2013 REGIONE IN CIFRE 2013 REGIONE IN CIFRE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2013 REGIONE IN CIFRE 2013 REGIONE IN CIFRE"

Transcript

1 2013 REGIONE IN CIFRE

2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Presidenza della Regione Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Dirigente: Gianluca Dominutti Segreteria: Paola Cotterle e Elisa Steffè Elaborazione e analisi dati: Matteo Dimai, Chiara Donati, Irene Plet, Ilaria Silvestri Presidenza della Regione Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Corso Cavour n Trieste Tel Fax Si ringraziano le Direzioni centrali, gli Enti e le Agenzie della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e gli Enti e gli Istituti che hanno fornito i dati utilizzati nella presente pubblicazione Ai sensi del D.Lgs. n.322/1989 e della L.R. n.14/2012 il Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica svolge le funzioni di Ufficio di statistica della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e fa parte del Sistema statistico nazionale (Sistan). La presente edizione è stata chiusa in redazione il giorno 26 settembre 2013 Riproduzioni e stampe, anche parziali, dovranno riportare in modo visibile la fonte e la proprietà dell'informazione Progetto grafico: Ufficio stampa Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

3 2013 REGIONE IN CIFRE

4

5 La statistica rappresenta un tassello essenziale per la conoscenza della realtà e permette di prendere decisioni informate su come progettare gli scenari futuri e orientare le scelte strategiche. I numeri ufficiali, rilevati ed elaborati secondo i principi della qualità, spiegano le performance economiche di un territorio e possono illustrare in forma di indicatori i potenziali di sviluppo e i fattori di attrazione. La capacità della struttura industriale, l innovazione e l accessibilità vengono così studiati per conoscere il posizionamento di una regione, in un contesto competitivo,e indirizzare correttamente l uso delle risorse da investire. Allo stesso tempo, l informazione statistica è richiesta dai cittadini per conoscere la regione che abitano. Attraverso la lettura dei numeri non solo verificano la struttura della popolazione o l andamento dell occupazione, ma anche riconoscono tradizioni e particolari della società in cui vivono. La nuova edizione di Regione in cifre, pubblicata nell Anno internazionale della statistica, ha per la prima volta risposto ai pareri e ai suggerimenti espressi dagli utenti sul contenuto dell Annuario statistico più longevo d Italia. Una specifica sezione di dati a livello comunale, espressi in formato elettronico per favorirne il più semplice utilizzo, ulteriori approfondimenti sociali ed economici e nuovi confronti internazionali vengono ora proposti secondo il tradizionale formato grafico. Regione in cifre 2013, per alcuni lettori un nuovo numero per la propria collezione personale, si propone di presentare i dati del Friuli Venezia Giulia secondo il principio della pertinenza e dell utilità statistica, per fornire risposte alle priorità dei lettori e per rilevare nuove esigenze di informazione. Il Presidente avv. Debora Serracchiani

6

7 Indice Avvertenze... pag. 16 A Territorio Presentazione e siti internet di interesse Territorio Tav. 1.1 ITALIA Territorio e popolazione Cart. 1.1 ITALIA Densità abitativa Tav. 1.2 ITALIA Superficie territoriale regionale per zona altimetrica Tav. 1.3 ITALIA Popolazione per zona altimetrica Cart. 1.2 FVG Comuni in cui vige il sistema tavolare Cart. 1.3 FVG Località abitate e sezioni di censimento Tav. 1.4 FVG Ambiti amministrativi Cart. 1.4 FVG Comuni rurali e rurali montani Ambiente Cart. 2.1 FVG Carta di sintesi del territorio regionale interessato da fenomeni franosi perimetro frane e punti identificativi del fenomeno franoso Graf. 2.1 FVG Temperatura media (gradi celsius) Tav. 2.1 FVG Temperatura media (gradi celsius) Cart. 2.2 FVG Corpi idrici superficiali regionali: corsi d acqua e laghi Graf. 2.2 FVG Pioggia cumulata (millimetri) Tav. 2.2 FVG Pioggia cumulata (millimetri) Cart. 2.3 FVG Carta di sintesi del territorio regionale interessato da: parchi naturali regionali, riserve naturali regionali, biotopi, siti di importanza comunitaria, zone di protezione speciale, aree di salvaguardia per il reperimento prioritario Tav. 2.3 FVG Siti di importanza comunitaria e zone di protezione speciale Tav. 2.4 ITALIA Zone di protezione speciale (ZPS) Tav. 2.5 ITALIA Siti di importanza comunitaria (SIC) Cart. 2.4 FVG Rifiuti solidi urbani (RSU) prodotti pro capite per comune Tav. 2.6 ITALIA Produzione di rifiuti urbani Cart. 2.5 FVG Raccolta differenziata RSU (rifiuti solidi urbani) in % del totale per comune Tav. 2.7 ITALIA Raccolta differenziata per frazione merceologica Cart. 2.6 FVG Perimetro incendi per causa dati cumulati Tav. 2.8 ITALIA Certificazioni UNI-EN-ISO 14001: Cart. 2.7 FVG Zone sismiche per comune Tav. 2.9 ITALIA Impianti a rischio industriale rilevante B Infrastrutture Presentazione e siti internet di interesse Trasporti Tav. 3.1 FVG Movimento aeromobili nell aeroporto di Ronchi dei Legionari Graf. 3.1 FVG Movimento merci nei porti dell Alto Adriatico Tav. 3.2 FVG Movimento merci nei porti dell Alto Adriatico Tav. 3.3 FVG Arrivi e spedizioni di prodotti petroliferi tramite terminale dell oleodotto T.A.L per paese di destinazione Tav. 3.4 FVG Movimento merci nei porti Tav. 3.5 FVG Movimento commerciale marittimo del porto di Trieste distinto per settore portuale sbarchi e imbarchi... 58

8 Tav. 3.6 FVG Uso e soddisfazione dei mezzi pubblici - autobus... pag. 59 Cart. 3.1 FVG Parco veicolare per comune Tav. 3.7 FVG Parco veicolare per categoria e provincia Tav. 3.8 FVG Traffico giornaliero medio rilevato dai sensori di traffico sulla rete stradale regionale per tipo di giorno e classe di veicoli Tav. 3.9 FVG Traffico giornaliero medio stagionale e traffico orario nell ora di punta annuale Rilevato dai sensori di traffico sulla rete stradale regionale Cart. 3.2 FVG Sensori di traffico sulla rete stradale regionale per classe di traffico giornaliero medio. 63 Tav FVG Transiti medi giornalieri dei veicoli e veicoli teorici medi giornalieri sulla rete autostradale Tav ITALIA Rete stradale per tipo di strada Tav FVG Puntualità dei treni per classe di ritardo Cart. 3.3 ITALIA Uso mezzi pubblici treno Tav ITALIA Uso e soddisfazione mezzi pubblici treno Edilizia e opere pubbliche Tav. 4.1 ITALIA Permessi di costruire fabbricati non residenziali nuovi per destinazione economica Tav. 4.2 ITALIA Permessi di costruire fabbricati residenziali nuovi e relative abitazioni Cart. 4.1 ITALIA Permessi di costruire fabbricati non residenziali Tav. 4.3 ITALIA Permessi di costruire abitazioni in fabbricati residenziali nuovi per classe di superficie utile abitabile Tav. 4.4 ITALIA Permessi di costruire abitazioni in fabbricati residenziali nuovi per numero di stanze Tav. 4.5 ITALIA Permessi di costruire ampliamenti di fabbricati residenziali per richiedente Cart. 4.2 ITALIA Permessi di costruire abitazioni in fabbricati residenziali nuovi Cart. 4.3 FVG Mercato immobiliare valori minimi di mercato di abitazioni civili o di tipo economico per zona omogenea Cart. 4.4 FVG Mercato immobiliare valori massimi di mercato di abitazioni civili o di tipo economico per zona omogenea Tav. 4.6 FVG Alloggi a disposizione distinti per Ater e tipologia Tav. 4.7 FVG Richieste di ampliamento del patrimonio edilizio rientranti nel piano casa per provincia 76 Graf. 4.1 FVG Lavori iniziati: importi appalti per categoria Istat Tav. 4.8 FVG Lavori iniziati: importo e durata media lavori per provincia Cart. 4.5 FVG Lavori iniziati per provincia Tav. 4.9 FVG Lavori iniziati: importi appalti per categoria Istat Tav FVG Lavori ultimati: numero appalti e durata media (mesi) per categoria Istat Energia Tav. 5.1 ITALIA Superi e deficit della produzione di energia elettrica rispetto alla richiesta Cart. 5.1 ITALIA Superi e deficit della produzione di energia elettrica rispetto alla richiesta Tav. 5.2 ITALIA Consumi di energia elettrica Tav. 5.3 ITALIA Produzione lorda degli impianti da fonti rinnovabili Tav. 5.4 FVG Bilancio dell energia elettrica Graf. 5.1 FVG Consumi di energia elettrica per settore merceologico Tav. 5.5 FVG Impianti di produzione di energia elettrica per tipo Tav. 5.6 FVG Consumi di energia elettrica per settore merceologico e provincia Tav. 5.7 FVG Impianti e produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per fonte e provincia Graf. 5.2 FVG Gas naturale distribuito per provincia Tav. 5.8 FVG Gas naturale distribuito per provincia Cart. 5.2 FVG Vendite di benzina e gasolio per autotrazione tramite rete di distribuzione per provincia Tav. 5.9 FVG Vendita di benzina e gasolio per autotrazione per provincia C Economia e lavoro Presentazione e siti internet di interesse

9 Agricoltura Tav. 6.1 ITALIA Aziende agricole superficie agricola utilizzata (SAU) e superficie totale (SAT) per provincia... pag. 104 Tav. 6.2 FVG Dimensione media delle aziende agricole per provincia Cart. 6.1 ITALIA Dimensione media delle aziende agricole Graf. 6.1 FVG Aziende agricole per classi di SAU Tav. 6.3 FVG Aziende agricole e superficie agricola utilizzata (SAU) per classi di SAU Cart. 6.2 FVG Unità agricole con SAU per comune di ubicazione Tav. 6.4 FVG Aziende e relativa superficie investita secondo le principali forme di utilizzazione dei terreni per provincia Tav. 6.5 FVG Aziende con allevamenti e relativi capi secondo le principali specie di bestiame per provincia Cart. 6.3 FVG Dimensione media delle aziende agricole per comune di ubicazione dei terreni Tav. 6.6 ITALIA Valore aggiunto e tasso di crescita della branca agricoltura silvicoltura e pesca a valori concatenati Cart. 6.4 FVG Unità di bovino adulto per comune di ubicazione dell unità agricola Cart. 6.5 ITALIA Tasso di crescita del valore aggiunto della branca agricoltura silvicoltura e pesca a valori concatenati Tav. 6.7 FVG Produzione dei principali prodotti agricoli ai prezzi di base Tav. 6.8 FVG Produzione consumi intermedi e valore aggiunto ai prezzi di base Tav. 6.9 ITALIA Produzione di vino per marchio di qualità Cart. 6.6 FVG Aziende agrituristiche autorizzate per comune Tav ITALIA Aziende agrituristiche autorizzate per tipo Tav ITALIA Operatori nel settore formaggi DOP Tav ITALIA Operatori nel settore preparazione carni DOP e IGP Tav ITALIA Produzione e prezzi medi della pesca marittima e lagunare per specie Tav ITALIA Utilizzazioni legnose totali per assortimento Imprese e innovazione Tav. 7.1 FVG Imprese per settore di attività economica Tav. 7.2 FVG Imprese artigiane per settore di attività economica Tav. 7.3 FVG Imprese per provincia e settore di attività economica Tav. 7.4 FVG Imprese artigiane per provincia e settore di attività economica Tav. 7.5 FVG Imprese per natura giuridica e settore di attività economica Cart. 7.1 ITALIA Tasso di crescita delle imprese Tav. 7.6 FVG Imprese dell industria e dei servizi per classe di addetti e provincia Tav. 7.7 FVG Numero medio di addetti delle imprese attive dell industria e dei servizi per provincia Tav. 7.8 FVG Cooperative per sezione e provincia Tav. 7.9 FVG Cooperative per categoria e provincia Cart. 7.2 ITALIA Imprese che dispongono di una connessione a banda larga fissa o mobile Graf. 7.1 FVG Spesa per R&S delle imprese per classe di addetti Tav FVG ITALIA Spesa per ricerca e sviluppo delle imprese Graf. 7.2 FVG Imprese innovatrici per settore e classe di addetti Graf. 7.3 FVG ITALIA Imprese innovatrici con accordi di cooperazione per localizzazione dei partner Tav FVG ITALIA Addetti alla ricerca e sviluppo delle imprese Tav FVG Principali indicatori di innovazione delle imprese per settore e classe di addetti. 135 Tav FVG Spesa per innovazione per tipo di attività e settore Tav FVG Domande di brevetto depositate per residenza del richiedente e tipologia Credito Tav. 8.1 ITALIA Banche sportelli bancari ATM e POS Cart. 8.1 ITALIA Sportelli bancari per abitanti Graf. 8.1 FVG Grado di concentrazione del sistema bancario regionale per provincia Tav. 8.2 FVG Sportelli bancari ATM e POS per provincia

10 Graf. 8.2 FVG Prestiti bancari alle famiglie consumatrici e alle imprese... pag. 141 Tav. 8.3 FVG Prestiti e depositi per localizzazione e settore di attività economica della clientela Tav. 8.4 FVG Interventi di Friulia S.p.A. per modalità e tipo di gestione Tav. 8.5 FVG Interventi di Friulia S.p.A. per settore di attività economica Commercio interno Tav. 9.1 ITALIA Commercio al dettaglio in sede fissa: sedi e unità locali Cart. 9.1 ITALIA Esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa per abitanti Tav. 9.2 FVG Commercio al dettaglio in sede fissa: esercizi per specializzazione prevalente e provincia Cart. 9.2 ITALIA Dimensione media degli esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa Tav. 9.3 FVG Commercio all'ingrosso: esercizi per specializzazione merceologica e provincia Graf. 9.1 FVG Vendite al dettaglio per tipologia distributiva Tav. 9.4 FVG Grande distribuzione: esercizi superficie di vendita e addetti Tav. 9.5 FVG Commercio ambulante e forme speciali: esercizi per specializzazione merceologica e provincia Tav. 9.6 FVG Vendite al dettaglio per settore e tipologia distributiva Commercio estero Tav ITALIA Importazioni esportazioni e saldo commerciale Cart ITALIA Saldo commerciale normalizzato Graf FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale per trimestre Tav FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale per trimestre Tav FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale per provincia Tav FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale per classificazione tipo del settore internazionale Tav FVG Importazioni esportazioni per settore merceologico e provincia Tav FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale: classificazione merci per attività economica (ATECO) Graf FVG Esportazioni per aree geografiche Tav FVG Importazioni esportazioni e saldo commerciale per aree geografiche Tav FVG Importazioni ed esportazioni di prodotti delle attività manifatturiere per Paese di origine e destinazione Lavoro Tav ITALIA Tasso di attività di occupazione e di disoccupazione Cart ITALIA Differenza tra tasso di occupazione maschile e femminile Tav ITALIA Occupati a tempo parziale e a tempo determinato Tav FVG Forze di lavoro e tasso di attività della popolazione anni per sesso e provincia Tav FVG Occupati e tasso di occupazione anni per sesso e provincia Tav FVG Persone in cerca di occupazione e tasso di disoccupazione per sesso e provincia Tav FVG Tasso di attività e di occupazione anni per sesso e provincia Graf FVG Occupati per settore di attività economica Tav FVG Occupati per settore di attività economica posizione e provincia Tav FVG Lavoratori assunti per settore economico sesso e provincia del datore di lavoro Tav FVG Lavoratori stranieri assunti per cittadinanza e provincia del datore di lavoro Graf FVG Lavoratori assunti per cittadinanza Tav FVG Iscritti nelle liste di mobilità per sesso e provincia del datore di lavoro Cart ITALIA Tasso di disoccupazione Graf FVG Ore autorizzate di cassa integrazione per gestione Tav FVG Ore autorizzate di cassa integrazione per operai e impiegati per gestione e provincia Tav FVG Ore autorizzate di cassa integrazione ordinaria per settore di attività economica e provincia Tav FVG Ore autorizzate di cassa integrazione straordinaria e in deroga per settore di attività economica e provincia

11 Turismo Tav ITALIA Arrivi presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi... pag. 176 Cart ITALIA Presenze dei turisti Tav FVG Capacità degli esercizi ricettivi per provincia Tav FVG Capacità degli esercizi ricettivi per ambito turistico Tav FVG Capacità degli esercizi alberghieri per categoria e provincia Tav FVG Capacità degli esercizi complementari per tipologia e provincia Tav FVG Arrivi presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi per residenza dei clienti e provincia Graf FVG Arrivi e presenze di turisti Tav FVG Arrivi presenze e permanenza media negli esercizi alberghieri e complementari per residenza dei clienti e provincia Tav FVG Arrivi presenze e permanenza media negli esercizi alberghieri e complementari per residenza dei clienti e ambito Cart FVG Tasso di turisticità per comune Tav FVG Arrivi presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi per residenza dei clienti e mese dell anno Tav FVG Presenze negli esercizi ricettivi per festività Tav FVG Arrivi e presenze dei turisti italiani per regione di provenienza Tav FVG Arrivi e presenze dei turisti stranieri per area geografica di provenienza Graf FVG Principali indicatori statistici sul turismo Tav FVG Principali indicatori statistici sul turismo per provincia D Pubblica amministrazione Presentazione e siti internet di interesse Contabilità economica e finanza regionale Tav FVG Conto economico delle risorse e degli impieghi valori ai prezzi correnti Tav FVG Conto economico delle risorse e degli impieghi valori concatenati Cart ITALIA PIL ai prezzi di mercato pro capite Tav FVG Spese per consumi finali per settore e categoria di beni e servizi valori concatenati Tav FVG Valore aggiunto ai prezzi base e prodotto interno lordo valori ai prezzi correnti Tav FVG Valore aggiunto ai prezzi base e prodotto interno lordo valori concatenati Tav FVG Valore aggiunto comunale totale e pro capite Cart FVG Valore aggiunto comunale pro capite Tav FVG Investimenti fissi lordi per branca proprietaria valori concatenati Tav FVG Entrate riscosse a consuntivo dell Amministrazione Regionale Tav FVG Pagamenti dell Amministrazione Regionale per finalità e provincia Graf FVG Pagamenti dell Amministrazione Regionale per classe di beneficiario Tav FVG Pagamenti dell Amministrazione Regionale per classe di beneficiario Elezioni Tav ITALIA Elettori e votanti alle elezioni della Camera dei Deputati Graf FVG ITALIA Affluenza alle elezioni della Camera dei Deputati Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni della Camera dei Deputati Tav ITALIA Elettori e votanti alle elezioni del Senato della Repubblica Graf FVG ITALIA Affluenza alle elezioni del Senato della Repubblica Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni del Senato della Repubblica Cart ITALIA Affluenza alle elezioni della Camera dei Deputati Graf FVG ITALIA Affluenza alle elezioni del Parlamento Europeo Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni del Parlamento Europeo Graf FVG Elettori e votanti alle elezioni regionali Tav FVG Candidature e elettori alle elezioni regionali Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni regionali per circoscrizione Tav FVG Risultati liste e distribuzione seggi alle elezioni regionali

12 Cart FVG Affluenza alle elezioni regionali per comune... pag. 212 Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni provinciali Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni comunali nei capoluoghi di provincia Tav FVG Elettori e votanti alle elezioni in comuni non capoluogo di provincia Giustizia Tav FVG Delitti denunciati dalle Forze di Polizia all Autorità Giudiziaria Tav FVG Delitti denunciati dalle Forze di Polizia all Autorità Giudiziaria per provincia Tav FVG Suicidi e tentativi di suicidio accertati dalla Polizia di Stato e dall Arma dei Carabinieri per provincia Graf FVG Suicidi e tentativi di suicidio accertati dalla Polizia di Stato e dall Arma dei Carabinieri per classe di età e sesso Tav FVG Detenuti per posizione giuridica Graf FVG Detenuti per posizione giuridica Tav FVG Detenuti per istituto penitenziario e sesso Tav FVG Procedimenti di separazione personale dei coniugi per tipo di esaurimento e numero di figli affidati Cart ITALIA Tasso di separazione totale (numero medio di separazioni per matrimoni) Tav FVG Procedimenti di scioglimento e di cessazione degli effetti civili del matrimonio (divorzi) per tipo di esaurimento e numero di figli affidati Tav FVG Protesti per tipologia e provincia Tav FVG Provvedimenti esecutivi di sfratto richieste di esecuzione e sfratti eseguiti per provincia 220 Graf FVG Provvedimenti di sfratto emessi per provincia Tav FVG Ricorsi presso il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per materia del ricorso E Società Presentazione e siti internet di interesse Sanità Tav ITALIA Speranza di vita alla nascita per sesso e regione Tav FVG Tasso di mortalità evitabile della popolazione con età 5-74 per ASS Cart ITALIA Livello di soddisfazione sulla salute Graf FVG Tasso di occupazione degli istituti di cura per regime ordinario e day hospital Tav FVG Tasso grezzo di ospedalizzazione dei residenti in ospedali pubblici e privati intra ed extra regionali Tav FVG Istituti di cura pubblici e privati personale posti letto degenti e giornate di degenza in regime di ricovero ordinario Tav FVG Istituti di cura pubblici e privati personale posti letto degenti e giornate di degenza in regime di day hospital Tav FVG Residenze sanitarie assistenziali posti letto degenti e giornate di degenza per ASS Tav FVG Dimissioni da istituti di cura pubblici e privati per azienda sanitaria di residenza e gruppi di diagnosi principale Tav FVG Decessi per azienda sanitaria di residenza e grandi gruppi di cause Tav FVG Programma di prevenzione del tumore alla mammella per ASS di residenza Tav FVG Programma di prevenzione del cervicocarcinoma per ASS di residenza Tav FVG Programma di prevenzione del tumore al colon retto per ASS di residenza Tav FVG Nati nei punti nascita per modalità di parto Graf FVG Allattamento al seno Tav FVG Interruzioni volontarie di gravidanza e tassi di abortività per ASS di residenza Tav FVG Incidenti stradali e relativo esito per provincia Tav ITALIA Incidenti stradali e infortunati Cart FVG Numero di morti e feriti per comune di accadimento dell incidente Tav FVG Donatori e raccolta di sangue per area vasta Tav FVG Infortuni sul lavoro denunciati dalle aziende per gestione e provincia Tav FVG Malattie professionali denunciate dalle aziende per gestione e provincia

13 Graf FVG Pensioni IVS per classe di importo mensile... pag. 244 Tav FVG Pensionati per classe di importo mensile e tipologia di pensione Cart ITALIA Coefficiente di pensionamento standardizzato dei pensionati Tav FVG Assistenza domiciliare infermieristica e riabilitativa per ASS Istruzione Tav FVG Bambini 0-2 anni iscritti ai servizi per la prima infanzia per provincia cittadinanza e titolarità della gestione Tav FVG Iscritti alle scuole dell infanzia statali e paritarie per anno sesso e provincia Tav FVG Iscritti alle scuole primarie statali e paritarie per anno sesso e provincia Tav FVG Iscritti alle scuole secondarie di I grado statali e paritarie per anno sesso e provincia Tav FVG Iscritti alle scuole secondarie di II grado statali e paritarie per anno sesso e provincia Tav FVG Studenti delle scuole secondarie di II grado per sesso nazionalità e tipologia di titolo Tav FVG Iscritti e diplomati ai conservatori statali di musica Tav FVG Corsi di formazione tecnica e professionale e partecipanti per finanziamento indirizzo di corso e provincia Tav FVG Iscritti e diplomati agli istituti tecnici superiori Tav ITALIA Incidenza % degli studenti stranieri sul totale degli iscritti per livello scolastico Cart ITALIA Tasso di scolarizzazione superiore Tav FVG Iscritti alle università di Trieste e Udine per anno accademico sesso e facoltà Tav FVG Laureati delle università di Trieste e Udine per anno accademico sesso e facoltà Tav FVG Iscritti presso università italiane per ateneo di destinazione sesso e provincia di residenza Cultura Tav ITALIA Biblioteche per tipologia Tav FVG Biblioteche complessive per tipologia e provincia Tav FVG Istituti e visitatori dei musei monumenti ed aree archeologiche statali per provincia Tav FVG Visitatori e introiti degli istituti di antichità statali per istituto Tav ITALIA Abbonamenti televisivi Graf FVG Opere librarie pubblicate Tav FVG Opere pubblicate e tiratura per genere e provincia Tav FVG Editori attivi e con produzione nulla per tipologia e provincia Tav ITALIA Diffusione di quotidiani settimanali e mensili Tav FVG Andamento dello spettacolo nelle stagioni per tipologia di spettacolo Cart ITALIA Spesa media mensile delle famiglie per tempo libero e cultura Tav ITALIA Utilizzatori di mezzi di comunicazione per tipo di mezzo Tav ITALIA Principali attività svolte nel tempo libero F Popolazione Presentazione e siti internet di interesse Popolazione Tav ITALIA Tassi demografici generici per abitanti Graf FVG Popolazione residente Tav FVG Popolazione residente e superficie per comune Tav FVG Matrimoni per rito e provincia Tav ITALIA Indicatori di struttura della popolazione Tav FVG Indicatori demografici per provincia Cart FVG Stranieri residenti per comune Graf FVG Popolazione straniera residente Tav FVG Popolazione straniera residente per comune

14 Comportamenti sociali delle famiglie Tav ITALIA Famiglie per giudizio sulle risorse economiche negli ultimi 12 mesi per regione. pag. 300 Tav FVG ITALIA Famiglie per valutazione della situazione economica rispetto all anno precedente Graf FVG ITALIA Incidenza di povertà relativa familiare Tav FVG ITALIA Famiglie che dichiarano problemi relativi all abitazione in cui vivono Cart ITALIA Persone di 14 anni e più per livello di soddisfazione sulle relazioni familiari Tav ITALIA Famiglie che considerano molto o abbastanza presenti alcuni problemi della zona in cui abitano per tipo di problema e regione Tav ITALIA Famiglie che dichiarano difficoltà a raggiungere alcuni tipi di servizi ed esercizi commerciali Tav ITALIA Famiglie che possiedono accesso a internet per tipo di connessione con cui accedono per regione Graf FVG ITALIA Persone di 11 anni e più che consumano tutti i giorni bevande alcoliche per sesso Graf FVG Persone di 14 anni e più per abitudine al fumo Tav ITALIA Persone di 14 anni e più che negli ultimi 12 mesi hanno svolto attività sociale per regione Graf FVG Persone di 3 anni e più per pratica sportiva Graf FVG ITALIA Spesa media mensile delle famiglie per capitolo di spesa Tav ITALIA Spesa media mensile delle famiglie per alimentari e non alimentari per regione 308 Tav FVG Spesa media mensile delle famiglie per capitolo di spesa Tav FVG Spesa media mensile delle famiglie per capitolo di spesa e numero di componenti della famiglia Comunità linguistiche Cart FVG Comuni con presenza di cittadini di lingua slovena Graf FVG Alunni frequentanti le scuole statali con lingua di insegnamento slovena Tav FVG Alunni frequentanti le scuole statali dell infanzia con lingua di insegnamento slovena per comune Tav FVG Alunni frequentanti le scuole statali con lingua d insegnamento slovena per comune Cart FVG Comuni con presenza di cittadini di lingua friulana Graf FVG Ore di insegnamento lingua friulana nell ambito di attività curricolari per tipo di orario Tav FVG Insegnamento lingua friulana nell ambito di attività curricolari ed extracurricolari Cart FVG Comuni con presenza di cittadini di lingua tedesca G Confronti internazionali Presentazione e siti internet di interesse Confronti internazionali Tav Sintesi indicatori di confronto internazionale Cart Confronti internazionali PIL pro capite (SPA) Tav Confronti internazionali PIL pro capite (SPA) Tav Confronti internazionali persone in stato di severa deprivazione materiale Tav Confronti internazionali tasso di occupazione anni Tav Confronti internazionali tasso di disoccupazione Tav Confronti internazionali tasso di disoccupazione di lunga durata Tav Confronti internazionali giovani anni non occupati e non inquadrati in programmi di studio o formazione (NEET) Graf Occupati nel settore manifatturiero e dei servizi ad alta tecnologia per genere Tav Occupati nel settore manifatturiero e dei servizi ad alta tecnologia Graf Popolazione anni con livello di istruzione post-scuola secondaria per sesso Tav Popolazione anni con livello di istruzione post-scuola secondaria Graf Persone che usano internet regolarmente Tav Famiglie con accesso internet

15 Graf Persone che non hanno mai usato il pc... pag. 335 Tav Confronti internazionali apprendimento lungo tutto l arco della vita Tav Abbandoni scolastici Tav Tassi di partecipazione all istruzione pre-primaria Graf Carico fiscale del personale altamente qualificato Tav Indice di accessibilità continentale Tav Indice di accessibilità globale Glossario Carta FVG comuni e codici ISTAT

16 Avvertenze Annuario L anno di riferimento dei dati dell Annuario è, nella gran parte delle tavole statistiche, il 2012, che è anche l ultimo anno disponibile a meno che non sia specificato diversamente. Sezioni Tematiche L Annuario è suddiviso in sette sezioni tematiche. Le sezioni tematiche sono precedute da una presentazione che illustra l argomento e segnala i principali siti internet. Tavole Grafici e Cartine Le tavole, i grafici e le cartine che illustrano i settori riportano la fonte, l anno, la tipologia e la serie. Alcune cartine o tavole che non hanno subito variazioni rispetto all anno precedente non vengono riproposte e si possono reperire negli annuari 2011 e 2012 disponibili sul sito internet della Regione Autonoma FVG (RAFVG). Analogamente per avere serie complete di dati si possono consultare gli annuari precedenti sempre nel sito regionale. Arrotondamenti I totali delle composizioni percentuali non sempre sono esatti a causa degli arrotondamenti effettuati direttamente dal computer. Glossario A conclusione delle sezioni tematiche sono stati inseriti glossari che forniscono le spiegazioni di termini specifici usati nelle tavole. Per l elaborazione dei glossari sono state considerate le definizioni date dalle fonti ufficiali. Carta del Friuli Venezia Giulia Alla fine del volume è allegata una carta che visualizza i limiti amministrativi di tutti i comuni del Friuli Venezia Giulia al e riporta i codici ISTAT. Dati Provvisori e Rettifiche I dati relativi ai periodi più recenti possono essere, se indicati come provvisori, suscettibili di rettifica nelle successive edizioni. I dati contenuti in precedenti pubblicazioni che non concordino con quelli qui riportati si intendono rettificati. Segni convenzionali Nelle tavole dell annuario sono stati utilizzati i seguenti segni convenzionali: - quando il fenomeno non esiste.. quando il fenomeno esiste, ma il dato non è divulgabile per tutelare il segreto statistico. quando il fenomeno esiste, ma il dato non è disponibile o non è calcolabile ( ) quando ci sono delle note a piè di pagina * Regione in cifre 2013 è consultabile sul sito

17 TERRITORIO INFRASTRUTTURE ECONOMIA E LAVORO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SOCIETÀ POPOLAZIONE CONFRONTI INTERNAZIONALI GLOSSARIO

18

19 TERRITORIO

20 20 TERRITORIO

21 TERRITORIO 21 1 Territorio In questa sezione viene fornito un quadro generale delle caratteristiche territoriali ed amministrative della regione Friuli Venezia Giulia, confrontabile con quello delle altre regioni italiane. Dall Istituto Nazionale di Statistica provengono i dati regionali relativi a superficie, popolazione, numero di province e di comuni, aggiornati al 31 dicembre 2012, oltre ai dati relativi a superficie e popolazione per zona altimetrica rilevati con il 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. La ripartizione del territorio nazionale per zone altimetriche (montagna, collina, pianura) è stata definita in base al sistema circoscrizionale statistico istituito nel Tali zone derivano dall aggregazione di comuni contigui e sono identificate nel territorio sulla base di valori soglia altimetrici. Molti comuni si estendono territorialmente dalla montagna alla collina o dalla collina alla pianura, coprendo, talvolta, tutte e tre le zone altimetriche. Tuttavia, per ragioni di carattere tecnico e amministrativo, l ISTAT ha adottato il criterio dell inscindibilità del territorio comunale, per effetto del quale l intero territorio del comune è stato attribuito all una o all altra zona altimetrica, secondo le caratteristiche fisiche e l utilizzazione agraria prevalente. Una cartografia illustra l estensione territoriale del sistema tavolare (o del libro fondiario): un sistema di pubblicità immobiliare a base reale, in vigore in alcune zone della regione che corrispondono ai territori ex austriaci, annessi all Italia dopo la Prima Guerra Mondiale (l intera provincia di Trieste e di Gorizia e parte della provincia di Udine). In un altra cartografia vengono rappresentati i comuni rurali e rurali montani della regione, di fonte ISTAT. 2 Ambiente La sezione ha una forte componente cartografica, essendo i dati ambientali per loro natura intimamente legati al territorio a cui si riferiscono. Il capitolo si apre con due cartografie relative alle aree in frana, con indicazione dei PIFF (Punti Identificativi del Fenomeno Franoso), e ai corpi idrici superficiali regionali, inframmezzate dai dati regionali sulle precipitazioni cumulate e sulla temperatura media. Seguono dati sulle aree protette in FVG e nelle regioni italiane. Il settore della produzione e gestione dei rifiuti è coperto da una tavola relativa alla produzione di rifiuti urbani, da una tavola relativa alle tipologie di raccolta differenziata e da due cartine relative ai rifiuti urbani. Il capitolo si chiude con due cartine relative alla suddivisione del territorio regionale in classi sismiche e alla superficie regionale percorsa da incendi. I parchi e le altre aree di interesse ambientale sono riprodotte cartograficamente in una Carta di sintesi che, in un unica rappresentazione, riassume visivamente tutte le aree interessate. Le misure relative alla superficie delle singole entità sono state desunte dalle letture sulla Carta tecnica regionale numerica e pertanto possono differire dalla cartografia ufficiale; la banca dati, anche se di fonte interna all Amministrazione, è liberamente consultabile tramite WebGIS nel sito di IRDAT (Infrastruttura Regionale Dati Ambientali e Territoriali). Sulla stessa piattaforma sono altresì disponibili le banche dati dalle quali sono state tratte le cartine relative al territorio interessato da vincolo idrogeologico, alle classi sismiche, agli incendi e ai fenomeni franosi in regione. Le cartine e la tavola relative alla produzione di rifiuti solidi urbani e alla raccolta differenziata per comune sono invece di fonte ARPA.

22 22 TERRITORIO L ecocompatibilità delle imprese viene trattata nelle tavole relative al numero di impianti industriali a rischio di incidente rilevante e alle certificazioni UNI-EN-ISO Le fonti dei dati sono la Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali, la Direzione centrale ambiente ed energia, l ISPRA, l ARPA, ACCREDIA e l ISTAT. Siti internet di interesse Territorio > ambiente ed energia > ambiente territorio Ambiente > ambiente territorio irdat.regione.fvg.it/consultatore-dati-ambientali-territoriali/

23 TERRITORIO

24 24 CAPITOLO 1 TERRITORIO Tav ITALIA TERRITORIO E POPOLAZIONE - Situazione al REGIONI Superficie (kmq) Popolazione Densità Province Comuni Piemonte , Valle d'aosta , Liguria , Lombardia , Trentino-Alto Adige , Veneto , FVG , Emilia-Romagna , Toscana , Umbria , Marche , Lazio , Abruzzo , Molise , Campania , Puglia , Basilicata , Calabria , Sicilia , Sardegna , ITALIA , Fonte: ISTAT

25 TERRITORIO CAPITOLO 1 25 Cart. 1.1 ITALIA DENSITÀ ABITATIVA - Situazione al abitanti per kmq (4) (4) (4) (4) (4) Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

26 26 CAPITOLO 1 TERRITORIO Tav ITALIA SUPERFICIE TERRITORIALE REGIONALE PER ZONA ALTIMETRICA (ettari) - Situazione al REGIONI MONTAGNA COLLINA Interna Litoranea Totale Interna Litoranea Totale Piemonte Valle d'aosta Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige Bolzano-Bozen Trento Veneto FVG Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna ITALIA Fonte: ISTAT,15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni al 9 ottobre 2011

27 TERRITORIO CAPITOLO 1 27 Tav. 1.2 segue - ITALIA SUPERFICIE TERRITORIALE REGIONALE PER ZONA ALTIMETRICA (ettari) - Situazione al REGIONI PIANURA TOTALE COMPOSIZIONE % Montagna Collina Pianura Piemonte ,3 30,3 26,4 Valle d'aosta ,0 - - Liguria ,1 34,9 - Lombardia ,5 12,4 47,0 Trentino-Alto Adige ,0 - - Bolzano-Bozen ,0 - - Trento ,0 - - Veneto ,1 14,5 56,4 FVG ,5 19,3 38,1 Emilia-Romagna ,3 27,1 47,8 Toscana ,1 66,5 8,4 Umbria ,3 70,7 - Marche ,0 68,8 - Lazio ,1 53,9 20,0 Abruzzo ,3 34,7 - Molise ,3 44,7 - Campania ,6 50,8 14,7 Puglia ,5 45,3 53,2 Basilicata ,8 45,1 8,0 Calabria ,8 49,2 9,0 Sicilia ,4 61,4 14,2 Sardegna ,6 67,9 18,5 ITALIA ,2 41,6 23,2 Fonte: ISTAT,15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni al 9 ottobre 2011

28 28 CAPITOLO 1 TERRITORIO Tav ITALIA POPOLAZIONE PER ZONA ALTIMETRICA - Situazione al REGIONI MONTAGNA COLLINA Interna Litoranea Totale Interna Litoranea Totale Piemonte Valle d'aosta Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige Bolzano-Bozen Trento Veneto FVG Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna ITALIA Fonte: ISTAT,15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni al 9 ottobre 2011

29 TERRITORIO CAPITOLO 1 29 Tav. 1.3 segue - ITALIA POPOLAZIONE PER ZONA ALTIMETRICA - Situazione al REGIONI PIANURA TOTALE COMPOSIZIONE % Montagna Collina Pianura Piemonte ,4 31,0 57,6 Valle d'aosta ,0 - - Liguria ,5 49,5 - Lombardia ,7 20,8 68,5 Trentino-Alto Adige ,0 - - Bolzano-Bozen ,0 - - Trento ,0 - - Veneto ,1 16,6 76,3 FVG ,5 35,6 58,9 Emilia-Romagna ,4 27,5 68,0 Toscana ,7 66,0 20,2 Umbria ,0 84,0 - Marche ,1 92,9 - Lazio ,6 35,1 59,3 Abruzzo ,0 72,0 - Molise ,4 50,6 - Campania ,4 56,8 36,8 Puglia ,3 27,1 72,6 Basilicata ,6 42,2 12,2 Calabria ,0 62,3 14,7 Sicilia ,0 48,7 38,3 Sardegna ,7 47,5 48,8 ITALIA ,6 39,1 48,3 Fonte: ISTAT,15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni al 9 ottobre 2011

30 30 CAPITOLO 1 TERRITORIO Cart FVG COMUNI IN CUI VIGE IL SISTEMA TAVOLARE - Situazione al comuni con sistema tavolare (45) Fonte: RAFVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

31 TERRITORIO CAPITOLO 1 31 FVG COMUNI IN CUI VIGE IL SISTEMA TAVOLARE - Situazione al PROVINCIA DI TRIESTE Duino-Aurisina Monrupino Muggia PROVINCIA DI GORIZIA Capriva del Friuli Cormons Doberdò del Lago Dolegna del Collio Farra d'isonzo Fogliano Redipuglia Gorizia Gradisca d'isonzo Grado Mariano del Friuli Medea Monfalcone Moraro PROVINCIA DI UDINE Aiello del Friuli Aquileia Campolongo-Tapogliano Cervignano del Friuli Chiopris-Viscone Fiumicello Malborghetto-Valbruna San Dorligo della Valle Sgonico Trieste Mossa Romans d'isonzo Ronchi dei Legionari Sagrado San Canzian d'isonzo San Floriano del Collio San Lorenzo Isontino San Pier d'isonzo Savogna d'isonzo Staranzano Turriaco Villesse Pontebba Ruda San Vito al Torre Tarvisio Terzo d'aquileia Villa Vicentina Visco Nota: Il sistema tavolare (o del libro fondiario) è uno dei due sistemi di pubblicità immobiliari attualmente esistenti in Italia. Il sistema tavolare della pubblicità immobiliare è derivato dalla legislazione austro-ungarica ed è rimasto in vigore nelle province di Trento, Bolzano, Trieste, Gorizia ed in alcuni comuni delle province di Udine, Brescia, Belluno e Vicenza. Fonte: RAFVG

32 32 CAPITOLO 1 TERRITORIO Cart. 1.3 FVG LOCALITÀ ABITATE E SEZIONI DI CENSIMENTO Censimento Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

33 TERRITORIO CAPITOLO 1 33 Tav FVG AMBITI AMMINISTRATIVI - Situazione al PROVINCE (4) UNIONI MONTANE (9) (*) AZIENDE PER I SERVIZI SANITARI (6) Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste. Unione montana della Carnia (28 comuni); Unione montana del Gemonese (7 comuni); Unione montana del Canal del Ferro e della Val Canale (8 comuni); Unione montana delle Valli delle Dolomiti Friulane (16 comuni); Unione montana della Val d'arzino-val Cosa (7 comuni); Unione montana del Torre (8 comuni); Unione montana del Natisone (10 comuni); Province di Gorizia e di Trieste per la zona omogenea del Carso (12 comuni) di rispettiva pertinenza. Triestina (**) (Ambito Duino-Aurisina, Ambito Trieste Comune, Ambito Muggia San Dorligo della Valle; Distretto sanitario 1, Distretto sanitario 2, Distretto sanitario 3, Distretto sanitario 4); Isontina (Distretto dell'alto Isontino, Distretto del Basso Isontino); Alto Friuli (Distretto della Carnia, Distretto del Gemonese, del Canal del Ferro e della Val Canale); Medio Friuli (Distretto di Cividale, Distretto di Codroipo, Distretto di San Daniele del Friuli, Distretto di Tarcento, Distretto di Udine); Bassa Friulana (Distretto Ovest, Distretto Est); Friuli Occidentale (Distretto Ovest, Distretto Est, Distretto Sud, Distretto Nord, Distretto Urbano). DISTRETTI SCOLASTICI (18) AMBITI TERRITORIALI DEI CENTRI PER L'IMPIEGO (18) Tolmezzo, Gemona, Spilimbergo, San Daniele del Friuli, Tricesimo, Sacile, Pordenone, San Vito al Tagliamento, Codroipo, Udine, Cividale del Friuli, Latisana, Cervignano del Friuli, Gorizia, Monfalcone, Trieste (Duino-Aurisina, Monrupino, Sgonico, Altipiano Ovest, Altipiano Est, Roiano-Gretta-Barcola, Cologna-Scorcola, Città Nuova-Barriera, San Giovanni) Trieste (Chiadino-Rozzol, Barriera Vecchia, San Vito-Città Vecchia) Trieste (Muggia, San Dorligo della Valle, San Giacomo, Servola-Chiarbola, Valmaura-Borgo San Sergio). Centro di Trieste (6 comuni), Centro di Pordenone (13 comuni ), Centro di Maniago (13 comuni), Centro di Sacile (4 comuni), Centro di San Vito al Tagliamento (10 comuni), Centro di Spilimbergo (11 comuni), Centro di Udine (18 comuni), Centro di Cervignano del Friuli (21 comuni), Centro di Cividale del Friuli (18 comuni), Centro di Codroipo (5 comuni), Centro di Gemona del Friuli (8 comuni), Centro di Latisana (9 comuni), Centro di Pontebba (8 comuni), Centro di San Daniele del Friuli (13 comuni), Centro di Tarcento (8 comuni), Centro di Tolmezzo (28 comuni), Centro di Gorizia (16 comuni), Centro di Monfalcone (9 comuni). Nota: (*) Le Unioni dei Comuni montani sono state istituite con la L.R. 11/11/2011, n. 14; (**) solo nell'ass 1 Triestina gli ambiti territoriali per gli interventi sociali non coincidono con i distretti sanitari; si riportano perciò entrambe le suddivisioni. Fonte: RAFVG

34 34 CAPITOLO 1 TERRITORIO Cart. 1.4 FVG COMUNI RURALI E RURALI MONTANI - ANNO 2012 comuni rurali comuni rurali montani (56) comuni rurali (60) comuni non rurali (102) Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

35 AMBIENTE

36 36 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.1 FVG CARTA DI SINTESI DEL TERRITORIO REGIONALE INTERESSATO DA FENOMENI FRANOSI PERIMETRO FRANE E PUNTI IDENTIFICATIVI DEL FENOMENO FRANOSO Anno 2012 Fonte: Servizio geologico, Direzione ambiente ed energia RAFVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

37 AMBIENTE CAPITOLO 2 37 Graf FVG TEMPERATURA MEDIA (gradi celsius) - Anni gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre Fonte: ISPRA, Scia, ARPA Tav FVG TEMPERATURA MEDIA (gradi celsius) - Anni MESI Gennaio 3,7 1,6 3,0 3,2 Febbraio 4,7 4,0 5,2 1,8 Marzo 8,0 6,9 8,2 11,1 Aprile 14,1 12,3 14,3 11,5 Maggio 18,9 15,3 17,9 16,6 Giugno 19,9 20,1 20,6 21,5 Luglio 22,9 23,2 21,4 23,7 Agosto 24,2 21,0 23,5 24,1 Settembre 20,2 16,9 21,5 19,3 Ottobre 13,7 11,8 12,9 14,2 Novembre 10,0 8,9 8,8 10,2 Dicembre 4,7 2,4 5,3 3,6 MEDIA ANNUA 13,8 12,0 13,6 13,4 Fonte: ISPRA, Scia, ARPA

38 38 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.2 FVG CORPI IDRICI SUPERFICIALI REGIONALI: CORSI D ACQUA E LAGHI Anno 2010 Fonte: IRDAT FVG Catalogo Dati Ambientali e Territoriali Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali RAFVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

39 AMBIENTE CAPITOLO 2 39 Graf FVG PIOGGIA CUMULATA (millimetri) - Anni gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre Fonte: ISPRA, Scia, ARPA Tav FVG PIOGGIA CUMULATA (millimetri) - Anni MESI Gennaio 195,1 81,6 66,0 41,3 Febbraio 197,5 185,5 55,7 18,0 Marzo 338,7 66,7 195,0 19,1 Aprile 144,2 72,0 32,2 232,1 Maggio 66,6 261,8 118,3 139,5 Giugno 229,1 118,3 185,7 138,0 Luglio 134,6 133,6 195,8 150,8 Agosto 88,4 177,1 80,2 115,1 Settembre 183,3 318,4 135,5 230,1 Ottobre 170,5 245,6 251,6 255,7 Novembre 163,9 359,6 60,9 393,0 Dicembre 448,6 291,6 82,1 77,2 TOTALE ANNO 2.360, , , ,9 Fonte: ISPRA, Scia, ARPA

40 40 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.3 FVG CARTA DI SINTESI DEL TERRITORIO REGIONALE INTERESSATO DA: parchi naturali regionali, riserve naturali regionali, biotopi, siti di importanza comunitaria, zone di protezione speciale, aree di salvaguardia per il reperimento prioritario - Anno 2012 Nota: Le due aree marine rappresentano le Trezze di San Pietro e Bardelli. Fonte: IRDAT FVG Catalogo Dati Ambientali e Territoriali Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali RAFVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

41 AMBIENTE CAPITOLO 2 41 Tav FVG SITI DI IMPORTANZA COMUNITARIA E ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE - Anno 2012 Siti di importanza comunitaria (SIC): Provincia di Pordenone 29 - Rio Bianco di Taipana e Gran Monte 1 - Dolomiti Friulane 30 - Forra del Pradolino e Monte Mia 2 - Val Colvera di Jôf 31 - Monte Matajur 3 - Monte Ciaurlec e Forra del Torrente Cosa 32 - Lago di Ragogna 4 - Forra del Torrente Cellina 33 - Torbiere di Casasola e Andreuzza 5 - Torbiera di Sequals 34 - Quadri di Fagagna 6 - Foresta del Cansiglio 35 - Magredi di Campoformido 7 - Greto del Tagliamento 36 - Magredi di Coz 8 - Magredi di Tauriano 37 - Magredi di Firmano 9 - Magredi del Cellina 38 - Risorgive dello Stella 10 - Risorgive del Vinchiaruzzo 39 - Palude Moretto 11 - Bosco Marzinis 40 - Palude Selvote 12 - Bosco Torrate 41 - Confluenza Fiumi Torre e Natisone 42 - Bosco di Golena del Torreano Provincia di Udine 43 - Paludi di Gonars 13 - Gruppo del Monte Coglians 44 - Paludi di Porpetto 14 - Monti Dimon e Paularo 45 - Bosco Boscat 15 - Creta di Aip e Sella di Lanza 46 - Boschi di Muzzana 16 - Monte Auernig e Monte Corona 47 - Bosco Sacile 17 - Valloni di Rio Bianco e di Malborghetto 48 - Anse del Fiume Stella 18 - Conca di Fusine 49 - Laguna di Marano e Grado 19 - Monti Bivera e Clapsavon 50 - Pineta di Lignano 20 - Col Gentile 21 - Zuc dal Bor Province di Gorizia e Trieste 22 - Jôf di Montasio e Jôf Fuart 51 - Palude del Preval 23 - Monti Verzegnis e Valcalda 52 - Colle di Medea 24 - Prealpi Giulie Settentrionali 53 - Foce dell' Isonzo - Isola della Cona 25 - Lago Minisini e Rivoli Bianchi 54 - Valle Cavanata e Banco Mula di Muggia 26 - Torrente Lerada 55 - Cavana di Monfalcone 27 - Valle del medio Tagliamento 56 - Carso Triestino e Goriziano 28 - Forra del Cornappo 57 - Trezze di San Pietro e Bardelli Zone di protezione speciale (ZPS): 1 - Alpi Carniche 5 - Laguna di Marano e Grado 2 - Alpi Giulie 6 - Valle Cavanata e Banco Mula di Muggia 3 - Dolomiti Friulane 7 - Aree Carsiche della Venezia Giulia 4 - Foce dell'isonzo - Isola della Cona 8 - Magredi di Pordenone Fonte: Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali RAFVG

42 42 CAPITOLO 2 AMBIENTE Tav ITALIA ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE (ZPS) - Situazione al REGIONI SUPERFICIE SUPERFICIE ZPS ZPS REGIONALE (ha) % su sup. reg. Piemonte ,1 Valle d Aosta ,5 Lombardia ,5 Trentino-Alto Adige ,8 Bolzano-Bozen ,5 Trento ,3 Veneto ,6 FVG ,8 Liguria ,6 Emilia-Romagna ,5 Toscana ,4 Umbria ,6 Marche ,6 Lazio ,7 Abruzzo ,6 Molise ,9 Campania ,2 Puglia ,6 Basilicata ,2 Calabria ,4 Sicilia ,5 Sardegna ,3 ITALIA ,6 Fonte: ISPRA

43 AMBIENTE CAPITOLO 2 43 Tav ITALIA SITI DI IMPORTANZA COMUNITARIA (SIC) - Situazione al REGIONI SUPERFICIE SUPERFICIE SIC SIC REGIONALE (ha) % su sup. reg. Piemonte ,1 Valle d Aosta ,0 Lombardia ,4 Trentino-Alto Adige ,4 Bolzano-Bozen ,9 Trento ,3 Veneto ,3 FVG ,8 Liguria ,2 Emilia-Romagna ,7 Toscana ,4 Umbria ,3 Marche ,3 Lazio ,3 Abruzzo ,8 Molise ,0 Campania ,8 Puglia ,0 Basilicata ,2 Calabria ,3 Sicilia ,0 Sardegna ,0 ITALIA ,0 Fonte: ISPRA

44 44 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.4 FVG RIFIUTI SOLIDI URBANI (RSU) PRODOTTI PRO CAPITE PER COMUNE Anno 2012 RSU pro capite (48) (51) (32) (36) (51) Fonte: ARPA FVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

45 AMBIENTE CAPITOLO 2 45 Tav ITALIA PRODUZIONE DI RIFIUTI URBANI - Anni REGIONI (*) Totale (t) Pro capite (kg) % raccolta diff. Totale (t) Pro capite (kg) % raccolta diff. Piemonte , ,3 Valle d Aosta , ,8 Lombardia , ,5 Trentino-Alto Adige , ,3 Veneto , ,6 FVG , ,5 Liguria , ,9 Emilia-Romagna , ,7 Toscana , ,0 Umbria , ,0 Marche , ,8 Lazio , ,1 Abruzzo , ,9 Molise , ,4 Campania , ,5 Puglia , ,3 Basilicata , ,9 Calabria , ,8 Sicilia , ,3 Sardegna , ,7 ITALIA , ,9 Nota: (*) I dati 2012 sono provvisori. Fonte: ISPRA - Rapporto Rifiuti Urbani 2013

46 46 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.5 FVG RACCOLTA DIFFERENZIATA RSU (RIFIUTI SOLIDI URBANI) IN % DEL TOTALE PER COMUNE Anno 2012 % raccolta differenziata (31) (50) (41) (56) (40) Fonte: ARPA FVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

47 AMBIENTE CAPITOLO 2 47 Tav ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA PER FRAZIONE MERCEOLOGICA (kg/abitante) - Anno 2011 Organica Carta Vetro Plastica Legno Metallo RAEE Tessili Altro (*) TOTALE Piemonte 88,4 71,3 35,8 22,4 18,0 5,0 4,7 2,1 6,9 254,5 Valle d Aosta 41,8 70,7 48,4 23,3 53,7 14,3 6,4 0,0 0,6 259,3 Lombardia 94,7 58,2 40,9 17,0 16,7 6,0 4,8 2,0 8,0 248,3 Trentino-Alto Adige 110,9 80,5 42,6 17,4 17,6 12,6 6,9 2,2 15,9 306,5 Veneto 128,3 61,8 38,0 21,1 12,1 12,0 5,7 2,3 9,3 290,7 FVG 98,0 57,7 39,2 23,0 13,8 7,6 6,9 0,8 6,2 253,2 Liguria 30,9 60,7 31,3 9,8 19,3 4,9 6,2 1,6 10,5 175,3 Emilia-Romagna 134,0 84,3 35,7 25,2 29,1 8,4 6,4 1,8 11,8 336,9 Toscana 91,3 82,2 25,1 13,8 18,0 8,0 5,7 2,0 1,7 247,9 Umbria 72,4 60,1 27,5 13,2 14,7 7,1 5,4 1,7 9,0 211,0 Marche 100,3 61,0 30,2 12,9 12,0 3,8 4,6 1,9 7,2 234,0 Lazio 30,6 49,0 17,5 8,5 3,8 2,0 3,0 1,8 4,7 120,8 Abruzzo 64,8 44,8 27,9 8,7 8,8 3,2 2,8 1,8 4,1 166,9 Molise 23,8 19,6 14,3 6,3 0,3 1,2 2,2 0,6 0,7 69,0 Campania 85,8 29,3 31,0 4,5 2,2 2,8 2,5 1,7 13,1 172,8 Puglia 14,9 28,5 14,8 7,0 7,7 1,4 1,7 1,1 8,1 85,2 Basilicata 11,7 26,6 11,9 6,7 2,8 2,4 3,0 2,7 1,0 68,7 Calabria 9,7 17,3 10,2 2,2 0,8 1,7 1,0 0,8 14,0 57,8 Sicilia 21,9 16,0 7,4 4,0 3,0 1,2 2,5 0,3 1,5 57,8 Sardegna 120,8 44,4 34,5 14,6 1,7 4,1 6,1 0,2 2,0 228,4 ITALIA 75,7 51,6 28,6 13,3 11,7 5,1 4,2 1,6 7,5 199,3 Nota: (*) Include la raccolta selettiva e la raccolta delle altre tipologie di ingombranti destinati a recupero. Le quote relative alle frazioni carta, vetro, plastica, metalli e legno sono date dalla somma dei quantitativi raccolti di imballaggi e di altre tipologie di rifiuti costituiti da tali materiali. Fonte: ISPRA - Rapporto Rifiuti Urbani 2013

48 48 CAPITOLO 2 AMBIENTE Cart. 2.6 FVG PERIMETRO INCENDI PER CAUSA dati cumulati Situazione al Fonte: IRDAT FVG Catalogo Dati Ambientali e Territoriali Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali RAFVG; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG Tav ITALIA CERTIFICAZIONI UNI-EN-ISO 14001: Anni REGIONI SITI CERTIFICATI AL FVG Nord-Est ITALIA Nota: I dati si riferiscono esclusivamente ai certificati rilasciati da valutatori accreditati da ACCREDIA (Ente Unico Nazionale di Accreditamento). Fonte: ACCREDIA

49 AMBIENTE CAPITOLO 2 49 Cart. 2.7 FVG ZONE SISMICHE PER COMUNE Situazione al classe sismica Zona 1 (32) Zona 2 (108) Zona 3 (78) Nota: Deliberazione della Giunta regionale n. 845 del su proposta di classificazione del Servizio geologico. La classificazione nazionale prevede 4 zone sismiche, suddivise per massima accelerazione al suolo. Le zone 1 (ag >0,25 g) e 2 (0,175 g< ag 0,25 g) sono ad alta sismicità, la zona 3 (0,05 g< ag 0,175 g) è a bassa sismicità, come la zona 4 (ag <0,05 g). Nessun comune del territorio regionale è stato classificato in zona 4. Fonte: Servizio edilizia, Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG Tav ITALIA IMPIANTI A RISCHIO INDUSTRIALE RILEVANTE - Situazione al REGIONI Numero di impianti sottoposti al D.Lgs. 334/99 ("Legge Seveso") Artt. 6 e 7 (notifica e politica di prevenzione incidenti rilevanti) Art. 8 (rapporto di sicurezza) TOTALE FVG Nord-Est ITALIA Fonte: ISPRA

50

51 INFRASTRUTTURE

52 52 INFRASTRUTTURE

53 INFRASTRUTTURE 53 3 Trasporti In questa sezione sono collocati i dati relativi alle infrastrutture di trasporto presenti in Friuli Venezia Giulia, in un ottica di confronto con le altre regioni italiane e, per i porti, con i principali competitor dell Alto Adriatico. Si presentano inoltre i più recenti dati di traffico disponibili relativi alle varie tipologie di trasporto. Al trasporto su gomma è dedicato un ampio spazio, con la presenza sia di dati di stock come la situazione della rete stradale e le iscrizioni al P.R.A. per categoria, provincia e comune, sia di dati di traffico, questi ultimi relativi alla rete autostradale e ad alcuni nodi della rete di strade regionali e statali. Il trasporto pubblico locale, sia su rotaia che su gomma, è approfondito con una tavola di indicatori di customer satisfaction. Per il trasporto pubblico su rotaia si presentano inoltre indicatori relativi alla puntualità del servizio sulla rete regionale. I dati sul trasporto aereo comprendono il movimento di aeromobili, passeggeri e merci, queste ultime divise tra quelle effettivamente trasportate per via aerea e quelle che viaggiano via gomma con documenti di trasporto aereo. Il trasporto marittimo è trattato in un'ottica di confronto dei porti del Friuli Venezia Giulia con gli altri principali porti dell Alto Adriatico: l informazione sul traffico merci nei singoli porti della regione viene integrata, per il porto di Trieste, con i dati sugli arrivi e sulle spedizioni dei prodotti petroliferi tramite terminal dell oleodotto T.A.L.. Gran parte delle informazioni riportate nella sezione sono fornite direttamente dai soggetti che a vario titolo misurano i flussi di passeggeri, merci e transiti o gestiscono le infrastrutture dei trasporti. I dati riguardanti la rete stradale sono invece di fonte ISTAT che, pur scontando un inevitabile ritardo nella diffusione dell informazione, ne garantisce la disponibilità e l affidabilità. Le tavole relative alla soddisfazione nell uso dei trasporti pubblici locali sono anch esse di fonte ISTAT, più precisamente dall indagine Multiscopo. 4 Edilizia e opere pubbliche La sezione comprende dati relativi all attività edilizia, sia privata che pubblica, al mercato immobiliare e alla consistenza delle opere pubbliche effettuate in regione. In particolare, si presentano il numero di permessi di costruire fabbricati residenziali e non (e le relative cubature, numero di abitazioni, superficie utile abitabile), dati sugli alloggi a disposizione delle Agenzie per il Territorio (ATER) regionali, le richieste di riqualificazione ed ampliamento del patrimonio edilizio rientrante nel c.d. piano casa, due cartine tematiche relative ai prezzi degli immobili e dati di dettaglio sulle opere pubbliche in Friuli Venezia Giulia (in particolare lavori iniziati e ultimati, suddivisi per anno e tipologia). I dati relativi a questa sezione hanno come fonti l ISTAT, l Agenzia delle Entrate e la Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università (Servizio lavori pubblici, Servizio edilizia e Servizio pianificazione territoriale). In particolare, i dati relativi ai permessi di costruire sono di fonte ISTAT e i dati relativi alle opere pubbliche sono di fonte Osservatorio dei lavori pubblici, istituito presso il Servizio lavori pubblici. I dati relativi alle abitazioni a disposizione delle ATER sono stati forniti dalle stesse ATER tramite il Servizio edilizia e i dati relativi alle richieste rientranti nel piano casa dagli uffici tecnici comunali tramite il

54 54 INFRASTRUTTURE Servizio pianificazione territoriale. La banca dati necessaria alla costruzione delle cartine tematiche sui prezzi degli immobili è stata fornita dall Agenzia delle Entrate Area Osservatorio Mercato Immobiliare. 5 Energia In questa sezione si espongono i dati relativi alle infrastrutture energetiche, alla produzione e ai consumi di energia in Friuli Venezia Giulia. Le infrastrutture vengono trattate nella tavola 5.5 in relazione agli impianti di generazione di energia elettrica in Friuli Venezia Giulia, a cui si affianca il bilancio dell energia elettrica regionale. Sempre in materia di produzione si presentano i dati relativi ai superi e deficit della produzione di energia elettrica rispetto alla richiesta e alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Entrambe le tavole sono riferite alle regioni italiane. Le fonti rinnovabili sono oggetto di un ulteriore tavola con informazioni di dettaglio provinciale. Maggior attenzione viene posta sui consumi, con i dati sul consumo di energia elettrica per regione e sul consumo in Friuli Venezia Giulia per provincia e categoria merceologica. A ciò si aggiungono i dati sulla distribuzione di gas naturale a livello provinciale. La sezione è completata da dati dettagliati sulla vendita di benzina e gasolio, comprendenti sia la rete di distribuzione ordinaria che l extra rete, canale usato principalmente dagli autotrasportatori. Le fonti dei dati sono Terna S.p.a., GRTN S.p.a. (Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale) e GSE (Gestore Servizi Energetici) per la produzione e i consumi di energia elettrica. La fonte per i dati sul gas naturale è l Osservatorio Statistico Energetico presso il Ministero dello Sviluppo Economico su dati SNAM Rete Gas. I dati relativi alle vendite di benzina e gasolio sono di fonte Osservatorio Statistico Energetico, istituito presso il Ministero per lo Sviluppo Economico. Sitiinternet diinteresse Trasporti Edilizia e Opere pubbliche > infrastrutture lavori pubblici > lavori pubblici Energia

55 TRASPORTI

56 56 CAPITOLO 3 TRASPORTI Tav FVG MOVIMENTO AEROMOBILI NELL'AEROPORTO DI RONCHI DEI LEGIONARI - Anni SERVIZI In arrivo In partenza In arrivo In partenza PASSEGGERI Internazionali Nazionali Aviazione generale TOTALE TRANSITI DIRETTI AEROMOBILI Internazionali Nazionali Aviazione generale TOTALE MERCI (kg) Merce via aerea Merce su gomma (*) TOTALE POSTA (kg) Nota: (*) Merce trasportata su gomma dalle compagnie aeree che viaggia con documenti di trasporto aereo. Fonte: Aeroporto Friuli Venezia Giulia S.p.A.

57 TRASPORTI CAPITOLO 3 57 Graf FVG MOVIMENTO MERCI NEI PORTI DELL'ALTO ADRIATICO (milioni di tonnellate) - Anni milioni di tonnellate ,9 54,5 26,3 25,4 23,3 21,5 17,1 17, ,4 8,6 0 FVG (*) Venezia Ravenna Koper (SLO) Rijeka (HR) Nota: (*) Porti di Trieste, Monfalcone e Porto Nogaro. Fonte: Autorità portuali locali Tav FVG MOVIMENTO MERCI NEI PORTI DELL'ALTO ADRIATICO - Anni PORTI CONTAINER (TEU) MERCI (tonnellate) Var. % 2011/12 FVG (*) ,9 di cui oleodotto ,0 Venezia ,5 Ravenna ,1 Koper (SLO) ,9 Rijeka (HR) ,9 Nota: (*) Porti di Trieste, Monfalcone e Porto Nogaro. Fonte: Autorità portuali locali Tav FVG ARRIVI E SPEDIZIONI DI PRODOTTI PETROLIFERI TRAMITE TERMINALE DELL'OLEODOTTO T.A.L. PER PAESE DI DESTINAZIONE (migliaia di tonnellate) - Anni ANNI ARRIVI VIA MARE SPEDIZIONI VIA OLEODOTTO Austria Germania TOTALE Nota: Il dato degli arrivi è al netto di quelli per consumi interni. Fonte: S.I.O.T., Società Italiana per l'oleodotto Transalpino S.p.A.

58 58 CAPITOLO 3 TRASPORTI Tav FVG MOVIMENTO MERCI NEI PORTI (tonnellate) - Anni PORTI Variaz. % MERCI SBARCATE E IMBARCATE Trieste (*) ,0 di cui Oleodotto Siot ,0 Monfalcone ,2 Porto Nogaro ,0 TOTALE FVG ,9 CONTAINER (n di TEU) Trieste ,8 Monfalcone ,4 Porto Nogaro TOTALE FVG ,8 Fonte: Autorità portuale di Trieste, Azienda speciale per il porto di Monfalcone, Azienda speciale per il porto di Porto Nogaro Tav FVG MOVIMENTO COMMERCIALE MARITTIMO DEL PORTO DI TRIESTE DISTINTO PER SETTORE PORTUALE - SBARCHI E IMBARCHI (tonnellate) - Anni SETTORI PORTUALI Variazione % 2011/2012 SETTORI INDUSTRIALI Terminale Ferriera ,5 Terminale S.I.O.T ,0 Punto Franco Oli Minerali ,8 Porto Industriale ,1 TOTALE SETTORI INDUSTRIALI ,6 PORTO COMMERCIALE ,2 TOTALE COMPLESSIVO ,0 Fonte: Autorità portuale di Trieste

59 TRASPORTI CAPITOLO 3 59 Tav FVG USO E SODDISFAZIONE DEI MEZZI PUBBLICI - AUTOBUS - Anno 2012 REGIONI % persone di 14 anni o più che utilizzano l'autobus SODDISFAZIONE Frequenza Puntualità Posto a sedere Piemonte 28,3 69,5 64,9 58,1 Valle d Aosta 20,6 73,5 77,4 87,5 Lombardia 43,0 62,0 58,6 41,7 Trentino-Alto Adige 26,1 68,0 61,6 56,9 Bolzano-Bozen 34,1 85,5 87,5 78,3 Trento 47,8 88,0 88,8 79,8 Veneto 21,0 80,1 84,6 75,3 FVG 21,6 71,0 77,7 62,5 Liguria 26,7 84,4 87,5 76,6 Emilia-Romagna 24,2 78,1 74,3 64,9 Toscana 23,8 63,3 64,1 64,7 Umbria 16,5 70,1 72,6 66,2 Marche 17,2 72,6 78,4 67,6 Lazio 36,6 44,0 36,4 39,7 Abruzzo 15,9 58,7 65,4 62,3 Molise 14,9 64,7 66,9 74,2 Campania 23,1 34,2 31,2 35,1 Puglia 10,8 47,5 44,0 42,7 Basilicata 11,7 69,6 69,9 77,3 Calabria 13,6 49,5 46,9 56,2 Sicilia 17,7 25,0 20,6 33,1 Sardegna 16,2 61,8 63,0 57,6 ITALIA 23,7 58,9 56,1 52,9 Fonte: ISTAT

60 60 CAPITOLO 3 TRASPORTI Cart. 3.1 FVG PARCO VEICOLARE PER COMUNE Anno 2011 veicoli per comune (29) (33) (48) (54) (54) Fonte: ACI; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

61 TRASPORTI CAPITOLO 3 61 Tav FVG PARCO VEICOLARE PER CATEGORIA E PROVINCIA - Anni CATEGORIE Pordenone Udine Gorizia Trieste FVG ITALIA Anno 2010 Autobus Autocarri Autovetture Autoveicoli speciali Motocicli (*) Motocarri Rimorchi e semirim.(**) Trattori stradali Altri veicoli TOTALE Anno 2011 Autobus Autocarri Autovetture Autoveicoli speciali Motocicli (*) Motocarri Rimorchi e semirim.(**) Trattori stradali Altri veicoli TOTALE Nota: (*) Sono compresi anche i quadricicli speciali; (**) Sono considerati tutti i mezzi trainati, comprese le "roulottes". Dal 2009 non vengono più conteggiati i rimorchi e i semirimorchi con PTT (Peso Totale a Terra, tara + carico) inferiore a 3,5 tonnellate, per i quali già dal 2003 non c è obbligo di iscrizione al PRA. Fonte: ACI

62 62 CAPITOLO 3 TRASPORTI Tav FVG TRAFFICO GIORNALIERO MEDIO RILEVATO DAI SENSORI DI TRAFFICO SULLA RETE STRADALE REGIONALE PER TIPO DI GIORNO E CLASSE DI VEICOLI - Anno 2012 STAZIONI Feriale TRAFFICO GIORNALIERO MEDIO (TGM) Festivo Veicoli leggeri (*) Veicoli pesanti (**) TOTALE Variazione % TGM totale Ronchi dei Legionari - SS ,4 Mossa - SR ,7 S. Vito al Torre - SR ,0 Cormons - SR ,0 Ruda - SR ,9 Gradisca d'isonzo - SR ,7 Farra d'isonzo - SR ,6 Cervignano - SR ,0 Aquileia (Grado) - SR ,4 Santa Maria la Longa - SR ,7 S. Giovanni al Natisone - SR ,1 Nota: (*) Tra i veicoli leggeri rientrano i motoveicoli, le autovetture, anche con rimorchio, i camioncini e i furgoni; (**) Sono considerati mezzi pesanti i veicoli classificati come autocarri, trattori stradali (anche con rimorchio o semirimorchio), autobus, veicoli speciali, trasporti eccezionali e veicoli agricoli. Sono compresi nei calcoli del TGM feriale, festivo e totale, ma esclusi dal TGM per classe di veicolo, i veicoli classificati come "altro". Fonte: Servizio infrastrutture di trasporto e comunicazione, Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici Tav FVG TRAFFICO GIORNALIERO MEDIO STAGIONALE E TRAFFICO ORARIO NELL'ORA DI PUNTA ANNUALE RILEVATO DAI SENSORI DI TRAFFICO SULLA RETE STRADALE REGIONALE - Anno 2012 STAZIONI TRAFFICO GIORNALIERO MEDIO (TGM) N. veicoli ora Ora di Estivo Primaverile Autunnale Invernale di punta (*) punta Ronchi dei Legionari - SS Mossa - SR S. Vito al Torre - SR Cormons - SR Ruda - SR Gradisca d'isonzo - SR Farra d'isonzo - SR Cervignano - SR Aquileia (Grado) - SR Santa Maria la Longa - SR S. Giovanni al Natisone - SR Nota: (*) Numero massimo di veicoli transitati su entrambe le corsie di marcia in un'ora nell'anno. Fonte: Servizio infrastrutture di trasporto e comunicazione, Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici

63 TRASPORTI CAPITOLO 3 63 Cart. 3.2 FVG SENSORI DI TRAFFICO SULLA RETE STRADALE REGIONALE PER CLASSE DI TRAFFICO GIORNALIERO MEDIO (numero di veicoli) Anno 2012 Fonte: Servizio infrastrutture di trasporto e comunicazione, Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

64 64 CAPITOLO 3 TRASPORTI Tav FVG TRANSITI MEDI GIORNALIERI DEI VEICOLI E VEICOLI TEORICI MEDI GIORNALIERI SULLA RETE AUTOSTRADALE - Anni Transiti medi giornalieri TRATTE VEICOLI PESANTI VEICOLI LEGGERI TOTALE Variaz. % Variaz. % Variaz. % Venezia Est - Trieste , , ,5 Trieste - Venezia Est , , ,7 Udine - Tarvisio , , ,0 Tarvisio - Udine , , ,8 Veicoli teorici medi giornalieri Venezia Est - Trieste , , ,0 Trieste - Venezia Est , , ,2 Udine - Tarvisio , , ,2 Tarvisio - Udine , , ,4 Fonte: S.p.A. Autovie Venete e Autostrade per l'italia S.p.a.

65 TRASPORTI CAPITOLO 3 65 Tav ITALIA RETE STRADALE PER TIPO DI STRADA - Anno 2011 REGIONI Regionali e provinciali (km) STRADE (km) Altre strade di interesse naz. (km) Autostrade (km) TOTALE STRADE (km) FVG ITALIA REGIONI Regionali e provinciali (km) STRADE (km) PER ABITANTI Altre strade di interesse naz. (km) Autostrade (km) TOTALE STRADE (km/ ab.) FVG 28,5 1,5 1,7 31,7 ITALIA 24,9 3,4 1,1 29,4 Fonte: Ministero dei Trasporti, Ministero delle Infrastrutture, Aiscat, Anas, Archivio Nazionale Strade, ISTAT e Amministrazioni Provinciali Tav FVG PUNTUALITÀ DEI TRENI PER CLASSE DI RITARDO (valori %) - Anni TIPOLOGIA TRENO Treni regionali (*) Treni interregionali (**) Udine-Cividale CLASSE RITARDO ANNO fino a 5 minuti 92,8 92,9 92,7 fino a 15 minuti 98,0 98,0 98,0 fino a 5 minuti 91,7 93,3... fino a 15 minuti... 97,9... fino a 5 minuti 99,1 99,8 99,8 fino a 15 minuti 99,7 100,0 100,0 Nota: L'indice è calcolato secondo lo Standard B (vengono esclusi dal computo i treni in ritardo per le seguenti cause: Sciopero, Eventi eccezionali). (*) Corrisponde alla puntualità dei servizi previsti dal Contratto di servizio Trenitalia Regione FVG, ovvero treni regionali puri (percorso tutto all'interno della Regione) e "condivisi" ovvero percorso che interessa Veneto e FVG, esclusi gli "ex- interregionali" (numerazione treni 22xx e 24xx). (**) Corrisponde alla puntualità dei treni "ex-interregionali" (numerazione treni 22xx e 24xx). Fonte: Servizio mobilità, Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici

66 66 CAPITOLO 3 TRASPORTI Cart. 3.3 ITALIA USO MEZZI PUBBLICI - TRENO - Anno 2012 % pop. che usa il treno 36,7-44,3 (4) 32,8-36,7 (4) 27,6-32,8 (4) 21,5-27,6 (4) 8,7-21,5 (5) Nota: % di persone di 14 anni o più che utilizzano il treno almeno una volta l anno. Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

67 TRASPORTI CAPITOLO 3 67 Tav ITALIA USO E SODDISFAZIONE MEZZI PUBBLICI - TRENO - Anno 2012 REGIONI % persone di 14 anni o più che utilizzano il treno SODDISFAZIONE Frequenza Puntualità Posto a sedere Piemonte 33,9 59,8 43,3 61,9 Valle d Aosta 29,6 38,8 20,5 58,6 Lombardia 40,3 48,0 35,3 63,1 Trentino-Alto Adige 33,3 69,3 52,7 65,8 Bolzano-Bozen 37,7 74,2 65,9 78,7 Trento 44,3 79,3 70,9 84,4 Veneto 31,4 67,4 59,4 71,0 FVG 36,7 66,4 56,2 66,7 Liguria 33,1 59,1 48,3 76,6 Emilia-Romagna 34,2 66,5 50,1 64,0 Toscana 32,5 64,1 51,3 70,8 Umbria 23,3 55,2 50,6 74,6 Marche 25,5 46,1 40,9 66,8 Lazio 32,8 66,0 52,8 60,7 Abruzzo 17,9 48,3 44,1 66,0 Molise 26,1 49,8 35,9 56,4 Campania 27,6 60,4 55,7 61,8 Puglia 21,2 49,1 51,3 59,0 Basilicata 13,3 43,3 40,4 61,1 Calabria 21,5 36,1 34,5 55,5 Sicilia 8,7 34,1 35,7 60,5 Sardegna 9,1 57,9 55,1 65,8 ITALIA 28,5 61,3 50,1 64,6 Fonte: ISTAT

68

69 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE

70 70 CAPITOLO 4 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE Tav ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE FABBRICATI NON RESIDENZIALI NUOVI PER DESTINAZIONE ECONOMICA (volume in metri cubi vuoto per pieno) - Anno 2011 Agricoltura Industria e Commercio e artigianato attività turistiche Fabbricati Altro TOTALE FVG ITALIA Volume FVG ITALIA Fonte: ISTAT Tav ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE FABBRICATI RESIDENZIALI NUOVI E RELATIVE ABITAZIONI (volume in metri cubi vuoto per pieno, superficie in metri quadri) - Anno 2011 REGIONE Numero FABBRICATI Volume Superficie totale Numero ABITAZIONI Superficie utile abitabile Stanze FVG ITALIA Fonte: ISTAT

71 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE CAPITOLO 4 71 Cart. 4.1 ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE FABBRICATI NON RESIDENZIALI (mc vuoto per pieno) - Anno 2011 volume dei fabbricati (4) (4) (4) (4) (5) Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

72 72 CAPITOLO 4 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE Tav. 4.3 REGIONE - ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE ABITAZIONI IN FABBRICATI RESIDENZIALI NUOVI PER CLASSE DI SUPERFICIE UTILE ABITABILE - Anno 2011 ABITAZIONI PER CLASSE DI SUPERFICIE UTILE ABITABILE (m 2 ) Fino a Oltre 110 TOTALE FVG ITALIA Fonte: ISTAT Tav ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE ABITAZIONI IN FABBRICATI RESIDENZIALI NUOVI PER NUMERO DI STANZE - Anno 2011 REGIONE NUMERO DI STANZE o più TOTALE FVG ITALIA Fonte: ISTAT Tav ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE AMPLIAMENTI DI FABBRICATI RESIDENZIALI PER RICHIEDENTE (volume in metri cubi vuoto per pieno) - Anno 2011 Persona fisica Impresa Cooperativa edilizia Abitazioni Altro TOTALE FVG ITALIA Volume FVG ITALIA Fonte: ISTAT

73 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE CAPITOLO 4 73 Cart. 4.2 ITALIA PERMESSI DI COSTRUIRE ABITAZIONI IN FABBRICATI RESIDENZIALI NUOVI (numero di abitazioni) - Anno 2011 n. abitazioni (3) (4) (5) (4) (5) Fonte: ISTAT; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

74 74 CAPITOLO 4 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE Cart. 4.3 FVG MERCATO IMMOBILIARE VALORI MINIMI DI MERCATO DI ABITAZIONI CIVILI O DI TIPO ECONOMICO PER ZONA OMOGENEA ( /mq lordo) - II semestre 2012 Nota: I prezzi sono riferiti all'ordinarietà degli immobili ed, in particolare, allo stato conservativo prevalente nella zona omogenea. Non sono incluse quotazioni riferite ad immobili di particolare pregio o degrado o che comunque presentano caratteristiche non ordinarie per la tipologia edilizia della zona OMI di appartenenza. Dati o perimetri non disponibili per alcuni comuni. In grigio chiaro le zone a bassa densità abitativa non costituenti zona omogenea OMI. Fonte: Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi, Area Osservatorio mercato immobiliare; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

75 EDILIZIA E OPERE PUBBLICHE CAPITOLO 4 75 Cart. 4.4 FVG MERCATO IMMOBILIARE VALORI MASSIMI DI MERCATO DI ABITAZIONI CIVILI O DI TIPO ECONOMICO PER ZONA OMOGENEA ( /mq lordo) - II semestre 2012 Nota: I prezzi sono riferiti all'ordinarietà degli immobili ed, in particolare, allo stato conservativo prevalente nella zona omogenea. Non sono incluse quotazioni riferite ad immobili di particolare pregio o degrado o che comunque presentano caratteristiche non ordinarie per la tipologia edilizia della zona OMI di appartenenza. Dati o perimetri non disponibili per alcuni comuni. In grigio chiaro le zone a bassa densità abitativa non costituenti zona omogenea OMI. Fonte: Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare e Servizi Estimativi, Area Osservatorio mercato immobiliare; elaborazione a cura del Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica RAFVG

2014 REGIONE IN CIFRE 2014 REGIONE IN CIFRE

2014 REGIONE IN CIFRE 2014 REGIONE IN CIFRE 2014 REGIONE IN CIFRE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Presidenza della Regione Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Dirigente:

Dettagli

REGIONE IN CIFRE edizione 2009

REGIONE IN CIFRE edizione 2009 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione centrale programmazione, risorse economiche e finanziarie Servizio statistica REGIONE IN CIFRE edizione 2009 SISTAN Sistema Statistico Nazionale "Regione

Dettagli

Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS

Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS Iacolettig Gabriele Venzone,, 7 ottobre 2011 Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari

Dettagli

REGIONE IN CIFRE edizione 2008

REGIONE IN CIFRE edizione 2008 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Servizio statistica REGIONE IN CIFRE edizione 2008 SISTAN Sistema Statistico Nazionale "Regione in cifre" è realizzato da: Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI

Dettagli

Progetto grafico della copertina: Ufficio stampa Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Progetto grafico della copertina: Ufficio stampa Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alla programmazione, risorse economiche e finanziarie, patrimonio e servizi generali Direzione centrale programmazione, risorse economiche e finanziarie

Dettagli

Indice delle tavole. Territorio e Ambiente

Indice delle tavole. Territorio e Ambiente Indice delle tavole Territorio e Ambiente 1. 1 Classificazione del territorio regionale sulla base di immagini satellitari 1. 2 Superficie territoriale secondo il grado di sismicità Anni 1996-1. 3 Andamento

Dettagli

Struttura e attività degli istituti di cura

Struttura e attività degli istituti di cura SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 6 Settore Sanità e previdenza Struttura e attività degli istituti di cura Anno 2003 Contiene cd-rom Informazioni n. 10-2006 I settori

Dettagli

Progetto grafico della copertina: Ufficio stampa Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Progetto grafico della copertina: Ufficio stampa Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alla programmazione, risorse economiche e finanziarie, patrimonio e servizi generali Direzione centrale programmazione, risorse economiche e finanziarie

Dettagli

Indice delle tavole. Capitolo 1. Territorio e Ambiente

Indice delle tavole. Capitolo 1. Territorio e Ambiente Indice delle tavole Capitolo 1. Territorio e Ambiente 1. 1 Superficie territoriale per zona altimetrica e regione 1. 2 Classificazione del territorio per grado di sismicità, numero comuni, superficie,

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2014 INSIEME DI IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2014 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale Imprese 1. Analisi

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI TERNI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI TERNI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2014 INSIEME DELLE IMPRESE REGISTRATE Elaborazioni a: Dicembre 2014 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale Imprese

Dettagli

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 AZIENDA SPECIALE CONCENTRO DELLA CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PORDENONE ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 Al 3 ottobre 2015 si sono registrati in Italia 2.405 contratti di rete

Dettagli

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE 1. LE REGIONI ITALIANE Amministrativamente il territorio della Repubblica Italiana è deviso in 20 regioni. Ogni regione ha il

Dettagli

TABELLA 5.15. LE STRUTTURE SCOLASTICHE IN ITALIA: STOCK, UNITÀ LOCALI, ADDETTI

TABELLA 5.15. LE STRUTTURE SCOLASTICHE IN ITALIA: STOCK, UNITÀ LOCALI, ADDETTI 5.3 Il patrimonio scolastico e ospedaliero nelle aree di rischio Tra gli edifici esposti al rischio naturale rientrano alcune strutture, come le scuole e gli ospedali, che hanno una particolare importanza

Dettagli

Capitolo 4. Assistenza e previdenza sociale

Capitolo 4. Assistenza e previdenza sociale Capitolo 4 Assistenza e previdenza sociale 4. Assistenza e previdenza sociale Per saperne di più... Istat I.stat il tuo accesso diretto alla statistica italiana. Roma. http://dati.istat.it. Il sistema

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA COMPENDIO STATISTICO ITALIANO

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA COMPENDIO STATISTICO ITALIANO SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA COMPENDIO STATISTICO ITALIANO 2005 SISTEMASTATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA COMPENDIO STATISTICO ITALIANO 2005 COMPENDIO

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VARESE REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2011 REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2011

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VARESE REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2011 REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2011 CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2011 REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2011 elaborazioni a: Dicembre 2011 Tavola 1a - Dati strutturali: Imprese attive Imprese

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

La Raccolta Differenziata in Italia

La Raccolta Differenziata in Italia 120 Da una prima quantificazione dei dati relativi all anno 2002, la raccolta differenziata si attesta intorno ai,7 milioni di tonnellate che, in termini percentuali, rappresentano il 19,1% della produzione

Dettagli

Trattamenti pensionistici e beneficiari al 31 dicembre 2009

Trattamenti pensionistici e beneficiari al 31 dicembre 2009 21 giugno 2011 Trattamenti pensionistici e beneficiari al 31 dicembre 2009 Nel 2009 l importo complessivo annuo delle prestazioni pensionistiche previdenziali e assistenziali erogate in Italia è stato

Dettagli

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA Divisione atmosfera e impianti 1 Inquadramento del tema Per azienda agricola si intende l'unità tecnico-economica costituita da terreni, anche in appezzamenti non

Dettagli

CONTI ECONOMICI REGIONALI

CONTI ECONOMICI REGIONALI 27 novembre 2013 Anni 2010-2012 CONTI ECONOMICI REGIONALI Nel 2012, il Pil pro capite risulta pari a 31.094 euro nel Nord-ovest, a 30.630 euro nel Nord-est e a 27.941 euro nel Centro. Su un livello nettamente

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTo NaZIoNaLe di STaTISTICa. bollettino mensile di statistica

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTo NaZIoNaLe di STaTISTICa. bollettino mensile di statistica SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTo NaZIoNaLe di STaTISTICa bollettino mensile di statistica gennaio 2011 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA bollettino mensile di statistica

Dettagli

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi 4. I figli nelle separazioni e nei divorzi Fonte: ISTAT Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1993. Edizione 1995 121 Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1994. Edizione 1996 Matrimoni, separazioni

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE REGIONE LIGURIA ANNUARIO STATISTICO REGIONALE LIGURIA 2005 Presentazione L appuntamento, ormai consueto, con l Annuario Statistico Regionale è occasione per aggiornare il quadro della realtà ligure e per

Dettagli

LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA

LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA 10 ottobre 2014 Anno 2013 LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA Nel 2013 il numero delle aziende agrituristiche (aziende agricole autorizzate all esercizio dell agriturismo) è pari a 20.897, 423 in più rispetto

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI - VENEZIA GIULIA

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI - VENEZIA GIULIA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI - VENEZIA GIULIA Trieste, 26 agosto 2003 DIREZIONE E REDAZIONE: PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE - TRIESTE - PIAZZA UNITÀ D ITALIA, 1 - TEL. 3773607

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE

ANNUARIO STATISTICO REGIONALE REGIONE LIGURIA ANNUARIO STATISTICO REGIONALE LIGURIA 2005 Presentazione L appuntamento, ormai consueto, con l Annuario Statistico Regionale è occasione per aggiornare il quadro della realtà ligure e

Dettagli

INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCIOLI TERRITORIALI

INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCIOLI TERRITORIALI INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCIOLI TERRITORIALI Tav 1.1 - Riepilogo delle imprese registrate e attive per divisione di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei quattro trimestri 2011. Iscrizioni

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI OSSERVATORIO MPMI REGIONI LE MICRO, PICCOLE

Dettagli

LE SCUOLE DELL INFANZIA: UNA TRADIZIONE VENETA. Paritarie Non paritarie (2) ALUNNI 1.655.386 100% Statali regionali (1) 960.

LE SCUOLE DELL INFANZIA: UNA TRADIZIONE VENETA. Paritarie Non paritarie (2) ALUNNI 1.655.386 100% Statali regionali (1) 960. FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE Associazione delle Scuole dell Infanzia paritarie e servizi alla Prima Infanzia Via G. Medici 9/d 35138 PADOVA Tel. 049.8711300 Fax 049.8710833 www.fismveneto.it segreteria@fismveneto.it

Dettagli

La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015

La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015 22 dicembre #economia Rassegna stampa TG3 RAI FVG 20dic2015 Messaggero Veneto 20dic2015 Il Piccolo 20dic2015 Gazzettino 20dic2015 La grande distribuzione organizzata in FVG 2005-2015 Nell ultimo decennio

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche 1 Indice delle tavole statistiche Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e classe di importo Tavola

Dettagli

L apprendistato tra risultati raggiunti e prospettive di innovazione. XV Rapporto sull apprendistato in Italia

L apprendistato tra risultati raggiunti e prospettive di innovazione. XV Rapporto sull apprendistato in Italia L apprendistato tra risultati raggiunti e prospettive di innovazione XV Rapporto sull apprendistato in Italia 2015 1 Il XV Rapporto di monitoraggio sull apprendistato è stato realizzato attraverso una

Dettagli

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere.

Gennaio Ottobre 2015. Gennaio. lavoro. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. In itinere. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/10/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006)

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006) Territorio La provincia di Cremona si estende a sud della Lombardia al confine con l Emilia Romagna. E completamente pianeggiante, appena digradante verso il Po, con un altitudine che oscilla mediamente

Dettagli

Analisi dell incidentalità stradale in Friuli Venezia Giulia

Analisi dell incidentalità stradale in Friuli Venezia Giulia Analisi dell incidentalità stradale in Friuli Venezia Giulia Servizio statistica settembre 2008 Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Corso Cavour, 1 34100 Trieste telefono: 040 3772218

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI 3 TRIMESTRE 2015 STARTUP INNOVATIVE Elaborazioni a: 07 Ottobre 2015 Principali evidenze A fine settembre 2015 il numero di startup innovative

Dettagli

La montagna del Friuli Venezia Giulia

La montagna del Friuli Venezia Giulia La montagna del Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Piazza dell' Unità

Dettagli

Settembre 2014. Gennaio. Settembre 2015. di trasporto 179. mezzo di trasporto 51. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI.

Settembre 2014. Gennaio. Settembre 2015. di trasporto 179. mezzo di trasporto 51. In itinere Senza. Con mezzo di SUL LAVORO DI. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 30/09/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010)

Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010) 20 ottobre 2010 Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010) L Annuario statistico dell Umbria, giunto alla quattordicesima edizione, è il frutto della proficua collaborazione tra l Ufficio regionale

Dettagli

DOBBIAMO AVER PAURA DELLA PIOGGIA?

DOBBIAMO AVER PAURA DELLA PIOGGIA? Nuovo Rapporto Ance Cresme alluvioni con una scia ininterrotta di disastri, vittime e costi altissimi per i cittadini. Un territorio martoriato da Nord a Sud e L aggiornamento del rapporto Ance Cresme

Dettagli

Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane

Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Venezia, 13 dicembre 2013 Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Presentazione Rapporto Oltre il Pil 2013 Serafino Pitingaro Responsabile Area

Dettagli

Le esportazioni delle regioni italiane

Le esportazioni delle regioni italiane 17 marzo 2004 Le esportazioni delle regioni italiane Anno 2003 Nel 2003 il valore delle esportazioni italiane ha registrato una flessione del 4 per cento rispetto al 2002. Dal punto di vista territoriale,

Dettagli

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*)

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) Regioni e province 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 ABRUZZO 15,07 19,62

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo.

Gennaio. Luglio L 2015 472 383. In occasione. di lavoro. di trasporto 65 In itinere. mezzo di trasporto 61. di lavoro Senza mezzo. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/0/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI 4 TRIMESTRE 2015 STARTUP INNOVATIVE Elaborazioni a: 01 Gennaio 2016 Principali evidenze A fine dicembre 2015 il numero di startup innovative

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale FONTI E CRITERI METODOLOGICI

RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 Il settore residenziale FONTI E CRITERI METODOLOGICI RAPPORTO IMMOBILIARE 2013 data di pubblicazione: 14 maggio 2013 periodo di riferimento: anno 2012 Le informazioni rese nel presente rapporto sono di proprietà esclusiva dell Agenzia delle Entrate. Non

Dettagli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli P R E M E S S A Con la presente rilevazione, la Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica si propone di fornire un censimento completo delle strutture di accoglienza per stranieri, residenziali

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA bollettino mensile di statistica novembre 2009 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA bollettino mensile di statistica

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali 17 luglio 2012 Anno 2011 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2011, l 11,1% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo è in termini assoluti (3.415 mila).

Dettagli

I principali risultati

I principali risultati FINANZA LOCALE: ENTRATE E SPESE DEI BILANCI CONSUNTIVI (COMUNI, PROVINCE E REGIONI). ANNO 2012 1 I principali risultati 1 Comuni Nel prospetto 1 sono riportati i principali risultati finanziari di competenza

Dettagli

Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008

Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008 30 luglio 2008 Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008 L Annuario statistico dell Umbria, giunto alla sua dodicesima edizione, è il frutto della proficua collaborazione tra l Ufficio regionale

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. bollettino mensile di statistica

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. bollettino mensile di statistica SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA bollettino mensile di statistica marzo 2010 Per informazioni sul contenuto della pubblicazione rivolgersi al Cont@ct Centre dell Istat all

Dettagli

Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati. Allegato

Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati. Allegato Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati Allegato Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Giorgio Alleva

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI 1 TRIMESTRE 2015 STARTUP INNOVATIVE Elaborazioni a: 06 Aprile 2015 1 Principali evidenze A fine marzo 2015 il numero di startup innovative

Dettagli

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012)

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012) Le biblioteche degli enti territoriali (anno 2012) Roma, 11 luglio 2013 L indagine Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura e dall Associazione Italiana Biblioteche, in collaborazione con ANCI e ISTAT,

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

Le organizzazioni di volontariato in Italia

Le organizzazioni di volontariato in Italia SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 5 Settori Pubblica amministrazione - Sanità e previdenza Le organizzazioni di volontariato in Italia Anno 2001 Informazioni n. 27-2005

Dettagli

LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI

LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI 4. suolo e risanamento acque del sottosuolo e di superficie 10. risorse idriche 6. biodiversità e paesaggio 2. acque reflue 11. risorse forestali 3. rifiuti 13. materie prime energetiche 1. aria e clima

Dettagli

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE 9 maggio 2013 Anno 2012 USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE L Istat, in collaborazione con il Dipartimento per l innovazione tecnologica (Dit), ha svolto a luglio 2012 la seconda indagine

Dettagli

LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA

LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA 11 novembre 2013 Anno 2012 LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN ITALIA Nel 2012 il numero di aziende agrituristiche si conferma superiore alle 20 mila unità: le aziende agricole autorizzate all esercizio dell

Dettagli

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali La stima dei costi sociali intende quantificare il danno economico subito dalla società, e conseguentemente dal

Dettagli

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri

Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro. Adelina Brusco, Daniela Gallieri Gli assicurati e gli infortuni sul lavoro Adelina Brusco, Daniela Gallieri Ancona, 9 giugno 2009 Assicurati e Infortuni sul lavoro sono rilevati tramite il codice fiscale che individua il Paese di nascita

Dettagli

Anno 2011 TRATTAMENTI PENSIONISTICI E BENEFICIARI: UN ANALISI TERRITORIALE

Anno 2011 TRATTAMENTI PENSIONISTICI E BENEFICIARI: UN ANALISI TERRITORIALE 12 novembre 2013 Anno 2011 TRATTAMENTI PENSIONISTICI E BENEFICIARI: UN ANALISI TERRITORIALE Nel 2011 la spesa per prestazioni pensionistiche è stata di 265.976 milioni di euro. A livello regionale l incidenza

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

1. territorio, ambiente e climatologia. 2. amministrazione. 1.1 - territorio e ambiente. 1.2 - climatologia. 2.1 - civica amministrazione

1. territorio, ambiente e climatologia. 2. amministrazione. 1.1 - territorio e ambiente. 1.2 - climatologia. 2.1 - civica amministrazione INDICE ANNUARIO 2013 1. territorio, ambiente e climatologia 1.1 - territorio e ambiente Tav. n. 1 - Località abitate - altimetria e localizzazione (Censimento 2011) Tav. n. 2 - Indicatori statistici ambientali

Dettagli

In calo la spesa per l ambiente delle amministrazioni regionali

In calo la spesa per l ambiente delle amministrazioni regionali 10 gennaio 2014 Anni 2004-2011 LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI Nel 2011 l ammontare della spesa ambientale delle amministrazioni regionali italiane è pari a 4.094 milioni di euro, con

Dettagli

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione

Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Rapporto Osservasalute 2014 Atlante della salute nelle Regioni italiane La migliore performance Regione per Regione Piemonte: la Regione in cui le donne muoiono meno per malattie cardiache Ma è tra le

Dettagli

Valutazione Ambientale

Valutazione Ambientale Valutazione Ambientale del Piano di Sviluppo 2011 Rapporto Ambientale Volume Regione FRIULI VENEZIA GIULIA INDICE 1 Introduzione 4 1.1 Struttura del rapporto regionale 4 1.2 Modalità di collaborazione

Dettagli

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA novembre 04 Introduzione In base ai dati dell VIII Censimento su Industria e Servizi dell ISTAT è stata condotta un analisi dell occupazione femminile nelle

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia 00466330305 AIELLO DEL FRIULI UD FRIULI VENEZIA GIULIA 51 1.050,92 84002950305 AMARO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 30 364,25 84001250301 AMPEZZO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 36 483,56 81000570937 ANDREIS PN FRIULI

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con il nuovo sistema elettorale INIZIO / I seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO: DAI VOTI ESPRESSI SUL TERRITORIO NAZIONALE:

Dettagli

Indice Annuario 2014

Indice Annuario 2014 1. territorio, ambiente e climatologia 1.1 - territorio e ambiente Indice Annuario 2014 Topografia I Municipi del Comune di Genova Suddivisione territoriale del Comune di Genova Confini dei Municipi del

Dettagli

INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCICOLI TERRITORIALI NOME CAPITOLO CODICE TAVOLA SOTTOCAPITOLO

INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCICOLI TERRITORIALI NOME CAPITOLO CODICE TAVOLA SOTTOCAPITOLO CAPITOLO INDICE DELLE TAVOLE PRESENTI NEI FASCICOLI TERRITORIALI NOME CAPITOLO SOTTOCAPITOLO CODICE TAVOLA DESCRIZIONE TAVOLA delle a livello. Iscrizioni/cancellazioni/stock di registrate/stock di attive

Dettagli

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente partecipazione femminile e di dimensione di piccola impresa.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente partecipazione femminile e di dimensione di piccola impresa. LEGGE 25 febbraio 1992 n.215 Azioni positive per l imprenditoria femminile OGGETTO Strumento di incentivazione per la diffusione della imprenditorialità femminile che offre un sostegno diretto a tutti

Dettagli

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane

Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Oltre il Pil 2014: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Venezia, 27 gennaio 2015 Serafino Pitingaro Responsabile Area Studi e Ricerche Unioncamere Veneto 1 Senza

Dettagli

LAVORO E IMMIGRAZIONE NEI SISTEMI LOGISTICI IN ITALIA 3 aprile 2014

LAVORO E IMMIGRAZIONE NEI SISTEMI LOGISTICI IN ITALIA 3 aprile 2014 LAVORO E IMMIGRAZIONE NEI SISTEMI LOGISTICI IN ITALIA 3 aprile 2014 LAVORO E IMMIGRAZIONE NEI SISTEMI LOGISTICI IN ITALIA 3 aprile 2014 PRESENTAZIONE A CURA DI EMANUELE GALOSSI E GIULIANO FERRUCCI I lavoratori

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE SUI CASI INCIDENTI DI DIABETE MELLITO TIPO I INFANTILE-GIOVANILE

RAPPORTO ANNUALE SUI CASI INCIDENTI DI DIABETE MELLITO TIPO I INFANTILE-GIOVANILE RAPPORTO ANNUALE SUI CASI INCIDENTI DI DIABETE MELLITO TIPO I INFANTILE-GIOVANILE Dati Ridi (0-29 anni) Anno 2013 Servizio Epidemiologia Clinica e Valutativa Trento giugno 2014 A cura di Silvano Piffer

Dettagli

10 Umberto Buratti, Francesca Fazio, Michele Tiraboschi. Inserimento/reinserimento al lavoro: inoccupati, disoccupati o in mobilità

10 Umberto Buratti, Francesca Fazio, Michele Tiraboschi. Inserimento/reinserimento al lavoro: inoccupati, disoccupati o in mobilità 10 Umberto Buratti, Francesca Fazio, Michele Tiraboschi Tabella 1 Tipologie e durate Regioni/Provin ce autonome Tipologie regolate Durata massima (proroghe comprese) Durata minima Abruzzo Formativi e di

Dettagli

Appendice Statistica

Appendice Statistica REGIONE CALABRIA Dipartimento Istruzione, Università, Alta Formazione, Innovazione e Ricerca Osservatorio Regionale sull Istruzione e il Diritto allo Studio Dieci anni di scuola calabrese Appendice Statistica

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 14 DICEMBRE 2009 INDICE 1. Overview...6 1.1 La propensione all investimento dei POE...6 1.2 Analisi territoriale...13 1.3 Analisi

Dettagli

MANUALE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE AREE TUTELATE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

MANUALE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE AREE TUTELATE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA S.A.R.A. Sistema aree regionali ambientali Costituzione Sistema regionale delle aree naturali MANUALE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE AREE TUTELATE Novembre 2008 S.A.R.A. Sistema aree regionali ambientali

Dettagli

Lavoro occasionale Di tipo accessorio

Lavoro occasionale Di tipo accessorio Lavoro occasionale Di tipo accessorio PRIMO TRIMESTRE/ 211 Lavoro occasionale di tipo accessorio I trim 211 gennaio 212 Il Report è stato realizzato da Giorgio Plazzi e Chiara Cristini, ricercatori dell

Dettagli

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista.

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista. In sensibile crescita la domanda di servizi assistenziali da parte degli anziani: in 8 anni il numero degli anziani ospiti dei presidi assistenziali è cresciuto di quasi il 30%. Gli ospiti anziani cui

Dettagli

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015)

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015) Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016 (Settembre 2015) In occasione dell inizio dell anno scolastico si fornisce una breve sintesi dei principali dati relativi alla

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RAGGIUNTO NEL 2014 L OBIETTIVO DEL 45,2% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA, + 3% RISPETTO AL 2013

COMUNICATO STAMPA RAGGIUNTO NEL 2014 L OBIETTIVO DEL 45,2% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA, + 3% RISPETTO AL 2013 COMUNICATO STAMPA RAGGIUNTO NEL 2014 L OBIETTIVO DEL 45,2% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA, + 3% RISPETTO AL 2013 CIRCA 14% IN MENO I RIFIUTI URBANI SMALTITI IN DISCARICA Presentato il Rapporto ISPRA sui Rifiuti

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici

L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici Roma, 1 aprile 2008 L ospedalizzazione dei pazienti affetti da disturbi psichici Con questa pubblicazione l'istat, in collaborazione con il Ministero della salute, intende descrivere il fenomeno dell ospedalizzazione

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2011

Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2011 Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2011 a regionale REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Aprile 2015 Anno 2015 vigenti all 1.1.2015 e liquidate nel 2014 erogate dall Inps 1 Le Gestioni Le pensioni vigenti all 1.1.2015

Dettagli

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012

GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 2012 4. GLI IMMOBILI IN ITALIA 2012 4. FLUSSI DEI REDDITI DERIVANTI DALLE LOCAZIONI DEI FABBRICATI E FLUSSI INTERTERRITORIALI 4.1 ASPETTI GENERALI In questo capitolo si presentano i dati sui canoni di

Dettagli