Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica"

Transcript

1 Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Procedura, ad evidenza pubblica, mediante offerta economicamente più vantaggiosa, riguardante l affidamento dei servizi di assistenza sistemistica nonché di gestione e manutenzione dei sistemi informativi Helios e Gecospe (procedura aperta) - Codice Cig attribuito alla gara: CAPITOLATO TECNICO Pag. 1

2 Indice 1 Premessa Definizioni e convenzioni generali Descrizione del sistema Helios Descrizione generale del processo Descrizione generale funzionale Altri sistemi connessi a Helios Infrastruttura fisica e logica Dimensioni del software applicativo Descrizione del sistema Gecospe Descrizione generale del processo Infrastruttura fisica e logica Descrizione delle funzionalità Strumenti di amministrazione Anagrafiche comuni Assegnazioni a CS Capitoli CS Competenza Bilancio Cassa Pagamenti Scadenzario Ritenute Banca D Italia Inquiring Disponibilità di ulteriore documentazione tecnica Sistema Helios Sistema Gecospe Help desk Manutenzione ed assistenza sistemistica Assistenza funzionale Manutenzione correttiva e adeguativa Formazione / affiancamento all utenza Manutenzione evolutiva Organizzazione del presidio tecnico e figure professionali Organizzazione del presidio tecnico Figure professionali Modalità di subentro e di uscita Livelli di servizio Reportistica Pag. 2

3 16 Modalità ed organizzazione del rapporto contrattuale Inizio delle attività Referenti contrattuali e modalità di esecuzione Disponibilità e utilizzo delle risorse tecniche Requisiti di qualità Collaudi e verifiche dei servizi Garanzia Durata del contratto Rilievi e penali Obblighi di riservatezza e diritti di proprietà Elenco degli allegati Pag. 3

4 1 Premessa L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) della Presidenza del Consiglio dei Ministri intende affidare le prestazioni tecniche relative ai servizi di assistenza sistemistica e di assistenza e gestione dei sistemi informativi Helios e Ge.co.spe, garantendone il corretto funzionamento. A tale scopo, si rende necessaria l acquisizione dei seguenti servizi: A. help desk per il supporto tecnico al personale del servizio per l informatica e per il supporto funzionale agli utenti, interni ed esterni, del sistema Helios ed agli utenti interni del sistema Ge.co.spe; B. manutenzione e assistenza sistemistica; C. assistenza funzionale specifica sui sistemi Helios e Ge.co.spe per attività di amministrazione e di aggiornamento, query e analisi dei dati; D. manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) del software applicativo relativo ai sistemi Helios e Ge.co.spe e di alcune procedure e moduli applicativi ad essi correlati; E. manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo relativo ai sistemi Helios e Ge.co.spe; F. formazione / affiancamento all utenza; I servizi sopra descritti andranno erogati essenzialmente attraverso la costituzione presso la sede dell UNSC di un presidio tecnico di risorse professionali messe a disposizione dalla società appaltatrice. I servizi saranno resi in modalità di servizio a canone o extra-canone, secondo quanto specificato nel presente capitolato e negli altri atti di gara. I servizi del primo tipo saranno erogati continuativamente per tutta la durata del contratto e saranno liquidati secondo un canone fisso periodico; i servizi del secondo tipo saranno erogati su richiesta dell UNSC e saranno liquidati extra-canone sulla base di quanto richiesto ed effettivamente fornito. Le prestazioni relative alla gestione del sistema informativo Helios decorreranno dal verbale d inizio delle attività. Quelle relative alla gestione del sistema Ge.co.spe. avranno inizio, in ogni caso, dopo il 31 dicembre 2012, alla naturale scadenza del contratto di manutenzione in corso. 2 Definizioni e convenzioni generali Sono utilizzate le seguenti abbreviazioni e sigle: UNSC: Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; Amministrazione: Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; SCN: Servizio Civile Nazionale RPA: Regioni e province autonome di Trento e Bolzano Enti: Progetti, Volontari: enti, progetti e volontari di Servizio Civile Nazionale Concorrente: società, impresa, operatore, ATI o RTI partecipante alla gara Fornitore: Appaltatore: società, impresa, operatore, ATI o RTI aggiudicatario della gara Presidio: presidio tecnico, costituito presso la sede dell UNSC, di risorse professionali messe a disposizione dal Fornitore Referente UNSC: il funzionario dell UNSC incaricato di seguire l esecuzione del contratto Referente Fornitore: referente del Fornitore per l esecuzione del contratto Capitolato: il presente capitolato tecnico. Le dizioni giorno lavorativo e orario lavorativo utilizzate nel capitolato hanno il significato di seguito specificato: per giorno lavorativo si intendono i giorni della settimana dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni considerati festività nazionale in Italia; Pag. 4

5 per orario lavorativo si intende il periodo dalle ore 9.00 alle di qualunque giorno lavorativo. La dizione sede dell UNSC si riferisce all attuale ubicazione dell UNSC sita in Roma, Via Sicilia 194 o a qualunque altra sede che l UNSC possa utilizzare nel territorio urbano di Roma nel periodo di vigenza contrattuale. La lingua utilizzata per tutte le comunicazioni e i servizi di cui al presente capitolato è la lingua italiana. 3 Descrizione del sistema Helios 3.1 Descrizione generale del processo Il Servizio Civile Nazionale, istituito dalla legge 6 marzo 2001 n. 64 Istituzione del servizio civile nazionale, si svolge su base volontaria ed è rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e 28 anni. Gli Enti di servizio civile sono le amministrazioni pubbliche, le associazioni non governative e no profit che operano negli ambiti specificati dalla legge n. 64/2001. Per poter partecipare al SCN gli Enti devono possedere i requisiti strutturali ed organizzativi necessari, avere adeguate competenze e risorse specificatamente destinate al SCN. L'ente di SCN deve sottoscrivere la carta di impegno etico che intende assicurare una comune visione delle finalità del SCN e delle sue modalità di svolgimento. Solo tali enti, iscritti in appositi albi - Albo nazionale e Albi regionali e delle Province autonome - possono presentare progetti di Servizio Civile Nazionale. Tali progetti prevedono l impiego di volontari presso sedi specifiche degli Enti. I progetti predisposti dagli enti iscritti all'albo nazionale vengono presentati all'ufficio Nazionale per il Servizio Civile, quelli predisposti dagli enti territoriali iscritti agli Albi regionali vengono presentati alle strutture di servizio civile delle regioni o province autonome. I bandi di selezione dei volontari per la partecipazione ai progetti sono pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Le domande di partecipazione dei giovani sono indirizzate all'ente che ha proposto il progetto, sono redatte utilizzando il modello allegato al bando. La durata dei progetti è di 12 mesi. I volontari possono partecipare a un solo progetto e percepiscono mensilmente un assegno, di importo variabile in base all ubicazione, in Italia o all estero, della sede di svolgimento del progetto. La corretta esecuzione dei progetti è monitorata da un apposito Servizio dell UNSC. Le varie fasi del processo accreditamento degli enti, presentazione dei progetti, graduatorie dei volontari, svolgimento dei progetti, verifiche dell UNSC ed eventuali contenziosi si svolgono in modo ciclico nell arco di un anno secondo scadenze temporali che vengono determinate anno per anno. Sul sito Internet istituzionale dell UNSC (www.serviziocivile.gov.it) sono pubblicati in una apposita sezione i provvedimenti riguardanti l'ordinamento e le attività dell'unsc e del Servizio Civile Nazionale. La normativa principale di riferimento è elencata in Allegato Descrizione generale funzionale Il Sistema Informativo Helios, entrato in esercizio nel 2005, automatizza una serie di funzionalità svolte dall UNSC, dalle RPA e dagli Enti nella gestione del processo generale sopra descritto. L inserimento e l aggiornamento delle informazioni viene effettuato, ciascuno per la parte di propria competenza, dall UNSC, dalle RPA e dagli Enti. Il sistema guida i vari utenti nelle diverse azioni, sia di presentazione sia di valutazione delle varie fasi lavorative previste, ponendosi di fatto come un sistema di workflow procedurale. Pag. 5

6 Il sistema mette a disposizione degli Enti una modulistica in formato elettronico (csv), da utilizzare in parallelo alla modulistica cartacea, per le comunicazioni concernenti gli adempimenti richiesti dalla normativa. Tali moduli elettronici costituiscono interfacce di caricamento automatico della base di dati tramite Helios oppure tramite comunicazioni trasmesse per posta elettronica o su supporto magnetico. Le informazioni sono gestite in un database SQL Server 2005 e riorganizzate ulteriormente in un datawarehouse Business Objects per consentire analisi dati e reportistica. Nel corso degli anni il sistema Helios è stato oggetto di una serie d interventi di manutenzione evolutiva che ne hanno modificato ed integrato le funzionalità sulla base dell evoluzione normativa e delle necessità degli utenti. Il sistema è oggi composto da sei macro-moduli funzionali: Accreditamento degli Enti Presentazione domande di accreditamento/adeguamento; Valutazione domande di accreditamento/adeguamento. Progetti Presentazione progetti; Valutazione progetti. Graduatorie Volontari Presentazione graduatorie volontari; Approvazione graduatorie ed avvio al servizio. Operatività Progetti Volontari: Chiusure iniziali / Interruzioni Subentri Ricollocamento volontari Comunicazione coordinate bancarie dei volontari Assenze Attestati di fine servizio Assicurazione volontari Postel volontari Formazione Generale: Pianificazione corsi Comunicazione ore di formazione erogate / richieste di contributi Valutazione richieste di contributi Questionario sulla formazione generale erogata. Verifiche Programmate; Su segnalazione; Gestione sanzioni. Contenziosi Attivi; Passivi. Il sistema è totalmente web-based ed è accessibile dagli utenti UNSC (via Intranet) ed esterni (via Internet) previa autenticazione (UserId e Password). Gli utenti del sistema Helios sono attualmente: 96 utenti UNSC, appartenenti ai vari Servizi dell Ufficio, che si connettono a Helios per lo svolgimento dei compiti istituzionali dell UNSC; circa 120 utenze Regionali, suddivise per Regione o Provincia autonoma, che si connettono a Helios nella gestione degli enti regionali e dei relativi progetti; Pag. 6

7 complessivamente circa utenze Ente, una utenza per ogni ente accreditato, che si connettono a Helios nella gestione dei progetti da essi presentati (annualmente, stante il ciclo di vita dei progetti di servizio civile, sono effettivamente operative circa utenze di tipo Ente ). Vanno aggiunti i volontari che possono utilizzare alcune funzioni Helios su dati di loro spettanza accreditandosi ai servizi personalizzati dell Area riservata del sito Internet dell UNSC. 3.3 Altri sistemi connessi a Helios I seguenti sistemi, utilizzati presso l UNSC, sono connessi con Helios secondo le specifiche modalità di seguito descritte. Sito Internet dell UNSC Il sito Internet dell UNSC utilizza e pubblica dinamicamente alcuni dati del database di Helios. Il sito, inoltre, contiene aree riservate a Enti, Regioni e Volontari alle quali i rispettivi utenti possono accedere tramite credenziali (UserId, Password) gestite da Helios. I volontari, in particolare, possono aggiornare alcuni dati di Helios di propria spettanza. La soluzione è basata sull utilizzo di Web Services che consentono, in particolare, l identificazione degli utenti, le funzionalità di modifica delle password e di alcuni dati dei volontari, il recupero dei dati inerenti l accreditamento di enti, i volontari, i progetti e i pagamenti. La manutenzione dei Web Services riferiti rientra, per quanto riguarda il lato Helios, nelle attività contrattuali previste dal capitolato. NewMoney New Money è un programma proprietario dell UNSC, basato su un database SQL Server 2005, utilizzato per il calcolo dei compensi spettanti ai volontari. Una funzionalità di New Money importa da Helios, sul proprio database, alcuni dati relativi a enti, sedi, progetti, volontari, assenze e sanzioni. Allo scopo il database Helios mette a disposizione alcune viste ed una apposita tabella con cui sono tracciati gli aggiornamenti dei dati di interesse di New Money. La manutenzione nel database Helios della tabella e delle viste riferite rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. Gestione Banca Gestione Banca è un programma applicativo Web MVC (.NET framework 4.0) proprietario dell UNSC, attraverso il quale gli utenti dell Ufficio predispongono ed archiviano i dati necessari per effettuare le disposizioni di pagamento (bonifici bancari) ai volontari e ad altri soggetti tramite trasmissione di file in formato CBI all Istituto di credito convenzionato. Il programma utilizza un proprio database SQL Server 2005 e connessioni sull Intranet con il database Helios e il database New Money. Le funzionalità di query e reportistica sono realizzate tramite un universo Business Objects. I volontari possono visualizzare dall area riservata del sito Internet le informazioni sullo stato dei pagamenti presenti sul database Gestione Banca o sul database New Money. Il reperimento dei dati è consentito da un Web Service. La manutenzione del programma applicativo Web (codice, database e universo BO) e del Web Service riferiti rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. EVSC I volontari di Servizio Civile eleggono i rappresentanti previsti dalla normativa utilizzando una procedura disponibile sulle pagine del sito Internet dell UNSC. I dati delle elezioni sono gestiti dal database EVSC (Elezioni Volontari Servizio Civile) in ambiente SQL Server L accesso ai dati dei volontari con le informazioni necessarie al sistema delle elezioni è garantito attraverso un processo ETL (Extract, Transform, Load) dal database di Helios basato su stored procedures costituite sul database EVSC. La manutenzione di tali procedure rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. Pag. 7

8 SIGeD SIGeD (Sistema di Gestione Documentale) è un programma applicativo utilizzato dall UNSC in licenza d uso quale sistema di protocollo informatico. Gli utenti di Helios possono, dalla propria sessione di lavoro, protocollare nuovi documenti su SIGeD, archiviare documenti su fascicoli esistenti o creare nuovi fascicoli, recuperare documenti archiviati e visualizzarli all interno di Helios. La soluzione è basata sull utilizzo di Web Services, gestiti dalla società produttrice di SIGeD, la cui manutenzione non rientra nelle attività contrattuali previste dal Capitolato. Pag. 8

9 3.4 Infrastruttura fisica e logica Di seguito è schematizzata l architettura del sistema e delle sue connessioni con gli altri server utilizzati nella gestione dei processi del SCN. Hardware: informazioni essenziali N. 6 Server Applicativi Helios (di cui 3 nella DMZ): 4 x IBM xseries 346, 2 CPU 3.0 Ghz, HD 34 Gb, RAM 2 Gb 2 x IBM xseries 3650 M3, 2 CPU 8 core 2,3 Ghz, HD 146 Gb, RAM 6 Gb; N. 2 Server Dati Helios: IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 70 Gb, RAM 8 Gb; N. 1 Server Business Objects (nella DMZ): IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 70 Gb, RAM 4 Gb; N. 1 Server Datawarehouse Helios: IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 40 Gb Gb, RAM 8 Gb. Software: informazioni essenziali Sistema operativo: Windows 2003 Enterprise; IIS: 6.0; DBMS: SQL Server 2005; Tecnologia di sviluppo ASP.NET (Framework 1.1 e 3.5); Business Objects: BO Enterprise Professional for Web Intelligence; BO Web Intelligence. Pag. 9

10 Di seguito è schematizzata l architettura logica di Helios e dei sistemi ad esso correlati, con evidenziazione dei potenziali attori coinvolti. Nei quattro schemi successivi sono esplicitati i flussi logici in relazione ai singoli attori. 3.5 Dimensioni del software applicativo Le linee di codice contenute complessivamente nelle diverse tipologie di file (Vb, Aspx, SP, FN, TR, VW) che compongono Helios sono circa , corrispondenti a circa Punti Funzione (si è considerata una incidenza del 20 per cento di LOC non significative ed una corrispondenza di 25 LOC per 1 FP). Di seguito è riportato il numero di User Interface, Oggetti e Routine/Funzioni/Eventi che compongono il software applicativo. La macro-funzione Progetti è realizzata su architettura logica a tre livelli in ambiente Framework 3.5 per quanto riguarda i livelli Business e Dati e 1.1 per il livello User Interface; le cinque macro-funzioni rimanenti e le interfacce comuni/sicurezza sono realizzate su architettura a due livelli in ambiente Framework 1.1. Accreditamento degli Enti User Interface: 77 Oggetti: 1380 Routine/Funzioni/Eventi: 979 Progetti User Interface: 54 Oggetti: 888 Routine/Funzioni/Eventi: 850 Graduatorie Volontari User Interface: 29 Oggetti: 431 Routine/Funzioni/Eventi: 362 Operatività Progetti User Interface: 86 Oggetti: 1656 Routine/Funzioni/Eventi: 1134 Verifiche User Interface: 65 Oggetti: 1010 Routine/Funzioni/Eventi: 796 Contenziosi User Interface: 15 Oggetti: 246 Routine/Funzioni/Eventi: 189 Sicurezza e Interfacce comuni User Interface: 40 Oggetti: 505 Routine/Funzioni/Eventi: 487 Pag. 10

11 4 Descrizione del sistema Gecospe 4.1 Descrizione generale del processo GE.CO.SPE (Gestione Contabilità Speciale) è l applicazione che permette di gestire la contabilità speciale utilizzata dall UNSC per i pagamenti. La caratteristica del sistema è quella di poter gestire in maniera indipendente più contabilità speciali, per l UNSC distinte per anno, mentre rimangono condivisi i servizi di amministrazione del sistema e la gestione delle anagrafiche disponibili e comuni per tutte le Contabilità Speciali. L inizializzazione di una determinata Contabilità Speciale, effettuata da uno specifico utente con profilo di amministrazione, avviene dalla registrazione delle entrate in relazione alla disponibilità dei fondi per l assegnazione di importi ai capitoli di spesa e per le relative Autorizzazioni di Competenza per ciascun capitolo. L applicazione verifica che per ogni mandato di pagamento sia stata precedentemente registrata l autorizzazione di cassa pertinente e che non vengano superati i corrispondenti importi già approvati. Il flusso per una Contabilità Speciale è il seguente: Pag. 11

12 Flusso Contabilità Speciale 0. Creazione Contabilità Speciale e Autorizzazioni Utenti FONDI 1. Assegnazioni a CS (registrazione delle entrate) [Verifica Disponibiltà Fondi] 3. Competenza Bilancio (Autorizzazione di competenza per un determinato [Verifica Disponibiltà] 6. Banca d Italia (Gestione e invio dei mandati a B.I. ) 9. Gestione titoli restituiti 2. Capitoli CS (Assegnazione fondi a capitoli) [Verifica Disponibiltà Fondi] 4. Cassa Pagamenti (Autorizzazione di cassa ) 7. Accantonamento Ritenute (Elaborazione ritenute per tipologia) [Verifica Disponibiltà Fondi] 5. Cassa Pagamenti (Mandato di Pagamento ) 8. Mandati ritenute Erariali 0. Creazione Contabilità Speciale e Autorizzazioni Utenti creazione della contabilità speciale e associazione degli utenti autorizzati ad accedere alla gestione di tale contabilità; 1. Assegnazioni a CS -> Entrate, gestisce la registrazione dei fondi destinati alla CS; 2. Capitoli CS -> Assegnazione fondi a capitoli, gestisce l assegnazione di fondi ai capitoli definiti (stanziamenti); 3. Competenza Bilancio-> Aut. competenza, gestisce le autorizzazioni di competenza per capitolo / beneficiario; 4. Cassa Pagamenti -> Aut. Cassa, gestisce l autorizzazione di cassa per capitolo/beneficiario, 5. Cassa Pagamenti -> Mandato di Pagamento, gestisce il mandato di pagamento con i dati delle autorizzazioni di cassa; Pag. 12

13 6. Banca d Italia->Elenchi Mandato, gestisce la preparazione degli elenchi per i mandati di pagamento da inviare alla Banca d Italia nonché le lettere con gli avvisi di pagamento per i beneficiari; 7. Accantonamento Ritenute->Scadenzario Ritenute, presenta lo stato delle ritenute erariali accantonate dal sistema da elaborare con la funzione Mandati Ritenute Erariali; 8. Mandati Ritenute Erariali., gestisce i mandati derivanti dagli accantonamenti; 9. Banca d Italia -> Titoli inviati, consente di gestire la fase conclusiva dei mandati specificando lo status e la registrazione dei pagamenti. 4.2 Infrastruttura fisica e logica Di seguito è schematizzata l architettura del sistema Ge.co.spe. Utente UNSC GeCoSpe Utente UNSC GeCoSpe SISTEMA GECOSPE SERVER GUEST WWW2 SERVER HOST ESXSRV3 DATA ACCESS LAYER SQLDATI2\SQLDATI205 SQL SERVER 2005 Hardware: informazioni essenziali N. 1 Server Applicativo Virtuale (vsphere ESX 4.1) WWW2 IBM xseries 3650 M3, 2 CPU 8 core 3,16 Ghz, HD 40 Gb, RAM 4 Gb; N. 1 Server Dati Sqldati2\Sqldati205: IBM xseries 346, CPU 3.0 Ghz, HD 300 Gb, RAM 4 Gb. Software: informazioni essenziali Sistema operativo: Windows 2003 Enterprise; IIS: 6.0; Crystal Reports Server XI DBMS: SQL Server 2005; Tecnologia di sviluppo ASP.NET (Framework 2.0). Pag. 13

14 4.3 Descrizione delle funzionalità Strumenti di amministrazione Gli strumenti di amministrazione accessibili solo ad un utente con profilo Amministratore consentono di creare e gestire contabilità speciali, utenze e ruoli con differenti profili funzionali. Gestione Policy La gestione delle Policy o Privilegio Dettagli gestisce le funzionalità abilitate e non del sistema che sono associate ad un utente. Ogni ruolo individua il livello di intervento che un utente può avere sul sistema. Gestione Utenti Definiti i ruoli, l amministratore può creare nuovi utenti assegnando ad ognuno la user id e la password. Gli utenti creati possono essere successivamente modificati e/o cancellati. Definizione CS L amministratore del sistema può creare o modificare le contabilità speciali da gestire. Una volta definita una contabilità speciale questa non potrà più essere cancellata. La creazione di una nuova contabilità speciale richiede che vengano definiti e registrati dei dati obbligatori. Abilitazione CS La funzione di abilitazione alla CS consente di fornire ad un utente l accesso ad una o più contabilità speciali definite nel sistema Anagrafiche comuni Le anagrafiche comuni sono definite e utilizzate da tutte le Contabilità Speciali. La variazione di una delle anagrafiche a disposizione sarà condivisa a livello di applicazione e quindi utilizzabile da qualsiasi contabilità speciale già definita o da definire. Amministrazione La funzione consente di visualizzare l elenco delle amministrazioni presenti nel sistema e per ognuna aggiornare le informazioni dettagliate. Terzi La funzione consente la gestione dell anagrafica dei soggetti terzi o beneficiari. I soggetti terzi sono distinti in: persona fisica; società di capitali; società di persone; unione collettiva; ditta individuale. L utente può inserire un nuovo soggetto, attraverso la funzione Aggiungi, visualizzare la scheda di dettaglio per apportare modifiche oppure eseguire direttamente l eliminazione del soggetto terzo. Per l inserimento di un nuovo soggetto occorre specificare il tipo di soggetto, Persona Fisica o Persona Giuridica con il relativo Codice Fiscale che non saranno più aggiornabili. Per definire il soggetto come un beneficiario occorre cliccare sul flag beneficiario. Tra le varie informazioni obbligatorie è necessario indicare la Modalità di Pagamento tra quelle disponibili da sistema oppure definirne una nuova. Altra informazione obbligatoria è l inserimento di almeno una sede principale. E possibile indicare anche altre sedi. Pag. 14

15 Provvedimenti La funzione consente di ottenere l elenco dei provvedimenti presenti nel sistema. L utente può aggiungere un nuovo provvedimento, visualizzare la scheda di dettaglio, modificare o cancellare un provvedimento selezionando direttamente le rispettive funzioni. Causali Valutarie Le causali valutarie vengono definite da codice e descrizione in funzione delle indicazioni fornite dalla Banca d Italia. L utente può aggiungere una nuova causale, visualizzare la scheda di dettaglio, modificare o cancellare una causale selezionando direttamente le rispettive funzioni. Tesorerie La funzione consente di ottenere l elenco delle tesorerie presenti nel sistema. L utente può aggiungere una nuova tesoreria, visualizzare la scheda di dettaglio, modificare o cancellare una tesoreria selezionando direttamente le rispettive funzioni. Enti Ritenute La funzione consente la gestione dell anagrafica degli Enti P.A. (Ministeri ed Enti Previdenziali) presenti nel sistema. L utente può inserire un nuovo ente, attraverso la funzione Aggiungi, visualizzare la scheda di dettaglio per apportare modifiche oppure eseguire direttamente l eliminazione dell ente. Per l inserimento di un nuovo ente occorre specificare almeno la denominazione ed il relativo Codice Fiscale che non saranno più aggiornabili. Tra le varie informazioni obbligatorie è necessario indicare la Modalità di Pagamento tra quelle disponibili da sistema oppure definirne una nuova. Altra informazione obbligatoria è l inserimento di almeno una sede principale. E possibile indicare anche altre sedi. Tipo Ritenute La funzione consente la gestione delle anagrafiche ritenute di un ente. Le ritenute possono essere di tipo: Erariale Previdenziale Regionale Altro L utente ha la possibilità di visualizzare l ente e la tipologia di ritenuta a esso applicata. L inserimento di una nuova ritenuta richiede la compilazione obbligatoria dei campi contrassegnati con l asterisco. Il beneficiario è selezionabile da elenco contenente i possibili enti beneficiari definiti. Il tipo ritenuta, sempre selezionabile da un elenco può essere: Erariale, Regionale, Previdenziale o altro. Il campo Da visualizzare in sede di emissione mandato, se selezionato, comporta che la tipologia di ritenuta venga proposta durante l inserimento di un mandato di pagamento, viceversa, ciò non avverrà nei casi in cui questo campo non risulti selezionato attraverso l apposita casella. Regioni La funzione consente di ottenere l elenco delle Regioni presenti nel sistema indicando anche se la Regione viene utilizzata come anagrafica beneficiario o debitore. L utente può visualizzare il dettaglio della Regione, modificare una Regione. Tra le varie informazioni obbligatorie è necessario indicare la Modalità di Pagamento tra quelle disponibili da sistema oppure definirne una nuova. Altra informazione obbligatoria è l inserimento di almeno una sede principale. E possibile indicare anche altre sedi. Pag. 15

16 Comuni La funzione consente la gestione dell anagrafica Comuni presenti nel sistema. L utente può inserire un nuovo Comune, attraverso la funzione Aggiungi, visualizzare la scheda di dettaglio per apportare modifiche oppure eseguire direttamente l eliminazione di un Comune. Per l inserimento di un nuovo Comune occorre specificare obbligatoriamente il codice, la denominazione ed il relativo Codice Fiscale che non saranno più aggiornabili. Tra le varie informazioni obbligatorie è necessario indicare la Modalità di Pagamento tra quelle disponibili da sistema oppure definirne una nuova. Altra informazione obbligatoria è l inserimento di almeno una sede principale. E possibile indicare anche altre sedi. Se il comune deve essere anche un beneficiario si deve selezionare il flag beneficiario. Stati Esteri La funzione consente di ottenere l elenco degli Stati Esteri presenti nel Programma. L utente può visualizzare il dettaglio dello Stato Estero, modificare e cancellare uno Stato Estero. Uffici Richiedenti La funzione consente di ottenere l elenco degli Uffici Richiedenti presenti nel sistema. L utente può visualizzare il dettaglio dell Ufficio, modificare e cancellare un Ufficio. Tra le varie informazioni obbligatorie è necessario indicare il codice dell Ufficio la denominazione e il suo responsabile Assegnazioni a CS Le assegnazioni a CS sono registrazioni dei fondi destinati alla Contabilità Speciale. Il modulo Entrate consente di gestire e visualizzare l elenco delle entrate che sono già state registrate nella CS Entrate Le entrate sono rappresentate in un elenco dove alla fine è indicato il totale generale delle entrate. Attraverso questo modulo, l utente può visualizzare il dettaglio di ognuna delle entrate e modificare i dati. Le entrate hanno anche un numero progressivo assegnato dall applicazione e non è consentito la cancellazione ma se necessario, riportare l importo a zero. Sia per l inserimento che per la modifica di un entrata occorre specificare la data dell entrata, la causale, l importo in e l anno dell esercizio associato Capitoli CS Il modulo consente la gestione dei capitoli di spesa della contabilità speciale Gestione Capitoli CS La gestione dei Capitoli della CS riporta l elenco dei capitoli definiti per la contabilità speciale. L utente può visualizzare il dettaglio di ogni capitolo, inserire, modificare i dati o cancellare un capitolo direttamente dalle funzionalità corrispondenti (Aggiungi, Visualizza, Modifica, Cancella). Assegnazione Fondi a Capitoli L assegnazione Fondi ai capitoli è l elenco delle assegnazioni che sono state registrate nel sistema. L utente può visualizzare il dettaglio di ognuna delle assegnazioni o modificare i dati di un assegnazione direttamente dalle rispettive funzioni. L elenco rappresenta un breve piano economico / finanziario per i conti della Cs. Per lo stanziamento di fondi ad un capitolo occorre selezionare la voce aggiungi ed indicare le informazioni richieste. I campi obbligatori sono contrassegnati da un asterisco. Il capitolo della CS a cui verranno assegnati i fondi è selezionabile da un elenco che individua i capitoli definiti precedentemente. Pag. 16

17 4.3.5 Competenza Bilancio Il modulo gestisce e raccoglie tutte le registrazioni delle autorizzazioni di competenza. La funzione consente di gestire la creazione di un autorizzazione di competenza destinando dei fondi a favore di un beneficiario e in relazione ad un determinato capitolo di spesa. Un autorizzazione di competenza può destinare dei fondi da utilizzare su una o più successive autorizzazioni di cassa. L importo di un autorizzazione di competenza non può superare la disponibilità di fondi stanziati per il capitolo a cui si associa. Autorizzazione di Competenza Dall elenco delle autorizzazioni di competenza registrate il sistema consente di visualizzare il dettaglio di ognuna o modificare i dati di un autorizzazione selezionando direttamente le rispettive funzioni. Non è possibile cancellare un autorizzazione di competenza, tuttavia è possibile annullarla dalla funzione di modifica. I campi contrassegnati da asterisco, in inserimento, sono obbligatori, gli altri possono essere compilati successivamente con la funzionalità di modifica. Se necessario, un autorizzazione di competenza può essere annullata e rendere così di nuovo disponibili i fondi che gli erano stati assegnati; per annullare un autorizzazione di competenza occorre utilizzare funzione di modifica e attivare l opzione annulla Cassa Pagamenti Il modulo gestisce le autorizzazioni di cassa. La funzione, a partire da un autorizzazione di competenza, consente di gestire una o più autorizzazioni di cassa. Una o più autorizzazioni di cassa possono avere importi inferiori all importo dell autorizzazione di competenza a cui si riferiscono, non possono invece avere un importo superiore. Ogni autorizzazione di cassa è cumulativa e non si può superare l importo totale previsto dall autorizzazione di competenza di riferimento. L autorizzazione di cassa può essere modificata se non è ancora associata ad un mandato di pagamento. Se si deve annullare un autorizzazione di cassa, occorre modificarla importando il valore dell importo a zero e, se richiesto, annullare anche l autorizzazione di competenza successivamente. Autorizzazione di Cassa L autorizzazione di cassa rappresenta l elenco delle autorizzazioni di cassa già emesse e registrate. L utente può visualizzare il dettaglio di ognuna delle autorizzazioni di cassa, stampare l autorizzazione di cassa o modificare i dati di un autorizzazione selezionando direttamente le rispettive funzioni disponibili. Non è possibile cancellare un autorizzazione di cassa. Mandato di Pagamento Il modulo del Mandato di Pagamento è rappresentato da un elenco dei mandati emessi e registrati. Sono evidenziati i progressivi del mandato di pagamento, data, importo, beneficiario, ecc. e nell ultima riga è riportato il totale complessivo degli importi dei mandati visualizzati. Il N. Oper. rappresenta il numero dell operazione associata al mandato; il Progr. BI rappresenta il numero che viene assegnato al mandato di pagamento quando viene associato ad un elenco da inviare alla Banca d Italia. Il Prog. BI mantiene una numerazione progressiva negli elenchi indipendentemente da N. Oper. Con la funzione di ricerca si possono ottenere i mandati di pagamento in funzione dello stato OP (ordine di pagamento) che rappresenta lo stato dell ordine di pagamento: Da Inviare Inviato BI Pagato Annullato Pag. 17

18 Non pagato. L utente può visualizzare il dettaglio di ognuno dei mandati di pagamento, stampare l ordine di pagamento o modificare i dati di un mandato. Non è possibile cancellare un mandato di pagamento registrato, se necessario si può annullare tramite la funzione di modifica. La funzione di inserimento di un mandato, sulla base di un autorizzazione di cassa, consente di preparare un mandato di pagamento da inviare alla Banca d Italia. il mandato di pagamento viene generato con i dati dell autorizzazione di cassa. In un mandato di pagamento si possono registrare fino a tre ritenute di tipo erariale specificando il tipo di ritenuta e l importo. La procedura calcola il netto detraendo dall importo lordo la somma delle ritenute indicate. Nel caso in cui vengono emessi mandati con ritenute erariali queste vengono accantonate dal sistema. Un mandato può essere firmato dal titolare o dal sostituto, impostando il firmatario. Se il mandato è per un beneficiario estero, è possibile specificarne la causale valutaria selezionandola dall apposito elenco. La modifica di un mandato consente di variare alcuni dati tra i quali la piazza di pagamento; i documenti; le ritenute; la descrizione sulla modalità di pagamento; il firmatario oppure annullare l intero mandato. L annullamento di un mandato consiste nell azzeramento dell importo sia del mandato che dell autorizzazione di cassa che lo autorizza. Per annullare si procede dalla funzione di modifica selezionando l opzione annulla. Quest operazione non annulla l autorizzazione di competenza, che può essere annullata separatamente, se esiste l esigenza. La funzione stampa genera il relativo report del mandato di pagamento. La stampa può essere prodotta su carta o su file PDF. Ritenute Erariali Il modulo dei Mandati Ritenute Erariali visualizza l elenco dei mandati di pagamento per ritenute erariali. L utente può visualizzare il dettaglio di ogni mandato per le ritenute erariali, stampare il mandato per la ritenuta erariale, stampare il modello 124, o modificare alcuni campi del mandato. Non è possibile cancellare i mandati di pagamento immessi per le ritenute erariali. E disponibile un filtro da cui si possono ottenere i mandati di pagamento selezionando il tipo di ritenuta e lo stato dell ordine di pagamento. Il mandato di pagamento viene definito ed emesso a favore dell ente indicato nell Anagrafica Ritenute. Per ogni mandato emesso da ritenute accantonate è disponibile anche un Allegato che riporta l elenco dei mandati di pagamento che sono stati coinvolti dall accantonamento della somma da versare all Erario. La funzione di inserimento consente di creare mandati di pagamento per le ritenute erariali accantonate dal sistema per mese. l applicazione accantona (conserva) le ritenute per tipologia di ritenuta erariale, ad esempio IRPEF per mese. le ritenute erariali che si decide di far accantonare dal sistema si devono impostare da Anagrafiche Comuni/Tipo ritenute, specificando tipo di ritenuta Erariale, l ente beneficiario e selezionando il campo Da visualizzare in sede di emissione Mandato. solo i mandati di pagamento con le ritenute erariali risultano con status Pagato, l applicazione accantona l importo della ritenuta in modo cumulativo per ogni tipologia di imposta e per mese. La modifica di un mandato di pagamento per ritenute accantonate dal sistema consente di variare unicamente la piazza di pagamento e la descrizione dei documenti di riferimento. Selezionando la funzione stampa Mod.124 si ottiene la stampa del modello 124 che evidenzia il numero del mandato sulla voce Titoli di spesa. Pag. 18

19 Mandati Ritenute non Accantonate I Mandati Ritenute Non Accantonate sono l elenco dei Mandati di pagamento per ritenute Previdenziali e Regionali. Dall elenco, l utente può visualizzare il dettaglio di ognuna delle ritenute erariali non accantonate, stampare l ordine per il pagamento, stampare il modello 124, o modificare alcuni dati della ritenuta erariale. Non è possibile cancellare i mandati di pagamento per le ritenute. La funzione di inserimento consente di creare mandati di pagamento per le ritenute non accantonate dal sistema, ad esempio per le ritenute previdenziali. In questi casi si deve registrare preventivamente l autorizzazione di cassa su cui appoggiare il mandato di pagamento destinato ad un ente previdenziale. Nella fase di inserimento occorre specificare il tipo di ritenuta, sempre selezionandolo da un elenco, a cui si associa l ordine di pagamento. Le altre informazioni non sono obbligatorie e possono essere indicate anche attraverso la funzione di modifica. La ritenuta deve essere selezionata da un elenco predefinito che associa la ritenuta in scadenza al mandato di pagamento per ritenute erariali. La modifica di un mandato di pagamento delle ritenute non accantonate consente di variare i dati unicamente per il tipo di ritenuta, la piazza di pagamento e la descrizione dei documenti che accompagnano l ordine Scadenzario Ritenute Visualizza le ritenute in scadenza per tipologia per mese e per anno Banca D Italia Il modulo consente di registrare e tracciare i movimenti con la Banca d Italia. Elenchi Mandato La funzione elenchi mandato consente di creare un numero di elenco al quale associare i mandati da inviare alla B.I. L elenco è differenziato nello stato che può ricondursi in: In allestimento Spedito alla Banca d Italia. Una volta creato l elenco per l invio dei mandati alla Banca d Italia si possono stampare gli AVVISI DI PAGAMENTO. L applicazione produce una lettera nella quale si comunica al beneficiario l avvio del mandato di pagamento. La lettera dovrà essere stampata e successivamente inviata con i mezzi tradizionali o tramite PEC. Analogamente, dopo aver creato l elenco per l invio dei mandati alla B.I. si può stampare un report ad uso interno in cui verranno elencati i mandati di pagamento che sono stati inseriti negli elenchi da inviare alla Banca d Italia. La modifica degli elenchi mandati riguarda la variazione dello stato di lavorazione dell elenco ( In allestimento oppure Spedito alla B.I. ). Titoli Inviati La funzione Invio Titoli a B.I. consente la visualizzazione dell elenco dei mandati di pagamento da inviare alla Banca d Italia. Dall elenco dei mandati inviati alla Banca d Italia è possibile variare direttamente lo stato del mandato di pagamento attraverso la funzionalità Modifica in linea. I possibili stati possono essere: Inviato B.I. Pagato Non pagato. Pag. 19

20 L impostazione dello stato a Pagato obbliga l utente ad indicare la data di pagamento e il numero di protocollo Inquiring L applicazione fornisce due reportistiche riepilogative della situazione per ogni capitolo della contabilità speciale gestita e segnatamente: Situazione Competenza Situazione Cassa. Situazione di Competenza E un report che fornisce l elenco dei fondi stanziati nel tempo per un determinato capitolo di spesa e le autorizzazioni ai pagamenti con l indicazione dei relativi beneficiari. Situazione di Cassa E un report che fornisce l elenco delle operazioni di cassa per un determinato capitolo di spesa a fronte di uno stanziamento di cassa con i relativi beneficiari. 5 Disponibilità di ulteriore documentazione tecnica I documenti, che sono messi a disposizione, costituiscono un supporto necessario per la comprensione dei sistemi, ma non possono essere considerati in alcun modo esaustivi degli stessi. Saranno inoltre visualizzabili le procedure applicative on-line su dati esemplificativi e, a titolo di esempio, alcune pagine/moduli di codice sorgente sviluppato. La documentazione sarà offerta solo in consultazione e non sarà consentito farne o ottenerne copie di qualsiasi natura. La consultazione potrà essere fatta da un massimo di due incaricati per ogni operatore interessato e dovrà concludersi nel tempo massimo di due ore. Per prendere visione e consultare la documentazione gli operatori che intendono concorrere alla gara dovranno far pervenire al responsabile UNSC della procedura di gara una domanda del rappresentante legale della società compilata secondo il modello riportato in Allegato 2, indicando, in particolare, la ragione sociale della società e gli estremi identificativi delle persone (non più di due) incaricate. La domanda, con allegata la fotocopia del documento di identità del richiedente, dovrà pervenire all UNSC entro il decimo giorno lavorativo antecedente il termine di scadenza per la presentazione delle offerte. Non verranno prese in considerazione richieste pervenute oltre il termine sopra indicato. Gli appuntamenti per la consultazione della documentazione verranno fissati dall UNSC in orario lavorativo. 5.1 Sistema Helios I Manuali utente ed altra documentazione ad uso utente (FAQ) sono pubblicati sul sito Internet dell UNSC Gli operatori interessati a partecipare alla gara potranno consultare presso la sede dell UNSC la documentazione tecnica sul sistema Helios di seguito specificata: Analisi Dati (diagramma ER e diagrammi dello scenario); Funzionalità Helios; Standard realizzativi; Procedure e moduli applicativi correlati. 5.2 Sistema Gecospe Gli operatori interessati a partecipare alla gara potranno consultare presso la sede dell UNSC la documentazione tecnica sul sistema Ge.co.spe di seguito specificata: Manuali Utente; Analisi Dati (diagramma ER e diagrammi dello scenario); Funzionalità Ge.co.spe; Pag. 20

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Procedura, ad evidenza pubblica, mediante offerta economicamente

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Si fornisce qui di seguito risposta a quesiti formulati da società interessate alla gara europea riguardante l affidamento,

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE Direzione Acquisti e Contratti Il Direttore PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE 1 PROCEDURA OPERATIVA ALBO FORNITORI 1.1 ALBO FORNITORI L Albo Fornitori contiene

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 1/SCU Protocollo n. Al Dirigente scolastico Indirizzo email Roma, Oggetto: 9 Censimento generale dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Rilevazione sulle istituzioni

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA Il presente Regolamento disciplina in via operativa lo svolgimento dell asta

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Convenzione con Associazione Industriali di Vicenza per fornitura Sistema PECFlow e Archiviatore Documentale Digitale

Convenzione con Associazione Industriali di Vicenza per fornitura Sistema PECFlow e Archiviatore Documentale Digitale Convenzione con Associazione Industriali di Vicenza per fornitura Sistema PECFlow e Archiviatore Documentale Digitale Cos è La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Istituto Statale d Istruzione Superiore Miraglia LAURIA - dsga D. Di Lascio

Istituto Statale d Istruzione Superiore Miraglia LAURIA - dsga D. Di Lascio - dsga D. Di Lascio Promemoria per il personale amministrativo assegnato ai progetti P.O.N. 2000/2006 A cura del Direttore Servizi Generali e Amministrativi DI LASCIO Domenico Ogni progetto dovrà essere

Dettagli

Un servizio fatto di persone

Un servizio fatto di persone G E S T I O N E D E L L E P R E S E N Z E / A S S E N Z E I N O U T S O U R C I N G Nessun investimento iniziale HR-Service non richiede investimenti iniziali. Crediamo che un sistema che si proponga come

Dettagli

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale ATAF avvierà la gara on-line secondo le modalità di seguito descritte, in particolare utilizzando lo strumento RDO on-line disponibile

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN)

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN) info@icasystems.it A LESSANDRIA - BERGAMO - VERONA CREMONA - CAGLIA R I - FOGGIA - NAPOLI - PALMI (RC) CATANIA Contratto di assistenza software anno 2015 Comune di TESERO (TN) 62//2015 ICA SYSTEMS Srl

Dettagli

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente 05 dicembre 2012 2-26 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione Applicativo PSR 007-03 Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro definizione domanda Pag. 5 Quadro generale di accesso alla

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna.

Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna. Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna. Descrizione dell iter del procedimento Per poter essere inseriti

Dettagli

Guida operativa. Area Riservata. Sede legale: p.zza San Carlo 156-10126 Torino

Guida operativa. Area Riservata. Sede legale: p.zza San Carlo 156-10126 Torino 2011 Guida operativa Area Riservata Sede legale: p.zza San Carlo 156-10126 Torino ACCEDERE AL SITO INTERNET DEL FONDO www.fondopensionisanpaoloimi.it Inserire nei campi appositi, posti a destra del sito,

Dettagli

Gestione Permessi e Giustificativi - PGP. www.innovazione.provincia.tn.it

Gestione Permessi e Giustificativi - PGP. www.innovazione.provincia.tn.it Gestione Permessi e Giustificativi - PGP Il Progetto PGP E un sistema informativo per la gestione delle richieste dei permessi e dei giustificativi dei dipendenti della Provincia Autonoma di Trento. Il

Dettagli

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione Versione 1.0 ANNO 2007 INDICE INTRODUZIONE... 3 CAP 1. REQUISITI E MODALITA DI ACCESSO... 4 CAP 1.1 MODALITA

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI 1 di 8 INDICE I Valori di Solutiva pag. 3 La Mission Aziendale pag. 4 La Manutenzione Hardware pag. 5 Le Soluzioni Software pag. 6 Il Networking pag. 7 I

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER Pag. 1 di 6 GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER PREMESSA La domanda può essere presentata, nel periodo di apertura dello sportello, attraverso modalità online con firma digitale. Per accedere alla piattaforma

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese MODALITA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Approvato con delib. G.C. n. 9 del 21.01.2006 - esecutiva Per l utilizzo corretto del sistema informatico,

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta. L Istituto in tasca

SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta. L Istituto in tasca SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta L Istituto in tasca Il progetto SeCa, descritto sinteticamente nella Sezione B della documentazione presentata, si basa sullo sviluppo e la realizzazione

Dettagli

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale Indice generale 1 - Premessa... 2 2 - Descrizione dell Infrastruttura...

Dettagli

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71

Roma, 08/04/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 71 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Sistema Crediti Sanitari

Sistema Crediti Sanitari Sistema Crediti Sanitari Manuale Utente Fornitori Versione del 28 settembre 2011 Indice Indice... 2 Indice delle Figure... 3 1 Premessa... 4 1.1 Fasi dell operazione... 4 1.2 Organizzazione del documento...

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET

OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET Cliente Ordine degli Avvocati di Trento Largo Pigarelli, 1 38100 Trento (TN) OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET A seguito della Vostra richiesta ci pregiamo sottoporvi la nostra migliore offerta

Dettagli

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa genzia ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO Articolo 1, commi da 280 a 283, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni Decreto

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

Regolamento Pubblicazione su Area Pubblicità Legale

Regolamento Pubblicazione su Area Pubblicità Legale Regolamento Pubblicazione su Area Pubblicità Legale Il presente Regolamento disciplina le modalità di pubblicazione sul sito informatico del 1 Circolo Didattico Carmine di Nicosia di atti e provvedimenti

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

Monitoraggio sulla formazione generale dei volontari in servizio civile nazionale

Monitoraggio sulla formazione generale dei volontari in servizio civile nazionale MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE CIRCOLARE 24 MAGGIO 2007 prot. UNSC / 21346/II.5 Monitoraggio sulla formazione generale

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI POLISWEB Specifiche tecniche Versione 4.1

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila A M B I T O T E R R I T O R I A L E N. 5 - Ufficio di Piano - All. A CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

Manuale di Gestione Protocollo Informatico

Manuale di Gestione Protocollo Informatico Automobile Club d Italia Manuale di Gestione Protocollo Informatico Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale di CATANZARO SOMMARIO 1. AMBITO DI APPLICAZIONE...2 2. DEFINIZIONI...2 3. COMPITI DEL

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 10 Data aggiornamento: 14/09/2012 Pagina 1 (25) Sommario 1. Il sistema di inoltro telematico delle

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

Manuale Sistema Suap 2.0. per l Imprenditore /Procuratore

Manuale Sistema Suap 2.0. per l Imprenditore /Procuratore Manuale Sistema Suap 2.0 per l Imprenditore /Procuratore Sommario SUAP CALABRIA... 1 1. Premesse... 3 2. Modulo Imprenditore/Procuratore... 3 2.1.1. Funzionalità di ricerca... 4 2.1.2. Avvio online della

Dettagli

Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus

Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus Il Software "Gestione RUOLI 6.0" è uno strumento molto potente nel caricamento, gestione e visualizzazione dei dati relativi alle minute di ruolo ed è in grado di

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Accreditamento al SID

Accreditamento al SID Accreditamento al SID v. 3 del 22 ottobre 2013 Guida rapida 1 Sommario Accreditamento al SID... 3 1. Accesso all applicazione... 4 2. Richieste di accreditamento al SID... 6 2.1. Inserimento nuove richieste...

Dettagli

SIAR. Sistema Informativo Agricolo Regionale

SIAR. Sistema Informativo Agricolo Regionale SIAR Sistema Informativo Agricolo Regionale Il SIAR è un applicativo web standard, programmato in C#, che si appoggia su un server fisico con sistema operativo Windows Server 2007 64 bit, con 24 Gb di

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet Cliente Ordine degli Avvocati di Trento Largo Pigarelli, 1 38100 Trento (TN) OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet A seguito della Vostra richiesta ci pregiamo sottoporvi la nostra migliore offerta

Dettagli

REGOLAMENTO ASTE TELEMATICHE BENI DI VARIA NATURA VENDITE PRIVATE

REGOLAMENTO ASTE TELEMATICHE BENI DI VARIA NATURA VENDITE PRIVATE REGOLAMENTO ASTE TELEMATICHE BENI DI VARIA NATURA VENDITE PRIVATE Il presente regolamento si applica alle vendite telematiche mobiliari relative a vendite private sulla piattaforma www.astetelematiche.it.

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

SIDI Scuola Nuovo Bilancio

SIDI Scuola Nuovo Bilancio SIDI Scuola Nuovo Bilancio 1 Indice 1. Il Bilancio delle Scuole... 4 2. La Gestione dei Debitori... 8 3. La Gestione dei Creditori...12 4. La Gestione della Tipologia dei Contratti...16 5. La Gestione

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO DIREZIONE EMITTENTE CONTROLLO DELLE COPIE Il presente documento, se non preceduto dalla pagina di controllo identificata con il numero della copia, il destinatario, la data e la firma autografa del Responsabile

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

GESTIONE MODELLO 770

GESTIONE MODELLO 770 GESTIONE MODELLO 770 1 PREREQUISITI HARDWARE 1. Sistema Operativo Windows 95/98 2. Processore Pentium o superiore 3. 500 Mb disco fisso 4. 32 Mb di Ram 2 ANNO DICHIARAZIONE L anno dichiarazione consente

Dettagli

MANUALE D USO. Sapienza Università di Roma www.uniroma1.it

MANUALE D USO. Sapienza Università di Roma www.uniroma1.it MANUALE D USO PER LA VERIFICA DELLE AUTOCERTIFICAZIONI RESE IN SEDE DI PARTECIPAZIONE A GARE DI APPALTO PUBBLICO OVVERO PER VERIFICHE D UFFICIO INERENTI LA POSIZIONE GIURIDICA DEL PERSONALE UNIVERSITARIO

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Manuale utente (front office) Aggiornato al 02 ottobre 2012 Acronimi e abbreviazioni usati nel Documento: D.F.P.: P.A.: Pubblica Amministrazione R.P.: Responsabile del Procedimento R.P.U.I.: Responsabile

Dettagli

In riferimento alla Vostra richiesta, con la presente siamo a formulare il preventivo di spesa per quanto in oggetto.

In riferimento alla Vostra richiesta, con la presente siamo a formulare il preventivo di spesa per quanto in oggetto. Silea, 18 febbraio 2013 Prot. 385 SPETT.LE AMMINISTRAZIONE DEL COMUNE DI 36028 ROSSANO VENETO VI Alla c.a. Responsabile CED OGGETTO: Aggiornamento sistema informatico. In riferimento alla Vostra richiesta,

Dettagli

REGOLAMENTO PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE DEI DATI NEL SITO WEB ISTITUZIONALE

REGOLAMENTO PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE DEI DATI NEL SITO WEB ISTITUZIONALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Istituto Comprensivo Statale "Don Lorenzo Milani" 37066 Sommacampagna (Verona) - Via Bassa n. 6 Tel.

Dettagli

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti Versione 1.0 ANNO 2006 Manuale redatto a cura di: Area Testing & Assistenza Responsabile di Progetto: Giulia

Dettagli

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012 ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione Rev. 0 del 2 maggio 2012 1 Il sistema informativo A.R.Te.S. È operativa dal 2 maggio la nuova procedura

Dettagli

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia 1. Che cos è? La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica (che utilizza i protocolli standard della posta elettronica tradizionale) mediante il quale al mittente viene fornita,

Dettagli

PIANO DI SICUREZZA DEI DOCUMENTI INFORMATICI (ver. 1.0)

PIANO DI SICUREZZA DEI DOCUMENTI INFORMATICI (ver. 1.0) Manuale di gestione informatica dei documenti Comune di Castelfranco Emilia ALLEGATO 9 PIANO DI SICUREZZA DEI DOCUMENTI INFORMATICI (ver. 1.0) Sommario Acronimi... 2 Obiettivi... 2 Generalità... 2 Formazione

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica i di 56 Indice 1... 3 1.1 CONFIGURAZIONE SGFE... 3 1.2 FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA... 17 1.3 PROTOCOLLAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA...

Dettagli

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014

Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Allegato A) al Decreto del Direttore n. 16 del 31 gennaio 2014 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nel Sistema Informativo di ARTEA e per la gestione della Dichiarazione

Dettagli

REGOLAMENTO PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE

REGOLAMENTO PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE REGOLAMENTO PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE Articolo 1:Contesto normativo 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di pubblicazione sul sito informatico dell'istituto Comprensivo di Castellucchio di

Dettagli

Il modello di servizio del sistema per la gestione del personale

Il modello di servizio del sistema per la gestione del personale Il modello di servizio del sistema per la gestione del personale Roma, settembre 2012 DCSII P.za Dalmazia, 1 00198 ROMA Tel. 06 47 61 11 dcsii.dag@pec.mef.gov.it Indice Introduzione La struttura del sistema

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Amministrazione: Università della Calabria Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE

PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE INDICE GENERALE Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Istituzione dell Albo Pretorio on-line Art. 3 - Finalità della pubblicazione

Dettagli

Fase 1: la Fatturazione Elettronica

Fase 1: la Fatturazione Elettronica GUIDA OPERATIVA ALLA DEMATERIALIZZAZIONE DEL CICLO DEGLI ACQUISTI IN EMILIA ROMAGNA Fase 1: la Fatturazione Elettronica Data: 19 giugno 2014 Versione: 3.1 Autori: Intercent-ER Par-ER INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 15/06/2011 Circolare n. 85 Ai Dirigenti

Dettagli

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIGITALIZZAZIONE, INDICIZZAZIONE E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI FASCICOLI DEL PERSONALE DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA - CODICE CIG DI GARA 059271972F

Dettagli

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO CONSORZIO COMUNI B.I.M. DI VALLE CAMONICA Procedura per l individuazione di un socio privato che partecipi alla costituzione di una società di capitali nella forma di società a responsabilità limitata

Dettagli

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti

Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti Avvisi di addebito/cartelle di pagamento: domanda di emissione provvedimenti MANUALE UTENTE Versione procedura 2.0 Avvisi di addebito/cartelle di Pagamento: domanda di emissione provvedimenti: versione

Dettagli

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 N. 30 Reg. Delib. G.C. Seduta del 17/03/2006 OGGETTO: REVISIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI PER L

Dettagli

Contact Center Manuale CC_Contact Center

Contact Center Manuale CC_Contact Center Contact Center Manuale CC_Contact Center Revisione del 05/11/2008 INDICE 1. FUNZIONALITÀ DEL MODULO CONTACT CENTER... 3 1.1 Modalità di interfaccia con il Contact Center... 3 Livelli di servizio... 4 1.2

Dettagli

Determina Ufficio Segreteria n 1 del 13.02.2015

Determina Ufficio Segreteria n 1 del 13.02.2015 Determina Ufficio Segreteria n 1 del 13.02.2015 Adozione del Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni on line. IL SEGRETARIO COMUNALE Visto

Dettagli

Procedura di iscrizione al corso on line

Procedura di iscrizione al corso on line Pag. 1 di 8 Procedura di iscrizione al corso on line 1 Come iscriversi... 1 1.1 Richiesta di iscrizione via Web da parte dell Esaminatore... 2 1.1.1 Prerequisiti per l iscrizione... 2 1.1.2 Compilazione

Dettagli

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale

Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale Linee guida delle procedure descritte nel presente manuale 1. Registrazione utenti Per essere abilitati all invio delle comunicazioni è necessario che il datore di lavoro (soggetto obbligato) o suo delegato

Dettagli