatore uvw mapping alle varie geometrie scegliendo come tipo di mappatura

Dettagli

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni.

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni. Maschere di Livello Maschere di livello Le maschere di livello sono utili per nascondere porzioni del livello a cui vengono applicate e rivelare i livelli sottostanti. Sono uno strumento di composizione

Dettagli

Presentazione... XI. Prefazione...XIII. Capitolo 1 - Novità in Adobe Photoshop CS2... 1

Presentazione... XI. Prefazione...XIII. Capitolo 1 - Novità in Adobe Photoshop CS2... 1 Indice Presentazione............................................ XI Prefazione.............................................XIII Capitolo 1 - Novità in Adobe Photoshop CS2................... 1 Bridge: il

Dettagli

C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD

C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD Corso pratico di C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD Luogo corso: Audio-VideoConferenza ALLEGATI ALLEGATO A Presentazione Azienda ALLEGATO B Descrizione del corso ALLEGATO C Programma

Dettagli

Corso: ADOBE FIREWORKS

Corso: ADOBE FIREWORKS Corso: ADOBE FIREWORKS Codice PCSNET: ADOB-8 Cod. Vendor: - Durata: 2 gg. Obiettivi Rendere operativi sulle funzionalit di base e di comune interesse del prodotto. Dare una informativa sulle funzionalità

Dettagli

PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL

PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL PHOTOSHOP BREVE TUTORIAL CARATTERISTICHE INNOVATIVE DI PHOTOSHOP CS SOMMARIO Il file browser Galleria dei filtri Disporre testo su un tracciato Paletta degli istogrammi Omogeneizzazione del colore ed acquisizione

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER

FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ARCHITETTI E DESIGNER DISEGNO 2D MODELLAZIONE 3D LAYOUT E STAMPA RENDERING FOTORITOCCO ANIMAZIONI 2 50 ANNI DI ESPERIENZA 11 SEDI NEL MONDO 10.000 STUDENTI ALL ANNO 30% DI

Dettagli

AutoCAD 3D base. Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km 19.900 Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.

AutoCAD 3D base. Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km 19.900 Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura. AutoCAD 3D base 1 - Dialogo con AutoCAD Sistema di riferimento Specificazione dei punti Selezione di oggetti Personalizzazione dell ambiente operativo Creazione di un nuovo disegno Apertura di un disegno

Dettagli

Corso Post-produzione Video

Corso Post-produzione Video Modulo 1 - Montaggio video: il corso non si limita ad insegnare l utilizzo del software, ma affronta anche le tecniche di montaggio, analizzandone il linguaggio. È possibile scegliere il software su cui

Dettagli

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base Texture mapping Davide Gadia, Daniele Marini Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Livello di approfondimento della lezione

Dettagli

Introduzione a ARCHICAD

Introduzione a ARCHICAD Introduzione a ARCHICAD Politecnico Di Bari Ingegneria Edile - Architettura Corso di Informatica Grafica A.A. 2004/2005 Docente del Corso: Marcello Castellano Assistente: Oronzo Tavani Pre-requisiti Pre-requisiti:

Dettagli

Introduzione a 3ds Max

Introduzione a 3ds Max 3 Capitolo 1 Introduzione a 3ds Max 3ds Max è ad oggi uno dei più diffusi e dei più potenti software per la creazione di rendering tridimensionali in qualsiasi ambito, dall architettura al design, dalla

Dettagli

Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0

Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0 Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0 Salvataggio STD ME PRO Caricamento e salvataggio di file DWG e DWT Conversione e supporto dei formati meno recenti di DWG Supporto esteso per modelli

Dettagli

Comandi base di Autocad

Comandi base di Autocad Comandi base di Autocad Gli appunti di Autocad che seguono sono generali, ma possono subire qualche lieve variazione in base alla versione utilizzata oppure nelle versioni più recenti possono essere stati

Dettagli

Progettazione CAD - Bricscad

Progettazione CAD - Bricscad Progettazione CAD - Bricscad V8 - principali migliorie rispetto a V7 - Interfaccia: grafica completamente ridisegnata, più chiara, intuitiva e ancora più somigliante ad AutoCAD. - Menù e barre degli strumenti:

Dettagli

FONDAMENTI DI AUTOCAD

FONDAMENTI DI AUTOCAD Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA FONDAMENTI DI AUTOCAD 1 Capitolo 1 Iniziare a disegnare 3 1.1 Conoscere AutoCAD 3 1.2 Avviare AutoCAD 4 1.3 Creare un nuovo disegno 5 1.4 Utilizzare l interfaccia di

Dettagli

CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI -

CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI - CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI E RISOLUZIONE DELLO SCHERMO VIDEO Ogni PC a seconda della scheda video e del tipo di schermo può supportare diverse

Dettagli

Materiali Applicare i Materiali ai modelli Stili TERIALI Imperfezioni Il tocco finale

Materiali Applicare i Materiali ai modelli Stili TERIALI Imperfezioni Il tocco finale MATERIALI MATERIALI 233 Materiali Contenuti: Applicare i Materiali ai modelli canali dei Materiali in CINEMA 4D Mappatura Texture Metodi di Mappatura Texture Mappatura ad Etichetta Applicare i Materiali

Dettagli

3D PROFESSIONAL & VFX in Maya

3D PROFESSIONAL & VFX in Maya 3D PROFESSIONAL & VFX in Maya Obbiettivi L obiettivo del corso è quello di formare professionisti in grado di supervisionare e realizzare tutte le fasi di una produzione video 3D. Il corso prepara professionisti

Dettagli

Compressioni JPEG. Tavola 3.1. Massima: 4,08 Mb. Alta: 2,45 Mb. Media: 1,64 Mb. Bassa: 1,39 Mb

Compressioni JPEG. Tavola 3.1. Massima: 4,08 Mb. Alta: 2,45 Mb. Media: 1,64 Mb. Bassa: 1,39 Mb Tavola 3.1 Tratta dalla libreria di immagini Corbis Royalty Free, questa fotografia mostra l effetto di quattro diverse impostazioni di compressione JPEG, a partire dalla massima qualità, legata alla minima

Dettagli

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D AutoCAD 3D Lavorare nello spazio 3D Differenze tra 2D e 3 D La modalità 3D include una direzione in più: la profondità (oltre l altezza e la larghezza) Diversi modi di osservazione Maggiore concentrazione

Dettagli