Italian Economy and Banking System

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italian Economy and Banking System"

Transcript

1 Italian Economy and Banking System Luigi Di Martino Fabrizio Honisch UBI Banca Research Department

2 Topics Part I - Italian Economy General Overview GDP Evolution and Prospects Main Strenghts and Weaknesses Final Remarks and Conclusions Part II - Italian Banking System Italian Banking total assets The General Framework Lending and Funding Capital Ratios Final Remarks and Conclusion 2

3 3 Gross Domestic Product (GDP): an international overview

4 4 Eurozone vs World: population and GDP contribution

5 Gross Domestic Product (GDP): an international comparison in Euro 2013 GDP per capita of Lombardy = 33.9k and Piedmont = 28.5k (Est. Prometeia) 5

6 Italy: prospects of slow recovery of Italian GDP thanks to foreign trade and the moderate recovery in domestic demand Italian GDP should continue to benefit from the positive trend of foreign trade, as well as a slight improvement in domestic demand. Factors supporting the economy in 2014 could come from: the very accommodating monetary policy; the process of normalization of financial markets conditions; the gradual strengthening of foreign demand which reflects the expansion of the global economy; the recovery of business and consumers confidence in Italy. 6

7 7 Italy: improvement of the Italian trade balance in relation both to EU partners and to countries outside the EU

8 8 Italian exports have returned to pre-crisis levels thanks to the dynamics of trade with countries outside the EU

9 Contribution of Italian manufactured products world exports 2 nd in EU 3 rd in EU Within European Union, Italy is the 2 nd largest country by contribution of manufactured products world exports to country GDP and 3 rd by market share in manufactured products world exports. 9

10 10 Italy: progressive improvement in business confidence. Is a moderate upturn in industrial production starting?

11 11 Italy: the development of the Purchasing Managers Index could confirm the possible recovery in industrial output

12 12 The rebound of consumer confidence index recorded in 2013 could anticipate a slow recovery in household spending

13 Italy vs Euro : gross saving rate evolution In the recent quarters, the Italian households rate of savings both manufacturing and consumer households has grown shrinking the gap vs Eurozone recorded during the crisis. Savings increase, associated with the improvement in confidence, could anticipate a rise in consumption at a moderate pace. 13

14 14 Italy is characterized by a low level of Private Debt

15 Italy: households net wealth represents about 4.3 times Public Debt Source: Eurostat and Bank of Italy

16 Households net wealth in Italy: one of the highest in the world 2011 Households Net Wealth: an international Comparison (Households Net Wealth on Disposable Income) (X) USA Canada Germany Italy France UK Real Assets Net financial assets Source: Bank of Italy, Household Wealth in Italy, December

17 17 Forecasts on Italian GDP (% change YoY)

18 18 Primary Balance, Public Deficit & Debt: an international comparison

19 Long average residual maturity of Italian Public Debt Source: Bloomberg, elaborations by UBI Research Department 19

20 20 Italy: Primary Balance, Public Deficit & Debt

21 Italy has an important amount of State Assets to dispose Administration Estimated market value (bln/ ) Actual yield Target yield State 185 Real estate % 6.0% Equity interests % 7.4% Concessions/franchises % 6.3% Regions and local entities 386 Real estate % 6.0% Equity interests % 4.0% Concessions/franchises % 6.0% Total public administration % 5.7% Source: MEF, Relazione sulle Privatizzazioni, September

22 22 Italy: low productivity

23 23 Italy: shadow economy as a percentage of official GDP

24 Ranking by category Main advanced countries comparison (ranking from 1 to 185): the legal framework impact on the ease of doing business 2014 Country Paese France Germany Italy Spain Japan United Kingdom United States Ease of Doing Business - Rank Starting a Business Dealing with Construction Permits Getting Electricity Registering Property Getting Credit Protecting Investors Paying Taxes Trading Across Borders Enforcing Contracts Resolving Insolvency Source: Doing Business World Bank Survey 24

25 Italy: main strengths and weaknesses Within EU: 2 nd by manufactured products exports contribution to country GDP and 3 rd by world exports market share Households net wealth = about 4.3 times public debt and one of the highest in the world Low private debt Low productivity* ( 32.2 vs in Germany, 45.9 in France and 31.9 in Spain) High public debt (even if it is mostly owned by residents) Slow and complex legal system * Source: Eurostat. Q Labour productivity per hour worked 25

26 Italian Economy: final remarks and conclusions World economic growth is continuing its course in 2014 and also Italy should return to expand even if at a moderate pace. The recovery in our country is still fragile and the pace of expansion should be lower than the Eurozone. However, the economic outlook shows several signs of improvement from the qualitative and, partially, quantitative point of view. Positive factors Risk factors Favourable international context, which is giving a positive contribution to net exports. Easing conditions in terms of monetary policy and progressive improvement of the financial markets. Recovery and strengthening of both business and consumer sentiment. Financial soundness of Italian households vs European, that could support the slight recovery in domestic demand. The pace of growth will remain modest and lower than the rest of Euro area for several years because of structural problems whose solution will require a very long time (e.g., weak dynamics of productivity, high tax burden,...). During the crisis in Italy there has been a substantial loss of productive capacity due to cessations of business, outsourcing and relocation of production abroad by firms. In order to respect EU rules, there are prospective risks of correction measures on public accounts in the next years mainly based on optimistic" estimates about domestic growth. Possible slowdown of foreign trade contribution to GDP caused by a potential moderation in the pace of growth in emerging economies, as well as geopolitical tensions. In this sense, there could be a decline in demand for our exports and/or an increase in the price of raw materials. The Italian labour market is expected to remain weak for a long term, with obvious negative effects on the growth rate of households consumption expenditure. On the investments side, Italy continues to be considered not very favourable to carry out business activities and, consequently, to attract foreign investors, also according to the Doing Business survey of World Bank and the dynamics of foreign direct investments in recent years. 26

27 Italian Banking System vs European Union countries Italian Banking System is one of the widest within Europe 27 in terms of total assets. It counts more than euro 4 thousands billions. It s the forth behind United Kingdom, Germany and France. During the last few years it s decreasing, but at a lower pace respect to the most of the other European peers. 27

28 Ranking by total assets Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 28

29 One year change in total assets Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 29

30 ... and since 31/12/2006 Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 30

31 Evolution of italian banks total asset (31/12/2006=100) Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 31

32 Total asset and GDP 2013 Median = 2.7 Average = 3.4 Average (-Lux) = Median = 2.5 Average = 3.6 Average (-Lux) = in 2006 Source: ECB, Eurostat, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 32

33 The main framework Italian Banking System is composed by 694 financial institutions at the end of 2013 (36 less respect to the end of 2012). It totalize more than 35 thousands branches with a reduction of more than 700 units since 2007 More than 30 thousands persons are employed in Italian banks. There re about 1850 persons for each branch, much less than in other European countries. 33

34 Inhabitants per branch at the end of 2012 and 2007 Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 34

35 Distribution channels % credit and debit card user 87% branches 11% phone banking 85% self service zone 89% traditional channels 10% 79% 65% in % 89% other channels 11% mobile banking 7% financial advisors 48% home / internet banking Source: Italian Banking Association (ABI) and GfK Eurisko 35

36 Lending activity to households and non financial corporations Total lending to Italian households and non financial corporations reached a level of about euro 1.4 trillion at the end of march. The actual amount is below to the pre crisis level still. The contraction between December 2010 and March 2014 is about 2%. Still, in the most recent months underline a gradual improvement of lending activity, in line with an improved economic environment. 36

37 Households and non financial corporations total lending (12/2010=100) Source: ECB, elaborations by UBI Banca Research Department 37

38 Lending activity to households based on destination 60% of lending to households is loans to house purchase and 10% is consumer credit. These percentages have changed just a little bit since the last recession. In particular, consumer credit collapsed during the period and lost ground respect to loans to house purchase, while others loans had been confirmed as a 30% of total lending. The three categories are below the last year level, even if the contraction is less deep. The last ABI report underlines a 20% YoY increase in new mortgages in the first quarter of

39 Lending to households (% change YoY)... and it s still weak consumer credit collapsed during the last recession... Source: ECB, elaborations by UBI Banca Research Department 39

40 Lending to households based on destination Source: ECB, elaborations by UBI Banca Research Department 40

41 Lending to non financial corporations / households (%YoY) Source: ECB, elaborations by UBI Banca research department 41

42 Credit quality The non performing loans increased a lot in the last five years. In the last quarter of 2008 they represented the 2.5% of total loans to customers. In the same period of 2013 are the 9.2%. Source: Bank of Italy, elaborations by UBI Banca Research Department 42

43 Funding Direct funding from retail customers totals 1.7 trillion at the end of April. Deposits are the 70% of total. Three years ago the share was 65%, both for the decreasing of bonds and for the increasing of deposits. This trend hasn t changed in the first four months of 2014: bonds lost 2.2%, deposits gained 0.8%. The funds from European Central Bank are decreasing in line with the improving condition of markets sentiment on non core sovereign debts and actually they re about 200 billion of euro. 43

44 Direct funding from retail customers composition The share of deposits is constantly increasing Source: Italian Banking Association (ABI), elaborations by UBI Banca Research Department 44

45 Direct funding from retail customers dynamic (31/12/2010=100) Declining in bond amount started in the second quarter of 2011 and it s not over yet Source: Italian Banking Association (ABI), elaborations by UBI Banca Research Department 45

46 Borrowing at ECB by main and long term refinancing operations Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 46

47 refinancing operations and total asset ratio Source: ECB, Bloomberg, elaborations by UBI Banca Research Department 47

48 Apr 08 Apr 09 Apr 10 Apr 11 Apr 12 Apr 13 May - 13 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14 Apr 14 Spread between lending and funding rates The spread between lending and funding rates tightened about 1.5% from 2008 and Still, during the last year it s widening again. 3.5% 3.0% 2.5% 2.0% 1.5% 1.0% 0.5% 0.0% Source: Italian Banking Association (ABI) 48

49 Tier I ratio and Total Capital Ratio Italian banks in terms of Tier I ratio are in line with other Area euro peers as by Total Capital ratio. Source: Italian Banking Association (ABI) 49

50 Italian Banking System: final remarks and conclusions Italian banking system is mostly composed by traditional and domestic banks. It s one of the biggest banking system in Europe. During the last crisis, it suffered both for lending and funding activity. Balance sheet suffered the low spread between lending and funding rates. Non performing loans are still weighting on banks balance sheet. Anyway, There is the sign of an improvement in lending activity due to an increase in demand for loans. 50

51 Disclaimer Il presente documento è riservato al personale del Gruppo Ubi Banca ed a Clienti Professionali e Controparti Qualificate, così come definiti nel Regolamento Consob 16190/2007, individualmente identificati dalla Banca. Pertanto, la sua circolazione è strettamente limitata alle Unità Organizzative delle Società del Gruppo ed alla Clientela dalle medesime Società precedentemente individuate. È fatto, quindi, espresso divieto di mostrare e/o di consegnare a soggetti terzi ovvero di riprodurre, ridistribuire, direttamente o indirettamente, ovvero pubblicare il presente documento in tutto o in parte. Il presente documento ha finalità meramente illustrative ed è pubblicato a scopo meramente informativo. In particolare esso non contiene un giudizio della Banca, né si propone di sostituire il giudizio personale dei soggetti cui si rivolge né ha alcun intento promozionale e/o pubblicitario. Esso non costituisce né consulenza in materia di investimenti, né un offerta, né una sollecitazione, una raccomandazione o un suggerimento all acquisto, alla sottoscrizione o alla vendita di qualsiasi strumento o prodotto finanziario, all esecuzione di qualsiasi operazione o al perfezionamento di qualsivoglia contratto e/o accordo. Le informazioni e/o i dati in esso riportati non sono da intendersi quale ausilio in materia di decisioni di profilo giuridico, fiscale o altro. I dati, le informazioni e le notizie riportate nel presente documento sono già disponibili sul mercato finanziario e si basano su fonti esterne ritenute affidabili ma la Banca non può garantirne in via autonoma la qualità, la completezza e l attendibilità. Le informazioni contenute nel presente documento e le eventuali opinioni espresse dalla Banca possono essere oggetto di qualsiasi modifica o aggiornamento, senza alcun obbligo da parte della Banca di comunicare tali modifiche o aggiornamenti a coloro ai quali tale documento sia stato in precedenza distribuito. La Banca segnala che i passati risultati non sono garanzia dei futuri risultati e che non vi è alcuna garanzia che i futuri risultati o qualsiasi altro evento futuro saranno coerenti con le opinioni, previsioni o stime nel presente documento contenute. In ogni caso la Banca non assume alcuna responsabilità per gli eventuali danni diretti, indiretti o conseguenti, derivanti dall uso e predetti dati, informazioni e notizie. La Banca potrebbe avere uno specifico interesse riguardo agli strumenti e prodotti finanziari eventualmente citati nel presente documento. 51

Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 2005

Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 2005 Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 5 REPORTED PERSONAL EXPECTATIONS FOR THE NEXT YEAR (Percentage share of valued votes) Italy Household financial situation EMU area

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016

Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016 Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016 Professor Lucrezia Reichlin London Business School Mondohedge Roma 26 novembre 2015 Disclaimer Previsioni FMI 10 GDP, constant

Dettagli

Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello Quinto livello.

Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello Quinto livello. 2008 Q1 results 2008 Q1 - Highlights [change vs 2007 Q1] y-1 exchange rate Sales: 756 M (+0.6%) Operating income: 46 M (+1.2%) Operating margin: 6.1% Vs 6.1% Net Financial Indebtedness: 498 M Vs 542 M

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY Maria Giuditta Losa MRICS, Responsabile Funzione Valutazioni Serenissima SGR S.p.A. Milano, 11 Aprile 2014, Camera di Commercio Gli Impatti degli effetti della riforma catastale sulla valorizzazione di

Dettagli

L internazionalizzazione del Renminbi

L internazionalizzazione del Renminbi L internazionalizzazione del Renminbi L internazionalizzazione del Renminbi Fonti: Eunews, Financial Times, Wall street Italia Uno sguardo ai giornali Il mercato valutario in Italia Interscambio commerciale

Dettagli

Transmission capacity that is faster. Digital Network (ISDN) at 1.5 or 2.0

Transmission capacity that is faster. Digital Network (ISDN) at 1.5 or 2.0 Next Generation Networking Le tecnologie per l accesso ultrabroadband Università degli Studi di Roma Tor Vergata Villa Mondragone 31 gennaio 2008 05/02/2008 Rocco Casale 1 Quattro rivoluzioni nelle reti

Dettagli

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Group s overview CREMONINI SPA Fatturato consolidato al 31/12/2007: 2.482,4 mln LEADERSHIP DI MERCATO 40%* Produzione 1.041,2 mln 42%* Distribuzione 1.064,7 mln 1 nelle

Dettagli

Definizione di Debito pubblico

Definizione di Debito pubblico Definizione di Debito pubblico Secondo le classificazioni europee, per debito pubblico si intende il valore nominale di tutte le passività (lorde) del settore amministrazioni pubbliche in essere alla fine

Dettagli

management industry in Italy

management industry in Italy Financial advice and the future of the asset management industry in Italy Giovanni Siciliano Tutela del Risparmiatore e modelli di Governance nell Asset Management Milano, 20 gennaio 2014 OUTLINE I. Trends

Dettagli

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi Parte 1 - La questione energetica Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Gilio Cambi INFN Bologna & Dipartimento di Fisica Università di Bologna Pesaro, 23 e 30 Maggio 2012

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

ACI WORLD CONGRESS 2015 21st CONGRESS ASSIOM FOREX Milan, 3rd 7th February 2015

ACI WORLD CONGRESS 2015 21st CONGRESS ASSIOM FOREX Milan, 3rd 7th February 2015 ACI WORLD CONGRESS 215 21st CONGRESS ASSIOM FOREX Milan, 3rd 7th February 215 Workshop: Emerging vs Developed Markets new world equilibrium Richard Miratsky Head of the Corporates Analytical Team Dagong

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 19:26:03 MTA - Star Societa' : FALCK RENEWABLES Identificativo Informazione Regolamentata : 59697 Nome utilizzatore : FALCKN01

Dettagli

Antonio Cesarano. Ufficio Market Strategy

Antonio Cesarano. Ufficio Market Strategy Antonio Cesarano Scenario macro/mercati in un mondo sommerso di liquidità Maggio 2015 1 LA MAPPA ECONOMICA DEL MONDO 2 2015/16: IL MONDO TORNA A CRESCERE CON BASSA INFLAZIONE La commissione europea, ha

Dettagli

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.4065 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Oggetto : Comunicato stampa Testo

Dettagli

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Carlo Carraro Università Ca Foscari Venezia Vice Presidente IPCC Gruppo III FEEM and CMCC Parigi Clima 2015: Tre proposte innovative

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

Le sofferenze del credito in Italia Convegno IPE La gestione delle sofferenze bancarie. Napoli, 10 Dicembre 2015

Le sofferenze del credito in Italia Convegno IPE La gestione delle sofferenze bancarie. Napoli, 10 Dicembre 2015 Le sofferenze del credito in Italia Convegno IPE La gestione delle sofferenze bancarie Napoli, 10 Dicembre 2015 Crescita delle sofferenze con importanti impatti su sistema bancario, investimenti e PIL

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08

COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08 COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08 Data: 28/07/2008 Ora: 19.16 Mittente:TLX S.p.A. Società oggetto del comunicato: / Oggetto del comunicato:comunicato Stampa: Pioneer Investments e Torre, società affiliata

Dettagli

Andrea-Cornelia Riedel

Andrea-Cornelia Riedel EUROSTUDENT III La dimensione sociale nel processo di Bologna Il contributo di EUROSTUDENT, il suo ruolo e le prossime tappe HIS, EUROSTUDENT-coordinamento 12 Novembre 2008 Roma, Italia 1 L Indice 1. La

Dettagli

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali Dexia Crediop SpA Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali 11 91 316 municipalities in the EU in 2008 80% of municipalities in

Dettagli

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.18306 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : IVS GROUP Oggetto : CHIUSURA ANTICIPATA PERIODO DI DISTRIBUZIONE DEL PRESTITO "IVS

Dettagli

Prospettive 2015 - Divergenze

Prospettive 2015 - Divergenze NOVEMBRE 2014 Prospettive 2015 - Divergenze Jean-Sylvain Perrig, CIO Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 TRUTHS ABOUT ITALIAN COMPETITIVENESS

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 TRUTHS ABOUT ITALIAN COMPETITIVENESS 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA Focus sul settore machinery 10 TRUTHS ABOUT ITALIAN COMPETITIVENESS Focus on the Machinery Sector PER / FOR 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi,

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SUL SETTORE MACHINERY 10 TRUTHS ABOUT ITALIAN COMPETITIVENESS FOCUS ON THE MACHINERY SECTOR 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una

Dettagli

Divergenze P. Gautry, capo economista

Divergenze P. Gautry, capo economista 2015 Divergenze P. Gautry, capo economista Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com www.ubp.com La crescita

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015

Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015 Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015 Data/Ora Ricezione 29 Settembre 2015 18:31:54 MTA Societa' : FINECOBANK Identificativo Informazione Regolamentata : 63637 Nome utilizzatore : FINECOBANKN05 -

Dettagli

Febbraio 2009 FLEXICURITY. Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre. tridico@uniroma3.it

Febbraio 2009 FLEXICURITY. Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre. tridico@uniroma3.it Febbraio 2009 FLEXICURITY Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre tridico@uniroma3.it Il modello Flexicurity Danese Il mercato del lavoro danese è flessibile quanto quello Britannico, Allo stesso

Dettagli

Economia Finanziaria e Monetaria

Economia Finanziaria e Monetaria Economia Finanziaria e Monetaria Lezione 10 Dimensione internazionale: aree valutarie ottimali; tassi di cambio e squilibri esterni; aspetti macro delle crisi finanziarie (modelli di 1 a, 2 a e 3 a generazione)

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION TEAM BADIALI CONSULTING CORPORATE FINANCE TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION "contribuire al successo dei nostri clienti attraverso servizi di consulenza di alta qualitá" "to contribute to

Dettagli

Line of credit.: C 35 M Foundation.: 2000 Sharehoders Equity: 447 M Payments.: pending Empl.: 9 Trend.: in reorganization Turnover: 4,5 MM Mod.: RD/RB HISTORY: Joint-stock company estabilished on 06/10/2000,

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga.

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga. Appaltipubblicie professionalità. Il Master BERS-Tor Vergata Public Procurement in EBRD Projects September 26 th 2012 Chamber of Commerce of Trieste Trieste, Italy Prof. Gustavo Piga EBRD International

Dettagli

Brokerage immobiliare e bias euristici nelle decisioni d investimento

Brokerage immobiliare e bias euristici nelle decisioni d investimento ABSTRACT Brokerage immobiliare e bias euristici nelle decisioni d investimento Studente Luca Pons Tutor Accademico Ezio Bruna Tutor Aziendale Ezio Combina Direttore del Master Rocco Curto II Facoltà di

Dettagli

Italian Derivatives Raffaele Mazzeo & Antonio Digiamma

Italian Derivatives Raffaele Mazzeo & Antonio Digiamma Www.ebitda.it Facebook:Ebitda Twitter: Ebitda Discussion Paper Italian Derivatives Raffaele Mazzeo & Antonio Digiamma Numero 10 Marzo 2014 Analysis methodology The fair value recognition of derivative

Dettagli

INNOVATIVE LIGHTING SOLUTION

INNOVATIVE LIGHTING SOLUTION INNOVATIVE LIGHTING SOLUTION TENDENZE E NOVITA DEL SETTORE DEI LED: LE OPPORTUNITÀ DELL ENERGY SAVING INDUSTRIALE CORRADO GIANCASPRO CEO GREENLED INDUSTRY SPA ENERGY SAVING: WHAT'S THE MATTER LIGHTING

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS T&T Tradizione e Tecnologia è una società dinamica e giovane con una lunga esperienza nella lavorazione dell acciaio e nell elettronica applicata,

Dettagli

MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE-

MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE- MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE- MISSIONE 20/24 IMPRENDITORIALE OTTOBRE 2012 IN BRASILE- SAN PAOLO 14/17 OTTOBRE 2012 Il Consorzio Camerale per l Internazionalizzazione, la Camera di commercio di

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti.

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. La gamma NAUTILUS, nata dall esperienza maturata dalla nostra azienda in oltre 36 anni di attività nella progettazione e produzione di sistemi di

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

CHI SONO E COME CONTATTARE I RUSSI CHE VOGLIONO COMPRARE CASA IN ITALIA

CHI SONO E COME CONTATTARE I RUSSI CHE VOGLIONO COMPRARE CASA IN ITALIA A cura di www.italhome.info ItalHome Salone Russo dell Immobiliare Italiano Autore: Guido De Simone CHI SONO E COME CONTATTARE I RUSSI CHE VOGLIONO COMPRARE CASA IN ITALIA 1 delle 3 parti A cura di www.italhome.info

Dettagli

Workshop PROJECT BOND: UNO STRUMENTO PER IL MERCATO DELLE INFRASTRUTTURE. Matteo Del Fante. Intervento di. Direttore Generale CDP

Workshop PROJECT BOND: UNO STRUMENTO PER IL MERCATO DELLE INFRASTRUTTURE. Matteo Del Fante. Intervento di. Direttore Generale CDP Workshop PROJECT BOND: UNO STRUMENTO PER IL MERCATO DELLE INFRASTRUTTURE Intervento di Matteo Del Fante Direttore Generale CDP Roma, sede ANCE, 19 luglio 2012 CDP in sintesi 2 Missione CDP in sintesi Leader

Dettagli

09/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Settembre 2014 2011

09/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Settembre 2014 2011 09/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Settembre 2014 2011 Settembre 2014 Analisi di scenario Mercati 18/09/2014 2 Analisi di scenario Crescita: il modello globale non cambia Gli

Dettagli

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Agenda ANALISI DEGLI SCENARI MACROECON OMICI I. Analisi degli

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1830/08

COMUNICATO UFFICIALE N. 1830/08 COMUNICATO UFFICIALE N. 1830/08 Data: 01/04/2008 Ora: 17.45 Mittente: UniCredit S.p.A. Società oggetto del comunicato: Capitalia S.p.A. Oggetto del comunicato: Société Générale completa l acquisizione

Dettagli

Politica economica: Lezione 10

Politica economica: Lezione 10 Politica economica: Lezione 10 II canale: M - Z Crediti: 9 Corsi di laurea: Nuovo Ordinamento (DM. 270) Vecchio ordinamento (DM. 590) Politica Economica - Luca Salvatici 1 Carbon markets The Clean Development

Dettagli

DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito

DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito Settembre 2014 Il presente documento è ad uso esclusivo degli Intermediari e degli investitori professionali. Ne

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM 1 2015 UTILE NETTO: 227 +38% MASSE AMMINISTRATE: 69,8 +14% RACCOLTA NETTA TOTALE:

GRUPPO MEDIOLANUM 1 2015 UTILE NETTO: 227 +38% MASSE AMMINISTRATE: 69,8 +14% RACCOLTA NETTA TOTALE: COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 Semestre 2015 UTILE NETTO: Euro 227 milioni, +38% MASSE AMMINISTRATE: Euro 69,8 miliardi, +14% RACCOLTA NETTA TOTALE: Euro 2.638 milioni di cui FONDI COMUNI:

Dettagli

I mercati obbligazionari secondo Credit Suisse. SOLO PER USO INTERNO Asset Management

I mercati obbligazionari secondo Credit Suisse. SOLO PER USO INTERNO Asset Management I mercati obbligazionari secondo Credit Suisse SOLO PER USO INTERNO 1 I mercati finanziari attraversano una fase di instabilità Index 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 Jan 00 Jan 02 Jan 04 Jan 06 Jan 08 Jan

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012

MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012 IE EN DIORIALE MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012 La Camera di commercio di Torino ed il Centro Estero Internazionalizzazione Piemonte, nell ambito delle attività del

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA

RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA PRICEWATERHOUSECOOPERS S.P.A. [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA INTENZIONALMENTE

Dettagli

Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli

Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli Capo Unita' DG CONNECT, Commissione Europea Ottobre 2014 DG CONNECT L'Agenda Digitale per l'europa

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

Fabio Sdogati Politecnico di Milano fabio.sdogati@polimi.it

Fabio Sdogati Politecnico di Milano fabio.sdogati@polimi.it Understanding the Macroeconomic Scenario: Global Supply Chains Milano, 7 maggio 2014 Fabio Sdogati Politecnico di Milano fabio.sdogati@polimi.it Table of Contents 1. Economic Scenario after the Great Recession

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree.

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree. Assurance of Support Alcuni migranti dovranno ottenere una Assurance of Support (AoS) prima che possa essere loro rilasciato il permesso di soggiorno per vivere in Australia. Il Department of Immigration

Dettagli

DAL 1945 COSTRUIAMO SOGNI SINCE 1945 WE ENCOURAGE DREAMS

DAL 1945 COSTRUIAMO SOGNI SINCE 1945 WE ENCOURAGE DREAMS ANNUAL REPORT DAL 1945 COSTRUIAMO SOGNI SINCE 1945 WE ENCOURAGE DREAMS Resistente, elastico e duttile. L acciaio è uno dei materiali più versatili. Dal 1945 la famiglia Manni vi ha legato il proprio nome,

Dettagli

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI La nostra azienda opera da oltre 25 anni sul mercato della tranciatura lamierini magnetid e pressofusione rotori per motori elettrici: un lungo arco di tempo che ci ha visto

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma

Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma 19 Aprile 2008 Traghettare una multiutilities verso Piazza Affari Il contesto delle multiutilities in Italia Le multiutilities e la

Dettagli

Interactive Brokers presents

Interactive Brokers presents Interactive Brokers presents Il programma Stock Yield Enhancement Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch Il webinar inizia alle 18:00 CET webinars@interactivebrokers.com

Dettagli

Comunicato stampa/press Release n. 11/2015

Comunicato stampa/press Release n. 11/2015 Comunicazione Esterna Ufficio Stampa Comunicato stampa/press Release n. 11/2015 NON PER LA DISTRIBUZIONE NEGLI STATI UNITI D'AMERICA, CANADA, AUSTRALIA, GIAPPONE O IN ALTRI STATI IN CUI L OFFERTA NON È

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6507 17 Aprile 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle

Dettagli

for European Business

for European Business The Globalization Challenges for European Business November 2-3, 2006 Bocconi University Via Bocconi, 8 - Milan Room N03 Organized by: Claudio Dematté Research Division Foreword In the last five years,

Dettagli

In cooperation with. Master Degree - Managing in Emerging Markets

In cooperation with. Master Degree - Managing in Emerging Markets In cooperation with 1 Cos è Managing in Emerging Markets (MEM) è un Master di primo livello da 80 crediti formativi nato dalla collaborazione fra Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma

Dettagli

Henderson Global Investors

Henderson Global Investors This document is solely for the use of professionals and is not for general public distribution. The value of an investment and the income from it can fall as well as rise and you may not get back the

Dettagli

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale Milano, 21 dicembre 2007 In seguito alla decisione dell AGCOM

Dettagli

Mutuo Opzione Sicura ONE. Mutuo Opzione Sicura ONE

Mutuo Opzione Sicura ONE. Mutuo Opzione Sicura ONE Mutuo Opzione Sicura ONE QUALI SONO LE MIE ESIGENZE Mutuo Opzione Sicura ONE CUSTOMER NEEDS Un mutuo che offre soluzioni dinamiche legate all andamento del mercato, modificando il tasso e la durata del

Dettagli

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch.

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch. Interactive Brokers presenta: Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars Member SIPC

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE Marina Migliorato Responsabile CSR e Rapporti con le Associazioni Relazioni Esterne Enel Roma, 21 giugno 2011 LUISS Business School

Dettagli

ICT e Crescita Economica

ICT e Crescita Economica ICT e Crescita Economica Alessandra Santacroce Direttore Relazioni Istituzionali Seminario Bordoni - 12 Febbraio 2009 2005 IBM Corporation Agenda Il peso dell ICT nell economia del Paese Economic Stimulus

Dettagli

Lezione 22. Il reporting

Lezione 22. Il reporting Lezione 22 Il reporting Perché i report Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se: 1. gli

Dettagli

I trends dell economia mondiale

I trends dell economia mondiale I trends dell economia mondiale Professor Lucrezia Reichlin London Business School e Now-casting economics Assemblea UPA Milano 1 luglio 2015 Disconoscimento aimer Il mondo di una volta Globalizzazione

Dettagli

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane IX Convention ABI 29 e 30 novembre 2005 Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane Giampaolo Gabbi Università degli Studi di Siena SDA Bocconi 1 Le fasi dell ORM nei progetti in essere

Dettagli

Al via i corporate bond Eni: nuova emissione dedicata ai risparmiatori italiani

Al via i corporate bond Eni: nuova emissione dedicata ai risparmiatori italiani Not for publication, distribution, directly or indirectly, in the United States, Canada, Australia and Japan or to US persons. Il presente comunicato stampa non può essere pubblicato, distribuito o trasmesso

Dettagli

IL CONSUMATORE DIGITALE E L E-COMMERCE

IL CONSUMATORE DIGITALE E L E-COMMERCE IL CONSUMATORE DIGITALE E L E-COMMERCE Qualified Home Delivery L evoluzione della supply chain dell elettronica di consumo Roberto Liscia Name Presidente of the Consorzio presenternetcomm 1 Evento Qualified

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

PRIVATE AND PUBLIC DEBT

PRIVATE AND PUBLIC DEBT PRIVATE AND PUBLIC DEBT Intervento di Marco Fortis Fondazione Centesimus Annus Milano, 4 maggio 2012 1 LA CRESCITA ECONOMICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI E STATA DROGATA DAI DEBITI, ECCETTO CHE IN GERMANIA E ITALIA

Dettagli

fondi-quotati.it FONDI QUOTATI numeri e dinamiche Milano -26 Jan 2016 Gianni Costan CEO costan@fidaonline.com

fondi-quotati.it FONDI QUOTATI numeri e dinamiche Milano -26 Jan 2016 Gianni Costan CEO costan@fidaonline.com ENHANCED SOLUTIONS WITH QUALITY CONTENTS CP_11_16 fondi-quotati.it FONDI QUOTATI numeri e dinamiche Milano -26 Jan 2016 Gianni Costan CEO costan@fidaonline.com PRODUCTS & SERVICES 1 DATA DataFeed Services

Dettagli

La costruzione di un portafoglio ideale multi asset class

La costruzione di un portafoglio ideale multi asset class Gian Luca Giurlani Managing Director La costruzione di un portafoglio ideale multi asset class Forsyth Partners chi siamo Fondata nel 1991, Forsyth Partners Ltd presta servizi di Ricerca/Analisi (Rating)

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università Politecnica delle Marche 1 Strategicità dell Innovazione Europe's

Dettagli