ANUPSA VERONA. Dott.ssa F. «Come affrontare il sovrappeso e le sue complicanze. Dimagrire in salute: la dieta Proteica, i pro e i contro.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANUPSA VERONA. Dott.ssa F. «Come affrontare il sovrappeso e le sue complicanze. Dimagrire in salute: la dieta Proteica, i pro e i contro."

Transcript

1 ANUPSA VERONA «Come affrontare il sovrappeso e le sue complicanze. Dimagrire in salute: la dieta Proteica, i pro e i contro.» Circolo Ufficiali di Castelvecchio 13 febbraio Dott.ssa F.

2 Dopo gli «stravizi natalizi»...il 7 gennaio.

3 DIETA = CORRETTA ALIMENTAZIONE Per avere lunga vita sana Cura/previene molte patologie Si impara sin da piccoli

4 Per i non addetti ai lavori però DIETA = DIETA IPOCALORICA (DIMAGRANTE)

5 OBESITA = MALATTIA SOCIALE !!! Problema: COMPLICANZE

6 L evoluzione della nostra specie procede con lo stesso patrimonio genetico, ma il rapporto quantità/qualità del cibo è cambiata.

7 EZIOPATOGENESI MULTIFATTORIALE ereditarietà/ familiarità patologie farmaci stress ormonali metaboliche cattive abitudini

8 DIETA IPOCALORICA = BUSINESS.. TUTTI FANNO DIETE!!!

9 TUTTE LE DIETE FANNO DIMAGRIRE PERDERE PESO è FACILE MANTENERE IL PESO RAGGIUNTO è DIFFICILE La dieta DEFINITIVA non esiste!

10 CAMBIARE STILE DI VITA MUOVERSI DI PIU MEGLIO MANGIARE

11 MUOVERSI DI PIU.

12 IMPARARE A MANGIARE DIETOTERAPIA INDIVIDUALE

13 Stilare una dieta è un atto ESCLUSIVAMENTE MEDICO dato che non può prescindere da : ANAMNESI ALIMENTARE

14 ESAMI EMATOCHIMICI

15 ANAMNESI ESAME OBIETTIVO

16 DATI ANTROPOMETRICI Peso Altezza Pliche Circonferenze ANALISI IMPEDENZIOMETRICA

17 ACCETTARE LA PROPRIA COSTITUZIONE CORPOREA E

18 Dieta ipocalorica (restrittiva) Meccanismi di difesa geneticamente programmati Fame Risparmio energetico Abbassamento del metabolismo

19 Dieta ipocalorica (restrittiva) Diminuzione quantita introito proteico Aumento del catabolismo proteico muscolare Scarso Apporto di AA precursori dei neuro mediatori Tir Tripto PERDITA DI MASSA MAGRA DISTURBI DELL UMORE

20 DIETA IPOCALORICA DIETA PUO ESSERE CARENTE DI GRASSI (deposito: tessuto adiposo) DIETA PUO ESSERE CARENTE DI ZUCCHERI (deposito: fegato, altri substrati) DIETA NON PUO ESSERE CARENTE DI PROTEINE (deposito: tessuto muscolare)

21 Dall esigenza di offrire al paziente: DIETA VELOCE SENZA PESARE (alimenti sostitutivi) CHE INCORAGGI A CALARE NON INTACCHI LA MASSA DIETOTERAPIA MAGRA PROTEINATA

22 DIETOTERAPIA PROTEINATA MENO ZUCCHERI MENO GRASSI UGUALE APPORTO DI PROTEINE

23 MENO ZUCCHERI NELLA DIETA MENO INSULINA INSULINEMICO DIETA A BASSO STIMOLO AUMENTO LIPOLISI = AUMENTO GRASSI IN CIRCOLO FORMAZIONE CORPI CHETONICI DIETA CHETOGENICA

24 Indicazioni Obesita /sovrappeso Adiposità localizzata PEFS Pre intervento chirurgico Ritorno al peso forma post gravidanza Aumento di peso durante la menopausa 24

25 VANTAGGI PRIMI RISULTATI VISIBILI GIÀ DOPO POCHI GIORNI

26 VANTAGGI RIDUZIONE DELLA MASSA GRASSA

27 VANTAGGI NO FAME

28 VANTAGGI NO STANCHEZZA BENESSERE PSICOFISICO

29 VANTAGGI PELLE TONICA E LUMINOSA Le fibre di collagene rappresentano il 75% del peso secco del derma. Dal collagene, che è costituito da proteine semplici, dipende l elasticità e la resistenza della cute.

30 Vengono utilizzati INTEGRATORI PROTEICI (alimenti sostitutivi) Non può definirsi PROTEICA una qualunque dieta a base di carne o pesce. Bisogna conoscerne il metodo, le procedure esatte e le eventuali problematiche per ottenere il massimo dell effetto. Si stabilisce insieme al paziente la durata della terapia, le fasi da seguire, l utilizzo e il dosaggio dei prodotti, in base al singolo paziente e al suo PI. (1,2-1,5g proteine x kg PI/die)

31 Piatti salati omelettes crocchette vellutate purè pasta 31

32 Bibite e frullati BEVANDE GELATI FRAPPE 32

33 VANTAGGI : Le merende 33

34 VANTAGGI : Alimenti dolci FLAN YOGURT CAPUCCINO 34

35 SVANTAGGI DIETA PROTEICA Non può essere interrotta Manca il piacere del cucinare NO in caso di : IR, I epatica, diabete mellito tipo 1, gravidanza e allattamento.

36 SUDDIVISA IN STEP (fase stretta, mista, ecc.) fase verdure a volontà Vantaggi: Dieta Proteic a Senza fame 1. 2 kg/sett. 2. Perdita mirata 3. Pelle protetta Chetogenesi controllata Dieta 36 Senza stanchezz

37 DIETOTERAPIA BILANCIATA

38 COMPLICANZE DELL OBESITA

39 COMPLICANZE e PATOLOGIE CORRELATE all OBESITA morti/anno in Italia

40 AUMENTATO RISCHIO CARDIOVASCOLARE

41 INFARTO MIOCARDICO

42 PATOLOGIE CIRCOLATORIE arteriose

43 IPERTENSIONE ARTERIOSA

44 VIETATO FUMARE!!!!

45 ESAMI EMATOCHIMICI

46 IPERCOLESTEROLEMIA

47 DIABETE MELLITO

48 PATOLOGIE CIRCOLATORIE venose

49 PATOLOGIE GASTROINTESTINALI Steatosi epatica Calcoli biliari Ernia Jatale Esofagite da reflusso

50 PATOLOGIE RESPIRATORIE - Dispnea - Sindr. Apnee Ostruttive Notturne

51 PATOLOGIE ORTOPEDICHE

52 DISTURBI DELL UMORE

53 TERAPIA : CAMBIO STILE DI VITA

54 TERAPIA : MOVIMENTO

55 TERAPIA : OBBLIGATORIO DIVERTIRSI!

56 TERAPIA : FARMACI

57 TERAPIE ALTERNATIVE DI SUPPORTO IPNOSI STATO INTERMEDIO TRA VEGLIA E SONNO INDUZIONE: MESSAGGI CONCORDATI CON IL PAZIENTE

58 Individuo = unità psicosomatica Durante l ipnosi si agisce a livello psichico (subconscio) modificando le funzioni corporee. Individuo

59 ANUPSA VERONA dott.ssa Federica Ciani medico chirurgo specialista in diabetologia malattie del metabolismo STUDIO MEDICO ASSOCIATO Vicolo oratorio 1 VERONA Tel

MultiMedica. Prevenire e curare con l Alimentazione. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura. MultiMedica

MultiMedica. Prevenire e curare con l Alimentazione. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura. MultiMedica COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE m IRCCS MultiMedica m Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300 - Sesto S. Giovanni (Mi) MultiMedica Castellanza Viale Piemonte, 70 - Castellanza

Dettagli

CENTRO PER LA TERAPIA DELLA OBESITÀ E DEL SOVRAPPESO SOVRAPPESO E OBESITÀ CAUSE CONSEGUENZE TERAPIE. www.lucapecchioli.it

CENTRO PER LA TERAPIA DELLA OBESITÀ E DEL SOVRAPPESO SOVRAPPESO E OBESITÀ CAUSE CONSEGUENZE TERAPIE. www.lucapecchioli.it CENTRO PER LA TERAPIA DELLA OBESITÀ E DEL SOVRAPPESO CENTRO PER LA TERAPIA DELLA OBESITÀ E DEL SOVRAPPESO SOVRAPPESO E OBESITÀ CAUSE CONSEGUENZE TERAPIE LE CAUSE DELL OBESITÀ Dall interazione di fattori

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

2 CONVEGNO DIABESITA

2 CONVEGNO DIABESITA 2 CONVEGNO DIABESITA La co-morbidità nel paziente con diabesità Dott. Roberto Gualdiero 7 Giugno 2014- CAVA DEI TIRRENI Diabesità è il neologismo coniato dall OMS per sottolineare la stretta associazione

Dettagli

IL DIABETE GESTAZIONALE

IL DIABETE GESTAZIONALE IL DIABETE GESTAZIONALE dott.ssa Annamaria Nuzzi Ambulatorio Diabete e Gravidanza S.S.D. Diabetologia e Malattie del Metabolismo A.S.L. CN2 sede di Alba e Canale Resp.. Dott.ssa A. Rosatello COS E IL DIABETE

Dettagli

La Gialmica ti permette di prendere un appuntamento per una visita con la nostra Nutrizionista, la

La Gialmica ti permette di prendere un appuntamento per una visita con la nostra Nutrizionista, la La Gialmica ti permette di prendere un appuntamento per una visita con la nostra Nutrizionista, la Dott.ssa Ventriglia. Potrai ricevere una dieta personalizzata e bilanciata con i consigli per dimagrire

Dettagli

Senza il dolce, il cuore è più leggero.

Senza il dolce, il cuore è più leggero. Il diabete Il diabete Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: Senza il dolce, il cuore è più leggero. L attività fisica

Dettagli

Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sulla Nutrizione Umana e i Disturbi del comportamento Alimentare Ambulatorio di Dietologia

Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sulla Nutrizione Umana e i Disturbi del comportamento Alimentare Ambulatorio di Dietologia Università degli Studi di Pavia Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sulla Nutrizione Umana e i Disturbi del comportamento Alimentare Ambulatorio di Dietologia Direttore: Prof. Anna Tagliabue

Dettagli

HORMONAL PROFILES. Valutazione degli equilibri ormonali

HORMONAL PROFILES. Valutazione degli equilibri ormonali HORMONAL PROFILES Valutazione degli equilibri ormonali Quando l organismo è sottoposto a malattie, infiammazione, sforzi fisici, stili di vita scorretti, oppure durante periodi particolari della vita (menopausa,

Dettagli

Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente sulla salute

Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente sulla salute Premessa La cellulite Un corretto stiile dii viita No al problema della cellulite Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE

LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE LE CINQUE REGOLE PER IL BENESSERE Per sentirsi bene e in salute è necessario non solo raggiungere un peso salutare ma è necessario fare anche dei cambiamenti nel proprio stile di vita e nel proprio modo

Dettagli

Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN

Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN Calcolare l altezza dalla distanza ginocchio - tallone BAPEN MUST e BMI Step 1 Score Range BMI Categoria di peso Significato 2 < 18,5 Sottopeso

Dettagli

EVOLUZIONE ED OBESITA. Dott.ssa D Angelo Angelica

EVOLUZIONE ED OBESITA. Dott.ssa D Angelo Angelica EVOLUZIONE ED OBESITA Dott.ssa D Angelo Angelica Definizione di obesità Per obesità si intende la presenza di un eccesso della massa corporea. Il grado di obesità si misura con l indice di massa corporea

Dettagli

LIBRETTO INFORMATIVO L OBESITA

LIBRETTO INFORMATIVO L OBESITA LIBRETTO INFORMATIVO L OBESITA 35 Perché si diventa grassi? INTRODUZIONE DI ENERGIA DISPENDIO DI ENERGIA Cibo Bevande Esercizio fisico Metabolismo Si diventa grassi quando le calorie in entrata superano

Dettagli

Un problema di cuore.

Un problema di cuore. Le malattie cardiovascolari nella donna Le malattie cardiovascolari nella donna Opuscolo redatto da Maria Lorenza Muiesan* e Maria Vittoria Pitzalis*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*,

Dettagli

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI!

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! Paese, 13 marzo 2013 dott.ssa Laura Martinelli dietista sportiva www.alimentazionesportivamartinelli.com ARGOMENTI L alimentazione dei bambini in Italia Elementi di dietetica

Dettagli

Un efficace strumento di cura e prevenzione

Un efficace strumento di cura e prevenzione HK HealthKlab HealthKlab Health Klab, il Klab della salute, nasce con l'obiettivo di creare e mantenere salute. Sotto questo marchio operano il Servizio di Prevenzione e Attività Fisica dell'istituto di

Dettagli

PROTOCOLLO DEL PROGRAMMA idiet DI RIEDUCAZIONE ALIMENTARE

PROTOCOLLO DEL PROGRAMMA idiet DI RIEDUCAZIONE ALIMENTARE PROTOCOLLO DEL PROGRAMMA idiet DI RIEDUCAZIONE ALIMENTARE INDICE Come nasce la dieta proteica 3 Concetti metabolici nella dieta proteica 4 Il funzionamento metabolico della dieta proteica 6 Programma IDiet

Dettagli

Dir. UOC Ostetricia e Ginecologia Policlinico Universitario A. Gemelli, Roma ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA

Dir. UOC Ostetricia e Ginecologia Policlinico Universitario A. Gemelli, Roma ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA PROF. ALESSANDRO CARUSO Dir. UOC Ostetricia e Ginecologia Policlinico Universitario A. Gemelli, Roma ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA Una nutrizione corretta determina condizioni ottimali di salute materne,

Dettagli

Servizio dietologico. Una dispensa di consigli utili per essere sani attraverso un alimentazione e uno stile di vita corretti.

Servizio dietologico. Una dispensa di consigli utili per essere sani attraverso un alimentazione e uno stile di vita corretti. Servizio dietologico Una dispensa di consigli utili per essere sani attraverso un alimentazione e uno stile di vita corretti. OMNIAMED poliambulatorio specialistico Direttore Sanitario Dr. Claudio Beltramello

Dettagli

Nel corso dell ultimo decennio l interesse. Dieta aminoacidica: una vera terapia contro. il grasso

Nel corso dell ultimo decennio l interesse. Dieta aminoacidica: una vera terapia contro. il grasso Dieta aminoacidica: una vera terapia contro Finita la stagione delle diete facili, approssimative, quasi sempre inutili, è ora di fare un discorso serio sull obesità. È una patologia grave, va riconosciuta

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

SUPPORTO NUTRIZIONALE ALLA PREPARAZIONE ATLETICA Silvia Pogliaghi

SUPPORTO NUTRIZIONALE ALLA PREPARAZIONE ATLETICA Silvia Pogliaghi Seminario sul tema: La Preparazione Fisica nel Rugby: Sport di Accelerazioni Ripetute Federazione Italiana Rugby Centro Studi FIR Lunedì 14 Gennaio 2008, ore 14.30 Facoltà di Scienze Motorie, Verona Università

Dettagli

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Lega Friulana per il Cuore CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato

Dettagli

ZONA PLUS TEST ESITO TEST: Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA

ZONA PLUS TEST ESITO TEST: Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA ESITO TEST: Cod. ID: 123456 Data: 10/01/2011 Paziente: ROSSI MARIO ZONA PLUS TEST Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA Glicemia Insulinemia Indice HOMA ANALITA DESCRIZIONE

Dettagli

Istruzioni per l uso

Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Un periodo ristretto nel tempo di restrizioni alimentari per dimagrire o curare / prevenire una patologia Modo di alimentarsi, abitudine alimentare Siamo programmati per ingrassare

Dettagli

Il controllo del peso controlla la tua salute.

Il controllo del peso controlla la tua salute. Il controllo del peso controlla la tua salute. le BreviGuide PEGASO www.pegaso.eu C è un altro modo per dimagrire È il motivo che ci ha spinto a creare e a proporre questo libretto. Da sempre sosteniamo

Dettagli

Una caloria è una caloria! sarà poi vero??? Da un punto di vista ormonale NON TUTTE LE CALORIE SONO UGUALI!!!

Una caloria è una caloria! sarà poi vero??? Da un punto di vista ormonale NON TUTTE LE CALORIE SONO UGUALI!!! Una caloria è una caloria! sarà poi vero??? Il concetto che una caloria è una caloria sta alla base di molte delle strategie proposte per perdere peso In accordo al principio: si mangia troppo ci si muove

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012

PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 PROGRAMMA SCUOLA DI DIETETICA NUTRIRSI DI SALUTE ANNO SCOLASTICO 2012 DOCENTE: Madaschi Rossana Dietista e Docente di Scienza dell Alimentazione MATERIE: Dietologia - Scienza dell Alimentazione CLASSE:

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

INDICE E CARICO GLICEMICO DEGLI ALIMENTI.

INDICE E CARICO GLICEMICO DEGLI ALIMENTI. INDICE E CARICO GLICEMICO DEGLI ALIMENTI. Prof. Roberto Calcagno Ho già trattato in un precedente articolo dell indice glicemico degli alimenti ( G.I. Glicemic Index), ora vorrei integrare questo concetto

Dettagli

PROFILO DONNA MENOPAUSA (Valutazione dell equilibrio ormonale)

PROFILO DONNA MENOPAUSA (Valutazione dell equilibrio ormonale) ALLEGATO: Note informative a corredo del risultato analitico utili al paziente ed al suo medico al quale comunque si rimanda per una corretta interpretazione dei dati. Cod. ID: 53480 CCV: 1ad Data: 07/11/2012

Dettagli

Alimentazione, salute e benessere

Alimentazione, salute e benessere Alimentazione, salute e benessere Perché si ingrassa e come fare per dimagrire 1 I motivi per dimagrire Si avvicinano le vacanze... Vorrei indossare quella taglia... C'è uno/una che mi piace... Non mi

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

PREVENZIONE: Tumori del Seno

PREVENZIONE: Tumori del Seno PREVENZIONE: Tumori del Seno Francesco Paolo Pantano (Chirurgo Oncologo) Il tumore al seno rappresenta il 27% dei tumori del sesso femminile. Ogni anno vi sono circa 36.000 nuovi casi distribuiti nelle

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

CHI PUÒ UTILIZZARE LA BILANCIA IMPEDENZIOMETRICA

CHI PUÒ UTILIZZARE LA BILANCIA IMPEDENZIOMETRICA CHI PUÒ UTILIZZARE LA BILANCIA IMPEDENZIOMETRICA L uso della bilancia impedenziometrica è consigliato ad adulti di età compresa tra 18 e 99 anni. Bambini tra 5 e 17 anni possono utilizzare la bilancia

Dettagli

Dieta chetogenica o very low carbohydrate ketogenic diet (VLCKD)

Dieta chetogenica o very low carbohydrate ketogenic diet (VLCKD) Francesca De Vita Dieta chetogenica o very low carbohydrate ketogenic diet (VLCKD) Drastica riduzione quota glucidica (

Dettagli

Obesity week VI edizione. Dieta: piacere o maledizione. Leone ARSENIO

Obesity week VI edizione. Dieta: piacere o maledizione. Leone ARSENIO Obesity week VI edizione Dieta: piacere o maledizione. Leone ARSENIO Troppe diete Troppe diete negli adolescenti non favoriscono la regolazione a lungo del peso Troppe diete negli adolescenti, come negli

Dettagli

MASTER DI NUTRIZIONE MOLECOLARE. dalla DIETA IPOCALORICA al METODO di ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE. Prof. Dr. Pier Luigi Rossi

MASTER DI NUTRIZIONE MOLECOLARE. dalla DIETA IPOCALORICA al METODO di ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE. Prof. Dr. Pier Luigi Rossi ALICONS SCUOLA DI ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE P R E S E N T A N O MASTER DI NUTRIZIONE MOLECOLARE dalla DIETA IPOCALORICA al METODO di ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE Prof. Dr. Pier Luigi Rossi PROGRAMMA 25 CREDITI

Dettagli

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo Alimentazione nel mondo Nord/Sud Una divisione economica più che geografica Situazione mondiale Il 35% dell intera popolazione della terra ha un alimentazione insufficiente, inferiore cioè a 2000 Kcal

Dettagli

LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO.

LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO. LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO.. MA SE AVRETE LETTO QUANTO SCRITTO FINORA, CAPIRETE ANCHE PERCHE PAOLINO MANGIA COSI. Ma soprattutto

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista DALLA PREISTORIA AD OGGI: STILI DI VITA DIVERSI 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% DALLA PREISTORIA

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

Introduzione CENTRO DI FISIOPATOLOGIA DELLA NUTRIZIONE APPLICATA ALLO SPORT

Introduzione CENTRO DI FISIOPATOLOGIA DELLA NUTRIZIONE APPLICATA ALLO SPORT CENTRO DI FISIOPATOLOGIA DELLA NUTRIZIONE APPLICATA ALLO SPORT Progetto di istituzione di un Centro di Studio delle problematiche della nutrizione applicata allo sport che si propone di essere accreditato

Dettagli

ZONA PLUS TEST Valutazione del rapporto tra acidi grassi omega6 e omega3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA

ZONA PLUS TEST Valutazione del rapporto tra acidi grassi omega6 e omega3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA ESITO TEST: Cod. ID: 123456 CCV: 574 Data: 01/01/2013 Paziente: Rossi Mario Referto a cura di: NatrixLab Via Cavallotti, 16 42122 Reggio Emilia Aut.n. 67 del 26.01.10 Direttore Sanitario Dott. Michele

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Il monitoraggio Il principale strumento per monitorare l

Dettagli

In media si sono osservati i seguenti risultati:

In media si sono osservati i seguenti risultati: Le Onde d UrtO Vengono applicati impulsi meccanici di pressione ricchi di energia sui tessuti superficiali e profondi. Anche in medicina e fisioterapia le onde d urto sono caratterizzate da impulsi di

Dettagli

Presentazione, Francesco Totti Prefazione alla seconda edizione Prefazione alla prima edizione

Presentazione, Francesco Totti Prefazione alla seconda edizione Prefazione alla prima edizione Indice VII Presentazione, Francesco Totti Prefazione alla seconda edizione Prefazione alla prima edizione XIII XV XVII parte prima Alimentazione, benessere e salute 1. Le regole fondamentali 3 Perché bisogna

Dettagli

SOVRAPPESO E OBESITA IN ETA ADULTA

SOVRAPPESO E OBESITA IN ETA ADULTA Via Pio II, 3-20153 Milano Tel. 02/4022.1 - Email: info@sancarlo.mi.it www.sancarlo.mi.it un problema di salute 16 A cura di U.O. Dietologia e Nutrizione Clinica dr.ssa Donatella Noè dr.ssa Roberta Spiti

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

Educazione alimentare

Educazione alimentare Università degli Studi di Torino Azienda Ospedaliera San Luigi di Orbassano Struttura Semplice Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione Clinica Educazione alimentare Classificazione: entità Indice di massa

Dettagli

SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA

SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA SERVIZIO DI DIETO LOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA Il SERVIZIO DI DIETOLOGIA AIED offre: Visite mediche specialistiche Elaborazione diete computerizzate personalizzate

Dettagli

«Per star bene con te stesso, impara a nutrirti meglio e ad avere cura della tua salute» Team FormaOk

«Per star bene con te stesso, impara a nutrirti meglio e ad avere cura della tua salute» Team FormaOk Corso Alimentare «Per star bene con te stesso, impara a nutrirti meglio e ad avere cura della tua salute» Team FormaOk Programma Introduzione 1. Come deve essere un alimentazione equilibrata? 2. 5 pasti

Dettagli

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani Le rughe e ll iinvecchiiamentto cuttaneo :: riisvollttii psiicollogiicii Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani La comparsa delle rughe è senza alcun dubbio uno dei primi segni dell invecchiamento

Dettagli

Corso Informativo di Nutrizione e di Preparazione degli Alimenti secondo i principi della Bioterapia Nutrizionale

Corso Informativo di Nutrizione e di Preparazione degli Alimenti secondo i principi della Bioterapia Nutrizionale Corso Informativo di Nutrizione e di Preparazione degli Alimenti secondo i principi della Bioterapia Nutrizionale Direttore dott. Fausto Aufiero Chef, Naturopata Michele Pentassuglia PROGRAMMA Prima giornata

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

L OBESITA DEL BAMBINO E DEL FUTURO ADULTO

L OBESITA DEL BAMBINO E DEL FUTURO ADULTO L OBESITA DEL BAMBINO E DEL FUTURO ADULTO Luca Chiovato, Agnese Mottadelli U.O. di Medicina Interna e Endocrinologia, I.R.C.C.S. Fondazione S. Maugeri Cattedra di Endocrinologia Università di Pavia Sono

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport ALIMENTAZIONE E SPORT Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport Argomenti: 1) Il fabbisogno energetico 2) Gli alimenti 3) L acqua 4) Vitamine, sali minerali, integratori 5) La dieta dello sportivo

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Copyright 2012 all right reserved www.tuttodukan.com

Copyright 2012 all right reserved www.tuttodukan.com Dopo 15 anni nel mondo del fitness e dell alimentazione Low-carb, abbiamo ricevuto oltre 30.000 email, la maggior parte di queste riguardava il perchè la zona addominale non si sviluppa e non si ottengono

Dettagli

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE GLOBALE: IL CRUSCOTTO DEL CUORE

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE GLOBALE: IL CRUSCOTTO DEL CUORE Lega Friulana per il Cuore IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE GLOBALE: IL CRUSCOTTO DEL CUORE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

In quale aree del corpo può essere usato lo Slim Lipo SoftLaser?

In quale aree del corpo può essere usato lo Slim Lipo SoftLaser? Slim Lipo SoftLaser Cos è lo Slim Lipo SoftLaser? Lo Slim Lipo SoftLaser è un laser diodo efficace, testato, per uso estetico, innocuo, indolore e sicuro. Emette una luce laser a bassa frequenza con una

Dettagli

Magre a ogni età. Prima e dopo i 40 anni RIZA

Magre a ogni età. Prima e dopo i 40 anni RIZA Magre a ogni età Prima e dopo i 40 anni RIZA Magre a ogni età Editing: Stefania Conrieri Copertina di: Roberta Marcante Foto: 123rf, Fotolia 2014 Edizioni Riza S.p.A. via Luigi Anelli, 1-20122 Milano -

Dettagli

STUDIO DI DIETOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA- WWW.ILNUTRIZIONISTARISPONDE.IT Dott. Uliano R

STUDIO DI DIETOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA- WWW.ILNUTRIZIONISTARISPONDE.IT Dott. Uliano R IL METABOLISMO La causa comune dell obesità consiste in un aumento delle entrate caloriche rispetto alle uscite e di conseguenza ad un dispendio energetico non adeguato rispetto a ciò che si mangia. La

Dettagli

GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO?

GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO? GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine Mauriziano-Torino I.R.C.C. Candiolo LUCIA FRANSOS Dietista AIC -Piemonte e

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

Vol. VII Marzo 2012 N 1 BIOCHIMICA E CLINICA DEL TRATTAMENTO AMINOACIDICO

Vol. VII Marzo 2012 N 1 BIOCHIMICA E CLINICA DEL TRATTAMENTO AMINOACIDICO Vol. VII Marzo 2012 N 1 BIOCHIMICA E CLINICA DEL TRATTAMENTO AMINOACIDICO Maurizio Ceccarelli & Coll. International Centre for Study and Research in Aesthetic and Physiological Medicine Con questo temine

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

Diabete e attività fisica

Diabete e attività fisica Diabete e attività fisica Dott. Francesco Costantino Clinica Pediatrica Servizio di Diabetologia Infantile Università La Sapienza Roma Tipologia del Diabete Diabete mellito tipo 1 E caratterizzato dalla

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014 Il Diabete Mellito Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso Campobasso 19 marzo 2014 DIABETE MELLITO Definizione Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Aspetti generali del diabete mellito

Aspetti generali del diabete mellito Il diabete mellito Aspetti generali del diabete mellito Il diabete è una patologia caratterizzata da un innalzamento del glucosio ematico a digiuno, dovuto a una carenza relativa o assoluta di insulina.

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

OBESITA, DIABETE E IPERTENSIONE : I MATTONI DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI. Costanza Grasso Cardiologia 2 - AO Città della Salute e della Scienza

OBESITA, DIABETE E IPERTENSIONE : I MATTONI DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI. Costanza Grasso Cardiologia 2 - AO Città della Salute e della Scienza OBESITA, DIABETE E IPERTENSIONE : I MATTONI DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI Costanza Grasso Cardiologia 2 - AO Città della Salute e della Scienza OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE Malattia cardiovascolare:

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

L OBESITÀ NELL ADULTO

L OBESITÀ NELL ADULTO Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Centro Multidisciplinare per la Diagnosi e la Terapia dell Obesità e dei Disturbi del Comportamento Alimentare L OBESITÀ NELL ADULTO 2 SEMINARIO: L OSPEDALE PROMUOVE

Dettagli

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it I macronutrienti 1 Ogni alimento può essere composto da: Carboidrati Proteine Grassi Questi sono conosciuti come macronutrienti 2 Il cibo va forse valutato solo in funzione del suo apporto calorico? ASSOLUTAMENTE

Dettagli

L'ESPERIENZA DEL PROGETTO EMILI: PREVENZIONE NELLE DONNE CON TUMORE MAMMARIO ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE ALIMENTARE E AL MOVIMENTO

L'ESPERIENZA DEL PROGETTO EMILI: PREVENZIONE NELLE DONNE CON TUMORE MAMMARIO ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE ALIMENTARE E AL MOVIMENTO L'ESPERIENZA DEL PROGETTO EMILI: PREVENZIONE NELLE DONNE CON TUMORE MAMMARIO ATTRAVERSO L'EDUCAZIONE ALIMENTARE E AL MOVIMENTO Latina, 26 Maggio 2012 Dott.ssa Federica Sebastiani Dipartimento di Oncologia.

Dettagli

Serena Missori Specialista in Endocrinologia. U.O. D Geriatria Ospedale S. Andrea Roma II Facoltà di Medicina Università La Sapienza di Roma

Serena Missori Specialista in Endocrinologia. U.O. D Geriatria Ospedale S. Andrea Roma II Facoltà di Medicina Università La Sapienza di Roma Serena Missori Specialista in Endocrinologia U.O. D Geriatria Ospedale S. Andrea Roma II Facoltà di Medicina Università La Sapienza di Roma IL FULCRO della SM è l'obesita' CENTRALE SINDROME METABOLICA

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

Liborio Parrino Centro di Medicina del Sonno Dipartimento di Neuroscienze Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma SONNO E ALIMENTAZIONE

Liborio Parrino Centro di Medicina del Sonno Dipartimento di Neuroscienze Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma SONNO E ALIMENTAZIONE Liborio Parrino Centro di Medicina del Sonno Dipartimento di Neuroscienze Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma SONNO E ALIMENTAZIONE Aristotele durante la digestione si formano vapori che salgono

Dettagli

DIETETICA, PSICO-NUTRIZIONE E TECNICHE DI NUTRIZIONE INTEGRATA MENTE-CORPO

DIETETICA, PSICO-NUTRIZIONE E TECNICHE DI NUTRIZIONE INTEGRATA MENTE-CORPO Scheda del Master di I livello in DIETETICA, PSICO-NUTRIZIONE E TECNICHE DI NUTRIZIONE INTEGRATA MENTE-CORPO INDICE 1. PREMESSA... 2 2. OBIETTIVI E FINALITÀ... 2 3. CONTENUTI... 3 4. DESTINATARI... 4 5.

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

CAUSE E CONSEGUENZE. Lingua Italiana

CAUSE E CONSEGUENZE. Lingua Italiana Che cos è il Diabete CAUSE E CONSEGUENZE. Lilly Cos è il Diabete Il DIABETE MELLITO è una malattia frequente che dura tutta la vita. In Italia ci sono 3 milioni e mezzo di persone con Diabete, a cui vanno

Dettagli

Capitolo 4 I menu per ritrovare la linea in 14 giorni 95. Capitolo 5 Cucinare con i cibi che non alzano la glicemia 115

Capitolo 4 I menu per ritrovare la linea in 14 giorni 95. Capitolo 5 Cucinare con i cibi che non alzano la glicemia 115 Sommario Introduzione Conosci l indice glicemico e perdi peso senza sacrifici 7 Capitolo 1 La glicemia dei cibi e i meccanismi che fanno ingrassare 13 Capitolo 2 L importanza dell indice glicemico 33 Capitolo

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

E DIABETE. Prof. Nicola Candeloro. Campobasso 9 Aprile 2014

E DIABETE. Prof. Nicola Candeloro. Campobasso 9 Aprile 2014 ESERCIZIO FISICO E DIABETE Prof. Nicola Candeloro Campobasso 9 Aprile 2014 Steve Redgrave 5 volte oro olimpico (1984,1988,1992,1996,2000) Diabete tipo 1 Effetti del training sul metabolismo energetico

Dettagli

RELAZIONE PERDITA DI PESO ANALISI GRAFICA TRAINING ANALYSIS TAFURO

RELAZIONE PERDITA DI PESO ANALISI GRAFICA TRAINING ANALYSIS TAFURO RELAZIONE PERDITA DI PESO ANALISI GRAFICA TRAINING ANALYSIS TAFURO Il primo quesito che ho posto ai miei pazienti Dario Corcione e Vincenzo Dello Iacono è l obiettivo che volessero raggiungere. Per raggiungere

Dettagli

IDEA PROGETTUALE di Federica Burattini

IDEA PROGETTUALE di Federica Burattini IDEA PROGETTUALE di Federica Burattini Disturbi del comportamento alimentare. Con le locuzioni Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) si indicano tutte quelle problematiche, di pertinenza principalmente

Dettagli

Se il mio alunno avesse il diabete

Se il mio alunno avesse il diabete Se il mio alunno avesse il diabete Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia di Parma 1 Questo opuscolo nasce

Dettagli