CLASSIFICAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI (CFI code)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CLASSIFICAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI (CFI code)"

Transcript

1 Allegato A CLASSIFICAZIONE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI (CFI code) Il codice CFI (Classification of Financial Instruments) è uno standard internazionale di classificazione degli strumenti finanziari ed è strutturato su sei caratteri alfabetici (standard ISO 10962). Il primo carattere indica il livello più alto della classificazione e individua sei categorie di strumenti finanziari. Il secondo carattere indica specifici gruppi all interno di ciascuna categoria. Gli altri quattro caratteri indicano i più importanti attributi riscontrabili in ciascun gruppo. L ordine con cui sono riportate le categorie e i gruppi serve a classificare quegli strumenti finanziari per i quali più di una categoria o più di un gruppo potrebbero essere corretti. In questi casi la classificazione andrà effettuata fra la categoria o gruppo con la posizione più alta nella lista. Le sei categorie che rappresentano il primo carattere del codice sono espresse con le lettere elencate nel seguente ordine: E = Azioni -E-*-*-*-*-*- D = Strumenti di debito -D-*-*-*-*-*- R = Diritti -R-*-*-*-*-*- O = Options -O-*-*-*-*-*- F = Futures -F-*-*-*-*-*- M = Altro -M-*-*-*-*-*- Gli otto gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice per la categoria E sono espressi con le lettere elencate nel seguente ordine: S = Azioni ordinarie -E-S-*-*-*-*- P = Azioni privilegiate (Preferred shares) -E-P-*-*-*-*- R = Azioni privilegiate (Preference shares) -E-R-*-*-*-*- C = Azioni convertibili -E-C-*-*-*-*- F = Azioni privilegiate convertibili (Preferred convertible shares) -E-F-*-*-*-*- V = Azioni privilegiate convertibili (Preference convertible shares) -E-V-*-*-*-*- U = Fondi comuni -E-U-*-*-*-*- M = Altro -E-M-*-*-*-*- Nel gruppo relativo alle Azioni ordinarie il primo attributo, rappresentato dal terzo carattere del codice, esprime l informazione sul diritto di voto in capo agli azionisti secondo il seguente elenco: V = Azione con diritto ad un solo voto -E-S-V-*-*-*- N = Azioni senza diritto di voto -E-S-N-*-*-*- R = Azioni con diritto di voto inferiore a uno -E-S-R-*-*-*- E = Azioni con diritto di voto superiore a uno -E-S-E-*-*-*- Sempre nel gruppo delle Azioni ordinarie il secondo attributo, rappresentato dal quarto carattere del codice, riguarda il possesso e/o il trasferimento del titolo e può assumere i seguenti valori: T = Presenza di restrizioni (il possesso e/o il trasferimento del titolo è soggetto a determinate condizioni) -E-S-*-T-*-*- 1

2 U = Non presenza di restrizioni (il possesso e/o il trasferimento del titolo non è soggetto ad alcuna condizione) -E-S-*-U-*-*- Ancora nel gruppo delle Azioni ordinarie il terzo attributo, rappresentato dal quinto carattere del codice, riguarda il capitale versato e può assumere i seguenti valori: O = Non versato -E-S-*-*-O-*- P = Parzialmente versato -E-S-*-*-P-*- F = Interamente versato -E-S-*-*-F-*- Sempre nel gruppo delle Azioni ordinarie il quarto attributo, rappresentato dal sesto carattere del codice, riguarda la forma del titolo e può assumere i seguenti valori: B = Al portatore -E-S-*-*-*-B- R = Nominativo -E-S-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-S-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-S-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-S-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Azioni Privilegiate (Preferred shares) categoria E, gruppo P - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - diritto di voto V = Azione con diritto ad un solo voto -E-P-V-*-*-*- N = Azione senza diritto di voto -E-P-N-*-*-*- R = Azione con diritto di voto inferiore a uno -E-P-R-*-*-*- E = Azione con diritto di voto superiore a uno -E-P-E-*-*-*- 2 attributo - rimborso R = Azione redimibile -E-P-*-R-*-*- E = Azione prorogabile -E-P-*-E-*-*- T = Azione redimibile/prorogabile -E-P-*-T-*-*- - dividendo F = Azione che dà diritto periodicamente ad un dividendo prestabilito -E-P-*-*-F-*- C = Azione che dà diritto a dividendi prestabiliti e, per gli anni in cui non sono pagati, al recupero degli stessi in data -E-P-*-*-C-*- P = Azione che, in aggiunta al dividendo fisso, partecipa, con i possessori di azioni ordinarie, alla distribuzione di ulteriori dividendi e quote di capitale -E-P-*-*-P-*- Q = Azione che dà diritto a ulteriori dividendi, oltre a quello prestabilito, in presenza di specifiche condizioni. Per gli anni in cui non sono pagati, dà diritto al recupero degli stessi in data -E-P-*-*-Q-*- A = Azione che dà diritto ad un dividendo che varia in relazione a un certo rendimento -E-P-*-*-A-*- N = Azione che dà diritto allo stesso dividendo delle azioni ordinarie ma con altri privilegi in caso di scioglimento della società -E-P-*-*-N-*- 2

3 B = Al portatore -E-P-*-*-*-B- R = Nominativo -E-P-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-P-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-P-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-P-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Azioni Privilegiate (Preference shares) categoria E, gruppo R - possono assumere i seguenti valori: (N.B. Le preferences shares hanno le stesse caratteristiche delle preferred shares, ma nel caso vi siano entrambe, le preferred shares hanno la precedenza rispetto alle preference shares sia riguardo ai dividendi sia alla distribuzione del capitale) 1 attributo - diritto di voto V = Azione con diritto ad un solo voto -E-R-V-*-*-*- N = Azione senza diritto di voto -E-R-N-*-*-*- R = Azione con diritto di voto inferiore a uno -E-R-R-*-*-*- E = Azione con diritto di voto superiore a uno -E-R-E-*-*-*- 2 attributo - rimborso R = Azione redimibile -E-R-*-R-*-*- E = Azione prorogabile -E-R-*-E-*-*- T = Azione redimibile/prorogabile -E-R-*-T-*-*- - dividendo F = Azione che dà diritto periodicamente ad un dividendo prestabilito -E-R-*-*-F-*- C = Azione che dà diritto a dividendi prestabiliti e, per gli anni in cui non sono pagati, al recupero degli stessi in data -E-R-*-*-C-*- P = Azione che, in aggiunta al dividendo fisso, partecipa, con i possessori di azioni ordinarie, alla distribuzione di ulteriori dividendi e quote di capitale -E-R-*-*-P-*- Q = Azione che dà diritto a ulteriori dividendi, oltre a quello prestabilito, in presenza di specifiche condizioni. Per gli anni in cui non sono pagati, dà diritto al recupero degli stessi in data -E-R-*-*-Q-*- A = Azione che dà diritto ad un dividendo che varia in relazione a un certo rendimento -E-R-*-*-A-*- N = Azione che dà diritto allo stesso dividendo delle azioni ordinarie ma con altri privilegi in caso di scioglimento della società -E-R-*-*-N-*- B = Al portatore -E-R-*-*-*-B- R = Nominativo -E-R-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-R-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-R-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-R-*-*-*-A- 3

4 I quattro attributi del gruppo delle Azioni Convertibili categoria E, gruppo C - possono assumere i seguenti valori: 2 attributo trasferimento del titolo T = Presenza di restrizioni (il possesso e/o il trasferimento del titolo è soggetto a determinate condizioni) U = Non presenza di restrizioni (il possesso e/o il trasferimento del titolo non è soggetto ad alcuna condizione) 1 attributo - diritto di voto V = Azione con diritto ad un solo voto -E-C-V-*-*-*- N = Azione senza diritto di voto -E-C-N-*-*-*- R = Azione con diritto di voto inferiore a uno -E-C-R-*-*-*- E = Azione con diritto di voto superiore a uno -E-C-E-*-*-*- -E-C-*-T-*-*- -E-C-*-U-*-*- - dividendo F = Azione che dà diritto periodicamente ad un dividendo prestabilito -E-C-*-*-F-*- C = Azione che dà diritto a dividendi prestabiliti e, per gli anni in cui non sono pagati, al recupero degli stessi in data -E-C-*-*-C-*- P = Azione che, in aggiunta al dividendo fisso, partecipa, con i possessori di azioni ordinarie, alla distribuzione di ulteriori dividendi e quote di capitale -E-C-*-*-P-*- Q = Azione che dà diritto a ulteriori dividendi, oltre a quello prestabilito, in presenza di specifiche condizioni. Per gli anni in cui non sono pagati, dà diritto al recupero degli stessi in data -E-C-*-*-Q-*- A = Azione che dà diritto ad un dividendo che varia in relazione a un certo rendimento -E-C-*-*-A-*- N = Azione che dà diritto allo stesso dividendo delle azioni ordinarie ma con altri privilegi in caso di scioglimento della società -E-C-*-*-N-*- B = Al portatore -E-C-*-*-*-B- R = Nominativo -E-C-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-C-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-C-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-C-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Azioni Privilegiate Convertibili (Preferred Convertible Shares) categoria E, gruppo F - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - diritto di voto V = Azione con diritto ad un solo voto -E-F-V-*-*-*- N = Azione senza diritto di voto -E-F-N-*-*-*- R = Azione con diritto di voto inferiore a uno -E-F-R-*-*-*- E = Azione con diritto di voto superiore a uno -E-F-E-*-*-*- 4

5 2 attributo - rimborso R = Azione redimibile -E-F-*-R-*-*- E = Azione prorogabile -E-F-*-E-*-*- T = Azione redimibile/prorogabile -E-F-*-T-*-*- - dividendo F = Azione che dà diritto periodicamente ad un dividendo prestabilito -E-F-*-*-F-*- C = Azione che dà diritto a dividendi prestabiliti e, per gli anni in cui non sono pagati, al recupero degli stessi in data -E-F-*-*-C-*- P = Azione che, in aggiunta al dividendo fisso, partecipa, con i possessori di azioni ordinarie, alla distribuzione di ulteriori dividendi e quote di capitale -E-F-*-*-P-*- Q = Azione che dà diritto a ulteriori dividendi, oltre a quello prestabilito, in presenza di specifiche condizioni. Per gli anni in cui non sono pagati, dà diritto al recupero degli stessi in data -E-F-*-*-Q-*- A = Azione che dà diritto ad un dividendo che varia in relazione a un certo rendimento -E-F-*-*-A-*- N = Azione che dà diritto allo stesso dividendo delle azioni ordinarie ma con altri privilegi in caso di scioglimento della società -E-F-*-*-N-*- B = Al portatore -E-F-*-*-*-B- R = Nominativo -E-F-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-F-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-F-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-F-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Azioni Privilegiate Convertibili (Preference Convertible Shares) categoria E, gruppo V - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - diritto di voto V = Azione con diritto ad un solo voto -E-V-V-*-*-*- N = Azione senza diritto di voto -E-V-N-*-*-*- R = Azione con diritto di voto inferiore a uno -E-V-R-*-*-*- E = Azione con diritto di voto superiore a uno -E-V-E-*-*-*- 2 attributo - rimborso R = Azione redimibile -E-V-*-R-*-*- E = Azione prorogabile -E-V-*-E-*-*- T = Azione redimibile/prorogabile -E-V-*-T-*-*- - dividendo F = Azione che dà diritto periodicamente ad un dividendo prestabilito -E-V-*-*-F-*- 5

6 C = Azione che dà diritto a dividendi prestabiliti e, per gli anni in cui non sono pagati, al recupero degli stessi in data P = Azione che, in aggiunta al dividendo fisso, partecipa, con i possessori di azioni ordinarie, alla distribuzione di ulteriori dividendi e quote di capitale Q = Azione che dà diritto a ulteriori dividendi, oltre a quello prestabilito, in presenza di specifiche condizioni. Per gli anni in cui non sono pagati, dà diritto al recupero degli stessi in data A = Azione che dà diritto ad un dividendo che varia in relazione a un certo rendimento N = Azione che dà diritto allo stesso dividendo delle azioni ordinarie ma con altri privilegi in caso di scioglimento della società -E-V-*-*-C-*- -E-V-*-*-P-*- -E-V-*-*-Q-*- -E-V-*-*-A-*- -E-V-*-*-N-*- B = Al portatore -E-V-*-*-*-B- R = Nominativo -E-V-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-V-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-V-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-V-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo dei Fondi Comuni di Investimento - categoria E, gruppo U - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo aperti/chiusi C = Fondi chiusi -E-U-C-*-*-*- O = Fondi aperti -E-U-O-*-*-*- 2 attributo distribuzione degli utili I = Fondi che distribuiscono i profitti -E-U-*-I-*-*- G = Fondi che reinvestono i profitti -E-U-*-G-*-*- M = Fondi misti (profitti in parte distribuiti e in parte reinvestiti) -E-U-*-M-*-*- 3 attributo oggetto dell investimento R = Fondi che investono in beni immobiliari -E-U-*-*-R-*- S = Fondi che investono in strumenti finanziari -E-U-*-*-S-*- M = Fondi che investono in attività diverse -E-U-*-*-M-*- C = Fondi che investono esclusivamente in materie prime -E-U-*-*-C-*- D = Fondi che investono in strumenti derivati -E-U-*-*-D-*- B = Al portatore -E-U-*-*-*-B- R = Nominativo -E-U-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-U-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-U-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-U-*-*-*-A- 6

7 L ultimo gruppo delle Azioni categoria E, gruppo M è un gruppo residuale che accoglie tipologie di valori mobiliari misti (azioni, obbligazioni e warrant, azioni e obbligazioni, azioni e warrant, un numero di azioni) non assegnabili ad alcuno dei gruppi indicati precedentemente e i cui quattro attributi possono assumere i seguenti valori: 1 attributo X = Non applicabile/indefinito -E-M-X-*-*-*- 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -E-M-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -E-M-*-*-X-*- B = Al portatore -E-M-*-*-*-B- R = Nominativo -E-M-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -E-M-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -E-M-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -E-M-*-*-*-A- La seconda categoria degli strumenti finanziari riguarda gli strumenti di debito identificati dalla lettera D del primo carattere del codice. I sei gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice sono espressi con le lettere di seguito indicate: B = Obbligazioni -D-B-*-*-*-*- C = Obbligazioni convertibili -D-C-*-*-*-*- W = Obbligazioni cum warrant -D-W-*-*-*-*- T = Obbligazioni a medio termine -D-T-*-*-*-*- Y = Strumenti del mercato monetario -D-Y-*-*-*-*- M = Altri -D-M-*-*-*-*- I quattro attributi del gruppo delle Obbligazioni categoria D, gruppo B - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-B-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-B-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-B-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-B-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-B-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-B-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-B-*-U-*-*- - Rimborso F = A scadenza fissa -D-B-*-*-F-*- G = A scadenza fissa con opzione call -D-B-*-*-G-*- 7

8 C = A scadenza fissa con opzione put -D-B-*-*-C-*- D = A scadenza fissa con opzioni call e put -D-B-*-*-D-*- A = Con piano di ammortamento -D-B-*-*-A-*- B = Con piano di ammortamento e opzione call -D-B-*-*-B-*- T = Con piano di ammortamento e opzione put -D-B-*-*-T-*- L = Con piano di ammortamento e opzioni call e put -D-B-*-*-L-*- P = Titolo irredimibile -D-B-*-*-P-*- Q = Irredimibile con opzione call -D-B-*-*-Q-*- B = Al portatore -D-B-*-*-*-B- R = Nominativo -D-B-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-B-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-B-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-B-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Obbligazioni convertibili categoria D, gruppo C - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-C-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-C-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-C-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-C-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-C-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-C-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-C-*-U-*-*- - Rimborso F = A scadenza fissa -D-C-*-*-F-*- G = A scadenza fissa con opzione call -D-C-*-*-G-*- C = A scadenza fissa con opzione put -D-C-*-*-C-*- D = A scadenza fissa con opzioni call e put -D-C-*-*-D-*- A = Con piano di ammortamento -D-C-*-*-A-*- B = Con piano di ammortamento e opzione call -D-C-*-*-B-*- T = Con piano di ammortamento e opzione put -D-C-*-*-T-*- L = Con piano di ammortamento e opzioni call e put -D-C-*-*-L-*- P = Titolo irredimibile -D-C-*-*-P-*- Q = Irredimibile con opzione call -D-C-*-*-Q-*- B = Al portatore -D-C-*-*-*-B- R = Nominativo -D-C-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-C-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-C-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-C-*-*-*-A- 8

9 I quattro attributi del gruppo delle Obbligazioni cum warrant categoria D, gruppo W - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-W-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-W-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-W-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-W-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-W-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-W-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-W-*-U-*-*- - Rimborso F = A scadenza fissa -D-W-*-*-F-*- G = A scadenza fissa con opzione call -D-W-*-*-G-*- C = A scadenza fissa con opzione put -D-W-*-*-C-*- D = A scadenza fissa con opzioni call e put -D-W-*-*-D-*- A = Con piano di ammortamento -D-W-*-*-A-*- B = Con piano di ammortamento e opzione call -D-W-*-*-B-*- T = Con piano di ammortamento e opzione put -D-W-*-*-T-*- L = Con piano di ammortamento e opzioni call e put -D-W-*-*-L-*- P = Titolo irredimibile -D-W-*-*-P-*- Q = Irredimibile con opzione call -D-W-*-*-Q-*- B = Al portatore -D-W-*-*-*-B- R = Nominativo -D-W-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-W-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-W-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-W-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo delle Obbligazioni a medio termine categoria D, gruppo T - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-T-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-T-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-T-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-T-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-T-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-T-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-T-*-U-*-*- 9

10 - Rimborso F = A scadenza fissa -D-T-*-*-F-*- G = A scadenza fissa con opzione call -D-T-*-*-G-*- C = A scadenza fissa con opzione put -D-T-*-*-C-*- D = A scadenza fissa con opzioni call e put -D-T-*-*-D-*- A = Con piano di ammortamento -D-T-*-*-A-*- B = Con piano di ammortamento e opzione call -D-T-*-*-B-*- T = Con piano di ammortamento e opzione put -D-T-*-*-T-*- L = Con piano di ammortamento e opzioni call e put -D-T-*-*-L-*- P = Titolo irredimibile -D-T-*-*-P-*- Q = Irredimibile con opzione call -D-T-*-*-Q-*- B = Al portatore -D-T-*-*-*-B- R = Nominativo -D-T-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-T-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-T-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-T-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo degli Strumenti del mercato monetario categoria D, gruppo Y - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-Y-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-Y-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-Y-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-Y-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-Y-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-Y-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-Y-*-U-*-*- X = Non applicabile/indefinito -D-Y-*-*-X-*- B = Al portatore -D-Y-*-*-*-B- R = Nominativo -D-Y-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-Y-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-Y-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-Y-*-*-*-A- 10

11 I quattro attributi del gruppo Altri strumenti di debito categoria D, gruppo M - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo tipo tasso F = Tasso fisso -D-M-F-*-*-*- Z = Zero coupon -D-M-Z-*-*-*- V = Tasso variabile -D-M-V-*-*-*- 2 attributo tipo di garanzia T = Titoli garantiti dallo Stato -D-M-*-T-*-*- G = Titoli garantiti da soggetti diversi dall emittente e dallo Stato -D-M-*-G-*-*- S = Titoli garantiti da specifiche attività -D-M-*-S-*-*- U = Titoli con la sola garanzia dell emittente -D-M-*-U-*-*- - rimborso F = A scadenza fissa -D-M-*-*-F-*- G = A scadenza fissa con opzione call -D-M-*-*-G-*- C = A scadenza fissa con opzione put -D-M-*-*-C-*- D = A scadenza fissa con opzioni call e put -D-M-*-*-D-*- A = Con piano di ammortamento -D-M-*-*-A-*- B = Con piano di ammortamento e opzione call -D-M-*-*-B-*- T = Con piano di ammortamento e opzione put -D-M-*-*-T-*- L = Con piano di ammortamento e opzioni call e put -D-M-*-*-L-*- P = Titolo irredimibile -D-M-*-*-P-*- Q = Irredimibile con opzione call -D-M-*-*-Q-*- B = Al portatore -D-M-*-*-*-B- R = Nominativo -D-M-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -D-M-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -D-M-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -D-M-*-*-*-A- La terza categoria degli strumenti finanziari riguarda i diritti identificati dalla lettera R del primo carattere del codice. I cinque gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice sono espressi con le lettere di seguito indicate: A = Diritti di assegnazione -R-A-*-*-*-*- S = Diritti di sottoscrizione -R-S-*-*-*-*- P = Diritti di acquisto -R-P-*-*-*-*- W = Warrants -R-W-*-*-*-*- M = Altri -R-M-*-*-*-*- I quattro attributi del gruppo Diritti di assegnazione categoria R, gruppo A - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-A-X-*-*-*- 11

12 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-A-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -R-A-*-*-X-*- B = Al portatore -R-A-*-*-*-B- R = Nominativo -R-A-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -R-A-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -R-A-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -R-A-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo Diritti di sottoscrizione categoria R, gruppo S - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo strumento sottostante S = Azioni ordinarie -R-S-S-*-*-*- P = Azioni privilegiate (Preferred shares) -R-S-P-*-*-*- R = Azioni privilegiate (Preference shares) -R-S-R-*-*-*- F = Azioni privilegiate convertibili (Preferred convertible shares) -R-S-F-*-*-*- V = Azioni privilegiate convertibili (Preference convertible shares) -R-S-V-*-*-*- B = Obbligazioni -R-S-B-*-*-*- O = Altri -R-S-O-*-*-*- 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-S-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -R-S-*-*-X-*- B = Al portatore -R-S-*-*-*-B- R = Nominativo -R-S-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -R-S-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -R-S-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -R-S-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo Diritti di acquisto categoria R, gruppo P - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo strumento sottostante S = Azioni ordinarie -R-P-S-*-*-*- P = Azioni privilegiate (Preferred shares) -R-P-P-*-*-*- R = Azioni privilegiate (Preference shares) -R-P-R-*-*-*- F = Azioni privilegiate convertibili (Preferred convertible shares) -R-P-F-*-*-*- V = Azioni privilegiate convertibili (Preference convertible shares) -R-P-V-*-*-*- B = Obbligazioni -R-P-B-*-*-*- O = Altri -R-P-O-*-*-*- 12

13 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-P-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -R-P-*-*-X-*- B = Al portatore -R-P-*-*-*-B- R = Nominativo -R-P-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -R-P-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -R-P-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -R-P-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo Warrants categoria R, gruppo W- possono assumere i seguenti valori: 1 attributo attività sottostante B = Paniere di attività -R-W-B-*-*-*- S = Azioni -R-W-S-*-*-*- D = Strumenti di debito -R-W-D-*-*-*- T = Merci -R-W-T-*-*-*- C = Valute -R-W-C-*-*-*- I = Indici -R-W-I-*-*-*- M = Altri -R-W-M-*-*-*- call/put C = Call P = Put 2 attributo - tipo T = Warrants (emessi dall emittente dello strumento sottostante) -R-W-*-T-*-*- N = Naked Warrants (emessi da soggetti terzi, che hanno attività sottostanti inferiori a quelle necessarie nel caso in cui tutti i warrants fossero esercitati) -R-W-*-N-*-*- C = Covered warrants (emessi da soggetti terzi, che hanno attività sottostanti pari a quelle necessarie nel caso in cui tutti i warrants fossero esercitati) -R-W-*-C-*-*- -R-W-*-*-C-*- -R-W-*-*-P-*- B = Al portatore -R-W-*-*-*-B- R = Nominativo -R-W-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -R-W-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -R-W-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -R-W-*-*-*-A- I quattro attributi del gruppo Altri categoria R, gruppo M- possono assumere i seguenti valori: 1 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-M-X-*-*-*- 13

14 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -R-M-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -R-M-*-*-X-*- B = Al portatore -R-M-*-*-*-B- R = Nominativo -R-M-*-*-*-R- N = Al portatore/nominativo (identificate da un unico codice ISIN) -R-M-*-*-*-N- Z = Depository receipt al portatore -R-M-*-*-*-Z- A = Depository receipt nominativa -R-M-*-*-*-A- La quarta categoria degli strumenti finanziari riguarda le Option identificate dalla lettera O del primo carattere del codice. I tre gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice sono espressi con le lettere di seguito indicate: C = Call option -O-C-*-*-*-*- P = Put option -O-P-*-*-*-*- M = Altre -O-M-*-*-*-*- I quattro attributi del gruppo Call option categoria O, gruppo C - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - tipo A = American option -O-C-A-*-*-*- E = European option -O-C-E-*-*-*- 2 attributo attività sottostante B = Paniere di attività -O-C-*-B-*-*- S = Azioni -O-C-*-S-*-*- D = Strumenti di debito esistenti o nozionali con indicazione del tasso di interesse e scadenza -O-C-*-D-*-*- T = Merci -O-C-*-T-*-*- C = Valute -O-C-*-C-*-*- I = Indici -O-C-*-I-*-*- O = Options -O-C-*-O-*-*- F = Futures -O-C-*-F-*-*- W = Swaps -O-C-*-W-*-*- M = Altri strumenti -O-C-*-M-*-*- - consegna P = Con consegna materiale degli strumenti in caso di esercizio -O-C-*-*-P-*- C = Il regolamento avviene per cassa -O-C-*-*-C-*- 4 attributo standardizzate/non standardizzate S = Standardizzate -O-C-*-*-*-S- N = Non standardizzate -O-C-*-*-*-N- 14

15 I quattro attributi del gruppo Put option categoria O, gruppo P - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - tipo A = American option -O-P-A-*-*-*- E = European option -O-P-E-*-*-*- 2 attributo attività sottostante B = Paniere di attività -O-P-*-B-*-*- S = Azioni -O-P-*-S-*-*- D = Strumenti di debito esistenti o nozionali con indicazione del tasso di interesse e scadenza -O-P-*-D-*-*- T = Merci -O-P-*-T-*-*- C = Valute -O-P-*-C-*-*- I = Indici -O-P-*-I-*-*- O = Options -O-P-*-O-*-*- F = Futures -O-P-*-F-*-*- W = Swaps -O-P-*-W-*-*- M = Altri strumenti -O-P-*-M-*-*- - consegna P = Con consegna materiale degli strumenti in caso di esercizio -O-P-*-*-P-*- C = Il regolamento avviene per cassa -O-P-*-*-C-*- 4 attributo standardizzate/non standardizzate S = Standardizzate -O-P-*-*-*-S- N = Non standardizzate -O-P-*-*-*-N- I quattro attributi del gruppo Altre categoria O, gruppo M - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo X = Non applicabile/indefinito -O-M-X-*-*-*- 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -O-M-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -O-M-*-*-X-*- 4 attributo X = Non applicabile/indefinito -O-M-*-*-*-X- La quinta categoria degli strumenti finanziari riguarda i Futures identificati dalla lettera F del primo carattere del codice. I due gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice sono espressi con le lettere di seguito indicate: F = Futures su strumenti finanziari -F-F-*-*-*-*- C = Futures su merci -F-C-*-*-*-*- 15

16 I quattro attributi del gruppo Futures categoria F, gruppo F - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo attività sottostante B = Paniere di attività -F-F-B-*-*-*- S = Azioni -F-F-S-*-*-*- D = Strumenti di debito esistenti o nozionali con indicazione del tasso di interesse e scadenza -F-F-D-*-*-*- C = Valute -F-F-C-*-*-*- I = Indici -F-F-I-*-*-*- O = Options -F-F-O-*-*-*- F = Futures -F-F-F-*-*-*- W = Swaps -F-F-W-*-*-*- M = Altri strumenti -F-F-M-*-*-*- 2 attributo - consegna P = Con consegna materiale degli strumenti in caso di esercizio -F-F-*-P-*-*- C = Il regolamento avviene per cassa -F-F-*-C-*-*- standardizzate/non standardizzate S = Standardizzate -F-F-*-*-S-*- N = Non standardizzate -F-F-*-*-N-*- 4 attributo X = Non applicabile/indefinito -F-F-*-*-*-X- I quattro attributi del gruppo Futures categoria F, gruppo C - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo attività sottostante E = Prodotti energetici, metalli preziosi e non -F-C-E-*-*-*- A = Agricoltura, foreste e pesca -F-C-A-*-*-*- I = Prodotti industriali -F-C-I-*-*-*- S = Servizi -F-C-S-*-*-*- 2 attributo - consegna P = Con consegna materiale degli strumenti in caso di esercizio -F-C-*-P-*-*- C = Il regolamento avviene per cassa -F-C-*-C-*-*- standardizzate/non standardizzate S = Standardizzate -F-C-*-*-S-*- N = Non standardizzate -F-C-*-*-N-*- 4 attributo X = Non applicabile/indefinito -F-C-*-*-*-X- La sesta ed ultima categoria degli strumenti finanziari riguarda gli Altri (categoria residuale non rientranti in alcuna delle precedenti prese in esame) identificati dalla lettera M del primo carattere del codice. I due gruppi che rappresentano il secondo carattere del codice sono espressi con le lettere di seguito indicate: R = Strumenti di riferimento -M-R-*-*-*-*- M = Altre attività (beni immobili, polizze di assicurazione ecc.) -M-M-*-*-*-*- 16

17 I quattro attributi del gruppo Strumenti di riferimento categoria M, gruppo R - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - attività C = Valute -M-R-C-*-*-*- T = Merci -M-R-T-*-*-*- R = Tassi di interesse -M-R-R-*-*-*- I = Indici -M-R-I-*-*-*- 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -M-R-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -M-R-*-*-X-*- 4 attributo X = Non applicabile/indefinito -M-R-*-*-*-X- I quattro attributi del gruppo Altre attività categoria M, gruppo M - possono assumere i seguenti valori: 1 attributo - attività R = Atti su beni immobili -M-M-R-*-*-*- I = Polizze di assicurazione -M-M-I-*-*-*- E = Ricevute di deposito -M-M-E-*-*-*- F = Contratti a termine -M-M-F-*-*-*- P = Ricevute di metalli preziosi -M-M-P-*-*-*- M = Altre -M-M-M-*-*-*- 2 attributo X = Non applicabile/indefinito -M-M-*-X-*-*- X = Non applicabile/indefinito -M-M-*-*-X-*- 4 attributo X = Non applicabile/indefinito -M-M-*-*-*-X- 17

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Master Regolazione dell attività e dei mercati finanziari. Operativitàin derivati. Marialaura Napoli

Master Regolazione dell attività e dei mercati finanziari. Operativitàin derivati. Marialaura Napoli Master Regolazione dell attività e dei mercati finanziari Operativitàin derivati Marialaura Napoli 2 Agenda I contratti derivati nell attuale quadro normativo Novità introdotte dalla Dir. 2004/39 Le sedi

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale Lezione 8 Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale L AZIENDA SVOLGE UN PROCESSO DI TRASFORMAZIONE RISORSE PROCESSO DI PRODOTTI E SERVIZI TRASFORMAZIONE Valore di mercato delle risorse impiegate

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Catalogo attrezzature per il processo

Catalogo attrezzature per il processo Catalogo attrezzature per il processo Soluzioni di pompaggio per le industrie di processo Qualità Qualità collaudata. Tecnologia all avanguardia. Indice Guida dell acquirente per le attrezzature di processo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro 2 DESC Versione 2010 Guida alla consultazione del sito web Realizzato da IRSA-CNR A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro Indice GUIDA ALLA CONSULTAZIONE

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

GLOSSARIO. Accordi europei di cambio (AEC) (vedi anche: Accordo di Basilea-Nyborg e Banda di oscillazione)

GLOSSARIO. Accordi europei di cambio (AEC) (vedi anche: Accordo di Basilea-Nyborg e Banda di oscillazione) GLOSSARIO Accordi europei di cambio (AEC) (vedi anche: Accordo di Basilea-Nyborg e Banda di oscillazione) Accordi, nell ambito dello SME, che fissavano i limiti massimi di oscillazione bilaterale consentiti

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi:

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi: PROCEDURA VOTO MAGGIORATO La procedura ha come scopo quello di fornire le modalità operative nei confronti delle società emittenti e degli intermediari, per poter consentire alle società quotate l esercizio

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

G L O S S A R I O GLOSSARIO DELLA FINANZA

G L O S S A R I O GLOSSARIO DELLA FINANZA G L O S S A R I O GLOSSARIO DELLA FINANZA A REVOCA O CANCELLAZIONE Tipo di contratto di compravendita di titoli, attraverso un intermediario, che perde validità al momento della sua esecuzione o dell'annullamento

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 9 giugno 2014 Controllo Sommario 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO...

Dettagli