Introduzione. Brescia contacts: degli Studi di Brescia Dipartimento DICATA.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. Brescia contacts: degli Studi di Brescia Dipartimento DICATA."

Transcript

1

2 Introduzione Brescia contacts: Site coordinator Giandomenico Gangi Local Evaluation Manager Giulio Maternini Local Dissemination Manager Moris Urari Il Comune di Brescia in CIVITAS PLUS La Commissione Europea, visto i successi dei precedenti progetti CIVITAS I e CIVITAS II, ha inserito nella programmazione finanziaria FP7 - Seventh Framework Programme il progetto CIVITAS PLUS. Il fine della Commissione Europea è quello di dare continuità e rivitalizzazione al settore dei trasporti attraverso progetti operativi che consentano di integrare tecnologia e politiche di intervento a favore della mobilità sostenibile. Il Comune di Brescia ha partecipato al bando europeo presentandosi con il Consorzio Modern (Mobility DEvelopment and Energy use ReductioN), composto dalle città di Brescia (IT), Craiova (RO), Vitoria-Gasteiz (ES), Coimbra (PT). Brescia è entrata ufficialmente a far parte delle 59 Demostration Cities ovvero le Città europee impegnate per lo sviluppo della mobilità sostenibile e quindi città modello a livello europeo. I partner locali per la città di Brescia sono: Comune di Brescia Settore Mobilità e Traffico; Brescia Trasporti SpA; Brescia Mobilità SpA; Università degli Studi di Brescia Dipartimento DICATA. Finalità del progetto CIVITAS. L iniziativa CIVITAS prevede un approccio integrato per promuovere un trasporto pubblico a basso impatto ambientale con il supporto di progetti dimostrativi che integrino: aspetti tecnologici e politiche dei trasporti. Evidenziando: impatto sull energia e gli elementi del trasporto. Elementi chiave di CIVITAS: CIttà VITAlità Sostenibilità CIVITAS è coordinato dalle città. Le città sono al centro della collaborazione tra pubblico e privato. L impegno politico è un requisito di base. Le città sono dei laboratori di insegnamento e valutazione. Obiettivi: promuovere ed implementare la sostenibilità ed un trasporto urbano pulito ed efficiente; implementare e valutare i reali cambiamenti derivanti dall integrazione delle misure tecnologiche e delle strategie nel settore energetico e dei trasporti; rendere consapevoli i cittadini ed i mercati. Misure di CIVITAS Individuazione delle infrastrutture necessarie per le flotte di veicoli pubblici e privati riducendo il consumo energetico, le emissioni inquinanti ed i costi effettivi; Strategia integrata basata sulla restrizione degli accessi alle aree nel centro della città e ad altre aree sensibili; Strategia integrata di entrate finanziarie basate su una politica di prezzi per il transito e per il parcheggio in determinate aree centrali; Campagna promozionale per il trasporto collettivo di passeggeri e per la qualità del servizio offerto; Nuove forme di utilizzazione delle autovetture ( di proprietà o condivise) per stimolare nuove abitudini di spostamento; Nuove strategie per la distribuzione delle merci; Nuove misure innovative morbide per gestire la necessità di mobilità; Integrazione della gestione dei sistemi di trasporto con quella dei servizi correlati. 2 3

3 Introduction Brescia Craiova The Brescia local partners are: Municipality of Brescia - Mobility and Traffic Department; Brescia Trasporti SpA; Brescia Mobilità SpA; Università degli Studi di Brescia DICATA Department. Purpose of the CIVITAS project. The CIVITAS initiative provides an integrated approach to promote public transport with low environmental impact with the support of demonstration projects that integrate: technological aspects and transport policies. Highlighting: impact on energy and transport elements. CIVITAS Key elements: CIty-VITAlity-Sustainability CIVITAS is coordinated by the city. The cities are the focus for collaboration between public and private sectors. Political commitment is a basic requirement. Cities are laboratories of teaching and evaluation. Objectives: Promote and implement sustainable, clean and efficent urban transports; evaluate the actual changes resulting from the integration of technological measures and strategies in energy and transport; aware citizens and markets. Coimbra Vitoria-Gasteiz Municipality of Brescia in CIVITAS PLUS The European Commission, after the previous successes of CIVITAS I and CIVITAS II projects, included CIVITAS PLUS in the financial planning of FP7 - Seventh Framework Program. The aim of the European Commission is to give continuity and revitalization to the transport sector projects by allowing the integration of technology and intervention policies to promote sustainable mobility. Municipality of Brescia participate in this Europe ban with Modern (Mobility Development and Energy use reduction), consisting of the city of Brescia (IT), Craiova (RO), Vitoria-Gasteiz (ES), Coimbra (PT). Brescia officially came to be part of the 59 Demonstration Cities or the European cities committed to the development of sustainable mobility and then city model in Europe. CIVITAS Measures Identifying public and private vehicles fleets by reducing energy consumption, pollutant emissions and costs; Strategies for the access restriction to city center and other sensitive areas; Integrated approach to financial income based on a pricing policy for transit and parking in certain central areas; Promotional campaign for collective transport systems, for passengers and for the service provided quality; New forms of use of cars (owned or shared) to stimulate new travel behavior; New strategies for the distribution of goods; New innovative soft measures to handle the mobility needs; Integrating the management of transport systems with related services. 4 5

4 Indice Index pg.03 pg.06 Introduzione Indice pg.08 ms Flotta per il trasporto pubblico a basso consumo energetico e basse emis sioni inquinanti pg.10 ms Intermodalita con il trasporto pubblico pg.12 ms Sviluppo e aggiornamento del sistema di bigliettazione elettronica pg.14 ms Facilitazioni per il Park&Ride, la metropolitana e il sistema di trasporto pubblico su gomma pg. 16 ms Mobility marketing pg. 18 ms Campagne di comunicazione e di educazione pg. 20 ms Attività di mobility management pg. 22 ms Implementazione del centro di monitoraggio per la sicurezza stradale pg. 24 ms Miglioramento della sicurezza per i ciclisti pg. 26 ms Servizio di trasporto pubblico a chiamata pg. 28 ms Car sharing pg. 30 ms Distribuzione delle merci pg. 32 ms Brescia Mobile Channel pg. 34 Tematic leaders pg.05 pg.07 Introduction Index pg.09 ms Clean and energy efficient public transport fleet pg.11 ms Intermodality with public transport pg.13 ms Devolepement and upgrade of the e-ticketing system pg.15 ms Park&Ride facilities for underground and public transport system pg. 17 ms Mobility marketing pg. 19 ms Communication and educational campaigns pg. 21 ms Mobility management actions pg. 23 ms Accident risk analysis and development of a road safety monitoring centre in Brescia pg. 25 ms Development of bicycle safety pg. 27 mis On demand public transport services pg. 29 ms Car sharing pg. 31 ms Freight distribution pg. 33 ms Brescia Mobile Channel pg. 34 Tematic leaders 6 7

5 0106 Flotta per il trasporto pubblico a basso consumo energetico e basse emissioni inquinanti Clean and energy efficient public transport fleet La strategia per la mobilità di Brescia prevede di aumentare il livello di qualità del sistema di trasporto pubblico anche attraverso l acquisto di una nuova flotta di autobus più confortevole e meno inquinante. L obiettivo principale è di incrementare l utilizzo di carburanti alternativi attraverso l acquisizione di 40 nuovi CNG bus (25%): questo permetterà di ridurre le emissioni inquinanti (il 60% dei km percorsi sarà effettuato con autobus CNG). In particolare, per il sistema di trasporto pubblico a chiamata, saranno acquistati 3 nuovi e comodi autobus CNG. Allo scopo di definire i termini di gara per l acquisto di un consistente numero di autobus, sono previste attività di ricerca relative all offerta del mercato. La gara per l acquisto della nuova flotta sarà fatta in accordo con le leggi nazionali è seguirà due fasi: la prima per l acquisto di 23 autobus e la seconda per l acquisto degli altri 20. Per l accettazione dei nuovi autobus è prevista una fase in cui verranno testati i nuovi mezzi ed il sistema elettronico del trasporto a chiamata. In seguito all adozione dei nuovi mezzi, gli autisti saranno formati sul nuovo software del sistema a chiamata, oltre che alle specifiche dei nuovi autobus e i relativi equipaggiamenti. La nuova flotta di autobus sarà presentata ai cittadini attraverso una giornata evento che sarà occasione per illustrare i benefici del CNG rispetto all utilizzo del petrolio, saranno organizzati incontri per i tecnici addetti ai lavori allo scopo di evidenziare gli aspetti tecnici dell incremento della flotta di autobus CNG. Tutti gli eventi saranno pubblicizzati dai media. STATO DI IMPLEMENTAZIONE In anticipo sui tempi previsti sono già entrati in funzione (Marzo 09) 20 autobus da 18 metri: tutte le fasi di test e formazione del personale sono state regolarmente effettuate e gli autobus sono entrati in servizio sulla linea 1 e per le corse scolastiche in modo da risolvere il problema del sovraffollamento delle corse nelle ore di punta. Sono stati prodotti e distribuiti alla cittadinanza pieghevoli con i nuovi orari della linea 1. Il progetto sta procedendo con lo studio per la futura gara di acquisto dei rimanenti mezzi previsti. Il sistema AVM (Automatic Veichle Monitoring) sarà in grado di valutare i passeggeri/km e la comparazione tra il vecchio e il nuovo sistema dal punto di vista operativo; sarà, inoltre, valutato anche il beneficio ambientale proveniente dalla nuova composizione della flotta. E previsto un aumento dei passeggeri nell area area del 5% As the mobility strategic framework of Brescia is to increase the quality level of transport system, in order to be suitable also to the elder passengers (who are a large part of the mobility demand), is plan the purchase of a very new bus fleet more comfortable, less polluting is coherent and contributes to the mobility strategy. The main object is to increase the use of alternative fuels (such as CNG) for clean and energy efficient vehicles by means of the acquisition of 40 new CNG bus (25%); it will allow to reduce the pollution through the increase of the 60% of the km driven with CNG bus. In particular, for the on demand transport system, 3 new and more comfortable CNG busses will be bought. In order to define the terms of a tender for buying a large number of new busses, some benchmarking research activities about the market state of art are required. Tender for buying a new fleet will be made in accordance to the national rules and will follow two steps: the first to buy 23 busses and the second to buy the other 20. Also a demo running is required: all the operation related to the acceptance of the busses and of the electronic on demand system will be performed. The new fleet will be used on operational routes, tested and experimented. After all the operations above described the drivers will be trained with focus on the new on demand software. The workers will be skilled on this new type of vehicles and equipment. The new bus fleet will be presented to the citizen by an event day, when the entire new fleet will be located in a central Brescia square, and it will be the attraction point to illustrate the benefit of CNG compared to petrol energy. In order to give more impact also to the technicians world, some meetings will be organized, to point out the technical aspects of the increasing of the CNG bus fleet. These events will be promoted by the media. In march 2009 after all the testing and training steps and ahead on scheduled time, 20 new 18 mt busses run on the line 1 and on the school route in order to solve the over-crowding problem leaflet on new timetables have been distributed to the citizens. Actually the survey for the definition of the technical features of the tender for the purchase of the other busses, is going on The AVM system will be able to evaluate passenger km, and the comparison between the old system and the new one (from the operation point of view). Evaluation of the environmental benefit coming from the new composition of the fleet. We expect an increase of the passengers number in the demo area of 5%. 8 9

6 0202 Intermodalità con il trasporto pubblico Intermodality with public transport Progettazione del disegn intermodale delle stazioni della metropolitana. Supporto e promozione dell uso integrato della bicicletta con la nuova linea di metropolitana e degli altri servizi di trasporto pubblico come il treno e gli autobus extraurbani (stazioni Park and ride ). L espansione dell area di influenza delle stazioni della metropolitana rende possibile effettuare viaggi bici-metro-bici per spostarsi in città. Nuova progettazione delle linee di trasporto pubblico per sviluppare l intermodalità tra la metropolitana, il trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Attualmente il trasporto pubblico a Brescia è principalmente basato sulla flotta di autobus senza una vera pianificazione di scambi intermodali, inoltre, la quasi totalità dei viaggi percorsi in bicicletta in città non include l interscambio con altri mezzi di trasporto. L interscambio è utilizzato solo per i viaggi extraurbani che coinvolgono solo le stazioni ferroviarie è i principali terminal di autobus localizzati nelle vicinanze; la conseguenza è un area congestionata dove risulta difficile e disagevole cambiare mezzo di trasporto. La costruzione della nuova metropolitana introdurrà un cambiamento significativo in tutto lo schema del trasporto pubblico. La volontà è quella di integrare l uso della bicicletta con i mezzi di trasporto pubblico in modo da aumentare l uso dei veicoli a zero emissioni. Il sistema di bike sharing sarà organizzato in corrispondenza con le stazioni della metropolitana, i terminal del servizio extraurbano e le aree park and ride. Il sito della metropolitana informerà gli utenti del trasporto pubblico sulle possibilità di interscambio. Progettazione della prima ipotesi della nuova rete di trasporto pubblico in funzione della nuova metropolitana. Inizio dello studio per la progettazione intermodale delle stazioni della metropolitana (la progettazione della stazione FS e del Terminal extraurbani erano già completati prima dell avvio del progetto CIVITAS). Disegno preliminare delle stazioni della metropolitana: saranno equipaggiate con speciali tecnologie per i disabili e i ciclisti allo scopo di rendere l interscambio il più confortevole possibile. Disegno dettagliato della stazione della metropolitana: la soluzione architettonica migliore per l interscambio modale sarà adottata per tutte le stazioni. Disegno della nuova rete di trasporto pubblico: simulazione della nuova rete di trasporto pubblico integrata con il futuro servizio della metropolitana. OBJECTIVES/INNOVATIVE ASPECTS Development of the intermodal design of the new subway stations Support and promote bicycle use integrated with the new metro line and other public transport services as train and inter-urban busses, park and ride stations. Enlargement of the metro station area of influence, making possible bicycle-metro-bicycle city trips. Re-design the public transport routes to aim to develop the intermodality between underground, urban public transport, suburban public transport. Nowadays Brescia public transport is mainly based on a bus fleet. No intermodality is provided. Almost the total number of bike city trips doesn t include other transport modes, resulting in a critical distance problem. Intermodality is used only for suburban trips involving only the train station and the main bus station obviously located at the same place. The consequence is a very congested area resulting in difficult and uncomfortable mode-shift. The construction of the new subway line will introduce a significant change on entire PT scheme. We expect to integrate the use of bicycles with public transport, so increasing the use of zero emission vehicles. An innovative bike sharing service will be set up in correspondence with metro station, suburban bus station and park and ride areas. The Metro website will inform the users of public transports systems about alls intermodality chances. Re-design of the first hipotetical new public transport routes in consideration of the underground Start of the survey for the design of the Metro station Intermodal scheme design of the FS Station (train station) and Terminal (suburban station) were already completed before the start of CIVITAS Metro stations preliminary design. The stations will be equipped with special technologies for disabled people and bikers in order to make possible intermodality and to make it as comfortable as possible. Metro stations detailed design The best solution of architectural design for the modal interchange will be performed for all the stations. Design of the new public transport network. Simulation of the new public transport network integrated with the future metro service

7 0203 Sviluppo e aggiornamento del sistema di bigliettazione elettronica Devolepement and upgrade of the e-ticketing system Il progetto punta ad aggiornare il sistema di bigliettazione elettronica (basato su supporto magnetico e smart card) allo scopo di superare le limitazioni d uso che sono emerse nei 5 anni di operatività del sistema. Sarà possibile reperire informazioni attraverso i vari sistemi di informazione, tra cui anche il futuro sistema di Infomobilità. L obiettivo è quello di aprire il sistema di bigliettazione elettronica a nuovi standard di comunicazione con l introduzione delle carte ISO A; le nuove card saranno disponibili per tutti i cittadini e tutti i bus urbani (240) saranno equipaggiati con validatrici in grado di comunicare con le nuove carte. Si prevede un consumo annuale di carte di circa pezzi. L obiettivo è anche quello di soddisfare il bisogno di trasporto intermodale e di incrementare quindi il numero dei passeggeri del 2-5%. L adozione di una nuova tessera elettronica consente la possibilità di aprire il sistema di bigliettazione attuale e farlo comunicare con un futuro sistema AFC adottato da tutta la provincia: i cittadini saranno così in grado di poter utilizzare la stessa card per differenti mezzi di trasporto e in futuro anche per il servizio di metropolitana. Il nuovo sistema consentirà anche la possibilità di utilizzare la tecnologia NFC-Near Field Communication- per l uso di dispositivi elettronici, come il telefono cellulare dotato di uguale tecnologia, per l acquisto ad esempio dei biglietti. L introduzione di un nuovo tipo di carta elettronica di tipo ISO A Mifare (la tecnologia contactless più diffusa nel mondo con 1 milione di carte distribuite che coprono il 70% del mercato) consente, inoltre, visto il maggior numero di fornitori presenti sul mercato ed il suo minor costo rispetto all attuale ISO 1443 B, di contenere i costi. Attualmente sono state completate le fasi di studio tecnico del sistema per l interoperabilità con le strutture presenti e per definire gli standard del supporto. E prevista l acquisizione di un nuovo software per la gestione del sistema AFC e lo sviluppo di una nuova piattaforma hardware per le validatrici in grado di gestire la tecnologia ISO A (nuove tessere) e B (tessere attuali). La nuova tecnologia sarà in grado di gestire un maggior numero di tipologie di ticket stagionali (attraverso il sistema AFC-Automatic Fares Collection fino a in più). Saranno a disposizione anche un maggior numero di fasce temporali gestiti dal sistema AFC (attualmente 20) che consentiranno di creare le condizioni per sviluppare un nuovo sistema tariffario. Si prevede infine l acquisto e la distribuzione di almeno nuove card (Mifare 1 K), che corrispondono alla valutazione dei clienti in un anno. L obiettivo finale è di aumentare i clienti del trasporto pubblico che usano le smart cards e ridurre il numero di ticket magnetici disponibili. The project aims to upgrade the electronic ticketing system (based on magnetic and smart card supports), overcoming the limitations of use that have emerged in five years of operation. We will develop dissemination activities to inform and to promote the use of the new cards using all our infomobility system (web site, community, interactive kiosk, TV on board on the busses). The goal is opening the electronic fare collections system to new communications standards (ISO A). The objetctive of the project is also to equip all the urban buses (240) with the possibility to validate ISO A cards, and to distribute to the citizens new cards. The annual consumption of cards is about pieces. The objective is also to increase the number of the passengers of the 2-5% and satisfy the need of transport intermodality. With this measure, we want to introduce a second type of electronic smart card, members of the ISO A Mifare family, (the contactless card technology more widespread in the world with 1 billion card spread, covering 70% of the market) cheaper than the current ISO1443 B type, with more suppliers. The update is necessary to meet the needs of open our ticketing system to make it interoperable with a future AFC system province-wide, so customers will be able to use the same ticket for different means of public transport, and with the future metro service too. It will also detail the possibility of use of the NFC Near Field Communication (two-way radio technology for short-haul) for the use of devices such as NFC-compatible phones, as supports to hold or buy tickets. In the project include the assessment of the impact of initiatives and about the dissemination and promotion of new technologies to the public Actually the technical survey for define the interoperability with the existing software and hardware structure and for defining the standards of the new technology are completed Acquisition of a new sw for the AFC management system and development of new hw platform for ticketing machines for the management of ISO A&B technology Increasing the possibility of management in the maximum number of season ticket s tipologies by the Automatic Fare Collection system up to Increasing the number of temporal periods managed by the AFC (actual limits is 20), this will create the conditions to develop new fare scheme. Purchasing and distribution of at least new card (Mifare 1K), evaluations of usage by the customers in one year. Increasing PT customers using smart cards and reduce the amount of disposable magnetic ticket

8 0303 Facilitazioni per il Park&Ride, la metropolitana e il sistema di trasporto pubblico su gomma Park&Ride facilities for underground and public transport system Sviluppo di una carta della mobilità con lo scopo di incrementare la mobilità sostenibile a Brescia. L introduzione di un nuovo tipo di smart card (vedi misura ISO A Mifare) facilita il processo di integrazione con altri servizi. L aggiornamento della tecnologia risponde al bisogno di aprire l attuale sistema di bigliettazione per renderlo interoperabile con un futuro sistema AFC-Automatic Fares Collection della metropolitana: in questo modo i cittadini potranno utilizzare lo stesso supporto per diversi servizi di mobilità e in futuro anche per il servizio di parcheggio della metropolitana. Il progetto include la valutazione dell impatto delle iniziative, la diffusione e la promozione delle nuove tecnologie al pubblico. L inizio della misura è previsto per ottobre 2009 The project concern the upgrade of the electronic ticketing system (based on magnetic and smart card supports), overcoming the limitations of use and of services integration that have emerged in five years of operation. As just told, we want to introduce the possibility to validate a second type of electronic smart card, members of the ISO A Mifare family, (the contactless card technology more widespread in the world ) with the possibility of an easier process of integration with other services. The update is necessary to meet the needs of open our ticketing system to make it interoperable with a future AFC metro system, so customers will be able to use the same ticket for different mobility services, and also with the future metro parking service. In the project include the assessment of the impact of initiatives and about the dissemination and promotion of new technologies to the public. Il progetto punta ad aggiornare il sistema di bigliettazione elettronica (basato su supporto magnetico e smart card) allo scopo di superare le limitazioni d uso che sono emerse nei 5 anni di operatività del sistema. Alcuni importanti obiettivi della misura: Sviluppo dell integrazione intermodale tra il trasporto privato e il trasporto pubblico, specialmente per le nuove stazioni della metropolitana. Sviluppo di iniziative di supporto per l uso di servizi integrati di park&ride. Acquisizione di un nuovo software per la gestione dei servizi di Park&Ride e lo sviluppo di una nuova piattaforma hardware con tecnologia ISO A per il parcheggio automatico dei veicoli. Possibilità di gestire diverse tipologie di biglietti del Park&Ride con il sistema AFC Automatic Fare Collection. Si prevede infine l acquisto e la distribuzione di almeno nuove card (Mifare 1 K o 4K), che corrispondono alla valutazione dei clienti in un anno. Aumento dei clienti di trasporto pubblico che usano le smart card e riduzione della disponibilità di ticket magnetici. The project concern the upgrade of the electronic ticketing system (based on magnetic and smart card supports), overcoming the limitations of use and of services integration that have emerged in five years of operation. Development of intermodal integrations with private and public transports modes, especially for underground stations. Development of initiatives to support the use of Park & ride integrated services. Development of a mobility card should increase the sustainable mobility in Brescia. Start of the measure scheduled on october 2009 Acquisition of a new sw for the management of Park & Ride services and development of new hw platform for automatic parking machines for the management of ISO A technology. Creating the possibility of management of Park & Ride season ticket s typologies by the Automatic Fare Collection system. Purchasing and distribution of at least new card (Mifare 1K or 4K), evaluations of usage by the customers in one year. Increasing PT customers using smart cards and reduce the amount of disposable magnetic ticket

9 0401 Mobility marketing Mobility marketing L informazione sarà diffusa per mezzo di pieghevoli, bacheche circoscrizionali e attraverso il sito internet. to reach about 80% of 13 years old kids of Brescia Municipality with the information about bus offer to go to school Il reperimento delle informazioni relative al trasporto pubblico e la loro leggibilità sono fondamentali per facilitare l avvicinamento al trasporto pubblico degli utenti e della domanda potenziale. Brescia Trasporti intende perseguire questo scopo attraverso il miglioramento dei libretti orari, dei pieghevoli informativi e del proprio sito web. La strategia di mobilità della città prevede di promuovere l uso del trasporto pubblico con la razionalizzazione e il miglioramento dell accesso della città, ma anche con l incremento del livello di informazione in termini di accessibilità e di aggiornamento. L obiettivo della misura è di informare i passeggeri, la domanda potenziale e gli stakeholders sull informativa disponibile (orari e mappe) con particolare attenzione all aggiornamento e alla facilità di reperimento. Per individuare le aree di azione sono richieste delle attività di ricerca con lo scopo di: Capire attraverso quali modifiche è possibile migliorare la leggibilità degli orari, delle mappe e del sito web. Definire le bacheche informative disponibili per essere attrezzate con informativa sul trasporto pubblico; in alternativa localizzare le aree adatte per l installazione di nuove strutture. Rilevare la situazione delle informazioni a bordo bus per creare delle regole di affissione. Considerare l opportunità di adottare un nuovo software in grado di dialogare direttamente con il web e permettere la pubblicazione diretta dell informazione. I progetti specifici saranno definiti in base ai risultati delle ricerche Appena cominciate le attività di ricerca. Tangibili: Distribuzione di pieghevoli/libretti con informazioni aggiornate e/o nuovi orari; Installazione di nuove bacheche ed equipaggiamento di quelle esistenti; Redesign delle informazioni sul sito web. I numeri delle produzioni di materiale di comunicazione saranno definiti in seguito ai risultati della fase di ricerca. Aumentare le informazioni sul trasporto pubblico alle fermate. Almeno il 50% delle fermate sarà equipaggiata con le nuove tabelle informative. Attesi: Raggiungere ogni famiglia del comune di Brescia almeno una volta all anno con la campagna di comunicazione (circa famiglie) Raggiungere circa l 80% dei ragazzi di 13 anni del comune di Brescia con le informazioni sul trasporto pubblico per andare a scuola. Find the information about public transport and make them easily readable, is the first correct approach to capture the attention of the users and the potential demand of public transport. Brescia Trasporti want to reach this goal by means of improving of booklets, leaflets and website. As the mobility strategic framework of the city is to promote public transport to rationalize and improve the city accessibility, increasing the level of information (accessibility and up-grade) gives a contribution and is coherent to the mobility strategy of the city. The objective of this measure is to inform, about public transport products (timetables and maps), both the passengers, the potential demand and the shareholders, paying attention to the accessibility and to the up-grade of the information. This information will be diffused by leaflets, showcases and web. The goals of this activity are: to reach every family of Brescia Municipality, at least once a year, with the information campaign (about Families) As the mobility strategic framework of the city is to promote public transport to rationalize and improve the city accessibility, increasing the level of information (accessibility and up-grade) gives a contribution and is coherent to the mobility strategy of the city. In order to go through the currently asset of the information, some research activities are requested: understand the better way to enhance the readability of timetables, maps and web site define the available showcases or possible places to install them define the situation of the information on buses in order to set the standards for post them up take into consideration the opportunity to adopt a new software solution able to information on the web Depending on the results of the researches, some specific actions will be implemented. Survey activities are just started Tangible outputs: carry out the distribution of leaflets/booklets; install new showcases or equip the existing ones and re-styling the information on the web site. The number of communication objects will be defined exactly by means of the survey in the research activities. We would reach about families Increase of the public transport information at the bus stop. At least the 50% of the bus stop will be equipped with the new information tables. Expected outcomes To reach every family of Brescia Municipality, at least once a year, with the information campaign (about Families) To reach about 80% of 13 years old kids of Brescia Municipality with the information about bus offer to go to school

10 0403 Campagne di comunicazione e di educazione Communication and educational campaigns in Corsa) e rivolgendosi poi all intera cittadinanza (con la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile) Questa misura prevede l attuazione di tre progetti. Partecipazione al progetto nazionale EDU: lezioni in aula sulla mobilità sostenibile e in particolare sul trasporto pubblico, la sicurezza, la socializzazione, la responsabilità civile e la salute e lezioni a bordo bus. Massimo 70 classi di bambini di 8-9 e 10 anni per ogni anno scolastico. Partecipazione al progetto nazionale Parole in Corsa : concorso letterario locale indirizzato agli scrittori non professionisti finalizzato alla scrittura di un racconto sul viaggio (preferibilmente in autobus) allo scopo di sottolineare l esperienza emozionale del viaggio. Il progetto è utile come cassa di risonanza per parlare di mobilità. Il vincitore del concorso locale parteciperà al concorso nazionale gestito da ASSTRA. Partecipazione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. I progetti avranno contenuti informativi, ma anche emozionali e si svolgeranno in edizioni annuali per l intera durata della misura (4 anni): è importante tenere alta l attenzione sulla mobilità sostenibile. going to all the city users (European Sustainable Mobility Week). This measure concerns of the following projects: the participation to the national project EDU: lessons (about sustainable mobility - deeply on public transport, safety, socialization, civil responsibility, health), both in the school and in the bus depot, for maximum 70 classes for each year, of 8-9 and 10 years old kids. the participation to the national project Parole in Corsa, with a local contest addressed to non professional writers, aimed to write a short story on travel (preferably by bus), in order to highlight the emotional experience by travelling and also to let the people talk about mobility (once a year). The winner of our local contest will participate to the national contest. the participation to the European Sustainable Mobility Week (for each year) Each project is performed yearly for the entire duration of the measure because of the need to be continually remind the sustainable mobility concept paying attention to the emotional aspects. Questa misura prevede delle partecipazioni annuali ad alcuni progetti nazionali come EDU e Parole in corsa (coordinati da ASSTRA - associazione nazionale delle aziende di trasporto pubblico) nonché la partecipazione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Nell ambito della comunicazione sono previste anche alcune campagne rivolte a specifici target. L obiettivo principale è diffondere la cultura della mobilità sostenibile tra i cittadini di Brescia, iniziando dai bambini durante la scuola primaria (attraverso il progetto EDU), passando per i più grandi (attraverso Parole E stata completata la fase 2 del progetto Edù (lezioni a bordo bus) per le classi che hanno partecipato in via sperimentale lo scorso anno scolastico. E stato avviato il concorso Parole in Corsa con termine il 31 agosto 2009 Partecipazione al progetto nazionale EDU educazione per le scuole primarie sui temi della mobilità sostenibile Partecipazione al progetto nazionale Parole in corsa un concorso tra scrittori non professionisti sul tema del viaggio Partecipazione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile risultati attesi Numero di cittadini coinvolti (circa cittadini per ogni anno) Numero di studenti coinvolti (circa studenti per anno) Numero di pagine sui media (circa 5 pagine sui media locali per ogni anno). In this measure are included yearly participations to some national projects like EDU and Parole in corsa (Running Words), coordinated by ASSTRA national organization of public transport companies, and also to the European Sustainable Mobility Week. Some different communication campaign depending on the target are also scheduled in the measure. The objective is to spread the culture of sustainable mobility amongst the Brescia citizens, starting from the youngest people in the school (by EDU project), getting through the bus passengers (by Running Words), The phase 2 of the EDU project (lesson on board for the sperimental classes of the last year) is completed Launch of the contest Parole in corsa (Running words): end 31st august 2009 Tangible outputs Participate to the national project EDU - education for primary school about sustainable mobility Participate to the national project Running words - a competition amongst non professional writers, on the theme of travel Supporting the European Mobility Week (by events, seminars, ) Expected outcomes Nr of citizens involved (about citizens for each year) Nr of students involved (about students for each year) Nr of page on the media (about 5 pages on the local media for each year) 18 19

11 0406 Attività di mobility management Mobility management actions La misura prevede lo sviluppo di un piano integrato di spostamenti casa-lavoro e di un piano integrato di spostamenti casa-scuola. E previsto il coinvolgimento di aziende con più di 150 dipendenti. La progettazione dei piani di spostamento ha lo scopo di stimolare l uso razionale dei veicoli e di incoraggiare la cultura della mobilità sostenibile per incentivare il passaggio a modalità di trasporto più ecologiche influenzando i comportamenti dei consumatori. L innovazione consiste nell introduzione di soluzioni alternative per gli spostamenti sistematici: il carpooling per i tragitti casa lavoro (con tecnologia GPS allo scopo di verificare i costi di movimento casa lavoro di tutti i membri degli equipaggi di carpooling) La misura prevede lo sviluppo di un piano integrato di spostamenti casa-lavoro e di un piano integrato di spostamenti casa-scuola E previsto il coinvolgimento di aziende con più di 150 dipendenti. Ai dipendenti sarà richiesto di compilare appositi moduli. Il risultato dei piani e le soluzioni innovative in tema di mobilità saranno pubblicati sul sito web del Comune e delle aziende coinvolte. La comunicazione sarà diffusa attraverso pieghevoli e comunicazioni pubblicitarie in prossimità delle aziende. E stata completata l individuazione e la mappatura delle aziende con più di 150 dipendenti nel territorio comunale di Brescia. Sulla base dei seguenti criteri è stata definita l area target: Concentrazione di aziende senza Mobility Manager. Scarsa copertura del servizio di Trasporto Pubblico. Prossimità di importanti arterie stradali. Sono stati elaborati e distribuiti alle aziende i questionari da sottoporre ai dipendenti in merito alle informazioni sugli spostamenti casa-lavoro. Analoga procedura è stata utilizzata per la scelta delle scuole campione, in occasione della riapertura delle scuole verranno distribuiti i questionari. Con l introduzione del carpooling: Numero di equipaggi partecipanti: 20; Numero di automobili per km evitate km/anno Incremento del trasporto pubblico utilizzato per i viaggi casa-lavoro. The measures consist of carrying out an integrated plan home to work travel plans (hwtp) and home to school travel plans (hstp). In addition, it foresees to involve companies with more than 150 employees.. The goal is to enhance a rational use of the vehicles, to encourage a culture of sustainable mobility, to enhance the modal split towards more ecological modes, to influence travel behaviour. The innovative aspect consists of introducing innovative solutions, for travel home to work, as carpooling (with technology gps, in order to verify the costs of the movement house job of all the members of the crews of carpooling). The measures consist to carry out an integrated plan home to work travel plans (hwtp) and home to school travel plans (hstp). Additionally it foresees to involve companies with more than 150 employees. The employees of the companies will be required to fill in the template necessary for companies. Then the result of the plan and proposal of innovative solution of mobility will be published on the web site of municipality and companies involved. The communication will be diffused through leaflets and advertising that will be conducted nearby the companies. At the end of the mapping of the companies with more of 150 emplyees, was defined the target area following these criteria: number of companies without Mobility Manager low level of public transport service proximity of important arterial roads Definition of the questionnaire for the employees The same procedure was adopted for the target school, but there were just a few agreement due to the end of the school year. Number of the crew: 20 Number of the cars km avoided: km/year Increase of the public transport use for the home to work trip: 1% 20 21

12 0502 Implementazione del centro di monitoraggio per la sicurezza stradale Accident risk analysis and development of a road safety monitoring centre in Brescia I principali obiettivi della misura sono: Promuovere e diffondere lo sviluppo di soluzioni efficaci per migliorare il controllo degli incidenti. Creare una banca dati con la localizzazione degli incidenti stradali con il software GIS. Sviluppare campagne informative e educative. Sviluppare il centro di monitoraggio come innovazione per il controllo della sicurezza stradale. The mains objectives of the measure are: Promoting and diffusing the development of effective solutions to increase the knowledge of accidents Creation of a road accident database with localization of road accidents in a GIS Developing educational and informational campaigns. The innovative aspect is the carrying out of the monitoring center. E prevista la creazione di una banca dati sugli incidenti stradali dal 1991 al 2008 con localizzazione geografica attraverso l utilizzo del software GIS. La mappatura servirà per definire l indice di sicurezza delle strade e consentirà di assegnare le priorità di investimento per le riqualificazioni stradali. Prima di CIVITAS la banca dati dal 1991 al 2003 era gestita dall Università degli Studi di Brescia. La misura è coerente con le strategie di mobilità della città nelle quali è previsto il miglioramento della sicurezza stradale specialmente per le categorie deboli. La misura consiste nello sviluppo di un Piano di Sicurezza Urbano delle Strade con la mappatura degli incidenti, l assegnazione di un indice di sicurezza alle strade per individuare le priorità di intervento nella riqualificazione delle strade. La misura prevede anche lo sviluppo di un centro di monitoraggio per creare una banca dati automatica degli incidenti attraverso la tecnologia GPS e soluzioni web GIS. E stato creato un database omogeneo per uniformare i dati presenti (dal 1991 al 2008) e per creare uno standard per gli inserimenti e la gestione dei dati futuri. E stata ultimata la prima parte della creazione di una metodologia per la rilevazione della sicurezza stradale attraverso l osservazione di: tasso di incidentalità, indice di mortalità, valore assoluto degli incidenti, cause e decessi, questi dati sono necessari per stilare una lista nella quale emergeranno le strade più a rischio. E anche stato progettato il centro di monitoraggio attraverso una ricerca che ha permesso di individuare un sistema innovativo per creare un database automatico degli incidenti con la tecnologia GPS e soluzioni web GIS. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione col Settore Informatica del Comune di Brescia. Diminuzione degli incidenti del 20% The measure will allow the creation of a road accident database from 1991 to 2008 with geographical localization using a GIS. In addition, the survey will define the road safety index and it will allow the definition of the priority investments in road re-qualifications. The situation before civitas is characterized by a database from 1991 to 2003 managed by a local University. The measure is coherent with the mobility strategy of the city, which implements several activities in order to improve road safety especially for vulnerable road users. The measure consists of carrying out a Road safety Urban Plan with a mapping of accidents, road safety index in order to prioritise investment in road re-qualifications. Additionally, the measure will allow the implementation of a monitoring center to create an automatic accident database collection through GPS technology and web GIS solution. Creation of a database of the accidents from 1991 to 2008 in order to homogenize the existing data and to set up the standards for the future Completion of the first part of the implementation of a methodology for the road verification of the safety conditions, calculating the rate of road incidentality, the index of mortality, the absolute value of accidents, injuries and deaths to purpose a list in which the roads mostly incidentates emerge. Design of the monitoring centre. Survey to define a innovative system to create an automatic data base accidents collection through GPS technology and web GIS solution. Tender for purchasing of technological system (hardware e software) Sharing of the methodology with the Computer, science and statistic office for set up the standards of managing and updating of th new database and their geographical localization Decrease in number of accidents by 20% 22 23

13 0503 Miglioramento della sicurezza per i ciclisti Development of bicycle safety È prevista una nuova segnaletica di direzione per ciclisti allo scopo di migliorare la comprensione degli itinerari e orientare gli utenti. Ciò anche al fine di: prevenire gli incidenti in bicicletta (una segnaletica non adeguata o insufficiente confonde i ciclisti che possono imboccare la direzione sbagliata); promuovere tra i cittadini l uso della bicicletta. OBIETTIVI / ASPETTI INNOVATIVI Principale obiettivo è incrementare la segnaletica orizzontale e verticale. In particolare il numero di segnali verticali sarà quantificato nel progetto finale che comprende i 13 itinerari cittadini. In particolare gli obiettivi saranno: migliorare la sicurezza e il comfort degli itinerari attraverso una maggior comprensione delle direzioni segnalate; promuovere l uso della bicicletta e prevenirne i furti, grazie all aumento del numero di parcheggi dedicati (nuove rastrelliere); Attrezzare circa 100 km di percorsi ciclabili con la nuova segnaletica ed incrementare il numero di stalli per biciclette fino al 40%. Una segnaletica dedicata ai ciclisti contribuisce naturalmente a migliorare la comprensione degli itinerari e ad orientare gli utenti. Essa è utile anche per prevenire gli incidenti ai ciclisti e incoraggiare l uso della bicicletta. Poiché il Codice della Strada non fornisce attualmente specifiche indicazioni riguardo la segnaletica da adottare lungo i percorsi ciclabili, i segnali per i ciclisti risultano, ad oggi, generalmente insufficienti. Sono previste attività di diffusione delle informazioni riguardanti il miglioramento delle infrastrutture ciclabili, nonché il coinvolgimento degli stakeholders. Allo scopo, saranno utilizzati diversi canali di comunicazione come: libretti informativi (mappe incluse) da distribuire nelle scuole, nelle aziende e nei punti strategici della città (info point, uffici del turismo, etc.); internet (tutte le informazioni saranno aggiornate sul sito web); incontri periodici, organizzati allo scopo di ascoltare le esigenze delle associazioni dei ciclisti, con tecnici e consiglieri comunali. Si è dato avvio alle attività di analisi mediante un reportage fotografico e un rilievo dello stato di fatto, corredati da uno studio sulle caratteristiche del utenza, per individuare le linee guida del progetto. In particolare sono stati condotti: incontri periodici, organizzati allo scopo di ascoltare le esigenze delle associazioni dei ciclisti, con tecnici e consiglieri comunali. Studi delle capacità di comprensione della segnaletica da parte dei ciclisti, per individuare leggibilità e chiarezza dei segnali proposti, ed eventualmente trovare soluzioni alternative (esame della documentazione prodotta dalla FIAB sulla segnaletica per ciclisti); Analisi della segnaletica attraverso il confronto delle best practices in Italia ed in Europa: al proposito sono stati presi in considerazione il sistema di segnaletica per ciclisti in Danimarca e il caso di Bolzano; Indagini e sopralluoghi (in bicicletta) lungo le piste ciclabili per definire localizzazione, dimensioni e funzioni della segnaletica, così come per individuare le aree di parcheggio. Ciò al fine di determinare la corretta posizione dei segnali, le caratteristiche specifiche degli stessi (dimensioni e posizionamento), le funzioni (segnali di direzione o segnalini di conferma per esempio) e la domanda di parcheggi per biciclette. E stata predisposta un apposita scheda di rilievo da utilizzare come riferimento per la collocazione dei nuovi segnali. Tale scheda contiene i seguenti elementi: localizzazione del punto oggetto di rilievo, fotografia, tipologia di percorso ciclabile, pavimentazione, illuminazione, segnaletica esistente e la proposta di nuova segnaletica (caratteristiche del segnale di direzione, dimensione e posizione). Gli obiettivi sono: una riduzione del numero di incidenti del 20% e l aumento del numero di ciclisti del 3%. New direction signing for cyclists should improve the comprehension of the itineraries to orientate the users. This is also important to prevent cycling accidents (bad and poor signing can confuse the cyclists who can take the wrong direction) and to encourage road users to use bicycles. OBJECTIVES/INNOVATIVE ASPECTS The main objective is to increase the number of horizontal and vertical signs that will be quantified in the final design for all the 13 itineraries in the city. The other goals are: to improve safety and comfort of the itineraries through better cyclists understanding of direction signing: to promote cycling and prevent bicycle thefts through bicycle parking improvement to equip 100 km of bicycle lanes with new signs and increasing bicycle racks by up o 40%. New direction signing for cyclists should improve the comprehension of the itineraries to orientate the users. This is also important to prevent cycling accidents (bad and poor signing can confuse the cyclists who can take the wrong direction) and to encourage road users to use bicycles. The Italian Highway Code doesn t give specific indications for cycle itineraries signing and, at present, there is often relatively little signing for cycling routes. The dissemination activity will relay the infrastructure developments achieved and listen to the stakeholder needs. Communication channel: Information booklets (including maps) will be developed and distributed within schools, companies and put also in strategic points in the city (Information point, tourism office etc); website (all information will be updated on the website); Periodic meetings will be organised in order to listen to the specific expectations of cyclists associations, the municipality technicians and town councillors. City investigation, photo reportage and users studies to define the project: User studies on cyclists understanding of and views on the direction signing to find new solution (analisys of FIAB (Federazione Italiana Amici della Bici/Italian Federation of Bicycle Friends) studies on signing for cyclists; Analysis in the signing system through the investigation of best practices in the European and Italian experiences (expecially the Danish signing system and the experience of Bolzano in Italy ) in order to implement a good signing system for cyclists in our city: City investigation and urban analysis through cycle route inspection to define location, size and function of the new signals system, as well as parking demand. This action is important in order to define in the project the right position of the signals, the specific features of the signs (size and placing), the function (direction signing or service signing for example) and the parking request. The cycle route investigation, in order to identify the need of direction signing and the right location of the signs along the itineraries, has lead on to a schedule to be used as a referring frame in the project. This schedule contains the following elements: location, photo, cycle route category (cycle lane, cycle track, mixed cycle/bus, greenway etc.), surface, lighting, signing and new direction signing proposal (direction signing features, size and position). The expected results should be the decrease in number of accidents by 20% and the increase of in the number of cyclists by 3%

14 0602 Servizio di trasporto pubblico a chiamata On demand public transport services La misura è finalizzata allo studio del sistema di trasporto pubblico di Brescia per trovare aree dove applicare il trasporto pubblico a chiamata. Il progetto punta ad ottimizzare le risorse umane e meccaniche per facilitare gli spostamenti degli utenti durante le ore di morbida (domanda debole). L obiettivo è di avviare un sistema di trasporto pubblico a chiamata, utile per le ore di morbida, che tenga conto anche dei bisogni delle persone anziane allo scopo di ridurre i viaggi in autobus nelle ore di domanda debole. L effetto principale dovrebbe essere quello di aumentare il numero di passeggeri del trasporto pubblico nell area demo attraverso una riprogettazione del servizio di trasporto pubblico notturno dalle 22 circa e nelle ore di morbida. Brescia Trasporti ha già un sistema di trasporto a chiamata riservato per le classi di studenti e per gli utenti disabili, ma la gestione non informatizzata non consente di ottimizzare le risorse soprattutto quando qualche tradizionale linea di bus sarà trasformata in trasporto a chiamata. Per questo deve essere sviluppato un sistema innovativo e automatico che aumenti il livello di qualità in modo particolare per specifiche aree e per specifici orari. Il sistema di trasporto tradizionale dell area urbana di Brescia, che comprende 14 comuni limitrofi, soddisfa i bisogni degli utilizzatori durante il giorno, ma di notte o nelle aree a domanda debole c è una bassa media di passeggeri trasportati. L adozione di un nuovo sistema di trasporto a chiamata prevede uno specifico e dettagliato piano fatto di analisi, formazione, test, comunicazione etc. utile a fornire un servizio efficiente ai cittadini. Inoltre l innovativo e automatico sistema di trasporto a chiamata, si sposa con la strategia di mobilità del Comune di Brescia apportando maggiore qualità, meno emissioni inquinanti nel sistema di trasporto ed è anche utile alle persone anziane E stata realizzata un indagine di customer satisfaciton per individuare le esigenze degli utenti. E stata effettuata un analisi quali-quantitativa sui dati passeggeri (dal database delle Omnibus Card) per individuare le caratteristiche dell utenza. E stata effettuata un analisi quali-quantitativa sui dati delle timbrature per valutare l utilizzo del trasporto pubblico durante le diverse fasce orarie della giornata: l obiettivo è quello di individuare eventuali criticità. Definizione del viaggio tipico sui mezzi di Brescia Trasporti: dall analisi delle origini/destinazioni dal database delle timbrature. Con il nuovo sistema di trasporto a chiamata si intende aumentare il numero di passeggeri del trasporto pubblico nell area target e accrescere la soddisfazione degli utilizzatori. Il sistema di trasporto a chiamata automatico per l area urbana di Brescia rappresenta una nuova via di studio del trasporto pubblico e un nuovo modo di soddisfare i bisogni reali di tutti i cittadini. This measure is finalized to study the public transport system in Brescia to eventually find areas where apply demand public transport service. The project s goals is to optimized human and mechanic resources and make users movements easy during low demand hours. The objective is to start up an on demand transport system, suitable for no-peak public transport demand, taking into account also the elder people needs, in order to reduce bus journeys during low demand. So the main objective is to increase the number of public transport passengers in the area demo of the 5%. BST would re-design the public transport in the night, about from and in the low demand hours. Brescia Trasporti is operating a manual on demand transport system reserved for student classes and disabled people, but this manual system isn t able to optimize the resources, especially when some traditional bus lines will be transformed into on demand transport system open to all the people. An innovative automatic on demand system needs to be implemented, in order to increase quality level, especially for particular areas and times. The urban area of the public transport in Brescia involve 14 Municipality, the traditional modes of transport satisfy the users needs during the day but in the night or in the low demand area there is a low average of transported passengers.the adoption of a new on demand system has to follow a specific and detailed plan, made of analysis, training, testing, communication etc., useful to provide an efficient service to the citizens.besides, the innovative automatic on demand system, will comply with the mobility strategic framework of Brescia, as it lets to a high quality, less pollutant transport system, suitable also to the elder people. IMPLEMENTATION Customer satisfaction interviews in order to define Customer s needs on transport: 20% of people interviewed require more directly routes and a minority ask for more routes Analysis on passengers data (from Omnibus Card database) in order to define users features Analysis of ticket-printing in order to evaluate public transport use during different time slots in the day and define eventually criticality. Define the typical journey on Brescia Trasporti fleet from analysis of origin/destination data from ticket-printing database With the new on demand system we would increase the number of public transport passengers in the area demo of the 5% and increasing the user satisfaction. On demand, automatic transport system for Brescia urban area will represent a new way to study the public transport and a new way to satisfy the real needs of all citizens

15 0605 Car sharing Car sharing Il Car sharing (letteralmente condivisione dell automobile ) introduce un nuovo modo di pianificare le proprie abitudini di viaggio, un modo intelligente di guidare ovunque senza svantaggi economici. E la scelta perfetta per ogni occasione: shopping, incontri d affari, tempo libero ed è un alternativa intelligente a possedere un automobile. Gli obiettivi principali della misura sono: ridurre l uso delle auto private che accedono alla città; migliorare l uso delle soluzioni di trasporto innovative come il car sharing, bike sharing e trasporto pubblico; incentivare le persone a sviluppare un proprio piano integrato di interscambio tra differenti tipi di mezzi di trasporto. Dopo il successo del sistema di bike sharing, introdotto nell aprile del 2008, si intende introdurre il car sharing un altro esempio di innovativa soluzione di trasporto. Il progetto prevede un implementazione graduale attraverso diversi passaggi: creazione di circa 20 spazi parcheggio dedicati; creazione di una flotta con circa 30 veicoli con motori ibridi, bifuel o a metano. L obiettivo è quello di portare a circa 1000 il numero degli utilizzatori del servizio nelle aree individuate durante gli anni di durata del progetto I benefici del servizio sono: Prezzi tutto incluso: tariffe orarie e chilometriche comprensive di benzina, servizio, riparazioni, assicurazione, amministrazione, tool stikers, costi di parcheggio e IVA. Flessibilità: scelta tra differenti tipi di veicolo, servizi prenotabili dal sito web o via telefono. Trasparenza: fatture periodiche e dettagliate, nessun costo incidentale aggiuntivo. Sono previste campagne promozionali e di comunicazione Definizione dei bisogni: studio sui bisogni da soddisfare con l introduzione del car sharing a Brescia attraverso l analisi dei clienti potenziali e la loro distribuzione geografica, le caratteristiche della città e della mobilità, la distribuzione socio economica della popolazione e degli affari etc. Questo per definire al meglio la clientela potenziale e il piano di sviluppo del servizio. Benchmarking: confronto tra i servizi di car sharing italiani. Progettazione finale del sistema di car sharing: procedure, parcheggi, localizzazione e tariffe etc.) unitamente allo schema di gestione. A completamento del progetto si prevede una flotta di 30 veicoli e 1000 utilizzatori del servizio. Car sharing introduces a new way of planning our own travel habits, an intelligent way of driving every where, without financial disadvantages. Car sharing is the perfect choice for every occasion: shopping, business meetings, free time. Car sharing is an intelligent alternative to owning a car. The mains objectives are to reduce the use of private cars accessing the city and enhance the use of the innovative transport solutions such as car sharing, bike sharing and public transport, in order to stimulate people to carry out an integrated plan of interchange between the different kinds of transport. In particular, after the success of the bike sharing system, introduced in April 2008, we want to introduce another innovative transport solution, car sharing. The project foresees a gradual launch of: about 20 car sharing parking spaces with about 30 car sharing vehicles, the entire fleet will be powered by hybrid or bi-fuel engines or methane. about 1000 users as a result of the service in the years of the project within the relevant areas. Benefits Everything included The hourly and kilometre rates include petrol, servicing, repairs, insurance, administration, tool stickers, parking fees, VAT. Flexibility A choice of different kind of vehicles All vehicles can be reserved by web site or by phone Transparently Detailed, periodic invoices No hidden incidental costs The dissemination task foresees: Promotional and communication campaigns for the citizens Defining of the user need: study about the needs to be satisfied by car sharing in Brescia have been carried out, analysing the potential users and their geographical distribution, the city characteristics and its mobility, the socio economic distribution of population and business, etc. This to define at best the potential users and the development plan over time of the service. Benchmarking comparision with other italian car sharing services Final design of the car sharing scheme: Final Design of the overall scheme of car sharing operations and system (procedures, parking spaces locations, tariffs, etc.) including the management scheme. Tender document to individuate the operator of the services. We published the tender at the end of the december and we we postponed the deadline, foreseen to the middle of january, to the end of january. We didn t receive offer from the operator so we have modify the tender document to increase the interest. The tender will be published again, about, at the end of may. The expected results of the measure are: a 30 car fleet; 1000 users of car sharing service

16 0702 Distribuzione delle merci Freight distribution Il trasporto e la distribuzione delle merci sono le maggiori cause di traffico e influiscono significativamente sulla qualità dell ambiente e sulla vita nelle aree urbane visto che strade pesantemente congestionate complicano la vita dei cittadini. OBIETTIVI/ASPETTI SIGNIFICATIVI L obiettivo principale è di regolare la distribuzione urbana delle merci all interno del centro della città attraverso l introduzione di misure restrittive al traffico focalizzate sui seguenti obiettivi: aumento del fattore di peso; diminuzione dei tempi di consegna; diminuzione dell uso di energia; diminuzione dell inquinamento; diminuzione dei flussi di traffico; Il trasporto e la distribuzione delle merci è una delle componenti principali dello stato economico e sociale delle nostre città e gioca un ruolo molto importante in tanti settori e attività chiave dal punto di vista socio economico. D altra parte, visto che è un componente importante del traffico urbano e della mobilità, ha effetti sulla qualità dell ambiente e della vita nelle aree urbane poiché strade congestionate incidono sulla vita dei cittadini. Preservare la qualità della vita in una città è una delle principali motivazioni per implementare azioni di accesso restrittivo. Nei centri città il trasporto delle merci è spesso la ragione di importanti congestioni. I veicoli merci sono tipicamente lenti a causa dei frequenti stop durante il percorso prestabilito per le consegne, allo stesso tempo la distribuzione e la consegna delle merci nel centro della città spesso avviene in strade limitate e questo aggrava il problema. La misura è completamente coerente con la strategia di mobilità del Comune che prevede: accessi controllati nel centro della città (ZTL) che riducono il flusso di traffico dei veicoli; riprogettazione dei percorsi degli autobus nel centro città. Ricerca di benchmarking per individuare le best practices in Italia e in Europa. Analisi dei flussi di traffico nel centro città per valutarne l impatto. Cendimento delle aree di consegna con analisi particolare della localizzazione delle aree e del numero. Definizione della metodologia e dei contenuti della ricerca. Crescita del fattore di peso, l obiettivo è raggiungere il 60% della media del fattore di peso. Diminuzione del 20% del flusso di traffico commerciale nelle ore di punta attraverso nuove misure restrittive. Aumento del 15% dei veicoli ecologici. Diminuzione del 10% dei chilometri percorsi. Diminuzione del 20% del tempo per le consegne. Freight transport and distribution is one of the main contributors to urban traffic, it has significant effects on the quality of the environment and life in urban areas, as heavily congested roads are significantly affecting the citizens lives. The objective is to regulate the freight urban distribution inside the city centre through the introduction of restrictive measures aimed to obtain these objectives: Increasing of the weighting factor; Decrease of delivery time; Decrease of energy use; Decrease of pollution; Decrease of freight traffic flows. ACTIONS TO BE PERFORMED Freight transport and distribution is one of the primary components of the economic and social welfare of our cities, playing a major role in many key socio-economic sectors and activities. On the other hand, as a main component of the urban traffic and mobility, it has important effects on the quality of the environment and life in urban areas, as heavily congested roads are significantly affecting the life of our citizens. Preserving quality of life in a city can be one of the reasons to implement access restriction. In the city centre goods transport is often the reason for severe congestion. The goods vehicles are typically slow moving due to several stops along a delivery route. At the same time goods distribution deliveries in the city centre often take place in confined streets, which adds to the problem. The measure is completely coherent with the mobility strategy of the Municipality: Access control in the city centre (LTZ limited traffic zone) that has reduce the traffic flow of the vehicles; Re-design of the bus routes in the City Centre (LTZ - limited traffic zone); Benchmarking survey analysis of the best practices in Italy and in Europe Analysis of the traffic flow in the city center to evaluate the impact Taking a census of the delivery area. In particular we have analysed the location of the delivery area and the number. Defining of the methodology and the contents of the survey. The activity is in progress. Growth of the weighting factor. The objective is 60% of the average weighting factor; Decrease of 20% of the commercial traffic flow in the rush hour through the new restrictive measures Increase of 15% of clean vehicles Decrease of 10% of the kms covered Decrease of 20% of the time for the supplies 30 31

17 0805 Brescia Mobile Channel Brescia Mobile Channel Il Brescia Mobile Channel si pone l obiettivo di divenire il canale mobile della città di Brescia a supporto del miglioramento della qualità dei trasporti e della mobilità dell Area Urbana. BMC si baserà sullo sviluppo di una applicazione innovativa per la navigazione personale, avente la finalità di offrire informazioni interattive sui mezzi di trasporto e la mobilità. BMC si propone di sostenere e qualificarne le attività di comunicazione, specie presso i segmenti di utenza potenziale o occasionale, che non utilizzano frequentemente i mezzi di trasporto pubblico. Questo risultato sarà perseguito attraverso la proposizione, su telefoni portatili e palmari, di un insieme di servizi informativi di elevato impatto e semplice impiego, utili a soddisfare i bisogni di mobilità. Questi servizi spaziano dall accesso alla mappa dell area urbana di Brescia, all elaborazione e suggerimento degli itinerari, data l origine e la destinazione di interesse, alla proposta dei mezzi di trasporto idonei, tenendo conto degli orari e dei tragitti. Più in generale in futuro si potranno realizzare servizi basati sulla comunicazione locale tra smartphone, autobus e paline di fermata, al fine di fornire anche in forma vocale indicazioni sulla linea/destinazione del mezzo in arrivo, nonché informazioni generali sulla mobilità anche tramite comunicazione Bluetooth. La struttura di BMC sarà progettata e realizzata in modo da sfruttare le possibilità di aggiornamento e interazione rese possibili dalla disponibilità di un collegamento di rete. BMC darà la disponibilità, in modo semplice e intuitivo, delle informazioni attraverso il possesso di un telefono cellulare o un PDA e renderà accessibili dei set di funzioni raggruppate in 4 aree chiave: prendere il bus più facilmente; trovare servizi utili nella città; rendere più piacevole l attesa del bus e il viaggio; usare il proprio telefono come mezzo di pagamento. La soluzione sarà disponibile sugli smartphone più comuni. E stata svolta l analisi di un servizio per telefonia mobile con contenuti originali e orientato alle informazioni sulla mobilità, indirizzato in particolare ai giovani utilizzatori del servizio di trasporto pubblico. Il BMC sarà in grado di identificare e mostrare all utente il migliore percorso possibile con i mezzi di trasporto pubblico a disposizione, data la richiesta di ricerca del percorso origine-destinazione inserita dal cliente. Il sistema potrà via via fornire i seguenti servizi informativi: servizi per i pendolari e infomobility personali (autobus, bike and ride e park and ride); esperienze nella città, shopping e turismo: trovare punti di interesse; cultura, educazione e intrattenimento; comunicazioni specifiche per gli autisti dei bus; piste ciclabili e aree verdi; informazioni sulle restrizioni alla mobilità urbana; punti di interesse: farmacie, librerie, chiese, monumenti e musei; cinema, teatri e iniziative culturali; parchi (aree disponibili e orari); ubicazione dei pubblici uffici e orari. cinema, teatri e iniziative culturali; parchi (aree disponibili e orari); ubicazione dei pubblici uffici e orari; attività private e servizi per canali pubblicitari. The Brescia Mobile Channel will offer a variety of services on the mobile phone of the people, while promoting the use of public transport in the urban area and the province of Brescia. The advantages for BMC users will be the availability of updated information on public transport and the city, as well as utilities and entertainment. Consequently, the organizations involved will make a positive return in terms of image and visibility. Once the project is fully up to speed, additional benefits can be achieved, leading to stimulate the use of public transport and achieve new efficiencies in the flow of communication to the citizens. The Brescia Mobile Channel will offer a variety of services on the mobile phone of the people, while promoting the use of public transport in the urban area and the province of Brescia. Available in a simple and intuitive way with a mobile phone or a PDA, BMC will make available a set of functions grouped into four key areas: Take the bus more easily Find useful services in the city Making the bus waiting and travel more pleasant Use your phone as a payment system (NFC trial) The solution should be available on the most popular smartphone operating systems and handhelds, including Symbian (eg Nokia), Windows Mobile, Google Android and RIM (BlackBerry). In particular, it should be ensured for maintaining the code of one application which is automatically replicated for the main types of smartphone, maintaining structural integration of code and avoid mismatches or development activities in ad hoc new release. Analysis of an original content and information-oriented mobile services addressing the younger cluster of public transport services, which is the most critical given the trend of being one with the highest dropout rates, once age and income allows them to use private cars, as the preferred means of transport. The kind of information to be provided and the interaction modes have been deeply analysed and defined. Design of accessible interaction techniques: in particular the system will be able to identify and show on mobile devices the best possible routes using buses and other public transport means in the city and the urban area. The system will be accessible from mobile devices, primarily smartphones, and will exploit the device computing, storage and communication capabilities, both in online (i.e. through cellular data network, wireless LAN and mesh networks, local connectivity/personal networks, etc.) and offline settings. We will set up of a system providing the following information services: commuter and personal infomobility services (busses, Bike & Ride, Park & Ride) city experience, shopping and tourism: finding point of interest Culture, education and entertainment Communication and productivity for the bus drivers Cycle paths and green areas Urban mobility restrictions information Point of interest: pharmacies, libraries, churches, monuments, museums Movie theatres, cultural initiatives Parks (available slots, timing) Public offices locations and timing Private retails and chains for advertising services 32 33

18 Tematic leaders Thematic area 1: Increasing the use of alternative fuels and of clean and energy efficient vehicles and enhancing their integration into the urban transport. TASL: Dorel Popa Thematic area 2: Stimulating high-quality and energy efficient collective passenger transport. TASL: Severo Pace Thematic area 5: Developing safe and secure roads and infrastructures and means of travels. TASL: Luis Santos Thematic area 6: Introducing mobility services that promote new forms of more energyefficient vehicle use and/or ownership, and less car dependent lifestyles. TASL: Juan Carlos Escudero Achiaga Thematic area 3: Implementing demand management strategies based upon economic incentives. TASL: Iñaki Sagardoy Thematic area 7: Oromoting energy-efficient freight logistics services, and new concepts for goods distribution. TASL: Giandomenico Gangi Thematic area 4: Influencing travel behaviour and modal choice through mobility management plans, marketing, communication, education and information campaigns. TASL: Luis Santos Thematic area 8: Enhancing the use of innovative transport telematics systems for traffic management and traveller support - including solutions based upon satellite applications. TASL: Catalin Costantinescu 34

19 Comune di Brescia w w w.civitas- initiative.org

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico O9 P o l i c y A d v i C E n ot e s innovativi per il trasporto L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools

Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools Agenda Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools Section II - The Data Representation Problem and the construction of the Model Section III - Data Analysis

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica Advanced solutions for: UTILITY DISTRIBUTION TERTIARY RENEWABLE ENERGY INDUSTRY Soluzioni avanzate per: DISTRIBUZIONE ELETTRICA TERZIARIO ENERGIE RINNOVABILI INDUSTRIA The company T.M. born in year 2001,

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Nome del concorrente - Competitor's name :...

Nome del concorrente - Competitor's name :... MODULO DI RICHIESTA DI MATERIALE SUPPLEMENTARE ADDITIONAL MATERIAL ORDER FORM Il materiale e i documenti compresi nella tassa di iscrizione sono elencati nell'appendice VI del 2015 FIA WRC Sporting Regulations

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli