Turismo e Mobilità. In questo numero Analisi dei risultati dei rapporti di valutazione intermedi Pag. 2-3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Turismo e Mobilità. In questo numero Analisi dei risultati dei rapporti di valutazione intermedi Pag. 2-3"

Transcript

1 Newsletter n. 4 Aprile 2014 La newsletter del Turismo e della Mobilità La presente newsletter viene pubblicata due volte all anno in collaborazione tra i progetti SEEMORE e STARTER. Maarten van Bemmelen, Son Real (Maiorca) Per iscriversi alla newsletter visitate: Condividiamo i nostri primi risultati. Durante i mesi invernali, molte famiglie europee programmano le vacanze estive. I progetti STARTER e SEEMORE sfruttano questo periodo per preparare interessanti misure di gestione della mobilità nelle 13 destinazioni turistiche interessate dai progetti. Il nostro obiettivo è fornire ai turisti informazioni accessibili e soluzioni di mobilità sostenibili e comode. Questa quarta newsletter presenta un analisi dei risultati di valutazione delle esperienze condotte durante l estate Analizza inoltre il processo di trasferimento delle nostre esperienze in altre regioni europee e presenta gli eventi futuri di maggior rilievo. Se non avete ancora scelto la destinazione delle vostre vacanze 2014, lasciatevi sedurre dalle proposte di mobilità di Malta, Fuerteventura e Maiorca descritte nella presente newsletter. In questo numero Analisi dei risultati dei rapporti di valutazione intermedi Pag. 2-3 Azioni locali e primi risultati a Maiorca e Malta Pag. 4-5 Azioni locali nella regione STARTER di Fuerteventura Pag. 6 Primi Central European Transfer Seminar e National Transfer Seminar di SEEMORE Pag. 7-8 Ronald Jorna Project manager STARTER Maarten van Bemmelen Project manager SEEMORE Effetti principali delle prime azioni SEEMORE & Opinioni dei partner STARTER sul lavoro nelle reti LTPN. Pag. 9 Social network e prossimi eventi Pag. 10 Seguiteci su

2 Pag. 2 Quentin Dumont- Freixo e Liesbeth van Alphen Analisi dei risultati dei rapporti di valutazione intermedi Siamo ormai giunti alla fase conclusiva dei progetti STARTER e SEEMORE. A due anni dall implementazione, è tempo di analizzare e valutare l impatto delle prime misure adottate sul turismo nelle varie regioni. Avviati due anni fa, i progetti STARTER e SEEMORE stanno ormai entrando nella fase conclusiva. I coordinatori di progetto hanno analizzato e valutato le misure adottate la scorsa stagione ed i processi generali. Entrambi i progetti presentano risultati promettenti e sfide ancora irrisolte che è necessario mettere a confronto per sviluppare approcci che consentano di raggiungere risultati ottimali. I progetti SEEMORE e STARTER hanno introdotto schemi di collaborazione all avanguardia tra gli attori più importanti del settore del turismo e della mobilità nelle regioni pilota coinvolte (rispettivamente 8 e 5 per SEEMORE e STARTER). Nel caso specifico di SEEMORE, la sinergia tra gli stakeholder si è rivelata eccellente, anche se A due anni dall avvio, i progetti STARTER e SEEMORE si avviano alla fase conclusiva. talvolta il processo di cooperazione non è stato immediato. Le LTPN Local Travel Plan Networks (LTPN) del progetto STARTER hanno portato alla creazione di reti solide, anche se si sono verificate alcune difficoltà, in un sito, a causa delle dimensioni dei gruppi di stakeholder. Mettere insieme un gruppo numeroso di stakeholder, il cui core business non appartiene al settore della mobilità, richiede tempo ed una forte comunicazione. Una possibile soluzione per ovviare a tale inconveniente è incoraggiare gli stakeholder a lavorare, per quanto possibile, in sottogruppi. Nel valutare l impatto sui turisti ci siamo concentrati, in primo luogo, sulla capacità di raggiungere i turisti stessi e sull effetto della comunicazione sulle loro scelte.

3 I risultati sono promettenti! Abbiamo riscontrato un graduale aumento del numero di turisti raggiunti da entrambi i progetti (+20% nelle regioni SEEMORE), oltre a segnali positivi di cambiamento delle scelte di mobilità (il 23% degli spostamenti in auto sono stati sostituiti da camminate, bicicletta e trasporti pubblici nelle regioni SEEMORE, e il 28% in totale nelle regioni STARTER del Lago Balaton e di Werfenweng). La comunicazione e le nuove misure hanno convinto i turisti a usare mezzi di trasporto più sostenibili. In generale, SEEMORE e STARTER si sono rivelati efficaci nella creazione di nuove relazioni tra gli attori chiave del settore del turismo e della mobilità. Sono stati introdotti nuovi provvedimenti che hanno contribuito a una maggiore sensibilizzazione dei turisti rispetto al La comunicazione e le nuove soluzioni proposte hanno convinto i turisti a usare mezzi di trasporto più sostenibili. Nei prossimi mesi, si cercherà di rafforzare ulteriormente la comunicazione tra gli stakeholder e divulgare informazioni chiare ai turisti e agli enti locali finanziatori. Vi informeremo presto sugli altri risultati raggiunti. Seguiteci su Facebook e sui siti dei progetti! Per maggiori informazioni sulla metodologia adottata e sugli ultimi risultati, è possibile consultare i nostri rapporti online su: (STARTER) e (SEEMORE).

4 Pag. 4 Migliori collegamenti di trasporto pubblico verso le località turistiche L Isola di Maiorca si sta preparando ad affrontare una nuova e affollata stagione turistica. La recente introduzione di un nuovo piano di servizio pubblico ha consentito di migliorare i collegamenti interurbani in autobus verso la costa orientale dell isola. Questo nuovo servizio assicura migliori collegamenti tra le località turistiche della costa orientale e importanti siti turistici quali la capitale Palma, l aeroporto internazionale e le spiagge più rinomate. Raúl Medina e Lluís de Victoria. CINESI. Nel mese di febbraio 2014, l autorità per i trasporti pubblici CTM ha lanciato un ambizioso piano di servizi che prevede, tra l altro, il potenziamento delle tre principali linee operanti nella parte orientale dell isola di Maiorca. Il servizio della Linea 411 che collega Palma alla famosa località turistica di Cala Rajada è stato potenziato del 57,1%. La Linea 432 percorre la costa orientale, coprendo una delle più importanti zone turistiche di Maiorca e le zone target del progetto SEEMORE di Sa Coma e Cala Millor. Ci si aspetta un incremento annuo dei servizi del 74,6 %. Il collegamento è disponibile sin dalle prime ore del mattino per consentire agli utenti di raggiungere Palma prima delle 8, e si protrae fino alle 23, per soddisfare le esigenze di residenti e turisti. Tale soluzione comporterà un aumento del numero di utenti dei trasporti pubblici a Maiorca. Nell estate 2013, la CTM ha anche introdotto una linea express verso le località ad ovest di Palma, che ha comportato un aumento dei passeggeri del 13%. La rete di trasporto pubblico di Maiorca è promossa col supporto del progetto SEEMORE. I turisti possono pianificare il loro viaggio sul sito attualmente disponibile in 6 lingue. Prima dell estate 2014, la CTM presenterà una serie di documenti informativi su turismo e trasporti pubblici, per proporre ai visitatori escursioni giornaliere.

5 Pag. 5 Lili Vasileva, Associazione dei Consigli Locali di Malta Azioni locali e primi risultati a Malta: fermate innovative per il trasporto pubblico Nell estate 2013, l Associazione dei Consigli Locali ha introdotto una serie di azioni locali volte a promuovere la mobilità sostenibile tra turisti e residenti. Le azioni sono state molto apprezzate e saranno implementate anche durante l estate La LCA ha preparato e divulgato un Pacchetto Informativo sulla Mobilità Sostenibile comprendente luoghi di interesse e mezzi di trasporto green per raggiungerli. Per la prima volta, Malta ha unito interessanti informazioni turistiche e di mobilità in un unico pacchetto dedicato ai turisti. I contenuti sono disponibili in inglese, italiano e tedesco. Il pacchetto è stato distribuito in formato elettronico e cartaceo a hotel, aeroporto e porto, a tutti gli uffici turistici e ai punti vendita dei biglietti per il trasporto pubblico. Tutte le copie cartacee sono state distribuite e, prima della prossima estate, si procederà alla ristampa di ulteriori copie in quanto i turisti che visitano Malta sembrano preferire il materiale cartaceo come volantini e brochure. Nell estate 2013 è stata organizzata una campagna promozionale e di sensibilizzazione che si è articolata nei seguenti punti: Concorso fotografico SEEMORE 2013 promosso con cartoline e manifesti e pagina dedicata sui social media. Le foto vincitrici hanno ricevuto premi. Manifesto SEEMORE esposto per un mese a Sliema, la località turistica più famosa di Malta. Pubblicazione di un articolo dedicato a SEEMORE sulla rivista Air Malta che raggiunge 1,7 milioni di persone all anno. Partecipazione e organizzazione di vari eventi, tra cui la Settimana Europea dell Energia Sostenibile.

6 Azioni locali nella regione STARTER di Fuerteventura Daniel Satue (Formaplan); Tony Gallardo (Reserva de Biosfera) Fuerteventura è la seconda isola dell arcipelago delle Isole Canarie, con una superficie di km²; è situata nell Oceano Atlantico, a circa 100 km dalla costa africana. Con posti letto totali e turisti l anno, l economia dell isola è basata essenzialmente sul turismo. Nel 2009, Fuerteventura è stata dichiarata dall UNESCO Riserva della Biosfera per i suoi valori naturali e l impegno di sviluppo sostenibile. La mobilità sostenibile, in particolare per il turismo, è uno degli obiettivi principali del Piano d Azione per la Riserva della Biosfera. Il team STARTER di Fuerteventura si è occupato della progettazione e implementazione di un primo intervento nel 2013: promuovere una nuova pista ciclabile per il collegamento di un importante meta turistica (Caleta de Fuste) a un famoso sito turistico: le Saline, il villaggio tradizionale e il Museo del Sale. Scopo dell intervento è sviluppare un esperienza pilota per promuovere le piste ciclabili, sia nuove che esistenti, tra i siti turistici e le aree dove sono ubicati i principali hotel, creando un ulteriore pacchetto di servizi e incentivi per motivare i turisti a muoversi solo in bicicletta. Per stimolare ancora di più i turisti, il Museo del Sale ha deciso di fare un piccolo omaggio a tutti i turisti che si recano in visita al museo in bicicletta e di offrire loro un parcheggio bici custodito. Anche i principali albergatori della zona hanno accettato di potenziare l offerta creando servizi di noleggio bici presso le loro strutture. Per quanto riguarda i nuovi interventi da effettuare durante la stagione 2014, Fuerteventura prevede di sostituire i veicoli tradizionali a benzina con quad elettrici e 10 biciclette elettriche sull Isola di Lobos (riserva naturale situata a nord dell isola). Attualmente è in fase di studio anche il progetto di rinnovamento e promozione di una pista ciclabile rurale.

7 Pag. 7 Il primo Central European Transfer Seminar di SEEMORE Sara Baronio, Iniziativa Centro Europea Il primo Central European Transfer Seminar di SEEMORE è stato organizzato dall Iniziativa Centro Europea a Trieste (Italia), il 24 ottobre Grazie ai contatti e alle reti dell InCe in Europa centroorientale, l evento ha visto la partecipazione di rappresentanti di enti locali e regionali responsabili in materia di turismo e mobilità provenienti da 12 località di interesse turistico: Trieste, Grado e Lignano (Italia); Parenzo, Pola e Dubrovnik (Croazia); Capodistria e Bled (Slovenia); regione del Balaton (Ungheria); regione di Belgrado (Serbia) e Kotor (Montenegro). I partecipanti hanno potuto scambiare informazioni e buone prassi sulla mobilità sostenibile nelle aree turistiche. I rappresentanti della Provincia di Forlì-Cesena e di Madeira (Portogallo) hanno illustrato le azioni messe in atto nell'ambito del progetto, mentre tutte le regioni invitate si sono presentate ponendo l accendo su approcci turistici e tematiche inerenti la mobilità. C è stato un proficuo scambio di idee e moltissime opportunità di networking ha dichiarato Andrea Novaković di Dubrovnik. Non conoscevo la maggior parte delle attività citate durante il seminario, anche perché il quadro legislativo e amministrativo di riferimento è carente nelle regioni del medio e basso Danubio ha affermato Vladan Krečković da Belgrado. Le regioni che hanno partecipato al seminario intendono sfruttare le conoscenze acquisite per promuovere la mobilità sostenibile nei loro territori in modo più efficace. Ci occupavamo già di mobilità, ma il progetto SEEMORE ci ha dimostrato che possiamo fare molto di più. Ad esempio, sarebbe fondamentale avviare piani di mobilità locale, in modo da poter presentare una strategia coerente nel momento in cui si chiedono finanziamenti (A. Novaković). Nell ambito del progetto TRANSDANUBE, stiamo mappando le destinazioni turistiche prive di infrastrutture di mobilità soft ha spiegato il Sig. Krečković. Il passo successivo sarà promuovere il networking tra gli attori locali. Come dimostrato dal progetto SEEMORE, è fondamentale sensibilizzarli sui vantaggi che una migliore mobilità soft può apportare alla regione, in particolare in termini di maggior numero di turisti provenienti dal Danubio superiore, specialmente Germania e Austria.

8 Pag. 8 National Transfer Seminar del progetto SEEMORE I National Transfer Seminar sono stati organizzati dalle regioni SEEMORE di Pomerania (Polonia), Limisso (Cipro), Provincia di Forlì-Cesena (Italia), Bohuslän (Svezia), Dobrič (Bulgaria) e Malta durante l autunno e inverno I seminari hanno consentito uno scambio di informazioni bidirezionale: da un lato le regioni ospiti hanno avuto l opportunità di conoscere le azioni implementate nell ambito di SEEMORE, dall altro le regioni partecipanti al progetto sono venute a conoscenza di buone prassi di mobilità applicate nelle aree limitrofe. In totale sono state coinvolte 50 regioni nello scambio di esperienze. In Svezia, tutte le regioni presenti al seminario hanno evidenziato il problema dell uso ridotto dei trasporti pubblici nelle aree rurali, e la necessità di cercare modalità di collaborazione per rendere i trasporti pubblici più accessibili. In Italia, sono state condivise strategie di comunicazione per rendere le informazioni sul trasporto pubblico più allettanti e interessanti per i turisti. A Cipro, è stata pianificata una divulgazione su scala nazionale del Pacchetto Informativo sulla Mobilità, grazie alla collaborazione con l Associazione degli Albergatori. Sara Baronio, Iniziativa Centro Europea

9 Pag. 9 Quali sono le esperienze di SEEMORE a metà progetto? Dobrič (Bulgaria) Il team bulgaro di SEEMORE ha lavorato all introduzione di un approccio di gestione della mobilità nella regione turistica di Dobrič. A seguito delle misure adottate fino a metà progetto, l utilizzo delle auto nelle zone turistiche è diminuito di oltre il 10%, sono state introdotte tre nuove linee di autobus e tre piste ciclabili e, per la prima volta, i responsabili del settore turistico e dei trasporti hanno lavorato insieme all obiettivo comune della sostenibilità. Lucia Ilieva, Club Sviluppo Sostenibile della Società Civile Bohuslän (Svezia) Il lavoro svolto col progetto SEEMORE ha portato miglioramenti a Bohuslän, rafforzando, ad esempio, i rapporti tra i rappresentanti comunali del settore turistico, dei trasporti pubblici e delle infrastrutture. Inoltre, sono stati istituiti nuovi forum che costituiscono un buon punto di partenza per lavorare insieme e trovare soluzioni creative ai problemi attuali, oltre ad individuare misure preventive da adottare per evitare problemi futuri. Louise Robertsson, Associazione degli Enti Locali Fyrbodal Madeira (Portogallo) Grazie a SEEMORE, Madeira sta facendo importanti e coraggiosi passi avanti in materia di turismo e modalità di trasporto sostenibili. Sappiamo che esistono moltissimi turisti fai da te che hanno bisogno di maggiori informazioni sulle opportunità di trasporto sostenibile, e dobbiamo soddisfarli in modi diversi. In sostanza, cerchiamo di offrire ai turisti modalità agevoli e comode per vivere esperienze turistiche di vita reale, coniugando il patrimonio naturale e culturale di Madeira. Claudio Mantero, Horários do Funchal In che modo STARTER riuscirà a mantenere la collaborazione a livello locale anche in futuro? Noordwijk (Olanda) Per la prosecuzione futura del progetto europeo, le reti LTPN intraprenderanno azioni adeguate per dare al progetto una collocazione all interno delle organizzazioni stesse. Martijn Vroom, Assessore del Comune di Noordwijk Kos (Grecia) "Grazie a STARTER, il comune di Kos ha acquisito conoscenza ed esperienza sulle reti LTPN e sui piani di trasporto locale (LTP) per poter adottare misure di mobilità sostenibile ed energeticamente efficiente. Il Comune continuerà a sfruttare le nozioni apprese e a portare avanti il lavoro intrapreso nell ambito del progetto, tra cui i dibattiti già avviati tra i membri delle LTPN, e l implementazione delle misure di mobilità definite di comune accordo dai membri delle LTPN. Nektarios Georgantis, Comune di Kos Regione occidentale del Balaton (Ungheria) "Lavorando da decenni nel settore dei trasporti, conosco perfettamente i vantaggi del trasporto pubblico e posso affermare, con certezza, che gran parte del risparmio energetico nelle aree turistiche può essere ottenuto con linee di autobus intelligenti, basate su iniziative e piani di trasporto locale. Dott. Zoltan Vereczkey, direttore KTI Institute for Transport Sciences

10 Pag. 10 Condividiamo le nostre esperienze! Per essere sempre informati sui due progetti o inviarci commenti, seguiteci o partecipate alle nostre discussioni su LinkedIn e Facebook! SEEMORE & STARTER hanno creato il gruppo Tourism and Mobility su LinkedIn, dedicato a tutti gli operatori di settore. Unitevi al nostro gruppo per partecipare alle discussioni, relazionarvi con altri operatori o fare domande al nostro team di progetto! L account Facebook di SEEMORE & STARTER vi informa su tutto ciò che succede nelle regioni partner e sugli ultimi sviluppi dei due progetti. Prossimi eventi - TRA2014, Parigi, con manifesto di presentazione di STARTER, aprile ECOMM 2014, Firenze, con presentazione dei risultati della valutazione SEEMORE, 7-9 Maggio ITS Europe, Helsinki (Finlandia), con presentazione delle esperienze SEEMORE, giugno National Transfer Seminar di SEEMORE in Spagna (Madrid, fine giugno 2014) - Workshop di divulgazione locale/nazionale STARTER nei cinque siti, settembre-ottobre Sesto Project Meeting SEEMORE a Bohuslän (Svezia), 30 settembre-1 ottobre Sesto Project Meeting STARTER in Olanda, novembre Coordinatore Progetto Mobycon Ronald Jorna Il progetto STARTER è volto a promuovere politiche e pratiche di mobilità sostenibile ed energeticamente efficiente nelle zone turistiche, grazie alla cooperazione degli attori locali nell ambito delle reti LTPN. Il progetto SEEMORE dimostra che gli attori regionali di 8 regioni turistiche costiere in Europa sono in grado di influenzare i comportamenti di viaggio dei turisti all interno delle stesse verso modalità di trasporto più sostenibili. Coordinatore Progetto CINESI Maarten van Bemmelen La responsabilità per il contenuto di questa newsletter è unicamente degli autori. Non riflette necessariamente l'opinione dell Unione Europa. EACI e la Commissione Europea non sono responsabili dell utilizzo che potrebbe esser fatto delle informazioni qui riportate. I progetti SEEMORE e STARTER sono cofinanziati dal programma Energia Intelligente - Europa.

Turismo e Mobilità. In questo numero. Newsletter elettronica dei progetti SEEMORE e STARTER. La newsletter del Turismo e della Mobilità.

Turismo e Mobilità. In questo numero. Newsletter elettronica dei progetti SEEMORE e STARTER. La newsletter del Turismo e della Mobilità. Newsletter n. 2 Maggio 2013 La newsletter del Turismo e della Mobilità La presente newsletter viene pubblicata due volte all anno in collaborazione tra i progetti SEEMORE e STARTER. Per iscriversi alla

Dettagli

Turismo e Mobilità. Caro lettore, In questo numero

Turismo e Mobilità. Caro lettore, In questo numero Newsletter n. 1 Novembre 2012 La newsletter del Turismo e della Mobilità La presente newsletter viene pubblicata due volte all anno in collaborazione tra i partner dei progetti SEEMORE e STARTER. Tutti

Dettagli

Turismo e Mobilità. In questo numero. Newsletter elettronica dei progetti SEEMORE e STARTER. La newsletter del Turismo e della Mobilità

Turismo e Mobilità. In questo numero. Newsletter elettronica dei progetti SEEMORE e STARTER. La newsletter del Turismo e della Mobilità Newsletter n. 3 Novembre 2013 La newsletter del Turismo e della Mobilità La presente newsletter viene pubblicata due volte all anno in collaborazione tra i progetti SEEMORE e STARTER. Per iscriversi alla

Dettagli

Contenuti: COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA

Contenuti: COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA Contenuti: 1. Presentazione del progetto SEEMORE 2. Sviluppi nazionali su turismo e mobilità sostenibile 3. Azioni SEEMORE nella Provincia

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

Società: Horários do Funchal, Transportes Públicos S.A. Sig. Lluis da Victoria

Società: Horários do Funchal, Transportes Públicos S.A. Sig. Lluis da Victoria MANUALE DELLE STRATEGIE SEEMORE Deliverable n 3.5 del progetto SEEMORE Data di preparazione documento: 26.02.2015 Coordinatore di Progetto: Autore del Documento: CINESI Transport Consultants, Spagna Società:

Dettagli

2) PARTENARIATO LOCALE

2) PARTENARIATO LOCALE 2) PARTENARIATO LOCALE Introduzione Questo documento è una analisi basata sulle presentazioni e sugli scambi di materiale raccolto durante il lavoro del gruppo tematico che è stato condotto all interno

Dettagli

Roberto Astuni. [albergatore per passione]

Roberto Astuni. [albergatore per passione] Roberto Astuni [albergatore per passione] Roberto Astuni general manager Bike Hotel Alla Corte «Perchè sono convinto che oggi il cicloturismo sia la priorità più innovativa e strategica in un processo

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

Piano di comunicazione esterna

Piano di comunicazione esterna Piano di comunicazione esterna Azioni di co-marketing per la promozione del territorio e attivazione azione pilota- Metrò del Mare Comune di Porto Torres 1 INDICE 1.INTRODUZIONE..3 1.1 SINTESI DELL AZIONE

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli

CAPITOLO I: SCOPI E PRINCIPI

CAPITOLO I: SCOPI E PRINCIPI STATUTO RURENER Principi, diritti e doveri dei membri RURENER Disclaimer La responsabilità esclusiva del contenuto di questa pubblicazione è degli autori. Non riflette necessariamente l opinione delle

Dettagli

Mobility Management for Business and Industrial Zones

Mobility Management for Business and Industrial Zones Mobility Management for Business and Industrial Zones Relazione sull'attuazione del Piano di Mobilità nella Zona Industriale di Corso Alessandria (Asti) Deliverable D5.b WP: 5 WP Leader: EAP Ultimo aggiornamento:

Dettagli

Iniziative a favore delle aziende per incrementare l uso del trasporto pubblico da parte dei propri dipendenti

Iniziative a favore delle aziende per incrementare l uso del trasporto pubblico da parte dei propri dipendenti Iniziative a favore delle aziende per incrementare l uso del trasporto pubblico da parte dei propri dipendenti Trasporto pubblico invece di auto private Il progetto BENEFIT sostiene le aziende pubbli-

Dettagli

REGIONE ABRUZZO/ARAEN

REGIONE ABRUZZO/ARAEN / Dott. Ing. Alessandra Santini SEE Sustainable Energy Europe CAMPAGNA ENERGIA SOSTENIBILE PER L EUROPA Energia sostenibile per l'europa è un'iniziativa della Commissione europea varata nel quadro del

Dettagli

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG TERZA CONFERENZA AMBIENTALE DEI MINISTRI E DEI LEADER POLITICI REGIONALI DELL'UNIONE EUROPEA LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG Dopo l incontro di preparazione tenuto nella regione Rhône-Alpes, Francia, il 28

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010 Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud Università Ca Foscari Venezia, 10 febbraio 2010 Premesse In riferimento all obiettivo di sensibilizzare ed educare allo sviluppo

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

Formazione e mobilità in Key Q

Formazione e mobilità in Key Q Formazione e mobilità in Key Q Giovanni Zonin Rovigno 12 aprile 2011 Sviluppo Curricula Didattici Obiettivo: definire, condividere, discutere e validare il piano didattico per tutti i moduli e le sessioni

Dettagli

MOBILITA ELETTRICA. L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO

MOBILITA ELETTRICA. L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO MOBILITA ELETTRICA L ESPERIENZA di ACSM S.P.A. a PRIMIERO SOMMARIO 1. Il progetto Mobilità Elettrica Primiero: gli obiettivi 2. La convenzione tra gli enti partecipanti del 2012 3. Il contenuto del progetto

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA DECRETO 27 MARZO 1998 A seguito dell emanazione del Decreto 27 marzo 1998 del Ministero dell Ambiente, l Università

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Revisori Massimo Infunti Domenico De Leonardis

Revisori Massimo Infunti Domenico De Leonardis Autori Liyana Adjarova, Energy Agency of Plovdiv (BGR) Ina Karova, Energy Agency of Plovdiv (IT) Ioanna Lepinioti, impronta di Massimo Infunti (IT) Billy Carslaw, Camera di Commercio di Birmingham (UK)

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt)

La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt) SCHEDA 8 La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt) Verona, Italia, 5-9 luglio 2000 LA SFIDA DI VERONA Investire in salute significa promuoverne

Dettagli

TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia

TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia TRANSPORT LEARNING Corsi di formazione rivolti ad amministratori pubblici ed agenzie per l energia istockphoto Contenuti Caro Lettore, Breve presentazione dei nostri servizi... 2 Creare una base di conoscenze

Dettagli

Scoprite chi siamo e cosa facciamo

Scoprite chi siamo e cosa facciamo Scoprite chi siamo e cosa facciamo Atrativa è una realtà che nasce per soddisfare i bisogni delle aziende che necessitano di specifici servizi web e consulenze professionali, col fine di migliorare la

Dettagli

Scheda 5 «Smart City» SMART LIVING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 5 «Smart City» SMART LIVING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 5 «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento Con Smart Living si intendono stili di vita basati sull utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (ICT), legate ai comportamenti

Dettagli

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 1. Istituzione del gruppo di lavoro Decisione della Conferenza delle Alpi in merito all istituzione del Gruppo di

Dettagli

ACCESS Questionario titolari d azienda

ACCESS Questionario titolari d azienda ACCESS Questionario titolari d azienda ACCESS è un progetto finanziato dalla Comunità Europea nell ambito del Programma Spazio Alpino e ha come obiettivo primario il miglioramento della competitività e

Dettagli

Social Network. Social Business

Social Network. Social Business Social Network Social Business Piero Luchesi PMP AGENDA Agenda e introduzione Parte I Overview sul Social Business Era della collaborazione Social Network Apertura al Social Business Come fare Social Business

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A ottobre 2011, la Commissione europea ha adottato alcune proposte legislative per la politica di coesione 2014-2020 La presente scheda

Dettagli

CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE

CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE Nell'ambito dei lavori del 3 Forum "Territori in rete per lo sviluppo umano", che si è svolto a Sassari

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE INTEGRATO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

A Brescia su due ruote

A Brescia su due ruote Comune di Brescia - Assessorato alla Mobilità e Parchi A cura di E. Brunelli, V. Ventura Obiettivi per una politica a favore della mobilità ciclistica: CREAZIONE ED ESTENSIONE DELLA RETE CICLABILE SICUREZZA

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

INDICE COME DOVREBBE EVOLVERSI LA NOSTRA STRUTTURA PER RAGGIUNGERE LA NOSTRA VISIONE... 4 IV- LE NOSTRE PRIORITÀ STRATEGICHE...4

INDICE COME DOVREBBE EVOLVERSI LA NOSTRA STRUTTURA PER RAGGIUNGERE LA NOSTRA VISIONE... 4 IV- LE NOSTRE PRIORITÀ STRATEGICHE...4 Consiglio di amministrazione CENTRO DI TRADUZIONE DEGLI ORGANISMI DELL UNIONE EUROPEA STRATEGIA 2008-2012 CT/CA-017/2008IT INDICE I- LA RAISON D ÊTRE DEL CENTRO...3 I-1. LA NOSTRA MISSIONE... 3 I-2. IL

Dettagli

Principali risultati:

Principali risultati: www.starseurope.org Principali risultati: Nove città qualificate che portano avanti il programma STARS Almeno 180 scuole medie partecipanti al Programma di Accreditamento STARS che raggiungano il livello

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

Il progetto europeo CHAMP riunisce le città più avanzate nell ambito della mobilità ciclabile.

Il progetto europeo CHAMP riunisce le città più avanzate nell ambito della mobilità ciclabile. Il progetto europeo CHAMP riunisce le città più avanzate nell ambito della mobilità ciclabile. Confrontandosi tra di loro, queste città troveranno nuovi modi per migliorare e ottimizzare le proprie politiche

Dettagli

RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA

RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA 2008 RESPONSABILITÀ D IMPRESA PERFORMANCE PER PAESE ITALIA Sonae Sierra in Italia Sonae Sierra è una società internazionale specializzata in centri commerciali che si dedica con passione ed entusiasmo

Dettagli

Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione

Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione Scheda informativa 2 MISURE PER IL MOBILITY MANAGEMENT NELLE SCUOLE Annibale, il serpente sostenibile

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

In questo numero : ABSTRACT. Abstract del progetto 1 Work Package 4 2 Work Package 5 3 Work Package 6 4 Work Package 7 5 Partners del Progetto 6

In questo numero : ABSTRACT. Abstract del progetto 1 Work Package 4 2 Work Package 5 3 Work Package 6 4 Work Package 7 5 Partners del Progetto 6 MOBILALP: project ALPINE MOBILITY MANAGEMENT INTERREG III B ALPINE SPACE priority 2, measure 2 2004 2007 Newsletter progetto MOBILALP N 0 maggio 2006 ABSTRACT Di fronte ai comuni problemi relativi alla

Dettagli

Come si svolge l iniziativa In bici al lavoro

Come si svolge l iniziativa In bici al lavoro Obiettivo Realizzare un iniziativa di marketing e sensibilizzazione a livello cittadino che motivi le persone a usare la bicicletta per gli spostamenti quotidiani Motivare dipendenti e pendolari ad utilizzare

Dettagli

Osservatorio Turistico di Destinazione Comune di CHIANCIANO TERME(SI) REGOLAMENTO

Osservatorio Turistico di Destinazione Comune di CHIANCIANO TERME(SI) REGOLAMENTO Osservatorio Turistico di Destinazione Comune di CHIANCIANO TERME(SI) REGOLAMENTO PRINCIPI E FINALITA GENERALI 1. L Osservatorio Turistico di Destinazione del Comune di Chianciano Terme (SI) (di seguito

Dettagli

CATALOGO DELLE AZIONI LOCALI SEEMORE. Autore del documento: Coordinatore di Progetto:

CATALOGO DELLE AZIONI LOCALI SEEMORE. Autore del documento: Coordinatore di Progetto: CATALOGO DELLE AZIONI LOCALI SEEMORE Deliverable n 3.6 del progetto SEEMORE Data di preparazione documento: 25.02.2014 Coordinatore di Progetto: CINESI Transport Consultants, Spagna Mr. Lluis da Victoria

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del ACCESSIBILITÀ a SACILE Ente proponente Referente del Città in cui ha avuto luogo il Durata del

Dettagli

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility Milano, 26 maggio 2008 MOBILITY MANAGEMENT E CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Federico Isenburg LA CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Il Libro Verde dell Unione

Dettagli

ACCORDO VOLONTARIO DI AREA PER FAVORIRE LO SVILUPPO DEL DISTRETTO FAMIGLIA NELLA VALLE DEI LAGHI

ACCORDO VOLONTARIO DI AREA PER FAVORIRE LO SVILUPPO DEL DISTRETTO FAMIGLIA NELLA VALLE DEI LAGHI ACCORDO VOLONTARIO DI AREA PER FAVORIRE LO SVILUPPO DEL DISTRETTO FAMIGLIA NELLA VALLE DEI LAGHI TRA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO, LA COMUNITA DELLA VALLE DEI LAGHI, IL COMUNE DI VEZZANO, IL COMUNE DI

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Il modello Ele.C.Tra. dei protocolli d intenti. The 2nd Italian NSG Florence, 18 th December

Il modello Ele.C.Tra. dei protocolli d intenti. The 2nd Italian NSG Florence, 18 th December Il modello Ele.C.Tra. dei protocolli d intenti The 2nd Italian NSG Florence, 18 th December 1 Punti chiave Auto-sostenibilità finanziaria: nessun fondo per forzare il mercato ad acquistare veicoli elettrici

Dettagli

Gara creativa Video contest oom+

Gara creativa Video contest oom+ Gara creativa Video contest oom+ Categoria Comunicazione Finanziaria Marketing CCB I 10.2014 oom+: video contest concorso a premi promosso dalle Casse Rurali Trentine (patrocinio Comune di Trento e Provincia

Dettagli

YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI

YOUTH ON THE MOVE I GIOVANI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO: NUOVE IDEE E PROGETTI INNOVATIVI All. A) Formulario per la realizzazione del Project Work Finale A. DATI SUL PROPONENTE A.1 Istituto Scolastico: I.T.E. P.F. Calvi (Belluno) A.2 Classe/Classi coinvolte: IV B B. DATI DI SINTESI DEL PROGETTO

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA

STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA STRATEGIE REGIONALI DELLA PROMOZIONE TURISTICA Marzia Baracchino Responsabile Settore promozione Turistica PIANO STRATEGICO REGIONALE per il TURISMO PIANO STRATEGICO REGIONALE per il TURISMO miglioramento

Dettagli

Joint Research Centre (JRC)

Joint Research Centre (JRC) La mobilità al Centro Comune di Ricerca di Ispra La mobilità al Centro Comune di Ricerca di Ispra, 28.10.2011 1 Joint Research Centre (JRC) ISM Gestione del Sito di Ispra A. Koletsos, Mobility Manager

Dettagli

Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA

Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA Introduzione: L Europa sta vivendo un periodo unico di stabilità e di pace. Sesant anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale,

Dettagli

Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza

Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza Fabrizio Iovino Responsabile Gestione e Coordinamento Sicurezza sul Lavoro di Poste Italiane

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

R A S S E G N A S T A M P A GENNAIO - GIUGNO

R A S S E G N A S T A M P A GENNAIO - GIUGNO R A S S E G N A S T GENNAIO - GIUGNO 2010 A M P A Cerco/Offro lavoro Settimanale online Finanziamenti agevolati Ricerche di mercato Clima nel mondo Manifestazioni Operatività aeroporti

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

Risultati dell Analisi degli Spostamenti Casa-Lavoro

Risultati dell Analisi degli Spostamenti Casa-Lavoro ENGIM Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo Piano per la mobilità sostenibile Novembre 2009 1 Introduzione L'ENGIM, Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo, è un'associazione senza fine di lucro finalizzata

Dettagli

Presentazione Photo Agency

Presentazione Photo Agency Presentazione Photo Agency L Agenzia Mareefotografiche opera sia in ambito Fotografico che Video. Mareefotografiche è un insieme di professionalità diverse, che si sono unite per dare vita a una nuova

Dettagli

VIII Edizione del Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio TAVOLO DEL TURISMO

VIII Edizione del Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio TAVOLO DEL TURISMO VIII Edizione del Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio TAVOLO DEL TURISMO Intervento del Dott. Michele De Vita Segretario Generale Forum 1 Attività svolte dal tavolo del turismo

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

Analisi dei flussi di mobilità che interessano Udine e la zona circostante (18 comuni, 220mila persone)

Analisi dei flussi di mobilità che interessano Udine e la zona circostante (18 comuni, 220mila persone) Analisi dei flussi di mobilità che interessano Udine e la zona circostante (18 comuni, 220mila persone) Lavoro sinergico durato tre anni: - PUM (approvato nel dicembre 2011) - PRGC (approvato nel settembre

Dettagli

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST

STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Città di Noto STORYTELLING RACCONTA IL SUD EST Azione di promozione e di marketing internazionale del Distretto del Sud Est per l incremento e la destagionalizzazione dei flussi turistici Noto, 27 novembre

Dettagli

LA FILIERA GREEN DEL DISTRETTO HIGH TECH

LA FILIERA GREEN DEL DISTRETTO HIGH TECH LA FILIERA GREEN DEL DISTRETTO HIGH TECH le Aziende presentano i loro progetti 20 febbraio 2012 Hotel COSMO - Torri Bianche Vimercate (MB) GCI Group Fondazione Distretto Green & High Tech Monza Brianza

Dettagli

D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS. Disseminazione e valorizzazione dei risultati

D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS. Disseminazione e valorizzazione dei risultati D. E. O. R. DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS Disseminazione e valorizzazione dei risultati La Diffusione e Valorizzazione dei risultati si riferisce all utilizzo e all applicazione pratica dei

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 INVESTIMENTO TERRITORIALE INTEGRATO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE?

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? 2/09/2008-22/10/2008 329 risposte PARTECIPAZIONE Paese DE - Germania 55 (16.7%) PL - Polonia 41 (12.5%) DK - Danimarca 20 (6.1%) NL - Paesi Bassi

Dettagli

MIGLIORARE LA SOSTENIBILITA COSTIERA

MIGLIORARE LA SOSTENIBILITA COSTIERA MIGLIORARE LA SOSTENIBILITA COSTIERA GUIDA 2 Scambio di esperienze attraverso buone pratiche del progetto SUSTAIN OTTOBRE 2012 1 IL PROGETTO SUSTAIN RINGRAZIAMENTI 2 INTRODUZIONE 3 Schiermonnikoog (PAESI

Dettagli

Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale

Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale Il contesto brasiliano e italiano nell economia e nella politica ambientale La politica ambientale é considerata una delle aree di interesse prioritario per lo

Dettagli

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Sviluppo di capacità di gestione integrata per un azione locale efficace nella lotta ai cambiamenti climatici SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Il piano di azione

Dettagli

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Ing. Andrea Normanno Direzione Generale Reti

Dettagli

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Fiera del Levante La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 L agenzia E tra le prime 10 del mercato secondo la classifica Assorel, la seconda

Dettagli

L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico:

L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico: L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico: benchmarking delle iniziative (monetarie e non) intraprese dai governi per favorire la diffusione dei veicoli elettrici Barbara Covili, Amministratore

Dettagli

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno 1. Premessa ed obiettivi Nel mese di marzo 2007 con il Piano d Azione Una politica energetica per l Europa, l Unione

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

STRATEGIA DELL'UNIONE EUROPEA PER LA REGIONE ALPINA (EUSALP) - CONSULTAZIONE PUBBLICA / QUESTIONARIO

STRATEGIA DELL'UNIONE EUROPEA PER LA REGIONE ALPINA (EUSALP) - CONSULTAZIONE PUBBLICA / QUESTIONARIO Case Id: 26c91486-b59d-4b3f-9ccd-ae0238a073a4 STRATEGIA DELL'UNIONE EUROPEA PER LA REGIONE ALPINA (EUSALP) - CONSULTAZIONE PUBBLICA / QUESTIONARIO Fields marked with are mandatory. L'obiettivo generale

Dettagli

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Agenzia per la Mobilità EDUCAZIONE STRADALE TRA SCUOLA E FAMIGLIA L educazione

Dettagli

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche Fondazione Minoprio - corso ITS Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche I social media Facebook La maggior parte dei proprietari di piccole aziende hanno dichiarato

Dettagli

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata:

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Predisposto da Don Pierluigi Vignola e Patrizio Pinnarò Introduzione Il turismo religioso in Regione

Dettagli

LA COOPERAZIONE TRA ITALIA E AUSTRIA Il Programma INTERREG V IT-AT 2014-20. Verso la Strategia dell UE per la Regione Alpina

LA COOPERAZIONE TRA ITALIA E AUSTRIA Il Programma INTERREG V IT-AT 2014-20. Verso la Strategia dell UE per la Regione Alpina LA COOPERAZIONE TRA ITALIA E AUSTRIA Il Programma INTERREG V IT-AT 2014-20 Verso la Strategia dell UE per la Regione Alpina Elisabetta Reja Il Programma Presidenza di cooperazione della Regione transfrontaliera

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

YEPP International Resource Centre (YEPP IRC)

YEPP International Resource Centre (YEPP IRC) YEPP International Resource Centre (YEPP IRC) Introduzione Il termine YEPP si riferisce all approccio e al metodo, riguardanti l empowerment dei giovani e lo sviluppo di comunità, che sono stati sviluppati

Dettagli

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE Noi cittadini, Associazioni, Operatori economici ed Istituzioni delle comunità ricadenti sul territorio del GAL CONCA BARESE, sottoscriviamo questo

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

Erasmus per giovani imprenditori

Erasmus per giovani imprenditori Erasmus per giovani imprenditori Il nuovo Programma di scambio Europeo É un programma di scambio che offre agli aspiranti imprenditori la possibilità di lavorare a fianco di un imprenditore esperto nel

Dettagli

Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE

Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE Women In Development UN MODELLO EUROPEO PER LO SVILUPPO LOCALE GENDER ORIENTED PIANO DI COMUNICAZIONE Introduzione Il progetto W.In D. (Women In Development) si inserisce nelle attività previste e finanziate

Dettagli

AD PERSONAM: PROGETTO DI DIRECT MARKETING PER LO SVILUPPO DELL USO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO

AD PERSONAM: PROGETTO DI DIRECT MARKETING PER LO SVILUPPO DELL USO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO AD PERSONAM: PROGETTO DI DIRECT MARKETING PER LO SVILUPPO DELL USO DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO Daniele Berselli 1, Agenzia per la mobilità e il trasporto pubblico locale di Modena S.p.A., Via Razzaboni,

Dettagli