Relazione tecnica per il Portale Web degli IFO (con componente internet e intranet)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione tecnica per il Portale Web degli IFO (con componente internet e intranet)"

Transcript

1 Relazione tecnica per il Portale Web degli IFO (con componente internet e intranet)

2 INDICE 1 Premessa Il progetto Obiettivo Lo Stato attuale e le esigenze emerse OGGETTO DELLA FORNITURA Il Content Management System (CMS) Caratteristiche generali Caratteristiche specifiche: moduli Gestione dei contenuti statici Gestione documenti Argomenti correlati Gestione news Eventi e calendari Gestione links Sondaggi Forum Newsletter Area riservata Motore di ricerca sui contenuti Motore di ricerca sui documenti Motore di ricerca trova persone Integrazione con sistema di posta elettronica Widget (opzionale) Database Software Gestione del flusso e schedulazione dei contenuti Gestione dei template Autenticazione LDAP Statistiche accessi Analisi dell architettura dei contenuti Analisi dell architettura tecnica Sistema di accounting strutturato - componente internet ed intranet Componente internet

3 3.6.2 Componente intranet Mantenimento e aggiornamento software PROGETTO TECNICO Descrizione delle funzionalità applicative e della documentazione a corredo dello stesso Verifica di medio termine Collaudo Assistenza Manutenzione software Tempi di consegna, installazione e attivazione Referenze Formazione Data entry contenuti iniziali Requisiti hardware Eventuali applicazioni extra Metodologia

4 1 PREMESSA Il sito web degli IFO attualmente in linea, deve essere completamente aggiornato, sia dal punto di vista delle funzionalità applicative, sia dei contenuti. Gli Istituti Regina Elena e San Gallicano, punti di riferimento in campo biomedico per le cure oncologiche e dermatologiche, sono stati elevati a IRCCS per alcune linee di attività e necessitano dunque di strumenti adeguati per migliorare la qualità dell informazione e il livello dell offerta resa ai cittadini-utenti. Si ritiene pertanto necessario costruire un vero e proprio portale web ex novo, prendendo come riferimento alcuni aspetti e contenuti dell attuale sito ma sostanzialmente rinnovando completamente l infrastruttura, realizzando un prodotto integrato per le due componenti internet e intranet. Il nuovo portale offrirà contenuti relativi alla struttura organizzativa e all organigramma degli Istituti (in modo tale da consentirne un immediata e facile comprensione), ma dovrà essere in grado anche di sviluppare un approccio e un architettura informativa in grado di favorire la navigazione delle pagine per temi. Inoltre, sarà possibile usufruire all interno del portale di una serie di applicazioni dinamiche e interattive. Attraverso il portale sarà anche possibile accedere, utilizzando username e password, ad uno spazio intranet riservato finalizzato alla condivisione di informazioni e documenti ad uso esclusivamente interno. È necessario, quindi, che sia garantita la massima affidabilità della nuova infrastruttura a livello di sicurezza e protezione dei dati. Infine, all interno del nuovo portale potranno essere costruiti/integrati alcuni siti specializzati che potrebbero avere una componente ad accesso pubblico e una ad accesso riservato. In questo secondo caso si potrebbe verificare la necessità di ricorrere ugualmente all utilizzo di username e password anche in ambito extranet. Il documento tratta le funzionalità minime che il software oggetto della fornitura dovrà soddisfare, per poi focalizzarsi sul progetto tecnico da presentare e le modalità di aggiudicazione. Nel documento sono indicati, all interno dei paragrafi di riferimento, gli elementi dell offerta che saranno considerati come valore positivo aggiuntivo. Inoltre, saranno specificati anche alcuni aspetti legati alla gestione del portale e al posizionamento all interno dei motori di ricerca. 3

5 2 IL PROGETTO 2.1 Obiettivo L obiettivo di questo progetto è fornire agli IFO un portale web che soddisfi alcune esigenze prioritarie: Porre in risalto e sviluppare le fondamentali componenti di cura e ricerca scientifica, con particolare attenzione alla centralità del paziente in ambito sanitario (gli IFO sono un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico - IRCCS) Riposizionare il portale IFO ai massimi livelli nei principali motori di ricerca e farne un prodotto di eccellenza in campo sanitario Offrire l accesso alle informazioni in maniera semplice e intuitiva, agevolando l interazione con gli utenti Dotare gli IFO di una intranet aziendale Sviluppare il portale con una piattaforma tecnologica adeguata e offrire agli IFO uno strumento di gestione, modifica cancellazione e inserimento dei contenuti accessibile, semplice e intuitivo, che permetta a diversi utenti di gestire la sezioni del portale di loro competenza (CMS: Content Management System) 2.2 Lo Stato attuale e le esigenze emerse Il sito web degli IFO presenta alcune criticità/bisogni che la nuova implementazione dovrà soddisfare: Creazione di una struttura di navigazione complessa sia per internet, sia per intranet Ideazione di un immagine unitaria e coordinata, sia per internet che per intranet, che prenda come riferimento il nuovo logo degli Istituti, ufficializzato nel mese di ottobre 2009, in modo da integrare stile grafico e colori Alimentazione/modifica/aggiunta di contenuti e siti (con sottodomini), in maniera autonoma da parte degli IFO (Content Management System) sia in internet che in intranet. Tale strumento potrà essere utilizzato da diversi attori per l eventuale realizzazione di sottodomini classificabili come siti specializzati Realizzazione del portale prioritariamente anche in versione inglese; inoltre, per alcune sezioni sarà resa disponibile una versione multilingue (sezioni e pagine saranno definite in collaborazione con gli IFO) Progettazione di alcune applicazioni di ausilio sia per utenti esterni che per quelli interni da definire con i responsabili IFO (ad esempio, un applicazione per individuare edifici ed uffici di interesse sul modello di alcune già esistenti e che saranno indicate dai responsabili IFO; applicazioni che sviluppino la possibilità di effettuare attività di teleconsulto e telemedicina; applicazioni che consentano di effettuare autocandidature da parte di utenti esperti che vogliono essere inseriti in protocolli di cura sperimentali; costruzione di organigrammi anche in formato immagine e parlanti ; ecc.). 4

6 Sarà considerato un valore positivo aggiuntivo, ai fini dell offerta, la proposta di soluzioni orientate all utente, intuitive e di carattere innovativo, che evidenzino gli elementi distintivi rispetto a strutture analoghe in uso in generale nella Sanità ed, in particolare, negli Istituti di ricerca a carattere scientifico. 5

7 3 OGGETTO DELLA FORNITURA 3.1 Il Content Management System (CMS) Al fine di soddisfare le esigenze illustrate si è pensato di adottare un Content Management System, ossia un'applicazione che permetta di gestire in autonomia - e senza che sia sempre necessario l'ausilio di personale tecnico, i contenuti e la condivisione delle informazioni per portali informativi e siti aziendali. L alimentazione del portale in questo caso potrà avvenire anche da parte dell'utenza grazie a un'interfaccia intuitiva e a un procedimento di identificazione (userid e password). Il CMS prescelto dovrà essere accessibile, in base alle prescrizioni della c.d. Legge Stanca n. 4/2004 e alle linee guida della Web Accessibility Initiative del Consorzio W3C. Si ricorda che in ambito sanitario devono essere rispettati anche i codici di qualità per i siti biomedici e che a tale scopo il portale degli IFO dovrà aderire ai Principi HONcode. L accesso alla intranet dall esterno dovrà avvenire dall area operatore del sito; tuttavia dall interno della rete aziendale non necessiterà di userid e login. Distinguiamo le caratteristiche generali del software da quelle funzionali più specifiche ossia i moduli/funzionalità di base che devono essere inclusi nell offerta. Data la tipologia di Software ci si focalizza sulle sue funzionalità, per poi adattarle alla tipologia di contenuti che dovranno supportare e servire. Nella fornitura dovrà essere specificata anche la modalità con cui la Società incaricata pianificherà e realizzerà le attività formative per il personale IFO che, utilizzando il CMS fornito, svolgerà attività di pubblicazione sul portale (parag. 4.8). La Società fornirà ovviamente tutti i manuali e i documenti utili per l utilizzo del predetto CMS (parag. 4.1). 3.2 Caratteristiche generali Il Content Management System dovrà essere: Scalabile: permettere l aggiunta di contenuti, applicazioni e moduli in forma progressiva. Modulare: essere composto da moduli specifici per esigenza e permettere l aggiunta di nuovi moduli applicativi successivamente Flessibile: essere compatibile con la maggior parte delle tipologie di S.O., RDBMS esistenti. 6

8 User friendly: l interfaccia d inserimento/modifica/aggiunta contenuti dovrà essere semplice e usabile. Opensource: senza licenze, al fine di impegnare le risorse sulla customizzazione e messa a punto del CMS. Validazioni/conformità delle indicazioni del W3C: sono richieste le validazioni secondo il World Wide Web Consortium HTML 4.01; CSS; conformità WAI per l accessibilità: WAI AA, rispetto del secondo livello in conformità alle Web Content Accessibility Guidelines 1.0 W3C, così come richiesto dalla Legislazione corrente per i siti della Pubblica Amministrazione (Legge n. 4 del 9 gennaio 2004 "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici"). Compatibilità con browser: E richiesta la compatibilità del codice HTML con i browser IE 5.0 (e superiori), Mozilla, per i sistemi operativi WinXP, Win2000, Win98, Mac 9.2 (e superiori). Accessibilità: A conclusione del lavoro, l impresa aggiudicataria dovrà prendersi carico di tutte le attività connesse all assegnazione del logo di accessibilità, così come riportate nel sito Cnipa In particolare l impresa dovrà presentare agli IFO un autocertificazione di accessibilità di primo livello. Tale dichiarazione dovrà essere resa ai sensi dell art.47 del DPR 28 dicembre 2000 n.445 e comprovare la conformità di tutte le pagine del sito internet implementato ai requisiti previsti per la verifica tecnica, ai sensi del Decreto del Ministero per l Innovazione e le Tecnologie dell 8 luglio Tutte le azioni relative all ottenimento dell accessibilità, nonché i costi per eventuali non conformità e successive operazioni di adeguamento sono a carico della ditta aggiudicataria. Accesso al sistema con protocollo HTTPS: l accesso dall esterno deve essere gestito dal protocollo HTTPS sfruttando un SSL (Security Soket Layer). 7

9 3.3 Caratteristiche specifiche: moduli I moduli applicativi del Content Management System prescelto dovranno soddisfare le esigenze descritte nei paragrafi che seguono. L architettura dei contenuti sarà definita in fase di analisi (vedi parag. 3.4) quindi l assegnazione dei moduli alle sezioni del portale, internet e intranet, sarà stabilita in base alle tipologia di contenuto e alle esigenze/funzionalità che tali contenuti richiederanno. I moduli qui richiesti rappresentano una base iniziale che potrà essere utilizzata sia per la componente internet che per quella intranet; sarà elemento di valore l offerta proattiva di ulteriori funzionalità/moduli del software che possano migliorare l applicazione. Per quanto riguarda la definizione dei template, che saranno pensati e progettati già in fase di analisi (vedi parag. 3.4), si farà riferimento ad uno stile semplice e intuitivo, non viziato da applicazioni che possono rallentare l apertura del portale in fase di avvio. Quanto appena riferito sarà da tenere in riferimento in particolare per la homepage Gestione dei contenuti statici Possibilità di modifica/aggiunta/formattazione dei contenuti/immagini, attraverso una facile e intuitiva interfaccia web. Possibilità di utilizzare formati per la distribuzione di contenuti web tipici del web 2.0 (ad esempio i feed RSS e applicazioni quali social network, blog, podcasting, ecc.). Possibilità di realizzazione di sistemi per l alimentazione di mailing list specifiche con gestione dei dati, nel rispetto delle norme sulla privacy, e produzione di statistiche Gestione documenti Possibilità d inserimento di documenti in modo strutturato per sezioni e sottosezioni Argomenti correlati Il sistema dovrà poter offrire i contenuti correlati al contenuto di una pagina visualizzata. Dovrà basarsi su metadata keywords e dovrà essere sviluppato in modo tale da consentire ad un eventuale motore di ricerca interno di fornire risultati validi. Esempio: se una pagina illustra il tema albero dovrà essere offerto in automatico il link a contenuti simili presenti anche in altre sezioni:foglia, ramo, seminatura ecc... 8

10 3.3.4 Gestione news Modifica aggiunta di notizie e gestione della scadenza delle stesse. L inserimento delle news dovrà prevedere due distinte modalità: a) titolo della news con link a sito esterno o ad un documento; b) titolo della news con link ad un testo in formato comunicato stampa. Costruzione di un sistema di archiviazione delle news per mese e per argomento Eventi e calendari Possibilità di calendarizzazioni di eventi Gestione links Gestione link interni (vedi parag Argomenti correlati) ed esterni al portale Sondaggi Possibilità di effettuare dei semplici sondaggi on line e gestirne le statistiche dei risultati Forum Strumento di forum, con le caratteristiche che permettano l integrazione al resto del sito Newsletter Strumento per la creazione/recapito di Newsletter con gestione dei sottoscrittori, editing in HTML/immagini con invio a liste semplici o multiple Area riservata Tutte le sottosezioni e pagine del sito potranno essere rese disponibili a tutti gli utenti, oppure ai soli utenti autenticati secondo i loro privilegi di accesso. La distinzione tra aree pubbliche e riservate e i privilegi di accesso verrà realizzata nella fase di inserimento dei contenuti (vedi parag. 3.5 e/o 3.6) Motore di ricerca sui contenuti La ricerca potrà essere compiuta sia in: Modalità semplice: avverrà in modalità AND (verranno trovate tutte e solo le pagine che contengono tutti i termini specificati, e sarà possibile ricercare interi termini così come termini parziali). 9

11 Modalità avanzata: la ricerca potrà essere strutturata per aree tematiche, argomenti, data di editing, ecc, basandosi su metadati assegnati ai documenti precedentemente Motore di ricerca sui documenti La ricerca dovrà avvenire per metadati e testo Motore di ricerca trova persone Sarà fondamentale avere una rubrica del personale con possibilità di ricercare i dati per: nome cognome n. telefono interno mail struttura complessa/semplice dipartimento altro E combinazioni di questi campi. Inoltre, dovrà essere possibile per ciascun utente interno aggiornare autonomamente nella rubrica i dati personali che lo riguardano Integrazione con sistema di posta elettronica Il sistema dovrà prevedere un integrazione con il sistema di posta elettronica attualmente utilizzato in IFO; in particolare dovrà essere possibile accedere, con i meccanismi di autenticazione già definiti, all area intranet del sito e da lì dovrà essere possibile accedere alla web Mail attualmente esistente Widget (opzionale) Finora sono stati trattati e definiti strumenti di tipo pull ossia servizi a disposizione dell utente. Per poter avviare una azione di coinvolgimento dei dipendenti si pensa anche ad uno strumento che possa portare sul desktop dell utente una serie di informazioni utili senza che acceda alla intranet e che sia costantemente aggiornato. Il widget è uno strumento di communication desktop, una sorta di agenda personalizzata presente sul desktop dell utente che lo scarica direttamente dalla intranet aziendale, una tantum. Tale strumento porta sul desktop dell utente alcune tipologie di informazioni che gli IFO intendono veicolare sistematicamente ai suoi target audience e la possibilità di interrogare un database delle informazioni disponibili. 10

12 Esempi di informazioni da gestire potrebbero essere: motore ricerca cerca persone news e informazioni utili interne convegni ed eventi scientifici altro L impiego di tale strumento internamente può anche essere utile per comprenderne l utilità per l esterno Database Costruzione di database dedicati. I database disponibili su intranet dovranno poter essere condivisi fra le varie strutture (ovvero dovrà essere possibile interrogare il db e effettuare statistiche sui dati autonomamente) Software Possibilità di condividere software dedicati Gestione del flusso e schedulazione dei contenuti Il sistema dovrà offrire la possibilità di una gestione del flusso dei contenuti (gestione gerarchica) e l evidenza di data e ora di pubblicazione/revisione/aggiornamento degli stessi, nonché dell autore delle modifiche Gestione dei template Possibilità di creare template anche diversi da quelli definiti in sede progettuale e possibilità di assegnarli a sezioni e/o sottositi Autenticazione LDAP Si richiede come requisito la disponibilità dello standard LDAP (Lightweight Directory Access Protocol), standard aperto per accedere ai servizi su una rete Intranet o Internet Statistiche accessi Possibilità di visualizzare le statistiche basilari di accesso da parte degli utenti, sia per la componente internet che per quella intranet. Nel caso si ritenesse opportuno potrà essere offerto un software esterno al CMS con la quotazione a parte alla voce Altre applicazioni accessorie della tabella del paragrafo 5. 11

13 3.4 Analisi dell architettura dei contenuti Avviata la fornitura dovrà essere svolta in collaborazione con gli IFO lo studio/analisi che definirà l architettura dei contenuti che alimenteranno lo strumento di Content Management System. Le tipologie dei contenuti saranno soltanto in parte ripresi dal sito attuale (fra queste, in particolare: le news e i convegni, i bandi e concorsi, l accesso alle pubblicazioni scientifiche, i contenuti delle attività clinica e di ricerca opportunamente aggiornati) e l analisi si focalizzerà sulla definizione di nuovi testi e sulla riorganizzazione delle parti informative vecchie e di quelle nuove, sempre in collaborazione con gli IFO. I contenuti della intranet dovranno invece essere definiti ex novo (le tipologie di contenuti da pubblicare riguarderanno, almeno, il calendario delle riunioni, le delibere, i regolamenti, la modulistica, le procedure, i protocolli, le disposizioni, i verbali, i risultati nell ambito della ricerca scientifica degli Istituti, il prontuario terapeutico, i dispositivi e le terapie sperimentali, le cartelle cliniche). Inoltre, sarà necessario definire la modalità con cui saranno integrati nel nuovo portale alcuni sottodomini/siti specializzati, realizzati da alcune strutture interne agli IFO, che non possono essere revisionati in funzione delle caratteristiche che avrà il nuovo portale (attivazione di link diretti dalla homepage del portale e/o da pagine interne che trattano argomenti correlati). L accesso di alcuni di questi siti specializzati potrebbe avvenire in modalità extranet. Nel documento saranno definite puntualmente voci e sezioni del portale, con particolare riguardo alla homepage, e illustrate le attività da compiere per sviluppare back end e front end di ciascuna. Inoltre, saranno specificate tutte le azioni consentite da parte degli utenti responsabili dell alimentazione del portale. Ai fini della valutazione verranno prese in considerazione le attività svolte nella realizzazione di applicazioni WEB in ambito sanitario. 3.5 Analisi dell architettura tecnica L architettura software del Sistema dovrà prevedere un web server che gestisce il colloquio con i client, un application server nel quale risiede la business logic e un sistema di storage che contiene i dati. Web server ed application server possono risiedere nello stesso server fisico. Il database server sarà ospitato su di un cluster di due server che accedono ad un unico storage. 12

14 Il diagramma che segue riassume l architettura richiesta: Device di rete quali router, switch e firewall sono già presenti nella location prevista per il sistema, pertanto non sono richiesti in questa fornitura. Il sistema dovrà avere una architettura scalabile, aperta ed estensibile. Dovranno essere utilizzati standard e protocolli di comunicazione in grado di far condividere le informazioni presenti e, eventualmente, accedere a informazioni presenti in altre basi dati. La progettazione e realizzazione dei componenti del sistema dovranno tener conto delle logiche di riuso. Dovranno essere altresì evidenziate le modalità di licensing nell eventualità di riuso di componenti, anche minime, del sistema. Il personal computer e l accesso tramite browser costituiranno il client primario, sebbene non esclusivo, di accesso al sistema. Le soluzioni tecnologiche presentate dovranno consentire la massima compatibilità nei confronti di una ampia gamma di combinazioni di sistemi operativi, browser e loro versioni specifiche. Fatti salvi i requisiti minimi di sicurezza, questa ampia compatibilità dovrà essere garantita sia per i servizi informativi che per i servizi interattivi. Particolare attenzione verrà prestata all utilizzo di soluzioni tecnologiche basate sulla virtualizzazione, al fine di ottimizzare l impiego di risorse HW e SW e massimizzare le performance generali del sistema 13

15 Il Fornitore dovrà specificare con quali sistemi operativi, browser e loro versioni la soluzione offerta sarà compatibile. Dovrà in tal senso essere garantita al minimo la compatibilità con: sistema operativo: Microsoft Windows 98; Microsoft WindowsXP; Mac OS 10.1; Red Hat Linux 9 browser Microsoft Internet Explorer 5.5; Mozilla 1.2; Firefox 1.0; Netscape 6.0; Opera 7; La ditta Aggiudicataria dovrà fornire i codici sorgenti di tutta la business logic, del presentation layer (HTML, CSS ed eventuale Javascript), tracciati record delle basi dati e le password di amministratore del database. Come indicato nella direttiva Stanca pubblicata sulla G.U. nr. 31 del 7 febbraio 2004, nel caso di prodotti sviluppati ad hoc, l amministrazione committente acquisisce la proprietà del prodotto finito. sistema. 14

16 3.6 Sistema di accounting strutturato - componente internet ed intranet Componente internet Il sistema dovrà permettere la gestione degli utenti in maniera strutturata. Dovranno poter essere attribuibili diversi livelli di accesso in base al profilo dell utente. Di seguito uno schema esemplificativo dei permessi che si dovranno poter attribuire agli utenti n Sezione pubblica 1 Sezione pubblica 2 Sezione pubblic a n Sezione riservata 1 Sezione riservata 1.1* Sezione riservata 2 Sezione riservata 3 Sezione riservata n Legenda** Modifica: inserimento/modifica/aggiunta dei contenuti e inserimento dei documenti. Visualizzazione: visualizzazione contenuti e download documenti Amministrazione utenti: creazione/modifica degli utenti. *Nel caso ci fossero sotto sezioni, i permessi devono essere a cascata dalla sezione madre e quelle figlio. **Il permesso modifica include la visualizzazione ma non l amministrazione utenti. Il permesso amministrazione utenti include la visualizzazione ma non la modifica. Uno stesso utente può avere tutte le tipologie di permessi. 15

17 Dovrà essere previsto un utente amministratore con tutti i privilegi. Per quanto riguarda la pubblicazione on line dei contenuti della componente internet, dovrà essere definito in collaborazione con gli IFO un efficace sistema di validazione dei contenuti attraverso la collaborazione referenti di struttura/comitato di redazione Componente intranet Gli utenti della intranet dovranno potervi accedere anche dall esterno e non solo dall interno degli IFO. Per questo motivo l accesso alla intranet dovrà poter avvenire profilato in base agli utenti e alle loro necessità, quindi dovrà offrire sezioni dedicate. Il sistema dovrà permettere la gestione degli utenti in maniera strutturata a matrice. Dovranno poter essere attribuibili diversi livelli di accesso in base al profilo dell utente. Di seguito uno schema esemplificativo dei permessi che si dovranno poter attribuire agli utenti n Sezione intranet 1.1* Sezione intranet 2 Sezione intranet 3 Sezione intranet n \\\\\\\\\\ \ \\\\\\\\\ \\ \\\\\\ \\ \\\\\\\\\\ \\\\\\\\\ \\ \\\\\\ \\ Legenda** --- \\\ Amministrazione Utenti:creazione/modifica degli utenti Modifica: inserimento/modifica/aggiunta dei contenuti e inserimento dei documenti Visualizzazione: visualizzazione contenuti e download documenti 16

18 *Nel caso ci fossero sotto sezioni, i permessi devono essere a cascata dalla sezione madre e quelle figlio. **Il permesso modifica include la visualizzazione ma non l amministrazione utenti. Il permesso amministrazione utenti include la visualizzazione ma non la modifica. Uno stesso utente può avere tutte le tipologie di permessi. Diversamente dalla componente internet, per quanto riguarda la parte intranet dovrà essere possibile, per ciascuna struttura interna a sé stante (Dipartimenti e Direzioni), la pubblicazione dei contenuti relativamente alla sezione di competenza. 3.7 Mantenimento e aggiornamento software Data la natura del software richiesto, opensource, deve essere definita la manutenzione e l aggiornamento dello stesso (con update/upgrade), al fine di garantirne la sicurezza e la stabilità. La Società si impegna a fornire assistenza tecnica agli IFO per il mantenimento e aggiornamento del software utilizzato. 17

19 4 PROGETTO TECNICO Nel progetto presentato dalla Ditta dovranno essere chiaramente evidenziate le modalità per il raggiungimento degli obiettivi minimi descritti. Il progetto dovrà inoltre riportare quanto indicato nei paragrafi che seguono. 4.1 Descrizione delle funzionalità applicative e della documentazione a corredo dello stesso Il sistema offerto dovrà essere descritto in tutte le sue funzionalità/moduli. Il sistema dovrà prevedere manuali tecnici e quant altro previsto dal produttore per un corretto ed efficace uso del prodotto. 4.2 Verifica di medio termine Dovrà essere effettuata una verifica di metà periodo sul progetto con presentazione del portale, anche in via dimostrativa, alla presenza di personale della Ditta e degli IFO. 4.3 Collaudo Il prodotto dovrà essere collaudato prima della fase di avvio alla presenza di personale della Ditta e degli IFO. 4.4 Assistenza Assistenza all avvio: la Ditta dovrà pianificare un programma di intervento per l attivazione del sistema, impiegando personale proprio in loco. Assistenza a regime: anche in questo caso vanno precisate le modalità che la Ditta intende utilizzare: con personale proprio in loco, mediante assistenza telefonica generica, mediante teleassistenza. 4.5 Manutenzione software Il Fornitore dovrà garantire un completo servizio di supporto per tutte le attività di implementazione hardware e software, d avvio e di esercizio. Tale servizio dovrà essere erogato dal momento del rilascio in esercizio delle singole componenti del sistema per un periodo proposto dalla ditta aggiudicataria e compreso nel prezzo a base d asta. I servizi di supporto per l hardware sono specificati nel seguito: Rilevazione e statistiche dei volumi di lavoro richiesto al sistema HW, SW di base e SW applicativo; 18

20 Rilevazione e statistiche delle prestazioni del sistema; Rilevazione e statistiche delle registrazioni di anomalie del sistema; Analisi delle cause ed effetti delle anomalie con le adeguate e conseguenti azioni di registrazione e segnalazione degli stessi; Individuazione e formulazione delle possibili soluzioni con evidenza degli impatti sul sistema. Risoluzione delle anomalie sugli ambienti hardware e software del nuovo sistema. Individuazione e realizzazione delle possibili evoluzioni del sistema. Controllo della stabilità del sistema, dei servizi attivi e delle funzionalità dei componenti del portale (application server, web server, db server, applicazioni, ecc.). Manutenzione dei software di sistema operativo, d ambiente e di tool applicativi con particolare rilievo per il controllo, la segnalazione e l installazione di nuove release, di patch ed il loro test ed ottimizzazione. Amministrazione dei data base con particolare rilievo per la gestione dello spazio fisico delle tabelle sui dischi, gestione dei parametri del sistema al fine di garantire la corretta funzionalità del data base nonché l ottimizzazione delle relative performance. I servizi di supporto al software sono specificati nel seguito: Manutenzione Correttiva: Il servizio di manutenzione correttiva ha per finalità la garanzia del mantenimento della operatività e delle funzionalità di un applicazione software e si attua attraverso la rimozione di errori residui, non identificati nella fase di produzione, che si manifestano nel corso del periodo di assistenza proposto dalla ditta Aggiudicataria (minimo 180 giorni dal collaudo). Manutenzione Adattativa: Il servizio di manutenzione adattativa ha lo scopo di assicurare il costante, efficace e tempestivo aggiornamento ed evoluzione delle funzionalità del software applicativo rispetto a: variazioni organizzative dei processi di lavoro cui le funzioni applicative si riferiscono che comportino interventi di modifica del software; variazioni normative che comportino interventi di modifica del software; evoluzione delle versioni dei sistemi software di base (sistemi operativi, data base, software di rete, linguaggi di programmazione, ecc.) o all adozione di nuovi sistemi e/o aggiornamenti software di base o di utilità che intervengano nel corso del periodo di manutenzione. esigenze di miglioramento di prestazioni, facilità d uso, robustezza e sicurezza di un applicazione software, che ne lascino tuttavia sostanzialmente inalterate le funzionalità Il servizio di ripristino delle funzionalità in caso di malfunzionamento bloccato è identico sia per l hardware che per il software. In caso di malfunzionamento bloccante l intervento deve essere assicurato entro un termine minimo di 4 ore tra le 08:00 alle 19:00 7 giorni su 7 festivi compresi 365 giorni l anno, mentre deve essere garantito entro le ore 8.00 del giorno successivo al guasto se lo stesso avviene fuori orario. L intervento deve essere risolutivo entro 4 ore dal suo inizio. Per malfunzionamento bloccante si intendono quei malfunzionamenti che impediscono l accesso ai servizi ritenuti essenziali dall Ente appaltante. 19

SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0

SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 Denominazione CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 Amministrazione Asmenet Campania scarl Note e considerazioni sul riuso L aggiornamento dei siti internet è una criticità molto

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA CAPITOLATO SPECIALE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE GARA D APPALTO RELATIVA AD UN CONTRATTO ANNUALE PER IL SERVIZIO DI HOSTING WEB, DATA BASE SERVER, SVILUPPO SOFTWARE E SERVIZIO GESTIONE POSTA ELETTRONICA. CIG n. 42722357D8. Art. 1

Dettagli

ordine degli ingegneri della provincia di bari

ordine degli ingegneri della provincia di bari Prot. n. 1945 Bari, 04.06.2014 Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE MIGLIORATIVE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

Dettagli

ALLEGATO TECNICO COTTIMO FIDUCIARIO FORNITURE PER IL SISTEMA INFORMATIVO DI MARCHE NORD

ALLEGATO TECNICO COTTIMO FIDUCIARIO FORNITURE PER IL SISTEMA INFORMATIVO DI MARCHE NORD ALLEGATO TECNICO COTTIMO FIDUCIARIO FORNITURE PER IL SISTEMA INFORMATIVO DI MARCHE NORD Il presente allegato tecnico ha per oggetto la fornitura di server e di materiale e servizi di assistenza tecnica

Dettagli

MULTIFLEX PROFESSIONAL COMPUTERS. Sistemi Server integrati di cassa. Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità

MULTIFLEX PROFESSIONAL COMPUTERS. Sistemi Server integrati di cassa. Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità Sistemi Server integrati di cassa MULTIFLEX Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità ASEM PROSERVER MULTI-FLEX integra storage, elaborazione e connettività per rendere più semplice il

Dettagli

FORNITURA DI LICENZE SOFTWARE, DI SERVER E DEI RELATIVI SERVIZI DI ASSISTENZA IN GARANZIA PER IL SISTEMA INFORMATIVO INPDAP

FORNITURA DI LICENZE SOFTWARE, DI SERVER E DEI RELATIVI SERVIZI DI ASSISTENZA IN GARANZIA PER IL SISTEMA INFORMATIVO INPDAP FORNITURA DI LICENZE SOFTWARE, DI SERVER E DEI RELATIVI SERVIZI DI ASSISTENZA IN GARANZIA PER IL SISTEMA INFORMATIVO INPDAP Pag. 1 di 15 S O M M A R I O 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELLA FORNITURA 3 2.1 HARDWARE:

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

Capitolato per la fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Capitolato per la fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI FUNZIONE TECNOLOGIE INFORMATICHE E TELECOMUNICAZIONI Ufficio I AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI Capitolato per la fornitura di

Dettagli

SAD. Gestione Distribuzione Presidi Medici

SAD. Gestione Distribuzione Presidi Medici Gestione Distribuzione Presidi Medici Distribuzione Presidi Medici SAD La somministrazione di presidi medici è una forma di assistenza rivolta a soggetti anziani, disabili e pazienti affetti da alcune

Dettagli

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. All. 1 CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. OGGETTO E LUOGO DI CONSEGNA DELLA FORNITURA...4

Dettagli

MULTIFLEX PROFESSIONAL COMPUTERS. Sistemi Server integrati di cassa. Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità

MULTIFLEX PROFESSIONAL COMPUTERS. Sistemi Server integrati di cassa. Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità Sistemi Server integrati di cassa MULTIFLEX Un sistema semplice e flessibile dalle grandi potenzialità ASEM PROSERVER MULTI-FLEX integra storage, elaborazione e connettività per rendere più semplice il

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA.

ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA. ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSTENZA TECNICA. La fornitura delle apparecchiature richieste si compone di: 1. n. 2 armadi rack

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting www.furaco.it Presentazione Furaco IT Managing & Consulting Furaco IT Managing & Consulting nasce dall attenzione costante alle emergenti tecnologie e dall esperienza decennale nel campo informatico. Furaco

Dettagli

A) SERVER PREMESSA. Fornitura ed installazione di n.13 configurazioni a rack di: n. 2 PC Server ciascuno con le seguenti caratteristiche:

A) SERVER PREMESSA. Fornitura ed installazione di n.13 configurazioni a rack di: n. 2 PC Server ciascuno con le seguenti caratteristiche: ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER, PERSONAL COMPUTER, ALTRE ATTREZZATURE INFORMATICHE E LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA. PREMESSA Il Sistema Informativo dell Assessorato

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO

Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Scheda requisiti Hardware e Software

Scheda requisiti Hardware e Software Scheda requisiti Hardware e Software Premessa Recall è un software CRM con architettura Web sviluppato per i sistemi operativi Microsoft. I requisiti del sistema qui sotto riportati sono da considerarsi

Dettagli

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Il passo successivo: Museo & Web CMS Piattaforma opensource

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Cos è. Interface - colibri .01. colibri Corso Garibaldi, 60 06049 Spoleto Tel. 0743 224048 info@lightage.it www.lightage.it

Cos è. Interface - colibri .01. colibri Corso Garibaldi, 60 06049 Spoleto Tel. 0743 224048 info@lightage.it www.lightage.it nuovo! Cos è colibri è la soluzione di Content Management System che vi aiuterà a semplificare la gestione dei più complessi siti Internet tagliando i costi di manutenzione, assicurando un accessibilità

Dettagli

Sommario. 1. Cos è SecureDrive... 3. 1.1. Caratteristiche... 3. 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4

Sommario. 1. Cos è SecureDrive... 3. 1.1. Caratteristiche... 3. 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4 Allegato Tecnico Pagina 2 di 7 Marzo 2015 Sommario 1. Cos è... 3 1.1. Caratteristiche... 3 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4 1.1.1.1. Funzione di Recupero del Codice di Cifratura... 4 1.1.2. Sicurezza

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER IL POTENZIAMENTO TECNOLOGICO DEGLI AMBIENTI DI STORAGE E DI BACKUP DEL III DIPARTIMENTO-SINIT ALLEGATO 6

CAPITOLATO TECNICO PER IL POTENZIAMENTO TECNOLOGICO DEGLI AMBIENTI DI STORAGE E DI BACKUP DEL III DIPARTIMENTO-SINIT ALLEGATO 6 ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE DI HARDWARE, SOFTWARE, E SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO TECNOLOGICO DEGLI AMBIENTI DI STORAGE AREA NETWORK E SUPPORTI DI BACKUP PER IL III DIPARTIMENTO-SINIT

Dettagli

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Note per la compilazione Indicare se la caratteristica richiesta sia presente o meno, ovvero se sia integrabile/sviluppabile e con che tipo di intervento

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA Fornitore: Publisys Prodotto: Intranet Provincia di Potenza http://www.provincia.potenza.it/intranet Indice 1. Introduzione... 3 2. I servizi dell Intranet...

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

CAPO I: OGGETTO ED AMMONTARE DELL'APPALTO, DESCRIZIONE, STRUTTURA E REQUISITI DEL PRODOTTO Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente appalto è la realizzazione della Intranet dell Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI AVELLINO Procedura negoziata per la realizzazione delle personalizzazioni e dei servizi relativi agli applicativi di URP on line: Servizi per il Cittadino - MarketPlace del Lavoro: Servizi per

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 6117136451 Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...4

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Virtuale L Offerta di Hosting di Impresa Semplice, capace di ospitare tutte le applicazioni di proprietà dei clienti in grado di adattarsi nel tempo

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

service UC&C Unified Communication and Collaboration

service UC&C Unified Communication and Collaboration service UC&C Unified Communication and Collaboration IP PBX Mail Chat Fax Mobile Communication Calendari Contatti Collaboration Attività Documenti Controller di Dominio Groupware Private Cloud Active Directory

Dettagli

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5 Revisione: August 22, 2012 Creazione: March 31, 2010 Autore: Jérôme Horber Contenuto Riepilogo Il documento descrive i requisiti sistema e le architetture di implementazione possibili per MEGA Advisor.

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 1.Descrizione della Soluzione La soluzione per la audio/videoconferenza EW2 proposta da Gruppo SIGLA consente di comunicare e collaborare a distanza, senza muoversi

Dettagli

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS martedì 4 agosto 2009 E-SPRING s.n.c P.IVA/C.F. 03053660548 Via Val di Rocco, 50 06134 - Ponte Felcino (PG) Tel. +39 075 7829358 E-mail: info@e-springconsulting.com Sviluppo Web Portal per la creazione

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività.

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività. MCA, ossia Multimedia Collaboration APP, è la soluzione di web collaboration contributiva e interattiva realizzata da HRC per apportare nuove funzionalità nella gestione di meeting e per poter condividere

Dettagli

INTERNET INTRANET EXTRANET

INTERNET INTRANET EXTRANET LEZIONE DEL 17/10/08 Prof.ssa Antonella LONGO In un sistema WEB possono esserci tre configurazioni possibili: internet, intranet ed extranet. La differenza viene fatta dalla presenza o meno di firewall

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA I SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE Il Comune di CALTAVUTURO attraverso il presente progetto intende attivare e rafforzare i servizi offerti al cittadino, per dare maggiore

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con Il Cloud Computing In collaborazione con Cos è Net@VirtualCloud L Offerta Net@VirtualCloud di Netcube Italia, basata su Server Farm certificate* e con sede in Italia, è capace di ospitare tutte le applicazioni

Dettagli

FONDAZIONE SARDEGNA FILM COMMISSION

FONDAZIONE SARDEGNA FILM COMMISSION AVVISO PUBBLICO Avviso Esplorativo di manifestazione di interesse per la Realizzazione del Sito Web e della APP della FONDAZIONE SARDEGNA FILM COMMISSION Cagliari, 19 Maggio 2013. PREMESSA La Fondazione

Dettagli

websitearchitettibo ALLEGATO 01 - LINEE GUIDA PER IL PROGETTO

websitearchitettibo ALLEGATO 01 - LINEE GUIDA PER IL PROGETTO CONCORSO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIOINE DEL NUOVO SITO WEB DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI BOLOGNA ALLEGATO 01 - LINEE GUIDA PER IL PROGETTO PRINCIPI

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del bando

Art. 1 - Oggetto del bando BANDO PER SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E GESTIONE BIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI Art. 1 - Oggetto del bando Il bando

Dettagli

Alle Ditte interessate

Alle Ditte interessate Alle Ditte interessate Oggetto: Lettera di invito alla presentazione delle offerte per l affidamento della realizzazione di numero tre portali: Confederazione dello Sport, Attività Sportive Confederate

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 559275576C Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...

Dettagli

Nanemon Network Monitor

Nanemon Network Monitor Nanemon Network Monitor www.navynet.it www.navynet.it Tutto sotto controllo......nanemon è lo strumento adatto per fare in modo che la tua infrastruttura informatica non abbia problemi. Cos é Nanemon?

Dettagli

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio Remote Service Solution Descrizione del Servizio Redattore: Alberto Redi Luogo e Data Lugano, 25 Novembre 2008 Status: Finale All attenzione di: Protocollo: Security Lab Sagl ViaGreina 2 - CH 6900 Lugano

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE AGGIORNAMENTO QUESITI DI CARATTERE TECNICO D1-. si chiede se sia possibile

Dettagli

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Tecnologie Informatiche service Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Neth Service è un sistema veloce, affidabile e potente per risolvere ogni necessità di comunicazione. Collega la rete Aziendale

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli

Dettagli

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale.

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. Per agevolare e potenziare la gestione delle informazioni di un organizzazione, azienda, ente pubblico si ricorre generalmente

Dettagli

SchoolData. Pagina 1 di 6

SchoolData. Pagina 1 di 6 SchoolData Pagina 1 di 6 Cos è SchoolData: A partire dalle esperienze professionali di singoli docenti e dalle problematiche emerse nella gestione delle programmazioni didattiche di un istituto scolastico

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Atollo Backup Standard

Atollo Backup Standard Atollo Backup Standard (backup affidabile in Cloud e gestibile con pochi click) Il backup in Cloud è un servizio che consente il salvataggio dei dati aziendali o personali in un server remoto con il rispetto

Dettagli

ReVision document History Data Versione Descrizione Autore 11/06/2009 0.1 Scheda di presentazione Pasquale Curcio

ReVision document History Data Versione Descrizione Autore 11/06/2009 0.1 Scheda di presentazione Pasquale Curcio Presentare il proprio Ente su Internet ed esporre i propri servizi: Perché scegliere la soluzione Valido CMS BresciaGov Versione 1.0 ReVision document History Data Versione Descrizione Autore 11/06/2009

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Potenziamento dei Servizi per l Impiego della Provincia di Matera per il monitoraggio del sistema provinciale lavoro. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto Oggetto

Dettagli

Si S curezza a sw w net il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione

Si S curezza a sw w net il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione Sicurezza asw net il corretto design del tuo sistema informatico una soluzione Sicurezza asw net un programma completo di intervento come si giunge alla definizione di un programma di intervento? l evoluzione

Dettagli

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella

Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Atti Progetto AQUATER, Bari, 31 ottobre 2007, 9-14 LA BANCA DATI DEI PROGETTI DI RICERCA E L ARCHIVIO DOCUMENTALE DEL CRA Antonio Brunetti, Mathias Galizia, Fabio Campanella Consiglio per la Ricerca e

Dettagli

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR MAXDATA PLATINUM 600 IR: Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale Caratteristiche

Dettagli

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente SISS - Sistema Informativo Socio Sanitario - SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente Configurazione del PdL Operatore Codice documento: CRS-ISAU-SIAU#05 Versione: 09 PVCS: 14 Data di emissione:

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it.

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it. Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs 358/92 e s.m.i., per la fornitura di serventi ed apparati a supporto delle DPSV/CMV del Ministero dell Economia e delle Finanze I chiarimenti della

Dettagli

Nr. QUESITO RISPOSTA QUESITI INFRASTRUTTURA HARDWARE. La fornitura della connettività ADSL non è oggetto della presente gara.

Nr. QUESITO RISPOSTA QUESITI INFRASTRUTTURA HARDWARE. La fornitura della connettività ADSL non è oggetto della presente gara. 1 QUESITI INFRASTRUTTURA HARDWARE a) Rif. Pag. 9 Capitolato Tecnico Si richiede di esplicitare se i costi di connettività per n. 300 linee Adsl sperimentali, siano a carico della Ditta aggiudicataria e

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE QUADRIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI Art. 1 - Oggetto dell appalto

Dettagli

Comune di Cortina d Ampezzo

Comune di Cortina d Ampezzo OGGETTO: fornitura, installazione e configurazione di infrastruttura server. Richiesta d offerta attraverso il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA). CIG Z8311A553A La scrivente Amministrazione

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

Caratteristiche e vantaggi

Caratteristiche e vantaggi Dominion KX II Caratteristiche Caratteristiche dell hardware Architettura hardware di nuova generazione Elevate prestazioni, hardware video di nuova generazione Due alimentatori con failover Quattro porte

Dettagli

intranet solutions www.goinfoteam.it THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY

intranet solutions www.goinfoteam.it THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY solutions THE INTEGRATION OF INFORMATION, DESIGN AND TECHNOLOGY www.goinfoteam.it Lo scopo del progetto è quello di dotare l azienda di una piattaforma di collaborazione che sia flessibile e personalizzabile.

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

ALLEGATO N. 2. scheda descrittiva delle estensioni di garanzia richieste dalla Stazione appaltante.

ALLEGATO N. 2. scheda descrittiva delle estensioni di garanzia richieste dalla Stazione appaltante. ALLEGATO N. 2 BUSTA B SPECIFICHE TECNICHE/OFFERTA TECNICA Il possesso delle specifiche tecniche, sotto elencate, nonché la valutazione degli elementi oggetto dei criteri indicati alla Tabella, di cui al

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Copyright 2004 EVA Group :: www.evagroup.net :: info@evagroup.net

Copyright 2004 EVA Group :: www.evagroup.net :: info@evagroup.net EVA Extranet Virtual Application La piattaforma EVA, sfrutta a pieno tutte le potenzialità offerte da una applicazione extranet di alto livello sviluppata con tecnologie 100% web oriented, rimanendo essenzialmente

Dettagli

Sistema Operativo Chrome: Analisi degli aspetti peculiari.

Sistema Operativo Chrome: Analisi degli aspetti peculiari. tesi di laurea Sistema Operativo Chrome: Analisi degli aspetti peculiari. Anno Accademico 2009/2010 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Lina Cocomello Matr. 534/000565 Obiettivi. Che cos

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Cosa è? Ospit@ Virtuale è l offerta Cloud- Computing di Impresa Semplice, che consente alle Piccole e Medie Imprese di ospitare presso i Data Center

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

Piattaforma di Betting On Line

Piattaforma di Betting On Line Piattaforma di Betting On Line Agenda Introduzione Giochi e servizi disponibili Strumenti esterni integrati Back office Architettura del sistema Componente web Componente web service Backend Attività di

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875.

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875. Spett.le Comune di Francavilla di Sicilia Alla c.a. Dott.sa Barbagallo Filippa Responsabile Area Amministrativa Sig. Campione Giuseppe Responsabile Servizi Informatici Catania 03/01/2014 Piazza Annunziata

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Caratteristiche generali Tecnologie utilizzate Requisiti software/hardware Modalità di installazione del database del PSDR INSTALLAZIONE PSDR Installazione on-line Installazione off-line Primo avvio Riservatezza

Dettagli

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI - Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI Appendice 1 - Pagina 1 di 11 Indice SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI... 1 1. SCOPO... 3 2. DESCRIZIONE INFRASTRUTTURA SINTEL E NECA...

Dettagli

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE Introduzione 1. Requisiti di sistema 2. Accesso alla piattaforma didattica 2.1. Informazioni

Dettagli

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna.

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Si richiede la realizzazione, a completo carico della ditta aggiudicataria, di un sistema informatico

Dettagli