IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo"

Transcript

1 IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore Centri di Competenza Roma, 29 novembre

2 Agenda Il gruppo Wintec Mitigazione R.O.: una opportunità Business Process Reengineering Business Continuity Management Conclusioni 2

3 Il gruppo Wintec RICAVI: MIL MIL EURO EURO Distribuzione Ricavi per Area di Business DIPENDENTI: DIPENDENTI: : Finanza e Assicurazioni 65% Servizi e Telecomunicazioni 11% Filiali: Filiali: Padova Padova Milano Milano Torino Torino Bologna Bologna Firenze Firenze Roma Roma 24% Industria e Commercio 3

4 Il gruppo Infracom Wintec SpA fa parte del Gruppo Infracom, che ne possiede il 100% del capitale RICAVI: MIL MIL EURO EURO DIPENDENTI: DIPENDENTI: : circa circa azionariato: operatori di di mobilità operatori finanziari enti enti rappresentativi enti enti pubblici propone servizi servizi di di ICT ICT Telecomunicazioni Mobilità Mobilità 4

5 Core business focalizzato sulla fornitura di soluzioni per il mercato finance, operando come system integrator con specifiche competenze: di di BUSINESS processi di di gestione reti reti di di vendita processi risparmio gestito e finanza processi di di gestione crediti IAS IAS e Basilea II II su su PROCESSI GESTIONALI Controllo Gestione / / ERP ERP Project Management Knowledge Management Business Continuity Mngt. Service Level Management TECNOLOGICI RUP/UML J2EE.net Internet Technology Application Internet Mobile 5

6 Mitigazione R.O.:.: una opportunità Normative (Basilea II ISO 17799) Protezione stakeholder R.O. Affidabilità Competitività da una motivazione difensiva a un atteggiamento proattivo Aspettative della clientela crescita livello di servizio 6

7 Processi I processi costituiscono la rete attraverso cui si compiono le attività interne all azienda e concretizzano il comportamento aziendale nei confronti del mercato i rischi possono derivare da difetti strutturali dei processi (di progettazione, di implementazione) carenze nella infrastruttura di implementazione (procedure, istruzioni, ) e controllo insufficiente protezione delle risorse (umane, tecnologiche, ) utilizzate in modo indiretto, da malfunzionamenti di tipo diffuso (ad esempio, nella gestione delle risorse umane: mancanza di motivazione, di competenza, di addestramento, ) 7

8 Rischio operativo sui processi caratteristiche mitigazione per difettosità per interruzione costante nel tempo quantificabile (prevedibile) aleatorio non quantificabile e prevedibile può essere coperto può essere trasferito non altera il posizionamento sul mercato può essere trasferito (solo parzialmente) può essere coperto (solo a breve termine) interrompe la presenza dell azienda sul mercato 8

9 Efficacia delle strategie di azione Outsourcing Assicurazione BPR BCM processi core x xxx xxx processi non core xxx xxx x x non possono essere trasferiti i processi core (implementano la mission aziendale) su questi, le azioni complessivamente efficaci debbono essere rivolte allo sviluppo dell affidabilità dei processi 9

10 Un circolo virtuoso l intervento sui processi interni (core e critici) è centrale in una logica di gestione aziendale positiva l intervento per il contenimento del rischio operativo di fatto attiva un circolo virtuoso che si traduce in Riduzione delle perdite (o dei mancati ricavi) Miglioramento della qualità dei servizi offerti Miglioramento dell immagine aziendale Maggiore consapevolezza Motivazione del personale 10

11 Due percorsi analisi 1 traguardo: conoscersi (misurare performance / difettosità) Gestione difettosità Assessment dei processi Gestione interruzioni BPR BCM Azione diretta all eliminazione delle cause Azione diretta alla neutralizzazione degli effetti 11

12 Business Process Reengineering 1/2 assessment Phase 1: Scope & objectives Phase 2: Learning process Phase 3: Design of new process Phase 4: Solution development Phase 5: implementation Definizione del perimetro e degli obiettivi del progetto Apprendimento e benchmarking Progettazione nuovo processo e sviluppo business case Definizione del processo, creazione piano di transizione Implementazione della soluzione BSC Consulenza 12

13 Business Process Reengineering 2/2 non non può può prescindere da da un un apparato di di rilevazione (non si si ha ha altrimenti percezione del del raggiungimento dei dei risultati) ha ha insito il il potenziamento dei dei controlli ha ha un un obiettivo di di efficacia a breve termine il supporto consulenziale può attuarsi sull intero ciclo, come su specifiche fasi o attività: Assessment dei processi aziendali Revisione dei processi aziendali Implementazione indicatori gestionali (KPI, Balanced Scorecard) Implementazione sistema di reporting e processi di auditing 13

14 Valutazioni sulla revisione dei processi Punti di Forza E strumento di riduzione del rischio operativo Migliora in modo deciso la performance Non è vincolata dall assetto preesistente E focalizzata sul risultato atteso Punti di debolezza Impatto sull organizzazione interna Impatto sulle risorse (formazione, riconversione) Gestione della transizione Opportunità Permette di colmare gap nei confronti del mercato Permette di cogliere opportunità emergenti Minacce Costituisce un momento di forte discontinuità Resistenza culturale 14

15 Business Continuity Management 1/2 Phase 1: Project Initiation Phase 2: Business Impact Analysis Phase 3: Recovery Strategies Phase 4: Plan Development Phase 5: Plan Maintenance & Testing Analisi del perimetro del progetto Vulnerabilità Minacce Impatti Danno Rischio Sviluppo Strategie di Recovery Sviluppo Piani - Prevenzione -Risposta -Ripresa - Recupero -Ripristino Mantenimento & Test Piani, Traccia Incidenti Aggiornamenti Consulenza 15

16 Business Continuity Management 2/2 ha come suo traguardo l attuazione di un sistema BCM come struttura permanente richiede l utilizzo di una strumentazione specifica efficace il supporto consulenziale può attuarsi sull intero ciclo, come su specifiche fasi o attività: Definizione e implementazione del sistema di Business Continuity Management Business Impact Analysis Progettazione, sviluppo e gestione dei piani di Business Continuity Configurazione ed Avviamento dei sistemi di automazione per la Business Continuity 16

17 Valutazioni sulla Business Continuity Punti di Forza E strumento di riduzione del rischio operativo Migliora la solidità aziendale Protegge gli stakeholder Individua i processi critici Punti di debolezza Tempi e costi di attuazione Adeguamento delle procedure organizzative Evoluzione tecnologica Evoluzione del business Opportunità Migliora le conoscenze e le competenze dei processi Migliora i contratti di business Individua le priorità di intervento sui processi Minacce Resistenza culturale Costo per le verifiche periodiche 17

18 Disaster Recovery ICT tra i processi critici, storicamente è stato affrontato in via prioritaria ancorchè con una forte componente tecnologica, è innanzitutto un problema di tipo organizzativo La qualità del risultato (e la sua tenuta nel tempo) dipendono dalla concomitanza e coerenza degli interventi organizzativi e tecnologici 18

19 Conclusioni per migliorarli per tutelarli L intervento sui processi interni non può essere eliminato né sostituito da altri interventi perché è il solo percepito dalla clientela perché su questo si gioca il posizionamento sul mercato perché è connaturato alla visione di azienda proattiva 19

20 Un ciclo di Miglioramento Continuo attività continuativa di Rilevazione Misurazione Valutazione assessment dei processi BPR insieme coerente di Metodi Metriche Tecniche Strumenti BCM BPR e BCM come componenti del SISTEMA QUALITA AZIENDALE monitoraggio Comprensione del business Cultura aziendale Performance operativa Allocazione del capitale Riduzione dell incidenza delle interruzioni 20

21 Un ciclo di Miglioramento Continuo che attivato per la mitigazione del rischio operativo ma con una finalizzazione più ampia risorse cultura sistemi organizzazione misure in linea con le strategie di impresa, attraverso stati coerenti accresca la competitività sviluppando la cultura della qualità del servizio 21

22 Nel percorso descritto, o nelle singole componenti, si propone di contribuire con competenze di analisi dei processi e esperienza sui processi bancari prodotti specifici infrastruttura tecnologica Ing. Alessandro Pinzauti Wintec S.p.A. Viale Regione Veneto, 18 - Padova Tel per contattarci: 22

Aldo Serraglio Infracom Italia S.p.A. Business Unit ICT Outsourcing. Infracom case studies per la gestione tecnologica del rischio operativo

Aldo Serraglio Infracom Italia S.p.A. Business Unit ICT Outsourcing. Infracom case studies per la gestione tecnologica del rischio operativo Aldo Serraglio Infracom Italia S.p.A. Business Unit ICT Outsourcing Infracom case studies per la gestione tecnologica del rischio operativo 1 Il Gruppo Infracom Competenze, Metodologie, Servizi ed Infrastrutture

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT

Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT Roberto Marconi UN ESPERIENZA DI UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA PER INNOVARE IL SISTEMA DI MANAGEMENT Abstract Il progetto BALANCED SCORECARD del Consorzio Operativo Gruppo Montepaschi corona una famiglia di

Dettagli

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 CHI SIAMO Certiquality è una società la cui attività è orientata

Dettagli

Infracom IT Profilo del Gruppo

Infracom IT Profilo del Gruppo Infracom IT Profilo del Gruppo Rigoni Nicola U.O. Business Continuity Management CONTENUTI Gruppo Infracom Strohl Systems Notifind 2 GRUPPO INFRACOM: ASSETTO SOCIETARIO L AZIONARIATO Autostrada BSPD INFRAGRUPPO

Dettagli

Business Continuity Management e Sicurezza Integrata: l'esperienza di Banca Intesa. Paolo Murgia Servizio Continuità Operativa

Business Continuity Management e Sicurezza Integrata: l'esperienza di Banca Intesa. Paolo Murgia Servizio Continuità Operativa Business Continuity Management e Sicurezza Integrata: l'esperienza di Banca Intesa Paolo Murgia Servizio Continuità Operativa Agenda 2 Quadro di riferimento per il settore bancario La sicurezza in Banca

Dettagli

Infracom IT Profilo del Gruppo

Infracom IT Profilo del Gruppo Infracom IT Profilo del Gruppo Rigoni Nicola U.O. Business Continuity Management INFRACOM IT S.p.A. - Gruppo Infracom GRUPPO INFRACOM: ASSETTO SOCIETARIO L AZIONARIATO Autostrada BSPD INFRAGRUPPO S.P.A.

Dettagli

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi Sessione di Studio AIEA-ATED La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi 24 Novembre 2014 Agenda La gestione del rischio operativo nel Gruppo ISP La gestione degli eventi operativi

Dettagli

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Servizi di consulenza direzionale e sviluppo sulle tematiche di Security, Compliance e Business Continuity 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di

Dettagli

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment General Risk Assessment Conduzione di un General Risk Assessment in coerenza con i requisiti ISO 9001:2015. nel 2015 verrà pubblicata la nuova UNI EN ISO 9001 che avrà sempre più un orientamento alla gestione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE

ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE http://www.sinedi.com ARTICOLO 9 FEBBRAIO 2007 ALLINEARE LA GESTIONE OPERATIVA ALLA STRATEGIA AZIENDALE La formulazione della strategia aziendale rappresenta un momento estremamente importante per tutte

Dettagli

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003 1 Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale Sestri Levante 19-20 maggio 2003 Performing - Mission 2 Performing opera nel mercato dell'ingegneria dell organizzazione e della revisione

Dettagli

Continuità operativa - FAQ

Continuità operativa - FAQ Continuità operativa - FAQ Cosa è la Continuità Operativa? La continuità operativa è l insieme di attività volte a minimizzare gli effetti distruttivi, o comunque dannosi, di un evento che ha colpito un

Dettagli

la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti

la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Torino, 24 marzo 2009 Indice degli argomenti I parte: strumenti di analisi

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a CERTIQUALITY La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301 Dott. Nicola Gatta Direzione Marketing & Industry Management

Dettagli

Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative. Servizi Consulenza Formazione Prodotti

Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative. Servizi Consulenza Formazione Prodotti Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative Servizi Consulenza Formazione Prodotti L impostazione dei servizi offerti Le Banche e le altre imprese, sono

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario 1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 1.1 Introduzione... 19 1.2 Sviluppo tecnologico delle minacce... 19 1.2.1 Outsourcing e re-engineering... 23 1.3 Profili delle minacce... 23 1.3.1 Furto... 24 1.3.2

Dettagli

BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia

BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia BSI Group Italia Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia Chi è BSI BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Vision strategica della BCM

Vision strategica della BCM Vision strategica della BCM BCM Ticino Day 2015 Lugano 18 settembre 2015 Susanna Buson Business Continuity Manager and Advisor CBCP, MBCI Agenda Business Continuity vs Business Resilience Business Continuity

Dettagli

Insight. Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo. N. 24 Maggio 2009

Insight. Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo. N. 24 Maggio 2009 Insight N. 24 Maggio 2009 Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo Il termine crisi suggerisce istintivamente un momento, nella vita di una persona o di un azienda, dalle conseguenze non prevedibili

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO.

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. Jim Morrison Società Algol Consulting: il partner per i progetti ERP Fin dall inizio della sua attività, l obiettivo di Algol Consulting è stato quello

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Value Proposition. Services Portfolio

Value Proposition. Services Portfolio Services Portfolio 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Il portafoglio servizi I consulenti Le esperienze e progetti dei nostri consulenti Partnership 2 Media Chi siamo (1/2)

Dettagli

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa.

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Perché BSI? Grazie allo standard ISO 22301 l azienda può restare sempre operativa. La competenza di BSI in quest ambito può trasformare

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Sicurezza le competenze

Sicurezza le competenze Sicurezza le competenze Le oche selvatiche volano in formazione a V, lo fanno perché al battere delle loro ali l aria produce un movimento che aiuta l oca che sta dietro. Volando così, le oche selvatiche

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS GETSOLUTION Via Ippolito Rosellini 12 I 20124 Milano Tel: + 39 (0)2 39661701 Fax: + 39 (0)2 39661800 info@getsolution.it www.getsolution.it AGENDA Overview

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Gianna Detoni, AFBCI Presidente di PANTA RAY BCI Italian Forum Leader 1 Milano, 13 ottobre 2015

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM Gestione della sicurezza informatica in azienda Guida informativa per le PMI con il contributo della 1 Sommario Introduzione 5 Obiettivi 6 Continuità operativa del

Dettagli

CERTIQUALITY. Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity

CERTIQUALITY. Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity Dott. Nicola Gatta Direzione

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS 1 Introduzione La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS Ioanis Tsiouras 1 (Rivista ZeroUno, in pubblicazione) I sistemi informativi con le applicazioni basate su Web

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

Formalizzare i processi aziendali per

Formalizzare i processi aziendali per Formalizzare i processi aziendali per accrescere l efficacia l dei controlli Bankadati S.I. Gruppo Creval La comunicazione finanziaria Sondrio, 9 marzo 2010 LA GESTIONE PER PROCESSI IN CREVAL La gestione

Dettagli

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Sicurezza ICT e continuità del Business Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Indice L approccio alla Sicurezza ICT La rilevazione della situazione L analisi del rischio Cenni agli Standard di riferimento

Dettagli

Sistemi Informativi Direzionali

Sistemi Informativi Direzionali DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA AUTOMATICA E GESTIONALE ANTONIO RUBERTI Sistemi Informativi Direzionali 1 Architettura per la Business Intelligence KPI DSS MKT CRM HR Datamart-1 Datamart-2 Datamart-3

Dettagli

ICT RISK MANAGEMENT. Società KAPPA. Introduzione

ICT RISK MANAGEMENT. Società KAPPA. Introduzione ICT RISK MANAGEMENT Società KAPPA Introduzione Carlo Guastone, Convegno AIEA Analisi dei rischi, Verona 26 maggio 2006 APPROCCIO ALLA GESTIONE DEL RISCHIO Definizioni Metodologie per il Risk Management

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione La missione Affiancare le aziende clienti nello sviluppo e controllo del loro business Servire il suo Cliente con una offerta illimitata e mirata a risolvere le Sue principali esigenze Selezionare Partners

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.)

IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) IVU Global Service S.r.l. (gruppo IVU S.p.A.) Il gestore unico della sicurezza in azienda Quando la sicurezza va in rete IVU Global Service S.r.l. (gruppoivu S.p.A.) Via RinaMonti, 15 00155 Roma Tel +39

Dettagli

a management consulting company

a management consulting company a management consulting company a management consulting company La società BF Partners S.r.l., fondata dall Ing. Alessandro Bosio e dall Ing. Federico Franchelli, è specializzata nella gestione di progetti

Dettagli

Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008

Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008 Gestione dell emergenza nel processo di integrazione SIA-SSB Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008 sia ssb 2008 Agenda Il Gruppo SIA-SSB - Aree di Business La struttura di Risk

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Banche e Sicurezza 2015

Banche e Sicurezza 2015 Banche e Sicurezza 2015 Sicurezza informatica: Compliance normativa e presidio del rischio post circolare 263 Leonardo Maria Rosa Responsabile Ufficio Sicurezza Informatica 5 giugno 2015 Premessa Il percorso

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES 1 CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT Il corso è finalizzato a illustrare in dettaglio le competenze richieste al Business Continuity Manager per guidare un progetto BCM e/o gestire

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Aumenta la tua consapevolezza energetica e riduci i consumi www.siemens.it/efficienzaenergetica Identificare Consulenza energetica Conforme alla ISO

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Gianna Detoni, AFBCI Presidente di PANTA RAY BCI Italian Forum Leader 1 Roma, 9 ottobre 2015 AGENDA

Dettagli

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio Audit & Sicurezza Informatica Linee di servizio Application Control Consulting Molte organizzazioni hanno implementato applicazioni client/server integrate, come SAP e Oracle Queste applicazioni aumentano

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Introduzione di nuove logiche di

Introduzione di nuove logiche di Introduzione di nuove logiche di Romano Brida Venezia Mestre, 6 Ottobre 01 1 Obiettivi del documento Presentare l'approccio NTT DATA al Performance & Quality Management lungo il ciclo di vita del software

Dettagli

tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER

tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER tt CLOUD THINK HIGHER WORK LIGHTER tt CLOUD SERVIZI DI HOSTING Oggi sono sempre di più le piccole e medie imprese che scelgono di virtualizzare la capacità di un server e le applicazioni aziendali risparmiando

Dettagli

Il Project Management nell Implementazione dell'it Service Operations

Il Project Management nell Implementazione dell'it Service Operations Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Il Project Management nell Implementazione dell'it Service Operations

Dettagli

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Scopo del documento: Redatto da: Verificato da: Approvato da: Codice documento: Classificazione: Dominio di applicazione:

Dettagli

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE La valutazione dell efficienza aziendale EFFICIENZA E LA CAPACITA DI RENDIMENTO O L ATTITUDINE A SVOLGERE UNA DETERMINATA FUNZIONE. E MISURATA DAL RAPPORTO TRA I RISULTATI CONSEGUITI E LE RISORSE IMPIEGATE

Dettagli

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 Introduzione Il primo ottobre 2015 la normativa ISO/IEC 27001: 2005 verrà definitivamente sostituita dalla più recente versione del 2013: il periodo di

Dettagli

CAPOGRUPPO BANCARIA Direttive e Manuali di Gruppo Direttive di Gruppo

CAPOGRUPPO BANCARIA Direttive e Manuali di Gruppo Direttive di Gruppo AZIENDA: BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA SPA STRUTTURA EMANANTE: (6974) SERV.ORG. OPERATIVA CODICE TESTO: D 00992 002 DATA PUBBLICAZIONE: 12/10/2006 OGGETTO: Direttiva di Gruppo in materia di Business

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Business Continuity Management

Business Continuity Management Business Continuity Management Alcune riflessioni alla luce della normativa, della metodologia ABI e delle best practice Ing. Anthony Cecil Wright Presidente ANSSAIF Responsabile progetto di Business Continuity

Dettagli

AGENDA. Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ. Roma Tre. GdR ISMS II RM LUIGI CARROZZI Il Percorso di Ricerca 15.40 16.

AGENDA. Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ. Roma Tre. GdR ISMS II RM LUIGI CARROZZI Il Percorso di Ricerca 15.40 16. AGENDA 14.15 14.30 DONATELLA ROSA Apertura e saluto del CD AIEA 14.30 14.50 LUIGI CARROZZI Presentazione del GdR ISMS 14.50 15.20 Prof. CARLO REGOLIOSI Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ.

Dettagli

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Seminari Eucip, Esercizio di Sistemi Informativi Service Delivery and Support Dipartimento di Informtica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza ITIL.1 Relazioni con il.2 Pianificazione.3 Gestione

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili Modulo 0 Aree nelle quali operiamo Contrattualistica Internazionale Contabilità Generale Analitica Consulenza Tributaria Fiscale Certificazioni Processi Prodotti Perizie Giurate Organizzazione Produttiva

Dettagli

Resoconto degli interventi. Sessione Plenaria IV

Resoconto degli interventi. Sessione Plenaria IV Resoconto degli interventi Sessione Plenaria IV 1 Sessione plenaria IV La centralità delle risorse umane nella gestione del rischio di compliance 11 nov. 2011 ore 9.30 11.00 Chairman: Giancarlo Durante,

Dettagli

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Docente: Selena Aureli LEZIONE 4 1 Le esigenze di cambiamento LA TRADIZIONALE STRUMENTAZIONE E LE METODOLOGIE DEL CONTROLLO si contraddistinguono per: Focalizzazione

Dettagli

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Il continuum delle strutture tra efficienza ed efficacia Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura a matrice Struttura orizzontale

Dettagli

Performance management assesment per PMI

Performance management assesment per PMI PMI assesment Performance management assesment per PMI Il performance management assesment è un processo di valutazione della gestione aziendale integrato, che coniuga una analisi della strategia e della

Dettagli

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it INFORMATION SECURITY I SERVIZI DI CONSULENZA. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano www.axxea.it info@axxea.it INDICE 1. SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI... 3 1.1 ANALISI DELLO STATO DELL ARTE...

Dettagli

BALANCED SCORECARD. Premessa

BALANCED SCORECARD. Premessa BALANCED SCORECARD Premessa Il progresso tecnologico, la globalizzazione dei mercati, l avvento dei paesi emergenti hanno provocato turbolenze e mutamenti tali da poter affermare che la più grande sfida

Dettagli

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 27000 La sicurezza delle

Dettagli

GL Solutions. da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato

GL Solutions. da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato ORBIT Overview GL Solutions da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato Associata al Consorzio ABILab Certificazioni BS25999 IBM Business

Dettagli

2. Perché nasce l idea

2. Perché nasce l idea Lucidi di Alberto Bubbio 1. Quando nasce l idea? I PRIMI A PROPORRE L IDEA DI PROGETTARE UNA BALANCED SCORECARD ( SCHEDA DI VALUTAZIONE BILANCIATA ) FURONO KAPLAN E NORTON NEL 1992. GENNAIO-FEBBRAIO 1992

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

Il Modello europeo CAF

Il Modello europeo CAF Roma, 11 novembre 2011 Il Modello europeo CAF (Common Assessment Framework) Benedini Italo La visione dell Unione Europea sulla Qualità: un urgente bisogno di rinnovamento Tutte le organizzazioni, private

Dettagli

Un approccio integrato e innovativo alla compliance aziendale: da obbligo normativo a vantaggio competitivo. 14 Aprile 2011

Un approccio integrato e innovativo alla compliance aziendale: da obbligo normativo a vantaggio competitivo. 14 Aprile 2011 Un approccio integrato e innovativo alla compliance aziendale: da obbligo normativo a vantaggio competitivo 14 Aprile 2011 LA COMPLIANCE : DA OBBLIGO NORMATIVO A VANTAGGIO COMPETITIVO 1. Il tema della

Dettagli

Company Profile. BLU Consulting Srl

Company Profile. BLU Consulting Srl Company Profile Forniamo, prevalentemente a Banche, Compagnie di Assicurazione e Società di Gestione del Risparmio, servizi di consulenza aziendale correlati alla pianificazione, gestione e revisione di

Dettagli

ANMIL Progetto Security Bologna 22 ottobre 2014 L ingegneria dei Servizi Integrati di Security a supporto del Security Manager

ANMIL Progetto Security Bologna 22 ottobre 2014 L ingegneria dei Servizi Integrati di Security a supporto del Security Manager ANMIL Progetto Security Bologna 22 ottobre 2014 L ingegneria dei Servizi Integrati di Security a supporto del Security Manager Raffaele Rocco A.D. - AICOM Spa 1 PRESENTAZIONE di AICOM Spa AICOM Società

Dettagli

Esercizi per la redazione del Business Plan

Esercizi per la redazione del Business Plan Esercizi per la redazione del Business Plan Una società intende iniziare la sua attività l 1/1/2010 con un apporto in denaro di 20.000 euro. Dopo aver redatto lo Stato Patrimoniale iniziale all 1/1/2010

Dettagli

Convegno APB. Business Continuity: perchè un grande gruppo bancario italiano ha deciso di usare una soluzione informatica innovativa?

Convegno APB. Business Continuity: perchè un grande gruppo bancario italiano ha deciso di usare una soluzione informatica innovativa? Convegno APB Business Continuity: perchè un grande gruppo bancario italiano ha deciso di usare una soluzione informatica innovativa? Milano, 4 Aprile 2006 Roberto Perego Partner - esolutions Europe Agenda

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

Egeon. Il gigante Briareo era così chiamato dagli dei, gli uomini lo chiamavano

Egeon. Il gigante Briareo era così chiamato dagli dei, gli uomini lo chiamavano Gli Ecatonchiri ( figure della mitologia greca) erano tre figli di Urano (il cielo) e di Gea (la terra), di nome Cotto, Briareo e Gige. Ognuno di loro aveva cento braccia e cinquanta teste che sputavano

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

Edizione 2010. www.sovedi.it

Edizione 2010. www.sovedi.it Edizione 2010 www.sovedi.it SOVEDI s.r.l. Via Antica, 3-25080 Padenghe sul Garda (BS) email: info@sovedi.it tel: +39 0302076341 CAP.SOC. 51.480,00 - C.F. p.iva 00632180246 SOVEDI nasce nel 1978 a Vicenza.

Dettagli