PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI"

Transcript

1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI MODULO I Unità didattica 5: Framework IASC 5.3. Caratteristiche qualitative e descrizione degli elementi che costituiscono l informativa di bilancio

2 Le caratteristiche qualitative Qualitative characteristics: 4 aspetti che rendono le informazioni di bilancio utili agli utilizzatori (24-42) intelligibilità UNDERSTANDABILITY comprensibile, chiaro per gli utilizzatori significatività RELEVANCE utile ai fini decisionali (con valore predittivo ma non necessariamente già nella forma di forecast) attendibilità RELIABILITY (*) no errori od omissioni che inducono ad errate valutazioni comparabilità COMPARABILITY confrontabilità nello spazio e nel tempo -> di conseguenza essere informati sulle politiche di bilancio (accounting policies riguardanti: goodwill, inventory, R&D costs, depreciation, consolidamento) Le caratteristiche qualitative Per essere attendibile ( RELIABILITY), l informazione deve (33-38): - rappresentazione fedele (faithful representation) che comunque include la possibilità di incertezze legate a difficoltà oggettive nell identificare gli eventi o misurarli - prevalenza sostanza (substance over form) rispetto alla forma legale - neutralità (neutrality) sì da non indirizzare volontariamente le decisioni degli utilizzatori verso un determinato risultato - prudenza (prudence) nel valutare poste per definizione incerte, occorre essere cauti onde evitare sopravvalutazione di ricavi o attività e sottovalutazione di costi e passività e senza creare riserve occulte - completezza (completeness) onde evitare che il bilancio perda di significatività

3 Le caratteristiche qualitative Il rispetto delle caratteristiche qualitative non sempre è perseguibile simultaneamente : è necessario un bilanciamento (es. tra significatività e attendibilità) (45) In ogni caso il rispetto di tali caratteristiche permette di rappresentare fedelmente la situazione aziendale (46): Fair presentation (true and fair view) of - financial position -performance - changes in financial position I vincoli Nel produrre le informazioni di bilancio il management deve anche rispettare due vincoli fondamentali (43-44): - TIMELINESS L informazione deve essere tempestiva (no ritardo) affinché essa non perda di significatività (non più utile per la decisione) Ma la tempestività non deve andare a discapito della attendibilità (dare informazioni non certe in quanto fornite prima che si verifichi l evento) - BALANCE BETWEEN BENEFITS and COSTS I benefici derivanti dalla diffusione di informazioni di bilancio devono essere superiori ai costi derivanti dalla produzione del flusso informativo

4 Elementi che compongono il bilancio Elements (AGGREGATI o CLASSI) from which financial statements are constructed (5) - 1. Definition - 2. Recognition - 3. Measurement Elementi che compongono il bilancio Prima di descrivere i singoli elementi che compongo il bilancio ricordiamo che secondo il Framework IASC (7) Financial statements is made of: - balance sheet - income statement - statement of changes in financial position - other information (note con descrizione dei principi contabili adottati; variazioni del P.N.) Do not form company s financial statements items as: report by directors, statements by the chairman, discussion by management

5 1. Definizione degli elementi di bilancio Definizione di attività e passività patrimoniali e di componenti positivi e negativi di reddito (47) Financial position Assets Liabilities Equity Balance sheet Performance Income Expenses Income statement 1. Definizione degli elementi di bilancio ASSET: attività, risorsa (49) Is a resource controlled by the enterprise as a result of past events and from which future economic benefits are expected to flow to the enterprise Composizione (55-56): - Plant and equipment - Copyrights and patents - Receivables - Know-how N.B. Control does not necessary mean property rights (controllo legale) (57) Result of past events (risorse acquistate o prodotte internamente) (58) Future benefits are not necessarly related to past expenditures (59)

6 1. Definizione degli elementi di bilancio LIABILITY: passività, debito (49) Is a present obligation arising from past events which is expected to result in a outflow of resources from the enterprise Liability vs. future commitment (61) Liability vs. provisions (64) 1. Definizione degli elementi di bilancio EQUITY: capitale, patrimonio netto (49) Is the residual interest in the assets of an enterprise after deducing all its liabilities Composizione (65): -Shareholders funds -Retained Earnings -Reserves from retained earnings -Reserves representing capital maintenance adjustments Amount of equity vs. market value of shares (67)

7 1. Definizione degli elementi di bilancio ASSET e LIABILITY - Nell identificazione di tali elementi deve prevalere la sostanza rispetto alla forma legale (51) Esempio: leasing finanziario (locatore dispone di un asset a fronte di una liability a beneficio del locatario anche se legalmente è contratto di affitto e non di compravendita) - L identificazione avviene sulla base di una definizione generica, poi l elemento deve essere riconosciuto (l inserimento in bilancio non è automatico, ma deve rispettare criteri) (50) Esempio: le conoscenze tecniche sviluppate dai dipendenti dovrebbero consentire migliori performance aziendali ma qual è il costo sostenuto? qual è la certezza di ottenere benefici futuri? 1. Definizione degli elementi di bilancio PERFORMANCE: profitto (69) Performance is measured through profit or related calculations such as return on investment, earnings per share Riconoscimento e misurazione della performance (e così di costi e ricavi ) dipende, in parte, da come l azienda concepisce: - capital (concetto di capitale: finanziario o fisico) - capital maintenance (conservazione del capitale: incremento del capitale nel periodo)

8 1. Definizione degli elementi di bilancio INCOME: proventi, ricavi (70) Increases in economic benefits during the accounting period: - increase of inflows - enhancement of assets - decrease of liabilities Incremento del P.N. Composizione (74-76): - Revenues from ordinary activities (ricavi e proventi): da sales, fees, interest, dividends, rent Solo gestione caratteristica - Gains (guadagni): sopravvenienze attive, plusvalenze straordinarie (da non current assets), rivalutazioni (di partecipazioni o di long-term assets) 1. Definizione degli elementi di bilancio EXPENSES: spese, costi (70) Decreases in economic benefits during the accounting period: - increase of outflows - depletions of assets - incurrence of liabilities Decremento del P.N. Composizione (78-80) - Expenses from ordinary activities (spese): wages, cost of sales, depreciation Solo gestione caratteristica - Losses (perdite): perdite o acc.to rischi su cambi, minusvalenze straordinarie, svalutazioni su non current assets

9 1. Definizione degli elementi di bilancio Lo IASB non prevede l adozione di una particolare configurazione di Conto Economico (72), ma suggerisce di adottare configurazioni diverse per soddisfare fabbisogni informativi diversi Una configurazione definita comune è quella che distingue gestione caratteristica (ordinary activity) e gestione extracaratteristica (incidental activity) (72) Configurazioni che permettono l esame di risultati intermedi sono auspicabili (73): gross margin (margine lordo industriale), risultato della gestione caratteristica ante imposte (profit before taxation), utile netto (net profit) 2. Contabilizzazione degli elementi di bilancio In generale, l inclusione di un elemento nel bilancio è subordinata al rispetto di due criteri: - probability of future economic benefit (85) l incremento o decremento di benefici economici associati all elemento è probabile (grado di incertezza è limitato ovvero buon grado di certezza dell evento alla data di preparazione del bilancio) - reliability of measurement (86) l elemento ha un costo o un valore che può essere misurato con attendibilità (misurazione oggettiva o stima razionale) Se non rispetta i due criteri, l elemento può essere scritto nelle note

10 3. Misurazione degli elementi di bilancio Misurazione significa attribuire un valore monetario.. e dunque definire un criterio di valutazione (basis of measurement) (99-100): - historical cost (costo storico) - current cost (costo corrente) - realisable or settlement value (valore di realizzo) - present value (valore attuale) 3. Misurazione degli elementi di bilancio Historical cost (costo storico) Assets: Valutate in base all ammontare di denaro effettivamente pagato o valore corrente dei beni ceduti in permuta al momento dell acquisto Liabilities: Valute in base all ammontare di denaro effettivamente ricevuto o in certe circostante all importo necessario per estinguere il debito a scadenza in normali condizioni di funzionamento

11 3. Misurazione degli elementi di bilancio Current cost (costo corrente) Assets: Valutate in base all ammontare di denaro che dovrei impiegare per ottenere un bene simile oggi (rimpiazzo) Liabilities: Valute in base all ammontare di denaro che dovrei pagare per estinguere l obbligazione oggi (al momento della redazione del bilancio) 3. Misurazione degli elementi di bilancio Realisable or settlement value (valore di realizzo) Assets: Valutate in base all ammontare di denaro che riuscirei ad ottenere dalla vendita sul mercato del bene in questione Liabilities: Valute in base all ammontare di denaro che dovrò pagare alla scadenza per estinguere l obbligazione supponendo normali condizioni di funzionamento

12 3. Misurazione degli elementi di bilancio Present value (valore attuale) Assets: Valutate in base all ammontare dei flussi di denaro attualizzati che il bene genererà in futuro(disconted value fo future net cash inflows) in normali condizioni di funzionamento Liabilities: Valute in base all ammontare dei flussi di denaro attualizzati che l azienda dovrà pagare in futuro (disconted value fo future net cash outflows) per estinguere il debito in normali condizioni di funzionamento 3. Misurazione degli elementi di bilancio Il framework non indica quale criterio è il migliore Il framework rileva che il criterio del costo storico è quello più utilizzato dalle imprese anche se combinato con altri criteri (101)

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS»

SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» SCHEMI di un BILANCIO «IAS/IFRS» Linee guida per il contenuto e per la struttura dei prospetti di stato patrimoniale e conto economico e del prospetto delle variazioni di patrimonio. di Alessio Iannucci

Dettagli

Financial Statement 2012

Financial Statement 2012 Financial Statement 2012 SACMI GROUP CONSOLIDATED BALANCE SHEET FOR THE YEAR 2012 Attività in Assets A) Crediti verso soci per versamenti dovuti B) Immobilizzazioni I) Immateriali 1) Costi di impianto

Dettagli

Introduzione agli IAS

Introduzione agli IAS Introduzione agli IAS Lucidi delle relazioni di Giovanni Pappalardo Istituto Poster - Vicenza Milano - 28 Maggio 2008 1 Agenda 1. Il percorso verso i principi contabili internazionali (IAS/IFRS) 2. I postulati,

Dettagli

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali

Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali PERCORSO Dal bilancio italiano al bilancio IFRS: applicazioni pratiche dei principi contabili internazionali Brescia, dal 12 al 27 maggio 2009 Programma I Modulo Dal bilancio italiano al bilancio IFRS

Dettagli

IL CONTROLLO NELLE SOCIETA E NEGLI ENTI Giuffrè Editore Rubrica IASB Principi contabili internazionali IAS/IFRS a cura di Ambrogio Picolli

IL CONTROLLO NELLE SOCIETA E NEGLI ENTI Giuffrè Editore Rubrica IASB Principi contabili internazionali IAS/IFRS a cura di Ambrogio Picolli IL CONTROLLO NELLE SOCIETA E NEGLI ENTI Giuffrè Editore Rubrica IASB Principi contabili internazionali IAS/IFRS a cura di Ambrogio Picolli SIC 25 Impose sul reddito Cambiamenti nella condizione fiscale

Dettagli

Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Beni Stabili: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Reddito Operativo 44,2 milioni di euro (42,7 milioni di euro 1 Q 2007) Risultato netto di Gruppo 5,9 milioni di euro (7,3 milioni di euro nel 1

Dettagli

IAS1 Presentation of Financial statements

IAS1 Presentation of Financial statements Contenuto Modulo 2 IAS 1 Presentazione del bilancio IAS 7 Rendiconto finanziari IAS 8 - Correzione di errore, cambiamento di principi contabili, cambiamento di stime IAS1 Presentation of Financial statements

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 8 IFRS 5: Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE IAS 19 BENEFICI AI DIPENDENTI

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE IAS 19 BENEFICI AI DIPENDENTI PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE IAS 19 BENEFICI AI DIPENDENTI COSA SI INTENDE PER IAS 19? IAS19 è il principio contabile internazionale riferito ai benefits per i dipendenti Comprende: I benefit di

Dettagli

IAS 21 Foreign currency

IAS 21 Foreign currency IAS 21 Foreign currency Definizioni La valuta funzionale è la valuta dell ambiente economico prevalente in cui l entità opera. La moneta di presentazione è la valuta in cui il bilancio viene presentato.

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 40 Investimenti immobiliari SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA TRATTAMENTO CONTABILE DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI VALUTAZIONE INIZIALE

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM 1 2015 UTILE NETTO: 227 +38% MASSE AMMINISTRATE: 69,8 +14% RACCOLTA NETTA TOTALE:

GRUPPO MEDIOLANUM 1 2015 UTILE NETTO: 227 +38% MASSE AMMINISTRATE: 69,8 +14% RACCOLTA NETTA TOTALE: COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 Semestre 2015 UTILE NETTO: Euro 227 milioni, +38% MASSE AMMINISTRATE: Euro 69,8 miliardi, +14% RACCOLTA NETTA TOTALE: Euro 2.638 milioni di cui FONDI COMUNI:

Dettagli

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari

Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari Università degli Studi di Trieste Ragioneria Generale ed Applicata (corso magistrale) Modulo di Ragioneria Internazionale Rappresentazione e valutazione degli strumenti finanziari di 1 Principi IFRS rilevanti

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri

Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Lezione 6 Analisi finanziaria: le determinanti della performance degli azionisti Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Introduzione Esiste una differenza tra analisi finanziaria e analisi

Dettagli

Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello Quinto livello.

Fare clic per modificare gli stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello Quinto livello. 2008 Q1 results 2008 Q1 - Highlights [change vs 2007 Q1] y-1 exchange rate Sales: 756 M (+0.6%) Operating income: 46 M (+1.2%) Operating margin: 6.1% Vs 6.1% Net Financial Indebtedness: 498 M Vs 542 M

Dettagli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli

La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CRISI FINANZIARIA: valutazione e controllo dei titoli in portafoglio La valutazione e rappresentazione nel bilancio IFRS dell investimento in titoli Raffaella

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio A2 Il bilancio d esercizio Il bilancio di esercizio si articola in tre componenti: l income statement (conto profitti e perdite), che misura ricavi e costi operativi dell impresa, il balance sheet (stato

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

LEADING ITALIAN JEWELS S.R.L.UNIPERSONALE

LEADING ITALIAN JEWELS S.R.L.UNIPERSONALE LEADING ITALIAN JEWELS S.R.L.UNIPERSONALE Company site VIA TRENTO,7-15048 VALENZA (AL) Fiscal code 02324100060 - Registration number AL 245718 VAT number: 02324100060 Share capital Euro 10.000 f.p. Legal

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari (Property, Plant and Equipment)

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari (Property, Plant and Equipment) IAS 16 Immobili, impianti e macchinari (Property, Plant and Equipment) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD IL RAPPORTO CON GLI ALTRI STANDARD OGGETTO E FINALITÀ DELLO STANDARD AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 3 IAS 37: Accantonamenti, passività e attività potenziali Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende 5 Lezione Framework: conservazione del capitale e criteri di valutazione 1 Le letture di oggi Studio n. 2,

Dettagli

23/11/2010. Interpretazione della sostanza economica dell operazione. Interpretazione della forma giuridica dell operazione

23/11/2010. Interpretazione della sostanza economica dell operazione. Interpretazione della forma giuridica dell operazione Il leasing è un contratto attraverso il quale il locatore trasferisce al locatario, in cambio di un pagamento o di una seria di pagamenti, il diritto all utilizzo di un bene per un periodo di tempo stabilito

Dettagli

IPSAS: dai principi p alla pratica

IPSAS: dai principi p alla pratica Seminario MEF RGS Roma, 3 febbraio 2011 IPSAS: dai principi p alla pratica Mariano D Amore, IPSASB Public Member Fabrizio Mocavini, IPSASB Technical Advisor 1 CASH vs ACCRUAL Studi e Analisi Issues in

Dettagli

Riclassificazione di bilancio

Riclassificazione di bilancio Riclassificazione di bilancio Riclassificazione di bilancio a. Cos è b. Finalità c. Criteri 2 1 a. Cos è Operazione di predisposizione dei dati di bilancio per l analisi economico-finanziaria e patrimoniale

Dettagli

Sonae Sierra registra un utile netto di 94,8 milioni nei primi nove mesi del 2015

Sonae Sierra registra un utile netto di 94,8 milioni nei primi nove mesi del 2015 Maia - Portogallo, 5 novembre 2015 Sonae Sierra registra un utile netto di 94,8 milioni nei primi nove mesi del 2015 L'utile netto diretto raggiunge 42,3 milioni L'EBIT si attesta a 76,4 milioni Investimenti

Dettagli

IL BILANCIO IN INGLESE:

IL BILANCIO IN INGLESE: IL BILANCIO IN INGLESE: redazione, lettura, interpretazione di Patrizia Tettamanzi con la collaborazione di Enrico Vergani e Gaia Blandano costruzione del bilancio in inglese Edizione digitale del Supplemento

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015

PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015 PITECO: RICAVI E MARGINALITÀ IN CONTINUA CRESCITA AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi pari a 6,1 milioni (+9% rispetto al 30.6.2014) EBITDA pari a 2,6 milioni (+13% rispetto al 30.6.2014), EBITDA margin pari al 42,6%

Dettagli

Operazioni su partecipazioni in società controllate nella prospettiva del bilancio consolidato IAS/IFRS Marco Ghitti Perugia, 5 dicembre 2011

Operazioni su partecipazioni in società controllate nella prospettiva del bilancio consolidato IAS/IFRS Marco Ghitti Perugia, 5 dicembre 2011 Università degli studi di Perugia Operazioni su partecipazioni in società controllate nella prospettiva del bilancio consolidato IAS/IFRS Marco Ghitti Perugia, 5 dicembre 2011 1 Indice 1) Operazioni su

Dettagli

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa Università degli Studi di Torino Laboratorio "Internazionalizzazione delle imprese: strategie di mercato e di investimento Le dinamiche economiche, patrimoniali e finanziarie dell impresa Massimo Battuello

Dettagli

Il sistema di gestione dei dati e i processi aziendali. Introduzione ai Processi aziendali

Il sistema di gestione dei dati e i processi aziendali. Introduzione ai Processi aziendali Il sistema di gestione dei dati e i processi aziendali Introduzione ai Processi aziendali Obiettivi della sessione Al termine di questa sessione sarete in grado di: Spiegare cosa siano obiettivi di business,

Dettagli

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti)

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Assestamento di una partecipazione di controllo Primo anno di consolidamento...2 Assestamento di una partecipazione di controllo secondo anno

Dettagli

PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende. 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment. Bari 19 Marzo 2014

PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende. 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment. Bari 19 Marzo 2014 PCI Laurea Specialistica in Consulenza Professionale per le Aziende 7 Lezione IFRS 13: fair value measurment Bari 19 Marzo 2014 AGENDA 1. L ambito di applicazione 2. Le motivazioni 3. L IFRS 13: fair value

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. XVII Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO SEZIONE PRIMA LE ANALISI DI BILANCIO PER INDICI 1. GLI OBIETTIVI DELLE ANALISI PER INDICI 1.1. L

Dettagli

Il trattamento contabile delle immobilizzazioni immateriali, dell avviamento e l impairment test secondo i principi contabili internazionali

Il trattamento contabile delle immobilizzazioni immateriali, dell avviamento e l impairment test secondo i principi contabili internazionali Il trattamento contabile delle immobilizzazioni immateriali, dell avviamento e l impairment test secondo i principi contabili internazionali 24 settembre 2008 Relatore Andrea Restelli Revisore contabile

Dettagli

THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 - BERENICE REAL ESTATE FUND

THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 - BERENICE REAL ESTATE FUND Press release THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 BERENICE REAL ESTATE FUND ATLANTIC 2 BERENICE FUND o unit value Euro 376.486 o 79.35% increase in

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO in pratica FISCO Antonina Giordano Il leasing operativo I edizione Definizione e caratteristiche distintive Profili civilistici e fiscali Profili contabili e di rappresentazione in bilancio Riferimenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di Bilanci secondo i principi contabili internazionali 90001 91070 Ricavi Prof. Daniele Gervasio

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea

L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea Università degli Studi di Trieste Ragioneria Generale ed Applicata (corso magistrale) Modulo di Ragioneria Internazionale L International Accounting Standards Board (IASB) e l Unione Europea di 1 I think

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 COMUNICATO STAMPA RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 VENDITE NETTE: 681,9 milioni (+33,7%) - 510,1 milioni nei primi nove mesi del 2014 EBITDA: 141,3 milioni (+33,7%) pari al 20,7% delle

Dettagli

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39

pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 pwc.com/it Strumenti finanziari IAS 32 e IAS 39 Financial Instrument Gli IFRS sono principi di rappresentazione della realtà economica di un certa azienda o reporting entity Nell ambito della realtà economica

Dettagli

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE INDICATORI FINANZIARI DI RISULTATO Dott. Fabio CIGNA Gli indicatori di risultato finanziari: Stato Patrimoniale e Conto Economico riclassificati Analisi degli indicatori

Dettagli

IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS

IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS , 26 Febbraio 2009 IAS 36 - IMPAIRMENT OF ASSETS RIDUZIONE DI VALORE DELLE ATTIVITÀ Paolo Pietro Biancone , 26 Febbraio 2009 AGENDA Finalità e ambito di applicazione Principali definizioni Identificazione

Dettagli

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS : normativa di riferimento e contenuti innovativi Raffaele Mazzeo 24 novembre 2003 Alcuni luoghi

Dettagli

LA STRUTTURA DI BILANCIO DELLE BANCHE

LA STRUTTURA DI BILANCIO DELLE BANCHE LA STRUTTURA DI BILANCIO DELLE BANCHE EQUILIBRI FONDAMENTALI DELLA GESTIONE ECONOMICA E FINANZIARIA 2 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTE DOMANDE? Perché le banche concedono prestiti? Come acquisiscono fondi?

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti 1 Il Conto Economico Il prospetto di CE può essere redatto:

Dettagli

L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano

L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano APB Milano, 20 novembre 2003 L introduzione dei principi contabili internazionali nel sistema bancario italiano Carlo Calandrini Banca d Italia 1 Indice l l l l l Il quadro normativo Le principali novità

Dettagli

Il conceptual framework del modello IAS/IFRS

Il conceptual framework del modello IAS/IFRS UNIVERSITA DI FOGGIA Corso di Contabilità e Bilancio Il conceptual framework del modello IAS/IFRS A.A. 2011/2012 INDICE Criterio del costo storico e criterio del fair value: aspetti sostanziali Principi

Dettagli

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di laurea magistrale Economia Aziendale, Direzione Amministrativa e Professione Corso di Bilanci secondo i principi

Dettagli

Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico

Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico Coperture di rischio di cambio: un esempio pratico di Claudia Mezzabotta (*) Le regole stabilite dallo IAS 39, Financial Instruments: Recognition and Measurement, in tema di hedge accounting concernono

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio Il bilancio di esercizio Test di autovalutazione delle conoscenze rivolto alle matricole delle lauree magistrali Università di Bologna, Facoltà di Economia - Sede di Forlì A.A. 2009/2010 Dispensa a cura

Dettagli

Finalità. Stephane Beck Photograph by Philippe Matsas

Finalità. Stephane Beck Photograph by Philippe Matsas IAS 36 IMPAIRMENT OF ASSET PWC 1 Finalità Definire i principi che l entità deve seguire per assicurarsi che le proprie attività siano iscritte a un valore non superiore al valore recuperabile. 2 Stephane

Dettagli

LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI IAS 38 Caratteristiche delle attività immateriali: una risorsa controllata dall entità in in conseguenza di di eventi passati e dalla quale

Dettagli

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/184 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE (RIVISTO NELLA SOSTANZA NEL 1993) Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere Il presente Principio

Dettagli

IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO

IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO IAS 1 REVISED: IL PROSPETTO DEL RISULTATO ECONOMICO COMPLESSIVO IL NUOVO TESTO DEL PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE IAS 1, PRESENTATION OF FINANCIAL STATEMENTS, INTRODUCE, A PARTIRE DALL ESERCIZIO 2009,

Dettagli

Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010. Bologna, 11 Novembre 2010

Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010. Bologna, 11 Novembre 2010 Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010 Bologna, 11 Novembre 2010 2 Disclaimer This presentation contains forwards-looking information and statements about IGD SIIQ SPA and its Group. Forward-looking

Dettagli

Approfondimenti. Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40. di Paolo Moretti

Approfondimenti. Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40. di Paolo Moretti Gli investimenti immobiliari secondo lo IAS 40 di Paolo Moretti L «International Accounting Standards Board» (IASB), nell ambito del progetto di revisione («Improvement») dei princìpi contabili internazionali,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 NOME: BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Simulazione d esame del 27 maggio 2013 COGNOME: N. DI MATRICOLA: Utilizzando lo spazio sottostante a ciascun quesito: 1) Il candidato, dopo avere brevemente spiegato

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio

Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio Erika Cresti Firenze, 18 ottobre 2013 Indice La gestione della variabile finanziaria Il rendiconto finanziario: normativa e principi contabili di riferimento

Dettagli

Stato patrimoniale e conto economico secondo i principi IAS

Stato patrimoniale e conto economico secondo i principi IAS Approfondimenti Bilancio Stato patrimoniale e conto economico secondo i principi IAS di Paolo Moretti Le differenze presenti tra i principi contabili internazionali IAS/IFRS e la prassi contabile nazionale

Dettagli

I bilanci secondo gli IAS: breve sintesi

I bilanci secondo gli IAS: breve sintesi I bilanci secondo gli IAS: breve sintesi Appare utile proporre un riepilogo dei principali passi che le imprese italiane dovranno seguire per redigere il loro bilancio secondo gli IAS. Va osservato che

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia Immobili, impianti e macchinari IAS 16 Finalità ( ( 1) Definire il trattamento contabile di immobili, impianti e macchinari Dare informazioni su tali poste agli utilizzatori del bilancio Definire le problematiche

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità aziendale Novembre 2013 Indice 1. Introduzione 2. La responsabilità della Direzione 3. La responsabilità del revisore 4. Gli indicatori per valutare la continuità

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting

ABCD. Università degli Studi di Palermo. IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Università degli Studi di Palermo Corso di Economia degli Intermediari finanziari Prof. Francesco Faraci IAS 39: Gli strumenti finanziari e l hedging accounting Raffaele Mazzeo 9 dicembre 2003 IAS 39:

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

Azienda in America Modulo 4 Lezione 10 Comprendere i bilanci (Financial Statements) Balance Sheet - Parte 1

Azienda in America Modulo 4 Lezione 10 Comprendere i bilanci (Financial Statements) Balance Sheet - Parte 1 Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni. Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011

La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni. Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011 La struttura del bilancio negli IAS IFRS: cenni Principi contabili e informativa finanziaria a.a. 2010-2011 1 IAS 1 (versione rivista il 6 settembre 2007 omologato con Reg. 1274/08) Si applica per la presentazione

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni

Camozzi & Bonissoni. L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili. Francesco Assegnati. Camozzi & Bonissoni L applicazione dei principi contabili internazionali agli immobili Francesco Assegnati Camozzi & Bonissoni Studio Legale e Tributario Galleria San Carlo 6 20122 Milano www.camozzibonissoni.it Iter normativo

Dettagli

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti

Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Consiglio di Amministrazione della Fiat: bilancio 2013 e convocazione dell Assemblea degli Azionisti Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) REGOLAMENTO (CE) N. 1725/2003 DELLA COMMISSIONE del 29 settembre 2003

Dettagli

IAS 18 Ricavi ( Revenues)

IAS 18 Ricavi ( Revenues) IAS 18 Ricavi ( Revenues) 1 INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD IL RAPPORTO CON GLI ALTRI STANDARD OGGETTO E FINALITÀ DELLO STANDARD AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD MISURAZIONE DEI RICAVI

Dettagli

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani IAS 17 : LEASING Schemi di analisi Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani INDICE SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE CLASSIFICAZIONE CONTABILIZZAZIONE VENDITA E RETROLOCAZIONE PRINCIPI CONTABILI

Dettagli

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Purchase price allocation, cash generating units e impairment test nel bilancio consolidato Ias/Ifrs

Economia dei gruppi e bilancio consolidato. Purchase price allocation, cash generating units e impairment test nel bilancio consolidato Ias/Ifrs Purchase price allocation, cash generating units e impairment test nel bilancio consolidato Ias/Ifrs 1 Framework Business combination (acquisizione del controllo) Purchase Price Allocation (valutazione

Dettagli

Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered

Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered Metodo DCF (Discounted cash flow): i flussi di cassa prospettici levered e unlevered Premessa Il metodo DCF Come noto il metodo DCF (Discounted cash flow) si è affermato da tempo, soprattutto nella prassi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

CAPITOLO 2 CONTO ECONOMICO

CAPITOLO 2 CONTO ECONOMICO CAPITOLO 2 CONTO ECONOMICO 1. Breve premessa: gli schemi di conto economico, loro utilizzo e interpretazioni Per esporre in maniera sintetica quali siano i vari tipi di conto economico occorre fare riferimento

Dettagli

PRESENTAZIONE SOCIETÀ

PRESENTAZIONE SOCIETÀ PRESENTAZIONE SOCIETÀ 1 L atelier dell occhiale Uno dei principali player nel segmento lusso dell Eyewear Eccellenza nel design Competenza sul prodotto ed eccellenza qualitativa Capacità di interpretare

Dettagli

BILANCIO SECONDO I PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI

BILANCIO SECONDO I PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI BILANCIO SECONDO I PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI - IAS 38 RENZO PARISOTTO Università degli Studi di Bergamo, anno accademico 2010/2011 Febbraio2011 INDICE le attività immateriali (IAS 38) richiamo

Dettagli

Orientation Sheet. Coaching 1 Azienda in America Lezione 19. Le parole chiave del business negli USA

Orientation Sheet. Coaching 1 Azienda in America Lezione 19. Le parole chiave del business negli USA Orientation Sheet Coaching 1 Azienda in America Lezione 19 Le parole chiave del business negli USA Bank Account (conto bancario): ne esistono di tipo separato per uso personale e per uso aziendale. Il

Dettagli

Documento Banca d Italia/Consob/IVASS n. 6 dell 8 marzo 2013

Documento Banca d Italia/Consob/IVASS n. 6 dell 8 marzo 2013 Documento Banca d Italia/Consob/IVASS n. 6 dell 8 marzo 2013 Tavolo di coordinamento fra Banca d Italia, Consob ed IVASS in materia di applicazione degli IAS/IFRS Trattamento contabile di operazioni di

Dettagli

IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories)

IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories) IAS 2 Rimanenze di magazzino (Inventories) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD IL RAPPORTO CON GLI ALTRI STANDARD OGETTO E FINALITÀ DELLO STANDARD AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA VALUTAZIONE

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) Pag. 1 1 INDICE Premessa... 3 PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS1)... 4 RICONCILIAZIONI RICHIESTE DALL IFRS 1...

Dettagli

Principi contabili internazionali

Principi contabili internazionali Principi contabili internazionali Evoluzione della normativa nazionale ed Analisi del Framework IAS-IFRS Informazioni generali Titolari del corso: Luigi Rinaldi, P.O. (modulo bilancio consolidato), R.U.

Dettagli