CORSO A CATALOGO Corso ID: Academy - Corso di gestione aziendale innovativa con sistemi ERP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO A CATALOGO - 2012 - Corso ID: 10764 - Academy - Corso di gestione aziendale innovativa con sistemi ERP"

Transcript

1 CORSO A CATALOGO Corso ID: Academy - Corso di gestione aziendale innovativa con sistemi ERP Dati principali ID Odf: 185 Nome organismo: Tipo organismo: ID Corso: Titolo corso: FONDAZIONE GIACOMO RUMOR - CENTRO PRODUTTIVITA' VENETO Odf accreditato o Agenzie abilitate 1076 Academy - Corso di gestione aziendale innovativa con sistemi ERP Tipologia corso: Link web dettaglio Master: Master di 1 livello o 2 livello: Indirizzo del Master: Area settoriale Area Tematica: Obiettivi formativi: Corsi di specializzazione TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE Informatica e ICT (livello avanzato) Sviluppo di competenze di organizzazione aziendale attraverso l'utilizzo dei software gestionali. Il progetto mira a trasferire contenuti e a sviluppare competenze sia di carattere prettamente gestionale, sia di carattere informatico ma comunque applicato, ovvero finalizzate al supporto di specifici processi aziendali in contesti di mercato perturbati e in contesti operativi resi complessi dalla varietà/personalizzazione dei prodotti e/o dalla internazionalizzazione delle attività commerciali e/o produttive. La struttura del progetto permetterà alle persone coinvolte di sviluppare competenze gestionali applicate per la gestione di una PMI in contesti di crescente turbolenza della domanda e crescente complessità delle attività operative.il progetto prevede da un lato un parte teorica della durata di 200 ore che mira ad aggiornare, specializzare e sensibilizzare i partecipanti su approcci gestionali innovativi attraverso attività di formazione in presenza cui parteciperanno soggetti provenienti anche da realtà diverse, dall altro una fase di stage in azienda della durata di 80 ore. Questi stage hanno un duplice vantaggio: da un lato il singolo ha la possibilità di controllare sul campo l acquisizione di una certa competenza, dall altro l azienda non deve investire ulteriori risorse per adattare le competenze acquisite dal singolo al proprio contesto specifico acquisendo quindi nuove competenze cruciali immediatamente produttive per l azienda. Risultati attesi: Gli obiettivi formativi sviluppati sulle reali esigenze aziendali tendono, quindi, a: - riconoscere i principali impatti dell internazionalizzazione delle attività commerciali ed operative sui processi e sui sistemi informativi aziendali; - riconoscere i principali impatti della varietà e personalizzazione di prodotto sulle prestazioni, sui processi e sui sistemi informativi aziendali; - riprogettare i processi commerciali, logistico-produttivi ed amministrativi di una PMI in contesti perturbati e complessi utilizzando sistemi informativi integrati; - anticipare e rimuovere gli ostacoli all implementazione di un ERP a supporto di processi commerciali, logistico-produttivi e amministrativi in ambienti perturbati e complessi; - adattare ed utilizzare nel proprio contesto lavorativo sistemi di misura e controllo dei Key Performance Indicator; - ottimizzare i processi e l uso degli strumenti aziendali; - stimolare e favorire la crescita di una PMI. Fabbisogni formativi: Indagini svolte separatamente da CPV, Università di Padova e Sanmarco Informatica circa i fabbisogni formativi delle aziende venete, fabbisogni connessi ai trend economici e tecnologici in atto, hanno evidenziato fra l altro i seguenti fabbisogni informativi nel personale delle SW house e delle aziende clienti: a) saper impostare ed utilizzare strumenti a supporto della gestione della varietà e personalizzazione di prodotto, in primis i configuratori e i CRM b) saper scegliere ed usare supporti SW per l ottimizzazione dei processi produttivi in contesti perturbati ed internazionalizzati c) saper scegliere ed utilizzare i supporti SW adeguati per la gestione della conoscenza aziendale d) saper scegliere ed utilizzare i più recenti supporti SW per la supportare sistemi innovativi di Data ultima modifica 26/07/ :5:09 misurazione e gestione delle performance Pagina 1 di 12 Tutte queste specifiche competenze vanno integrate con una conoscenze ampia dei processi aziendali e dell innovazione tecnologica in corso nei sistemi informativi. E infatti importante che chi è coinvolto nelle decisioni di innovazione dei sistemi informativi abbia sia una buona conoscenza organizzativo gestionale sia una elevata conoscenza tecnica. Infine va tenuto presente che queste

2 Spendibilità in termini di occupabilità: Innovatività: Follow up: Innovatività metodologie formative: Data ultima modifica 26/07/ :5:09 d) saper scegliere ed utilizzare i più recenti supporti SW per la supportare sistemi innovativi di misurazione e gestione delle performance Tutte queste specifiche competenze vanno integrate con una conoscenze ampia dei processi aziendali e dell innovazione tecnologica in corso nei sistemi informativi. E infatti importante che chi è coinvolto nelle decisioni di innovazione dei sistemi informativi abbia sia una buona conoscenza organizzativo gestionale sia una elevata conoscenza tecnica. Infine va tenuto presente che queste competenze vengono rafforzate con l esperienza: è importante che queste figure siano flessibili in modo da poter passare da SW house ad aziende manifatturiere e viceversa. L'azienda partner SANMARCO INFORMATICA SPA è in procinto di assumere 9 persone per il ruolo di CONSULENTE APPLICATIVO. L'azienda è disponibile ad assumere i corsisti che dimostreranno di aver acquisito un buon livello di padronanza delle competenze oggetto del corso, buone capacità relazionali e le attitudini necessarie per lo svolgimento delle attività professionali presso le aziende clienti della SANMARCO. Gli allievi che non saranno inseriti direttamente in SANMARCO INFORMATICA verranno presentati alle aziende clienti. CPV attiverà i suoi servizi di placement facendo leva anche sul rapporto di fiducia instaurato con le aziende locali. Nella ricerca di opportunità verranno coinvolti gli aderenti ai Gruppi di Studio del CPV. Il progetto nasce come sintesi delle considerazioni succitate e con lo scopo di realizzare un intervento qualificato e produttivo, anche in termini di ricadute occupazionali sul territorio. Specializzare disoccupati su competenze cruciali per le PMI venete risponde ai principi della flexecurity, ossia promuove al contempo flessibilità e sicurezza nel mercato del lavoro facendo sì che i partecipanti al corso siano non semplicemente on the job ma on the market. Peraltro, mirando il progetto alla qualificazione di persone chiave per la competitività di una PMI, l impatto occupazionale va oltre i partecipanti al corso: accrescendo la competitività delle aziende in cui operano, costoro aumentano le opportunità di lavoro per molti altri lavoratori veneti. Indagini svolte separatamente da CPV, Università di Padova e Sanmarco Informatica hanno evidenziato la necessità delle PMI venete di adottare strumenti per la gestione reattiva ed efficiente, in un contesto di mercati perturbati e di attività operative rese complesse da internazionalizzazione e personalizzazione/innovazione dei prodotti. Una prima esigenza è quella di saper personalizzare i prodotti operando in ambiti internazionali con prestazioni di tempo, qualità e costo vicine a quelli dei concorrenti che non personalizzano. Il supporto di SW quali i configuratori è cruciale Una seconda riguarda l ottimizzazione dei processi produttivi in contesti perturbati: l incertezza sulle caratteristiche dei prodotti, unita a quella sul volume della domanda e alla richiesta di tempi di risposta rapidi e costi contenuti, chiede una combinazione supporti SW con approcci Lean. La pressione su tempi, qualità, costi e redditività fa sì che le aziende abbisognino di processi e strumenti per la raccolta e il reperimento della conoscenza sui propri prodotti, processi, addetti, fornitori, clienti,ecc. Il tutto comporta spesso una reingegnerizzazione dei processi (commerciali, logistici, amministrativi) sfruttando in modo innovativo le tecnologie IT. Infine la pressione sul miglioramento continuo delle varie prestazioni costringe la aziende ad un monitoraggio più accurato delle prestazioni dei vari processi aziendali e degli agenti, interni ed esterni, che ne determinano il funzionamento CPV è dotato di un sistema di monitoraggio e valutazione volto a verificare come la proposta formativa contribuisca progressivamente allo sviluppo del territorio di appartenenza attraverso la crescita del suo capitale umano. Tale sistema è riferito alle seguenti tematiche: 1. l'offerta formativa (il prodotto); 2. l'organizzazione dell'intervento formativo (il processo);. Il contesto formativo (gli attori: corsisti e formatori);. il contesto socio-produttivo (le aziende). Il follow up tocca punti e. La valutazione sul contesto formativo è rilevata attraverso un'indagine sul grado di soddisfazione dei partecipanti, corsisti e formatori, relativamente al clima di lavoro, all'integrazione e alle sinergie tra i docenti, all'interesse delle tematiche proposte, all'identificazione dei vantaggi offerti dal percorso; si organizzerà una riunione per verificare se e come la formazione realizzata possa essere trasferibile ad altri contesti formativi e professionali. Rispetto al contesto socio-produttivo, gli indicatori significativi sono da un lato, la soddisfazione e le indicazioni dell'azienda di stage, dall'altro gli esiti dei livelli occupazionali raggiunti e della loro coerenza rispetto al percorso formativo (a 6 mesi e 1 anno dalla conclusione). Insieme alla attività di monitoraggio viene assicurato un servizio di placement per coloro che non saranno assunti direttamente in SAMARCO INFORMATICA SPA come indicato sopra al punto sulla spendibilità della figura professionale. Per ciò che concerne la metodologia didattica, gli aspetti più importanti ruotano attorno all'eccellenza qualitativa della docenza, essendo i docenti professori universitari e consulenti aziendali di lunga esperienza esperti nell'implementazione di ERP in PMI meccaniche venete. La scelta del corpo docente e della durata è conseguente all'obiettivo di avere una impostazione teorica rigorosa ma snella ed una taratura sul contesto specifico in cui operano i partecipanti al corso. L'attività didattica sarà impartita con l'ausilio di applicazioni reali e una specifica casistica aziendale, che consentiranno ai partecipanti di collegare le nozioni teoriche apprese al loro contesto di lavoro. L'attività formativa prevede una stretta integrazione fra la parte teorica e quella relativa all'illustrazione dei casi con in più un approccio bidirezionale: la struttura e, parzialmente, il contenuto potranno cambiare in funzione dell'interazione che si instaurerà con i partecipanti. Pagina 2 Sarà di 12 favorita la trasmissione delle conoscenze trainata dai partecipanti. Il tutto finalizzato alla crescita delle competenze professionali dei partecipanti secondo una logica che consenta, proprio attraverso lo sviluppo delle conoscenze e delle capacità individuali, l'effettiva applicazione in azienda della innovazione gestionali presentata nel corso.

3 Modalità di valutazione competenze in uscita: Settori: Coordinamento interno progetto: relativa all'illustrazione dei casi con in più un approccio bidirezionale: la struttura e, parzialmente, il contenuto potranno cambiare in funzione dell'interazione che si instaurerà con i partecipanti. Sarà favorita la trasmissione delle conoscenze trainata dai partecipanti. Il tutto finalizzato alla crescita delle competenze professionali dei partecipanti secondo una logica che consenta, proprio attraverso lo sviluppo delle conoscenze e delle capacità individuali, l'effettiva applicazione in azienda della innovazione gestionali presentata nel corso. La valutazione delle competenze sarà costante durante tutto il corso. Ciascun docente valuterà le competenze tecniche specifiche acquisite nel suo modulo da ciascun allievo. La valutazione si avvarrà di colloqui, esercitazioni singole e di gruppo, test, etc. Gli allievi saranno valutati anche dal punto di vista della capacità di lavorare in gruppo e delle abilità di comunicazione. Questa valutazione si baserà sia sulle interazioni docente-allievo sia sull osservazione delle interazioni tra gli allievi. Durante il tirocinio il supervisore dell allievo avrà la responsabilità di osservare il comportamento dello stesso e raccogliere feedback dalle persone con cui interagisce. Alla fine dovrà fornire una valutazione dell allievo basata su quello che questi avrà saputo dimostrare sul campo. La valutazione verrà fatta come se fosse un dipendente ossia non si valuteranno solamente le competenze tecniche ma anche, e soprattutto, la capacità di metterle in pratica in un contesto lavorativo reale. Le valutazioni pertanto saranno molteplici, differenziate e continue in modo da ottenere una valutazione complessiva delle competenze di un dipendente fatta secondo criteri simili a quelli che vengono utilizzati in un contesto lavorativo. Alla fine tutte le varie valutazioni verranno aggregate per fornire una valutazione globale secondo tre dimensioni: competenza tecnico-informatica, competenza organizzativo-gestionale, efficacia dell azione sul campo. - - Servizi di informazione e comunicazione Attività professionali, scientifiche e tecniche Nome Cognome Ruolo Dettaglio attività Telefono Cipriano Forza Coordinatore Il Professor Cipriano Forza dell'università di Padova sarà il referente scientifico dell'iniziativa. Il coordinamento svolto prevede anche la supervisione dei contenuti dei programmi e delle caratteristiche qualitative del materiale didattico fornito dai docenti; il controllo costante dei risultati di apprendimento degli allievi e del monitoraggio svolto sull'attività nel suo complesso. Enrico Bressan Coordinatore L'attività di coordinamento (strettamente collegata alla funzione di tutoraggio) verrà svolta in maniera costante su vari livelli: il coordinamento e monitoraggio costante dei docenti per verificare lo stato di avanzamento dell'iter formativo e di assistenza/consulenza. Infine svilupperà l'organizzazione cronologica delle lezioni e si adopererà nella guida dei tutor coinvolti. L'azione di coordinamento prevede anche il reperimento e la regolarizzazione dei documenti necessari per la rendicontazione finale. Luca Paolik Tutor Con la funzione di tutoraggio d'aula e di segreteria (sotto le direttive del coordinatore di progetto), si garantirà una Data ultima modifica 26/07/ :5:09 costante azione di monitoraggio che permetterà di raccogliere i feedback utili per seguire il percorso formativo, una puntuale compilazione dei documenti obbligatori previsti e unipd.it org Pagina di 12

4 progetto), si garantirà una costante azione di monitoraggio che permetterà di raccogliere i feedback utili per seguire il percorso formativo, una puntuale compilazione dei documenti obbligatori previsti e ci si adopererà affinché le attrezzature ed i supporti didattici risultino efficienti. Il tutor ha anche il compito di accogliere i partecipanti, per i quali sarà un costante punto di riferimento. Manuel Fochesato Tutor Il dottor Manuel Fochesato, psicologo del lavoro, si occuperà del coordinamento delle attività di docenza e dell'interazione con l'azienda partner per la definizione delle attività di stage (sempre sotto le direttive dei coordinatori organizzativo e scientifico) e garantirà un coordinamento dei tutor. Il dottor Fochesato avrà un importante ruolo anche nella fase di selezione. Saverio Mirijello Tutor Con la funzione di tutoraggio d'aula e di segreteria (sotto le direttive del coordinatore di progetto), si garantirà una costante azione di monitoraggio che permetterà di raccogliere i feedback utili per seguire il percorso formativo, una puntuale compilazione dei documenti obbligatori previsti e ci si adopererà affinché le attrezzature ed i supporti didattici risultino efficienti. Il tutor ha anche il compito di accogliere i partecipanti, per i quali sarà un costante punto di riferimento. Stefania Gregori Altro La Gestione amministrativa monitorerà le voci di costo inerenti al progetto e garantirà la rendicontazione finale secondo il preventivo economico approvato. Pierantonio Colombara Segreteria organizzativa Pierantonio Colombara è impiegato nell'attività di segreteria organizzativa e nella assistenza tecnica alle aule org org Titolo di studio minimo in : Gruppo corsi laurea: Informazioni titolo di studio Laurea triennale (nuovo ordinamento) Gruppo economico-statistico; Gruppo ingegneria Altri requisiti di accesso: Sarà effettuata una prova di selezione in mirante alla verifica della sussistenza dei seguenti requisiti: competenza di lingua inglese livello B1 (test + colloquio); livelli minimi di competenza indicati per il profilo (colloquio tecnico); Data ultima modifica 26/07/2012 livelli 18:5:09 minimi di competenza di comunicazione e attitudinali (colloquio psicologo del lavoro). Pagina di 12 Costituisce titolo preferenziale per i laureati del gruppo economico statistico la laurea in economia e il diploma in ragioneria; per i laureati del gruppo ingegneria la laurea in ingegneria gestionale e il possesso di un diploma di scuola superiore di perito informatico/meccanico, liceo scientifico/classico, ragioneria.

5 livelli minimi di competenza indicati per il profilo (colloquio tecnico); livelli minimi di competenza di comunicazione e attitudinali (colloquio psicologo del lavoro). Costituisce titolo preferenziale per i laureati del gruppo economico statistico la laurea in economia e il diploma in ragioneria; per i laureati del gruppo ingegneria la laurea in ingegneria gestionale e il possesso di un diploma di scuola superiore di perito informatico/meccanico, liceo scientifico/classico, ragioneria. Tipologia destinatari: Disoccupati laureati Soggetti in CIG laureati Soggetti in mobilità laureati Altre informazioni Costo di iscrizione per partecipante (euro): 5.000,00 Costo orario (euro): 17,86 Durata in: Durata totale corso (in ore): Ore attività formazione in aula: Ore 280 Monte ore per calcolo % ammissibili: 280, Attività in aula (%): 71, Ore attività FAD: Attività FAD (%): 0,00 Ore attività Outdoor: Attività Outdoor (%): 0,00 Ore attività stage/project work: 80 Attività stage/project work(%): 28,57 Ore attività visite guidate: Ore attività visite guidate (%): 0,00 Ore attività studio individuale: Ore attività studio individuale (%): 0,00 Contenuti FAD: Specifiche tecniche attività FAD: Presenza Tutor per l attività di FAD: Note sulle attività previste: Numero docenti junior: 0 Numero docenti middle: Numero docenti/testimoni senior: Attestazione al termine del corso: 1 8 Attestato di frequenza Note attestazione: Verifica delle competenze in : Prove selettive ulteriori: Parte dell attività svolta all'estero o altra regione: Tipologia attività svolta all'estero o altra regione: Durata dell attività svolta all'estero o altra regione (in ore): I partecipanti che avranno completato il 70% del corso riceveranno un attestato di frequenza rilasciato dal proponente Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto (CPV). Si Si No Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 5 di 12

6 Durata dell attività svolta all'estero o altra regione (in ore): Di cui ore di formazione in aula: Motivazione dell'attività svolta all'estero o altra regione: Sede/i dell'attività svolta all'estero o altra regione: Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 0 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Testimone aziendale : Titolo modulo: Moduli didattici - Num. moduli: 5 ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE IN MERCATI TURBOLENTI E GESTIONE DEI RAPPORTI TRA CLIENTI E FORNITORI Gli argomenti trattati riguarderanno il riconoscimento dei fattori di turbolenza attuali e futuri del mercato, l'analisi delle implicazioni sulle prestazioni delle operations, le strategie di base per affrontare l'incremento di turbolenza, la necessità di una maggiore integrazione fra le funzioni sviluppo prodotto, produttivo/logistica e commerciale gestibili con il supporto dei sistemi informativi integrati che permettono una maggiore integrazione interfunzionale. Il modulo si propone di aumentare le competenze professionali di responsabili di funzioni e di assistenti coinvolti nell'acquisizione ed evasione di ordini in mercati turbolenti. Obiettivo di questo specifico intervento è quello di accompagnare queste figure professionali nell'acquisire una visione d'insieme degli approcci avanzati per la gestione delle operations in contesti caratterizzati da mutabilità della domanda e/o personalizzazione di prodotto. Per far meglio capire che serve un approccio integrato che semplifichi ove possibile lo spazio prodotto ed i processi aziendali ed al contempo aumenti la capacità dell'azienda di processare rapidamente una quantità superiore di informazioni, l'intervento include fra i responsabili e assistenti funzionali anche i responsabili e/o assistenti dei sistemi informativi. Anche questi ultimi devono infatti aggiornare le proprie conoscenze e lo devono fare in stretta connessione con i colleghi responsabili delle altre funzioni. FORMAZIONE IN AULA - Lezione frontale - Role play - Testimonianze - Problem based learning (PBL) - Claudia Serblin Senior (10 anni di esperienza) - Cipriano Forza Senior (10 anni di esperienza) - Marina Rossi Senior (10 anni di esperienza) - Gastone Dall'Igna Senior (10 anni di esperienza) - Michele Romano Senior (10 anni di esperienza) COORDINAMENTO COMMERCIALE-PRODUTTIVO IN AMBITO INTERNAZIONALE (CONFIGURATORI, CRM, SISTEMI MPCS) Contenuto: Obiettivo di questo specifico intervento è quello di accompagnare queste figure professionali nell acquisizione e nella messa in pratica, nel loro contesto applicativo, di approcci avanzati per l introduzione e l utilizzo di configuratori di prodotto.la stessa motivazione fa sì che, per periodi brevi e non prevedibili a priori, saranno coinvolte nelle attività formative anche altre persone dell azienda. Gli argomenti trattati riguarderanno: le logiche sottostanti all approccio configurazionale; le differenze fra approccio configurazionale e approccio di customizzazione pura; il supporto dell approccio configurazionale all espansione in nuovi business e, in particolare, in nuovi Paesi; la relazione tra modularità di prodotto e processo e configurazione di prodotto; la relazione tra configuratori, PDM e CRM; la modellazione del dialogo commerciale; la costruzione di un modello tecnico; la costruzione di modelli di costing e pricing; la costruzione di modelli di codifica; la costruzione di modelli grafici; l implementazione, l avvio, la documentazione e la manutenzione Data ultima modifica 26/07/2012 un 18:5:09 sistema di configurazione; il bilanciamento degli aspetti tecnici e organizzativi nello Pagina sviluppo 6 di di12 un sistema di configurazione e la pianificazione dell avvio di un sistema SW di configurazione; il collegamento tra configuratore, moduli commerciali e moduli di gestione della produzione in un gestionale integrato.

7 Durata: Ore 0 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 6 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : Titolo modulo: Contenuto: Durata: Ore 56 Modalità formativa: Metodologie formative proposte: Docente : costruzione di modelli grafici; l implementazione, l avvio, la documentazione e la manutenzione di un sistema di configurazione; il bilanciamento degli aspetti tecnici e organizzativi nello sviluppo di un sistema di configurazione e la pianificazione dell avvio di un sistema SW di configurazione; il collegamento tra configuratore, moduli commerciali e moduli di gestione della produzione in un gestionale integrato. FORMAZIONE IN AULA Formazione in presenza - Maurizio Tromboni Senior (10 anni di esperienza) OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CON L'USO DI SW INTEGRATI Gli argomenti trattati riguarderanno: la riprogettazione dei parametri dei sistemi di pianificazione e controllo della produzione per ottimizzare i processi produttivi al variare del contesto (Architetture dei sistemi PCP. Funzionamento e parametri fondamentali di un MPR. Registrazione dati su ERP e interpretazione dei risultati: contabilità di magazzino, dati tecnici, cicli di lavorazione, costi del prodotto. Pianificazione materiali e produzione. Gestione acquisti e lavorazioni esterne); la riprogettazione in ottica di supply chain, flessibilità, reattività ed efficienza dei processi produttivi e logistici di una PMI con il supporto di sistemi software integrati (Supply chain management, pianificazione multistabilimento, e-procurement, gestione trasporti, gestione terzisti e schedulazione della produzione applicati in processi logistico-produttivi internazionalizzati. Project management. Assicurazione qualità. Misurazione delle prestazioni logistico-produttive) e la gestione degli aspetti organizzativi che facilitano od ostacolano l implementazione di un ERP a supporto di processi logistico-produttivi.la trasmissione di nuove nozioni teoriche dopo l impostazione iniziale continuerà sulla base delle necessità del singolo discente a mano a mano che queste si presenteranno. Il supporto sarà fornito da esperti che hanno vissuto in prima persona l avvio delle applicazioni in oggetto in contesti aziendali. FORMAZIONE IN AULA Formazione in presenza; Project work. - Paola Lunardi Middle (5 anni di esperienza) - Maurizio Cerato Senior (10 anni di esperienza) GESTIONE DELLE PRESTAZIONI DEI PROCESSI AZIENDALI TRAMITE IL SUPPORTO SW INTEGRATO Gli argomenti trattati riguarderanno la misura delle prestazioni di processi fondamentali quali l approvvigionamento, la vendita, la produzione, l assicurazione della qualità, l innovazione, ecc. Gli strumenti a supporto prevedono funzionalità per archiviazione di informazioni storiche e successive analisi veloci e flessibili, recupero e distribuzione guidata di informazioni, ricerca di relazioni nascoste fra i dati e individuazione di tendenze, elaborazione e rappresentazione grafica interattiva, analisi dei dati a diversi livelli di dettaglio finalizzata alla misura delle prestazioni aziendali e al supporto delle decisioni di business, etc. Strumenti di gestione dei Key Performance Indicator e di business intelligence offrono, a gradi diversi, varie di queste funzionalità e pertanto sono particolarmente utili per introdurre in modo semplice ed efficace nelle PMI venete una gestione delle prestazioni dei processi che non si limiti alla misurazione delle prestazioni ma che includa l individuazione delle cause e di possibili soluzioni utilizzando principi/strumenti del Knowledge Management. Il percorso è diviso in step: 1) progettare sistemi di gestione delle prestazioni dei processi aziendali; 2) Gestione dei Key Performance Indicator supportata da applicativi SW in PMI; ) Gestione della conoscenza aziendale tramite strumenti di business intelligence in PMI. FORMAZIONE IN AULA Formazione in presenza; Project work. - Gastone Dall'Igna Senior (10 anni di esperienza) Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 7 di 12

8 - Luca Sarra Senior (10 anni di esperienza) - Cipriano Forza Senior (10 anni di esperienza) Titolo modulo: STAGE Contenuto: Durata: Ore 80 Lo stage si colloca al termine della fase d'aula perché così espressamente richiesto dal partenariato aziendale, viene svolto presso SANMARCO INFORMATICA SPA che è interessata ad assorbire potenzialmente tutti i corsisti. Lo stage costituisce una concreta opportunità di conoscenza diretta della realtà aziendale, realizzata attraverso la temporanea permanenza a contatto con l'operatività della stessa. L'inserimento è facilitato da un'attività di pre-conoscenza; non essendo infatti previsto il colloquio, allievi ed azienda si conoscono durante dei momenti in aula dedicati ai testimonial. Durante lo stage i corsisti hanno l'opportunità di verificare quanto appreso nella fase teorico-pratica sull'organizzazione della struttura e sulla necessità di interagire con essa positivamente, di mappare le competenze richieste dall'azienda e di confrontarle con quelle maturate e provvedere a loro completamento. Il corsista durante tutto il periodo di permanenza in azienda è seguito da un Tutor aziendale e dal tutor d'aula. Il tutor aziendale è la figura di riferimento che accompagna lo stagista fornendogli conoscenze e strumenti per una corretta attività. Il tutor d'aula si occupa di contattare le aziende, assolvere gli adempimenti burocratici e le procedure necessarie per lo stage, seguire i corsisti durante lo stage con visite periodiche o per via telematica. Il rapporto azienda-tutor-ente gestore è regolato da un'apposita convenzione stipulata al fine di precisare i rispettivi compiti. Modalità formativa: Metodologie formative proposte: STAGE/PROJECT WORK CPV per la gestione degli stage tesaurizza ed implementa la metodologia accumulata e messa a punto attraverso la sperimentazione del progetto "Campus Azione Impresa (CAI)", che rappresenta una buona e consolidata prassi di riferimento. L'adozione del modello CAI e della piattaforma dedicata prevede un suo adattamento alla realtà oggetto del corso. Area tematica Aree di lavoro, gruppi di competenze e competenze Area di lavoro Gruppo di competenze Informatica e ICT (livello avanzato) Gestione innovativa aziendale con l uso di sistemi SW integrati. ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE IN MERCATI TURBOLENTI Liv. comp. ingr. Modalità verifica Tipo Classificazione Val. somm. Metodi innovativi di organizzazione della produzione in mercati turbolenti Colloquio di selezione in. Ottimizzare le operations tramite l integrazione stretta tra processi di produzione e commerciali Colloquio di selezione in. Informatica e ICT (livello avanzato) Gestione innovativa aziendale con l uso di sistemi SW integrati. SPECIALIZZAZIONE CONFIGURATORI DI PRODOTTO PER IL COORDINAMENTO COMMERCIALE-PRODUTTIVO IN AMBITO INTERNAZIONALE. Liv. comp. ingr. Modalità verifica Tipo Classificazione Val. somm. Essere in grado di progettare un sistema di configurazione allineato alle strategie aziendali. Colloquio di selezione in. Essere in grado di adattare ed utilizzare nel proprio contesto lavorativo sistemi SW per la configurazione di prodotto Colloquio di selezione in. Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 8 di 12

9 Essere in grado di gestire gli aspetti organizzativi legati all adozione di un sistema SW di configurazione di prodotto Colloquio di selezione in. Informatica e ICT (livello avanzato) Gestione innovativa aziendale con l uso di sistemi SW integrati. PERFEZIONAMENTO SULL'OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CON L'USO DI SW INTEGRATI Essere in grado di riprogettare i parametri dei sistemi di pianificazione e controllo della produzione per ottimizzare i processi produttivi al variare dei contesti operativi e di mercato. Liv. comp. ingr. Modalità verifica Colloquio di selezione in. Tipo Classificazione Val. somm. Essere in grado di riprogettare i processi logistico-produttivi di una PMI utilizzando sistemi software integrati in ottica di supply chain, flessibilità, reattività ed efficienza. Colloquio di selezione in. Essere in grado di anticipare e rimuovere gli ostacoli all implementazione di un ERP a supporto di processi logistico-produttivi Colloquio di selezione in. Informatica e ICT (livello avanzato) Gestione innovativa aziendale con l uso di sistemi SW integrati. SPECIALIZZAZIONE SULLA GESTIONE DELLE PRESTAZIONI DEI PROCESSI AZIENDALI TRAMITE IL SUPPORTO SW INTEGRATO Essere in grado di progettare un sistema di misurazione e gestione delle prestazioni dei processi aziendali Liv. comp. ingr. Modalità verifica Colloquio di selezione in. Tipo Classificazione Val. somm. Essere in grado di adattare e utilizzare nel proprio contesto lavorativo sistemi di misura e controllo dei Key Performance Indicator Colloquio di selezione in. Essere in grado di adattare e utilizzare nel proprio contesto lavorativo applicazioni di business intelligence a supporto della gestione delle prestazioni dei processi aziendali. Colloquio di selezione in. Elenco competenze non oggetto del corso richieste in Elenco competenze non oggetto del corso richieste in Elenco competenze non oggetto del corso richieste in Liv. comp. ingr. Modalità verifica Tipo Classificazione Lingua inglese - livello B1. Test e colloquio durante la selezione in. non oggetto del corso richiesta in 0 Val. somm. Informatica e ICT (livello avanzato) Soluzioni informatiche per la logistica interna e distributiva Sistemi integrati Liv. comp. ingr. Modalità verifica Tipo Classificazione Val. somm. Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 9 di 12

10 Conoscere e sapere utilizzare le tecnologie informatiche di Data Warehousing e di Decison Support System come strumenti per la Process analysis e il Data Mining dei dati logistici. Colloquio di selezione in. Mappata Saper contribuire alla personalizzazione di un sistema gestionale integrato alle specifiche caratteristiche ed esigenze aziendali Colloquio di selezione in. Mappata Saper utilizzare un sistema ERP per la personalizzazione dei processi logistici Colloquio di selezione in. Mappata Saper effettuare un analisi di fattibilità dell implementazione di un sistema informatizzato di gestione integrata dei processi logistici, tenendo conto dei prerequisiti dell azienda e dell impatto costi/benefici dell intervento Colloquio di selezione in. Mappata Partenariato Nome azienda: Descrizione soggetto: Forma giuridica: Natura giuridica: Sede: Legale rappresentante: Società per azioni Privata Codice fiscale: Partita IVA: Settore: Dimensione: Numero addetti: Codice fiscale legale rappresentante: SANMARCO INFORMATICA SPA Conoscenza, consapevolezza, spirito di gruppo, sono le parole che riassumono il nostro carattere e ci identificano come "Knowledge Company". Sanmarco Informatica è nata negli anni '80 come software house ed oggi, con oltre clienti, è un partner per IBM e QlikView Italy. Nelle varie sedi lavorano 270 collaboratori e completa il team una rete di oltre 12 distributori. Presso il nostro centro di sviluppo software sono 80 i tecnici dedicati alla crescita del nostro software e siamo presenti all'estero in 2 nazioni. Rendere le cose semplici, utilizzando precise logiche organizzative e sistemi di governo: questa può essere la sintesi dell'efficienza, e questo è il nostro obiettivo. via Vittorio Veneto 15, 600 GRISIGNANO DI ZOCCO (VI) Altre attività di servizi Grande Impresa Da 250 a 99 addetti Renato Bardin BRDRNT5S16I51T Sito web: Riferimenti per contatto: Michele Romano Tel.: 0 19 Ruolo del partner: - Progettazione: Si Dettaglio progettazione: - Testimoni rappresentativi: SANMARCO INFORMATICA è coinvolta nell'analisi dei fabbisogni professionali che stanno alla base del corso. Partecipa, con il referente scientifico Professor Cirpiano Forza dell'università di Padova, alla progettazione di dettaglio delle attività formative. Si Romano Michele Responsabile marketing Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 10 di 12

11 - Stage: Numero previsto di voucheristi in stage: 12 Dettaglio attività di stage: Specifiche su sedi di stage: Nome: Cognome: Si Affiancamento con un esperto per trasferire in un contesto lavorativo reale quanto appreso durante la parte in aula del corso. Via Via Vittorio Veneto Grisignano di Zocco. Michele Romano Telefono: N totale partner: N partner in progettazione: N partner con testimoni aziendali: N partner per stage : N partner per stage localizzati in regioni/stati differenti: Edizioni - Num. edizioni: 1 ID sede: 7002 Denominazione sede: Provincia: Comune: Indirizzo: Località: CAP: Telefono: Fax: Riferimento accreditamento: Data scadenza iscrizione: Fondazione Giacomo Rumor CPV VICENZA VICENZA Via Montale, 27 Vicenza /10/2012 Data avvio: 05/11/2012 Data fine prevista: 20/01/201 Num. minimo Voucher: 7 Num. partecipanti max.: 12 Modalità svolgimento corso: Dati principali edizione - ID edizione: 1158 Il corso si svolge a tempo pieno (8 ore al giorno) per 5 giorni alla settimana dal lunedì al venerdì per la parte di aula. La parte di stage prevede l'assunzione dell'orario lavorativo della SANMARCO INFORMATICA SPA. E' prevista una pausa per le feste Natalizie. Specifiche su prove Sarà effettuata una prova di selezione in mirante alla verifica della sussistenza dei selettive: seguenti requisiti: Data ultima modifica 26/07/2012 competenza 18:5:09 di lingua inglese livello B1 (test + colloquio); Pagina 11 di 12 livelli minimi di competenza indicati per il profilo (colloquio tecnico); livelli minimi di competenza di comunicazione e attitudinali (colloquio psicologo del lavoro). La selezione verrà effettuata tra la data di scadenza iscrizione e la data di avvio.

12 Specifiche su prove selettive: Accessibilità persone disabili: Specifiche accessibilità: Nome: Cognome: seguenti requisiti: competenza di lingua inglese livello B1 (test + colloquio); livelli minimi di competenza indicati per il profilo (colloquio tecnico); livelli minimi di competenza di comunicazione e attitudinali (colloquio psicologo del lavoro). La selezione verrà effettuata tra la data di scadenza iscrizione e la data di avvio. Si Accessibilità - ID edizione: 1158 Il Palazzo sede del corso è attrezzato per l'accessibilità ai disabili. CPV eroga attività di formazione e consulenza/orientamento ai disabili da molti anni. è in grado di assistere adeguatamente disabili che intendessero partecipare a questa attività formativa. Enrico Bressan Referente - ID edizione: 1158 Telefono: Docenti e Testimoni rappresentativi - ID edizione: 1158 Testimoni Docenti Nominativo Ore docenza Michele Romano 8 Nominativo Ore docenza Paola Lunardi 2 Maurizio Tromboni 0 Maurizio Cerato 2 Marina Rossi Luca Sarra 2 Gastone Dall'Igna 28 Claudia Serblin 8 Cipriano Forza 2 Data ultima modifica 26/07/ :5:09 Pagina 12 di 12

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Business Process Reengineering

Business Process Reengineering Business Process Reengineering AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Barbagallo Valerio Da Lozzo Giordano Mellini Giampiero Introduzione L'oggetto di questo lavoro riguarda la procedura di iscrizione all'esame

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli